Sei sulla pagina 1di 2

Il nuovo ordine mondiale

La fine del conflitto apriva per lEuropa e per il mondo intero un periodo di gravi problemi economici,
politici e sociali. Il paese pi toccato da tali problematiche fu lUrss. Gli Usa uscirono invece rafforzati
economicamente e con ingenti crediti di guerra. Anche in Europa i problemi economici furono molto gravi,
tanto da sconvolgere gli euilibri tra gli stati. Inoltre la crisi era aggravata dal fatto che le maggiori industrie
erano state danneggiate o distrutte durante la guerra. In uesto uadro esplose linflazione! i prezzi
lievitarono e resero impossibile la vita. Grazie al rafforzamento dellapparato industriale americano il dollaro
si afferm" come la moneta pi affidabile. In uesto contesto la necessit# di ricostituire un commercio fondato
sul libero mercato era particolarmente sentita dagli Usa per due motivi! $% per evitare il rischio di
sovrapproduzione, &% perch' la segmentazione del mercato era stata la principale causa della guerra.
Grazie alla superiorit# degli Usa fu il dollaro a prendere il posto della ormai decadente sterlina. (el luglio
$)** la conferenza di +retton ,oods decret" il dollaro come moneta di riserva e come mezzo di pagamento
internazionale! -* dollari . $ oncia di fino. Gli Usa divennero i garanti della stabilit# economica mondiale.
/onseguentemente alla conferenza di +retton ,oods si ebbe da un lato il rafforzamento della moneta
americana, dallaltro una maggiore integrazione dei sistemi economici capitalistici, nella forma per" di
subalternit# agli Usa. Inoltre, con gli accordi di +retton ,oods si ebbe la formazione di nuove istituzioni
economiche. La principale di ueste fu il 0ondo monetario internazionale finalizzato a riattivare i
meccanismi finanziari ogni ual volta si presenti la necessit#. /on lintenzione di favorirla cooperazione
internazionale fu creata in uelloccasione la +anca mondiale, con il compito di predisporre le risorse per il
decollo produttivo delle aree pi arretrate.
Il nuovo assetto economico rappresentava solo una piccola parte del restante lavoro di riorganizzazione
mondiale. Gi# a 1alta i paesi belligeranti si erano preoccupati di stabilire le aree di influenza. A tale scopo di
estrema importanza fu lincontro di 2eheran del $)*- tra /hurchill, 3talin e 4oosevelt, dove 4oosevelt aveva
prospettato la teoria dei uattro poliziotti, secondo la uale le uattro maggiori potenze dovevano farsi
garante dellordine internazionale. La guerra determina la fine dellegemonia mondiale dellEuropa e la
formazione di un sistema bipolare che vede da una parte gli Usa e dallaltra lUrss, due superpotenze con
interessi strategici divergenti. 3e agli Usa conveniva avere uneconomia mondiale aperta, fondata sul libero
commercio, allUrss premeva avere uneconomia chiusa, che girasse intorno al paese5guida del mondo
socialista. In particolare gli Usa volevano accrescere il pi possibile larea delle democrazie capitalistiche in
una economia mondiale aperta, ed erano dunue interessati alla rinascita di Germania e Giappone, mentre
lUrss intendeva tutelarsi dalla rinascita di una nuova Germania pi forte e minacciosa.
Lorganismo che doveva controbilanciare la crescente contrapposizione fra le due superpotenze era
l6rganizzazione delle nazioni unite 76nu%. Le premesse ideologiche per la nascita dell6nu furono proposte
da 4oosevelt nel $)*$ a 2erranova, dove sottoscrissero la /arta atlantica. (ella conferenza di 3an 0rancisco
7&8 aprile5 &9 maggio $)*8% fu sottoscritta da cinuanta paesi la /arta delle nazioni unite elaborata dalle
uattro maggiori potenze. Il potere esecutivo fu concentrato nelle mani di un /onsiglio di sicurezza,dove le
uattro potenze pi la cine erano rappresentate come membri permanenti e dotati di potere di veto.
Lassemblea dei paesi membri aveva il compito di proporre soluzioni che dovevano per" passare al vaglio
del /onsiglio.
Le divergenze esistenti tra le due superpotenze caratterizzarono il contesto nel uale si svolse a :arigi, tra il
luglio e lottobre $)*9, la conferenza internazionale che port" ai trattati di pace firmati nel successivo
febbraio $)*;. In uesta occasione, il $< febbraio, lItalia firm" il trattato di pace con gli Usa. =alla
conferenza solo lUrss usc> con vantaggi territoriali, mentre i confini degli altri paesi risultarono inalterati.
Inoltre la :olonia fu risarcita a spese dalla Germania e i suoi confini vennero spostati in modo da aumentare
il territorio di influenza polacco. (ella conferenza di ?osca del marzo5aprile $)*; sorsero nuovi contrasti tra
le potenze per la uestione della Germania, che dapprima divisa in uattro regioni, fu divisa in orientale ed
occidentale! la 4epubblica federale con capitale +onn sotto linfluenza occidentale, e la 4epubblica
democratica con capitale :an@oA sotto linfluenza sovietica. 3tessa sorte tocc" a +erlino, occupata dalle
truppe sovietiche nel $)*8. Il Giappone venne privato di ogni possedimento coloniale e del diritto di
ricostruire il proprio esercito.
=opo la conferenza di ?osca si delineano sempre di pi uelli che sono i contorni della cosiddetta Bguerra
freddaC, la uale vide scontrarsi da un lato gli Usa e dallaltro lUrss.In ciascuna delle sfere dinfluenza ogni
superpotenza cercava di imporre un governo o un sistema politico simile al proprio! D in uesto senso che si
stanzia la sovietizzazione del $)*95*E. E uesto processo che fece affermare a /hurchill che lEuropa era
divisa da una Bcortina di ferroC. FarrG 2ruman in uesto contesto accolse lidea del collaboratore George
Hennan il uale aveva proposto una politica di BcontenimentoC rispetto allespansionismo sovietico. 0ece s>
uindi che in ogni stato, anche fuori dalla sua sfera di influenza, si instaurasse un sistema politico
anticomunista. Iuesta linea, denominata Bdottrina 2rumanC, prese corpo gi# nel $)*; in Grecia, immersa in
una guerra civile tra comunisti e filo monarchiciJconservatori. Infatti, dopo il disimpegno della Gran
+retagna gli Usa intervennero a sfavore dei comunisti. (ello stesso anno, $)*;, il presidente 2ruman
dichiar" che gli Usa avrebbero continuato a fronteggiare il comunismo tramite degli aiuti ai governi messi in
difficolt# davanti allavanzata comunista. 0u cos> che nacue il piano ?arshall, che prende il nome dal
segretario George ?arshall, la cui denominazione ufficiale era European recoverG program 7Erp%. 2ale
programma prevedeva lerogazione di prestiti con bassi tassi dinteresse o addirittura la concessione di aiuti
in forma gratuita. A coronamento del piano ?arshall, fu firmato, sempre nel $)*;, un accordo commerciale,
il General agreement on tariffs and trade 7Gatt%, che impegnava i paesi aderenti a mantenere i dazi
commerciali bassi e a costituire una vasta area di libero scambio multilaterale, di fatto egemonizzata dalla
macchina statunitense.
La gestione dei fondi del piano ?arshall rese necessaria la formazione di alcuni organi per la cooperazione
economica! l6ece 7organizzazione europea per la cooperazione economica% e lEca 7Economic cooperation
administration% ai uali i paesi europei rivolgevano le loro richieste. La conseguenza maggiore di tale
politica di cooperazione fu lintegrazione della Gran +retagna nelle uestioni europee e soprattutto la rapida
ricostruzione delleconomia tedesca. Inoltre venne oltrepassata la rivalit# franco5tedesca! fu infatti attorno
allasse franco5tedesco che si venne a creare la prima organizzazione in tal senso! la /omunit# europea del
carbone e dellacciaio. 2ale organizzazione fu il nucleo dei successivi accordi presi dagli stati europei con il
trattato di 4oma 7$)8;% per la creazione del ?ercato comune europeo.
La politica di sovietizzazione sovietica ha inizio negli anni $)*95*) in :olonia, /ecoslovacchia, Ungheria,
+ulgaria e 4omania. In tal modo lUrss institu> al posto dei vecchi governi dei governi autoritari controllati
da alcuni organi comunisti locali. Lunica a salvarsi da tale opera fu la Iugoslavia, paese in cui la lotta
partigiana guidata da 2ito port" alla formazione di uno stato socialista estraneo al governo sovietico. (el
$)*8 fu proclamata infatti la 4epubblica federativa iugoslava. Il paese uindi fu preso in mano da 2ito stesso
che cerc" di costruire un originale modello di socialismo che rifiutava totalmente il modello sovietico
comunista e si dirigeva verso lautogestione economica. (ellEuropa occidentale, fu di centrale importanza
la presenza degli 3tati Uniti.
Leuilibrio bipolare europeo dovette superare, come abbiamo visto per la Grecia nel $)*;, diverse
difficolt#. Iueste si ripresentarono nel $)*E5*) a +erlino, uando le truppe sovietiche chiusero le vie
daccesso alla citt# per costringere le forze anglo5americane ad abbandonare la parte ovest. In uesta
occasione la guerra BfreddaC rischi" di diventare BcaldaC! un ponte aereo organizzato dagli occidentali per
rifornire le popolazioni intrappolare allinterno del blocco sovietico fece fallire latto di aggressione del
governo di ?osca. In tale occasione gli americani pensarono bene, nellaprile $)*), di promuovere una
nuova alleanza militare, la (ato che impegnava i paesi firmatari alla difesa reciproca e ad accettare la
protezione militare americana.
Le tensioni tra le due superpotenze si fanno sempre pi intense! negli Usa la pressione delle correnti pi
conservatrici, dette BmaccartisteC, dal nome del senatore ?c/arthG, port" alla promulgazione di una serie di
misure restrittive dellattivit# sindacale e politica. :rese corpo cos> una campagna intimidatoria nei confronti
degli esponenti dei partiti di sinistra e della cultura di orientamento marKista. LUrss fece lo stesso, ma verso
ogni forma di politica socialista.