Sei sulla pagina 1di 7

Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10

Ontologia dell'esistenza.
Riepilogo dellottava e della nona lezione
[13-20 maggio 2010].
1.
stato proposto, per riprendere le fila del discorso e
portarlo pi efficacemente alla conclusione un riepilogo
scematico dell!intero corso, lezione per lezione"
#i si $ soffermati con un po! pi di attenzione sulla nona
lezione, nella %uale il prof" &panio a approfondito e allargato
l!orizzonte del corso, concentrando l!attenzione sull!ontologia di
'ietzsce e di (entile e sull!interpretazione ce di esse a
proposto &e)erino, considerandole come la punta di diamante del
nicilismo occidentale, come il punto oltre il %uale il nicilismo
non pu* andare"
Il pensiero di +egel $ stato indicato come il culmine della
metafisica greca, almeno per %uel ce riguarda il tentati)o di
rendere ragione del di)enire mettendolo in relazione
all!immuta,ile- dall!ac%ua di .alete all!idea di +egel il di)enire $
)isto come un ce di contraddittorio - ossia di impossi,ile - a
meno ce non lo si metta in relazione con l!immuta,ile" /opo
+egel il pensiero filosofico tende progressi)amente, con sempre
maggiore radicalit0 e consape)olezza, a distruggere tutto ci* ce
eccede la dimensione temporale, di)eniente degli essenti" 1lla
distruzione degli immuta,ili si accompagna la consape)olezza
della impossi,ilit0 di una conoscenza assolutamente )era
2epistemica3- al )enir meno dell!oggetto 2l!immuta,ile3 si
accompagna il )enir meno della conoscenza 2epistemica3
dell!oggetto stesso"
4a filosofia $ destinata a distruggere %uegli immuta,ili ce
essa stessa a e)ocato per rendere ragione del di)enire, e ce si
sono ri)elati, in)ece, non solo incapaci di produrre
epistemicamente %uella 5ragione6, ma destinati ad entrare in
conflitto con il di)enire a stesso, a rendere impensa,ile e
impossi,ile %uel di)enire ce si presenta per*, agli occi
dell!Occidente, come l!e)idenza originaria 2e perci* come un ce
di assolutamente innega,ile3"
4a distruzione degli immuta,ili conduce al riconoscimento
del carattere originario della temporalit0 e del di)enire 2e, in
modo complementare, alla consape)olezza, da parte della
filosofia, della propria incapacit0, dell!impossi,ilit0 di proporsi
come progetto metafisico ed epistemico3- l!eterno rende
impossi,ile il di)eniente 2ossia l!oscillazione dell!essente tra
l!essere e il non essere37 ma il di)enire $ e)idente7 ergo- l!eterno
de)e cedere, de)e essere progressi)amente 5riformato6, facendo
s8 ce esso si a))icini il pi possi,ile alla dimensione della
temporalit0, sino a coincidere senza residui con essa 2un
processo, %uesto, ce )a da +egel 9l!eterno $ la storia: a
'ietzsce 9l!essere $ di)enire: e ce prosegue nell!intero s)iluppo
del pensiero post-nietzsceano3- ;<uesta distruzione degli
immuta,ili ce $ il tratto comune all!intera filosofia
contemporanea non $ una semplice )olont0 di negazione, un
astratto e ar,itrario scetticismo 2=3, perc> la filosofia
contemporanea a))erte, in modi molto di)ersi ma ance
1
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
complementari, ce il di)enire sare,,e impensa,ile se
l!immuta,ile esistesse? 2@" &e)erino, Oltre il linguaggio, Ailano,
1delpi, 199B, pp" CC-CD3" 'on si tratta cio$ di un 5semplice6
scetticismo ma di un 5destino6- del destino della filosofia, la %uale
si adegua alla 5realt06 del di)enire, alla sua ;suprema e
indiscuti,ile e)idenza? 2ivi, p" CD3"
'el pensiero di 'ietzsce e (entile di)entano esplicite le
ragioni di %uella incompati,ilit0 tra l!immuta,ile e il di)eniente
ce ;$ il tratto caratteristico del pensiero contemporaneo ce
accomuna le posizioni filosofice apparentemente pi disparate?
2ivi, p" C93" Il loro pensiero )a letto contestualmente, perc> le
loro posizioni si completano reciprocamente- la ;logica di fondo
delle loro indagini?, al di l0 della distanza ce, a prima )ista, le
separa, $ la stessa 2ivi, p" C93- si tratta in entram,i i casi di
a,,andonare la 5logica6 dell!immuta,ile 2ossia del rendere
ragione del di)enire3 e di accogliere la logica del di)eniente" In
%uesto senso, al di l0 delle apparenze e delle diciarazioni
esplicite, non solo %uello di (entile, ma ance %uello di 'ietzsce
)a ricondotto a +egel- la ;struttura concettuale? di cui 'ietzsce
si ser)e per affermare il di)enire, ripropone in effetti %uella
egeliana, almeno nella misura in cui l!idealismo interpreta il
logos come storia, ossia come di)enire"
'el paragrafo EFC della Gaia scienza, ad esempio,
'ietzsce scri)e ce +egel ;tagli* corto con tutte le consuetudini
e i )izi della logica, allorc> os* insegnare ce i concetti di specie
si s)iluppano luno dallaltro7 con %uesta proposizione gli spiriti in
@uropa furono preformati per l!ultimo grande mo)imento
scientifico- il darGinismo perc> senza +egel non ci sare,,e
/arGin" #!$ in %uesta inno)azione egeliana, ce a portato per
la prima )olta nella scienza il decisi)o concetto di 5s)olgimento6,
%ualcosa di tedescoH &8, senza alcun du,,io 2=3" 'oi .edesci
siamo egeliani, ance se un +egel non fosse mai esistito, in
%uanto noi 2=3 attri,uiamo per istinto al di)enire, allo
s)olgimento un senso pi profondo e un pi ricco )alore a tutto
%uanto 5$6 crediamo a stento alla giustificazione del concetto di
5essere67 ed egualmente, in %uanto non siamo propensi a
concedere alla nostra logica umana ce sia la logica in s>, l!unico
tipo di logica? 2trad" ital" 1delpi, p" BIC3"
'ella Scienza della logica +egel descri)e il di)enire come il
mo)imento ce consiste nell!;immediato sparire? dell!essere nel
nulla 2Scienza della logica, trad" ital", Roma-Jari, 4aterza, p" C13
e del nulla nell!essere 2;il di)enire importa ce il nulla non resti
nulla, ma passi nel suo altro, nell!essere?, p" CB7 ;n> l!essere n>
il nulla son %ualcosa di )ero, ma la loro )erit0 $ solo il di)enire?,
p" DK7 ;Il di)enire $ l!insepara,ilit0 dell!essere e del nulla?, p"
9D3" Lrendere sul serio l!esistenza 2'ietzsce3, prendere sul serio
la storia 2(entile3 significa non tollerare altro essere ce non sia il
di)enire, il farsi di un essere ce non tollera alcuna stasi, alcun
momento di 5calma6 2e in %uesto senso 'ietzsce e (entile
oltrepassano la posizione di +egel, per il %uale ;Il di)enire $ una
sfrenata in%uietudine, ce precipita in un resultato calmo?, p" 993
ce, come tale, sare,,e un limite all!irre%uietezza del di)enire
stesso- $ solo %uando il di)enire dimentica s> stesso ce
2
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
possiamo a)ere di fronte 2credere di a)ere di fronte3 la realt0
come %ualcosa ce esiste in s> 2o come un 5risultato calmo63" Aa
proprio %uesta fede 2la fede nella 5realt06 delle cose3 $ ci* ce,
per 'ietzsce come per (entile, la filosofia de)e mettere
radicalmente in discussione, recuperando il senso della originaria
creati)it0 del di)enire ce si agita al di l0 di %ualsiasi 5rimedio6
ce gli uomini a,,iano approntato per difendersi
dall!impre)edi,ilit0 del di)enire stesso e dal dolore ce ad esso si
accompagna ine)ita,ilmente"
2. .
'ell!interpretazione ce &e)erino propone dello s)iluppo
della filosofia e della storia dell!Occidente, ;4a filosofia greca dice
%ualcosa di mai udito lungo la storia dell!uomo" @ lo dice una )olta
per tutte" /ice ce le cose oscillano tra l!essere e il niente? 2La
tendenza fondamentale del nostro tempo, Ailano, 1delpi, p"
1IC3" 4o dice, inoltre, parlando per la prima )olta del niente come
dell!assolutamente negati)o- _e_oq_e_ooeoq, come
scri)e Llatone nel Simposio 2KCD d3- l!assoluto non essere"
1ffermando ce le cose oscillano tra l!essere e il niente
2assoluto3, la filosofia greca non enuncia una propriet0 tra le altre
delle cose ce a,itano il mondo, ma ne enuncia la loro stessa
essenza- ;@ appunto per %uesta loro relazione all!essere e al
niente le cose sono ciamate dai (reci 5enti6, eoq_o? 2ivi, p"
1IC3- ente $, da Llatone in a)anti, ci* ce oscilla tra l!essere e il
niente 2Llatone, lo si $ gi0 ricordato, per indicare %uesta
oscillazione utilizza il )er,o ooo.e_xooq- ossia cos8
interpreta &e)erino afferma ce le cose, gli enti, sono ;un
5di,attersi6 2oxooq3 5tra6 2oo3 5l!uno e l!altro6
2oo.e_xo3, ossia tra l!essere e il niente? 2ivi, p" 1IC3"
4a filosofia greca e la tradizione metafisica occidentale non
negano affatto l!esistenza dell!immuta,ile e dell!eterno- non tutti
gli enti 5oscillano6 tra l!essere e il niente7 alcuni di essi
attri,uiscono il carattere dell!eternit0 a %uesto o a %uell!ente
2all!idea, a /io=3, ma non gliela attri,uiscono in quanto esso $ un
ente, ,ens8 in %uanto ;$ un certo ente, di)erso dagli altri,
pri)ilegiato rispetto agli altri" &e infatti si affermasse ce /io $
eterno e immuta,ile perch un ente, l!eternit0 e l!immuta,ilit0
do)re,,ero essere affermate di ogni ente" #i* significa ce, per la
tradizione e poi per tutto il pensiero occidentale -, lente in
quanto ente 2=3 pu* non essere, pu* oscillare tra l!essere e il
niente? 2ivi, p" 1ID3-
;Ler la filosofia greca, una cosa, in %uanto tale, $ ci* ce diviene,
ossia )iene dal suo essere stata niente e torna nel suo esser
niente, oscilla tra essere e niente" #ontrariamente a %uanto si
continua a ripetere, Llatone $ innanzitutto l!e)ocatore e il
guardiano del di)enire, cio$ della categoria dominante della cultura
moderna e soprattutto contemporanea? 2ivi, p" 1ID3"
4a filosofia contemporanea comprende ce
;(li immuta,ili rendono impossi,ile il di)enire ce )orre,,ero
regolare7 e d!altra parte il di)enire 2l!oscillazione tra l!essere e il
niente3 $ ci* ce l!Occidente originariamente vuole giacc> solo
3
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
)olendo ce l!andare nell!essere e nel niente esista, la )olont0 di
potenza pu* proporsi di esercitare il dominio estremo, ce assegna
le cose all!essere e al niente" #i* significa ce, nella storia
dell!Occidente, la )isione del di)enire $ destinata a distruggere la
pre)isione costituita dalla )olont0 di 5)erit06, cio$ dalla filosofia
2=3" 4a )olont0 di potenza, ce )uole ce la )isione del di)enire
esista, $ destinata a distruggere %uelle forme di )olont0 di potenza
2=3, in cui il niente, da cui si )uole ce le cose )engano, $
trasformato in un essente? 2ivi, p" FD3"
'el discorso di &e)erino, ;Il senso greco dell!ente $ cio$ il
nichilismo nel suo significato pi nascosto e radicale" 1ppunto per
%uesto si de)e dire ce l!Occidente $ la storia del nicilismo? 2ivi,
p" 1I93" stata proposta, perci*, %ualce considerazione intorno
al significato di nichilismo, a partire da Padri e figli di .urgene) [il
%uale sostene)a di essere stato l!in)entore del termine nichilista"
#fr" le sue Memorie letterarie, a cura di @" /amiani, Mirenze,
Lassigli, 199B, pp" BDK-BDF- ;/ella parola da me creata-
5nicilista6, si sono a))alsi allora molti altri i %uali non
attende)ano ce l!occasione, il pretesto per arrestare il
mo)imento da cui era trascinata la societ0 russa?], un romanzo
del 1DIB nel %uale il 5nicilista6 )iene descritto come colui il %uale
;si pone di fronte a ogni cosa con un atteggiamento critico?,
;non s!incina da)anti all!autorit0 di nessuno e non accetta
nessun principio cui tutti o,,ediscono?" un negatore e un
contestatore ce, a forza di cancellare e negare, perde ogni punto
di riferimento consolidato ed $ costretto a )i)ere nel nulla"
#i si $ soffermati sul senso del nicilismo in 'ietzsce e
+eidegger"
In un frammento di 'ietzsce ce risale all!in)erno 1DDF-
1DDI si dice ce ;Il nicilismo $ alle porte- da do)e ci )iene
costui, il pi sinistro fra tutti gli ospitiH?"
<uesta la traduzione ce )iene proposta nelle Opere di
!riedrich "ietzsche edite da 1delpi 2Opere, NIII,1, pp" 11B sgg",
fr" B 91BC:3" 1ltri traducono ;il pi inquietante? 2(alim,erti e
Nolpi, per esempio" (alim,erti a anzi utilizzato %uesta
espressione come titolo del suo ultimo li,ro, uscito poci anni fa-
Lospite inquietante# $l nichilismo e i giovani, Ailano, Meltrinelli,
B00C3" Il testo di 'ietzsce dice ;Goer Oommt uns dieser
unheimlichste aller (PsteH? 2%ritische Studienausga&e, )ol" 1B, p"
1BF3" 'eimlich 2di cui un(heimlich sem,ra essere la negazione-
un a per lo pi, in funzione di prefisso, un )alore negati)o, un
po! come capita con l!opri)ati)o nella lingua greca3 significa-
;segreto, nascosto, clandestino, furti)o, occulto, mascerato?, e
cos8 )ia" Il nicilismo $ l!ospite pi in%uietante e pi sinistro" @
%uesto ospite non si presenta di soppiatto, ma ,ussa alla nostra
porta senza indossare mascere, senza dissimulare il proprio
essere" 1 renderlo 5sinistro6 $ anzitutto la minaccia di espropriarci
della nostra casa 2'eim3, di esiliarci dalla nostra patria 2'eimat3,
di pri)arci di ogni punto di riferimento 2cfr" il Q 1BF de La gaia
scienza, in Opere di !riedrich "ietzsche, Ailano, 1delpi, N,B, pp"
1F0-1FB3-
;"ichilismo- manca il fine7 manca la risposta al 5perc>H67 ce
cosa significa nicilismoH che i valori supremi si svalorizzano?
4
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
2)olont* di potenza, fr" BC, p" CK della trad" ital" Aimesis7 fr" 99EF:
dell!edizione #olli-Aontinari3"
&i tratta per 'ietzsce di un fenomeno ;am,iguo?, ce pu*
presentarsi tanto sotto il segno dell!attivit* %uanto sotto %uello
della passivit*- il nichilismo attivo, scri)e 'ietzsce, $ un ;segno
della cresciuta potenza dello spirito?7 il nichilismo passivo, in)ece,
$ costituito dal ;declino e regresso della potenza dello spirito?
2ivi, p" CF3" 1 sottendere entram,e le )alenze del nicilismo c!$
un presupposto fondamentale, ce 'ietzsce-
;#e non ci sia una )erit07 ce non ci sia una costituzione
assoluta delle cose, una 5cosa in s>67 - ci+ stesso un
nichilismo, $ anzi il nichilismo estremo" @sso ripone il valore
delle cose proprio nel fatto ce a tale )alore non corrisponda
n> a,,ia corrisposto nessuna realt0, ma solo un sintomo di
forza da parte di ci pone il )alore, una semplificazione ai fini
della vita? 2ivi, p" CI3"
A1R.I' +@I/@((@R ritiene insufficiente l!approccio
nietsceano al pro,lema del nicilismo" In $ntroduzione alla
metafisica, scri)e ce ;il )ero nicilismo? $ ;all!opera?
;l0 do)e si rimane attaccati all!essente consueto, do)e si pensa
ce sia sufficiente assumere l!essente, com!$ stato fatto fino ad
oggi, come essente puro e semplice" #i* significa respingere la
domanda sull!essere e trattare l!essere come un nulla 2=3" Il
nicilismo $ %uesto occuparsi soltanto dell!essente dimenticando
l!essere" il nicilismo cos8 inteso, e soltanto %uesto, il
fondamento di %uel nicilismo ce 'ietzsce a messo in e)idenza
nel primo li,ro della )olont* di potenza? 2A" +eidegger,
$ntroduzione alla metafisica, trad" ital", Ailano, Aursia, 19CB, p"
B0C3"
@ ce
;1lla domanda concernente l!essenza dell!essere si tro)a
intimamente connessa la domanda su ci sia l!uomo? 2A"
+eidegger, $ntroduzione alla metafisica, trad" ital", Ailano, Aursia,
19CB, p" B093"
Rna connessione non estrinseca-
;4a determinazione dell!essenza dell!uomo ce %ui si riciede non
$ %uella 2=3 propria di una antropologia pri)a di ,ase la %uale, in
fondo, ci rappresenta l!uomo nello stesso modo con cui la zoologia
rappresenta gli animali" 4a domanda sull!essere dell!uomo risulta
ora determinata unicamente, nella sua direzione e nella sua
portata, in ,ase alla domanda sull!essere" 4!essenza dell!uomo
riciede di )enir compresa e fondata all!interno della pro,lematica
dell!essere? 2A" +eidegger, $ntroduzione alla metafisica, trad" ital",
Ailano, Aursia, 19CB, p" B093"
3.
'ell!ontologia di &e)erino nichilismo significa pensare ce le
cose, in quanto cose, sono niente, ossia ce il non-niente $
niente" @ precisamente %uesto pensiero fondamentale $ %uello
ce guida l!intera )icenda della ci)ilt0 occidentale, consentendole
di pensare al di)enire come un processo in cui gli enti escono dal
niente e )i ritornano e in cui, di conseguenza, gli enti possono
essere pensati come ci* ce pu* essere prodotto e distrutto e, per
5
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
%uel tanto ce si mantengono nell!essere, come ci* ce pu*
essere controllato, manipolato, orientato in un modo piuttosto ce
in un altro7 ossia ce consente di pensare agli enti e al loro
di)enire come a ci* ce $ disponi,ile alla )olont0 di potenza
perc> interpretato come oscillazione tra l!essere e il non essere"
In 'ietzsce il filosofo ce meglio si rende conto della
incompati,ilit0 tra la 2presunta3 e)idenza del di)enire e la
2presunta3 incontro)erti,ilit0 dell!epistme - il crepuscolo degli
idoli e l!annuncio della morte di /io pongono le condizioni affinc>
il di)enire possa coincidere senza residui con l!essere, affinc> il
di)enire occupi tutto lo spazio disponi,ile" 4a morte di /io, la fine
di tutti i )alori e di tutti gli assoluti, detto altrimenti, non
costituisce un fenomeno di pura e semplice negazione, ma si
configura piuttosto come un fenomeno di transizione ce conduce
all!affermazione del di)enire come unica dimensione dell!essere"
4a dottrina dell!eterno ritorno, consentendo alla )olont0 di
;)olere ance all!indietro? e di smuo)ere il ;macigno? del 5cos8
fu6, il macigno del passato, consente di pensare al di)enire come
pri)o di ogni limite, di ogni ostacolo- la )olont0, )olendo l!eterno
ritorno, si riconcilia con il tempo e supera ogni ostacolo ce
pretenda frenarla, ance l!ostacolo costituito da un passato
all!apparenza immodifica,ile, impermea,ile all!azione della
)olont0- ;la )olont0 creatrice 9=:, negando ogni eterno e dun%ue
ance l!eternit0 del passato sancita dalla morte, a))erte la propria
potenza sul passato, e la necessit0 ce il proprio andare in a)anti
sia un andare a ritroso, e dun%ue la circolarit0 del di)enire ce
5ammazza ance la morte6, perc> dopo ogni morte tutto ritorna,
5da capo6? 9Lanello del ritorno, p" B11:"
&e)erino, nella sua interpretazione di 'ietzsce, distingue
la figura dell!eterno ritorno dell!uguale dalle altre forme di eternit0
2e dalle altre forme di eterno ritorno3 ce si sono
aggiunte/contrapposte al di)enire" 1nzitutto )a detto ce $
;proprio per escludere ogni eterno? ce ;il di)enire implica
l!eterno ritorno?, mentre ;le forme tradizionali dell!eterno ritorno
sono introdotte con lintento di determinare la configurazione
dell!@ssere eterno in cui si pensa ce il di)enire sia inscritto? 9ivi,
, p" K1K:"
#iononostante, non si pu* negare ce ance l!eterno ritorno
di tutte le cose sia un eterno-
4a negazione pi radicale di ogni eterno implica necessariamente
l!affermazione dell!eterno" Il di)enire implica necessariamente il
non di)enire, cio$ la negazione di se stesso" <uesto significa ce il
di)enire $ un concetto in se stesso contraddittorio" Implicando
l!eterno essendo, esso, eternit0 -, $ un concetto ce implica la
negazione di %uella differenza tra essere e nulla ce costituisce la
struttura originaria del pensiero dell!Occidente e ce nel suo
significato compiuto riciede ce %ualcosa non sia il proprio altro"
4a struttura originaria dell!Occidente, la sua suprema e)idenza, $
negazione di se stessa 9ivi, p" K1K:"
In %uesto senso l!eterno ritorno dell!uguale, come
%ualun%ue altra configurazione dell!eterno, in %uanto ;anticipa e
presta,ilisce la totalit0 del futuro?, ;)anifica il di)enire?7 anzi, lo
fa ;in modo ancora pi radicale dell!eternit0 di /io, perc> ce
6
Ontologia dell'esistenza Riepilogo I/9-10
/io esista $ l!illusione fondamentale del pensiero metafisico7 ma
ce l!eterno ritorno esista $ una necessit0 inderoga,ile, riciesta
dall!essenza stessa del di)enire? 9ivi, p" K1K:"
#i* significa ce, poic> ;la fede nel di)enire $ la fede
stessa nella li,ert0 e nella creati)it0 del )olere? 9ivi, p" K1F:,
;di)enire, li,ert0, creazione, caso sono, in se stessi e in %uanto
tali 9e necessariamente:, rispetti)amente, non-di)enire, non-
li,ert0, non-creazione, non-caso- appunto perc> sono, in se
stessi e in %uanto tali, eterno ritorno di tutte le cose eterno
ritorno del modo in cui il di)enire, la li,ert0, la creazione, il caso
esistono? 9ivi, p" K1F:"
'ietzsce il %uale pure porta alla luce tutto %uesto - non
si tende conto di %uesta contraddittoriet0 radicale tutta)ia non $
consape)ole-
una ,arriera gli impedisce di scorgere la contraddizione a,issale, la
follia estrema di ci* ce ance per lui $ in)ece l!e)idenza suprema"
4a ,arriera $ la stessa radicalit0 con cui il pensiero di 'ietzsce
nega ogni eterno 9=:" 4a radicalit0 della direzione antimetafisica
del pensiero di 'ietzsce $ la ,arriera ce gli impedisce di scorgere
ce la necessit0 dell!eterno ritorno, ce scaturisce necessariamente
dal caso in %uanto tale, ed $ il respiro stesso del caso, scalza il
terreno stesso da cui essa pro)iene 9ivi, pp" K1F-K1I:"
/etto altrimenti, ci* di fronte a cui 'ietzsce indietreggia
2impedendosi in tal modo di scorgere la contraddittoriet0 di fondo
del suo discorso intorno all!eterno ritorno3 $
<ualcosa di ,en pi terri,ile del 5peso6 ce in %uel pensiero
de)e costituire per l!6uomo6- indietreggia di fronte al crollo
del sistema di riferimento dell!intera ci)ilt0 occidentale 9ivi,
p" K1I:"
Aa ecco la domanda conclusi)a se la fede nel di)enire
fosse un erroreH &e tutto ci* ce $ come afferma &e)erino
fosse immuta,ile 2con ,uona pace delle nostre fedi, delle nostre
con)inzioni, delle presunte e)idenze sulla ,ase delle %uali
orientiamo il nostro fare e il nostro pensare3H &ono domande ce
ciamano in causa il senso stesso del nostro essere nel mondo e il
senso di %uel particolare 5essente6 ce ciamiamo l!essere
umano" #omprendere noi stessi impone ce ci poniamo domande
di %uesta portata, ance se la risposta ad esse pu* essere difficile
da formulare o magari riciedere un tempo insopporta,ilmente
lungo" #ome a scritto Aartin +eidegger, da un lato ;il sapere
espressamente spingersi, nel porre la domanda sull!essere, fino ai
limiti del nulla, includendolo in tale domanda, costituisce il primo
passo, il solo fecondo, per un reale superamento del nicilismo?
2$ntroduzione alla metafisica, op" cit", p" B0C37 dall!altro ;alla
domanda concernente l!essenza dell!essere si tro)a intimamente
connessa la domanda su ci sia l!uomo? 2ivi, p" B0937 dall!altro
ancora e infine - ;saper interrogare significa saper attendere,
ance tutta una )ita? 2ivi, p" B103, perc> ;l!essenziale $ il tempo
opportuno, ossia il momento giusto e la de,ita perse)eranza?
2ivi, p" B113"
7