Sei sulla pagina 1di 37

TESTI & ACCORDI

INTRO
In queste pagine troverete le canzoni della Famiglia Rossi, corredate
di indicazioni armoniche e da note sulla stesura, in pratica un
canzoniere come quelli degli oratori, ma con gli accordi scritti giusti.
Ovviamente questo tipo di scrittura presuppone la conoscenza delle
canzoni (li avete i dischi della FR? Vedi la pagina Discografia).
Comunque non spaventatevi, nelle righe che seguono tutto spiegato
per Filo e per Segno.
Se non capite qualcosa potete sempre telefonare a Filo o a Segno,
oppure inviare una e-mail chiedendo spiegazioni.
Il nostro compilatore vi dar una mano (inviate anche una vostra
fotografia, non serve a una fava, per risaputo anche locchio vuole
la sua partitura).
Andiamo ad incominciare con un po di cultura musicale a gratis:
Come ve la cavate con la chitarra?
Avete gi imparato a suonare il riff di Smokondeuder con una corda? E Giochi
proibiti? (No? Meglio cos , sono cose strazianti!!!)
Se ve la cavate gi con la famosa Canzone del sole siete gi messi meglio di
Vittorio, se riuscite a trovare la chitarra in una stanza vuota, avete gi superato il
nostro chitarrista ufficiale e gentiluomo Carlo.
Insomma, le canzoni della Famigliarossi non sono poi difficili da suonare: se no le
facevamo suonare ai Lunapp.
Se, come avete detto, siete in grado di strimpellare, saprete cosa sono gli accordi,
insiemi di note che ascoltate mischiate fanno una certa impressione, o una certaltra
(fondamentalmente gli accordi sono minori, maggiori o gemelli, se invece sono
figlie uniche si chiamano note, ma questo lo sanno in tutti, proprio perch sono
molto note).
Studiate a memoria questa introduzione sui fondamentali della musica e prendete in
mano la vostra chitarra o il pianoforte, (che per meglio in genere lasciare
appoggiato al pavimento), o qualsiasi strumento che pu generare accordi senza
troppa fatica.
Se avete nellorecchio le canzoni della Famiglia, vi basteranno poche occhiate a
queste pagine per riuscire a suonarle (se no piangete su voi stessi, miseri e tapini!).
Per facilitarvi ancora di pi abbiamo chiesto ad un noto musicologo di corredare i
brani con appunti filologici, ma questi, dopo il primo brano analizzato, ha subito dato
forfait in quanto aveva smarrito il filologico; alla fine ci ha pensato il vostro Carlo!!!
AVVERTENZE GENERALI:
1) Mettiamoci daccordo sugli accordi, daccordo?
Laccordo senza specificazioni sempre maggiore, chiaro? Se ci dovete fare sopra
delle piccole riflessioni, vi diamo uno specchietto:
LA = La maggiore
LAm = La minore
LA7 = La maggiore settima
LAm7 = La minore settima
(le settime maggiori sono quegli accordi tipici del blues e del rock, che stridono un po e
creano tensione e sonnolenza al contempo, suonano a volte simpatici e a volte rompono le
balle)
LA/SOL = La bassosl ( un LA con il Sol nel basso, oppure un La da suonare al
tramonto)
LA# = La disis (si chiama anche Sibemolle)
Lab = La bemolle (si chiama anche Soldiesis)
Sia gli accordi # che quelli b sono disponibili anche nelle versioni minore e minore
settima!
LA6 = La sesta ( un accordo che si suona generalmente dietro alle quinte).
2) Gli accordi sono scritti sotto alle parole dei testi, le sillabe sottolineate sono
quelle su cui laccordo cambia,
Se la sottolineatura non corrisponde ad una sillaba significa che laccordo cambia
sulla lettera sottolineata (per i pi esperti vuol dire che, ad esempio, la voce canta in
battere e laccordo suona in levare, o viceversa).
Se la sottolineatura vuota significa che laccordo cade tra due parole, o prima di una
parola, o dopo. In questo caso aiutatelo a rialzarsi e poi suonatelo al posto giusto.
3) In ogni canzone corredata di accordi una sola strofa, un solo ritornello, un
solo bridge, etc.
Per il resto dovete arrangiarvi, oppure frequentare un corso per arrangiatori.
4) Troverete in ogni testo lindicazione degli accordi delle parti strumentali (cio
quelle in cui Vittorio e Carlo se ne stanno finalmente un po zitti).
5) Pu darsi che troverete accordi come LA4 o LA9 (reso famoso da beethoven), etc.
Se non li conoscete non importa, fate pure finta che quei numerini non esistano, le
canzoni suoneranno lo stesso!
Ricordatevi solo la differenza tra maggiore e minore, quella quasi sempre
importante. Altrimenti suonate tutto in bicordi, accordi fatti di solo due note che non
sono ne maggiori ne minori, da non confondersi con i monocordi, che sono gente
pallosa che dice o canta sempre le stesse cose con lo stesso tono (tipo Alex Britti).
6) Se stampate questi testi potete portarvi il canzoniere in spiaggia e fare le famose
cantatone da fal (in queste occasioni meglio avere anche Uisciariar dei Pink
Floyd), se lo fate ricordatevi che in queste situazioni arriva sempre il bonghista che fa
Bum bum, e di quello che suonate nessuno sentir un beato cazzo (utilizzate il
playback e prendetela con filosofia; nessuno osa mai zittire il bonghista, in quanto si
presume che egli abbia portato il fumo).
Buone grattuggiate & buon divertimento!
Balabitt
Intro : LAm, RE, SOL, DO, MIm ("Ma sono quelli della strofa!" Bene, brava/o! Sei cos amabilmente
perspicace!)
Attenzione,per: dopo tre giri conclude con LAm, SI7, Mim (e ancora SI7-Mim, tanto per ribadire).
Spiegati cos , gli accordi li capirerbbe anche un ministro leghista!

Cosa te ghet de us, sterlcc? ...
LAm RE SOL MIm
Mchela, pelabrcc, desmt de fa cast!
LAm RE SOL MIm
E lasa sta la crus, che te set mia l prest
LAm RE SOL MIm
seghta a fa l giup e prega l to dio Po
LAm RE SOL MIm MI
Balabitt, che ta prlet per ol negt,
LAm RE SOL
che ta tet per ol cl la set
DO LAm
prima o dopo tal troert chel del formi!
SI7 MIm MI
Balabitt, anche lltem di maruch
LAm RE SOL
che lspacia n de la stassi
DO LAm
lha cap t mei de te la eta
SI7 MIm
Ads ta ghet ol post al sl,
co i to quter pultrne per pogiaga l cl;
mochela, doca, barlafss!
Merda montada n scagna,
te e l to am s mafis
Balabitt, etc.
Stavolta lultimo giro dellitro divverso, leggete qui sotti (signori Ministri, lasciate perdere;oppure chiedete
a Maroni, che lui dorebbe sapere un po di musica. Attenzione che si parla di salite e discese cromatiche,
che, nel caso di un tastierista razzista, producono il triste obbligo di toccare i tasti neri!))
Il seguente special viene introdotto suonando, al posto dellultimo Mim dellintro, 4 bicordi (quelli di
smokondeuter) che salgono cromaticamente (un tasto per volta) dal DO# al MI. Per uscirne bisogna risalire,
nello stesso modo, dal FA# al Lam). Se troppo complicato suonate, tutte e due le volte, 4 pennate belle
forti sulle corde vuote!

Te set ol re de la set che se anta,
MIm FA#m SIm SIm/LA
che la se anta de ves ignoranta;
MIm FA#m SIm SIm/LA
i la sa tcc, quando l sul al tramonta,
MIm FA#m SIm SIm/LA
lsen lsponta, e set te, ... ... prope te...
DO# FA# FA#4 FA#
Balabitt, etc.
Buffone (1) Traduziione dal dialetto bergamasco
Coshai da gridare, idiota? (2)
Piantala, imbecille (3), smetti di far casino!
E lascia stare la Croce, che non sei il prevosto;
continua a fare il pagliaccio (4),
e prega il tuo dio Po
Buffone, che parli per niente,
che prendi per il culo la gente,
prima o poi troverai chi ti daril fatto tuo! (5)
Buffone, anche lultimo dei marocchini
che spaccia alla stazione
ha capito meglio di te la vita
Adesso hai ottenuto il posto al sole,
con le tue quattro poltrone per appoggiarci il culo;
finiscila, almeno, imbroglione (6),
merda salita al trono (7),
tu ed il tuo amico mafioso
Buffone, che parli per niente,
che prendi per il culo la gente,
prima o poi troverai chi ti daril fatto tuo!
Impostore, che dici Io ce lho duro!,
che di duro hai soltanto la testa
parla quando piscerla gallina! (8)
Sei il re della gente che si vanta,
che si vanta di essere ignorante;
lo sanno tutti, quando il sole tramonta
lasino si fa vedere, e sei tu, proprio tu (9)
Buffone, etc.
NOTE:
1) Balabitt: Letteralmente balla-nudo. Espressione originariamente riferita agli adepti della comunit
esoterica di Monte Verit, strabilitasi agli inizi del XX secolo nei pressi di Ascona, sul versante ticinese
del Lago Maggiore. I Monteveritani, veri e propri precursori del Naturismo, venivano dileggiati con
questo epiteto dalle popolazioni locali per la pratica dei bagni di sole. Con il tempo, il termine
divenuto un dispregiativo generico, per indicare persone poco serie ed inaffidabili (vedere:
http://www.greenman.it/Mverit%C3%A0.htm).
2) Sterlch - babbeo, duro di comprendonio (da loch stupido, allocco)
3) Pelabrch - letteralmente pela rami, persona dappoco
4) Giup o Giop Gioppino: la maschera bergamasca nella commedia dellarte (utilizzato in senso
dispregiativo).
5) Letteralmente Troverai quello del formaggio!. Si dice a chi abusa della pazienza altrui.
6) Barlafs - persona/cosa di nessun valore, persona instabile, volubile, priva di personalit /
voltagabbana, imbroglione, mentitore
7) Si riferisce al proverbio: Quando la mrda la munta 'n scgn, o la spssa o la f dagn (Quando la
merda sale sullo scranno / o puzza o fa danno), che stigmatizza le persone rozze ed ignoranti,
arricchitesi velocemente, che occupano posti di potere con conseguenze disastrose.
8) Parla quand che pisa i poie un ossimoro zoologico, usato tradizionalmente per zittire chi parla a
vanvera.
9) Dal proverbio Quandol sul al tramonta, lsen lsponta (Quando tramonta il sole, lasino si fa vivo).
R
R
E
E
S
S
I
I
S
S
T
T
E
E
N
N
Z
Z
A
A
!
!

Ti ho visto entrare dentro a un bar,
non so se era ieri o centanni fa
ti ho visto uscire per la via,
in cerca di sguardi e di compagnia
quando hai gridato forte, tra tanta indifferenza
Ora e sempre resistenza!
Gli accordi dello strumentale sono sempre: DO, FA, MIm, FA e DO.
Fino a qui sono suonati con la stessa divisione della strofa, poi (a volte) cambiano pi velocemente.
Contro i sorrisi di mopln
colonna sonora Lilly Marlene
che vedi sempre alla tiv
cravatte e bandiere su sfondi blu
stanno prendendo a calci la nostra intelligenza
Ora e sempre resistenza!


Ne abbiamo avuti giorni bui
battendoci, senza fermarci mai
stasera balla insieme a me
domani si torna a combattere
Se dentro c lincendio, niente uscita di emergenza
Ora e sempre resistenza!
Le misure di attesa (Dm-dudm- dudm- dudm- etc) sono tutte suonate sul DO, alternato a DO4
Pront? Tpatatpatatpatatpata e si riparte con il bridge!!!
Se dentro c lincendio, niente uscita di emergenza
Ora e sempre resistenza!
A questo punto il pezzo si alza. Dove cazzo va? Ma noooo, testoni! Dalla tonalitdi Domaggiore, passa al
RE!
Si suona lo strumentale, prima quello lento, poi quello veloce. Poi stop!
Gli accordi diventano: RE, SOL, FA#m, SOL e LA
Q
Q
U
U
A
A
N
N
T
T
O
O

HO BEVUTO STASERA

LINTRO ha gli stessi accordi del ritornello (bisogna proprio dirvi tutto?)
Amico, ma lhai vista la barista?
SOL SIm4/6 DO
Li hai visti mai due occhi come lei?
SOL SIm4/6 DO
Mi sono innamorato a prima vista
SOL SIm4/6 DO
Una cos , dimmi, lhai vista mai?
SOL SIm4/6 DO LA/DO#
Ma credimi, ti dico che una perla!
RE DO
Dammi ragione che se no ti do una sberla!
RE RE/DO SIm7 RE/LA
Quan - to? Quan - to ho bevuto stase ra?
SOL SI7 MIm SOL7 DO RE DO SOL/SI
Quan - to? Quan - to ho bevuto stase ra?
SOL SI7 MIm SOL7 DO RE DO SOL
Amico, lhai pi vista la barista
che due secondi fa era qui con me?
Devessere scappata via, non vista,
non so capacitarmi del perch!
Che cera tanto tempo per parlare
E tutta questa notte per sognare
Magari facevamo anche lamore
scusa un momentovado a vomitare
Quanto? Quanto ho bevuto stasera?
Quanto? Quanto ho bevuto stasera?
Il wishkey viene su, il rhum mi viene su, il gas mi viene su
DO RE9 Mim7
E sto ruttando
SIm7
Il wishkey viene su, il rhum mi viene su, il gas mi viene gi
DO RE9 Mim7
Sto scoreggiando su tutto il mondo,
SIm7 LAm7 RE9 LAm7 RE9
sulluniverso,
LAm7 RE9
mi sono perso
LAm7 LAm7/SOL RE RE/DO SIm7 RE/LA
Quanto? Quanto ho bevuto stasera?
Quanto? Quanto ho bevuto stasera?


MI SONO FATTO DA SOLO
(una storia italiana)
(il tem no viene suonato sugli accordi della strofa)
Erano gli anni 50, andavo alla Standa insieme a mamm,
SOL LAm
mi apparve un angelo e disse: Tuo tutto questo un bel giorno sar!
SOL DO RE SOL
Tornato a casa, nel bagno, ebbi un altro segno del Fato creator:
SOL Lam Sim7 LA
La mano prese lo spunto e mi trovai unto da Nostro Signor
SOL Lam DO RE SOL

Mi sono fatto da solo, sullelicottero volo,
DO Sim Lam SIm
ma non disdegno la nave, ricordo soave della giovent
DO SOL LA7 RE
Mi sono fatto da solo, mi sono alzato dal suolo,
DO Sim Lam SIm
mi sono fatto i cartelli con tutti i capelli che ormai non ho pi
DO SOL RE SOL

Anni sessanta moderni: allestivo gli esterni del mio kolossal,
ma, con cinque o sei palazzine, non potevo neanche comprarmi la Spall
Sui ponti delle crociere passavo le sere a cantar La vie en rose,
Marcello, sotto la coppola, diceva: Minchia; j nostra sta ccos!
Mi sono fatto da solo, sullelicottero volo
(assolo di saxoprano sugli accordi del ritornello)
Il Murator Venerabile disse: Sei abile, vieni tra i miei!
Ecco il cappuccio e la tesseranumero uno-otto-uno-sei
Poi anni di truffe, di inganni e indicibili affanni, ma niente di ch:
davo una mano a Bettino, ospitavo mafiosi e pagavo lacch
Mi sono fatto da solo, sullelicottero volo,
ma non schifo il motoscafo,
da cui mangio a sbafo, facendo loff shore
Mi sono fatto da solo, mi sono alzato dal suolo,
mi sono fatto sei reti
con trucchi e decreti da grande editor!
Regalo immagini e suoni e tutti mi tengo buoni,
SI7 Mim RE SOL
ho dato un posto importante ad ogni brigante che mente per me
DO SOL LA7 RE
Mi son comprato un paese di gente che fa le spese,
SI7 Mim RE SOL
e va al lavoro contenta, sognando villazze e pensioni da re
DO SOL LA7 RE7

Ed ora che sono il padrone di questa nazione e comando il vapor,
ho sistemato i miei conti e c un branco di tonti che mi crede ancor
se dico che
Mi sono fatto da solo, sullelicottero volo

NB:
Il ritornello a volte finisce tronco (una cosa che capita anche agli alberi), se volete sapere quando, ascoltatevi il pezzo
(se siete tipi che contano, contatelo in 2/4, che pi facile)!

L
L
A
A
S
S
C
C
I
I
A
A
R
R
S
S
I
I
A
A
N
N
D
D
A
A
R
R
E
E

Io mi fido di te, anche se fuori fa freddo
SOL
e qualcuno ancora senza un tetto
DO SOL
Io mi fido di te, anche se piove dovunque
SOL
e soprattutto dove non serve
DO SOL
Non mi dire che non senti
LAm7 SOL/SI
non mi dire che non vedi
Lam7 SOL
che chai voglia di provare anche tu
Lam7 Sim7 DO RE
che vuoi provare a fidarti anche tu
Lam7 Sim7 DO
e lasciarti andare
RE SOL

Sento un battito dala che mi spezza il rumore,
mi spalanca la porta di casa;
un odore di nuovo, mai sentito, ma torna
come un fischio ad un cane fedele
Non mi dire che non vedi
non mi dire che non provi
questo morso alla gola anche tu
che vuoi provare a fidarti anche tu
e lasciarti andare
(STRUMENTALE: Lam7, Sim7, DO, RE)

Vedo un filo spinato, un banchiere scortato,
un pallone con la ventiquattrore;
sembra un sogno ma vero, sono stanco ma provo
a sfasciare il canale obbligato
Vuoi vedere che cos
vuoi vedere che cos
che dovevi passare di l
che fidarsi sfasciare le regole
e lasciarsi andare
HABANA CLUB
Che cosa faccio qui?
MI
Sempre lo stesso bar,

ed il giornale che cha qualche ruga in pi di stamattina;
LA DO MI
il destino dentro al mio cubino.
LAm DO RE MI
Le stesse facce qui,
svogliate come me,
con lattitudine allinquietudine tra i tavolini:
qui pensiamo, ma con gli intestini.
Discorsi uguali
SI
come i percorsi che fa un tram,
DO#m
stiamo aspettando alla fermata dellHabana Club.
LA FAm# DO7 SI
Che cosa faccio qui,
da mille anni qui?
E la risposta, dai, dammela tu che sei entrata prima;
il destino dentro un vestitino.
E questo dolce shock vorrei durasse un po,
non uneternit,
ma almeno un po pi in ldi domattina
su dai, Bruno, fai un altro cubino
Discorsi uguali
come i percorsi che fa un tram,
stiamo arrivando alla fermata dellHabana Club.
Lassolo sta sugli accordi della strofa
Discorsi uguali
come i percorsi che fa un tram,
siamo arrivati alla fermata dellHabana Club.
Che cosa faccio qui?
Che cosa faccio qui?
Che cosa faccio qui?
Tutto il finale suonato in MI (o MI7, che fa pi blues). Se proprio vi sentite fighi suonate lultimo stacco con
il MI7/9)
E MORTO PINOCHET
La intro (come del resto le strofe) in sei ottavi (zm pap pzm pap p) e gli accordi sono: SI, DO, Lam, SI
Personalmente sono contrario al vento,
SOL RE
ma questa sera mi viene un sentimento;
DO LAm
lo so che non si dice, non sta bene, non si fa,
SI SI4 SI
ma questa sera lasciami cantar
DO Lam SI
E morto Pinochet,
MI
morto Pinochet
LA
morto Pinocheee eee eee eeet!
DO#m LA FA#m SI
Il ritornello (in quattro quarti), questa volta si ripete e si ferma sul FA#, ma poi, nel corso del pezzo, fa un po
come cazzo gli pare (seguite il suo esempio!)
Stolto goder della disgrazia altrui,
ma, in questo caso, la disgrazia lui.
La Storia questa sera ci da soddisfazione
ed ha tirato forte lo sciacquone
E morto Pinochet, etc.
Pi no c pi , Pi no c pi,
MI
fuori uno fuori uno!
LA
Pi no c pi , Pi no c pi,
DO#m LA
uno in meno uno in meno!
FA#m SI
Personalmente sto con le balle al vento,
e non mi pento se sento un sentimento,
e so che il sentimento che sentivo contro il vento
SI SI4 SI
solo il sentimento di un momento
DO SI MI
Ma morto Pinochet, etc.

DISCORSI DA BAR

Discorsi da bar su Saddam Hussein,
RE
per fortuna che questi non son soci miei
FA#m
La vergogna che sento nel petto:
Sim (LA) SOL
capire che il dolore degli altri a molti non fa pi effetto
LA SIm

In televisione il clone dice ok!,
dichiara il ministro Sono amici miei!
La menzogna che viene alla luce
mi ricorda i tempi di mia nonna, i discorsi del duce

Il vento infuocato degli Alisei
mi inumidisce gli occhi come non vorrei
Una carogna di me non faranno
Devo sentire quel che dentro me, la mia enorme
rabbia




T
T
I
I
H
H
O
O
C
C
A
A
P
P
I
I
T
T
O
O

Liintro sempre REm e LAm

Non che a chiedere dov sarebbe poi cascato il mondo
REm LAm Rem LAm
Vabb che a andare in giro in tre ci stiamo pure divertendo
REm LAm Rem LAm
Ma dai, qui come lEnterprise non che cera un buco nero? -
REm LAm Rem LAm
Ormai, da quel cartello in poi, un universo parallelo
REm LAm Rem LAm
Dai che inframmezziamo con qualcosa di bello
SIb DO Lam REm
Speriamo non ci stia guardando il Grande Fratello
SIb DO Lam REm
TI HO TI HO TI HO CAPITO
Sib DO FA REm
TI HO TI HO TI HO CAPITO
Sib DO FA REm
TI HO TI HO TI HO CAPI TO
Sib DO FA DO Rem LAm

Ahi, ahi, adesso sono guai! Che buio c da queste parti!
E poi, mi spieghi come mai vai dritto e siamo sempre pi storti?
No no, la strada io la so, dai, svolta dritto laggi in fondo
Per me la storia sai com? unora che giriamo in tondo!
Cerco indicazioni su una grande cartina,
ci siamo persi dentro una rotonda burlona
Cazzo, mi caduto tutto per terra!
TI HO TI HO TI HO CAPITO
Lo specialino psichedelico si ottiene a partire da un RE9 aperto (n maggiore, n minore), ma cambiando il basso ad
ogni movimento (vedete le sottolineature? Ecco, in quei punti!), come nella migliore tradizione frikettonistica di
montagna. Per capirci:

1: RE9 normale (indice sulla corda SOL al secondo tasto ed anulare sulla corda SI al terzo tasto)
2: RE9/DO (con il medio schiacciate la corda LA sul terzo tasto)
3: SOL6/SI (mollate il medio e, con lindice, beccate il secondo tasto, sempre della corda LA)
4: RE/Sib (lindice si abbassa e raggiunge il primo tasto della corda LA, lanulare continua tetragono a tenere la
posizione)
Se no riuscite a trovare la corda LA, cercatela pure qua ecco si un po pi gi aaaahhh bellissimo!)
Petali gialli che ballano - givoani spose dipingono
Sciolgo le redini in fretta - corro col cuore che scoppia
Vedo una casa che dondola - sulla parete ha una gondola
La nebbia che rende sereni cavalca nei nostri pensieri
Sdraiati in giardini sospesi, con gli occhi socchiusi e sorrisi beati
Il successivo stacco strumentale si compone dei seguenti accordi: SOL, DO7+, Sib7+
Scivola la nave, sta arrivando nel porto
Aspettami nel letto, oppure fuori, nellorto
TI HO TI HO TI HO CAPITO

Abbaglio
Gli accordi son sempre quelli: DO, FA, DO, RE, SOL Basta non aver fretta di cambiarli!
Signora sei una favola nessuno te lo ha detto
DO
Ma dimmi dove vivi sulla luna o sopra un tetto
Ma non mi dire storie che sei solo normale
FA
Non vedi che per strada si gira ogni animale
DO
Passando anche cos vestita col cappotto
RE
Fai strage in ogni strada sei una che fa il botto ...
SOL
Ragazzi che abbaglio ma ora mi ripiglio
Che razza di schianto mi ha messo uno scompiglio
Mi sono imbambolato e lei se ne era andata
In mezzo a sto casino si volatilizzata
Ma come il mondo e tondo e il tempo gli assomiglia
Comunque vada aspetta sto tizio ti ripiglia
E quando sarai qui seduta sul divano
Guardando la tiv tenendomi la mano
Io fare il maledetto che proprio una missione
Per sar felice e tu sarai al timone
Di questa storia che mi sembra proprio bella
Restiamo su sta rotta sei tu che fai da stella
SOLAMENTESOLE
IN GENERALE: tenete presente che un pezzo reggae-swing, gli accordi sono scritti in battere ma sono suonati quasi
sempre in levare se tutto questo vi sembra complicato, suonatela come un qualsiasi brano dal ritmo terzinato (tipo
Harvest, o Il ragazzo della via Gluck, o Gobo il pare, goba la mare, goba la figlia e la sorella...
Intro: RE7+, Mim7 (circa)
Sole che ci scaldi il sangue e la pelle
RE7+
illumina l'Italia delle bustarelle.
Mim7
Sole che sei grano ed ogni altro bene umano
FA#m7
dell'uomo che trasforma l'oro in malsano
SOL LA9
.
Soli adolescenti: bici e amori travolgenti;
panchine e pensioni che fan stringer forte i denti
Sole di auto nuove che vanno verso il mare,
di chi sulle autostrade va a metterci il catrame
E allora splendi fai chiaro e illumina bene
SOL6 FA#mT
ogni angolo del mondo dove c' contraddizione,
Mim7 FA#m7
fai che non finisca che avremo da dolerci:
SOL6 FA#m7
nel guardar che ti fai rosso mentre ci dai l'arrivederci...
Mim7 LA9
Sole del deserto di nomadi poeti
metti bene in vista tutti quei segreti,
di storie sporche travestite dell'orgoglio
di guerre sante che puzzan di petrolio.
Sole che sei stella come il mio solo grande amore
illumina la strada perch possa aver l'ardore:
vorrei chiudere la porta sulla stanza del dolore
e se mi presti un po' di luce rigodere ogni colore.
RIT
Lassolo di chitarra e la chiosa moraleggiante sono eseguiti sugli accordi della strofa (RE7+, Mim7, FA#m7, SOL, LA9)
Il sole della gente che ha tempo di guardare
con gli occhi versi il cielo e il tempo per pensare.
Finale: sugli accordi del ritornello (SOL6, FA#m7, Mim7, FA#m7 per 3 volte, poi SOL6, FA#m, Mim7, LA9)
Skamorza
N.B.:E uno ska, sapete suonare lo Ska? No?
Allora fate conto che sia il gegheg
Tutte le parti strumentali sul giro: SOL, MI7, LAm, RE7
Non che io ci vada matto per lo ska,
SOL MI7
Franc mi dice "Namo che se v a bball!"
LAm RE7
Lui cha la polverina che gli da la forza,
SOL MI7
a me mi basta solo un pezzo di skamorza...
LAm RE7
D.J. metti qualcosa sulla piastra,
DO RE
giriamo tutti quanti sulla giostra
DO RE7
SKA SKA SKA SKA... SKAMORZA
SOL FA# FA MI
Nella morza dello ska, che forza!
LAm RE7
Franc mi dice "Nun te devi preoccup,
se sei disoccupato senti che si fa:
telefona dopodomani al ministero,
ti trovo un posto fisso da stragista nero"
Lui la percentuale la guadagna
Ma tanto in fondo tutto un magna magna...
SKA SKA SKA SKA...
Franc mi parla di Ferrari e cellulari,
Di donne disponibili a tutti gli orari,
Di cene a base di champagne e di aragosta
"Amico mio, la bella vita QUANTO COSTA!"
Ma non lo sento pi perch vedo i tuoi occhi (BLU!)
Bambina da abbordare con pretesti sciocchi
Davanti alle tue gambe non mi importa niente
Ballando insieme,e a te mi sento gi importante
Se vuoi farti valere fatti forza (NO)
io resto qui a ballare la SKAMORZA
SKA SKA SKA SKA... etc,etc...
SENTIMENTHAL

...Tho incontrata con Cico ...che faceva un po il fico
SOL DO RE
...e ti ho detto muchacha, ...io gli spacco la facha!
SOL DO RE
...Sin dal primo momiento ...mesciop el sentimiento,
SOL DO RE
...como quando da nino ...ascoltavo Toquino
SOL DO RE

...Tabbordai col charango, ...eseguendo un fandango,
DO RE DO RE
...mi dicesti Querido!...jo te dissi Quepiango!
DO RE DO RE

...Es una cancion por te ...es una cancion por te,
SOL DO RE
...es una cancion por te, apassionada!
SOL DO RE
...Es una cancion por te ...es una cancion por te,
SOL DO RE
...es una cancion por te, sentimenthal!
SOL DO RE

Poi una noche acetaste el mi invido amoroso
e nel buio diceste Oh, mi bel tenebroso!
Ma la vida es muy strana e, sotto la tua sottana,
ebbi como un aballio e intravidi un pendallio...

Por un hombre virile no es lindo da dire,
ma esta sorta denchucho m gustado mas mucho!...

Es una cancion por te... es una cancion por te, etc.

Ma donde sei finida, my muhera querida?
Mavrai fatto anche mal, ma son sentimenthal!...

Es una cancion por te... es una cancion por te, etc.
Il pazzo
Strumentale: (LA, RE, Sim, MI, LA / FA#m, RE, Sim, MI, LA)
Le scimmie come sempre son sedute sul terrazzo
LA RE MI LA
fanno il solito gioco, quello di dar del pazzo
FA#m RE MI LA
E il sindaco le guarda con fare soddisfatto:
LA RE MI LA
anche oggi le cose sono in ordine perfetto
FA# RE MI LA
Quella sera pass lui, coi suoi buchi nei calzoni,
RE DO# FA#m LA7
cantando a squarciagola le sue allegre canzoni,
RE DO# FA# LA7
che parlano dei pazzi, dei pazzi come lui,,,,
RE DO# FA# LA7
di un mondo di colori di profumi e di emozioni...
RE SI7 MI MI7
Vola il pazzo vola cantando... a squarciagola
LA RE Sim MI LA
Vola il pazzo vola vola... intorno a noi
FA#m RE Sim MI MI
Racconta di un paese e sogni a lui normali,
dove diritti e doveri son divisi in parti uguali.
Dove miseria e ricchezza son simili per tutti
dove non ci sono scimmie, dove non si grida ai matti.
Ma forse quella sera; cantando un po pi forte;,
fece passare il sonno alle anime pi corte
che corsero dal sindaco, sbalzandolo dal letto,
gridando E una vergogna, che casino fa sto matto!
Vola il pazzo vola - cantando a squarciagola
Vola il pazzo vola - vola intorno a noi
Assolo di belcanto. (Gli accordi sono quelli del bridge quella sera pass lui RE, DO#, FA#m, LA7, etc...)
Da quella sera in poi nessuno pi sent
il canto del pazzo che passava di l
Per questo sono qui coi buchi nei calzoni
a cantare questa sera anche le sue canzoni
Vola il pazzo vola - cantando a squarciagola
Vola il pazzo vola - vola intorno a noi
Vola il pazzo vola - cantando a squarciagola
Vola il pazzo vola - vola dentro a noi
Nel finale: strumentale un tot di volte e poi chiusura Sim, MI, LA, FA#m / Sim, MI, LA
la BALLATA del MOTOCICLANTE
Intro, temini ed assoli sul giro: DO, FA, SOL, DO
Era un giorno afoso e al lago subito pensai
DO FA DO
scesi nel garage e sulla moto mia saltai
SOL
presi la strada vecchia per non dimenticar la musica del caro mio mutr
FA DO FA SOL DO
Mamma ti prego non penar io son motociclante non lo dimenticar
FA DO SOL
Mamma ti prego non penar io son motociclante che cosa ci vuoi far
FA DO
Le due ruote sai sono una brutta malattia
quando ce l'hai addosso non se ne va pi via
ma io me la godo quest'aria e 'sto rumor me la sento dentro e mi riempie il cuor
Mamma ti prego non penar io son motociclante non lo dimenticar
Mamma ti prego non penar io son motociclante che cosa ci vuoi far
Assolo di chitarra sul giro del ritornello
E ancora e finalmente lascio questa mia citt
cercando un po di vino, vivendo in libert
se dentro lo specchietto vedo il sole tramontar
io 'sta motocicletta, giuro, la vorrei baciar .........
SOL SI7, DO7
E uno... eddue... Eccacchio! Aspetta un po a suonare, zuccone!!!
Mamma ti prego non penar io son motociclante non lo dimenticar
Mamma ti prego non penar io son motociclante uoh uoh uoh
MARIO & LIBERO
Intro e temi vari: DOm, LAm, FAm, SOL#, SOL


Era un ottobre caldo come ce ne son pochi
DOm LAm
Noi sullautostrada come troie a fare i fuochi
FAm SOL# SOL
Bruciavamo copertoni davanti alla Dalmine,
DOm LAm
la tiv non ne parlava, la protesta era alla fine...
FAm SOL# SOL

Ci sembrava da vigliacchi sfuggire a quegli eventi,
ma quella finanziaria era una botta sui denti.
Guardai Mario negli occhi, occhi di quando troppo,
lasciammo lautostrada, qualcosa si era rotto...

...Dai vieni Mario, andiamo via
LA REm
...Non so se giusto oppure no
SOL DO
...Bandiera rossa in valig a
LA REm
...Ma in fonderia non torner..............(No!)
SOL SOL# SOL

I soliti krumiri caricavano i vagoni,
tubi per lestero, Malesia e altre nazioni,
salimmo su quel treno con una faccia nuova
la fermata successiva era il porto di Genova...

Nascosti in mezzo ai tubi salimmo sulla nave,
dopo tre giorni uscimmo, sconfitti dalla fame;
ci misero in cucina a lucidare il vetro,
ma nessuno pens mai di riportarci indietro...

Dai vieni Mario, andiamo via
Non so se giusto oppure no
Bandiera rossa in valig a
Ma in torneria non torner..............(No!)

Ci hanno sbarcati un giorno su una spiaggia di Bikiny,
Qui il mare molto bello, molto meglio che a Rimini...

Sono passati anni da quello strano giorno,
ma al bar e nel reparto nessuno parla di ritorno; Dai vieni Mario, andiamo via
sinarra la leggenda e si sussurra piano Non so se giusto oppure no
di Mario e del suo amico che andarono lontano... Bandiera rossa in valig a
Ma in torneria non fonder..............(No!)
LiBeRa La NoTTe
Ritmo: vedere quanto scritto per Solamente Sole


Libera la notte e vale per tutti
DO FA SOL
Scivola la gialla in mezzo ai farabutti
DO FA SOL
Striscia dasfalto schiacciata dal vento
DO FA SOL
Corro sulla moto e allontano il mio tormento...
DO FA SOL

Libera, liberala, liberalizzala... ...
DO FA SOL DO (Mim) FA SOL

Notte di chi ama solo di notte
Splendidi animali dopo la mezzanotte:
agnello, leone, zebra o pitone,
nel serraglio della notte chi non mente un imbroglione.

Notte veloce di autisti alcolizzati,
di odori africani e di miscugli fumati
Notte rossa di bagliori dOriente:
fratelli, compagni che usano la mente...

Strade bagnate dai fari illuminate
Missili damore e di ansie sconfinate.
Cattedrale del mio cuore, costruita di dolore,
solo nella notte che ti posso demolire

Riflessi di sogni che trovano realizzo,
di notte pi facile trovare un indirizzo.
Si dice che i tuoi figli siano solo vanit,
ma la notte ha il grande pregio della lucidit

Se ascolti la notte trovi le giuste misure
e senza dar giudizi hai la stima del valore.
Diffida della gente che va a dormire presto:
chi non conosce il bar non conosce neanche il resto.



Finale: RE, SOL, LA / MI, (SOL#), LA, SI
LE NOZZE
(Coro: DO, SOL, RE, SOL )
Oggi un giorno di festa che non voler via,
SOL RE
oggi un giorno di festa perch sposo Maria.
SOL RE SOL
Io le ho messo l'anello per amore e per rispetto,
SOL RE
io le ho messo l'anello per dormire sul suo petto.
SOL DO RE SOL
(Intermezzo chit.: SOL, Lam, RE...RE SOL)
L'ho incontrata una sera ad un bancone appoggiata,
in quel preciso momento la mia vita era cambiata.
Una luce negli occhi che non avevo mai visto,
ed io come un pirla rimasi seduto al mio posto.
(Coro)
Poi per tre notti l'ho vista disegnata sul soffitto,
quello sguardo da educanda che ordina un cicchetto.
Presi la decisione che stavolta dovevo agire,
"quell'angelo nello zoo" non l'avrei fatto scappare.
(Intermezzo sax: come sopra)
Appoggiato a quel bancone l'aspettai una settimana,
quando finalmente entr strisciai lcome un'iguana.
Presi un lungo respiro pensai questo il mio momento,
aprii la bocca e dissi: " barista un altro bianco!".
(Coro)
Mentre stavo frignando su quanto ero una palla,
mi girai perch qualcuno bussava alla mia spalla.
Ciao io sono Maria; non che hai da fumare?
Poi lha accesa e mi ha detto Portami a ballare!
(Strumentale: SOL fino allo sfinimento)
(Coro)
.
E' passato circa un anno e il bancone sempre uguale,
ma ora sono felice come quando vien Natale.
Oggi un giorno di festa che non volervia
Oggi e un giorno di festa perch sposo ogni mia Fantasia.
Le ferie
Intro: SOL, Sim, DO, RE

Davanti alla finestra si prova a respirare
SOL Sim DO RE
con gli occhi stralunati bell'intento nel sognare
SOL Sim DO RE
il tornio che lavora in perfetta automazione
SOL Sim DO RE
malgrado 'sto casino penso e sto in adorazione
DO (LA) RE

Voglio le ferie ... voglio partire
SOL Sim DO RE
Voglio le ferie ... voglio sparire
SOL Sim DO RE
Senti che caldo ... siamo in estate
SOL Sim DO RE
Voglia di sale ...e pelli bruciate
SOL Sim DO RE


Yema: gli stessi accordi della strofa


Sarche nel sognare mi son troppo concentrato
sui gomiti appoggiato mi son propio addormentato
all'improvviso un urlo, il capo muy incazzato,
la seconda volta che minaccia il ben servito

rit.

Non dormo mai abbastanza d'estate qui in citt,
la notte quando calda mi da complicit,
c' sempre qualcheduno con cui tirare tardi:
si ha voglia di invenzioni di storie e di Bacardi

rit.

Io c'ho la pelle chiara e non mi abbronzo mai
ma amo la mia estate e con lei tutti i suoi guai,
sarche per tre mesi l'odore differente,
sarche con il caldo pi bella la gente.

rit.


Finale: LA, DO#m, RE, MI


La bimba La bimba
Intro: DO, FA tot volte
Sola la bimba va, quando passa di qua...
DO FA DO FA DO
la dovete vedere come muove il sedere mi da sempre piacere!!
FA DO FA DO FA DO
Sola la bimba va quando passa di quaaaa...
Rem FA9
(Strumentale: DO, SOL, LAm, Mim FA, SOL, DO, SOL, / ripete senza lultimo SOL)
Non ti senti comandare ...
DO SOL LAm MIm
non hai il problema di.. tradire ...
FA SOL DO SOL
la sola cosa che devi fare ...
DO SOL LAm MIm
di pensare a sta felicit
FA SOL DO
a sta felicit, a sta felicit
FA DO SOL DO
Rit.
E allora cambia la vita cambiala
molla la noia ed esci con sto tipo
Che bello certo non
e un po di panza ce lha ma di sicuro divertire ti fa
e divertire ti fa
e divertire ti fa
Rit.
(Strumentale come sopra ma finisce con uno stacco. Esercitate lorecchio!)
E allora dimmi caro il mio fiore cosa devo dire cosa devo fare
SOL FA
se mi vien di baciare questo tuo sedere questo tuo sedere
SOL FA
questo tuo bel sedere
Il seguente stacco si snoda sugli accordi di DO & FA: sbizzarritevi!!!
Rit.
Finale: RE, (RE/DO), SOL, LA fino alla nausea
Je Suis Francais
Intro, temi etc. : SOL, FA, DO


...A MURUROA JOUER, COMME A LA PLAGE DE SAINT TROPEZ
SOL FA DO SOL FA DO SOL
A MURUROA TUER TRES A LA PAGE (JE SUIS FRANCAIS!)
FA DO SOL FA DO SOL
JE SUIS PAS ALARME, LEAU DE LA MERE CEST VIN BROULE
FA DO SOL FA DO SOL
DANS A LA MERDE se ROULER ON VA A LA DROIT (JE SUIS FRANCAIS!)
FA DO SOL FA DO SOL

JE DONNE MES BOMBES ... A TOUT LE MONDE ...
SOL FA DO SOL FA
MADAME CURIE, ...CEST TRES JOLIE ...
DO SOL FA DO SOL FA
MAIS OUI, PARBLEU!...
DO RE
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!)
SOL FA
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!)
DO SOL FA
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!)
DO SOL FA
JE SUIS FRANCAIS!!!!!!!!!!!!!!!
DO SOL FA DO

CHERCHEZ LA FEMME..TROUVEE! ELLE A TROIS JAMBES SOUR SON TOUPET
CEST BLUETTE SON BEBE ALLONS ENFANTS (JE SUIS FRANCAIS!)
A MURUROA JOUER COMME A LA PLAGE DE SAINT TROPEZ
PARCE QUE DANS LELISES UN SALAUD DIT JE SUIS FRANCAIS!

LE PACIFIC CEST MAGNIFIQUE
AVEC MES BOMBES BLANCHES ROUGES ET BLEU,
CAPRICE DE DIEUX!...
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!) etc.
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!)
JE SUIS FRANCAIS (BLANC, ROUGE ET BLEU!)
JE SUIS FRANCAIS!!!!!!!!!!!!!!!!

Special: LA, RE, SOL, RE / LA, RE, SOL, RE / LA, RE, SOL, RE / LA, RE, MI
Segue SOL fisso e poi si torna al giro SOL, FA, DO
Sono Francese
(Je Suis Francais)


A MURUROA GIOCARE COME SULLA SPIAGGIA DI SAINT TROPEZ
A MURUROA UCCIDERE MOLTO A LA PAGE (SONO FRANCESE!)
NON SONO ALLARMATO, LACQUA DEL MARE COME VIN BROULE
ROTOLARSI NELLA MERDA ANDIAMO A DESTRA (SONO FRANCESE!)

REGALO LE MIE BOMBE A TUTTI
MADAME CURIE, MOLTO CARINO!
MA SI, PERBACCO!...
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESEEE!!!!!!!!!!

CHERCHEZ LA FEMME... TROVATA! HA TRE GAMBE SULLA TESTA,
IL SUO BAMBINO BLUETTE ALLONS ENFANTS! (SONO FRANCESE!)
A MURUROA GIOCARE COME SULLA SPIAGGIA DI SAINT TROPEZ
PERCH NELLELISEO UN BASTARDO DICE SONO FRANCESE!

IL PACIFICO MAGNIFICO
CON LE MIE BOMBE BIANCHE ROSSE E BLU
CAPRI CE DE DI EUX!!. . .
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESE (BIANCO ROSSO E BLU!)
SONO FRANCESEEE!!!!!!!!!!


Il barista
Tema iniziale: MI, FA#m, SI


... Sopra un ritmo tintinnante... in un clima devastante...
MI FA#m SI MI FA#m SI
...questo ritmo di bicchieri, questo clima da barbieri...
MI FA#m SI
...Faccio correre i liquori ... su una lastra lucidata
MI FA#m SI MI FA#m SI
...ma c' sempre qualchedun che, alla fin della serata,
MI FA#m SI

...vien cercando un po' d'ascolto, ... alcol pieno di conforto
SOL# DO#m
...che io doso con mestiere, ligio al mio dovere...
FA# SI SOL#

Faccio il barista gi in citt, come un sagrista io sto qua
LA LAm MI DO#m
per chi c'ha i cazzi suoi da raccontar
FA#m SI MI (MI, FA#, SOL, SOL#)
Hasta la vista, come va?
LA LAm
Vedo, provvedo, proteggo ma la storia del barista chi la sa?
MI DO#m FA#m SI MI (MI, MI4, MI, etc.)

Tema: sugli accordi del ritornello

Signorini e signorine begli artisti e ballerine
vengon spesso al mio cospetto e non sempre con rispetto.
Mi raccontan le magagne, ansie liti ed altre lagne,
io che sono professionista li capisco a prima vista o...

perlomeno quel che passa dal mio sguardo che rilassa
metto i panni da santone e salgo sul bancone

Faccio il barista gi in citt etc.

....E finita la serata ... e la gente se n andata,
LA LAm MI DO#m
...il locale lho spazzato ... e il bancone gi pulito,
FA#m SI MI MI7
...Porto a casa due cornetti, ... serviranno a colazione
LA LAm MI DO#m
...Fare a pugni con la luce ... non certo unambizione
FA#m SI MI MI7

Certe volte una missione, certe volte il mio mestiere:
dare ascolto e dar da bere. Ed ecco perch...

Faccio il barista gi in citt etc. etc.

Una guerra tra cosche
Coro: LAm, FA, SOL, MIm
Li sento stano ridendo loschi figuri vicino a me
LAm FA SOL MIm
Le sento stanno ballando anime nere sotto di me
LAm FA SOL MIm
Le facce sempre le stesse ghigni sicuri come dei Re
LAm FA SOL MIm
Bandiere nessuna e tante ma l'importante restate l
LAm FA SOL Mim
Tema mexicano: LAm, SOL, FA, MI
Servito il pasto, volan le mosche
LAm SOL
incominciata guerra tra cosche!!!
FA MI
Nello strumentale si semplifica il giro del coro: solo LAm, Sim, ma durano il doppio (capito?)
Guarda com buono quelluomo in bianco, la sul terrazzo che sembra un santo
LAm FA SOL Mim LAm FA SOL MIm
Guarda com onesto quelluomo in rosso, si lustra gli occhiali e si loda addosso
LAm FA SOL Mim LAm FA SOL MI
Li ho visti tracciare confini profili scuri intorno a me
Lo vista la fine eleganza va predicando santa ignoranza
Finiito il pasto, muoion le mosche,
sempre la solita guerra tra cosche!!!
Guarda com bello quelluomo in blu piace alle massaie quand in tiv
Guarda com bravo quelluomo in rosa si tocca i baffi e si mette in posa
Segue assolo di sax, ma sempre un coro, chiaro, no?
Mi arrendo ai buchi di vita che trovano spazio dentro di me
Mi batte comincia la festa nella mia testa dentro di me
Guarda com eloquente quelluomo in nero trascina le masse non dice mai il vero
Guarda com moderno quelluomo in verde promette nazioni se parla si perde
Sempre la solita sempre la solita sempre la solita
LAm FA SOL Mim LAm FA
Guerra tra cosche!!! ...
SOL MI LAm
COMODINO
Prologo, strofe ed assoli usano sempre lo stesso giro: LA7, RE, SOL, LA7, MI7, RE7, LA, MI Ah, il
rocchenrll!
il paese era molto piccolo, e lei godeva anche di una certa fama
ma se non fosse stato per la mia di fame
non sarei certo finito sulla bocca di tutto il paese
Riff: sempre e solo LA7
E ti ho incontrata come dire quasi per caso
LA7
Entrando dalla porta un botta sul naso
Con la borsa ... che giravi con la mano,
RE7 SOL LA7 MI7
fischiettando piano piano ..................................
RE7 LA, (SOL, FA#, FA,) MI7
E il primo bacio poi non lo dimentico pi
Incollati bocca a bocca in questo cielo di blu
Mi sembrava esagerato
masticavi quattro gomme ed ecco qui il risultato ...........................
MI7 RE7 LA7 (LA, SI, DO, DO#)
Ma dimmi cosa devo fare per sistemare questo amore
RE7 LA7
Ti guardo ti accarezzo faccio tutto a modino
RE7 SI7
ma tu mi tratti sempre come il tuo comodino
MI7 (stop!)
E quella volta poi che ti ho portata in campagna
E ti ho trovato stesa proprio sotto la vigna
Ti ho guardata... per cuscino
dovevi proprio usare il figlio del contadino
Rit
Assolo di chitarra: come sopra, solo che alla fine cisi ferma sul LA, fino a quando Vittorio si ricorda di cantare
Io non sono il tuo cretino credo allamore vero
se ti dico che ti amo giuro sono sincero
e allora ascolta per favore cosa cambi canale mentre mi spacchi il cuore
Rit
Finale: arrangiatevi un po!...
COME MI SPENDO COME MI SPENDO (canzone dei Lillipuziani)
Tema: DO, RE, SOL / DO, RE, SOL / DO, RE, Mim, Sim / DO, RE... Intro: DO, RE, SOL
Io non conto quasi niente,
DO RE
sono come tutta laltra gente,
SOL
qui seduto al bar mi sto bevendo il mio caff,
DO RE SOL
ma c un gigante l fuori so che un grande trafficante
DO RE SOL
Spaventose le sue mani!...> (Noi siamo LILLIPUZIANI!)
DO RE SOL
Non mi piacciono i giganti,
so che stritolano gente,
che ci vendono caff e veleni indifferentemente
e so che contano i contanti con il sangue sulle mani:
loro sono strapotenti...> (Noi siamo LILLIPUZIANI!)
E se lunico potere che ho di spendere
DO RE SOL
Da domani comincio per combattere.
DO RE SOL
E se lunico potere che ho di scegliere ...
DO RE MIm SIm
Da domani, giuro, spendo per combattere!
DO RE SOL
E allora scelgo ... come mi spendo
DO RE SOL
E allora scelgo ... come mi spendo
DO RE SOL
E allora scelgo ... come mi spendo ...
DO RE Mim SIm
Quello che lascio e quello che prendo.
DO RE SOL
Io non conto quasi niente,
sono un piccolo cliente,
posso scegliere soltanto da chi compero il caff;
e dal gigante o dalluomo del monte mai pi,
mai pi niente da domani! ...> (Noi siamo LILLIPUZIANI!)
E se lunico potere che ho di spendere(etc.)
E allora scelgo come mi spendo
e allora scelgo come mi spendo
e allora scelgo come mi spendo.
Sarebbe a dire come mi vendo.
Special: gli accordi non sono difficili da trovare. Coraggio!
Il blues della lontananza
Intro: Mim, LAm; SI7, Mim SI7
Una vecchia barca vuota su una secca abbandonata
MIm LAm
C qui un letto che mi urla ma dov che se n andata? ,,,
SI7 MIm SI7
Soffia forte adesso il vento dentro questo stanza vuota,
MIm LAm
Mi racconta col suo canto, mi racconta e intanto piango
SI7 MIm
Capitano stia a sentire lei qui solo non pu andare
SOL FA# FA
servon due ... per questo mare...
MIm Mim7 DO Mib6
Non c luce la mattina se non sei vicino a me
Quando prendi la tazzina e mi versi del caff
Son qui solo con il cane ci droghiamo di tiv
Questa cazzo di distanza non la sopportiamo pi
Troppo ordine del resto quasi tutto l al suo posto
manca niente solo tu
Chiudo gli occhi e fisso il nero vedo muoversi i pallini
Sarquello che ho fumato saran stati i sei grappini
Ma che palle questo cuore non si vuole scollegare
Ho il cervello fulminato ma continua a reclamare
Piccolina sai mi manchi come il pane come il sale
manchi tu in questo il mare
L ATTORE L ATTORE
( N. B. : N. B. : l andament o f uner eo del br ano non sugger i sce pensi er i r asser enant i ; essendo
i mpossi bi l e suonar e l a chi t ar r a e t occar si l e pal l e cont empor aneament e, f at evi ai ut ar e
da un ami ca/ o per l e r agazze sugger i amo di suonar e i n coppi a con un maschi o: l ui
penna, voi f at e gl i accor di ed avr et e una mano l i ber a a t est a! nel caso non f osser o
di sponi bi l i gonadi maschi l i anche possi bi l e ut i l i zzar e una per sona af f et t a da gobba)
Tema: Rem, ( Rem, ( Si b) ( LA4) LA; Si b6, LA, Si b) ( LA4) LA; Si b6, LA, Rem Rem
Ma lo senti il brusio della gente la fuori che aspetta la celebrit
Rem (Sib) (LA4) LA
Non li senti ti stanno acclamando ti voglion vedere, vedere di l.
Sib6 LA REm
Ogni volta che prendi la scena sembra che voli tra finzione e realt
REm (Sib) (LA4) LA
Ogni volta che sale il sipario racconti una storia, tracci un itinerario
Sib6 LA REm
Sei l'invidia dei giovani maschi esempio di stile da indossare in citt
Se potessi vorrei essere anch'io cos bravo e famoso nudo di povert
Io son qui che mi bevo ogni cosa, ogni cosa che dici per noi verit
Da quel palco mi porti lontano sembri diventi un'icona marchio di libert
Descrivi il viaggio che c' dentro di te, diventi grande, di venti il re
Sib FA SOLm Sib LA
Godi il silenzio del camerino senti la pace di un ragazzi no
Sib FA SOLm Sib LA
Io ... non voglio fare niente ...
RE LA FA#
voglio viver della gente ...
SOL LA RE
Riproducendo la realt ...
LA FA#
fare la scimmia all'umanit.
SOL LA
Far ridere, piangere o morire dentro, vendetta, piet
Si spaccian passioni, gettoni, nuove canzoni, tiv realt
Esplori poesie, miseria di menti, rintracci pazzi e manie
Pescando storie e racconti nei vicoli in fondo alle vie.
Descrivi il viaggio che c' dentro di te diventi grande diventi il re
Quando seduto sulla tua sedia senti quel gusto di fine commedia
Rit
L'UNICO COLORE

Cammino a piedi nudi col vento nelle mani
MI LA
progetti non ne ho fatti progetti non ne ho.
MI SI
Ho il sole sulla pelle sudore sulla schiena
MI LA
progetti non ne ho fatti progetti non ne ho.
MI LA SI MI

E lascio che la vita mi scivoli un po' addosso
un giorno dopo l'altro progetti non ne ho.
E quello che mi serve lo trovo sulla pelle
di chi mi ha un po' ascoltato e di chi mi ascolter.

Tema: SI, LA, SOL#m, LA per due volte

E l'unico colore quello che hai nel cuore
Sim LA
di che colore siamo lo dice il nostro nome.
FA# SOL
E l'unico colore quello che hai nel cuore
Sim LA
progetti non ne ho fatti progetti non ne ho.
FA#m SOL

E l'unico colore quello che hai nel cuore
di che colore siamo lo dice il nostro nome.
E l'unico colore quello che hai nel cuore
progetti non ne ho fatti progetti si vedr.

Lasciamoli passare quelli col cuore duro
progetti si ne hanno alzare un altro muro.
Ho i calli sulle mani la terra nelle scarpe
aspetto le stagioni progetti si vedr.