Sei sulla pagina 1di 3

Universit Bolivariana di Venezuela

Italiano
Professoressa: Mara Cenen Hernndez M
La cucina in Italia, cos coe in altri !aesi editerranei, " olto ricca e
varie#ata a causa dei diversi contri$uti delle culture e dei !o!oli c%e vi si
sono succeduti &celti, #reci, etrusc%i, roani, lon#o$ardi, ara$i, noranni,
austriaci, s!a#noli eccetera'( )uesti contri$uti culturali, insiee alle
differenze cliatic%e e a$ientali e alla etero#enea storia #eo!olitica del
!aese %anno !ortato a variet re#ionali $en caratterizzate(
In una visione di insiee &e *uindi con le dovute eccezioni re#ionali' i tratti
distintivi della cucina italiana co!rendono tutti *ue#li eleenti c%e
ven#ono o##i considerati ti!ici della dieta editerranea(
+e#li ultii anni si " risve#liato nel !u$$lico un notevole interesse !er la
#astronoia e l,enolo#ia, e nuerose associazioni si occu!ano della
risco!erta e della salva#uardia delle tradizioni re#ionali italiane &ad
ese!io -lo. /ood e l,0ccadeia Italiana della Cucina'( La cucina
italiana " olto a!!rezzata nel ondo !er la sua variet e la *ualit dei suoi
!rodotti(
La cucina siciliana " strettaente colle#ata sia alle vicende storic%e e
culturali della -icilia, sia alla vita reli#iosa e s!irituale dell,isola(
-i tratta infatti di una cultura #astronoica re#ionale co!lessa ed
articolata, c%e ostra tracce e contri$uti di tutte le culture c%e si sono
sta$ilite in -icilia ne#li ultii due illenni( 1alle a$itudini alientari della
Ma#na 2recia alle !reli$atezze dei 3Mons43, i cuoc%i francesi delle
fai#lie no$iliari, !assando dai dolci ara$i e dalle fratta#lie cucinate !er
strada alla aniera e$raica, tutto contri$uisce a rendere varia la cucina
siciliana(
+ei !iatti della cucina siciliana si usa esclusivaente l,olio e5traver#ine
d,oliva, sia !er cucinare c%e !er condire( Il $urro " $en !oco usato, la su#na
viene utilizzata solo !er aor$idire l,i!asto di alcuni dolci(
2li in#redienti !rinci!ali sono so!rattutto ve#etali o arini &!esce, e
ollusc%i'( La carne " utilizzata di rado, e !er lo !i4 in fora di fratta#lie(
Il !esce " tradizionalente olto !resente nelle tavole dei siciliani, servito
fresco, aroatizzato con olio, a#lio o con olive e ca!!eri, !an#rattato e
arancia(
Il sale " so!rattutto arino, e i !iatti sono i!reziositi dalle er$e
aroatic%e c%e crescono in a$$ondanza: $asilico, !rezzeolo, enta,
alloro, ori#ano, rosarino, salvia, ci!olle selvatic%e , sei di finocc%io e
finocc%ietto selvatico, insiee a #elsoino, !inoli, uva !assa, !an#rattato
tostato &3uddica3', scorza d,arancia, succo di lione, etc( Ca!!eri, a#lio e
ci!olla sono altres s!esso !resenti nelle !re!arazioni(
La variet di !asta na!oletana " tale c%e #iustific%ere$$e un ca!itolo a
!arte( +ella cucina na!oletana " olto !i4 diffusa la !asta di seola di
#rano duro, di !roduzione industriale, ris!etto alle !aste fatte in casa, c%e
sono olto !i4 diffuse nell,entroterra ca!ano ed in altre re#ioni d,Italia(
La !roduzione su lar#a scala della !asta nel na!oletano risale aleno al
6VI secolo, *uando a 2ra#nano789: si trovavano le condizioni ideali !er
essiccarla e conservarla( 0 +a!oli sono considerati olto i!ortanti anc%e
i te!i di cottura della !asta, c%e deve essere $en 3al dente3, in !articolare
se deve essere successivaente antecata in !adella(
;ra le variet !i4 diffuse vi sono, oltre a *uelle !i4 classic%e, coe
s!a#%etti, lin#uine e $ucatini, anc%e i forati ti!ici locali, coe i !acc%eri
e #li ziti, c%e tradizionalente ven#ono s!ezzati a ano, !ria di essere
cotti e conditi con il ra#4( Per la !re!arazione di !asta con i le#ui viene
usata anc%e la !asta ista &!asta aescata', una volta venduta a !rezzo
!i4 $asso !erc%< risultante dai riasu#li s!ezzati de#li altri forati, a
o##i venduta coe un forato a s< stante( 1a non trascurare sono #li
#nocc%i, !re!arati con farina e !atate( Vi sono anc%e forati eno
tradizionali, a o##i olto diffusi, tra i *uali #li scialatielli(