Sei sulla pagina 1di 1

Renzi megalomane venditore di tappeti

Renzi non conosce la storia delle vendite di tappeti orientali e medio oriente in Italia
Negli anni 60 in poi ci fu una corsa in Italia dei paesi produttori di tappeti mediante sfruttamento di
bambine iniziando da 6 anni fino alla morte. Furono esportati in Italia centinaia di milioni di tappeti,
persiani, e di altri paesi medio oriente produttori tappeti. Inizialmente si spiegava agli italiani che i tappeti
erano investimenti che avrebbe prodotto invecchiando prezzi decine di volte superiori al valore iniziale.
Molti italiani si buttarono su quel mercato, comprando a rate e con qualsiasi mezzo i tappeti esportati nel
paese. Dopo anni gli italiani si accorsero che era una bufala per soli ricchi e smisero di acquistare il bluff
promesso con tappeti. I mercanti facevano credere che tale investimenti era come quadri di famosi pittori
che aumentavano nel tempo, specialmente dopo la morte degli stessi artisti. Finale della storia decine di
milioni di tappeti rimasero invenduti, facendo fallire mercanti che li acquistarono e i mercanti dei vari paesi
produttori che non vennero pagati.
Il viaggio di Renzi la stessa bufala, stato nel paese pi povero dellEstremo oriente, promettendo
ricchezze per coloro che investiranno in Italia, paese dove erano in corso per merito suo, riforme che
avrebbero portato ricchezze immediata alleconomia dell Italia. Stessi discorsi li ha fatti in Cina, credendo
di ricevere investimenti, sempre con quell ottica e assicurazione che Italia sarebbe diventata leldorado in
Europa. Tutti sanno che il paese Italia uguale a paesi sud americani, con corruzione di grande entit,
inguaribili .Naturalmente il furbacchione non fa cenno al debito enorme del nostro paese e le difficolt per
uscire dalla crisi mediante la crescita nel paese, che ha la disoccupazione pi grande n Europa. La Cina
diventato il secondo paese nel mondo ( dopo gli Stati Uniti), la differenza che in Cina ci sono investimenti
multi miliardari di paesi del mondo capitalistico, compreso Italiani, ma la Cina ha: 1.370.344.089 di
abitanti che muoiono letteralmente di fame per mancanza di mezzi e di lavoro. Soltanto Pechino e
Shanghai sono diventate le Citt pi ricche in Cina, per investimenti esteri con una ricchezza in mano a
pochi grandi investitori e a qualche milione di privilegiati. Cinesi in grande quantit emigrati in Italia
lavorano notte e giorno per produrre ricchezza che inviano nel loro paese, schiavizzando cinesi clandestini.
Pertanto non credo che le chiacchiere di Renzi convincano quel governo per fare investimenti e portare
ricchezza e lavoro nel nostro paese. La Cina cercher di comprare pezzi preziosi del paese, come fatto da
altri personaggi per Alitalia e vendita di nostre industrie e altri pezzi paese, pagando sotto prezzo, ossia
inferiori al prezzo effettivo; regalo obbligato del nostro paese in condizioni pre default tecnico .La Cina e
altri paesi sanno che in Italia la produzione non competitiva rispetto a tutti i paesi del mondo,
produzione invendibile nellarea dollaro (70% nel mondo) Quindi nn farebbe mai investimenti improduttivi
in Italia. Il bluff di Renzi scoperto la Cina un paese millenario che conosce il mondo e non ascolta un
Presidente del Consiglio gi screditato in Europa. Non si recato in India per la questione aperta Mar,
caso contrario avrebbe visitato quel paese con le stesse intenzioni e richieste di collaborare tramite
investimenti reciproci. .Renzi alla disperazione racconta che alle elezioni ha ottenuto il 42% quindi il
paese con lui e PD , quindi stabilit assoluta. Lui non ha nulla da perdere racconta frottole come ha fatto
in Italia, senza costrutto e capitali per realizzare le sue chimere. Lui sa, se le riforme falliscono, lui se ne va a
casa e non perder nulla, sar il paese che avr perso un anno con chiacchiere continue che decreteranno
definitivamente la fine del paese. Renzi il grande megalomane chiacchierone , ha una mente malata, non si
rende conto che il suo bluff porter il paese, non nellorlo del burrone dove attualmente, ma nel burrone
decretando la fine delle illusioni mediante bluff causate da questo fallito novello Venditore di TAPPETI.