Sei sulla pagina 1di 6

1

Al Signor Presidente
della Regione Siciliana
on. Rosario Crocetta
Palazzo dei Normanni
Piazza Indipendenza 21
90129 Palermo
Racc. A/ R N n.14535195477-8 inviata il 23.06.2014 anticipata via FAX n 091 7071111
Al signor Assessore Regionale
Del Territorio e dellAmbiente
Dott.ssa Mariarita Sgarlata
Via Ugo La Malfa 169
90146 Palermo
Racc. A/ R N n.14535195478-9 inviata il 23.06.2014 anticipata via FAX 091 7077963
Al Presidente della IV Commissione
Ambiente e Territorio della
Assemblea Regione Siciliana
On.le Giampiero Trizzino
Palazzo dei Normanni
Piazza Indipendenza 21
90129 Palermo
Racc. A/ R N n.14535195496-1 inviata il 23.06.2014 anticipata via FAX 0917054564
Assessorato Regionale
del Territorio e dellAmbiente
DIRIGENTE GENERALE
Dottor Gaetano Gullo
Via Ugo La Malfa 169
90146 PALERMO

Racc. A/ R N n.14535195484-6 inviata il 23.06.2014

Assessorato Regionale
del Territorio e dellAmbiente
1 Servizio VIA-VAS
Dottor Giorgio DAngelo
Via Ugo La Malfa 169
90146 PALERMO

Racc. A/ R N n.14535195483-5 inviata il 23.06.2014

Il 17 giugno dellanno passato le scriventi Organizzazioni chiedevano la
convocazione urgente di codesta Commissione al fine di risolvere, una volta per
tutte, lindecorosa vicenda del presunto Piano di risanamento della qualit
dellaria, ancora presente dopo 6 anni sul sito dellARTA, seppur copiato
2
dallomologo Piano della Regione Veneto e da numerose altre fonti. Si chiedeva il
suo ritiro e laccertamento delle responsabilit connesse.
Il 26 settembre, dopo pi di 3 mesi, si svolgeva laudizione, nel corso della quale
lassessore Lo Bello affermava, vedasi verbale e testualmente ascoltabile dalla
registrazione che queste Organizzazioni hanno fornito, assolutamente vero che
risulta unazione di copia e incolla in cui sono stati trasferiti dati siciliani ed il dott.
Capilli, dirigente del Servizio Tutela dallinquinamento atmosferico, ammetteva
che un documento che stato redatto prendendo a riferimento anche
abbastanza esplicito altri documenti prodotti in altre sedi e in altre regioni.
Ci malgrado, entrambi adducevano giustificazioni al c.d. Piano sostenendo che
in fin dei conti i dati erano siciliani, senza neppure considerare che nel
documento, ad esempio, non cera persino accenno agli insediamenti industriali
della Regione. Nelloccasione, lassessore Lo Bello riferiva di attivit in corso per la
redazione del nuovo Piano.
Il 18 dicembre, trascorsi quasi altri 3 mesi, si svolgeva, a seguito delle perduranti
inadempienze dellARTA denunciate dalle Organizzazioni scriventi, una ulteriore
audizione, nel corso della quale lassessore Lo Bello ed il dott. Capilli ritrattavano le
dichiarazioni della volta precedente, rifiutavano il ritiro del c.d. Piano anche se
dagli stessi definito superato, nulla aggiungendo a quelle generiche attivit in
corso per la redazione del nuovo Piano cui lassessore aveva accennato 3 mesi
prima.
L1 marzo 2014, dopo circa 6 mesi dalla prima audizione, le Organizzazioni
scriventi, stanti il totale silenzio e la completa inerzia dellARTA, erano costrette a
risollecitare ancora una volta a codesta Commissione le richieste originarie.
Il 3 maggio 2014, a distanza di altri 2 mesi, le Organizzazioni scriventi inoltravano
ulteriori richieste.
Orbene, se si somma lanno trascorso dalla prima richiesta agli anni intercosi dalla
conferenza stampa del 22 novembre del 2007 in cui Legambiente aveva
denunciato la copiatura del Piano, viene fuori un quadro desolante di
immobilismo, di omissioni e di connivenze tendenti a coprire pesanti responsabilit
in capo allamministrazione regionale ed anche agli Organi di Governo riguardo
ad un settore dellambiente che ha gravi ricadute sulla salute della popolazione.
Le Organizzazioni scriventi chiedono a codesta Commissione se sul tema specifico
del Piano copiato, cui si coglie loccasione per aggiungere la vicenda dellAIA
dellItalcementi di Isola delle Femmine decaduta da 4 anni, nonch il trentennale
affaire della Distilleria Bertolino di Partinico, vuole rimanere in balia di affermazioni
e promesse farlocche degli assessori di turno cosa che queste Organizzazioni
3
rigettano con decisione - oppure dare segni tangibili, invero ad oggi non proprio
manifestati, per la risoluzione delle problematiche evidenziate.
A tal fine le Organizzazioni scriventi chiedono la convocazione con procedura
durgenza di unultima audizione sulle tre vicende sopra descritte, riservandosi sin
da ora di trasmettere tutti gli atti in proprio possesso allAutorit Giudiziaria per la
valutazione dei reati che eventualmente dovessero ravvisarsi a carico di quanti,
rami dellamministrazione, del Governo e dellAssemblea, non sono intervenuti
secondo i rispettivi ruoli istituzionali per la salvaguardia dellambiente e per la
tutela della salute della gente.

Palermo, 23 giugno 2014
Firmato (a nome delle Organizzazioni richiedenti)
Isola Pulita Giuseppe Ciampolillo
Per comunicazioni: Giuseppe Ciampolillo, Isola Pulita, Via Sciascia 13, 90040 Isola
delle Femmine isolapulita@gmail.com 3331017981
N.B. I fax sono stati inviati dal numero 091/8616100 in data 23-06-2014.
4


5
6