Sei sulla pagina 1di 11

I biotipi in Iridologia - Iridologia biotipologica ed educazione

di Daniele Lo Rito
Spesso come genitori cerchiamo di sapere se le scelte che facciamo per i nostri figli siano giuste oppure sbagliate.
Le perplessit ci inducono a rivedere le nostre posizioni, il nostro metodo educativo. Mille perch assalgono la mente nel
dubbio di una decisione, nel dubbio di un rimprovero. Cercando di svelare larcano mistero delleducatore giusto per i
propri figli, ci lasciamo andare nella speranza di una buona scelta, di essere nel giusto, nel desiderio di aver fatto il
massimo che potevamo.
Conoscendo le asperit e la difficile arte delleducare, come possiamo utilizzare liridologia al fine di comprendere pi
profondamente le esigenze dei figli e le attitudini di noi genitori?
Ci pu insegnare quali sono le qualit emotive insite nei figli?
Possiamo comprendere le loro attitudini?
Avendo scelto di essere degli educatori, degli insegnanti come pu liridologia aiutarci nel compito quotidiano e nel
comprendere le modalit di approccio che ogni individuo desidera di pi o gli sia pi consono.
Molte volte usiamo un metodo educativo provato da decenni di insegnamento al fine di ottenere il massimo dai nostri
allievi.
Tuttavia sappiamo che ci sono dei ragazzi che hanno delle difficolt nello stare fermi, seduti al proprio posto.
Sono irruenti e sempre in movimento, guardano fuori dalla finestra e sembrano assenti, rapiti dal mondo esterno.
Fanno cadere costantemente la penna, la matita, il temperino o la gomma. Muovono incessantemente le gambe quasi non
riuscissero a fermarle.
Tutto in loro in perpetuo movimento. Il loro rendimento molto scarso e noi ci arrabbiamo perch lallievo non riesce a
seguire il calcolo matematico che abbiamo scritto sulla lavagna o perch non risponde alla domanda di geografia o di
italiano.
Cercheremo di descrivere brevemente i 4 biotipi fondamentali che incontriamo nello studio delliride. Naturalmente vi
sono i tipi misti che presentano caratteristiche appartenenti a pi di un gruppo.
Limportante comprendere quale biotipo fondamentale anima il nostro essere o quello dei nostri figli.
Possiamo vedere i quattro biotipi fondamentali: cinestetico, mentale, emotivo, estremo.

BIOTIPO CINESTETICO



Biotipo cinestetico -Fiume. Iride sinistra

Nel biotipo cinestetico le fibre delliride sono pi o meno ravvicinate, non sono presenti dei pigmenti, delle macchie. Non
vi sono le lacune, per cui la trama delliride appare compatta e priva di macchie.
Nelle iridi scure, marroni sono presenti dei raggi solari, non vi sono dei cedimenti strutturali o delle lacune.
Il flusso di energia ondulante in modo equilibrato.
Et dellInfanzia
Il bambino riceve ed impara mediante il tatto e il contatto, deve usare le mani per percepire il mondo. Sar un ragazzo che
ama il contatto fisico, desidera toccare e manipolare la terra, gli oggetti, creare con le mani, costruire con i Lego delle
meravigliose costruzioni.
Impara facendo le cose, imitando gli altri attraverso lazione, la costruzione e lopera delle mani.
Le persone con queste caratteristiche facilmente entrano in empatia con gli altri e questi si sentono subito a casa loro, fino
ad arrivare alla pi intima confidenza.
Riescono a trasferire la loro energia interiore con facilit e a motivare le persone con cui parlano. Sono molto recettive
ed entrano in contatto con facilit con gli altri. Si pu dire che emanano simpatia.
Sono degli ottimi mediatori, capaci di riunire gli estremi o ci che sembra a prima vista in opposizione.
Riescono ad accomodare le situazioni pi difficili con estrema facilit dimostrando che hanno i piedi per terra, riuscendo
a far notare i punti positivi e costruttivi che hanno le varie posizioni.
Sono disponibili verso gli altri, disposti sempre a servire.
A scuola sono delle persone che vengono cercate da tutti, si pu chiedere loro con estrema tranquillit di eseguire un
compito, una missione di pace o di armonizzare delle situazioni difficili tra i compagni di studio.
Quando sono ancora nella scuola materna sono degli ottimi plasmatori di argilla, creano con estrema facilit qualsiasi
animale. Hanno sempre in mano qualcosa, un pezzo di gomma, un pezzo di carta o una matita, ecc
Per gli insegnanti:
sono dei bambini che si devono educare attraverso il tatto, il contatto, il plasmare gli oggetti pi strani: dallargilla, al
legno, alla cera. Hanno una naturale tendenza creativa espressa attraverso luso delle loro mani.
Non si deve dimenticare che per loro importante il costruire e il creare.
Et dellAdolescenza
Sono delle persone che cercano una loro posizione, una realt stabile, dove ritrovino il concetto della fermezza, del
pragmatismo.
Devono capire la dimensione del proprio corpo, la cercano costantemente, assaporando il limite, il confine dellesperienza
per comprendere fino a dove possono espandersi senza avere dei danni secondari.
Sono molto sensibili, empatici, disponibili e di sostegno.
Disponibili verso i propri compagni, pronti ad aiutarli se si sentono interiormente sicuri e stabili. Sono dei ragazzi
che devono sentire la presenza dellaltro, del genitore, dellinsegnante soprattutto attraverso il gesto e il contatto.
Se riescono a nutrirsi del principio dellaccettazione, diventano delle persone che sono ricercate dai compagni, dai
coetanei per ricevere le loro confidenze pi intime, divenendo la fonte di consiglio e di aiuto per tutti.
Hanno questa grande dote di armonizzare, di sciogliere con un consiglio le asperit della vita pur essendo ancora
giovani.
I genitori devono dare loro lesempio reale pi che il principio, la regola teorica. Il comportamento e la modalit di
reazione sono gli esempi pi educativi per il giovane cinestetico.
Spesso questi giovani sono molto disponibili per gli altri, le loro attenzioni sono rivolte pi al mondo esteriore, a quello
fuori delle mura di casa.
Affaccendati e preoccupati pi per gli altri che per se stessi.

BIOTIPO MENTALE


Biotipo mentale - Gioiello. Iride sinistra
Nel biotipo mentale le fibre delliride sono pi o meno regolari e compatte, ci che lo differenzia dagli altri biotipi la
presenza di pigmenti, di discromie, di macchie disposte pi o meno diffusamente sulla trama delliride. Sono assenti le
cripte e le lacune.
Il flusso dellenergia a punta, quasi vivesse un flusso di polarit.
Tende ad immagazzinare, a trattenere lenergia dentro di s.
Et dellInfanzia
Il bambino riceve e impara attraverso lorgano della vista, locchio.
molto attento a ci che succede attorno alla sua persona, difficilmente gli sfugge qualcosa e con altrettanta difficolt
non dimentica.
Scruta il mondo con il senso della vista, possiamo dire che tocca il mondo, gli oggetti con il suo percepire visivo. Impara
ad osservare attentamente il processo dinamico della vita e ne coglie le leggi attraverso losservazione. Non gli serve la
parola o il costruire manualmente, il suo sistema per acquisire informazioni passa attraverso la vista.
Linput informativo prediletto quello dellimmagine visiva e la sua risposta passa sempre attraverso unanalisi logica,
sequenziale e dimostrativa.
La sua funzione razionale, logica spinta al massimo, gi da piccolo chiacchiera e discute come fosse un adulto.
il biotipo analitico, capace di dimostrare ai genitori o allinsegnante che hanno fatto un piccolo errore nella loro
esposizione e riesce a documentarlo, anche razionalmente.
Preciso e ordinato, gli oggetti intorno a lui devono avere la giusta posizione per quello che gli permette let. Sa sempre
dove si trovano i giocattoli o i pezzi dei lego che serviranno per la costruzione. Ladulto, qualche volta pu avere delle
difficolt nel relazionarsi con lui, in quanto si aspetta un bambino e trova un adulto razionale, logico.
Pu essere controllato e difficilmente si lascia andare a manifestazioni emotive esplosive. Tutto sotto controllo, esplode
se vede le cose ingiuste o non corrette. Se gli si fa un torto, uningiustizia pu arrivare alla crisi di collera, soprattutto
quando non sono state rispettate le regole.
Ha delle mete interiori ben precise e sa dove vuole arrivare, difficilmente si fa distrarre lungo il suo percorso. Ha deciso
di volere quel giocattolo, far di tutto per averlo, per acquistarlo. User qualsiasi sistema disponibile, qualsiasi
stratagemma, qualsiasi argomento di persuasione pur di arrivare ad averlo.
Il biotipo mentale un ragazzo che sa usare bene il proprio cervello, lo definiremo un intellettuale, una persona che pu
fare filosofia, che sapr usare bene le parole e la sequenza dimostrativa logica. Il suo discorso fila liscio e non fa una
piega, sar difficile trovare un appiglio per la contestazione.
una persona indipendente, sembra quasi non aver bisogno della carezza, della manifestazione affettiva, del bacio
della buona notte. Anzi qualche volta gli pu dar fastidio.
Tende al dialogo verbale, sempre pronto a discutere, a chiacchierare.
piacevole per un adulto incontrare il biotipo mentale, ma dopo un po ci si stanca perch utilizza la logica e la parola
per manipolare le situazioni o il mondo attorno a lui.
Per gli insegnanti:
sono dei bambini che si devono educare attraverso la percezione visiva, attraverso limmagine. Spesso hanno questa
memoria visiva molto forte, ricordano la figura e la pagina del libro, la posizione sul foglio, se in alto a destra oppure in
basso a sinistra.
Le pareti della classe dovrebbero essere piene di immagini, di fotografie.
Una volta che hanno visto un animale, una fotografia e lhanno associata al giusto nome, quando gli si far vedere
lalbum degli animali sapr rispondere correttamente. Sorge in noi il dubbio che ci si trovi di fronte a un genio, ha solo
una grande memoria visiva.
Il libro ideale per questo bambino deve essere quello dove saranno presenti moltissime immagini, se dovessimo costruire
un libro di geografia per ogni pagina ci dovrebbero essere varie foto della citt, delle campagne, dei fiumi, dei castelli,
delle chiese e una breve descrizione sotto ad ogni foto.
Linsegnante dovr prediligere limmagine, dovr associarla correttamente con il significato, dovr stare attento alla
sequenza logica del suo discorso in quanto potrebbe venire ripreso nel momento della imprecisione o dellerrore.
Et dellAdolescenza
Sono delle persone alla ricerca di vedere chiaro nella vita, cercano di sviluppare la facolt del pensiero, della logica.
Hanno poca fiducia negli altri e mettono la base della loro sicurezza nella razionalit e nelle dimostrazioni sequenziali.
Possono avere dei problemi relazionali con il padre e con la figura della autorit.
Tendono a mettere in discussione le affermazioni, le idee degli altri fino a divenire dei contestatori. Ogni osservazione
diviene fonte di dibattito acceso, combattuto. Questo giovanotto deve avere la possibilit di esprimere le proprie
idee,sentirsi accettato dal mondo. Le sue attitudini saranno dirette allanalisi delle situazioni o dellambiente, potendo
divenire dei biologi, dei ricercatori, degli analisti.
Potranno essere dei bravi insegnanti, che usano la logica e la cerebralit nel loro sistema educativo, saranno esigenti e
prevedibili.

BIOTIPO EMOTIVO


Biotipo emotivo - Fiore. Iride destra
Nel biotipo emotivo le fibre delliride sono aperte a formare delle lacune che possono essere appena accennate oppure
ben evidenti e profonde rispetto alla superficie.
Le forme delle lacune possono essere di vario tipo: a lancetta, a foglia, ad asparago, oppure possono essere aperte o
chiuse. Aperte quando una parte della lacuna non si chiude in se stessa, ma si apre nel tessuto irideo.
Non compaiono le discromie, i pigmenti.
Il flusso di energia ondulatorio e pi accentuato del biotipo cinestetico, la sua energia fluisce dallinterno verso
lesterno (centrifuga).
Et dellInfanzia
Il bambino riceve e impara attraverso ludito e lascolto. sempre attento a ci che si dice, non possiamo permetterci
di dire una cosa e dopo una settimana farne unaltra. Sar l a riprendere il genitore malcapitato facendogli notare che
aveva detto che non si poteva fare o dire quella determinata cosa.
Le orecchie permettono allindividuo di percepire il mondo, di ascoltare e di udire le differenze, di rimanere in allerta
nel caso ci fosse un pericolo.
un bambino molto sensibile alle osservazioni, alle manifestazioni verbali di disappunto, ai rimproveri. Dobbiamo
saper dosare le parole in quanto assumono per lui un peso enorme. Viene ferito con facilit dalle espressioni verbali e
se le ricorder per lungo tempo.
spontaneo e creativo, apre le porte a tutti, invita gli amici a casa per incontrarsi, per giocare o per studiare. Sta bene
in compagnia, anzi assume il ruolo di animatore, pronto allo scherzo, pronto a ravvivare la serata, a trovare qualche
gioco da fare.
una persona fluida nelle sue relazioni, non ha nessuna difficolt ad instaurare nuovi rapporti con persone
sconosciute. Nel suo animo c unenorme apertura verso il mondo, verso il sociale.
estroverso, mutevole nellumore e pu avere dei periodi di tensione o di ansia fino ad arrivare allesaurimento
psicofisico. D molto al mondo, cedendo le sue energie e rimanendone privo nel momento del bisogno per cui pu
cedere improvvisamente anche di fronte alle cose pi banali. Ha la necessit di sentirsi sostenuto da un ideale o da
qualcuno, avere una persona vicino su cui contare nel momento del bisogno.
Per gli insegnanti:
sono dei bambini dalle orecchie grandi, apprendono con facilit attraverso il suono, la parola, la musica. Possono
sembrare distratti o affaccendati in altre mansioni ma il loro organo di senso lorecchio vigile e attento alle
espressioni verbali. Dobbiamo stare attenti a ci che diciamo, le nostre parole devono essere conformi al nostro
operare quotidiano, alla verit, altrimenti un richiamo arriver con sollecitudine.
Il bambino deve essere educato attraverso lascolto, il sentire.
Sono dei bambini che amano farsi raccontare le favole, farsi leggere unavventura, sentire della musica. Possono
studiare benissimo sentendo un disco di musica come sottofondo.
Linsegnante deve stare molto attento nelluso della parola e delleventuale richiamo verbale in classe. Si possono
offendere con facilit e portare rancore per quel rimprovero o per quellespressione inadeguata. Possono diventare dei
contestatori per il giusto motivo o per una ingiustizia non meritata sia verso loro stessi che verso il compagno di
classe.
Et dellAdolescenza
Sempre alla ricerca di uno stato danimo diverso, di percepire una emozione nuova, una sensazione diversa. Alla
ricerca della novit, cambiano con facilit i propri obiettivi o gli ideali, in realt sono alla ricerca di una stabilit, di
una pace e di una serenit interiore. Invece il mondo interiore cambia costantemente, le esperienze sembrano essere
portate da una onda del mare.
una continua evoluzione interiore, si ha la sensazione che siano in un cantiere aperto con linsegna lavori in
corso.
Questa natura emozionale fa s che luomo, ladolescente sia sempre alla ricerca di qualcosa, di un vivere spontaneo,
di una eccitazione, per cui pu essere spinto a fare delle scelte, delle esperienze al di l della normalit.
Hanno bisogno di una guida, di un punto di riferimento per trovare una stabilit.
Possono contestare la societ con una carica emozionale intensa, dirompente e immediata. Possono esplodere con
facilit soprattutto per delle situazioni in cui si sentono emotivamente coinvolti.
La guida la ricercano pi sul padre o sulle figure maschili (nonni, insegnanti ecc) e qualora queste persone non ci
siano si sentono solo, senza nessun aiuto, in balia degli eventi della vita.

BIOTIPO ESTREMO


Biotipo estremo - Shaker. Iride sinistra
Nel biotipo estremo le fibre delliride si presentano pi o meno compatte, la tramatura pu essere diradata con la
presenza di lacune piccole o grandi.
Sono presenti dei pigmenti, delle discromie che possono essere singole o multiple. In realt in questo iride
troviamo la presenza contemporanea di tutti i segni iridei.
Il flusso di energia irregolare, non ha un ritmo di espressione armonico o ondulatorio. un fluire a scatti a volte in
modo apparentemente improvviso e contraddittorio. Pu sembrare violento nella sua manifestazione o apparire
inopportuno, inaspettato. Queste persone danno e ricevono energia, c uno scambio bidirezionale tra linterno e
lesterno.
Et dellInfanzia
Il bambino riceve e impara attraverso il movimento. Sono dei ragazzi che non riescono a stare fermi per pi di un
secondo sulla sedia, difficilmente trascorrono unora seduti tranquilli a leggere, a giocare, a guardare la televisione.
Avranno sempre qualcosa daltro da fare, dovranno prendere una matita nuova, un colore diverso, un giocattolo che
non hanno l accanto.
Stare seduti per mangiare diventa un sacrificio, assaggiano un po di pasta, poi si alzano, corrono nella propria stanza,
prendono un giocattolo e lo portano sul tavolo. Mangiano un altro po di pasta, corrono in salotto a prendere
lorsacchiotto o la bambola che hanno dimenticato sulla poltrona.
un continuo via vai, immaginiamo questa persona come la macchina che si vede alla TV quando il filmato scorre a
velocit accelerata. Sono persone in continuo movimento interiore che si traduce in irrequietezza esteriore. Non
stanno mai fermi!!!
Sono dei bambini dinamici, iperattivi.
A volte i genitori sono veramente esausti nel seguire tutte le attivit del proprio figlio e non vedono lora che arrivi la
sera per potersi riposare un po. Ma tutto questo pura fantasia, perch generalmente c una difficolt
nelladdormentarsi. Per cui il genitore deve stare con lui, raccontargli una storia mentre sta sotto le coperte.
Improvvisamente si alza e prende un altro libro di storielle e vuole sentirne una di diversa. Poi si stanca e desidera
giocare con le costruzioni e cos via...finalmente crolla e si addormenta, ma il sonno irrequieto , agitato, si muove
nel letto, si agita, a volte pu svegliarsi alle due o alle tre di notte.
Questi soggetti hanno bisogno di un punto di equilibrio interiore, lo cercano ma hanno una enorme difficolt nel
trovarlo. Hanno la percezione di non avere un punto di equilibrio, un centro interiore di gravit per cui sono sempre
alla ricerca, sempre in movimento.
Sono degli innovatori, non tollerano la stagnazione sociale, per cui lottano per cambiare, per modificare ci che
giudicano fermo e stantio.
A volte queste persone possono essere dei veri geni o inventori, un po strani nel loro comportamento, ma
estremamente intelligenti nel cogliere le possibili novit, le intuizioni da rendere oggettive.
Possiamo vederli girovagare nella loro stanza, adibita a piccolo laboratorio, oppure nel garage, dove hanno costruito
unofficina. Presi dalla loro idea creativa e dal desiderio di realizzarla velocemente.
Saranno ostinati nel perseguire ci che hanno pensato di fare , tenaci nel raggiungere la meta finale, il risultato.
Cercheranno di superare tutti gli ostacoli che gli si porranno di fronte nella realizzazione del loro progetto, questo sia
mediante la volont ostinata che attraverso lintuizione, dote che posseggono e di cui sono ricchi.
Anche se sembrano dei contestatori e degli estremisti nel loro modo di fare, in realt sono delle persone leali e sincere.
Sentono che il mondo statico e fermo non fatto per loro, per cui desiderano modificarlo, rendendolo pi dinamico e
vivo. Il cambiamento insito nel loro modo di essere, nella loro concezione di vita.
Per linsegnante:
lirrequieto della classe, lalunno che non si riesce a tenere seduto sulla sedia per pi di dieci minuti. Guarda fuori
dalla finestra, poi si distrae facendo cadere la gomma, si gira per parlare con il compagno, si alza per andare al bagno,
apre la cartella per prendere un foglio, ecc
Il movimento continuo delle gambe, lalzarsi e il sedersi, il girarsi sulla sedia al fine di trovare una nuova posizione.
Questo bambino dovrebbe essere educato attraverso il movimento e il ritmo in quanto queste sono le basi del suo
essere. Sar impossibile per questo ragazzo stare seduto per lungo tempo e se si insiste in questo desiderio educativo,
per lui diventer una sofferenza interiore. Riusciremo a fare una lista di richiami verbali e scritti, delle comunicazioni
a casa per i genitori. Diventer un piccolo emarginato.
Colui che sar sempre da richiamare nelle situazioni di caos, anche se non stato lui lideatore e lartefice.
Il nostro proposito sar quello di cercare un punto di equilibrio interiore, pur consci che non sar mai statico, ma
sempre mutevole. Equilibrio dinamico volto verso il futuro, in divenire.
Sar molto sensibile al gesto, alla parola. Per cui attenzione nellesprimere testualmente un disappunto o un
rimprovero.
Pu essere tranquillizzato da una carezza, da una conferma verbale oppure nello sfiorare semplicemente la testa in
segno di approvazione.
lalunno difficile della classe, ma egli sar lintuitivo, il genio, linnovatore. Quel ragazzo che domani potremmo
vedere sul giornale come lo scopritore della dinamica delle idee, del reattore a fotoni, ecc
Et dellAdolescenza
Let delladolescenza accentua le caratteristiche del biotipo estremo, facendola apparire come una persona che non
riesce a stare mai ferma, sempre in continuo movimento,dinamico, a volte pu essere esagerato nelle proprie
manifestazioni: a volte euforico e carico di mille progetti, oppure depresso e senza nessun desiderio di uscire di casa.
Sono degli adolescenti difficili da controllare, i genitori devono essere pronti a far fronte ad ogni richiesta
inaspettata e improvvisa che esprimono a volte con una buona tenacia. Gli insegnanti si accorgono quando mancano
alla lezione in quanto manca il movimento e la dinamicit in classe, tutti sono tranquilli e armoniosi. Appena essi
ritornano in classe si percepisce un rumore di fondo, come una corrente elettrica che carica i compagni di classe e li
elettrizza.
Appaiono come dei contestatori, pronti a usare le proprie idee sostenendole con caparbiet. Si pu arrivare a
essere considerati degli estremisti, dei contestatori, gli insegnanti chiamano i genitori per informarli che il loro figlio
non riesce a stare fermo in classe, che disturba continuamente e contesta ogni affermazione fatta dal docente.
Ricercano lequilibrio che interiormente non hanno, cercando di scardinare i limiti imposti dal buon vivere,
desiderano fare qualcosa di nuovo anche se non colgono in realt che cosa vogliono. I genitori possono avere delle
piccole difficolt con questi adolescenti, perch cos come sono dinamici nellinteriorit cos lo sono anche
esteriormente e nel modo di comportarsi.
I biotipi fondamentali che abbiamo descritto sono i biotipi puri.
Dobbiamo sapere che esistono varie tipologie intermedie nelle quali si fondono le diverse caratteristiche. Per cui
possiamo trovare dei ragazzi che si comportano un po come un biotipo e un po come un altro, facendo predominare
un aspetto su un altro a seconda della situazione, a seconda dellesigenza reattiva di fronte alla tematica da superare.
Abbiamo pensato a questa descrizione dei biotipi al fine di facilitare la comprensione del ragazzo che abbiamo di
fronte. Questo pu essere daiuto sia per il genitore che per linsegnante.
Limpulso del comportamento biologico rimarr fino alla fine dei giorni, esso potr essere modificato dallambiente e
dalleducazione.
A seconda della potenza educativa o repressiva ci potremo trovare dei biotipi iridologici che in realt non
corrispondono al comportamento descritto. Allora dobbiamo chiederci quanto abbia influito leducazione nel
comportamento del nostro ragazzo, quanto labbia modificato nella sua reattivit, nella sua attitudine espressiva.

Note:
D. Johnson, H. Wolf. hanno classificato le iridi in 4 biotipi principali a cui si associano le varie combinazioni miste
tra i 4 tipi fondamentali. Tali osservazioni sono state ampliate dallesperienza personale e secondo le fasce di et.
Tenendo presente che ci sono delle espressioni psichiche che possono essere modificate dallambiente e
dalleducazione per cui dobbiamo considerare che le linee generali descrittive sono da ritenere indicative. Il tema
della psiche e della Pnei in relazione alliridologia presente nel testo del Dr. D. Lo Rito Iridologia e psiche.

Per chi desidera avere ulteriori informazioni sulla Iridologia e la Psiche o sugli argomenti della dispensa si prega
di telefonare o scrivere a:
Dr. DANIELE LO RITO
Piazza Mercato 11-A
30034 ORIAGO (VENEZIA)
TEL: 041-428952
E-MAIL: danielelorito@libero.it