Sei sulla pagina 1di 10

Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO

Seveso Proposte progettuali

3.2.6.5 Passaggio a livello di via Farga


3.2.6.4.1 Rilievo fotografico

Figura 17 – Passaggio a livello – via Farga

Foto 20 – via Milano

Foto 21 – Passaggio a livello Farga – foto aerea

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 21 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

3.2.6.5.1 Rilievo fotografico 3.2.6.6 Passaggio a livello di via Leoncavallo

Figura 18 – Passaggio a livello – via Leoncavallo

Foto 22 – Passaggio a livello di via Farga

Foto 23 – Passaggio a livello Leoncavallo – foto aerea

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 22 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

3.2.6.6.1 Rilievo fotografico 3.2.6.7 PASSAGGI FERROVIARI


La linea ferroviaria Milano – Asso ha delle frequenze giornaliere molto
elevate.
Nelle ore di punta si hanno circa 10 passaggi di treni l’ora mentre nelle altre
ore circa 6.

Foto 24 – via Leoncavallo

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 23 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

Figura 19 – Orari linea ferroviaria Milano - Asso

Figura 20 – Orari linea ferroviaria Asso - Milano

Il centro di Seveso, cuore del comune è quindi spaccato in due dalla


ferrovia come si vede molto bene dall’immagine seguente.

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 24 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

Figura 21 – Posizione della ferrovia rispetto al centro di Seveso

I passaggi dei treni secondo l’orario attuale manterrebbero i passaggi a


livello chiusi per circa 7 ore al giorno.
Il tempo medio di attesa ai passaggi a livello è di circa 5 minuti nelle ore di Figura 22 – Lunghezza delle code rilevate al passaggio a livello Alighieri - Montello
punta.
Questo provoca un grande aumento del traffico nelle strade limitrofe e
lunghe code nelle ore di punta.
La documentazione fotografica sotto riportata ne attesta l’entità.
Inoltre nel PTCP viene previsto un ulteriore potenziamento della linea nei
prossimi tempi, questo non farà che accentuare il problema.

Figura 23 – Lunghezza delle code rilevate al passaggio a livello Manzoni - Sanzio

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 25 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

Figura 25 – Lunghezza delle code rilevate al passaggio a livello Manzoni - Sanzio

Figura 24 – Lunghezza delle code rilevate al passaggio a livello di via Milano


Foto 25 - Coda in via Adua – San Carlo in direzione del passaggio a livello di via Milano

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 26 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

Foto 28 - Coda in corso Montello in direzione del passaggio a livello


Foto 26 - Coda in via Adua – San Carlo in direzione del passaggio a livello di via Milano

Foto 27 - Coda in via Milano in direzione del passaggio a livello di via Milano
Foto 29 - Coda in corso Isonzo in direzione del passaggio a livello

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 27 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

In aggiunta a tutto ciò sempre nel PTCP si legge come ben presto verrà
ripristinata la linea ferroviaria Saronno – Seregno, che corre nella zona sud 3.2.7 RILIEVO DELLA SOSTA E DELLA MORFOLOGIA STRADALE
del comune di Seveso, un altro asse che frammenterà ulteriormente il centro
abitato ed aggiungerà due passaggi a livello ai già 6 esistenti, generando I principali strumenti attraverso i quali risulta possibile nel breve termine
nuovo traffico, nuove code e quindi nuova congestione della viabilità e ottenere il miglioramento della capacità del sistema di trasporto urbano
della vivibilità. riguardano:

- l'eliminazione della sosta veicolare dalla viabilità principale;

- l'adeguamento della capacità delle intersezioni ai flussi veicolari in


transito.

L'eliminazione della sosta veicolare dalla viabilità principale, al di là degli


interventi di orientamento e controllo della domanda di mobilità, in genere
comporta:

- il riordino delle strade, piazze e larghi appartenenti alla viabilità


locale, finalizzato alla possibilità di recupero di nuovi spazi di sosta (strade-
parcheggio ed aree-parcheggio), fatte sempre salvo le esigenze dei pedoni
e la vocazione ambientale dei luoghi, tenuto conto dei relativi valori storici
artistici ed architettonici;

- l'utilizzo -eventualmente provvisorio- delle aree pubbliche, ma anche


private, in attesa di definitiva destinazione urbanistica, in termini di
realizzazione e di gestione di aree di parcheggio - eventualmente
multipiano - ad uso pubblico (parcheggi di tipo sostituivo della sosta su
strada), con possibile attrezzatura di alberature ed anche con riferimento ad
interventi finanziati dall'iniziativa privata;

- la realizzazione di parcheggi ad uso privato (parcheggi pertinenziali,


sempre ad uso sostitutivo della sosta su strada) , su suolo privato o anche
pubblico, con particolari facilitazioni ai privati interessati alla loro costruzione;

- il potenziamento e la riorganizzazione del corpo di vigilanza urbana,


in forma diretta ed indiretta, intesa quest'ultima come potenziamento dei
servizi atti ad ottenere -in particolare- un idoneo ed efficace controllo delle
modalità di sosta.

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 28 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

In particolare, rispetto a quanto d'anzi affermato, si osservi il significato di


"sanatoria", per l'attuale situazione di congestione della sosta, che vengono
ad assumere le strade-parcheggio e le aree-parcheggio, come aree
sostitutive della vigente sosta indiscriminata su strada, mentre ai parcheggi
pertinenziali ("stanziali" per i residenti e gli addetti e "di relazione" per l'utenza
occasionale ed i visitatori) ed ai parcheggi di scambio (di cui si dirà
successivamente) viene assegnato la particolare funzione di mantenimento
nel tempo delle condizioni sia di recupero della fluidità sulla viabilità
principale, sia di recupero ambientale dell'area urbana, ottenute attraverso
la realizzazione degli interventi previsti dal PUT.

Ancorché sgomberata dalla sosta, la viabilità principale necessita poi -per


l'efficiente svolgimento delle funzioni ad essa richieste- di tutto quell’insieme
di interventi che vanno sotto la denominazione di adeguamento della Figura 26 - Comune di Seveso: rilievo sosta.
capacità delle intersezioni ai flussi veicolari in transito, tenuto conto che esse Successivamente è stato fatto un rilievo della domanda di sosta.
rappresentano -in genere- i punti nevralgici del sistema della rete stradale. Per diversi orari di una giornata è stata contata l’occupazione di tutti i
Questo settore di intervento, che coinvolge limitazioni alle manovre di svolta parcheggi presenti nella zona centrale del centro abitato.
a sinistra, istituzione di sensi unici di marcia, adeguate canalizzazioni ed, Per poter facilmente analizzare i dati ottenuti il centro abitato è stato
eventualmente, ridisegno delle caratteristiche geometriche con riduzione suddiviso in 5 zone, come si può vedere dall’immagine seguente.
del numero dei rami di intersezione, può oggi avvalersi dei più moderni
sistemi tecnologici di controllo del traffico (a partire dagli impianti semaforici
attuati dai flussi veicolari e/o pedonali), di vasta utilità, sempre che risulti
corretto il dimensionamento della rete principale (come quantità, estesa e
distribuzione delle corsie di marcia messe a disposizione per le diverse
correnti veicolari) e delle politiche intermodali e tariffarie eventualmente
adottate.

La tematica della sosta è stata affrontata partendo dall'analisi dell'offerta di


spazi, con riferimento anche alla tipologia di regolamentazione.

La tipologia di sosta maggiormente adottata è quella libera ma


regolamentata, sia lungo strada che nelle aree parcheggio. Nel centro
storico, in particolare vicino alla stazione invece è quasi tutto regolamentato
con la sosta a pagamento e con la sosta a disco orario.
Abbastanza diffusa, soprattutto nelle strade locali, la sosta libera non
regolamentata.
Figura 27 - Comune di Seveso: identificazione aree sosta.

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 29 di 96
Comune di PGTU SCENARIO DI RIFERIMENTO
Seveso Proposte progettuali

Di seguito, invece, viene riportata l’occupazione delle varie aree nei vari orari
di rilievo.

Figura 28 – Legenda occupazione aree sosta.

Figura 30 – Occupazione aree di sosta h. 8.00 – 9.00.

Figura 29 – Occupazione aree di sosta h. 7.00 – 8.00.

Figura 31 – Occupazione aree di sosta h. 9.00 – 10.00.

Via Della Birona, 30 – 20052 Monza (MI) – Tel 039/3900237 Fax 02/70036433 e-mail: ufficio.tecnico@trmengineering Pagina 30 di 96