Sei sulla pagina 1di 59

Combinazione delle azioni agli SLU di Combinazione delle azioni agli SLU di

un muro di sostegno in c.a.


Funzione delle opere di sostegno: queste opere sono definite
nelle NTC 2008 come opere geotecnicheatte a sostenerein
sicurezza un corpo di terrenoo di materiale con comportamento
simile. (NTC 2008, par. 6.5)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
1
Tipologie delleoperedi sostegno(NTC 2008, par. 6.5): p g p g ( p )
muri, per i quali la funzione di sostegno affidata al peso
i d l ll d l di proprio del muro eaquello del terreno direttamenteagentesu
di esso (ad esempio muri a gravit (a,b), muri a mensola (c),
muri acontrafforti (d)); muri acontrafforti (d));
(L ll C F i P i i H li 2011)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
2
(Lancellotta, Costanzo, Foti, Progettazione geotecnica, Hoepli, 2011)
Esempi di impiegodei muri di sostegno:
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
3
paratie, per le quali la funzione di sostegno assicurata paratie, per le quali la funzione di sostegno assicurata
principalmente dalla resistenza del volume di terreno posto
innanzi loperaedaeventuali ancoraggi epuntoni;
(Lancellotta, Costanzo, Foti, Progettazione geotecnica, Hoepli, 2011) ( g g p )
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
4
strutture miste, cheesplicano lafunzionedi sostegno anche strutture miste, cheesplicano lafunzionedi sostegno anche
per effetto di trattamenti di miglioramento eper lapresenzadi
particolari elementi di rinforzo e collegamento (ad esempio,
ture, terrarinforzata, muri cellulari).
(Lancellotta, Costanzo, Foti, Progettazione geotecnica, Hoepli, 2011)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
5
Azioni statiche agenti su un muro di sostegno (NTC 2008, par. Azioni statiche agenti su un muro di sostegno (NTC 2008, par.
6.5.2):
pesopropriodel terrenoedel materialedi riempimento;
sovraccarichi;
acqua; acqua;
azioni dovuteadeventuali ancoraggi presollecitati;
al motoondoso;;
urti ecollisioni;
variazioni di temperatura;
ghiaccio.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
6
Stati limite ultimi: considerazioni generali (NTC 2008 par 2 6 1): Stati limite ultimi: considerazioni generali (NTC 2008, par. 2.6.1):
EQU: lostatolimitedi equilibriocomecorporigido. q p g
STR: lo stato limitedi resistenzadellastrutturacompresi gli
elementi di fondazione.
GEO l t t li it di i t d l t GEO: lostatolimitedi resistenzadel terreno.
(Gulvanessian, Calgaro, Holicky, Guida allEurocodice: criteri
generali di progettazione strutturale EN 1990 2011)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
7
generali di progettazione strutturale - EN 1990 , 2011)
SLU da considerare nel progetto di un muro di sostegno(NTC SLU da considerare nel progetto di un muro di sostegno(NTC
2008, par. 6.5.3.1.1):
a) SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo
rigido (EQU):
stabilitglobaledel complessooperadi sostegno terreno; stabilitglobaledel complessooperadi sostegno-terreno;
scorrimentosul pianodi posa;
collassoper caricolimitedellinsiemefondazione-terreno; p ;
ribaltamento;
b) SLU di tipo strutturale (STR):
raggiungimentodellaresistenzanegli elementi strutturali.
Si deveaccertarechelacondizioneE
d
R
d
siasoddisfattaper
ogni statolimiteconsiderato.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
8
g
dove E
d
e R
d
sono, rispettivamente, i valori di progetto degli dove E
d
e R
d
sono, rispettivamente, i valori di progetto degli
effetti delleazioni edellecorrispondenti resistenze.
Per gli SLU di tipo geotecnico (GEO) edi equilibrio di corpo
rigido(EQU), il valoredi calcoloE
d
degli effetti delleazioni
(NTC 2008 6 2 3 1): (NTC 2008, par. 6.2.3.1):
oppure
valore di
progetto delle
valori di
valori di
progettodei
si considera

E
=
F
azioni
progetto dei
parametri
geotecnici
progetto dei
parametri
geometrici

E

F
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
9
g
Il valoredi calcoloRd dellaresistenzadel sistemageotecnico Il valoredi calcoloRd dellaresistenzadel sistemageotecnico
datoda:
l di
Il coefficiente R
valore di
progetto delle
azioni
valori di
progetto delle
valori di
progetto dei
parametri
applicato
direttamente alla
resistenza del
propriet del
terreno
parametri
geometrici
sistema
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
10
Per gli SLU di tipo strutturale (STR), il valore di calcolo Ed Per gli SLU di tipo strutturale (STR), il valore di calcolo Ed
degli effetti delleazioni :
{ }
d i rep i F d
a F E E ;
, ,
=
l di l i di tt valore di
progetto delle
azioni
valori di progetto
dei dati
geometrici
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
11
Il valoredi calcoloRd dellaresistenzadellelementostrutturale Il valoredi calcoloRd dellaresistenzadell elementostrutturale
datoda:

=
d
i M
i K
i d
a
X
R R ;
,
,

l di tt

i M,

valore di progetto
delle resistenze dei
materiali
valori di progetto dei
parametri geometrici
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
12
I valori dei fattori parziali sonoindicati nelle normeNTC 2008. Per alcune p
verifiche, le norme permettono di scegliere tra due approcci progettuali
distinti.
Tali approcci utilizzano diverse combinazioni di gruppi di coefficienti Tali approcci utilizzano diverse combinazioni di gruppi di coefficienti
parziali (NTC par. 6.2.3.1).
Approccio 1: Approccio 1:
combinazione 1 (A1C1: A1+M1+R1): si utilizzano i coefficienti A1per le
azioni, M1 per i parametri geotecnici eR1 per laresistenza del sistema.
l t tili t l t t li it STR generalmenteutilizzataper lostatolimiteSTR.
combinazione 2 (A1C2: A2+M2+R2): si utilizzano i coefficienti A2per le
azioni, M2 per i parametri geotecnici eR2 per laresistenza del sistema.
generalmenteutilizzataper lostatolimiteGEO.
Approccio 2: (A1+M1+R3): prevista ununica combinazione di
coefficienti parziali. Si utilizzano i coefficienti A1 per le azioni, M1 per i
parametri geotecnici eR3per laresistenzadel sistema.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
13
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
14
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
15
Inparticolare, per i muri di sostegno (NTC cap. 6.5.3.1.1):
la verifica di stabilit globale (GEO) deve essere effettuata
secondolapproccio1 combinazione2: A2+M2+R2
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
16
la verifica dellequilibrio di corpo rigido (EQU) deve essere
effettuatautilizzando i coefficienti parziali dellacolonnaEQU per le
azioni elacolonnaM2per i parametri geotecnici.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
17
leverifichedelloscorrimento sul piano di posa edel collasso per carico
limite dellinsieme fondazione-terreno (GEO) devono essere effettuate
d l i 1( l i ili A1 C2) / l i 2 secondolapproccio1(generalmentesi utilizzaA1-C2) e/o lapproccio2.
Approccio 1 Approccio 1
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
18
Approccio 2 Approccio 2
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
19
SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido
(EQU):
stabilit globale del complesso opera di sostegno-terreno;
(Aversa Eurocodice 7: strutture di sostegno Rivista Italiana di (Aversa, Eurocodice 7: strutture di sostegno , Rivista Italiana di
Geotecnica, 2 (1996), p. 66-91)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
20
SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido
(EQU):
scorrimento sul piano di posa
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
21
SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido
(EQU):
collasso per carico limite dellinsieme fondazione-terreno
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
22
SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido SLU di tipo geotecnico (GEO) e di equilibrio di corpo rigido
(EQU):
ribaltamento
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
23
Esempio: muro di sostegno in calcestruzzo armato Esempio: muro di sostegno in calcestruzzo armato
P t i t i i ( l i
q=20 kN/m
2
Parametri geotecnici (valori
caratteristici):

tk
=19 kN/m
3
Sabbia

k
=36
e ghiaia
Peso specifico del muro:

cls
=25 kN/m
3
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
24
Verificadellequilibrio di corpo rigido (EQU) q p g ( Q )
La verifica consiste nel confronto tra i momenti stabilizzante e
ribaltante, calcolati rispetto allestremit di valle della fondazione
(puntoA), dovuti alleazioni applicateal muro:
Azioni:
d rib d stab
M M
, ,

- peso proprio P
m
del muro in
cls(P
m
=P
1
+P
2
+P
3
);
peso del terreno P gravante
S
q
- peso del terreno P
t
gravante
sullafondazione;
- spinta S
q
dovuta al
P
3
P
t
q
S
q
sovraccaricoq;
- spintadel terrenoS
t
;
A
P
2
S
t
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
25
P
1
Effettodi ciascunaazionenei confronti dellostatolimiteEQU: Q
Azione Simbolo Effetto
S
Pesodelmuroincls P
m
stabilizzante
Pesodelterrenogravante
sullafondazione
P
t
stabilizzante
P
3
P
t
S
q
Spintadovutaalsovraccarico S
q
ribaltante
Spintadovutaalterreno S
t
ribaltante
A
P
2
S
t
A
P
1
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
26
I fattori parziali dautilizzareinverificasono: p
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
27
Calcolo del peso del muro e del terrapieno sulla mensola di p p
monte
Il d l l l t if i t d t i i di 1 di Il peso del muro, calcolato con riferimento ad una striscia di 1 m di
profondit, pari alla somma dei contributi degli elementi 1-2-3 che lo
compongono.
Il valoredi calcolo di ciascuncontributopari a:
( ) kN/m 27 5 . 0 4 . 2 25 9 . 0
1 1
= = = A P
cls G d

P
P
t
( ) kN/m 9 . 7 5 . 3 5 . 0
2
1
25 9 . 0
2 2
= = = A P
cls G d

( ) kN/ 6 23 5 3 3 0 25 9 0 A P P
3
( ) kN/m 6 . 23 5 . 3 3 . 0 25 9 . 0
3 3
= = = A P
cls G d

Il valore di calcolo del peso del muro pari alla
A
P
1
P
2
Il valore di calcolo del peso del muro pari alla
sommadei trecontributi P
1d
, P
2d
eP
3d
.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
28
Il valoredi calcolo del peso del terreno sullamensola di monteottenuto
dallaseguenteespressione:
( ) kN/m 8 . 77 5 . 3 3 . 1 19 9 . 0 = = =
t td G td
A P ( )
t td G td
dove
td
il valore di calcolo del peso specifico del
terreno, ottenuto applicando il fattore parziale

=1 al , pp p

valorecaratteristico
tk
:
3
kN/m 19
19

tk
P
3
P
t
kN/m 19
1
= = =

tk
td
Noteleazioni P
1d
, P
2d
, P
3d
eP
td
possibilecalcolare
P
2
Noteleazioni P
1d
, P
2d
, P
3d
eP
td
possibilecalcolare
il momento stabilizzante M
stab,d
moltiplicando
ciascuna azione per la distanza del suo punto di
applicazionedal puntoA
A
P
1
2
applicazionedal puntoA.
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
29
Azione
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
Distanzarispetto
adA[m]
M
d
[kNm/m]
P
1
=
cls
A
1

G
= 0.9 27.0 1.20 32.4 P
1

cls
A
1

G
0.9 27.0 1.20 32.4
P
2
=
cls
A
2

G
=0.9 7.9 0.73 5.8
P
3
=
cls
A
3

G
=0.9 23.6 0.95 22.4
P
m
=P
1
+P
2
+P
3
58.5 60.6
P A 0 9 P
t
=
t
A
t

G
=0.9
77.8 1.75 136.2
Il aloredi calcolo del momentostabilizzante g alea: Il valoredi calcolo del momentostabilizzante ugualea:
kNm/m 8 . 196 2 . 136 6 . 60 4 . 22 8 . 5 4 . 32
,
= + + + + =
d stab
M
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
30
Calcolo della spinta del terreno e della spinta dovuta al p p
sovraccarico.
Utili d l t i di R ki i tti il l di l l d ll i t Utilizzando lateoriadi Rankine, si ottieneil valoredi calcolo dellaspinta
S
t
del terreno (agentesulle superficieverticaleBC) :
C

=
a muro td G td
k h S
2
2
1

S
q

doveil coefficientedi spinta attiva k
a

ottenutodallespressione:
S
p

=
2
'
4
tan
2
d
a
k

A
S
t

Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
31
B
dove:
3
kN/m 19
1
19
= = =

tk
td
1

d
il valore di calcolo dellangolo di resistenza al taglio, ottenuto
applicando il fattore parziale

= 1.25 alla tangente del valore


( ) ( )
=

=

2 30
36 tan
tan
' tan
tan '
1 1

k
pp p

g
caratteristico
k
:
=

= 2 . 30
25 . 1
tan tan
'

d
Quindi:
331 . 0
2
'
4
tan
2
=

=
d
a
k


kN/m 4 . 55 331 . 0 4 19
2
1
1 . 1
2
1
2 2
=

=
a muro td G td
k h S
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
32
La forza S
td
applicata a 1.33m dalla base della fondazione (1/3
dellaltezzadel muro).
Il valoredi calcolo dellaspinta S
q
dovuta al sovraccarico ugualea:
C
p
q
g
kN/m 7 . 39 331 . 0 4 20 5 . 1
2
= = =
a muro Q qd
k qh S
La forza S
qd
applicata a 2mdalla base
della fondazione (1/2 dellaltezza del
muro)
S
q
m
u
r
o
muro).
S
h
m
A
S
t
B
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
33
A B
Note le azioni S
td
e S
qd
, possibile calcolare il momento ribaltante M
rib,d
lti li d i i l di t d l t di li i moltiplicandociascunaazioneper ladistanzadel suopuntodi applicazione
dal puntoA.
Azione
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
Distanzarispetto
adA[m]
M
d
[kNm/m]
S 0 5 h
2
k
1 1 55 4 1 33 73 8
S
td
=
G
0.5
td
h
2
muro
k
a

G
=1.1 55.4 1.33 73.8
S
qd
=
Q
qh
muro
k
a

Q
=1.5 39.7 2.00 79.5
Il valoredi calcolo del momentoribaltante ugualea:
kNm/m 3 153 5 79 8 73 = + = M kNm/m 3 . 153 5 . 79 8 . 73
,
= + =
d rib
M
Risulta soddisfatta la verifica dellequilibrio di corpo rigido (M
stab,d
=196.8
kNm/m) kNm/m).
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
34
Verifica dello scorrimento sul piano di posa Verifica dello scorrimento sul piano di posa
La verifica consiste nel confronto tra il valore di calcolo H
d
della
risultantedelleforzeorizzontali agenti sul muroeil valoredi calcolo
dellacorrispondenteresistenza:
d d
R H
con:
( )
R
d d
d
N
R

tan
=
dove:
- N
d
il valoredi calcolodellarisultantedelleforzeverticali agenti
sullafondazione;
-
d
langolo di attrito dellinterfaccia fondazione-terreno. Si
assume
d
=
d
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
35
assume
d

d
Azioni:
- peso proprio P
m
del muro in
cls(P =P +P +P ); cls(P
m
=P
1
+P
2
+P
3
);
- peso del terreno P
t
gravante
sullafondazione;
P
3
P
t
S
q
- spinta S
q
dovuta al
sovraccaricoq;
- spintadel terrenoS
t
;
P
3
S
t
spintadel terrenoS
t
;
P
1
P
2
La verifica deve essere effettuata con almeno uno dei seguenti
approcci: approcci:
- approccioA1-C2 (fattori parziali A2+M2+R2);
- approccioA2 (fattori parziali A1+M1+R3).
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
36
A1-C2
A2 A2
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
37
Parametri geotecnici:
Parametrogeotecnico
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
ApproccioA1C2 ApproccioA2
parziale parziale

td
[kN/m
3
]

=1 19.0

=1 19.0
'
d
[]

'
=1.25
30.2

'
=1
36.0
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
38
A i A1 C2 A i A2
Azione
Fattore Valoredicalcolo
[ / ]
Fattore Valoredicalcolo
[ / ]
ApproccioA1C2 ApproccioA2
Azione
parziale [kN/m] parziale [kN/m]
P
1d
=
G

cls
A
1

G
=1 30.0
G
=1 30.0
P
2d
=
G

cls
A
2

G
=1 8.8
G
=1 8.8
P
3d
=
G

l
A
3

G
= 1 26 3
G
= 1 26 3 P
3d
=
G

cls
A
3

G
=1 26.3
G
=1 26.3
P
td
=
G

td
A
t

G
=1 86.5
G
=1 86.5
N
d
=P
1d
+P
2d
+P
3d
+P
td
151.5 151.5
S
td
=
G
0.5
td
h
2
muro
k
a

G
=1 50.3
G
=1.3 51.3
S
qd
=
Q
qh
muro
k
a

Q
=1.3 34.4
Q
=1.5 31.2
H
d
=S
td
+S
qd
84.8 82.4
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
39
Laverificarisultaesseresoddisfatta:
Fattore Valore di calcolo Fattore Valore di calcolo
ApproccioA1C2 ApproccioA2
Azione
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
H
d
=S
td
+S
qd
84.8 82.4
R N t ( )/
1 88 0 1 1 100 0
R
d
=N
d
tan(
d
)/
R

R
=1 88.0
R
=1.1 100.0
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
40
Verifica della capacit portante Verifica della capacit portante
La verifica consiste nel confronto tra il valore di calcolo N
d
della
risultante delle forze verticali agenti sulla fondazione e il valore di
calcolodellacorrispondenteresistenza:
d d
R N
con:
R
R
d
B q
R

lim
=
dove:
- q
lim
lacapacitportantedellafondazione;
-
R
lalarghezzaridottadellafondazione
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
41
L
monte
Azioni:
- peso proprio P
m
del muro in cls
(P =P +P +P ); (P
m
=P
1
+P
2
+P
3
);
- peso del terreno P
t
gravante sulla
fondazione; P
3
P
t
S
q
- sovraccaricoqagente, sul pianodi
campagna, incorrispondenzadella
mensola di monte della
S
t
mensola di monte della
fondazione;
- spintaS
q
dovutaal sovraccaricoq;
i d l S
P
1
P
2
- spintadel terrenoS
t
;
La verifica deve essere effettuata con almeno uno dei seguenti g
approcci:
- approccioA1-C2 (fattori parziali A2+M2+R2);
approccioA2 (fattori parziali A1+M1+R3)
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
42
- approccioA2 (fattori parziali A1+M1+R3).
A1-C2
A2 A2
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
43
Parametri geotecnici:
Parametrogeotecnico
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
ApproccioA1C2 ApproccioA2
parziale parziale

td
[kN/m
3
]

=1 19.0

=1 19.0
'
d
[]

'
=1.25
30.2

'
=1
36.0
[ ]

Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica


Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
44
Calcolo della forza verticale N
dd
Questaforzaverticaledipendedal peso del muro (P
1d
+P
2d
+P
3d
) edal peso
del terreno(P ) edal sovraccaricoagenti sullamensoladi valle(N ): del terreno(P
td
) edal sovraccaricoagenti sullamensoladi valle(N
qd
):
qd td d d d d
N P P P P N + + + + =
3 2 1
Azione
Fattore Valoredicalcolo
Fattore parziale
Valoredicalcolo
ApproccioA1C2 ApproccioA2
Azione
parziale [kN/m]
Fattoreparziale
[kN/m]
P
1d
=
G

cls
A
1

G
=1 30.0
G
=1.3 39.0
P
2d
=
G

cls
A
2

G
=1 8.8
G
=1.3 11.4
P
3d
=
G

cls
A
3

G
=1 26.3
G
=1.3 34.1
P
td
=
G

td
A
t

G
=1 86.5
G
=1.3 112.4
N
qd
=
q
qL
monte

Q
=1.3 33.8
Q
=1.5 39.0
N = P +P +P +P +N 185 3 235 9
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
45
N
d
=P
1d
+P
2d
+P
3d
+P
td
+N
qd
185.3 235.9
Calcolo della resistenza R
dd
R
d
B q
R

lim
=
R

Per il casoinesame, il caricolimiteugualea:



i N B q
R td
2
1
lim
=
dove:
- B
R
=B-2e lalarghezzaridottadellafondazione(e leccentricitdi N
d
i tt l b i t d ll f d i B 24 l l h d ll rispetto al baricentro della fondazione; B=2.4 m la larghezza della
fondazione) ;
- N

=56.31;
-
3
1

=
d
d
N
H
i

Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica


Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
46
Leccentricit e di N
d
rispetto al baricentro della fondazione pu essere
calcolatacomesegue:
L
monte
A
M B
d
A
N
e =
2
S
q
Leccentricit e
A
della
risultanteN rispetto
P
3
P
t
q
S
risultante N
d
rispetto
allestremit di valle della
fondazione (punto A)
P
P
2
S
t
A
P
1
B
A
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
47
Azione
Fattore
parziale
Valoredi
calcolo
Distanza
rispetto
M
dA
[kN / ]
Fattore
parziale
Valoredi
calcolo
Distanza
rispetto
M
dA
[kN / ]
ApproccioA2 ApproccioA1C2
parziale
[kN/m] adA[m]
[kNm/m]
parziale
[kN/m] adA[m]
[kNm/m]
P
1d
=
G

cls
A
1

G
=1 30.0 1.20 36.0
G
=1.3 39.0 1.20 46.8
P A 1 8 8 0 73 6 4 1 3 11 4 0 73 8 3 P
2d
=
G

cls
A
2

G
=1 8.8 0.73 6.4
G
=1.3 11.4 0.73 8.3
P
3d
=
G

cls
A
3

G
=1 26.3 0.95 24.9
G
=1.3 34.1 0.95 32.4
P
td
=
G

td
A
t

G
=1 86.5 1.75 151.3
G
=1.3 112.4 1.75 196.7
N
qd
=
q
qL
monte

Q
=1.3 33.8 1.75 59.2
Q
=1.5 39.0 1.75 68.3
N
d
=P
1d
+P
2d
+P
3d
+P
td
+N
qd
185.3 235.9
2
S
td
=
G
0.5
td
h
2
muro
k
a

G
=1 50.3 1.33 67.1
G
=1.3 51.3 1.33 68.4
S
qd
=
Q
qh
muro
k
a

Q
=1.3 34.4 2.00 68.9
Q
=1.5 31.2 2 62.3
H
d
=S
td
+S
qd
84.8 82.4
3
1

=
d
d
N
H
i

Daquestatabellasi ricavanoanchei valori di:


- approccioA1-C2: i

=0.160
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
48
- approccioA2: i

=0.275
Leccentricite
A
di N
d
rispettoal puntoA ugualea:
d
A Nqd A Ptd A d P A d P A d P
A
N
M M M M M
e
, , , 3 , 2 , 1
+
+ + + +
=
d
A Sqd A Std
d
N
M M
N
, ,
+

Si ottengonoi seguenti valori:


ApproccioA1C2 ApproccioA2
Valore[m] Valore[m]
e 0 77 0 94
e
A
N
d
e
A
0.77 0.94
e 0.43 0.26
B
R
1.53 1.88
B
A
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
49
Laverificadellacapacitportanterisultaesseresoddisfatta:
Fattore Valore di calcolo Fattore Valore di calcolo
ApproccioA1C2 ApproccioA2
Azione
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[kN/m]
N
d
=P
1d
+P
2d
+P
3d
+P
td
+N
qd
185.3 235.9
q
R
d
=q
lim
B
R
/
R

R
=1 200.2
R
=1.4 371.9
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
50
Calcolo delle sollecitazioni (M, V) allo stato limite STR ( , )
Lesezioni pisollecitatedel murosono:
- lasezionedi attaccotrail muroelafondazione(A-A);
- le sezioni di attacco tra il muro e le due mensole di fondazione
(sezioni B-B eC-C). (sezioni B B eC C).
A A B C
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
51
B C
La verifica viene effettuata secondo lapproccio A1-C1 (fattori
parziali A1+M1). p )
Sezione A-A: attacco muro-fondazione
Azioni:
- spinta S
q
dovuta al sovraccarico q;
i t d l t S - spinta del terreno S
t
;
A A A A
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
52
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
53
Parametri geotecnici:
Parametrogeotecnico
Fattore
parziale
Valoredicalcolo
[k /
3
]
1 19 0
td
[kN/m
3
]

=1 19.0
'
d
[]

'
=1 36.0
Sulla base di questi valori stata calcolata la distribuzione delle Sulla base di questi valori stata calcolata la distribuzione delle
tensioni orizzontali indottedal terrenoedal sovraccarico.
z
S
q
3
.
5

m
3
.
5

m
S
t
A A
3 3
S
t
A A
22.4
kN/m
2
7.8
kN/m
2
qk
zk
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
54
a Q
qk
a td G
zk
Si ottengonoi seguenti valori di sollecitazionenellasezioneA-A: Si ottengonoi seguenti valori di sollecitazionenellasezioneA A:
M
Sd
=-93.5kNm/m
V 665kN/ V
Sd
=-66.5kN/m
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
55
Sezione B-B: attacco fondazione-muro
Azioni:
- peso della fondazione in p
calcestruzzo;
- pressioni esercitate dal terreno
sullafondazione sullafondazione.
La distribuzione delle pressioni esercitate dal
terreno pu essere ottenuta in questo esempio
B
terreno pu essere ottenuta, in questo esempio,
mediantelaformuladi presso-flessione:
Sforzo normale agente sulla
0.6 m
I
e N
A
N
d d
+ =
g
fondazione, e sua eccentricit
gi calcolati con lapproccio
A2 nella verifica di capacit
I A
Area e momento di inerzia della
p
portante
162.1
kN/m
34.5
kN/m
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
56
Area e momento di inerzia della
fondazione: b=1m, h=2.4 m
Schemadi calcolo:
0.6 m
kN/m 25 . 16 =
fondazione cls G
h
B
162.1
kN/m
130.2
kN/m
B
z
kN/m kN/m
Si ottengonoi seguenti valori di sollecitazionenellasezioneB-B:
M 243kN / M
Sd
=24.3kNm/m
V
Sd
=-77.9kN/m
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
57
Sezione C-C: attacco fondazione-muro
A i i
L
monte
= 1.3 m
Azioni:
- peso della fondazione in
calcestruzzo;
m
calcestruzzo;
- peso del terreno P
t
gravante sulla
fondazione;
i t l i di
h
=
3
.
5

m
C
- sovraccaricoqagente, sul pianodi
campagna, incorrispondenzadella
mensola di monte della
1.3 m
fondazione;
162.1
kN/m
34.5
kN/m
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
58
Schemadi calcolo:
kN/m 39 = qL
kN/m 5 . 86 = h
td G

kN/m 39 =
monte Q
qL
kN/m 25 . 16 =
fondazione cls G
h
C
103.6
kN/m
34.5
kN/m
C
z
1.3 m
kN/m kN/m
Si ottengonoi seguenti valori di sollecitazionenellasezioneC-C:
M
Sd
=-63.5kNm/m
V
Sd
=82.8kN/m
Politecnico di Torino - Dipartimento di Ingegneria Strutturale, Edile e Geotecnica
Corso di Tecnica delle Costruzioni
D.L. Allaix
59