Sei sulla pagina 1di 2

l avoro I ttuMA&

Quanto contano le
conoscenze su
internet per la
professione e per le
relazioni personali?
Soprattutto, come si
pu creare un
gruppo nell'era
digitale?
DI FARE RETE
U
n tempo esistevano le fiere, i
convegni, gli open day. Oggi,
invece, ci sono Facebook,
iwitter, Linkedln e cosi via.
Per questo se nellera pre-
i nternet coltivare rapporti e contatti al di
fuori del proprio "mondo", per quanto
esteso, non era semplice, ora le cose sono
cambiate. La rete, e soprattutto i social
network, hanno semplificato le cose. Con
pochi click, si pu accedere a una serie di
informazioni pi o meno personali relative ad
amici e colleghi, ad amici di amici, colleghi
di colleghi, potenziali clienti e professionisti
di spicco. In molti casi, poi, si pu iniziare
un dialogo e uno scambio con loro.
f
Che cos' il
networki ng
Fare net worki ng significa
costruire una rete di
conoscenze online. Oggi
non si pu pensare di non
farlo: sarebbe anacronistico
e controproducente spiega
Domitilla Ferrari, docente
di Social net work e
comunicazione di gi tal e.
E uno dei modi migliori per
consentire agli altri di capire
che cosa si in grado di fare
e per fare emergere le
propri e competenze in un
mondo in cui t ut t i sembrano
capaci di occuparsi di t ut t o.
* Teoricamente, il reticolo
pot rebbe essere ampl i ato
all'infinito. Nella pratica, si
sconsiglia di essere t r oppo
apert i . bene selezionare
con cura chi seguire e da chi
farsi seguire, per non
rischiare di allacciare
contatti con persone che
sono t roppo lontane dalla
propria professione, dai
valori in cui si crede, dai
propri i nteressi .
/ buoni contatti
aiutano a crescere
A livello professionale, una buona rete di
conoscenze selezionate apre la possibilit
di crescere sotto molti punti di vista.
* Ci si pu confrontare con altri
professionisti del settore, scambiarsi idee e
pareri, avere punti di riferimento cui
rivolgersi in caso di difficolt e dubbi, ma
anche di lavori complessi che richiedono pi
competenze. Fra i propri contatti, infatti, ci
possono essere anche le figure necessarie per
formare team validi e affidabili con cui
svolgere progetti di un certo peso.
* Facendo networking si pu arrivare anche
a conoscere potenziali clienti che, attratti
dal curriculum della persona e dalle abilit
dimostrate, possono decidere di approcciarla
per iniziare una collaborazione.
) Anche a livello personale
Un network un arricchimento anche a livello
personale. Significa avere una o pi persone
pronte a rispondere ade propri e domande,
da quelle banali a quelle i mportanti , qualche
esperto in un campo di sposto a insegnare.
COME PROCEDERE]
Il modo pi banal e, ma non necessariament e pi semplice,
"seguire" le persone che gi si conoscono nel mondo real e in
quel l o virt ual e, e farsi seguire a propria vol t a. Un' al t ra strada
iniziare a seguire sui social net wor k individui che si st imano o che
sono riconosciuti dagl i al t ri ut ent i come inf l uent i. In ent r ambi i
casi, i mpor t ant e non essere t r oppo invasivi, esat t ament e come
nella vita di t ut t i i giorni. Ecco qual che consiglio.
Osservare prima di agire
Usare i social network in maniera
"intel l igente" meno facile d quanto
pot rebbe sembrare in apparenza. Pr'ma di
buttarsi, utile concedersi un periodo di
osservazione: non iniziare a scrivere a
casaccio sui propri spazi personali e su quelli
altrui, ma guardarsi intorno.
* Capire come si muovono gli utenti pi
esperti di grande aiuto e permet t e di
capire come organizzarsi e orientarsi.
2
da l eggere
Due gradi e mezzo di separazione.
Coire il networking facilito o circolozione
delle dee (e fo girare l'economia);
Domitilla Ferrari" Sperling & Kupfer,
17 euro.
La disponibilit
ripaga sempre
Non siamo mai stati cosi vicini agli
altri come ora. Per raggiungere
un potenziale cliente, entrare in
contatto con chi in grado di
rispondere ai nostri dubbi e alle
nostre domande, migliorare la
vita professionale e personale
basta iniziare a dare prima di
ricevere. Come lo spiega in modo
semplice ed efficace questo libro.
Mettersi al servizio degli altri
Mol ti sono abituati a parlare sempre e solo
di loro stessi: sulle bacheche di Facebook e
sufe pagine di Twitter, perf are due esempi,
si l eggono spesso messaggi relativi a quel l o
che l'utente sta facendo o pensando.
* E import ant e essere meno
autoreferenziali e iniziare ad ascoltare, a fare
tante domande agli altri, ovviamente
pertinenti. Non bisogna apparire insistenti,
ma attenti s. mol t o apprezzato anche
l ' atteggiamento di disponibil it: se si
conosce la risposta a una domanda o a una
richiesta di un proprio cont at t o, non esitare a
fornirla dice l'esperta. Anche in internet
funziona il " do ut des".
Essere "snob"
Il mondo online n'schia di esse-e fagocitante:
se non si stabiliscono dei limiti, si pu
perdere tanto t empo; megl io essere selettivi.
* Essere snob essenziale oer rendere il
proprio networ< funzionale e per
salvaguardare il proprio t empo. I contatti
vanno scelti con cura, lo, per esempio,
suggerisco di non seguire ovunque amici e
parenti: su Facebook s, ma su Twi t t e' solo chi
condivide notizie che riguardano il nostro
settore, per esempio suggerisce l'esperta.
Selezionare i social
Facebook, Twitter, Linkedln, Instagram,
Pinterest, per citare solo i pi famosi. Ma non
sono i soli. Presidiare t ut t i i social network
ogget t ivament e difficile e inutile.
* Il consiglio di scegliere quei l uoghi che
megl io rispondono alle proprie
caratteristiche e at t raggono di pi. Megl io,
pochi, ma usati bene, che t ut t i ma male.
5 Non solo Linkedln
Linkedlr mol t o conosciuto, ma non
l'unico. Le persone possono anche non
essere del t ut t o sincere, come nel cv
cartaceo. Comunque, basta osservare come
si comport ano sugli altri social per verificare
se ci che dichiarano vero avverte
Domitilla Ferrari.
* Le agenzie di seiezione del personale
l eggendo i t weet e i messaggi su Facebook
possono verificare gli interessi di una
persona, i suoi valori, rendersi conto se
affidabile o meno e cos via. In un certo
senso, possono individuare eventuali
incongruenze: se, per esempio, su Linkedln
ha dichiarato di aver trascorso j n periodo in
Spagna ma fra i suoi contatti non ci sono
spagnol i, l egit t imo avere qualche dubbio.
6 Pensare prima di agire
Ogni singola frase e ogni singola foto
sono un bigl iet t o da visita e non det t o che
t ut t i vedar o t ut t o. Per questo, se si vuol e
evitare che gli altri accedano a cose t r oppo
personali, bisogna evitare di renderl e
pubbl iche. Ovviamente, per, di pende anche
da quali opport unit si cercano in rete
concl ude l'esperta.
Servizio di Silvia Finazzi.
Con la consulenza di Domitilla Ferrari, social media strategist di un grande gruppo editoriale,
ente di Social network e comunicazione digitale, master in Comunicazione
delle scienze all'universit degli Studi di Padova.