Sei sulla pagina 1di 1

BAROCCO

Il termine barocco veniva gi usato nel XVIII sec. per designare in modo negativo forme bizzarre, distorte e
non rispettose dellarmonia e delle proporzioni proprie della produzione artistica del secolo precedente. Il
Manierismo e il Barocco hanno in comune lo stravolgimento degli schemi equilibrati del classicismo con la
differenza che nel Manierismo rimangono gli ideali estetici del inascimento, si cerca di far restare uguale la
forma mentre cambiano i contenuti! mentre nel Barocco vengono ripudiati tutti i canoni classici "gli artisti
prediligono rifarsi allet argentea#, in una ricerca ossessiva del nuovo. Inoltre nel Barocco le arti si
complicano, avviene cio$ una commistione tra i vari campi artistici come% pittura letteratura e architettura. &ul
piano letterario, in particolare nella poesia, i poeti sono terrorizzati dallinquisizione, quindi viene meno una
poesia impegnata, che viene sostituita dalla poetica della meraviglia, si cerca cio$ di sollecitare nel pubblico
il piacere e la meraviglia, mediante un uso edonistico dei mezzi artistici. 'a controriforma si serv( di questa
poetica soprattutto nel campo dello spettacolo e delle arti figurative, con lo scopo di piegarle, stupendole e
illudendole, allaccettazione dei valori religiosi. I temi principali dellarte barocca sono% la natura, che larte
non si limita ad imitare ma la ricrea in modo fantastico "giardino di )rmida#, lerotismo, e il senso della morte.
&otto questa luce il brutto e il deforme non vengono pi* visti in chiave comica, ma come componenti di un
nuovo tipo di bellezza "+allidetto mio sole del Marino#. )ltri temi rilevanti nella letteratura barocca sono
lattenzione per la quotidianit e la sua banalit, una parte significativa viene affidata oltre che agli eroi a
figure marginali, come vagabondi e straccioni. &ul piano stilistico il Barocco rinuncia alle continue
giustificazioni retoriche proprie del Manierismo, per creare una nuova estetica e una nuova retorica, svuotate
dai normali caratteri filosofici. 'a poetica della meraviglia si serve principalmente del concettismo, che
attraverso luso di ,concetti- impreziosisce ossessivamente il linguaggio, fino al raggiungimento di scritture
estremamente ricercate. .no degli strumenti del concettismo $ lamplificatio, che, come una sorta di paragone
allungato, tende ad esaurire ogni argomento tramite luso del maggior numero di metafore non analogiche ma
descrittive possibili. Metro di misura dellartista barocco $ il suo ingegno ovvero quella capacit che gli
consente di trasferire concetti da un ambito allaltro, e di mutare i loro rapporti. Il maggior teorico di questo
periodo fu /manuele 0esauro che nella sua opera maggiore ,Il cannocchiale aristotelico- dimostra largutezza
della natura nel suo passare da argomento ad argomento.
Marino $ lesponente principale della poetica fondata sulla meraviglia, infatti scrisse ,$ del poeta il fin la
meraviglia...-, e svuota i suoi temi di ogni significato etico e sentimentale giocando con le parole e le metafore
fino alleccesso.