Sei sulla pagina 1di 28

FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 1

In corso di registrazione - anno I - aprile/maggio 2009 - Spedizione in abbonamento postale

La Regione Lazio
ha il suo Piano Casa

Piano Casa, Istruzioni per l’uso Fondo di solidarietà per i mutui


di A. Casu p. 3/4/5 di M. Sbarra p. 13/14

"Salvaguardia dell'ambiente, Centri storici, Ventotene


sviluppo del territorio" di B. Cadoni p. 15
di A. Cangelli p. 6/7
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 2

·····························································································································································
Sommario Crediti
In corso di registrazione
l Editoriale
anno I - N° 2 giugno/luglio 2009
Approvato il Piano Casa
della Regione Lazio di F. Biffi 1
l Politiche della Casa
Piano Casa. Istruzioni per l’uso REGIONE LAZIO
Assessorato alle Politiche della Casa
Intervista all’Assessore di Carlo di A. Casu 3 Direzione Regionale Piani
l Assessorato e Programmi di Edilizia Residenziale

Piano Casa. Salvaguardia dell’ambiente, Attività di Comunicazione:


sviluppo del territorio. di A. Cangelli 6
l Assessorato
Piano Casa. Dall’edilizia residenziale
Sviluppo Lazio S.p.A.
pubblica all’housing sociale. di B. Cadoni 8
l Assessorato Comitato di Redazione
Intervista al vice presidente ed Assessore Eugenio Patané Regione Lazio
Regione Lazio
all’Urbanistica della Regione Stefano Merola
Alessandro Tappa Sviluppo Lazio S.p.A.
Lazio Esterino Montino. di D. Pappalardo 10
l Contratti di Quartiere Redazione e Direzione
Borgo Pio. di B. Cadoni 12 Via Oslavia, 37 - 00195 Roma

l Assessorato Tel. 06 37515033 - fax 06 62276672


mail: redazione@futurocasaonline.it
Fondo di solidarietà per i mutui,
un aiuto prezioso per i cittadini. di M. Sbarra 13 Direttore Responsabile
l Centri storici Fabrizio Biffi
Ventotene di B. Cadoni 15 Redattori Futuro Casa
l Territorio Barbara Cadoni
La casa prima di tutto. Andrea Cangelli
Via Pincherle si racconta in uno spot. di A. Casu 16
Progetto Grafico e Impaginazione
l Cultura Miriam Bianchi / Andrea Savastio
Casa... mia Casa mia.
La casa in versi di B. Cadoni 17 Tiratura e Distribuzione
30.000 copie gratuite nel Lazio
l ATER Provincia
Via al recupero edilizio. 18 Futuro Casa è la rivista dell'Assessorato alle Politi-
l ATER Frosinone che della Casa della Regione Lazio nata con l'o-
biettivo di informare il cittadino sulle iniziative, i
La bioedilizia sbarca a Isola Liri. 19 progetti e le attività svolte per la promozione e
l ATER Viterbo lo sviluppo dell'edilizia residenziale nell'ambito
dei programmi di intervento istituzionale, riguar-
Pronti 36 nuovi alloggi Ater a Viterbo. 20 danti sia la costruzione di nuove abitazioni che il
l ATER Rieti risanamento e la ristrutturazione del patrimonio
edilizio esistente.
A Rieti il fotovoltaico si laurea. 21 Futuro Casa si propone di affrontare il tema
l Tabella Piano Casa delle politiche abitative con approfondimenti di
carattere legislativo e istituzionale, articoli dedi-
Schema riassuntivo della Legge. 22 cati al tema dell'edilizia ecosostenibile e del
l Futuro Casa Risponde 24 risparmio energetico, testimonianze delle espe-
rienze e dei progetti che si stanno realizzando in
collaborazione con ATER ed Enti Locali.
A tal proposito si ringraziano per l'attiva parteci-
pazione le Ater delle Province di Frosinone, Lati-
na, Rieti, Roma, Viterbo, del Comune di Roma e
del Comprensorio di Civitavecchia
Union Printing spa
Sede amministrativa e operativa VITERBO 01100 - S.S. Cassia Nord, Km 87
Tel. 0761.27811 r.a. - Fax 0761.352666
Sede legale e commerciale ROMA 00141 - Via Monte Bianco, 72
Tel. 06.8719631 r.a. - Fax 06.87195195 - www.unionprinting.it
Chiuso in tipografia nel mese di ottobre 2009
Stampato su carta riciclata Cyclus Offset
In copertina: "Stralcio del mosaico realizzato dalla Regione Lazio Direzione Regionale Territorio e Urban-
istica Sistema Informativo Geografico delle ortofoto relative al volo “IT2000NR” della C.G.R. di Parma”

··································································································································································
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 1

EDITORIALE
·····························································································································································

Approvato va che utilizza interventi di demolizione-ricostru-


zione. Non più quindi il consumo del territorio e

il Piano Casa della


la continua estensione delle città, ma il recupero
delle aree dismesse e degli edifici come strumen-
to per il risanamento di zone pregiate dal punto

Regione Lazio di vista ambientale. Nuove possibilità di interven-


to per la Regione, come l’housing sociale, per far
fronte all’emergenza abitativa”.

…La strategia sociale della legge


è quella di aiutare tutte le cate-
gorie di cittadini interessati alle
problematiche abitative: inquilini
a rischio, proprietari in difficoltà
e famiglie in attesa della prima
casa.…

U
n lungo e complesso lavoro di preparazio-
Il testo del Piano Casa approvato dalla Regione
ne durato alcune settimane. Un dibattito
Lazio ha visto l’impegno in prima persona del-
intenso sia in Commissione che nell’Aula
l’Assessore alle Politiche della Casa Mario Di Car-
consigliare della Regione Lazio che ha visto una
lo, del Consiglio regionale del Lazio, delle parti
partecipazione massiccia di consiglieri di tutti i
sociali e del mondo imprenditoriale. La strategia
gruppi politici, e poi parallelamente la consulta-
sociale della legge è quella di aiutare tutte le
zione con i sindacati, gli imprenditori e i movi-
categorie di cittadini interessati alle problemati-
menti di base.
che abitative: inquilini a rischio, proprietari in
Al termine di questo percorso, con la legge n. 21
difficoltà e famiglie in attesa della prima casa. Il
dell’11 agosto 2009, la Regione Lazio ha varato
Governo nel piano casa nazionale ha previsto,
le proprie misure straordinarie di attuazione del
per l’edilizia sociale, un investimento complessi-
Piano Casa. Una legge che consente di combina-
vo per tutto il territorio nazionale di circa 200
re una strategia a lungo termine per il contrasto
milioni di euro, la Regione Lazio si è impegnata
dell’emergenza abitativa, interventi per favorire
in dieci anni per oltre un miliardo di euro.
la ripresa economica attraverso investimenti
Nella legge trova uno spazio ampio anche la
pubblici e privati nel settore dell’edilizia e norme
difesa dell’ambiente e del territorio. Bioedilizia e
per la salvaguardia e la riqualificazione dell’am-
opere di recupero: miglioramento della qualità
biente e del paesaggio.
architettonica e sostenibilità energetico-ambien-
Il Presidente della Giunta della Regione Lazio, Pie-
tale del patrimonio stesso, secondo le tecniche e
ro Marrazzo ha sottolineato come tale provvedi-
i principi della bioedilizia e adeguamento delle
mento innovativo va incontro alla prima esigen-
costruzioni esistenti alla normativa antisismica.
za dei cittadini, la casa, ed è un contributo vero
La legge offre soluzioni alternative con l’obietti-
al rilancio economico del Lazio. Secondo Marraz-
vo di amalgamare edilizia pubblica e privata,
zo “quattro sono i punti cardine della legge: l’in-
escludendo la nascita di quartieri ghetto che
troduzione di una forte semplificazione delle pro-
hanno caratterizzato gran parte degli edifici del
cedure e la certezza dei diritti per i cittadini; l’in-
vecchio patrimonio Ater. s
novazione di un premio di cubatura non solo le
case dei privati, ma anche per le piccole attività
artigianali e produttive; una procedura innovati-

··································································································································································
1
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 2

FUTURO CASA
·····························································································································································

·····························································································································································
2
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 3

POLITICHE DELLA CASA


·····························································································································································

Piano Casa.
Istruzioni per l’uso.
Intervista all’Assessore Di Carlo
Il Piano Casa del Lazio è legge. Quali sono i pagamenti; infine offre 15.000 euro a fondo per-
principali obiettivi del provvedimento? duto, e 45.000 euro di mutuo all’1%, alle oltre cin-
Il problema della casa è tra i più sentiti da parte dei quemila famiglie la cui prima casa sta venendo o
cittadini del Lazio, acuito peraltro della dilagante verrà costruita da cooperative ed imprese che han-
crisi economica che stiamo attraversando, abbia- no partecipato ai bandi promossi dalla Regione.
mo perciò pensato ad un Piano Casa in grado di Il Piano Casa prevede anche la costruzione
combinare una strategia a lungo termine per il di nuove case di edilizia popolare?
contrasto dell’emergenza abitativa, interventi per Concepire un piano casa senza prevedere investi-
favorire la ripresa economica attraverso investi- menti sull’edilizia sociale è come costruire una
menti pubblici e privati nel settore dell’edilizia e piscina senza pensare di rifornirla di acqua. Il
norme per la salvaguardia e la riqualificazione del- Governo Nazionale ha previsto un investimento
l’ambiente e del paesaggio. Attraverso una lunga complessivo per tutto il territorio nazionale di cir-
discussione che ha coinvolto le parti sociali, il mon- ca 200 milioni di euro, la Regione Lazio si è impe-
do imprenditoriale e tutte le forze politiche presen- gnata in dieci anni per oltre un miliardo di euro,
ti in Consiglio Regionale abbiamo partorito un uni- 100 milioni di euro annui fino al 2020. Per costrui-
co testo che contiene contemporaneamente tutti re le case servono tre componenti: i finanziamen-
e tre questi ingredienti. ti, le aree, ed una struttura che predisponga i pro-
Quali politiche abitative intende sviluppa- getti e governi l’Iter. Noi per mettere a disposizio-
re la Regione Lazio attraverso il Piano ne i fondi abbiamo pensato di impegnare il 5 per
Casa? cento delle entrate provenienti dal gettito del bol-
Il Piano Casa è un utile strumento di coordinamen- lo auto. Adesso ci aspettiamo che i comuni, le
to delle politiche abitative. La strategia della Regio- ATER e gli operatori facciano la loro parte, indivi-
ne si sviluppa su tre fronti per sostenere tutte cate- duando le aree e garantendo il funzionamento
gorie di cittadini coinvolte dal disagio abitativo: della macchina.
inquilini a rischio, proprietari in difficoltà e famiglie La costruzione di nuove case per l’edilizia
in attesa della prima casa. Innanzitutto sostiene gli sociale coinvolgerà anche i privati?
inquilini di immobili sottoposti a cartolarizzazione Abbiamo pensato che per assicurare una risposta
assicurando un mutuo agevolato all’1% a coloro complessiva sia necessario prevedere una collabo-
che esercitano il diritto di prelazione ed in determi- razione con i privati: nel caso in cui vengano rea-
nate situazioni, come nel caso di Via Pincherle, lizzate nuove unità immobiliari con premio di
consentendo alle Ater di subentrare alla proprietà cubatura il piano prevede che il 25 % di queste
offrendo così agli inquilini la possibilità di rimane- debba essere destinato alla locazione a canone
re in affitto nella casa in cui abitano; in secondo concordato e che i proprietari delle aree interessa-
luogo sostiene chi ha contratto un mutuo per l’ac- te da varianti urbanistiche debbano cedere ai
quisto della prima casa e oggi si trova in difficoltà comuni il 20 % della superficie edificabile desti-
per via della dilagante crisi economica a pagarne nando almeno il 50 % di essa all’edificazione di
le rate, promuovendo misure di sostegno e garan- case popolari. Grazie ai fondi pubblici messi a
zia che consentono la sospensione di 18 mesi dei disposizione e ad il coinvolgimento dei privati pen-

·····························································································································································
3
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 4

FUTURO CASA
································································································································································

siamo di aver creato le condizio- Casa non aggredirà ulteriore ter- saranno costruite nuove
ni per uscire dalla fase dell’emer- ritorio, anzi. Il Piano contrasta l’i- case. Si aspetta sorprese?
genza per entrare in quella della dea malsana della città che Ogni amministrazione comunale
programmazione a lungo termi- aumenta a dismisura, pratica- decide, nell’ambito delle proprie
ne. mente senza alcun confine. competenze, come meglio cre-
Ambiente e Territorio. Abbiamo buttato alle ortiche l’i- de. Va rilevato che la scelta com-
Come inciderà il Piano dea, molto legata alla specula- piuta dalla Giunta Alemanno a
Casa? zione, per cui l’unica soluzione al proposito delle cosiddette aree
Le normative presenti nel nostro problema casa è quella di di riserva sembra andare nella
provvedimento puntano prima aggiungere nuove costruzioni. direzione opposta a quanto
di ogni cosa a salvaguardare il Questa filosofia non porta solo al dicevo poiché, attraverso questa
territorio, ribadendo con forza consumo di altro territorio, ma modalità, si stanno cercando
l’impossibilità di poter edificare zone verdi per renderle edificabi-
all’interno delle aree protette e li. La legge appena approvata
nelle zone sottoposte ai vincoli offre invece soluzioni alternative
dovuti ai pericoli di esondazione. con l’obiettivo di connettere edi-
lizia pubblica e privata determi-
nando un riscontro sociale più
…Le normative amalgamato, respingendo quel-
presenti nel nostro le scelte di quartieri ghetto che
provvedimento hanno caratterizzato gran parte
dell’edilizia popolare. Una sfida
puntano prima di ogni culturale, oltre che politica ed
cosa a salvaguardare amministrativa, che coinvolge
il territorio, ribadendo tutti i livelli istituzionali. Mi augu-
ro che i comuni ne raccolgano il
con forza senso e partecipano attivamente
l’impossibilità di poter ad innescare nella nostra regione
questo meccanismo virtuoso.
edificare all’interno Demolizioni e Ricostruzioni:
delle aree protette e Come e perché?
nelle zone sottoposte E’ una scelta che punta alla
riqualificazione del patrimonio
ai vincoli dovuti edilizio e al recupero e alla tutela
ai pericoli di importanti pozioni di territo-
impone, successivamente, una
di esondazione… serie d’investimenti per la realiz-
rio. La filosofia è questa: chi pos-
siede una struttura in una zona
zazione di servizi essenziali per la protetta, per esempio lungo il
popolazione residente dalla via- litorale, laddove il proprietario
Per quanto riguarda poi la
bilità alle scuole, dai cassonetti decidesse di abbatterla, può
paventata possibilità di realizzare
per i rifiuti al trasporto pubblico. costruirla in un’altra area, ovvia-
interventi dentro i centri storici,
Densificando le aree già edificate mente edificabile, con una mag-
questo pericolo è del tutto infon-
e cambiando le destinazioni d’u- giorazione di cubatura fino al
dato. Una pura invenzione frutto
so invece possiamo invertire 50% di quella preesistente per
della fantasia dei detrattori della
questo trand salvaguardando le arrivare fino al 60% se l’edifica-
legge. Al contrario infatti abbia-
aree ancora libere da costruzioni. zione dovesse riguardare il turi-
mo deciso di dare nel Piano
Pur avendo stabilito questi stico recettivo. Come si può
ampio spazio alla bioedilizia e
criteri, saranno i comuni a facilmente notare con una solu-
alle opere di recupero. E’ impor-
scegliere le Aree dove zione come quella appena ricor-
tante poi ribadire che il Piano

································································································································································
4
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 5

POLITICHE DELLA CASA


································································································································································

data raggiungeremmo il positi- questo dobbiamo affinare strate- risposta duratura al problema ed evi-
vo risultato di aver restituito una gie adeguate che rispondano tare rischi di future tragedie è chiaro
zona alla sua originaria bellezza alle esigenze di chi può pagare che garantire la sicurezza e la stabilità
liberandoci dei tanti cosiddetti un affitto, anche consistente, ma degli edifici è fondamentale, grazie ai
eco mostri che non rendono insufficiente se parametrato ai fascicoli di fabbricato sapremo sem-
merito alla bellezza dei nostri costi richiesti dal libero mercato. pre il grado di sicurezza degli stabili
paesaggi. Inoltre, l’ampliamento Si è parlato molto del Fasci- ERP, che peraltro saranno costruiti nel
di un’abitazione può comporta- colo del Fabbricato. Cos’è? rispetto delle più severe norme antisi-
re la soluzione abitativa di una A cosa serve? smiche.
famiglia che magari necessita di Il fascicolo del fabbricato è la car- Voltiamo pagina, oltre il Piano
uno spazio maggiore perché ta d’identità di una costruzione, Casa quali sono gli altri provve-
uno dei figli, appena sposato o stilata da un tecnico che raccon- dimenti “in cantiere”?
con l’intenzione di farlo, è alla ta tutta la storia dell’edificio, da L’intervento della Regione è costante,
ricerca di casa e considerati i cosa e come è stato costruito senza sosta. Lo scorso 11 settembre
costi odierni di acquisto e gli fino a stabilire, questione fonda- abbiamo approvato una Delibera di
affitti impossibili che vengono mentale, quale sia il suo stato di Giunta che offre finalmente agli
proposti l’unica alternativa può salute attuale. inquilini di passare dall’affitto perma-
essere rappresentata dall’allog- nente al patto di futura vendita a 10
gio allargato dei genitori. Per ...stiamo anni attraverso un semplice atto
quanto attiene le procedure amministrativo, grazie ad un servizio
anche in questo caso abbiamo
predisponendo un offerto dalla Regione. Inoltre, stiamo
previsto una concreta facilitazio- nuovo bando da 70 predisponendo un nuovo bando da
ne: per avviare i lavori infatti milioni di euro per 70 milioni di euro per l’housing socia-
basterà una dichiarazione di ini- le, un grande investimento rivolto in
zio attività, una normale DIA. l’housing sociale, un particolare a giovani coppie e fami-
Quale sarà il ruolo affidato grande investimento glie in difficoltà, uno strumento inno-
alle ATER in questo proces-
rivolto in particolare a vativo, previsto dal Piano Casa, che
so? ricoprirà sempre maggiore importan-
Abbiamo ritenuto necessario giovani coppie za nelle strategie regionali. Gli effetti
ampliare il ruolo delle ATER: oltre e famiglie in difficoltà, benefici del Piano Casa approvato in
alle tradizionali competenze che Agosto, si faranno sentire nei prossimi
troveranno spazio nei finanzia-
uno strumento dieci anni, anche indirettamente.
menti ricordati attraverso specifi- innovativo, previsto Basti pensare allo studio presentato
ci contratti di servizio saranno dal Piano Casa, che dall’ANCE Lazio che rileva che se solo
anche chiamate a svolgere la il 12 per cento delle famiglie interes-
promozione e lo sviluppo del- ricoprirà sempre sate decidesse di aderire a quanto
l’housing sociale con particolare maggiore importanza previsto dal piano casa sarebbe mes-
riguardo alle aree ad alta tensio-
nelle strategie so in moto un investimento di 2
ne abitativa e alle fasce di popo- miliardi e 800 milioni di euro con una
lazione più esposte al disagio. regionali... ricaduta occupazionale di 47 mila
Alle ATER inoltre rispetto ai loro nuovi posti di lavoro , 35 nelle costru-
programmi verranno riconosciu- La normativa prevista è valida zioni e 12 nell’indotto. Case e Lavoro,
ti veri e propri percorsi preferen- per tutte le realtà anche se è sta- sono quindi due facce della stessa
ziali. Riconoscere alle ATER mag- ta molto osteggiata, adesso per medaglia, la nostra ricetta per uscire
giori competenze ed autonomia quanto riguarda la parte dell’edi- dalla crisi ed offrire nuove certezze a
è il presupposto essenziale per lizia residenziale pubblica la que- tutti i cittadini del Lazio. s
affidare loro crescenti responsa- stione diverrà tassativa.
bilità, oggi il problema casa Vede, costruire nuove case è
affligge anche i ceti medi e per importante ma per dare una

································································································································································
5
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 6

FUTURO CASA
·····································································································································································

Piano Casa.
Salvaguardia dell’ambiente,
sviluppo del territorio.

L
o scorso 11 agosto il Consiglio Regiona- to instaurare tra l’applicazione dei criteri di
le del Lazio ha approvato le: “Misure efficienza eco-ambientale* e la concessione di
straordinarie per il settore edilizio ed un premio di cubatura. Per la prima volta in
interventi per l’edilizia residenziale sociale” Italia è stato realizzato uno strumento legisla-
(L.R. n. 21, 2009), il complesso di norme e tivo che ha, in se, le potenzialità per avviare
indirizzi meglio noto come “Piano Casa”. Si un ciclo virtuoso di demolizione (del costruito
tratta di una legge di grandissima importanza, degradato e/o a scarsa efficienza energetica) e
sia per l’impatto sulla qualità della vita dei cit- ricostruzione (di opere con un impatto
tadini, sia per l’impegno economico che rap- ambientale sostenibile). Inoltre, l’aver legato
presenta per l’amministrazione regionale: l’opportunità di ampliamenti e sostituzioni

...basti pensare che per il Piano Casa Nazionale il Governo


ha previsto uno stanziamento complessivo di circa 200 mln. di
Euro, a fronte degli oltre 1000 mln. (100 mln. l’anno fino al
2020) stanziati dalla Regione Lazio. Oltre agli importanti
interventi di sostegno all’edilizia residenziale pubblica e
all’housing sociale, grande attenzione è stata rivolta
agli aspetti relativi al recupero e alla valorizzazione
del territorio (litorali, parchi e fiumi)...

basti pensare che per il Piano Casa Nazionale all’applicazione del protocollo ITACA*, ha tra-
il Governo ha previsto uno stanziamento com- sformato l’urgente necessità di migliorare la
plessivo di circa 200 mln. di €uro, a fronte qualità energetico/ambientale degli immobili
degli oltre 1000 mln. (100 mln. l’anno fino al ed il loro improrogabile adeguamento alla
2020) stanziati dalla Regione Lazio. normativa antisismica, in una leva importante
Oltre agli importanti interventi di sostegno per la ripresa di un settore - quello edile - par-
all’edilizia residenziale pubblica e all’housing ticolarmente sensibile alla sfavorevole contin-
sociale, grande attenzione è stata rivolta agli genza economica.
aspetti relativi al recupero e alla valorizzazione Per quanto concerne gli ampliamenti, la legge
del territorio (litorali, parchi e fiumi) ed all’im- concede - a chi applichi quanto previsto dal-
plementazione delle tecniche di costruzione e la normativa statale e regionale in materia di
generazione eco-sostenibile. sostenibilità energetico/ambientale e di bioe-
Una delle novità più interessanti introdotte dal dilizia - un premio di cubatura (art. 3):
Piano Casa è la relazione diretta che si è volu- - gli edifici residenziali (con volumetria inferio-

·····································································································································································
6
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 7

SPECIALE PIANO CASA


·····································································································································································

re ai 1000 metri cubi) potran- di favorire la diffusione di tec- potranno adottare “program-
no essere ampliati nella misu- niche costruttive e di genera- mi integrati** finalizzati al
ra massima del 20% della zione di energia eco-sosteni- ripristino ambientale e all’in-
cubatura (200 metri cubi, pari bili, tale volontà risulta ancora cremento degli standard
a 62,5 metri quadrati) più evidente nelle agevolazio- urbanistici mediante la
- gli edifici non-residenziali ni concesse agli interventi di demolizione (...) di edifici
destinati ad artigianato e pic- sostituzione edilizia (art. 4): a (...) legittimamente realizzati
cola industria (di superficie chi decida di demolire un edi- in aree sottoposte a vincoli
non superiore ai 1000 metri ficio (a destinazione residen- ambientali, paesaggistici e in
quadrati, che mantengano la ziale per almeno l’80%) e di aree naturali protette” (art.
specifica destinazione d’uso ricostruirlo nel rispetto della 6), grazie ai quali chi demoli-
per almeno dieci anni e che normativa antisismica e delle sca un immobile sito in un’a-
prevedano interventi di instal- prescrizioni della L.R. rea di “pregio” potrà riedifi-
lazione o miglioramento dei n°6/2008, viene consentito carlo su un’area non vincola-
sistemi di abbattimento degli un ampliamento entro il 35% ta, eventualmente modifican-
inquinanti, di monitoraggio della superficie utile preesi- do l’originaria destinazione
delle emissioni e/o risparmio stente. d’uso e godendo di un incre-
energetico) potranno essere Oltre al miglioramento delle mento premiale fino ad un
ampliati sino a un massimo performance antisismiche ed massimo del 50% dei volumi
del 10%. energetico/ambientali degli demoliti. Per i comuni del
Se nella ratio della concessio- edifici esistenti e di quelli che litorale marittimo tale incre-
ne di un premio a chi decida verranno realizzati in futuro, il mento potrà essere portato
di migliorare le caratteristiche Piano Casa si propone di for- fino al 60 %, a condizione che
e le prestazioni ambientali nire ai Comuni gli strumenti la nuova destinazione sia turi-
della propria abitazione o del per la salvaguardia delle aree stico-alberghiera, con durata
proprio laboratorio si può di particolare valore ambien- non inferiore a venti anni; una
facilmente ravvisare la volontà tale e per la riqualificazione scelta dettata dalla volontà di
degli ambiti urbani e dei tes- salvaguardare e valorizzare il
suti edilizi disorganici o patrimonio naturale e turisti-
incompiuti. Per recuperare e co della Regione Lazio. Il
*La Regione Lazio - attra- valorizzare adeguatamente le necessario sostegno all’edili-
verso le norme e gli incen- aree vincolate i Comuni zia sociale residenziale pas-
tivi previsti dalla legge n° serà, invece, attraverso i “pro-
6/2008 - promuove grammi integrati finalizzati
l’applicazione dei cri- ** Originariamente all’incremento degli standard
teri di sostenibilità introdotti e disciplinati dal- urbanistici e al riordino del
energetico-ambientale l’articolo 16 della Legge tessuto urbano” (art. 7), che -
nella progettazione e 17 febbraio 1992 n. 179 e per gli interventi di sostituzio-
realizzazione di opere della Legge Regionale ne edilizia (che destinino una
edilizie. lo strumento che 22/97, i Programmi inte- quota all’edilizia residenziale
permette la valutazione e grati puntano a promuo- sociale e siano migliorativi
la certificazione della vere, coordinare e inte- degli standard delle opere di
sostenibilità degli interven- grare iniziative e risorse urbanizzazione primaria) -
ti realizzati - e quindi grad- pubbliche e private, per prevedono un aumento pre-
uati i contributi previsti migliorare la qualità miale fino al 40%. s
dalla legge - è il Protocollo urbana e la dotazione di
Regionale sulla Bioedilizia servizi e infrastrutture di
(Protocollo ITACA). quartieri che ne sono car-
enti.

·····································································································································································
7
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 8

FUTURO CASA
·····································································································································································

Piano Casa.
Dall’edilizia residenziale
pubblica all’housing sociale.
inquinante, uno strumento economico e finanziario

L
a Regione Lazio con la legge n. 21 dell’11 ago-
sto 2009 mette a punto una nuova strategia di per la competitività locale ed una leva importante
crescita abitativa che aiuta le fasce più deboli e delle politiche sociali.
pone le basi per lo sviluppo dell’housing sociale, Con l’articolo 10 della Legge n. 21 dell’11 agosto
strumento utilizzato da almeno vent’anni negli altri 2009, la Regione Lazio promuove sul proprio terri-
Paesi europei ma ancora poco conosciuto in Italia. torio, con l’aiuto di enti locali, aziende pubbliche,
L’housing sociale, è la risposta alla necessità abitati- fondazioni no profit, imprese sociali ed altri sogget-
va di fasce di popolazione che, pur non rientrando ti senza scopo di lucro, il servizio di housing sociale.
nei criteri di accesso alle liste dell’edilizia pubblica, Individua la disponibilità di alloggi del territorio, rea-
non sono comunque in grado di sostenere i costi lizzati o recuperati da operatori pubblici e privati,

...L’housing sociale, è la risposta alla necessità abitativa di fasce di


popolazione che, pur non rientrando nei criteri di accesso alle liste
dell’edilizia pubblica, non sono comunque in grado di sostenere i costi
per l’acquisto o l’affitto di una casa...

per l’acquisto o l’affitto di una casa. Primi destinata- con il ricorso a contributi o agevolazioni pubbliche
ri di questa politica sono pensionati, giovani coppie, quali esenzioni fiscali, assegnazioni di aree immobi-
studenti e famiglie in situazioni di precarietà econo- li, fondi di garanzia, agevolazioni di tipo urbanistico
mica. destinati alla locazione permanente a canone soste-
In Italia il primo decreto interministeriale in questo nibile o a riscatto così come definito dal comma 5
ambito è del 22 aprile del 2008 e all’articolo 1 com- dell’articolo 13 del Piano Casa regionale. Tra queste
ma 2 definisce l’alloggio sociale e riserva le agevola- iniziative rientra l’idea di albergo sociale, una strut-
zioni a favore degli operatori pubblici o privati che tura residenziale che fornisce una sistemazione abi-
vorranno promuoverlo. Sino ad arrivare all’articolo tativa temporanea. Stabilisce i requisiti per l’accesso
11 del D.L. 112/2008 sul Piano Casa nazionale, che e i criteri per la determinazione del canone sosteni-
prevede la creazione di un sistema integrato di fon- bile. Per promuovere lo sviluppo dell’housing socia-
di immobiliari e l’avvio della Investimenti SGR Spa, le si avvale della competenza delle ATER, con le qua-
società di gestione del risparmio con cui la Cassa li ha stipulato un contratto di servizio che snellisce la
Depositi e Prestiti intende contribuire allo sviluppo, parte burocratica e rende trasparente il sistema di
anche in Italia, del settore dell’edilizia residenziale accesso alle agevolazione e di assegnazione delle
locativa a canone calmierato (social housing). abitazioni ERP.
L’housing sociale è un tassello di riqualificazione All’edilizia residenziale sovvenzionata, a totale carico
urbanistica determinante, un’occasione per incidere del soggetto pubblico, si affianca quindi un’edilizia
in modo efficace sull’equilibrio ambientale in termi- agevolata: la locazione degli alloggi di edilizia resi-
ni di risparmio energetico e riduzione dell’impatto denziale sociale, può essere trasformata in riscatto,

·····································································································································································
8
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 9

SPECIALE PIANO CASA


·····································································································································································

purché sia garantita per l’inquili- mento e per la regolare esecuzio- zione della giunta regionale.
no la possibilità di scelta qualora ne e ultimazione degli interventi La Regione Lazio è in prima linea
voglia rimanere in affitto. Se l’in- stessi. Le ATER sono responsabili nel contrasto all’emergenza abi-
quilino non può riscattare l’abita- dell’attuazione degli interventi e tativa e sta già studiando un ban-
zione, l’ATER territoriale di com- in caso di inadempienza verranno do da 70 milioni di euro per
petenza acquisterà l’immobile e sostituiti dalla Regione stessa. l’housing sociale, a fronte di un
continuerà a garantirgli il diritto contributo nazionale minimo,
alla locazione. ...Primi destinatari di rivolto a diverse tipologie di citta-
L’articolo 12 della presente Leg- dini svantaggiati, tra cui hanno
ge, prevede anche delle misure a
questa politica sono un’importanza rilevante le agevo-
sostegno dei soggetti che hanno pensionati, giovani lazioni per le giovani coppie.
contratto o contrarranno mutui coppie, studenti e Questo tipo di intervento sociale
richiede un ingente stanziamento
per l’acquisto della prima casa o il
recupero e la ristrutturazione del-
famiglie in situazioni di risorse pubbliche e al momen-
la stessa. Accanto al fondo di soli- di precarietà econo- to se si guarda ai principali Paesi
europei, è visibile la differenza tra
darietà per i mutui istituito dal- mica. … quelli che investono una quota
l’art.13 della L.R. 31/2008 è stato
anche istituito a favore dei nuclei non trascurabile del Pil, come il
familiari con un reddito ISEE fino Infine, visti gli ultimi avvenimenti Regno Unito che eroga l’1% del
a 25.000 euro, che non presenta- disastrosi che hanno colpito il prodotto interno lordo nazionale
no sufficienti garanzie per l’ac- nostro Paese, il Piano Casa regio- e l’Italia che ne destina solo lo
censione di mutui, un fondo di nale prevede una particolare 0,1%.
garanzia finalizzato a consentire attenzione al tema della sicurezza In virtù di questi dati, il Consiglio
e introduce il concetto di fascico- regionale ha approvato un asse-
l’accesso al mutuo. Con apposita
lo di fabbricato per l’edilizia resi- stamento del bilancio, che preve-
Delibera di Giunta Regionale
denziale pubblica (Articolo 18 de anche il sostegno e la promo-
sono stabiliti i requisiti per l’iden-
Legge n. 21 dell’11 agosto zione di un programma decenna-
tificazione dei nuclei familiari inte-
2009). Il fascicolo del fabbricato è le (2009-2018) di edilizia popola-
ressati e la modalità di funziona-
lo strumento col quale si verifica- re per altri 100 milioni di euro
mento del fondo la cui gestione è
no le condizioni in cui si trova l’e- annui. Si tratta di 635 milioni di
affidata a Sviluppo Lazio o a sue
dificio al fine di salvaguardare lo euro che, sommati ai 35 milioni
controllate.
stesso, nonché la vita delle perso- provenienti dal 5% del bollo
La legge regionale inoltre intera-
ne che vivono al suo interno e auto, raggiungono l’investimento
gisce con i comuni del territorio
certifica lo “stato di salute” com- complessivo di 1 miliardo di euro.
per la riqualificazione di quartieri
plessivo del palazzo. Un Piano Casa approvato da due
di edilizia residenziale pubblica. I
Questo deve essere allegato al mesi che ha visto la partecipazio-
comuni, grazie all’articolo 15 del- ne dell’intero Consiglio Regiona-
quadro tecnico-economico finale
la Legge regionale, possono effet- le, degli imprenditori, degli enti
dell’intervento e la sua assenza
tuare l’aumento della previsione non consente l’erogazione del pubblici competenti, del mondo
edificatoria delle aree già destina- contributo regionale e la conclu- sindacale e dei cittadini stessi. Un
te dallo strumento urbanistico ad sione del procedimento in corso piano casa che ha il compito e il
edilizia residenziale pubblica, a d’opera, per l’edilizia agevolata- dovere di difendere chi davanti
seconda della densità della popo- convenzionata. Le ATER, per la all’emergenza abitativa si sente
lazione che ne ha bisogno. redazione del fascicolo dei fabbri- solo e che trova nella Regione
Al fine poi di accelerare la conclu- cati di loro esclusiva proprietà e una risposta concreta. s
sione di interventi già in essere, gestione, possono predisporre
con l’articolo 17 della Legge n. 21 proposte programmatiche e
dell’11 agosto 2009, la Regione richiedere alla Regione la conces-
adotta i provvedimenti necessari sione di contributi che potranno
per il concreto avvio del procedi- essere erogati solo con delibera-

·····································································································································································
9
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 10

FUTURO CASA
·····································································································································································

Intervista
al vice presidente ed assessore
all’Urbanistica della Regione Lazio
Esterino Montino.

C
on l’approvazione dellaLegge Regio- Regione Lazio ha ottemperato all’impegno pre-
nale 21 del 11/08/2009 il Lazio ha le so nell’accordo Stato/Regioni per la disciplina
sue «Misure straordinarie per il setto- degli ampliamenti e delle demolizioni-ricostru-
re edilizio ed interventi per l’edilizia resi- zioni. Lo spirito è stato quello di dare nuovo
denziale sociale». E’ quello che più sinteti- slancio a un settore, quello edilizio, che partico-
camente viene definito il Piano Casa, tema larmente soffre della crisi economica. La nuova
politicamente sensibile che negli ultimi normativa prevede per i proprietari di residenze
mesi ha generato un’ampia discussione sia la possibilità di operare ampliamenti delle abita-
a livello parlamentare che nel rapporto tra zioni ovvero rinnovi totali. A tale riguardo
Stato e Regioni per quelle che sono state le abbiamo disciplinato gli ampliamenti del 20%

...La nuova normativa prevede la possibilità di operare ampliamenti


delle abitazioni ovvero rinnovi totali. A tale riguardo abbiamo
disciplinato gli ampliamenti del 20%, per un massimo quindi di 62
metri quadrati e con premialità fino al 35% della volumetria demolita
abbiamo voluto incentivare la sostituzione edilizia, cioè quei progetti
che prevedono la demolizione-ricostruzione degli edifici....

modalità di interpretazione e di approva- per le residenze fino a 1.000 metri cubi, per un
zione. Il Piano Casa adottato dalla Regione massimo quindi di 62 metri quadrati e con pre-
Lazio apre numerose opportunità ai cittadi- mialità fino al 35% della volumetria demolita
ni per far fronte all’emergenza abitativa, abbiamo voluto incentivare la sostituzione edili-
per favorire la ripresa economica e per sal- zia, cioè quei progetti che prevedono la demo-
vaguardare l’ambiente. La definizione della lizione-ricostruzione degli edifici. In questo caso
nuova legge ha visto impegnato in sede di abbiamo previsto, in collaborazione con gli
Commissione Urbanistica e nelle Aule del ordini professionali, un ulteriore incremento del
Consiglio Regionale, insieme all’Assessore 5% per tutti quei progetti di demolizione e rico-
per la casa Mario Di Carlo anche l’Assesso- struzione che prevederanno da parte dei privati
re all’Urbanistica e Vicepresidente della la proposta di concorsi architettonici per la rea-
Regione Lazio Esterino Montino al quale lizzazione dei manufatti. Inoltre, nella Regione
abbiamo posto alcune domande: Lazio, abbiamo consentito l’ampliamento per
Quali sono i punti più qualificanti e inno- un massimo del 10% dei manufatti artigianali e
vativi della nuova legge sotto il profilo industriali, fino a 1.000 metri quadrati e degli
urbanistico-edilizio? Con la legge 21/09 la esercizi commerciali di vicinato fino ad un mas-

·····································································································································································
10
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 11

ASSESSORATO
·····································································································································································

simo di 250 metri quadrati. Un zione concreta dei contenuti e re un’emergenza abitati-
aspetto peculiare e qualificante degli strumenti previsti. va, può generare delle
della legge messa a punto dal- Il suo assessorato prevede politiche abitative stabili e
la Regione Lazio è quello di sti- misure di sostegno o di sostenibili? Uno dei cardini
molare la riqualificazione dei integrazione al Piano Casa della legge regionale è l’impe-
territori e delle periferie urbane per garantirne l’efficacia e gno per le politiche abitative
attraverso i Piani integrati d’in- la sostenibilità? Nella legge per le fasce deboli della popo-
tervento che hanno il preciso regionale abbiamo inserito la lazione. Abbiamo infatti intro-
scopo di favorire interventi possibilità di finanziare quei dotto specifici standard per l’e-
organici e di riqualificazione Piani integrati d’intervento dilizia residenziale sociale, che
complessiva dei territori. Mi comunali che attraverso requi- si aggiungono agli standard
riferisco in particolare ai Piani
integrati di ripristino ambienta-
le e ai Piani integrati di riordino
urbano delle periferie. Tali stru-
menti, sulla base delle opere
pubbliche individuate come
prioritarie dai Comuni, offrono
la possibilità di intervenire sulle
residenze ma anche sul resto
del tessuto urbano, evitando
mere densificazioni sarà favori-
ta la riqualificazione dei quar-
tieri e dei luoghi.
Quali segnali giungono
dai comuni e dai cittadini?
I cittadini hanno compreso il
messaggio che la Regione
Lazio voleva dare. Cioè che la
ripresa del settore edilizio e lo
sviluppo del territorio passano
attraverso un quadro di regole
innovative e certe. Le ammini-
strazioni comunali sono ora
chiamate, entro il prossimo 4
dicembre, ad esprimersi con
riferimento ai loro Prg circa le
parti di territorio che potranno
essere interessate da questi pia- siti e contenuti risponderanno vigenti. In pratica, i privati che
ni di riqualificazione. alle priorità di riqualificazione intenderanno partecipare ai
Quali pensa potrebbero del territorio. Per questo obiet- Piani per la riqualificazione dei
essere le difficoltà mag- tivo la Regione Lazio ha già territori dovranno cedere ai
giori per una fruizione stanziato 15 milioni di euro da Comuni delle aree dove realiz-
delle nuove norme da par- dedicare alle opere pubbliche zare edilizia residenziale socia-
te dei cittadini? Per miglio- strategiche e un milione per la le. Ciò significa anche distribui-
rare la fruibilità della nuova redazione di tali Piani. re le case popolari nel territorio
normativa sarà utile supportare Questo provvedimento, evitando inutili e dannose
gli uffici tecnici delle Ammini- nato in Parlamento ghettizzazioni o concentrazio-
strazioni comunali nell’applica- soprattutto per tampona- ni. s

·····································································································································································
11
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 12

CONTRATTI DI QUARTIERE
·····································································································································································

Borgo Pio
progettazione di alloggi di edilizia residenziale pub-

B
orgo Pio è uno dei quartieri storici della capita-
le, si trova sulla sponda destra del Tevere ed è blica sovvenzionata.
delimitato da Trastevere, il Vaticano e Prati. L’a- Anche questo, come gli altri contratti di quartiere, è
rea è strutturata lungo le tre direttrici di Borgo Pio, stato al centro di studi e dibattiti tra istituzioni, urba-
Borgo Vittorio e Borgo Angelico. Oggi la vita di que- nisti, architetti e abitanti della zona e rientra nella
sto Rione è strettamente legata ad attività turistiche cosiddetta progettazione partecipata, ossia un tavo-
grazie alla vicinanza con la Basilica di San Pietro e lo di confronto per individuare le aree da riqualifica-
Castel Sant’Angelo. Il quartiere è composto da due re e gli interventi necessari. Il Rione da tempo è al
parti diversamente caratterizzate, l’una strutturata da centro anche di una trasformazione sociale, una sor-
grandi palazzi storici e da complessi monumentali, ta di sostituzione di abitanti originari legati alla storia
l’altra da isolati articolati in un tessuto edilizio minore. culturale ed economica del quartiere, con altri più

...Il “Contratto di Quartiere Borgo


Pio”, ha interessato il restauro del
Passetto, la realizzazione di alloggi
per anziani e alloggi per studenti…
Il confine tra le due diverse strutture urbane è segna-
to dal Passetto, un monumento che ne costituisce la
dorsale ed è riconoscibile sia come segno urbanisti-
co che come testimonianza storica. In dialetto roma- benestanti. La progressiva espulsione di gran parte
nesco viene chiamato “er corridore”, il corridoio che dei residenti, l’aumento dei costi di permanenza nel
unisce il Vaticano a Castel Sant’Angelo e che fu fatto quartiere, la scarsa presenza di servizi sociali e la per-
costruire dall’Antipapa Giovanni XXIII nel XV secolo. manenza di popolazione a basso reddito solo negli
Le mura erano in cattivo stato e nella fase di restau- edifici più degradati, hanno portato le istituzioni e in
ro si pensò di costruire un passaggio che portasse al primis la Regione Lazio alla necessità di regolamenta-
Castello direttamente dai Palazzi Vaticani. Nel 1494 re questa trasformazione. Il progetto “Contratto di
il Passetto permise a Papa Alessandro VI (Borgia) di Quartiere Borgo Pio”, ha interessato il restauro del
rifugiarsi a Castel Sant’Angelo durante l’invasione di Passetto, la realizzazione e l’adeguamento dell’edili-
Roma delle milizie di Carlo VIII di Francia. Il piano di zia residenziale per particolari categorie sociali con
riqualificazione dell’intera area di Borgo, è nato intor- servizi annessi come alloggi per anziani e alloggi per
no ad uno studio di fattibilità del restauro del Passet- studenti, un laboratorio di quartiere, dei nuovi per-
to e si inserisce nell’ambito del programma di recu- corsi di attraversamento, superamento delle barriere
pero urbano denominato Contratto di Quartiere. Il architettoniche, manutenzione delle parti comuni e
progetto, oggetto del finanziamento di 2.324.056 opere di risanamento ambientale e di arredo urbano
euro della Regione Lazio, che fa riferimento alla leg- degli spazi comuni. Un piano di riqualificazione che
ge D.G.R. n.3742 del 6 luglio 1999, prevedeva il ha un ampio respiro culturale per l’area monumen-
completamento della riqualificazione urbanistica di tale interessata e un grande interesse economico,
Borgo Pio, i lavori di recupero primario e secondario, visto che il quartiere è un punto nevralgico del turi-
la realizzazione di un centro sociale, il restauro e la smo capitolino. s

································································································································································
12
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 13

ASSESSORATO
·····································································································································································

Fondo di solidarietà per i


mutui, un aiuto prezioso
per i cittadini.
n° 554, si è estesa l’operati- del mutuo, per un periodo

U
n sostegno tempora-
neo ma molto prezio- vità del “Fondo speciale non superiore ai 18 mesi, o
so in un momento in garanzia per la casa”, preve- la rinegoziazione e il risca-
cui la crisi continua a inge- dendo modalità di presenta- denzamento del mutuo stes-
nerare ansia e preoccupazio- zione delle domande per so.
ne. Lo ha pensato la Giunta l’acquisto della prima abita- Potranno accedere alle risor-
Regionale del Lazio che ha zione anche da sportello, se del fondo:
istituito, con la Legge Finan- direttamente presso la i nuclei familiari con un red-
ziaria Regionale 2009, il società regionale Unionfidi dito Isee fino a 25mila euro;
“Fondo di solidarietà per i Lazio**, senza il ricorso a tutti coloro che dopo aver
mutui”. Quest’intervento graduatorie regionali e fino acceso un mutuo hanno per-
prevede lo stanziamento ad un impegno totale delle so il posto di lavoro (nella
complessivo di 30 milioni di risorse stanziate. L’interven- misura in cui questo evento

...i nuclei familiari con un reddito Isee fino a 25mila euro; tutti colo-
ro che dopo aver acceso un mutuo hanno perso il posto di lavoro
(nella misura in cui questo evento incida sul reddito familiare in
misura non inferiore al 30% del reddito complessivo); le famiglie in
difficoltà a causa della morte di uno dei componenti o di un inci-
dente grave subito da uno di loro; le giovani coppie; i lavoratori ati-
pici (stagionali, tempo determinato, CO.CO.PRO, interinali, contratti
di formazione lavoro e apprendistato); le coppie separate.....

euro (10 milioni annui fino to è finalizzato a sostenere incida sul reddito familiare
al 2011) e ha l’obiettivo di chi è in difficoltà nel paga- in misura non inferiore al
compensare le situazioni di mento della rata, delle pena- 30% del reddito complessi-
disagio economico di quei li e delle more per mancati vo); le famiglie in difficoltà a
cittadini che hanno contrat- pagamenti. Unionfidi Lazio causa della morte di uno dei
to mutui fondiari e ipotecari S.p.a promuoverà infatti componenti o di un inciden-
con le banche per l’acquisto, ogni iniziativa utile nei con- te grave subito da uno di
la costruzione, il recupero o fronti del sistema bancario, loro; le giovani coppie; i
l’autorecupero*della prima assicurativo e finanziario per lavoratori atipici (stagionali,
casa. Il 20 luglio scorso, con favorire la sospensione del- tempo determinato,
l’approvazione della delibera l’ammortamento della rata CO.CO.PRO, interinali, con-

································································································································································
13
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:40 Page 14

ASSESSORATO
································································································································································

tratti di formazione lavoro e so di altre case di proprietà.


apprendistato); le coppie Alla spesa derivante dall’at- I requisiti
separate. tuazione del fondo di solida-
rietà si farà fronte con lo dell’immobile
...Un sostegno
stanziamento del capitolo di per il rilascio
bilancio regionale C22542,
temporaneo ma E.F. 2009. E’ possibile con- della garanzia:
molto prezioso in un sultare il testo completo del-
la deliberazione e scaricare Il mutuo deve essere
momento in cui la la modulistica necessaria alla intestato totalmente ad
crisi continua presentazione della richiesta uno o più componenti
di garanzia direttamente on del nucleo familiare e
a ingenerare ansia line deve essere stato stipu-
e preoccupazione.… www.regione.lazio.it/binary/ lato entro il 28 dicem-
web/casa_news/DGRL_554_ bre 2008. Infine lo stes-
2009.pdf. s so deve essere stato
Alle risorse del bando inoltre acceso esclusivamente
potranno accedere anche le per l’alloggio oggetto
cooperative che intendano
effettuare interventi di recu-
** Che cos’è del contributo.

pero di immobili pubblici,


Unionfidi Lazio: E’ possibile accedere al
La Regione Lazio per favo- fondo esclusivamente
con la clausola che il 70% per ben immobili identi-
rire l’accesso al credito del-
dei soci assegnatari dell’ap- ficati come prima casa,
le piccole e medie imprese
partamento abbiano un red- ovvero quell’abitazione
operanti nell’industria, nel-
dito Isee inferiore ai 25mila che usufruisce delle
l’artigianato, nel commer-
euro. Non potrà accedere ai agevolazioni fiscali pre-
cio, nel turismo, nell’agri-
bandi invece chi è in posses- viste per tale tipologia;
coltura e nei servizi, ha
promosso con legge regio- l’immobile deve essere
nale 22 maggio 1997 n° stato acquistato nel
Cosa si intende per 11, all’art. 52 e successive periodo che va dal 1
autorecupero*: modifiche e integrazioni, gennaio 2002 al 8
Per autorecupero si inten- la costituzione di una dicembre 2008; non
de un processo edilizio che Società regionale di garan- deve trattarsi di un
prevede l’affidamento dei zia sui fidi denominata alloggio di lusso ai sensi
lavori di ristrutturazione di Unionfidi Lazio, la cui atti- del D.M. 2 agosto 1969
un immobile agli stessi uti- vità si esplica direttamente n. 1072, e non deve
lizzatori finali che, costituiti verso le imprese quale essere accatastato in
in cooperativa, prestano la società in house alla una deve seguenti cate-
loro opera in cantiere met- Regione Lazio. gorie catastali: A/1, A/8
tendo a disposizione un Sono stati istituti diversi e A/9. Inoltre l’alloggio
monte ore lavorativo. L’au- fondi per i settori di atti- deve avere un valore (di
torecupero a fini residen- vità in base alle convenzio- acquisto, di recupero
ziali ha come scopo il riu- ni sottoscritte con la edilizio, di auto recupe-
tilizzo e la riconversione in Regione Lazio, il Comune ro o di costruzione) non
abitazioni di alcuni immo- di Roma, di Pomezia e di superiore ai 300.000
bili del patrimonio edilizio Fiumicino e le camere di euro e non inferiore ai
pubblico precedentemente Commercio di Roma, Lati- 50.000. s
destinati ad altre funzioni. na e Frosinone.

·····································································································································································
14
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 15

CENTRI STORICI
································································································································································

Ventotene
V
entotene fa parte dei 299 ci e di balconi pensili in luogo del- l’impatto visivo e le caratteristiche
comuni minori del Lazio le originarie finestre. possedute e per il ruolo che ha
(con meno di 10.000 abi- L’ isola di origine vulcanica è com- assunto nella stratificazione stori-
tanti) che hanno avuto accesso al posta prevalentemente da mate- ca e nella visuale che si ha dal
finanziamento della Regione con riale magmatico come tufi, argille, mare in modo unitario.
delibera n. 72 del 20 febbraio pomici, trachiti e basalti e si svilup- Il comparto B che affaccia sulla
2007, per migliorare il patrimonio pa su diversi livelli, che partendo zona denominata Pozzillo e fa
culturale del nostro territorio. L’in- dalla base di tufo raggiungono i parte dell’impianto originario del-
tervento è volto a bonificare l’area piani superiori caratterizzati da l’isola. con edifici di tre o quattro
del centro storico e a migliorare le edifici intonacati e tinteggiati in piani. Nel complesso la facciata
facciate della abitazioni private colori diversi con prevalenza dei dovrà essere trattata con interven-
che hanno una particolare impor- toni del rosso e dell’ocra. ti soprattutto di restauro.
tanza paesaggistica. Il comparto C che rappresenta la
Ventotene, è la più piccola delle
isole pontine, ha una superficie di
...Ventotene, è la più parte di tessuto urbano di connes-
sione tra le due piazzette del cen-
circa 2 chilometri quadrati e dista piccola delle isole tro storico, piazza Castello e piaz-
da Ponza, l’isola più grande del- pontine, ha una za Chiesa. Il Comparto svolge
l’arcipelago, circa 40 km. L’isola questa funzione di raccordo su
già conosciuta ed abitata al tem- superficie di circa 2 due livelli, uno principale con Via
po dei greci e romani, è stata chilometri quadrati e Roma, dove si prevede il manteni-
attraversata da profondi interven- dista da Ponza, l’isola mento degli intonaci e delle colo-
ti pre-borbonici e borbonici che riture originarie ed uno seconda-
hanno compromesso il tessuto più grande rio con la strada parzialmente
dell’età romana, fino ad arrivare dell’arcipelago, circa coperta denominata Via Chiazzo-
all’impianto ed al tessuto urbano
realizzati nel XVIII secolo dagli
40 km.... lella, che verrà ripristinata.
Il Comparto D si configura per gli
architetti Winspeare e Carpi, che edifici che affacciano su Piazza
hanno realizzato una maglia via- L’intervento della Regione Lazio Chiesa. Nel complesso le facciate
ria principale, delle stradine interessa quattro comparti. dovranno essere trattate, per l’im-
secondarie, le rampe e le scalina- Il comparto A che affaccia sul por- patto visivo e le caratteristiche
te di raccordo dei dislivelli, il to Romano e rappresenta l’im- tipiche della Piazza, in modo uni-
numero dei piani e la tipologie pianto originario dell’edificato tario mantenendo le colorazioni
delle coperture. Gli intereventi dell’isola progettato sulle prece- originarie e procedendo all’elimi-
più recenti e più evidenti si sono denti grotte che affacciavano nazione di cavi elettrici, condizio-
avuti nelle facciate con la realizza- l’antico porto. Nel complesso la natori, cassette, insegne, tende
zione di aggetti per servizi igieni- facciata dovrà essere trattata, per presenti. s

·····································································································································································
15
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 16

TERRITORIO
································································································································································

La casa prima di tutto.


Via Pincherle si racconta in uno spot.
oppure rimanere in affitto a mentato Di Carlo in questa

“F
abbricando case..
Ospedali, caser- canone concordato, grazie occasione – ci proponiamo
moni e monasteri” all’ATER che ha acquisito, di informare i cittadini sulle
le parole sono rubate ad una con un investimento di oltre novità che l’amministrazio-
sempreverde canzone incisa 19 milioni di euro, gli appar- ne regionale sta introducen-
nel 1979 da Rino Gaetano, tamenti non rilevati diretta- do per combattere l’emer-
le voci sono quelle di Andrea genza abitativa che affligge
Rivera, celebre per le sue Roma ed il Lazio. Una volta
“interviste al citofono” nella tanto possiamo raccontare
trasmissione “Parla con me” una storia a lieto fine a
di Serena Dandini, e Mimmo dimostrazione dell’efficacia
Calopresti, regista impegna- degli strumenti di cui ci stia-
to già autore del film docu- mo dotando per assicurare
mentario “La fabbrica dei a tutti il riconoscimento del
tedeschi” sulla tragedia della diritto alla casa”. Per vedere
Thyssenkrupp. Comincia la “Casa prima di tutto”
così con Andrea Rivera che basta armarsi di telecoman-
risale Via Pincherle su una do e fare una panoramica
vecchia vespa canticchiando sulle televisioni locali oppure
allegramente lo spot lungo connettersi ad internet e
150 secondi realizzato da scaricarlo da youtube o
Sviluppo Lazio per racconta- direttamente dal sito di Svi-
re gli interventi della Regio- luppo Lazio. La seconda
ne a favore degli inquilini strofa della canzone del
degli stabili oggetto di celebre cantautore romano,
dismissione da parte di Enti non citata nello spot, rivela
Previdenziali e Assicurativi. che “fabbricando case ci si
Interpellati al citofono dal- sente più veloci e più legge-
l’irriverente Rivera gli abi- mente dagli inquilini. ri” l’epilogo di questa vicen-
tanti di Via Pincherle si La presentazione dello Spot da dimostra che anche senza
dimostrano preparati sull’ar- a Via Pincherle, nella giorna- fabbricarne di nuove, ma
gomento e non potrebbe ta del 2 luglio, è stata una garantendo ai cittadini la
essere altrimenti, fino a festa alla quale hanno parte- possibilità di poter continua-
pochi mesi orsono hanno cipato i Comitati degli Inqui- re a vivere in quelle in cui
rischiato seriamente di per- lini, l’Assessore alle Politiche già risiedono, si può provare
dere la casa in cui abitavano. della Casa Mario Di Carlo, il la stessa piacevole sensazio-
Eventualità scongiurata dal- Presidente dell’ATER, Luca ne. s
l’intervento della Regione Petrucci, nonché i due pro- Andrea Casu

Lazio che ha offerto loro una tagonisti dello spot. “Attra-


duplice possibilità: riscattare verso questa innovativa ed
la propria abitazione con un originale campagna di
mutuo agevolato all’1% comunicazione – ha com-

································································································································································
16
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 17

CULTURA
································································································································································

“Casa mia… casa mia”.


Premiati i vincitori della I edizione.
popolazione ha una re delle famiglie in diffi- la casa diventa non solo

M
artedì 16 giu-
gno 2009 alle casa di proprietà, supe- coltà. un’abitazione ma un
ore 18.00 nel- riore alla media euro- Il provvedimento utiliz- segno di appartenenza
la Sala Tevere della pea che si assesta intor- zerà il “Fondo di solida- e raccontarla in versi
Giunta regionale del no al 62%, inferiore rietà per i mutui”, pre- può essere anche emo-
Lazio si è tenuta la pre- solo a Grecia (74%) e visto nell’ultima Finan- zionante e divertente.
miazione della prima Spagna (82%) ma net- ziaria regionale, che Dalle poesie in concor-
edizione del concorso tamente al di sopra di ammonta a 30 milioni so emerge una grande
di poesia “Casa Paesi come Francia, di euro per gli anni dal umanità, un legame
mia…casa mia”, orga- Olanda, Danimarca 2009 al 2011. La Regio- molto forte col proprio
nizzato dall’Associazio- (55%) e Germania ne Lazio con questa quartiere. Proprio per
ne culturale R.E.G.I.S. (43%). progetto, garantisce 18 questo l’iniziativa è sta-
di Laura Monaco e con ta arricchita anche da
il patrocinio della uno spettacolo teatrale
Regione Lazio, Assesso- itinerante in tre quartie-
rato alle Politiche della ri popolari della capita-
Casa. Hanno partecipa- le. La compagnia
to: Mario Di Carlo R.E.G.I.S ha portato in
(Assessore alle Politiche scena nelle sere del 2, 3
della Casa) in qualità di e 4 luglio lo spettacolo“
presidente di giuria, Casa mia …casa mia”,
Luca Petrucci (Presi- scritto da Giuseppe
dente ATER, Comune Abramo, rappresentato
di Roma), Dario Mar- dall’autore e da Laura
cucci (Presidente del Monaco per la regia di
Municipio Roma III), Pino Cormani. La com-
Cristiano Bonelli (Presi- media è stata messa in
dente del Municipio scena all’interno dei
Roma IV) e Andrea lotti popolari di: Mon-
Catarci (Presidente del tesacro, Tiburtino II e
Municipio Roma XI). La casa - ha ribadito Di mesi senza pagare le Garbatella. Un evento
L’iniziativa è nata per Carlo - è qualcosa di cui rate del mutuo a tutti i dell’estate romana che
creare un ponte tra le tutti noi abbiamo un nuclei familiari che speriamo di rivedere
istituzioni ed i cittadini estremo bisogno e rientrano nelle fasce di anche la prossima sta-
su un tema problemati- quando non c’è diven- reddito aventi diritto al gione.
co e importante come ta un problema che sostegno economico. Per informazioni su
la casa. In Italia, come rende difficile la soprav- Il dialogo tra cittadini e altre iniziative della
ha dichiarato durante vivenza ed è per questo politica dà spazio compagnia R.E.G.I.S.
la conferenza stampa che la Regione Lazio ha anche a momenti cul- regis2009@libero.it. s
l’assessore Mario di da poco approvato un turali come “Casa
Carlo, il 72% della provvedimento a favo- mia…casa mia”, dove

································································································································································
17
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 18

ATER PROVINCIA DI ROMA


·······························································································································································

Via al recupero edilizio

“Approvato definitiva- Provincia di approvare la


mente il piano di manu- ripartizione delle risorse e del-
tenzione straordinaria la localizzazione degli inter-
degli alloggi per com- venti più urgenti, che presto
plessivi 8.000.000 di euro interesseranno 35 Comuni tra
+ 3.500.000 di euro per i quali, Guidonia, Fiumicino,
l’abbattimento delle bar- Ciampino, Pomezia, Nettuno,
riere architettoniche” Frascati e Velletri.
“L’Ater della Provincia di
seguito della richiesta Roma – dichiara il Presidente

A inoltrata dal Presidente Rea – ha già predisposto gli


dell’ATER Provincia di atti amministrativi necessari
Roma, Romolo REA, il 18 per avviare tempestivamente
dicembre 2007 di inserire nel- gli interventi per la riqualifica-
la Legge di Bilancio 2008 del- zione degli alloggi popolari di
la Regione Lazio un finanzia- molti comuni, eliminando
mento straordinario per un cosi i gravi disagi abitativi
programma di trasformazione legati, in particolare, al pro-
urbanistica e di recupero edi- blema dell’abbattimento delle
lizio degli alloggi popolari barriere architettoniche. Il
situati nella Provincia di C.d.A dell’ATER Provincia di
Roma, la Regione Lazio ha Roma è particolarmente vici-
comunicato, con una nota del no agli inquilini che soffrono
Dipartimento Territorio -Dire- maggiormente un disagio
zione Regionale Piani e Pro- sociale a causa di impedimen-
grammi Edilizia Residenziale- ti di natura architettonica.”
del 20 febbraio 2008, di ave- Attualmente risultano già
re accolto e approvato prima approvati dal Comitato Tecni-
la richiesta di finanziamento e co e in attesa di espletamento
poi i relativi progetti. di gara 22 interventi dei 46
Il contributo finanziario, pari previsti, per le restanti 24
a € 8.000.000,00 per gli localizzazioni si è in attesa del
interventi di manutenzione completamento da parte dei
straordinaria e di € progettisti incaricati e di suc-
3.500.000,00 per l’abbatti- cessiva approvazione degli
mento delle barriere architet- stessi. s
toniche, ha consentito alla IV
Commissione Tecnica e Pro-
grammazione e al Consiglio
di Amministrazione dell’ATER

·································································································································································
18
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 19

ATER FROSINONE
·······························································································································································

La bioedilizia sbarca
a Isola Liri
Isola Liri, interventi eco diversi corpi si sviluppa su sei elettrici verranno completa-
ambientali per lo Stecco- piani fuori terra e attualmente mente rifatti così come le can-
ne. In autunno l’Ater di necessita di un forte risana- ne fumarie e i marciapiedi
Frosinone avvierà la riqua- mento sia per le facciate esterni.
lificazione del complesso esterne sia per le aree cortili- Nel progetto è prevista anche
residenziale più imponen- zie. Grazie a questo interven- la coibentazione delle gallerie
te della provincia. to, il cui finanziamento che saranno completamente
ammonta a ben 1,5 milioni, isonorizzate. Si tratta, pertan-
l’Ater otterrà due obiettivi: 1) to, di un intervento altamente

R
isparmio energetico e
salvaguardia ambientale la riqualificazione urbanistica tecnologico e al passo con le
costituiscono i principi e il decoro dell’immobile; 2) più recenti tecniche innovati-
cardine dell’intervento che l’avvio di una politica ambien- ve in materia edilizia. L’Ater è
tale e di risparmio energetico impegnata – ha spiegato il

...Il progetto prevede il rifacimento delle facciate, il rivestimento


attraverso pareti ventilate con intonaci termici delle pareti esterne,
la sistemazione delle coperture. In questo modo gli inquilini
potranno beneficiare della scomparsa di muffe ed umidità con
grandi vantaggi in termini di risparmio energetico...

l’Ater di Frosinone è in procin- per questo immobile. presidente, Ettore Urbano –


to di avviare ad Isola Liri, in Il progetto prevede il rifaci- nella riqualificazione di que-
località San Carlo. Oggetto mento delle facciate, il rivesti- sto patrimonio edilizio di Isola
dell’intervento il cosiddetto mento attraverso pareti venti- Liri. I lavori inizieranno in
“Steccone” l’edificio popolare late con intonaci termici delle autunno e l’obiettivo finale è
più lungo e grande dell’intera pareti esterne, la sistemazione quello di restituire dignità abi-
provincia. In questo fabbrica- delle coperture. In questo tativa ai cittadini ed offrire
to lungo quasi 250 metri e modo gli inquilini potranno loro la possibilità di vivere in
dove risiedono circa 500 abi- beneficiare della scomparsa di ambienti più consoni e rispet-
tanti, l’Ater provvederà alla muffe ed umidità con grandi tosi dell’ambiente. s
ristrutturazione dei 178 allog- vantaggi in termini di rispar-
gi. Il fabbricato suddiviso in mio energetico. Gli impianti

·································································································································································
19
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 20

ATER VITERBO
································································································································································

Pronti 36 nuovi
alloggi Ater a Viterbo
consegniamo 36 alloggi, ma possiamo pensare di svuotare il

I
nauguratio a Viterbo in via
Antonello da Messina, al quar- siamo ben consci che le fami- mare con un secchiello. Sono
tiere Santa Barbara, 36 alloggi glie in lista d’attesa sono molte d’accordo con il necessario
di edilizia residenziale pubblica di più, oltre 700: di concerto cambio normativo auspicato
(Erps), realizzati dall’Ater di con le altre istituzioni, dobbia- anche dal presidente Panunzi:
Viterbo grazie ad un finanzia- mo rispondere all’esigenza abi- posso quindi annunciare che la
mento di 3 milioni di euro della tativa di queste persone”. Per il Regione, entro il 30 luglio,
Regione Lazio. L’area in questio- sindaco di Viterbo, Giulio Mari- approverà una nuova tipologia
ne occupa uno spazio di circa ni, “quello della casa è il primo normativa in modo da aumen-
3.300 metri quadrati. Alla ceri- problema da risolvere ed è tare gli interventi e ridurre i
monia di consegna agli inquilini necessario farlo in tempi brevi. tempi d’attesa. Oltre alle cate-
erano presenti, tra gli altri, l’as- Per questo è necessario proget- gorie già esistenti (Erp ed Erps)
sessore regionale alle Politiche tare nuovi alloggi in tempi bre- se ne aggiungerà una terza,
della casa Mario Di Carlo, il pre- vi. Per quanto riguarda il quar- l’Ers, Edilizia residenziale socia-
sidente dell’Ater di Viterbo Enri-
co Panunzi, il direttore Ugo
Gigli, il presidente della Provin-
cia Alessandro Mazzoli, il sinda-
co di Viterbo Giulio Marini, il
prefetto Alessandro Giacchetti e
il vescovo di Viterbo, monsignor
Lorenzo Chiarinelli, che ha
benedetto gli alloggi. Prima del-
la consegna i dirigenti Ater han-
no spiegato agli inquilini le
caratteristiche delle abitazioni
che andranno ad occupare.
“Nella città di Viterbo – ha spie-
gato il presidente Panunzi – è tiere di Santa Barbara sarà le, in modo da ampliare la pla-
concentrato il 45% del patrimo- dotato anche di servizi scolasti- tea degli aventi diritto. Mi rife-
nio abitativo della nostra ci, a dimostrazione che la zona risco a tutte quelle persone che
Azienda, eppure è dal 2000 che è nei pensieri del Comune”. non sono in grado nemmeno di
non consegnavamo degli allog- Dopo la benedizione del vesco- pagare il canone sociale mini-
gi. Questo non vuol dire che ci vo Chiarinelli, conclusioni affi- mo”. L’assessore, infine, ha
eravamo dimenticati del pro- date all’assessore Mario Di Car- annunciato un prossimo proto-
blema, solo che, sono da rive- lo che, tra l’altro, “sollecitato collo d’intesa con i maggiori
dere le procedure in modo da da Gigli e Panunzi” ha annun- istituti di credito italiano per
adeguare i cambiamenti nor- ciato “nuovi importanti inter- sbloccare i fondi da destinare
mativi alla società che cambia venti per Viterbo entro la fine all’edilizia. s
sempre più velocemente. Oggi dell’anno”. Per Di Carlo “non

································································································································································
20
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 21

ATER RIETI
································································································································································

Rieti si laurea
in fotovoltaico
forze dei laureati di Rieti, dei Succede nelle abitazioni di Via

I
l futuro è già qui. Scommessa
energetica per l’Ater di Rieti dottori di ricerca, dei ricercato- Pollastrini, a Rieti dove nella
che punta tutto sul fotovol- ri e dei docenti. Il primo atto pensilina per riparare scooter e
taico con l’obiettivo di ridurre i concreto è lo studio del patri- moto esiste un impianto foto-
consumi e migliorare le condi- monio che l’Ater ha creato dal- voltaico di 12 pannelli. Rispar-
zioni di compatibilità ambien- la fondazione fino ad oggi. Poi mio nei condomini anche gra-
tale e di qualità della vita nei c’è il contratto di quartiere di zie alle nuove sbarre autoali-
condomini e negli alloggi di Villa Reatina dove partiranno mentare che proteggono dalle
proprietà. Un primo passo programmi sperimentali di intrusioni: sono già attive in
compiuto grazie alla collabora- intervento prendendo in esame città e presto arriveranno anche
zione siglata con La Sapienza di per il momento due fabbricati negli alloggi popolari della pro-
Roma, Polo universitario Sabina dove vengono utilizzati sistemi vincia.
Universitas di Rieti, che ha fatto passivi (come l’aria calda pro- Nelle aree condominiali di pro-
nascere Cro, il Centro di Ricer- dotta dal sole) per migliorare le prietà dell’Azienda sono state
ca Operativo creato insieme condizioni climatiche di alcuni installate barriere elettromecca-
alla facoltà di Ingegneria Edile. alloggi. In più saranno realizza- niche per evitare intrusione nel-
L’intesa Ater Rieti-Sabina Uni- te cinque sedi con serre solari le aree interne a tutela degli
versitas ha di fatto dato l’avvio servo assistite e pannelli foto- inquilini e di conseguenza per
ad un polo di ricerca, domotica voltaici: un perfetto connubio limitare le richieste di risarci-
e di studi. tra ingegneria edile e della mento dei danni causati da ter-
“L’Ater ha cercato di svincolarsi comunicazione. In un edificio zi non autorizzati. Oltre alla
dalle mere funzioni imposte del 1500, destinato a foresteria realizzazione delle barriere elet-
dalla legge – ha spiegato il pre- per studenti universitari, parti- tromeccaniche, l’Ater Rieti ha
sidente Ater Rieti Valentino ranno le applicazioni di domo- creato appositi stalli per par-
Antonetti - che non consento- tica. Il risultato? Una casa più cheggi soprattutto riferiti alla
no neppure di svolgere le nor- intelligente e collaborativa. tutela degli spazi destinati ai
mali attività. Apriamo a situa- E sempre nell’ottica di indivi- disabili.
zioni innovative come nel caso duare soluzioni che sappiano La particolarità di queste barrie-
di questo accordo: possiamo contemperare le esigenze degli re consiste nel fatto che sono
dunque offrire abitazioni con inquilini in termini di fruizione autoalimentate con pannelli
biotecnologie e attraverso il degli spazi comuni e gli obietti- fotovoltaici. Un sistema innova-
fotovoltaico abbattere i costi di vi di risparmio energetico, l’A- tivo che consente, oltretutto, ai
gestione per gli inquilini. Un ter Rieti ha realizzato un manu- condomini di risparmiare sui
progetto nel quale l’Ater impe- fatto per la copertura dei veico- costi dell’alimentazione elettri-
gna anche il mondo imprendi- li a due ruote nella cui sommità ca di questi sistemi robusti e
toriale. è stato collocato un impianto affidabili, creati appositamente
Il Centro di Ricerca Operativo fotovoltaico di piccola taglia, per controllare accessi ad inten-
viene concepito per la tutela e adeguato alla copertura dei so traffico, proprio come nel
la valorizzazione dell’ambiente consumi elettrici dell’illumina- caso dei condomini. s
e del territorio utilizzando le zione esterna del condominio.

································································································································································
21
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 22

TERRITORIO
································································································································································

IL 21 AGOSTO 2009 È STATO PUBBLICATO SUL BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE


LAZIO (N.31 SUPPLEMENTO N.142) IL TESTO DELLA LR N.21 DEL 11/08/2009

ADEGUARE IL PATRIMonIo ART. 3 In deroga alle previsioni degli strumenti urbanistici ed edilizi comu-
EDILIzIo ESISTEnTE ALLA nali vigenti, vengono consentiti ampliamenti nella misura del:
MISURE STRAoRDInARIE PER IL SETToRE EDILIzIo

noRMATIVA AnTISISMICA E
MIGLIoRARnE QUALITÀ
ARCHITETTonICA E
SoSTEnIBILITÀ ART. 4 In deroga alle previsioni degli strumenti urbanistici ed edilizi comunali
EnERGETICo-AMBIEnTALE vigenti, vengono consentiti interventi di sostituzione edilizia con demolizione
SEConDo LE TECnICHE e ricostruzione degli edifici a destinazione residenziale per almeno l’80 per
E I PRInCIPI DELLA cento, con ampliamento entro il limite del 35 per cento della volumetria o
della superficie utile esistente. L’altezza degli edifici non può superare l’altez-
BIoEDILIzIA; za massima degli edifici contermini

oPERARE Con ART. 6 Allo scopo di ricomporre e recuperare i territori ad elevato valore naturale
o culturale, i comuni possono adottare programmi integrati finalizzati al ripristino
PRoGRAMMI InTEGRATI
ambientale e all’incremento degli standard urbanistici, mediante la demolizione
PER LA RIQUALIFICAzIonE di porzioni di tessuti edilizi o di singoli edifici legittimamente realizzati in aree sot-
URBAnA, LA PRoMozIonE toposte a vincoli ambientali, paesaggistici e in aree naturali protette.
DELL’EDILIzIA
RESIDEnzIALE SoCIALE E IL ART. 7 Per riqualificare gli ambiti urbani e le periferie con presenza di fun-
RIPRISTIno AMBIEnTALE; zioni eterogenee e tessuti edilizi disorganici o incompiuti, i comuni, sulla base
di iniziative pubbliche o private, adottano, ai sensi della l.r. 22/1997, pro-
grammi integrati finalizzati all’incremento degli standard urbanistici e al
riordino del tessuto urbano.

AUMEnTARE L’oFFERTA ART. 10 La Regione promuove sul proprio territorio (...) il servizio di housing
sociale, inteso come disponibilità di alloggi realizzati o recuperati da operatori
DI EDILIzIA PUBBLICA
pubblici e privati, con il ricorso a contributi o agevolazioni pubbliche quali
E SoCIALE; esenzioni fiscali,assegnazioni di aree od immobili,fondi di
EDILIzIA RESIDEnzIALE PUBBLICA E SoCIALE

garanzia,agevolazioni di tipo urbanistico destinati alla locazione permanente


a canone sostenibile o a riscatto. Rientra altresì nell’housing sociale l’albergo
sociale, consistente in una struttura residenziale in grado di fornire una sis-
temazione alloggiativa temporanea con servizi e spazi comuni.
Il servizio di housing sociale viene erogato (...) perseguendo l’integrazione di
diverse fasce sociali e concorrendo al miglioramento delle condizioni di vita
dei destinatari, anche attraverso la realizzazione di un progetto sociale di
comunità ambientalmente e socialmente sostenibile.

SnELLIRE LE PRoCEDURE ART. 17 Al fine di accelerare la conclusione degli interventi regionali di


edilizia residenziale pubblica già programmati e finanziati, con particolare
URBAnISTICHE
riferimento a quelli attribuiti alle ATER, assicurando l’efficace utilizzo delle
risorse disponibili, la Regione adotta i provvedimenti necessari per il concreto
avvio del procedimento e per la regolare esecuzione e ultimazione degli
interventi stessi.

································································································································································
22
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 23

SCHEMA RIASSUNTIVO DELLA LEGGE


································································································································································

“MISURE STRAORDINARIE PER IL SETTORE EDILIZIO ED INTERVENTI PER L’EDILIZIA


RESIDENZIALE SOCIALE”, MEGLIO NOTA COME LEGGE PER IL “PIANO CASA”.

20% per gli edifici a destinazione residenziale e di volumetria non superiore ai mille metri cubi per un incre- Gli ampliamenti devono
mento complessivo massimo, per l’intero edificio, di 200 metri cubi ovvero di 62,5 metri quadrati; essere realizzati nel
rispetto di quanto pre-
10% per gli edifici a destinazione non residenziale per l’artigianato e la piccola industria, di superficie non visto dalla normativa
superiore ai mille metri quadrati, purché venga mantenuta la specifica destinazione d’uso per almeno dieci statale e regionale in
anni e gli interventi siano subordinati all’installazione o al miglioramento dei sistemi di abbattimento degli materia di sostenibilità
inquinanti, al monitoraggio delle emissioni, al risparmio energetico e allo studio di materiali e procedure energetico-ambientale e
innovative che possano ridurre l’impatto ambientale. di bioedilizia.

Gli edifici devono essere ricostruiti in conformità alla normativa antisismica.

Gli interventi di demolizione e ricostruzione devono essere realizzati nel rispetto di quanto previsto dalla normativa statale e regionale in
materia di sostenibilità energetico-ambientale e di bioedilizia.

a) demolizione, a carico dei proprietari, delle porzioni di tessuti edilizi o dei singoli edifici e la cessione a titolo gratuito al comune dell’area
oggetto del ripristino ambientale e della riqualificazione della stessa;
b) la traslazione, previa localizzazione, delle volumetrie degli edifici demoliti in altre aree esterne a quelle vincolate di cui al comma 1,
facendo ricorso anche al cambio di destinazione d’uso rispetto agli edifici demoliti, alla modifica delle destinazioni urbanistiche vigenti e
all’aumento della capacità edificatoria;
c) un incremento premiale fino ad un massimo del 50 per cento del volume degli edifici demoliti, in proporzione alla dotazione straordi-
naria di standard urbanistici proposta nel programma. Per i soli comuni del litorale marittimo l’incremento potrà essere portato fino al 60
per cento, a condizione che la nuova destinazione sia turistico-alberghiera, con durata non inferiore a venti anni.

Il programma integrato può prevedere interventi di sostituzione edilizia, modifiche di destinazione d’uso di aree e di immobili e l’incre-
mento fino ad un massimo del 40 per cento della volumetria o superficie demolita, a condizione che la ristrutturazione urbanistica preveda
una dotazione straordinaria degli standard urbanistici e delle opere di urbanizzazione primaria, nonché una quota destinata ad edilizia resi-
denziale sociale.

Al fine di promuovere lo sviluppo dell’housing sociale, con particolare riguardo alle aree ad alta tensione abitativa e alle fasce di popo-
lazione più esposte al disagio abitativo, la Regione Lazio si avvale delle A.T.E.R. Tutti i rapporti funzionali, prestazionali, economici e
finanziari che intercorrono tra le Ater e la Regione Lazio sono disciplinati attraverso contratto di servizio.

Al fine di garantire sul territorio regionale i livelli minimi essenziali di fabbisogno abitativo per il pieno sviluppo della persona umana, (...) la
Regione predispone un’organica programmazione di interventi per l’edilizia residenziale sociale, tenendo conto in primo luogo delle neces-
sità segnalate dai comuni definiti ad alta tensione abitativa e individua una serie di strumenti per garantire il diritto all’abitare attraverso:
a) interventi di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata a totale carico del soggetto pubblico volti ad aumentare la disponibilità alloggi
destinati alla fasce sociali più deboli;
b) interventi di housing sociale volti ad aumentare la disponibilità di alloggi posti in affitto a canone sostenibile o a riscatto promossi sia da
soggetti pubblici che privati e destinati alle fasce sociali non in grado di accedere alla locazione nel libero mercato;
c) interventi volti a sostenere le fasce sociali in difficoltà nell’accesso alla prima casa sul libero mercato sia nell’acquisto che nella locazione.
(...) la locazione degli alloggi di edilizia residenziale sociale, anche agevolata, può essere trasformata in riscatto purché sia garantita per
l’inquilino la possibilità di scelta qualora voglia rimanere in affitto. Qualora l’inquilino non eserciti il diritto al riscatto esso verrà esercitato
dall’Ater del territorio di competenza (...) a garantire all’inquilino il diritto alla locazione

In caso di inadempienza delle ATER e degli enti locali interessati nell’attuazione degli interventi di cui al comma 1, la Regione esercita i
poteri sostitutivi previsti dalla l.r. 30/2002 ovvero quelli previsti dall’articolo 49 dello Statuto.

································································································································································
23
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 24

RUBRICA
································································································································································

Futuro casa
Risponde

S
ono il responsabile 266/1991) e come le coopera- dovranno manifestare traspa-
amministrativo di tive sociali (Legge n. renza gestionale ed, inoltre,
un’associazione che 381/1991), o che, perseguen- dovranno redigere annualmen-
ha come finalità quella di do finalità solidaristiche, sociali te una relazione sulla funziona-
sostenere i diritti delle e di pubblico interesse, presen- lità del loro operato alle ATER di
donne e di promuovere gli tino caratteristiche affini. Il competenza. Quest’ultime inol-
scambi e le iniziative socia- provvedimento è relativo a tre provvederanno alla massi-
li tra donne di tutte le locali che non hanno destina- ma diffusione, anche attraverso
nazionalità. Ho letto sul zione residenziale e stabilisce i loro siti internet, dell’elenco di
sito dell’Assessorato alle che potranno essere affittati a tutti gli immobili extraresiden-
Politiche della Casa che è canoni agevolati ad associazio- ziali non utilizzati, specificando
stata approvata dalla ni senza fini di lucro che si l’ubicazione e la tipologia, non-
Giunta Regionale, una occupino esclusivamente delle ché le indicazioni sulle priorità
delibera che stabilisce i cri- seguenti attività: assistenza, e sui vincoli di assegnazione. Al
teri e le modalità per l’as- integrazione ed inclusione fine di stabilire un ordine di
segnazione, da parte delle sociale, tutela dei diritti civili, priorità nella scelta delle asso-
ATER del Lazio, di locali assistenza sanitaria e sociosani- ciazioni, è prevista una gradua-
non utilizzati a favore delle taria, beneficenza e servizio per toria in base alla tipologia di
associazioni senza fini di le povertà estreme e per l’at- attività. s
lucro (onlus). Dove posso tuazione del principio di solida-
trovare informazioni più rietà, cultura, tutela ambientale
dettagliate? e dei beni artistici ed archeolo-
gici, istruzione, educazione e

L
a delibera in questione, informazione, ricerca scientifica
voluta dall’Assessore di particolare interesse sociale,
Mario Di Carlo per regola- educazione alla legalità e lotta
rizzare l’assegnazione dei locali alla criminalità organizzata,
ex ATER con criteri di trasparen- attività sportive e ricreative. Le
za e di massima fruibilità, è sta- associazioni non potranno
ta approvata dalla Giunta subaffittare o utilizzare i locali
regionale il 25 settembre scor- per attività differenti
so e sarà pubblicata sulla Gaz- dalla loro
zetta Ufficiale tra un mese circa. natura
I destinatari sono associazioni o sociale,
organizzazioni portatrici di
valori costituzionalmente
garantiti e tutelati come le
associazioni di promozione
sociale (Legge n.383/2000),
come le organizzazioni di
volontariato (Legge n.

·································································································································································
24
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 25

································································································································································

www.futurocasaonline.it
tutte le novità sulle politiche regionali
in materia di edilizia pubblica
e residenziale in un click

Richiedi la rivista on-line

·································································································································································
25
FUTUROCASA II–V2pass:Layout 1 28/10/09 13:41 Page 26

FUTURO CASA
·····································································································································································

·····································································································································································
26