Sei sulla pagina 1di 77

1

Contratto di concessione della licenza della societ Gannsoft Publishing



Lutilizzo di questo programma presuppone laccettazione delle seguenti condizioni.

Concessione della licenza

La societ Gannsoft Publishing concede con la presente la licenza non esclusiva per
lutilizzo del software incluso che reca il titolo Ganntrader 3.0 previo assoggettamento ai
seguenti termini e condizioni:

Protezione del copyright

Il software e il manuale dellutente sono protetti da copyright. E possibile effettuare due
copie dinstallazione del programma purch solo una copia venga usata alla volta. Il
manuale non pu essere in alcun modo riprodotto. E possibile che il programma cambi
propriet purch tutte le copie del programma vengano rimosse dal vostro computer. Il
nuovo utente pu reclamare i diritti di cui in questo contratto attraverso il pagamento di
una somma di trasferimento pari a 495$. Il disco originale contenente le due installazioni
deve essere restituito alla Gannsoft Publishing. Previa ricezione del pagamento di
trasferimento di propriet e verifica della rimozione di tutte le installazioni, il nuovo utente
ricever la versione attuale del programma Ganntrader 3.0 attraverso spedizione con
ricevuta di ritorno e verranno lui concessi tutti i diritti e i privilegi contemplati in questo
contratto.

Autorizzazione alluso dei dischetti e limitazioni della responsabilit

Se i vostri dischetti dovessero risultare difettosi entro 90 giorni dalla data di acquisto, la
Gannosoft Publishing si impegna a sostituirli gratis previa restituzione dei dischetti
difettosi.

La Gannsoft e suoi rivenditori autorizzati non sono in alcuno modo e in nessuna
circostanza responsabili per eventuali danni, ivi inclusi perdite subite, perdite di dati o altri
danni incidentali, indiretti, casuali, o consequenziali, derivanti dalluso o dallincapacit
dutilizzo del software e da qualsiasi dato fornito, sebbene la Gannsoft o i suoi rivenditori
autorizzati siano stati informati di simili danni dallutente. Alcuni stati non permettono
lesclusione o la limitazione dei danni incidentali o consequenziali quindi questa limitazione
o esclusione potrebbe non riferirsi a voi.

Lunico rimedio allinadempimento dellautorizzazione corrisponde al risarcimento da parte
della Gannsoft Publishing del costo del software o della sostituzione del programma
purch il disco originale sia stato restituito accompagnato da una pezza giustificativa che
sancisca la vendita e la data relativa. Ad eccezione dellautorizzazione dei dischetti a cui si
accennava in precedenza, il software viene fornito in quanto tale ed necessario
accettare tutti i rischi che esso comporta a riguardo della qualit e delle prestazioni. La
Gannsoft e suoi rivenditori autorizzati disconoscono nei limiti della legge ogni altra
autorizzazione, espressa, implicita o per statuto che includa lappropriatezza per un
determinato scopo, la qualit, la commerciabilit o altre non trasgressioni. Commercianti e
agenti non potranno aumentare lestensione dellautorizzazione di cui sopra n potranno
creare nuove autorizzazioni. La responsabilit della Gannsoft e dei suoi rivenditori
autorizzati si limita alla cifra pagata dal cliente per lacquisto del prodotto. Alcuni stati non
permettono questa esclusione di autorizzazioni implicite, per cui lautorizzazione potrebbe
2
non riguardarvi. In tal caso, qualsiasi autorizzazione implicita limitata in durata a 90
giorni a partire dalla data di acquisto del software.

In quanto cliente Lei accetta i rischi che le speculazioni nellambito delle azioni e delle
commodity comportano e si assume tutta la responsabilit delle proprie azioni per ogni
investimento. Qualsiasi esempio citato in questo manuale di risultati realizzatisi nei mercati
nel passato, il software o i metodi di Gann non garantiscono che i mercati in futuro si
comporteranno in maniera simile. Nessun esempio di questo manuale n eventuali
istruzioni impartite da un impiegato della Gannsoft, da un agente o da un rappresentante
della Gannsoft Publishing potr essere considerato realmente un consiglio da applicare
alle proprie contrattazioni.

Revisioni del programma

Il rivenditore originale del programma sar autorizzato alla vendita di tutte le future
revisioni del programma ad un prezzo nominale. Il prezzo preciso della revisione
dipender dalla natura dei cambiamenti apportati.

Uso delle tabelle

Lutente potr utilizzare le tabelle prodotte allinterno di qualsiasi newsletter, testo o altra
pubblicazione senza il permesso esplicito della Gannsoft purch la dicitura Chart by
Ganntrader 3.0 Copyright 1999 by Peter A Pich 509-684-7637 compaia sulla tabella.

Riconoscimenti del copyright e del marchio registrato

Ganntrader un marchio registrato della societ Gannsoft Publishing. Quicktrieve un
marchio registrato della societ Commodity Systems. IBM un marchio registrato della
societ IBM. Computrac un marchio registrato del The Technical Analysis Group,
Division of Telerate. Metastock un marchio registrato di Equis.










Pag. 5

Introduzione

Il pacchetto di software della Gannsoft costituisce uno strumento efficace per tutti coloro
che studiano i metodi di contrattazioni di Gann. Prima di essere inglobato in un sistema di
contrattazioni, questo strumento veniva utilizzato per disegnare tabelle e per testare le
tecniche di Gann. Qualche conoscenza relativa al lavoro di Gann utile per lutilizzo del
programma, ma non tuttavia obbligatoria. Non richiesta una conoscenza informatica
avanzata in quanto il sistema di funzionamento del computer dovrebbe essere
trasparente. Siamo infatti dellopinione che sia il programma a doversi occupare degli
3
aspetti tecnici e delle idiosincrasie dei computer, non lutente. Vi risulter molto semplice
utilizzare Ganntrader dato che la maggior parte dei comandi pu essere attivata con un
tasto della tastiera o con un click di mouse. La maggior parte degli errori pu essere
corretta allo stesso modo. Il programma e questa guida sono completamente scevri dal
gergo specialistico dellinformatica. Se siete in grado di inserire il disco e di accendere il
computer non avrete pi nessun altro problema.

William D. Gann

Il nome di W. D. Gann e le sue imprese sono note a coloro che hanno letto i suoi testi o
che si sono dedicati allo studio dei suoi corsi in merito alle contrattazioni. Per coloro che
non lo conoscessero alcuni cenni riguardo alla sua vita potrebbero risultare interessanti.
Gann ritenuto un azionista di commodity di primissimo ordine nella storia. Si pensa che
nel corso della sua carriera durata pi di cinquantanni egli abbia guadagnato pi di
cinquanta milioni di dollari tramite i mercati azionari e la borsa merci. Non possibile
accertare con sicurezza laccuratezza di tali cifre, ma vero che il tenore di vita di Gann
era sicuramente piuttosto elevato per il periodo in cui viveva.
Diverse riviste e numerosi giornali pubblicarono articoli riguardanti i suoi successi. Nel
mese di ottobre del 1909 furono osservate ben 286 transazioni compiute da Gann
nellambito dei mercati finanziari. Di queste, il 92%, ovvero 264 transazioni, si sono
dimostrate proficue. In unaltra situazione riusc a trasformare un investimento di 1130$ in
1112.000$ in meno di un mese. Era in grado di prevedere un inversione di tendenza nel
mercato con un giorno di scarto e con un ottavo di punto di scarto per i valori massimi e i
valori minimi. Tutte queste affermazioni sono note al grande pubblico.
La filosofia di Gann traspare dalle sue stesse parole:

Per la legge della vibrazione tutte le azioni e tutte le commodity allinterno di un mercato si
muovono in una propria sfera distintiva di azioni per quanto riguarda lintensit, il volume e
la direzioni. Si tratta di tutte le caratteristiche essenziali dellevoluzione che vengono
stabilite dallintensit di vibrazione.
Le azioni e le merci, cos come gli atomi, sono dei veri e propri centri di energie e possono
perci essere controllati matematicamente. Creano il loro campo di azione e di influenza.
Si tratta del potere di attrazione e di repulsione, il che spiega il perch certe azioni e certe
merci a volte siano ai vertici del mercato e altre volte, invece, scompaiano completamente.
E pertanto necessario seguire le leggi naturali per poter effettuare delle considerazioni di
carattere scientifico.
La vibrazione fondamentale e nulla pu sottrarsi a tale legge. E infatti universale e puo
essere applicata a qualsiasi classe di fenomeni sulla terra.
Affermo, pertanto, che qualsiasi classe di fenomeni, sia nellambito della natura che
nellambito dei mercati, deve essere soggetta alle leggi di causa-effetto, armonia e
vibrazione.

Gann scopr alcune leggi preziose che governano i mercati le quali risultano a volte
incredibili. Ganntrader si propone di fornirvi un metodo efficace per testare le scoperte di
Gann e per integrarle allinterno del vostro sistema di contrattazioni.

Pag. 6

Raccomandazioni riguardo al sistema

4
Ganntrader funziona con ogni PC. I programma richiede 8 megabyte di memoria. Il
programma in grado di caricare file di dati estremamente ampi. Questa memoria RAM
cos ampia vi permetter di caricare pi di 50.000 record. Il programma compatibile con
Windows 95/98, NT 3.552/4.0, Windows 2000 oppure DOS.
E necessaria una stampante compatibile Epson per la stampa ad elevata qualit delle
tabelle. Sono da preferirsi le stampanti a 136 colonne piuttosto che quelle da 80. Le
stampanti della grandezza di un foglio di carta, come le stampanti laser o le stampanti a
getto dinchiostro possono essere utilizzate per stampare delle schermate, ma la loro
natura non permette la produzione di lunghe e ampie tabelle necessarie per un lavoro di
un certo tipo.

Come utilizzare il manuale

E bene che leggiate la parte iniziale della guida dedicata alla configurazione del sistema.
Ogni sezione del manuale presuppone infatti la conoscenza delle parti precedenti.
Ogni sezione propone in primo luogo una breve spiegazione dello scopo del modulo
trattato e del ruolo che tale modulo svolge in relazione allintero sistema di Gann. I
comandi e le funzioni importanti sono evidenziati affinch possano essere localizzati pi
facilmente. Una volta acquisita un po di dimestichezza, vi sar sufficiente sfogliare
brevemente tra i titoli per recuperare la parte del manuale che vi interessa.

Questo simbolo viene utilizzato per mettere in evidenza delle note, avvertimenti e
indicazioni particolari. I caratteri della tastiera, gli elementi del men e le intestazioni dei
comandi sono espressi in neretto come in <Ctrl>, View, File, <Enter>.

Save
Alcuni cambiamenti apportati al programma possono essere trasformati in impostazioni
predefinite tramite il comando Save (Salva). Per impostare un nuovo valore predefinito
selezionate semplicemente il men Options, Configure System e cliccate sul comando
Save.
Nei casi in cui la selezione che vi interessa corrisponda a dei livelli pi profondi rispetto al
primo livello, la suddivisione dei livelli sar indicata dal carattere :. Il percorso Options:
Configure System: Miscellaneous: Primary Drive, ad esempio, viene compiuto
selezionando il men Options e poi le funzioni Configure System, Miscellaneous e Primary
Drive.

Pag. 7

Configurazione del sistema



Come installare il programma

La prima cosa da farsi installare il programma nel vostro disco rigido. Il programma
Ganntrader si compone di due dischetti floppy dal nome Disk #1 e Disk#2.
Il programma pu essere installato due volte. Queste copie devono essere utilizzate solo
dalleffettivo acquirente o dal proprietario registrato. Qualsiasi altro uso costituisce una
violazione della concessione del diritto di utilizzo e delle regole relative al copyright. La
nostra una piccola societ che si propone di fornire dei servizi e dei prodotti validi a costi
ragionevoli. Se vengono cedute copie dei nostri programmi risulta difficile garantire lo
5
stesso livello di assistenza che ogni utente legittimo merita. Come ben sapete, il mondo
delle borse dominato dalla irrazionalit. Esiste forse una buona ragione per cui voi
dovreste facilitare altri investitori fornendo loro gli stessi strumenti che voi utilizzate proprio
per battere i vostri concorrenti?
I dischi originali del programma vengono detenuti dalla societ Gannsoft Publishing in
quanto prova del diritto di propriet del programma. Nessuna copia verr sostituita in base
al diritto di garanzia n verranno forniti aggiornamenti se non si proceder alla restituzione
dei dischetti originali. Spesso si cambia lavoro, le collaborazioni e le societ si dissolvono
e perci considereremo il vero proprietario del programma colui che abbia conservato i
dischetti originali. E buona norma conservarli in un luogo sicuro.
Assicuratevi che la levetta per la protezione del dischetto copra lintero foro. Il dischetto
deve essere aperto come se vi si dovesse scrivere sopra affinch linstallazione possa
avvenire correttamente.
Ganntrader compatibile con Win95/98, NT e Windows 2000. Le modalit a risoluzione
elevata potranno essere utilizzate solo con Windows 95/98. E possibile fare girare il
programma su DOS, ma necessario installarlo attraverso Windows.
Per installare il programma inserite semplicemente il dischetto nel drive del floppy e
selezionate licona Aggiungi/Rimuovi Applicazioni dal pannello di controllo. Dopo aver
cliccato sullicona selezionate Installa quando appare la finestra di dialogo.

Il programma di installazione di Windows passer in rassegna il vostro sistema e la
seguente dicitura dovrebbe apparire sullo schermo A.\SETUP.EXE. La seguente finestra
di dialogo comparir. Cliccate sul comando Fine.

Pag. 8

I valori predefiniti del programma di installazione dovrebbero incontrare le esigenze della
maggior parte degli utenti ed possibile accettarle cliccando semplicemente sempre sul
comando Successivo allinterno di ogni finestra di dialogo.
Alla fine del processo di installazione comparir questa finestra di dialogo con
lautorizzazione del gestore. Tale finestra procede allinstallazione dellautorizzazione del
programma. Le impostazioni predefinite dovrebbero essere corrette per la vostra
installazione. Tenete presente che lautorizzazione verr rimossa dal drive A: al drive C: o
in qualsiasi altro drive voi abbiate selezionato per linstallazione. Cliccate su OK per
continuare.
Avete ricevuto 2 autorizzazioni di installazione sul vostro Disk #1 originale. Ogni volta che
procedete allinstallazione il numero delle installazioni disponibili diminuir di una unit. Se
trasferite unautorizzazione indietro al vostro floppy il conteggio subisce un aumento di
ununit. In questo modo avrete sempre un numero autorizzato di installazioni. Se il vostro
disco rigido dovesse subire danni disastrosi incorrereste nella perdita di una sola unit.
Contattate la Gannsoft e la perdita dalla vostra installazione verr subito rimpiazzata con
un numero in cifre.

Se tutto procede come dovrebbe questa finestra di dialogo comparir sullo schermo. Se si
verificasse un errore, segnatevi il numero relativo e contattate lassistenza tecnica della
Gannsoft.

Il programma per linstallazione vi mostrer il numero di installazioni disponibili allinterno
del vostro dischetto originale. Il programma prevede che il dischetto originale abbia a
disposizione 2 installazioni. Se questa la vostra prima installazione ne avete ancora
unaltra a disposizione. Cliccate su OK e vi comparir il numero di installazioni rimanenti.
6

Il programma vi chieder successivamente il Disk #2 e la fase di installazione sar
completata. Se il vostro sistema operativo Windows 95 o Windows 98 un programma
effettuer dei controlli sulla scheda grafica e creer il driver appropriato per lo schermo.

Per evitare di perdere qualsiasi unit del numero di installazioni consentite quando
rimuovete il programma, fate riferimento allAppendix D.


Pag. 9

Come avviare Ganntrader

Una volta installato, il programma pu essere avviato utilizzando le icone create sul
desktop o allinterno del men davvio.

Se avete intenzione di fare girare il programma su DOS, seguite le seguenti istruzioni:

1) Selezionate un drive contenente Ganntrader digitando C: <Enter>.
2) Modificate le directory digitando CD\GANN30 <Enter>.
3) Digitate Gann per avviare il programma.

Dopo aver avviato Ganntrader, il programma principale comparir sullo schermo

Quando il sistema viene caricato per la prima volta, la maggior parte degli elementi sullo
schermo appare di colore grigio. Tali elementi non possono essere selezionati al momento
e verranno attivati solo dopo il caricamento del primo file.

Il men File viene utilizzato principalmente nella fase di caricamento e di stampa di un file
di dati o di un gruppo di file.
Il men View viene utilizzato per visionare gli angoli, i riquadri e i pianeti. Alcune delle
funzioni presenti in questo men sono disponibili solo previa impostazione allinterno del
men Set Up.
Il men Setup viene utilizzato per impostare i valori degli angoli, dei riquadri e dei pianeti.
Il Time Cycle men mostra gli aspetti dei pianeti e le medie dei pianeti.
Il men Third Dimension (terza dimensione) controlla gli archi, i cerchi e le loro espansioni
non lineari.
Il men Options contiene le funzioni per la configurazione del sistema, per la scala
automatica dello schermo, per la centratura ed altri elementi che attiverete o disattiverete
a seconda delle vostre esigenze.
Linsieme delle icone della barra degli strumenti vi d la possibilit di attivare alcune
funzioni del programma in modo rapido. Le icone riproducono spesso le diverse funzioni
presenti allinterno dei men o nei comandi tastiera.

Come selezionare un elemento

Tutti gli elementi del men possono essere selezionati cliccando con il tasto sinistro del
mouse. Cliccate con il mouse in qualsiasi punto dello schermo per chiudere un men. Tutti
gli elementi del men e tutti i comandi hanno degli equivalenti sulla tastiera che vengono
indicati con il colore rosso. Vi potete spostare allinterno dei men servendovi delle frecce
7
a destra, a sinistra, in alto, in basso. Digitate il tasto attivo per selezionare un elemento.
Digitate <Esc> per chiudere un men.

Finestra di aiuto per gli elementi del men

Cliccando sul tasto destro del mouse vi comparir una finestra di aiuto per ciascuno degli
elementi del men. Selezionate con la tastiera lelemento che vi interessa e digitate il tasto
di funzione <F1>.

Vi mostriamo un esempio di una finestra di aiuto

Pag. 10

Configure System

La prima operazione che dovreste svolgere consiste nel configurare il sistema e salvare le
vostre impostazioni. Cliccate con il mouse su Options e poi su Configure System
(configurazione del sistema). Servendovi della tastiera digitate la lettera <O> seguita da
una <C>.
Dopo che avrete selezionato Configure System comparir la seguente finestra

Il testo allinterno della finestra descrive la configurazione attuale del programma. Il testo
verr aggiornato di volta in volta affinch rifletta le predisposizioni che vengono
gradualmente inserite. Cliccate su una qualsiasi funzione che deve essere modificata. Una
finestra comparir e vi sar possibile selezionare un elemento. Dopo che stata
selezionata una funzione, una o pi finestre dentrata compariranno. Queste verranno tutte
descritte singolarmente in seguito.

La voce Printer (stampante) vi consente di scegliere tra delle stampanti a 9 o a 24 aghi.
Sono compatibili le stampanti a 14 pollici Epson con caratteri che raggiungano una
grandezza massima di 8 pollici (20,32 cm) e una densit massima di 11 pollici. Le stampe
devono avvenire sempre su formati A4.

Grids (griglie) si riferisce alle linee-griglia scure (8x8, 8x10 oppure 10x10) oppure alla linea
che viene evidenziata quando una tabella viene stampata. Il modello 10x10
particolarmente utile quando ci si occupa di mercati le cui quotazioni vengono espresse in
decimi. Il modello 8x10 risulta pi comodo quando il mercato in questione , ad esempio,
quello dei T-Bond (obbligazioni) poich in questo caso le quotazioni vengono espresse in
multipli di 8. Una scala di .125 o di 4-32 per linea-griglia, ad esempio, creerebbe un punto
pieno di differenza per ogni linea-griglia evidenziata allinterno della tabella. Il modello 8x8
si adatta benissimo alla carta che viene utilizzata normalmente per la stampa.

Density (densit) si riferisce alle linee-griglia per pollice (2,54 cm). Le stampanti LQ
mettono a disposizione densit di 8,10,12,15,18,20,22 , 30 e 36 griglie per pollice. Le
linee-griglia da 8, 12, 18 o 24 per pollice sono disponibili nelle stampanti a 9 aghi. Il valore
di dodici griglie per pollice (2,54 cm) costituisce un buon punto di partenza. Linsieme delle
linee pu risultare in una struttura pesante o leggera a seconda del numero di punti che
vengono utilizzati per tracciare ogni linea-griglia. Una struttura leggera ha solo un punto in
corrispondenza dellintersezione delle linee verticali e di quelle orizzontali. La struttura
pesante invece ha diversi punti.
8
La struttura leggera viene preferita dalla maggior parte degli utenti poich la tabella
molto pi chiara ed anche possibile individuare altre linee eventualmente tracciate. Pi le
griglie sono piccole e maggiore il numero di griglie che si pu avere in una tabella, ma il
tutto va a discapito della leggibilit. Le griglie pi piccole vengono stampate pi di una alla
volta contemporaneamente e il movimento ripetitivo del cursore della stampante permette
di stampare pi velocemente le griglie particolarmente dense. Servitevi della tabella
seguente per stabilire quali sia il compromesso migliore in relazione alle vostre esigenze.

Pag. 11

Utilizzate la tabella seguente per decidere il compromesso migliore per quanto riguarda la
leggibilit, la velocit della stampante e la disponibilit di linee-griglia.

Grids per Inch = griglie per pollice (2,54 cm)
Bars per Print Head Pass = barre per passaggio del cursore della stampante
Narrow = stretto
Wide = largo
Tabloid = condensato

Scegliendo le opzioni di 8, 10 e 12 griglie per pollice, la data verr riportata su ogni barra
delle quotazioni. Le opzioni da 15 e 18 griglie per pollice permettono di avere la data
stampata ogni due barre delle quotazioni. Nel caso delle densit molto ridotte la data verr
stampata su ogni linea-griglia scura. Inoltre, se stato selezionato il modello di griglia
10x10, la data verr stampata ogni cinque linee-griglia.

Pag. 12

Alcune delle stampanti a 9 aghi non sono compatibili con la densit di 18 griglie per
pollice. Consultate la Chart #1 per degli esempi a tale riguardo.

Holiday Date List

Nella seconda fila ritrovate il comando Holidays, il quale vi permette di inserire quelle
festivit che capiteranno fra settimana. Quando stamperete una tabella giornaliera di
contrattazioni, questi giorni non verranno stampati nelle linee-griglia bianche aggiunte alla
fine della tabella. Tale funzione interessa solo le tabelle giornaliere e quelle festivit che
capitano dal luned al venerd e che verrebbero altrimenti inserite allinterno delle linee-
griglia bianche poste al termine delle tabelle.
Il giorno dellIndipendenza, ad esempio, nel 1999 casca di domenica, ma il luned
seguente le contrattazioni saranno chiuse nella maggior parte dei mercati. Perci, se
impostate una tabella che comprenda il 5 luglio allinterno delle linee-griglia bianche,
nessuna barra bianca verr eliminata nella tabella. Una tabella giornaliera, costruita sul
modello del calendario (calendar), comprende i fine settimana e tutte le festivit, perci la
funzione Holiday List non pu essere applicata. Dopo che la data di una festivit viene
corredata di dati validi, quella festivit pu essere rimossa o sostituita con la data di un
futura festivit. Le festivit comprese allinterno dellintervallo temporale dei file di dati sono
contrassegnate come tali e possono essere facilmente evitate dal programma se
necessario, ma indispensabile che il programma conosca quali siano le festivit future.
E necessario che introduciate tutte le festivit con un anno di anticipo. Il vostro broker
(intermediario) dovrebbe essere in grado di fornirvi le date indicanti la fine di ogni festivit
almeno con un anno di anticipo.
9

Inserimento di dati, Y2K e format di dati

Quando si devono introdurre dei dati vi sono diversi format che possono essere utilizzati:

YYMDD oppure YYYYMMDD
MM/DD/Y oppure MM/DD/YYYY
MM-DD-YY oppure MM-DD-YYYY


La data del 16 giugno 1989 pu essere introdotta nel seguente modo: 890616, 6/16/89, 6-
16-89, 19890616, 6/16/1989 oppure 6-16-1989. Una data inesistente come il 31 febbraio
1990 far comparire una finestra che indica lerrore.
Se preferite introdurre le date seguendo il modello DD/MM/YY oppure quello
DD/MM/YYYY, necessario attivare la rappresentazione europea o militare allinterno
della sezione Preferences: General che verr illustrata in seguito. Se questa funzione
attivata nella fase di inserimento dei dati, nelle tabelle e nei display dello schermo, le
posizioni del giorno e del mese verranno invertite (16/6/1989 invece di 6/16/1989). I format
YYMMDD e YYYYMMDD sono compatibili con entrambe le tipologie di rappresentazione
delle date.
Ganntrader ha sempre inserito fin dalla sua prima edizione nel 1983 le date dopo il 2000
(Y2K). Le date a due cifre vengono interpretate come 1900+YY (Y = year = anno). Se
volete fare in modo che linserimento dei dati avvenga seguendo la procedura 2000+,
necessario che vengano fornite quattro cifre per ogni anno. Se desiderate introdurre le
date dopo il 2000 servendovi solo delle ultime due cifre consultate la funzione relativa al
Y2K allinterno della sezione Preferences: General di cui ci occuperemo in seguito.
Ganntrader compatibile con i format di dati Y2K forniti dalla casa Commodity Sistems
Inc. e generalmente noti con il nome di format CSI e CSI-M. Il format CSI-M corrisponde al
precedente format Computrac al quale sono state aggiunte le estensioni Y2K del CSI. Il
format Metastock dovrebbe essere compatibile dopo il 1999, ma Equis e Reuters si
rifiutano di fornire alla Gannsoft i dati tecnici necessari per i nuovi format Y2K. Vi
consigliamo di mettervi in contatto con il vostro fornitore di dati e di effettuare la
conversione al format CSI o al CSI-M prima della fine del 1999.

Pag. 13

Comando Miscellaneous

Il comando Miscellaneous (miscellanee) mostrer la seguente finestra:
Il Primary Drive la prima collocazione drive che verr ispezionata alla ricerca di dati.
Quando caricate un file, il programma cercher immediatamente allinterno del suo drive i
file MASTER o QMASTER. Questi file, come ben sapete, contengono i nomi di tutti i vostri
file di dati. Vi mostriamo la lista dei file per facilitare la vostra scelta.

Il Last Drive corrisponde allultima lettera drive nel tuo sistema che pu contenere dei dati.
Il suo valore non determinante ed gi predisposto per il drive H.
Il Primary Format il primo format di dati che il programma cercher di trovare sul disco.
Si pu scegliere tra i format Quicktrieve e CSI-M.
Il primary drive (drive principale) e i format di dati possono essere modificati quando si
vuole, mentre il programma in funzione. Queste impostazioni costituiscono
semplicemente un punto di partenza.
10
Le Extra Grids (griglie extra) rappresentano il numero di linee bianche che compariranno
al termine delle tabelle e dello schermo dopo le barre delle quotazioni. Queste linee
conterranno degli angoli, dei riquadri o delle linee pianeta proiettate verso il futuro. Venti
linee rappresentano un buon punto di partenza, ma qualsiasi valore pu essere inserito.
Grid Speed (velocit delle griglie) viene utilizzato dal programma per calcolare e
raffigurare il tempo di stampa di una tabella. Il valore inserito corrisponde al tempo che la
vostra stampante impiega per stampare una linea-griglia. Servitevi di un cronometro per
misurare il tempo della vostra stampante oppure inserite 1 secondo, un valore che si
avvicina con buona approssimazione ai ritmi delle stampanti pi moderne.
Una volta che avete compiuto tali modifiche cliccate su OK per fare ritorno alla finestra
precedente.

Il comando Preferences si suddivide in quattro parti e permette agli utenti di ottenere delle
impostazioni che rispecchiano abbastanza fedelmente le esigenze degli utenti. Spostatevi
verso il punto che vi interessa servendovi dei tasti <Tab>, <Shift><Tab> oppure <Invio>.
La maggior parte degli elementi non ha bisogno di essere modificata, tuttavia riportiamo di
seguito la descrizione di ogni elemento. Le cifre che compaiono sono i valori delle
impostazioni predefinite.

Preferenze riguardanti la stampante

# Blank sheets at the end of a chart. 02 (fogli bianchi alla fine della tabella). Alcune
stampanti hanno bisogno di un foglio bianco alla fine della tabella in modo che il foglio
possa essere strappato pi agevolmente in corrispondenza della perforazione.
#2 Plotted line thickness, 1 or 2 dots (spessore della linea tracciata, 1 o 2 punti). Questo
comando inscurir alcune delle linee tracciate. Impostate tale comando a 2 punti se le
stampe che ottenete sono troppo chiare per i vostri gusti.
#3 Printer port 1 = LPT1, 3 = LPT3, 1 3 (porta della stampante 1 = LPT1, 3 = LPT3, 1
3). Questa la porta della stampante che verr utilizzata dal programma per stampare le
tabelle. Il valore predefinito 1 e dovrebbe essere modificato solo se avete pi di una
porta della stampante installata nel vostro sistema.
#4 Labels split line =1, Labels on line = 0 (le intestazioni dividono la linea =1, le
intestazioni sono sulla linea = 0)
Se preferite che le intestazioni delle quotazioni sulla tabella rimangano nella parte
superiore della linea-griglia, inserite uno zero. Secondo le impostazioni predefinite, le
intestazioni delle tabelle compariranno esattamente al centro delle linee-griglia. E
possibile intestare la parte superiore della tabella solo se lintestazione divide a met la
linea. Tale procedimento non compare sul display dello schermo.

Pag. 14

#5 Repeat Price Labels (ripetere le intestazioni delle quotazioni). Il programma fornir le
intestazioni delle quotazioni a sinistra della tabella e ogni 16 pollici. Il ritmo secondo il
quale le quotazioni si ripetono pu essere modificato a vostro piacimento. Se viene
impostato su 0, verr stampato solo il primo gruppo di intestazioni a sinistra della tabella e
nessuna intestazione nellambito della tabella verr stampata.

#6 Draw lines over price bars (tracciare delle linee sopra le barre delle quotazioni)
stabilisce se le linee tracciate vengono stampate nella parte superiore delle barre delle
quotazioni o se nelle barre delle quotazioni non compare alcuna linea.

11
#7 Price bars with flag on hi/lo (barre delle quotazioni con indicatori sul valore massimo
e su quello minimo) vi d la possibilit di scegliere tra il metodo di rappresentazione di una
barra delle quotazioni utilizzato da Gann e i metodi utilizzati dalla maggior parte dei servizi
di tabelle. Questa funzione modificher solo le tabelle stampate, non il display sullo
schermo.
Gann tracciava una barra dellintervallo delle quotazioni e poi due hats (cappelli), larghi
quanto una linea-griglia. Questi venivano tracciati in linea con il valore massimo e con
quello minimo. I valori di apertura e di chiusura venivano entrambi indicati a sinistra della
barra dellintervallo. Il metodo pi comune consiste in una linea verticale che rappresenta
lintervallo delle quotazioni, un punto a sinistra che rappresenta il valore di apertura e un
punto a destra che rappresenta il valore di chiusura. Questa funzione interessa i modelli di
griglia pi densi con 8, 10, 12, 15 e 18 griglie per pollice (2,54 cm), solo nelle stampanti
LQ. Le altre griglie meno dense non hanno spazio sufficiente per gli hats e stampano
quindi solo la barra pi comune. Consultate la Chart#1 se siete interessati a degli esempi.

Preferenze riguardanti lo schermo

#1 Sensitivity of BACK 360 search 05 (sensibilit dellangolo BACK 360).
Allinterno della modalit dellangolo 360 BACK il programma determina tutti i valori
massimi e i valori minimi che sono dei multipli del cerchio precedente in ordine temporale
a partire dalla posizione del cursore. Verranno tracciati solo quei valori minimi e quei valori
massimi che sono dei minimi dei periodi temporali 45, 60 oppure 72. Questa impostazione
regola lampiezza dei vostri spostamenti ogni volta che digitate il tasto. Se impostate, ad
esempio, la Sensitivity a 1, il programma provveder a contrassegnare un periodo
temporale di 89, 90 e 91 giorni. Il valore predefinito 1.
#2 Price bars in memory (barre delle quotazioni in memoria) impostato su 5000 barre.
Non dovrebbe essere modificato. Questo valore corrisponde a circa 137 anni di quotazioni
giornaliere e rappresenta un valore di gran lunga superiore a quello di cui voi sicuramente
disponete. Tale funzione interessa solo dei computer che abbiano una memoria molto
limitata (<4 Meg).
#3 Cursor move with SHIFT ARROWS 5 100 (muovere il cursore con SHIFT FRECCE
5 100) preimpostata su 20. Se tenete premuto il tasto <Shift> e vi spostate con le
frecce a destra e a sinistra, il cursore seguir il vostro spostamento.
#4 Data move with CTRL ARROWS 5 500 (spostare i dati con CTRL FRECCE 5 500). Questo valore
impostato a 300, il che corrisponde a 1/3 delle barre dello schermo. Si tratta solo di un
valore relativo in quanto il numero di barre sullo schermo varier a seconda dello spazio
tra le barre stesse.
#5 Background color (colore dello sfondo) pu essere impostato su un valore che varia
da 0 a 3 a seconda delle preferenze. Il bianco chiaro la soluzione migliore quando si
devono stampare delle parti particolarmente dense oppure si deve passare da un
documento allaltro. Uno sfondo nero consumerebbe una grande quantit di inchiostro ed il
risultato sarebbe scadente. Le immagini che vengono rappresentate in questo manuale
sono state realizzate usando uno sfondo chiaro e salvando le conquiste del mercato
attraverso il comando <Print Screen>. I risultati di tali operazioni possono essere utilizzati
anche in altri programmi di grafica o di elaborazione di testi attraverso la funzione incolla.
#6 Men and box color (colore del men e delle finestre) vi permette di impostare i colori come pi
vi aggrada. Qualsiasi cambiamento in questo ambito non entrer in vigore fino a quando il
programma non verr riattivato.
#7 La voce Special square (riquadri speciali) pu essere utilizzata per salvare un
riquadro che non corrisponde ai riquadri dalle misure pi comuni. Tale funzione pu
essere attivata servendosi del tasto #1 sulla tastiera ed il suo uso verr descritto in seguito
12
allinterno del capitolo Squares (riquadri). Il valore 64 corrisponde al valore delle Murray
Math Lines, modello che andava per la maggiore fino a qualche anno fa.
#8 Video Mode (modalit visuale) vi permette di scegliere tra le modalit visuali SVGA e
XVGA. Uno schermo da 17 pollici si adatta perfettamente alla modalit 800X600, uno da
19 pollici si adatta alla modalit 1024X768 e uno da 21 pollici alla modalit 1280X1024,
ma siete liberi di scegliere altri accoppiamenti nel vostro sistema. Affinch questi
cambiamenti vengano registrati necessario che il programma venga riavviato. Questa
funzione non pu essere compatibile per il momento con i programmi NT3.51 e 2000.
Quando avete compiuto tutte le modifiche, cliccate su OK per fare ritorno alla finestra
precedente.



Pag. 15

Preferenze generali

LItem # 1 permette di effettuare la ricerca dei file MASTER o QMASTER quando il
programma viene avviato allinizio. Quando questa lista di files verr impostata
adeguatamente, essa comparir immediatamente dopo aver selezionato File: Load File.
LItem #2 aprir automaticamente il file dellultimo gruppo di dati utilizzati quando il
programma viene avviato per la prima volta. Potete digitare il tasto <Tab> per scorrere
attraverso le voci degli ultimi gruppi di dati. Luso dei gruppi di file (batch) vi verr spiegato
in seguito.
LItem #3 far in modo che il programma connetta i punti nella prima parte di un
commodity contract (contratto relativo alla borsa merci) quando il valore minimo e quello
massimo sono rappresentati dallo stesso valore. Se questa funzione viene disattivata le
quotazioni appariranno molto piccole sullo schermo e saranno difficili da vedere. Questa
funzione non ha nulla a che vedere con la versione stampata del grafico.
LItem #4 interessa la funzione Snap-To del programma. Quando spostate il cursore con
il mouse, lo Snap-To far in modo che il cursore si sposti verso il valore minimo o
massimo della barra delle quotazioni, a seconda di quale valore pi vicino. La funzione
Snap-To viene normalmente attivata allinterno del men Options. Se utilizzate questa
funzione abitualmente potrete disattivarla nel men Option quando non ne avete bisogno.
Se si attiva la funzione #5, il tasto Scroll Lock sulla tastiera (il tasto fissa-scorrimento) pu
anche essere usato per modificare lo stato della funzione Snap-To.
LItem #5 modifica la modalit abituale con la quale vengono trattate le date dal metodo
americano MM/DD/YY allo stile militare DD/MM/YY. Il cambiamento apportato interesser
linserimento delle date, il tipo di visualizzazione sullo schermo e le tabelle stampate.
LItem #6 vi mette a disposizione un altro modo per ovviare al problema dellanno 2000.
Allinterno di questa impostazione predefinita, che ammonta a 15, qualsiasi anno introdotto
con due cifre e che sia compreso tra 01 e 14, verr trattato come YY+2000. Tutti gli anni
da due cifre compresi tra 15 e 99 verranno trattati come 1900+YY. Al momento le date
contenute in un file di dati vengono salvate come YYMMDD. Se il vostro fornitore modifica
la data 991231 in 000101, questa funzione tratter queste date come 2000+anni e il
programma funzioner correttamente. Con limpostazione attuale il vostro fornitore di dati
ha tempo fino al 2014 per aggiornare il proprio software in base alle nuove impostazioni
richieste dallanno 2000!

Preferenze relative ad una nuova tabella

13
New Chart (nuova tabella) interessa la modalit in cui il programma tratta una tabella che
viene caricata per la prima volta. Queste voci verranno utilizzate se non vi un Default
File Setup oppure una voce di file di batch associata al file stesso.
LItem #1 determina limpostazione predefinita di una tabella giornaliera come una tabella
da 5 giorni che include tutti i giorni del calendario.
LItem #2 pu essere utilizzato per impostare langolo pianeta moltiplicatore ad un
determinato valore. Alcuni di voi troveranno utile reimpostare, ad esempio, il valore
predefinito del programma ad 1.0. Se introdurrete il valore in questo ambito non dovrete
poi reimpostarlo ogniqualvolta apriate un file.


Pag. 16

LItem #3 ha lo stesso effetto sul valore temporale planetario predefinito. Il programma
utilizza il mezzogiorno di Greeenwich come valore predefinito. Questo corrisponde alla
longitudine 0allosservatorio di Greenwich. Se siete interessati principalmente ai mercati
di New York e desiderate che le posizioni planetarie siano calcolate per le 9 di mattina
(orario di New York), necessario che introduciate il valore di +2.0. New York si trova
cinque ore pi in dietro di Greenwich, perci mezzogiorno a Greenwich corrisponde alle
sette di mattina a New York. Se impostate il valore a +2.0, ci corrisponder alle nove del
mattino a New York o alle due del pomeriggio a Greenwich. E possibile introdurre anche
le parti frazionarie delle ore. Se introduceste 15 minuti dopo lora, il valore sarebbe .25
oppure di 60 minuti.
LItem #4 svolge sul valore dellangolo 1x1 la stessa funzione che svolge per i riquadri e gli
angoli.
LItem #5 imposta le modalit predefinite quando un elemento nel men Time Cycle viene
selezionato.
LItem #6 stabilisce il valore predefinito per la grandezza circolare utilizzata nel riquadro da
9 sezioni del programma. Generalmente, quando si prendono come punto di riferimento i
giorni del calendario, il cerchio di date che circonda il riquadro di 9 sarebbe pari a 365,25
giorni o ad un anno. Se utilizzate principalmente dei giorni di contrattazioni, questo valore
potrebbe essere impostato a 261, cifra che corrisponde al numero di giornate di
contrattazioni in un anno, presupponendo che tutte le festivit capitino di sabato e
domenica. (365.25 X 5/7 = 261 oppure 262).
LItem #7 attiva le nuove specificazioni estese del CSI. Fino a poco tempo fa nessuna
quotazione di mercato superava la cifra 65536, il numero pi elevato che si potesse usare
con i format originali. Lo S&P a 655,36 e il DJIA a 6553,6 superano questo limite.
Lestensione del livello #1 aumenta la capacit fino a 262143 e lestensione del livello #2
viene utilizzata per espansioni successive. Lestensione #1 quella che ci sentiamo di
raccomandarvi in questa fase.
Queste nuove estensioni utilizzano delle posizioni allinterno del file che sono state
contrassegnate come reserved e che dovrebbero essere state impostate sul valore zero
dal vostro fornitore di dati. Se il vostro fornitore non ha inserito uno zero in questi settori
per gli ultimi 15 anni, potreste notare delle barre delle quotazioni spurie sullo schermo
quando questa funzione attiva. Contattate il vostro fornitore, non la Gannsoft, per
sistemare o disattivare la funzione che vi d dei problemi con i file.
LItem #8 ignora i file Metastock o CSI-M DOP. Questi file facevano parte del format
originale Computrac che fu adottato anni fa da Metastock. I file DOP contengono
informazioni sul contenuto dei file di dati DAT. Dopo tanti anni le tipologie di file utilizzate
hanno raggiunto un livello cos standarizzato che linformazione contenuta nei file DOP
diventata superflua. In una versione del programma Metastock per scaricare dati i file DOP
14
non vengono pi inseriti salvo che lutente non richieda esplicitamente lattivazione di tale
funzione. Questo comando rende il programma compatibile con i nuovi programmi
utilizzati per scaricare dati, ma pu anche essere disattivato se necessario.

Come salvare le modifiche

E bene che salviate le modifiche che apportate alla configurazione del sistema cliccando
sul comando Save oppure sul comando Temporary. Il comando Temporary modificher le
impostazioni solo fino a quando il programma verr riattivato. Il comando Save salva i
cambiamenti sul disco e questi diventeranno le impostazioni predefinite del programma.

Come salvare i valori predefiniti

Alcune impostazioni del programma possono anche essere salvate come predefinite
mediante il comando Save allinterno del System Configuration. E sufficiente seguire il
percorso Option: Configure System e poi cliccare sul comando Save. Quella che
riportiamo una lista parziale. I dettagli vi verranno forniti nel corso del manuale. Cercate
licona Save:

Use Old Path allinterno del men File
Lultimo file di batch utilizzato. Vedi lItem #2 allinterno delle Preferenze generali citate
sopra.
La spaziatura tra le barre delle quotazioni sullo schermo impostate nel men Options
oppure i tasti <Z>, <Alt><Z> e <Ctrl><Z>.
Lo stato della maggior parte degli elementi presenti nel men Option.


Elementi basilari

Pag. 17

Fase iniziale

In questo capitolo verranno spiegate le caratteristiche fondamentali del programma.
Seguir la descrizione dettagliata capitolo per capitolo di ogni singola funzione. Al termine
di ogni capitolo si trova una sezione di riferimento che fornisce informazioni esaustive
riguardo ad ogni elemento del men, le icone della barra strumenti e i comandi tastiera.
Non lasciatevi intimidire dall'apparente complessit. E' dal 1983 che questo programma
viene costantemente migliorato e perfezionato e utilizzarlo significa usufruire di anni di
ricerca senza dover conoscere necessariamente tutto riguardo ai metodi di Gann.
Acquisirete padronanza dei metodi strada facendo.
Per poter utilizzare questo capitolo necessario avere installato Ganntrader ed averlo
correttamente configurato. Tornate indietro ai capitoli precedenti se tali procedure non
sono state espletate.
Ora potete avviare il programma cliccando due volte sulle icone Gann create sul desktop
oppure nel men di avvio.
Se volete accedere al programma attraverso il DOS seguite le seguenti istruzioni:

1)Selezionate il drive che contiene Ganntrader digitando C:<Invio>.
2)Cambiate la directory digitando CD\GANN30<Invio>.
3)Digitate Gann per avviare il programma.
15

Una volta che il programma stato avviato non sussiste alcuna differenza tra il fatto che
venga fatto girare su Windows o su DOS. Dopo che Ganntrader stato avviato il
programma principale apparir sullo schermo...

Ad eccezione del System Configuration (configurazione del sistema) all'interno del men
Option (opzione) e degli elementi nel men File, avrete modo di notare che la maggior
parte degli elementi non attivata. Una volta che un file stato caricato questo diviene
automaticamente disponibile. Proviamo a caricare un file...
Selezionando Load File (carica file) il programma cercher nell'hard disk tutte le
collocazioni dei dati usati in precedenza. Cercher il tuo format di dati preimpostati, CSI o
CSI-M, all'interno del tuo drive per dati preimpostati. Entrambi questi elementi sono stati
collocati nella sezione Miscellaneous (varie) del System Configuration. Vi troverete di
fronte ad una lista di file contenenti dati all'interno del drive. Il procedimento potrebbe
durare alcuni secondi a seconda dell'ampiezza del drive e della quantit dei dati.

Tra gli altri elementi correlati presenti nel men ritroviamo Use Old Path (usa la strada
precedente) e Change Drive Or Format (modifica il drive od il format). Una volta che
stata selezionata una collocazione il comando Use Old Path pu essere utilizzato per fare
ritorno velocemente a questa sottodirectory di dati.
Potete memorizzare la collocazione dell'Old Path selezionando Options (opzioni):
Configure System e poi cliccate su Salva.


Pag.18

Selezionare una directory

Change Drive Or Format vi permette di selezionare velocemente una collocazione
differente del drive per i vostri dati o un format di dati differenti oppure entrambi.
Dopo aver selezionato Load File comparir una lista di tutte le sottodirectory di dati. Notate
che queste liste terminano tutte con il termine "QMASTER". Questi file contengono i
format leggibili dei file utilizzati dal format del CSI Quicktrieve. CSI-M dispone di
un'organizzazione simile e utilizza i file "MASTER". Il comando Load File ricerca
semplicemente i nomi di questi file. Gli stessi file contenenti dati hanno il format di
F001!.DTA, F002.DTA ecc.
Tenete presente il tasto "CSI-M Search" e i tasti "Drive". Il format preimpostato
attualmente configurato per CSI. Il tasto CSI-M e i tasti Drive vi offrono un altro modo
semplice per ricercare format alternativi o altre collocazioni per i vostri dati.

Seleziona un file

Qui selezioneremo il SPX cash (contante SPX) collocato nella directory INX. I vostri file
contenenti dati possono essere strutturati in modo differente, ma saranno sempre
organizzati secondo un criterio logico.
In questa finestra potete osservare i contenuti del file QMASTER selezionato nella finestra
precedente. Cliccate due volte sull'elemento oppure selezionatelo e cliccate sul tasto OK e
il file dovrebbe caricarsi.

File tipologia giornaliera

16
Il comando Daily File Type all'interno del men File vi permette di passare da tabelle
giornaliere da 5 giorni di contrattazioni a tabelle da 6 giorni di contrattazioni, da tabelle che
contemplano 7 giorni a tabelle che contemplano 5 giorni. Normalmente le tabelle
comprendono 5 giorni, ma possono essere modificate secondo le proprie preferenze
attraverso la funzione Options: Configure System: Preferences: New Chart.
Questo articolo del men diventa attivo solo se si carica una tabella giornaliera, non una
settimanale o una mensile.
Una tabella comprendente 5 giorni di contrattazioni va dal luned al venerd salvo che non
si verifichi una festivit. Un giorno festivo durante la settimana verr saltato.
Una tabella comprendente 6 giorni di contrattazioni simile ad una tabella da 5 giorni a
parte il fatto che il sabato viene sempre lasciato come spazio. Questa modalit viene
fornita per rendere pi facile la duplicazione delle tabelle giornaliere di Gann. Al tempo di
Gann le contrattazioni erano aperte di sabato e le sue tabelle commerciali giornaliere
comprendevano 6 giorni per settimana. Oggigiorno le contrattazioni sono aperte 5 giorni
alla settimana, ma queste tabelle potrebbero non essere del tutto identiche a quelle usate
da Gann.

Pag. 19

Se il file di dati che voi caricate contiene realmente le quotazioni del sabato queste
verranno proiettate correttamente. Una tabella che comprende 7 giorni fornisce uno spazio
od una barra delle quotazioni per tutti i 7 giorni della settimana. Una tabella da 5 giorni si
riserva uno spazio per le festivit che possono avere luogo durante la settimana. Si tratta
di un metodo similare a quello che viene utilizzato dalla maggior parte dei servizi di tabelle
settimanali.

File compressi

Potete selezionare diversi tipi di file compressi all'interno dello stesso men file. Se
caricate un file giornaliero la tabella compressa disponibile sar settimanale, mensile,
trimestrale o annuale. Un file settimanale sar compresso per ottenerne uno mensile,
trimestrale o annuale ecc.

Come muovere il cursore

Sulla parte superiore dello schermo compariranno informazioni come il nome del file di
dati, la scala ed altri elementi. Queste informazioni cambieranno a seconda che venga
rappresentata una tabella quadrata, contenente cicli di tempo, ad angolo, ad arco o
contenente quotazioni.
Il cursore corrisponde ad una croce che percorre tutto lo schermo e che si allinea ad ogni
barra che include i dati delle quotazioni. La parte orizzontale va da un picco all'altro di ogni
barra delle quotazioni. Dal momento che viene coperta l'intera larghezza dello schermo
tale procedimento risulta particolarmente utile per individuare dove si verifichino due picchi
uguali o due valori minimi uguali. Per muovere il cursore a destra e a sinistra secondo la
direzione temporale usate le frecce a destra e a sinistra. Tale comando far muovere il
cursore di una barra alla volta in entrambe le direzioni.
Schiacciando il tasto <Shift> assieme alla freccia di destra o di sinistra il cursore si
sposter di 20 barre alla volta o di un qualsiasi numero di barre che sia stato impostato
seguendo il percorso Options: Configure Systems: Preferences: Screen.
Per spostare il cursore verso l'alto o verso il basso secondo la direzione delle quotazioni
necessario utilizzare le frecce in basso e in alto.
17
Il comando <Shift> rende il movimento del cursore pi rapido. Se il cursore si trova
nell'ambito della barra delle quotazioni questo si sposter verso High (valore massimo),
Close (valore di chiusura) e Low (valore minimo). Questa funzione "Snap-to" (scattare a)
pu essere attivata digitando il tasto <Scroll Lock> (tasto fissa scorrimento sulla tastiera) o
selezionando Options: Snap To. Dovreste anche notare qualcosa come #4 seguendo il
percorso Options: Configure Systems: Preferences: General.
Il mouse vi permette di muovere il cursore nella maniera pi veloce possibile. Tenete
schiacciato il tasto sinistro del mouse e spostate il cursore nella direzione desiderata. Il
cursore rimarr nella nuova posizione quando il tasto verr rilasciato. Il tasto destro del
mouse opera in maniera simile, ma il cursore fa ritorno alla posizione precedente quando il
tasto del mouse viene rilasciato.
Spostarsi utilizzando le frecce particolarmente utile quando si vuole determinare una
futura proiezione delle quotazioni. Spostate il cursore temporale verso la data interessata
e il cursore delle quotazioni verso l'alto in modo tale che si determini un allineamento con
un angolo o con una linea di un pianeta. Il valore della quotazione del cursore pu essere
letto in basso allo schermo.

Pag. 20

Funzioni zoom

E' possibile che a volte abbiate bisogno di una spaziatura pi o meno grande tra le barre
delle quotazioni. Il programma mette a disposizione diverse possibilit a tal proposito.
Le barre delle quotazioni aumentano di uno spazio tutte le volte che il tasto <Z> viene
schiacciato. I tasti <Alt><Z> diminuiscono le barre di uno spazio alla volta. I tasti
<Ctrl><Z> collocheranno lo schermo tra i 2 e i 10 spazi.
Nel men Options ci sono 4 spaziature della barra delle quotazioni. HL Range mostra una
barra delle quotazioni senza un punto in apertura o in chiusura. Sullo schermo
compariranno 592 barre nel modello VGA, 744 nel modello SVGA e 960 nel modello XGA.
HL Range particolarmente utile per evidenziare valori massimi e minimi estremi del
mercato dal momento che mostra il numero pi elevato di barre rappresentanti la gamma
delle quotazioni. I comandi High (valore massimo),Close (valore di chiusura) e Low (valore
minimo) aggiungono la quotazione di chiusura sotto forma di un punto a sinistra della
barra delle quotazioni. Il comando Space Between Bars (spazio tra le barre) introduce uno
spazio tra ogni barra delle quotazioni per maggiore chiarezza.
Se volete attivare una particolare spaziatura della barra delle quotazioni affinch questa
divenga un'impostazione abituale dovete semplicemente impostare lo schermo secondo le
vostre preferenze e poi selezionare Options: Configure Systems e cliccare su Save
(Salva). La prossima volta che il programma verr caricato le modifiche figureranno come
impostazioni predefinite.

Uso del mouse per zoomare

Si pu anche zoomare verso una parte dello schermo servendosi del mouse. Schiacciate il
tasto <Shift> e nel frattempo con il tasto sinistro del mouse tracciate una casella attorno
all'area che vi interessa sullo schermo. Rilasciate il tasto del mouse e la casella
selezionata si allargher fino a raggiungere l'intera ampiezza delle schermo.
Tenete premuto il tasto <Shift> e cliccate sul tasto destro del mouse. Lo schermo ritorner
alla barra di spaziatura di High, Low, Close.

18
Pag. 21

Come spostarsi fra i dati

I file di dati caricati conterranno spesso pi dati di quelli che possono essere mostrati sullo
schermo in una sola volta. Ganntrader vi mette a disposizione alcuni modi per muovervi
attraverso i dati.
Potete scorrere i file di dati utilizzando i tasti <Ctrl><Freccia sx> o <Ctrl><Freccia dx>.
Ogni volta che i tasti saranno schiacciati verr effettuato uno spostamento pari a 1/3
dell'ampiezza dello schermo. Il numero effettivo di punti di dati che verranno spostati
dipender dalla spaziatura della barra delle quotazioni e da altri fattori. Potete fare in modo
che il programma si sposti di una distanza pi o meno grande reimpostando Options:
Configure System: Preferences: Screen: Item #4.
Usate i tasti <Pag Up> o <Pag Down> per spostarvi in alto o in basso nella tabella
Digitate <Home> (il tasto che porta ad inizio riga) per spostarvi alla barra delle quotazioni
pi recente.
Digitate <Fine> (il tasto che porta a fine riga) per spostarvi all'inizio del file di dati.

Come spostarsi attraverso i dati con il mouse

E' possibile spostarsi tra i dati con il mouse digitando due volte sui tasti sopraelencati.
Collocate il puntatore del mouse verso il margine estremo di sinistra dello schermo e
cliccate sul il tasto di sinistra del mouse. Il file di dati si sposter nella direzione prescelta.
Notate che si tratta dello stesso comando mostrato in precedenza (<Ctrl><Freccia sx>).
Spostate il puntatore del mouse sull'area delle INTESTAZIONI delle quotazioni a destra
dello schermo e i dati scorreranno in tale direzione. Cliccate sulla zona delle date e lo
schermo scorrer verso il basso. Cliccate sulla zona sopra lo schermo o a destra delle
icone della barra degli strumenti e lo schermo scorrer verso l'alto.

Come aggiungere uno spazio vuoto

Potete aggiungere delle griglie vuote supplementari alla fine della tabella mediante i tasti
<+> e <-> sulla tastiera o sulla tabella numerica. Ogni volta che si digita un tasto verranno
aggiunte o rimosse 20 griglie, ma anche possibile modificare il parametro 20 con
qualsiasi altro valore seguendo il percorso Options: Configure Systems: Miscellaneous:
Extra Grids.

Pag. 22

La funzione "Goto"

La funzione Go to (vai a) offre un'altra possibilit di spostamento attraverso i file di dati. Il
riquadro comparir sulla schermo semplicemente digitando la lettera <G> sulla tastiera o
selezionando Options: Goto Date, Price <G>. Questo riquadro comprende diverse
funzioni:

Goto date:
Per raggiungere una data specifica all'interno del file necessario digitare la data,
premere <Invio> e cliccare sul comando Date. La modalit di introduzione della data
segue sempre la stessa procedura in tutte le fasi del programma. Per maggior
informazioni consultate la sezione "Date Entry and Y2K" nel capitolo riguardo alla system
19
configuration.

Goto Price:
Potete spostare il cursore in corrispondenza di una quotazione precisa inserendo la
quotazione desiderata nella seconda linea e cliccando su Price (quotazione).

Goto Highest High or Lowest Low:
La seconda fila di comandi, Lowest Low (il minore dei valori minimi) e Highest High (il pi
elevato dei valori massimi), sposter il cursore verso la quotazione pi bassa o pi elevata
all'interno dell'intervallo temporale specificato nella terza e nella quarta linea. L'intervallo
temporale predefinito corrisponde alla lunghezza dell'intero file, in questo caso, dal 4
gennaio 1960 al 13 maggio 1999. E' possibile introdurre un intervallo temporale diverso
nel caso in cui, ad esempio, vogliate muovervi tra il minore dei valori minimi e il massimo
dei valori massimi verificatisi nell'arco degli ultimi due anni. Il comando Reset Dates
ripristina la durata dell'intero file come intervallo temporale (impostazione iniziale).



Scala della tabella

Quando un file di dati viene caricato per la prima volta questo verr rappresentato su scala
dal programma in modo tale che le barre delle quotazioni riempiranno l'intero schermo
oppure una tabella prestampata. Ci viene determinato dall'impostazione del men
Options: Scale Screen. Se questa funzione attivata noterete un segno di fronte alla
dicitura relativa. Quando il comando Scale Screen attivo il programma cercher di
riempire l'intero schermo con i dati presenti effettuando le dovute riduzioni in scala. Se tale
funzione non attiva, il programma seleziona una riduzione in scala che garantisce che
tutto il file non richieda pi di un foglio per stampare la dimensione delle quotazioni della
tabella. Di fatto il programma ritorna automaticamente alla riduzione in scala del file
quando si seleziona File: Print Chart non curandosi dell'impostazione dello Scale Screen.
L'impostazione dello Scale Screen pu essere salvata selezionando Options: Configure
Systems e cliccando su Save.
Una volta che una tabella appare sullo schermo possibile aumentare in piccola misura la
scala utilizzando i comandi <Ctrl><Pag Up> o <Ctrl><Pag Down> sulla tastiera. Queste
combinazioni di comandi raddoppiano o dimezzano le impostazioni correnti della scala.
Digitate <Home> per ritornare alla barra delle quotazioni corrente e per reimpostare
automaticamente la scala precedente dello schermo.
Nel men Options ritrovate una funzione correlata che porta il nome di Auto Center.
Quando questa funzione attiva il programma cercher di centrare nuovamente le barre
delle quotazioni sullo schermo utilizzando i comandi <Ctrl><Pag Up> o <Ctrl><Pag
Down>.
Tale funzione pu essere lasciata generalmente attiva e la sua impostazione pu essere
salvata selezionando Options: Configure System e cliccando su Save.

Pag. 23

Volume di scambi e open interest

Il programma pu mostrare il volume di scambi totale, il volume del totale degli open
interest o il volume dei contratti e i contract open interest a seconda della tipologia di dati
caricati. Non tutti i futures (contratti a termine) contengono il volume di scambi totale, il
20
volume dei contratti e gli open interest. I titoli e le azioni comprenderanno solamente il
volume di scambi totale. Selezionate Volume and Open Interest nel men View.
Potete cambiare la scala predefinita per la finestra del Volume e degli Open Interest
cliccando sul tasto destro e su quello sinistro del mouse all'interno della finestra.

Tabelle solo dei valori di chiusura

Selezionate Options: Close only per fare comparire il seguente modello di tabella. Alcuni
azionisti danno molta pi importanza alle quotazioni di chiusura che ai valori estremi
raggiunti dalle quotazioni in un arco temporale.
L'impostazione delle barre Close Only pu essere salvata selezionando Options:
Configure System e cliccando su Save. Questa opzione interessa la disposizione dello
schermo non le tabelle che vengono stampate.

Pag. 24

Griglie sullo schermo

Potete selezionare Options: Grids se preferite visualizzare le griglie delle quotazioni sullo
schermo. Molti degli esempi riportati in questo manuale non mostrano le griglie per motivi
di chiarezza.
L'impostazione delle griglie pu essere salvata selezionando Options: Configure System e
cliccando su Save.


La barra degli strumenti

La barra degli strumenti lungo la parte superiore della tabella vi permette di accedere alle
funzioni principali del programma. Molto spesso si tratta solo del duplicato di un elemento
del men o di un comando della tastiera. Quando una funzione equivalente della barra
degli strumenti disponibile mostreremo la sua icona a sinistra del testo. Qui vi mostriamo
la prima barra degli strumenti per una funzione che bene trattare subito.

Invertire la quotazione

A volte avrete la necessit che venga mostrata la quotazione invertita (1/$). Tale funzione
trova il suo impiego ideale quando si ha a che fare con delle valute. Ad esempio, se i vostri
dati indicano la sterlina inglese come /$ con questa funzione voi potete invertire questa
disposizione in $/.
Il comando tastiera relativo <Shift> 6, <^>. Diversamente si pu utilizzare l'icona della
barra degli strumenti.
Se, dopo aver invertito la quotazione, volete spostare il punto indicante i decimali a destra
o a sinistra per maggiore chiarezza usate il comando <Shift> <(> or Shift> <)>.

Pag.25

Stampa delle tabelle

Per stampare una tabella selezionate File: Print Chart oppure cliccate sulla icona della
barra degli strumenti. Si aprir una finestra di dialogo.
Nella met in alto della finestra comparir una descrizione di ci che verr stampato. In
21
questo esempio ci apprestiamo a stampare una tabella giornaliera che evidenzia le linee
ad intervalli di dieci giorni le une dalle altre. La tabella non includer il volume di scambi e
lopen interest. L'arco di giorni predefinito per una tabella corrisponde all'intero file di dati.
Si proceder ad una riduzione in scala che permetter di stampare la tabella su un singolo
foglio per quanto riguarda la dimensione delle quotazioni. Vengono anche mostrati quanti
fogli verranno stampati e quanto tempo sar necessario per la stampa. In questo esempio
la tabella richiede 109 fogli di carta e il tempo necessario per la stampa si aggira attorno
alle 4 ore! Si tratta di una tabella molto lunga visto che si riferisce al 1960.
Il calcolo del tempo di stampa si basa sui valori introdotti seguendo il percorso Options:
Configure System: Miscellaneous: Grid Speed. Se siete interessati ad un calcolo pi
accurato stampate una tabella e misurate con un cronometro il numero di secondi che la
stampante impiega per stampare 20 passaggi e inserite il tempo medio per passaggio. Il
parametro predefinito corrisponde ad 1 secondo per passaggio e si tratta di una stima
abbastanza fedele se si utilizzano le stampanti pi moderne.

L'arco temporale

Cliccando su Time Span potete specificare una data di inizio e di fine e anche il numero di
linee di griglie vuote alla fine della tabella. Secondo le impostazioni predefinite, dopo aver
selezionato il numero 20 compariranno 20 griglie vuote dopo l'ultima barra delle
quotazioni. Il programma potrebbe stampare alcune griglie vuote in pi per terminare la
tabella in corrispondenza della prossima linea evidenziata della griglia. Alcuni azionisti
stampano diverse griglie vuote alla fine della tabella per poi riportare a mano gli
aggiornamenti successivi. Nella terza linea inserite la data terminale che vi interessa ed il
programma stamper delle griglie vuote fino a quando la data non sar stata raggiunta. Se
avete intenzione di stampare molte griglie vuote alla fine delle tabelle e se si tratta di
tabelle giornaliere di contrattazioni assicuratevi di tenere aggiornata la lista delle festivit
(Holiday Date List). Consultate il capitolo inerente al System Configuration per maggiori
dettagli sulla Holiday Date List.

Tabelle giornaliere, griglie, densit e comandi VOI

I quattro comandi in alto aprono delle finestre che avete gi visto i precedenza e
permettono di cambiare all'ultimo minuto il tipo di tabella non tenendo conto delle
preimpostazioni.
Day Charts (tabelle giornaliere) lo stesso comando che si trova anche nel men File e vi
d la possibilit, ad esempio, di passare da una tabella giornaliera (7 giorni) ad una tabella
giornaliera che contempla 5 giorni di contrattazioni.
Il comando Grids (griglie) lo stesso che si trova nel men Options: Configure System e vi
permette di specificare la linea della griglia da evidenziare. Potete scegliere tra 10X10,
8X10 e 8X8.
Il comando Density lo stesso che si trova sotto Options: Configure System e permette di
modificare la densit della griglia per pollice (cm. 2,54). Le stampanti LQ a 24 pin
ammettono i seguenti valori per pollice: 8, 10, 12, 15, 18, 20, 22 1/2, 30 e 36. Le stampanti
a 9 pin ammettono i seguenti valori per pollice: 8, 12, 18 e 24.
Il comando VOI lo stesso che compare nel men View: Volume and Open Interest.
Potete aggiungere il Volume e/o l'Open Interest attraverso questa finestra di selezione.

Pag.26

22
Tabelle speciali

A volte potreste aver bisogno di ignorare alcune delle parti stampate di una tabella. Ad
esempio, Overlay on Blank Paper (ricopri con un foglio bianco) e Overlay with dates
(ricopri con le date) stampano un riquadro od un grafico di un pianeta senza quotazioni,
griglie o intestazioni. Potreste poi riprodurle su lucido per ricavarne i vostri overlay. Le tre
opzioni Blank Chart che seguono costituiscono un modo semplice per costruire fogli per
tabelle in bianco che possono poi essere completate a mano. Caricate qualsiasi file che
comprenda l'arco temporale desiderato e tralasciate tutti gli elementi di cui non avete
bisogno. L'ultima funzione, Chart, No Background Grids particolarmente utile quando si
desidera spedire per fax una copia di una tabella o la si vuole riprodurre in un libro o in
una newsletter. Le griglie sullo sfondo rendono spesso incomprensibile l'immagine se
riprodotte. Consultate la Chart #1 se siete interessati a degli esempi sulle densit e sui
motivi delle griglie che possono essere stampate.

Pag. 27

Modificare la scala delle tabelle

Ogniqualvolta vengano apportati dei cambiamenti ad un'impostazione che riguardi la scala
di una tabella apparir questo riquadro. Ad esempio, una modifica all'arco temporale che
deve essere stampato potrebbe eliminare una quotazione molto bassa dalla prima parte di
una tabella. In questo caso si rende necessaria una scala differente per ogni linea della
griglia. Aggiungere lelemento Volume (il volume di scambi) ad una tabella significherebbe
ridurre il numero di linee griglia disponibili per le barre delle quotazioni. In tal caso si
dovrebbe ricorrere ad una nuova scala. Cliccando su OK verranno calcolate una nuova
tabella ed una nuova scala che si adattino alle nuove disposizioni.
Si pu anche cliccare sul comando Chart Scale e inserire il valore desiderato. Tenete
presenti i due comandi File e Screen. Il file scaling costituisce l'impostazione predefinita e
rappresenta il valore pi elevato tra i valori massimi ed il valore pi basso tra i valori
minimi all'interno dell'arco temporale inserito. Potete inserire una nuova impostazione per
la definizione della parte inferiore della tabella e/o della scala, ma tenete presente che "the
top of first page" (la parte superiore della prima pagina) cambier quando verranno
introdotti nuovi valori. Se questo valore minore del valore massimo tra i valori massimi
all'interno dell'intervallo della tabella la tabella stessa dovr essere stampata in due
passaggi, uno superiore ed uno inferiore, per l'ultimo menab. Ricorrere a tale
procedimento lecito ed tal volta necessario. Ganntrader stamper automaticamente il
primo ed il secondo passaggio. La finestra di dialogo indicher il numero di fogli (che
riportano quotazioni e date) necessari per stampare la tabella.

Differenze tra schermo e stampante

Generalmente ci che appare sullo schermo figura anche sui fogli stampati. Di seguito
trovate un elenco di alcune eccezioni:
Gli angoli vengono identificati sullo schermo attraverso i loro colori. Le tabelle stampate
indicano gli angoli con "1x1", "2x1" ecc.
I pianeti sono rappresentati sullo schermo attraverso i loro colori. Le tabelle stampate
utilizzano i simboli astronomici (elencati nell'Appendix A).
Gli angoli selezionati sullo schermo mostrano la differenza riguardante il tempo e le
quotazioni dall'angolo di origine alla posizione attuale del cursore. La tabella stampata
mostra un conteggio temporale ogni 8-10 linee dall'angolo di origine.
23
Le divisioni temporali e quelle riguardanti le quotazioni vengono indicate con le loro parti
frazionarie allinterno di un riquadro stampato. Sullo schermo vengono rappresentate dai
colori.
Le intestazioni delle quotazioni sulla tabella stampata vengono ripetute ogni 16 pollici
(circa 41 cm.). Lo schermo mostra le quotazioni solo alla sua estrema destra.
Le barre delle quotazioni sulla tabella stampata potrebbero avere o non avere gli "hats"
(cappelli) che indicano i valori minimi e massimi di ogni barra delle quotazioni. Le barre
delle quotazioni sullo schermo sono sempre rappresentate da una linea singola per ogni
intervallo della barra delle quotazioni.
La funzione Mirror Image Foldbacks" usata in combinazione con Selected Angles
funziona solo sullo schermo.
Ora potete cliccare su OK per stampare la tabella attuale. Mentre analizzeremo le funzioni
restanti del programma provate a stampare una tabella seguendo di nuovo questa
procedura.

Cliccare su OK per stampare


Pag. 28

Fluttuazioni

Gann ha sviluppato due tabelle differenti per le fluttuazioni. Il Main Trend (MT) traccia una
linea in alto o in basso se le barre delle quotazioni riportano dei valori massimi pi alti o
dei valori minimi pi bassi per almeno tre giorni nella stessa direzione. I giorni nel mezzo
vengono ignorati. La Trend Line e la Swing Chart vengono tracciate in alto o in basso a
seconda che la quotazione penetri o no la fluttuazione precedente di un certo numero di
punti. Gann utilizzava 3 giorni, a volte 2, per il Main Trend e un quarto di punto per la soia.
Le sue descrizioni non forniscono risposte a molte domande. Si tratta semplicemente di un
sistema che segue un trend. Se il mercato sta raggiungendo picchi pi elevati il trend
orientato verso l'alto. Se un movimento in controtendenza supera il precedente movimento
in controtendenza il trend sta probabilmente per cambiare.
Gli indicatori MT e SW possono essere selezionati sotto il men View o cliccando due
volte sulle icone MT o SW sulla barra degli strumenti.
Ganntrader vi aiuta ulteriormente a notare i cambiamenti in ampiezza delle
controtendenze mostrando le fluttuazioni con un'ombreggiatura. Tale funzione pu essere
selezionata sotto Options: Shade Swings.

Pag. 29

Nota che la larghezza cos come laltezza delle fluttuazioni viene mostrata con delle
ombreggiature. Gann sosteneva che quando lintervallo delle quotazioni di una
controtendenza superava lintervallo precedente la quotazione era sbilanciata e
uninversione di tendenza era possibile. Gann dava molta importanza ad uno
sbilanciamento in ambito temporale quando il numero di periodi temporali in movimento in
controtendenza superava il movimento precedente. Potete far s che vengano mostrati
entrambi gli indicatori Swings (fluttuazioni) e il Main Indicator (indicatore principale). Lo
Swings lindicatore pi sensibile dei due. Quando il comando di ombreggiatura attivo i
colori si combinano sullo schermo in modo tale che le fluttuazioni che si sovrappongono
diventano verdi (quando entrambi gli indicatori si muovono assieme, sia in alto che in
basso) e blu scuro quando non si muovono assieme.
24

Pag. 30 mancante

Pag. 31


Angoli

Il programma contempla diverse modalit di utilizzo degli angoli. Allinterno del men View
troverete All Swing Angles, Main Trend Angles, Selected Angles e Back 360 Hi / Lo
Angles.
La funzione Main Trend Angles, rappresentata nella tabella successiva, traccia un angolo
a partire da ogni fluttuazione del Main Trend Indicator.
Il Main Trend o Trend Line Indicator non devono essere necessariamente rappresentati
sullo schermo affinch queste due modalit possano essere utilizzate.
Il Back 360 Hi / Lo Angles traccer degli angoli solo a partire da quei picchi e da quei
valori minimi che sono dei multipli di 360 a partire dal punto di riferimento. Il punto di
riferimento viene impostato in corrispondenza dei dati pi recenti allinterno del file, ma
pu essere modificato o ripristinato nel men Setup. I multipli di 360 corrisponderanno a
dei calcoli derivanti da 45, 90, 135, e da 36, 72, 144 ecc. Questi calcoli coincidono con
diverse lunghezze di cicli naturali e gli angoli tracciati a partire da questi punti sono di
fondamentale importanza.

La modalit di utilizzo degli angoli pi utile allinterno del programma Selected Angles in
quanto vi permette di avere pieno comando sulla collocazione e sulla tipologia degli angoli
tracciati. Questa funzione prevede due fasi di applicazione. In primo luogo necessario
selezionare Selected Angles allinterno del men View. Il programma cercher di
localizzare gli angoli eventualmente selezionati e traccer degli angoli a partire da quei
punti. Dal momento che non abbiamo ancora contrassegnato nessun punto questa
finestra comparir sullo schermo. Cliccate su OK.
In secondo luogo spostate il cursore verso il punto che vi interessa e digitate
<Invio>oppure <Ins>. In tal modo un angolo 1x1 verr tracciato a partire da quel punto.
Altri angoli possono essere tracciati a partire dallo stesso punto utilizzando i tasti di
funzione. I tasti di funzione sono cos ripartiti:
F1 = 1x1 F2 = 2x2 F3 = 3x1 F4 = 4x1
F5 = 1x2 F6 = 1x3 F7 = 1x4
Gli altri angoli utilizzati meno frequentemente possono essere attivati con il comando
<Shift>. Utilizzate la parte superiore della tastiera per orientarvi. Tenendo schiacciato
<Shift> digitate:
F4 = 8x1 F5 = 16x1
F7 = 1x8 F8 = 1x16

Pag. 32

Potete spostare il cursore verso altri punti e digitare <Invio> oppure <Ins> per tracciare
degli angoli a partire da questi punti. Il programma trasporter linsieme degli angoli attuali
verso i nuovi punti contrassegnati. Tenete presente che ogni angolo pu essere incluso
digitando il tasto di funzione relativo. Se digitate il tasto di funzione una seconda volta
langolo ritorner alla posizione precedente. Se avete sullo schermo molti angoli e volete
rimuoverli tutti tranne uno potete digitare il tasto di funzione appropriato assieme a <Alt>
25
per rimuovere velocemente tutti gli angoli tranne un angolo in particolare. <Alt> <F>
costituisce una funzione innovativa che verr utilizzata anche in altre parti del programma.

Potete sempre aggiungere o rimuovere degli angoli da uno dei punti di origine
contrassegnati. In questo caso necessario posizionare il cursore esattamente sul punto
che si desidera modificare. Per spostare il cursore utilizzate i tasti <,> oppure <.>. Potete
anche utilizzare licona della barra degli strumenti. Non possibile spostarsi verso un
determinato punto utilizzando le normali frecce del cursore. Utilizzate il comando Move
To oppure licona della barra degli strumenti. Tenete presente che sulla parte superiore
della tastiera i tasti di funzione controllano numerose funzioni a seconda di quale modalit
viene attivata. In seguito avrete modo di constatare che nel programma vi pu essere pi
di una modalit attivata allo stesso tempo. Licona della barra degli strumenti oppure i
comandi Move To svolgono due funzioni allo stesso tempo. Il cursore infatti si sposta
esattamente sul punto preimpostato che si desidera modificare e allo stesso tempo ci fa
s che questa modalit sia lultima attivata. Ne consegue che i tasti di funzione
provvederanno a modificare lelemento desiderato. Ad esempio, voi potreste aver
selezionato sullo schermo degli angoli, dei pianeti ed un riquadro allo stesso tempo. Se
digitate il tasto <F1> desiderate che il programma aggiunga o rimuova Mercury, aggiunga
o rimuova un angolo 1x1 allinterno di un riquadro, aggiunga o rimuova langolo 1x1
selezionato? Se usate il comando Move To oppure licona eliminate ogni sorta di dubbio.
Se vi siete dimenticati comparir questa finestra.
Potete cancellare un punto contrassegnato allo steso modo in cui ne modificate uno. Con
il comando Move To spostatevi verso il punto desiderato e digitate il tasto <Canc>
accanto al tasto <Ins> e al tasto <Fine>.
La tabella seguente mostra un angolo tracciato a partire da un valore minimo di settembre
allinterno di S&P cash. Il programma pu anche tracciare angoli verso il basso a partire
dai valori minimi a seconda dellimpostazione dei comandi Up From Lows/ Down From
Highs che vengono gestiti dai tasti <Ctrl> <F3>. Potete cambiare questa impostazione per
ogni punto di origine. Spostatevi con il comando Move To verso il punto contrassegnato
e digitate i tasti <Ctrl> <F3>.
Limpostazione predefinita di tale funzione pu essere salvata selezionando Options:
Configure System e cliccando su Save.

Pag. 33

Assicuratevi di essere posizionati realmente su un valore minimo o su di un valore minimo
quando utilizzate questa funzione. I comandi delle frecce a destra e a sinistra si
sposteranno da valore massimo a valore massimo su ogni barra. La freccia verso il basso
vi sposter verso il valore di chiusura e verso il valore minimo della barra delle quotazioni.
Se state utilizzando il mouse assicuratevi chela funzione Snap To sia attivata. Tale
funzione attivata dal tasto <Scroll Lock> (tasto fissa scorrimento) o dal men Options:
Snap To Hi / Lo.

La linea del vero trend

Lindicatore Gann della linea del vero trend costituisce una variazione rispetto alla
modalit Selected Angles. La tabella precedente fornisce un esempio a tal proposito. La
linea delle quotazioni del cursore si allinea al valore massimo indicato dalla seconda
freccia. Tenete presente che il mercato trova sostegno in corrispondenza dellangolo 2x1
indicato dalla terza freccia. Vi consigliamo di tracciare queste TTL da ogni fluttuazione in
un mercato tendenziale (ovvero un mercato che mostra una tendenza). Ne varr la pena!
26
Questi punti sono contrassegnati allo stesso modo di un punto di angolo selezionato.
Spostate il cursore verso la collocazione desiderata e digitate il tasto <Invio> oppure
<Ins>.

Linee di dimensione

Il programma mostrer la quotazione e la differenza temporale tra il punto di origine di un
angolo selezionato e la posizione attuale del cursore. Per attivare o disattivare questa
funzione selezionate Options: Sizes, Labels & Markers. Quando la funzione attiva potete
anche attivare o disattivare lindicazione per i punti di origine contrassegnati
individualmente. Spostatevi con il comando Move To verso il punto desiderato nel solito
modo e cliccate sul tasto <L> per attivare o disattivare gli indicatori per ogni singolo punto.
<Alt><L> rimuoveranno velocemente tutti gli angoli e lasceranno attivate le intestazioni di
dimensione. Tenete presente che lungo la linea della dimensione temporale le linee
verticali rosse contraddistinguono i cicli di base da 360. I periodi temporali 36, 72 , 30,
60 e 45, 90,135 verranno contrassegnati. Lindice della dimensione temporale
generalmente dello stesso colore delle linee del cursore. Quando il cursore raggiunger la
piena corrispondenza con uno di questi 360 punti temporali diventer rosso. Quando la
dimensione temporale uguaglia la quotazione del punto di origine lindice diventa verde. In
altre parole, se vi trovaste a 53 giorni da un valore minimo di 53 la quotazione ed il tempo
sarebbero perpendicolari oppure combacerebbero. In questi casi lintestazione diventa
verde per aiutarvi ad individuare questi punti. Questo metodo verr trattato pi
ampiamente nella sezione Squares (riquadri).

Limpostazione predefinita di Options: Sizes, Labels & Markers pu essere salvata
selezionando Options: Configure System e cliccando su Save.




Pag. 34

Langolo1x1

Una delle parti pi complicate dellopera di Gann ha a che vedere con langolo 1x1 o
angolo da 45. Un angolo 1x1 nella sua forma pi semplice aumenta al ritmo di 1c o di 1$
al giorno, alla settimana, al mese. Nella sua tabella Gann registrava i semi di soia con una
scala pari ad 1c per ogni linea di una griglia (linea-griglia). Nel suo corso relativo alla borsa
merci Gann scrisse che langolo 1x1 aumentava ad un ritmo di 1c al giorno .Nello stesso
corso fa riferimento a questo angolo come angolo da 45. Una linea della tabella che
aumenti al ritmo di 1c al giorno pu generare un angolo da 45solo ed esclusivamente se
la scala della tabella corrisponde ad 1c per linea-griglia. La confusione subentra quando si
cerca di duplicare il lavoro di Gann per la registrazione di merci o titoli le cui contrattazioni
abbiano raggiunto valori molto elevati. Una scala di 1c per linea-griglia potrebbe richiedere
una tabella lunga quanto un edificio a tre piani. Per le Dow Industrials (n.d.t. titoli di
imprese industriali quotate a Wall Street), per le quali si usa normalmente un foglio con
una griglia di 1/8 di pollice (0,32 cm), sarebbe necessaria una tabella lunga 114 piedi (35
m)! Per fare in modo che questi mercati rientrino in una tabella noi modifichiamo la griglie
fino a raggiungere una scala pari a poco pi di 1c per linea. Langolo 1x1 non misurer pi
45 in una riproduzione in scala, ma si tratta comunque di dellangolo 1x1 a patto che
questo aumenti di 1c al giorno.
27
Il programma Gantrader ovvia a tale problema permettendovi di definire in modo
indipendente il ritmo di crescita dellangolo 1x1. Il programma provveder poi a correggere
langolo 1x1 e tutti gli altri angoli in modo che essi si muovano sempre al ritmo da voi
determinato indipendentemente dalla scala della tabella. Qui ritroviamo un esempio di
S&P che mostra un angolo 2x2 tracciato a partire dal valore minimo dell8 ottobre del
1998. Queste tabelle riportano una scala di 2c, 4c e 8c per linea-griglia. In tutti i casi il
valore minimo vicino alla freccia si appoggia ancora sullangolo 2x1. Gli angoli risultano pi
piatti dal momento che la scala stata aumentata, ma si muovono sempre di 1c o di 2c al
giorno. Notate che lindice alla sommit della tabella segnala 1x1: 1, il che significa che
langolo 1x1 stato impostato sul parametro di 1c al giorno. Se si trattasse dellangolo 2x1
questo si muoverebbe ad un ritmo di 2c al giorno.

La densit della griglia o la scala delle tabelle stampate non influenza il ritmo di crescita
degli angoli 1x1. La Chart (tabella) #2 in allegato stampata con 15 griglie per pollice
(2,54 cm), una scala di 4c per linea-griglia e con linee evidenziate ogni dieci linee. La
Chart #3 stampata con 22 griglie per pollice e una scala di 4c per linea-griglia. Le
Chart (tabelle) #4 e 5# sono stampate con 36 griglie per pollice senza linee-griglia e con
1c o 2c per linee-griglia. In tutti i casi il 2x1 si appoggia sul valore minimo al punto A.
Controllate la tabelle voi stessi. Contate fino a 100 giorni e fino a 25 griglie. Con una scala
di 4c per linea-griglia salirete fino a 100c sullangolo1x1. Contate fino a 50 linee-griglia e
con una scala di 4c salirete fino 200c sullangolo 2x1.

Pag. 35

Come impostare langolo 1x1

Quando un file viene caricato per la prima volta langolo 1x1 impostato secondo la scala
della tabella. In tal modo lutente inesperto si trova di fronte a qualcosa di ragionevolmente
comprensibile sullo schermo quando gli angoli vengono selezionati. I programmi
Ganntrader usati in passato impostavano langolo 1x1 a 1 come valore di riferimento.
Questo valore era adatto per i cereali e per la maggior parte dei titoli, ma risulta inutile per
il DJIA (n.d.t. Dow-Jones Industrial Average, media dei principali titoli industriali secondo
Dow-Jones) dal momento che i prezzi sono notevolmente pi elevati. Quando avrete
accumulato un po di esperienza vedrete che il valore dellimpostazione predefinita per
langolo 1x1 vi risulter congeniale. Selezionate Setup: 1x1 Angle per introdurre il valore
che desiderate.

Valori per langolo 1x1

Langolo impostato su $1 o su 1c al giorno risulta utile quando si ha a che fare con i
cereali, la maggior parte dei titoli e con i metalli preziosi. Nel caso dei cereali in particolare
Gann registrava i dollari ed i centesimi come un numero intero. Il prezzo di 2.50 per unit
veniva registrato come 250 e langolo 1x1 veniva impostato sul valore di 1 al giorno, non di
.01. Se i dati vi appaiono sullo schermo in questo modo vi troverete meglio. E necessario
spostare il punto decimale verso destra mediante il comando <)>. (<Shift><0>).
Gann utilizzava la struttura circolare di 360 come base per il suo sistema numerico. Se
avete dei dubbi riguardo al valore dellangolo 1x1 pensate in multipli di 360. Con una
contrattazione di un cereale pari a $3.00 e vicina ad una struttura circolare da 360 si
dovrebbe avere un 1x1 a 1. Una contrattazione valutaria pari a 90c si troverebbe in
sintonia con un 1x1 che aumenta al ritmo di .25c al giorno. Il DJIA con valore 1000
corrisponde a circa 28 strutture circolari da 360 perci considerate l1x1 pari a 32 o a 64.
28
Gli angoli di Gann sono tutti il doppio o la met dellangolo che segue. L1x1 seguito dal
2x1, 4x1, 8x1 e 16x1 e cos via. Lavorerete meglio se userete lo stesso rapporto quando
deciderete il valore dellangolo 1x1. Quando il vostro 1x1 sar corretto dovreste notare un
buon rapporto tra il 2x1 sopra l1x1 e tra l1x2 sotto all1x1. Se un mercato esplode l1x1
dovrebbe incontrare resistenza al 2x1 superiore. Se esplode al di sotto dell1x1 dovrebbe
trovare appoggio almeno per un breve periodo all1x2 sotto l1x1. Il mercato americano dei
T-Bond (obbligazioni) costituisce un caso a parte. La maggior parte degli azionisti ritiene
che 4/32 al giorno oppure .125 siano i valori perfetti. La maggior parte ritiene che anche un
punto pieno di 1-00 sia troppo elevato per poter essere utile.

Pag. 36

Langolo 1x1 Live

Langolo 1x1 pu essere impostato in modo pratico selezionando Live 1x1 Angle
allinterno del men Setup. Tale procedimento vi permette di collegare l1x1 ai reali
movimenti dei mercati. Potete collegare un valore minimo particolarmente basso ad un
valore massimo particolarmente elevato, ad esempio, e considerare langolo naturale della
tabella.
Questa funzione si accompagna alla modalit Selectes Angles. Dovete avere almeno un
angolo sullo schermo. Spostate langolo che vi interessa attraverso Move To e
selezionate Live 1x1 Angle nel men Setup. Tenete schiacciato il tasto di sinistra del
mouse e spostate il cursore verso il secondo punto. Selezionate Live 1x1 Angle
nuovamente per salvare la nuova impostazione. Comparir il valore di 1x1 quando
muoverete il cursore sullo schermo. Le prossime due tabelle mostrano i Cisco Systems
con l1x impostato a .25 ed il Live 1x1 impostato a .2045 tra i punti A e il punto B.
Giudicate voi stessi.




Pag. 37

Mirror Image Foldbacks

Questa funzione non rientra nei metodi Gann. Michael Jenkins descrive tale metodo in tre
libri eccellenti: The Geometry of Stock Market Profits, Chart Reading for Professional
Traders e Complete Stock market trading and Forecasting Course. Jenkins apprese
questa tecnica dalle opere del defunto George Lindsay, un autorevole tecnico analista.
In breve Jenkins e Lindsay avevano scoperto che i mercati tendono a rispecchiare o a
riflettere se stessi. Secondo Jenkins ci particolarmente probabile in prossimit della fine
di un ciclo naturale e dellinizio di un nuovo ciclo. Ritorneremo sullargomento
successivamente. Per il momento la tecnica pu essere facilmente dimostrata utilizzando
la modalit Ganntrader dei Selected Angles. Il punto di origine viene contrassegnato nel
solito modo spostando il cursore verso il punto desiderato e digitando <invio> o <Ins>.
Langolo 1x1 preimpostato stato disinserito lasciando attivata solo lintestazione.
Digitando il tasto <M> sulla tastiera unimmagine Mirror (specchio) della linea della
dimensione comparir. Questa funzione compare solo sullo schermo non sulle tabelle
stampate.

29
Pag. 38

Angoli zero

Gann registrava anche quelli che egli definiva angoli zero. Si tratta di angoli che si
innalzano sopra lo zero del livello delle quotazioni e che sono allineati con le date dei
valori massimi e dei valori minimi rilevanti. E importante tenerli docchio in quanto
forniscono spesso lultimo punto dappoggio di un mercato che crolla. I riquadri indicanti
valori massimi e valori minimi, un altro metodo Gann, svolgono una funzione simile. Per
attivare la funzione Zero Angles in presenza di qualsiasi modalit basta semplicemente
digitare il tasto <F10>.

Sizes, Labels & Markers

Sizes, Labels & Markers (grandezze, intestazioni e indici) si trova allinterno del men
Option e svolge diverse funzioni. Oltre ad attivare le linee di dimensione, lopzione mostra
anche una finestra di dialogo quando ci si sposta con Move To verso il punto di origine di
ogni angolo. Schiacciate qualsiasi tasto e la finestra scomparir dallo schermo.


Pag. 39

Riquadri

I riquadri delle quotazioni e quelli temporali costituiscono una delle componenti principali
delle teorie di Gann. I riquadri naturali o permanenti comprendono i riquadri di 52, 90, 120,
144 e 180. Gann ha inoltre fornito dei metodi per linquadratura del valore massimo, del
valore minimo e dellintervallo di un mercato.
In teoria un riquadro od un quadro una figura geometrica le cui dimensioni delle unit
delle quotazioni e del tempo siano identiche. Non ha nulla a che vedere con lelevazione al
quadrato di un numero, ad esempio 5 = 25. Gann utilizza la definizione antica di riquadro,
che significa uguale. Un riquadro di 90 ha 90 unit temporali e in questo modo le
quotazioni e la dimensione temporale sono identiche. Una linea tracciata a partire
dallangolo opposto crescer o diminuir ad un ritmo di 1c o di 1$ per unit temporale e
divide il riquadro a met. Le linee tracciate verticalmente e orizzontalmente attraverso
lintersezione di queste linee diagonali dividono anche il riquadro in due e determinano 4
riquadri. Ognuno di questi riquadri corrisponde ad dellarea del riquadro pi grande.
Tale processo pu essere ripetuto ad ogni livello di sottodivisione. Questo metodo veniva
impiegato dagli egiziani per la misurazione, tra le altre cose, del terreno e del denaro e
costituisce la base di numerosi metodi utilizzati da Gann.
Alcuni riquadri come il 144x144 o il 90x90 hanno una grandezza fissa e vengono spesso
definiti riquadri naturali poich vengono utilizzati per la misurazione dei cicli temporali
naturali. Altri prendono in considerazione la dimensione di valori massimi e minimi
significativi che si sono verificati in un determinato mercato. Un esempio costituito dal
riquadro di 67 che si basa sul prezzo di vendita pi basso per il contract dei semi di soia in
maggio. Un terzo tipo di riquadri si serve dellintervallo di quotazioni tra un valore massimo
importante ed un valore minimo importante e ha una dimensione delle quotazioni e una
dimensione temporale che sono uguali alla differenza tra il valore minimo ed il valore
massimo. Tutti questi riquadri suddividono un ciclo originale delle quotazioni. Gann
riteneva che qualsiasi cosa potesse costituire un cerchio. I cerchi possono essere di
30
grandezze differenti, ma sono tutti divisibili a met o in quattro parti sia per quanto
riguarda la loro area sia per quanto riguarda la loro misura in gradi.

Ai tempi di Gann i riquadri o i quadri erano realmente dei quadrati in quanto egli si serviva
di una scala per le quotazioni di 1c per divisione delle quotazioni. Un riquadro di 90
avrebbe 90 linee griglia in altezza e 90 linee griglie in orizzontale. Per i mercati moderni
difficile o assolutamente impossibile servirsi di un quadrato reale. La soluzione che stata
trovata a livello pratico consiste nellutilizzare una scala pi grande nella tabella e nel
modificare il quadrato rendendolo un riquadro rettangolare.
Gli schermi dei computer, inoltre, causano dei problemi che normalmente le tabelle non
pongono. Gli schermi sono raramente propriamente quadrati e vi la possibilit di
aumentare o diminuire lo spazio tra le barre delle quotazioni.

Pag. 40

Ganntrader traccia un riquadro che ha le unit di prezzo e di tempo identiche e non si
preoccupa del fatto che il riquadro che appare sullo schermo sia realmente quadrato.
Quando il file di dati viene caricato il programma imposta automaticamente langolo 1x1
uguale alla scala della tabella. Quindi ogni riquadro tracciato sar quadrato nel senso
fisico, ma le linee 1x1 tracciate da angolo ad angolo potrebbero non spostarsi di un punto
ad ogni periodo temporale. A causa del livello delle quotazioni dei mercati moderni un
angolo 1x1 pari a 1 assumer solitamente la forma di un rettangolo vista la necessit di
utilizzare una scala delle quotazioni superiore a 1 centesimo di dollaro per divisione.
Vengono definiti riquadri fino a quando la relazione di una unit di prezzo con una unit di
tempo viene mantenuta. Potete servirvi del valore predefinito dellangolo 1x1 oppure
potete modificarlo a vostro piacimento. Per reimpostare il valore selezionate il 1x1 Angle
allinterno del men Set Up oppure digitate <S><X> sulla tastiera.

Angoli naturali

Dovreste sempre utilizzare la parte superiore della tastiera quando vi occupate dei
riquadri.
I numeri dall1 al 9 sulla parte superiore della tastiera costituiscono un modo veloce per
introdurre le misure comuni per i riquadri. I tasti hanno le seguenti funzioni:

1 Grandezza speciale (vedi Options: Configure System: Preferences: Screen per
effettuare modi-
fiche.)
2 Riquadro di 120
3 Riquadro di 360
4 Riquadro di 144
5 Riquadro di 52
6 Riquadro di 60
7 Riquadro di 72
8 Riquadro di 180
9 Riquadro di 90

Per inserire un riquadro nella tabella spostate il cursore verso ogni quotazione e ogni
punto temporale che vi interessa e digitate un numero da 1 a 9. Un riquadro simile a
questo riquadro di 144 dovrebbe comparire. Notate che alla sommit dello schermo il
valore dellangolo 1x1 equivale a 1 e ci determina la dimensione di 144 punti delle
31
quotazioni. Tenete per presente che i riquadri sullo schermo sono rettangolari. La scala
della tabella corrisponde a 8. Ci fa s che i riquadri vengano automaticamente regolati e
che la dimensione delle quotazioni ammonti ancora a 144 punti.

Pag. 41

Potete aggiungere o rimuovere diversi angoli allinterno dei riquadri servendovi dei tasti di
funzione. In questo caso langolo 2x1 stato aggiunto con il tasto <F2>. La quotazione
aggiuntiva e le linee della divisione temporale sono state aggiunte con i tasti <F11> e
<F12>.

Gli angoli allinterno dei riquadri possono essere gestiti come degli angoli normali:

F1 = 1x1
F2 = 2x1
F3 = 3x1
F4 = 4x1
F5 = 1x2
F6 = 1x3
F7 = 1x4

Gli angoli non contemplati in questa lista vengono utilizzati di rado e vengono attivati con
laggiunta del tasto <Shift>. Servitevi della parte superiore della tabella. Tenete premuto il
tasto <Shift> e digitate:
F4 = 8x1
F5 = 16x1
F7 = 1x8
F8 = 1x16

Alcuni tasti addizionali interessano solo i riquadri. I tasti <F9> e <F10> aggiungono 1/3 o
1/6 delle divisioni e tasti<F11> e <F12> aggiungono 1/8, o delle divisioni. Questi tasti
ruotano attraverso le loro impostazioni rispettivamente di nessun punto, di un terzo di
punto, di un sesto di punto o di nessun punto, di un ottavo, di un quarto e di mezzo punto.
Il tasto <F8> controlla la funzione che Gann definito Time Angles. Si tratta di angoli
aggiuntivi tracciati a partire dagli angoli stessi e questi corrispondono a punto, a di
punto o a 1/8 di punto di un riquadro.

Riquadri temporanei resi permanenti

Notate che questi riquadri naturali appaiono allinterno del men View come Temporary
Squares. Se inserite un riquadro differente per prima cosa verr cancellato il riquadro
precedente. Il loro scopo era quello di permettere di effettuare delle prove veloci dei
riquadri. Se desiderate trasformare un riquadro temporaneo in una delle voci permanenti
allinterno del men View fate precedere la lettera <P> al numero del riquadro naturale.
Digitando P9, ad esempio, il riquadro di 90 diverr una voce permanente allinterno del
men View. Vi potreste poi spostare verso un altro punto e dare vita ad un altro riquadro
temporaneo oppure ad un altro riquadro permanente.

Pag. 42

Riquadri dei valori massimi e dei valori minimi
32

Un riquadro di un valore massimo o di un valore minimo un riquadro che ha una
dimensione del tempo e delle quotazioni uguale ad un valore massimo o minimo
significativo. Qui ritrovate il valore massimo di 669 di maggio nellambito dei semi di soia. Il
riquadro ha 699 unit di prezzo 699 unit temporali. A causa della sua ampiezza solo 2/3
del riquadro totale vengono raffigurati sullo schermo.

Un riquadro di questo tipo viene impostato facilmente:

1) Spostate il cursore verso il punto iniziale della quotazione della indicazione temporale
che vi interessa. In questo caso ci siamo spostati verso il 24 giugno del 1998 sul valore
massimo di 699.

2) Selezionate Setup Square allinterno del men Set Up. Questa finestra comparir.

3) Cliccate sul comando Save Setup, Erase & View oppure View, No Erase. Save
Setup salva
limpostazione del riquadro allinterno del men View in modo che questa possa essere
consul-
tata in un secondo momento. Anche il comando Erase & View salva limpostazione nel
men
View, ma disattiva allo stesso tempo qualsiasi altra funzione del programma (anche i
riquadri)
prima di mostrare limpostazione stessa. Il terzo comando, View, No Erase, lascer lo
schermo
cos come si trova e aggiunger il riquadro interessato. Questa funzione vi permette di
posizio-
nare pi di un riquadro sullo schermo allo stesso tempo e di mostrare insieme
riquadri, angoli
pianeti.

Qualsiasi di queste voci potrebbe essere stata trascurata, ma spostando il cursore verso il
punto di inizio desiderato tutte le impostazioni desiderate verranno introdotte prima di
aprire la finestra

Pag. 43

Un riquadro di un valore massimo o di un valore minimo ha la stessa efficacia sia per le
tabelle mensili sia per quelle settimanali. Qui vi mostriamo una tabella Ibm che raffigura un
riquadro di 113,5.

Langolo 1x1 e lampiezza del riquadro

Un riquadro ha le dimensioni delle quotazioni e del tempo identiche quando langolo 1x1
pari a 1 e la scala della tabella equivale a 1. Nella tabella sovrastante langolo 1x1, che ha
inizio nella parte in basso a sinistra del riquadro, raggiunger la parte superiore a destra in
113,5 settimane e raggiunger il valore di 113,5 punti dal momento che aumenta di un
punto alla settimana. Il riquadro di 113,5 corrisponde a 113,5 punti x 113,5 settimane in
ampiezza. Se langolo 1x1 fosse impostato a 2 a settimana la parte superiore del riquadro
corrisponderebbe a 227 quando langolo ha effettuato uno spostamento di 113,5
33
settimane. Il riquadro diventa di fatto un rettangolo una volta stampato. Confronta la
tabella #6 (Chart #6).

Come modificare un riquadro esistente

E possibile aggiungere o rimuovere degli angoli oppure delle linee temporali o delle
quotazioni in un qualsiasi momento successivo allimpostazione di un riquadro. E
necessario che vi spostiate, come al solito servendovi del comando Move To, in
corrispondenza dellorigine del riquadro prima che sia possibile apportare delle modifiche.
Potete utilizzare il tasto <| \> oppure potete servirvi dellicona che compare allinterno della
barra degli strumenti. Una volta raggiunto il punto dorigine i tasti di funzione operano nel
modo solito.
Poich possibile che abbiate pi di un riquadro impostato a partire dallo stesso punto
dorigine, bene che vi serviate del comando Options: Sizes, Labels & Markers per
identificare il riquadro che intendete modificare.

Pag. 44

Division of the Range

Il comando Division of the Range (divisione dellintervallo) divide una quotazione oppure
un intervallo compreso tra due livelli delle quotazioni in ottavi e in terzi. Gann riteneva
molto importanti il di un intervallo e il di un valore massimo. Naturalmente, ogni
intervallo delle quotazioni pu essere considerato un di un qualsiasi intervallo delle
quotazioni pi ampio. Di conseguenza anche il di un intervallo delle quotazioni svolge
un ruolo importante.
La divisione di un riquadro non corrisponde ad altro che alle divisioni delle quotazioni
allinterno di un riquadro. A volte risulta molto pi semplice posizionare la divisione del
riquadro anzich costruire dei riquadri a partire da punti differenti. Seguite le seguenti
istruzioni per suddividere lintervallo tra due punti dati:
1. Selezionate Options: Divide Range oppure digitate il tasto <D> sulla tastiera. Utilizzate
<Alt><D> se volete che rimangano attivate altre modalit sullo schermo.
2. Spostate il cursore verso il primo punto e digitate il tasto <Invio> oppure <Ins>.
3. Spostate il cursore verso il secondo punto e digitate di nuovo il tasto <Invio> o <Ins>.
4. E possibile aggiungere o rimuovere delle linee delle divisioni servendosi del tasti
<F10> e <F12>.
5. Spostatevi verso un altro insieme di punti e segnalate tutte le divisioni che vi
interessano.
Ogni divisione verr indicata con un colore alternante. Vi sono due linee verticali
tratteggiate che segnalano lintervallo originale che era stato contrassegnato. E possibile
che a volte le linee delle divisioni tracciate a partire da due intervalli differenti si
sovrappongano. Queste ultime vengono segnalate come linee tratteggiate in quanto
corrispondono di frequente a dei punti di supporto e di resistenza importanti. Anche i punti
di ogni divisione corrispondono a delle linee tratteggiate.
Potete aggiungere o rimuovere delle linee delle divisioni degli intervalli in qualsiasi
momento. Spostatevi con il comando Move To verso la posizione impostata inizialmente
e modificate le linee servendovi dei tasti <F10> o <F12> oppure cancellate il tutto con il
tasto <Canc>.
Spostatevi verso lorigine con il comando Move To e il tasto a quotazione singola <>
oppure servitevi dellicona sulla barra degli strumenti. Se attivate il comando Sizes, Labels
34
& Markers allinterno del men Options questa finestra vi aiuter a identificare
limpostazione che intendete modificare.

Pag. 45

Come individuare degli obiettivi delle quotazioni servendosi degli
intervalli

Potete utilizzare la divisione dellintervallo per proiettare dei futuri punti delle quotazioni.
Avrete probabilmente gi notato che un di un intervallo corrisponde a un punto di forte
supporto o resistenza per una quotazione. Posizionando il raggruppamento delle
quotazioni (clustering) e impostando il livello del raggruppamento (cluster) a
dellintervallo si pu presumere che la parte superiore dellintervallo segua la parte
inferiore. Di seguito vi mostriamo un esempio:

Iniziamo contrassegnando il punto A. In secondo luogo ci serviamo del mouse
posizionato su B e tiriamo le linee fino a quando il di punto della linea tratteggiata si
appoggia su C. Si presuppone che il punto C sia un punto di raggruppamento (cluster)
che si verifica spesso al di punto di un intervallo. Le nostre presupposizioni trovano
conferma nel raggruppamento in corrispondenza di D e nei punti di supporto e di
resistenza contrassegnati dalle linee orizzontali. Se la prima met dellintervallo si
dimostra adeguata possiamo presupporre che il resto della tabella nascosto dalla finestra
possa continuare a lavorare.
Qui ritrovate il resto della tabella. Mostriamo per motivi di chiarezza solo la parte finale
degli intervalli e i punti . Il punto C lo stesso in entrambe le tabelle. La prossima
proiezione delle quotazioni corrisponder a 1384, 85 al punto.

Pag. 46

Come individuare degli obiettivi delle quotazioni servendosi del
comando 7 Times the Base

Unaltra modalit per proiettare dei punti futuri delle quotazioni consiste nellutilizzare la
funzione 7 Times the Base che viene attivata allinterno del men Options. Se attivata il
programma presuppone che lintervallo tra i due punti contrassegnati corrisponda a 1/8
dellintervallo finale. Lintervallo iniziale viene moltiplicato per 7 e questo valore viene poi
aggiunto allintervallo iniziale stesso in modo che diventi il primo 1/8 dellintero intervallo.
Vi mostriamo un esempio a tal proposito:

Lintervallo AB, moltiplicato per 7 viene aggiunto a AB producendo un intervallo 8 volte
superiore ad AB. Ci deve costituire per voi solo un punto iniziale fino a quando non
notate che vi state muovendo nella giusta direzione quando, ad esempio, vi rendete conto
che il supporto e la resistenza si stanno formando nei punti contrassegnati. Vi mostriamo
di seguito il resto della tabella. Questo metodo risulta pi affidabile se la proiezione
prodotta da punti di partenza diversi.

Pag. 47

Come inquadrare un intervallo servendosi del mouse

35
E possibile inquadrare un intervallo servendosi del mouse. In questo caso il valore minimo
dei minimi e il valore massimo dei massimi in un computer Apple vengono inquadrati
seguendo tale procedura:
1. Assicuratevi che la funzione Snap To sia attivata schiacciando il tasto <Scroll Lock>
(tasto fissa scorrimento) oppure selezionando Options: Snap To High / Low. In tale
modo sar pi semplice posizionare il mouse correttamente su un valore massimo o su
uno minimo.
2. Mentre tenete premuto il tasto di sinistra del mouse spostate il cursore fino al primo
punto, in questo caso il valore massimo in A. Il cursore si sposter verso il valore
massimo quando sarete posizionati sulla barra delle quotazioni nella direzione della
parte superiore della barra.
3. Tenete premuto il tasto <Alt>.
4. Senza rilasciare il tasto sinistro del mouse spostate il cursore verso il secondo punto.
Comparir un quadro allinterno del quale verr mostrata la differenza delle quotazioni
tra il punto A e il punto B.
5. Potete rilasciare il tasto <Alt> quando volete.
6. Il quadro verr tracciato quando rilascerete il tasto di sinistra del mouse.
Verr prodotto un riquadro temporaneo dellintervallo. Potete cancellare il riquadro
tenendo premuto il tasto <Alt> e schiacciando il tasto di destra del mouse. Il riquadro
scomparir anche quando inizierete a disegnarne un nuovo.

Pag. 48

Come inquadrare il tempo con il mouse

E possibile inquadrare anche il tempo compreso tra due punti. In questo caso il tempo
compreso tra un valore massimo e un valore massimo minore viene inquadrato attraverso
la seguente procedura:
1. Assicuratevi che la funzione Snap To sia attivata schiacciando il tasto <Scroll Lock>
(tasto fissa scorrimento) oppure selezionando Options: Snap To High / Low. In tale
modo sar pi semplice posizionare il mouse correttamente su un valore massimo o su
uno minimo.
2. Mentre tenete premuto il tasto di sinistra del mouse spostate il cursore fino al primo
punto, in questo caso il valore massimo in A. Il cursore si sposter verso il valore
massimo quando sarete posizionati sulla barra delle quotazioni nella direzione della
parte superiore della barra.
3. Tenete premuto il tasto <Ctrl>.
4. Spostate il cursore verso il secondo punto. Comparir un quadro allinterno del quale
verr mostrata la differenza di tempo tra il punto A e il punto B.
5. Potete rilasciare il tasto <Ctrl> quando volete.
6. Il quadro verr tracciato quando rilascerete il tasto di sinistra del mouse.
Verr prodotto un riquadro temporaneo dellintervallo. Potete cancellare il riquadro
tenendo premuto il tasto <Ctrl> e schiacciando il tasto di destra del mouse. Il riquadro
scomparir anche quando inizierete a disegnarne un nuovo.



Pag. 49

Riquadri temporanei resi permanenti

36
Inquadrare quotazioni e tempi produce dei riquadri temporanei allinterno del men View. Il
loro scopo quello di permettervi di muovervi velocemente attraverso una tabella
provando diverse impostazioni di riquadri. Se incontrate un riquadro che vorreste che
diventasse permanente tracciatelo nuovamente nel solito modo, ma schiacciate il tasto
<P> prima di rilasciare il tasto sinistro del mouse. Tale riquadro diverr in tale modo una
voce permanente allinterno del men View.

Come cancellare un riquadro

E possibile cancellare un riquadro in diversi modi a seconda che si tratti di un riquadro
permanente o di un riquadro temporaneo.

Riquadri temporanei:
Se il riquadro un riquadro naturale che create utilizzando i tasti numerici della tastiera,
sufficiente che schiacciate lo stesso numero una seconda volta e il riquadro verr
cancellato. Il tasto <9>, ad esempio, costruisce un riquadro di 90. Se schiacciate il tasto
una seconda volta il riquadro scompare dallo schermo.
Se avete inquadrato lintervallo servendovi del tasto <Alt> e del tasto sinistro del mouse o
se avete inquadrato il tempo servendovi del tasto <Crtl> e del tasto sinistro del mouse,
potete cancellare il riquadro tenendo schiacciato il tasto <Alt> o il tasto <Ctrl> e
schiacciando il tasto destro del mouse.

Riquadri permanenti:
I riquadri permanenti vengono elencati allinterno del men View. Vi sono diversi modi per
eliminarli dalla lista:
1. Spostatevi verso il punto dorigine del riquadro con il comando Move To, usate il tasto
<| \> e licona della barra degli strumenti. Digitate il tasto <Canc>.
2. Selezionate List Square allinterno del men View, selezionate il riquadro e digitate il
tasto <Canc>.
3. Selezionate Change Any Setup allinterno del men Set Up, selezionate il riquadro e
digitate il tasto <Canc>.












Pag. 51

Riquadri di 9

I riquadri di 9 costituiscono uno degli strumenti pi potenti del Ganntrader. E necessario
che vi siano familiari gli aspetti basilari di questa funzione prima di poter precedere al suo
uso corretto. Al termine del manuale ritrovate la riproduzione d un riquadro assieme ad un
37
quadrante per la misurazione degli angoli. Tenete il riquadro di fronte a voi mentre
procederemo alla spiegazione del suo utilizzo.
La tabella si compone di una spirale di numeri che iniziano con 1 al centro e che si
espandono verso lesterno in senso orario. Si parla spesso di Square of 9 (riquadro di 9)
perch il primo riquadro al centro termina sul numero 9. Il vero riquadro di 9 in realt
qualcosa di completamente differente, ma utilizzeremo questo termine in quanto ne stato
fatto un ampio uso e trascureremo il termine Master Price and Time Calculator coniato
da Gann. Tenete presente i numeri 9, 25,49, 81che scorrono lungo langolo a sud ovest
del riquadro e i numeri 4, 16, 36, 64, 100che scorrono lungo langolo nord est del
riquadro. I riquadri dispari sono 3x3 =9, 5x5 = 25e i riquadri pari sono 2x2 =4, 4x4
=16In teoria i numeri potrebbero essere espansi allinfinito. Gann aveva dei riquadri che
si estendevano fino a 1089 (33x33) oppure 2025 (45x45). Nel corso degli anni si
assistito alla produzione di ruote di Gann (Wheels) che si estendevano fino a 10,000. In
tutte le versioni i riquadri dispari si trovano disposti lungo un angolo e i riquadri quadrati
lungo langolo opposto.
Tenete presente che ogni anello di 360, tracciato da un riquadro dispari ad un altro
riquadro dispari, aumenta di 8 punti rispetto allanello precedente. Dall1 al 9 laumento di
8 punti, dal 9 al 25 di 16 punti, da 25 a 49 di 24 punti e cos via. Uno spostamento di 360
sulla ruota segue la regola matematica (n+2). Prendere la radice quadrata di qualsiasi
numero n sulla ruota, aggiungete 2 e inquadrate i risultati. La radice di 25, ad esempio,
5. Aggiungete 2 e otterrete 7. Inquadrare langolo d come risultato 49 che si trova a 360
in fuori rispetto a 25. Qualsiasi posizione in gradi deriva dallutilizzo delle parti frazionarie
di 2. Uno spostamento di 90, ad esempio, consiste in unaggiunta di 0,5 alla radice
quadrata del numero originale. Questa formula produce dei risultati che sono pi accurati
della distribuzione numerica dei riquadri in meccanica.
Tenete presente che i riquadri pari dovrebbero essere esattamente a 180 dai riquadri
dispari quando si usa questa formula. E per necessario aggiungere un po pi di spazio
nei primi 180di una curva e sottrarre un po di spazio tra i numeri nella seconda curva da
180. Negli anni trenta Gann tracciava queste tabelle su della comune carta da grafico e
ci non consentiva di certo una precisione estrema. Pensate a ci che sarebbe stato in
grado di fare con un computer! Tenete presente questo fattore quando confrontate il
risultato del programma con i numeri effettivi della tabella.
A causa di questa espansione della radice quadrata la quantit dei numeri tra gli angoli
della tabella aumenta pi ci allontana dal centro. Questo fornisce una spiegazione al fatto
che i mercati con quotazioni pi elevate si spostano di un numero di punti sia in alto che in
basso di gran lunga superiore ai mercati dalle quotazioni inferiori. Vi sono semplicemente
pi numeri tra gli angoli e i lati che costituiscono dei punti stabili nella tabella.
Il riquadro di 9 contiene inoltre un calendario distribuito lungo il bordo esterno del riquadro
di numeri. Vi sono due riquadri che Gann utilizzava. Uno ha il 21 marzo, punto 0, sul lato
destro della tabella e laltro ha il punto del 21 marzo sul lato sinistro della tabella. In un
caso i gradi aumentano da 0 a 360 in direzione oraria e nellaltro caso in direzione
antioraria. Ho letto diverse teorie esplicative riguardo ai motivi per cui Gann utilizzava due
tabelle differenti, ma, per quanto mi riguarda, Gann non ha mai fornito nessuna
motivazione. A mio avviso luna gode di determinati vantaggi in un mercato in ribasso e
laltra in un mercato in rialzo. Ganntrader programmato per gestire in modo efficiente
entrambe le tabelle. Tenete presente che questo calendario suddivide i 365,25 giorni
dellanno in modo equo lungo larco di 360. In entrambi le tabelle il 21 giugno si trova
sempre nella parte alta e il 21 dicembre sempre nella parte bassa. Ogni spostamento del
Sole di 15 viene posto in evidenza. Assisterete spesso al verificarsi di valori massimi e
minimi in corrispondenza di queste divisioni naturali del ciclo annuale.

38
Riquadri di 9 sul ciclo naturale di 365,25

Uno degli utilizzi pi comuni dei riquadri consiste nel posizionarlo sulle divisioni naturali
dellanno. Cominceremo con un computer Apple e vi mostreremo il perch del
cambiamento di direzione dei prezzi servendoci sia del programma che del riquadro di 9
meccanico. Dei due riquadri forniti in fondo al manuale duplicheremo lelemento in senso
orario con il 21 marzo sul lato sinistro. Notate che la data del 4 febbraio posizionata
sullangolo a sud ovest. Utilizzeremo questa data come punto di partenza. Selezionate:
Setup: SQ9 Setup e la seguente finestra di dialogo comparir:

Pag. 52

Introduciamo il 4 febbraio 1997 come punto di partenza del riquadro. La posizione della
quotazione pu corrispondere ad una qualsiasi riquadro dispari come 25, 49, 81Tutti gli
altri riquadri pari e dispari verranno generati a partire da questo punto di partenza perci
qualsiasi riquadro dispari pu andare bene. Lampiezza circolare coincide con il numero di
periodi temporali rappresentati dallarco esterno di 360. In questo caso un anno secondo
il calendario (365,25 giorni) viene ripartito lungo la ruota. Se stessimo utilizzando una
tabella delle contrattazioni giornaliera, questa ampiezza circolare corrisponderebbe a 261
(5/7 x 365,35) o probabilmente a 250, se escludiamo le chiusure dei mercati in
coincidenza di festivit infrasettimanali. E molto pi semplice utilizzare una tabella
giornaliera basata sul calendario con il valore impostato a 365,25. Se introducete il valore
365,25 e la tabella in questione una tabella giornaliera, il programma vi suggerir di
effettuare il passaggio ad un tabella giornaliera che comprenda 7 giorni.
Ora potete impostare unampiezza circolare predefinita selezionando Options: Configure
System: Preferences: New Chart: Item #7.
La funzione Erase and View canceller tutto ci che si trova sullo schermo e lo
rimpiazzer con queste impostazioni. View, No Erase lascer invariata qualsiasi
impostazione si trovi sullo schermo. Save Setup salver limpostazione di questo riquadro
di 9 per una futura schermata.
Cliccando su Erase and View otterrete una tabella simile alla seguente:

Divisioni temporali di un riquadro di 9

Le linee verticali dividono larco temporale di 365,25 in , , , 1/3, e 2/3. Le linee color
magenta corrispondono a e a di 90e 270. La linea tratteggiata rossa coincide con
il di 180e le linee verdi coincidono con 1/3 e 2/3 di 120. Collocate i seguenti dati sulla
tabella del riquadro di 9: 6 maggio a 45nellangolo nord-ovest, 8 agosto, punto a 135
oppure a 180 dal punto di origine del 4 febbraio a 315, 7 novembre a di 270.
Utilizzate i tasti superiori della tabella posizionando il punto 0 della freccia sul 4 febbraio
e collocate i punti di 120 e 240 sulle date del 6 giugno e dell8 ottobre. Questi
corrispondono a 1/3 e 2/3 lungo larco che ha inizio dallangolo del 4 febbraio. Queste linee
dividono lanno secondo il calendario in maniera equa nelle sue componenti stagionali e il
procedimento pu essere prolungato agli anni che seguono digitando sempre le stesse
date. Come potete notare dalla tabella sovrastante, i mercati subiscono delle inversioni in
coincidenza di questi cicli annuali e di queste parti frazionarie.

Pag. 53

Divisioni delle quotazioni di un riquadro di 9

39
Le divisioni delle quotazioni di un riquadro di 9 divide il riquadro in aumenti di 90e 120,
ma le linee di divisione non sono lineari dalla parte inferiore alla parte superiore della
tabella. Le quotazioni si espandono con un fattore di 8 punti ogni volta che queste si
spostano in un riquadro dispari pi elevato. Nella tabella precedente la differenza di
quotazione dalla linea a 90 a 12,25 e la linea del riquadro dispari sottostante a 9
coincidevano con 3,25 punti (12,35 9). La differenza tra la linea del riquadro dispari a 25
e la linea sottostante a 90 di 5,25 punti (30,25 25). Gann aveva scoperto che i mercati
sono soggetti a maggiori oscillazioni in coincidenza di livelli elevati delle quotazioni. La
distanza tra un angolo e laltro in un riquadro di 9 aumenta quanto pi vi allontanate dal
centro. Gann ha creato lo strumento del riquadro di 9 per misurare e prevedere in anticipo
questa espansione.
La tabella precedente dimostra che i prezzi trovano supporto e resistenza ai valori 16 e
20,25. Quando, per, il mercato esplode sopra 25, viene raggiunto il valore 30,25. Se
esplode a 25 raggiunge un livello nuovo di energia tra 25 e 49 e larco pieno corrisponde a
24 punti (49 25) piuttosto che a 16 come nellarco precedente (25 9). Se i livelli di
resistenza delle quotazioni del cerchio precedente avessero prevalso la quotazione
avrebbe dovuto arrestarsi a 28,25 (25 + 3,25) oppure a 29,25 (25 + 4,25). E invece salita
fino 30,25, il nuovo livello nel nuovo cerchio di resistenza che va da 25 a 49.
Confrontate i livelli delle quotazioni calcolati dal programma e le quotazioni sulla ruota
meccanica. Partendo da 9, i numeri a 90seguono lordine orario e coincidono con 13,
17, 21, 25 e 31. Questi sono i risultati pi accurati che possiate ottenere servendovi di una
figura disegnata meccanicamente. Le cifre pi precise sono 12,25, 16, 20,25, 25 e 30,25
(3,5, 4, 4,5 e 5,5). Questa tabella AAPL dimostra come i valori calcolati sono
maggiormente corretti rispetto alle cifre della ruota meccanica.

Altre divisioni delle quotazioni e temporali

Le divisioni predefinite delle quotazioni e del tempo del riquadro di 9 sono 90, 180, 270,
120e 240. I tasti di funzione nella parte superiore della tabella controllano in tale modo
quali angoli vengono mostrati nel riquadro di 9:

F1 = 11
F2 = 15
F3 = 22
F4 = 30
F5 = 45
F6 = 60
F7 = 72
F8 = 90
F9 = 120
F10 = 180

A volte vi risulteranno utili gli aumenti di 45. Nelle tabelle esemplificative mostrate in
questa sezione le linee a 45 sono disattivate per motivi di chiarezza, ma raggiungono
spesso risultati migliori sia nellambito delle quotazioni sia nellambito temporale. Le
divisioni pi sensibili di 11 e 15funzionano al meglio con le tabelle intragiornaliere.
Se volete modificare rapidamente gli angoli tenete schiacciato il tasto <Alt> e il tasto di
funzione desiderato. Tutti gli altri angoli verranno rimossi.

Valore daumento

40
La funzione Sq of 9 Increment Value allinterno del men Setup vi permette di modificare il
valore daumento, il cui valore predefinito corrisponde a 1,0. Tutti i valori calcolati vengono
moltiplicati per questo valore prima di essere rappresentati sullo schermo. Alcuni mercati,
come quello delle obbligazioni, potrebbero funzionare meglio con un valore daumento di
,125 (4 32) piuttosto che 1,0. Il valore daumento interessa le linee di divisione orizzontali
delle quotazioni e le linee di tendenza di cui ci occuperemo nella prossima sezione.
Questa funzione stata introdotta principalmente a scopo sperimentale. E difficile
individuare un mercato che denoti la necessit di una simile funzione. La maggior parte
delle tabelle funziona bene con il valore predefinito 1,0.

Pag. 54

Linee delle quotazioni dei cerchi dei riquadri di 9

Questa una tabella Apple di un riquadro di 9 con il punto dorigine impostato sul 4
febbraio 1997, data che precede il valore minimo mai verificatosi. Si ha un incontro con il
riquadro ruotante in senso orario che riporta la data del 21 marzo sulla sinistra. La
quotazione iniziale era di 25 e si trattava quindi di un riquadro dispari. Le divisioni
temporali e delle quotazioni vengono mostrate allo stesso modo in cui sono state descritte
in precedenza. Inoltre stata aggiunta una serie di linee di tendenza del Price Circle
(cerchio delle quotazioni) che si spostano verso lalto. Queste linee sono normalmente
disattivate, ma possibile attivarle schiacciando il tasto <P> sulla tastiera. Ogniqualvolta il
tasto <P> venga schiacciato possibile ottenere una rotazione di No Lines e Origin
Lines in alto, in basso o in entrambi i sensi e le linee naturali Natural Lines possono
spostarsi sia in alto che in basso fino a raggiungere un totale di 7 combinazioni di
impostazioni possibili. Prenderemo in considerazione la funzione Origin Lines in seguito.
Le linee presenti in questa tabella corrispondono a delle divisioni naturali dei riquadri pari e
dispari e vengono pertanto definite Natural Lines.

Queste linee collegano il livello delle quotazioni dei riquadri dispari al livello delle
quotazioni del riquadro dispari successivo. Collegano inoltre un riquadro pari al riquadro
pari successivo e tutte le linee che si trovano nel mezzo ai loro punti corrispondenti. In
questo caso considerate la linea che si sposta dal livello 9 (A) il giorno 2/4/1998 al livello
25 (B) il giorno 2/4/1999 e la linea che dal livello 25 (C) si posta verso il livello 49 (D). Al
termine di ogni cerchio le linee si sono alzate di un anello del riquadro di 9. Le linee
formano una curva graduale e diventano sempre pi ripide mano a mano che si
avvicinano ad un nuovo cerchio da 365 giorni o, in questo caso, al 4 febbraio. Le linee di
tendenza sono leggermente pi rapide indipendentemente dal livello di energia (vedi le
due linee tracciate accanto al punto E).
Considereremo alcuni punti temporali e delle quotazioni per aiutarvi a comprendere meglio
quali siano le operazioni che il programma sta svolgendo. Prenderemo in considerazione i
punti W, X, Y e Z.
Il valore massimo per W corrisponde al 13 marzo e alla quotazione di 27,25 e si appoggia
sulla linea del riquadro che va da 25 a 49 sullo schermo. Servendovi del riquadro
meccanico di 9 e del comando per la selezione dellangolo (dial angle) posizionate la
freccia 0 sull8 ottobre e collocate la quotazione di 27,25 al centro del riquadro
contenente le cifre. Notate che si trovano sulla stessa linea.
Il valore minimo per X corrisponde all8 ottobre e alla quotazione di 28,5 e si appoggia
sulla linea a 180. Servendovi della configurazione dellangolo posizionate le freccia 0
sull8 ottobre e collocate la quotazione di 28,5 allinterno del riquadro delle cifre. La
quotazione si trova a 180dalla data dell8 ottobre.
41
Il valore massimo per Y corrisponde al 13 gennaio e alla quotazione 47, 3125 e si
appoggia ancora una volta sulla linea del riquadro che va da 25 a 49 sullo schermo.
Collocate la data del 13 gennaio e verificate se in linea con la quotazione di 47,3125.
Il valore minimo per Z corrisponde al 4 marzo e alla quotazione 32,375 e si appoggia alla
linea da 90. Individuate il 4 marzo e verificate che si trova a 90 dalla quotazione di
32,375.

Pag. 55

Gann cercava di individuare la traiettoria di questi punti servendosi di una ruota, ma
saltava probabilmente molte impostazioni intermedie. Il programma Ganntrader rende tutti
i passaggi visibili. In questa tabella abbiamo aggiunto gli angoli naturali indirizzati verso il
basso schiacciando il tasto <P> fino a quando sia gli angoli superiori sia gli angoli inferiori
sono comparsi. Questi angoli inferiori incrociano la maggior parte delle reazioni in questa
tabella tendente al rialzo. Se il punto di partenza fosse stato il 7 novembre e se si fosse
trattato di tabelle che procedono in senso antiorario avremmo notato un simile
raggruppamento di linee nelle stesse posizioni. Considerate che nei due riquadri il 4
febbraio e il 7 novembre si trovano a 90 di distanza. Se vengono mostrati gli angoli
superiori e inferiori di 90, sar sufficiente una tabella unica che parta dal 7 novembre o
dal 4 febbraio. Provate voi stessi.

Come modificare un riquadro di 9 esistente

E possibile aggiungere o rimuovere qualsiasi angolo in un riquadro di 9 esistente
spostandosi semplicemente verso il punto di origine del riquadro e schiacciando il tasto di
funzione relativo. Spostatevi verso lorigine servendovi del comando Move To, di <?/>, e
del tasto di spaziatura oppure usando licona della barra degli strumenti.
Le linee delle quotazioni dei cerchi possono essere modificate per tutti i riquadri
servendosi del tasto <P>. Le impostazioni sono le seguenti: No Angles (nessun angolo),
Up Origin Angles (angoli dorigine superiori), Down Origin Angles (angoli di origine
inferiori), Both Origin Angles (entrambi gli angoli di origine), Up Natural Angles (angoli
naturali superiori), Down Natural Angles (angoli naturali inferiori), Both Natural Angles
(entrambi gli angoli naturali) e ancora No Angles.

Pag. 56

Riquadro di 9 costruito da un valore massimo o da un valore minimo

Abbiamo posizionato il cursore sul valore minimo 12,75 del 30 dicembre 1997. Abbiamo
poi selezionato Setup: SQ9 Setup e questa finestra compare. Tutte le informazioni
necessarie sono gi state introdotte e un semplice click sul comando Erase & View
posizioner la tabella in basso allo schermo. In questo modo verranno tracciate le divisioni
temporali e delle quotazioni a partire da 12,75 e dalla data del 30 dicembre 1997. Con il
dial posizionate il punto della freccia 0 sul 30 dicembre. Le date a 90corrispondono al
31 marzo, al primo luglio e sul 30 settembre. Le date a 120e 1/3 sono il primo di maggio
e il 30 agosto.
Spostate ora la freccia dial verso la quotazione di 12,75. Lo spostamento di 90 far
raggiungere le quotazioni 16,57, 20,89, 25,71 e 31,03. I punti a 120 corrispondono a
15,24 e 17,95. Con questa tabella e con le precedenti possibile determinare qualsiasi
cambiamento nellAAPL.
42
In questo caso le linee scelte sono le Origin Lines e ci significa che sono costruite a
partire dalla quotazione dorigine di 12,75 piuttosto che dal livello delle quotazioni di un
riquadro dispari. Potete servirvi anche delle linee naturali che derivano dalla stessa data
iniziale e ci potrebbe talvolta produrre risultati interessanti. Confrontate la tabella #7
(Chart #7).

Ampiezze di altri cerchi dei riquadri di 9

Per una tabella di contrattazioni giornaliera abbiamo menzionato fino ad ora le ampiezze
261 e 250. Unaltra ampiezza che potrebbe farvi comodo usare corrisponde a 52 e si
applica alle tabelle settimanali. Ci che specificate il numero di periodi temporali che
vengono rappresentati da un cerchio o da un cerchio di 360. Se ci riflettete, qualsiasi
Time Cycle pu essere rappresentato in un riquadro di 9. Mercurio ha un ciclo giornaliero
di 88 giorni e Venere di 225 giorni. I pi ambiziosi tra voi potranno provare tutte le diverse
ampiezze.



Pag. 57

Poich una figura conta pi di mille parole riportiamo qui di seguito due esempi della
sterlina britannica. La prima tabella un riquadro naturale e la seconda viene fatta partire
dal valore massimo di 200,83 all8 di settembre 1992. Questa tabella un esempio di
quando un valore massimo estremo o un valore minimo fuoriescono al punto di 15
nellarco dellanno. L8 di settembre corrisponde a 165 nel riquadro di 9. Entrambi le
tabelle vi consentono di tenere sotto controllo un numero elevatissimo di cambiamenti.

Pag. 58

In questo caso un riquadro naturale dellindice CRB viene fatto partire dal 7 di novembre
1995, duplicando in senso antiorario il riquadro di 9.

Lesempio finale costituisce una tabella che riporta solo le contrattazioni di chiusura del
caff in cash. Limmagine parla da s.

Pag. 59

Cicli temporali

Lapplicazione dellastrologia allo studio dei mercati sempre stata considerata una parte
discutibile delle teorie di Gann. Alcuni analisti si sono addirittura rifiutati di prendere in
considerazione tale aspetto dei suoi metodi. Ognuno chiaramente libero di pensarla
come meglio crede. Gann si servito dellastrologia lungo tutta la sua carriera ed riuscito
ad accumulare ingenti quantit di denaro sfruttando i mercati. Come studenti di Gann vi
sembrer ragionevole cercare di imitare pedissequamente il suo operato. Non nostra
intenzione trasformarvi in fedeli discepoli, ma vi preghiamo di mantenere una mente
aperta mentre vi presentiamo ci che noto delle sue teorie.
Gann ci ha lasciato pochissimi documenti scritti riguardanti lastrologia, pertanto le
principali fonti d'informazione di cui disponiamo corrispondono a vecchie tabelle e ai libri di
astrologia conservati nella sua biblioteca.

43
Che cos lastrologia?

Per quanto ci riguarda considereremo lastrologia come lo studio della correlazione tra le
posizioni planetarie ed i movimenti del mercato. Rivendicare una relazione di causa effetto
non legittimo e nemmeno auspicabile. La concezione che i pianeti governino il nostro
destino stata sviluppata in realt da scrittori contemporanei, non dagli astrologi
dellantichit che per primi si sono occupati di tale materia. I primi studi in campo
astronomico si prefiggevano lo scopo di determinare il periodo ideale per la semina ed il
raccolto. In seguito furono scoperte alcune correlazioni tra le posizioni assunte da un
pianeta e ci che accadeva in un paese o in una regione. Il verificarsi di eventi come
guerre, carestie ed inondazioni veniva predetto consultando i registri che riportavano le
posizioni assunte dai pianeti in occasione di simili catastrofi verificatesi in precedenza.
Successivamente si cominci a registrare anche le posizioni assunte dai pianeti in
occasione della nascita del sovrano del paese. Dopo linvenzione della macchina
tipografica nel 1450 si poteva disporre di efemeroidei planetari. Per la prima volta anche le
persone del volgo potevano farsi fare loroscopo. E in questo periodo che cominciano ad
essere pubblicati alcuni degli scritti pi ridicoli a tale riguardo. Giudicare quali libri siano
validi e quali invece siano spazzatura coincide purtroppo con una buona parte dello studio
attuale dellastrologia. Anche in epoca moderna i reali meccanismi dellastrologia rimasero
un segreto ben custodito. Walter Gorn-Old, noto sotto il nome darte di Sepherial, fu
bandito da unassociazione di astrologi professionisti per avere rivelato troppe informazioni
segrete allinterno delle proprie opere. Possiamo solo limitarci a pensare che i libri che
Gann possedeva contenevano una qualche verit, diversamente non li avrebbe
conservati.
Ricordatevi che loggetto della vostra ricerca sono le correlazioni, non necessariamente il
rapporto di causa effetto. Le operazioni di borsa guidate da parametri di carattere tecnico
si basano quasi sempre sulla correlazione tra un determinato gruppo di regole e i
comportamenti dei mercati in passato. Se comprate quando il mercato tocca per due volte
valori minimi, lo fate perch in passato tale situazione si dimostrata favorevole ad una
tale operazione. In altri termini, quando si decide di acquistare si convinti che la
situazione presente, che ha registrato due valori minimi consecutivi, reagisca come hanno
gi reagito situazioni simili in passato. Se vi trovate di fronte ad un ciclo di 75 giorni,
allinterno del quale il mercato delloro si comportato alla stessa maniera per cento volte
vostro compito ritenere che il centunesimo ciclo si comporter allo stesso modo. Il
motivo che abbia reso possibile il verificarsi del ciclo da 75 giorni non vi deve interessare.
Limportante che il ciclo si sia ripetuto per un numero di volte necessarie per far s che si
possa escludere il verificarsi di un caso fortuito. Allo stesso tempo se analizzaste il
passato solo ed esclusivamente per individuare gli ultimi due cicli da 75 giorni
linvestimento che ne scaturirebbe sarebbe avventato.
La situazione si ripresenta identica per chiunque si appresti a ricercare correlazioni tra i
pianeti ed i mercati. Un testo di astrologia potrebbe riportare una frase del tipo: Linflusso
maligno di Saturno causa depressione nei mercati. Se Saturno causi o no depressione
nei mercati non vi deve interessare minimamente. E necessario convertire lasserzione
del testo di astrologia in: Alcuni aspetti di Saturno hanno dimostrato una forte
correlazione con le depressioni del mercato. La reale entit della correlazione pu essere
determinata solo dalla riposta alla domanda: Prendendo in considerazione le ultime cento
volte in cui Saturno ha esercitato i suoi influssi maligni, in quale percentuale tali influssi si
sono trasformati in depressioni per il mercato? La sezione del Ganntrader relativa ai
pianeti vi mette a disposizione un metodo sistematico per verificare asserzioni come la
precedente.
44
Quando incontrate la parola Time (tempo) allinterno delle opere di Gann, sostituitela
sempre con la locuzione Planet Cycle (cicli planetari) poich Gann non si riferisce mai al
tempo in senso umano quando utilizza la parola Time, in particolar modo quando questa
viene scritta con la lettera maiuscola.
Dopo aver caricato un qualsiasi file selezionate Geocentric Planets (pianeti geocentrici)
dal men View.

Pag. 60

Pianeti geocentrici

I pianeti geocentrici corrispondono alla longitudine dei pianeti visti dalla prospettiva della
terra.
Allinterno di un file che contiene della giornate di contrattazione notiamo un breve salto
nel grafico tra venerd e luned. Ci del tutto normale dal momento che i pianeti
continuano a muoversi di sabato e domenica e questo salto rispecchia i movimenti
effettuati dai pianeti durante il fine settimana. Per ottenere la tipologia di grafico pi
uniforme possibile selezionate 7 Day Chart seguendo il percorso File: Daily File Tipe.
Lungo la parte bassa dello schermo vengono mostrate le longitudini di ogni pianeta a
seconda della data indicata dal cursore. A destra della longitudine viene anche mostrata la
latitudine dei pianeti o la declinazione. I pianeti che vengono attivati verranno rappresentati
nella tabella e lo stesso colore verr utilizzato nel riquadro in basso. Nel caso di un
programma giornaliero il programma traccer normalmente i pianeti pi veloci. Nel caso di
un file settimanale o mensile il programma traccer i pianeti pi lenti e disattiver quelli pi
veloci. Le tendenze pi continuative del mercato emergono generalmente dalle tabelle
mensili e vengono predette attraverso i pianeti pi lenti. Le tendenze pi meno
continuative vengono predette utilizzando i pianeti pi veloci.

Qualsiasi pianeta pu essere aggiunto o eliminato utilizzando i seguenti tasti di funzione:

F1 = Mercury (Mercurio)
F2 = Venus (Venere)
F3 = Sun or Earth (il Sole o la Terra)
F4 = Mars (Marte)
F5 = Jupiter (Giove)
F6 = Saturn (Saturno)
F7 = Uranus (Urano)
F8 = Neptune (Nettuno)
F9 = Pluto (Plutone)
F10 = Signs of the Zodiac (segni dello Zodiaco)
F11 = Moon (la Luna)
F12 = Moons Node (il nodo lunare)


Il pianeta prescelto comparir dopo aver digitato il tasto una volta e scomparir se il tasto
verr digitato una seconda volta. Se desiderate che rimanga solo un pianeta sullo
schermo tenete premuto il tasto <Alt> mentre digitate il tasto di funzione relativo. Tale
procedimento attiver solo il pianeta prescelto e tutti gli altri verranno disattivati.
Il tasto <Alt> ha una funzione esclusiva mentre i tasti di funzione normali fungono da tasti
bistabili (cio a due funzioni) e servono per attivare o disattivare delle componenti. Tale
funzione trova una funzione analoga anche quando si tratta di angoli o porzioni di riquadri.
45

Pianeti eliocentrici

I pianeti eliocentrici sono disponibili allinterno del men View. I pianeti vengono presi in
considerazione dal punto di vista del Sole e non da quello della Terra. Entrambi le
prospettive sono state trasformate in tecniche valide da Gann e sono disponibili nel
programma. Tenete presente che i grafici che si basano su una prospettiva geocentrica
hanno un aspetto pi arrotondato. Tale effetto determinato dalla posizione retrograda dei
pianeti. In breve, sembra che i pianeti invertano il proprio e che si muovano allindietro
rispetto alle stelle che sono posizionate sullo sfondo. Ci determinato dal fatto che si
assunto un punto di riferimento geocentrico. Tale deformazione non presente in grafici
basati su una prospettiva eliocentrica. I mercati invertono di frequente la propria tendenza
nel corso di questo periodo retrogrado.

Langolo pianeta

Langolo pianeta vi d la possibilit di impostare i grafici planetari in modo che questi si
adattino alla tipologia di dati caricati. Quando Gann tracciava i pianeti su una tabella
annotava la posizione in gradi del pianeta e la faceva corrispondere allo stesso livello di
quotazioni del valore in gradi sulla tabella. Se un pianeta si trovava a 123nel cielo Gann
lo riportava nella tabella a $1.23 o a 123c.

Pag. 61

Se le contrattazioni del mercato avessero raggiunto delle quotazioni superiori a $3.60
Gann avrebbe semplicemente aggiunto 360alla longitudine del pianeta. In tal modo, se
non altro, il valore in gradi di un pianeta di 123sarebbe stato uguale a $1.23 o a $4.83.
(123+360). Le lettere nellappendice sui semi di soia ed il caff illustrano tale tecnica.
Normalmente il programma rappresenta langolo pianeta uguale allintervallo delle
quotazioni della tabella diviso per 360. In questo modo il grafico che compare sullo
schermo pu essere utilizzato. Il problema dellimpiego dei metodi Gann in relazione ai
mercati moderni simile a quello gi incontrato quando ci siamo occupati del valore
dellangolo 1x1 nella sezione degli angoli e dei riquadri. Oggigiorno le quotazioni
raggiungono dei livelli talmente elevati che il parametro 1 = 1c non pu pi essere
applicati a numerosi mercati.
Langolo pianeta semplicemente un moltiplicatore della longitudine del pianeta. Se
questa uguale a 1 allora 360 = 360c e il pianeta verr rappresentato ogni 360c sulla
tabella. Se la longitudine ammonta a 2 ci significa che langolo da 360verr tracciato a
720c, 1440 sulla tabella. Notate come in questa tabella relativa al granoturco langolo
pianeta ammonti a 1 nella parte superiore dello schermo. Nei due punti cerchiati la
posizione in gradi di Giove convertita in quotazione si trovava agli stessi livelli delle
quotazioni stesse.
Se si regola langolo pianeta in modo corretto possibile applicare il metodo planetario ad
ogni mercato. Alcuni mercati come quelli valutari necessitano di un angolo pianeta molto
piccolo affinch si possa ottenere un grafico planetario che sia utile. Ad esempio, una
valuta che ha un valore minimo di 35c ha un intervallo di quotazioni di soli 40c. Se vi
servite del metodo di Gann e convertite 1c= 1, sul vostro grafico compariranno solo 40
dei 360presenti in cielo. Potrebbe anche darsi che nessun pianeta appaia sullo schermo
salvo che un pianeta si trovi proprio in questa piccola frazione di cielo. Vi una possibilit
su 9 che ci accada poich 40 corrisponde ad 1/9 di 360. Se voi utilizzaste un angolo
46
pianeta da 0.1 in questo esempio, 360 diventerebbe 36 e tutti i pianeti verrebbero
rappresentati sullo schermo.

Cicli temporali come supporto e resistenza

La tabella precedente mostra il supporto e la resistenza sulle linee a 45 di Saturno.
Notate che la longitudine geocentrica di Saturno in corrispondenza del valore minimo
ammonta a 19.82, un valore che si trova al di sotto della parte inferiore della tabella. La
linea tratteggiata vicino al valore minimo si trova effettivamente a 244.82, il quale il
risultato di 225 + 19.25. 45 moltiplicato per 5 d come risultato 225, quindi questa la
quinta linea al di sopra della reale collocazione della longitudine di Saturno.
Nella prossima tabella eliocentrica langolo pianeta ammonta a 0.625 e i cicli temporali di
Saturno sono compresi. I cicli temporali possono essere selezionati nel men Time Cycles
e mostrano delle linee daspetto addizionali. Le linee daspetto vengono tracciate
parallelamente alla reale linea della longitudine del pianeta e vengono spostate di un
numero di unit di quotazioni pari al valore espresso in gradi dellaspetto. Un aspetto da
90 avr delle linee ogni 90c se supponiamo che il valore dellangolo pianeta venga
impostato a 1. Le linee in questa tabella vengono stampate ogni 22 moltiplicato per
.0625 perci le linee saranno distaccate di 1.40625 punti. (22 x .0625). Notate il
supporto e la resistenza che forniscono al dollaro australiano.

Pag. 62

Segni dello Zodiaco

In astrologia i cieli sono divisi in settori da 30definiti Signs (segni). Il segno dellAriete
inizia a 0e quello dei Pesci termina a 360. Le posizioni planetarie vengono descritte in
base al numero di gradi che i pianeti occupano in un segno specifico. Giove, ad esempio,
si trova nell8del Leone e Saturno nel 29della Bilancia. Se un pianeta si trovava nel 15
del Cancro questo veniva rappresentato nelle tabelle delle quotazioni di Gann a 105.
Lindicatore della longitudine del programma effettua gi tale calcolo e cos vi si presenter
la dicitura 105, anzich Cancer 15 (Cancro 15). Si tratta di un format molto pi
conveniente dal momento che dobbiamo trasformare i gradi in quotazioni. I segni possono
essere attivati e spenti servendosi del tasto di funzione <F10>. Le linee sono di colore
rosso e sono distanziate di 30le une dalle altre.
Si ritiene che i pianeti che si trovano in determinati segni abbiano un influsso pi forte o
pi debole a seconda della natura del pianeta e del segno che questo occupa. Gli astrologi
parlano di pianeti che possono essere nel segno dominante, discendente, esaltante
oppure negativo. Ad esempio, il Sole governa il Leone e perci i suoi effetti sul mercato,
di qualunque natura essi siano, verranno ampliati quando il Sole nel Leone. Una
discussione dettagliata riguardo ai pianeti e ai loro effetti sui segni esula dagli scopi di
questo manuale. Del resto si tratta di informazioni riportate in quasi tutti i libri di astrologia.
Il movimento di un pianeta in un nuovo segno viene generalmente associato con un
cambiamento sul mercato. Un cambiamento di tendenza avviene naturalmente ogni volta
che un pianeta cambia segno. Gli effetti di tale cambiamento si ripercuoteranno sul
mercato entro un giorno per quanto riguarda Mercurio, Venere, il Sole e Marte. Notate
lincrocio delle linee di Venere con le linee orizzontali del segno nella prossima tabella.


Pag. 63

47
Cicli temporali e misurazione del tempo

La forma originale della tabella che segue stata riprodotta in numerosi libri riguardanti i
metodi di Gann. Nella tabella originale gli astroglifi sono chiaramente visibili perci la
decifrazione diventa particolarmente difficile quando si deve seguire lo sviluppo dei
movimenti planetari allinterno di una tabella. Di seguito vengono mostrate le posizioni reali
di Giove e di Marte. Il punto in cui le due linee si incrociano viene definito congiunzione. Il
cursore delle quotazioni posizionato su 344.225c e i pianeti sono a 344. Ci costituisce
il motivo per cui le linee si incontrano nel punto in cui si incontrano.

Per ampliare la tabella precedente sono stati aggiunti gli aspetti da 90 di Marte. E
necessario selezionare il men Time Cycles e poi Mars Aspects. Gli aspetti predefiniti
sono da 90, ma qualsiasi tipo di separazione pu essere selezionata attraverso i tasti di
funzione:


<Ctrl> F1 55/8
<Ctrl> F2 71/2
<Shift>F1 11
<Shift> F2 15
<Shift>F3 22
<Shift>F4 30
<Ctrl>F7 36
<Ctrl>F5 40
<Shift>F5 45
<Ctrl>F6 51.43
<Shift>F6 60
<Shift>F7 72
<Shift>F8 90
<Shift>F9 120
<Shift>F10 180
<Ctrl>F10 360


Questi sono gli aspetti usati normalmente dagli astrologi. A questi vanno aggiunti altri
aspetti da 40, 51.43 e 36 che potrebbero essere particolarmente utili quando si
effettuano delle ricerche.
Nella tabella sottostante ritrovate tre linee tratteggiate tra le linee piene di Marte. Queste
rappresentano gli aspetti da 90, 180 e 270. Laspetto da 270 in realt da 90 in
quanto due pianeti non possono mai essere distanti pi di 180. Dal momento che il valore
dellangolo pianeta 1 queste linee sono distanziate di 90c. Abbiamo pi di una linea di
Marte perch c pi di un intervallo 360/c nella tabella. Le linee piene di Marte si trovano
a 360c le une dalle altre.
Quando la linea di Giove incrocia una linea tratteggiata questa viene considerata un
riquadro per Marte. A 180 si trova in opposizione a Marte. Gli incroci a 90 vengono
indicati sulla tabella. Il cursore posizionato su uno di questi incroci. Consultate il riquadro
in basso allo schermo. La distanza dellaspetto indica che Giove si trova ad una distanza o
ad un riquadro di 86.14 da Marte. La settimana precedente la distanza ammontava a
92.14perci nel corso di questa settimana la distanza sar esattamente 90.

48
Pag. 65

Transiti e tempo misurato in base ai gradi

Gann riteneva un valore massimo o un valore minimo la data dinizio di un nuovo ciclo per
mercato. Si annotava le posizioni dei pianeti nel giorno in cui il valore massimo od il valore
minimo si erano verificati e teneva docchio gli spostamenti dei pianeti di 45, 90o 180
dalla loro posizione iniziale. Il termine utilizzato in astrologia per definire questo movimento
Transit to Natal Position (transito verso la posizione natale). Consultate la lettera
relativa al caff nellappendice allinterno della sezione Geocentric Maps Movements se
siete interessati a maggiori informazioni a tale riguardo. Il modo pi semplice per misurare
un transito consiste nello spostare il cursore verso il valore massimo o verso il valore
minimo, annotare la posizione del pianeta e poi aggiungere degli aumenti di 15o di 45
alla posizione iniziale. Spostate il cursore verso destra e servitevi del display in basso allo
schermo per trovare le nuove posizioni longitudinali. Una calcolatrice tascabile che abbia
un tasto con una funzione costante lideale quando si ricorre a questa tecnica.
Il metodo seguente combina i pianeti ed un riquadro da 120per misurare i movimenti dei
pianeti da 15. Un riquadro pu avere fino a 8 linee di divisione delle quotazioni e dal
momento che 120 unit delle quotazioni corrispondono a 120, un riquadro da 120 diviso
per 8 sarebbe 15/c. Se langolo 1x1 e langolo pianeta sono entrambi impostati sul valore
1 il sistema funzioner. Qui vi mostriamo un esempio utilizzando il valore massimo che si
verificato nel luglio 1996 nel mercato del granoturco. Procediamo a misurare i transiti di
Giove.
1) In primo luogo attivate i pianeti geocentrici e poi utilizzate i comandi <Alt> <F5> per
rimuovere tutti i pianeti tranne Giove.
2) In secondo luogo utilizzate la funzione Go To allinterno del men Option per spostarvi
verso il valore massimo di luglio e quindi raggiungere un livello di quotazione pari alla
longitudine di Giove in quella data. In questo caso la longitudine 281.73 e
corrisponde a 281.73c nella tabella.
3) Costruite un riquadro di 120. In questo caso assicuratevi di cliccare sul comando View,
No Erase. Diversamente giove verr eliminato dallo schermo.

Questo sar il risultato della vostra operazione

Pag. 66

I punti che ci interessano maggiormente sono gli incroci tra le linee rosse orizzontali e le
linee pianeta (come mostrato nel grafico in basso). Poich ogni linea di divisione del
riquadro da 15c, tutte le linee rappresentano allo stesso tempo anche un movimento di
15. Il primo punto dove il cursore si appoggia dopo il valore minimo di 281.73 296.68(il
risultato approssimativo di 281.73+15).
Tale tecnica dovrebbe essere applicata a tutti i pianeti sia eliocentrici che geocentrici.
Considerate ora gli spostamenti di 45o 90- anzich di 15come prima - dei pianeti pi
veloci.
Se langolo 1x1 fosse impostato a 3 invece di 1, la dimensione delle quotazioni del
riquadro di 120 diventerebbe 360 e ognuna delle linee orizzontali diventerebbe 360/8 o
45.

Medie dei pianeti

49
Gann si serviva anche delle medie di diverse longitudini di pianeti come punti di supporto e
resistenza e come misurazioni del tempo di transito. Allinterno del men Time Cycles
potete selezionare una delle seguenti possibilit:

Average of 5 (media di 5) Marte attraverso Nettuno
Mof, Mean of 5 (media di 5) Giove attraverso Plutone
Average of 6 (media di 6) Marte attraverso Plutone
CE, Circle of 8 (orbita di 8) Tutti tranne il Sole in prospettiva geocentrica, tutti tranne
la Terra
in posizione eliocentrica
Average of 9 (media di 9) Tutti i pianeti + il Sole e la Terra

Inoltre potete selezionare Avg Planets on Screen oppure Keep Plantes & Avg. Questi
comandi calcoleranno la media dei pianeti sullo schermo e possono essere utilizzati per
ottenere una media relativa a tutte le altre possibili combinazioni di pianeti.
Si pu cliccare in alternativa sullicona della barra degli strumenti. In tale modo verr
calcolata la media dei pianeti che sono presenti sullo schermo.

Pag. 67

Latitudine e declinazione

Ruotando attorno al Sole la Terra traccia un piano immaginario che viene definito piano
eclittico. Altri pianeti tracciano i loro piani muovendosi attorno al Sole. Il piano di un
pianeta si trova generalmente ad un angolo inferiore o superiore rispetto al piano del Sole
o della Terra. Questo angolo si chiama latitudine e pu essere sia eliocentrico che
geocentrico, come viene mostrato nel prossimo grafico. Viene misurato in gradi a partire
dal nord o dal sud del piano della Terra e del Sole. Questo esempio mostra un pianeta
nella latitudine nord.

La declinazione una misura della posizione del pianeta al di sopra o al di sotto del piano
equatoriale della Terra. Immaginate lequatore della Terra esteso in tutte le direzioni nello
spazio. Questo esempio vi mostra un pianeta in declinazione sud.

Selezionate Latitude oppure Declination allinterno del men View oppure cliccate
sullicona della barra degli strumenti.

Pag. 68

La latitudine dei pianeti sar di un massimo di 8gradi a nord o a sud delleclittica. I punti
ai quali va attribuita maggiore importanza sono i punti estremi a nord e sud e i punti di
incrocio zero dove la latitudine va da nord a sud o da sud a nord. Gli indicatori vengono
attivati seguendo il percorso Options: Sizes, Labels & Markers.

Anche nellambito della declinazione si dovrebbero tenere in considerazione i punti estremi
a nord e a sud e i punti di incrocio zero. Le declinazione pu raggiungere un valore
massimo di 28a seconda del pianeta interessato. La forma pi complessa dal momento
che viene relazionata allequatore della Terra e viene adattata al ciclo delle stagioni della
Terra e ad uninclinazione di 23.

50
Pag. 69

Paralleli e contraparalleli

Quando due pianeti hanno la stessa latitudine o la stessa declinazione vengono definiti
paralleli. Quando due pianeti hanno la stessa latitudine o la stessa declinazione, ma una
a nord e laltra a sud, i due pianeti vengono definiti contraparalleli. La situazione di
parallelismo simile alla situazione in cui due pianeti hanno la stessa latitudine e sono in
congiunzione.
Per attivare questa funzione necessario selezionare laspetto di un pianeta allinterno del
men Time Cycles. Il pianeta selezionato verr relazionato a tutti gli altri pianeti sullo
schermo. In questo grafico Mercurio il pianeta selezionato e i paralleli di Venere sono
contraddistinti da un indicatore tratteggiato. Se un pianeta in parallelo, lindicatore
tratteggiato avr lo stesso colore del pianeta.
Secondo lopinione comune, un parallelo pi potente se entrambi i pianeti interessati
hanno la stessa polarit, ovvero la polarit nord oppure la polarit sud. I contraparalleli
sembrano essere maggiormente efficaci quando si trovano nelle vicinanze dello zero.
Confrontate i due esempi sottostanti per aver un termine di paragone.

Nel riquadro in fondo allo schermo viene indicato il valore esatto della latitudine o della
declinazione. La distanza dellaspetto mostra la differenza in gradi tra il pianeta
selezionato e qualsiasi altro pianeta sullo schermo. Quando il cursore posizionato su A,
sia Mercurio che Venere raggiungono un valore approssimativo di 22.67. Venere mostra
un valore leggermente differente: -.429. I due pianeti si sono incrociati esattamente il
primo gennaio 1999.
Ricordatevi che potete scegliere tra latitudine eliocentrica o geocentrica, ma la
declinazione pu essere solo geocentrica. Non si potr mai parlare di latitudine del Sole o
della Terra in quanto ci stiamo riferendo al piano orbitale del Sole e della Terra. Si pu
parlare della declinazione del Sole che varia da +23 18 a 23 18 e che pu
raggiungere tali valori massimi al 21 di giugno e al 21 di dicembre. Se selezionate una
declinazione e la prospettiva adattata al momento quella eliocentrica, il programma
commuter automaticamente la prospettiva presente in quella geocentrica. Se selezionate
la latitudine senza che i pianeti siano stati attivati, il programma far ritorno alle
impostazioni da voi preselezionate allinterno del men Options: Configure System:
Preferences: New Chart: Item #5, dal momento che possibile utilizzare sia la latitudine
eliocentrica che quella geocentrica.

Potete modificare le impostazioni predefinite relative alla scala per la finestra della
latitudine e della declinazione cliccando allinterno della finestra con il tasto di destra e di
sinistra del mouse.


Pag. 71

La terza dimensione

Crescita dei mercati verso nuovi livelli denergia

Se lofferta e la domanda sono perfettamente uguali, le quotazioni sui mercati rimarranno
pressoch stabili. Alcuni tipi di input energetici causeranno un abbassamento o un
51
innalzamento delle quotazioni di mercato. Questi input possono essere collegati al tempo
atmosferico nel caso della borsa valori o alla politica nel caso delle valute, dei metalli, dei
titoli e delle obbligazioni. Indipendentemente dalla tipologia di input, necessario essere in
grado di anticipare la direzione delle quotazioni.
Secondo le tecniche basilari di Gann la relazione che determina il rapporto tra un valore
minimo o massimo importante semplicemente di natura matematica. Un valore minimo
che si aggiri attorno a 100 produrr dei punti di resistenza a 200, 300 ecc. Un valore
massimo di 470 avr dei punti di supporto a 235 (1/2), 117,5 (1/4) o a 352,5 (3/4).
Confrontate lo schema sottostante.

Se viene superato il limite di 200, tenete docchio i valori 250 e 300.

Questo un esempio di unespansione lineare o matematica. Ogni punto di resistenza
corrisponde ad un multiplo pari al valore di partenza. La quotazione 200 corrisponde a 100
x 2, 300 a 100 x3 e cos via. Indipendentemente dal modo in cui lo si sottodivide, il
risultato corrisponde sempre ad una parte matematica della parte precedente. La
quotazione 150 corrisponde a 1 di 100, 50 x 2 corrisponde a 100 e cos via. Questa
tecnica trova applicazione nellambito di intervalli di quotazioni ristretti. Quando viene
superato un determinato valore, le quotazioni fuoriescono dagli intervalli e si spostano
verso dei valori superiori che non si pongono in una relazione matematica rispetto al livello
precedente.
Quanto abbiamo illustrato costituisce la base di quella che Gann aveva definito legge
naturale (Natural Law). Qualsiasi elemento allinterno della natura segue un qualche tipo
di espansione non lineare. Se non fosse cos, i fiori e le foglie sarebbero dei rettangoli, gli
elettroni e le orbite planetarie sarebbero ripartiti equamente e i mercati si comporterebbero
in modo un po pi ordinato! Nessuno potrebbe guadagnare tramite le contrattazioni
poich la direzione delle quotazioni sarebbe ovvia.
Tra la fine dell'800 e gli inizi del 900 furono scritti innumerevoli testi che si preoccupavano
di individuare la relazione tra la legge naturale e la crescita delle piante, degli animali, la
formazione dei cristalli e le forme architettoniche delle grandi cattedrali europee. In
passato ci si aspettava che uno scienziato se ne intendesse anche di chimica, di botanica,
di fisica, dastronomia, dingegneria e di qualsiasi altro elemento di natura fisica. Si
ricercava una connessione con la legge naturale che si credeva fosse presente in tutti i
campi.

Pag. 72

Purtroppo non vi nulla in natura che sia esatto. Tutte le foglie su uno stesso albero sono
simili, ma nessuna realmente identica. Le orbite dei pianeti sono ellittiche, non
perfettamente circolari. La spiegazione di un sistema cos complesso esula dagli scopi di
tale manuale. Il risultato delle ricerche condotte nellantichit ha portato ad una
suddivisione dettagliata dei diversi campi di indagine delle scienze. Oggigiorno i chimici si
distinguono dai botanici che a loro volta si distinguono dai fisici e dai ricercatori in ambito
farmacologico. Nessuno di loro riconosce pi il legame che li collega alla legge naturale.
Gann fu in grado di combinare quanto aveva letto con la sua conoscenza dei segreti della
massoneria. Poich tutto segue leggi naturali egli decise di applicare le sue conoscenze ai
mercati. La Gannsoft Publishing mette a disposizione diversi libri sullargomento per chi
nutrisse un interesse a tal riguardo. Questo manuale non pu sostituirsi a centinaia di libri
scritti in merito e pertanto una breve spiegazione degli elementi basilari dovr essere
sufficiente.

52
Come inquadrare una circonferenza

Molte delle tabelle e degli overlays di Gann contengono cerchi e riquadri sovrapposti gli
uni agli altri. La tabella #8 mostra parte del riquadro di 144 di Gann con due cerchi interni
che recano lindicazione A e B. Nella raffigurazione sottostante procederemo ad
unanalisi della relazione che sussiste tra i lati di un riquadro, la sua diagonale e la
circonferenza che lo circonda. La geometria ci insegna che lipotenusa di un triangolo
rettangolo pari alla radice quadrata della somma dei lati elevati al quadrato. La formula
h = (a +b). Nella raffigurazione sottostante la radice quadrata di (1x1 + 1x1) la radice
quadrata di 2 o 1,414213 La lunghezza dei lati del riquadro esterno pertanto pari a
1,414 in entrambi i lati. Una circonferenza che circondi il riquadro esterno avrebbe quindi
un diametro di 1,414. Un riquadro che inglobi tale circonferenza avrebbe un lato dalla
lunghezza di 2. La formula la seguente: (2 x 2 + 2 x 2) = 2 e cos via.

Pag. 73

Due riquadri accatastati luno sopra laltro produrranno la radice quadrata di 3.


In basso il rapporto Fibonacci a noi familiare viene derivato da un raggio che va da A a B.
CD e EF sono entrambi pari a .618 e EC e FD sono pari a 1.618. La lunghezza di ED
corrisponde a 2.236 o alla radice quadrata di 5.

Pag. 74

Questa raffigurazione mostra la relazione che intercorre tra due circonferenze disposte
secondo i loro raggi. Tutte le relazioni comuni riguardanti le radici quadrate possono
essere facilmente scoperte tramite righello e compasso. Il testo The Elements of Dynamic
Symmetry (gli elementi della simmetria dinamica) di Jay Hambridge (ISBN 0-486-21776-0)
costituisce un ottimo volume in merito a tali tecniche.

Questultima raffigurazione mostra un cubo con lati pari ad 1 unit. La diagonale YZ alla
base pari a 2, come gi stato dimostrato dagli esempi precedenti. La diagonale XY
tracciata a partire dagli angoli opposti sarebbe pari a 3. Poich A = 1 e poich la base del
triangolo rettangolo XYZ 2, lipotenusa XY sar: XY = (1x1 + 2 x 2), XY = (1+2),
XY = 3. In questo esempio importante notare che la linea XY quando viene vista
direttamente dallalto, dal basso o lateralmente apparirebbe della lunghezza di 2 anche
se la sua lunghezza effettiva sarebbe 3.Considera la prospettiva SS. Visto dai punti X o Y
il cubo sembrerebbe avere una lunghezza addirittura pari a 0. Considerate la prospettiva
CC. Se la linea XY fosse osservata da una qualsiasi angolatura tra SS e CC, la sua
lunghezza potrebbe essere un qualsiasi valore arbitrario.
Quando si osserva una tabella delle quotazioni importante tenere presente che si tratta
di una rappresentazione bidimensionale di un fenomeno tridimensionale. Talvolta le barre
delle quotazioni sono dirette verso di voi e fuoriescono dal foglio di carta; altre volte si
avvolgono su di s come in una spirale. Il modulo della terza dimensione del programma
cerca di fornirvi strumenti tali per cui possiate individuare la terza dimensione.

Pag. 75

Archi e circonferenze di base
53

La sezione Third Dimension del programma (terza dimensione) ha un proprio men. Per
attivarne le funzioni selezionate PT Circles oppure PT Arcs. Per comprendere la differenza
tra una circonferenza temporale delle quotazioni (Price Time Circle) e un arco temporale
delle quotazioni (Price Time Arc) confrontate la circonferenza tracciata con un compasso
nella tabella #9 e la prima tabella nella prossima pagina. Il compasso puntato per il
valore minimo su A e viene espanso fino allaltezza del valore massimo in
corrispondenza di B. Una circonferenza come quella mostrata nella tabella #9 ha una
componente temporale ed una riservata alle quotazioni. Lintervallo delle quotazioni da A
a B corrisponde a 34 punti, ma la dimensione temporale di 136 punti. Tenete presente
il punto in cui larco raggiunge il livello delle quotazioni di A e raggiunge il valore minimo
al punto C. Il metodo illustrato costituisce una tipologia duso di archi e circonferenze.
Il motivo per cui questa circonferenza ha una dimensione delle quotazioni di 34 e una
dimensione temporale di 136 ha a che vedere con il fatto che la scala della tabella
corrisponde a .25 per linea griglia. Il tracciare circonferenze sulle tabelle pratica comune
tra i lettori di tabelle e pu risultare assai utile. Se utilizzate un compasso su una tabella si
possono avere dei problemi poich una tabella con una scala differente non avrebbe
individuato questo valore minimo in corrispondenza di C. Confrontate le tabelle #9 e #10.
Nella tabella #10 la scala stata modificata a 0.5 per linea griglia, cambiamento che
potrebbe rivelarsi pi che utile se un computer Apple supera la soglia dei 60$. Affinch la
circonferenza AB possa continuare a registrare il valore minimo a C necessario che la
circonferenza venga ridisegnata come unellisse. La soluzione proposta dal programma a
tal proposito consiste nellavere un moltiplicatore indipendente per la porzione delle
quotazioni della circonferenza. Allinterno del men Setup troverete la funzione Third
Dimension Factor (fattore della terza dimensione). Nelle tabelle #9 e #10 questo fattore
impostato a .25, lo stesso valore della scala della tabella. Questa funzione assomiglia alla
modalit in cui il valore dellangolo 1x1 pu essere impostato indipendentemente dalla
scala della tabella. Una volta individuata unimpostazione efficace leffetto degli archi e
delle circonferenze verr adattato adeguatamente se la scala della tabelle viene
modificata. Il raggio viene calcolato con la formula
R = ( (quotazione / fattore), il Teorema di Pitagora noto ad ogni studente di geometria.
Quando i Price Time Cicles sono selezionati il fattore della terza dimensione pari alla
scala della tabella mentre i Price Time Arcs permettono al fattore e alla scala di essere
indipendenti. Se posizionate un overlay di un riquadro di 90 di Gann su una tabella con
una scala di 4 per linea griglia, state effettivamente utilizzando un riquadro di 360x90. Se
tracciate una circonferenza su una tabella con un compasso state effettivamente
utilizzando il fattore della terza dimensione se la vostra tabella ha una scala diversa da 1
per linea griglia. Nella tabella #11 il fattore impostato su 1 e la scala della tabella
sempre .25. In questo caso si ha una circonferenza con il vero rapporto 1:1, ma non cos
utile come quella raffigurata nella tabella #9. Il fattore della terza dimensione
praticamente un elemento essenziale nelle tabelle che raggiungono valori molto elevati
come nel caso della media dei principali titoli industriali secondo Dow-Jones (DJIA).
Vi dovrebbe oramai essere noto che possibile modificare le spaziature della barra
tramite i tasti <Z< e <Alt><Z>. Tale procedimento pu creare ulteriori problemi poich
viene modificata la spaziatura da sinistra a destra della tabella e una circonferenza che
fosse stata tracciata in precedenza deve essere adattata per compensare il cambiamento.
A differenza di altri programmi, Ganntrader risolve tale problema automaticamente.
Per riprodurre la circonferenza mostrata nella pagina seguente seguite le seguenti
istruzioni:
1. Selezionate PT Circles allinterno del men Third Dimension.
2. Spostate il cursore verso il valore minimo in corrispondenza di A.
54
3. Schiacciate <Invio> o <Ins> per indicarlo.
4. Tenete premuto il tasto di sinistra del mouse e spostate il cursore finch questo si
allinea con il valore massimo in B, immediatamente al di sopra del punto A.
5. Selezionate Radii Only (solo i raggi) allinterno del men Third Dimension. Questo
procedimento serve ad annullare qualsiasi espansione che possa essere attiva.
6. Schiacciate <Invio> o <Ins> di nuovo per salvare il punto terminale del raggio.

Una volta salvato il punto terminale del raggio potete muovervi verso un nuovo punto e
potete aggiungere degli archi e delle circonferenze aggiuntive seguendo le procedure
elencate dal punto 1. al punto 6., come stato precedentemente illustrato.

Pag. 76

Le circonferenze e gli archi possono essere interpretati come degli strumenti dinamici per
il calcolo delle quotazioni e del tempo. Sapete bene che se un mercato supera un angolo
1x1 diretto verso langolo 1x2 sottostante. Gli archi e le circonferenze vi possono fornire
tutti i punti intermedi. Per ogni periodo di tempo dato, come se le persone possano
gestire unattivit a basso livello di energia per un lungo periodo di tempo, ma unattivit ad
elevato consumo energetico pu essere sostenuta solo per un periodo inferiore. Il prodotto
Quotazione x Tempo, come accade per il raggio di una circonferenza, lo stesso in ogni
punto della circonferenza. Una persona pu tranquillamente passeggiare per 2 ore nel
parco, ma difficilmente riuscir a sopportare 2 ore sulle montagne russe. Si tratta sempre
di due ore, ma il livello di energia diverso.

Un movimento rapido o uno lento terminano entrambi nel punto della circonferenza dove
Quotazione x Tempo = Raggio.

Pag. 77

Le prossime tabelle di Gateway 2000 illustrano chiaramente il concetto. Il fattore della
terza dimensione (Third Dimension Factor) impostato a .5, un valore che sembra essere
adatto al GWT. Spostatevi semplicemente dai punti di origine a quelli terminali indicandoli
conformemente alle istruzioni che sono state date in precedenza. Si tratta delle stesse
impostazioni con lo schermo fatto scorrere tutto a destra e tutto a sinistra per mostrarle
tutte. I punti in cui gli archi incrociano la quotazione dei punti di origine pu determinare
anche un cambiamento di tendenza e vengono contrassegnati con delle linee verticali.
In questi esempi vengono tracciati i raggi sia dallorigine sia dai punti terminali. Cliccate
sullicona della barra degli strumenti, selezionate Both Kursor & Marked Point (sia il
cursore sia il punto indicato) allinterno del men Third Dimension e schiacciate il tasto di
funzione <Ctrl><F5>.

Pag. 78

Come utilizzare gli archi e le circonferenze per proiettare le quotazioni

Qui abbiamo un ottimo esempio che ci mostra come sia possibile utilizzare gli estremi di
una circonferenza o i suoi punti per effettuare delle proiezioni delle quotazioni. Tenete
presente che in questo esempio le circonferenze sembrano degli ovali. Le barre delle
quotazioni sono state spostate in alto fino alle barre delle quotazioni massime sullo
schermo utilizzando i tasti <Alt><Z>. Il fattore della terza dimensione pari alla scala della
55
tabella e in questo modo gli ovali apparirebbero realmente circolari come delle
circonferenze se venissero stampati.

I punti verticali nelle reazioni delle proiezioni degli archi

Quando notate un mercato che si muove verso lalto o verso il basso formando una curva
cercate di posizionare un arco sulle barre delle quotazioni. Almeno tre punti devono
toccare larco affinch questo sia valido. Il punto alla fine dellarco in cui le quotazioni si
dispongono verticalmente corrisponder generalmente ad una reazione importante.

Quando larco si dispone verticalmente si verifica normalmente una caduta significativa.

Pag. 79

Il punto di origine era stato indicato in A, ma questa volta un arco viene tracciato dal
reticolo del cursore piuttosto che dal punto di origine. Dovreste muovere il mouse in tutte
le direzioni fino a quando almeno tre punti toccano larco. Se non riuscite ad ottenere che
larco comprenda almeno tre punti non avete nessuna base sulla quale lavorare. Nel punto
in cui larco si dispone verticalmente si avr una caduta delle quotazioni. Confrontate il
punto B. Potete fare derivare un arco dal cursore, dallorigine o da entrambi
selezionando <Ctrl><F3>, <F4> oppure <F5>, Kursor Radius, Marked Point Radius or
Both Kursor & Marked Point allinterno del men Third Dimension o cliccando licona della
barra degli strumenti appropriata.

Espansione di archi e circonferenze

Come gi stato sottolineato allinizio di questa sessione, i mercati si espandono o si
contraggono in nuovi livelli di quotazioni seguendo diverse proporzioni moltiplicatrici. Un
riquadro circondato da una circonferenza, circondata a sua volta da un riquadro si
espande di 2. Un triangolo o una figura a cinque punte circondata da una circonferenza,
si espanderebbe ad una velocit diversa. Un cubo od un solido a forma piramidale
circondato da una sfera, costituirebbe un altro ritmo ancora. Potete considerare una linea
tra un valore massimo ed uno minimo o una linea direttamente al di sotto di un valore
minimo in linea con un valore massimo come un lato delloggetto circondato. Loggetto
un quadrato, un triangolo, un cubo o qualsiasi altra forma bidimensionale o
tridimensionale. Questi archi e queste circonferenze di espansione vengono attivate
seguendo tale procedura:
1. Selezionate PT Circles oppure Arcs allinterno del men Third Dimension.
2. Spostate il cursore verso il primo punto.
3. Schiacciate i tasti <Invio> o <Ins> per indicarlo.
4. Tenete premuto il tasto di sinistra del mouse spostate il cursore verso il punto terminale
desiderato.
5. Selezionate un moltiplicatore di espansione allinterno del men Third Dimension. Il
valore predefinito 2.
6. Schiacciate <Invio> o <Ins> di nuovo per salvare il punto terminale del raggio. I tasti di
funzione costituiscono un duplicato di tutte le selezioni possibili nel men Third
Dimension. Consultate la parte superiore della tabella. Nella prossima sezione
analizzeremo alcune espansioni di radici quadrate.


56
Pag. 80

Espansioni della radice quadrata

Le oscillazioni che seguono un valore minimo sono una collocazione ideale per inserire un
arco e per verificare la presenza di eventuali espansioni di radice. In questo caso un
raggio viene tracciato da A fino al valore estremo di B. Larco era stato impostato
perch avesse origine dal punto del cursore in B piuttosto che dal punto di origine in A
cliccando sullicona della barra degli strumenti. I punti intermedi sono stai attivati
attraverso unaltra icona della barra degli strumenti. Era possibile selezionare anche il
tasto di funzione <F1> seguito da <Ctrl><F3> o gli elementi del men. Gann ha sempre
ritenuto il punto molto importante e questo pu essere aggiunto alla maggior parte delle
selezioni dellespansione.

Contrazioni dei raggi interni Tabella #12

La vasta tabella #12 mostra lespansione di una circonferenza inquadrata in una tabella
settimanale relativa al grano. Il valore minimo di 234, un valore minimo di grande
importanza in questo mercato, stato inquadrato utilizzando un riquadro di 234 unit del
tempo e delle quotazioni. Anche i punti , cos come i raggi interni, sono stati inclusi
cliccando sulle icone della barra degli strumenti. Potete osservare tutti i valori massimi e
minimi pi importanti distaccandovi da questi livelli. Qui vi forniamo un altro esempio che si
serve della 3 e dei raggi interni in una tabella mensile RML
Pag. 81

Radice di 3 Tabella #13, Tabella #14

La maggior parte degli esempi forniti pu essere compresa a pieno solo se si fa
riferimento alle ampie tabelle poste alla fine del manuale. La tabella #13 mostra lindice
DJIA in prospettiva mensile e al suo interno stato tracciato un arco che collega il valore
massimo verificatosi nel 1929 e il valore minimo verificatosi nel 1932 attraverso una
tabella mensile. Vengono utilizzate le espansioni della 3 e i punti . Se il grafico che
state utilizzando comprende 1000 parole, una tabella simile vi dimostrer tutta la potenza
di questo strumento. Provate ad effettuare la stessa operazione con le 2 e 5 partendo
sempre dagli stessi punti. La tabella #14A e B raffigura un raggio che collega due valori
minimi del DJIA compresi tra i valori minimi verificatisi dal 1974 al 1982. Questo arco ha
sempre funzionato in maniera ottimale se si escludono le oscillazioni verificatesi dal 1997
al 1999. Quando questo manuale andato in stampa (giugno 1999), tuttavia, le quotazioni
sembravano essersi arrestate sulla linea della 3. Mentre i principali azionisti sono
impegnati nellelaborazione di una teoria che possa giustificare il prossimo balzo che si
verificher nellambito dei titoli tecnologici, il mercato continua a sostenersi sulla linea della
3! Solo il tempo in realt sar in grado di fornire una spiegazione.

Fattore della terza dimensione Tabella #15, Tabella #16, tabella #17

Al fine di regolare con precisione le oscillazioni comprese tra il 1997 e il 1999 stato
tracciato un arco che comprendesse i valori minimi verificatisi dal 1982 al 1987. Nella
tabella #15 il fattore della terza dimensione impostato sul valore 16; nella tabella #16
impostato su 32 e produce delle circonferenze invece di ellissi. Il fattore della terza
dimensione collocato allinterno del men Setup. La maggior parte dellattivit sia
57
nellambito delle quotazioni che nellambito temporale viene preso in considerazione da
queste linee.
La tabella #17 comprende 5 giorni e il suo punto iniziale corrisponde alla ripresa dei
mercati dopo la caduta dellottobre del 1997. E stato utilizzato sia il raggio tracciato a
partire dal punto dorigine sia il raggio tracciato a partire dal punto terminale. Entrambi
sono stati attivati cliccando sullicona della barra degli strumenti.

Espansioni miste

Le espansioni pi importanti sono la 2, le circonferenze inquadrate corrispondenti a delle
espansioni della 2 che comprendano dei riquadri, la 3 e la 5. La 6, la 7, e le
espansioni delle note musicali possono talvolta dare ottimi frutti. Le espansioni di
moltiplicano il raggio iniziale per 3,14159 e le note musicali espandono il raggio originale
per la scala musicale. Ogni ottava comprende 8 note che vengono raffigurate con colori
diversi.
La funzione User Defined Expansion pu essere utilizzata per stabilire valori di espansioni
a vostra scelta che possono essere inseriti seguendo il percorso Setup: Defined
Expansion.

Pag. 82

Riquadri pari o dispari

Il riquadro di 9, di cui stata fornita una spiegazione in precedenza, costituisce un
ulteriore esempio di espansioni non lineari. La quotazione iniziale stata espansa
attraverso lespansione stessa del riquadro di 9, servendosi della sua radice quadrata,
aggiungendo 2 per ottenere uno spostamento di 360 e inquadrando i risultati. Una
quotazione di 225 potrebbe essere espansa di 360nel seguente modo: 25 = 5, (5+2) =
49, uno spostamento di 360allinterno del riquadro di 9 di Gann. Se aggiungessimo 1, ad
esempio, otterremo uno spostamento di 180.
Lespansione dei riquadri pari e dispari lavora sul raggio originale servendosi della stessa
formula. Il programma prende in considerazione la radice quadrata del raggio originale, vi
aggiunge 1 e inquadra i risultati. Se i punti sono attivati si dovr procedere ad
aumentare di .5 (0,5) anzich di 1.
La tabella mostra una tabella giornaliera S&P500 allinterno della quale stato tracciato un
arco che va dal valore minimo del mese di ottobre 1997 in A fino al primo valore
massimo verificatosi in B.

Espansioni temporali di riquadri pari e dispari Tabella #19, Tabella #20

Le prossime due tabelle si servono delle espansioni pari e dispari per calcolare il tempo.
Nella tabella #19 il conteggio iniziale di 34 giorni tra i punti A e B stato utilizzato come
raggio. Nella tabella #20 un conteggio iniziale di 25, un riquadro dispari di 5x5, stato
utilizzato come punto di partenza; in seguito sono stati tracciati tutti i riquadri pari e dispari,
cos come i loro punti . In entrambe le tabelle il punto di interesse costituito dal punto in
cui larco interseca il livello delle quotazioni del punto A.
Considerate lo schermo sottostante. Dopo aver indicato il punto di origine in A, spostate
il cursore a destra fino a quando questi si trova al di sotto del punto B e in linea con il
livello delle quotazioni in A. Noterete un raggio che viene mostrato cos come viene
indicato nella circonferenza stessa. Dal momento che state misurando il tempo dovreste
58
fare in modo di avere sempre un numero intero senza cifre decimali. La stessa linea del
raggio scomparir quando si sar allineata perfettamente con il livello delle quotazioni in
A. In tal modo sar pi semplice ottenere un punto di piazzamento per il punto terminale.

Pag. 83

Espansioni Fibonacci

Le espansioni Fibonacci operano in modo simile alle espansioni dei riquadri pari e dispari.
La radice quadrata del raggio originale viene aggiunta a .382 o a .618 e il risultato viene
inquadrato nuovamente. Se selezionate i punti , i valori .191, .500 e .809 costituiscono
degli ulteriori elementi di aggiunta. Questa tecnica simile al metodo utilizzato da Michael
Jenkins nelle proprie opere in cui i calcoli si basano sui livelli delle quotazioni e non sulle
lunghezze dei raggi.
Per far s che un raggio corrisponda ad un livello di prezzo, fate partire il raggio da zero ed
estendetelo fino al livello di quotazioni desiderato, oppure fate partire il raggio da una
posizione che sia in linea con una quotazione ed estendetelo fino al livello di quotazioni
terminale. In entrambi i casi la porzione temporale del triangolo di destra corrisponderebbe
a zero e il raggio sarebbe composto solo dalla quotazione. Il raggio continuerebbe ad
essere unipotenusa, ma la formula verrebbe modificata nel modo seguente: raggio = (
(Quotazione/ Fattore) + 0) oppure Raggio = Quotazione/ Fattore.

Questa tabella delle obbligazioni di dicembre raffigura unespansione Fibonacci di un
raggio tra il valore minimo del 28 settembre 1981 e la quotazione zero immediatamente al
di sotto del valore minimo.




Pag. 84

Come espandere le radici quadrate Tabella #21

Questo grafico viene riportato nel testo di Jay Hambridge The Elements of Dynamic
Symmetry, pagina 18. Viene illustrata la tecnica che serve per produrre una serie di archi
della 2, della 3, della 4 e cos via che si espandono progressivamente. Per riprodurre
tale grafico posizionate il compasso sul punto A e trascinatelo fino al punto B.
Spostatevi e tracciate un arco verso il basso fino a quando questo tocca la base del
riquadro AB. Servendovi di un righello tracciate una linea in alto dallintersezione fino a
raggiungere la parte superiore del riquadro AB. Aprite il compasso fino ad includere la
nuova intersezione in C e tracciate un arco verso il basso in modo che questo tocchi
nuovamente la base. Potete aggiungere tutte le espansioni che desiderate. Le intersezioni
degli archi con la linea di base corrisponderanno alle radici quadrate dei riquadri in
espansione.
Se siete in grado di immaginarvi il riquadro AB come un riquadro di un intervallo di
quotazioni in una tabella potete capire come opera questa funzione nel Ganntrader. Per
poter accedervi necessario selezionare due elementi allinterno del men Third
Dimension: Expanding Tr 2, 3, 4, 5 e Square Price Range (intervallo delle quotazioni di
riquadro). Contrassegnate il primo punto nel solito modo e allontanate il cursore dal punto
di partenza mentre tenete premuto il tasto di sinistra del mouse. Allineate la dimensione
59
delle quotazioni del reticolo del cursore con la quotazione che state cercando di
inquadrare. Comparir un riquadro ed una circonferenza ad esso sovrapposta. E
necessario fare un po di pratica per acquisire dimestichezza. Lobiettivo consiste nel
posizionare la circonferenza perfettamente allinterno del riquadro spostando il mouse.
Quando la circonferenza e il riquadro sono perfettamente centrati le quotazioni ed il tempo
sono pari, presupponendo che il fattore della terza dimensione corrisponda a 1. Nella
tabella #21 i punti in cui gli archi incontrano la linea di base segnalano uninversione di
tendenza. Il programma produce generalmente 7 radici in espansione, ma le prime 5 o 6
sono le pi importanti.

Pag. 85

Come utilizzare il diametro in sostituzione del raggio

E possibile utilizzare i diametri invece dei raggi per la maggior parte delle circonferenze e
degli archi della terza dimensione. Selezionate Show As Diameter allinterno del men,
digitate i tasti <Ctrl><F1> oppure utilizzate licona della barra degli strumenti.

Come modificare unimpostazione esistente

E possibile modificare unimpostazione esistente che riguardi la terza dimensione
spostandosi in primo luogo verso lorigine dellimpostazione. Potete utilizzare il tasto
backspace (il tasto di arretramento di uno spazio) o cliccare sullicona della barra degli
strumenti.
Una volta posizionato il cursore sullorigine noterete la comparsa di una finestra di dialogo
se lopzione Sizes, Labels & Markers stata attivata allinterno del men Options. Digitate
un qualsiasi tasto per fare sparire la finestra e modificare le impostazioni attraverso i tasti
di funzione, selezionando un elemento diverso dal men Third Dimension o cliccando su
unicona della barra degli strumenti.
Se volete modificare la lunghezza del raggio dovete cancellare limpostazione digitando il
tasto <Canc> e costruendo una nuova impostazione servendovi di un nuovo raggio.


Pag. 87

Modalit Batch

Come salvare le vostre impostazioni

Dopo aver studiato una tabella e aver collocato i vari riquadri, i vari angoli, la divisione
degli intervalli e le impostazioni tridimensionali attraverso le funzioni del Ganntrader,
necessario poter salvare il proprio lavoro in modo che vi si possa accedere in futuro. Si
tratta della funzione Default File Setup o della modalit Batch (gruppi di dati).
Allinterno del men File ritrovate quattro elementi correlati: Default File Setup
(impostazione dei file secondo la modalit predefinita), Include In Active Batch (inserisci
allinterno del batch attivo), Show Active Batch (mostra batch attivo) e Select Batch File
(seleziona un file di batch).

Default File Setup

60
La funzione Default File Setup salva lo stato corrente della tabella. La scala della tabella,
la posizione del cursore, le impostazioni dei riquadri, gli angoli selezionati, le impostazioni
tridimensionali e le posizioni dei pianeti verranno caricati assieme ai dati quando il file
verr caricato la volta successiva. Si tratta essenzialmente di una radiografia dello stato
attuale della tabella.

In questo caso il file relativo ai semi di soia verr salvato con il riquadro impostato sul
valore 9 del 7 novembre 1997, il cursore posizionato sulla quotazione del 11/27/98, la
scala e la parte inferiore della tabella come appaiono al momento. La prossima volta che il
file verr caricato questi parametri compariranno nuovamente con il file contenente dati.
I file utilizzati per i format di dati CSI Quicktrieve o Metastock vengono catalogati sul disco
come F001.DTA, F109.DTA oppure F123.DAT ecc. Il programma crea lo stesso nome di
file con lestensione di *.GTQ per Quicktrieve, *.GTC per Metastock oppure Computrac per
salvare le impostazioni. Il file CSI F109.DTA, ad esempio, avrebbe un file Default File
Setup creato da Ganntrader dal nome di F109.GTQ. Verrebbe salvato nella sottodirectory
dei file di dati assieme ai dati stessi. Quando si proceder al caricamento del file di dati
anche il file setup verr automaticamente caricato.
Questo riquadro vi d la possibilit di salvare le impostazioni correnti oppure di cancellare
unimpostazione esistente. Se salvate unimpostazione e ve ne gi unaltra per lo stesso
file, la nuova impostazione prender il posto della vecchia. Se desiderate salvare
uninsieme di impostazioni per uno stesso file di dati, utilizzate la modalit batch illustrata
nella prossima sezione.

Pag.88

File inclusi nella modalit batch

Oltre ad avere unimpostazione predefinita per ogni file, potete anche avere uninsieme di
impostazioni salvate allinterno di un file che contiene gruppi di dati, un batch per
lappunto. La funzione Select Active Batch vi permette di creare, mostrare ed eliminare
questi file di batch attivi. I file di batch possono salvare una quantit indefinita di
impostazioni riguardanti i file di dati. Potete creare un file di batch, ad esempio, per i titoli
delle compagnie aeree, per i cereali, per i metalli, per contrattazioni a lungo e a breve
termine, per le valute ecc. Si tratta essenzialmente di un insieme di impostazioni, mentre il
Default File Setup, di cui si parlato in precedenza, semplicemente unimpostazione
singola.

Allinterno del men File troverete due opzioni: Show Active Batch e Select Batch File.
Lopzione Select Batch File e licona della barra degli strumenti mostreranno il file di batch
selezionato per ultimo. Se nessun batch al momento attivo comparir una lista di file di
batch dalla quale ne potrete scegliere uno. Se aveste cliccato su Select Batch File
sarebbe comparso lo stesso riquadro.

New Name (nuovo nome)
Il comando New Name vi permette di creare un nuovo file di batch e la tabella
rappresentata sullo schermo verr inclusa come la prima voce. E necessario che la prima
impostazione della tabella sia raffigurata sullo schermo. Il nome del file pu comprendere
fino a 8 caratteri e gli verr attribuita automaticamente lestensione di GT3. Vi possono
essere fino a 200 file di batch differenti comprendenti ciascuno pi di 200 impostazioni. Se
non utilizzate il mouse dovete indicare OK utilizzando il tasto <Alt> assieme al tasto <O>.
61
Dal momento che la lettera <O> potrebbe essere una delle lettere utilizzate per il nome di
un file, il tasto <Alt> serve per effettuare una distinzione.

Include Set-Up (includere le impostazioni)
Il comando Include Set-Up vi permette di includere delle tabelle e delle impostazioni
supplementari allinterno del file di batch attuale. E necessario che la tabella desiderata
sia raffigurata sullo schermo ed necessario attivare il suddetto comando. La funzione
Include In Active Batch allinterno del men File svolge la stessa funzione.

Delete (cancella)
Il comando Delete vi permette di cancellare un intero file di batch.

Show Contents (mostra il contenuto)
E bene attivare la funzione Show Contents dopo aver selezionato un file di batch dalla
lista. Verr mostrata una lista di tutte le impostazioni del file di batch selezionato, come
viene mostrato nella prossima illustrazione. Questo comando svolge lo stesso ruolo di
Show Active Batch allinterno del men File. La prossima illustrazione vi mostra una lista di
batch.

Pag. 89

Show Chart (mostra tabella)
Selezionate unimpostazione dalla lista e cliccate sul comando ShowChart. Questa
impostazione verr caricata. Per visualizzare limpostazione seguente allinterno della lista
schiacciate semplicemente il tasto <Tab> sulla tastiera. Schiacciate <Shift><Tab> per
visualizzare le impostazioni precedenti. Se attivate la funzione Show Chart senza aver
selezionato un articolo, verr caricata automaticamente la prima impostazione sulla lista.
Come potete constatare nellesempio precedente, possibile includere file di dati differenti
oppure gli stessi file di dati con unimpostazione differente allinterno di un file di batch.
Questi verranno tutti caricati da una lista circolare ogni volta che si digita il tasto <Tab>.
Dopo che lultimo articolo della lista stato caricato si ricomincia di nuovo dal primo.

Include Set-Up (includi impostazioni)
Il comando include Set-Up vi permette di includere tabelle e impostazioni aggiuntive
allinterno del file di batch. E necessario che la nuova impostazione appaia sullo schermo
come voi desiderate che venga salvata e che attiviate questo comando. Include In Active
Batch nel men File svolge la stessa funzione di questo comando.

Delete (cancella)
Il comando Delete cancella limpostazione selezionata dal file di batch. Utilizzate tale
comando per eliminare unimpostazione di cui non avete pi bisogno oppure per eliminare
degli errori. Si pu ottenere lo stesso risultato cliccando sullicona della barra degli
strumenti. Vi sar chiesta la conferma prima che leliminazione abbia luogo.

Print List (lista di stampa)
Il comando Print List rende possibile la stampa automatica dei file di batch. Vi sono tre
modalit possibili:
Stampare i file dallinizio alla fine.
Stampare i file a partire da una data precisa fino alla fine del file.
Stampare un numero preciso di barre delle quotazioni fino alla fine del file.

62
Parameters saved in Set-Up (parametri salvati come impostazioni)
Ogniqualvolta venga salvata limpostazione di una tabella, i seguenti parametri verranno
salvati:

A) La quotazione del cursore e la posizione temporale.
B) La parte inferiore della tabella e la scala.
C) Qualsiasi riquadro disponibile allinterno del men File.
D) Qualsiasi angolo selezionato.
E) Il valore in gradi di un aspetto planetario se questo diverso da 90.

Pag. 90

F) Un riquadro, un angolo, un aspetto tridimensionale, una divisione di intervalli o una
tabella di pianeti compariranno sullo schermo con gli stessi angoli selezionati e le
stesse linee selezionate ecc.
G) Una tabella giornaliera (da 5, 6 oppure 7 giorni) conserver il proprio stato.
H) Il modello di griglia della stampante. E possibile mescolare densit differenti delle
tabelle (8, 12 e 24 per pollice) allinterno dello stesso file di batch.
I) I valori per langolo 1x1, gli angoli pianeti e il Third Dimension Factor (il fattore della
terza dimensione).
J) Verranno salvate tutte le impostazioni delle tabelle compresse come quelle settimanali
o mensili.

Questi parametri verranno preservati sia che limpostazione sia salvata allinterno del
Default File Setup sia che venga salvata come una parte di un file di batch.

Se desiderate che uno dei vostri file di batch diventi il vostro batch attivo predefinito,
caricate semplicemente il file di batch, selezionate Options: Configure System e attivate la
funzione Save (Salva). E inoltre necessario avere attivato in precedenza la funzione
seguendo il percorso Options: Configure System: Preferences: General: Item #2. Una
volta che il batch attivo predefinito stato salvato, potete cliccare sullicona della barra
degli strumenti e selezionare Show Active Batch nel men File senza selezionare il batch
per aprirlo.

Non lasciatevi confondere dallo scopo del Default File Setup allinterno del men File. E
stato costruito per salvare solo una singola impostazione di una tabella. Quando salvate
limpostazione predefinita, questa viene salvata con il file di dati e viene ricaricata ogni
volta che viene caricato quel determinato file di dati.
Se siete interessati ad un gruppo di impostazioni simili utilizzate il Select Batch file oppure
lo Show Active Batch allinterno del men File. Per includere unimpostazione allinterno di
un file di batch dovreste selezionare uno di questi elementi e attivare il comando Include
oppure selezionare Include In Active Batch allinterno del men File.

Alcune limitazioni

I file di batch salvano la collocazione dei file di dati, non i dati stessi. In questo modo i file
di batch sono molto pi piccoli in ampiezza e le nuove barre delle quotazioni vengono
aggiunte automaticamente alla fine di una tabella dopo che avete scaricato delle nuove
quotazioni. Potrebbe sorgere un problema con i format di dati CSI quando i file delle
sottodirectory vengono classificati. Ogni sottodirectiry nel format CSI contiene un file
QMASTER. La prima voce nel QMASTER corrisponde al file numero F001.DTA, la
63
seconda voce corrisponde al file numero F002.DTA e cos via. Quando la sottodirectory
viene classificata, anche le voci QMASTER vengono classificate e i numeri dei file
vengono adattati alle nuove posizioni nel QMASTER. Purtroppo la voce nel file di batch
Ganntrader continuer ad essere puntata verso la collocazione precedente perci
possibile che vediate unimpostazione riferita al granoturco posizionata su una tabella
relativa alloro. Se vi dovesse capitare un problema simile, lunica soluzione possibile
consiste nel cancellare la voce dentrata del file di batch e nel reinserirla dopo avere
apportato le dovute correzioni.
I format Metastock e Computrac non hanno generalmente problemi di questo tipo in
quanto il numero del file una voce separata nel file MASTER e non corrisponde
necessariamente alla sua posizione nel file MASTER, perci la fase di classificazione non
lo riguarda.
Anche la configurazione della stampante viene salvata nel file di batch. In questo modo
potete avere un misto di densit di griglie allinterno dello stesso file di batch. Potreste
incontrare delle difficolt se iniziate ad usare una nuova stampante e cercate di utilizzare
un file di batch che potrebbe contenere le impostazioni della vecchia stampante. Installare
carta da 8 pollici quando la stampante impostata per stampare a 11 o 13 pollici potrebbe
costituire un problema. Per risolverlo necessario cancellare e reinserire la voce errata.


Pag. 93

Appendice B

Vi presentiamo qui due lettere scritte da Gann a uno dei suoi clienti. Gann scrisse molto
poco a riguardo dellastrologia preferendo trasmettere il suo sapere in tale ambito
oralmente. Le lettere che seguono costituiscono la base della modalit di studio dei pianeti
di Gann. Sono state riprodotte pedissequamente anche se ci comporta la presenza di
alcuni errori tipografici.
La prima linea del primo paragrafo, ad esempio, riporta 8663 = 28di Ariete. La versione
corretta dovrebbe essere probabilmente 23 Ariete. (dalla divisione 8663 : 360 avanza 23).
Diversamente il valore massimo del 19 marzo 1954 avrebbe dovuto essere 8668, non
8663. Se nutrite un interesse adeguato verificherete voi stessi queste cifre.

Maggio Caff Santos D

19 marzo 1954
valore massimo 8729
utilizzando una scala di 1 punto per 1, 8729 = 29Gemelli
utilizzando una scala di 30 punti per 1, 8729 = 21Capricorno
utilizzando la scala di Giove di 12 punti per 1, 9729 = 730 Ariete
utilizzando il parametro di un centesimo = 1, 8729 = 2716 Gemelli
Il valore del dollaro pari a 28.171.00$, valore che corrisponde a 11 45
Capricorno

La media delle quotazioni di 5 opzioni il 19 marzo 1954 corrispondeva a 8663, ovvero a
28Ariete oppure 60 da Giove secondo la prospettiva eliocentrica. Giove in prospettiva
eliocentrica corrisponde a 20 35 Gemelli, il che significa che la quotazione di 8729 si
trovava a questo livello. Urano in prospettiva eliocentrica corrisponde a 2152 Cancro e la
quotazione al 21Capricorno si pone in opposizione a questo valore.
64
La data del 16 aprile 1954 si pone a 276 mesi di distanza dal valore minimo di 435 del 16
aprile 1931. Avendo attribuito il valore di 50 punti ad ogni mese, langolo da 45 ha
incrociato il valore 8715 il 19 marzo 1954 e il Sole si spostato di 8253a partire dal 16
aprile 1931. Se ci viene aggiunto al valore di 435 si otterr un angolo di resistenza pari a
8688.

Caff - marzo

1ottobre 1936, valore minimo: 300. Dimensione temporale il 1aprile 1954; 210 mesi a
30 punti per mese, langolo da 45incrocia a 5600; a 40 punti per mese, incrocia 8700.
Dal 16 aprile 1931 fino al 19 marzo 1954 - Saturno in prospettiva geocentrica si spostato
di 28538. Ci rappresenterebbe una quotazione pari a 8572.
Dal 1ottobre al 19 marzo 1954 - Saturno in prospettiva geocentrica si spostato di 231,
il che equivarrebbe ad una quotazione di 7230.
Dal 15 maggio 1940 al 19 marzo 1954 Saturno si spostato di 18135, il che determina
una quotazione pari a 6990. Se fossero stati attribuiti 45 punti ad ogni grado si sarebbe
ottenuto un valore pari a 8715.
Il 19 agosto 1940 Saturno si spostato di 17323. Se si attribuiscono 45 punti ad ogni
grado si ottiene una quotazione pari a 8760.

Saturno in prospettiva eliocentrica

Dal 16 aprile 1931 al 19 marzo 1954 Saturno si spostato di 28715, il che equivale a
1713 nel segno del Capricorno. La quotazione raggiunta pari a 8632.
1ottobre 1936, Saturno si spostato di 225, il che determina una quotazione di 7150.
15 maggio 1940, Saturno ha conquistato 17944 e ha raggiunto la quotazione di 5940.
19 agosto 1940, Saturno ha conquistato 17614 e ha raggiunto la quotazione di 5842.

Pianeti in prospettiva eliocentrica

19 marzo 1954

La media di questi pianeti corrisponde a 164,17 o a 1417 in Vergine.
La media dei 6 pianeti in prospettiva geocentrica corrisponde a 173,26 o a 25 26 in
Vergine.
65

8935 in Giove equivale a 2935 nei Gemelli. 214,44 in Saturno equivale a 444 nello
Scor-
pione.
111,52 in Urano equivale 2152 nel Cancro. 204,35 in Nettuno equivale a 2435
nella Bi-
lancia.
144 in Plutone corrisponde a 24nel Leone. 221 in Marte equivale a 11nello
Scorpione.

Pag. 94

La met della distanza che intercorre tra Giove e Saturno in prospettiva eliocentrica pari
a 152,09 o a 29 nella Vergine.
La media di Saturno, Giove, Urano, e Nettuno corrisponde a 155,10 o a 5 10 nella
Vergine.
La met di tale media pari a 1735 nei Gemelli. Per Giove e Urano la met coincide con
100,43, il che corrisponde a 1043 nel Cancro in prospettiva eliocentrica. La met della
distanza che intercorre tra Giove visto in prospettiva geocentrica a Urano pari 93,48 o a
348 nel Cancro.

Date importanti ogni mese

L1, il 15, il 18 e il 19. Il mercato che ora analizzeremo si sta avvicinando a queste date.

Caff maggio

1953

giugno 19 valore minimo 5050 giugno 17 valore minimo
5555
agosto 17 valore massimo 5765 settembre 15 valore minimo
5565
settembre 21 valore massimo 5710 ottobre 9 ultimo valore
minimo 5470
ottobre 19 valore massimo 5660 dicembre 9 valore massimo
6240




1954

gennaio 13 valore massimo 7470 gennaio 19 valore minimo
6560
Questo punto dista 7 mesi dal 19 giugno.
marzo 15 valore massimo 5625
marzo 18 valore minimo 5465 marzo 19 valore
massimo 8729


66
Questo valore massimo alquanto elevato si trovava a 9 mesi di distanza dal valore minimo
del 19 giugno, a due mesi di distanza dal valore minimo del 19 gennaio, a 6 mesi dal
valore minimo del 15 dicembre 1953 e 5 mesi dal valore massimo di 5860 del 19 ottobre.

Aspetti dei pianeti in prospettiva eliocentrica e geocentrica

1954 marzo 24 Giove in prospettiva eliocentrica entra nel segno del Cancro
giugno 24 Giove in prospettiva eliocentrica rappresenta 120 di
Saturno
aprile 12 Il Sole rappresenta 60di Giove in prospettiva geocentrica
aprile 15 Il Sole rappresenta 180di Nettuno in posizione geocentrica
aprile 13 Giove rappresenta 135di Saturno in posizione geocentrica
aprile 16 Giove rappresenta 60di Plutone in prospettiva geocentrica
aprile 26 Giova rappresenta 120di Nettuno in posizione geocentrica
aprile 26 Il Sole rappresenta 180di Saturno in posizione geocentrica


Il mese di aprile di fondamentale importanza. Si dovrebbero verificare numerosi
movimenti e ampie oscillazioni dovute agli aspetti sunnominati.

Mappa dei movimenti geocentrici

Partendo dalle quotazioni minime del caff

16 aprile 1931 7 agosto 1953
Marte ha effettuato 12 rivoluzioni complete
29 ottobre 1954
Marte si trover nella posizione opposta o a 180di distanza dalla sua posizione il 16
aprile 1931.
1 ottobre 1936 19 settembre 1953
Marte ha effettuato 9 rivoluzioni complete di 360luna.
9 dicembre 1954
Marte effettuer 9 rivoluzioni o si trover nella posizione opposta alla sua il primo
ottobre 1936.
15 maggio 12 giugno 1953
Marte ha effettuato 7 rivoluzioni complete o cicli completi.
9 aprile 1954
Marte si trova a 7 cicli o in posizione opposta alla propria il 15 maggio 1940.

A causa della propria posizione retrograda Marte avr effettuato ancora 7 rivoluzioni il 7
giugno e il 17 agosto, oppure si tratter della terza volta in cui il pianeta assume una
posizione opposta alla propria, il che ricopre un ruolo di fondamentale importanza.

Pag. 95

19 agosto 1940 15 settembre 1953
Marte ha completato 7 rivoluzioni complete. Tenete presente il valore minimo del
caff in questa data.

4 dicembre 1954
67
Marte completa 7 rivoluzioni oppure raggiunge una posizione opposta alla propria
il 19 agosto 1940.

Se le quotazioni del caff cominciano a scendere tra il 22 e il 24 marzo 1954, queste
continueranno a scendere fino al 15 aprile quando gli aspetti avversi di Giove nei confronti
di Saturno e del Sole nei confronti di Nettuno saranno completi. A partire da queste date
bene che teniate presente la possibilit di una forte ripresa delle quotazioni prima del 16
aprile quando Giove rappresenter 120 di Nettuno e il Sole rappresenter 130 di Saturno.
Tutto ci potrebbe determinare un rapido rialzo delle quotazioni seguito da un subitaneo
crollo. Studiando i dati enunciati in precedenza e applicandoli alle quotazioni del caff
sarete in grado di saperne di pi in merito alle cause dei cambiamenti di tendenza.

Pag. 96

Livelli di resistenza delle quotazioni dei semi di soia

Il punto intermedio della quotazione di vendita pi elevata e il punto intermedio tra il valore
massimo ed il valore minimo sono molto elevati in quanto corrispondono ad un angolo da
45o al centro di gravit. Queste quotazioni per quanto riguarda i May Soybeans (i semi di
soia di maggio) corrispondono a 218 3/8, 240 3/8, 251 7/8 e 319 1/8.
Nelle tabelle settimanali o mensili utilizzate la data quando si verifica il valore massimo dei
massimi o il minimo dei minimi e tracciate un angolo da 45 gradi verso lalto e verso il
basso partendo dai punti intermedi inferiori. Questi angoli sono molto importanti per
determinare i valori massimi e minimi e inversioni di tendenza.
Aggiungete o sottraete le parti adeguate della circonferenza (come viene indicato di
seguito) a partire dai valori massimi o minimi estremi.
44 sommato a 360 d come risultato 404. Da 404 sottraete 90 e avrete come risultato 314
e il grado corrispondente in segni zodiacali pari a 14in Acquario. 90o un riquadro da
questo corrisponde a 234 o a 16nello Scorpione.
436 meno 360 d come risultato 763/4 oppure 1645 nel segno dei Gemelli. Sottraete
120 e avrete 1645 nellAcquario oppure una quotazione di 316 . Un riquadro di 90a
partire da questo determina 1645 nello Scorpione o una quotazione di 226 .
I valori minimi di 67, 68 e 69 sono pari a 7, 8e 9nei Gemelli. Sottraendo 120si ottiene
307, 308 e 309, i quali costituiscono i punti di un triangolo e corrispondono a 7, 8e 9
nellAcquario. Sottraete 90da queste quotazioni e otterrete 217, 218 e 219 oppure 7, 8
e 9nel segno dei Pesci. Aggiungete 180 al valore massimo di 131 e otterrete 311 oppure
11nellAcquario. Sottraete 90 e otterrete 221 o 11nello Scorpione.
Il 5 ottobre 1936 sono iniziate le contrattazioni dei futures riguardanti i semi di soia. La
prima vendita avvenuta a 120. Aggiungete 180 e otterrete 300 o 30nel Capricorno. 218
3/8 corrisponde a 8 22 nello Scorpione. Aggiungete 90 e ottenete 308 3/8 oppure 8
nellAcquario. 240 3/8 corrisponde a 022 nel Sagittario. Aggiungete 60 e ottenete 311
7/8 oppure 12nel Sagittario. Aggiungete 90 e risulter 348 oppure 12nei Pesci.
Nel giugno del 1930 si verificato il valore massimo di 216, il che equivale a 6 nello
Scorpione. Aggiungete 90 e otterrete 306 oppure 6 nellAcquario. Aggiungete 225 e
risulter 441, valore che corrisponde al quadrato di 21. 441 pari a 21 nel segno dei
Gemelli, il che maggiore di 81 (il quadrato di 9) rispetto a 360. Sottraete 135 da 436 e
otterrete 201 oppure 1 45 nel segno dellAcquario. Sottraete 180 e otterrete 256
oppure 1645 nel segno del Sagittario. Sottraete 225 e otterrete 221 oppure 145 nel
segno del Sagittario. Sottraete 236 e otterrete 200 oppure 2015 nella Bilancia. Il
valore minimo delle quotazioni dei May Soybeans era pari a 201 nel mese di febbraio
del 1949.
68
Sottraete 33 dal valore di 344 e otterrete 310 oppure 10 45 nel segno
dellAcquario. Sottraete 45 e otterrete 299 oppure 2930 nel Capricorno. Sommate 90
a 120 e risulter 210 oppure 30 nello Scorpione. Sommate 125 e otterrete 255 oppure
15nel Sagittario. Aggiungete 180 e risulter 300 oppure 30nel Capricorno.
Aggiungete 90 a 67 e risulter 157 oppure 7 nella Vergine. Aggiungete 135 e otterrete
202 oppure 22nella Bilancia. Aggiungete 180e otterrete 247 oppure 7nel Sagittario.
Aggiungete 225 e otterrete 292 oppure 22nel Capricorno. Aggiungete 240 e otterrete 307
oppure 7nellAcquario. Aggiungete 270 e otterrete 337 oppure 7nei Pesci. Aggiungete
315 e otterrete 382 oppure 22 nel segno dellAriete. Aggiungete 360 e otterrete 427
oppure 7 nel segno dei Gemelli. Aggiungete 315 e otterrete 382 oppure 22 nel segno
dellAriete. Aggiungete 360 e risulter 427 oppure 7 nel segno dei Gemelli. Aggiungete
271 e ottenete 438 . Il valore massimo delle quotazioni dei May Soybeans era 436 .
Il valore minimo dei minimi verificatosi dopo questo valore massimo stato 201 . Notate
che 67 sommato 125 d come risultato 202, e la met di 405 corrisponde a 202 . 180
sommato a 22 corrisponde a 202 e ci fornisce una spiegazione matematica del
perch le quotazioni dei May Soybeans abbiano raggiunto il valore minimo di 201 .
Tutti i livelli di quotazioni sovrastanti possono essere misurati in periodi temporali di giorni,
settimane e mesi. Quando i periodi temporali emergono in corrispondenza di queste
quotazioni si determinano delle condizioni di primaria importanza per uninversione di
tendenza, soprattutto se questa viene confermata dagli angoli geometrici tracciati a partire
dai valori massimi e minimi.

Angoli attivi e gradi

Con angoli vivi o attivi si intendono gli intervalli temporali e di quotazioni in cui si trova la
longitudine dei pianeti maggiori oppure dove si trovano i riquadri, i triangoli e le opposizioni
rispetto a questi pianeti.
Le medie dei sei pianeti pi importanti in prospettiva sia geocentrica sia eliocentrica
corrispondono ai punti pi importanti per le resistenze temporali e per le resistenze delle
quotazioni. Anche la media geocentrica ed eliocentrica dei cinque pianeti pi importanti
con lesclusione di Marte di notevole importanza e dovrebbe essere tenuta in
considerazione.
E bene che calcoliate anche le medie degli otto pianeti che ruotano intorno al Sole in
quanto ci costituisce il riquadro dispari pi importante. La radice quadrata di 1 1 e l1
corrisponde al Sole. Se si somma 8 a 1 si ottiene 9, il quadrato di 3 che completa il primo
riquadro dispari significativo per la dimensione temporale e quella delle quotazioni.
Vi forniamo di seguito alcuni esempi di angoli vivi o attivi: al momento in cui questo
manuale viene scritto, Saturno in posizione geocentrica corrisponde al valore 8 il 18
gennaio 1954 oppure a 9nel segno dello Scorpione. Sommate il riquadro oppure 90e
otterrete il risultato di 8 oppure di 9 nel segno dellAcquario e ci rappresenta la
quotazione di 309 per May Soybeans.

Pag. 97

Il pianeta Giove si trova nel 21dei Gemelli, il quale dista 81in longitudine dallo 0 del
riquadro di 9. Sottraete 135da Giove e otterrete 306 oppure 6nel segno dellAcquario.
Ci costituisce il motivo per cui le quotazioni dei semi di soia hanno incontrato resistenza
cos tante volte tra 306 e 311 1/4. I livelli di resistenza delle quotazioni emergono in
maniera forte attorno a questi gradi e a queste quotazioni e gli angoli geocentrici
emergono nelle tabelle giornaliere, settimanali e mensili. E tuttavia la potenza degli aspetti
di Saturno e di Giove, che calcolano la dimensione temporale in relazione ai livelli di
69
resistenza delle quotazioni sunnominate, a limitare un aumento nellambito delle
quotazioni dei semi di soia.

Le 24 rivoluzioni del tempo e delle quotazioni

La terra compie una rivoluzione sulla propria asse ogni 24 ore spostandosi di 360 in
longitudine. Unora di tempo corrisponde a 15 in longitudine e per ogni ora di tempo
utilizziamo un centesimo di quotazione. Tale operazione particolarmente indicata per i
mercati settimanali, ma pu essere utilizzata anche per periodi temporali pi lunghi come
un mese. Confrontate le tabelle Master.
La longitudine dei pianeti e la longitudine della media dei pianeti determinano i livelli di
resistenza mano a mano che la quotazione si sposta attorno ad ogni ciclo di 24 centesimi
per bushel (n.d.t. misura di capacit per cereali pari 35,24 litri in U.S.A.). Evidenziate sulla
tabella Master tutte le quotazioni minime con un cerchio rosso e tutte quelle massime con
un cerchio verde. Tenete poi presente gli angoli da 45, 60, 90, 120, 135, 180, 225, 240,
270, 300, 315 e 360 tracciati a partire da ogni valore minimo e da ogni valore massimo.
Controllate la longitudine dei pianeti e la longitudine della media dei pianeti per vedere
quando la quotazione raggiunge queste gradazioni o questi aspetti e incontra la
resistenza.
Vi forniamo un esempio: il 2 dicembre 1953 la quotazione dei May Soybeans ammontava
a 311 , valore equivalente a 18 45 nel segno dei Pesci, un riquadro o 90 di Giove,
135da Saturno, 180delle medie e 120di Urano. La quotazione di 300 equivale a 30
nel segno della Vergine. 302 pari a 30nel segno della Bilancia. 304 equivale a 30nel
segno dello Scorpione. Il 18 gennaio 1954 il pianeta Saturno in prospettiva geocentrica
pari a 830 nello Scorpione e 15nello Scorpione d una quotazione pari a 303; pertanto,
quando i May Soybeans scenderanno a 302 essi si troveranno al di sotto del corpo o della
longitudine di Saturno e indicheranno valori minori.
Studiate e analizzate tutte le opzioni di tutti prodotti fondamentali quotati alla borsa merci
(commodities) nello stesso modo in cui abbiamo analizzato i May Soybeans. E bene
rammentare che quando si incontrano i punti di resistenza suddetti fondamentale
concedere al mercato il tempo necessario per dimostrare che si sta avvicinando a dei
valori massimi oppure a dei valori minimi e che si sta preparando ad uninversione di
tendenza. Non cercate di indovinare, ma aspettate che sia emersa unindicazione ben
chiara prima di sancire un cambiamento nella tendenza principale. Potete sia vendere che
comprare contro questi livelli di resistenza e potete effettuare un ordine con limite di
prezzo (stop loss order).

Spostamenti apri o superiori ai 24 centesimi

E importante tenere docchio gli spostamenti sulle tabelle giornaliere o mensili quando
una quotazione supera la soglia dei 24 centesimi sia che si tratti di un valore minimo sia
che si tratti di un valore massimo. Sono importanti anche gli spostamenti di 48 centesimi
(24 x2), 72 centesimi (24x3), 96 centesimi, 120 centesimi (24x5). 144 di particolare
importanza perch rappresenta il sestuplo di 24 e il quadrato di 12. 168 (24x7)
altrettanto importante. Potete anche considerare la met di 24 ovvero 12 e tenere presenti
i valori 36, 60, 84 che equivalgono a 180o alla met della circonferenza o del ciclo.




70
Pag. 98


Appendice C

Questa sezione fornisce una descrizione di tutte le funzioni presenti nella barra degli
strumenti e nei vari men. Verranno indicate di volta in volta le pagine di riferimento
qualora vogliate approfondire largomento trattato.

Men File

Information vi fornisce informazioni circa la data di creazione del programma e il suo
numero seriale. Questa potrebbe essere anche una collocazione comoda per i numeri di
telefono della Gannsoft.
Load File la funzione che fa s che il programma ricerchi nel disco rigido il formato file
predefinito. Comparir sullo schermo una lista di file Master. Vedi pag. 17.
Use Old Path vi mostrer immediatamente le sottodirectory di dati pi recenti. Se sapete
che il file che state cercando si trova nella stessa directory che avete appena utilizzato
questa funzione di selezione si riveler pi veloce della funzione Load File.
Change Drive or Format vi permette di modificare contemporaneamente il drive
predefinito dei dati e il formato di dati predefinito. Queste funzioni possono essere
impostate in modo permanente attraverso il comando Miscellaneous allinterno di System
Configuration. Vedi pag. 13.
Daily File Type vi permette di effettuare una selezione tra un file giornaliero contenente 5
giorni di contrattazioni oppure un file che comprenda tutti e 7 i giorni del calendario. Sono
inoltre disponibili altri formati. Questa funzione si disattiva se caricate un file settimanale o
mensile. Vedi pag. 18.
As DayWkMoQtrYr>> crea un sottomen che vi d la possibilit di selezionare un formato
compresso di dati. Questi formati di dati compressi vengono costruiti a partire dal file
stesso che viene caricato. In questo caso un file giornaliero stato utilizzato per creare
automaticamente i formati settimanali, mensili o di pi lunga durata. Vedi pag. 19
Default File Setup viene utilizzato per salvare in modo sommario le impostazioni del file
attuale. La scala della tabella, gli angoli attivi, i riquadri e altri elementi verranno salvati in
modo che la prossima volta che il file verr caricato le stesse impostazioni siano
disponibili. Vedi pag. 87.
Include in Active Batch, Show Active Batch and Select Batch File una funzione
correlata alle capacit del file di batch del programma. Un file di batch essenzialmente
un raggruppamento di impostazioni di file. I raggruppamenti possono essere costituiti da
impostazioni differenti appartenenti allo stesso file di dati oppure da un misto di file e dati
differenti. Vedi pag. 88.
Print Chart attiva le disposizioni del programma per le stampa ad elevata qualit. Vedi
pag. 25.
Quit viene selezionato per uscire dal programma.

Pag. 100

Visualizzare il men

71
Volume & Open Interest indica una finestra separata che mostra il volume dei file e
lopen interest. Se la declinazione planetaria o la latitudine sono attive questa funzione non
sar attiva. Vedi pag. 23 e 67.
#1-#5 SQ Not Set Up mostra le impostazioni di tutti i riquadri che sono stati impostati con
il men setup. In questo caso non si avuta alcuna impostazione e il riquadro appare
grigio. Vedi pag. 42.
List Squaresviene attivato se vi sono pi di 5 impostazioni di riquadri. Un riquadro si
apre e vi sar possibile attivare o disattivare qualsiasi impostazione.
Geocentric, Earth View mostra la longitudine del pianeta dalla prospettiva della Terra.
Vedi pag. 60.
Heliocentric, Sun View mostra la longitudine del pianeta dalla prospettiva del Sole. Vedi
pag. 60.
Latitude and Declination vedi pag. 67.
Swings, Trendline Indicator attiva lindicatore di oscillazioni delle quotazioni del
programma. Vedi pag. 28.
Square of 9 attiva le impostazioni di un qualsiasi riquadro di 9. Comparir una finestra che
vi permetter di attivare o disattivare la funzione o di effettuare delle impostazioni. Se un
riquadro di 9 gi raffigurato sullo schermo questa funzione lo disattiver. Vedi pag. 52.
All Swing Angles rappresenta gli angoli tracciati a partire dai punti di oscillazione prodotti
dalla selezione del Swings, Trendline Indicator. Vedi pagg. 28 e 31.
Selected Angles sono degli angoli contrassegnati dallutente. Una quantit qualsiasi di
angoli tracciati a partire da qualsiasi quotazione e punto temporale pu essere
contrassegnata. Questa funzione vi permette di attivare questi angoli e di disattivarli. Vedi
pag. 31.

Setup del men

Chart Scale utilizzato principalmente prima di effettuare un duplicato di una tabella.
Questa funzione particolarmente utile quando si voglia impostare una scala per una
tabella specifica per ragioni estetiche prima di digitare il comando Print Screen per
catturare lintero schermo. Dal momento che la scala della tabella verr nuovamente
modificata automaticamente quando si scorre tra i dati per la prima volta, questa funzione
trova unapplicazione limitata. Questa finestra identica a quella presente nel men File:
Print Chart. Vedi pag. 22.
1x1 Angles imposta il tasso di crescita dellangolo 1x1. Questa impostazione viene
utilizzata dalle modalit dellangolo e dai riquadri. Vedi pag. 35.
Live 1x1 Angle vi permette di impostare dinamicamente langolo 1x1 che accoppier gli
intervalli dei valori massimi e minimi della tabella. Questa funzione viene usata insieme
alla modalit Selected Angles. Vedi pag. 36.
Planet Angle imposta il valore moltiplicatore utile a tracciare le linee della longitudine del
pianeta. Se langolo pianeta impostato a 1, la longitudine del pianeta viene mostrata in
modo tale che 1corrisponda a 1 centesimo oppure 1corrisponda a 1$. Vedi pag. 60
Planet Hour imposta lora del giorno presa come punto di riferimento per i calcoli relativi ai
pianeti. Normalmente il programma utilizza le ore 12 al meridiano di Greenwich nel Regno
Unito (longitudine 0), che corrisponde alle 7 di mattina a New York. Per calcolare le
posizioni dei pianeti alle 9 di mattina a New York dovete introdurre il valore +2. E possibile
introdurre sia numeri negativi che positivi. Le frazioni di ore dovrebbero essere introdotte
come decimali. 3/15 dovrebbe essere introdotto come 3.25 (15/60 = .25).

Pag. 101

72
La funzione Third Dimension Factor viene utilizzata dagli archi e dalle circonferenze. La
porzione di quotazione del raggio viene divisa per il suo valore prima che il raggio stesso
venga calcolato. Vedi pag. 75.
User Defined Expansion pu essere utilizzato per specificare unespansione di una
proporzione di un arco o di una circonferenza. Il programma contiene gi molte espansioni
naturali come la 2, 3 e ecc. Questa funzione vi permette di introdurre un vostro valore
segreto. Vedi pag. 79.
Swing Charts costituisce una modalit con cui possibile introdurre i punti soglia per le
quotazioni e per il tempo. Tale modalit controllata dalla funzione che tiene docchio le
oscillazioni nelle tabelle (chart swing feature). I valori predefiniti corrispondono a della
scala predefinita per le oscillazioni delle quotazioni e a tre periodi temporali per le
oscillazioni temporali. Vedi pag. 28.
Square of 9 Increment Value moltiplica le divisioni del riquadro di 9 per un determinato
numero che molto spesso impostato su 1. Questa funzione viene messa a disposizione
a puro scopo sperimentale. Vedi pag. 53.
Black 360 Angles ridefinisce i punti di riferimento per gli angoli 360 back. I valori
predefiniti dei punti di riferimento relativi allultima barra delle quotazioni compaiono sullo
schermo, ma possibile spostarli verso il futuro per verificare dove subentrino i multipli di
360. Vedi pag. 31.
Automatic Setups provveder a selezionare i vostri dati alla ricerca del valore massimo
dei valori massimi e del valore minimo dei valori minimi partendo dalle tabelle giornaliere
comprendenti solo i giorni lavorativi fino a giungere alle tabelle annuali.
Sq 9 Setup viene utilizzato per introdurre i parametri per limpostazione della
raffigurazione del riquadro di 9. Vedi pag. 51.
Square Setup viene utilizzato per inserire i parametri per limpostazione della
raffigurazione di un riquadro. Vedi pag. 42.
Change Any Setup va utilizzato congiuntamente alla funzione Selected Angles, Squares
and Squares of 9. Si tratta di una finestra di dialogo singola che vi permette di attivare,
disattivare o cancellare qualsiasi impostazione.

Men del ciclo temporale

Le possibili selezioni riguardanti laspetto vi permettono di raffigurare un pianeta che vi
interessa particolarmente e una quantit indefinita di cambiamenti avvenuti per quanto
riguarda le gradazioni e gli aspetti. Il punto in cui un qualsiasi pianeta incontra queste linee
costituisce il punto di Aspetto. E possibile attivare pi di un aspetto allo stesso tempo
tenendo premuto il tasto Alt e schiacciando i tasti relativi che sono stati impostati allinterno
del men Time Cycle e delle proprie selezioni individuali. Se desiderate che vengano
raffigurati contemporaneamente gli aspetti di Giove e di Saturno, ad esempio,
necessario digitare <Alt><T><J> seguiti da <Alt><T><T>. T sta per Time Cycle e J sta
per la selezione di Jupiter (Giove). Vedi pag. 63.
Planets only disattiva gli aspetti e mostra solo la longitudine del pianeta interessato.
Gann si serviva di diverse posizioni medie della longitudine del pianeta. Queste venivano
utilizzate sia per la misurazione del tempo sia per la quantificazione del supporto e della
resistenza. La Average of 5 (media di 5) fino ad arrivare alla Average of 9 (media di 9)
erano la medie utilizzate da Gann. Le ultime due selezioni, Avg Planets on Scr, ALT A
e Keep Palnets & Avg, ALT K vi permettono di calcolare la media di ogni combinazione
di 2 pi pianeti al fine di effettuare esperimenti. I comandi <Alt><A> e <Alt><K>
costituiscono un modo veloce per ottenere le stesse selezioni servendovi della tastiera.
Vedi pag. 66.

73
Pag. 102

Men delle terza dimensione

PT Circles e PT Arcs attiva le funzioni della Terza Dimensione e Turn Off Radii le
disattiva.
Archi e circonferenze si differenziano solo per un fattore. Le circonferenze hanno un
moltiplicatore della Terza Dimensione che impostato sulla scala della tabella. Questa
impostazione fa s che gli archi vengano stampati come delle circonferenze. Vedi pag. 75.
Il raggio di base pu essere espanso fino ai quattro angoli della tabella utilizzando una
quantit indefinita di proporzioni di espansione che sono state riportate a partire da pagina
79.
La funzione Square Root of >> crea un sottomen contenente le seguenti selezioni:

User Defined Expander attiva il valore che stato inserito seguendo il percorso Setup:
User Defined Expansion. Vedi pag. 79.
Show as Diameter modifica lampiezza di un arco di una circonferenza a partire dal
raggio o dal diametro. Vedi pag. 85.
Square Price Range viene utilizzato per circondare un intervallo a partire da un
valore minimo o da un valore massimo e per convertire tale dimensione in un
raggio. Tale funzione viene generalmente utilizzata congiuntamente al comando
Expanding Rts 2, 3, 4, 5 Vedi pag. 84.
Kursor Radius. Traccia un arco o una circonferenza a partire dal punto di incrocio del
reticolo (cross hair point). Marked Point Radius traccia un arco o una circonferenza a
partire dal punto di origine contrassegnato inizialmente e Both Kursor & Marked Point
traccia un arco o una circonferenze a partire da entrambi i punti.
Show Inner Radii traccia dei raggi a partire dal raggio originale procedendo verso
linterno e raggiungendo dimensioni molto piccole.
Half Points traccia dei raggi di espansione di un arco o di una circonferenza a met tra i
raggi di espansione normale.

Men delle Opzioni

I primi quattro elementi allinterno di questo men riguardano la spaziatura tra le barre
delle quotazioni sullo schermo. Vedi pag. 20.
Divide Range attiva la funzione del programma che modifica lintervallo di spazio tra le
barre. Generalmente si dovrebbero indicare due punti, un valore massimo e uno minimo.
Vedi pag. 44.
7 Times the Base viene utilizzato congiuntamente a Divide Range. In sostanza si d per
scontato che lintervallo iniziale delle quotazioni sia uno di otto divisioni che rientrano in un
intervallo pi ampio. Vedi pag. 46.
Auto Center mantiene le barre delle quotazioni al centro dello schermo e fa s che la
distanza che separa queste barre dallalto e dal basso dello schermo sia identica.
Scale Screen fa s che il programma modifichi solo la scala delle barre delle
quotazioni che sono visibili sullo schermo. Se le scale del programma sono
disattivate, lintero file contente questa porzione non viene raffigurato sullo
schermo.
Grids attiva e disattiva le linee-griglia presenti sullo sfondo dello schermo. Vedi pag. 24.
Snap to Hi/ Lo fa s che il cursore si sposti verso il valore massimo o verso il valore
minimo delle barre delle quotazioni purch il cursore stesso sia posizionato su un qualsiasi
punto della barra. Tale funzione particolarmente utile quando si vuole posizionare il
74
cursore esattamente su un valore massimo o su un valore minimo, quando si vuole
inquadrare un valore massimo o un valore minimo oppure quando si desidera indicare un
punto di origine per un particolare angolo selezionato.
Size, Labels & Markers attiva lindicazione delle quotazioni e dei punti temporali, imposta
i valori e gli indici.

Pag. 103

A volte vi far comodo avere un minor numero di indicazioni sullo schermo.
Shade Swings traccia una finestra colorata attorno alle oscillazioni temporali e delle
quotazioni. Vedi pag. 28.
Close Only mostra le barre delle quotazioni come una linea che collega solo la
quotazione di chiusura per ogni barra. Questa funzione pu essere utilizzata solo sullo
schermo, non viene stampata nelle tabelle. Vedi pag. 23.
Go To Date, Price G attiva la funzione goto. La lettera G costituisce lequivalente sulla
tastiera. Pag. 23.
Configure System apre le impostazioni del sistema del programma. Vedi pag. 10.

Barra degli strumenti

La barra degli strumenti costituisce spesso un duplicato delle funzioni pi comuni del
programma. Vi forniamo una rassegna delle icone procedendo da sinistra verso destra.

Stessa funzione di Print Chart (stampa tabella) nel men File.

Stessa funzione di Show Active Batch (mostra batch attivo) nel men File.

Questa funzione cancella una voce batch esistente. Se avete sullo schermo una voce
batch che non vi serve pi necessario cliccare su questa icona. E possibile ottenere lo
stesso effetto seguendo il percorso File: Show Active Batch, selezionando una voce e
cliccando sul comando Canc.

Questa icona vi porter ai punti di origine di tutti gli angoli selezionati. E necessario che il
cursore sia posizionato sul punto di origine prima che possiate modificare o cancellare
unimpostazione.

Questa icona vi porter verso i punti di origine di tutte le impostazioni della Terza
Dimensione. E necessario che il cursore sia posizionato sul punto di origine prima che
possiate modificare o cancellare unimpostazione.

Questa icona vi porter ai punti di origine delle impostazioni di tutti i riquadri. E necessario
che il cursore sia posizionato sul punto di origine prima che possiate modificare o
cancellare unimpostazione.

Questa icona vi porter ai punti di origine delle impostazioni di tutti i riquadri di 9. E
necessario che il cursore sia posizionato sul punto di origine prima che possiate
modificare o cancellare unimpostazione.

Questa icona vi porter ai punti di origine delle impostazioni di tutte le divisioni
dellintervallo. E necessario che il cursore sia posizionato sul punto di origine prima che
possiate modificare o cancellare unimpostazione.
75

La stessa funzione di Geocentric, Earth View allinterno del men View.

La stessa funzione di Heliocentric, Sun View allinterno del Men View.

La stessa funzione di Latitude and Declination allinterno del men View. Questo
comando attiva la latitudine in prospettiva geocentrica oppure eliocentrica.

La stessa funzione di Latitude and Declination allinterno del men View. Questo
comando attiva la latitudine in prospettiva geocentrica.

La stessa funzione di Avg Planets on Screen ALT A allinterno del men Time Cycles.

Pag. 104

Attiva lindicatore della tendenza principale. Si tratta della stessa funzione del comando
Main Trend Indicator allinterno del men View.

Attiva lindicatore della tendenza principale. Si tratta della stessa funzione di Swings, T/L
Indicator allinterno del men View.

Inverte le quotazioni sullo schermo. Non esiste un equivalente nei men. Lequivalente
sulla tastiera TASTO MAIUSC 6 (^).

Mostra gli archi e le circonferenze utilizzando il diametro. E lo stesso comando di Show
as Diameter allinterno del men della Terza Dimensione.

Traccia archi e circonferenze a partire dal raggio. E come se si disattivasse la funzione
Show as Diameter allinterno del men della Terza Dimensione.

Traccia archi e circonferenze a partire dal punto di origine. E come se si attivasse la
funzione Marked Point Radius allinterno del men della Terza Dimensione.

Traccia archi e circonferenze a partire da entrambi i punti. E come se si attivasse la
funzione Both Kursor & Marked Point allinterno del men della Terza Dimensione

Traccia archi e circonferenze allinterno del raggio originale. E come se si attivasse la
funzione Show Inner Radii allinterno del men della Terza Dimensione.

Traccia archi e circonferenze a met dellespansione del raggio. E come se si attivasse la
funzione Half Points allinterno del men della terza Dimensione.

Elimina dallo schermo tutte le impostazioni speciali e riporta ad una tabella delle
quotazioni standard. Questa funzione non cancella le impostazioni, si limita
semplicemente a disattivarle. Lequivalente sulla tastiera <C>.


Pag. 105


76
Appendice D


Cartella del programma Ganntrader

Il programma dinstallazione proceder ad installare una cartella della versione 3.0 del
programma Ganntrader allinterno del men d' avvio. Licona Ganntrader 3.0 pu essere
utilizzata per avviare il programma. Vi forniamo una descrizione dettagliata del resto della
lista che compare di seguito.


Configurazione video SVGA

Il programma dinstallazione ha inserito questo programma di servizio automaticamente
nella fase di installazione. Questo programma di servizio controller il tipo di sistema video
disponibile nel vostro computer e creer il driver corretto. Se installate una nuova scheda
video necessario che lanciate nuovamente questo programma. I computer che
dispongono di Windows NT oppure di Windows 2000 non possono usufruire di questo
programma di servizio che pertanto non viene installato allinterno della cartella che reca il
nome Ganntrader 3.0.

Authorization Manager

La funzione Authorization Manager viene utilizzata per installare o rimuovere linstallazione
autorizzata del programma. Questo programma di servizio stato lanciato in automatico
durante la fase di installazione di Ganntrader. Selezionando il programma vi comparir il
seguente men. Potete servirvene per installare o rimuovere lautorizzazione e controllare
anche il numero di installazioni restanti sul vostro disco #1.
Si ricorre generalmente ad una particolare sezione per le modifiche qualora si
presentassero dei problemi nella fase di installazione del programma. Lassistenza tecnica
della Gannsoft vi fornir una spiegazione di tale funzione se ve ne sar bisogno.

Installazioni rimanenti

Questo programma di servizio richiama semplicemente lAuthorization Manager e vi
mostra quante installazioni vi rimangono sul vostro disco #1 originale. Per servirvi di tale
programma necessario che inseriate il disco #1 nel drive a:, che selezioniate la voce
Remaining Installations e che clicchiate su OK.

Pag. 106

Come riportare lautorizzazione al disco #1

Questa uno dei programmi di servizio pi importanti allinterno della cartella Ganntrader.
Rimuove il file di autorizzazione e lo trasferisce nuovamente al disco #1 nel drive a:. Le
installazioni disponibili verranno incrementate in questo modo di ununit. Il numero totale
di installazioni consentite rimarr tale sia che venga calcolato sul disco #1 sia che il
calcolo avvenga sul disco rigido. Per lanciare questo programma di servizio necessario
che inseriate il disco #1 nel drive a: e che selezioniate questa voce allinterno del men.
77
Se il vostro Ganntrader stato installato nel drive c: necessario che clicchiate
semplicemente su OK. Se il programma stato installato su un altro drive assicuratevi di
averlo selezionato allinterno della finestra dedicata al Drive sulla sinistra.
Avrete notato che presente la voce Ganntrader 3.0 allinterno della funzione
Aggiungi/Rimuovi Applicazioni del Pannello di Controllo. Questa voce rimuove i file di
supporto per Ganntrader, le icone e gli elementi del men, ma necessario lanciare
questo programma di servizio innanzitutto poich il programma di servizio stesso viene
eliminato assieme ad altri elementi del men Ganntrader e non vi sar quindi possibile
rimuovere lautorizzazione!
Vi sono diverse ragioni per cui bene rimuovere lautorizzazione.
1. Se acquistate un nuovo computer avete sicuramente intenzione di trasferire
Ganntrader dal computer vecchio a quello nuovo.
2. Se installate un nuovo sistema operativo come gli aggiornamenti di Windows 95, 98,
NT4 oppure Windows 2000.
3. Se convertite il sistema file da FAT16 a FAT32 allinterno di Windows 95/98.
4. Qualora vogliate fare riparare o formattare un qualsiasi disco rigido.
5. Alcuni ottimizzatori di disco potrebbero spostare i file nascosti e ci potrebbe causare
dei problemi. Consultate le istruzioni Norton.

Programmi di servizio Norton e errore [301:2]

Se mai comparisse lerrore [301: 2] mentre avviate il programma significa che il file
contenente lautorizzazione ancora sul disco rigido, ma stato spostato dalla sua
posizione originale. Il problema si presenta sia nel caso abbiate usato una copia di
sicurezza o un disco di ripristino sia nel caso abbiate utilizzato i programmi di servizio
Norton per lottimizzazione del disco. Il problema pu essere risolto facilmente. Trasferite
lautorizzazione al floppy servendovi dellopzione descritta e poi selezionate Authorization
manager affinch effettui una reinstallazione. Non possibile effettuare solo la
reinstallazione perch il programma di servizio Authorization Manager rileverebbe le
presenza dellautorizzazione sul disco e non la trasferirebbe su unaltra copia.
Per impostare Norton in modo tale che non sposti lautorizzazione Ganntrader avviate il
programma di servizio e inserite *.EKB come un tipo di file fisso non rimovibile. Norton
lascer il file nella sua posizione originaria e entrambi i programmi funzioneranno alla
perfezione.


Errore [001:2]

Lunico errore comune [001:2]. Questo numero indica la mancanza di unautorizzazione.
Avviate il programma Authorization Manager e selezionate Install. Il nostro sistema di
autorizzazione non ha creato problemi alla maggior parte dei nostri utenti. Nel caso
doveste avere delle difficolt con il disco rigido siete pregati di contattarci. Possiamo
concordare un ripristino dellinstallazione perduta per telefono, e-mail o fax.