Sei sulla pagina 1di 4

Inquinamento indoor: inquinamento che interessa l'aria negli ambienti confinati.

Spesso l'aria negli ambienti confinati pi inquinata di quella atmosferica


Sindrome da edificio malato (def. !" #$%$&
In seguito alla crisi petrolifera' negli anni settanta' nacque l'interesse (erso le questioni ambientali
ed ecologiche. )e prime strategie messe in atto contro l'inquinamento furono:
aumento del potere isolante dei muri perimetrali delle coperture e dei serramenti allo scopo
di ridurre le perdite per condu*ione
aumento della tenuta d'aria da parte di porte e finestre per e(itare le perdite do(ute a scambi
di massa
Sorgenti di inquinanti:
materiali edili
arredi
impianti di (entila*ione' a causa di una loro scorretta gestione e manuten*ione
macchinari ed elettrodomestici
occupanti
+ualit, percepita dell'aria:
)a norma definisce come accettabile l'aria che non contenga sostan*e inquinanti in concentra*ioni
pericolose e in cui la gran parte delle persone presenti si tro(i in condi*ioni di soddisfa*ione.
-anger (#$%%& ha messo a punto un modello che consente di esprimere quantitati(amente la
perce*ione dell'aria' in dipenden*a delle (arie emissioni inquinanti tramite la percentuale di
insoddisfa*ione' e ha creato due indici: olf e decipol' atti a quantificare l'inquinamento
rispetti(amente all'emissione e in rela*ione alla sua perce*ione da parte degli esseri umani.
")- . tasso di emissione di sostan*e inquinanti (bioeffluenti& da parte di una persona standard
(adulto in posi*ione sedentaria' in condi*ioni di benessere e con un'igiene di /'0 bagni al giorno&.
1") . inquinamento causato da una persona standard (entilata con un litro al secondo di aria non
inquinata
# pol . # olf2(l2s&
(il decipol definito allo stesso modo' ma la (entila*ione di #/ l2s&
3efinita la concentra*ione di un inquinante in un ambiente e il tipo di atti(it, che (i si s(olger,' si
pu4 calcolare la (entila*ione' definita o come portata + o come numero di ricambi n . +25
"ltre a garantire la (entila*ione dell'ambiente bisogna garantire anche che l'aria immessa sia
distribuita uniformemente (engono definiti indicatori di distribu*ione e di qualit, dell'aria:
efficacia di (entila*ione: fra*ione di aria esterna immessa nell'ambiente che raggiunge la *ona di
occupa*ione:
e
(
. 6
e
26
i
do(e 6
e
la concentra*ione di inquinamento nell'aria di estra*ione e 6
i
la concentra*ione di
inquinamento nella *ona di respira*ione
oppure: 7
(
. ( 6
e
8 6
s
&2( 6
i
8 6
s
&
do(e 6
s
la concentra*ione di inquinamento nell'aria di mandata.
I sistemi di (entila*ione de(ono essere controllati sia per fronteggiare la (ariabilit, delle condi*ioni
al contorno sia per e(itare il malfun*ionamento degli impianti.
Inquinanti indoor: la loro concentra*ione dipende da due cause:
piccoli (olumi nei quali sono generati
(elocit, di rea*ione con le specie chimiche presenti nell'aria
)e concentra*ioni di gas e (apori si esprimono in ppm
(
. 5ale la rela*ione:
# ( ppm
(
9 1:&2;<'<% . # mg2m
=
)e concentra*ioni di sostan*e radioatti(e si esprimono in p6i2l
Inquinanti: sostan*e chimiche' particolato' radionuclidi' microorganismi
>*ione degli inquinanti: irritante' sensibili**ante' tossica' cancerogena (ma spesso non chiaro il
legame tra patologie e cause&
Inquinanti di origine esterna:
insediamenti industriali e traffico (eicolare metalli pesanti' inquinamento atmosferico
origine naturale radon
Inquinanti prodotti dagli occupanti: anidride carbonica e (ari contaminanti do(uti al fumo di
tabacco
Inquinanti prodotti dall'edificio: 6"5' soprattutto formaldeide. Sia emissioni all'ini*io che lento
rilascio. ?adon dai materiali da costru*ione' microorganismi da tessuti e tappeti' isolamenti con
amianto e lana di (etro' polimeri (ari.
@li inquinanti degli ambienti confinati
6" la sostan*a pi pericolosa tra quelle contenute nei prodotti di combustione. Aastano poche
decine di ppm per pro(ocare cefalea e disturbi neurologici' poche centinaia di ppm pro(ocano
perdita di conoscen*a e asfissia
6"
;
oltre =//// ppm pro(oca asfissia' ma non si raggiungono mai (alori cosB ele(ati
:icroorganismi si s(iluppano in alcuni materiali edili*i se umidi' e possono pro(ocare 5"6
?adon un gas naturale i cui prodotti di decadimento possono pro(ocare cancro ai polmoni
5"6 sono concausa dell'asma e pro(ocano difficolt, respiratorie. Inoltre' ben*ene e
formaldeide sono poten*ialmente cancerogeni
-umo di tabacco 6"' particelle di catrame' fumo passi(o
-ibre minerali causa di (arie patologie polmonari' tra cui il cancro

Cormati(a: due approcci
medico sanitario
ingegneristico2 comfort
)'uno non implica l'altro. Infatti' da un lato una condi*ione di rispetto delle norme sanitarie non
indica necessariamente la buona qualit, dell'aria percepitaD dall'altro' ci sono inquinanti dannosi per
la salute che non sono rile(ati dai nostri sensi e quindi non influen*ano il giudi*io sulla qualit,.
I limiti espressi con i due approcci sono comunque simili.
@li enti normati(i pi importanti sono: IS" intutto il mondo' 6EC in Europa e >ICSI in FS>.
Standard >S!?>E (>merican SocietG of !eating' ?efrigerating and >ir8conditioning Engineers&
due possibili procedure:
tasso di (entila*ione immissione di aria (entilata con determinate caratteristiche
indoor air qualitG monitoraggio delle concentra*ioni di prefissate sostan*e inquinanti
Il primo criterio prescri(e tassi di (entila*ione a seconda dell'uso dell'ambiente e del numero di
occupanti. H il metodo pi usato dei due' in quanto non si conoscono sufficienti informa*ioni
riguardo alle sostan*e inquinanti' mentre l'approccio I>+ risulta pi con(eniente qualora siano note
le sorgenti inquinanti gi, in fase di progetto.

)inee guida 6EC
)a metodologia basata sugli studi di -anger per quantificare l'inquinamento dell'aria negli
ambienti interni in rela*ione alla sua perce*ione da parte degli occupanti.
il tasso di (entila*ione' in assen*a di inquinanti pericolosi' basato sulla perce*ione olfatti(a
questa pu4 esprimersi per me**o di un unico indicatore di intensit, per tutte le fonti
(decipol&
il tasso di emissione di (arie sostan*e inquinanti pu4 essere espresso attra(erso il carico
inquinante equi(alente (olf&
la perce*ione olfatti(a e la percentuale di persone insoddisfatte della qualit, dell'ambiente
sono legate da una rela*ione biuni(oca.
)a portata d'aria da fornire per (entilare un ambiente de(e essere la massima tra quella richiesta per
garantire il benessere e quella per garantire la salubrit, dell'ambiente: + . maI J+
A
D+
S
K
)a procedura per determinare la (entila*ione richiesta riportata di seguito:
+
A
. #/9 @2(6
i
L 6
/
& 9 7
(
8#
Ml2sN
in cui @ il carico inquinante prodotto in olf
7
(
l'efficacia di (entila*ione
6
i
la qualit, desiderata per l'aria interna in decipol
6
/
la qualit, dell'aria a li(ello della presa dall'esterno in decipol.
@ (alutato come somma dei singoli carichi di inquinamento prodotti' tabellati in fun*ione
dell'edificio e in fun*ione degli occupanti
6
i
(iene rica(ato in fun*ione della percentuale di insoddisfatti' o da tabella o tramite
l'espressione: 6
i
. ##;2 Mln(13&8O'$%N<
6
/
appartiene a una delle tre classi' tabellate o rica(abili graficamente' in fun*ione della
concentra*ione media annua degli inquinanti dell'aria
7
(
(alutata in riferimento alla distribu*ione dell'aria e' quindi' alle posi*ioni reciproche
delle due *one (la *ona d'immissione e la *ona di respira*ione& e in base alla differen*a di
temperatura tra di esse.
+
S
. @2(6
i
L 6
/
& 9 7
(
8#
Ml2sN
in cui @ il carico di inquinamento chimico in mg2s
7
(
l'efficacia di (entila*ione
6
i
la concentra*ione di inquinanti ammissibile per l'aria interna in mg2l
6
/
la concentra*ione di inquinanti a li(ello della presa dall'esterno in mg2l.
si indi(idua la sostan*a chimica pi critica e si (aluta il suo poten*iale inquinante
nell'ambiente e gli effetti sulla salute da considerare' in rela*ione alla sensibilit, degli
occupanti
@ della sostan*a (o del gruppo di sostan*e& critica la somma dei singoli carichi
6
i
tabellato nelle linee guida fornite dal !"
6
/
(alutata seguendo le stesse tabelle del caso precedente
7
(
(alutata come al caso precedente
nb: affinchP la procedura descritta sia applicabile necessario che l'aria esterna risulti migliore di
quella interna. Il problema nella (aluta*ione sia della portata d'aria che garantisca il benessere che
di quella che garantisca la salubrit, dell'ambiente che le procedure sono recenti e ancora non bene
consolidate.
)o standard 6EC presenta dei difetti che lo rendono di fatto non idoneo alla progetta*ione. I moti(i
principali sono due:
la perce*ione olfatti(a non cresce linearmente con la concentra*ione' ma segue una legge
esponen*iale del tipo S . Q6
n
con nR#
non (ale principio di so(rapposi*ione degli effetti
>llora occorre (alutare le concentra*ioni indipendentemente dalla perce*ione:
6
i
. 6
ie
Sq
i
2+ 7
(
do(e la concentra*ione dell'inquinante nella *ona di frui*ione
6
i
la concentra*ione dell'inquinante nell'aria esterna
6
ie
la portata con la quale l'inquinante (iene introdotto nell'ambiente
+ la portata di (entila*ione
7
(
l'efficien*a di (entila*ione
bisogna poi (erificare che la concentra*ione sia inferiore alla concentra*ione limite.
Tipologie di (entila*ione:
infiltra*ioni d'aria attra(erso le pareti' sono causate dalla differen*a di pressione tra l'interno
e l'esterno e sono age(olate dalla permeabilit, dei materiali costituenti l'in(olucro
dell'edificio. >ltre cause sono il (ento e la differen*a di temperatura.
infiltra*ioni attra(erso i serramenti' do(uta sia alla permeabilit, dei serramenti sia alla
qualit, della loro messa in opera
apertura di porte e finestre' genera grandi portate d'aria e ricambia l'aria nell'ambiente in
pochi minuti
(entila*ione a miscela*ione: l'aria (iene immessa con note(ole (elocit, nella parte alta del
locale attra(erso diffusori a parete. 1er la combina*ione di for*e di galleggiamento e for*e
d'iner*ia' tende prima o poi a ricadere nella *ona occupata' a ripercorrere in senso opposto il
locale in prossimit, del pa(imento' per poi essere estratta da una bocchetta' posta nella
stessa parete' poco al di sotto della griglia di immissione
(entila*ione a dislocamento: l'aria immessa a temperatura poco pi bassa di quella
ambiente e a bassa (elocit,' in modo che si diffonda a li(ello del pa(imento. Si crea una
stratifica*ione' con una *ona in basso di aria fresca e pulita e una *ona di aria stantia in alto.
Cel progetto bisogna fare in modo che il piano di separa*ione tra le due *one sia al di sopra
della breathing *one.