Sei sulla pagina 1di 25

Ci sono due idee di fondo che spiegano il coordinamento internazionale: COMITY (tradotto un po

erroneamente cortesia: io mi apro agli altri per coordinarmi perch giusto cos!"# $%CI&$OCIT':
tu mi apri al tuo mondo( io mi apro al tuo: )# aprire le moschee *ui se in %gitto fai aprire chiese
cristiane (idea per il prof molto gretta( ma almeno capace di spiegare il coordinamento# +ttenzione:
concetti pu,,licistici( il soggetto di *uesti principi lo -tato( il pri)ato solo il ,eneficiario ultimo#
&er *uanto riguarda il pri)ato( il coordinamento connesso a un esigenza di
.# continuit della )ita giuridica degli indi)idui: )# -ent# Tri,# Milano che ha riconosciuto )alido
un matrimonio &achistano fatto per telefono# /ui da noi non sare,,e )alido( perch il
consenso de)e essere dato di persona( ma se il Tri,unale non a)esse riconosciuto il
matrimonio( ci sare,,e stata discontinuit0 per i pachistani( perch il loro matrimonio
()alido in &a1istan" non lo sare,,e stato *ui#
Tra laltro tale continuit0 importante anche per i terzi: metti che a *uesti due si )enda un
frigorifero da pagare a rate2 al )enditore interessa sapere che il de,ito pu3 essere pagato
non solo da Tizio ma anche da Caia( sua coniuge#
4# Certezza# prendiamo un contratto di )endita dei ,eni: il contratto esiste se e nella misura in
cui ci sia un ordinamento giuridico che lo riconosce# -e limpresa + creditrice di .55 )erso
limpresa 6( lo grazie allordinamento giuridico# 7 possi,ile che di fronte alla non
spontanea esecuzione del pagamento di 6( + possa chiedere allordinamento lesecuzione
forzata# Ma se il contratto si ferma al confine( allora + non sapre,,e cosa fare nei confronti
di 6# Il diritto internazionale pri)ato assicura in)ece una uniformit0 del diritto( *uindi + pu3
farsi pagare anche al di l0 del confine#
-enza la pretesa( logicamente( che gli ordinamenti siano uguali( se i due ordinamenti si aprono si
ha continuit e certezza. /ueste due esigenze giustificano( insieme alla comit8 e alla reciprocit0(
lesistenza del diritto pri)ato internazionale#
9ediamo che tipo di risposte ci sono al pro,lema del coordinamento: la prima riguarda un criterio
per la regolazione delle situazioni# -i prendano le norme italiane di :I& sulla successione( le *uali
sta,iliscono che la legge applica,ile la legge del paese in cui il de cuius cittadino# /uindi se il
sig# 6ro;n si trasferito in Italia (senza perdere la sua cittadinanza inglese"( la legge applica,ile
*uella inglese# /uesto ci fa capire la logica del DIP: logica localizzatrice# Molte (la maggior
parte" delle soluzioni del :I& sono soluzioni localizzatrici( ma ci sono anche altri criteri#
Ora: localizzare la norma esaurisce la funzione del :I& (nella maggior parte dei casi"2 *uindi la
funzione di una norma indipendentemente dal merito# Cio( *uella norma che regola la
successione secondo la legge inglese indifferente rispetto al contenuto( ha indi)iduato la norma
)alida e *ui esaurisce la sua funzione# /uindi si potre,,e dire che il :I& indifferente ai )alori
delle norme ()isto che prescinde dal loro contenuto"( ma errato: +nche il :I&( infatti( esprime dei
)alori( connessi ad es# e soprattutto alla tutela dei dir# umani#
<apertura dei )ari ordinamenti possono contrastare con certi diritti umani: ad es# certi ordinamenti
)edono la condizione della donna incompati,ile con i diritti umani nostri# 9# la poligamia (di solito
asimmetrica tra laltro( a fa)ore delluomo"# :a un lato( *uindi( effetti)amente a)re,,e senso aprirsi
a *uegli istituti per esigenze di certezza e continuit0( dallaltro( concretamente( lapertura de)e
ritenersi esclusa (seppur eccezionalmente"#
In definiti)a( con un altro es#: i rapporti tra i coniugi sono regolati dalla legge nazionale comune dei
coniugi# :ue coniugi del =iger che a,itano in Italia: la legge applica,ile a *uel rapporto *uella del
=iger (regola di localizzazione: legge del =iger( il rapporto si localizza nel =iger"# Tutta)ia se il
contenuto incompati,ile con i nostri )alori( non )a applicata#
&i> discusso se il :I& possa promuo)ere i )alori# <a risposta si( anche se discussa: un es#: il
diritto allidentit0 personale# In -pagna ci sono due cognomi (padre e madre"( in Italia solamente
uno# &er3 se uno -pagnolo )a allanagrafe italiana non possono dirgli di no sulla trascrizione del
cognome( perch lidentit0 personale sancita dallart# ? C%:@# /uindi grazie al :I& che apre
lordinamento italiano a *uello spagnolo si realizza il diritto allidentit0 personale#
BASE COSTITUZIONALE: Legge e giurisprudenza.
Ci si pu3 chiedere se il :I& ha una copertura costituzionale: in realt0 nella Cost# non c
esplicitamente nessuna norma a riguardo( per3 alcune norme ne danno unapparenza#
+rt# AB: funzione legislati)a esercitata dalle Camere: ma la legge in certi casi fa applicare la
legge inglese ()# sig# 6ro;n" *uindi in certi casi i giudici de)ono ignorare la legge italiana# /uindi
com possi,ile che la legge italiana s)uoti di senso la stessa legge italiana#
+ncora( lart# 4C garantisce laccesso alla giustizia( indipendentemente dal territorio#
=ella sostanza per3 ci sono di)ersi indizi di una generale apertura verso esperienze giuridiche
diverse dallItalia: tale principio internazionalistico della costituzione frutto della storia
(esperienza repu,,licana( non fascista"#
.# +rt# .5: lordinamento giuridico italiano si conforma alle norme internazionali
consuetudinarie# =on centra con il :I& ma con il :Ipu,,lico( per3 come )edi c
unapertura dellordinamento#
4# +rt# ..: lItalia consente limitazioni della propria so)ranit0 per arri)are alla pace tra gli -tati
(art# che ha permesso partecipazione all@% e lO=@"# <a Corte cost# ha )alorizzato tale
)ocazione internazionalistica dellord# Italiano( anche riguardo al dir# internazionale pri)ato:
9# ordinanza 428: il presupposto il contratto predisposto unilateralmente( nel *uale ci
)uole la doppia firma (.DC4 c#c#"( )# ad es# le clausole di deroga della competenza per
territorio# &er3 ci sono clausole di deroga della giurisdizione (no giudice italiano( ma giudice
finlandese" che non pre)edono doppia firma e ci si chiesti se sia costituzionalmente
legittimo sulla ,ase dellart# D E principio di uguaglianza F che le situazioni( compara,ili(
siano trattate di)ersamente# <a Corte Cost# dice noG /ueste due situazioni sono di)erse: la
deroga alla giurisdizione portatrice di )alori che attengono al commercio internazionale( e
la li,ert0 per gli imprenditori un )alore (cio cosa ,uona"# /uindi si concede pi>
facilmente una deroga alla giurisdizione che alla competenza#
<altro du,,io era: *uesta norma impedendo alla parte di ri)olgersi al giudice )iola il 4C
Cost# <a Corte dice )ero che )iene esclusa la giuri italiana( ma ci si pu3 ri)olgere a un
giudice di un altro -tato# % la Cost# non impedisce *ueste forme di delocalizzazione# <idea
chia)e la fungibilit delle esperienze giuridiche nazionali# :ue cose sono fungi,ili se
sono e*ui)alenti (non uguali eh( perch anzi fungi,ilit0 implica differenza"# /uindi idea di
ordinamento giuridico aperto#
In realt0 la Corte Cost# si pi> )olte pronunciata sulla costituzionalit0 delle norme di :I&: nell?A ci
sono state due pronunce# Il tema *uello della logica localizzatrice( con riguardo allindifferenza al
contenuto delle norme e un attenzione alla posizione geografica del rapporto# -econdo una certa
norma la disciplina dei coniugi era disciplinata dalla legge nazionale del marito (se non cera una
disciplina comune"( *uesto sulla ,ase della struttura patriarcale della famiglia# Cerano du,,i sulla
legittimit0 secondo art# D e 4H# Il pro,lema( per alcuni( era *uello di capire *uale sia il contenuto
della legge applicata: metti che il marito sia italiano e la moglie del -enegal: a *uella moglie
con)iene che )enga usata la norma italiana# In)ece la Corte ha usato un ragionamento di)erso: le
nore di DIP sono di per s! sindacabili (*uesto il punto"( pri)ilegiare il marito nei confronti
della moglie di per s una cosa da sindacare# Infatti adesso i rapporti sono regolati dalla legge
nazionale comune( e in mancanza dalla legge del paese in cui la )ita matrimoniale si esplicata
maggiormente#
C%==I -TO$ICI#
il :I& una materia gio)ane# Ia meno di 455 anni di )ita( )isto che se il grado di pluralismo
giuridico ,asso( c per forza di cose poca di)ersit0 da gestire e *uindi poco senso in un :I&
(molto Jus comune( poca di)ersit0( poca esigenza di coordinamento"# /uando in)ece la di)ersit0
degli ordinamenti auumenta allora si che si pone il pro,lema# Con la nascita delle codificazioni tale
di)ersit0 si esplicata#
-i dice di solito che il padre della disciplina un certo "oseph #tor$: .?DC conia il termina :I&# In
inglese si dice conflict of las. @n altro #avign$( esponente della scuola storica del diritto#
+pporta un contri,uto fondamentale perch afferma unidea( cio ogni rapporto giuridico ha una
sua sede naturale (un rapporto di propriet0 ha la sede nel luogo do)e si tro)a limmo,ile"( e *uesto
)ale anche per i fatti illeciti# =6: *uesta sede una sede naturale( non c ,isogno di norme che ci
dicano la sede del rapporto# <a grande conseguenza che una )olta indi)iduata tale sede si
possono coordinare i )ari ordinamenti giuridici: se sia Tizio (tedesco" che Caio (italiano" si
ritengono proprietari di un ,ene K (che si tro)a in Lrancia" allora la Lrancia ha una )ocazione
naturale a regolare il rapporto# =el pensiero di -a)ign8 *uesta idea ha un presupposto: il mondo
s! di)iso in stati che hanno unidentit0( ma ogni -tato fa parte della stessa counit di diritto( che
pu3 essere e anzi omogenea# Ci saranno *uindi delle differenze( ma sono contenute2 in realt0
*uesto presupposto )ero nel mondo do)e )i)e)a -a)ign8( cio l%uropa (se il mondo si allarga(
ecco che anche in un mondo piccolo tali premesse cadono"#
@n altro %ancini: KIK sec# @no dei meccanismi chia)e del :I& la localizzazione anche per lui(
ma da ,ra)o positi)ista con)into che i criteri di localizzazione siano i criteri degli -tati( e *uindi
non ci sia nessuna )ocazione naturale# Mancini per *uanto riguarda i rapporti della persona
propugnatore di un criterio che *uello della cittadinanza# Tale criterio fortemente politico:
Mancini un giurista dellItalia preunitaria( e nella costituzione di uno -tato nuo)o ci )uole un
collante( appunto il concetto di cittadinanza# Cio fattore di localizzazione del rapporto# @na
conseguenza *uella che una coppia di coniugi italiani che emigrano in 6rasile non perdono la
cittadinanza( e )edono regolati i loro rapporti dalla legge italiana# /uindi conser)ano un legame
con lItalia( e il loro rapporto pu3 ancora essere localizzato in Italia#
CO=LI=I :%< :I&#
=on del tutto facile sta,ilire il contenuto di tale materia: in alcune nazioni si mette in *uesta
materia anche la cittadinanza e il trattamento degli stranieri#
@n altro confine da esplorare *uello col diritto pri)ato comparato: *ui pi> facile capire *uale sia
il confine( )isto che il diritto internazionale un diritto (fatto di norme"( la comparazione un
metodo# &er3 se il :I& il diritto della di)ersit0( il presupposto della comparazione la differenza#
/uindi la comparazione ser)e al :I& per mettere in luce la di)ersit0#
+ltro confine *uello con il :Ipu,,lico# + rigor di logica non ci sono comunanze( )isto che il
pu,,lico si occupa di -tati( e il pri)ato di indi)idui( siano essi persone fisiche o giuridiche# In realt0
c *ualche nesso( cio lidea costituti)a del :I&( cio una relazione tra entit0 anche alla ,ase del
diritto internazionale pu,,lico# In pi> il :I& si ser)e di strumenti offerti dal :Ipu,,lico# -oprattutto
della con)enzione internazionale( strumento pu,,lico di :I# -i pu3 parlare *uindi di
contaminazione#
@TI<IT' &$+TIC+ :I /@%-TO CO$-O
il :I& un droit sa)ant (diritto sapiente( cio molto concettuale"( ma ha anche fortissime
implicazioni pratiche# -icuramente per il giudice e per la))ocato: in alcune norme limpronta
giudiziale *uasi esclusi)a( come se il :I& a)esse a che fare (solo" con i tri,unali# In realt0 *uesto
)iene fuori moltissimo negli studi notarili# 9# testamenti tra -tati# In pi> si ritro)a negli ufficiali di
-tato ci)ile (ad es# *uando si de)e registrare un nome di uno straniero"#
in pi> commercio internazionale: le imprese che operano nel contesto internazionale si sono date
delle regole( si sono autoregolate# /uindi regole non statali (o magari )i corrispondono"( sono
regole nate dal ,asso# % *uesto )ale anche per il metodo di risoluzione delle contro)ersie( cio
ar,itrato (metodo pri)ato di risoluzione"#
LO=TI :%< :I&#
-i suddi)idono in fonti interne( internazionali e so)rannazionali (@%"# Il :I& per3 fatto tipicamente
di norme interne (nazionali" e ogni nazione ha il suo :I&# Concretamente le norme di :I& si
tro)ano espresse in due forme( ." legislati)a( cio scritta (ela,orata a li)ello legislati)o"# In Italia
rile)a la <# D. maggio .HHM n# 4.? detta anche <egge di $iforma del :I& (dora in poi <# $if#"2 .F,is"
*ueste possono tro)arsi sempre a li)ello legislati)o e scritto ma non raccolte in un testo( ,ens!
sparpagliate# 4" Niurisprudenziale: soprattutto laddo)e non c molta legislazione (come nel caso
del common la;" ma *uesto metodo seguito anche in Lrancia#
:i fatto( *uale che sia la natura della norma( i :I& nazionali hanno un carattere sisteatico: tale
parola (sistema" )eicola due idee#
.# Copletezza# &i> esattamente: )irtuale e tendenziale completezza( )isto che possi,ile
che il :I& non fornisca una risposta esplicita a tutte le domande( ma fornisce comun*ue le
coordinate per darne la risposta#
4# Ia dei principi ordinatori( cio un corpo coerente#
Tali attri,uti( per il caso italiano( emergono gi0 dallart# .: &rt. ' ( )ggetto della legge ( La
presente legge deter!ina l"a!#ito della giurisdizione italiana$ pone i criteri per l"indi%iduazione del
diritto applica#ile e disciplina l"efficacia delle sentenze e degli atti stranieri.
Ni0 dallart . )ediamo che la <# $if# )uole inglo,are tutto il :I& (completezza e coerenza"#
=6: in un *uadro do)e ogni ordinamento giuridico ha il suo :I& )i il rischio di im,attersi in
pro,lemi di carattere pratico: il pro,lema del carattere relativo delle soluzioni offerte dal :I&#
%s#: Il sig# 6ro;n morto( e si pongono i D classici pro,lemi: ." giudice competente( 4" legge
applica,ile( D" a che condizioni le soluzioni possono circolare negli altri paesi# :a *uale :I& data
la rispostaO Ogni :I& d0 le sue risposte( e )ediamo che per il diritto italiano( per es#( la legge
applica,ile *uella inglese# Ma se assumiamo il punto di )ista inglese la soluzione di)ersa( e le
successioni per causa di morte sono regolati dalla legge del paese su cui limmo,ile si tro)a (leP
rei sitae" che pu3 non essere l@Q#
-e dun*ue il pro,lema si pone in Italia( la legge di riferimento la <# $if#( ma se si pone in @Q il
giudice di *uel paese neanche sa che in Italia esiste la <# $if ed applica la leP rei sitae# %cco *uindi
il carattere relati)o delle soluzioni del :I&# Come fare per mettere ordineO <e soluzioni sono
di)erse:
.# Diffusione internazionale dei odelli norativi: ogni ord# giur# ha il suo :I&( ma niente
)ieta a uno stato di creare un :I& copiando *uello degli altri# %siste nella prassi una forte
tendenza a ispirarsi a altri modelli# @n esempio la -)izzera che ha un :I& a,,astanza
,uono( e molti -tati si sono ispirati al suo#
4# *orale unificazione del DIP: ma tale unificazione possi,ile in )ari modo2 ."
unificazione tramite con)enzioni internazionali# Il che( teoricamente( implica che ciascuno
-tato rinunci al suo punto di )ista2 in realt0 se *uesta unificazione a))iene sotto la forma
del trattato internazionale la ,ase la )olont0 degli -tati (accordo"( e non ci sono pro,lemi#
/uesto a))iene sia su ,ase ,ilaterale che multilaterale# -u ,ase ,ilaterale si concludono
molti trattati per il riconoscimento delle decisioni: es#( c una con)enzione Italia F Cina per
la *uale le sentenze della Cina possano essere riconosciute in maniera molto semplice in
Italia( e )ice)ersa# :i fatto ci interessano gli accordi multilaterali: la prima cosa che ci
interessa il fatto che linterpretazione di *uesti accordi )a fatta secondo il diritto
internazionale( e non secondo i singoli diritti dei )ari -tati#
&oi( tali trattati sono concordati tra organizzazioni internazionali (,ench nulla impedisca la
cooperazione tra -tati( ma la )ia pi> semplice *uella delle OI"# &erchO &erch le OI forniscono il
necessario sti!olo politico alla cooperazione( perch sono sede permanente di confronto tra stati#
<a seconda ragione della fortuna delle OI il supporto tecnico che la OI in grado di fornire agli
-tati (gran comodit0( )ista la natura molto tecnica del :I&"# Infatti le OI hanno delle strutture
permanenti( degli uffici( che a )olte hanno proprio la funzione di ricercare e studiare il diritto
internazionale (appunto( tecnicamente difficile"# :i fatto esistono D OI che )engono in rilie)o:
.# Conferenza dell&+a di DIP# Inizialmente non era una OI( mentre oggi la)ora solamente
nel campo del :I&# Il prodotto dellatti)it0 di *uesta OI sono solo progetti di con%enzioni
internazionali (non solo a dire la )erit0( ma soprattutto"# +ttenzione( non sono le OI stesse a
produrre la con)enzione (che presuppone lo -tato"( ma le OI produce la cornice nella *uale
la con)enzione( e *uindi laccordo tra -tati( prender0 )ita#
4# ,-ID.)I/ con sede a $oma# -i occupa soprattutto di :I&( ma da *uesto punto di )ista:
unificazione di norme sostanziali( cio *uelle che disciplinano direttamente gli o,,lighi e i
diritti delle parti (il :I& infatti si occupa principalmente di localizzazione di norme( ma non
entra nel merito"#
D# ,-CI/.&0 (commissione =@ per il diritto commerciale internazionale"#
$I&+--O
Come nasce e come )i)e una con)enzione# Con)enzione presuppone un accordo( poi c la
firma( ma la semplice la firma non determina il sorgere degli o,,lighi che la con)enzione pre)ede
a carico degli stati# <a firma semplicemente la certificazione della chiusura del negoziato# Il
consenso degli stati )iene espresso con la ratifica( cio latto unilaterale di uno -tato con cui
*uello -tato manifesta il prorpio consenso a )incolarsi# +nche la ratifica inidonea( perch il
trattato de)e entrare in )igore( disciplinata per lo pi> dallo stesso trattato# =ei trattati multilaterali
lentrata in )igore normalmente associata al raggiungimento di un certo n di ratifiche(
tipicamente il trattato entrer0 in )igore B mesi dopo il raggiungimento della .4esima ratifica#
%cco perch ci sono trattati che sono stati da molto tempo accordati e ratificati ma che non sono
in )igore#
<attuazione: una con)enzione di :I& per sua natura idonea a la)orare allinterno degli
ordinamenti giuridici (di fronte al giudice ci)ile( al notaio( allufficiale di stato"( *uindi in un contesto
di diritto interno# @na )olta che esiste sul piano internazionale (cio in )igore" si pone il
pro,lema dellattuazione sul piano interno: sono due momenti distinti riferi,ili a due diritti di)ersi(
ma collegati# =on a)re,,e senso assumere o,,lighi sul piano internazionale se poi *uesti non
)engono rispettati# +nzi( con le con)enzioni ci si assume lo,,ligo di legiferare allinterno del
paese#
Ci sono due )ie di attuazione: procediento ordinario di adattaento ad un trattato: si
pre)ede lintroduzione di norme interne funzionali allattuazione degli o,,lighi pre)isti dal trattato#
% potr0 trattarsi anche di norme uguali a *uelle del trattato# <a seconda )ia *uella di
adattaento speciale (tramite rin)io"# <o -tato si limia con un atto di :interno (ordine di
esecuzione" a rin)iare alla con)enzione# Tale pro))edimento rende la con)enzione applica,ile al
diritto interno# <ordine di esecuzione contenuto di solito nello stesso pro))edimento legislati)o
adottato dalle Camere per autorizzare la ratifica di un trattato internazionale#
/uesto stato di cose fa si che poi noi tro)iamo norme con)enzionali che sono direttamente
applica,ili in *uanto tali( perch norme che lItalia ha ratificato e dato attuazione attra)erso un
adattamento speciale# Ci3 significa che *uando una certa situazione regolata cos!( il giudice
de)e applicare non il diritto interno ma una con)enzione( e *uindi de)e interpretarla secondo le
norme del diritto internazionale e non del diritto interno# &er la stessa ragione il giudice non do)r0
pi> applicare la con)enzione se *uella con)enzione ha cessato di esplicare i suoi effetti perch ad
es# estinta o modificata#
1aranzia costituzionale degli obblighi internazionali: esiste dal punto di )ista del diritto interno
una garanzia costituzionale del rispetto di *uegli o,,lighi# /uindi tali o,,lighi si impongono allo
-tato anche dal punto di )ista della Cost#: art# ..A primo comma Cost# (<a potest0 legislati)a
esercitata dallo -tato e dalle $egioni nel rispetto della Costituzione( nonch dei )incoli deri)anti
dallRordinamento comunitario e dagli o,,lighi internazionali"# /uindi una norma interna in
contrasto con lordinamento internazionale sar0 in contrasto con lart# ..A e *uindi
incostituzionale: le conseguenze attengono sia alla possi,ilit0 di un sindacato di legittimit0
costituzionale( e anche sul piano interpretati)o# %siste infatti un principio secondo cui pur di
e)itare la dichiarazione di illegittimit0 cost# la norma interna )a interpretata in modo da
scongiurare *uesta ipotesi (,isogna scegliere( tra le tante interpretazioni( *uella pi> conforme
allo,,ligo internazionale( cio *uella che scongiuri il pericolo di una declaratoria di
incostituzionalit0"#
@=IO=% %@$O&%+
C un altro soggetto( oltre a *uelli appena )isti: l@%# OI dotata di poteri )incolanti nei confronti
degli -tati( cio pu3 adottare misure che incidono nella sfera giuridica degli -tati mem,ri e
incidono negli ordinamenti giuridici degli -tati mem,ri# <a logica della cooperazione in *uesta
campo profondamente di)ersa rispetto alla logica delle con)enzioni( perch se nei casi )isti
prima lorganizzazione fornisce solamente la cornice (si dice)a infatti che non lorganizzazione a
emettere latto( il *uale presuppone lo -tato"( l@% adotta atti che producono essi stessi effetti per
gli -tati# I $egolamenti ad es#( si impongono in *uanto tali agli -tati mem,ri e sono atti dell@% non
degli -tati#
<a spiegazione dellistituzione @% si s)olger0 attra)erso lanalisi di C domande:
.# &erch l@% si occupa di :I&O
4# -u che ,asi l@% s)olge la sua azioneO
D# Come si s)olge il suo la)oroO
C# Con *uale incidenza sui diritti interniO
=6: la comunitarizzazione del :I& molto gio)ane gi0 di una rile)anza tale che gi0 oggi il :I&
non si pu3 spiegare senza spiegare anche l@%# -olo M anni fa tutta la spiegazione del corso
desame sare,,e stata molto di)ersa#
&ri!a do!anda: perc'()
C un progetto: se ne occupa perch il :I& uno degli strumenti che possono garantire il
conseguimento degli o,ietti)i generali dellintegrazione europea# <integrazione un disegno
politico( e il diritto il mezzo( il :I& uno di *uelli pi> efficace#
Cosa si intende per integrazioneO &er integrazione dei mercati( lo,ietti)o *uello di costruire e
mantenere un mercato interno( senza ,arriere per ser)izi( merci( la)oratori e capitale# In tempi
recenti tale o,ietti)o ha in)estito un oggetto pi> ampio del mercato: oggi si parla di %uropa in
termini di li#ert* sicurezza e giustizia +art. ,- Trattato sul funziona!ento.# Tale idea implica la
li,ert0 di circolazione delle persone: il che )uol dire necessit0 di relati)izzare lidea di confine tra
uno -tato e laltro( perch se da))ero le persone dell@% possono attra)ersare il confine per far
*ualsiasi cosa( occorre facilitare lattra)ersamento attra)erso un adeguata struttura giuridica( la
*uale de)e interessare direttamente i rapporti tra i pri)ati# Teoricamente uno potre,,e dire se lo
spazio integrato do)remmo a)ere un diritto pri)ato europeo# In realt0 non esiste un codice di :&
europeo( ma non c nessun pro,lema alle differenze (nessuno pretende che -pagna e Lrancia
siano uguali per *uanto riguarda il diritto di famiglia" ma ci )ogliono degli strumenti che permettano
il coordinamento tra le differenze dei diritti#
il diritto privato internazionale 2 un diritto struentale al disegno politico dell,3.
Su c'e #asi si s%olge tale azione)
&rincipio di attribuzione: principio che impone all@% di occuparsi solo delle materie rispetto alle
*uali sia stata attri,uita una competenza( cio l@% si occupa solo di ci3 che gli -tati le hanno
chiesto di occuparsi# Il limite dellazione il principio di attri,uzione# =ellart# ?. Trattato
funzionamento @% si attri,uisce all@% <R@nione s)iluppa una cooperazione giudiziaria nelle
materie ci)ili con implicazioni transnazionali (cio :I&"# /uesta una competenza concorrente( gli
stati mem,ri non sono esautorati dai loro compiti riguardo il :I&( le cose procedono
parallelamente( anche se di fatto( mano a mano che la competenza )iene esercitata dall@% si
restringe *uella dello -tato#
&er capire il perimetro di *uesta competenza )anno considerate D cose:
.# Oggetto: art# ?.S4 lett# a" e c" cio il riconosci!ento reciproco tra gli Stati !e!#ri delle
decisioni giudiziarie ed e/tragiudiziali e la loro esecuzione e la co!pati#ilit* delle regole
applica#ili negli Stati !e!#ri ai conflitti di leggi e di giurisdizione2 Che non sono altro che il
:I&#
4# &resupposto: <R@nione s)iluppa una cooperazione giudiziaria nelle materie ci)ili con
i!plicazioni transnazionali( ci3 )uol dire che pu3 riguardare solo situazioni che non siano
esclusi)amente interne a un ordinamento giuridico# Ci de)ono essere elementi di
internazionalit0( altrimenti non sare,,e applica,ile lart# ?.#
D# <imiti# Ci sono due principi: sussidiariet( cio la ripartizione delle competenze fra gli -tati
mem,ri *uando la competenza ha carattere concorrente# <@%( in *uesto caso( do)re,,e
occuparsi della materia solo *uando gli -tati non ce la fanno (lidea della so)ranit0 degli
-tati"# &er3 il :I& coordina ordinamenti giuridici di)ersi( e tale azione di coordinamento
s)olta in modo migliore a li)ello centralizzato (*uindi europeo" che locale( *uindi il principio
di sussidiariet0 de,ole (nella carta )ige la sussidiariet0 e sono gli -tati che si occupano di
:I&( di fatto il diritto coordinato a li)ello europeo"# % proporzionalit (si adottano atti
proporzionali allo,ietti)o( *uindi si do)re,,ero adottare diretti)e e non regolamenti( perch
lasciano uno spazio di mano)ra agli -tati# :i fatto per3 l@% ha adottato *uasi
esclusi)amente regolamenti( perch si detto che gli o,ietti)i non pote)ano essere
raggiunti senza regolamenti#
C *uindi una scarsa incisi)it0 di *uesti limiti( in realt0 i limiti permangono( )isto che alla
fine gli -tati hanno lultima parola e se non )ogliono una determinata misura( *uella misura
non )ede la luce#
Co!e si s%iluppa)
C una distinzione: dimensione interna dellazione dell@% e una dimensione esterna# /uella
interna interessa lo spazio dell@%( *uella esterna attiene ai rapporti che l@% intrattiene con gli
-tati terzi#
/ual la procedura con cui gli atti )engono adottati e *ual il loro impatto sui diritti nazionali# <a
procedura per gli atti interni essenzialmente la procedura legislati)a ordinaria( 4HC Trattato
funzionamento dell@%# Iniziati)a della commissione( lettura della proposta( e adozione dellatto
con la maggioranza nelle forme ponderate# Tale meccanismo sal)a la posizione dei singoli stati
mem,ri( specialmente *uelli pi> grossi# <e isure esterne sono legate al potere di concludere
trattati: l@% conclude trattati internazionali nel campo del :I&#
=6: ricorda il paralleliso tra copetenza esterna e interna. -e esiste una competenza sul
piano interno esiste anche una parallela competenza sul piano esterno# % come *uella interna(
*uesta competenza esterna di)enta esclusi)a nel momento in cui )iene esercitata sul piano
interno( *uindi gli stati non possono pi> assumere da loro o,,lighi contrastanti con il trattato che
l@% ha adottato (alla fine( si )edr0( in realt0 gli -tati non possono concludere proprio"# Man mano
che cresce la competenza dell@%( aumenta lerosione delle competenze statali#
/uando l@% conclude il trattato( *uel trattato non )incola solo l@% ma anche gli -tati mem,ri#
/uindi non solo il trattato impedisce agli -tati di concludere accordi( ma anche li )incola#
Ci sono degli accordi isti: partecipano sia @% che stati mem,ri( laddo)e la competenza
concorrente tra @% e stati mem,ri# &er es#: norme sostanziali in materia di famiglia#
Incidenza
&rima di tutto dipenda dallatto che a,,iamo di fronte (regolamento o diretti)a"# &oi attenzione:
principio della pre)alenza del diritto dell@%# Ci3 che si )uole rile)are in)ece che il diritto dell@%
ha carattere settoriale( *uindi non ha il carattere di sistematicit0 che ha il diritto interno( che pu3
permettersi di fare un codice intero# C *uindi uno spazio significati)o lasciato alle norme interne:
al di fuori dellarea comunitarizzata lazione degli stati mem,ri li,era# Tra laltro anche allinterno
dellarea comunitarizzata ci sono argomenti lasciati perdere#
%s#: le norme che regolano la competenza del giudice sono completamente comunitarizzate:
*uando per3 la *uestione si pone di fronte al giudice c una procedura da seguire( e *ueste
regole processuali non sono contenute nel diritto dellunione# &er3 attenzione( lautonomia che gli
-tati hanno nel colmare la lacuna limitata: liite delleffetto utile( cio gli stati mem,ri possono
fare *uello che )ogliono nei limiti dello,ietti)o che l@% si predisposta#
=6: cooperazione giudiziaria in a!#ito ci%ile. Il diritto @% si applica uniformemente( ma tale
affermazione( )era in linea di principio( soffre di *ualche eccezione: nel settore della cooperazione
giudiziaria ci)ile pre)isto che D -tati godano di uno status particolare (:animarca( @Q( Irlanda"#
+ddirittura per *uanto riguarda la :animarca pre)isto che essa non partecipi alla cooperazione:
si ha un regime di opting out (praticamente si tirata fuori( i regolamenti non si applicano nel suo
territorio"# Nli altri due stati hanno un regime di optin in( cio sono fuori dalla cooperazione ma
possono di )olta in )olta decidere di partecipar)i o meno# =ei fatti( comun*ue( Irlanda e @Q hanno
sempre partecipato alladozione degli strumenti di cooperazione( ma ogni )olte si de)e decidere#
+)ere un regolamento che )incola o meno il $egno @nito ha delle conseguenze( )isto che c un
interesse degli -tati a far adottare all@Q lopting in2 per cui gli altri -tati a )olte rinunciano a
*ualcosa pur di far entrare il @Q nel trattato#
C da dire che anche la :animarca a )olte decide di entrare negli accordi( ma non con gli
strumenti dell@% ma con il diritto internazionale# /uindi la :animarca ha concluso degli accordi
con l@% per estendere lapplicazione di certi regolamenti# +ttra)erso lo strumento dellaccordo
un po come la stessa :animarca facesse un opting in (non cosi in teoria( ma sostanzialmente le
conseguenze son *uelle"#
Problei del DIP. Prio problea: 4ual 2 il giudice copetente5
/utela giurisdizionale dei diritti: i diritti delle norme pri)ate( per tro)are attuazione possono
a)ere ,isogno della tutela di un soggetto estraneo# se *uel diritto non )iene spontaneamente
soddisfatto( infatti( occorre linter)ento di *ualcun altro# <a tutela giurisdizionale dei diritti 2
appunto lintervento di unautorit pubblica che perette ladepiento del diritto#
<elemento che ci interessa *uello giurisdizionale( che ha una duplice implicazione: ." c un
giudice che unautorit0 pu,,lica (e non normale: indipendente e imparziale"2 4" la tutela
somministrata mira a realizzare precisamente ci3 che il diritto e le norme sostanziali pre)edono(
*uindi non una tutela di natura discrezionale#
Come a))iene tale tutelaO +ttra)erso un procediento( cio una se*uenza di atti funzionale ad
uno scopo e lo scopo lemanazione di un pro))edimento# Tale pro))edimento giurisdizionale
pu3 a)ere )arie nature( in funzione dello scopo e del tipo di tutela#
Ci sono tre tipi di tutela: ." cognizione( che ser)e ad accertare una determinata situazione2 4"
esecuzione( che ser)e ad apportare gli effetti dellaccertamento nel mondo reale2 D" cautelare: si
dispone *ualcosa in modo da e)itare gli incon)eniente del tempo necessario a s)olgere la
cognizione o lesecuzione (es# se*uestro dei ,eni della persona che affermata come de,itore"#
=elle situazioni che non sono totalmente interne al paese( *uali sono gli organi giudiziari (nel
senso: di *uale -tato" che possono somministrare tale tutelaO Ogni -tato definisce i limiti della
propria giurisdizione( definisce cio i limiti entro i *uali i propri giudici possono pronunciarsi#
6isogna distinguere( attra)erso delle norme( *uali situazioni rientrano nella sfera statale( e *uali
in)ece ne sono estranee: tali norme sono le nore attributive della giurisdizione# Tale
fenomeno ci indica che la giurisdizione un potere( una legittimazione( e tali norme sono appunto
norme che conferiscono un potere 6potestas +udicandi ( potere di decidere nel merito
(cognizione( esecuzione( cautelare"
Tali norme possono essere a carattere discrezionale o rigido# /uelle a carattere rigido sono
precise (es# art# 4 $egolamento CCS455."( *uelle discrezionali lasciano in)ece al giudice il potere di
decidere se *uella situazione collegata o meno allo -tato del giudice2 detta meglio( non fissano
in anticipo dei criteri di connessione tra la fattispecie e il foro( ma de)ol)ono al giudice il compito di
decidere se sia opportuno che sia lui che si occupi della contro)ersia# <o stile rigido *uello
pre)alente sia in am,ito comunitario che italiano( ma negli ordinamenti di Common <a;( per es#( lo
stile pre)alente *uello discrezionale# %s#: nel disastro di 6hopal (la societ0 americana @nion
Car,ide controlla)a unindustria chimica nella citt0 di 6hopal in India che( scoppiando( pro)oc3 un
disastro am,ientale" gli a))ocati hanno cercato di ottenere tutela non in India( ma negli @-+: l!( le
norme attri,uti)e della giurisdizione sono a carattere discrezionale e il giudice statunitense si
dichiar3 incompetente (perch decise( a sua discrezione che i legami della causa erano pi> forti in
India"( cio si utilizz3 la formula del foru! non con%eniens#
/uando si parla di giurisdizione si de)e parlare anche di determinati )alori#
.# Il primo cui si fa di solito riferimento il diritto di accesso alla tutela giurisdizionale#
/uesto )ale sia per la parte lesa (attore"( ma anche per il con)enuto( il *uale pu3 chiedere
giustizia#
4# @n altro )alore la buona ainistrazione della giustizia( sostanzialmente il processo
in s non ,asta( de)e essere ,uono# % il processo ,uono *uello( per es#( do)e facile
raccogliere le pro)e (non nel caso 6hopal *uindi"#
D# Ci sare,,e un pro,lema di econoia processuale#
Il giudice *uindi de)e essere comodo( un giudice la cui atti)it0 sia facilmente accessi,ile per
luna e per laltro parte# Ma facilmente non )uol dire il pi> facilmente possi,ile( ma
ragione)olmente facilmente#
<e norme( sia rigide che discrezionali( mirano proprio a indi)iduare *uesto giudice#
<idea che sta alla ,ase delle norme attri,uti)e della competenza pu3 essere *uella di localizzare
la lite( e in *uesto modo si indi)idua il giudice competente# +rt# 4 $eg# fa riferimento al domicilio
della persona del con)enuto( e sulla ,ase di *uesta localizzazione indi)idua la competenza# +rt# M
n# D: localizza la lite sulla ,ase di un elemento (non pi> soggetti)o( il con)enuto ma" oggetti)o( e
cio lincidente#
Ma le logiche possono essere differenti: art# B (la chiamata in garanzia : se io compro un li,ro
fatto male e con)engo il li,raio( il li,raio dice mica lho fatto io il li,ro( e chiama in garanzia
leditore": la persona do!iciliata in uno stato !e!#ro pu0 inoltre essere con%enuta 1ualora si tratti
di c'ia!ata in garanzia o altra c'ia!ata di terzo$ da%anti al giudice presso il 1uale 2 stata proposta
la do!anda principale$ se!pre c'e 1uest"ulti!a non sia stata proposta solo per distogliere colui
c'e 2 stato c'ia!ato in causa dal suo giudice naturale# Come )edi non c una logica
localizzatrice( lelemento che giustifica la competenza di *uel giudice larmonia delle decisioni( in
modo che non ci siano giudicati contrastanti#
Ci sono poi norme che hanno unaltra giustificazione: la necessit di provvedere# +rt# A $eg#
CS455H E forum necessitatis F ci dice che le +utorit0 possono occuparsi di un credito alimentare
ancorch non siano altrimenti competenti se )i la necessit0 di pro))edere( cio se la stessa
domanda non potre,,e essere proposta altro)e# /uindi lunica chance di un soggetto ( per es#( il
giudice italiano( *uesta norma rende competente il giudice italiano#
/itolo di giurisdizione. 7 la circostanza in presenza della 4uale i giudici di un deterinato
stato possono esercitare la giurisdizione# =ellart# 4 $eg# CCS455. il domicilio# +rt# M n# D il
titolo le)ento dannoso# +rt# A la necessit0# Tale titolo di giurisdizione prende anche il nome di
criterio di giurisdizione#
+ltro es#: in !ateria di diritti reali i!!o#iliari e di contratti d"affitto di i!!o#ili$ i giudici dello Stato
!e!#ro in cui l"i!!o#ile 2 situato#
+rt# B n# 4: se noti tale art# non identifica il giudice( ma permette al giudice di pronunciarsi( sul
presupposto che ci sia gi0 unaltra causa pendente( su unRaltra causa (*uella in garanzia"# Il titolo
la connessione tra *ueste due cause( il legame tra le due cause#
=6: i titoli possono anche essere pi> di uno: una o pi> norme attri,uti)e pre)edono per una stessa
situazione concreta pi> titoli di giurisdizione( e tali titoli potre,,ero a,ilitare pi> giudici# 9# conflitti
di giurisdizione: che possono essere positi)i (pi> giudici competenti" o negati)i (le norme non
dichiarano nessun giudice competente"#
<e norme sulla giurisdizione sono contenute in fonti di)erse( ma per fortuna possiamo occuparci
solo delle norme sulla giurisdizione di fonte europea( e pi> specificatamente lattenzione si
focalizzer0 sul .eg. 447288' gi Conv. di 9ru:elles ';<8# Il $eg# anzi in larga parte coincidente
con la Con)#
Tale Con)# stato concluso dall@% (che non ha utilizzato uno strumento comunitario perch non
a)e)a la competenza per operare in *uesto settore( per cui si utilizzato uno strumento
internazionalistico( cio la Con)enzione"# 6isogna)a creare una normati)a che assicurasse la
circolazione delle decisioni (se una sentenza )iene utilizzata in Nermania( si de)e poter dare
esecuzione a *uella sentenza anche in Italia e -pagna per es"# 6isogna)a per3 unificare anche le
norme sulla competenza (per ragioni che saranno chiare pi> a)anti": si fatta *uindi una
regolaentazione doppia sia riguardo la giurisdizione che sul riconoscimento delle decisioni#
=on si occupa di tali oggetti riguardo a tutto il :&( ,ens! a tutto( tranne eccezioni rile)anti: famiglia(
successioni( insol)enza e ar,itrato# Ma per il resto (ci)ile e commerciale" lunificazione si
organizzata#
Tale Con)# ha posto su,ito un pro,lema pratico( *uello della sua interpretazione( *uindi si fatto
riferimento alla CIN come interprete ufficiale#
.invio pregiudiziale: strumento attra)erso il *uale i giudici possono comunicare con la Corte
*uando c un du,,io la cui soluzione presupposto per la decisione2 il giudice sospende e rin)ia
(pregiudizialmente" alla CIN# <a CIN( grazie a *uesto strumento ha emesso un centinaio di
pronunce solo relati)amente a *uesta materia *uindi anche riguardo alla Con)enzione# C *uindi
un corpo giurisprudenziale enorme( e la conseguenza che non possiamo conoscere il $eg#
senza conoscere la giurisprudenza a riguardo( ma non solo del regolamento ma anche della
Con)enzione ()isto che il regolamento riprende in ,uona parte la con)enzione"#
/uindi: il regolamento de)e essere interpretato alla luce della giurisprudenza# Il regolamento ha
anche un nomignolo: 6ruPelles I( 6ruPelles perch interpretato alla luce della giuri precedente al
regolamento( cio della Con)enzione( I perch riguarda solo la materia ci)ile e commerciale#
+ttenzione: il rin)io parte da una situazione concreta( per cui la decisione pregiudiziale si riferisce a
una causa specifica e ha effetti erga omnes solamente potenziali: linterprete della decisione de)e
saper distinguere i contri,uti non utili della decisione (riferi,ili solo a *uella decisione" e altri
contri,uti generali# 6isogna saper )edere in che misura la decisione a,,ia )alore al di l0 del caso
concreto#
I due presupposti di applicazione:
&rticolo ' ( Il presente regola!ento si applica in !ateria ci%ile e co!!erciale$
indipendente!ente dalla natura dell"organo giurisdizionale. Esso non concerne$ in
particolare$ la !ateria fiscale$ doganale ed a!!inistrati%a. Indipendentemente )uol dire
che anche il giudice penale (materia di risarcimenti e restituzioni"# Come )edi )alido
indipendentemente dalla natura dellorgano giurisdizionale (*uindi )uol dire che anche il
giudice penale( *uando la causa riguardi am,ito ci)ile e commerciale( la applica"# <a
materia ci)ile e commerciale non definita( ma la si incornicia in negati)o: materia fiscale(
doganale ed amministrati)a# +l paragrafo 4 poi( sono esclusi dal ca!po di applicazione del
presente regola!ento:
a. lo stato e la capacit* delle persone fisic'e$ il regi!e patri!oniale fra coniugi$ i testa!enti
e le successioni3
#. i falli!enti$ i concordati e la procedure affini3
c. la sicurezza sociale (prestazioni economiche di assistenza( come pensioni( indennit0
ecc"3
d. l"ar#itrato.
Il testo poi dice *uello che si dice)a prima: nel presente regola!ento per 4Stato !e!#ro4 si
intendono tutti gli Stati !e!#ri ad eccezione della 5ani!arca.
<e norme sulla competenza giurisdizionale presuppongono sempre un procedimento in cui
il convenuto 2 doiciliato in uno stato ebro# /uando ricorre *uesta condizione
allora il $eg# ha )ocazione ad applicarsi( e *uesto significa che in una situazione come la
sentenza Lrahuil( il regolamento si applica perch la Lrahuil una societ0 francese# -e
fosse stata 6rasiliana o Cilena no#
<e condizioni di applica,ilit0 sono dun*ue 4: ." )ersante materiale (materia ci)ile e commerciale"(
4" riguardo ai soggetti( che il con)enuto sia domiciliato in uno stato mem,ro# In realt0 ci sono delle
norme che prescindono da tale secondo presupposto#
Il foro generale dell6art. 7: Il $eg# pre)ede in realt0 una pluralit0 di norme sulla giurisdizione#
+nzitutto una norma che istituisce un foro generale (foro T competenza"2 9# art# 4 $eg# se lo leggi
si scopre che oltre ad essere una norma attri,uti)a di giurisdizione ha portata di foro generale (cio
a,,raccia tutta la ateria (ci)ile e commerciale" dellordinamento"# &arla di domicilio( e in Italia il
domicilio definito nellart# CC c#c#: ma c ,isogno di definizioni uniformi ai 4B -tati dell@% *uindi
)# art# B5 $eg#: Ai fini dell"applicazione del presente regola!ento una societ* o altra persona
giuridica 2 do!iciliata nel luogo in cui si tro%a:
a. la sua sede statutaria. <indirizzo dellente che risulta dai meccanismi di pu,,licit0 per la societ0
in *uestione# =ota che il $eg# fatto per gli affari( *uindi si parla maggiormente di societ0#
Comun*ue pu3 darsi che la sede statutaria sia di)ersa dal luogo in cui la societ0 )iene
amministrata# + *uesto punto:
#. la sua a!!inistrazione centrale. =ota che sia la sede statutaria che lamministrazione centrale
sono domicilio# Oppure
c. il suo centro d"atti%it* principale.
/uesti luoghi di solito coincidono( o comun*ue sono a pochi 1m di distanza# /uando per3 )i sia
dispersione di *uesti elementi( sono tutti domicili agli effetti del regolamento#
:ice a un certo punto lart 4: a prescindere dalla nazionalit0( e la conseguenza che anche
soggetti non europei possono risultare soggetti alle norme del $eg# @n imprenditore cinese che
opera in Italia domiciliato in Italia( e *uindi le contro)ersie di *uel soggetto sono attratte nella
sfera applicati)a del $eg# +ltra cosa: sal)o che non sia disposto di)ersamente dal $eg## *uindi
,en possi,ile che una stessa fattispecie concreta sia al tempo stesso sotto pi> titoli di
giurisdizione# &er essere pi> tecnici: il foro generale( per com formulata la norma( non un foro
esclusi)o( )isto che la norma stessa ti dice che possono esserci altre norme che ser)ono a
risol)ere un e)entuale conflitto positi)o#
<art# 4 esprime anche il principio generale secondo cui il luogo 2 del convenuto 2 il foro
generale( e perchO -i potre,,e dire che perch lattore che tur,a la *uiete giuridica( per cui
se lui che rompe la pace( che sopporti almeno il sacrificio di non giocare in casa# -i propone
anche unaltra lettura: )isto il )alore dellaccesso alla tutela giurisdizionale( c )antaggio per
lattore nel fatto che non gioca in casaO Lorse il )antaggio *uello della seplicit della nora:
ci si mette un secondo a scoprire il giudice competente e si e)itano dun*ue i costi (di tempo e
*uindi anche monetari" dei du,,i sul giudice competente# /uesto art# d0 risposta a *uasi tutte le
domande sulla competenza (=6: *uasi"#
+ltro possi,ile giustificazione del foro generale: tra lattore e il con)enuto possono esserci una
serie di rapporti# -i immagini un contratto che pre)ede una pluralit0 di o,,ligazioni che diano luogo
a un contenzioso su molti rapporti# +)endo un titolo di giurisdizione facile e unico si pu3 far
confluire tutto il contenzioso da)anti a *uel giudice#
9ari )alori *uindi: i *uali emergono non solo implicitamente dal 4( ma anche espressamente# 9# ..
esimo pream,olo: le regole de)ono essere pre)edi,ili( e lesito de)e essere facile da anticipare# %
.M esimo pream,olo Il funzionamento armonioso della giustizia presuppone che si riduca al
minimo la possi,ilit0 di pendenza di procedimenti paralleli# +ltro )alore *uello del .B e .Aesimi
considerando: La reciproca fiducia nella giustizia in seno alla Co!unit* i!plica c'e le decisioni
e!esse in un altro Stato !e!#ro siano riconosciute di pieno diritto$ ossia senza c'e sia
necessario esperire alcun procedi!ento$ sal%o c'e %i siano contestazioni si implica unidea di
fiducia( fondata sullidea di fungi,ilit0 delle giurisdizioni (che sono di)erse ma e*ui)alenti"( ma
attenzione che non c apertura se non c fiducia# % su cosa si ,asa *uesta fiduciaO
-ulluguaglianza di garanzie: la C%:@ )ale in tutta %uropa( ma non in Cina( e non possiamo fidarci
delle giurisdizioni cinesi# In pi> laltro presupposto la necessit0 della fiducia (discorso circolare":
la fiducia unesigenza( siamo fiduciosi perch do,,iamo esserlo (discorso circolare( ma
lunica"#
-ono c#d# regole hard and fast: sono regole per gli stupidi di applicazione meccanica#
Il domicilio per le persone giuridiche allart# B5 (meccanismo autonomo( cio che nasce e )i)e
allinterno del $eg# senza ,isogno di etero integrazione( cio fonti estranee"( ma cosa si intende
per domicilio *uando si tratti di persona fisicaO +rt# MH: per deter!inare se una parte 'a il do!icilio
nel territorio dello Stato !e!#ro in cui 2 pendente il procedi!ento$ il giudice applica la legge
nazionale (nel caso dellitalia( art# CC cc"# 8ualora una parte non sia do!iciliata nello Stato
!e!#ro i cui giudici sono aditi$ il giudice$ per sta#ilire se essa 'a il do!icilio in un altro Stato
!e!#ro$ applica la legge di 1uest"ulti!o Stato# /uesto meccanismo in)ece ha ,isogno di etero
integrazione#
<a nozione autonoma dellart# B5 gi0 compare nella definizione di diritto ci)ile e commerciale
dellart# .( che utilizza non i diritti nazionali( ma il diritto @%: )# sentenza Lrahuill( do)e la CIN
interpreta la nozione ci)ile o commerciale interpreta il diritto pri)ato in ,ase al diritto @%#
*ori speciali#
nella pratica i fori speciali sono di gran lunga *uelli pi> rile)anti( perch per *uanto esista una
competenza generale (dellart# 4" ma il pi> delle )olte lattore cerca di agire in giudizio in uno stato
di)erso da *uello del domicilio del con)enuto( ma per fare *uesto ha ,isogno di un titolo di
giurisdizione che a,iliti il giudice di un altro stato ad occuparsi della contro)ersia# Il foro speciale
appunto un titolo di giurisdizione che si aggiunge a *uello generale e che a,ilita lattore ad agire in
uni -tato di)erso da *uello del con)enuto# -i aggiunge )uol dire che sono fori alternativi( e tale
facolt0 riconosciuta allattore# -peciale implica che si parli di categorie particolari di
contro)ersie#
&erch si sono istituiti tali foriO
.# -i parla di prossiit: cio )icinanza# <idea di fondo sta in ci3( che il giudizio si riferisce
ad un fatto concreto: i fatti hanno una proiezione territoriale (interessano un certo spazio"(
,asti pensare a una contro)ersia che nasce da un incidente automo,ilistico( nel *ual caso
c un luogo in cui si incarna la lite# %sistono *uindi delle ,uone ragioni (di prossimit0" che
fanno si che il giudice che de)e occuparsi della cosa sia *uello del luogo# Metti caso che
lincidente sia a Lerrara( ma il con)enuto sia slo)eno# Iai 4 possi,ilit0 a *uesto punto:
andare in -lo)enia o (art# M n#D" andare a Lerrara#
4# In realt0 c un altro principio che illumina i fori speciali( cio il principio di prevedibilit (gi0
)isto nell.. considerando: regole hard and fast"# :ifatti sia lattore che il con)enuto se lo
aspettano che tutto il contenzioso sia a Lerrara ( istinti)o"#
D# C un altro principio (proposto dal prof come e)entuale( non detto che *uesto principio
in)esta sempre il foro speciale"( pro,lematico( che laronia delle decisioni. In una
situazione transnazionale c il rischio che la stessa contro)ersia sia risolta in modo
differente a seconda del giudice che se ne occupa# &er e)itarlo opportuno che un unico
giudice possa pronunciarsi su tutti gli aspetti della contro)ersia#
I fori speciali sono innanzitutto speciali sulla ,ase della materia# 9# art# M( larticolo pi> importante
del $eg# Ci occupiamo sia dellart# M n# . (foro della materia contrattuale" che M n# D (foro degli
illeciti ci)ili colposi e dolosi"# Occupiamoci prima dellart# M n#D( cos! ce lo togliamo di mezzo( per
poi )edere meglio dellart# M n#.#
il M n#D fa riferimento agli illeciti civili dolosi e colposi: la persona do!iciliata nel territorio di uno
Stato !e!#ro pu0 essere con%enuta in un altro Stato !e!#ro in !ateria di illeciti ci%ili dolosi o
colposi$ da%anti al giudice del luogo in cui l"e%ento dannoso 2 a%%enuto o pu0 a%%enire.
In altre lingue (spagnolo e francese( ad es#" si fa riferimento a delitti e *uasi delitti# Ora( non esiste
una lingua che pre)ale( *uindi ,isogna comparare le norme e per)enire ad una soluzione che
minimizzi le contro)ersie# <a )ersione italiana facendo riferimento al dolo e alla colpa( sem,ra
escludere la responsa,ilit0 oggetti)a (che *uindi sar0 coperto dallart# 4"# Ma )isto che tutte le
)ersioni indicano che la portata applicati)a del M n#D a,,raccia tutte le ipotesi di responsa,ilit0
ePtra contrattuale( possiamo (anzi do,,iamo" non dare peso a ci3 che sta scritto nella )ersione
italiana( e *uindi doloso e colposo scritto a solo titolo esemplificati)o#
0evento dannoso 2 avvenuto# Il fatto illecito composto da condotta ed e)ento( legati da un
rapporto di causalit0# <a condotta( se atti)a( e le)ento sono localizza,ili( e non detto che siano
localizza,ili nello stesso luogo# =6: e)ento la lesione del diritto protetto( mentre le conseguenze
pregiudizie)oli delle)ento sono appunto ci3 che consegue alle)ento# In un incidente a Lerrara la
condotta e le)ento a))engono a Lerrara in una determinata )ia( ma se sei giocatore professionista
in -lo)enia e perdi( a causa delle)ento( M partite( le conseguenze del danno a))engono in
-lo)enia# =el testo italiano si fa riferimento alle)ento dannoso# Come lo interpretiamoO Ora:
sentenza !ines de potasse# Cera un fiume( confine tra due stati# @nindustria chimica nello -tato
K scarta nel fiume degli agenti in*uinanti e un agricoltore usa *uellac*ua per irrigare i campi nello
-tato Y (tra laltro poi le conseguenze pregiudizie)oli potre,,ero essere nello -tato U se
lagricoltore )endesse in *uello -tato"# % la CIN dice: sia lo -tato K che lo -tato Y sono competenti
in ,ase allart# M( perch condotta ed e)ento sono due momenti di eguale importanza ed entram,i
sono prossimi alla lite( *uindi sia il giudice di K che di Y possono conoscere la lite: criterio
dellu,i*uit0 (in ,ase al principio di prossimit0"# Condotta ed e)ento sono ugualmente importanti#
Tra laltro potre,,e anche essere per il principio di pre)edi,ilit0( )isto che sia lindustria che
lagricoltore si aspettano che tutti e due gli -tati siano competenti#
-entenza Marinari: in)estimento andato male( e il signor Marinari dice)a che gli intermediari
finanziari erano responsa,ili# /uesti ultimi erano inglesi( ma Marinari agisce in Italia (s,agliato eP
art# 4"2 giustifica la cosa sulla ,ase dellart# M: per lui gli intermediari erano responsa,ili di illecito
ci)ile e )isto che Marinari a)e)a il patrimonio in Italia( dice che le)ento (perdita patrimoniale"
a))enuto in ItaliaO <a CIN dice in)ece che in Inghilterra che c stato le)ento in)estimento
s,agliato( *uindi F anche se Marinari a)e)a il suo patrimonio in Italia (circostanza meramente
casuale" e Marinari dice)a *ui che a))enuta la perdita F la CIN dice che le)ento a))enuto il
Inghilterra e il giudice italiano( *uindi( non prossimo perch la perdita monetaria solo
conseguenza pregiudizie)ole e non e)ento (lo sare,,e *uello inglese"# Tra laltro non neanche
pre)edi,ile( )isto che non ci sono moti)i per pensare di do)erlo fare in Italia#
=uindi >evento dannoso? nella lingua italiana va interpretato sia coe condotta che evento
(forzatura del testo( la sentenza fa riferimento agli elementi ePtra testuali per integrare il testo# In
ogni caso rimane giurisprudenza creati)a( )isto che da nessuna parte c scritto condotta"#
@n caso difficile la diffamazione: -he)ill: si scopre che un agenzia cam,io )alute in Lrancia
ricicla denaro sporco( e un giornale francese pu,,lica la notizia relati)a a *uesta indagine e fa il
nome di Liona -he)ill( la *uale stata tirata dentro per s,aglio# Intanto *uesta torna nel $egno
@nito( e tornata desidera ottenere un risarcimento# <a -he)ill agisce per3 in @Q contro leditore
(francese" in deroga *uindi allart# 4# Ora( la condotta stata scri)ere nel giornale certe
informazioni( in)ece le)ento consiste nel diffondere *uel giornale# % la diffamazione esiste nella
misura in cui la persona diffamata sia conosciuta( il fatto che certe copie di giornale sono arri)ate
anche nella contea do)e la -he)ille a,ita# % la CIN dice compente eP M sia la Lrancia (-tato della
condotta e delle)ento" ma anche tutti gli -tati del luogo do)e le copie del giornale sono arri)ate# 7
un interpretazione molto estensi)a( ma c il corretti)o: se agisci nel luogo della condotta puoi
richiedere tutti i danni( mentre se agisci nei )ari luoghi puoi richiedere solamente i danni territoriali
(in @Q solo i danni per lInghilterra"# 7 *uesta la teoria del osaico( cio una struttura dinsieme
fatta di piccole tessere#
&assiamo allart# M n#.# Tale norma *uella pi> complessa del $eg# ma anche la pi> utilizzata#
La persona do!iciliata nel territorio di uno Stato !e!#ro pu0 essere con%enuta in un altro Stato
!e!#ro:
9. a. in !ateria contrattuale$ da%anti al giudice del luogo in cui l"o##ligazione dedotta in giudizio 2
stata o de%e essere eseguita3
#. i fini dell"applicazione della presente disposizione e sal%o di%ersa con%enzione$ il luogo di
esecuzione dell"o##ligazione dedotta in giudizio 2:
: nel caso della co!pra%endita di #eni$ il luogo$ situato in uno Stato !e!#ro$ in cui i #eni sono stati
o a%re##ero do%uto essere consegnati in #ase al contratto$
: nel caso della prestazione di ser%izi$ il luogo$ situato in uno Stato !e!#ro$ in cui i ser%izi sono
stati o a%re##ero do%uto essere prestati in #ase al contratto3
c. la lettera a. si applica nei casi in cui non 2 applica#ile la lettera #.3
&ortata applicati)a della norma: c un espressione in materia contrattuale che sem,ra dirci tutto#
Ma in realt0 non chiara# &er es#: la responsa,ilit0 precontrattuale# Il criterio che usa la CIN per
distinguere la materia contrattuale da *uella ePtracontrattuale il seguente: non rientra nella
materia contrattuale lo,,ligazione che non sia stata li,eramente assunta da una parte nei
confronti dellaltra (sentenza Iandte del .HH4"# Tale formula pone laccento su
.# li,eramente assunta# =ella sentenza cera una impresa + che ha )enduto a 6 che ha
)enduto a C# <impresa C si accorge che il ,ene difettoso e se la prende non con
limpresa 6 ma direttamente con limpresa + (azione diretta"# &er3 + nei confronti di C non
a)e)a nessun o,,ligo li,eramente assunto( *uindi non riguarda la materia contrattuale(
*uindi la competenza di tale causa non data dallart# M#
4# e da una parte nei confronti dellaltra# /uindi de)e esserci un rapporto# =el caso di un
impresa di costruzioni che eseguendo un la)oro mi ro)ina il par*uet( non c nessuna
decisione li,eramente assunta ma c un rapporto *ualificato#
=el caso ci siano tutte e due logicamente siamo nel contratto( ma nel caso ce ne sia solo una
,isogner0 stare attenti# /uesto in realt0 lo sostiene il prof( la dottrina in)ece guarda la fonte: se
negoziale contrattuale se no no#
@na )olta definito in negati)o( in positi)o si pu3 dire che ogni )olta ci sia un accordo negoziale si
rientri nel M#
lart# pu3 essere di)iso in 4 parti( a e ,# <a a" fa riferimento al locus solutionis( cio al luogo
delladempimento# /uesta prima parte ci dice due cose: ." lo,,ligazione rile)ante per il giudice
competente lo,,ligazione dedotta in giudizio( cio *uella che costituisce la ,ase della domanda#
:i solito si parla di o,,ligazioni sinallagmatiche( cio prestazioni corrispetti)e( e teoricamente per
ognuna di *ueste potre,,e esserci un giudice di)erso# :ando rilie)o allo,,ligazione dedotta in
giudizio( si apre il rischio che pi> giudici siano competenti per lo stesso contratto# 4" indi)iduazione
del locus solutionis# <e o,,ligazioni sono creazioni di diritto( e se io le de)o localizzare ho ,isogno
di parametri giuridici (si potre,,e usare lo stesso criterio degli illeciti( ma *ueste hanno un forte
connotato territoriale"# &ensiamo a un contratto di garanzia( do)e una ,anca garantisce per un
creditore se il de,itore non paga# <a CIN ci ha detto come si fa a risol)ere il pro,lema:
-entenza Tessili# Il giudice de)e ." indi)iduare o,,ligazione rile)ante( 4" )edere *ual la legge
applica,ile( D" determinare il locus solutionis applicando le norme della legge applica,ile al
contratto#
9ediamo il contratto di garanzia: ." lo,,ligazione rile)ante *uella della ,aca di pagare nel caso
in cui il de,itore non paghi# 4" <a legge applica,ile al contratto (immaginiamo" *uella italiana# D" il
diritto italiano allart# ..?4SD dice che le o,,ligazioni che hanno ad oggetto somme di denaro
de)ono essere adempiute al domicilio del creditore# =el caso in cui il creditore a,iti a Milano(
Milano ai sensi (non solo del ..?4 ma anche" dellart# M del $eg# il locus solutionis# /uesta
linterpretazione della lett# a" (=6: la con)enzione di 6ruPelles non a)e)a la lettera a"( ma solo
*uando si fatto il $eg# si aggiunta la lett# ," rendendo ci3 che cera scritto prima lett a""#
<a lett# ," specifica la lett# a" con riguardo alla compra)endita di ,eni e prestazione di ser)izi# Ma
utile o inutileO 6eh molto utile( perch con la lettera ," lunica o,,ligazione rile)ante di)enta
*uella della compra)endita o della prestazione di ser)izi# /uindi la )erifica del n#. del
procedimento (tro)are lo,,ligazione rile)ante" non pi> necessaria# Ma nella sentenza Car Trim
(Le,,raio 45.5" si dice che neanche il punto 4 pi> rile)ante perch la legge applica,ile si tro)a in
metodo empirico( non pi> giuridico: ed *uella del luogo do)e i ,eni de)ono essere materialmente
consegnati# &er es# in Italia la legge dice che il luogo di consegana dei ,eni il luogo di rimessione
al primo )ettore( *uindi se un impresa italiana )ende dei ,eni a un impresa tedesca e d0 le merci a
un camion italiano( in Italia che eP lege a))enuta la consegna( mentre la consegna materiale
a))enuta in Nermania# /uindi per la sentenza Tessili il giudice competente sar0 italiano( mentre
per la Car Trim sar0 in Nermania (non si fa riferimento a parametri giuridici"#
<a sentenza Vood Lloor dice poi che il metodo Car Trim applica,ile anche alla prestazione di
ser)izi# /uindi c di mezzo unatti)it0 di agenzia (un soggetto promuo)e latti)it0 di un altro" in
am,ito transnazionale# Il locus solutionis ( dice la CIN( il luogo di fornitura (di ser)izi" principale# %
*ual O -e in :animarca ci sono .555 clienti e in Olanda M55( sar0 la :animarca# -e poi c
incertezza perch magari lOlanda ha soggetti pi> ricchi( allora il luogo sar0 il domicilio del
prestatore# Come puoi )edere( anche *ui si fa riferimento a criteri empirici( non pi> legali#
<a corte ci dice anche unaltra cosa: tutto *uesto gioco su,ordinato al fatto che non )i sia un
accordo tra le parti( perch *ueste potre,,ero con)enire un locus solutionis (sal%o di%ersa
con%enzione"#
:i)enta ora importante sta,ilire se il contratto rientra nella pre)isione della lett# ," primo o secondo
trattino# + *uesto fine rile)ante )edere *uando si tratta di compra)endita: per esempio( la
somministrazione nel diritto italiano non compra)endita( e non permuta# &er3 tutti hanno in
comune il trasferimento della propriet0# + *uesto punto( astrattamente( o )endita( o prestazione
di ser)izi( o commistione#
il testo non chiaro( *uindi do,,iamo agire mediante interpretazione teleologica (in ,ase allo
scopo della norma" e sistematica (interpretare un pezzo in ,ase al tutto"# -e ci fosse nel sistema
una definizione di compra)endita dalla *uale emerga *ualche indizio( allora ,isognere,,e
preferirla( ma non c# :al punto di )ista teleologico in)ece ,isogna cercare di indi)iduare un
giudice prossimo( pre)edi,ile e capace di occuparsi dellinsieme delle *uestioni del contratto#
/uindi: osser)ando la struttura della norma e le no)it0 scopriamo che la lettera ," lunica
o,,ligazione rile)ante *uella caratteristica( laltra o,,ligazione pri)a di rile)anza# /uindi si
indi)idua il ,aricentro del contratto (attenzione non si parla della prestazione pecuniaria( presente
pressoch in tutti i contratti( ma *uella non pecuniaria"# -e il nocciolo del rapporto dare un ,ene
allora sar0 una compra)endita e )ice)ersa#
Ma *ual il criterio per sta,ilire il noccioloO &u3 essere il prezzo( ma un criterio falsamente facile
(se non siamo in situazioni certe"# %s#: lI1ea non produce mo,ili ma li )ende# % li fa produrre
allimpresa +( fornendo legno serrature e *uantaltro# -e uno )ede loperazione dellimpresa che
fornisce i mo,ili dietro prezzo allora sar0 compra)endita( ma in un ottica unitaria c anche il
ser)izio dellI1ea che fornisce legno ecc( per cui limpresa + non fornisce mo,ili( ma la)ora
materiali che lI1ea ha fornito# /uindi prestazione di ser)izi#
+ccanto ai fori del M c una seconda categoria di fori speciali: art# B# +nchessi rin)iano allidea di
prossimit0( ma *uesti fanno soprattutto le)a sul concetto di connessione: la connessione un
collegamento fra cause# &u3 infatti darsi che pi> domande giudiziali risultino collegate tra loro( e in
*uesto caso c lopportunit0 di far si che tutte *uelle domande possano essere decise da un unico
giudice# Il senso dellart# B *uindi *uello di consentire la cognizione congiunta di due o pi>
domande connesse per e)itare decisioni incompati,ili (ratio: armonia delle decisioni"# I casi sono D:
.# B n#.: litisconsorzio passivo# In caso di pluralit0 di con)enuti( da)anti al giudice del luogo
in cui uno *ualsiasi di essi domiciliato( sempre che tra le domande esista un nesso cos!
stretto da rendere opportuna una trattazione unica ed una decisione unica onde e)itare il
rischio( sussistente in caso di trattazione separata( di giungere a decisioni incompati,ili#
-i pensi ad un o,,ligazione di carattere solidale (passi)a"# Come )edi un giudice pu3 a)ere
la giurisdizione anche per le domande riguardanti le altri parte passi)e dello,,ligazione(
ma senza il B n#. non sare,,e competente( *uindi la norma attri,uti)a della giurisdizione#
4# =#4: il con)enuto ha interesse a chiamare in causa un terzo: *ualora si tratti di chiaata in
garanzia o altra chiamata di terzo( da)anti al giudice presso il *uale stata proposta la
domanda principale( sempre che *uestRultima non sia stata proposta solo per distogliere
colui che stato chiamato in causa dal suo giudice naturale# -e non ci fosse *uesta norma
il soggetto( per chiamare il terzo( do)re,,e aprire una nuo)a causa( ma con *uesta norma
la giurisdizione del giudice estesa e ricomprende anche la domanda in garanzia#
D# Doanda riconvenzionale: *ualora si tratti di una domanda ricon)enzionale nascente dal
contratto o dal fatto su cui si fonda la domanda principale( da)anti al giudice presso il *uale
stata proposta la domanda principale2
In tutti i casi *uello stesso giudice gi0 competente in forza di un altro titolo di giurisdizione (tipo
art# 4 nel numero .( perch c il domicilio del con)enuto" ma le cause possono essere conosciute
contemporaneamente in forza della connessione#
*ori esclusivi: sono pre)isti dallart# 44# +nche *uesto art# ha pi> proposizioni normati)e( e
ciascuna di *ueste istituisce un titolo di giurisdizione che ha una caratteristica particolare( la sua
esclusi)it0# 44 n# .: indipendente!ente dal do!icilio$ 'anno co!petenza esclusi%a:
9. in !ateria di diritti reali i!!o#iliari i giudici dello Stato !e!#ro in cui l"i!!o#ile 2 situato.
Tale competenza deroga agli altri fori gi0 )isti( se ci pensi il 4 recita sal)e eccezioniW## +nche il M
e il B sono fin da su,ito fori alternati)i e facoltati)i (la persona##pu3W"#
.# <a logica a prima )ista una logica di prossiit( ma di prossimit0 particolarmente
*ualificata# Tra limmo,ile e lo -tato c un rapporto cos! stretto che non solo opportuno
che i giudici di *uello stato si occupino di *uelle contro)ersie( ma pi> che altro che solo i
giudici di *uello stato se ne occupino#
4# Ma attenzione( perch particolarmente a))ertita in certi casi lesigenza di e)itare un
contrasto di decisioni( e per far ci3 ,isogna e)itare che pi> giudici si occupino della stessa
contro)ersia: ,asta istituire un solo giudice# =ei casi di immo,ili ci sar0 appunto solo il
giudice del luogo dellimmo,ile#
D# @naltra ragione (da proporre con prudenza" che ci sono materie( come *uella
immo,iliare( la cui regolamentazione affidata a regole locali ()# regole in materia di affitto#
/uelle applica,ili sono *uelle del luogo# 9engono richiamati anche gli usi"( *uindi
opportuno che i giudici del luogo( pi> esperti se ne occupino#
C# +ltra considerazione: gli stati )ogliono mantenere un forte controllo della )ita sociale
rispetto a certe materie (*uindi c una certa gelosia dello -tato( che )uole disciplinare *uel
rapporto con proprie norme( ma anche amministrare *uellinteresse"# Il modo pi> semplice
per tutelare linteresse dello -tato attri,uire una giurisdizione esclusi)a#
M# +ncora( gli immo,ili sono lossatura delleconomia del paese( *uindi de)e esserci certezza
sulla loro regolamentazione per far andare ,ene il mercato immo,iliare( *uindi gli immo,ili
de)ono essere amministrati dai giudici di *uel paese# &er es#: in Italia la propriet0 degli
immo,ili molto diffusa (chi a,ita in una casa proprietario di *uella casa"( ma nel resto
del mondo il proprietario degli immo,ili la compagnia di assicurazione# &erchO &erch
se ce un de,ito( e le compagnie di assicurazione sono esposte pi> delle altre( occorre un
patrimonio per far fronte a *uel de,ito e la forma di garanzia dei de,iti pi> efficace
limmo,ile#
Come )edi ci sono ragioni non solo processuali (prossimit0( armonia di decisioni" ma anche
pu,,licistiche#
&roprio perch esclusi)i( *uesti fori escludono ogni altra competenza#
Proroga espressa della copetenza giurisdizionale. +rt# 4D (da leggere tutto ai fini dellesame":
le parti del procedimento possono mettersi daccordo per designare il giudice competente( e la
ratio sta in ci3( nellinteresse dell@% a fa)orire lautonomia pri)ata# C *uindi la possi,ilit0 di
indi)iduare il giudice competente (sal)i i limiti del 44"( con un accordo fra attore e con)enuto# Tale
accordo pu3 essere precedente o successi)o allinsorgere della contro)ersia( e nella maggior parte
dei casi precedente# % di solito )uol dire che si fa nel contratto tra le parti#
la clausola pu3 contenere lindicazione dello -tato in cui i giudici de)ono conoscere( ma anche il
singolo ufficio giudiziario (sono competenti i giudici spagnoliWsono competenti i giudici di Milano"#
Ci sono due aspetti della designazione: uno positivo7attributivo: tale effetto c sempre# % uno
negativo7preclusivo: perch appunto preclude ogni altra competenza# Tale competenza *uindi(
generalmente( esclusi)a# &er3 attenzione perch per *uanto esclusi)e non sono imperati)e( )isto
che si ,asano appunto su un accordo (imperati)o presume interesse pu,,licistico2 la competenza
del 44 in)ece imperati)a( perch deroga ad ogni altra competenza( ma si prescinde da *ualsiasi
accordo tra le parti"# <e parti per3 possono anche accordarsi sullinderoga,ilit0 della loro su
e)entuali deroghe# <effetto preclusi)o( *uindi( non c sempre ()isto che son possi,ili le deroghe"#
-i capisce *uindi perch proroga: una competenza di un giudice )iene prorogata( nel senso di
estesa#
<accordo di proroga de)e essere concluso in un certo modo# I re*uisiti sono re4uisiti di validit(
e se i re*uisiti non sono rispettati la proroga non )alida# <articolo( comun*ue( d0 molto spazio
allautonomia pri)ata: la clausola attri#uti%a di co!petenza de%e essere conclusa:
a. per iscritto o oral!ente con confer!a scritta (caso tipico *uello della fiera( do)e lespositore si
mette daccordo per il contratto oralmente( e si scam,ia il numero per confermare
successi)amente la clausola"$ o
#. in una for!a a!!essa dalle pratic'e c'e le parti 'anno sta#ilito tra di loro (consuetudine tra le
parti"$ o
c. nel co!!ercio internazionale$ in una for!a a!!essa da un uso c'e le parti conosce%ano o
a%re##ero do%uto conoscere e c'e$ in tale ca!po$ 2 a!pia!ente conosciuto e regolar!ente
rispettato dalle parti di contratti dello stesso tipo nel ra!o co!!erciale considerato (prassi
internazionale"#
Condizioni di applicabilit del 2@# <articolo non lo dice espressamente( ma almeno una delle
parti de)e essere domiciliata in @%: 1uando nessuna delle parti c'e stipulano tale clausola 2
do!iciliata nel territorio di uno Stato !e!#ro$ i giudici degli altri Stati !e!#ri non possono
conoscere della contro%ersia fintantoc'( il giudice o i giudici la cui co!petenza 2 stata con%enuta
non a##iano declinato la co!petenza. /uindi un soggetto de)e essere domiciliato nello stato
mem,ro# &erchO +ssecondare il ,isogno di programmazione: metti caso che una societ0
ePtraeuropea e una europea si mettano in lite: se la norma non fosse strutturata cos! ci sare,,ero
du,,i sullapplicazione del regolamento (se la societ0 europea con)enuta si applica( senn3 no( e
naturalmente non puoi sapere fin da su,ito chi sar0 lattore"# Cos! scritta( la norma toglie ogni
du,,io ed applica,ile indipendentemente da chi sar0 il con)enuto( ed possi,ile accordarsi
prima (non puoi accordarti se non sai chi sar0 lattore"#
Proroga tacita: art# 4C# -ituazione allorch di fronte al giudice in)estito della domanda dellattore il
con)enuto ometta di eccepire lincompetenza di *uel giudice. Oltre c'e nei casi in cui la sua
co!petenza risulta da altre disposizioni del presente regola!ento$ il giudice di uno Stato !e!#ro
da%anti al 1uale il con%enuto 2 co!parso 2 co!petente. Tale nor!a non 2 applica#ile se la
co!parizione a%%iene per eccepire l"inco!petenza o se esiste un altro giudice esclusi%a!ente
co!petente ai sensi dell"articolo 77.
=6: si potre,,e pensare che la mancata proposizione delleccezione di incompetenza significa
)olont0 del soggetto con)enuto di non eccepirla( ma in realt0 la proroga tacita non una proroga
su ,ase di accordo non espresso: si prescinde dallaccordo( perch la competenza )ale anche se il
con)enuto non si proprio accorto del difetto di giurisdizione (e *uindi non ci sia accordo"#
<a Corte di Niustizia ha detto che leccezione di giurisdizione de)e essere proposta in li!ine litis(
cio nellatto introdutti)o del con)enuto (eccezione alla doanda" non dopo# Il 4C comun*ue non
opera per le competenze esclusi)e( senn3 non sare,,ero pi> esclusi)e# Opera *uindi il 4M che
dice che il giudice che si dichiara E dufficio E incompetente (e non de)e farlo in limine litis"#
%isure cautelari: scongiurano il pericolo che nelle more del giudizio una delle parti su,isca un
pregiudizio irrepara,ile# +rt# D. $eg#: I pro%%edi!enti pro%%isori o cautelari pre%isti dalla legge di
uno Stato !e!#ro possono essere ric'iesti al giudice di detto Stato anc'e se$ in forza del
presente regola!ento$ la co!petenza a conoscere nel !erito 2 riconosciuta al giudice di un altro
Stato !e!#ro# I criteri che presiedono la giurisdizione di cognizione sono di)ersi dai criteri che
presiedono la giurisdizione cautelare# Il giudice competente a conoscere il giudizio cautelare non
detto che sia il giudice competente a conoscere nel merito# Il D. ci dice *uindi ci potre,,e essere
un altro giudice competente per le misure cautelari( ma *uello che il D. non ci dice chi sia il
giudice#
Metti caso che ci siano due giudici competenti nel merito (italiano eP M e tedesco eP 4" di due
societ0 una italiana (K" e una tedesca (Y"# K con)iene Y( e decide di agire in Italia per il M( ma Y
una societ0 piena di de,iti perch mal gestita( K dice in Italia ci metto D anni ad a)ere una
sentenza( e son )enuto a sapere che Y ha un magazzino nel porto di $otterdam con merce del
)alore pari a .555# =el caso io a)r3 ragione se non se*uestro mi tro)er3 con niente# =el frattempo
*uindi io congelo i ,eni di cui Y ha disponi,ilit0 nei &aesi 6assi# -e lo chiedo in Italia )a ,ene
(tanto il pro))edimento( per ragioni che si )edranno( circola in %u come una sentenza di merito"
per3 de)o aspettare che il suo pro))edimento )enga eseguito( ma )a ancora meglio richiederlo
direttamente allo -tato dei &aesi 6assi( il *uale paese( nota ,ene( non ha nessun contatto con la
causa#
<a Corte di Niustizia ha chiarito che *uesta possi,ilit0 comun*ue su,ordinata a un nesso tra la
domanda cautelare e il paese cui appartiene il giudice cui la domanda )iene chiesta: nel caso
concreto( occorre un collegamento tra il se*uestro e lOlanda# /uindi lOlanda non potre,,e mai
se*uestrare determinati ,eni della societ0 Y a Ielsin1i#
*ori >protettivi# -i tratta di rapporti di la)oro( di consumo( e assicurati)i# /uesti tre rapporti hanno
*uesto di caratteristico: una parte de,ole (la)oratore( consumatore( e assicurato" laltro forte
(datore di la)oro( )enditore e assicuratore"# Come *uello italiano( il diritto internazionale concorre a
rie*uili,rare le posizioni delle parti( attra)erso delle norme che si riferiscono direttamente a *uesti
rapporti (espressamente si riferisce solo al rapporto di la)oro( ma )ale anche per le altre due"# %
come si faO :ando opportunit di accesso alla tutela giurisdizionale piA apie per la parte
debole che per la forte# :istinguendo a seconda che la contro)ersia sia cominciata dal datore di
la)oro o dal la)oratore# =el caso sia il datore di la)oro( lunico giudice competente *uello del
domicilio del la)oratore (in *uesto modo il la)oratore gioca in casa"# 9ice)ersa( le opportunit0 di
accesso si moltiplicano: lazione pu3 essere iniziata ." nel domicilio del datore di la)oro( ma anche
4" nel luogo di a,ituale s)olgimento del rapporto (*uindi il la)oratore ha due possi,ilit0( e una di
*ueste il luogo do)e la)ora a,itualmente"# +ttenzione per3( che a )olte non c un a,ituale
s)olgimento del la)oro: pensa a una hostess( che ha di)erse ,asi (DFC aeroporti in giro per
l%uropa"# + *uesto punto la sede che ha pro))eduto allassunzione# +rt# .H#
7 possi,ile parlare di autonomia delle partiO +ttenzione che dando rilie)o allaccordo possi,ile
che laccordo sia solo formale( perch sostanzialmente il soggetto de,ole non ha dato la sua
)olont0# +rt# 4.: le disposizioni della presente sezione possono essere derogate solo da una
con)enzione:
." posteriore al sorgere della contro)ersia (c piena cognizione di causa da parte del la)oratore(
che sa *ual la posta in gioco"( o
4" che consenta al la)oratore di adire un giudice di)erso da *uelli indicati nella presente sezione#
<e norme relati)e a *ueste tre categorie di rapporti sono esaustivi( cio regimi giuridici autonomi e
completi allinterno del $eg#
&ensa allart# B che norma generale# 7 possi,ile applicarla ai rapporti di la)oroO Istinti)amente ti
)iene da dire di si( perch appunto norma generale# Ma il fatto che i .? ss# siano norme
esausti)e e)ita che gli altri artt# possano applicarsi#
Parliao ora del coordinaento di procediento giudiziari pendenti in #tati diversi. Ci
interessa *uindi sapere (non pi> chi sia il giudice competente ma" cosa succeda se ci sono pi>
procedimenti in giro per il mondo#
<a prima ipotesi la litispendenza: i )alori in gioco della litispendenza internazionali sono grosso
modo *uelli della litispendenza interna# &rima di tutto leconomia processuale: se lo stesso la)oro
pu3 essere fatto da un giudice in)ece che da uno( meglio farlo fare da uno# Ma il )ero interesse
laronia delle decisioni#
<e condizioni di applica,ilit0 di *ueste norme sono solo che ." i giudici parallelamente in)estiti
della contro)ersia siano degli stati mem,ri e 4" la materia sia ci)ile e commerciale#
Articolo 27. 9. 8ualora da%anti a giudici di Stati !e!#ri differenti e tra le stesse parti siano state
proposte do!ande a%enti il !edesi!o oggetto e il !edesi!o titolo$ il giudice successi%a!ente
adito sospende d"ufficio il procedi!ento finc'( sia stata accertata la co!petenza del giudice adito
in precedenza.
7. Se la co!petenza del giudice precedente!ente adito 2 stata accertata$ il giudice
successi%a!ente adito dic'iara la propria inco!petenza a fa%ore del pri!o.
Ora: com possi,ile che ci siano due giudici competenti per la stessa contro)ersiaO Lacile:
entram,e le parti( in ,uona fede si considerino nella ragione( e instaurano il giudizio# Magari sono
una spagnola e una italiana( e seguono tutte e due lart# 4 del $eg# /uindi una situazione
fisiologica nel caso ci siano fori concorrenti# Ma in realt0 listituzione di fori esclusi)i non toglie il
pro,lema( perch non de)ono per forza esserci due giudici ma due procedimenti( *uindi se tutti e
due agiscono in -pagna ci saranno comun*ue due procedimenti anche se un solo giudice#
il criterio *uello della pre)enzione temporale (criterio temporale": la parte che inizia per prima
sceglie il giudice ma laltro giudice de)e sospendere il procedimento( e aspettare che il primo
giudice si pronunci sulla propria competenza( perch non detto che sia competente (il criterio
temporale non assegna la competenza"# Ora: se si dichiara competente il procedimento parallelo
muore# -e in)ece incompetente( *uella che era una sospensione non ha pi> ragion dessere( e il
procedimento reinizia#
@na tecnica da a))ocatello instaurare il prima possi,ile un giudice incompetente( ma pi> che
altro lento e inefficiente (italiano" E race to t'e court 'ouse. -e ad es# uno sa di a)ere torto marcio
dice io ti de)o dare .55 e te ne )oglio dare M5( transiamoW ah non )uoi M5O +llora ti metto i
,astoni tra le ruote( e ti dar3 .55 ma fra .5 anni# Ti prendo per fame#
#entenza 1ubish: stesso contratto( ma uno richiede lesecuzione e uno chiede lin)alidit0( nei
confronti di due giudici di)ersi# <a Corte in)ece dice che la forza di contratto il punto del
discorso e *uindi c litispendenza (nota che il petitum di)erso e nel diritto italiano non
litispendenza"# /uindi c una nozione ampia di litispendenza# Ma perch dice che
litispendenzaO &erch in *uesto modo si pu3 utilizzare lart# 4A della Con)# e scongiurare il
pro,lema della disarmonia di decisioni# % la corte dice: se )ero che *uesta norma ser)e a
*ualcosa( allora io ho una ,uona ragione per estendere la portata del 4A in maniera che larmonia
sia realizzata in maniera pi> piena possi,ile# Interpretazione teleologica#
In realt0 anche sistematica perch richiama le norme sul riconoscimento che presumono
unRunica )erit0( *uindi se importante e)itare un mancato riconoscimento di una sentenza
straniera( allora pre)eniamo#
+ltra situazione( oltre la litispendenza la connessione privativa: di fronte a giudici di due stati
mem,ri pendono due domande connesse# Articolo 28. O%e pi; cause connesse siano pendenti
da%anti a giudici di Stati !e!#ri differenti$ il giudice successi%a!ente adito pu0 sospendere il
procedi!ento.
7. Se tali cause sono pendenti in pri!o grado condizione"$ il giudice successi%a!ente adito pu0
inoltre dic'iarare la propria inco!petenza su ric'iesta di una delle parti a condizione c'e il giudice
precedente!ente adito sia co!petente a conoscere delle do!ande proposte e la sua legge
consenta la riunione dei procedi!enti.
<. Ai sensi del presente articolo sono connesse le cause a%enti tra di loro un lega!e cos= stretto
da rendere opportune una trattazione e decisione unic'e per e%itare soluzioni tra di loro
inco!pati#ili o%e le cause fossero trattate separata!ente.
ALT>E ?ONTI >I@UA>5O LA @IU>IS5IZIONE +&LU>ALISAO 5ELLE ?ONTI NO>AATIBE.
-i richiamano anche altri regolamenti in materia di giurisdizione oltre il CCS5.: 445.S5D che
pro))ede a indi)iduare il giudice competente in materia di potest0 genitoriale e matrimoni#
/ualche cenno alle fonti convenzionali: Convenzione di 0ugano del 288B( conclusa tra l@e da
un lato( e alcuni -tati ePtra @% e riguarda la competenza e lefficacia delle decisioni in materia
ci)ile e commerciale2 stesso oggetto del $eg# CCS5.# <a disciplina del $eg# estende a -tati estranei
all@%# Che -tatiO In particolare -)izzera e =or)egia( che non fanno parte dell@% ma per o))ie
ragioni di contiguit0 sono interessati a ci3 che a))iene nell@%# %ssi fanno parte dellassociazione
europea di li,ero scam,io( che persegue o,ietti)i di integrazione in *ualche modo simili agli
o,ietti)i dell@%#
=6: tale con)enzione la riedizione di unRaltra con)# di <ugano dell?? la *uale a)e)a lo stesso
oggetto della Con)enzione di 6ruPelles del B?#
Tale identit0 di contenuto ha delle conseguenze sul piano interpretati)o( perch se )ero che
lo,ietti)o degli -tati contraenti era *uello di assicurare una continuit0 di disciplina( tale continuit0
de)e esserci anche sul piano interpretati)o( ma nel caso della Con)# di <ugano un po difficile#
=el diritto comunitario il mezzo principale per assicurare luguaglianza interpretati)a la Corte di
Niustizia( la *uale per3 opera nei confronti degli -tati mem,ri( e a)re,,e poco senso per =or)egia
e -)izzera sottoporsi al suo operato (anche se potre,,ero farlo in linea di principio( ma una
soluzione politicamente poco consiglia,ile( perch si tratta di sottostare alla potest0 dell@%"#
/uindi la Con)# <ugano 455A ha introdotto un particolare meccanismo che pre)ede una serie di
accorgimenti )olti a fa)orire lintegrazione interpretati)a#
.# O,,ligo (formale: infatti di fonte internazionale( perch contenuto nel protocollo alla
stessa Con)#" di tenere debitaente conto della giurisprudenza formatasi in ordine alla
Con)# <ugano e al $eg# CC nei di)ersi stati contraenti# Il giudice s)izzero( *uindi( de)e tener
conto della giuri della Corte di Niustizia *uando decide su un caso oggetto della Con)#
/ualcosa di meno dellessere )incolati( ma *ualcosa di pi> del non guardarlo neanche#
4# +ccorgimento pi> incisi)o: il protocollo consente agli -tati contraenti della Con)# che non
siano -tati @% di prendere parte ai procedienti che si s)olgono in Corte di Niustizia
presentando memorie e *uando sia in *uestione una norma del $eg# CC o della Con)# di
<ugano# Cos! si pu3 incidere sulla giuri della Corte di giustizia#
=on un meccanismo di incidenza formale (con il *uale i go)erni s)izzeri e nor)egesi
possano )incolare la giuri" ma un metodo di dialogo#
D# Instaurazione di un sistema di scabio di inforazioni relati)o alla giurisprudenza: ogni
-tato contraente pu3 comunicare agli altri -tati determinate situazioni di cui )engono a
conoscenza: meccanismo strumentale al tenere de,itamento conto( ma c anche un
meccanismo di go%ernance della Con)# di <ugano#
C# Coitato peranente che de)e fornire dei pareri# /ui( i rappresentati degli -tati contraenti
e dell@% si scam,iano pareri e opinioni# +nche *ui non c nulla di )incolante: si discute
semplicemente dellandamento della Con)# /uindi anche *ui si pu3 parlare di un
meccanismo di go%ernance.
-i allude ad un idea di gestione del diritto (espressione )olutamente atecnica" uniforme attuata
attra)erso strumenti non formali( ma solamente persuasi)i# @o%ernance.
&ossiamo ora correggere il tiro di *ualcosa detto un po di tempo fa( sulle condizioni di applica,ilit0
del $eg#: la sua disciplina si applica in materia ci)ile e commerciale *uando il con)enuto sia
domiciliato in uno -tato mem,ro( oppure in uno -tato aderente alla Con)# <ugano (ma tanto la
disciplina identica( per cui non ci sono pro,lemi"#
=O$M% IT+<I+=% -@<<+ COM&%T%=U+ NI@$I-:IUIO=+<%# -ono le norme cui demandato il
compito di sta,ilire in *uali caso il giudice ha la competenza giurisdizionale per pronunciarsi in
relazione a fattispecie che presentano eleenti di estraneit rispetto allordinamento del foro# -i
tro)ano praticamente tutte nella 4.?S.HHM (<# $if#": per orientarsi c una suddi)isione: ." norme
generali (a,,racciano linsieme delle contro)ersie"2 4" speciali (che riguardano specifiche categorie
di contro)ersie"# -i pu3 fare un ulteriore distinzione: ci sono norme che riguardano la giurisdizione
di cognizione( *uella cautelare ed infine *uella )olontaria#
1iurisdizione volontaria: +tti)it0 di tipo giurisdizionale (affidata *uindi a giudici" destinata a
realizzare unamministrazione di interessi pri)ati# <idea che in certi casi i pri)ati( pur essendo
titolari di determinati interessi( hanno ,isogno dellinter)ento del giudice ()# amministrazione di
sostegno( curatela ecc: non si pu3 ina,ilitare *ualcuno o interdire *ualcuno con contratto"#
9ediamo gli artt# D( C e M della <# $if#: art# D F &bito della giurisdizione
9. La giurisdizione italiana sussiste 1uando il con%enuto 2 do!iciliato o residente in Italia o %i 'a
un rappresentante c'e sia autorizzato a stare in giudizio a nor!a dell"art. -- Cod. &roc. Ci%. e
negli altri casi in cui 2 pre%ista dalla legge.
7. La giurisdizione sussiste inoltre in #ase ai criteri sta#iliti dalle Sezioni 7$ < e C del Titolo II della
Con%enzione concernente la co!petenza giurisdizionale e l"esecuzione delle decisioni in !ateria
ci%ile e co!!erciale e protocollo$ fir!ati a Bru/elles il 7- sette!#re 9D,E$ resi esecuti%i con la L.
79 giugno 9D-9$ n. EFC$ e successi%e !odificazioni in %igore per l"Italia$ anc'e allorc'( il
con%enuto non sia do!iciliato nel territorio di uno Stato contraente$ 1uando si tratti di una delle
!aterie co!prese nel ca!po di applicazione della Con%enzione. >ispetto alle altre !aterie la
giurisdizione sussiste anc'e in #ase ai criteri sta#iliti per la co!petenza per territorio.
Ia D segmenti: primo comma2 secondo comma( prima frase2 secondo comma( seconda frase#
Correlati)amente( ci sono una serie di titoli di giurisdizione#
il primo segmento distingue lart. @ dallart. 2 .eg. 4478'# &rima di tutto( se il D <# $if# dice la
giurisdizione italiana sussiste##( non pu3 localizzare un giudice al di fuori dellItalia( a differenza del
$eg# in pi>( i titoli di giurisdizione del $eg# sono esclusi)amente il domicilio (secondo la definizione
dellart# B5"( mentre *ui i titoli di giurisdizione sono D: non solo il domicilio (secondo la legge
italiana" ma anche la residenza e la rappresentanza#
<a pria frase del secondo coa (secondo segmento": nella materia ci)ile e commerciale la
giurisdizione italiana sussiste anche sulla ,ase dei criteri pre)isti dalla stessa Con)# di 6ruPelles( e
*uindi anche se il con)enuto non sia domiciliato in uno stato contraente# :i fatto tale norma rende
applica,ile in Italia la Con)# di 6ruPelles anche *uando manchi il re*uisito soggetti)o (domicilio in
uno -tato mem,ro"# -orge *uindi un pro,lema interpretati)o( perch *uando la Con)# 6ruPelles
stata sostituita dal $eg# CC nessuno si preoccupato di modificare *uesta norma e aggiornarla
scri)endo $eg# CC in)ece che con)enzione di 6ruPelles Fecc ecc# /uindi il du,,io se ci si
riferisca alla Con)enzione o al $eg#: il pro,lema pratico che certe norme sono di)erse( ad es#(
lart# M n#.( alla lett# ," si discosta da *uello che era il )ecchio art# M n#.#
Ordinanza 444DH Cassazione: si tratta)a di capire *uale fosse il locus solutionis# -eguendo il
)ecchio art# M n#. si arri)a)a a dedurre che il prezzo sare,,e do)uto essere pagato in Italia( ma
seguendo il nuo)o art# M n# .( *uale che sia lo,,ligazione rile)ante( la consegna che determina il
locus( e la consegna a Monaco# 9edi *uindi che la giurisdizione di)ersa# <a Corte dice che
sussiste la giurisdizione Italiana perch il rinvio va inteso alla Conv. del <8#
-egmento D: la tecnica sempre *uello del rin)io( ma ai criteri di competenza del diritto interno#
=6: non solo il legislatore si ser)e di norme interne( senza dettarne di nuo)e( ma si ser)e anche di
criteri di competenza per regolare la giurisdizione#
:ifferenza tra giurisdizione e competenza per territorio# Ianno *ualcosa in comune (indi)iduare il
giudice"( ma dal punto di )ista della funzione e dei )alori in gioco la funzione della competenza
*uella di indi)iduare tra pi> uffici giudiziari di uno stesso stato (6olzano o Milano"# &er *uanto
riguarda la giurisdizione la posta in gioco di)ersa: se nel primo caso tutti i giudici e)entualmente
competenti sono comun*ue pronti a giudicare la causa( nel secondo caso in gioco laccesso alla
tutela giurisdizionale perch ci sono norme di)erse che la regolano#
art. C ( &zioni reali relative ad iobili siti allDestero
9. La giurisdizione italiana non sussiste rispetto ad azioni reali a%enti ad oggetto #eni i!!o#ili
situati all"estero.
$ichiama lart# 44 che riguarda gli immo,ili (solo che *uella richiama anche azioni personali( ma
non importa": ma tale norma contraria( perch dice che non sussiste la giurisdizione#
Tra lart# D e il M c una norma che non a caso sta in mezzo:
&rt. 4 ( &ccettazione e deroga della giurisdizione
9. 8uando non %i sia giurisdizione in #ase all"art. <$ essa nondi!eno sussiste se le parti l"a##iano
con%enzional!ente accettata e tale accettazione sia pro%ata per iscritto$ o%%ero il con%enuto
co!paia nel processo senza eccepire il difetto di giurisdizione nel pri!o atto difensi%o.
7. La giurisdizione italiana pu0 essere con%enzional!ente derogata a fa%ore di un giudice
straniero o di un ar#itrato estero se la deroga e provata per iscritto e la causa %erte su diritti
disponi#ili.
<. La deroga 2 inefficace se il giudice o gli ar#itri indicati declinano la giurisdizione o co!un1ue
non possono conoscere della causa#
=6: il meccanismo di accettazione( cos! come *uello di deroga( ha ,ase )olontaria# &er3 la pro)a
de)e essere data per iscritto (forma scritta ad pro,ationem"# In pi> solo in caso di deroga( i diritti
de)ono essere disponi,ili( perch in caso contrario la lite non pu3 essere de)oluta ad un giudice
straniero#
C+M6I+MO COM&<%T+M%=T% +$NOM%=TO (6+-T+ NI@$I-:IUIO=%": CO=L<ITTI :I <%NNI
&ro,lema della indi)iduazione della <# applica,ile alla fattispecie# Classico pro,lema del diritto
internazionale pri)ato#
Il punto di partenza lidea di pluraliso giuridico# <e due parole chia)e sono apertura e
certezza. +pertura: ogni ordinamento potre,,e in teoria chiudersi in s stesso e considerare come
totalmente irrile)anti le considerazioni le norme degli altri ordinamenti# Ma gli ordinamenti si
aprono: c disponi,ilit0 al confronto# Certezza: il modo in cui a))iene lapertura de)e assicurare la
pre)edi,ilit0 delle norme( e un opzione dettare norme generali ed astratte che coordinino tra loro
le norme#
Concretamente: )engono utilizzate le c#d# nore sui conflitti di leggi (o norme dei conflitti"#
=orme che sciolgono i conflitti indi)iduando lordinamento giuridico da cui )a tratta la disciplina del
rapporto# Ianno *uindi natura strumentale( perch sono il mezzo attra)erso cui ottenere il risultato
di regolare la fattispecie assegnando il relati)o compito al altre norme: la loro adozione presenta il
,antaggio di non richiedere al legislatore lo sforzo di ela,orare una disciplina destinata a regolare
tutti i rapporti con elementi di estraneit0( consentendogli in)ece di approfittare dellopera gi0 s)olta
dai legislatori nazionali#
&er es#: &rt. C' ( Possesso e diritti reali. Il possesso$ la propriet* e gli altri diritti reali sui #eni
!o#ili ed i!!o#ili sono regolati dalla legge dello Stato in cui i #eni si tro%ano#
<a struttura della norma composta come le altre norme da fattispecie astratta e conseguenza
(se##allora"# la fattispecie per3 non composta da un fatto della )ita( ma dallindicazione della
ateria regolata( indi)iduata per mezzo delle categorie giuridiche con le *uali )engono
sinteticamente rappresentati gli istituti del diritto pri)ato# +ccompagnata (tale indicazione"
dallindicazione di alcune circostanze fondate su connessioni di tipo personale o territoriale
ritenute idonee a localizzare la )icenda allinterno di un determinato ordinamento giuridico (criteri
di collegaento"#
<a conseguenza lapplicabilit dellordinaento cosE individuato che a seconda del modo di
atteggiarsi concreto delle determinate circostanze assunte come criterio di collegamento pu3
essere lordinamento italiano o un ordinamento straniero#
<a funzione della norma *uindi di richiaare la disciplina applica,ile#
<e norme sui conflitti sono classifica,ili in ,ase al criterio: ci sono criteri di collegamento di natura
giuridica e di natura ateriale: lart# M. ha natura materiale (perch ,asta osser)are la realt0"#
Ma sempre lart# 4C inconsistente dal punto di )ista materiale perch la cittadinanza un criterio
giuridico2 *uesti hanno una particolarit0: per essere applicati hanno ,isogno di norme di
definizione#
+ )olte( per una medesima categoria di rapporti sono pre)isti non uno ma pi> criterio di
collegamento#
." %s#: art# 4H <# $if#: I rapporti personali tra coniugi sono regolati dalla legge nazionale
co!une. I rapporti personali tra coniugi a%enti di%erse cittadinanze o pi; cittadinanze
co!uni sono regolati dalla legge dello Stato nel 1uale la %ita !atri!oniale 2
pre%alente!ente localizzata# Come )edi medesima ipotesi (situazione matrimoniale dei
coniugi" ma pi> criteri in concorso successivo: )iene in considerazione il secondo solo se
non opera il primo#
4" Il concorso successi)o non lunico possi,ile# +rt# C?: Il testa!ento 2 %alido$ 1uanto alla
for!a$ se 2 considerato tale dalla legge dello Stato nel 1uale il testatore 'a disposto$
o%%ero dalla legge dello Stato di cui il testatore$ al !o!ento del testa!ento o della !orte$
era cittadino o dalla legge dello Stato in cui a%e%a il do!icilio o la residenza. Concorso
alternativo: la scelta )a effettuata in relazione al risultato a)uto di mira dal legislatore( in
attuazione del metodo delle considerazioni materiali per la soluzione dei conflitti di leggi#
$I=9IO: listituto il richiamo compiuto dalle norme dellordinamento straniero designato dalle
norme di conflitto del foro (litalia richiama lordinamento francese che richiama *uello tedesco: il
secondo richiamo un rin)io"# /uesto succede *uando si rin)ia ad altre norme di conflitto( le *uali
per3 hanno criteri di collegamento di)ersi da *uelli del foro#
In generale ci sono due casi di rin)io: il primo *uello del rinvio indietro( cio il diritto richiamato
richiama la legge italiana# <a seconda ipotesi il rinvio oltre: si )erifica *uando lordinamento
richiamato richiami un altro ordinamento# 9ediamo un esempio concreto:
Molti ,ar sono gestiti da cinesi( i *uali sono e)identemente imprenditori (imprenditori indi)iduali(
*uindi non ci sono societ0( almeno nella maggior parte dei casi"# &resupposto che la gente
cinese non ac*uisti la cittadinanza# -upponiamo che uno di *uesti cinesi faccia un incidente e
di)enti incapace di intendere e )olere: il primo passo linterdizione( ma come indi)iduare la legge
applica,ileO Con le norme italiane( e )isto che siamo di fronte al giudice italiano( applichiamo
*uelle italiane# <a <# $if# ci d0 lart# CD F I presupposti e gli effetti delle !isure di protezione degli
incapaci !aggiori di et*$ nonc'( i rapporti fra l"incapace e c'i ne 'a la cura$ sono regolati dalla
legge nazionale dell"incapace. Ottimo( tro)ata la leggeG -i applica *uella cinese# Ma attenzione(
allart# .D( lart# del rin)io( si dice che ,isogna tenere conto del rin)io operato dalla legge cinese#
=el caso in cui ci sia un rin)io indietro che fa riferimento al domicilio( allora non ci sono pro,lemi( il
cinese ha il domicilio in Italia *uindi un rin)io indietro e si applica la <# italiana (art# .D lett# ,"#
Ma nel caso di un rin)io oltreO 9ale anche *uesto( ma solo se accettato# Il rin)io accettato nel
momento in lordinamento cui si rin)ia non rin)ia oltre (accetta il rin)io appunto": nel caso in cui la
<# cinese faccia riferimento alla legge coreana e secondo *uesta legge si applica la propria legge
(*uella coreana"( il rin)io accettato (il diritto coreano rice)e il rin)io e lo accetta"# -e non
accettata non si tiene conto del rin)io (ma il richiamo opera" *uindi la legge applica,ile sar0 *uella
cinese#
/@+<ILIC+UIO=%: un pro,lema interpretati)o# Come )a interpretato il linguaggio giuridico
utilizzato nelle norme di conflittoO -i fa riferimento pi> che altro alla categoria della norma (che
composta sia da una categoria che da un criterio di collegamento"# I concetti di diritto pri)ato sono
organizzati in maniera di)ersa negli ordinamenti giuridici# % finch utilizziamo categorie generiche
(contratto( matrimonio" non ci sono pro,lemi( ma *uando lattenzione si focalizza si scopre che le
cose non sono uguali dappertutto( ,asti pensare al trust inglese (in Italia non esiste neanche una
parola che lo indichi"# +ncora( anche nelle categorie generali( istituti possono a)ere lo stesso nome
di)entano tra loro molto di)ersi: il matrimonio ad es# in Italia non ricomprende il matrimonio
omosessuale2 in Nermania e altri ordinamenti si#
<e norme di conflitto do)endo determinare il proprio oggetto de)ono per forza di cose utilizzare
concetti tecnicoFgiuridici che facciano riferimento a un determinato istituto( e ,isogna )edere se le
espressioni utilizzate nelle norme di conflitto de)ono essere interpretate secondo i canoni del foro(
o ,isogna ampliarli#
.# In Cina non esiste la propriet0 (conseguenza della politica comunista" ma esistono
comun*ue istituti che rendono certo il rapporto tra un soggetto e un ,ene immo,ile(
costruiti sulla ,ase di uno schema che *uasi locazione( ma la funzione di tale istituto
*uella di trasferimento del ,ene( assomiglia *uindi alla propriet0# <a norma di conflitto
applica,ile( o meglio: la categoria di norme di conflitto da utilizzare#
4# $esponsa,ilit0 precontrattuale: ci sono norme di conflitto sui contratti e norme di conflitto
su responsa,ilit0 ePtracontrattuale#
D# % per i patti successoriO 9anno incasellati sulla categoria contratti( o sulla categoria
successioniO In ogni caso non esiste una norma di conflitto sui patti successori#
<opinione pre)alente nel senso che la *ualificazione )ada fatta lege fori# &er sapere come
)adano interpretate le nozioni usate dalla norma di conflitto )a fatto appello al linguaggio
dellordinamento del foro# -e ad es# si tratta di norme di conflitto europee si useranno le nozioni
dogmatiche europee#
=6: de)e aggiungersi per3 un pizzico di flessibilit e apertura: una troppo rigorosa applicazione
dei criteri del foro andre,,e a )anificare il ruolo della norma di conflitto( perch non puoi sperare
che gli istituti esteri siano assolutamente uguali a *uelli del foro# Il legislatore stesso consape)ole
della necessit0 di scri)ere norme che poi de,,ano essere interpretate flessi,ilmente: )# artt# CD e
CC <# $if# do)e si parla di misure di protezione degli adulti incapaci( non strettamente dipendente
dalle specifiche categorie del diritto italiano (interdizione( amministrazione di sostegno( ecc"#
/@%-TIO=I &$%<IMI=+$I
Immagina che ci sia il sig# Tizio( che muore# -i apre la sua successione e lasse oggetto delle
pretese di Caio e -empronio: ognuno dei due dice io sono lerede in *uanto unico figlio e non c
testamento# %siste infatti tra Tizio e Caio e Tizio e -empronio un rapporto di filiazione
(effetti)amente ci interessa la nozione giuridica di figli( non ,iologica"#
." <egge applica,ile2 nelle)entualit0 in cui *uesta escluda la rile)anza della filiazione
non ci sono neanche pro,lemi#
4" <egge sulla filiazione#
/uindi prima di decidere sulla *uestione )iene in rilie)o preliminarmente la *uestione della
filiazione#
Ci son due soluzioni (non eP lege( ma" di dottrina: disgiunta( secondo la *uale applico di)erse
leggi a seconda di *uelle applica,ili# Congiunta: utilizzo la legge della *uestione principale# Il
pro,lema che non esistono di solito norme sulle *uestioni preliminari#
&ro della disgiunta: le *uestioni sono di)erse# -e ci sono norme di
conflitto di)erse a seconda della successione e della filiazione
perch non applicarleO -ono fatte apposta#
Il contro per3 che le leggi non siano in armonia tra di loro( ma la
domanda in s una sola#
Ma se la *uestione di filiazione si pone autonomamente dalla
*uestione principaleO +ndr0 utilizzata la sola norma che riguarda la
filiazione( cio: se si usa la congiunta c il rischio di applicare leggi
di)erse solamente perch siamo o non siamo in una *uestione
preliminare o meno#
-e ho unRunica legge per
tutte e due le *uestioni la
soluzione sar0 pi> coerente
(che il contro della
disgiunta"#
<unico pro *uindi la
coerenza#
Il contro la non
applicazione di una legge
esistente#
%s#: per la Con)# per la legge applica,ile ai nomi e cognomi la <# applica,ile al nome la legge di
cittadinanza del soggetto#
7 importante che una stessa legge disciplini il nome e le situazioni che dipendono dal nome#
C$IT%$I :I CO<<%N+M%=TO
&arliamo ancora di richiamo e rin)io# &erch complicare la )ita al giudice con la storia dei rin)iiO
Cio: non solo gli dai il do)ere di conoscere la legge straniera richiamata( ma anche unaltra legge
straniera rin)iata dalla legge richiamata#
&er il principio dellaronia internazionale delle soluzioni# /uale che sia il punto di )ista
considerato( la legge applica,ile la stessa#
Ma sempre )eroO Cio lart# .D riesce a raggiungere il risultato che si poneO =on rispondiamo
senn3 un casino#
$ICII+MO :I O$:I=+M%=TI &<@$I<%NI-<+TI9I# -ono gli ordinamenti articolati in pi>
sottosistemi di legislazione ci)ilistica# O su base territoriale( come negli -tati federali o unitari con
legislazione differenziata a seconda del territorio# Oppure su base personale: si applicano regole
di)erse a seconda delletnia o delle persone (soprattutto negli ordinamenti di ispirazione religiosa"#
Che fare *uando una legge italiana richiama un ordinamento plurilegislati)oO
+rt# .?: Ordinamenti plurilegislativi. 9. Se nell"ordina!ento dello Stato ric'ia!ato dalle
disposizioni della presente legge coesistono pi; siste!i nor!ati%i a #ase territoriale o personale$ la
legge applica#ile si deter!ina secondo i criteri utilizzati da 1uell"ordina!ento.
7. Se tali criteri non possono essere indi%iduati$ si applica il siste!a nor!ati%o con il 1uale il caso
di specie presenta il collega!ento pi; stretto#
Nli ordinamenti plurilegislati)i hanno al loro interno delle norme di conflitto interlocale (cio non di
diritto internazionale"#
9aga analogia con il rin)io( perch *ui c una )alorizzazione delle norme di conflitto (locali per3"#
Molte norme di conflitto utilizzano come criterio di collegamento la cittadinanza: solo che ci sono
una serie di piccoli pro,lemini# &rima un criterio giuridico( e gi0 *uesta un po una
complicazione# Ma soprattutto gli indi)idui possono a)ere anche pi> di una cittadinanza o neanche
una# O un soggetto un rifugiato e utilizzare tale criterio andre,,e a pregiudicarlo#
+rt# .H F &polidiF rifugiati e persone con piA cittadinanze
9. Nei casi in cui le disposizioni della presente legge ric'ia!ano la legge nazionale di una
persona$ se 1uesta 2 apolide o rifugiata si applica la legge dello Stato del do!icilio$ o in
!ancanza$ la legge dello Stato di residenza.
7. Se la persona 'a pi; cittadinanze$ si applica la legge di 1uello tra gli Stati di appartenenza con il
1uale essa 'a il collega!ento pi; stretto (criterio flessi,ile che permette di far risaltare *ualsiasi
circostanza rile)ante"# Se tra le cittadinanze %i 2 1uella italiana$ 1uesta pre%ale# $egola che
conforme alla prassi internazionale# In caso di pluralit0 di cittadinanze di -tati della C% la regola
della pre)alenza della cittadinanza del foro de)e intendersi ridimensionata a seguito della Corte di
Niustizia la *uale ha sta,ilito che il principio della pre)alenza della legge del foro in contrato con i
principi comunitari di non discriminazione in ,ase alla nazionalit0#
<a norma di conflitto opera un richiamo alla legge straniera# Come si procede alla conoscenza del
contenuto di *uella leggeO
Art. 14 - Conoscenza della legge straniera applicabile
9. L"accerta!ento della legge straniera e co!piuto d"ufficio dal giudice. A tal fine 1uesti pu0
a%%alersi$ oltre c'e degli stru!enti indicati dalle con%enzioni internazionali$ di infor!azioni
ac1uisite per il tra!ite del Ainistero di grazia e giustizia3 pu0 altres= interpellare esperti o istituzioni
specializzate.
7. 8ualora il giudice non riesca ad accertare la legge straniera indicata$ neanc'e con l"aiuto delle
parti$ applica la legge ric'ia!ata !ediante altri criteri di collega!ento e%entual!ente pre%isti per la
!edesi!a ipotesi nor!ati%a. In !ancanza si applica la legge italiana.
Art. 15 - Interpretazione e applicazione della legge straniera
9. La legge straniera 2 applicata secondo i propri criteri di interpretazione e di applicazione nel
te!po.
:e)o fare esattamente *uello che dice *uel diritto( non posso applicare allitaliana il diritto
straniero: foreign court theor$# Il giudice( *uindi( de)e mettersi nei panni del giudice straniero# 7
difficile ma ,isogna farlo( perch senn3 larmonia delle decisioni andre,,e persa# % tra laltro
limmagine de le persone si portano anche il ,agaglio giuridico nel paese di cui )arcano le soglie
non esistere,,e pi>#
<art# .C comun*ue nuo)o nel panorama giuridico (nel HM" perch prima il diritto straniero era
trattato nel processo italiano come un fatto( cio condizionato alla pro)a della parte# +desso in)ece
iura aliena novit curia#
." =ulla esclude che il giudice sappia la legge pri)atamente# =on difficile( )isto che molti
diritti sono simili al nostro( e facili da reperire# 9# diritto s)izzero( il cui codice delle
o,,ligazioni pure scritto in italiano#
4" :e)e agire formalmente: de)e agire al ministero della giustizia# =6: la risposta del
ministero della Niustizia sempre inutile( perch non fa altro che assumere informazioni
attra)erso canali diplomatici e fa ria)ere al giudice il testo della legge( che non ser)e a
niente nei casi appena pi> difficili della massima facilit0#
D" Consulenza tecnica (luni)ersit0 di Lerrara( per es#( lunica che d0 *uesta assistenza
come ente pu,,lico"#
C" Con)enzione di <ondra del B? che pre)ede scam,io di informazioni giuridiche tra -tati
contraenti( che per3 sono solamente una )entina#
M" :omanda ri)olta dal giudice alle rappresentanze consolari in Italia# /uindi hai il )antaggio
di eliminare il passaggio per il Ministero e a)ere informazioni in Italiano# &er3 *uelle
rappresentanze non sono li per *uello( per cui ci metteranno un sacco e comun*ue non ci
si pu3 fidare troppo delle loro informazioni# In *ualche caso (limite" se sono materie
particolarmente sensi,ili (cam,iamento di sesso" facile immaginare che se c un
contrasto di opinioni nellordinamento giuridico in *uestione( non ci sar0 neutralit0 piena#
<IMITI +< L@=UIO=+M%=TO :%<<+ =O$M+ :I CO=L<ITTO#
<e norme di conflitto operano una apertura tra ordinamenti( ma ci sono dei limiti# Il pi> classico il
limite dellordine pubblico# &rt. '< ( )rdine pubblico. La legge straniera non 2 applicata se i
suoi effetti sono contrari all"ordine pu##lico#
<ordine pu,,lico determinato da *uella serie di principi costituzionali che fanno riferimento alla
societ0# In realt0 non solo costituzionali( perch possiamo far riferimento anche a normati)a
internazionale come la Con)enzione di =e; Yor1 dell?H sui diritti del fanciullo( e anche normati)a
regionale come la C%:@#
-i parla di ordine pu,,lico come liite successivo al richiao: il diritto nazionale ha indi)iduato
un diritto applica,ile ma *uesto contrasta con il nostro diritto# Il giudice de)e *uindi disapplicare la
normati)a contrastante#
<art# .B comun*ue parla di effetti# &er effetti possiamo anche intendere mancanza di determinati
effetti *uando tale mancanza pregiudica il godimento di diritti fondamentali# Il giudice ha *uindi un
ruolo importante( perch de)e )alutare concretamente gli effetti della normati)a# -e il giudice
reputa che gli effetti pregiudichino lordine pu,,lico non applicher0 la normati)a straniera (,isogna
comun*ue moti)are molto dettagliatamente il moti)o per cui la normati)a straniera sia contraria
allordine pu,,lico( in modo da non far applicare troppo spesso tale eccezione"# -i parla *uindi di
ordine pu,,lico relativo: nello spazio in *uanto il giudice di ogni stato si tro)a di fronte allordine
pu,,lico del foro( e nel tempo perch ciascun ordinamento fa e)ol)ere il suo ordine pu,,lico ()# <#
di)# nel nostro ordinamento"#
<art# .B continua: In tal caso si applica la legge ric'ia!ata !ediante altri criteri di collega!ento
e%entual!ente pre%isti per la !edesi!a ipotesi nor!ati%a. In !ancanza si applica la legge italiana#
6isogna *uindi tenere conto di altri criteri di collegamento# =ellart# 4H <# $if#( nel caso in cui la
legge straniera sia contraria allordine pu,,lico applica unaltra legge (non ancora *uella italiana( a
meno che non sia richiamata proprio *uella italiana"# % solo alla fine *uella italiana#
-entenza 6ottoni: un tizio )iene licenziato secondo normati)a @-+ ma in filiale italiana a =e; Yor1(
*uindi si appella al giudice italiano per far dichiarare illegittimo il licenziamento ma non sulla ,ase
della normati)a @-+ (richiamata" ma secondo *uella italiana# % il giudice effetti)amente accoglie la
domanda perch nellordine pu,,lico italiano richiamato dalla Costituzione e dalla C%:@# /uindi
disapplica la normati)a @-+#
C anche un liite preventivo( perch esistono delle nore di applicazione necessaria
6n.a.n.G( norme di diritto pri)ato( le *uali )ogliono regolare la fattispecie *uale che sia la legge
regolatrice del rapporto#
%s#: si immagini un cantiere di costruzione edilizia( do)e opera unimpresa italiana ma i muratori
sono al,anesi# &oniamo che la legge applica,ile al contratto sia *uella s)izzera# Ma
pre)enti)amente operano i limiti delle norme di applicazione necessaria: le norme sulla sicurezza
del la)oro sono tali# Che per3 regolano solamente determinati aspetti#
Il pro,lema che non c un elenco di tali norme (,ench la giurisprudenza ne a,,ia indi)iduate
alcune che sono sicuramente di a#n"# <indagine de)e soffermarsi sulloggetto e lo scopo della
norma( i *uali per3 non sono del tutto facili da capire( *uindi la dottrina richiede unimportanza
*ualificata del principio tutelato( ma facendo cos! )ai a rendere simile la n#a#n# allordine pu,,lico#
Infatti non c una chiara distinzione tra le n#a#n# e le norme pu,,licistiche che si applicano per
forza propria Il pro,lema che do)resti applicare lo stesso principio di eccezionalit0
dellapplicazione dellordine pu,,lico#
@na normati)a sicuramente a#n# *uella antitrust# -e infatti due imprese colludono per
estromettere dal mercato unaltra imprese compiono un illecito (comportamento
anticoncorrenziale"# +llora le due imprese potre,,ero dire )a ,eh applichiamo la normati)a
nigeriana (e si pu3" ma sare,,e troppo facile# /uindi la normati)a antitrust agisce come limite
primario# +ttenzione: si fa riferimento alla normati)a cio singole norme( le *uali sono italiane( ma
non che si applichi lordinamento italiano# -i applica lordinamento nigeriano( )isto che la )olont0
dei soggetti era *uesti( ma le singole norme antitrust sono italiane#
=6: la ratio dellistituto fa si che non sia necessario linter)ento delle n#a#n# se le norme straniere
garantiscono un risultato uguale (o superiore" a *uello )oluto dalle n#a#n#: pensa infatti se
garantiscono ai la)oratori o ai consumatori standard minimi di tutela pi> ele)ati di *uelli sta,iliti
dalla disciplina interna#