Sei sulla pagina 1di 2

TERMINOLOGIA ANATOMICA

Lanatomia umana la scienza che studia la morfologia, la struttura e le relazioni tra le diverse
parti che costituiscono il corpo delluomo. Il termine deriva dal greco anatom che significa
dissezione, poich per studiare un corpo nei suoi diversi organi parti bisogna necessariamente
sezionarlo, tagliarlo.

Tale scienza si divide in due branche: lanatomia macroscopica e lanatomia microscopica. La
prima studia gli organi visibili ad occhio nudo, mentre la seconda, osserva le fini strutture, come
cellule e tessuti, osservabili solo attraverso lausilio del microscopio.

Discipline afferenti alle scienze mediche sono listologia che studia la struttura dei tessuti
osservabili con il microscopio ottico e la citologia che osserva la compagine ultrastrutturale delle
cellule attraverso il microscopio elettronico.

La fisiologia unaltra importante scienza che ci permette di capire come funziona lorganismo
umano.

Informazioni sulla struttura, sulla fisiologia e sulle relazioni tra le diverse componenti
dellorganismo umano ci vengono spiegate da altre discipline collaterali quali:

Lembriologia che studia le modificazioni a cui vanno incontro le strutture dellorganismo umano
durante il suo sviluppo, dalla momento del concepimento (fecondazione = unione della cellula uovo
e dello spermatozoo = zigote = prima cellula del nuovo organismo);

Lauxologia (anatomia della crescita) che studia lo sviluppo dellorganismo dopo la nascita;

Infine, per meglio comprendere le normali strutture e funzioni del corpo umano ci vengono in aiuto
altre scienze come la patologia - che studia le malattie, ossia le alterazioni di varia natura a carico
delluomo, come quelle anatomiche (anatomia patologica), tissutali (anatomia tissutale) e
fisiologiche (fisiopatologia) o lo studio comparato con le specie affini alluomo, attraverso
lanatomia e lembriologia comparata.


TERMINOLOGIA ANATOMICA


Nellanatomia macroscopica per descrivere i diversi organi che compongono il corpo umano
occorre utilizzare:
Punti di riferimento e un lessico medico appropriato

La posizione anatomica di riferimento quella delluomo in:
1. stazione eretta;
2. braccia lungo i fianchi;
3. palmo delle mani rivolte anteriormente.

Per indicare le diverse parti del corpo si usa una specifica terminologia con nomi spesso in latino
(ad esempio genu per ginocchio, maxilla mandibola, dens per dente, nasus per naso ecc.).
PER LOCALIZZARE LE DIVERSE PARTI DEL CORPO SI USANO ALCUNI PIANI:


Piano sagittale mediano (detto anche piano mediale di simmetria)

il piano verticale che passa attraverso la sutura sagittale (quella che unisce le due ossa parietali
della testa) e divide il corpo umano in due met speculari, una destra e laltra sinistra. Sono dette
sezioni sagittali tutte le sezioni parallele a questo piano.

Piano frontale (detto anche piano coronale)

il piano verticale che passa attraverso la sutura coronale (quella che salda losso frontale con le
due ossa parietali) e ortogonale al piano sagittale. Divide il corpo umano in due met (non
simmetriche): quella anteriore o ventrale e quella posteriore o dorsale. Sono dette sezioni
frontali tutte le sezioni parallele a questo piano.

Piano trasversale (detto anche piano trasverso o orizzontale)

un piano orizzontale, ortogonale ai precedenti, che taglia a una determinata altezza il corpo
umano (o una sua parte) in due met asimmetriche: una superiore e laltra inferiore. Sono dette
sezioni trasversali tutte le sezioni parallele a questo piano.

Per tutte le strutture allungate del nostro corpo si pu sentir parlare di sezione longitudinale,
quella che passa lungo il suo asse maggiore, mentre si dice sezione trasversale quella che passa
attraverso lasse minore.

Definiti questi piani di riferimento possiamo ora introdurre altri termini collegati, ossia:

mediale ci che sta pi vicino al piano sagittale mediano;
laterale ci che sta pi lontano dal piano sagittale mediano;
prossimale (vocabolo usato soprattutto per gli arti) la parte pi vicina alla giunzione con il tronco
del corpo umano;
distale (vocabolo usato soprattutto per gli arti) la parte pi lontana alla giunzione con il tronco del
corpo umano.

Osservando gli arti (gamba, coscia, braccio e avambraccio) questi li possiamo dividere in terzi:
1. terzo distale;
2. terzo prossimale;
3. terzo medio.

ventrale ci che si trova in direzione della superficie anteriore del corpo;
dorsale ci che si trova in direzione della superficie posteriore del corpo;

Nomi particolari:

volare: la superficie anteriore dellavambraccio
palmare: la superficie anteriore della mano
pianta: la superficie inferiore del piede
dorso: la superficie che guarda in alto del piede o la superficie posteriore della mano