Sei sulla pagina 1di 35

CORSO DI SCACCHI

Non bisognerebbe tanto aspirare ad essere dei campioni imbattibili - nessuno lo mai stato ed
anche i migliori maestri al mondo hanno subito cocenti sconfitte uanto piuttosto riuscire a
giocare al meglio delle proprie capacit! nel rispetto dell"a##ersario$
%a nota&ione
'li scacchi hanno un codice che permette di trascri#ere (e conseguentemente ricostruire) una
partita o una posi&ione$ Ogni casa della scacchiera #iene identificata da una lettera e da una cifra*
le lettere (dalla a alla h ) contrassegnano le otto colonne+ i numeri (da , a -) le otto tra#erse$
%a scacchiera ed i suoi pe&&i
.sistono due tipi di nota&ione* uella estesa e uella sintetica$ %a prima indica le case di ini&io e di
fine mossa sen&a bisogno che #enga indicato il simbolo del pe&&o dato che in ogni casa di
parten&a #e ne pu/ essere solamente uno+ mentre la sintetica indica solo la casa di arri#o di arri#o
accompagnata dal un contrassegno (letterale o iconografico del pe&&o che ha effettuato la mossa)$
%a pi0 diffusa e moderna sen&a dubbio uella sintetica+ accompagnata dal simbolo iconografico
del pe&&o$ %e sole mosse di pedone non #engono precedute da alcun simbolo$
.cco un esempio di un identico ini&io di partita con le due differenti nota&ioni*
.S1.SA SIN1.1ICA
Il mo#imento dei pe&&i
Innan&i tutto bene abituare i bambini a posi&ionare correttamente la scacchiera (la casa bianca
sta alla destra del giocatore)$ All2ini&io delle le&ioni consegno a ciascuno una scacchiera e chiedo
di dispor#i sopra i pe&&i$ Dopo di che #erifico che non ci siano errori di disposi&ione$ 3no dei pi0
freuenti a cui assisto+ nella fase ini&iale del corso+ #edere la Donna su casa di colore di#erso
dal proprio$ Insisto molto anche sulla terminologia appropriata* colonna+ tra#ersa+ casa4
5.DON.
Il 5edone+ all2ini&io della partita+ pu/ muo#ersi a scelta di 3NA o D3. case$ 3na #olta mosso+
procede poi solo di una casa alla #olta$ 5u/ catturare per/ solo in diagonale$ Come si #ede dalla
figura seguente$
CO6. CA113RA I% 5.DON.
Il pedone ha una ulteriore caratteristica* la presa en-passant o al #arco che dir si
#oglia$ 7edi figura seguente*
%A 5R.SA A% 7ARCO
(en-passant)
3na #olta giunto sulla uinta tra#ersa pu/ catturare il pedone a##ersario che #enisse spinto di due
passi dalla casa di parten&a Come si pu/ osser#are dal diagramma i due pedoni si tro#erebbero
affiancati$ Con la cattura en-passant+ il pedone in uinta #a a mettersi in sesta proprio come se il
pedone a##ersario appena catturato fosse stato mosso di un passo$ %a presa al #arco pu/ essere
fatta solo nel momento in cui se ne presenta l2opportunit! e non successi#amente$ 8uindi non ci
possono essere ripensamenti$ Se il pedone non #iene catturato esso rester! di fianco al pedone in
uinta$
%a promo&ione del pedone
Il pedone che #ale ,(uno) assume un #alore note#olmente maggiore uando prossimo alla casa
di promo&ione (otta#a tra#ersa)$ Ricordiamo che il pedone pu/ essere promosso a ualsiasi pe&&o+
uindi non solo a Donna$ %a con#enien&a a scegliere il pe&&o a cui promuo#ere dipende dalla
posi&ione raggiunta sulla scacchiera$ 7ediamo alcuni esempi* Il 9ianco sta per promuo#ere il suo
pedone$ Che cosa succede se lo promuo#e a Donna:
,$ c-;8 :: (5A11A per stallo)
in#ece giusta*
,$ c-;R (e si #ince)
Ricordiamo infatti ai gio#ani allie#i che Re e 1orre #incono facilmente contro il solo Re$
7ediamo ancora un esempio sul tema della
promo&ione del pedone
perde Donna e partita$ in#ece giusta* ,$ f-;N <<= (con matto)
8uindi+ prima di promuo#ere il pedone subito a Donna+ meglio soffermarsi un attimo a
considerare che non ne deri#ino conseguen&e indesiderate$ Se #ero che la posi&ione suddetta
(promo&ione a ca#allo con scacco matto) aluanto rara a #erificarsi nel gioco #i#o+ altrettanto
#ero che la promo&ione ad un pe&&o minore (esempio la 1orre) per e#itare uno stallo+ o a un
Ca#allo (per la sua capacit! di attaccare contemporaneamente due case) pu/ risol#ere alcune
situa&ioni altrimenti compromesse$ 8uanto sopra ci aiuta a comprendere meglio il concetto di
#alore dei pe&&i che+ nelle pagine precedenti+ a#e#amo esposto in una scala teorica di punteggio
secondo la con#en&ione generale$ %a realt! insegna che ogni #alore relati#o$ Solo la posi&ione
sulla scacchiera+ l2atti#it! espressa dal pe&&o definisce da##ero se il #alore teorico anche un
#alore concreto
CA7A%%O
Il Ca#allo l2unico pe&&o che pu/ saltare un ostacolo$ Si noti come il Ca#allo arri#i sempre su una
casa di colore di#erso da uella di parten&a$ Il Ca#allo pi0 potente se agisce da case centrali+
proprio perch> controlla un maggior numero di case (fino a otto)$ 3n Ca#allo posto ai bordi della
scacchiera s#iluppa un minore raggio di a&ione$
A%?I.R.
%2Alfiere si pu/ muo#ere a piacimento lungo le diagonali del suo stesso colore che si diramano
dalla casa in cui si tro#a$ Si osser#i che l2Alfiere che parte da una casa bianca+ raggiunge solo
un2altra casa di colore bianco+ mentre l2Alfiere che parte da una casa di colore nero+ pu/
raggiungere solo case di colore nero$ 5er uesta ragione si parla di Alfiere delle case chiare e di
Alfiere delle case scure$
1ORR.
%a 1orre si pu/ muo#ere a piacimento tanto sulla colonna+ uanto sulla tra#ersa che partono dalla
casa in cui si tro#a$
R.'INA
%a Donna il pe&&o pi0 potente degli scacchi$ 5u/ spa&iare a suo piacimento su ogni casa della
colonna su cui si tro#a+ cos@ come su tutta la tra#ersa e perfino sulle diagonali$ Assume in s> il
mo#imento della 1orre e dell2Alfiere+ ma non uello del Ca#allo$ O##iamente e uesto #ale per
tutti i pe&&i tranne che per il Ca#allo+ non pu/ sca#alcare case occupate$
R.
Il Re si muo#e di una casa alla #olta in ogni dire&ione$ Ai due Re non concesso toccarsi+ tra loro
de#e esserci sempre almeno una casa libera$
%2ARROCCO
%2arrocco - la parola deri#a da Rocco (l2antico nome della 1orre) ed ha lo scopo di portare il Re in
un posto sicuro$ %e case d2angolo sono per lui le pi0 sicure all2ini&io della partita$ %a figura
seguente mostra la posi&ione del Re e delle 1orri sulla scacchiera+ ripulita dalla presen&a degli altri
pe&&i per meglio mettere in risalto tale concetto$
Nel diagramma soprastante i due Re e le due 1orri sono ancora nelle loro case di parten&a$ Ogni
giocatore pu/ arroccare una #olta durante la partita$ %2arrocco una mossa speciale che consente
di muo#ere due pe&&i in una #olta sola* Re e 1orre
7i sono due tipi di arrocco* uello corto e uello lungo$ Optare per l2uno o per l2altro dipende dal
tipo di partita che il giocatore intende impostare$ 8uando un giocatore arrocca corto ed il suo
a##ersario arrocca lungo+ si parla di arrocchi eterogenei+ premessa solitamente di partite molto
aggressi#e$ 7ediamo i due tipi di arrocco nelle immagini seguenti
ARROCO COR1O ARROCO %3N'O
1anto nell2arrocco corto (A-A)+ uanto in uello lungo (A-A-A)+ il Re si sposta di D3. case alla sua
destra o alla sua sinistra e la 1orre si mette al suo fianco #erso le colonne centrali della scacchiera
8uando si arrocca+ ricordarsi che prima bisogna muo#ere il Re e poi la 1orre+ mai il contrario<
%2arrocco non pu/ essere fatto se*
- Il Re o la 1orre sono gi! stati mossi prima
- Se il Re sotto scacco
- Se tra Re e 1orre ci sono dei pe&&i
- Se una delle case di passaggio sotto controllo a##ersario$
%2arrocco importante+ come detto in preceden&a+ perch> assol#e a due fun&ioni strategiche
importanti* mette al riparo il Re e facilita l2ingresso in gioco della 1orre$ Il Re ancora non arroccato
assai #ulnerabile nelle prime fasi del gioco e gli attacchi contro il Re che si tro#a ancora nella
casa di parten&a hanno un2alta probabilit! di riuscita$ %a 1orre+ proprio per la sua caratteristica+ ha
necessit! di muo#ersi lungo colonne o tra#erse libere+ la ual cosa non pu/ a##enire se relegata
in un angolo della scacchiera+ chiusa dalla forma&ione dei propri pedoni$
%A 5A11A
%a partita #iene considerata patta uando*
- il giocatore a cui spetta muo#ere non ha mosse legali da poter fare ed il suo Re non sotto
scacco (situa&ione di stallo)B
- #iene ripetuta per tre #olte la stessa posi&ione sulla scacchiera (un esempio lo scacco perpetuo
dato da uno dei due giocatori)B
- se per cinuanta mosse consecuti#e di ciascun giocatore non sono stato catturato alcun pe&&o
e nessun pedone stato mossoB
- i due giocatori sono d2accordo a pattare tra loro
.S.65I DI 5A11A
5A11A 5.R S1A%%O
Il Nero - a cui tocca muo#ere - NON ha mosse legali da poter fare ed il suo Re NON sotto
scacco$
?ar osser#are bene agli allie#i che il Nero non pu/ muo#ere nulla+ giacch> anche i pedoni sono
bloccati ed il suo Re non pu/ andare in case controllate dai pe&&i nemici$ Nella figura le case
interdette sono contrassegnate da una crocetta$
A%1RI .S.65I DI 5A11A 5.R S1A%%O
Nel semidiagramma , il Nero che non sotto scacco - non ha mosse legali da fare+ mentre nel
semidiagramma C il 9ianco a tro#arsi nell2identica situa&ione$
5osi&ioni di patta teorica
Il Re ed un solo Ca#allo (o##ero Re ed un solo Alfiere) contro il Re solo non possono dare matto$
%o ripetiamo* contro il Re solo$ Non de#e esserci neppure un pedone sulla scacchiera+ giacch> la
presen&a di pedoni potrebbe portare a posi&ioni ecce&ionali di autoblocco con conseguente
possibilit! di matto$ .2 anche patto il finale di Re con due Ca#alli contro Re solo (sottolineiamo
sempre uesto particolare)$ I due semi-diagrammi successi#i illustrano tale situa&ione$ Non
possibile in alcun modo dare il matto$
%O SCACCO 6A11O
Il semplice scacco altro non che la situa&ione in cui il Re si tro#a in una casa controllata di un
pe&&o a##ersario$ A tale controllo il Re pu/ sottrarsi solo in tre modi* con lo spostamento+ con la
cattura del pe&&o a##ersario+ con l2interposi&ione di un proprio pe&&o come fosse uno scudo$
8uando per/ nessuna delle tre a&ioni possibile si parla di scacco matto$ %o scacco matto
conclude la partita in modo #ittorioso$ Il Re sotto scacco matto non ha #ie di fuga+2attaccante non
pu/ essere eliminato e non #i sono pe&&i che possono frapporsi all2attacco a##ersario$ Alcuni
esempi di scacco matto
A$ Il 9$ matto con la Donna
9$ Il N$ matto con il Ca#allo (matto affogato)
C$ Il 9$ matto con la Donna appoggiata dal proprio Re
D$ Il N$ matto con l2Alfiere appoggiato dal pedone e dal proprio Re
.$ Il 9$ matto con il Ca#allo (matto affogato)
?$ Il N$ matto con il pedone appoggiati dal proprio Re
'$ Il 9$ matto con i due Alfieri
H$ Il N$ matto con la 1orre appoggiata dal proprio Re
O##iamente possono configurarsi s#ariate posi&ioni di matto$ 3no dei primi eserci&i a cui
sottopongo gli allie#i uello del matto con le due 1orri contro il Re solo+ in si impara la tecnica del
confinamento del Re
1311O .2 R.%A1I7O4$
Sappiamo tutti che un anello d"oro #ale di pi0 di un temperino$ 6a per chi si tro#asse in un2isola
deserta probabilmente il rapporto di #alore sarebbe ro#esciato$ 1radotto in termini scacchistici
significa che se #ero che due 1orri #algono molto di pi0 di Alfiere e Ca#allo+ altrettanto #ero che
se uesti due pe&&i sono pia&&ati in modo da poter dare matto come nell"esempio sotto
riportato (semi-diagramma ,) il puro #alore di scambio rimane un fatto nominale$
,$ Il 9$ matta con Alfiere e Ca#allo
C$ Il N$ matta con la sola 1orre
Il semi-diagramma C riporta un esempio di matto Ddel corridoioD* una sola 1orre bastata per farsi
beffe di tre pe&&i minori messi malamente a difesa del proprio Re$ Dal punto di #ista strategico+
fondamentale riuscire a dare durante le fasi della partita il giusto #alore ai propri pe&&i ed a uelli
a##ersari$ Il bra#o giocatore attuer!+ come un accorto mercante+ una serie di scambi tale da
restare+ alla fine+ in atti#o$ Solo l"esperien&a e lo studio assiduo delle partite pu/ apportare una
discreta capacit! analitica in grado di far capire se con#eniente o meno - data sempre la
posi&ione - cedere la 1orre per un Ca#allo+ o persino una Donna per un Alfiere se ci/ ser#isse a
dare scacco matto$ %2importante raggiungere lo scopo+ #ale a dire finali&&are lo sfor&o$ 5ossiamo
anche parlare di in#estimento* non bisogna badare a spese se il rica#ato ci ripagher! con gli
interessi$ . nel gioco degli scacchi ci sono casi in cui basta anche un solo pedone per dare
scaccomatto$ 5urtroppo il pericolo insito in uesta afferma&ione (peraltro #era) che il principiante
finisce spesso col credere che essa sia Dsempre D #era+ ragion per cui gioca non pi0 con
accorte&&a del saggio in#estitore+ ma con la spensierate&&a del dissipatore$ 1anto+ dice + #inco lo
stesso anche con un solo pe&&o$
Negli scacchi non s"impro##isa nulla* mai fidarsi delle apparen&e$ 3na lie#e differen&a nella
posi&ione dei pe&&i+ rispetto ad esempi #isti+ pu/ portare alla sconfitta an&ich> alla #ittoria$
Ricordiamoci uindi che il #alore teorico dei pe&&i un fatto relati#o$ 7a rapportato alla realt!
pratica della partita+ #ale a dire alla posi&ione raggiunta sulla scacchiera$ .2 la loro efficacia
poten&iale in una precisa circostan&a di tempo e di luogo che #a sempre tenuta presente$
7ediamo un altro esempio*
%a 1orre+ come noto+ pi0 forte di un Alfiere+ ma ui ingabbiata e pertanto inser#ibile$ Il Nero
#ince sen&a difficolt! promuo#endo per primo il suo pedone EcF$ $
5assiamo ad un altro esempio*
In uesta posi&ione il Nero non pu/ parare lo scacco matto di 1orre in a- in pur a#endo tre pe&&i e
due pedoni in pi0<
%a 5artita a scacchi
%2apertura
Il primo elemento fondamentale del gioco degli scacchi la conuista del centro della scacchiera$
5i0 precisamente per centro della scacchiera si intende il uadrato formato dalle case dG-eG-eG-
eH- che de#ono essere occupate o saldamente controllate con i propri pe&&i$
Chi conuista saldamente o##ero controlla il centro della
scacchiera ha un gioco migliore$
%"apertura l"a##io del gioco e consiste essen&ialmente nella
rapida mobilita&ione dei pe&&i per impiegare la loro a&ione*
uindi s#iluppo sen&a perdite di tempo$ 7a considerato che
cos@ come il buon generale cerca di dislocare il proprio
esercito (fanteria+ artiglieria+ ca#alleria) in posi&ioni
strategiche ideali alla loro capacit! di combattimento
altrettanto de#e fare il buon giocatore+ cercando di tro#are la
migliore colloca&ione per i propri Alfieri+ Ca#alli+
1orri e #ia dicendo$ 5er uesta ragione le mosse E migliori E
d2apertura per il 9ianco sono*
- eG (5edone di Re di due passi)
- dG (5edone di Donna di due passi)
( %a scelta dipende dalle preferen&e di chi gioca$ )
Dopo una di ueste mosse occorre s#iluppare prima i Ca#alli e poi gli Alfieri+ uindi procedere
all"arrocco in modo da mettere al sicuro il Re e centrali&&are le 1orri per #alori&&arne la poten&a$
.2 sempre necessario badare alla propria struttura pedonale+ e#itando di crearsi debole&&e uali
pedoni doppiati o troppe case deboli nella propria met! della scacchiera in cui possono installarsi i
pe&&i nemici$
Ricordiamoci che i pedoni hanno il compito di attra#ersare le linee nemiche per raggiungere
l"otta#a tra#ersa do#e possono essere promossi a pe&&i maggiori$ 5er eseguire correttamente tutto
ci/ dato che si esegue una mossa alla #olta alternandosi con l"a##ersario bisogna riflettere e
domandarsi sempre uale minaccia stia portando il proprio a##ersario con la sua ultima mossa+
#alutando se il caso di difendersi o di attaccare i punti deboli dello schieramento opposto o##ero
tentare di creare delle debole&&e nel campo a##ersario+ debole&&e di cui profittare per
andare in #antaggio di spa&io o di materiale$
%e aperture si di#idono in uattro grandi
famiglie*
- 'IOCO A5.R1O (9ianco*,$eG - Nero*eH)
- 'IOCO CHI3SO (9ianco*,$dG - Nero*dH)
- E S.6IA5.R1O (9ianco*,$eG Nero*non eH)
- E S.6ICHI3SO (9ianco*,$dG Nero*non dH)
Riassumendo* importante attenersi sempre e comunue ai due principi che regolano ogni
apertura*
Il controllo del centro
%o s#iluppo rapido dei pe&&i
%2arrocco
Il mediogioco
'li scacchi non sono solo un gioco strategico+ in cui si effettuano mano#re dirette ad ottenere le
case migliori per i propri pe&&i+ il controllo del centro+ la pressione sullo schieramento a##ersario e
cos@ #ia$ Negli scacchi ed in uesto consiste anche il loro fascino presente la tattica$
5ossiamo definire+ con molta semplicit!+ la tattica come la possibilit! di ottenere dei #antaggi
attra#erso una successione di mosse for&ate$
Da una posi&ione migliore (ottenuta attra#erso l2applica&ione di una sana strategia di gioco)
scaturiscono delle possibilit! combinati#e che procurano dei #antaggi$
.2 altrettanto #ero che la tattica rappresenta anche un elemento di difesa pre&ioso (alla stregua di
un2imboscata+ un agguato od un2incursione in campo militare) a #olte in grado di capo#olgere le
sorti di una partita$ 8uindi bisogna sempre prestare atten&ione+ uando si gioca+ a sfruttare i
momenti fa#ore#oli che offrono la possibilit! di un colpo tattico+ sia che si attacchi+ sia che ci si
difenda$ I principi fondamentali del mediogioco sono improntati a temi strategici ben definiti$ 5er
uanto di#erse possano essere le posi&ioni raggiunte sulla scacchiera (e tutti sappiamo che esse
sono numerosissime) a guardar bene si scoprir! che uno o pi0 degli elementi strategici
fondamentali degli scacchi possono essere riscontrati$
Ne citiamo alcuni*
- l2occupa&ione di una colonna libera da parte della 1orre o meglio di tutte e due le 1orri (la colonna
de#e essere #ista+ come dice#a Nim&oIitsch uale trampolino di lancio #erso la settima tra#ersa)B
- il controllo delle grandi diagonali da parte degli AlfieriB
- l2a#amposto per il Ca#allo
- le case forti
- il pedone libero ed a#an&ato
- la centrali&&a&ione dei pe&&i
- la lotta contro i pedoni sospesi o arretrati
- l2attacco contro l2arrocco
- Alfiere buono ed Alfiere catti#o (per buono o catti#o s2intende la loro capacit! di muo#ersi
liberamente sulla scacchiera* un Alfiere catti#o uello ostacolato dai propri pedoni mesi tutti
sulle case dello stesso colore dell2Alfiere)
- il #antaggio di spa&io (che si reali&&a uando i propri pe&&i dispongono di un maggior numero di
case per mano#rare e non sono soffocati in una posi&ione ristretta)
Il peso di ciascuno di uesti elementi strategici #aria a seconda della posi&ione ma in ogni caso
rappresenta un obietti#o che ogni scacchista de#e sempre a#ere in mente uando decide di
pianificare le opera&ioni$ 5ianificare il gioco significa soffermarsi a pensare che cosa fare in un
determinato momento* #alutare la posi&ione raggiunta sulla scacchiera+ considerare uali sono le
debole&&e presenti nel proprio ed altrui schieramento e costruire una serie di mosse dirette a
reali&&are uno degli obietti#i strategici suddetti$
In genere dal raggiungimento di una posi&ione strategica migliore deri#a la possibilit! di
incrementare il proprio #antaggio anche in termini di guadagno di materiale$ A tal proposito bisogna
a#er chiare le poten&ialit! dei singoli pe&&i e la loro capacit! di cooperare l2uno con l2altro$ Ad
esempio due 1orri sono in grado di contrastare efficacemente una Donna+ ma bisogna saperle
mano#rare e tenere conto della situa&ione pedonale presente sulla scacchiera$ Anche 1orre ed
Alfiere formano una coppia micidiale nelle posi&ioni aperte e sono
leggermente superiori alla coppia 1orre e Ca#allo$ Al contrario+ Donna e Ca#allo
insieme la#orano meglio che Donna ed Alfiere$ 6a #ediamo alcuni casi di coopera&ione tra i pe&&i$
.cco alcune posi&ioni tipiche di matto con la batteria 1orre J Alfiere nei diagrammi
successi#i*
.sempio ,$
Il 9ianco muo#e e #ince
%a mossa * ,$ R h- = (Il Re non ha case di fuga)
.sempio C
%a mossa ,$ 1KaL = (matto) (%a 1orre non pu/ essere catturata col pedone bC a causa
dell2inchiodatura esercitata dall2Alfiere nero in gM)
.sempio L
%a mossa ,$ 1a- = (analogamente all2esempio n$,+ anche ui il Re Nero non ha case di fuga)
7ediamo adesso alcuni esempi di collabora&ione tra 1orre e Ca#allo
Il Nero muo#e e #ince
,$$$CeCJ<
C$ Nh, (for&ata) 8KhC<<
L$ NKhC (for&ata) 1hG= matto
Il Ca#allo impedisce al Re l2accesso alle due case di fuga g, e gL mentre la 1orre d! il
matto sulla colonna h$
Ancora un esempio su tema 1orre-Ca#allo$
Il 9ianco muo#e e #ince
H$ N hHJ R KhH ( unica mossa )
O$ R KgOJ N KgO (unica mossa )
M$ R eO = matto
I% ?INA%. N.'%I SCACCHI
8uest"ultima fase della partita di certo la pi0 tecnica in senso assoluto$ 5er migliorare occorre
studiare moltissimo e uindi i progressi nel gioco non possono che essere graduali+ ma una #olta
assimilate bene alcuni elementari fondamenti ne trarr! gio#amento tutto il complesso del gioco$ Sul
finale per mia esperien&a bene non insistere molto nei primi cicli di le&ione+ perch>
l2eccessi#o tecnicismo tedia il piccolo allie#o+ spesso lo confonde e gli sottrae il piacere di
confrontarsi nella partita #i#a con i suoi compagni$ 9isogna arri#arci per gradi$
Non si pu/ con certe&&a dire uando una partita entra nel finale+ se non partendo dal concetto
generale dell"aumentata atti#it! del Re$ Difatti nel finale il numero di pe&&i rimasti sulla scacchiera
ridotto ed il Re de#e assumere una posi&ione atti#a+ incaricandosi di compiti fino ad allora s#olti
dai pe&&i scomparsi$ I finali pi0 freuenti sono uelli di Re e soli pedoni o##ero Re e 1orre con o
sen&a pedoni$
Nel finale con i soli pedoni il compito del Re uello di cercare di portare a promo&ione un
pedone+ sostenendolo come farebbe un padre con il bambino che muo#e i suoi primi passi$
O##iamente il Re a##ersario non star! a guardare e cercher! di ostacolare la promo&ione$ 5er
capire bene il meccanismo di uesto finale occorre introdurre due concetti cardine su cui gli allie#i
do#ranno fare alcuni eserci&i*
la regola del uadrato
l2opposi&ione
%A R.'O%A D.% 83ADRA1O
8uando i Re sono distanti dal pedone per sapere se esso potr! promuo#ere o meno occorre
calcolare la distan&a che separa l"inseguito (o##iamente il pedone) dall"inseguitore (il Re)$ ." un
conteggio semplicissimo$
Si delinei mentalmente un uadrato che ha i lati di misura pari alla distan&a che separa il pedone
dall"otta#a tra#ersa$ Nel diagramma di cui sopra si tratta di cinue case per lato$ Il pedone in bG
ed il Re nero in gL$ 5er essere nel uadrato occorre che il Re sia almeno in fG altrimenti il pedone
non potr! mai essere raggiunto$ Ne consegue che se la mossa spettasse al Nero uesti giocando
fG e riuscir! a fermare il pedone$
7ediamo*
,$$$$NfG C$bH NeH L$bO NdO G$bM NcM H$b-;8J NKd- e patta
Se la mossa spettasse al 9ianco il Re nero tagliato fuori$
Difatti*
,$bH NfG C$bO NeH L$bM NdO G$b-;8J ed il 9ianco #ince$
.sempio C
Il Re nel uadrato$ 5u/ uindi fermare il pedone a##ersario+ ma per farlo de#e impedire al Re
nero di soccorrerlo$ 7a attuata la tecnica dell"opposi&ione$
,$ NbC NbO C$ NcC (a NcL: Seguirebbe NcH ed il Nero #ince) NcO L$ NdC
NdO G$ NeC NeO H$ NfC NfO O$ NgC NgH (finalmente) M$ NgL< e patta$
5er poter promuo#ere il pedone+ sostenuto dal proprio Re+ non de#e arri#are in settima con scacco
'i! ueste mano#re+ sebbene semplici per chi abbia maturato un minimo di esperien&a
scacchistica+ finiscono per confondere il bambino$ 8uindi suggerisco di ripeterle a distan&a di
tempo+ con noncuran&a+ come fosse un gioco di abilit!$ Sui finali non male far allenare gli allie#i
all2ini&io della le&ione+ tanto per EscaldareF i muscoli$
Studiarli #erso la fine della sessione di#enta per loro particolarmente gra#oso$ 7ediamo ancora un
altro esempio sullo stesso argomento*
Nel semiuadrante A il 9$ ha appena a#an&ato il pedone con ,$ dMJ dando scacco$ Il Nero gioca
,$$Nd- e dopo l2 o##ia C$ NdO c2 patta per stallo
Nel semiuadrante A il 9$ ha appena a#an&ato il pedone con ,$ dMJ dando scacco$ Il Nero gioca
,$$Nd- e dopo l2o##ia C$ NdO c2 patta per stallo<
Nel semiuadrante 9 il N$ ha appena giocato ,$$$gC a cui pu/ seguire solamente C$NhC NfC L$ NhL
g,;8 ed il Nero #ince$
%2O55OSIPION.
.2 un concetto importantissimo che merita da solo molte pagine di studio attento$ 6ediante
l2opposi&ione il Re impedisce a uello a##ersario l2accesso alle case utili al blocco del pedone$
7ediamo un esempio*
Il 9ianco #ince conuistando l"opposi&ione* ,$ NbG NaO (se ,$$$ NcO C$ NaH ) C$ NcH NbM L$ NbH ( il
9ianco ha conuistato nuo#amente l2opposi&ione) L$$$$ NaM (se L$$$ NcM G$ NaO ) G$ NcO Na- (se$$$G$
Nb- H$ NbO ed il 9ianco #ince) H$ NcM NaM O$bG NaO M$ NcO NaM -$bH Nb- Q$ NbO Na- ,A$ NcM NaM
,,$bOJ Na- ,C$bMJ (il pedone 9ianco giunge in settima dando scacco ma il suo Re gli di fianco in
settima ) ,C NaM ,L$b-;8J - $
ancora un esempio
,$ NdM NbH C$ NdO ed il bianco #ince in uanto il Re nero de#e allontanarsi dalla difesa del proprio
pedone che pu/ essere catturato$ Si uindi attuata una mossa di attesa$ .rrata sarebbe risultata
,$ NdO perch> il nero con ,$$$ NbH a#rebbe conuistato un tempo importante #incendo a posto del
bianco$
.cco un altro esempio*
,$ NhO Nf- C$ NgO NeM L$ NgM Ne- G$ NfO NdM H$ NfM Nd- O$NKeO Ne- M$NdO Nd- -$eO Ne- Q$eM< (il
pedone 9ianco+ a#endo il proprio Re ancora dietro+ giunge in settima sen&a dare scacco<) Q$$$$NfM
,A$NdM NfO ,,$e-;8 ed il 9ianco #ince$
9isogna fare molta atten&ione ai dettagli nei finali$ 6olte posi&ioni appaiono simili ma non sono
affatto uguali$ 5urtroppo non facilissimo (altrimenti il gioco degli scacchi sarebbe da##ero banale)
riuscire immediatamente a cogliere uelle sottili differen&e nella posi&ione che stabiliscono in #ia
teorica un #antaggio per uno o l2altro colore$ Anche insigni campioni spesso (ma molto meno
spesso dei normali giocatori) prendono abbagli o #alutano male una posi&ione nel finale$
?a differen&a portare un pedone in settima con scacco se il Re gli a fianco oppure dietro$ .cco
un altro esempio*
,$cH NcM C$ NdH NdM L$ cOJ NcM G$ NcH Nc- H$ NdO Nd- O$cMJ Nc- M$NcO aH -$aL aG Q$ NdO ed il
9ianco #ince$
Supponiamo che il Nero giochi in#ece M$$$$aO seguirebbe -$aG aH Q$ NdO ripristinando la stessa
posi&ione #incente$ Il 9ianco ha costretto il Nero ad esaurire le proprie mosse utili$ Ancora un
esempio molto importante in tema di opposi&ione$
,$ $$$$ NdM C$ NeC NeO L$ NeL NeH G$ NdL NfG e #ince$ O##ero se L$ NfL NeH G$ NeL eO e #ince
ugualmente$
7ediamo in#ece che cosa accadrebbe se toccasse al 9ianco muo#ere per primo* ,$ NeC NdM C$
NeL NdO L$ NdG NeO G$ NeG NfO H$ NfG e patta< In pratica il bianco conuista l"opposi&ione e
la mantiene$
Non possibile esaurire (ma neppure rappresentare una casistica ampia) di tutti i casi possibili+
ma se si fatta atten&ione e si procede ad un continuo studio di ueste posi&ioni semplici+ si
scoprir! che il principio sempre lo stesso$ %a difficolt! nel saperlo reali&&are+ ma uesta #iene
superata solo ed unicamente con la pratica di gioco abbinata ad una attenta analisi del proprio
gioco$
CO6. NON SI DO7R.99. 'IOCAR.
Adesso #ediamo alcune bre#i miniature di partite concluse tutte con lo scacco matto a causa di
errori in apertura$ I gio#ani allie#i appre&&eranno molto ueste miniature+ specie se accompagnate
da commenti di#ertenti+ perch> #anno subito alla conclusione* dare scacco matto$ Se si sta attenti
si scoprir! che sono stati disattesi i principi fondamentali finora trattati$
.sempio ,$
,$ eG eH C$ 9cG dO L$ 8fL NcO:: G$
8KfM= matto
(6orale* prima di muo#ere+ guardare bene
do#e puntano i pe&&i nemici)
.sempio C$
,$ eG eH C$ NfL dO L$ 9cG 9gG G$ NcL hO: H$ NKeH
9Kd,:: O$ 9KfMJ NeM M$ NdH= matto
(6orale* prima di gettarsi a mangiare un pe&&o
#erificare che non sia un2esca per i pesci)
.sempio L
,$ eG eH C$ fG eKfG L$ CfL dH G$ CcL dKeG H$ CKeG 9gG
O$8eC 9KfL :: M$ CfO= matto
(6orale* Nulla peggio dello scacco doppio)
.sempio G$
,$ eG cH C$ NeC NfO L$ eH NdH G$ cG NbG H$ NbcL::
NdL= matto
(6orale* I pe&&i #anno s#iluppati e non usati come
tappo)
.sempio H$
,$ fL eH C$ gG:: 8hG= matto
(6orale* In apertura i primi pedoni da muo#ere
sono uelli centrali$)
.sempio O$
,$ eG eH C$ NfL NcO L$ 9cG NdG G$ NKeH 8gH H$
NKfM:: 8KgC O$ Rf, 8KeGJ M$ 9eC NfL= matto
(6orale* In apertura non si #a subito a caccia di
materiale se non si #uol finire col prendere il posto
della preda)
'li elementi tattici
%a tattica uella parte del gioco degli scacchi (alcuni sostengono che essa ne costituisce la
massima parte) che consente+ attra#erso una successione di mosse for&ate (uindi ine#itabili) di
per#enire ad un guadagno di materiale o di posi&ione$ %a forchetta In genere una coppia di
pedoni che riesce ad imbastire la cosiddetta forchetta
Il 9ianco muo#e e #ince
%a posi&ione del diagramma mostra l2esempio pi0 classico della forchetta$* ,$ dHJ Il Re Nero de#e
muo#ere ed il 9$ con C$dKcO cattura la 1orre #incendo la partita$
%2attacco doppio .2 uella minaccia tattica che permette di portare un attacco
contemporaneamente su due punti dei uali sono uno pu/ essere difeso$
.2 una delle armi pi0 letali nel gioco degli scacchi+ proprio perch> impedisce una adeguata difesa$
7ediamo due esempi*
.sempio ,$
Il 9ianco muo#e e #ince Con la mossa ,$ DeG il 9ianco minaccia il matto in hM e
contemporaneamente la 1orre in a-$ Il Nero+ se non #uole prendere matto+ de#e uindi cedere la
1orre$
.sempio C$
Il 9ianco muo#e e #ince %a mossa ,$ CfMJ (Re e Donna del N$ sono entrambi attaccati+ il Re
de#e spostarsi ed il 9$ guadagna la Donna)
'li esempi sono numerosi+ ma il concetto sempre lo stesso$ %2attacco doppio il moti#o tattico
pi0 potente perch> non permette al difensore di por#i rimedio+ soprattutto se uno dei due punti
attaccati il Re o la minaccia di scacco matto$ 7a posta sempre atten&ione alle possibilit! tattiche
che si possono presentare durante la partita$
%2inchiodatura
3n pe&&o si dice inchiodato uando non pu/ muo#ersi perch> altrimenti scoprirebbe un pe&&o di
maggior #alore$ .sistono due tipi di inchiodatura*
- relati#a (su tutti i pe&&i escluso il Re)
- assoluta (sul Re)
In pratica ci/ significa che il pe&&o inchiodato sul Re non potr! mai muo#ersi+ mentre uando
inchiodato sulla Donna pu/ muo#ersi (al massimo perder! la Donna$$$)$
7ediamo due esempi*
.sempio ,$
Inchiodatura Relati#a
8ui il 9$ pu/ muo#ere il Ca#allo posto in fL$ Infatti*
,$ CKeH (Il Ca#allo in fL+ che inchiodato sulla Donna+ si muo#e per dare il matto$
.sempio C$
Inchiodatura assoluta
Il Ca#allo in cL non si pu/ muo#ere assolutamente in uanto non pu/ scoprire il proprio Re $
%2infilata
Somiglia all2inchiodatura ma+ a differen&a di uesta+ l2attacco non sul pe&&o di minor #alore+ ma
su uello di maggior #alore che+ spostandosi scopre un pe&&o minore che pu/ essere catturato$
Anche ui #ediamo due esempi*
.sempio ,$
Il 9ianco muo#e e #ince
8ui il 9$ con ,$ 9fLJ guadagna la 1orre$ Come si osser#a Re e 1orre sono sulla stessa diagonale in
punti lontani tra loro$ Il Re+ messo sotto scacco dall2Alfiere si de#e spostare scoprendo la 1orre
indifesa$
.sempio C$
Nero muo#e e #ince
,$ $$$$RgCJ guadagna la Donna
Come si osser#a+ Re e Donna sono sulla stessa tra#ersa+ su case distanti tra loro$ Con lo scacco
la 1orre costringe il Re a spostarsi ed a scoprire la Donna indifesa$ Anche uesto moti#o tattico
dispone di numerosissimi esempi pratici$ 6a i due esempi #isti ne riassumono la sostan&a$
Si raccomandi agli allie#i di tenere sempre d2occhio tale e#enien&a durante la partita$ Come
eserci&io+ pro#are a disporre gli esempi proposti (ma anche altri o##iamente) sulla scacchiera
murale e chiedere agli allie#i di tentare di risol#erli esprimendosi con la corretta terminologia$
.sempio L$
Il 9$ muo#e e #ince
Osser#iamo per prima cosa che il 9ianco ha un pe&&o in meno solo par&ialmente compensato
dalla coppia delle 1orri+ tutta#ia decide di giocare ,$1Kc-J sacrificando cio una delle due pre&iose
1orri sull"alfiere Nero$ Il 9ianco ha #isto che il Nero de#e rispondere for&atamente ,$$$1Kc- #isto
che la presa con il Re sarebbe sbagliata per #ia di C$1Ke-J (catturando prima il Ca#allo con scacco
e+ dopo l"ine#itabile spostamento del Re in dM+ anche la 1orre in a-) restando alla fine con con una
1orre netta in pi0$ %a seconda mossa del 9ianco a uesto punto C$ dM+ (il pedone mette sotto
attacco contemporaneamente la 1orre in c- ed il Ca#allo in e-+ si reali&&a uindi una forchetta o
attacco doppio) al Nero non resta che ancora una risposta for&ata C$$$$NKdM
A uesto punto si reali&&a il tema tattico dell"infilata su cui il 9ianco ha puntato tutta la sua
combina&ione*
L$ 9gGJ (l"Alfiere infila il Re Nero che do#r! spostarsi scoprendo la 1orre che #iene uindi
catturata)$ Il Nero si arreso ui+ perch> sarebbe seguito L$$$Nd- G$9Kc- NKc- H$1Ke-J e dopo
ualunue mossa di Re O$1Kh- col risultato che il 9ianco resta con 1orre e cinue pedoni contro
soli uattro pedoni$ %o scacco doppio %o scacco doppio un attacco doppio sul Re+ pertanto
assolutamente micidiale$ Infatti mentre l2attacco doppio portato da un pe&&o su due pe&&i
contemporaneamente oppure sul Re ed un pe&&o per cui la perdita si limita (si fa per dire) al pe&&o
di minor #alore attaccato+ contro lo scacco doppio non c2 contromisura che tenga$ Il Re
sottoposto contemporaneamente a due scacchi portati da due pe&&i di#ersi e le conseguen&e di
uesta a&ione conducono nella uasi totalit! alla sconfitta immediata$
Il #ortice
5erch> si possa reali&&are+ necessario che il pe&&o che d! lo scacco di scoperta non possa
essere catturato$
7ediamo l2esempio*
,$ 1KgMJ Nh- (il Re si de#e spostare)
C$ RKfMJ Ng- (al Re non resta altro)
L$ 1gMJ Nh- (idem come sopra)
G$ 1KeMJ Ng-
H$ 1gMJ Nh-
O$ 1KdMJ Ng-
M$ 1gMJ Nh-
-$ 1KbMJ Ng-
Q$ 1gMJ Nh-
,A$ 1aMJ Ng-
,,$ 1Ka-J
%a 1orre ha catturato #ia #ia tutto uello che si tro#a#a sulla settima tra#ersa finendo il #ortice con
la cattura della Donna in a-$
7ediamo uest2altro esempio*
Il 9ianco muo#e e #ince
,$ 9fO 8KhH (che altro :)
C$ RKgMJ Nh- (il Re de#e spostarsi)
L$ 1KfMJ Ng- (idem come sopra)
G$ 1gMJ Nh-
H$ 1KbMJ Ng-
O$ 1gMJ Nh-
M$ 1gHJ NhM
-$ 1KhH NgO ( Il 9$ha ripreso la Donna)
Q$ 1hL NKfO
,A$ 1KhOJ ( Il 9$ ora #ince facilmente)
Anche in uesto esempio tratto dalla partita 1orre-%asRer (6osca ,QCH) la 1orre ha catturato #ia #ia
tutto uello che si tro#a#a sulla sua a&ione di #ortice+ proprio perch l2Alfiere che da#a lo scacco
non pote#a essere catturato da nessun pe&&o$ 1orniamo ancora sulla coopera&ione 1orre e Alfiere
sen&a che ci sia un2a&ione di #ortice$
Si osser#i l2esempio sottostante*
Il 9ianco muo#e e #ince
,$ 8KhMJ< Nh- (il Re de#e catturare la Donna)
C$ RhH= matto
Ancora una perfetta coopera&ione tra 1orre ed Alfiere ha permesso un matto spettacolare$
%a de#ia&ione
Con la de#ia&ione (come l2adescamento)+ si costringe un pe&&o a distogliere il controllo di una
casa importante$ .2 un concetto che+ in genere+ i fanciulli non assimilano immediatamente$
Occorrono di#ersi esempi e soprattutto parecchie partite #i#e perch> pian piano lo facciano
proprio$ 5robabilmente credo dipenda dal fatto che l2idea della de#ia&ione presupponga una
#isione gi! pi0 profonda del gioco+ un calcolo a lunga gittata+ che nei gio#anissimi allie#i tutto da
formare$ 7ediamo un esempio tratto da una partita*
Il Nero muo#e e #ince
Il Nero a#rebbe due possibilit! di dare matto *
a) DhH
b) DgC
Se non fosse per il fatto che la Donna bianca difende la casa hH e la 1orre bianca la casa gC$ .d
allora come si fa: ,$ $$$1e,<< #ince$ Infatti se la 1orre nera #iene catturata dalla Donna la casa hH
perde il proprio difensore e uindi il Nero pu/ dare matto con C$$$DhH + se la 1orre nera #iene
catturata dalla 1orre bianca la #olta della casa gC ad essere pri#ata del difensore e
uindi il Nero matta con C$$$DgC %e case
Negli scacchi non sono importanti solo i pe&&i+ ma anche le case$ 'i! parlando dell2apertura
abbiamo detto che il controllo delle uattro case centrali rappresenta da solo un buon #antaggio$
.2 molto importante riuscire a distinguere uali sono le case forti e uelle deboli di uno
schieramento$ Il criterio uello del controllo esercitato dai pedoni$