Sei sulla pagina 1di 3

CONCERTO

CORO SANTA CECILIA DI TORINO


SOLSTIZIO
D'ESTATE IN
MUSICA

Chiesa San Pietro in Vincoli
Via San Rocco 29, Cavoretto (TO)

Sabato 21 giugno 2014 - ore 16

Musiche di
Verdi, Rossini, Saint-Saens, Haendel, ...

con la partecipazione dei solisti
Bruna Cima - Soprano
Bruna Cantore - Mezzosoprano
Elisabetta Piana - Mezzosoprano
Ubaldo Cuccato - Tenore
Sergio Bensi - Basso/Baritono

Direttore del Coro
M Sergio Bensi
Al Pianoforte
M Francesco Cavaliere
IL CORO
Il Coro S. Cecilia di Torino
costituito da circa 50 elementi. Il
suo repertorio spazia dal folklore
al sacro e operistico.
Il Coro ha partecipato a varie
manifestazioni tra cui: "Casell ...
e Musica" della citt di Caselle,
"Proposte di Ascolto" del Gruppo
Artisti Associati della Cappella S.
Filippo di Torino, la 4a rassegna di
musica popolare organizzata dall'Associazione Cori Piemontesi, ecc.
stato inoltre invitato a prestare la sua opera per le funzioni alla Santo
Sindone in Duomo e al Santo Sudario.
Negli ultimi tempi si esibito alla Madonna degli Angeli a Torino, in S.
Lorenzo a Collegno, alla Sacra di S. Michele, S. Pietro in Vincoli, a S.
Maria Settimo T.se, S. Alfonso, S. Giovanna d'Arco a Torino, S. Pietro e
Paolo a Lein e in numerosi altri concerti tra i quali a Cavour, Pinerolo
per l'Associazione Nazionale Alpini, al Forte di Fenestrelle, Sacra di S.
Michele, Duomo di Pinerolo, Teatro S. Secondo di Torino, Gran Madre di
Dio di Torino .

Bruna Cantore, Bruna Cima, Ubaldo Cuccato, Orlando Malin, Alfonso
Esposito.
Per anni coristi e solisti in altri cori ora con molta passione e con ottimi
risultati sono coristi e solisti del coro S. Cecilia di Torino. Il loro apporto
molto importante perch permette al coro un repertorio molto pi
ampio.
Il Monastero

Il Monastero
cottolenghino Il
Carmelo una
comunit di 20 suore di
vita contemplativa,
fondate nella prima met
del XIX secolo da san
Giuseppe Cottolengo, il
Santo della carit,
conosciuto pi per la sua
opera: la Piccola Casa
della Divina Provvidenza
o il Cottolengo che per i
suoi monasteri; egli ne
fond ben quattro,
espressione che: La
preghiera il primo e il
pi importante lavoro
della Piccola Casa,
come il fondatore andava
dicendo.
Come per ogni glio
della Piccola Casa la
pagina evangelica che
ispira, sorregge e guida
le suore il brano di Mt
6,25-33.
La Foresteria del monastero
La nostra Foresteria un ambiente esterno, adiacente al
Monastero, in cui accogliamo chi chiede di sostare per brevi pause
di respiro, per poche ore, o anche trascorrervi qualche giorno; a
disposizione di tutti: singole persone e gruppi.

E spazio utile per una boccata di ossigeno, sia del corpo che
dellanima, per chi vuole fermarsi a riettere o a pregare, per chi
desidera semplicemente riposare e allontanarsi dalla routine
quotidiana o ha bisogno di stare con se stesso, di fare il punto, in
un clima sereno e accogliente dove star bene e ritrovare luce, pace
e serenit.


Attualmente la Foresteria necessita di miglioramenti per favorire
laccoglienza di coloro che vogliono usufruire della casa e
dellampio spazio verde.

Le note del nostro ringraziamento vi giungeranno attraverso il

CONCERTO
Professionisti offrono il loro contributo per la buona riuscita del
pomeriggio.

Siete invitati
Linvito esteso anche a persone di vostra conoscenza,
sensibili a tale iniziativa.
Su questa radice si innesta
lispirazione carmelitana voluta
dal Santo per noi: la solitudine, la
preghiera per i sacerdoti, la
devozione alla Madonna del
Carmelo. La dimensione
contemplativa si snoda tra la
celebrazione della Liturgia
Eucaristica e delle Ore, la
meditazione della Parola di Dio e i
lavori negli ambienti del monastero.
Ci si dedica anche a lavori
artigianali in ceramica, icone, ceri,
ricamo, sempre seguendo le
indicazioni del Cottolengo
Lavoriamo, studiamo,
affatichiamoci ma sempre in
Domino.

Il monastero accoglie chi chiede
ospitalit, spazio e tempo per
pregare, meditare o per un
confronto fraterno.
foresteria