Sei sulla pagina 1di 3

HEAVY DUTY

L'allenamento heavy duty un metodo di allenamento ad alta intensit


consigliato per atleti avanzati, non consigliabile questo allenamento per
atleti principianti. Questa tecnica molto onerosa sia dal punto di vista
fisico che dal punto di vista mentale:dovremo in tutti i modi resistere alla
fatica andando oltre al cedimento concentrico. ata la natura
dell'allenamento, alcuni soggetti potrebbero non riuscire ad allenarsi
correttamente. !rima di scendere nel concreto della programmazione
iniziamo a contestualizzare questo tipo di allenamento: il nostro corpo
migliora a fronte degli stimoli imposti da un allenamento,ma si adatta a
questi. "el momento in cui noi ci alleniamo da molto tempo potremo finire
in quello che si definisce stallo,ossia non riusciamo pi# a migliorare. !er
tornare a crescere necessario dare una svolta al nostro allenamento in
modo tale da scioccare i muscoli con qualcosa di nuovo. $n questo
momento utile l'heavy duty, un allenamento ad alta intensit,molto
faticoso e inusuale che sicuramente ci dar una nuova forte scarica
permettendoci di progredire. Questo allenamento comunque dovr essere
eseguito per un massimo di %&' settimane poich( dopo questo periodo di
tempo il nostro corpo si adatter anche a questo stimolo e sar necessario
cambiarlo nuovamente. )alutando questo metodo di allenamento possiamo
dire che i parametri sono completamente diversi da un allenamento
tradizionale. L'intensit molto alta, il volume e la frequenza invece sono
molto ridotti. $l tempo sotto tensione *+,+- elevato. )a ricordato che un
allenamento cos. oneroso dal punto di vista fisico e mentale necessita di un
adeguato riposo, se noi non permettiamo al nostro corpo di recuperare
rischieremo di andare in sovrallenamento con un conseguente decremento
dei risultati.
)eniamo ora alla strutturazione dell'allenamento: si pu/ benissimo
strutturare l'allenamento in 0 sedute settimanali ,
"ella prima seduta possiamo allenare il petto utilizzando due esercizi in
superserie come
petto
pectoral machine 1 ripetizioni 2 3 ripetizioni forzate superserie con panca
inclinata 1 ripetizioni 2 3 forzate
le spalle
alzate laterali 1 ripetizioni superserie con lento avanti 1 ripetizioni
tricipiti
spinte in basso 1 ripetizioni superserie con french press
seconda seduta
gambe
leg e4tension 1 ripetizioni 2 burns in superserie con leg press 1 ripetizioni
2 burns
leg curl 1 ripetizioni in superserie con calf machine 1 ripetizioni
terza seduta
schiena
pulley 1 ripetizioni 2 3 burns in superserie con lat machine 1 ripetizioni 2
3 burns
bicipiti
curl bilanciere 1 ripetizioni superserie curl ai cavi
!rima di eseguire una serie ricordatevi di eseguire un adeguato
riscaldamento.
5inita la serie riposatevi 6&' minuti prima di eseguirne una nuova. Quando
non arriverete pi# a cedimento nell'ottava ripetizione aumentate i carichi.
La cadenza delle ripetizioni lenta % secondi a salire e % secondi a
scendere, arco di movimento deve essere completo tranne ovviamente
nelle burns.
7sistono molteplici varianti dell'allenamento heavy duty,questa tabella
una delle tante possibili. Questa stata scritta a scopo esemplificativo, pu/
tuttavia essere eseguita tranquillamente. 8icordatevi per/ che nella serie di
allenamento dovete dare il 9::; delle vostre possibilit per ottimizzare
l'allenamento. <d alcuni un allenamento con una monoserie potr risultare
molto strano, tuttavia questo metodo stato concepito in questo modo dal
suo fondatore <rthur =ones. L'allenamento heavy duty non deve durare pi#
di 0: minuti.
>?"@$78<A$?"$ @,LL'<LL7"<B7"+?
$l metodo heavy duty ha avuto il suo massimo momento i gloria negli anni
1: grazie al culturista BiCe Bentzer fermamente convinto della sua
efficacia. Bentzer aveva un fisico impressionante per l'epoca e attribuiva
gli ottimi risultati al suo metodo di allenamento l'heavy duty appunto.
"umerose critiche sono state mosse contro questa filosofia di allenamento,
alcune riguardavano solamente l'operato di =ones, il quale era un venditore
di macchinari da palestra, lo accusarono di inventare una teoria per
vendere i suoi prodotti senza alcun fondamento scientifico.
<ltre critiche invece sono propriamente contro il metodo di allenamento.
@econdo alcuni infatti non esiste sport al mondo in cui si selezioni una
parte del corpo e la si alleni sino a che sia impossibile muoverla,ma pi#
logico allenare la stessa parte del corpo pi# volte senza raggiungere il
cedimento.
!roprio questo per/ per Bentzer era il motivo per il quale l'heavy duty
funzionava, questo infatti doveva fornire solo uno shocC fortissimo al
nostro corpo, poi spettava a noi lasciarlo recuperare.
L'allenamento ad alta intensit successivamente ha avuto notevoli sviluppi
dalla teoria originale di =ones e Bentzer. >i sono alcuni punti tuttavia che
possono essere discutibili:
9 serie per alcuni gruppi muscolari veramente poco,
necessario avere sempre la massima concentrazione poich( l'allenamento
molto breve e non ci si pu/ permettere di sbagliare una serie.
>redo quindi che questo metodo possa essere intelligentemente utilizzato
saltuariamente per dare una forte scossa al nostro organismo e un forte
impulso di crescita. +uttavia credo che questa tecnica non debba essere
utilizzata in modo cronico e che lo scheletro dell'allenamento deve essere
formato da altri metodi.