Sei sulla pagina 1di 7

ANTIPASTO: PATE DI OLIVE NERE

Ilpate di olive nere e un condimento molto usato per insaporire i


primi piatti di pasta, o come crema da spalmare su tartine o
bruschette. Potremmo dire che e patrimonio di tutte le regioni ricche
produttrici di olive , come ad esempio laLiguria, la Toscana e la
Sicilia , che lo preparano ognuna con le proprie varianti.

Ingredienti (per 6 persone)
-Acciughe sotto sale (4)
-Aglio (1 spicchio)
-Capperi sotto sale lavati (2 cucchiai)
-Olio di oliva (1 bicchiere)
-Olive nere denocciolate (160 gr)
-Tonno sott'olio (80 gr compreso l'olio)

Preparazione
Pulite, deliscate le acciughe e mettetele insieme agli altri ingredienti
in un frullatore: aggiungete lolio goccia a goccia fino a quando non
otterrete una crema morbida ma allo stesso tempo compatta. Il pate
d.olive nere puo essere usato come condimento per insaporire primi
piatti oppure per una ottima bruschetta, spalmato su una fetta di pane
tostato .


PRIMO PIATO: RISOTTO ALLO ZAFFERANO

Il risotto allo zafferano, e' uno dei piatti tipici della tradizione
culinaria lombarda, ed e spesso confuso con il "risotto ala milanese"
o come lo chiamano i milanesi di una volta "risott giald", che
presenta delle piccole ma sostanziali ddifferenze, come l'assenza del
vino e l'aggiunta di midollo di bue. Nel Nord dItalia il risotto allo
zafferano e sicuramente il piu diffuso e preferito da giovani e
buongustai, in quanto semplice da preparare, gustoso, leggero e
colorato. Di questo risotto giallo, troviamo diverse versioni, e ricette
storiche; preparato dagli chef di tutto il mondo, e abbastanza comune
trovare il risotto allo zafferano accompagnato a funghi, in genere
porcini, salsicce o perche no, scampi e altri frutti di mare.

Ingredienti (per 4 persone)
-Brodo (1 litro)
-Burro (125 gr)
-Cipolle (1)
-Grana Padano grattugiato (150 gr)
-Riso Carnaroli (350 gr)
-Vino Bianco (1 bicchiere)
-Zafferano (1 bustina)
-Zafferano (1 pizzico di pistilli)

Preparazione
Per preparare il risotto allo zafferano cominciate tritando finemente
la cipolla, dopodiche fate sciogliere, a fuoco lento, 80 gr di burro
facendo attenzione che non frigga, quindi aggiungete la cipolla tritata
finemente e fatela imbiondire mescolando continuamente con un
cucchiaio di legno. Unite il riso e fatelo tostare facendogli assorbire
bene il burro, dopodiche alzate il fuoco e bagnate il riso prima con il
vino, che lascerete evaporare, e poi con 2 mestoli di brodo bollente;
mescolate sempre e, quando questo sara quasi assorbito,
aggiungetene altri 2 mestoli. Questa operazione dovra essere ripetuta
fino alla completa cottura. A meta cottura, sciogliete lo zafferano in
poco brodo e versatelo nel riso facendolo amalgamare bene . Una
volta che il riso ha raggiunto la cottura desiderata va tolto dal fuoco e
mantecato con il grana grattugiato e con il resto del burro. Prima di
servirlo, e meglio lasciare riposare il risotto allo zafferano per
qualche istante, in modo che possa insaporirsi. Spargete i pistilli di
zafferano sul risotto per decorare i piatti di portata.

Consiglio
Quando preparate il risotto allo zafferano , ricordatevi che il vino con
il quale bagnare il riso dopo la tostatura nel burro, meglio che sia a
temperatura ambiente; utilizzarlo freddo da frigorifero infatti,
bloccherebbe la cottura . Lo stesso discorso vale per il brodo,che
deve essere sempre in ebollizione per non fermare la cottura ad ogni
aggiunta. Salare il riso, e una operazione da effettuare poco prima del
termine della cottura, in quanto il riso viene bagnato con il brodo che
e gia salato di per se, quindi e meglio controllare il grado di sapidita
al termine, per evitare brutte sorprese . Se avete occhio per le dosi, e
avete preparato solo la giusta quantita di brodo, sicuri che non possa
avanzare, allora e possibile sciogliere lo zafferano direttamente nel
brodo: questo lo aiutera ad amalgamarsi al meglio, per andare a
formare un timo risotto allo zafferano , o se preferite, alla milanese!

SECONDO PIATO: PETTO DI POLLO AI PEPERONI

Il petto di pollo ai peperoni e un secondo piatto di carne che si
prepara infarinando e rosolando i petti di pollo in padella per renderli
morbidi e teneri. Il pollo viene poi insaporito da un contorno di
pomodori e peperoni stufati e aromatizzati al vino bianco. Una ricetta
semplice ma appetitosa, che incontrera il gusto di tutti!

Ingredienti (per 4 persone)
-Brodo vegetale (500 ml)
-Burro (30gr)
-Olio di oliva (due cucchiai)
-Peperoni (250 gr gialli e 250 gr Rossi)
-Pollo petto (600gr)
-Pomodori ciliegia (200gr)
-Sale (q.b.)
-Scalogno (60 gr)
-Vino bianco (25 ml)

Preparazione
Per preparare il petto di pollo con i peperoni iniziate lavando i
pomodorini e tagliandoli a meta. Proseguite pulendo i peperoni per
eliminare i filamenti interni e tagliateli a listarelle. Preparate un trito
con 30 gr di scalogno e rosolatelo per pochi minuti in un tegame
antiaderente con un paio di cucchiai dolio extravergine doliva.
Quando sara rosolato aggiungete un mestolo di brodo vegetale e
fatelo evaporare; aggiungete un mestolo di brodo vegetale e fatelo
evaporare; aggiungete i pomodori tagliati a meta, fateli appassire
e aggiustate di sale. A questo punto aggiungete anche i peperoni,
coprite con il coperchio e fate cuocere le verdure a fuoco medio, per
almeno 30 minuti (se i peperoni dovessero asciugarsi tropo
aggiungete un mestolo di brodo durante la cottura). Ora passiamo alla
preparazione del pollo (se il petto di pollo fosse troppo alto
consigliamo di batterlo con l'aiuto del batticarne). Mettete il burro in
una padella antiaderente con i restanti 30 gr di scalogno e fatelo
rosolare. Nel frattempo infarinate i petti di pollo e, quando lo
scalogno sara appassito, aggiungeteli in padella e fateli rosolare 1
minuto per lato. Sfumate con il vino e um mestolo di brodo,
continuando la cottura per altri 8 minuti. Servite il petto di pollo con i
peperoni ben caldo.

















DESSERT: SORBETTO ALLA MENTA

Nel tempo destate e per dissetarsi non ce niente di meglio che un
gustoso sorbetto preparato con profumate foglioline di menta. Il
sorbetto e un dessert al cucchiaio molto leggero perche e
caratterizzato da un grana fine simile al gelato che lo rende un dessert
raffinato e molto gradevole al palato, il dolce ideale per concludere
una cena estiva con un tocco di originalita. Il sorbetto non si realizza
con sciroppi aromatizzati pronti ma con uno sciroppo preparato in
casa con semplici ingredienti: menta fresca, acqua e zucchero. Il
composto che si ottiene si lascia in infusione per un paio dore e poi,
dopo aver filtrato lo sciroppo e la menta, si procede alla realizzazione
del sorbetto con la gelatiera. Con pochi e semplici gesti otterrete un
sorbetto dalla consistenza morbida e dal gusto deciso e balsamico che
contraddistingue la menta. Offrite il sorbetto alla menta come dessert
o gustatelo concedendovi una fresca pausa nelle calde giornate
estive. Se volete provare altre varianti del sorbetto cliccate qui per
vedere tutte le ricette.

Ingredienti (per 4 persone)
-Acqua (750 ml)
-Menta fresca (100 gr)
-Zucchero semolato (300 gr)

Preparazione
Per realizzare il sorbetto alla menta iniziate staccando dai rametti le
foglie di menta, poi lavatele sotto lacqua corrente, ponetele in un
colino a sgocciolare e infine asciugatele con un canovaccio. In un
pentolino mettete lacqua, lo zucchero semolato, aggiungete anche le
foglioline di menta, cuocete a fuoco dolce e portate ad ebollizione.
Lasciate bollire per 2 minuti e poi spegnete il fuoco. Trasferite lo
sciroppo in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate in infusione
per un paio dore in frigorifero, fino a quando il liquido sara
completamente freddo, a quel punto riprendete la ciotola e filtrate lo
sciroppo in un colino. Frullate in un mixer (o con un frullatore ad
immersione) meta delle foglie di menta con meta dello sciroppo
filtrato (conservate l'altra meta dello sciroppo che servira in seguito)
fino ad ottenere un composto liscissimo che non presenta tracce di
foglie di menta. Filtrate il composto ottenuto con un colino a maglie
strette e incorporatelo all'altra meta dello sciroppo che avete tenuto
da parte, mescolate e trasferite il composto in una gelatiera. Azionate
la gelatiera, il sorbetto iniziera ad addensarsi ci vorranno circa 40
minuti perche il sorbetto raggiunga una consistenza cremosa ma ben
compatta. Trasferite quindi il sorbetto in una ciotola, ora il vostro
sorbetto alla menta e pronto! Conservatelo in congelatore fino al
momento di servirlo. Se non disponete di una gelatiera ponete il
composto in una bacinella e mettetelo in freezer, ricordandovi ogni
mezzora di romperlo con i rebbi di una forchetta, finche non
otterrete la cremosita e la densita giusta del vostro sorbetto. Questa
operazione richiedera circa 3 ore.