Sei sulla pagina 1di 2

Segnalibro

Bool<marl<

a cura di Marcello Napoli

"La nona ora"

di Maurizio Ponticello

Un romanzo sul filo elettrico del thriller, di inseguimenti, segreti, società occulte e altro ancora

"Con gli occhi fissi sulle tenebre ten-

tò di prendere contatto con il mon-

do reale, di scrollarsi la sensazione di morte, di soffocamento, di bruciare viva. Il respiro cominciò a riprendere la

lenta cadenza di sempre, il cuore finì d'impazzire e di gettare pompate di

sangue per spegnere quell'incendio. Intonò il suo mantra, prima in silen- zio, viaggiando nei mondi interiori per riconnettersi al suo Centro, poi riempiendo di vibrazioni la stanza." E' l'incipit, un assaggio ad alta tensione, quella di cui è intrisa il libro di Mau- rizio Ponticello "La nona ora", -l'ora della morte di Gesù Cristo, agnello sacrificale-, edito dalla Bietti . Non è solo la storia di un inseguimento e un incubo che incombe su Silvana; quel-

la sensazione, a volte materica, di un

pericolo che incombe, una minaccia, un sentirsi spiata, soprattutto minac- ciata, in ogni momento da una mente disturbata. Un'ossessione palpabile in tutte le 421 pagine del libro, che sfogli con la voglia conoscere la verità, di di- svelare e scacciare un sogno ricorrente

che incide nella realtà e nell'anima. Il romanzo non è nemmeno la storia di quello che diventerà l'angelo custode

di Silvana Giorgi, l' inconsapevole pro-

tagonista: l'ex agente segreto Jax. La vicenda non tocca più di tanto e come succede di solito orma il commissa-

rio Giovanni Schitillo, l'enigmatico

62 LMARZO-APRILE201 4J

Schitillo, l'enigmatico 6 2 LMARZO-APRILE201 4J giudice Fi lippo Amadio o il professo- al vertice di

giudice Fi lippo Amadio o il professo-

al

vertice di questa società. Vigila è

re

Ambrasi, esperto, come Maurizio

il

nome, il brand, del braccio esecu-

Ponticello, l'autore, di tutto ciò che è riguarda la numerologia, la storia an-

tivo-operativo di Arakne. Si parla di Echelon, di microstrutture impiantate

tica, il mondo dei simboli che si per-

sotto pelle che controllano l'individuo,

petuano, che mascherano con nomi o

di

satelliti spia, di veleni come tallio e

sette o associazioni affari loschi contro l'umanità . Il romanzo è l'eterna lotta tra il Bene e il Male, "giocata" sul pal-

antimonio in uso ai servizi segreti. Si narra di simboli, -in particolare quelli runici-, di numeri, di esegesi biblica

coscenico internazionale sì, virtuale e globale, ma soprattutto in una Napoli

volontà di potere e sopraffazione che si perpetuano da sempre, oggi

e

intrisa di misteri, suggestioni, incrocio

più che mai. Sembra tutto frutto del-

di

intrighi, agguati, violenze, omicidi,

la

fantascienza, ma la realtà, come

accidenti.

greta che mira a spiare e controllare

Arakne è una società se -

la Terra . Il generale Franco Rovere è

abbiamo imparato sulla nostra pelle, supera spesso qualunque sogno e in-

cubo: " Ci sono più cose tra la terra e

il cielo che nei sogni di tutta la filo-

sofia . n Il detto shakespeariano ben si

addice al racconto animato, appassio- nato, intrigante di Maurizio Ponticel- lo, esploratore della storia e dei suoi simboli, dei rivoli del Bene e di quelli, da evitare, da combattere, del Male. Echelon non è poi così lontana, come

la possibile Apocalisse, che non è solo

un programma di controllo dell'uma-

nità, né un libro profetico . "Tranne il nome e i fatti specifici che riguardano

la protagonista, Silvana Giorgi, il resto

è poco meno del vero, del quotidia- no, del reale che accade, che trapela, che potrebbe capitare", ha sotto line- ato l'autore . Di Maurizio Ponticello, autore prolifico e intrigante esplora- . tore di misteri, enciclopedico quanto rispettoso conoscitore di riti, culture, società segrete, vanno ricordati i libri :

" Napoli, la città velata ", edizioni Con- trocorrente; " Misteri, segreti e storie insolite di Napoli", Newton Compton; "l pilastri dell ' anno . Il significato oc- culto del calendario", edizioni Med i- terranee/Arkeios, 2013 .

M .N.