Sei sulla pagina 1di 5

SALAD DAYS INTERVIEW MAD TUBES

SD: Ciao DadoCome ti sembra questa edizione del SJ? E andata bene la vostra esibizione?

MT: Suonare al Summer sempre un piacere, personalmente ci ho gi suonato nel 2005 con gli HOT TUBES e lo
scorso anno con CLEM SACCOQuestanno mi sembrato cavalcare lo stesso successo nazional-popolare della
scorsa edizione e delle ultime in generaleE un festival che ormai a livello nazionale, e da parte mia ben venga che la
nostra musica sia ampiamente pubblicizzata e che compaiano nuovi fans e nuove figure in generale. Certo se
personalmente mi facessi la domanda: ma ledizione del 2005 lhai preferita a questultima?, probabilmente la risposta
sarebbe si, ma posso anche dire che (avendole vissute da spettatore) le prime 2-3 edizioni sono state decisamente le
migliori. Concludendo, in sostanza, chi critica il Summer J amboree a mio modesto parere probabilmente sbaglia, perch
questo festival semplicemente entrato in unaltra dimensione: internazionale e molto molto pi mainstream. (non so se
sia un bene o un male..)



SD: Parliamo un p della tua band: line upin che anno vi siete formatiinfluenze musicali

MD: Siamo tutti e tre della Country Side Milanese e ci si conosce da qualche annoI Mad Tubes, sono nati per scherzo
per una serata a cachet basso ove come Hot Tubes non avremmo potuto andarci, e ove era richiesto anche un po di
country, cos nacquero i Max Pierini And Dice Dado TUBES. E stata una serata veramente divertente. E da l non ci si
pi fermati e si finiti con lavvento di Laurent alla batteria per prediligere questo progetto accantonando
momentaneamente quello degli Hot Tubes. I Mad Tubes non sono legati al solo blues, ma anche a certa roots music sia
essa nera o bianca. Viene da noi reinterpretata in chiave molto pi rockin: ecco da cosa nasce il titolo del nostro lp
Rockin Roots (El Toro Records).

The MAD TUBES
Max Pierini (Vocals and Guitar)
Davide DiceDado Bianchi (Vocals and Upright Bass)
Laurent Le Mapo Mapelli (Snare, Bass Drums, Cymbals and Washboard)





SD: Progetti prossimi della band?

MT: Dobbiamo fare un video di un brano dellalbum appena uscito Hot Road Blues ed a novembre in programma una
breve tourne francese







SD: Cosa ne pensi della scena musicale del genere che vi riguarda in Italia?

MT: Domanda complessa HEHEHEIl genere che ci riguarda??? Facciamo una piccola premessa: diciamo che noi in
effetti veniamo molto pi spesso accostati al rocknroll che al blues e molto pi spesso veniamo chiamati ed avvicinati da
quel movimento anni 40 e 50 legato maggiormente ad altri generi ove rockabilly e swing la fanno da leoni. Per quel che
ci riguarda, credo questo derivi pi che altro da vecchie conoscenze e contatti personali, ma anche dal fatto che il blues
elettrico in Italia viene molto pi spesso interpretato e proposto in stile anni 70oddio, ci sono anche molti bravi artisti
che propongono original blues acustico. Ma quelli che amano come noi il primo blues elettrico quello in sintesi ad
esempio proponeva Leonard Chess nella sua Chess Records, in Italia non sono poi cos tanti; se poi si guarda anche chi
da a questa scelta anche un immagine coerente, il campo si restringe maggiormente. Comunque per tornare alla
domanda, credo che la scena musicale rockabilly sia in notevole fermento e che stia rivivendo un periodo molto florido di
band. Lo stesso vale per la musica swing, non tanto per i gruppi in s, ma per un movimento legato al ballo veramente
consistente.




SD: Sapevo che oltre agli impegni da musicista eri anche impegnato nellorganizzazione di un festival giunto
alla seconda edizione, con un numero crescente di partecipanti

MT: S appunto il VINTAGE ROOTS FESTIVAL di Inzago (MI) che in sostanza una 3 giorni di musica ma non solo. Si
svolge sempre durante lultimo week-end di giugno e questanno, hai detto bene, ha avuto la sua seconda edizione con
14 bands, 9 DJ s pi di 50 macchine pre 62 nella giornata di domenica, almeno 20 stand vintage. E stato un grand bel
festival, ma per il prossimo anno ho gi in mente parecchie novitla scena cresce e noi ci stiamo muovendo

(Txt & Pics Mirko Bettini)