Sei sulla pagina 1di 1

GIORN - EDIZIO-RM - 42 - 10/11/05- Plate NUOVA-GRAFICA - Autore: SIES Stampa: 09/11/05 22.

15 - Composite
Stefano Vladovich
bInauguratoieri pomerig-
gio a Fiumicino il pi grande
centro commerciale dItalia.
Il centro Leonardo, allin-
terno del Parco Leonardo sul-
la via Portuense, passer alle
cronacheper numeri dacapo-
giro: due anni di lavoro,
100mila metri quadrati su
due livelli, 210 negozi, 18 mi-
lioni di visitatori lanno previ-
sti. Non solo. Centotrentatr
chilometri di cavi elettrici
messi inposasolo per lastrut-
tura principale, 155mila me-
tri per i negozi; 540 milioni di
chili di terra rimossa per far
posto a 300 milioni di chili di
calcestruzzo gettato, 5.900
metri di lampade fluorescenti
solo nellipermercato Au-
chan, 19 milioni di chili di
ferro tondo per cemento ar-
mato, 200milametri quadrati
di lastre prefabbricate per so-
lai, 100mila metri quadrati di
murature. Ancora: 100mila
metri quadrati di pavimenti
nellipergalleriadi copertura,
20mila per i controsoffitti e
180mila di pitture, duemila
fra porte e infissi, 80mila me-
tri quadrati di pavimentazio-
ne industriale, 4mila metri
quadrati soloper i rivestimen-
ti, 150mila di intonaci e ben
5milametri quadrati di super-
ficie di lucernari.
Un evento per la famiglia
del gruppo Leonardo, festeg-
giato fino a sera con spettaco-
li musicali, danze e acrobazie
di grandi gruppi circensi in-
ternazionali tra cui lOrienta-
le Dance, i Chinese Acrobati-
cs, i GoldmanManelaCompa-
gnia dei Folli. Al taglio del na-
stro la famiglia Caltagirone al
completo. Siamodavveroor-
gogliosi di dare il via a questa
grande opera - spiega Edoar-
do Caltagirone, il pi giovane
dei figli dellimprenditore ro-
mano, direttore commerciale
del centro-. Unprogettoambi-
zioso inserito nel contesto del
parco, la nuovacitt da 10mi-
la abitanti in fase di realizza-
zione tra Roma e laeroporto
intercontinentale. Il progetto
stato affidato a unprestigio-
sostudiodi architetti britanni-
ci. Daunapartei materiali im-
piegati sono futuristici: si
privilegiato lacciaio e il ve-
tro. Dallaltra i progettisti si
sono ispirati al passato, come
agli studi, non a caso, del
grande Leonardo da Vinci e
alle tecniche costruttive
depoca romana, soprattutto
per le pavimentazioni.
Il maxi centro commerciale
stile americano, dunque, al-
linterno del Parco Leonardo,
un complesso residenziale in
fasedi completamentoconan-
nessamultisala, laUGCCine-
cit da 24 grandi schermi
inaugurata nel febbraio scor-
so. Per consentirelenormeaf-
flusso previsto per le festivit
natalizie stato realizzato un
nuovo svincolo lungo lauto-
strada Roma-Fiumicino (tra
la rampa di accesso della Ro-
maCivitavecchiae loscaloae-
roportuale) finanziato dal
gruppoCaltagironeper 27mi-
lioni di euro e lallargamento
della via Portuense tra Ponte
GaleriaePorto. Fralecoseno-
tevoli il sistema di isole pedo-
nali. Collegato alla stazione
ferroviariadi Ponte Galeria(a
3 chilometri e mezzo), il cen-
tro sar accessibile anche
con i mezzi pubblici.
Francesco Kamel
bNel sedicesimo anniversario della
caduta del Muro di Berlino, Forza Italia
haorganizzatoieri al Palazzodei Congres-
si dellEur la prima Festa della Libert
per celebrare i valori della liberaldemo-
crazia e la lotta contro le dittature. Il ri-
chiamo evocativo di una data storica e la
presenza del premier Silvio Berlusconi
hanno conferito allevento un significato
simbolicoepoliticochehamobilitatoil po-
polo di Forza Italia. Allappuntamento
hanno infatti risposto lo stato maggiore
del partito, ministri eparlamentari azzur-
ri (tra gli altri Stanca, Martino, DellUtri,
Vizzini, Valducci, Bondi, Cicchitto, Taja-
ni), poi quadri ed eletti di Forza Italia del
Lazio e circa 5mila militanti con alcune
delegazioni venute da altre regioni italia-
ne. Il traffico allEur andato in tilt fino a
sera. Al Palazzodei Congressi si sonopre-
sentateancheleIenedi ItaliaUnochecon
il consueto stile irriverente hanno conte-
stato lapproccio storico della manifesta-
zione che per andata avanti regolar-
mente. La Festa della Libert iniziata
con la lettura di alcuni brani sul Muro di
Berlino e sulle brutalit del comunismo e
conmusicheliricheesinfoniche. C stato
lInno di Forza Italia e lInno di Mameli.
Poi, a prendere la parola stato il pre-
mier. Nel suo intervento, Berlusconi si
appellatoagli ideali del liberalismoperat-
taccarei totalitarismi eledittaturemaan-
che e soprattutto per polemizzare contro
alcuni settori illiberali dellasocietedella
politica italiana che fanno riferimento al-
lUnione. Oggi festeggiamo la prima Fe-
stanazionaledellalibert- hadettoil pre-
mier - una celebrazione fortemente volu-
ta e votata dal Parlamento italiano (con
la Legge 61 del 15 aprile 2005, ndr). Per
Berlusconi lacadutadel Murouneven-
tocheperimportanzaparagonabilealla
fine della Seconda Guerra Mondiale, per-
ch ha restituito libert e dignit a centi-
naiadi milioni di persone. Eancora: La
datadella caduta del Muro festa ufficia-
ledellanostranazionepernondimentica-
reil comunismocome imperodel male;
adefinirecos il comunismosonostati Ro-
naldReaganeGiovanni PaoloII: duegran-
di protagonisti della storia dellumanit.
Il premierhapoi criticatolasinistraitalia-
na: Mentre il comunismo negli anni 90
moriva sotto il peso del proprio fallimen-
to, i comunisti in Italia cercavano di au-
mentare i consensi eliminando il nemico
per via giudiziaria. Poi il presidente del
Consiglio ha aggiunto: La sinistra in Ita-
liadiversadatutti gli altri Paesi occiden-
tali perch mentre altrove cerca di acca-
parrarsi i consensi degli elettori modera-
ti, inItaliasapredicare soltantolodioper
il nemico. Lintervento di Berlusconi
stato spesso interrotto da scroscianti ap-
plausi.
Nel suo complesso la manifestazione
dellEurharappresentatounabuonapro-
va di forza e di organizzazione per i re-
sponsabili di ForzaItalia a livello locale: il
coordinatoreromanoGiampaoloSodano,
lacoordinatriceregionaleBeatriceLoren-
zineGiorgioSimeoni cheil responsabile
politico della campagna elettorale per il
Lazio. Al di ldellaspettocelebrativo, lor-
ganizzazione della Festa della Libert
harimessoinmotoil partitoalivelloloca-
le in vista delle impegnative elezioni am-
ministrative del 2006. La classe dirigen-
te di Forza Italia nel Lazio - ha aggiunto
Simeoni - con grande spirito di squadra
ha dimostrato nella realizzazione di que-
sta manifestazione un forte impegno per
portare alle prossime elezioni un partito
compatto e unito. Questa grande manife-
stazione rappresenta un momento politi-
co importante: il rilancio sul territorio di
unaforte iniziativadi ForzaItalia.
bAnche Azione giovani
ha organizzato ieri a Roma
una mobilitazione in occasio-
ne del Giorno della Libert
dal titolo: Contro i muri in
Europa per lEuropa contro i
muri. Nel corsodellagiorna-
tasi sonosvoltequattromani-
festazioni, tre ieri mattina e
una, conclusiva, nel pomerig-
gio. Nelle prime tre i giovani
di An hanno affrontato diver-
si argomenti: diritti e libert
per il popolo irlandese, la re-
stituzione dei beni agli esuli e
il riconoscimento dei martiri
delle Foibe come condizione
perentrarenellUnioneEuro-
pea. Nel pomeriggio circa
200 militanti di Ag hanno ab-
battuto simbolicamente un
muro su Ponte SantAngelo e
poi, tra slogan e fumogeni,
hanno manifestato contro
lEuropa della finanza e della
burocrazia, colpevoli dei falli-
menti politici dellUe. I giova-
ni di An chiedono a granvoce
unEuropa che sappia essere
centrale nello scacchiere in-
ternazionale per combattere
il terrorismo, per fermare le
guerreunilaterali, per costru-
ire la pace in Terra Santa.
Dobbiamo uscire dallequi-
voco europeo: o lUnione Eu-
ropeamettelapoliticadavan-
ti alla finanza e alla burocra-
zia - ha detto il dirigente na-
zionale e presidente romano
di Ag, Federico Iadicicco - o il
progetto di integrazione falli-
r come dimostrato dallesito
dei referendumsulla Costitu-
zione europea. LEuropa ha
un ruolo storico da assolvere,
esserepontefraciviltperevi-
tare lo scontro. importante
combattere ogni forma di dit-
tatura, ma altrettanto vero
che oggi la dittatura pi peri-
colosa quella del pensiero
unico che tutto omologa, di-
struggendo le differenze. Vo-
gliamolEuropache, fortedel-
le proprie radici, sappia esal-
tare e tutelare le identit.
Inunaltroincontroorganiz-
zatodal circolodi AnMarco-
ni, il capogruppoallaProvin-
ciaPiergiorgioBenvenbuti ha
propostodi intitolareunastra-
daounapiazzainricordodel-
la caduta del muro di Berlino
e momenti di studio e appro-
fondimento sullevento del
ventesimo secolo che mag-
giormente simboleggia la ri-
conquistadella libert.
IERI INCONTRI E MANIFESTAZIONI
Boffi, settantanni
di cucine e design
Linterno del centro
commerciale
Leonardo, che con
una superficie di
100mila metri
quadrati il pi
grande dItalia.
Lenorme mall di
Fiumicino stato
inaugurato ieri
pomeriggio dal gruppo
Leonardo Caltagirone
[FOTO: MAGI]
AL PARCO LEONARDO
Il negozio Boffi in via Barberini
Cinquemilamilitanti allincontro svoltosi al Palazzo dei Congressi. Fino a tarda sera traffico intilt nelle strade attorno alla struttura dellEur
Un tripudio di tricolori alla Festa della Libert
Berlusconi: Negli Anni 90 il comunismo crollato sotto il peso del proprio fallimento ma inItalia continuaa predicare odio
Lintervento di Silvio Berlusconi [FOTO: DI MEO]
AncheAzionegiovani
ei circoli si mobilitano
Intitolare una via
o una piazza
cittadina alla
caduta del Muro di
Berlino
bSi chiama Liquid Space ed un seducente libro-og-
getto: allostessotemposaggiodi costume, volumefoto-
grafico, oggetto da collezione e anche di design, grazie
alla misteriosa copertina-contenitore in plastica nera e
trasparente. Ma Liquid Space (edizioni Electa, 184pa-
gine con 250 illustrazioni, 80 euro) soprattutto il volu-
me che vuole celebrare a suo modo i primi settantanni
della Boffi, lazienda brianzola produttrice di mobili che
nel secondo dopoguerra si incaricata di anticipare tut-
te le mode e le soluzioni tecniche divenendo alfiere del
made in Italy. Basti dire che due prodotti Boffi sono an-
che esposti al MoMa di New York. Il libro, che contiene
un saggio dello scrittore e designer Stefano Casciani,
intitolato Abitare nella societ liquida, stato presen-
tato nei giorni scorsi nel negozio Boffi di via Barberini,
esempio di flagship store creato da Boffi in joint-ventu-
recon imprenditori locali. Nellaffascinante spazio roma-
no, 400 metri quadrati su progetto di Piero Lissoni, art
director e designer dellazienda, Paolo Boffi ha ripercor-
so settantanni di cucine e idee sempre innovative. Tra i
presenti, oltre a Lissoni, gli chef Heinz Beck e Filippo La
Mantia e larchitetto Odile Decq, che sta realizzando il
Maxxi di via Guido Reni.
IN VIA BARBERINI
bCinquantanni per Bedetti. Nozze doro con le migliori grif-
fe del lusso e dei preziosi per una delle vetrine pi belle di
Roma che, per festeggiare, fino al 26 novembre accoglier
nei suoi locali di piazza San Silvestro una mostra deccezio-
ne: Il Diamante Protagonista. Unesposizione di orologi e
gioielli unica nel suo genere, con oggetti insoliti e di fattura
oltremodo pregiata. Emblematica la clessidra che segna il
tempo con una pioggia di diamanti, segno del connubio tra
ricercatezza e affidabilit nella scelta della casa per lorolo-
geria e la gemmologia, branca in cui si specializzata a
partire da quarantanni fa. Uno piccolo spettacolo mozzafia-
to, dunque, per gli estimatori e non solo. A cui hanno gi
preso parte nella serata dinaugurazione, marted, madri-
ne speciali come Sidney Rome, Ela Weber e Maria Mons.
Mentre oggi ospite della maison romana (fondata nel
1882 da patron Antonio Bedetti e trasferita a San Silvestro
nel 55) sar Alessandro Gassman a cui verr consegnata
una targa in ricordo di una scena de Il mattatore che il
padreVittoriogirproprionel negozio. Ancheallattoreroma-
no Bedetti consegner un orologio in oro rosa creato apposi-
tamente in solo 25 pezzi per il Cinquantenario da Vacheron
Constantin.
Bedetti festeggiai suoi 50anni
PIAZZA SAN SILVESTRO
Apreil centrodellemeraviglie
Inaugurata a Fiumicino la pi grande struttura
commerciale dItalia, in stile americano
Oltre cinquemila
militanti hanno
partecipato ieri
pomeriggio
allincontro
organizzato dal
Forza Italia al
palazzo dei
Congressi dellEur
per celebrare il
sedicesimo
anniversario della
caduta del Muro di
Berlino e festeggiare
la Giornata della
Libert, istituita da
questanno con una
legge nazionale. Il
momento clou della
manifestazione
stato lintervento del
premier Silvio
Berlusconi, pi volte
interrotto dagli
applausi.
Pienamente
soddisfatti del
successo
dellincontro i
dirigenti locali di
Forza Italia
[FOTO: DI MEO]
Soddisfatti del pieno
successodella
manifestazione gli
organizzatori locali
di ForzaItalia
42 Roma cronaca il Giornale Gioved 10novembre2005