Sei sulla pagina 1di 87

REPERTORIO N. 215.831/215.833/215.

837
RACCOLTA N. 48.365
ACCORDO FINANZIARIO IN ATTUAZIONE DEL PIANO DI RISTRUTTURAZIO-
NE DI GIUSTI PER L'EDILIZIA S.P.A.
TRA
GIUSTI PER L'EDILIZIA S.P.A.
CON L'ADESIONE DI
GIUSTI COSTRUZIONI S.P.A.
ALESSANDRO GIUNTOLI
ANDREA GRILLI
GIANCARLO GIUSTI
E
ICCREA BANCAIMPRESA S.P.A.
BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A.
UNICREDIT S.P.A.
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A.
MPS CAPITAL SERVICES BANCA PER LE IMPRESE S.P.A.
CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E DELLA LUCCHESIA S.P.A.
BANCO POPOLARE SOCIETA' COOPERATIVA
MEDIOCREDITO ITALIANO S.P.A.
BANCA DI PISTOIA CREDITO COOPERATIVO SOC. COOP.
BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO (PISTOIA) SOC. COOP.
CREDITO VALDINIEVOLE BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MONTECA-
TINI TERME E BIENTINA SOCIETA' COOPERATIVA
VIBANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SAN PIETRO IN VINCIO
SOC. COOP.
BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VIGNOLE E DELLA MONTAGNA PI-
STOIESE - SOCIETA' COOPERATIVA
ALLIANZ S.P.A.
UNICREDIT LEASING S.P.A.
E CON L'ADESIONE DI
LOAN AGENCY SERVICES S.R.L. - CON SOCIO UNICO
Con la presente scrittura privata tra le seguenti parti si
stipula il presente accordo:
- Giusti Giancarlo, nato a Pistoia il giorno 7 febbraio 1965,
domiciliato per la carica presso la sede della societ in ap-
presso indicata, il quale dichiara di intervenire al presente
atto non in proprio ma quale Amministratore Unico e legale
rappresentante della Societ "GIUSTI PER L'EDILIZIA SPA" con
socio unico, con sede in Pistoia, via Gora e Barbatole n. 170,
capitale sociale Euro 10.000.000,00 (diecimilioni virgola zero
zero) interamente versato, diviso in n. 10.000.000 (diecimi-
lioni) di azioni del valore di Euro 1,00 (uno virgola zero ze-
ro) l'una, codice fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione
del Registro Imprese di Pistoia 01174180479 ed iscritta al n.
124149 del Repertorio Economico Amministrativo tenuto dalla
Camera di Commercio di Pistoia;
(di seguito Giusti o la Societ);
con l'adesione di:
- Pieracci Marco, nato a Pistoia il 23 aprile 1963, domicilia-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 1 87


to per la carica presso la sede della societ in appresso in-
dicata, il quale dichiara di intervenire al presente atto non
in proprio ma quale Consigliere e legale rappresentante della
Societ "GIUSTI COSTRUZIONI S.P.A.", con sede in Pistoia, via
Gora e Barbatole n. 170, capitale sociale Euro 120.000,00
(centoventimila virgola zero zero) deliberato, sottoscritto ed
esistente ed Euro 37.500,00 (trentasettemilacinquecento virgo-
la zero zero) versato, codice fiscale, Partita IVA e numero di
iscrizione del Registro Imprese di Pistoia 01752750479 ed i-
scritta al n. 176446 del Repertorio Economico Amministrativo
tenuto dalla Camera di Commercio di Pistoia, per quanto infra
autorizzato a sottoscrivere il presente atto al solo fine di
essere parte delle obbligazioni di cui al Paragrafo 2.4. (Im-
pegni di Parte Giusti in relazione al Piano di Ristrutturazio-
ne), agli articoli 9 (Dichiarazioni e garanzie), 11(Impegni
ulteriori), 12(Eventi Rilevanti - Decadenza dal beneficio del
termine Recesso Risoluzione - Clausola risolutiva espres-
sa), giusta verbale del Consiglio di Amministrazione in data
28 gennaio 2014, riportato alla pagina n. 11 del relativo li-
bro vidimato per la prima volta dal Registro delle Imprese in
data 15 maggio 2013;
- (di seguito Giusti Costruzioni);
- GIUNTOLI ALESSANDRO, nato a Pistoia il giorno 8 settembre
1964 e residente in Pistoia, via Fiorentina n. 325 codice fi-
scale GNT LSN 64P08 G713U;
- GRILLI ANDREA o ANDREA SILVIO, nato a Prato il 13 giugno
1952 e residente in Prato, via G. Bruno n. 66, codice fiscale
GRL NRS 52H13 G999Q;
- GIUSTI GIANCARLO, nato a Pistoia il 7 febbraio 1965, e resi-
dente in Pistoia, via Delle Capanne Vecchie n. 6, codice fi-
scale GST GCR 65B07 G713N;
- (di seguito GIUSTI PER L'EDILIZIA, GIUSTI COSTRUZIONI, GIUN-
TOLI ALESSANDRO, GRILLI ANDREA, GIUSTI GIANCARLO sono collet-
tivamente definite anche Parte Giusti);
da una parte
e
- PAOLI Alessio, nato a Firenze il 28 luglio 1973, nella qua-
lit di QUADRO DIRETTIVO, domiciliato per la carica ove ap-
presso, che si costituisce in rappresentanza dell'"ICCREA BAN-
CAIMPRESA S.p.A.", con sede in Roma alla via Lucrezia Romana
n.41/47, capitale sociale deliberato Euro 474.765.250,50
(quattrocentosettantaquattro milioni settecentosessantacinque-
mila duecentocinquanta virgola cinquanta), interamente versa-
to, iscritta al R.E.A. di Roma al n. 417224, codice fiscale e
iscrizione Registro Imprese di Roma n. 02820100580, partita
IVA 01122141003, iscritta all'Albo delle Banche di cui
all'art. 13 del D.Lgs. 385/93 al n.ro 5405, soggetta ad atti-
vit di direzione e coordinamento da parte di ICCREA HOLDING
S.p.A., appartenente al Gruppo Bancario Iccrea, Iscritto
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 2 87


all'Albo dei Gruppi Bancari n. 20016, a quanto infra autoriz-
zato con procura speciale a rogito Notaio Mario De Angelis di
Roma in data 12 giugno 2013, rep.n. 30.555/14.998, registrata
a Roma 5 il 13 giugno 2013 al n. 8966, serie 1T, che in copia
debitamente autenticata si allega al presente atto sotto la
lettera A;
- (di seguito, ICCREA);
- per la "BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A.", con sede legale
in Roma, via Vittorio Veneto n. 119, iscritta all'Albo delle
Banche e Capogruppo del Gruppo Bancario BNL iscritto all'Albo
dei Gruppi Bancari presso la Banca d'Italia, societ soggetta
ad attivit e coordinamento del Socio Unico BNP Paribas S.A. -
Parigi, capitale sociale Euro 2.076.940.000,00= interamente
versato, codice fiscale e numero di iscrizione del Registro
delle Imprese di Roma n. 09339391006, che nel corso del pre-
sente atto verr chiamata pi brevemente "Banca", i Signori:
- RICCI Francesco, nato a Prato il 6 aprile 1970;
- BERNARDO Valerio, nato a Sondrio il 21 luglio 1965;
entrambi domiciliati per la carica ove sopra, nella loro qua-
lit di Quadri Direttivi con poteri di firma, della Direzione
Territoriale Centro della Banca stessa, a quanto appresso au-
torizzati dal vigente Statuto Sociale nonch verbale del Con-
siglio di Amministrazione del 27 maggio 2010 n. 39;
- (di seguito BNL);
- per UNICREDIT S.P.A. - Sede Sociale: Via Alessandro Spec-
chi n.16 - 00186 Roma - Direzione Generale: Piazza Gae Aulen-
ti, 3 - Tower A - 20154 Milano, Capitale Sociale Euro
19.654.856.199,43 (diciannove miliardi seicentocinquantaquat-
tro milioni ottocentocinquantaseimila centonovantanove virgola
quarantatre) interamente versato - Banca iscritta all'Albo
delle Banche e Capogruppo del Gruppo Bancario UniCredit - Albo
dei Gruppi Bancari: cod. 02008.1 - Cod. ABI 02008.1 - iscri-
zione al Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e Par-
tita Iva n. 00348170101 - Aderente al Fondo Interbancario di
Tutela dei Depositi, il Signor:
- LAZZERI Cristiano, nato a Firenze il 14 ottobre 1973, Quadro
Direttivo, e domiciliato per la carica ove sopra, che rappre-
senta la Banca in virt della procura speciale rilasciata dal
Signor Ghizzoni Federico, nella sua qualit di Amministratore
Delegato di Unicredit Societ per Azioni, a rogito Dottor An-
gelo Busani, Notaio in Milano, in data 21 dicembre 2012, rep.
n. 23.191, raccolta n. 11.507, registrata a Milano 1 il 24 di-
cembre 2012 al numero 44625 serie 1T, che in copia debitamente
autenticata trovasi allegata sotto la lettera A all'atto a
rogito Notaio M.Regni in data 6 febbraio 2013, rep.n.
214.206/47.164, registrato a Pistoia il giorno 11 febbraio
2013 al n. 943, serie 1T;

- (di seguito Unicredit);
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 3 87

- ROMBOLI Stefano, nato a Siena il 14 dicembre 1962 e domici-
liato per la carica ove infra, il quale interviene al presente
atto non in proprio ma nella sua qualit di Quadro Direttivo
della "Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.", con sede in
Siena, Piazza Salimbeni 3, capitale sociale Euro
7.484.508.171,08 (sette miliardi quattrocentoottantaquattro
milioni cinquecentoottomila centosettantuno virgola zero ot-
to), alla data del giorno 10 maggio 2013, iscritta nel Regi-
stro delle Imprese di Siena, Codice Fiscale e Partita Iva n.
00884060526 - aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei
Depositi - Capogruppo del Gruppo Bancario Monte dei Paschi di
Siena - Codice Banca 1030.6 - Codice Gruppo 1030.6, iscritta
all'Albo presso la Banca d'Italia al n. 5274, in ordine a pro-
cura a speciale a rogito Notaio Mario Zanchi di Siena in data
6 ottobre 2011, Rep. n. 30703, Racc. n. 14197, registrata a
Siena il 6 ottobre 2011 al n. 5969 Serie 1T, che in copia de-
bitamente autenticata trovasi allegata sotto la lettera "A"
all'atto autenticato dal Notaio M.Regni in data 29 novembre
2011, rep.n. 211.841/45.445, registrato a Pistoia il 6 dicem-
bre 2011 al n. 7634, serie 1T;
- (di seguito MPS);
- il Signor ROMBOLI Stefano, nato a Siena il 14 dicembre 1962,
interviene altres al presente atto anche quale procuratore
della Banca "MONTE DEI PASCHI DI SIENA CAPITAL SERVICES BANCA
PER LE IMPRESE S.P.A." con sede legale in Firenze, viale Maz-
zini n. 46, Codice Fiscale, P. IVA e numero di iscrizione al
Registro delle Imprese di Firenze n. 00816350482, iscritta
all'Albo delle Banche al n. 4770, societ soggetta all'attivi-
t di direzione e coordinamento di Banca Monte dei Paschi di
Siena S.p.A. ed appartenente al Gruppo Bancario Banca Monte
dei Paschi di Siena, iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari cod.
1030.6, autorizzato ad intervenire al presente atto giusta
procura a rogito Notaio Cesare Lazzeroni di Empoli in data 12
settembre 2007, rep.n. 208.688, racc.n. 17.008, registrata ad
Empoli il 18 settembre 2007 al n. 6713 Serie 1T, che in copia
conforme all'originale si allega al presente atto sotto la
lettera "A1";
- (di seguito MPS Capital Services);
- per la CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E DELLA LUCCHESIA
S.P.A. in seguito denominata Banca - Societ soggetta
all'attivit di direzione e coordinamento di Intesa Sanpaolo
S.p.A. ed appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo
iscritto all'Albo Gruppi Bancari, aderente al Fondo Interban-
cario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia,
con sede legale in Pistoia, via Roma n. 3, codice fiscale e
partita IVA 00092220474, capitale sociale di Euro
171.846.279,99 i.v., societ iscritta nel Registro delle Im-
prese di Pistoia al n. 00092220474 ed all'Albo Banche al n.

5129, in persona del Signor:
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 4 87

- AMMANNATI STEFANO, nato a Pisa il 26 novembre 1966, Quadro
Direttivo, e domiciliato per la carica in Pistoia, via Roma n.
3, a quanto infra facoltizzato con procura a rogito Notaio
Giulio Chiostrini di Pistoia del giorno 19 novembre 2012,
rep.n. 27.245, fasc.n. 11.829, registrata a Pistoia il giorno
19 novembre 2012 al n. 6533, serie 1T, che in copia conforme
all'originale trovasi allegata sotto la lettera "A" all'atto a
rogito del Notaio M.Regni in data 30 novembre 2012, rep.n.
213.843/46.883, registrato a Pistoia il 28 dicembre 2012 al n.
7455, serie 1T;
- (di seguito CaRiPiLu);
- SCASSO Mauro, nato a Savona il giorno 11 luglio 1961 e domi-
ciliato per la carica ove infra, nella sua qualit di Quadro
Direttivo, ed in rappresentanza del "BANCO POPOLARE SOCIETA'
COOPERATIVA, avente sede legale in VERONA, Piazza Nogara, 2,
Codice Fiscale e Partita IVA e numero di Iscrizione al Regi-
stro delle Imprese di Verona 03700430238, Aderente al Fondo
Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di
Garanzia, Capogruppo del Gruppo Bancario Banco Popolare, I-
scritto all'albo dei Gruppi Bancari che in appresso sar deno-
minata per brevit "Banca", interviene al presente atto in
rappresentanza della Banca stessa per delega conferitagli dal
Presidente di detto Istituto con procura speciale a rogito No-
taio Art Paladini di Verona in data 1 febbraio 2012, Rep. n.
11.949/6.646, registrata a Verona 1 il 1 febbraio 2012 al n.
1953, serie 1T, che in copia debitamente autenticata si allega
al presente atto sotto la lettera "A2";
- (di seguito, BPN);
per il "MEDIOCREDITO ITALIANO S.P.A.", con sede in Milano, via
Cernaia 8/10, capitale sociale di Euro 572.043.495,00 (cinque-
centosettantadue milioni quarantatremila quattrocentonovanta-
cinque virgola zero zero), societ unipersonale, codice fisca-
le e iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano n.
13300400150, iscritta al R.E.A. presso la Camera di Commercio
di Milano al n. 1637372, iscritta all'albo delle banche, sog-
getta all'attivit di direzione e coordinamento di Intesa San-
paolo S.p.A. ed appartenente al "Gruppo Intesa Sanpaolo", i-
scritta all'Albo dei Gruppi Bancari, il Signor:
- BONECHI Alberto, nato a San Giovanni Valdarno (AR) il 29 a-
prile 1961, Quadro Direttivo e domiciliato per la carica ove
sopra, autorizzato ad intervenire al presente atto giusta pro-
cura a rogito Notaio Laura Cavallotti di Milano in data 7 ot-
tobre 2010, rep.n. 12.036/3.696, registrata a Milano 6 il 12
ottobre 2010 al n. 6063, serie 1T, che in copia conforme
all'originale si allega al presente atto sotto la lettera
"A3";
- (di seguito Mediocredito);
- NARDINI Vittorio, nato a Pistoia il 2 agosto 1940, e domici-

liato per la carica in Pistoia ove infra, il quale interviene
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 5 87

al presente atto non in proprio ma esclusivamente nella sua
qualit di Presidente della "BANCA DI PISTOIA CREDITO COOPERA-
TIVO - SOCIETA' COOPERATIVA", con sede in Pistoia, Corso Sil-
vano Fedi n. 25, capitale sociale Euro 423.641,16
(quattrocentoventitremilaseicentoquarantuno virgola sedici)
interamente versato, iscritta nel Registro Imprese di Pistoia
al numero e codice fiscale 00513860478 e al n. 129368 R.E.A.,
iscritta all'Albo delle Societ Cooperative Sezione Cooperati-
ve a Mutualit Prevalente al n. A156073, a quanto appresso au-
torizzato dal vigente Statuto Sociale;
- (di seguito, BCC Pistoia );
- GORI Luca Giovanni, nato a Pistoia il giorno 11 dicembre
1960 e domiciliato per la carica in Pistoia, frazione Masiano,
via di Masiano n. 6/A, il quale dichiara di intervenire al
presente atto nella sua qualit di procuratore della "BANCA DI
CREDITO COOPERATIVO DI MASIANO (PISTOIA) SOCIETA' COOPERATI-
VA", iscritta all'Albo delle Societ Cooperative con il numero
A162105 in data 23 giugno 2005, sezione Cooperative a Mutuali-
t Prevalente di cui agli articoli 2512, 2513 e 2514 del codi-
ce civile, codice fiscale, partita iva, e numero di iscrizione
nel Registro delle Imprese di Pistoia, 00090660473, con sede
in Pistoia, frazione Masiano, via di Masiano n. 6/a, a quanto
appresso autorizzato dal Consiglio di Amministrazione della
Banca in data 22 febbraio 2010 e successiva procura speciale
conferita a firma del legale rappresentante pro-tempore a ro-
gito Notaio Patrizia De Luca di Pistoia in data 15 aprile
2010, rep.n. 46.820, racc.n. 5.384, registrata a Pistoia il 20
aprile 2010 al n. 2926, serie 1T, che in copia conforme all'o-
riginale trovasi allegata sotto la lettera "A" all'atto a ro-
gito Notaio M. Regni in data 24 maggio 2010, rep.n. 208.092,
racc.n. 42.748, registrato a Pistoia il 9 giugno 2010 al n.
4245, serie 1T;
- (di seguito, BCC Masiano);
- per il "CREDITO VALDINIEVOLE Banca di Credito Cooperativo di
Montecatini Terme e Bientina Societ Cooperativa", con sede in
Montecatini Terme, via U. Foscolo n. 16/2, iscritta presso la
C.C.I.A.A. di Pistoia nel Registro delle Imprese con codice
fiscale e numero di iscrizione 00088180476 (gi iscritta al
numero 1431 presso il Tribunale di Pistoia), all'Albo delle
Societ Cooperative con il n. A163872 e nel Repertorio Econo-
mico Amministrativo al n. 43493, Capitale Sociale interamente
sottoscritto e versato al 31 dicembre 2012 Euro 4.857.155,00
(quattro milioni ottocentocinquantasettemila centocinquanta-
cinque virgola zero zero) e per esso il procuratore speciale
Signor:
- RINDI Andrea Cleto, nato a Pistoia il giorno 11 ottobre
1959, Quadro Direttivo, e domiciliato per la carica presso la
sede sociale, in virt dei poteri conferitigli con la procura

ai rogiti del Notaio Raffaele Lenzi in data 12 luglio 2010,
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 6 87

Rep.n. 56.912, Racc.n. 32.296, registrata a Pescia il 14 lu-
glio 2010 al n. 2650, serie 1T, che in copia conforme all'ori-
ginale trovasi allegata sotto la lettera "A" all'atto a rogito
Notaio M. Regni in data 5 agosto 2010, rep.n. 208.690/43.140,
registrato a Pistoia il 9 agosto 2010 al n. 6014, serie 1T;
- (di seguito, BCC Valdinievole);
- ROSI Patrizio, nato a Pistoia il 22 ottobre 1951, domicilia-
to agli effetti del presente atto in Pistoia-frazione Ponte-
lungo, via Provinciale Lucchese n. 125/b, il quale interviene
al presente atto quale Presidente e legale rappresentante del-
la "VIBANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI S. PIETRO IN VIN-
CIO - Societ Cooperativa", con sede in Pistoia, frazione Pon-
telungo, Via Provinciale Lucchese n. 125/b, codice fiscale e
numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Pistoia n.
00135550473, iscritta all'albo degli enti creditizi presso la
Banca d'Italia, codice ABI 8829.4, in appresso pi semplice-
mente indicata anche come "Banca", a quanto appresso autoriz-
zato dal vigente Statuto Sociale;
- (di seguito, BCC San Pietro in Vincio);
- per la "BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VIGNOLE E DELLA MON-
TAGNA PISTOIESE - SOCIETA' COOPERATIVA", con sede in Quarrata,
frazione Vignole, via IV Novembre, n. 108, codice fiscale e
iscrizione nel Registro delle Imprese di Pistoia n.
00138580477, iscritta all'Albo delle Cooperative a mutualit
prevalente al n. A159491, che nel corso di questo atto verr
indicata anche come "Banca" o come "Banca Mutuante" il signor:
- PISANESCHI Alessandro Stefano, nato a San Marcello Pistoiese
il 25 giugno 1962, nella sua qualit di QUADRO DIRETTIVO e le-
gittimo rappresentante della Banca stessa, e domiciliato per
la carica ove sopra, che dichiara di intervenire al presente
atto giusta procura rogata dal Notaio Antonio Musti di Pistoia
in data 14 novembre 2013, rep. n. 2.606/2.010, registrata a
Pistoia il 15 novembre 2013 al n. 5941, serie 1T, che in copia
conforme all'originale trovasi allegata sotto la lettera A
all'atto a rogito Notaio M. Regni in data 6 dicembre 2013,
rep.n.215.580, racc.n.48.174, registrato a Pistoia il giorno
11 dicembre 2013 al n. 6386, serie 1T;
- (di seguito, BCC Vignole);
- (di seguito ICCREA, BNL, UNICREDIT, MPS, MPS CAPITAL SERVI-
CES, CARIPILU, BANCO POPOLARE, MEDIOCREDITO, BCC PISTOIA, BCC
MASIANO, BCC VALDINIEVOLE, BCC SAN PIETRO IN VINCIO, BCC VI-
GNOLE sono collettivamente definite le Banche.
E
"ALLIANZ S.P.A." - con socio unico - con sede legale in Trie-
ste, Largo U. Irneri 1, codice fiscale, P. IVA e numero di i-
scrizione al Registro delle Imprese di Trieste n. 05032630963,
capitale Sociale Euro 403.000.000,00 (quattrocentotremilioni
virgola zero zero) i.v., R.E.A. di Trieste n. TS-126343, in

persona del Signor:
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 7 87

- MESSA Giuseppe, nato a Presicce il 20 giugno 1959, autoriz-
zato al presente atto giusta procura autenticata nelle firme
dal Notaio A.Fontana di Milano in data 15 gennaio 2014, rep.n.
120.709, che in originale si allega al presente atto sotto la
lettera "A4";
- (di seguito, Allianz);
E
- UNICREDIT LEASING S.P.A. gi Locat Spa (Gruppo Bancario
Unicredit, Albo dei Gruppi Bancari n. 2008.1), con sede legale
in Bologna, via Rivani n. 5, - Capitale Sociale Euro
410.131.062,00 (quattrocentodieci milioni centotrentunomila
sessantadue virgola zero zero), numero di iscrizione presso il
Registro delle Imprese di Bologna e Codice Fiscale n.
03648050015, il Signor:
- DE MAGISTRIS Francesco Pio, nato a San Giovanni Rotondo (FG)
il 18 maggio 1972, Quadro Direttivo, e domiciliato per la ca-
rica ove sopra, che rappresenta la Banca in virt della procu-
ra speciale e revoca rilasciata dal Signor Moi Massimiliano,
nella sua qualit di Amministratore Delegato di Unicredit
Leasing Spa, autenticata nella firma dal Notaio Alfonso Ajello
di Milano in data 26 maggio 2011, rep. n. 556.488, raccolta n.
83.596, registrata a Milano 1 il 30 maggio 2011 al numero
23544 serie 1T, che in copia debitamente autenticata si allega
al presente atto sotto la lettera A5;
- (di seguito, Unicredit Leasing);
(le Banche, Allianz e Unicredit Leasing sono congiuntamente
definite le Parti Finanziarie);
E
"LOAN AGENCY SERVICES S.R.L.", con socio unico, - con sede le-
gale in Roma, Via A. Gramsci n. 34, Codice Fiscale e Partita
Iva ed iscrizione nel registro delle imprese di Roma:
10568391006, Capitale Sociale Euro 100.000,00 (centomila vir-
gola zero zero) i.v., REA (RM) n. 1240675, in persona del Dot-
tor:
- MUGNAIOLI Roberto, nato a Rapolano Terme (SI) il 1 febbraio
1967, Amministratore Delegato, autorizzato ad intervenire al
presente atto giusta verbale del Consiglio di Amministrazione
del 14 giugno 2011, il cui verbale trovasi debitamente deposi-
tato ed iscritto nel competente Registro delle Imprese;
- (di seguito, anche l'"Agente").
SOMMARIO
PREMESSE
ARTICOLO 1 - PREMESSE E DEFINIZIONI
1.1 Premesse ed Allegati
1.2 Interpretazione
1.3 Definizioni
ARTICOLO 2 - IMPEGNI DI ORDINE GENERALE
2.1 Accordo

2.2 Obbligazioni parziarie ed esclusione della novazione
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 8 87

2.3 Assenza di solidariet
2.4 Obblighi di Parte Giusti in relazione al piano di ristrut-
turazione
ARTICOLO 3 - CONSOLIDAMENTO e RIMBORSO DELLESPOSIZIONE CHIRO-
GRAFARIA E DELLESPOSIZIONE BCC VALDINIEVOLE
3.1 Esposizione BT
3.2 Condizioni economiche dellEsposizione BT
3.3 Contratti di Leasing
ARTICOLO 4 - CONSOLIDAMENTO E RIMBORSO DELLESPOSIZIONE IPOTE-
CARIA
4.1 Esposizione Ipotecaria Pontedera
4.2 Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terreni
4.3 Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Senior
ARTICOLO 5 - DISPOSIZIONI COMUNI ALLESPOSIZIONE IPOTECARIA
5.1 Atto di Rinegoziazione
5.2 Restrizione Ipotecaria
5.3 Rimborso mediante accollo
5.4 Esposizione Ipotecaria BCC Masiano
ARTICOLO 6 - NUOVA FINANZA PER LESECUZIONE DEL PIANO
6.1 Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda
6.2 Nuovo Finanziamento Ipotecario
6.3 Sviluppo Iniziativa Pontedera
6.4 Posizione Allianz
6.5 Erogazione BNL
ARTICOLO 7 - DISMISSIONI
7.1 Piano di Dismissioni
7.2 Mandato a Vendere
ARTICOLO 8 - PAGAMENTI E RIMBORSI
8.1 Facolt di rimborso anticipato
8.2 Rimborso Anticipato Obbligatorio
8.3 Disposizioni generali in materia di rimborsi e pagamenti
8.4 Assunzione di debiti
8.5 Pagamenti di terzi
8.6 Divieto di pagamenti preferenziali
8.7 Ordine di priorit dei pagamenti
8.8 Conferma delle garanzie della Societ
8.9 Debiti scaduti verso terzi
8.10 Interessi
ARTICOLO 9 - DICHIARAZIONI E GARANZIE
9.1 Status
9.2 Obbligatoriet, poteri ed assenza di situazioni incompati-
bili
9.3 Propriet e disponibilit dei cespiti
9.4 Controversie e procedimenti
9.5 Osservanza della legge
9.6 Bilanci di esercizio
9.7 Correttezza ed accuratezza delle informazioni
9.8 Pari passu

9.9 Assenza di debiti ulteriori
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 9 87

9.10 Libri sociali e scritture contabili
9.11 Assenza di Eventi Rilevanti o di Effetti Pregiudizievoli
Significativi
9.12 Mutamenti
9.13 Effettivit delle dichiarazioni e garanzie
9.14 Conferma garanzie
ARTICOLO 10 - ASSENZA DI EFFETTO NOVATIVO
ARTICOLO 11 - IMPEGNI ULTERIORI
11.1 Status
11.2 Auditing
11.3 Salvaguardia dei beni
11.4 Osservanza della legge
11.5 Coperture assicurative
11.6 Modifica delle attivit
11.7 Modifiche statutarie e modifica sede
11.8 Parametri Finanziari
11.9 Divieto di costituzione o concessione di vincoli
11.10 Operazioni su derivati
11.11 Concessione di finanziamenti e garanzie
11.12 Acquisizione di partecipazioni e costituzione di societ
11.13 Acquisto di immobilizzazioni, aziende e/o rami dazienda
11.14 Atti di disposizione e dismissioni consentite
11.15 Distribuzioni di dividendi, rimborso del capitale e di
finanziamenti soci
11.16 Riduzione del capitale sociale
11.17 Operazioni straordinarie
11.18 Oneri informativi e documentali
11.19 Continuit nellapplicazione dei Principi Contabili
11.20 Divieto di indebitamento ulteriore
11.21 Modifiche del Piano Giusti per lEdilizia
11.22 Creditori Non Aderenti
11.23 Contratti Derivati e Contratti Leasing
11.24 Demolizione Immobile Complesso Cantagrillo
ARTICOLO 12 - EVENTI RILEVANTI - DECADENZA DAL BENEFICIO DEL
TERMINE RECESSO RISOLUZIONE - CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA
12.1 Eventi Rilevanti
12.2 Rimedi in caso di Evento Rilevante
ARTICOLO 13 - RAPPORTI TRA PARTI FINANZIARIE - AGENTE
13.1 Impegno di reciproca informativa
13.2 Consultazioni per la decadenza dal beneficio del termine,
la risoluzione o il recesso e principio di Maggioranza
13.3 Unanimit delle Parti Finanziarie
13.4 Inopponibilit da parte di Parte Giusti degli impegni tra
le Parti Finanziarie
13.5 Nomina dellAgente - svolgimento del mandato
13.6 Manleva e limitazione di responsabilit
13.7 Rinuncia al mandato; sottoscrizione dellAgente
13.8 Costi dellAgente

ARTICOLO 14 - EFFICACIA DELLACCORDO
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 10 87

14.1
14.2
ARTICOLO 15 - RISERVATEZZA
15.1 Obbligo delle Parti Finanziarie
15.2 Consenso al trattamento dei dati personali
ARTICOLO 16 - DISPOSIZIONI GENERALI
16.1 Comunicazioni
16.2 Modifiche
16.3 Precedenti accordi
16.4 Interpretazione
16.5 Tolleranza e rinunce
16.6 Promessa del fatto del terzo
ARTICOLO 17 - SPESE
ARTICOLO 18 - CESSIONE DEI CREDITI DELLE PARTI FINANZIARIE
18.1 Facolt di cessione
18.2 Notizia della cessione
18.3 Esclusione della cessione da Parte Giusti
ARTICOLO 19 - LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE
19.1
19.2
ARTICOLO 20 - ALLEGATI
ARTICOLO 21 - TRASPARENZA
PREMESSE
A. Giusti per l'Edilizia attiva nel settore immobiliare e
dell'edilizia e realizza operazioni in ambito residenziale,
direzionale, industriale, commerciale e turistico, sia per
conto proprio, sia per conto di terzi committenti.
B. Giusti per l'Edilizia capogruppo di un gruppo che si oc-
cupa attraverso diverse societ, di tutta la filiera che si
estende dall'arredamento degli immobili e sino alla gestione
degli stessi. Il gruppo rappresentato dalle Societ di cui
all'Allegato B (Organigramma del Gruppo Giusti) (il Gruppo
Giusti). Con riguardo ad esso:
(i) a seguito di atto di fusione per incorporazione del
30/12/2008 a rogito Notaio Zogheri di Pistoia repertorio
n.26.075, raccolta n. 10.212, registrato a Pistoia il giorno 8
gennaio 2009 al n. 106, serie 1T, con efficacia retroattiva ai
fini fiscali al 1 gennaio 2008, la controllante Giusti per
l'Edilizia Immobiliare Finanziaria spa ha incorporato Giusti
per l'Edilizia Spa (codice fiscale 01313500470) ed Euro Edil
Srl (codice fiscale 01290630472), entrambe gi con sede in Pi-
stoia, via Fiorentina 428. Con delibera dell'assemblea straor-
dinaria dei soci del 14 gennaio 2009 la societ Giusti per
l'Edilizia Immobiliare Finanziaria spa ha variato la propria
ragione sociale nell'attuale Giusti per l'Edilizia Spa. Inol-
tre, a seguito di atto di fusione per incorporazione del 27
novembre 2009 a rogito Notaio Zogheri di Pistoia, repertorio
n.27.907, raccolta n. 11.029, con efficacia retroattiva ai fi-

ni fiscali al 1 gennaio 2009 Giusti per l'Edilizia Spa ha in-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 11 87

corporato le controllate Giusti Edilizia Srl (codice fiscale
01299340479) e Giusti per l'Edilizia Srl (codice fiscale
12916360154) entrambe gi con sede in Pistoia, via Fiorentina
428;
(ii) Giusti per l'Edilizia ha rilasciato a sostegno dell'atti-
vit del Gruppo Giusti, inter alia, nell'interesse di Immobi-
liare Giusti e di GPE Locazioni Strumentali le garanzie di cui
all'Allegato B bis (Garanzie Giusti) - (complessivamente le
Garanzie).
C. Parte Giusti ha rappresentato alle Parti Finanziarie che,
per una pluralit di fattori, sia esogeni che endogeni, tenuto
conto soprattutto della crisi mondiale che ha colpito il set-
tore immobiliare in cui il Gruppo Giusti opera, quest'ultimo
si trovato a fronteggiare una situazione di progressiva ten-
sione finanziaria e crisi aziendale che ha dato luogo ad uno
squilibrio economico, finanziario e patrimoniale, con un cre-
scente livello di indebitamento di alcune societ del Gruppo
Giusti nei confronti delle Parti Finanziarie, dei fornitori,
dell'Erario e degli Enti Previdenziali (le Societ Oggetto di
Ristrutturazione).
D. In considerazione della persistente valenza economica e ri-
levanza sociale rappresentata dal Gruppo Giusti, sia in termi-
ni di potenziale creazione di valore, che di livello occupa-
zionale, diretto ed indotto, tenuto altres conto delle persi-
stenti opportunit di mercato, le Societ Oggetto di Ristrut-
turazione hanno dato incarico a primario Advisor KPMG Advisory
S.p.A. (l'Advisor), per (i) analizzare le ragioni della cri-
si ed i presupposti dei rispettivi risanamenti e (ii) suppor-
tare le Societ Oggetto di Ristrutturazione nella predisposi-
zione dei piani industriali e delle manovre finanziarie a so-
stegno degli stessi, in unione con una revisione della strate-
gia d'impresa ed una riorganizzazione della struttura operati-
va, societaria e manageriale, al fine di salvaguardare la con-
tinuit aziendale anche attraverso il riequilibrio della si-
tuazione finanziaria ed economica delle Societ Oggetto di Ri-
strutturazione (i Piani) - (infra definiti).
E. In particolare stato predisposto ed attestato il Piano
Giusti per l'Edilizia (infra definito), mentre sono in corso
le procedure di attestazione il Piano Immobiliare Giusti (in-
fra definito), il Piano Giusti Due (infra definito), - (com-
plessivamente i Piani).
F. I Piani presuppongono l'esecuzione di operazioni finanzia-
rie tra loro connesse necessarie per realizzare il risanamento
del Gruppo Giusti e dunque esprimono carattere unitario per
tutte le societ del Gruppo Giusti e presuppongono ed assumo-
no, nell'ambito della configurazione complessiva, che ciascuna
Societ Oggetto di Ristrutturazione partecipi (ed attui) il
proprio piano per gli atti di competenza di ciascun piano. La

sottoscrizione e la partecipazione degli accordi conseguenti
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 12 87

ai Piani da parte di ciascuna di esse concreta ed esprime
l'interesse proprio di ciascuna Societ Oggetto di Ristruttu-
razione al perseguimento dei rispettivi oggetti sociali ed
all'attuazione dei Piani nella loro interezza al fine della
salvaguardia del Gruppo Giusti complessivamente considerato e
della soddisfazione di tutti i creditori.
G. Sempre con l'obiettivo di attuare i Piani ed in particolare
il Piano Giusti per l'Edilizia, al fine di assicurare, a bene-
ficio di tutti i creditori, la continuit di appalto conto
terzi secondo quanto previsto nel Piano Giusti (infra defini-
to):
(i) Alessandro Giuntoli, Andrea Grilli hanno costituito nel
giugno 2013 la Giusti Costruzioni (infra definita) ed hanno
sottoscritto in data 31 agosto 2013 un contratto preliminare
di cessione (il Contratto Preliminare) con il quale si sono
impegnati a cedere a Giusti per l'Edilizia il 100% (cento per
cento) del capitale sociale della Giusti Costruzioni, ciascuno
in proporzione alle rispettive azioni di cui hanno la proprie-
t entro 5 (cinque) giorni dal deposito del Decreto di Omologa
(infra definito) come rappresentato dall' Allegato G (i)
(Contratto Preliminare) (la Cessione delle Azioni);
(ii) in data 17 giugno 2013 Giusti per l'Edilizia ha concesso
in affitto a Giusti Costruzioni il ramo di azienda relativo
all'attivit di costruzione ed esecuzione delle opere edili
pubbliche, private, civili, industriali e monumentali con il
contratto di cui all'Allegato G (ii) (Contratto di Affitto)
(il Contratto di Affitto).
H. La realizzazione dei Piani consente dunque, anche con lo
sviluppo e con l'ultimazione dei cantieri e la prosecuzione
dell'attivit oggetto di affitto del ramo di azienda a Giusti
Costruzioni, la minimizzazione del sacrificio richiesto ai
creditori di ciascuna Societ Oggetto di Ristrutturazione, ci
in particolare attraverso, inter alia (i) il completamento del
Cantiere Ex Breda (infra definito) (ii) la continuazione
dell'attivit degli appalti tramite Giusti Costruzioni, (iii)
la concessione di nuova finanza per Euro 5.685.989,00 (cinque
milioni seicentoottantacinquemila novecentoottantanove virgola
zero zero) destinata principalmente al pagamento di Creditori
Non Aderenti (infra definiti), agli oneri su cantieri e alle
spese relative al procedimento di ristrutturazione, (iv) la
rimodulazione di piani di ammortamento verso le societ di
leasing da parte delle Societ Oggetto di Ristrutturazione an-
che al fine di evitare l'escussione delle Garanzie nei con-
fronti di Giusti per l'Edilizia; v) la possibilit di svilup-
pare l'Iniziativa Pontedera (infra definita) alle condizioni
previste dal Paragrafo 6.3. (Sviluppo Iniziativa Pontedera).
I. Di conseguenza sono in corso di sottoscrizione gli accordi
di risanamento con Immobiliare Giusti (infra definita)

(l'Accordo Immobiliare Giusti), Immobiliare Giusti Due (in-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 13 87

fra definita) (l'Accordo Giusti Due), Giustimarcello s.r.l.
(infra definita) (l'Accordo Giustimarcello, nonch l'accordo
bilaterale tra GPE Locazioni Strumentali (infra definita) e i
suoi creditori (Accordi GPE) che, con l'accordo Immobiliare
Giusti, l'accordo Giusti Due, l'Accordo Giustimarcello, sono
definiti (gli Accordi).
Gli Accordi prevederanno secondo il Piano (infra definito), in
caso di inadempimento di uno o pi Accordi, la postergazione
del diritto di escussione di BNP Paribas, Fineco e ICCREA Ban-
ca Impresa, gi Agrileasing, delle Garanzie solo dopo il ter-
mine del Piano (infra definito), a meno che nel frattempo non
sia gi intervenuta la risoluzione e/o linefficacia e/o la
nullit dellAccordo.
J. Con particolare riguardo a Giusti per l'Edilizia quest'ul-
tima:
(i) il 20 settembre 2013 ha presentato davanti al Tribunale di
Pistoia istanza ex art. 161, comma 6, legge fallimentare;
(ii) in data 29 gennaio 2014 ha approvato il Piano Giusti per
l'Edilizia, con delibera di cui all' Allegato J(ii) (Delibe-
ra Assemblea);
(iii) il 30 ottobre 2013 ha presentato la domanda di transa-
zione fiscale all'Agenzia delle Entrate di Pistoia di cui
all'Allegato "J (iii) (Domanda di transazione fiscale) (la
"Transazione Fiscale");
(iv) ha sottoposto lAccordo di Ristrutturazione (infra defi-
nito) al parere di un professionista, in possesso dei requisi-
ti di cui all'art. 67, 3 co. lett. d) del R.D. 16 marzo 1942
n. 267, individuato nelle persone dei Dottori Giorgio Federi-
ghi, Daniele Capecchi, Stefano Sala tutti iscritti all'Ordine
dei Commercialisti ed esperti contabili di Pistoia e Revisori
Legali (congiuntamente, il Professionista) che hanno rila-
sciato la loro asseverazione dell' Accordo di Ristrutturazione
(infra definito) di cui all'Allegato J (iv) (Asseverazione
con allegato Piano Giusti) (l'Asseverazione), ritenendolo,
all'esito di compiuta analisi, attuabile con particolare ri-
guardo alla sua idoneit ad assicurare il pagamento dei credi-
tori estranei ed attestandone la veridicit dei dati azienda-
li, ai sensi dell'articolo 182 bis, legge fallimentare;
(v) a seguito della sottoscrizione dell'Accordo di Ristruttu-
razione (infra definito) da parte di tutti i creditori aderen-
ti, provveder (a) al suo deposito presso il Registro delle
Imprese competente e (b) a sottoporlo al giudizio di omologa-
zione da parte del Tribunale di Pistoia competente ai sensi
dell'articolo 182 bis, legge fallimentare.
K. La Societ intrattiene da tempo rapporti di credito con le
Banche e le Societ di Leasing (infra definite), disciplinati
dai rispettivi contratti tutt'ora in essere tra la Societ e
ciascun Istituto.

L'esposizione della Societ alla data del 31 marzo 2013 (la
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 14 87

Data di Riferimento) ammontava nei confronti delle Banche a
complessivi Euro 58.015.987,00 (cinquantotto milioni quindici-
mila novecentoottantasette virgola zero zero) ivi inclusi in-
teressi e commissioni maturati alla medesima data
(l'Esposizione Complessiva), come da dettaglio sub Allegato
K (Esposizione Complessiva suddivisa per Banche e Societ di
Leasing).
L. Il Piano Giusti per l'Edilizia come precisato nelle Premes-
se (D), (E) e (G) si inserisce nel contesto di ristrutturazio-
ne e, tenendo conto dei Piani, prevede, tra l'altro:
(i) con riguardo al Cantiere Pontedera la sospensione dei la-
vori relativi alla realizzazione dello sviluppo immobiliare
con possibilit di sviluppare l'Iniziativa Pontedera solo alle
condizioni di cui al Paragrafo 6.3. (Sviluppo Iniziativa Pon-
tedera);
(ii) il completamento del Cantiere Breda a seguito della sti-
pula di un contratto di finanziamento integrativo del Contrat-
to di Finanziamento (infra definito) da parte delle Banche Po-
ol (infra definite) (il Contratto di Finanziamento Cantiere
Ex Breda);
(iii) la prosecuzione dell'attivit di appalto conto terzi at-
traverso l'affittuaria Giusti Costruzioni (infra definita) in
forza del Contratto di Affitto;
(iv) la dismissione del patrimonio immobiliare come prevista
nel Piano di Dismissioni (infra definito) di cui al Paragrafo
7.1 (Piano di Dismissioni);
(v) la liberazione della Societ (a) dalla Garanzia Fineco
(infra definita) a seguito del rimborso del debito chirografa-
rio di Immobiliare Giusti verso Fineco, (b) dalla Garanzia BNP
(infra definita) a seguito del rimborso del debito chirografa-
rio di Immobiliare Giusti verso BNP e di Fineco con le modali-
t previste nel Piano Immobiliare Giusti (infra definito) e
(c) dalla Garanzia GPE (infra definita) a seguito del rimborso
del debito chirografario di GPE (infra definita) verso ICCRE-
A/Agrileasing con le modalit previste nel Piano Giusti alla
slide 97;
(vi) la concessione di un finanziamento ipotecario di Euro
5.685.989,00 (cinque milioni seicentoottantacinquemila nove-
centoottantanove virgola zero zero) allo scopo principale di
effettuare entro i termini di legge il pagamento integrale dei
creditori non aderenti di cui all'Allegato L (vi) (Creditori
non aderenti) - (i Creditori Non Aderenti), gli Oneri su
Cantieri (infra definiti), nonch il pagamento dei costi di
ristrutturazione (il Nuovo Finanziamento Ipotecario);
M. Allo scopo dunque di realizzare il Piano Giusti per l'Edi-
lizia, Giusti per l'Edilizia ha:
(a) chiesto inter alia (i) alle Banche Nuovo Finanziamento
(infra definite) la concessione del Nuovo Finanziamento Ipote-

cario (ii) alle Banche Pool la concessione di finanza ulterio-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 15 87

re mediante concessione di un finanziamento per il completa-
mento Cantiere Ex Breda, (iii) alle Banche Pool Pontedera la
concessione di finanza ulteriore per lo sviluppo dell'Inizia-
tiva Pontedera al verificarsi della Condizione Pontedera, (iv)
alle Banche Chirografarie il consolidamento dell'Esposizione
Chirografaria (infra definita), (v) alle Banche Ipotecarie la
moratoria della Esposizione Ipotecaria (infra definita), (vi)
ad Allianz il Finanziamento Allianz (infra definito), (vii) a
BNL la concessione della somma di Euro 516.011,00 (cinquecen-
tosedicimilaundici virgola zero zero) per lavori gi eseguiti
alla Data di Stipula sul Cantiere Ex Breda a fronte del Con-
tratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda Senior;
(b) stipulato e/o in corso di stipula con BCCC Federico del
Vecchio, Unipol e Banco di Sardegna gli accordi bilaterali di
cui all'Allegato M (Accordi Bilaterali) - (gli Accordi Bi-
laterali).
N. La Societ non ha attualmente ulteriore indebitamento oltre
all'Esposizione Complessiva, all'esposizione verso i Creditori
Non Aderenti (infra definiti), all'esposizione verso l'Erario
di cui alla Transazione Fiscale di cui alla Premessa J (iii),
all'esposizione verso i creditori riscadenzati aderenti, di-
versi dagli istituti finanziari, che hanno aderito all'Accordo
di Ristrutturazione (infra definito) di cui all'Allegato N
(Creditori Aderenti).
O. In considerazione di quanto esposto ai Paragrafi che prece-
dono, rilevato, sulla scorta dei dati forniti con il Piano
Giusti per l'Edilizia, dell'Asseverazione e delle informazioni
fornite da Parte Giusti, che:
(i) la gestione caratteristica della Societ allo stato attua-
le e secondo le previsioni del Piano di Ristrutturazione appa-
re in grado di produrre un risultato positivo con ragionevoli
potenzialit di miglioramento;
(ii) gli interventi di ristrutturazione previsti dal Piano
Giusti per l'Edilizia a livello industriale e commerciale,
hanno lo scopo di preservare il valore aziendale della Socie-
t, nei termini e con le modalit previste dal Piano Giusti
per l'Edilizia e di giungere ad una maggior soddisfazione per
i creditori sociali;
(iii) secondo i dati acquisiti dal Piano Giusti per l'Edilizia
ed in conformit alle conclusioni del Professionista, l'attua-
zione del Piano Giusti per l'Edilizia, dota la Societ dei
mezzi sufficienti per l'esercizio dell'attivit d'impresa in
condizioni di continuit, per il pagamento dei Creditori Non
Aderenti, dell'Erario per la parte non rateizzabile, dei costi
connessi alla ristrutturazione, nonch nello svolgimento dei
Piano Giusti per l'Edilizia stesso, per il rimborso dell'espo-
sizione nei confronti delle Parti Finanziarie alle condizioni
qui previste.

P. Considerato che pertanto il Piano Giusti per l'Edilizia,
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 16 87

predisposto con il supporto dell'Advisor ed asseverato dal
Professionista, stato ritenuto fattibile dal Professionista
che, anche in considerazione della veridicit dei dati azien-
dali, lo ha ritenuto idoneo e ragionevole per il perseguimento
del riequilibrio economico-finanziario della Societ, Parte
Giusti, allo scopo di realizzare il Piano Giusti per l'Edili-
zia, ha richiesto alle Parti Finanziarie di aderire ad un ac-
cordo finanziario e le Parti Finanziarie, ciascuna per quanto
di propria competenza, sulla base (i) delle rappresentazioni
fornite da Parte Giusti e delle conclusioni del Professioni-
sta, nonch (ii) degli impegni che Parte Giusti ha dichiarato
di assumere, nonch infine (iii) delle rappresentazioni conte-
nute nei rispettivi Piani e della manovra complessivamente
considerata relativa alle Societ Oggetto di Ristrutturazione,
hanno manifestato la loro disponibilit a sottoscrivere l'ac-
cordo finanziario ai patti ed alle condizioni di seguito di-
sciplinati (l'Accordo Finanziario).
Tutto ci premesso (le Premesse), tra le Parti intestate si
conviene e si stipula quanto segue:
ARTICOLO 1 - PREMESSE E DEFINIZIONI
1.1. PREMESSE ED ALLEGATI
1.1.1 Le Premesse e gli Allegati costituiscono parte integran-
te e sostanziale dell'Accordo Finanziario.
1.1.2 Parte Giusti conferma la veridicit ed essenzialit, an-
che ai fini dell'interpretazione dell'Accordo Finanziario, dei
fatti, delle circostanze e delle dichiarazioni rese nelle Pre-
messe, che non potranno in nessun caso essere considerate
clausole d'uso o di stile.
1.2. INTERPRETAZIONE
Resta inteso che nel presente Accordo Finanziario, a meno che
il testo non richieda diversamente:
(a) i riferimenti a Premesse, Articoli, Paragrafi e Al-
legati sono intesi come riferimenti ai corrispondenti conte-
nuti, senza che le relative rubriche o i relativi titoli pos-
sano costituire strumenti interpretativi degli stessi, ove in
contraddizione con il contenuto;
(b) il termine imposta include qualsiasi imposta, tassa,
tributo od onere di natura analoga, inclusi gli interessi e le
penalit conseguenti all'omesso o ritardato pagamento;
(c) il termine mese indica un periodo che inizia il primo
giorno e finisce l'ultimo giorno di ciascuno dei mesi di ca-
lendario o, se tale giorno non fosse un giorno lavorativo, il
giorno lavorativo immediatamente successivo, in ossequio al
disposto dell'ultimo comma dell'articolo 2963 Codice Civile;
(d) il termine giorno deve intendersi riferito ad ogni gior-
no di calendario, con inizio alle ore 00:00 (zero zero) e ter-
mine alle ore 24:00 (ventiquattro);
(e) l'espressione giorno lavorativo deve intendersi riferita

ai giorni, esclusi i sabati e le domeniche, in cui (i) le ban-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 17 87

che operanti sulla piazza di Pistoia e /o Firenze sono aperte
al pubblico ed esercitano la loro normale attivit, e (ii) il
Trans European Automated Real Time Gross Settlement Express
Transfer System (TARGET) operante per il regolamento di pa-
gamenti in Euro;
(f) i riferimenti alle parole compreso o incluso, non im-
plicano l'esclusione di quanto non espressamente menzionato;
(g) il termine debito include ogni obbligazione di pagamento
di somme di danaro, ivi inclusi gli accessori e le garanzie
per obbligazioni di terzi, anche se condizionate, o non ancora
liquide ed esigibili;
(h) se non indicato altrimenti, ogni riferimento a comunica-
zioni tra le Parti implica che tali comunicazioni debbano ef-
fettuarsi in forma scritta;
(i) un Evento Rilevante od un Effetto Pregiudizievole Signifi-
cativo in essere indicher un Evento Rilevante od un Effetto
Pregiudizievole Significativo, come infra definiti, che non
siano stati sanati o in relazione ai quali le Parti Finanzia-
rie non abbiano comunicato l'espressa rinuncia ad avvalersi
dei rimedi previsti dall'Accordo Finanziario e/o dalla legge;
(j) i riferimenti alla parola controllo saranno interpretati
come riferiti all'esercizio del potere di controllo diretto o
indiretto di cui all'articolo 2359, comma primo del Codice Ci-
vile;
(k) i riferimenti a costi, oneri, corrispettivi e ad ogni al-
tra somma o debenza dovranno intendersi indicati al netto di
eventuali imposte indirette dovute in relazione ad essi, alle
quali sar da intendersi applicabile la stessa disciplina qui
prevista per gli ammontari imponibili o di riferimento;
(l) i riferimenti alle parole il preventivo consenso dell'A-
gente su richiesta dell'Agente o altre locuzioni di simile
tenore saranno considerati come seguiti dalle parole in nome
e per conto della Maggioranza delle Parti Finanziarie.
1.3. DEFINIZIONI
Nell'Accordo Finanziario, ove non diversamente specificato, i
termini di seguito elencati ed utilizzati con lettera iniziale
maiuscola, al singolare o al plurale, hanno il significato per
ciascuno di essi nel seguito indicato.
Accordi comprendono lAccordo Immobiliare Giusti, lAccordo
Giusti Due, lAccordo Giustimarcello, lAccordo GPE come indi-
cati nella Premessa I.
Accordi Bilaterali indica gli accordi bilaterali stipulati
e/o da stipularsi ai sensi della Premessa M (b);
Accordo GPE indica l'accordo bilaterale in corso di defini-
zione da GPE Locazioni Immobiliari con ICCREA (gi Agrilea-
sing) e di cui alla Premessa I;
Accordo di Ristrutturazione indica l'accordo che verr depo-
sitato davanti al Tribunale di Pistoia ai sensi dell'art. 182

bis, legge fall. relativamente al Piano Giusti per l'Edilizia
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 18 87

sottoscritto da Giusti per l'Edilizia con almeno il 60% (ses-
santa per cento) dei suoi creditori e comprende, inter alia,
l'Accordo Finanziario, gli Accordi Bilaterali e la Transazione
Fiscale e gli altri accordi sottoscritti con i creditori ade-
renti;
Accordo Finanziario o Accordo o Accordo Giusti indica il
presente accordo tra Parte Giusti e le Parti Finanziarie.
Accordo Immobiliare Giusti indica l'accordo di risanamento
in corso di definizione da Parte di Immobiliare Giusti con i
suoi creditori finanziari ai sensi dell'art. 67, III comma,
lett. d) legge fallimentare di cui alla premessa H;
Accordo Giusti Due indica l'accordo di risanamento in corso
di definizione da Parte di Giusti Due ai sensi dell'art. 67,
III comma, lett. d) legge fallimentare con i suoi creditori
finanziari di cui alla Premessa I.
Accordo Giustimarcello indica l'accordo di risanamento in
corso di definizione da Parte Giustimarcello ai sensi
dell'art. 67, III comma, lett. d) legge fallimentare con i
suoi creditori finanziari di cui alla Premessa H.
Addendum ha il significato di cui al Paragrafo 6.3.1..
Advisor indica KPMG Advisory s.p.a. con sede in Milano Via
Vittor Pisani 27, Codice Fiscale, Partita Iva e numero di i-
scrizione al Registro delle Imprese di Milano n. 00731410155,
che ha assistito Parte Giusti nella predisposizione del Piano.
Agente indica Loan Agency Services srl con socio unico o di-
verso soggetto che fosse nominato in base a quanto stabilito
all'Articolo 13 (Rapporti tra Parti Finanziarie - Agente)
dell'Accordo Finanziario.
Allegati indica gli allegati dell'Accordo Finanziario.
Altre Fideiussioni Allianz indica la polizza fidejussoria n.
706168330 rilasciata a favore del Comune di Pontedera e la po-
lizza fideiussoria n. 717486302 rilasciata favore del Comune
di Quarrata, sino alla concorrenza di un importo complessivo
di Euro 750.000,00 (settecentocinquantamila virgola zero ze-
ro).
Asseverazione indica la relazione del Professionista di cui
alla Premessa J-(iv).
Atto di Disposizione indica qualsiasi negozio, anche a tito-
lo gratuito (ivi inclusi vendita, donazione, permuta, conferi-
mento in societ o in un fondo, vendita in blocco, vendita
forzata, cessione o conferimento di azienda o rami di azienda,
fusione, scissione e simili), in forza del quale si consegua,
in via diretta o indiretta, il risultato del trasferimento,
anche a termine, della propriet o di altro diritto reale su
un bene o su un complesso di beni.
Azioni Giusti Costruzioni indica n 120.000 (centoventimila)
azioni ordinarie della Giusti Costruzioni rappresentanti il
100% (cento per cento) del suo capitale sociale dopo che sa-

ranno divenute di piena ed esclusiva propriet di Giusti per
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 19 87

l'Edilizia libere da ogni vincolo e/o onere e/o diritto di
terzi di qualsivoglia natura a seguito della Cessione delle
Azioni.
Banca Capofila del Contratto Finanziamento Cantiere Ex Breda
indica BCC PISTOIA.
Banche indica le Banche firmatarie dell'Accordo Finanziario.
Banche Chirografarie indica :BCC Pistoia, BNL, Banco Popola-
re, BCC Masiano, Unicredit, MPS, BCC San Pietro in Vincio.
Banche Ipotecarie indica le Banche indicate nell'Allegato
4. (Esposizione Ipotecaria suddivisa per Banche Ipotecarie)
che hanno erogato alla Data di Riferimento finanziamenti ipo-
tecari ossia ICCREA, BCC Pistoia, CaRiPiLu, BNL, Banco Popola-
re, BCC Masiano, BCC Valdinievole, Unicredit, Mediocredito,
MPS, MPSCS, BCC Vignole, BCC San Pietro in Vincio, tutte assi-
stite sin dall'origine da garanzia ipotecaria in essere alla
Data di Riferimento.
Banche Ipotecarie Immobili Ultimati e Terreni indica:
- Banco Popolare, BCC Pistoia, MPS, BCC Masiano, BCC Valdinie-
vole, CaRiPiLu, BCC Vignole, ICCREA, BNL, BCC San Pietro in
Vincio.
Banche Nuovo Finanziamento indica ICCREA, BCC Pistoia, CaRi-
PiLu, Banco Popolare, BCC Masiano, BCC Valdinievole, Unicre-
dit, Mediocredito, MPS, MPSCS, BCC Vignole, BCC San Pietro in
Vincio.
Banche Pool indica, CaRiPiLu, BNL, ICCREA, BCC Pistoia che
partecipano al Finanziamento Cantiere Ex Breda.
Banche Pool Pontedera indica Mediocredito, MPS Capital Ser-
vices, Unicredit, che partecipano al Finanziamento Pontedera.
Bilanci di Esercizio indica i bilanci annuali della Societ
regolarmente approvati ed accompagnati dalla relazione sulla
gestione e dalla nota integrativa.
Canoni di Affitto indica i canoni di affitto derivanti dal
Contratto di Affitto, dovuti da Giusti Costruzioni alla Socie-
t secondo i tempi e gli ammontari previsti nel Piano (infra
definito).
"Cantiere Ex Breda" indica il cantiere sito in Pistoia suddi-
viso in tre lotti (O- H- B+D) avente destinazione residenzia-
le, commerciale, direzionale, turistico - ricettiva.
Cantiere Pontedera indica il cantiere sito in Pontedera
(PI), Zona Sud/Est, Area di sviluppo Ex Sozzifanti, avente de-
stinazione residenziale, commerciale, direzionale nello stato
esistente alla Data di Stipula, come rappresentato
nellallegato Il portafoglio immobiliare Perizia Complesso
Pontedera al Piano Giusti alle pagine da 131 (centotrentuno)
a 141 (centoquarantuno).
Cessione delle Azioni indica la cessione delle Azioni Giusti
Costruzioni da Andrea Grilli e Alessandro Giusti a Giusti per
l'Edilizia in adempimento del Contratto Preliminare di cui al-

la Premessa G.
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 20 87

Complesso Cantagrillo indica il complesso immobiliare sito
in Serravalle Pistoiese (PT), localit Cantagrillo, composto
da dieci appartamenti di propriet della Societ.
Condizione Pontedera indica la sottoscrizione del contratto
preliminare di vendita tra la Societ e primario operatore
del settore, di gradimento delle Banche Pool Pontedera, per la
vendita del Lotto 1C Pontedera a fronte di un corrispettivo
non inferiore ad Euro 10.000.000,00 (diecimilioni virgola zero
zero), condizione che dovr realizzarsi entro il 31 dicembre
2014.
Consiglieri Indipendenti indica i Signori Architetto Marco
Pieracci, Dottor Andrea Bongi, Geometra Paolo Salvadori o in
caso di dimissioni e/o decadenza e/o revoca dalla carica di
consigliere i soggetti, avente i medesimi requisiti di indi-
pendenza e onorabilit analoghi a quelli prescritti dall'art.
109 del d.lgs. 1 settembre 1993 n. 385, di adeguata profes-
sionalit, tenuto conto dell'attivit da esercitarsi e di gra-
dimento delle Parti Finanziarie.
"Contenzioso Bencivenni" indica il contenzioso potenziale re-
lativo alle pretese vantate dalla Signora Maria Fiammetta Ben-
civenni verso Giusti per l'Edilizia.
Contenzioso Dei indica il contenzioso potenziale relativo
alle pretese vantate dai Signori Dei Alessandra e Dei Luca
verso Giusti per l'Edilizia.
Contratto di Affitto ha il significato di cui alla Premessa
G i.
Contratti Derivati indica i contratti derivati stipulati
dalla Societ con Unicredit e BNL e di cui all'Allegato
1.3.a (Contratti Derivati).
Contratti Leasing indica i contratti di leasing stipulati
dalla Societ con ICCREA e Locat s.p.a. ora incorportata in
Unicredit Leasing di cui all' Allegato 1.3.b(Contratti di
Leasing).
Contratti Originari indica ciascun atto o accordo, unitamen-
te a qualsivoglia garanzia, allegato o documento accessorio,
in essere alla Data di Stipula tra qualsivoglia Parte Finan-
ziaria da una parte e la Societ (anche se con l'intervento di
terze parti), recante la disciplina di qualsivoglia rapporto
creditizio, finanziario e/o di garanzia comunque interessato,
regolato o richiamato dall' Accordo Finanziario, nonch cia-
scun atto, contratto o documento concluso in attuazione del
presente Accordo Finanziario, nel caso di risoluzione o cessa-
zione della disciplina del rapporto originario intervenute
prima della Data di Efficacia.
Contratto di Affitto indica il contratto di affitto stipula-
to tra Giusti per l'Edilizia e Giusti Costruzioni di cui alla
Premessa G (ii).
Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda Senior indica

il contratto di finanziamento fondiario in pool stipulato l'11
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 21 87

luglio 2008 a rogito Notaio Lorenzo Zogheri di Pistoia racc.
9759, rep. 25138 tra la Societ e le Banche Pool per la rea-
lizzazione del Cantiere Ex Breda.
Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda indica il fi-
nanziamento concesso sino alla concorrenza di Euro
12.695.000,00 (dodici milioni seicentonovantacinquemila virgo-
la zero zero) concesso dalle Banche Pool a Giusti per l'Edili-
zia per l'ultimazione del Cantiere Ex Breda di cui al Paragra-
fo 6.1. (Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda).
Contratto Finanziamento Ipotecario Pontedera indica il con-
tratto di finanziamento ipotecario di natura fondiaria conces-
so il 23 maggio 2008 e successivamente modificato sino alla
concorrenza di Euro 13.950.000,00 (tredici milioni novecento-
cinquantamila virgola zero zero) di cui all' Allegato 6.3.
(Contratto Finanziamento Ipotecario Pontedera con le successi-
ve integrazioni).
Contratto di Management indica il contratto stipulato il 16
dicembre 2011 tra la societ ed Hilton con il quale
questultimo si impegna a gestire in nome e per conto della
Societ lasset alberghiero che verr edificato sul Lotto 0
del Cantiere Ex Breda per la durata di anni venti prorogabile
di altri venti, emendato con dichiarazione di Hilton il 7 no-
vembre 2013 con la quale Hilton ha prorogato i termini di con-
segna per consentire la realizzazione del Piano.
Contratto Preliminare indica l'accordo stipulato tra i Si-
gnori Giuntoli e Grilli con Giusti per l'Edilizia e di cui al-
la Premessa G (i).
Costi di Gestione indica i costi necessari alla Giusti Co-
struzioni nell'ambito della sua attivit ordinaria, comprensi-
vi degli adempimenti fiscali, tributari e previdenziali e rap-
presentati per ciascuna annualit alla pagina 84 (ottantaquat-
tro)del Piano.
Covenant Cantiere Ex Breda Fase 2 indica i covenant indicati
allAllegato 11.8 (Parametri Finanziari Giusti e Parametri
Finanziari Giusti Costruzioni) che dovranno essere raggiunti
entro il 31 ottobre 2014 per accedere alla Fase 2 del Contrat-
to Finanziamento Cantiere Ex Breda.
Covenant Cantiere Ex Breda Fase 3 indica i covenant indicati
allAllegato 11.8 (Parametri Finanziari Giusti e Parametri
Finanziari Giusti Costruzioni) che dovranno essere raggiunti
entro il 31 marzo 2016 per accedere alla Fase 3 del Contratto
Finanziamento Cantiere Ex Breda.
Covenant Monitoraggio comprende secondo quanto previsto
nellAllegato 11.8. (Parametri Finanziari Giusti e Parametri
Finanziari Giusti Costruzioni) (a) il Monitoraggio Preventivo;
(b) Monitoraggio Consuntivo.
Creditori Non Aderenti indica i creditori di cui all'Allega-
to L (vi) (Creditori non aderenti).

Data di Cessazione o Data di Scadenza indica la prima a
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 22 87

verificarsi nel tempo tra: (a) la data in cui l' Accordo cessi
di essere efficace per qualsiasi motivo, ivi inclusi risolu-
zione o recesso; e (b) l'estinzione di ogni obbligazione di
pagamento contemplata dall'Accordo anche a seguito di rimborso
anticipato.
Data di Efficacia indica la data in cui si realizza
lefficacia dell'Accordo come prevista all'Articolo 14 (Effi-
cacia dell'Accordo).
Data dell'Erogazione indica la data in cui sar erogato il
Nuovo Finanziamento Ipotecario.
Data di Pagamento degli Interessi indica l'ultimo giorno di
ciascun trimestre solare in cui saranno dovuti gli interessi
posticipati (31 Marzo, 30 Giugno, 30 Settembre e 31 Dicembre).
Data di Riferimento indica il giorno 31 marzo 2013.
Data di Rilevazione indica il secondo giorno lavorativo pre-
cedente il giorno di decorrenza di ciascun periodo di interes-
si.
Data di Rimborso indica la data in cui verr effettuato il
rimborso dell'Esposizione Complessiva come prevista nel Piano
di Ristrutturazione e di cui ai Paragrafi 3.1.2. (Termini e
condizioni del rimborso dell'Esposizione Consolidata MLT),
3.2.2. (Esposizione Consolidata BT ) 4.1.2. (Termini e condi-
zioni del rimborso dell'Esposizione Ipotecaria Pontedera),
4.2.2.( Termini e condizioni del rimborso dell'Esposizione Im-
mobili Ultimati e Terreni), 4.3.2. (Termini e condizioni del
rimborso dell'Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Se-
nior), 6.1. (Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda),
6.2.3. (Condizioni economiche del Nuovo Finanziamento Ipoteca-
ria), 6.3. (Sviluppo Cantiere Iniziativa Pontedera), 6.4. (Po-
sizione Allianz) 8.10.5. (Interessi Scaduti e Interessi Ponte-
dera).
Data di Scadenza del Piano indica il 31 dicembre 2018.
Data di Stipula indica la data in cui l'Accordo Finanziario
viene sottoscritto da tutte le Parti.
Data di Valutazione indica le rispettive date di valutazione
indicate per ciascun Parametro Finanziario infra definite.
Data di Valutazione Parametri Finanziari Giusti Costruzioni
indica la data che cade 30 (trenta) giorni dopo lapprovazione
del bilancio a decorrere dallapprovazione del Bilancio di E-
sercizio al 31 dicembre 2014.
Data di Valutazione dei Covenants indica la data di valuta-
zione dei Covenant Cantiere Ex Breda Fase 2 e Cantiere Ex Bre-
da Fase 3 ossia: per il Covenant Cantiere Ex Breda Fase 2 il
31 ottobre 2014, per il Covenant Cantiere Ex Breda Fase 3 il
31 marzo 2016.
Data di Valutazione Monitoraggio Consuntivo annuale a decor-
rere dal 10 gennaio 2015.
Data di Valutazione Monitoraggio Preventivo semestrale a de-

correre dal primo giorno del semestre successivo alla data del
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 23 87

deposito del Decreto di Omologa.
Debiti Scaduti Verso Terzi si intendono i debiti verso terzi
(diversi da quelli di cui all'Esposizione Complessiva), scadu-
ti ed esigibili, non contestati in buona fede dalle Societ,
non previsti nel Piano Giusti per l'Edilizia, non esistenti
alla Data di Stipula e rilevati successivamente dal Revisore,
esclusi eventuali debiti verso qualsiasi soggetto direttamente
o indirettamente ricollegabile a Parte Giusti o ad altre so-
ciet del Gruppo, ancorch sorti successivamente alla Data di
Stipula.
Debiti Finanziari indica la somma dei debiti finanziari com-
presi nelle passivit non correnti alla voce Passivit finan-
ziarie con scadenza oltre 12 (dodici) mesi del bilancio d'e-
sercizio delle Societ e i debiti finanziari compresi nelle
passivit correnti alla voce Passivit finanziarie con sca-
denza entro 12 (dodici) mesi del bilancio d'esercizio delle
Societ, esclusi - in ogni caso - tutti i finanziamenti soci.
Decreto di Omologa indica il provvedimento di omologazione
dell'Accordo di Ristrutturazione emesso dall'Autorit Giudi-
ziaria competente.
Dismissione indica la cessione, il trasferimento, la vendita
o altra operazione il cui scopo o effetto sia quello di tra-
sferire la propriet e/o altro diritto reale di un bene.
Dismissioni Consentite indica le dismissioni previste per
gli Immobili di cui all' Allegato 7.1 (Piano di Dismissioni
suddiviso per Immobili Ultimati e Terreni, Cantiere Ex Breda,
Cantiere Pontedera).
Dividendi indica i dividendi che successivamente alla Ces-
sione delle Azioni Giusti Costruzioni, successivamente alla
Cessione delle Azioni, sar tenuta a corrispondere annualmente
alla Societ derivanti dall'attivit di appalto conto terzi,
al netto dei Costi di Gestione, nonch da ogni altra attivit
che Giusti Costruzioni dovesse conseguire.
Documentazione Finanziaria indica (a) l'Accordo (b) i Con-
tratti Originari; (c) qualsiasi documento individuato per i-
scritto come Documento Finanziario e sottoscritto congiunta-
mente dalle Parti Finanziarie e dalla Societ purch riferibi-
li all' Accordo e/o ai Contratti Originari; (d) il Piano di
Ristrutturazione; (e) l'Asseverazione, (f) le Garanzie, (g) il
Nuovo Finanziamento Ipotecario; (h) il Contratto di Finanzia-
mento Cantiere Ex Breda; (i) l'eventuale Finanziamento Ponte-
dera; (l) l'eventuale Finanziamento Allianz.
EBITDA indica, come risultante dal Bilancio d'Esercizio, il
risultato della gestione operativa calcolato come differenza
tra il valore della produzione ed i costi della produzione,
restando inteso che tra i costi della produzione non devono
considerarsi gli ammortamenti relativi alle immobilizzazioni
materiali ed immateriali, nonch le altre svalutazioni delle

immobilizzazioni, gli accantonamenti per rischi (voce b.12 del
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 24 87

Conto Economico di cui all'articolo 2424 c.c.) e altri accan-
tonamenti (voce b.13 del Conto Economico di cui all'articolo
2424 c.c.), i canoni di leasing, i proventi e gli oneri finan-
ziari, le imposte e gli oneri straordinari e non ricorrenti,
intendendosi sia quelli previsti dal Piano Giusti per l'Edili-
zia, sia quelli che dovessero sorgere nel corso degli esercizi
futuri.
Effetto Pregiudizievole Significativo indica un deteriora-
mento oggettivo significativo delle condizioni finanziarie e/o
patrimoniali di Parte Giusti idoneo a pregiudicare sostan-
zialmente la capacit di una delle Societ di Parte Giusti di
adempiere regolarmente le proprie obbligazioni di pagamento
secondo quanto previsto dal Piano.
Erogazione BNL indica lerogazione di Euro 516.011,00 (cin-
quecentosedicimilaundici virgola zero zero) che sar effettua-
ta da BNL a valere sul Contratto di Finanziamento Cantiere Ex
Breda Senior a fronte di lavori gi eseguiti secondo le moda-
lit previste al Paragrafo 6.5.
Esposizione Allianz indica l'esposizione che potrebbe vanta-
re Allianz nei confronti della Societ a seguito della escus-
sione della Fideiussione Bencivenni e delle altre Fidejussioni
Allianz come disciplinata dal Paragrafo 6.4. (Posizione Al-
lianz).
Esposizione BT indica l'esposizione chirografaria a breve
termine della Societ verso le Banche Chirografarie di cui
all'Allegato 3.1. (Esposizione BT) suddivisa per Banche Chi-
rografarie disciplinata al Paragrafo 3.2. (Condizioni Economi-
che dellEsposizione BT) comprensiva dell'Esposizione Consoli-
data BT.
Esposizione BCC Valdinievole indica la parte di esposizione
a MLT chirografaria della Societ verso di BCC Valdinievole
ammontante alla Data di Riferimento ad Euro 83.696,00 (ottan-
tatremila seicentonovantasei virgola zero zero) garantita da
Pegno su Titoli.
Esposizione Chirografaria indica lesposizione della Societ
verso le Banche Chirografarie comprensiva dellEsposizione BT,
nonch dellesposizione scaduta relativa ai Contratti di
Leasing.
Esposizione Chirografaria CaRiPiLu indica lesposizione chi-
rografaria della Societ verso CaRiPiLu di Euro 801,00 (otto-
centouno virgola zero zero).
Esposizione Chirografaria BCC Valdinievole indica
lesposizione chirografaria della Societ verso BCC Valdinie-
vole per scoperto di conto corrente successivamente alla Data
di Riferimento e pari ad Euro 3.000,00 (tremila virgola zero
zero).
Esposizione Complessiva indica il credito complessivo, sca-
duto e a scadere, delle Banche e delle Societ di Leasing nei

confronti della Societ alla Data di Riferimento, comprensiva
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 25 87

di Esposizione Chirografaria e di Esposizione Ipotecaria det-
tagliato in Allegato K (Esposizione Complessiva suddivisa
per Banche e Societ di Leasing).
Esposizione Consolidata BT indica la parte di Esposizione BT
oggetto di consolidamento come disciplinata dal Paragrafo
3.1.1. e di cui all'Allegato 3.1.1. (Esposizione Consolidata
BT suddivisa per Banche Chirografarie).
Esposizione Ipotecaria lesposizione ipotecaria esistente
data dalla sommatoria di Esposizione Ipotecaria Immobili Ulti-
mati e Terreni, Esposizione Ipotecaria Pontedera e Esposizione
Ipotecaria Cantiere Ex Breda Senior Erogazione BNL, tutto per
capitale scaduto e a scadere e per interessi scaduti alla Data
di Riferimento.
Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Senior indica
lesposizione ipotecaria della Societ verso le Banche Pool
esistente per capitale scaduto e a scadere e per interessi
scaduti sino alla Data di Riferimento derivante dal Contratto
di Finanziamento Cantiere Ex Breda Senior di cui al Paragrafo
4.3. (Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Senior).
Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terreni indica
lesposizione ipotecaria della Societ verso le Banche Ipote-
carie per capitale scaduto e a scadere e per interessi scaduti
sino alla Data di Riferimento e rappresentata allAllegato
4.2.1 (Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terreni
suddivisa per Banche Ipotecarie) come disciplinata nel Para-
grafo 4.2 (Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terre-
ni).
Esposizione Ipotecaria BCC Masiano indica l'esposizione ipo-
tecaria di primo grado per capitale scaduto ed a scadere e per
gli interessi scaduti alla data di riferimento verso BCC Ma-
siano pari ad Euro 1.921.240,00 (un milione novecentoventuno-
mila duecentoquaranta virgola zero zero) garantita dall'ipote-
ca di primo grado sul Complesso Cantagrillo.
Esposizione Ipotecaria Pontedera indica l'esposizione ipote-
caria della Societ verso le Banche Pool Pontedera per capita-
le scaduto ed a scadere alla data di riferimento rappresentata
dall'Allegato 4.1.1 (Esposizione Ipotecaria Pontedera suddi-
visa per Banche Pool Pontedera) come disciplinata nel Paragra-
fo 4.1. (Esposizione Ipotecaria Pontedera).
Excess Cash Flow indica il saldo della totalit dei flussi
di cassa appalti della Societ, come definiti nel Piano alla
pagina 82 (ottantadue), decorrente dalla Data di Efficacia re-
lativi a ciascun esercizio superiore all'importo previsto a
pagina 82 (ottantadue) del Piano Giusti per l'Edilizia, com-
prensivo degli eventuali rimborsi assicurativi erogati alla
Societ ove non destinati alle Banche Ipotecarie.
Evento Rilevante indica uno qualsiasi degli eventi che pos-
sono determinare la risoluzione e/o il recesso e/o la decaden-

za dal beneficio del termine ai sensi dell'Articolo 12 (Eventi
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 26 87

Rilevanti - Decadenza dal beneficio del termine - Recesso -
Risoluzione - Clausola Risolutiva Espressa).
EURIBOR indica il tasso di interessi a tre mesi rilevato al-
le ore 11:00 (ora di Bruxelles) della Data di Rilevazione
dall'Euribor Panel Steering Committee e pubblicato sul circui-
to Reuters alla pagina ATICFOREX06 (ACT/365) o su altro circu-
ito di informazione finanziaria di diffusione internazionale;
in difetto di quotazione del tasso EURIBOR da parte del circu-
ito Reuters, il tasso di riferimento sar dato dalla media a-
ritmetica (arrotondata al secondo decimale) dei tassi inter-
bancari, quotati dalle Banche alla Data di Rilevazione per de-
positi di durata 3 mesi, rilevati alle ore 15 (quindici) del
secondo giorno lavorativo antecedente la decorrenza di un Pe-
riodo di Interessi. Qualora il giorno di inizio di un Periodo
di Interessi non cada in un giorno lavorativo, per il calcolo
verr preso a base il tasso EURIBOR a 3 mesi, rilevato per va-
luta, del primo giorno lavorativo successivo. Analogamente, in
caso di mancata rilevazione ufficiale del tasso, per il calco-
lo verr preso a base il tasso EURIBOR a 3 mesi della prima
rilevazione, per valuta, immediatamente successiva al giorno
di inizio maturazione interessi.
Fideiussione BCC Pistoia indica la fideiussione rilasciata
da BCC Pistoia a favore di Maria Fiammetta Bencivenni sino al-
la concorrenza di Euro 600.000,00 (seicentomila virgola zero
zero) a garanzia della puntuale consegna, da parte della So-
ciet, degli immobili che sarebbero dovuti sorgere sul cantie-
re di Pontedera, oggetto di permuta in favore della Signora
Maria Fiammetta Bencivenni, e di cui al Paragrafo 6.4.5.
Fideiussione Bencivenni indica la fideiussione n. 714705121
rilasciata da Allianz in favore della Signora Maria Fiammetta
Bencivenni a garanzia dei diritti patrimoniali da questa van-
tati verso la Societ ai sensi della Legge 210/2004 sino alla
concorrenza dell'importo di Euro 3.600.000,00 (tremilionisei-
centomila virgola zero zero) di cui all'Allegato 6.4. (Fide-
iussione Bencivenni).
Finanziamento Allianz indica limporto, sino alla concorren-
za di Euro 3.000.000,00 (tremilioni virgola zero zero) che Al-
lianz si impegna a mettere a disposizione della Signora Benci-
venni allo scopo di ottenere la definizione in via transattiva
delle pretese azionabili in virt della Fideiussione Benciven-
ni nei termini di cui al Paragrafo 6.4.1 (Finanziamento Al-
lianz e diritto di regresso).
Finanziamento Cantiere Ex Breda indica il finanziamento ipo-
tecario e in prededuzione che verr accordato alla Societ
dalle Banche Pool a fronte del Contratto di Finanziamento Ex
Breda come disciplinato dal Paragrafo 6.1.1. (Contratto di Fi-
nanziamento Ex Breda).
Finanziamento Pontedera indica il finanziamento ipotecario e

in prededuzone concesso nei termini e alle condizioni previste
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 27 87

al Paragrafo 6.3. (Sviluppo Iniziativa Pontedera).
Flussi di Cassa Indiretti Pontedera indica i flussi di cassa
indiretti originati dallo sviluppo dell'Iniziativa Pontedera
di cui all'Allegato 6.3.3. (Flussi Indiretti Pontedera) a
seguito dei rimborsi anticipati.
Garanzia BNP indica la garanzia prestata dalla Societ a fa-
vore di BNP Paribas nell'interesse di Immobiliare Giusti di
cui all'Allegato B bis. (Garanzie Giusti).
Garanzia GPE indica la garanzia prestata dalla Societ a fa-
vore di Iccrea (gi Agrileasing) nell'interesse di GPE di cui
all' Allegato B bis. (Garanzie Giusti).
Garanzia Fineco indica la garanzia prestata dalla Societ a
favore di Fineco nell'interesse di Immobiliare Giusti di cui
all'Allegato B bis. (Garanzie Giusti).
Garanzie comprende la Garanzia Fineco, la Garanzia BNP, la
Garanzia GPE e di cui alla Premessa B e di cui all'Allegato B
bis (Garanzie Giusti).
Giusti Costruzioni indica la societ Giusti Costruzioni
S.p.a. con sede in Pistoia partita iva n. 01752750479 iscritta
al registro delle imprese di Pistoia REA di Pistoia 176446 e
controllata interamente da Giusti per l'Edilizia successiva-
mente alla Cessione delle Azioni Giusti Costruzioni.
Giusti Due indica la societ Immobiliare Giusti Due s.r.l.
con sede in Pistoia Via Gora e Barbatole 170, avente codice
fiscale, partita iva e numero di iscrizione al registro delle
imprese di Pistoia 01681270474.
Giustimarcello indica la societ Giustimarcello S.r.l. con
sede in Pistoia, via Fiorentina n. 428, codice fiscale, parti-
ta iva e numero di iscrizione al registro delle imprese di
Pistoia 00885660472.
GPE indica la societ GPE Locazioni Strumentali s.r.l. con
sede in Pistoia Via Gora e Barbatole 170 avente codice fisca-
le, partita iva e numero di iscrizione al registro delle im-
prese di Pistoia 01603840479
Immobile Complesso Cantagrillo indica l'immobile di cui al
Paragrafo 5.4. (Esposizione Ipotecaria BCC Masiano) facente
parte del Complesso Cantagrillo.
Immobili indica gli immobili oggetto delle Dismissioni Con-
sentite e descritti nell'Allegato 7.1 (Piano di Dismissioni
Suddiviso per immobili ultimati e Terreni Cantiere Ex Breda
Cantiere Pontedera).
Immobiliare Giusti indica la Societ Immobiliare Giusti
S.r.l. con sede in Pistoia via Gora e Barbatole 170 avente co-
dice fiscale, partita iva e numero di iscrizione al registro
delle imprese di Pistoia 01543990475.
Indebitamento Finanziario indica, con riferimento al Bilan-
cio di Esercizio della Societ per ciascun esercizio -- la
somma delle seguenti voci del PASSIVO dello stato patrimo-

niale di cui all'articolo 2424 del codice civile:
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 28 87

a) obbligazioni ed obbligazioni convertibili (voci D.I.,
D.II.);
b) debiti finanziari a breve termine (voci D.III., D.IV.);
c) debiti finanziari a medio e lungo termine (voci D.III.,
D.IV.);
d) debiti verso istituti di leasing immobiliari e strumentali;
e) debiti finanziari verso imprese controllanti, controllate e
collegate.
Indebitamento Finanziario Consentito indica congiuntamente:
(a) l'Indebitamento Finanziario ai sensi della Documentazione
Finanziaria;
(b) l'Indebitamento Finanziario derivante dai finanziamenti
soci esistenti alla Data di Stipula, nonch i finanziamenti
soci concessi successivamente a tale data i cui rimborsi (per
capitale, interessi e accessori) siano subordinati al preven-
tivo integrale pagamento di tutti gli importi dovuti alle Par-
ti Finanziarie ai sensi della Documentazione Finanziaria;
(c) l'Indebitamento Finanziario derivante da obblighi di in-
dennizzo, manleva o rimborso relativi a qualsivoglia tipologia
di garanzia, fideiussione, lettera di credito o altro strumen-
to similare, in sostituzione di altra forma di indebitamento
gi consentita ai sensi dell'Accordo;
(d) l'Indebitamento Finanziario derivante da obbligazioni pe-
cuniarie il cui pagamento (per capitale, interessi e accesso-
ri) sia subordinato al preventivo integrale pagamento di tutti
gli importi dovuti alle Parti Finanziarie ai sensi della Docu-
mentazione Finanziaria;
(e) l'Indebitamento Finanziario il quale sia contratto dalla
Societ per rifinanziare in tutto o in parte l'Indebitamento
Finanziario derivante dalla Documentazione Finanziaria;
(f) l'Indebitamento Finanziario derivante dall'Accordo di Ri-
strutturazione.
Indebitamento Finanziario Netto indica la Posizione Finan-
ziaria Netta.
Iniziativa Pontedera indica lo sviluppo del Lotto 1C del
Cantiere Pontedera a seguito dell'avveramento della Condizione
Pontedera come rappresentato nell'Allegato Il Portafoglio Im-
mobiliare perizia complesso Pontedera al Piano Giusti alle
pagine 131 (centotrentuno) - 141 (centoquarantuno).
Interessi Pontedera indica gli interessi a credito delle
Banche Pool Pontedera non pagati maturati e maturandi sino al-
la data di efficacia, a fronte dellEsposizione Ipotecaria
Pontedera (compresi quelli di mora) previsti dal paragrado
8.10.5 (Interessi Scaduti e Interessi Pontedera).
Interessi Scaduti indica gli interessi scaduti successiva-
mente alla Data di Riferimento e sino alla Data di Efficacia
previsti dal Paragrafo 8.10.5. (Interessi Scaduti e Interessi
Pontedera).

Ipoteca Allianz indica l'ipoteca di secondo grado iscritta
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 29 87

sul Lotto 1B Pontedera di cui al Paragrafo 6.4.2..
Ipoteche Esposizione Ipotecaria indica le ipoteche concesse
a garanzia della Esposizione Ipotecaria sugli immobili di cui
all'Allegato 1.3.c (Immobili gravati da Ipoteche Esposizione
Ipotecaria).
Legge Fallimentare indica il R.D. 16 marzo 1942 n. 267, cos
come successivamente modificato ed integrato.
Limite di Finanziabilit indica il rapporto tra lammontare
del finanziamento concesso e il valore del bene immobile su
cui grava lipoteca, rapporto che deve essere pari alla per-
centuale indicata nel rispettivo contratto di finanziamento.
Lotto B + D Lotto H-Lotto O indicano i rispettivi lotti
come descritti nel Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Bre-
da Senior.
Lotto 1B Pontedera indica il lotto a destinazione residen-
ziale del cantiere Pontedera ed oggetto di dismissione.
Lotto 1C Pontedera indica il lotto a destinazione commercia-
le del Cantiere Pontedera.
Maggioranza: indica la maggioranza delle Parti Finanziarie
calcolata ai sensi del Paragrafo 13.2.2. rappresentante una
quota non inferiore al 60% (sessanta per cento) dell'Esposi-
zione Complessiva di cui all'Allegato K (Esposizione Com-
plessiva suddivisa per Banche e Societ di Leasing) e, se esi-
stenti al momento della decisione, del Nuovo Finanziamento I-
potecario, del Finanziamento Cantiere Ex Breda, del Finanzia-
mento Pontedera, dell'Esposizione Allianz e dellErogazione
BNL.
"Mandatario" indica il soggetto a cui viene conferito il Man-
dato a Vendere avente i requisiti di cui al Paragrafo 7.2.1..
Mandato a Vendere indica il mandato da conferirsi secondo le
modalit di cui al Paragrafo 7.2. 3. e sulla base di un testo
sostanzialmente conforme all'Allegato 7.2. (Bozza Mandato a
Vendere).
Mandato a Vendere i Titoli indica il mandato a vendere con-
ferito alle Banche beneficiarie del Pegno su Titoli di cui al
Paragrafo 3.2.2..
Monitoraggio Preventivo indica il monitoraggio preventivo
semestrale effettuato dal Project Monitor circa lesistenza di
contratti preliminari di vendita relativi alle Dismissioni
Consentite il cui ricavato, al netto dei costi allocati
sullimmobile oggetto del preliminare e degli acconti ricevu-
ti, in quanto gi utilizzati in precedenza, corrisponda al 50%
(cinquanta per cento) dellimpegno finanziario previsto dal
Piano a carico della Societ nel semestre successivo per la
realizzazione dellopera, tenuto conto delleffettivo stato di
avanzamento del cantiere e delleffettivo avanzamento lavori
atteso per i successivi sei mesi.
Monitoraggio Consuntivo indica il controllo annuale sui co-

sti effettivamente sostenuti dalla Societ nellanno preceden-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 30 87

te secondo le valutazioni effettuate dal Project Monitor che
dovr confermare lavvenuta stipula di contratti di compraven-
dita e/o lavvenuto incasso di acconti ricevuti dalla Societ
su preliminari di vendita relativi alle Dismissioni Consenti-
te, il cui ricavato, al netto dei costi allocati sullimmobile
oggetto della vendita e/o del preliminare, corrisponda
allimpegno finanziario a carico della Societ, previsto dal
Piano in relazione ai costi effettivamente sostenuti,
nellanno oggetto di monitoraggio.
Mutamento del Controllo indica il cambio di controllo ai
sensi dell'articolo 2359 codice civile diretto o indiretto su
Giusti per l'Edilizia.
Nuovo Finanziamento Ipotecario indica il finanziamento ero-
gato dalle Banche secondo quanto previsto dal Paragrafo 6.2.
(Nuovo Finanziamento Ipotecario).
Oneri su Cantieri indicano i costi relativi allo sviluppo
del cantiere Ex Breda ( permesso a costruire, contributi, tas-
se etc..) scaduti alla Data di Riferimento ed ammontanti ad
Euro 676.196,25 (seicentosettantaseimila centonovantasei vir-
gola venticinque).
Ordine di Priorit dei Pagamenti indica l'ordine di priorit
dei pagamenti da effettuarsi con i proventi derivanti dalle
Dismissioni Consentite come indicato nel Paragrafo 8.7. (Ordi-
ne di Priorit dei Pagamenti);
Ordine di Priorit dei Pagamenti Pontedera indica l'ordine
di priorit dei pagamenti indicati nel Paragrafo 8.7.2.
Ordine di Priorit dei Pagamenti Proventi Dismissione indica
l'ordine di priorit dei pagamenti indicati nel Paragrafo
8.7.1.
Parametri Finanziari comprende i Parametri Finanziari Giusti
ed i Parametri Finanziari Giusti Costruzioni e i Covenant Mo-
nitoraggio.
Parametri Finanziari Giusti indica il Covenant Cantiere Ex
Breda Fase 2, il Covenant Cantiere Ex Breda Fase 3.
Parametri Finanziari Giusti Costruzioni indica i parametri
previsti nellAllegato 11.8 (Parametri Finanziari Giusti e
Parametri Finanziari Giusti Costruzioni) costituiti dal rap-
porto tra Posizione Finanziaria Netta e Patrimonio Netto e dal
rapporto tra Posizione Finanziaria Netta e EBITDA.
Parti indica tutte e ciascuna delle parti firmatarie
dell'Accordo.
Parti Finanziarie indica tutte le parti finanziarie che han-
no sottoscritto il presente Accordo e identificate in epigra-
fe.
Parti Finanziarie Mandato indica le Parti Finanziarie (con
eccezione di Unicredit Leasing e di Allianz, ove questultima
non sia esposta verso la Societ) anche nellinteresse delle
quali verr sottoscritto il Mandato a Vendere.

Patrimonio Netto o PN indica la voce Totale patrimonio
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 31 87

netto dello stato patrimoniale con riferimento al bilancio
civilistico di Giusti Costruzioni, redatto secondo i Principi
Contabili ossia la sommatoria di capitale sociale, riserve,
utili e perdite di esercizio.
Pegno su Titoli indica il pegno costituito dalla Societ e/o
da terzi prima della Data di Riferimento a favore delle Banche
Chirografarie sui titoli di cui all'Allegato 1.3.d (Elenco
Titoli di credito oggetto di pegno suddiviso per Banche chiro-
grafarie beneficiarie).
Pegno indica il pegno sulle Azioni Giusti Costruzioni che
verr costituito a favore delle Banche a garanzia dell'adempi-
mento delle obbligazioni previste dal Paragrafo 2.4.6. (Divi-
dendi).
Periodo di Interessi indica ciascun periodo di interessi di
tre mesi fermo restando che il pagamento verr effettuato alla
scadenza del trimestre che coincider nel giorno 31 marzo, 30
giugno, 30 settembre, 31 dicembre.
Piani indica congiuntamente il Piano Giusti Marcello, il Pi-
ano Immobiliare Giusti, il Piano Giusti Due;
Piano di Dismissioni indica i tempi, le modalit e i prezzi
di vendita degli Immobili e come indicati nell'Allegato 7.1
(Piano di Dismissioni Suddisivo per Immobili ultimati e Terre-
ni Cantiere Ex Breda, Cantiere Pontedera).
Piano di Ristrutturazione o Piano o Piano Giusti o "Pia-
no Giusti per L'Edilizia" indica il piano di ristrutturazione
predisposto ed approvato dalla Societ ai sensi della Premessa
I ed oggetto di Asseverazione di cui all'Allegato J (iv)
(Asseverazione con allegato Piano Giusti).
Piano Giusti Due indica il piano di risanamento attestato ai
sensi dell'art. 67, III comma lett. d) legge fallimentare.
Piano Giustimarcello indica il piano di risanamento atte-
stato ai sensi dell'art. 67, III comma lett. d) legge falli-
mentare della Societ Giustimarcello.
Piano Immobiliare Giusti indica il piano di risanamento at-
testato ai sensi dell'art. 67, III comma lett. d) legge fal-
limentare della Societ Immobiliare Giusti.
Posizione Finanziaria Netta indica con riferimento al Bilan-
cio di Esercizio della Giusti Costruzioni per ciascun eserci-
zio, la sommatoria dell'Indebitamento Finanziario a breve ed a
lungo termine al netto delle disponibilit liquide (depositi
bancari e postali, assegni, denaro e valori in cassa) - (voce
C.IV. dell'ATTIVO dello stato patrimoniale) delle attivit
finanziarie disponibili per la vendita di pronta liquidazione
(voce CIII.6 dell'ATTIVO dello stato patrimoniale) e al net-
to dei crediti finanziari verso imprese controllanti, control-
late e collegate.
Premessa indica ciascuna delle premesse dell'Accordo Finan-
ziario.

Principi Contabili indica i principi contabili previsti per
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 32 87

legge, come interpretati ed integrati dal Consiglio Nazionale
dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e
dall'Organismo Italiano di contabilit (O.I.C.) e/o quelli
fissati dallo I.A.S.B. (International Accounting Standards
Board), applicati su base costante per la predisposizione dei
bilanci della Societ.
Procedura Concorsuale indica il fallimento o le altre proce-
dure concorsuali quali il concordato preventivo, la liquida-
zione coatta amministrativa, l'amministrazione straordinaria
delle grandi imprese in crisi ex d.lgs. 270/99, l'amministra-
zione straordinaria delle grandi imprese in stato di insolven-
za tramite ristrutturazione economica e finanziaria, nonch,
ancorch non di natura concorsuale, gli accordi di ristruttu-
razione dei debiti ex art. 182 bis L.F., i piani di risanamen-
to ex art. 67, terzo comma, lett. d), L.F., diversi dall'Ac-
cordo.
Professionista indica congiuntamente i Dottori Giorgio Fede-
righi, Daniele Capecchi, Stefano Sala di Pistoia, che hanno
asseverato il Piano sulla base del quale stato stipulato
l'Accordo di Ristrutturazione ai sensi dell'art. 182 bis, Leg-
ge Fallimentare.
Project Monitor significa il professionista di gradimento
unanime delle Banche Pool indicato da queste ultime alla So-
ciet, tramite lAgente, entro venti giorni lavorativi dalla
Data di Stipula che avr il compito di effettuare, a spese
della Societ, il Monitoraggio Preventivo ed il Monitoraggio
Consuntivo alle rispettive date di valutazione.
Proventi Netti di Dismissione indica in relazione a ciascuna
Dismissione Consentita il totale dell'incasso effettivamente
realizzato dalla Societ a qualsiasi titolo dedotti (i) le e-
ventuali imposte indirette a carico di Giusti per l'Edilizia,
(ii) le spese documentate sostenute per la Dismissione Consen-
tita quali quelle di mediazione (non superiori all'1%).
Proventi Pontedera indica i proventi derivanti dalla stipula
del contratto di acquisto del Lotto 1C Pontedera conseguente
alla realizzazione della Condizione Pontedera.
Proventi Ulteriori indica i proventi conseguiti dalle Di-
smissioni Consentite in misura superiore a:
(i) in relazione agli immobili oggetto dellEsposizione Immo-
bili Ultimati e Terreni, Euro 25.252.621,00 (venticinque mi-
lioni duecentocinquantaduemila seicentoventuno virgola zero
zero);
(ii) in relazione agli immobili oggetto del Cantiere Ex Breda,
Euro 93.863.141,00 (novantatre milioni ottocentosessantatremi-
la centoquarantuno virgola zero zero);
(iii) in relazione agli immobili oggetto del Cantiere Pontede-
ra:
(a) ove non si sia avverata la Condizione Pontedera, Euro

17.860.000,00 (diciassette milioni ottocentosessantamila vir-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 33 87

gola zero zero);
(b) ove si sia avverata la Condizione Pontedera, Euro
26.100.000,00 (ventiseimilionicentomila virgola zero zero)
conformemente ai valori indicati allAllegato 7.1 (Piano di
Dismissioni suddiviso per Immobili Ultimati e Terreni, Cantie-
re Ex Breda, Cantiere Pontedera).
Rendiconto Dimissioni Consentite ha il significato indicato
al Paragrafo 11.18.1. (c).
Revisore indica PKF S.P.A. con sede in Verona o altro pro-
fessionista ovvero la societ di revisione nominati in sosti-
tuzione e incaricati alla revisione legale e contabile dei
conti della societ di gradimento delle Parti Finanziarie.
Rimborso indica ogni pagamento da parte della Societ a qua-
lunque delle Parti Finanziarie a valere per spese, interessi o
capitale, su qualunque debito delle Societ nei confronti del-
le Parti Finanziarie, relativo alla Documentazione Finanzia-
ria.
Ristoro ha il significato di cui al Paragrafo 8.10.3. (Ri-
storo).
SAL Fisici indica la valutazione circa la consistenza effet-
tiva delle opere e dei lavori eseguiti nel cantiere.
SAL Contabili indica la valutazione dei costi contabili per-
tinenti ed imputabili alla realizzazione delle opere e dei la-
vori del cantiere emergenti dai SAL Fisici.
Sentenza Immobile Complesso Cantagrillo indica la sentenza
di primo grado del Tribunale di Pistoia di cui all'Allegato
1.3.d (Sentenza Immobile Complesso Cantagrillo) oggetto di
atto di appello e avente ad oggetto l'ordine di demolizione
dell'Immobile Complesso Cantagrillo.
"Societ di Leasing indica ICCREA e Unicredit Leasing.
Societ Oggetto di Ristrutturazione indicano Giustimarcello,
Immobiliare Giusti, Giusti Due, GPE Locazioni Strumentali.
Soci indica i soci della Societ come previsto nell' Allega-
to 9.1.2. (Assetto partecipativo Parte I e Parte II).
Titoli indica i titoli di crediti di cui all' Allegato
1.3.e. (Elenco titoli di credito oggetto di Pegno suddivisi
per Banche Chirografarie e beneficiarie).
"Transazione Fiscale" ha il significato di cui alla Premessa
"J" (iii).
Vincoli indica:
a. in relazione a beni immobili, ogni ipoteca, usufrutto, di-
ritto di superficie, pignoramento o altri diritti di soggetti
diversi dal proprietario, che diano luogo o possano dare luogo
a trascrizioni o iscrizioni a favore di terzi ivi compresi
provvedimenti di natura cautelare di natura civile e/o penale;
b. in relazione a partecipazioni sociali, ogni diritto di pe-
gno, diritto di prelazione (salvo quelli statutari esistenti),
diritto di opzione, nonch ogni restrizione e/o limitazione

inerente la circolazione e/o il trasferimento delle partecipa-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 34 87

zioni ivi compresi provvedimenti di natura cautelare di natura
civile e/o penale;
c. in relazione a somme di denaro o investimenti in strumenti
finanziari (cos come descritti nell'art. 1, comma 2, del
d.lgs. 24 febbraio 1998 n. 58), ogni diritto di pegno (anche
nella forma di pegno irregolare ai sensi dell'art. 1851 cod.
civ. e nelle forme di cui al d. lgs. 21 maggio 2004 n. 170),
deposito vincolato o garanzia anche rotativa a garanzia di
crediti;
d. in relazione ad altri beni mobili ogni diritto di pegno o
privilegio a garanzia di crediti di natura finanziaria o di
obbligazioni a contenuto patrimoniale;
Vincoli Ammessi indica:
(a) ogni Vincolo esistente alla Data di Stipula;
(b) ogni Vincolo costituito o risultante o previsto dai Con-
tratti Originari e dalla Documentazione Finanziaria;
(c) ogni Vincolo derivante automaticamente da disposizioni di
legge, ad esclusione dei Vincoli derivanti da qualsiasi viola-
zione di disposizioni di legge e/o regolamentari e/o contrat-
tuali da parte della Societ.
ARTICOLO 2 - IMPEGNI DI ORDINE GENERALE
2.1 ACCORDO
Le Parti danno atto che l'Accordo ha ad oggetto pattuizioni
funzionali agli obiettivi del Piano Giusti per l'Edilizia, in-
dividuati nel superamento dello stato di crisi, nel risanamen-
to dell'esposizione debitoria e nel riequilibrio della situa-
zione finanziaria della Societ.
Di conseguenza le Parti si danno reciprocamente atto che l'Ac-
cordo e le pattuizioni in esso contenute sono state concordate
in funzione delle previsioni del Piano e in coerenza con esso.
2.2. OBBLIGAZIONI PARZIARIE ED ESCLUSIONE DELLA NOVAZIONE
Ferma restando la mancanza di effetto novativo dell'Accordo e
fatto salvo quanto previsto in relazione alla risoluzione, al
recesso ed alla decadenza del beneficio del termine dall'Ac-
cordo, gli impegni quivi assunti dalle Parti Finanziarie: (i)
prevalgono, per quanto incompatibili, sui termini e sulle con-
dizioni dei relativi Contratti Originari; (ii) non implicano
tra le Parti Finanziarie alcuna responsabilit solidale a qua-
lunque titolo di ciascuna Parte Finanziaria per il fatto al-
trui.
2.3. ASSENZA DI SOLIDARIET
Ogni impegno assunto dalle Parti Finanziarie ai sensi dell'Ac-
cordo va riferito a ciascuna Parte Finanziaria per quanto di
rispettiva competenza, sicch gli impegni previsti dall'Accor-
do s'intendono assunti dalle Parti Finanziarie senza vincolo
di solidariet tra di esse e senza che alcuna di esse debba
rispondere per il fatto di altra.
2.4. OBBLIGHI DI PARTE GIUSTI IN RELAZIONE AL PIANO DI RI-

STRUTTURAZIONE
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 35 87

2.4.1. Osservanza dell'Accordo e dei Contratti Originari
Parte Giusti si impegna nei confronti delle Parti Finanziarie,
per quanto di rispettiva competenza:
(i) ad operare per il perseguimento degli obiettivi indicati
nel Piano, in conformit alle previsioni di esso, secondo
quanto oggetto di analisi da parte del Professionista nell'As-
severazione;
(ii) alla puntuale osservanza degli impegni di cui alla mano-
vra finanziaria previste nel Piano, come disciplinata dall'
Accordo;
(iii) alla puntuale osservanza dei Contratti Originari, per
quanto non derogati dall' Accordo.
2.4.2. Riconoscimento del debito
Con la sottoscrizione dell'Accordo la Societ riconosce e-
spressamente l'esistenza e la validit dell'Esposizione Com-
plessiva in linea capitale e per interessi alla Data di Stipu-
la e dichiara, prendendone atto le Parti Finanziarie, che non
vi e non vi sar, alcuna contestazione in merito alla cer-
tezza ed esigibilit degli importi dovuti derivanti dall'Espo-
sizione Complessiva, ivi compresi gli interessi maturati alla
Data di Stipula, rinunciando espressamente a qualsiasi ipotiz-
zabile contestazione al riguardo e manlevando le Parti Fina-
ziarie di ogni responsabilit per eventuali errori materiali
nelle indicazioni delle esposizioni.
2.4.3. Organi Sociali
La Societ si obbliga a convocare l'assemblea di Giusti affin-
ch:
(i) entro la Data di Efficacia sia deliberata la nomina del
Revisore e dei Consiglieri Indipendenti e siano ad essi con-
feriti inter alia (x) ai rispettivamente al Dott. Andrea Bongi
la delega all'amministrazione e alla finanza, al Dott. Arch.
Marco Pieracci la delega al settore sicurezza e concessioni,
al Geometra Paolo Salvadori la delega al controllo di gestio-
ne, dell'attuazione del Piano e ai rapporti con le Banche e
l'Agente (y) ai Consiglieri Indipendenti la delega a proporre
al Consiglio di Amministrazione i nominativi dei candidati per
ricoprire la carica del Consigliere Indipendente in caso fosse
necessario sostituire quello (e/o quelli) in carica (z) al Re-
visore il potere di accertare inter alia il rispetto o meno
dei Parametri Finanziari, fatto salvo per i Convenant Monito-
raggio che saranno accertati dal Project Monitor, nonch la
sussistenza e la quantificazione dei Proventi Ulteriori e del
Excess Cash Flow, nonch la sussistenza di Debiti Scaduti Ver-
so Terzi ai sensi del Paragrafo 8.9 (Debiti Scaduti Verso Ter-
zi);
(ii) qualora, per qualsivoglia motivo, uno dei Consiglieri di
Amministrazione e/o il Revisore si trovassero nella condizione
di non accettare l'incarico e/o di rinunciare all'incarico, o

di cessare dall'incarico, o di rassegnare le dimissioni, la
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 36 87

Societ provveder a convocare l'assemblea dei soci entro otto
giorni dalla ricezione della comunicazione e/o dall'evento per
(a) sostituire quel (quei) Consigliere (i) Indipendente (i)
uscente (i) e/o dimissionario (i) con uno dei candidati propo-
sti dai Consiglieri Indipendenti di cui al Paragrafo 2.4.3 (i)
(y) e (b) per conferire al Revisore nominato in sostituzione
i poteri di cui al Paragrafo 2.4.3(i) (z).
La convocazione dell'assemblea con l'indicazione degli argo-
menti all'ordine del giorno, nonch le delibere conseguenti
dovranno essere comunicate alle Parti Finanziarie tramite l'A-
gente (i) contestualmente alla convocazione e (ii) entro cin-
que giorni dalla data della delibera.
Resta inteso che ove tutti e tre i Consiglieri Indipendenti
dovessero decadere dalla carica per qualsiasi motivo i nuovi
Consiglieri Indipendenti che verranno nominati in loro sosti-
tuzione dovranno avere i requisiti di adeguata professionali-
t, indipendenza ed essere di gradimento delle Parti Finanzia-
rie.
2.4.4. Postergazione del rimborso dei finanziamenti effettuati
a favore di Giusti per l'Edilizia.
Franco Giusti e Giancarlo Giusti hanno confermato la posterga-
zione dellesigibilit di tutti i propri crediti verso la So-
ciet ad una data successiva allintegrale rimborso del debito
verso le Parti Finanziarie conseguente allEsposizione Com-
plessiva e allAccordo come da dichiarazione di cui all' Alle-
gato "2.4.4.(Postergazione rimborso finanziamenti soci).
2.4.5. Cessioni Azioni
Alessandro Giuntoli, Andrea Grilli e Giancarlo Giusti entro
cinque giorni dal deposito del Decreto di Omologa si impegna a
stipulare a favore della Societ la Cessione delle Azioni in
adempimento del Contratto Preliminare.
2.4.6. Dividendi
Giusti Costruzioni si impegna a destinare a Giusti per L'Edi-
lizia i propri flussi di cassa al netto dei Costi di Gestione,
anche mediante distribuzione di Dividendi affinch gli stessi
siano devoluti, in conformit al Piano, al rimborso delle e-
sposizioni delle Banche. A garanzia dellesatto adempimento
dell'obbligazione di rimborso dell'esposizione complessiva
delle Banche, tramite i flussi di cassa, Parte Giusti si impe-
gna contestualmente alla Cessione delle Azioni a costituire in
pegno a favore delle Banche le Azioni Giusti Costruzioni me-
diante la stipula di un contratto di Pegno su Azioni sostan-
zialmente conforme alla Bozza di cui all'Allegato 2.4.6. (Boz-
za pegno Azioni Giusti Costruzioni) (il Pegno).
ARTICOLO 3 - CONSOLIDAMENTO E RIMBORSO DELL'ESPOSIZIONE CHIRO-
GRAFARIA E DELL'ESPOSIZIONE BCC VALDINIEVOLE
3.1. ESPOSIZIONE BT
3.1.1. Esposizione Consolidata BT

Le Banche Chirografarie, per quanto di rispettiva competenza,
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 37 87

acconsentono a consolidare la parte dell'Esposizione a BT in
essere alla Data di Riferimento per gli ammontari indicati per
ciascuna Banca Chirografaria di cui all'Allegato 3.1.1. (E-
sposizione Consolidata BT suddivisa per Banche Chirografarie)
(Esposizione Consolidata BT), secondo le condizioni economi-
che e le modalit di rimborso come specificati nei successivi
Paragrafi obbligandosi a quanto ivi stabilito, con carattere
di prevalenza sulle disposizioni contenute nei rispettivi Con-
tratti Originari, ferma l'esclusione di qualsiasi effetto no-
vativo dell'Accordo Finanziario sui Contratti Originari.
(i) Rimborso sar effettuato in conformit al piano di ammor-
tamento di cui all'Allegato 3.1.1. (i) (Piano Rientro Espo-
sizione Consolidata BT) della durata di quattro anni decorren-
ti dal termine del periodo di preammortamento mediante rate
trimestrali costanti posticipate, fermo restando che ciascun
pagamento sar accreditato a cura di Giusti per l'Edilizia pro
quota e pari passu a ciascuna Banca Chirografaria, per quanto
di competenza, nelle proporzioni cui le Banche Chirografarie
partecipano all'Esposizione Consolidata BT.
Il piano di rientro nella versione definitiva, aggiornata con
la data del deposito del Decreto di Omologa e redatta sulla
base dei criteri di cui allAllegato3.1.1. (i) (Piano Rien-
tro Esposizione Consolidata BT) verr fatto pervenire dalla
Societ alle Banche Chirografarie tramite lAgente entro i tre
giorni lavorativi successivi al deposito del Decreto di Omolo-
ga.
(ii) Periodo di preammortamento: ventiquattro mesi decorrenti
dal deposito del Decreto di Omologa.
3.1.2. Esposizione BT non consolidata ed esposizione BCC VAL-
DINIEVOLE
La Societ si obbliga a rimborsare le Banche Chirografarie be-
neficiarie del Pegno su Titoli la parte di Esposizione BT, non
oggetto del consolidamento di cui al Paragrafo 3.1.1. (Esposi-
zione BT Consolidata), nonch l'esposizione BCC VALDINIEVOLE
con i proventi della vendita dei Titoli oggetto di Pegno su
Titoli per i quali la Societ si impegna nei confronti di tali
Banche Chirografarie e di BCC VALDINIEVOLE, anche ai sensi
dell'art. 1381 c.c., a conferire e/o a far conferire entro
cinque giorni successivi al deposito del Decreto di Omologa
mandato irrevocabile a ciascuna Banca titolare del Pegno su
Titoli, in conformit alla modulistica interna della rispetti-
va Banca, a vendere i titoli oggetto di Pegno su Titoli e a
trattenere solo sino alla concorrenza di un controvalore pari
all'importo dell'Esposizione BT non consolidata o dell'Esposi-
zione BCC Valdinievole assistita dal Pegno ed a trattenere il
relativo ricavato quale rimborso della rispettiva Esposizione
(il Mandato a Vendere i Titoli).
Ove invece dalla vendita dei titoli non si possa rimborsare

integralmente l'Esposizione BT non consolidata, la Societ
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 38 87

provveder a corrispondere la differenza entro 60 (sessanta)
giorni lavorativi dalla vendita.
3.1.3. Esposizione CaRiPiLu
LEsposizione CaRiPiLu, stante lesiguit dellimporto e
lEsposizione Chirografaria BCC Valdinievole verranno rimbor-
sate entro i dieci giorni lavorativi successivi alla Data di
Efficacia.
3.2. CONDIZIONI ECONOMICHE DELL'ESPOSIZIONE BT
Il tasso di interesse da applicarsi all'Esposizione BT sar
pari a Euribor maggiorato di 200 (duecento) basis points.
3.3. CONTRATTI DI LEASING
L'esposizione scaduta alla Data di Efficacia relativa ai Con-
tratti di Leasing sar rimborsata secondo il piano di rientro
di cui all'Allegato 3.3. (Piano di rientro esposizione
leasing scaduta). Il mancato pagamento di due rate anche non
consecutive, nell'arco del piano obbligher la Societ a ri-
consegnare al creditore insoddisfatto i beni oggetto dei Con-
tratti di Leasing, senza che tale restituzione possa valere
con evento tale da determinare un Effetto Pregiudizievole Si-
gnificativo per la Societ.
ARTICOLO 4. CONSOLIDAMENTO E RIMBORSO DELL'ESPOSIZIONE IPOTE-
CARIA
4.1. ESPOSIZIONE IPOTECARIA PONTEDERA
4.1.1 Condizioni Generali
Le Banche Pool Pontedera per quanto di rispettiva competenza
acconsentono a riscadenziare l'Esposizione Ipotecaria Pontede-
ra in essere alla Data di Riferimento per gli ammontari indi-
cati per ciascuna Banca nell'Allegato 4.1.1 (Esposizione I-
potecaria Pontedera suddivisa per Banche Pool Pontedera) -
(l'Esposizione Ipotecaria Pontedera) con decorrenza dalla
data del deposito del Decreto di Omologa ai termini e alle
condizioni e specificate nel successivo Paragrafo 4.1.2. ob-
bligandosi a quanto ivi stabilito, con carattere di prevalenza
sulle disposizioni contenute nei rispettivi Contratti Origina-
ri, ferma l'esclusione di qualsiasi effetto novativo dell'Ac-
cordo sui Contratti Originari.
4.1.2. Termini e Condizioni di Rimborso Esposizione Ipotecaria
Pontedera
(i) Rimborso
la Societ si impegna a rimborsare, pro quota e pari passu,
lEsposizione Ipotecaria Pontedera entro trenta mesi decorren-
ti al termine del periodo di preammortamento mediante rate
trimestrali posticipate, nel rispetto del piano indicativamen-
te indicato nellAllegato 4.1.2. (Piano di Ammortamento E-
sposizione Ipotecaria Pontedera per limporto capitale). Il
piano di ammortamento nella versione definitiva aggiornata con
la data del deposito del Decreto di Omologa e redatta sulla
base dei criteri di cui allAllegato4.1.2. (Piano di Ammor-

tamento Esposizione Ipotecaria Pontedera per limporto capita-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 39 87

le), verr fatto pervenire dalla Societ alle Banche Pool Pon-
tedera tramite lAgente entro i tre giorni lavorativi succes-
sivi al deposito del Decreto di Omologa.
(ii) Periodo di preammortamento: ventiquattro mesi decorrenti
dal deposito del Decreto di Omologa.
(iii) Tasso di interesse: Euribor maggiorato di 100 (cento)
basis points.
4.2. ESPOSIZIONE IPOTECARIA IMMOBILI ULTIMATI E TERRENI
4.2.1. Condizioni generali
Le Banche Ipotecarie Immobili Ultimati e Terreni per quanto di
rispettiva competenza acconsentono a riscadenziare l'esposi-
zione ipotecaria immobili ultimati in essere alla Data di Ri-
ferimento per gli ammontari indicati per ciascuna Banca Ipote-
caria Immobili Ultimati e Terreni al netto dei rimborsi nel
frattempo effettuati nell'Allegato 4.2.1 (Esposizione Ipote-
caria Immobili Ultimati e Terreni suddivisa per Banche Immobi-
li Ultimati e Terreni) - (l'Esposizione Ipotecarie Immobili
Ultimati e Terreni) con decorrenza dalla data del deposito
del Decreto di Omologa nei termini ed alle condizioni specifi-
cate nel successivo Paragrafo 4.2.2. (Termini e condizioni di
Rimborso Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terreni)
obbligandosi a quanto ivi stabilito, con carattere di preva-
lenza sulle disposizioni contenute nei rispettivi Contratti
Originari, ferma l'esclusione di qualsiasi effetto novativo
dell' Accordo sui Contratti Originari.
4.2.2. Termini e Condizioni di Rimborso Esposizione Ipotecaria
Immobili Ultimati e Terreni.
(i) Rimborso
la Societ si impegna a rimborsare, pro quota e pari passu,
lEsposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terreni entro
dieci anni a decorrere dal termine del periodo di preammorta-
mento mediante rate trimestrali posticipate, nel rispetto del
piano di ammortamento indicato nellAllegato 4.2.2. (Piano
di Ammortamento Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e
Terreni).Il piano di ammortamento nella versione definitiva
aggiornata con l'esposizione esistente alla data di efficacia
e con la data del deposito del Decreto di Omologa e redatta
sulla base dei criteri di cui allAllegato 4.2.2. (Piano di
Ammortamento Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e Terre-
ni).verr fatto pervenire dalla Societ alle Banche Ipotecarie
Immobili Ultimati e Terreni tramite lAgente entro i tre gior-
ni lavorativi successivi al deposito del Decreto di Omologa.
(ii) Periodo di preammortamento: dodici mesi decorrenti dalla
data del deposito del Decreto di Omologa.
(iii) Tasso di interesse: Euribor maggiorato di 150 (centocin-
quanta) basis points
4.3. ESPOSIZIONE IPOTECARIA CANTIERE EX BREDA SENIOR
4.3.1. Condizioni generali

Le Banche Pool per quanto di rispettiva competenza acconsento-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 40 87

no a consolidare e a riscadenziare l'esposizione derivante dal
Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda Senior pari
all'importo di cui all'Allegato 4.3.1. (Esposizione Cantiere
Ex Breda) - (l'Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Se-
nior) nei termini ed alle condizioni specificate nel succes-
sivo Paragrafo 4.3.2., con decorrenza dalla data del deposito
del Decreto di Omologa, obbligandosi a quanto ivi stabilito,
con carattere di prevalenza sulle disposizioni contenute nei
rispettivi Contratti Originari, ferma l'esclusione di qualsia-
si effetto novativo dell' Accordo sui Contratti Originari e
fermo restando che (i) l'importo inizialmente accordato in Eu-
ro 32.000.000,00 (trentaduemilioni virgola zero zero) viene
ridotto Euro 28.305.313,82 (ventotto milioni trecentocinquemi-
la trecentotredici virgola ottantadue), gi integralmente ero-
gato dalle Banche Pool e per i quali la Societ ha gi sotto-
scritto i relativi atti di erogazione e quietanza e (ii) l'im-
porto gi erogato pari ad Euro 28.305.313,82 (ventotto milioni
trecentocinquemila trecentotredici virgola ottantadue) sar
imputato quanto ad Euro 13.096.935,16 (tredici milioni novan-
taseimila novecentotrentacinque virgola sedici) al Lotto O e
quanto ad Euro 15.208.378,66 (quindici milioni duecentoottomi-
la trecentosettantotto virgola sessantasei) rispettivamente ad
Euro 12.304.621,03 (dodici milioni trecentoquattromila seicen-
toventuno virgola zero tre) sul Lotto H e ad Euro 2.903.757,63
(due milioni novecentotremila settecentocinquantasette virgola
sessantatre) sul Lotto B + D.
4.3.2. Termini e Condizioni di Rimborso Esposizione Ipotecaria
Cantiere Ex Breda Senior.
(i) Rimborso
la Societ si impegna a rimborsare, pro quota e pari passu,
l'Esposizione Cantiere Ex Breda Senior esistente alla data di
riferimento, fermo restando quanto previsto al paragrafo
6.5.3., secondo i seguenti tempi e modalit:
- quanto al rimborso dell'importo di Euro 13.097.000,00 (tre-
dicimilioninovantasettemila virgola zero zero) in quattordici
anni, mediante 80 (ottanta) rate trimestrali posticipate di
cui la prima con scadenza il 30 agosto 2015 e le ultime venti-
sei nella forma di un'unica rata da corrispondersi entro il 28
febbraio 2029;
- quanto al rimborso dell'importo di Euro 12.305.000,00 (dodi-
cimilionitrecentocinquemila virgola zero zero) in 33 (trenta-
tre) mesi, mediante rate trimestrali posticipate di cui la
prima con scadenza il 30 settembre 2017 e l'ultima il 31 marzo
2020;
- quanto al rimborso dell'importo di Euro 2.904.000,00 (duemi-
lioninovecentoquattromila virgola zero zero) in tre anni e
quindi entro il 31 marzo 2021 mediante rate trimestrali posti-
cipate, di cui la prima con scadenza il 30 giugno 2018 il tut-

to nel rispetto del piano di ammortamento indicato nell'Alle-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 41 87

gato 4.3.2. (Piano di Ammortamento Esposizione Ipotecaria
Cantiere Ex Breda Senior suddiviso per Lotto O- Lotto H- Lotto
B+D). Il piano di ammortamento nella versione definitiva ag-
giornata con la data del deposito del Decreto di Omologa e re-
datta sulla base dei criteri di cui allAllegato 4.3.2. (Pi-
ano di Ammortamento Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda
Senior suddiviso per Lotto O- Lotto H- Lotto B+D) verr fatto
pervenire dalla Societ alle Banche Pool tramite lAgente en-
tro i tre giorni lavorativi successivi al deposito del Decreto
di Omologa.
(ii) Periodo di preammortamento: dalla data del deposito del
Decreto di Omologa
- sulla linea relativa al Lotto O: 15 (quindici) mesi;
- sulla linea relativa al Lotto H: trentasette mesi;
- sulla linea relativa al Lotto B+D: quarantanove mesi.
(iii) Tasso di interesse: nei periodi di preammortamento: Eu-
ribor maggiorato di 150 (centocinquanta) basis points; nei pe-
riodi di ammortamento:
- sulla linea relativa al Lotto 0: Euribor 250 (duecentocin-
quanta) basis points;
- sulla linea relativa ai lotti H, lotto B + D: Euribor +
150 (centocinquanta) basis points.
ARTICOLO 5 - DISPOSIZIONI COMUNI ALL'ESPOSIZIONE IPOTECARIA
5.1. ATTO DI RINEGOZIAZIONE
La Societ si impegna a stipulare a sue spese con le rispetti-
ve Banche Ipotecarie, su richiesta di ciascuna tramite l'Agen-
te con riferimento a ciascuna esposizione compresa nell'Espo-
sizione Ipotecaria gli atti ricognitivi sostanzialmente con-
formi ai modelli costituenti l'Allegato 5.1. (Bozza atto ri-
negoziazione da completarsi a seconda della diversa Esposizio-
ne Ipotecaria), l'Allegato 5.1. bis (Bozza atto rinegozia-
zione dell'Esposizione Ipotecaria relativa all'Esposizione I-
potecaria Cantiere Ex Breda Senior) e l'Allegato 5.1. ter
(Bozza atto rinegoziazione Esposizione Ipotecaria Pontedera)
ferma la facolt per ciascuna Banca Ipotecaria di utilizzare
la propria modulistica interna, opportunamente integrata per
rispettare quanto previsto nell'Accordo e nel Piano Giusti per
l'Edilizia e a procurare la richiesta di annotazione da parte
del notaio presso il competente Ufficio del Territorio, nel
pi breve tempo e comunque non oltre 40 (quaranta) giorni la-
vorativi decorrenti dalla richiesta della Banca Ipotecaria
tramite l'Agente, nonch a trasmettere copia di tale richiesta
di annotazione all'Agente nei 3 (tre) giorni lavorativi suc-
cessivi alla stessa.
5.2. RESTRIZIONE IPOTECARIA
In caso di Dismissione Consentita da cui conseguano proventi
per il rimborso alle Banche Ipotecarie per un importo pari al-
meno alla quota di finanziamento allocato sullimmobile ogget-

to della Dismissione Consentita, le Banche Ipotecarie concede-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 42 87

ranno lassenso alla restrizione delle Ipoteche Esposizione
Ipotecaria della nuova finanza come disciplinata dallArticolo
6 (Nuova Finanza per lesecuzione del piano), limitatamente
allimmobile di volta in volta oggetto della Dismissione Con-
sentita e solo se (i) il rimborso di ammontare almeno pari
alla quota di finanziamento garantito ipotecariamente allocata
sullimmobile per il quale viene chiesta la cancellazione
dellipoteca e (ii) consentir di mantenere inalterato il Li-
mite di Finanziabilit.
La restrizione ipotecaria deve intendersi come liberazione dal
relativo gravame del bene immobile, oggetto di Dismissione
Consentita, e non come riduzione dellimporto sino alla con-
correnza del quale stata iscritta lipoteca. La cancellazio-
ne e/o la restrizione ipotecaria sar eseguita a cura e spese
della Societ.
5.3. RIMBORSO MEDIANTE ACCOLLO
Fatto salvo quanto previsto al Paragrafo 8.5. (Pagamenti di
terzi), le Banche Ipotecarie potranno aderire a che il debito
della Societ relativo all'Esposizione Ipotecaria sia assunto
da un terzo ai sensi dell'articolo 1273 c.c. solo laddove il
terzo accollante sia di gradimento delle Banche Ipotecarie e
tale gradimento sia espresso per iscritto per il tramite
dell'Agente.
5.4. ESPOSIZIONE IPOTECARIA BCC MASIANO
Nel caso in cui entro un anno dalla data del deposito del De-
creto di Omologa venga venduto almeno uno degli immobili fa-
centi parte del Complesso Cantagrillo BCC Masiano si impegna a
consentire, contestualmente al rimborso, la cancellazione del-
le ipoteche trascritte sugli immobili facenti parte del Com-
plesso Cantagrillo proporzionalmente all'importo rimborsato
sull'Esposizione Ipotecaria BCC Masiano. La proporzione verr
calcolata in base ai metri quadrati del Complesso Cantagrillo
con esclusione dell'Immobile Complesso Cantagrillo di cui
all'Allegato 5.4. (Descrizione Catastale e per Metratura
dell'Immobile Complesso Cantagrillo).
ARTICOLO 6 - NUOVA FINANZA PER L'ESECUZIONE DEL PIANO
Nei venti giorni lavorativi successivi alla comunicazione del
deposito del Decreto di Omologa e alla comunicazione del Revi-
sore che attesti per iscritto che (i)non sussistono le condi-
zioni di cui agli articoli 2446 e/o 2447 codice civile e (ii)
non sono state proposte opposizioni al Decreto di Omologa nei
termini di legge (producendo a tal fine apposita certificazio-
ne rilasciata dalla Cancelleria dellAutorit Giudiziaria com-
petente, successivamente alla scadenza dei termini per
lopposizione di cui allart. 182 bis comma 5, Legge Fallimen-
tare) e (iii) non sussistano Eventi Rilevanti, verranno (a)
concessi alla Societ due finanziamenti ipotecari muniti del
riconoscimento della prededuzione ai sensi dellart. 182 qua-

ter Legge Fallimentare in quanto necessari per lesecuzione
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 43 87

del Piano secondo le modalit e le condizioni di seguito di-
sciplinate e comunque secondo i testi sostanzialmente conformi
all Allegato 6.1.1. (Bozza Contratto di Finanziamento Can-
tiere Ex Breda) e allAllegato 6.2.2.(c) (Bozza Nuovo Finan-
ziamento Ipotecario), (b) erogati da BNL Euro 516.011,00 (cin-
quecentosedicimilaundici Euro) a valere sul Contratto di Fi-
nanziamento Cantiere Ex Breda Senior a fronte di lavori gi
eseguiti secondo le modalit previste al successivo Paragrafo
6.5. (Erogazione BNL).
6.1. CONTRATTO DI FINANZIAMENTO CANTIERE EX BREDA
6.1.1. Contratto di Finanziamento Ex Breda
Le Banche Pool, nei tempi e con le modalit di cui al prece-
dente Articolo 6 (Nuova Finanza per lesecuzione del Piano),
stipuleranno con la Societ un contratto di finanziamento, re-
datto in forma sostanzialmente conforme alla bozza di cui
allAllegato 6.1.1. (Bozza Contratto Finanziamento Cantiere
Ex Breda) (il Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda),
sino alla concorrenza non superiore ad Euro 12.695.000,00
(dodici milioni seicentonovantacinquemila virgola zero zero) -
(il Finanziamento Cantiere Ex Breda) che la Societ potr
utilizzare nei limiti ed alle condizioni previste dal Piano
Giusti per lEdilizia , per il completamento dei Lotti O-
H B+D.
Il Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda da intender-
si necessariamente connesso e/o collegato e/o integrativo del
Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda Senior per sog-
getti, oggetto e finalit, essendo lerogazione del finanzia-
mento destinata alla ultimazione del Cantiere Ex Breda.
6.1.2 Il Finanziamento Cantiere Ex Breda potr essere erogato:
(i) dopo lavvenuta ricognizione dei SAL Fisici e dei SAL Con-
tabili circa lo stato del cantiere, ricognizione che dovr es-
sere effettuata dal Project Monitor prima della data del depo-
sito del Decreto di Omologa al fine di poter avviare i lavori
del cantiere secondo i tempi previsti nel Piano;
(ii) alle condizioni previste nel Contratto di Finanziamento
Cantiere Ex Breda per il monitoraggio ed il controllo dello
stato avanzamento lavori e dello svolgimento del cantiere,
nonch del rispetto dei Covenant Cantiere Ex Breda Fase 2, Co-
venant Cantiere Ex Breda Fase 3, Covenant Monitoraggio;
(iii) dopo la conferma dei contenuti e della tenuta prospetti-
ca della relazione redatta da Richard Ellis in data 30 giugno
2013.
6.1.3. Garanzie
La restituzione del Finanziamento Cantiere Ex Breda (i) ga-
rantita da iscrizione di ipoteca di secondo grado formale, ma
di primo grado sostanziale, sugli immobili di cui all'Allega-
to 6.1.2 (Immobili oggetto di garanzia del Contratto di Fi-
nanziamento) sino alla concorrenza di Euro 25.390.000,00 (Euro

venticinque milioni trecentonovantamila virgola zero zero) e
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 44 87

(ii) riconoscimento della prededuzione ex art. 182 quater,
primo comma, Legge Fallimentare in quanto erogato, secondo
quanto previsto dal Contratto di Finanziamento Cantiere Ex
Breda e nel rispetto del Convenant Monitoraggio, del Covenant
Cantiere Ex Breda Fase 2 e del Covenant Cantiere Ex Breda Fase
3, per l'esecuzione del Piano Giusti per L'Edilizia.
6.2.NUOVO FINANZIAMENTO IPOTECARIO
6.2.1. Ammontare e scopo del Nuovo Finanziamento Ipotecario.
Le Banche Nuovo Finanziamento, ciascuna per la parte di pro-
pria competenza, di cui all'Allegato 6.2.1. (Nuovo Finanzia-
mento Ipotecario Suddiviso per Banche Nuovo Finanziamento) nei
tempi e con le modalit di cui al precedente Articolo 6 (Nuova
Finanza per lesecuzione del Piano), concedono alla Societ la
disponibilit a stipulare entro 20 (venti) giorni lavorativi
dalla data del deposito del Decreto di Omologa a fronte della
dichiarazione del Revisore e della certificazione di cui
allArticolo 6 (Nuova Finanza per lesecuzione del Piano) un
nuovo contratto di finanziamento ipotecario sino alla concor-
renza non superiore ad Euro 5.685.989,00 (cinque milioni sei-
centoottantacinquemila novecentoottantanove virgola zero zero)
- (il Nuovo Finanziamento Ipotecario) che la Societ dovr
utilizzare per soddisfare i Creditori Non Aderenti, per far
fronte agli oneri su Cantieri ammontanti ad Euro 676.196,25
(seicentosettantaseimila centonovantasei virgola venticinque)
ed ai costi necessari per la predisposizione dei Piani quanti-
ficati in Euro 1.222.534,72 (un milione duecentoventiduemila
cinquecentotrentaquattro virgola settantadue), alle condizioni
previste dal Piano Giusti per lEdilizia e qui di seguito sin-
tetizzate.
6.2.2. Garanzie del Nuovo Finanziamento Ipotecario
Il Nuovo Finanziamento Ipotecario sar (a) garantito da ipote-
ca di secondo grado sugli immobili di cui allAllegato
6.2.2. (Immobile oggetto di ipoteca di secondo grado a fron-
te dellapertura di credito ipotecaria) sino alla concorrenza
di Euro 11.371.978,00 (undici milioni trecentosettantunomila
novecentosettantotto virgola zero zero);(b) munito del benefi-
cio della prededuzione ai sensi dellart. 182 quater, primo
comma, legge fallimentare, in quanto concesso per lesecuzione
del Piano Giusti per lEdilizia e (c) redatto in forma sostan-
zialmente conforme allAllegato 6.2.2. (c) (Bozza Nuovo Fi-
nanziamento Ipotecario).
6.2.3. Condizioni economiche del Nuovo Finanziamento Ipoteca-
rio
Le Banche Nuovo Finanziamento pertanto nei tempi previsti dal
Paragrafo 6.2.1. si impegnano a stipulare il Nuovo Finanzia-
mento Ipotecario alle condizioni qui di seguito riportate e
secondo il testo sostanzialmente conforme alla bozza di cui
allAllegato 6.2.2. (c) (Bozza Nuovo Finanziamento Ipoteca-

rio).
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 45 87

(i) Rimborso: mediante rate trimestrali costanti della durata
di tre anni secondo il piano di ammortamento di cui
allAllegato 6.2.3. (Piano di ammortamento Nuovo Finanzia-
mento Ipotecario) decorso il periodo di preammortamento;
(ii) Preammortamento: dodici mesi dalla data del deposito del
Decreto di Omologa;
(iii) Tasso di interesse: Euribor maggiorato di 200 (duecento)
basis Points.
6.3. SVILUPPO INIZIATIVA PONTEDERA
6.3.1. Fatto salvo quanto previsto al Paragrafo 7.1. (Piano di
Dismissioni) relativamente alla dismissione del Lotto 1B Pon-
tedera e al Lotto 1 C Pontedera, e fatto salvo quanto previsto
al Paragrafo 4.1.2. (Termini e condizioni del Rimborso Esposi-
zione Ipotecaria Pontedera), in presenza dell'avveramento en-
tro il 31 dicembre 2014 della Condizione Pontedera, le Banche
Pool Pontedera, ciascuna per la quota di propria competenza,
in assenza di un Evento Rilevante e/o di elementi tali che
possono determinare un Effetto Pregiudizievole Significativo,
si impegnano a stipulare un addendum, privo di effetti novati-
vi al Contratto di Finanziamento Ipotecario Pontedera e dun-
que alle condizioni economiche previste in quest'ultimo, nella
bozza sostanzialmente conforme all'Allegato 6.3.1. (Addendum
al Contratto di Finanziamento Ipotecario Pontedera)
(l'Addendum), con il quale verr (i) prorogato il periodo di
disponibilit di 10 (dieci) mesi dalla data di efficacia
dell'Addendum per una somma non superiore ad Euro 5.000.000,00
(cinquemilioni virgola zero zero) e (ii) fatta coincidere la
data di scadenza del Finanziamento Pontedera con la data di
rimborso dellultima rata dellEsposizione Ipotecaria Pontede-
ra secondo quanto disciplinato al Paragrafo 4.1.2 (Termini e
Condizioni di Rimborso Esposizione Ipotecaria Pontedera) ed
allAllegato 4.1.2. (Piano di Ammortamento Esposizione Ipo-
tecaria Pontedera per l'importo capitale) termine entro il
quale il Finanziamento Pontedera dovr essere comunque ed in-
tegralmente rimborsato (il Finanziamento Pontedera). Il Fi-
nanziamento Pontedera sar munito del riconoscimento della
prededuzione ex art. 182 quater, primo comma Legge Fallimenta-
re in quanto erogato per l'esecuzione economicamente pi van-
taggiosa del Piano Giusti.
6.3.2. Il Finanziamento Pontedera sar utilizzato a stato a-
vanzamento lavori dalla data di stipula dell'Addendum entro e
non oltre il periodo di disponibilit per un importo pari al
100% (cento per cento) dei costi sostenuti per la realizzazio-
ne del lotto 1C Pontedera e comunque nei limiti (i) dell'80%
(ottanta per cento) del valore dei beni concessi in garanzia,
tale da assicurare il limite di finanziabilit previsto
dall'art. 38 del Dl 385/93 (ii) dell'importo accordato e sino
al completamento dell'opera.

6.3.3. La Societ si impegna a procurare la richiesta di anno-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 46 87

tazione da parte del notaio presso il competente Ufficio del
Territorio, il giorno successivo alla stipula dell'Addendum,
nonch a trasmettere copia di tale richiesta di annotazione
all'Agente nei 3 (tre) giorni lavorativi successivi alla stes-
sa, secondo quanto previsto nell'Addendum.
6.4. POSIZIONE ALLIANZ
6.4.1. Finanziamento Allianz e diritto di regresso
Al solo fine di prevenire l'insorgenza di una controversia re-
lativa alle condizioni di escutibilit della polizza fidejus-
soria n. 714705121, rilasciata da Allianz ai sensi della L.
210/2004 in favore della Signora Maria Fiammetta Bencivenni
sino alla concorrenza dell'importo di Euro 3.600.000,00 (Euro
tremilioniseicentomila virgola zero zero) - (la Fidejussione
Bencivenni), Allianz, nell'interesse della Societ e dei cre-
ditori complessivamente intesi, si impegna a mettere a dispo-
sizione della Signora Bencivenni una quota dell'importo garan-
tito dalla Fideiussione Bencivenni sino alla concorrenza di
Euro 3.000.000,00 (Euro tremilioni virgola zero zero), median-
te offerta di pagamento di tale importo a saldo e stralcio che
sar effettuata allo scopo di ottenere la definizione in via
transattiva delle pretese azionabili in virt della Fideius-
sione Bencivenni con l'intesa che, nell'ipotesi in cui non si
riuscisse ad addivenire ad un accordo bonario che preveda la
corresponsione in favore della Signora Bencivenni di una somma
pari od inferiore ad Euro 3.000.000,00 (Euro tremilioni virgo-
la zero zero), il predetto importo potr essere trattenuto
dalla stessa Bencivenni a titolo di acconto, fatto salvo il
diritto di Allianz di contestare in punto an e quantum la de-
benza degli importi garantiti e con riserva di Allianz di ri-
petizione delle somme eventualmente non dovute nei confronti
della Signora Bencivenni.
6.4.2 Garanzia al diritto di regresso
L'obbligazione di cui al Paragrafo 6.4.1 condizionata alla
costituzione, in favore di Allianz, di ipoteca di secondo gra-
do sul Lotto 1B Pontedera sino alla concorrenza del valore u-
nitario e forfettariamente determinato di complessivi Euro
5.000.000,00 (cinquemilioni virgola zero zero) da iscriversi
contestualmente all'iscrizione dell'ipoteca iscritta in favore
delle Banche Nuovo Finanziamento a garanzia del Nuovo Finan-
ziamento Ipotecario di cui al Paragrafo 6.2.2. concorrendo i
crediti di Allianz con i crediti delle Banche Nuovo Finazia-
mento, derivanti dal Nuovo Finanziamento Ipotecario con iscri-
zione ipotecaria nello stesso grado in proporzione dell'impor-
to (l'Ipoteca Allianz); il credito di Allianz a titolo di
regresso si intende munito del beneficio della prededuzione ai
sensi dellart. 182 quater, primo comma, Legge Fallimentare,
in quanto concesso per lesecuzione del Piano Giusti per
lEdilizia. LIpoteca Allianz costituita a garanzia di:

a) rivalsa, in via di surroga e o regresso, da parte di Al-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 47 87

lianz nei confronti della Societ per effetto delleventuale
pagamento degli importi previsti al punto 6.4.1 o comunque
dellintero massimale di Euro 3.600.000,00 (tremilioniseicen-
tomila virgola zero zero) garantito con la Fideiussione Benci-
venni oltre accessori di legge;
b) rivalsa, in via di surroga e/o regresso, da parte di Al-
lianz nei confronti della Societ in caso, rispettivamente, di
escussione, delle Altre Fideiussioni Allianz il tutto oltre
accessori di legge.
6.4.3. Rimborso esposizione Allianz
L'esposizione di Allianz conseguente agli obblighi di cui al
Paragrafo 6.4.1. sar regolata dalle seguenti condizioni:
(i) Rimborso: al termine del periodo di preammortamento rate
costanti trimestrali anticipate, per la durata di ventisette
mesi decorrenti dalla fine del periodo di preammortamento, se-
condo il piano di ammortamento di cui all'Allegato 6.4.2.
(Piano di ammortamento Finanziamento Allianz);
(ii) Preammortamento: sino al 31 dicembre 2015 qualora il con-
tributo venga erogato prima del 31 dicembre 2015, nel caso in
cui invece venga erogato dopo tale data, non previsto pream-
mortamento;
(iii) Tasso di interesse: Euribor maggiorato di 150 (centocin-
quanta) basis points.
6.4.4. Obbligo di Restrizione ipoteca Allianz.
Qualora il Finanziamento Allianz (i) ammonti ad un importo in-
feriore ad Euro 3.750.000,00 (Euro tre milioni settecentocin-
quantamila virgola zero zero) ovvero (ii) sia parzialmente
rimborsato, talch il rapporto tra l'importo iscritto a garan-
zia dell'Ipoteca Allianz e il debito della Societ verso Al-
lianz ecceda il limite di cui all'articolo 2876 codice civile,
Allianz si impegna, su richiesta della Societ e/o anche di
una sola Banca Nuovo Finanziamento, tramite l'Agente, a conce-
dere la riduzione del credito garantito dall'Ipoteca Allianz
per una somma proporzionale all'importo del Finanziamento Al-
lianz.
La riduzione dell'Ipoteca Allianz verr eseguita a cura e spe-
se della Societ.
6.4.5 Impegno di BCC Pistoia a fronte della Fidejussione BCC
Pistoia.
Al fine di prevenire l'insorgenza di una controversia relativa
alle condizioni di escutibilit della (Fideiussione BCC Pi-
stoia), BCC Pistoia, nell'interesse della Societ e dei cre-
ditori complessivamente intesi, nel caso in cui la transazione
con la Signora Maria Fiammetta Bencivenni non potesse essere
raggiunta mediante l'offerta dell'importo di Euro 3.000.000,00
(tremilioni virgola zero zero) messo a disposizione da Allianz
per le causali e nei modi previsti al Paragrafo 6.4.1., si im-
pegna a mettere a disposizione della Signora Bencivenni in

tutto o in parte, a seconda della concreta necessit, la somma
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 48 87

di Euro 600.000,00 (seicentomila virgola zero zero) che garan-
tisce la Fideiussione BCC Pistoia, previa sua partecipazione
alle trattative con la Signora Bencivenni, allo scopo di otte-
nere la definizione in via transattiva delle pretese azionabi-
li in virt della Fideiussione BCC Pistoia, fermo rimanendo il
diritto di BCC Pistoia di contestare in punto an e quantum la
debenza degli importi garantiti, ove non venga raggiunta una
transazione con Maria Fiammetta Bencivenni in relazione alla
Fideiussione BCC Pistoia.
Banca di Pistoia Credito Cooperativo Soc. Coop. da atto che in
caso di escussione della fidejussione Bcc Pistoia si soddisfe-
r sul pegno di titoli costituito in suo favore in data 6 mag-
gio 2011 sulle obbligazioni BCC Pistoia (2011/2014 cod. ISIN
IT0004679178, valore nominale Euro 500.000,00)in controgaran-
zia (c.d. collaterale) senza chiedere ulteriori garanzie per
tale titolo nei confronti della Societ.
6.5 EROGAZIONE BNL
6.5.1 BNL nei tempi, con le modalit ed alle condizioni di cui
al precedente Articolo 6 (Nuova Finanza per lesecuzione del
Piano), concede alla Societ la disponibilit ad erogare con-
testualmente alla stipula del Nuovo Finanziamento Ipotecario
la somma di Euro 516.011,00 (cinquecentosedicimilaundici vir-
gola zero zero) a fronte del Contratto di Finanziamento Can-
tiere Ex Breda Senior in correlazione con lo stato avanzamento
lavori eseguiti prima della Data di Stipula, mediante sotto-
scrizione delladdendum redatto secondo la bozza sostanzial-
mente conforme all Allegato 6.5.1. (Addendum Erogazione
BNL).
La somma erogata a SAL sar imputata al 50% sui lavori esegui-
ti sul Lotto O e al 50% (cinquanta per cento) sui lavori e-
seguiti sul Lotto H, con il limite di finanziabilit, in co-
erenza con il Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda Se-
nior, pari al 70% sul Lotto O e pari al 60% (sessanta per
cento) sul Lotto H.
Laccertamento del predetto limite di finanziabilit verr ef-
fettuato prima della data del deposito del Decreto di Omologa
a decorrere dalla Data di Stipula mediante ricognizione dei
SAL Fisici e/o dei SAL Contabili e da parte di un perito di
gradimento dellunanimit delle Banche Pool.
6.5.2 LErogazione BNL verr destinata dalla Societ al paga-
mento dei Creditori Non Aderenti e godr del riconoscimento
della prededuzione in quanto concessa per lesecuzione
dellAccordo e la realizzazione del Piano.
6.5.3 LErogazione BNL verr rimborsata mediante rate trime-
strali posticipate e il rimborso compreso nel piano di am-
mortamento di cui allAllegato 4.3.2. (Piano di Ammortamento
Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex Breda Senior suddivisa per
Lotto O- Lotto H Lotto B+D).

ARTICOLO 7. DISMISSIONI
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 49 87

7.1. PIANO DI DISMISSIONI
La Societ si obbliga alle Dismissioni Consentite secondo il
piano di dismissioni di cui all'Allegato 7.1. (Piano di Di-
smissioni Suddiviso per Immobili Ultimati e Terreni, Cantiere
Ex Breda, Cantiere Pontedera) - (il Piano di Dismissioni),
facendo in modo che con i proventi derivanti dal compimento
delle Dismissioni Consentite siano adempiute le obbligazioni
assunte ai sensi dell'Accordo Finanziario, nell'osservanza
dei termini previsti nell'Accordo e nel Piano Giusti per l'E-
dilizia.
7.2. MANDATO A VENDERE
7.2.1. Al fine di adempiere all'obbligo irrevocabile delle Di-
smissioni Consentite la Societ si impegna a conferire per
ciascun immobile oggetto delle Dismissioni Consentite il man-
dato con rappresentanza a vendere, alle migliori condizioni di
mercato e anche nell'interesse delle Parti Finanziarie Mandato
secondo un testo contrattuale, sostanzialmente conforme alla
bozza di cui all'Allegato 7.2. (Bozza Mandato a vendere)
(il Mandato a Vendere) a soggetto operatore di gradimento
delle Parti Finanziarie Mandato. Resta altres inteso che ai
fini della selezione del soggetto mandatario (i) i seguenti
operatori sono di gradimento delle Parti Finanziarie Mandato:
Real Estate Advisory Group, Gabetti, Richard Ellis e Reag (ii)
la Societ sar comunque libera di sottoporre al gradimento
delle Parti Finanziarie Mandato anche altre societ rispetto a
quelle indicate al precedente punto (i) (il "Mandatario"). Ove
dal Rendiconto Dismissioni Consentite emerga che nei sei mesi
precedenti nessuna offerta stata presentata e nessuna trat-
tativa stata avviata per lacquisto dellImmobile, il Man-
dante avr facolt, dietro consenso espresso dalla Maggioranza
delle Parti Finanziarie Mandato, di revocare il Mandato conce-
dendo al Mandatario un preavviso non inferiore a 30 (trenta)
giorni. In tale caso, il Mandante si obbliga a nominare un
nuovo mandatario entro 5 giorni lavorativi dalla cessazione
del precedente mandato mediante la stipula di un contratto di
mandato sostanzialmente conforme alla bozza di cui all Alle-
gato 7.2. (Bozza Mandato a Vendere). Resta inteso che il
mandatario prescelto dovr essere di gradimento delle Parti
Finanziarie Mandato che si esprimeranno a Maggioranza.
7.2.2. Il Mandato a Vendere dovr essere conferito entro dieci
giorni dall'espressione di gradimento delle Parti Finanziarie
Mandato e comunque nei dieci giorni lavorativi successivi alla
comunicazione del deposito del Decreto di Omologa.
Nel Mandato a Vendere, per realizzare un maggior incasso dalla
vendita, sar previsto che la vendita non potr essere effet-
tuata ad un importo inferiore al valore espresso per ciascun
bene nel Piano di Dismissioni di cui all'Allegato 7.1 (Piano
di Dismissioni suddiviso per Immobili Ultimati e Terreni, Can-

tiere Ex Breda, Cantiere Pontedera). Conseguentemente le Di-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 50 87

smissioni Consentite devono essere attuate ad un valore non
inferiore al valore espresso per ciascun bene nel Piano di Di-
smissioni come indicato nell'Allegato 7.1 (Piano di Dismis-
sioni suddiviso per Immobili Ultimati e Terreni, Cantiere Ex
Breda, Cantiere Pontedera).
Ove pervenissero al Mandatario (e/o alla Societ) offerte in-
feriori al valore indicato per ciascun bene nel Piano di Di-
smissioni e (a) il Mandatario attesti per iscritto la ragione-
volezza e la congruit del prezzo offerto per quellimmobile,
(b) il Professionista attesti che il prezzo sia compatibile
con gli obiettivi del Piano:
(i) se limporto offerto non fosse sufficiente a soddisfare
i creditori che su quellimmobile godono del privilegio ipote-
cario, la vendita potr essere effettuata solo con il consenso
dei creditori ipotecari garantiti da ipoteca su quel bene e
della Maggioranza delle Parti Finanziarie Mandato che dovranno
esprimere il loro assenso, tramite lAgente, entro venti gior-
ni lavorativi dalla data della richiesta avanzata dalla Socie-
t tramite lAgente;
(ii) se invece limporto offerto fosse sufficiente a soddi-
sfare tutti i creditori che su quellimmobile hanno il privi-
legio ipotecario, la vendita potr essere effettuata solo con
il consenso delle Parti Finanziarie Mandato le quali, a Mag-
gioranza, dovranno confermare o meno il loro assenso alla ven-
dita entro 20 giorni lavorativi successivi, dalla data della
richiesta avanzata dalla Societ tramite lAgente.
ARTICOLO 8. - PAGAMENTI E RIMBORSI
8.1. FACOLT DI RIMBORSO ANTICIPATO
E' facolt della Societ, ma non obbligo, rimborsare anticipa-
tamente e senza penali qualunque importo capitale dovuto ai
sensi dell'Accordo Finanziario nel rispetto dei criteri e del-
le regole di cui al successivo Paragrafo 8.3. (Disposizioni
generali in materia di rimborsi e pagamenti).
8.2. RIMBORSO ANTICIPATO OBBLIGATORIO
8.2.1. Vendita anticipata
Qualora la Societ effettui una Dismissione Consentita anche
prima dei tempi previsti dal Piano di Dismissioni la Societ,
fatto salvo quanto previsto in relazione al Contratto di Fi-
nanziamento Cantiere Ex Breda e al Paragrafo 8.2.3. (Proventi
Ulteriori e Excess Cash Flow), si obbliga ad utilizzare i Pro-
venti Netti di Dismissione per effettuare i rimborsi secondo
l'Ordine di Priorit di Pagamenti di cui al Paragrafo 8.7.1.
(Ordine di Priorit dei Pagamenti con i Proventi Netti di Di-
smissione) e secondo quanto previsto dal Piano.
8.2.2. Cambio di Controllo
Nel caso in cui in qualsiasi momento vi sia un Cambio di Con-
trollo sorger, in capo alla Societ in cui avvenuto il Cam-
bio di Controllo, l'obbligo di rimborso integrale della pro-

pria esposizione esistente a quel momento nei confronti delle
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 51 87

Banche e di Allianz per i titoli derivanti dall'Accordo.
8.2.3. Proventi Ulteriori e Excess Cash Flow
Nel caso di:
- Proventi Ulteriori: la Societ si obbliga a destinarli a
rimborso anticipato obbligatorio in primo luogo pro quota e
pari passu al rimborso della esposizione derivante dal Con-
tratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda, dal Nuovo Finanzia-
mento Ipotecario, dall'eventuale Finanziamento Pontedera e
dall'eventuale Finanziamento Allianz e in secondo luogo pro
quota e pari passu al rimborso derivante dalla rimanente Espo-
sizione Complessiva.
- Excess Cash Flow: la Societ si obbliga a destinarli a rim-
borso anticipato obbligatorio pro quota e pari passu della E-
sposizione Chirografaria.
8.2.4. Eccesso di Nuova Finanza
Qualora a seguito dellobbligo di informativa di cui al Para-
grafo 11.18.1. (f) emerga che limporto oggetto del Nuovo Fi-
nanziamento Ipotecario non sia stato interamente utilizzato
per gli scopi di cui al Paragrafo 6.2.1. (Ammontare e scopo
del Nuovo Finanziamento Ipotecario) a seguito di sopravvenien-
ze non previste e/o non prevedibili a Piano, la Societ si ob-
bliga a destinare tale eccedenza a rimborso anticipato obbli-
gatorio della esposizione derivante dal Nuovo Finanziamento
Ipotecario, entro tre giorni lavorativi dalla comunicazione
del rendiconto di cui al Paragrafo 11.18.1. (f).
8.3 DISPOSIZIONI GENERALI IN MATERIA DI RIMBORSI E PAGAMENTI
In occasione di ogni pagamento relativo all'Esposizione Com-
plessiva, ovvero all'esposizione conseguente al Contratto di
Finanziamento Cantiere Ex Breda, al Nuovo Finanziamento Ipote-
cario, all'eventuale Finanziamento Pontedera e all'eventuale
Finanziamento Allianz, compresi i rimborsi obbligatorio e/o
facoltativi, fermo quanto previsto dal Paragrafo 8.2.3. (Pro-
venti Ulteriori e Excess Cash Flow) e dal Paragrafo 8.7. (Or-
dine di Priorit dei Pagamenti):
(i) dovr comunque essere rispettato l'ordine delle cause le-
gittime di prelazione;
(ii) dovr comunque essere rispettato il criterio di propor-
zionalit e parit di trattamento tra le Parti Finanziarie,
sia con riferimento alle obbligazioni di pagamento eventual-
mente scadute, sia in relazione a quelle a scadere, fermo re-
stando che non potranno essere adempiute obbligazioni di paga-
mento non scadute in presenza di scadenze inadempiute, per ca-
pitale e/o interessi;
(iii) dovr essere imputato prima al pagamento di spese e com-
missioni, successivamente agli interessi maturati e non pagati
e in terzo luogo al capitale, secondo quanto previsto dall'ar-
ticolo 1193 codice civile;
(iv) non potr essere imputato a capitale alcun pagamento ove,

relativamente allo stesso credito, siano inadempiute obbliga-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 52 87

zioni di pagamento di interessi e accessori come previsti
nell'Accordo;
(v) tutti i pagamenti dovranno essere espressi in Euro ed ef-
fettuati senza riserve, condizioni, clausole di rivalsa che ne
limitino la natura definitivamente solutoria, in favore, se-
condo quanto di ragione, di ciascuna Parte Finanziaria.
8.4 ASSUNZIONE DI DEBITI
Nel caso in cui i Soci a qualsivoglia titolo intendano, per
qualsivoglia motivo, assumere a proprio carico debiti della
Societ relativi all'Esposizione Complessiva, al Nuovo Finan-
ziamento Ipotecario, al Contratto di Finanziamento Cantiere Ex
Breda, all'Esposizione Allianz, al Finanziamento Pontedera e
provvedere al relativo pagamento,allErogazione BNL, il di-
ritto di rivalsa che sorger in capo ad essi s'intende sin
d'ora comunque postergato all'integrale soddisfazione dei cre-
diti delle Parti Finanziarie ai sensi dell'Accordo Finanzia-
rio, indipendentemente dal rango dei crediti oggetto di paga-
mento.
8.5 PAGAMENTI DI TERZI
Le Parti Finanziarie si riservano di rifiutare pagamenti da
terzi in nome proprio per conto della Societ, relativi all'E-
sposizione Complessiva o ad altra esposizione conseguente
all'Accordo, qualora da tali pagamenti possano derivare dirit-
ti di surroga a favore di chi intendesse disporli, salvo che
tali terzi dichiarino espressamente di subordinare irrevoca-
bilmente le loro ragioni creditorie a quelle delle Parti Fi-
nanziarie.
8.6 DIVIETO DI PAGAMENTI PREFERENZIALI
In nessun caso i pagamenti in favore delle Parti Finanziarie
potranno avere luogo da parte di Parte Giusti in costanza e
pregiudizio di altri debiti scaduti poziori o in pari grado
rispetto ai crediti delle Parti Finanziarie di cui debba esse-
re effettuato o si voglia effettuare il pagamento, o comunque
ove tale pagamento costituisca violazione del principio di pa-
rit di trattamento dei creditori di Parte Giusti, con l'inte-
sa che tutti i pagamenti in favore delle Parti Finanziarie do-
vranno essere disposti da Parte Giusti nell'osservanza del
principio di parit di trattamento tra di esse e di proporzio-
nalit.
8.7. ORDINE DI PRIORIT DEI PAGAMENTI
8.7.1. ORDINE DI PRIORIT DEI PAGAMENTI CON I PROVENTI NETTI
DI DISMISSIONE
Fatto salvo quanto previsto al Paragrafo 6.12. (Rimborso anti-
cipato del Mutuo) del Contratto di Finanziamento Cantiere Ex
Breda di cui allAllegato 6.1.1. (Bozza Contratto di Finan-
ziamento Cantiere Ex Breda), nonch dal Paragrafo 8.2.3. (Pro-
venti Ulteriori e Excess Cash Flow), e dal Paragrafo 8.2.4.
(Eccesso di Nuova Finanza) del presente Accordo, i Proventi

Netti di Dismissione saranno destinati secondo il seguente or-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 53 87

dine di priorit, anche nel caso in cui limporto conseguito
dalla Dismissione Consentita sia inferiore alle somme dovute
in base allEsposizione Ipotecaria relativa allimmobile og-
getto della Dismissione Consentita (lOrdine di Priorit dei
Pagamenti Proventi Dismissione), fermo restando che i relati-
vi rimborsi dovranno essere effettuati limitatamente al valore
di allocazione del debito derivante dal Mutuo sulla parte di
Immobile oggetto di dismissione:
(a) in primo luogo per il pagamento pro rata, delle commissio-
ni, spese ed interessi (anche di mora) relativi all'Esposizio-
ne Ipotecaria relativa all'immobile oggetto di dismissione;
(b) in secondo luogo, per rimborso in linea capitale delle ra-
te dell'Esposizione Ipotecaria relativa all'immobile oggetto
di dismissione a partire dalla rata con scadenza pi lontana
nel tempo e successivamente delle rate pi vicine.
8.7.2. ORDINE DI PRIORIT DEI PAGAMENTI CON I PROVENTI PONTE-
DERA E CON I FLUSSI DI CASSA INDIRETTI PONTEDERA
I Proventi Pontedera, nonch i Flussi di Cassa Indiretti Pon-
tedera di cui all'Allegato 8.7.2. (Flussi di Cassa Indiretti
Pontedera) verranno corrisposti secondo il seguente ordine di
priorit (l'Ordine di Priorit dei Pagamenti Pontedera):
(a) quanto ai proventi diretti della vendita del Lotto 1C Pon-
tedera, a rimborso del Finanziamento Pontedera e dell'Esposi-
zione Ipotecaria Pontedera a partire dalla rata di scadenza
pi lontana nel tempo e successivamente alle rate via via pi
vicine a valere prima su commissioni, spese ed interessi e poi
sul capitale:
(b) quanto ai Flussi di Cassa Indiretti Pontedera, fatto salvo
quanto previsto al Paragrafo 8.6. (Divieto di pagamenti prefe-
renziali):
pro quota e pari passu a valere prima sulle commissioni spese
ed interessi e poi sul capitale al rimborso (i)
dellEsposizione Ipotecaria Pontedera, ove non ancora rimbor-
sata con i proventi di cui sub Paragrafo 8.7.2.(a), (ii) del
Nuovo Finanziamento Ipotecario e (iii) dellEsposizione Chiro-
grafaria secondo il piano di rimborso di cui agli Allegati
8.7.2 (b) (i) (Rimborso Nuovo Finanziamento Ipotecario con i
Flussi di cassa Pontedera) e 8.7.2 (b) (ii) (Rimborso espo-
sizione chirografaria con i flussi di Cassa Pontedera).
8.7.3. ORDINE DI PRIORIT DEI PAGAMENTI CON I CANONI DI AF-
FITTO E DIVIDENDI
I pagamenti dovuti ai sensi del Piano derivanti dai Canoni di
Affitto e dai Dividendi, nonch da ogni altra risorsa non al-
trimenti prevista nell'Ordine di Priorit dei Pagamenti Pro-
venti Dismissione e/o nell'Ordine di Priorit dei Pagamenti
Pontedera, fatto salvo quanto previsto al Paragrafo 6.1. (Con-
tratto di Finanziamento Cantiere Ex Breda), al Paragrafo
8.2.3. (Proventi Ulteriori e Excess Cash Flow) e al Paragrafo

8.6. (Divieto di Pagamenti preferenziali) saranno da imputarsi
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 54 87

a valere prima sulle commissioni, spese ed interessi e poi sul
capitale dell Esposizione Chirografaria e successivamente
dell Esposizione Ipotecaria in essere al momento della di-
stribuzione.
8.8. CONFERMA DELLE GARANZIE DELLA SOCIETA'
La Societ conferma le eventuali garanzie in essere prendendo
atto del regime di rimborso qui disciplinato e si obbliga a
compiere quanto necessario per confermare le eventuali garan-
zie secondo le esigenze tecniche di ciascuna Banca, restando
inteso che le Parti Finanziarie titolari delle eventuali ga-
ranzie, fatto salvo il caso di cui all'Articolo 12 (Eventi
Rilevanti - Decadenza dal beneficio del termine - Recesso -
Risoluzione - Clausola Risolutiva Espressa), si impegnano a
non escuterle sino alla Data di Cessazione. I Soci per quanto
di propria competenza hanno confermato le garanzie concesse
alle Parti Finanziarie con dichiarazione di cui all'Allegato
8.8. (Conferma Garanzie Soci).
8.9. DEBITI SCADUTI VERSO TERZI
Al raggiungimento, attraverso le Dismissioni Consentite,
dell'ammontare complessivo pari a quanto indicato nell'Allega-
to 7.1 (Piano di Dismissioni suddiviso per Immobili Ultimati
e Terreni, Cantiere Ex Breda, Cantiere Pontedera) si prevede
che, per ciascuna ulteriore Dimissione Consentita, nel caso in
cui il corrispettivo della vendita fosse superiore al credito
del Creditore Ipotecario garantito da quell'immobile, fornisca
alle Parti Finanziarie dichiarazione dell'Amministratore Dele-
gato, confermata dal Revisore, che certifichi l'esistenza di
Debiti Scaduti Verso Terzi e dichiari che non possono essere
altrimenti soddisfatti per temporanea illiquidit, i proventi
netti risultanti dalla Dismissione Consentita per gli importi
maggiori rispetto a quelli previsti nel Piano Giusti per l'E-
dilizia dovranno essere utilizzati nel seguente ordine di
priorit:
(a) per il pagamento dei debiti scaduti ed esigibili assistiti
da privilegi o garanzie reali di cui sia stata fornita eviden-
za scritta alle Parti Finanziarie;
(b) per il pagamento proporzionale del credito delle Parti Fi-
nanziarie secondo l'Ordine di Priorit dei Pagamenti e dei De-
biti Scaduti Verso Terzi, al netto di quelli assistiti da pri-
vilegi o garanzie reali di cui alla precedente lettera (a) e
fermo comunque restando il rispetto di quanto previsto
dall'Accordo.
8.10. INTERESSI
8.10.1. Calcolo degli interessi: gli interessi, di volta in
volta dovuti da Parte Giusti a ciascuna Data di Pagamento de-
gli Interessi, saranno calcolati da ciascuna Parte Finanzia-
ria, per quanto di competenza, sull'ammontare dell'esposizione
in essere nel corso del Periodo di Interessi di riferimento e

comunicati alla Societ, per il tramite dall'Agente, almeno 5
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 55 87

(cinque) giorni lavorativi prima dello scadere del relativo
Periodo di Interessi.
8.10.2. Corresponsione degli interessi: gli interessi, come
determinati ai sensi dei Paragrafi 3.1.2. (iii) (Tasso di In-
teresse), 3.3. (Condizioni economiche dell'Esposizione BT),
4.1.2. (ii) (Tasso di interesse), 4.2.2. (iii) (Tasso di inte-
resse), 4.3.2. (iii) (Tasso di interesse), 6.1.3.1 (iii) (Tas-
so di interesse), 6.1.3.2. (iii) (Tasso di interesse),
6.1.3.3. (iii) (Tasso di interesse), 6.2.3. (iii) (Tasso di
interesse), 6.4.2. (iii) (Tasso di interesse), dovranno essere
corrisposti da Parte Giusti a ciascuna Banca in via posticipa-
ta ad ogni Data di Pagamento degli Interessi sino alla comple-
ta estinzione di ciascuna esposizione prevista nell'Accordo,
fermo restando che, con decorrenza dalla prima Data di Paga-
mento degli Interessi successiva al termine di ciascun periodo
di preammortamento: (i) gli interessi saranno corrisposti con-
giuntamente al rimborso della quota capitale; e (ii) nel comu-
nicare ai sensi del Paragrafo 6.1. che precede l'ammontare in
scadenza, ciascuna Parte Finanziaria avr cura di specificare,
per quanto di competenza, per il tramite dell'Agente, la quota
capitale e la quota interessi dell'importo dovuto.
8.10.3. Ristoro
8.10.3.1. Giusti per l'Edilizia ove successivamente ai rimbor-
si obbligatori di cui al Paragrafo 8.2.3. (Proventi Ulteriori
e Cash Flow) e al termine del Piano residuino Proventi Ulte-
riori e/o Cash Flow, si obbliga, in proporzione ad essi, con
riferimento all'Esposizione Complessiva, a riconoscere alle
Banche un importo pari alla differenza tra l'ammontare delle
somme che la Societ avrebbe dovuto corrispondere alle Banche
a titolo di interessi a decorrere dalla Data di Efficacia in
base ai Contratti Originari in base alle rispettive esposizio-
ni e gli interessi corrisposti effettivamente in base all'Ac-
cordo Finanziario.
8.10.3.2. Il Ristoro dovr essere corrisposto entro due giorni
dalla Data di Valutazione, fermo restando quanto previsto al
Paragrafo 8.9 (Debiti Scaduti verso Terzi).
8.10.4 Interessi di Mora
Fermo restando quanto previsto dallarticolo 1283 codice civi-
le, nel caso di ritardo nel pagamento di qualsiasi importo do-
vuto dalle Societ alle Parti Finanziarie in base allAccordo
Finanziario per capitale, interessi o ad altro titolo, la So-
ciet sar tenuta alla corresponsione, in favore delle Banche
e di Allianz nei cui confronti tale ritardo si verificato, a
decorrere dal sesto giorno lavorativo successivo alla scadenza
di ciascun pagamento rimasto insoluto, di interessi di mora ad
un tasso pari al tasso di interesse corrispettivo in essere
maggiorato di ulteriori 200 basis points (2%), sino alla data
di effettivo pagamento.

Lobbligo di pagamento degli interessi di mora decorre di di-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 56 87

ritto, senza necessit di costituzione in mora, per il solo
fatto dellintervenuta scadenza di un termine senza che la
corrispondente obbligazione di pagamento sia stata onorata,
sino alla data delleffettivo pagamento e senza alcuna capita-
lizzazione periodica.
Il pagamento degli interessi di mora non preclude lesercizio
delle facolt di decadenza dal beneficio del termine, risolu-
zione e recesso previste dallAccordo Finanziario.
Resta inteso che qualsiasi capitalizzazione di interessi deri-
vati dallapplicazione della presente disposizione potr avve-
nire ai sensi e nei limiti dellart. 1283 Codice Civile e del-
la Delibera CICR 9 febbraio 2000.
8.10.5 Interessi Scaduti e Interessi Pontedera
A partire dalla Data di Efficacia gli interessi anche di mora
maturati sulla Esposizione Complessiva in conformit ai Con-
tratti Originari e successivamente alla Data di Riferimento e
maturandi sino alla Data di Efficacia, ivi inclusi gli inte-
ressi di natura ipotecaria in quanto conseguenti
allEsposizione Ipotecaria, come rappresentati nellAllegato
8.10.5 (Interessi Scaduti per interessi di natura ipotecaria
ed interessi di natura chirografaria) (gli Interessi Scadu-
ti) e gli Interessi Pontedera saranno rimborsati mediante ra-
te costanti mensili nellarco di diciotto mesi dalla Data di
Efficacia. Le Parti si danno reciprocamente atto che, per mere
esigenze tecniche, le somme dovute a titolo di Interessi Sca-
duti ed Interessi Pontedera verranno registrate contabilmente
dalle rispettive Banche - ove da queste ritenuto - su partite
debitorie infruttifere, senza che ci comporti effetti novati-
vi delle obbligazioni e delle relative garanzie originariamen-
te assunte che continueranno ad assistere il credito sorto a
titolo di interessi. Sul riscadenziamento degli Interessi Sca-
duti e degli Interessi Pontedera non matureranno interessi.
8.10.6 Usura
Qualora qualunque tasso di interesse corrispettivo o di mora
come determinato ai sensi dellAccordo Finanziario integrasse
una violazione di quanto disposto dalla legge 7 marzo 1996, n.
108 e successive modifiche, o di qualunque altra legge che di-
sciplini la materia con carattere imperativo, il tasso di in-
teresse in questione sar automaticamente adeguato al limite
massimo consentito dalla legge, con prevalenza rispetto a
qualsivoglia diversa disposizione dellAccordo Finanziario,
dei Contratti Originari o comunicazione di qualunque delle
Banche da intendersi priva di qualsivoglia efficacia.
8.10.7 Differenziali scaduti
I differenziali maturati a debito della Societ successivamen-
te alla Data di Riferimento e sino alla Data di Stipula, a va-
lere sui derivati estinti e ancora in essere alla Data di Sti-
pula, di cui allAllegato 8.10.7. (Differenziali scaduti),

verranno rimborsati nellarco di diciotto mesi dalla Data di
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 57 87

Efficacia mediante rate costanti mensili infruttifere.
ARTICOLO 9 - DICHIARAZIONI E GARANZIE
Parte Giusti rende alle Parti Finanziarie le dichiarazioni e
garanzie di cui al presente Articolo e d atto che le Parti
Finanziarie sottoscrivono lAccordo Finanziario facendo affi-
damento sul fatto che tali dichiarazioni e garanzie siano ve-
ritiere e corrette in ogni aspetto rilevante alla Data di Sti-
pula (salvo per quelle per le quali sia espressamente prevista
una diversa data di riferimento) ed abbiano efficacia ultrat-
tiva secondo quanto previsto al Paragrafo 9.13 (Effettivit
delle dichiarazioni e garanzie).
9.1 STATUS
9.1.1 Le Societ di Parte Giusti sono debitamente costituite e
validamente esistenti ai sensi del diritto italiano.
9.1.2 Lassetto partecipativo delle Societ di Parte Giusti
alla Data di Stipula rappresentato come in Allegato 9.1.2
(Assetto Partecipativo - Parte I) e successivamente al Decreto
di Omologa verr modificato a seguito della Cessione delle A-
zioni come da Allegato 9.1.2 (Assetto Partecipativo - Parte
II).
9.1.3 Le Societ di Parte Giusti hanno la capacit di disporre
dei propri beni e di svolgere la propria attivit.
9.1.4 Le Societ di Parte Giusti non sono in stato di insol-
venza, n sono assoggettate ad alcuna Procedura Concorsuale o
comunque ostativa della capacit di liberamente disporre dei
propri diritti ed interessi, fatto salvo il ricorso depositato
da Giusti per lEdilizia ai sensi dellart. 161, sesto comma,
Legge Fallimentare, davanti al Tribunale di Pistoia il 20 set-
tembre 2013 di cui allAllegato 9.1.4 (Ricorso ex art. 161
Legge Fallimentare).
9.1.5 N lo statuto delle Societ di Parte Giusti, n il ri-
spettivo atto costitutivo, n altri documenti societari, ivi
incluse le delibere adottate da qualunque organo sociale, con-
tengono alcuna previsione che possa incidere negativamente
sulla validit ed efficacia dellAccordo Finanziario e/o degli
atti presupposti, correlati e conseguenti, ivi incluso il Pia-
no Giusti per lEdilizia.
9.2 OBBLIGATORIET, POTERI ED ASSENZA DI SITUAZIONI INCOMPA-
TIBILI
9.2.1 LAccordo Finanziario e gli atti presupposti, correlati
e conseguenti costituiscono per le Societ di Parte Giusti
fonti di obbligazioni vincolanti, legittime, valide, azionabi-
li ed eseguibili in conformit ai rispettivi termini e condi-
zioni.
9.2.2 Le Societ di Parte Giusti sono dotate di ogni potere ed
autorit necessari per stipulare lAccordo Finanziario e per
adempiere le proprie conseguenti obbligazioni.
9.2.3 Lorgano sociale di ciascuna Societ di Parte Giusti ha

validamente adottato, in conformit a quanto previsto dallo
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 58 87

statuto sociale e dalla legislazione applicabile, tutte le de-
libere e gli altri provvedimenti necessari o comunque opportu-
ni in relazione allapprovazione, conclusione ed esecuzione
dellAccordo Finanziario, ivi incluso il Piano Giusti per
lEdilizia.
9.2.4 La conclusione e lesecuzione da parte delle Societ di
Parte Giusti dellAccordo Finanziario e degli atti presuppo-
sti, correlati e conseguenti di rispettiva competenza, compre-
si i Piani, non violano:
(i) alcuna previsione di legge, regolamento o provvedimento
ad essi applicabile, ivi inclusi eventuali provvedimenti giu-
diziari, amministrativi o arbitrali cui essi siano soggetti;
(ii) alcun accordo vincolante con alcuna terza parte.
9.3 PROPRIET E DISPONIBILIT DEI CESPITI
Le Societ di Parte Giusti hanno la piena ed esclusiva pro-
priet di tutti i beni, mobili ed immobili, materiali ed imma-
teriali, quali risultanti nei rispettivi bilanci di esercizio,
liberi da qualunque Vincolo, fatta eccezione per i Vincoli Am-
messi.
9.4 CONTROVERSIE E PROCEDIMENTI
Nessun giudizio (nemmeno arbitrale o di natura monitoria o
cautelare) o procedimento amministrativo (ivi inclusi quelli
relativi ad imposte e contributi) dinanzi a qualsiasi autorit
giudiziaria, ad arbitri, o ad altre autorit o istituzioni,
tale da determinare un Effetto Pregiudizievole Significativo,
stato avviato o minacciato per iscritto nei confronti delle
Societ di Parte Giusti, senza che esso possa essere rimediato
per effetto della stipula dell Accordo Finanziario, fatta ec-
cezione per quanto indicato nellAllegato 9.4(Controversie).
9.5 OSSERVANZA DELLA LEGGE
Le Societ di Parte Giusti operano nel rispetto di tutte le
leggi ed i regolamenti applicabili ad esse ed ai loro beni ed
eventuali violazioni in cui esse siano incorsa o possano esse-
re incorse non sono tali da poter causare un Effetto Pregiudi-
zievole Significativo.
9.6 BILANCI DI ESERCIZIO
I Bilanci di Esercizio sono stati redatti in conformit ai
Principi Contabili e, in tali limiti, forniscono un quadro ve-
ritiero e accurato in ogni aspetto rilevante della situazione
patrimoniale e finanziaria della Societ alla data in cui sono
stati predisposti.
9.7 CORRETTEZZA ED ACCURATEZZA DELLE INFORMAZIONI
Tutti i dati e le informazioni fornite dalle Societ di Parte
Giusti alle Parti Finanziarie ai fini del Piano ivi incluso
quanto oggetto delle Premesse, per quanto di rispettiva compe-
tenza, sono veritieri e corretti in ogni loro aspetto sostan-
ziale.
9.8 PARI PASSU

Gli obblighi delle Societ di Parte Giusti derivanti
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 59 87

dallAccordo Finanziario non sono postergati ad altri obblighi
per operazioni della stessa natura assunti dalle Societ.
9.9 ASSENZA DI DEBITI ULTERIORI
Fermo quanto oggetto del Piano Giusti per lEdilizia, non esi-
stono alla Data di Stipula altri debiti scaduti delle Societ
di Parte Giusti che non siano rimborsabili con il Piano Giusti
per lEdilizia o il cui rimborso non sia previsto dal Piano
Giusti per lEdilizia.
9.10 LIBRI SOCIALI E SCRITTURE CONTABILI
Tutti i libri sociali e le scritture contabili delle Societ
di Parte Giusti sono completi, corretti ed accurati in ogni
aspetto rilevante e tutte le delibere ed azioni ivi riportate
sono state condotte ed assunte nellosservanza delle leggi e
dei regolamenti applicabili, dei Principi Contabili, dello
statuto e dellatto costitutivo.
9.11 ASSENZA DI EVENTI RILEVANTI O DI EFFETTI PREGIUDIZIEVOLI
SIGNIFICATIVI
Non in essere alcun Evento Rilevante rispetto al quale
lattuazione dellAccordo Finanziario non determini automatico
ed immediato rimedio.
9.12 MUTAMENTI
Successivamente alla Asseverazione, non si verificato alcun
evento che modifichi sostanzialmente i presupposti del Piano
Giusti per lEdilizia e della sua ragionevolezza e fattibili-
t, come attestato dal Professionista, ai fini del persegui-
mento del riequilibrio economico e finanziario della Societ.
9.13 EFFETTIVIT DELLE DICHIARAZIONI E GARANZIE
Le dichiarazioni e garanzie di cui al presente Articolo si in-
tenderanno ripetute dalle Societ di Parte Giusti: (i) alla
Data di Efficacia;(ii) a ciascuna data in cui venga effettuato
un rimborso in linea capitale ai sensi dellAccordo Finanzia-
rio, sia esso alla relativa scadenza o a qualunque titolo an-
ticipato, (iii) a ciascuna Data di Pagamento degli Interessi,
fermo restando che, qualora si verifichino modifiche, le Parti
Finanziarie verificheranno se da tali modifiche possano conse-
guire Effetti Pregiudizievoli Significativi ed in caso affer-
mativo Parte Giusti indicher i tempi e i modi per porvi rime-
dio ove esso sia possibile, trovando altrimenti applicazione
quanto previsto nellArticolo 12 (Eventi Rilevanti Decadenza
dal beneficio del termine Recesso Risoluzione Clausola
Risolutiva Espressa).
9.14 CONFERMA GARANZIE
Parte Giusti e i Soci:
(i) confermano e/o hanno confermato con separata dichiara-
zione le garanzie in essere prendendo atto del regime di rim-
borso qui disciplinato, restando inteso che le Parti Finanzia-
rie titolari delle eventuali garanzie, fatto salvo il caso di
cui allArticolo 12 (Eventi Rilevanti Decadenza dal benefi-

cio del termine Recesso Risoluzione Clausola Risolutiva
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 60 87

Espressa), si impegnano a non escuterle sino alla Data di Ces-
sazione e
(ii) si obbligano a compiere quanto necessario per confermare
le garanzie secondo le esigenze tecniche di ciascun Istituto.
La Societ dichiara e garantisce di non avere rilasciato
nellinteresse delle Societ Oggetto di Ristrutturazione alcu-
na garanzia fideiussoria fatta eccezione per quelle rappresen-
tate alla Premessa B.
ARTICOLO 10 - ASSENZA DI EFFETTO NOVATIVO
Le Parti si danno atto e convengono che nessuna delle previ-
sioni dellAccordo Finanziario costituisce, n pu essere in-
terpretata come novazione delle obbligazioni in essere ai sen-
si dei Contratti Originari
ARTICOLO 11 - IMPEGNI ULTERIORI
11.1 STATUS
Parte Giusti si impegna a fare quanto necessario al fine di:
(i) ottenere e/o mantenere pienamente valide ed efficaci tutte
le autorizzazioni, approvazioni, licenze, consensi ed esenzio-
ni richieste dalla legge e dai regolamenti applicabili per lo
svolgimento della propria attivit; (ii) ottenere e/o mantene-
re la validit, efficacia ed opponibilit ai terzi dei propri
diritti inclusi, inter alia, i contratti, le concessioni, le
privative, i consensi ed ogni altro diritto, che siano neces-
sari per lo svolgimento della propria attivit e per adempiere
alle obbligazioni connesse.
11.2 AUDITING
Parte Giusti si obbliga a rimettere annualmente alle Parti Fi-
nanziarie copia della relazione rilasciata del Revisore ai fi-
ni della revisione e certificazione del bilancio di esercizio
a decorrere dallesercizio che chiuder al 31 dicembre 2014,
nei termini di cui infra ed a comunicare negli stessi termini
leventuale mancato rilascio dellattestazione di revisione e
certificazione, da qualunque motivo determinato.
11.3 SALVAGUARDIA DEI BENI
Parte Giusti si impegna a conservare tutti i beni necessari
per lo svolgimento della propria attivit in buono stato di
manutenzione.
11.4 OSSERVANZA DELLA LEGGE
Parte Giusti si obbliga ad operare nel sostanziale rispetto di
tutte le leggi e regolamenti applicabili ad esse ed ai loro
beni evitando di incorrere in violazioni che possano causare
un Effetto Pregiudizievole Significativo e/o un Evento Rile-
vante, in particolare si obbliga ad osservare quanto previsto
dagli artt. 2 e ss. della Legge 20 giugno 2005 n. 122.
11.5 COPERTURE ASSICURATIVE
Parte Giusti si obbliga a stipulare e mantenere in essere ido-
nee polizze assicurative contro i rischi di responsabilit ci-
vile e perdita o danneggiamento di propri assets (ivi incluse

quelle di cui al Contratto di Finanziamento Cantiere Ex Bre-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 61 87

da), a pagare tempestivamente i premi e in generale a fare in
modo che esse restino in vigore e non siano risolte, revocate
o non rinnovate sino alla Data di Cessazione.
11.6 MODIFICA DELLE ATTIVIT
Parte Giusti si impegna a non cessare, n modificare in modo
sostanziale le proprie attivit cos come condotte alla Data
di Stipula e previste dal Piano Giusti per lEdilizia senza il
preventivo consenso delle Parti Finanziarie.
11.7 MODIFICHE STATUTARIE E MODIFICA SEDE
Parte Giusti si impegna a non apportare modifiche ai propri
statuti, che siano incompatibili con lattuazione del Piano
Giusti per lEdilizia, nonch a non trasferire la sede
allestero.
11.8 PARAMETRI FINANZIARI
Parte Giusti si impegna a rispettare i Parametri Finanziari
Giusti e i Parametri Finanziari Giusti Costruzioni di cui
allAllegato 11.8(Parametri Finanziari Giusti e Parametri
Finanziari Giusti Costruzioni) dellAccordo Finanziario, che
saranno verificati (i) dal Revisore, in relazione agli anni
specificati in detto Allegato 11.8 (Parametri Finanziari
Giusti e Parametri Finanziari Giusti Costruzioni), su base an-
nuale con riferimento al bilancio annuale della Giusti per
lEdilizia e di Giusti Costruzioni, a partire dalla chiusura
dellesercizio sociale al 31 dicembre 2014 (compreso).) e (ii)
con riguardo ai Covenant Monitoraggio dal Project Monitor a
ciascuna Data di Valutazione Covenant Monitoraggio
11.9 DIVIETO DI COSTITUZIONE O CONCESSIONE DI VINCOLI
Parte Giusti non potr procedere alla costituzione o alla con-
cessione a favore di chicchessia di Vincoli sui propri beni,
diversi dai Vincoli Ammessi.
11.10 OPERAZIONI SU DERIVATI
Parte Giusti si obbliga irrevocabilmente a non compiere opera-
zioni su derivati o valuta aventi anche indirettamente natura
speculativa.
11.11 CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E GARANZIE
Parte Giusti si impegna non concedere alcun finanziamento o
garanzia personale a terzi.
11.12 ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI E COSTITUZIONE DI SOCIET
Parte Giusti si impegna a non intraprendere operazioni di ac-
quisizione di partecipazioni societarie, fatto salvo quanto
previsto nellAccordo in esecuzione del Piano.
11.13 ACQUISTO DI IMMOBILIZZAZIONI, AZIENDE E/O RAMI DAZIENDA
Parte Giusti si impegna non intraprendere operazioni di qual-
siasi natura da cui consegua lacquisto di immobilizzazioni
immateriali, aziende e/o rami dazienda salvo eventualmente e
per la migliore esecuzione del piano industriale il ramo
dazienda gi oggetto di affitto.
11.14 ATTI DI DISPOSIZIONE E DISMISSIONI CONSENTITE

Salvo quanto previsto nel Piano Giusti per lEdilizia, Parte
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 62 87

Giusti si impegna a non compiere Atti di Disposizione a favore
di terzi sui beni immobili, aziende e/o rami dazienda, parte-
cipazioni, marchi e/o brevetti, n a costituire garanzie reali
di qualsiasi natura sui medesimi beni.
11.15 DISTRIBUZIONI DI DIVIDENDI, RIMBORSO DEL CAPITALE E DI
FINANZIAMENTI SOCI
Parte Giusti si impegna, che non sia dato corso alla distribu-
zione di dividendi e/o riserve o al rimborso in tutto o in
parte del capitale sociale e/o di eventuali finanziamenti dei
soci, fatto salvo quanto previsto nel Paragrafo 2.4.6. (Divi-
dendi).
11.16 RIDUZIONE DEL CAPITALE SOCIALE
Salvo i casi previsti dagli artt. 2446 e 2447 codice civile,
Parte Giusti si impegna a non ridurre il proprio capitale so-
ciale, fermo restando lobbligo di ricostituzione nei casi
previsti dalle succitate disposizioni.
11.17 OPERAZIONI STRAORDINARIE
Salvo quanto previsto nel Piano Giusti per lEdilizia Parte
Giusti si obbliga a non procedere ad operazioni di joint ven-
ture, trust, associazione dimprese, patrimoni destinati, fu-
sione, scissione, scorporo e/o conferimento in natura, cessio-
ne di azienda o ramo dazienda, affitto dazienda o ramo
dazienda.
11.18 ONERI INFORMATIVI E DOCUMENTALI
11.18.1 Parte Giusti si impegna sino alla Data di Cessazio-
ne a trasmettere alle Parti Finanziarie tramite lAgente:
(a) annualmente: in relazione a ciascun esercizio sociale:
(i) il bilancio desercizio della Societ e di Giusti Costru-
zioni, corredato dalla relazione del Revisore, entro 30 (tren-
ta) giorni dalla approvazione ed in ogni caso non oltre 210
(duecentodieci) giorni dalla data di chiusura del relativo pe-
riodo ed il bilancio consolidato; (ii) una dichiarazione fir-
mata dal Revisore e dal Consigliere Indipendente delegato
allamministrazione e al controllo finanza che affermi che (a)
i Parametri Finanziari risultano rispettati per lesercizio
sociale di riferimento, fermo restando che la mancata trasmis-
sione di tale dichiarazione sintender equivalente al mancato
rispetto dei Parametri Finanziari, (b) la sussistenza o meno
di Proventi Ulteriori, (c) la sussistenza o meno di Excess
Cash Flow; (d) il corretto adempimento degli impegni di Giusti
Costruzioni ai sensi del Paragrafo 2.4.6 (Dividendi); (iii)
laggiornamento a cura dellAdvisor delle previsioni di Piano
tenuto conto di ci che stato compiuto e/o rimborsato
nellanno precedente (iv) la dichiarazione scritta del Project
Monitor contenente una positiva valutazione del Monitoraggio
Consuntivo ;
(b) semestralmente: entro 60 (sessanta) giorni lavorativi
dalla chiusura del semestre di riferimento, ovvero dal 30 giu-

gno e dal 31 dicembre di ogni anno a decorrere dal semestre
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 63 87

che si chiude al 30 giugno 2014, (i) un rendiconto economico,
finanziario e patrimoniale redatto a consuntivo aggiornato
allultimo giorno del semestre di riferimento, approvato dai
rispettivi organi amministrativi della Societ e di Giusti Co-
struzioni e (ii) un rendiconto da parte dellAdvisor circa
landamento del Piano (iii) la dichiarazione scritta del Pro-
ject Monitor contenente una positiva valutazione del Monito-
raggio Preventivo;
(c) entro venti giorni lavorativi dalla fine di ogni seme-
stre solare:
- per la Societ un rendiconto sottoscritto dal legale
rappresentante, controfirmato dal Revisore e dal Mandatario da
cui risulti il riepilogo delle Dismissioni Consentite effet-
tuate nel semestre precedente con i relativi proventi conse-
guiti, nonch le trattative sino ad allora in corso, nonch
quelle non andate a buon fine, indicando per ciascuna di esse
gli importi offerti e le motivazioni per cui la trattativa non
si conclusa (il Rendiconto Dismissioni Consentite). Resta
fermo restando che, in relazione a ciascun rendiconto e/o in
difetto di trasmissione del Rendiconto Dismissioni Consentite,
ciascuna delle Parti Finanziarie avr la facolt (ma non
lobbligo) di incaricare propri consulenti di effettuare una
verifica presso la Societ al fine di acquisire i dati di ren-
diconto e/o di verificarne la correttezza;
- per Giusti Costruzioni un rendiconto sullandamento de-
gli appalti conto terzi in corso e di quelli in corso di ac-
quisizione;
(d) ogni sei mesi decorrenti dalla Data di Efficacia, una
relazione semestrale dei Consiglieri Indipendenti in merito
alla progressiva attuazione del Piano Giusti per lEdilizia
ed un informativa circa lattuazione del Piano, ivi compreso
lo sviluppo del Cantiere Ex Breda e del Lotto 1C Pontedera,
per questultimo ove si sia verificata la Condizione Pontede-
ra;
(e) la dichiarazione del Mandatario di cui al Paragrafo
7.2.3.;
(f) entro centoventi giorni dalla data del Deposito del De-
creto di Omologa quietanza di pagamento da parte dei Creditori
Non Aderenti entro dieci giorni dalla data in cui tali quie-
tanze siano state conseguite, nonch il rendiconto dei paga-
menti eseguiti con il Nuovo Finanziamento Ipotecario;
(g) il giorno successivo alla rispettiva stipula, la comuni-
cazione dellavvenuta conclusione del Contratto di Finanzia-
mento Cantiere Ex Breda, del Nuovo Finanziamento Ipotecario,
dellAddendum;
(h) la situazione mensile della Societ nei confronti delle
Parti Finanziarie;
(i) il rendiconto finanziario trimestrale sottoscritto dal

Revisore e dal Consigliere Indipendente delegato
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 64 87

allamministrazione e al controllo della finanza;
(l) entro 60 giorni successivi dal suo deposito, il Decreto
di Omologa unito alla certificazione della cancelleria della
Corte di Appello di Firenze e/o del Tribunale di Pistoia che
attesti la sua definitivit.
(m) entro il 31.12.2014 la comunicazione dellavveramento
della Condizione Pontedera;
(n) le intervenute escussioni della Fideiussione Bencivenni
e/o delle Altre Fideiussioni Allianz e lammontare definitivo
del diritto di regresso di Allianz verso la Societ e dunque
del Finanziamento Allianz.
11.18.2 La Societ si impegna a comunicare prontamente e
tempestivamente alle Parti Finanziarie, tramite lAgente: (a)
leventuale opposizione al Decreto di Omologa nei tempi previ-
sti dalla legge, (b) ogni Evento Rilevante, che si sia verifi-
cato e non sia stato sanato nei termini previsti nel successi-
vo Articolo 12 (Eventi Rilevanti Decadenza dal beneficio del
termine Recesso Risoluzione Clausola Risolutiva Espres-
sa); (c) qualsiasi evento che possa costituire o determinare
un Effetto Pregiudizievole Significativo; (d) qualsiasi muta-
mento dei soggetti che compongono la compagine sociale, gli
organi di amministrazione e di controllo in particolare i Con-
siglieri Indipendenti e/o il Revisore e (e) il rispetto e la
corretta esecuzione del Piano Giusti per lEdilizia.
11.18.3 Le Parti Finanziarie sono autorizzate irrevocabil-
mente da Parte Giusti ad informarsi reciprocamente
sullandamento dei rapporti in essere con le Societ, anche
nellambito dei rispettivi Gruppi Bancari solo se tali infor-
mazioni sono direttamente riferibili allAccordo Finanziario.
11.19 CONTINUIT NELLAPPLICAZIONE DEI PRINCIPI CONTABILI
Fatta eccezione per le modifiche previste dalla normativa di
volta in volta vigente ed applicabile, le Societ di Parte
Giusti si impegnano a non modificare i Principi Contabili ap-
plicati ed in base ai quali i relativi bilanci e documentazio-
ne contabile sono redatti.
11.20 DIVIETO DI INDEBITAMENTO ULTERIORE
Sino alla Data di Scadenza, la Societ si impegna a non assu-
mere direttamente e/o indirettamente indebitamento, di qualsi-
asi natura ed in qualsiasi forma, ulteriore rispetto a quello
funzionale al Piano e comunque nei limiti dellIndebitamento
Finanziario Consentito.
11.21 MODIFICHE DEL PIANO GIUSTI PER LEDILIZIA
11.21.1 Le Societ di Parte Giusti si obbligano a non porre
in essere atti, anche omissivi, che possano comportare uno
scostamento dal Piano Giusti per lEdilizia.
11.21.2 La Societ si riserva di illustrare alle Parti Fi-
nanziarie ogni opportunit che nel corso dellattuazione del
Piano Giusti per lEdilizia possa determinare un miglioramento

delle efficienze finanziarie, in modo da valutare, nel conte-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 65 87

sto normativo di riferimento, eventuali adeguamenti che possa-
no comportare deroga condivisa agli obblighi di cui al presen-
te Articolo, che sar comunque consentita solo ove compatibile
con le finalit di ristrutturazione, previa, a richiesta delle
Parti Finanziarie, conferma dellAsseverazione da parte del
Professionista.
11.22 CREDITORI NON ADERENTI
La Societ si obbliga a corrispondere ai Creditori Non Aderen-
ti quanto dovuto per gli importi rappresentati nellAllegato
L (vi) (Creditori Non Aderenti) entro i termini di legge
previsti dallart. 182 bis, Legge Fallimentare, mediante ordi-
ni di bonifici irrevocabili da consegnarsi alle rispettive
Banche che erogheranno il Nuovo Finanziamento Ipotecario con-
testualmente alla Data di Efficacia dellErogazione.
11.23 CONTRATTI DERIVATI E CONTRATTI LEASING
I Contratti Derivati e i Contratti di Leasing, fermo restando
quanto previsto al Paragrafo 3.3. (Contratti di Leasing) dalla
data della comunicazione del deposito del Decreto di Omologa
proseguiranno e saranno adempiuti dalla Societ secondo le mo-
dalit, i termini e le condizioni previste nei rispettivi Con-
tratti Originari.
11.24 DEMOLIZIONE IMMOBILE COMPLESSO CANTAGRILLO
La Societ, entro tre mesi successivi al decorso di un anno
decorrente dal deposito del Decreto di Omologa, si impegna a
demolire lImmobile Complesso Cantagrillo in esecuzione della
Sentenza Immobile Complesso Cantagrillo ove, decorso un anno
dalla data del deposito del Decreto di Omologa, non siano sta-
ti alienati almeno due immobili compresi nel Complesso Canta-
grillo, essendo le spese di demolizione gi previste a Piano.
ARTICOLO 12 - EVENTI RILEVANTI - DECADENZA DAL BENEFICIO DEL
TERMINE RECESSO RISOLUZIONE - CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA
12.1 EVENTI RILEVANTI
Costituiscono Eventi Rilevanti ai sensi dellAccordo Finanzia-
rio i seguenti eventi:
12.1.1 mancato pagamento: il mancato pagamento di qualsia-
si importo dovuto da una delle e/o da entrambe le Societ di
Parte Giusti ai sensi dellAccordo Finanziario, sia a titolo
di interessi che di rimborso del capitale, con le modalit
previste dallo stesso, salvo che il mancato pagamento:
(a) sia dovuto ad errori tecnici o amministrativi; e
(b) venga sanato entro 10(dieci) giorni lavorativi dalla da-
ta della relativa scadenza;.
12.1.2 Parametri Finanziari: la violazione da parte di una
delle e/o di entrambe le Societ di Parte Giusti della Socie-
t, a ciascuna Data di Valutazione, deidi uno o pi Parametri
Finanziari di cui allAllegato 11.8 (Parametri Finanziari
Giusti e Parametri Finanziari Giusti Costruzioni).
12.1.3 Inadempimento di altre obbligazioni:

linadempimento da parte delle Societ e/o dei Soci degli im-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 66 87

pegni assunti ai sensi del Paragrafo 2.4. (Obblighi di Parte
Giusti in relazione al piano di ristrutturazione), Articolo 8
(Pagamenti e rimborsi), Articolo 11 (Impegni Ulteriori), in
particolare il mancato pagamento dei Creditori Non Aderenti di
cui al Paragrafo 11.22 (Creditori Non Aderenti) e il mancato
adempimento anche di uno solo degli obblighi informativi di
cui al Paragrafo 11.18 (Oneri Informativi e Documentali), sal-
vo che tale inadempimento possa essere sanato e sia sanato en-
tro 15 (quindici) giorni lavorativi a partire dalla data di
contestazione dellinadempimento comunicata dalle Parti Finan-
ziarie, eventualmente per il tramite dellAgente a Parte Giu-
sti.
12.1.4 Non veridicit delle dichiarazioni e garanzie: la
non veridicit in qualsiasi aspetto sostanziale di una delle
dichiarazioni e garanzie rilasciate o ripetute da Parte Giusti
nellAccordo Finanziario, o la non veridicit delle dichiara-
zioni relative agli obblighi informativi di cui al Paragrafo
11.18 (Oneri Informativi e Documentali) salvo che le circo-
stanze che hanno causato tale non veridicit possano essere
sanate e siano effettivamente sanate entro 15 (quindici) gior-
ni lavorativi a partire dalla data di contestazione della non
veridicit comunicata dalle Parti Finanziarie, eventualmente
per il tramite dellAgente a Parte Giusti.
12.1.5 Il verificarsi di uno o pi eventi che possano de-
terminare un Effetto Pregiudizievole Significativo.
12.1.6 La sottoposizione di una delle Parti Giusti ad una
Procedura Concorsuale, fatto salva la procedura di cui alla
Premessa J (i).
12.1.7 Il Mutamento di Controllo della Societ, salvo che
le esposizioni derivanti dallEsposizione Complessiva, dal
Nuovo Finanziamento Ipotecario, dal Contratto di Finanziamento
Cantiere Ex Breda, nonch dal Finanziamento Allianz e dal Fi-
nanziamento Pontedera (questultimi ove esistenti), siano con-
testualmente ed integralmente rimborsate in sorte capitale,
interessi, spese e commissioni.
12.1.8 Linstaurazione nei confronti di una o pi delle
Societ di Parte Giusti di giudizi ordinari, arbitrati, proce-
dure amministrative, o esecutive per un petitum eccedente un
importo non superiore a complessivi Euro 150.000,00 (Euro cen-
tocinquantamila/00) sempre che tale giudizio, arbitrato, pro-
cedura o procedimento non sia stato revocato, dichiarato nul-
lo, annullato o sia altrimenti divenuto inefficace entro 45
(quarantacinque) giorni dalla sua instaurazione, e salvo il
caso in cui la suddetta domanda sia manifestamente infondata.
Resta sin dora inteso che qualora sia radicata unazione ese-
cutiva di qualunque importo su cespiti posti a garanzia di
crediti vantati dalle Parti Finanziarie, la Parte Finanziaria
che vanti titoli di prelazione sul suddetto bene potr dichia-

rare Parte Giusti decaduta dal beneficio del termine al fine
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 67 87

di tutelare le proprie ragioni di credito e dispiegare inter-
vento nella procedura esecutiva cos radicata, fatta salva
lipotesi che la Parte Giusti interessata faccia istanza di
conversione del pignoramento entro i termini di legge.
12.1.9 Lemissione nei confronti di una o pi della Socie-
t di Parte Giusti di provvedimenti di natura monitoria, anche
solo provvisoriamente esecutivi, ovvero di natura esecutiva,
cautelare penale e/o civile inaudita altera parte (a meno che
tale provvedimento non sia divenuto inefficace entro 60 (ses-
santa) giorni dalla sua notifica o esecuzione, ovvero revocato
entro 60 (sessanta) giorni dalla sua notifica o esecuzione),
sequestri penali e/o civili conservativi o giudiziari inaudita
altera parte (a meno che il(i) sequestro(i) non sia(no) dive-
nuto(i) inefficace(i) entro 20 (venti) giorni dalla sua(loro)
notifica o esecuzione ovvero revocato(i) entro 20 (venti)
giorni dalla sua(loro) notifica o esecuzione), sequestri pena-
li e/o civili giudiziari o conservativi audita altera parte,
pignoramenti, o provvedimenti di urgenza di qualsiasi natura
per un importo non superiore a complessivi Euro 150.000,00
(Euro centocinquantamila/00), salvo il caso in cui le suddette
domande siano manifestamente infondate. Fermi i rimedi di cui
al Paragrafo 12.2.
12.1.10 La revoca delle autorizzazioni necessarie per lo
svolgimento dellattivit sociale, ovvero sospensione per un
periodo superiore a 10 (dieci) giorni lavorativi dell'attivit
di impresa ovvero interruzione della stessa e tale circostan-
za, se suscettibile di sanatoria, non sia stata sanata entro
10 (dieci) giorni lavorativi dal suo verificarsi, salvo il
maggior termine concesso dalle Parti Finanziarie.
12.1.11 La mancata stipula del Contratto Finanziamento Ex
Breda nei tempi previsti dal Paragrafo 6.1 (Contratto di Fi-
nanziamento Cantiere Ex Breda) ovvero esso sia divenuto inef-
ficace e/o sia dichiarato nullo e/o venga risolto.
12.1.12 La mancata stipula del Nuovo Finanziamento Ipoteca-
rio nei tempi previsti dal Paragrafo 6.2 (Nuovo Finanziamento
Ipotecario), ovvero esso sia divenuto inefficace e/o sia di-
chiarato nullo e/o venga risolto e/o la mancata Erogazione
BNL.
12.1.13 Lintervenuta inefficacia e/o la risoluzione e/o la
nullit dellAddendum, ove questo sia stato stipulato a segui-
to dellavveramento della Condizione Pontedera.
12.1.14 La mancata stipula dellAccordo Immobiliare Giusti
e/o Accordo Giusti Due e/o Accordo GPE e/o Accordo Giustimar-
cello entro la data del deposito del Decreto di Omologa (com-
presa) e /o la loro rispettiva sopravvenuta inefficacia e/o
risoluzione e/o nullit e/o annullamento, ove da tale ineffi-
cacia e/o risoluzione e/o annullamento consegua un evento tale
da determinare un Effetto Pregiudizievole Significativo.

12.1.15 La mancata consegna allAgente del rendiconto degli
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 68 87

importi oggetto del Nuovo Finanziamento Ipotecario secondo
quanto previsto al Paragrafo 11.18.1(f).
12.1.16 Non sia sottoscritto lAccordo Bilaterale con Banca
Federico del Vecchio entro il 15 marzo 2015 ovvero sia divenu-
to inefficace e/o sia stato risolto anche uno solo degli Ac-
cordi Bilaterali.
12.1.17 Non sia stato consegnato allAgente il Mandato a
Vendere di cui al Paragrafo 7.2 (Mandato a Vendere) sotto-
scritto dalla Societ e dal Mandatario entro dieci giorni la-
vorativi dalla comunicazione del Decreto di Omologa.
12.1.18 Non sia intervenuto il pagamento da parte della So-
ciet delle spese dei legali (comprensive degli oneri fiscali
e dei contributi previdenziali) che assistono le Parti Finan-
ziarie nella misura concordata, dei legali, degli Advisor che
assistono la Societ e del Professionista contestualmente alla
Data di Efficacia della Erogazione;..
12.1.19 La mancata nomina dei Consiglieri Indipendenti se-
condo quanto previsto al Paragrafo 2.4.3 (Organi Sociali).
12.1.20 La mancata pronuncia entro settanta giorni dalla
Data di Stipula del Decreto di Omologa e/o la mancata defini-
tivit del Decreto di Omologa entro il 30 giugno 2014 e/o la
proposizione di una o pi opposizioni al Decreto di Omologa,
fatto salvo che la stessa (e/o le stesse) non siano manifesta-
tamente infondate secondo il giudizio delle Parti Finanziarie.
12.1.21 La mancata Cessione delle Azioni di Giusti Costru-
zioni come previsto nella Premessa G (i) e/o la mancata costi-
tuzione del Pegno nei termini e con le modalit previste dal
Paragrafo 2.4.5 (Cessione Azioni).
12.1.22 Il mancato conferimento del Mandato a Vendere i Ti-
toli entro 5 giorni lavorativi successivi al Decreto di Omolo-
ga ai sensi del Paragrafo 3.1.2. (Esposizione BT non consoli-
data e Esposizione BCC Valdinievole).
12.1.23 Il mancato rispetto dellOrdine di Priorit dei Pa-
gamenti.
12.1.24 Il mancato raggiungimento dei Covenant Cantiere Ex
Breda Linea 2 e/o del Covenant Cantiere Ex Breda Linea 3 alla
rispettiva Data di Valutazione Covenant Cantiere Ex Breda Li-
nea 2 e/o alla Data di Valutazione Covenant Cantiere Ex Breda
Linea 3.
12.1.25 Sia divenuto inefficace o sia risolto e/o dichiara-
to nullo e/o annullabile il Contratto di Management.
12.1.26 Una o pi Banche esposte verso una o pi Societ
Oggetto di Ristrutturazione abbiano esercitato i rimedi ai
sensi del Paragrafo 13.2.3.
12.2 RIMEDI IN CASO DI EVENTO RILEVANTE
12.2.1 Qualora si verifichi anche un solo Evento Rilevante
e questo sia ancora in essere, decorsi i periodi di grazia in-
dicati per ciascun evento al Paragrafo 12.1 (Eventi Rilevanti)

che precede, le Parti Finanziarie a Maggioranza, fatto salvo
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 69 87

quanto previsto al Paragrafo 13.2.3, potranno, inviando
unapposita comunicazione alla Societ per il tramite
dellAgente, dichiarare che si verificato un Evento Rilevan-
te e:
(a) recedere dallAccordo Finanziario; o
(b) dichiarare la Societ decaduta dal beneficio del termi-
ne; e/o qualora l'Evento Rilevante sia imputabile alla Socie-
t:
(c) dichiarare lAccordo Finanziario risolto di diritto in
conformit al disposto dallart. 1456 Codice Civile; o
(d) risolvere lAccordo Finanziario in conformit al dispo-
sto dallart. 1453 Codice Civile.
12.2.2 In caso di recesso, di decadenza dal beneficio del
termine o di risoluzione ai sensi del Paragrafo che precede:
(a) lEsposizione Complessiva, il Contratto di Finanziamento
Cantiere Ex Breda, il Nuovo Finanziamento Ipotecario, il Fi-
nanziamento Pontedera ed il Finanziamento Allianz con i rela-
tivi interessi maturati sintenderanno immediatamente e auto-
maticamente scaduti;
(b) la Societ sar tenuta al rimborso alle Parti Finanzia-
rie, in base alle rispettive ragioni di credito, dellintera
esposizione in essere maggiorata degli interessi e di ogni al-
tra somma dovuta ai sensi della Documentazione Finanziaria ivi
inclusi eventuali interessi di mora, commissioni e le spese;
(c) gli interessi e ogni altro importo dovuto dalla Societ,
ai sensi della Documentazione Finanziaria e gi corrisposti
anteriormente all'esperimento di detto o detti rimedi, saranno
definitivamente acquisiti dalle Parti Finanziarie, senza ob-
bligo di restituzione.
ARTICOLO 13 - RAPPORTI TRA PARTI FINANZIARIE - AGENTE
13.1 IMPEGNO DI RECIPROCA INFORMATIVA
13.1.1 Le Parti Finanziarie avranno cura di informarsi re-
ciprocamente e tempestivamente anche per il tramite
dellAgente delle notizie e comunicazioni a ciascuna di esse
pervenute dalla Societ, o da qualunque terza parte relativa-
mente alla Societ, avendo cura di promuovere la trattazione
coordinata degli argomenti di comune interesse relativi alla
attuazione dellAccordo Finanziario.
13.1.2 Ciascuna Parte Finanziaria dichiara di non essere
titolare di garanzie personali o reali per gli affidamenti
concessi che attribuiscano titoli di prelazione qui non men-
zionati. Qualora, per qualsiasi motivo, una Parte Finanziaria
risulti titolare di garanzie personali o reali acquisite ante-
riormente alla sottoscrizione dellAccordo Finanziario, ancor-
ch qui non menzionate, essa si obbliga a non escuterle per il
periodo di vigenza dellAccordo Finanziario, fatto salvo quan-
to previsto al Paragrafo 3.1.2 (Esposizione BT non consolida-
ta).

Ferma restando la possibilit di dichiarare la decadenza dal
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 70 87

beneficio del termine, di recedere o di attivare le clausole
di risoluzione per violazione della pattuizioni di cui
allAccordo Finanziario, qualora una Parte Finanziaria, per
qualsiasi motivo, abbia acquisito e/o acquisisca garanzie per-
sonali o reali nel periodo intercorrente tra la Data di Stipu-
la e la Data di Cessazione, dovr darne comunicazione alle al-
tre Parti Finanziarie e, in ogni caso, dovr estendere i pro-
pri benefici alle Parti Finanziarie medesime, anche qualora le
garanzie acquisite siano escutibili dopo la Data di Cessazione
dellAccordo Finanziario.
13.1.3 Le Parti Finanziarie avranno cura, per quanto pos-
sibile, di riunirsi ogniqualvolta richiesto da una o pi di
esse su questioni rilevanti riguardanti lAccordo, il Piano e
la Societ. Le riunioni tra le Parti Finanziarie potranno te-
nersi anche in video-conferenza o in conferenza telefonica,
senza obbligo di formalit.
13.1.4 Le Parti Finanziarie si impegnano reciprocamente ad
informarsi di eventuali criticit delle quali abbiano contez-
za, comunque riferibili o correlate ai Piani, allAccordo Fi-
nanziario ed ai rapporti con la Societ.
13.2 CONSULTAZIONI PER LA DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMI-
NE, LA RISOLUZIONE O IL RECESSO E PRINCIPIO DI MAGGIORANZA
13.2.1 Le Parti Finanziarie si impegnano reciprocamente a
non invocare la risoluzione, a non intimare la diffida ad a-
dempiere e/o la decadenza dal beneficio del termine ed a non
avvalersi della facolt di recesso ove non sia stata raggiun-
tala Maggioranza (come di seguito definita), entro 20 giorni
lavorativi dalla attivazione del processo di consultazione
delle Parti Finanziarie da parte dellAgente, valutando in
buona fede i rispettivi interessi e facendo in modo che le ri-
spettive condotte siano per quanto possibile condivise e coe-
renti con i principi di comportamento e parit di trattamento
normalmente praticati tra Parti Finanziarie nei rapporti con
le controparti in situazioni di crisi. Decorsi infruttuosamen-
te 20 giorni lavorativi lAgente provveder a convocare le
Parti Finanziarie per ricevere istruzioni.
13.2.2 Le Parti Finanziarie convengono che i rimedi della
risoluzione dellAccordo Finanziario o del recesso
dallAccordo Finanziario o della decadenza dal beneficio del
termine, nonch ogni altra decisione per cui non sia prevista
lunanimit, possano essere esercitati da ciascuna Parte Fi-
nanziaria, anche nellinteresse delle altre, alla condizione
che lesercizio di tali rimedi sia stato approvato dalle Parti
Finanziarie rappresentanti una quota non inferiore al 60%
dellEsposizione Complessiva e, se esistente al momento della
decisione, dellEsposizione Allianz, del Nuovo Finanziamento
Ipotecario, del Finanziamento Ex Breda, del Finanziamento Pon-
tedera(la Maggioranza).

13.2.3 A parziale deroga di quanto previsto ai Paragrafo
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 71 87

13.2.1 e 13.2.2. le Parti Finanziarie convengono che, ove non
vengano stipulati lAccordo Immobiliare Giusti e/o Accordo
Giusti Due e/o Accordo GPE e/o Accordo Giustimarcello entro la
data del deposito del Decreto di Omologa, ciascuna Banca espo-
sta verso una o pi Societ Oggetto di Ristrutturazione con al
quale non sia stato sottoscritto detto accordo, potr autono-
mamente esercitare quanto previsto al Paragrafo 12.2.1. e dun-
que recedere dallAccordo Finanziario e/o dichiarare la Socie-
t decaduta dal beneficio del termine e/o, qualora l'Evento
Rilevante sia imputabile alla Societ, dichiarare lAccordo
Finanziario risolto di diritto in conformit al disposto
dall'art. 1456 Codice Civile; e/o risolvere lAccordo Finan-
ziario in conformit al disposto dall'art. 1453 Codice Civile.
13.3 UNANIMIT DELLE PARTI FINANZIARIE
Le Parti Finanziarie convengono che, sino alla Data di Cessa-
zione, le decisioni sugli argomenti di seguito elencati ri-
chiederanno il consenso dellunanimit:
(a) la modifica delle condizioni economiche dellEsposizione
Complessiva;
(b) la modifica dei termini e delle modalit di rimborso
dell Esposizione Complessiva, del Contratto di Finanziamento
Cantiere Ex Breda, del Nuovo Finanziamento Ipotecario, del Fi-
nanziamento Pontedera e del Finanziamento Allianz;
(c) la modifica dellelenco degli Eventi Rilevanti di cui al
Paragrafo 12.1 (Eventi Rilevanti);
(d) la modifica del presente Paragrafo;
(e) la rinuncia a una o pi Condizioni Sospensive previste
dallAccordo,
fermo restando che ciascuna delle Parti Finanziarie sar libe-
ra di avviare nuovi e diversi rapporti di credito con le So-
ciet, disciplinati in modo bilaterale, anche nella vigenza
dellAccordo Finanziario, purch nel rispetto delle pattuizio-
ni qui contemplate e compatibili con il Piano Giusti per
lEdilizia e con lIndebitamento Finanziario Consentito.
13.4 INOPPONIBILIT DA PARTE DI PARTE GIUSTI DEGLI IMPEGNI
TRA LE PARTI FINANZIARIE
In nessun caso quanto disciplinato dal presente Articolo 13
(Rapporti tra le Parti Finanziarie e lAgente) potr essere
invocato da Parte Giusti a proprio beneficio o quale motivo di
contestazione della condotta delle Parti Finanziarie, o di una
o pi di esse, o di atti dalle stesse compiuti o comunicati,
non costituendo in alcun modo il presente articolo pattuizione
a favore di Parte Giusti.
13.5 NOMINA DELLAGENTE - SVOLGIMENTO DEL MANDATO
Con la sottoscrizione dell Accordo Finanziario ciascuna Parte
Finanziaria conferisce mandato esclusivo ed irrevocabile
allAgente affinch lo stesso agisca quale suo mandatario in
relazione al presente Accordo Finanziario, con promessa di ra-

to e valido, autorizzandolo ad esercitare quei diritti, facol-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 72 87

t o poteri che gli siano specificamente attribuiti ai sensi
del presente Accordo Finanziario, unitamente a tutti quei di-
ritti, facolt e poteri che siano ad essi ragionevolmente at-
tinenti o connessi.
LAgente non potr essere ritenuto responsabile per la mancata
accuratezza e/o veridicit delle informazioni in qualsiasi mo-
do ottenute da Parte Giusti e trasmesse per qualsiasi ragione
alle Parti Finanziarie.
LAgente potr fare affidamento su qualsiasi comunicazione,
atto o documento che egli ritenga autentici, corretti, sotto-
scritti e trasmessi dal soggetto a ci autorizzato e potr fa-
re affidamento su consulenze legali o di altri consulenti pro-
fessionali scelti dallo stesso e con il consenso preventivo
della Maggioranza.
LAgente, senza pregiudizio per quanto comunque previsto
dallAccordo Finanziario, dovr inter alia:
(i) informare prontamente ciascuna Parte Finanziaria del
contenuto di qualsiasi comunicazione o documento inviato da
Parte Giusti e/o dal Professionista e/o dallAdvisor
allAgente ai sensi dell Accordo Finanziario;
(ii) coordinarsi con le Parti Finanziarie per attivare pron-
tamente le procedure previste dallArticolo 12 (Eventi Rile-
vanti Decadenza dal beneficio del termine Recesso Riso-
luzione Clausola Risolutiva Espressa) in caso di Evento Ri-
levante;
(iii) agire secondo quanto richiesto dalla Maggioranza o
dallunanimit delle Parti Finanziarie ove previsto dall Ac-
cordo Finanziario.
Qualora lAccordo Finanziario richieda che lAgente agisca
conformemente alle istruzioni impartite dalla Maggioranza o
dallunanimit delle Parti Finanziarie, lAgente dovr tra-
smettere per iscritto a ciascuna Parte Finanziaria, a mezzo
lettera raccomandata a.r. o telefax e/o e.mail agli indirizzi
indicati nellAllegato 13.5. (Comunicazioni), una richiesta
sulla quale ciascuna Parte Finanziaria dovr esprimere il pro-
prio consenso che dovr essere comunicato allAgente entro il
termine di 30 (trenta) giorni lavorativi, salvo ove diversa-
mente indicato dalle Parti Finanziarie. Le Parti Finanziarie
si danno atto che il silenzio e lomessa manifestazione di vo-
lont entro il termine indicato dallAgente avranno valore di
rifiuto alla richiesta formulata dallAgente.
Resta inteso che le decisioni assunte dalla Maggioranza, ove
non prescritta lunanimit delle Parti Finanziarie, vincoler
anche le Parti Finanziarie dissenzienti o astenute.
13.6 MANLEVA E LIMITAZIONE DI RESPONSABILIT
Tutte le attivit svolte dallAgente si intenderanno svolte
con promessa di rato e valido da parte delle Parti Finanzia-
rie, le quali dichiarano sin dora di esonerare lAgente da

ogni responsabilit per il suo operato, fatti salvi i casi di
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 73 87

dolo o colpa grave, e con espressa autorizzazione ai sensi de-
gli articoli 1394 e 1395 codice civile per i casi di conflitto
di interessi e contratto con s stesso. In particolare,
lAgente non sar responsabile per:
(a) linadempimento di Parte Giusti e le sue conseguenze;
(b) la completezza e veridicit delle informazioni e/o di-
chiarazioni fornite da Parte Giusti e/o di qualsiasi documento
da essa fornito in relazione all Accordo Finanziario e/o a
qualsiasi documento ad essi collegato;
(c) lefficacia, la validit e lazionabilit dell Accordo
Finanziario; nonch
(d) i danni e le spese eventualmente sostenuti da ciascuna
Parte Finanziaria derivanti dal mancato puntuale adempimento,
da parte dellAgente, dei propri obblighi, fino al limite del-
la colpa grave o dolo o fino al diverso limite consentito ai
sensi della legge di volta in volta applicabile.
LAgente non sar responsabile verso le Parti Finanziarie per
il fatto di avere intrapreso od omesso di intraprendere alcuna
azione ai sensi o in relazione all Accordo Finanziario, salvo
nel caso di propria colpa grave, di dolo e/o di violazione
delle normative di volta in volta applicabili. Non potr esse-
re in ogni caso ritenuto responsabile nei confronti di Parte
Giusti o delle Parti Finanziarie in relazione allesercizio di
qualsiasi diritto, potere o facolt previsti dall Accordo Fi-
nanziario qualora agisca in conformit a quanto previsto dal
presente Articolo 13 (Rapporti tra le Parti Finanziarie e
lAgente) e, ove previsto dall Accordo Finanziario, secondo
quanto richiesto dalla Maggioranza o dallunanimit delle Par-
ti Finanziarie.
LAgente potr rifiutarsi di compiere azioni o omissioni che
ritenga contrarie alla legge, a regolamento o ad accordi con-
trattuali, ovvero per le quali ritenga di non essere suffi-
cientemente garantito.
Ciascuna delle Parti Finanziarie dichiara di manlevare e tene-
re indenne lAgente da qualsivoglia azione, pretesa, richie-
sta, risarcimento danni o altro che Parte Giusti o i Socio
terzi dovessero avanzare nei confronti dellAgente per azioni
od omissioni dal medesimo poste in essere nellespletamento
delle sue funzioni ai sensi dell Accordo Finanziario, fatti
salvi i casi di dolo o colpa.
Le Parti Finanziarie dichiarano di manlevare e di tenere in-
denne lAgente da qualsivoglia azione, richiesta di risarci-
mento danni, costi, spese o altri oneri che la Societ o i So-
ci o terzi dovessero avanzare nei confronti dellAgente per
aver dato esecuzione alle istruzioni, alle indicazioni ed alle
disposizioni ricevute dalle Parti Finanziarie medesime, fatti
salvi i casi di dolo o colpa dellAgente.
Ciascuna Parte Finanziaria inoltre dichiara e garantisce

allAgente di non aver fatto affidamento sullo stesso per con-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 74 87

trollare e per valutare ladeguatezza, laccuratezza e/o la
completezza di qualsiasi informazione fornita da Parte Giusti
in relazione alla sottoscrizione dellAccordo Finanziario,
salvo il caso di dolo.
Ciascuna Parte Finanziaria dichiara di sollevare lAgente da
qualsivoglia responsabilit per ogni danno, pregiudizio, costo
e spesa che possano derivare alle Parti Finanziarie in ragione
della stipulazione, esecuzione ed azionabilit dell Accordo
Finanziario, salvo il caso di dolo o colpa grave.
13.7 RINUNCIA AL MANDATO; SOTTOSCRIZIONE DELLAGENTE
13.7.1 LAgente ha il diritto di recedere in qualsiasi mo-
mento dal presente Accordo Finanziario, anche senza giusta
causa, dandone preavviso scritto alla Societ e alle Parti Fi-
nanziarie di 90 (novanta) giorni di calendario. Decorsi 90
(novanta) giorni lavorativi dalla data in cui la Societ e le
Parti Finanziarie abbiano ricevuto comunicazione del recesso
dellAgente dallAccordo Finanziario e/o nel caso in cui si
verifichi la risoluzione dellAccordo Finanziario o intervenga
una procedura concorsuale in capo alla Societ (fallimento e/o
concordato preventivo), lAgente non sar pi tenuto ad adem-
piere agli obblighi previsti a suo carico dal presente Accordo
Finanziario.
LAgente subentrante sar nominato dalle Parti Finanziarie di
comune accordo, ovvero, in mancanza di unanimit, dalla Mag-
gioranza. In tal caso, resta inteso che la nomina effettuata
dalla Maggioranza avr efficacia vincolante nei confronti di
tutte le Parti Finanziarie, anche qualora alcuna di esse abbia
manifestato il proprio dissenso.
13.7.2 Ove venga nominato un successore dellAgente,
lAgente uscente sar liberato, dalla data del subentro del
successore, da ogni ulteriore obbligo nella sua qualit di A-
gente ai sensi dellAccordo Finanziario, ma conserver titolo
ai diritti ed ai benefici derivanti dalle disposizioni del
presente Articolo 13 (Rapporti tra le Parti Finanziarie e
lAgente) in relazione al periodo anteriore alla data di effi-
cacia della sostituzione, fermo restando quanto previsto al
Paragrafo 13.7.1.
13.8 COSTI DELLAGENTE
Giacch le prestazioni dellAgente, pur effettuate per conto
delle Parti Finanziarie, sono rese necessarie da una procedura
instaurata nellinteresse di Parte Giusti, Parte Giusti si ob-
bliga ad assumere direttamente a proprio carico il corrispet-
tivo di tale prestazione che verr regolata, quanto al suo am-
montare, da separato accordo in virt del quale lAgente nulla
potr pretendere dalle Parti Finanziarie.
ARTICOLO 14 - EFFICACIA DELLACCORDO
14.1 LAccordo Finanziario efficace con:
- la consegna allAgente di una dichiarazione del legale

rappresentante di ciascuna societ di Parte Giusti abbia con-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 75 87

segnato alle Parti Finanziarie, tramite lAgente, una dichia-
razione veritiera e sottoscritta attestante che:
(i) non in essere alcun Evento Rilevante, n si sono veri-
ficati eventi che possano legittimare le Parti Finanziarie ad
invocare la risoluzione del o ad esercitare il recesso dall
Accordo Finanziario;
(ii) non esiste alcun evento da cui possa conseguire un Even-
to Pregiudizievole Significativo, e
(iii) le dichiarazioni e garanzie di cui al precedente Artico-
lo 9 (Dichiarazioni e Garanzie) sono a tale data veritiere e
corrette in ogni aspetto rilevante.
- la pubblicazione dellAccordo di Ristrutturazione nel
Registro delle Imprese di Pistoia.
14.2 Lefficacia del presente Accordo comunque sospesa sino
al momento del deposito del Decreto di Omologa (la Data di
Efficacia).
Resta inteso che sino alla Data di Efficacia, compreso il pe-
riodo di sospensione, ciascuna Parte Finanziaria si impegna a
non (i) esigere il pagamento dei propri crediti per capitale
ed interessi e, conseguentemente, si impegna a non azionare
i diritti (incluse azioni cautelari e/o esecutive) spettanti a
ciascuna Parte Finanziaria per il rimborso dei crediti, (ii)
dichiarare e/o richiedere nei confronti della Societ la riso-
luzione e/o il recesso e/o la decadenza dal beneficio del ter-
mine in relazione ai propri crediti, (iii) escutere le even-
tuali garanzie relative ai propri crediti.
ARTICOLO 15 - RISERVATEZZA
15.1 OBBLIGO DELLE PARTI FINANZIARIE
Le Parti Finanziarie e lAgente non potranno divulgare o por-
tare a conoscenza di terzi le informazioni che abbiano acqui-
sito relativamente alla Societ ed ai Soci in ragione della
negoziazione, sottoscrizione ed esecuzione dellAccordo Finan-
ziario. Tale divieto non si applica nel caso in cui tali in-
formazioni (i) siano comunicate ai professionisti e/o ai con-
sulenti comunque incaricati in relazione al Piano di Ristrut-
turazione, allAccordo Finanziario, che ne costituiscano ese-
cuzione; (ii) siano gi di dominio pubblico precedentemente
alla relativa divulgazione; (iii) siano state richieste da
unautorit; (iv) divengano di pubblico dominio non per fatto
di una Parte Finanziaria; (v) debbano essere diffuse per
lesercizio di diritti di difesa nellambito di qualunque pro-
cedimento.
15.2 CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
In relazione allAccordo Finanziario e a sensi della vigente
normativa in tema di protezione dei dati personali, la Societ
ed i Soci consentono a che i dati personali forniti da essi o
direttamente acquisiti dalle Parti Finanziarie e/o dallAgente
nellambito della propria attivit formino oggetto, nel ri-

spetto della legge, di trattamento al fine di quanto previsto
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 76 87

dai Contratti Originari e dallAccordo Finanziario o comunque
per eseguire obblighi di legge, regolamentari e di vigilanza
propri del sistema bancario e finanziario.
ARTICOLO 16 - DISPOSIZIONI GENERALI
16.1 COMUNICAZIONI
16.1.1 Tutte le richieste, domande o altre comunicazioni
tra le Parti e dellAgente inviate agli indirizzi elencati al
Paragrafo che segue, saranno considerate come debitamente rese
o effettuate: (i) se rese o effettuate tramite lettera racco-
mandata A/R alla ricezione della lettera; (ii) se consegnate a
mano, nel momento della consegna; e (iii) se rese o effettuate
a mezzo fax o posta elettronica, a seguito del ricevimento
dellavviso di avvenuta ricezione da parte del destinatario.
16.1.2 Gli indirizzi, i numeri di fax e gli indirizzi e-
mail delle Parti sono indicati in Allegato
13.5.(Comunicazioni) cos come di volta in volta modificato
e/o integrato da ciascuna Parte Finanziaria a seguito di una
comunicazione via e-mail allAgente.
16.1.3 Tutte le comunicazioni effettuate o rese in confor-
mit del, o comunque relative al, Accordo Finanziario, dovran-
no essere in forma scritta, in lingua italiana e firmate da o
per conto della Parte che le effettua.
16.1.4 Tutte le comunicazioni rese ai sensi dellAccordo
Finanziario saranno considerate come ricevute dalla Parte de-
stinataria il giorno di tale consegna solo se la comunicazione
stata ricevuta entro le ore 16:00 di tale giorno e, qualora
la comunicazione venga ricevuta dopo le ore 16:00, la stessa
sar considerata ricevuta il primo giorno lavorativo successi-
vo.
16.1.5 Ciascuna Parte dovr prontamente notificare alle
altre Parti ogni cambiamento dei soggetti destinatari e/o di
indirizzi e/o dei numeri di fax, rispetto a quelli qui indica-
ti.
16.2 MODIFICHE
Qualsiasi modifica dellAccordo Finanziario non sar valida
e/o vincolante per le Parti ove essa non risulti approvata per
iscritto da tutte le Parti interessate.
16.3 PRECEDENTI ACCORDI
Salvo quanto diversamente ivi stabilito, lAccordo Finanziario
supera e sostituisce ogni eventuale precedente accordo fra la
Societ e le Parti Finanziarie riguardante riscadenziamenti,
moratorie o piani di rientro et similia comunque riferibili a
quanto oggetto di esso.
16.4 INTERPRETAZIONE
16.4.1 Ancorch lAccordo Finanziario non esprima effetto
novativo, in caso di incongruenza tra le pattuizioni di qual-
siasi Contratto Originario e le disposizioni dellAccordo Fi-
nanziario, prevarranno le disposizioni di questultimo, finch

in vigore.
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 77 87

16.4.2 Nessuna delle disposizioni dellAccordo Finanziario
potr essere interpretata o applicata in modo da dar luogo,
ove eseguita, ad una violazione del principio della par condi-
cio creditorum e/o del rispetto delle cause legittime di pre-
lazione. Per leffetto, nessuna delle Parti sar tenuta ad a-
dempiere ad obbligazioni quivi disciplinate, e/o potr eserci-
tare diritti e/o facolt quivi previsti, ove ci determini una
violazione dei predetti principi, trovando applicazione, in
tal caso, le disposizioni di cui al successivo Paragrafo
16.4.3.
16.4.3 Nel caso in cui una clausola o una condizione
dellAccordo Finanziario dovesse rivelarsi, per qualsiasi ra-
gione, invalida o inefficace, tale invalidit o inefficacia
non inficer la validit ed efficacia delle altre clausole o
condizioni dellAccordo Finanziario e le Parti determineranno
in buona fede il contenuto delle clausole sostitutive di quel-
le invalide o inefficaci al fine di salvaguardare lequilibrio
dellAccordo Finanziario e le finalit da ciascuna Parte per-
seguite con la stipula di esso e delle relative clausole, come
qui contemplate.
16.5 TOLLERANZA E RINUNCE
16.5.1 Leventuale tolleranza da parte di una delle Parti
di comportamenti dellaltra Parte in violazione delle disposi-
zioni contenute nellAccordo Finanziario non costituir rinun-
cia ai diritti derivanti dalle disposizioni violate n al di-
ritto di esigere lesatto adempimento di tutte le obbligazioni
ai termini e alle condizioni previste nellAccordo Finanzia-
rio.
16.5.2 Nessuna rinuncia a quanto previsto in una disposi-
zione del lAccordo Finanziario costituir una rinuncia a
quanto previsto in altre disposizioni dello stesso.
16.6 PROMESSA DEL FATTO DEL TERZO
Tutti gli impegni previsti nellAccordo Finanziario in capo ad
una delle Parti di fare in modo che uno o pi soggetti compia-
no atti, effettuino adempimenti, tengano comportamenti o si
astengano dal compiere atti e/o tenere comportamenti, devono
intendersi assunti ai sensi e per gli effetti di cui allart.
1381 codice civile, anche ove tale norma non sia specificamen-
te richiamata.
ARTICOLO 17 - SPESE
Parte Giusti si impegna a sostenere direttamente o rimborsare,
nella misura concordata con separato accordo scritto, tutte le
spese professionali, ivi compresi gli onorari dellAgente, che
in tal senso nulla potr richiedere alle Parti Finanziarie,
nonch dei consulenti delle Parti Finanziarie per la predispo-
sizione, negoziazione, stipula e perfezionamento dellAccordo
Finanziario oltre oneri fiscali e contributi previdenziali,
nonch tutte le imposte e tasse a cui lAccordo Finanziario,

e/o eventuali atti o provvedimenti ad essi collegati, possano
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 78 87

alla data odierna ed in futuro essere soggetti.
ARTICOLO 18 - CESSIONE DEI CREDITI DELLE PARTI FINANZIARIE
18.1 FACOLT DI CESSIONE
Resta inteso che ciascuna delle Parti Finanziarie potr in o-
gni tempo cedere o trasferire, in tutto o in parte, i crediti
vantati nei confronti delle Societ di Parte Giusti, nascenti
dallAccordo Finanziario o da esso disciplinati, in favore di
altre banche o primarie istituzioni finanziarie e le Societ
sin dora prestano il proprio consenso alla cessione dei cre-
diti da parte delle Parti Finanziarie anche ai sensi e per gli
effetti dellart. 1248 del codice civile alla condizione che
tali cessioni siano sospensivamente condizionate alladesione
del cessionario tramite la sottoscrizione di una lettera di
adesione e allassunzione da parte dello stesso di tutti gli
obblighi previsti dallAccordo a carico del cedente o comunque
con modalit tali da assicurare che leventuale cessione della
posizione contrattuale e/o del credito non disattenda il con-
tenuto dellAccordo.
18.2 NOTIZIA DELLA CESSIONE
Le Parti Finanziarie saranno tenute a dare immediata comunica-
zione tramite lAgente(e comunque entro 5 (cinque) giorni la-
vorativi dallavvenuta esecuzione della cessione nelle forme
di legge alle Societ di Parte Giusti ed alle altre Parti Fi-
nanziarie della eventuale cessione di tutti o parte dei credi-
ti oggetto dellAccordo Finanziario.
18.3 ESCLUSIONE DELLA CESSIONE DA PARTE GIUSTI
Parte Giusti non potr cedere o trasferire alcuno dei propri
diritti e/o obblighi ai sensi dellAccordo e della Documenta-
zione Finanziaria, salvo previo consenso scritto dellAgente
che agir su istruzione dellunanimit delle Parti Finanzia-
rie.
ARTICOLO 19 - LEGGE APPLICABILE E FORO COMPETENTE
19.1 LAccordo Finanziario ed i relativi diritti ed obblighi
delle Parti sono soggetti alla giurisdizione italiana e sono
regolati dalle, ed interpretati ai sensi delle, leggi della
Repubblica Italiana.
19.2 Qualunque controversia dovesse sorgere tra le Parti in
ordine alla validit, interpretazione, esecuzione, risoluzione
dellAccordo Finanziario, e degli atti ad essa conseguenti o
comunque connessi, sar di competenza esclusiva del Foro di
Pistoia.
ARTICOLO 20 - ALLEGATI
Sono allegati al presente Accordo Finanziario:
Allegato B (Organigramma del Gruppo Giusti);
Allegato B bis (Garanzie Giusti);
Allegato G (i) (Contratto Preliminare);
Allegato G (ii) (Contratto di Affitto);
Allegato J(ii) (Delibera Assemblea);

Allegato J (iii) (Domanda di transazione fiscale);
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 79 87

Allegato J (iv) (Asseverazione con allegato Piano Giusti);
Allegato K(Esposizione Complessiva suddivisa per Banche e
Societ di Leasing);
Allegato L (vi) (Creditori Non Aderenti);
Allegato M (Accordi Bilaterali);
Allegato N (Creditori Aderenti);
Allegato 1.3.a (Contratti Derivati);
Allegato 1.3.b(Contratti di Leasing);
Allegato 1.3.c (Immobili gravati da Ipoteche Esposizione I-
potecaria);
Allegato 1.3.d (Sentenza Immobile Complesso Cantagrillo);
Allegato 1.3.e (Elenco Titoli di credito oggetto di pegno
suddiviso per Banche Chirografarie beneficiarie);
Allegato 2.4.4 (Postergazione rimborso finanziamenti soci);
Allegato 2.4.6 (Bozza Pegno Azioni Giusti Costruzioni);
Allegato 3.1 (Esposizione BT);
Allegato 3.1.1 (Esposizione Consolidata BT suddivisa per
Banche Chirografarie);
Allegato 3.1.1.(i) (Piano Rientro Esposizione Consolidata
BT);
Allegato 3.3 (Piano di rientro esposizione leasing scaduta);
Allegato 4 (Esposizione Ipotecaria suddivisa per Banche Ipo-
tecarie);
Allegato 4.1.1 (Esposizione Ipotecaria Pontedera suddivisa
per Banche Pool Pontedera);
Allegato 4.1.2 (Piano di Ammortamento Esposizione Ipotecaria
Pontedera per limporto capitale);
Allegato 4.2.1 (Esposizione Ipotecaria Immobili Ultimati e
Terreni suddivisa per Banche Immobili Ultimati e Terreni);
Allegato 4.2.2 (Piano di Ammortamento Esposizione Ipotecaria
Immobili Ultimati e Terreni);
Allegato 4.3.1 (Esposizione Cantiere Ex Breda);
Allegato 4.3.2 (Piano di Ammortamento Esposizione Ipotecaria
Cantiere Ex Breda Senior suddiviso per Lotto O- Lotto H- Lotto
B+D);
Allegato 5.1 (Bozza Atto rinegoziazione da completarsi a se-
conda della diversa Esposizione Ipotecaria);
Allegato 5.1 bis (Bozza Atto rinegoziazione dell Esposizio-
ne Ipotecaria relativa al Esposizione Ipotecaria Cantiere Ex
Breda Senior);
Allegato 5.1 ter (Bozza atto rinegoziazione Esposizione Ipo-
tecaria Pontedera);
Allegato 5.2 (Finanziamento Virtuale);
Allegato 5.4 (Descrizione catastale e per metratura
dellImmobile Complesso Cantagrillo);
Allegato 6.1.1 (Bozza Contratto Finanziamento Cantiere Ex
Breda);
Allegato 6.1.2 (Immobili oggetto di garanzia del Contratto

di Finanziamento);
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 80 87

Allegato 6.2.1 (Nuovo Finanziamento Ipotecario suddiviso per
Banche Nuovo Finanziamento);
Allegato 6.2.2 (Immobile oggetto di ipoteca di secondo grado
a fronte dellapertura di credito ipotecaria);
Allegato 6.2.2 (c) (Bozza Nuovo Finanziamento Ipotecario);
Allegato 6.2.3 (Piano di ammortamento Nuovo Finanziamento
Ipotecario);
Allegato 6.3 (Contratto Finanziamento Ipotecario Pontedera
con le successive integrazioni);
Allegato 6.3.1 (Addendum al Contratto di Finanziamento Ipo-
tecario Pontedera);
Allegato 6.4 (Fideiussione Bencivenni);
Allegato 6.4.2 (Piano di ammortamento Finanziamento Al-
lianz);
Allegato 6.5.1. (Addendum Erogazione BNL);
Allegato 7.1 (Piano di Dismissioni suddiviso per Immobili
Ultimati e Terreni, Cantiere Ex Breda, Cantiere Pontedera);
Allegato 7.2 (Bozza Mandato a Vendere);
Allegato 8.7.2. (Flussi di Cassa Indiretti Pontedera);
Allegati 8.7.2 (b) (i) (Rimborso Nuovo Finanziamento Ipote-
cario con i Flussi di cassa Pontedera);
Allegato 8.7.2 (b) (ii) (Rimborso esposizione chirografaria
con i flussi di Cassa Pontedera);
Allegato 8.8 (Conferma Garanzie Soci);
Allegato 8.10.5 (Interessi Scaduti per interessi di natura
ipotecaria ed interessi di natura chirografaria);
Allegato 8.10.7 (Differenziali scaduti);
Allegato 9.1.2 (Assetto partecipativo Parte I e Parte II);
Allegato 9.1.4 (Ricorso ex art. 161 Legge Fallimentare);
Allegato 9.4(Controversie);
Allegato 11.8 (Parametri Finanziari Giusti e Parametri Fi-
nanziari Giusti Costruzioni);
Allegato 13.5 (Comunicazioni).
ARTICOLO 21 - TRASPARENZA
Parte Giusti d atto che lAccordo Finanziario stato nego-
ziato e stipulato con lassistenza dellAdvisor e dei propri
professionisti e consulenti, che hanno concorso alla sua impo-
stazione ed alla sua finalizzazione del documento in modo che
lo stesso risulti coerente con il Piano Giusti per lEdilizia,
come asseverato dal Professionista.
Parte Giusti d inoltre atto di avere essa stessa esaminato,
con lassistenza dellAdvisor e dei rispettivi professionisti,
ogni clausola, dichiarazione e pattuizione contenuta
nellAccordo Finanziario, avendone ricevuto copia integrale,
idonea alla sottoscrizione, in congruo anticipo rispetto alla
Data di Stipula.
Per la sottoscrizione ai margini dei fogli del presente atto e
degli allegati le parti concordemente delegano:

Giusti Giancarlo, Gori Luca Giovanni, Alessandro Giuntoli,
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 81 87

Marco Pieracci, Andrea Grilli
F.to: Giusti Giancarlo
F.to: Marco Pieracci
F.to: Alessandro Giuntoli
F.to: Grilli Andrea
F.to: Alessio Paoli
F.to: Mauro Scasso
F.to: Alberto Bonechi
F.to: Luca Giovanni Gori
F.to: Andrea Cleto Rindi
F.to: Alessandro Stefano Pisaneschi
F.to: Francesco Pio De Magistris
F.to: Roberto Mugnaioli
F.to: Patrizio Rosi
F.to: Francesco Ricci
F.to: Valerio Bernardo
F.to: Cristiano Lazzeri
F.to: Romboli Stefano
F.to: Stefano Ammannati
F.to: Nardini Vittorio
F.to: Giuseppe Messa
REPERTORIO N 215.831
AUTENTICAZIONE DI FIRME
REPUBBLICA ITALIANA
Certifico io sottoscritto DOTT. MARCO REGNI, Notaio in Pi-
stoia, iscritto al Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di
Firenze, Pistoia e Prato, vere ed autentiche le firme apposte
in mia presenza, in Pistoia, Piazza Duomo c/o il Palazzo dei
Vescovi, in calce ed a margine alla scrittura che precede, dai
signori a me noti:
- Giusti Giancarlo, nato a Pistoia il giorno 7 febbraio 1965 e
residente in Pistoia, via Delle Capanne Vecchie n. 6 e domici-
liato per la carica presso la sede della societ in appresso
indicata, quale Amministratore Unico e legale rappresentante
della Societ "GIUSTI PER L'EDILIZIA SPA" con socio unico, con
sede in Pistoia, via Gora e Barbatole n. 170, capitale sociale
Euro 10.000.000,00 (diecimilioni virgola zero zero) interamen-
te versato, diviso in n. 10.000.000 (diecimilioni) di azioni
del valore di Euro 1,00 (uno virgola zero zero) l'una, codice
fiscale, Partita IVA e numero di iscrizione del Registro Im-
prese di Pistoia 01174180479 ed iscritta al n. 124149 del Re-
pertorio Economico Amministrativo tenuto dalla Camera di Com-
mercio di Pistoia;
- Pieracci Marco, nato a Pistoia il 23 aprile 1963, domicilia-
to per la carica presso la sede della societ in appresso in-
dicata, quale Consigliere e legale rappresentante della Socie-
t "GIUSTI COSTRUZIONI S.P.A.", con sede in Pistoia, via Gora
e Barbatole n. 170, capitale sociale Euro 120.000,00 (cento-

ventimila virgola zero zero) deliberato, sottoscritto ed esi-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 82 87

stente ed Euro 37.500,00 (trentasettemilacinquecento virgola
zero zero) versato, codice fiscale, Partita IVA e numero di
iscrizione del Registro Imprese di Pistoia 01752750479 ed i-
scritta al n. 176446 del Repertorio Economico Amministrativo
tenuto dalla Camera di Commercio di Pistoia;
- GIUNTOLI ALESSANDRO, nato a Pistoia il giorno 8 settembre
1964 e residente in Pistoia, via Fiorentina n. 325;
- GRILLI ANDREA o ANDREA SILVIO, nato a Prato il 13 giugno
1952 e residente in Prato, via G. Bruno n. 66;
- PAOLI Alessio, nato a Firenze il 28 luglio 1973, nella qua-
lit di QUADRO DIRETTIVO, domiciliato per la carica ove ap-
presso, in rappresentanza dell'"ICCREA BANCAIMPRESA S.p.A.",
con sede in Roma alla via Lucrezia Romana n.41/47, capitale
sociale deliberato Euro 474.765.250,50 (quattrocentosettanta-
quattro milioni settecentosessantacinquemila duecentocinquanta
virgola cinquanta), interamente versato, iscritta al R.E.A. di
Roma al n. 417224, codice fiscale e iscrizione Registro Impre-
se di Roma n. 02820100580, partita IVA 01122141003, iscritta
all'Albo delle Banche di cui all'art. 13 del D.Lgs. 385/93 al
n.ro 5405, soggetta ad attivit di direzione e coordinamento
da parte di ICCREA HOLDING S.p.A., appartenente al Gruppo Ban-
cario Iccrea, Iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari n. 20016;
- RICCI Francesco, nato a Prato il 6 aprile 1970;
- BERNARDO Valerio, nato a Sondrio il 21 luglio 1965;
entrambi domiciliati per la carica ove infra, nella loro qua-
lit di Quadri Direttivi, della "BANCA NAZIONALE DEL LAVORO
S.P.A.", con sede legale in Roma, via Vittorio Veneto n. 119,
iscritta all'Albo delle Banche e Capogruppo del Gruppo Banca-
rio BNL iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari presso la Banca
d'Italia, societ soggetta ad attivit e coordinamento del So-
cio Unico BNP Paribas S.A. - Parigi, capitale sociale Euro
2.076.940.000,00= interamente versato, codice fiscale e numero
di iscrizione del Registro delle Imprese di Roma n.
09339391006;
- LAZZERI Cristiano, nato a Firenze il 14 ottobre 1973, Quadro
Direttivo, domiciliato per la carica ove infra, che rappre-
senta UNICREDIT S.P.A. - Sede Sociale: Via Alessandro Spec-
chi n.16 - 00186 Roma - Direzione Generale: Piazza Gae Aulen-
ti, 3 - Tower A - 20154 Milano, Capitale Sociale Euro
19.654.856.199,43 (diciannove miliardi seicentocinquantaquat-
tro milioni ottocentocinquantaseimila centonovantanove virgola
quarantatre) interamente versato - Banca iscritta all'Albo
delle Banche e Capogruppo del Gruppo Bancario UniCredit - Albo
dei Gruppi Bancari: cod. 02008.1 - Cod. ABI 02008.1 - iscri-
zione al Registro delle Imprese di Roma, Codice Fiscale e Par-
tita Iva n. 00348170101 - Aderente al Fondo Interbancario di
Tutela dei Depositi;
- ROMBOLI Stefano, nato a Siena il 14 dicembre 1962 e domici-

liato per la carica ove infra, nella sua qualit di Quadro Di-
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 83 87

rettivo della "Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.", con
sede in Siena, Piazza Salimbeni 3, capitale sociale Euro
7.484.508.171,08 (sette miliardi quattrocentoottantaquattro
milioni cinquecentoottomila centosettantuno virgola zero ot-
to), alla data del giorno 10 maggio 2013, iscritta nel Regi-
stro delle Imprese di Siena, Codice Fiscale e Partita Iva n.
00884060526 - aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei
Depositi - Capogruppo del Gruppo Bancario Monte dei Paschi di
Siena - Codice Banca 1030.6 - Codice Gruppo 1030.6, iscritta
all'Albo presso la Banca d'Italia al n. 5274;
- ROMBOLI Stefano, come sopra identificato, quale procuratore
della Banca "MONTE DEI PASCHI DI SIENA CAPITAL SERVICES BANCA
PER LE IMPRESE S.P.A." con sede legale in Firenze, viale Maz-
zini n. 46, Codice Fiscale, P. IVA e numero di iscrizione al
Registro delle Imprese di Firenze n. 00816350482, iscritta
all'Albo delle Banche al n. 4770, societ soggetta all'attivi-
t di direzione e coordinamento di Banca Monte dei Paschi di
Siena S.p.A. ed appartenente al Gruppo Bancario Banca Monte
dei Paschi di Siena, iscritto all'Albo dei Gruppi Bancari cod.
1030.6;
- AMMANNATI STEFANO, nato a Pisa il 26 novembre 1966, Quadro
Direttivo, domiciliato per la carica in Pistoia, via Roma n.
3, in rappresentanza della CASSA DI RISPARMIO DI PISTOIA E
DELLA LUCCHESIA S.P.A. - Societ soggetta all'attivit di di-
rezione e coordinamento di Intesa Sanpaolo S.p.A. ed apparte-
nente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all'Albo
Gruppi Bancari, aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei
Depositi e al Fondo Nazionale di Garanzia, con sede legale in
Pistoia, via Roma n. 3, codice fiscale e partita IVA
00092220474, capitale sociale di Euro 171.846.279,99 i.v., so-
ciet iscritta nel Registro delle Imprese di Pistoia al n.
00092220474 ed all'Albo Banche al n. 5129;
- SCASSO Mauro, nato a Savona il giorno 11 luglio 1961 e domi-
ciliato per la carica ove infra, nella sua qualit di Quadro
Direttivo, ed in rappresentanza del "BANCO POPOLARE SOCIETA'
COOPERATIVA, avente sede legale in VERONA, Piazza Nogara, 2,
Codice Fiscale e Partita IVA e numero di Iscrizione al Regi-
stro delle Imprese di Verona 03700430238, Aderente al Fondo
Interbancario di Tutela dei Depositi e al Fondo Nazionale di
Garanzia, Capogruppo del Gruppo Bancario Banco Popolare, I-
scritto all'albo dei Gruppi Bancari;
- BONECHI Alberto, nato a San Giovanni Valdarno (AR) il 29 a-
prile 1961, domiciliato per la carica ove infra, il quale in-
terviene per il "MEDIOCREDITO ITALIANO S.P.A.", con sede in
Milano, via Cernaia 8/10, capitale sociale di Euro
572.043.495,00 (cinquecentosettantadue milioni quarantatremila
quattrocentonovantacinque virgola zero zero), societ uniper-
sonale, codice fiscale e iscrizione nel Registro delle Imprese
di Milano n. 13300400150, iscritta al R.E.A. presso la Camera
di Commercio di Milano al n. 1637372, iscritta all'albo delle
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 84 87

banche, soggetta all'attivit di direzione e coordinamento di
Intesa Sanpaolo S.p.A. ed appartenente al "Gruppo Intesa San-
paolo", iscritta all'Albo dei Gruppi Bancari;
- GORI Luca Giovanni, nato a Pistoia il giorno 11 dicembre
1960 e domiciliato per la carica in Pistoia, frazione Masiano,
via di Masiano n. 6/A, quale procuratore della "BANCA DI CRE-
DITO COOPERATIVO DI MASIANO (PISTOIA) SOCIETA' COOPERATIVA",
iscritta all'Albo delle Societ Cooperative con il numero
A162105 in data 23 giugno 2005, sezione Cooperative a Mutuali-
t Prevalente di cui agli articoli 2512, 2513 e 2514 del codi-
ce civile, codice fiscale, partita iva, e numero di iscrizione
nel Registro delle Imprese di Pistoia, 00090660473, con sede
in Pistoia, frazione Masiano, via di Masiano n. 6/a;
- RINDI Andrea Cleto, nato a Pistoia il giorno 11 ottobre
1959, Quadro Direttivo, domiciliato per la carica ove infra,
in rappresentanza del "CREDITO VALDINIEVOLE Banca di Credito
Cooperativo di Montecatini Terme e Bientina Societ Cooperati-
va", con sede in Montecatini Terme, via U. Foscolo n. 16/2,
iscritta presso la C.C.I.A.A. di Pistoia nel Registro delle
Imprese con codice fiscale e numero di iscrizione 00088180476
(gi iscritta al numero 1431 presso il Tribunale di Pistoia),
all'Albo delle Societ Cooperative con il n. A163872 e nel Re-
pertorio Economico Amministrativo al n. 43493;
- ROSI Patrizio, nato a Pistoia il 22 ottobre 1951, domicilia-
to agli effetti del presente atto in Pistoia-frazione Ponte-
lungo, via Provinciale Lucchese n. 125/b, in qualit di Presi-
dente e legale rappresentante della "VIBANCA BANCA DI CREDITO
COOPERATIVO DI S. PIETRO IN VINCIO - Societ Cooperativa", con
sede in Pistoia, frazione Pontelungo, Via Provinciale Lucchese
n. 125/b, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro
delle Imprese di Pistoia n. 00135550473, iscritta all'albo de-
gli enti creditizi presso la Banca d'Italia, codice ABI
8829.4;
- PISANESCHI Alessandro Stefano, nato a San Marcello Pistoiese
il 25 giugno 1962, nella sua qualit di QUADRO DIRETTIVO della
"BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI VIGNOLE E DELLA MONTAGNA PI-
STOIESE - SOCIETA' COOPERATIVA", con sede in Quarrata, frazio-
ne Vignole, via IV Novembre, n. 108, codice fiscale e iscri-
zione nel Registro delle Imprese di Pistoia n. 00138580477,
iscritta all'Albo delle Cooperative a mutualit prevalente al
n. A159491;
- DE MAGISTRIS Francesco Pio, nato a San Giovanni Rotondo (FG)
il 18 maggio 1972, Quadro Direttivo, domiciliato per la carica
ove infra, in rappresentanza dell'UNICREDIT LEASING S.P.A.
gi Locat Spa (Gruppo Bancario Unicredit, Albo dei Gruppi Ban-
cari n. 2008.1), con sede legale in Bologna, via Rivani n. 5,
- Capitale Sociale Euro 410.131.062,00 (quattrocentodieci mi-


lioni centotrentunomila sessantadue virgola zero zero), numero
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 85 87

di iscrizione presso il Registro delle Imprese di Bologna e
Codice Fiscale n. 03648050015;
- MUGNAIOLI Roberto, nato a Rapolano Terme (SI) il 1 febbraio
1967, Amministratore Delegato, della "LOAN AGENCY SERVICES
S.R.L.", con socio unico, - con sede legale in Roma, Via A.
Gramsci n. 34, Codice Fiscale e Partita Iva ed iscrizione nel
registro delle imprese di Roma: 10568391006, Capitale Sociale
Euro 100.000,00 (centomila virgola zero zero) i.v., REA (RM)
n. 1240675.
Comparenti della cui identit personale io Notaio sono certo -
previo richiamo fatto da me Notaio alle sanzioni penali previ-
ste dall'art. 76 del T.U. delle disposizioni legislative e re-
golamentari in materia di documentazione amministrativa in ca-
so di dichiarazione mendace.
Pistoia, l trenta gennaio duemilaquattordici.
Sottoscritto alle ore 02.40 (due e quaranta)
F.to: Dott. Marco Regni - Notaio
REPERTORIO N 215.833
AUTENTICAZIONE DI FIRMA
REPUBBLICA ITALIANA
Certifico io sottoscritto DOTT. MARCO REGNI, Notaio in Pi-
stoia, iscritto al Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di
Firenze, Pistoia e Prato, vera ed autentica la firma apposta
in mia presenza, in Pistoia, Piazza Duomo c/o il Palazzo dei
Vescovi, in calce ed a margine alla scrittura che precede, dal
signor a me noto:
- NARDINI Vittorio, nato a Pistoia il 2 agosto 1940, e domici-
liato per la carica in Pistoia ove infra, quale Presidente
della "BANCA DI PISTOIA CREDITO COOPERATIVO - SOCIETA' COOPE-
RATIVA", con sede in Pistoia, Corso Silvano Fedi n. 25, capi-
tale sociale Euro 423.641,16
(quattrocentoventitremilaseicentoquarantuno virgola sedici)
interamente versato, iscritta nel Registro Imprese di Pistoia
al numero e codice fiscale 00513860478 e al n. 129368 R.E.A.,
iscritta all'Albo delle Societ Cooperative Sezione Cooperati-
ve a Mutualit Prevalente al n. A156073;
Comparente della cui identit personale io Notaio sono certo -
previo richiamo fatto da me Notaio alle sanzioni penali previ-
ste dall'art. 76 del T.U. delle disposizioni legislative e re-
golamentari in materia di documentazione amministrativa in ca-
so di dichiarazione mendace.
Pistoia, l trenta gennaio duemilaquattordici.
Sottoscritto alle ore 11.00 (undici)
F.to: Dott. Marco Regni - Notaio
REPERTORIO N 215.837
RACCOLTA N. 48.365
AUTENTICAZIONE DI FIRMA
REPUBBLICA ITALIANA
Certifico io sottoscritto DOTT. MARCO REGNI, Notaio in Pi-
stoia, iscritto al Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 86 87

Firenze, Pistoia e Prato, vera ed autentica la firma apposta
in mia presenza, in Pistoia, Piazza Duomo c/o il Palazzo dei
Vescovi, in calce ed a margine alla scrittura che precede, dal
signor a me noto:
- MESSA Giuseppe, nato a Presicce il 20 giugno 1959, quale
procuratore dell'"ALLIANZ S.P.A." - con socio unico - con sede
legale in Trieste, Largo U. Irneri 1, codice fiscale, P. IVA e
numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Trieste n.
05032630963, capitale Sociale Euro 403.000.000,00 (quattrocen-
totremilioni virgola zero zero) i.v., R.E.A. di Trieste n. TS-
126343.
Comparente della cui identit personale io Notaio sono certo -
previo richiamo fatto da me Notaio alle sanzioni penali previ-
ste dall'art. 76 del T.U. delle disposizioni legislative e re-
golamentari in materia di documentazione amministrativa in ca-
so di dichiarazione mendace.
Pistoia, l trenta gennaio duemilaquattordici.
Sottoscritto alle ore 13.10 (tredici e dieci)
F.to: Dott. Marco Regni Notaio
- Copia su supporto informatico conforme all'originale del do-
cumento su supporto cartaceo, ai sensi dell'art. 23, comma 5
del D.Lgs 82/2005.
- Registrato a Pistoia il giorno 30 gennaio 2014 al numero 652
Serie 1T.
ID: 102120001
30/04/2014
Archivio ufficiale delle C.C.I.A.A. Pag di 87 87