Sei sulla pagina 1di 8

I NOMI DI DIO NELLA BIBBIA

Il mio desiderio di scoprire insieme a voi i diversi nomi con i quali Dio si rivela
nelle Scritture. Il suo nome non ci fornisce delle informazioni concernente la sua
identit! ma una rivelazione alla sua persona"
Durante la lode e l#adorazione a volte pronunciamo i diversi nomi attri$uiti a Dio
%El&S'adda(! El&Olam!..% ma non sappiamo cosa vo)liono si)nificare. Il nostro
scopo quello di poter approfondire questi termini partendo dal nome ori)inale in
E$raico.
*ui di se)uito una lista dei nomi trattati+
Dio & Elo'im
Dio onnipotente & El&S'adda( Il Si)nore e Maestro & Adona(
L#Altissimo & El&El,on Dio -adre & A$$a
Il Dio c'e vede & El&.o( Il nome+ /010
Il Dio d#Israele & El&Elo'2&Isra3l Io sono & E',e'
Il Dio )eloso & El&4anna L#Eterno uno & /010 E'ad
Il Dio vivente & El&0a( Dio mio rifu)io & /010 Mis)av
Il Dio eterno & El&Olam L#Amen & Amen
Dio & Elo'im
Se consideriamo la creazione del mondo! possiamo concludere c'e l#Eterno 'a
fatto quello c'e l#uomo ancora o))i incapace di fare. Dio 'a creato qualcosa a
partire da %niente%"
E# con il nome di Elo'im c'e Dio si rivela per la prima volta nella Bi$$ia. Nel primo
capitolo della 5enesi lo ritroviamo per $en 67 volte nel ruolo del 8reatore.
La radice del nome Elo'im arriva dalla parola %el%! c'e si)nifica forte o
onnipotente ed utilizzato 79: volte nella Bi$$ia per nominare Dio.
;n altro aspetto importante del termine Elo'im la sua forma al plurale! c'e
indica la presenza e l#azione della <rinit )i dalla prima pa)ina della Bi$$ia. Dio
dice in 5enesi =+7> %?acciamo l#uomo a nostra imma)ine e a nostra
somi)lianza...% *uesto punto lo ritroviamo ancora in 5enesi =+7! quando ci viene
descritto c'e lo Spirito di Dio ale))iava sulla superficie delle acque! e in 8olossesi
=+=> c'e proclama c'e in 5es@ tutto stato creato. Il ?i)lio e lo Spirito Santo
erano con il -adre )i dal principio e assistevano durante la creazione di o)ni
cosa.
La potenza e la diversit di Dio nella creazione sono sorprendenti. Se prendiamo
per esempio tutta l#umanit+ siamo circa in > miliardi c'e popoliamo la terra!
eppure o)nuno di noi unico" 8osA anc'e o)ni persona unica per Elo'im
B-adre! ?i)lio e Spirito SantoC. Nel Salmo =6D+=6 le))iamo %Si! tu 'ai formato le
mie interiora! tu mi 'ai intessuto nel )rem$o di mia madre.% *uesto passa))io ci
dimostra c'e Elo'im ci conosce personalmente e c'e per ciascuno di noi 'a un
piano $en sta$ilito. O)nuno di noi porta l#impronta di)itale della mano di Dio"
Dio onnipotente & El&s'adda(
El&S'adda( lo ritroviamo spesso nei nostri cantici. %El% rappresenta il Dio della
potenza e della forza illimitata. E# il Dio incompara$ile e inesauri$ile! come lo
descrive il profeta Isaia E:+ non 'a solo creato questo vasto universo! ma sostiene
e fortifica tutta la sua creazione.
*uesto stesso nome stato utilizzato da Dio quando 'a promesso ad A$ra'amo!
all#et di DD anni! c'e lui e sua mo)lie! avre$$ero avuto un fi)lio. Di una maniera
miracolosa! Dio 'a oltrepassato le le))i della natura e la sua promessa fu
compiuta.
Alcuni commentari $i$lici sosten)ono c'e la radice della parola S'adda( si colle)a
a %S'ad%! tradotto da seno! descrivendo cosA Dio come 8olui c'e nutre e soddisfa.
*uando mettiamo insieme El e S'adda(! diventa cosA+ 8olui c'e potente per
nutrire! soddisfare e provvedere... il Dio c'e riversa di a$$ondanti $enedizioni e
c'e una fonte inesauri$ile di pienezza e di fertilit.
E# interessante di notare c'e in questo nome! )li attri$uti divini di potenza e di
tenerezza sono riuniti. <raduce l#imma)ine di un padre e di una madre!
esercitando l#autorit e allo stesso tempo tenerezza in un equili$rio perfetto.
Nelle nostre riunioni parliamo spesso di Dio come padre! ma in Isaia troviamo un
passa))io dove viene raffi)urato un Dio come madre+ BIsaia >>+=7&=6C
-oic'2 cosA parla il SI5NO.E+ %Ecco! io diri)erF la pace verso di lei come un
fiume! la ricc'ezza delle nazioni come un torrente c'e straripa! e voi sarete
allattati! sarete portati in $raccio! accarezzati sulle )inocc'ia. 8ome un uomo
consolato da sua madre cosA io consolerF voi.%
El&S'adda( possiamo riassumerlo in queste quattro parole+ N;<.E! SAGIA!
-IENO DI A;<O.I<H E DI BON<H.
l#Altissimo & El&El,on
L#espressione l#Altissimo lo troviamo per la prima volta in 5enesi =E+=D. In questo
passa))io A$ramo incontra Melc'isedeI! il quale ci presentato come
sacrificatore del Dio %altissimo%. Melc'isedeI 'a $enedetto A$ramo invocando
precisamente questo nome+
%E)li BMelc'isedeIC $enedisse A$ramo! dicendo+ JBenedetto sia A$ramo dal Dio
altissimo! padrone dei cieli e della terra"%
-i@ in l! anc'e Gaccaria profetizza in merito alla nascita di 5iovanni Battista! suo
fi)lio! e sotto l#ispirazione dello Spirito Santo! dice c'e sar il profeta dell#Altissimo
BLuca =+K>C.
Durante l#annuncio a Maria! il fi)lio c'e dovr portare in )rem$o presentato
come il ?i)lio dell#Altissimo BLuca =+67C.
Il nome di El&El,on c'e noi traduciamo correntemente come l#Altissimo! in e$raico
voleva dire %Il pi@ alto%. Il Dio c'e si rivela nella Bi$$ia situato al pi@ alto. Dio e il
diavolo sono spesso presentati come delle forze anta)oniste! pertanto il nemico
delle nostre anime non c'e una creatura celeste. E in nessun caso lui allo
stesso livello c'e l#Eterno BIsaia E:+=6&=EC.
A volte la nozione di %Altissimo% ci fa sem$rare c'e siamo cosA distanti! cosA
separati dall#Eterno. 1isto c'e si trova cosA in alto come possono le nostre
pre)'iere arrivare fino a lui! come puF ascoltarciL Eppure il Dio Altissimo si rivela
ai pi@ umili! ai pi@ semplici e ai pi@ piccoli.
;n altro esempio del carattere del Dio Altissimo si trova nel Salmo D=+=&E+
%8'i a$ita al riparo dell#Altissimo riposa all#om$ra dell#Onnipotente.
Io dico al SI5NO.E+ J<u sei il mio rifu)io e la mia fortezza! il mio
Dio! in cui confido"M 8erto e)li ti li$erer dal laccio del cacciatore
e dalla peste micidiale. E)li ti coprir con le sue penne e sotto le
sue ali troverai rifu)io. La sua fedelt ti sar scudo e corazza.%
E# al riparo delle ali di colui c'e posto al pi@ alto nei cieli e c'e in qualc'e modo
visiona tutto c'e noi possiamo trovare rifu)io. -rima di tutto la sicurezza c'e
l#Eterno ci propone.
Le nostre lodi devono essere esclusivamente rivolte a Dio l#Altissimo.
Il Dio c'e vede & El&ro(
Nella 5enesi! al capitolo =>! troviamo una storia di una persona a$usata! sola
nella miseria. La sua situazione era triste! complicata! come lo sono tante altre
persone al )iorno d#o))i. A)ar! la )iovane serva di Sarai! mo)lie di A$ramo!
scappava lontano dalla crudelt della sua padrona. <utto questo era arrivato
perc'2 A$ramo et Sarai avevano diso$$edito a Dio! cercando di avere il fi)lio
promesso sostituendo A)ar alla sua padrona. La situazione si a))ravata
quando! scoprendo di essere incinta! A)ar )uardF Sarai con disprezzo et cosA si
attirata su di lei dei trattamenti duri.
Nonostante ciF! l#Eterno vide tutto quello c'e stava accadendo e manifestF la sua
compassione verso A)ar e il $am$ino c'e stava crescendo in lei. Nel suo amore
inviF un an)elo per prendersi cura di le nel deserto dov#era fu))ita. L#an)elo 'a
ordinato A)ar di ritornare da Sarai e di servirla. 0a continuato dicendo c'e Dio era
cosciente delle sue sofferenze! ma le 'a promesso c'e attraverso di suo fi)lio!
Ismaele! avr una discendenza numerosa. A questo punto A)ar 'a reso lode a
Dio c'e si era preso cura di lei. %<u sei El&.oi%! perc'2 disse! %0o veramente io
veduto colui c'e mi vedeL% B5enesi =>+=6C
L#Eterno non si limitato di vedere quello c'e stava accadendo! ma aveva anc'e
inviato un servitore celeste per consi)liare colei c'e era nella sofferenza.
Do$$iamo anc'e noi ricordarci di lodare e di onorare l#Eterno c'e vede i nostri
com$attimenti quotidiani. Anc'e quando ci troviamo nel deserto! possiamo avere
la certezza c'e non ci dimentic'er mai! n2 ci lascer senza un avvenire. Se
rimaniamo fedeli a Lui! allora Lui ci $enedir )randemente. -erc'2 se Dio si
preso cura di una serva! la quale non apparteneva neanc'e a una tri$@ del
popolo eletto! e di suo fi)lio c'e non era il fi)lio della promessa! non pensate c'e
far molto di pi@ per noiL
Il Dio d#Israele & El&Elo'2&isra3l
Normalmente quando amiamo un popolo o una nazione cerc'iamo di imparare la
loro lin)ua. -er quel c'e concerne il popolo d#Israele! popolo scelto da Dio!
sappiamo c'e la loro lin)ua! l#e$raico! rappresenta una ricc'ezza incredi$ile. Lui!
il Dio tre volte santo BIsaia >+6C e dei sette spiriti c'e si ten)ono davanti al trono
BApocalisse =+EC! 'a dunque dato nascita a una lin)ua di cui la radice delle parole
di tre lettere e la )rammatica contiene sette forme ver$ali.
L#Eterno 'a volontariamente le)ato il suo nome con un popolo! con la sua lin)ua
ma u)ualmente con la sua terra.
L#Eterno apparso ad A$ra'amo quando arrivF nella terra promessa B5enesi
=7+>&DC. La stessa cosa fu per 5iaco$$e durante i suoi pelle)rina))i+ L#Eterno si
rivelF a lui quando era sulla stessa terraN 5iaco$$e 'a c'iamato uno di questi
luo)'i El&Elo'2&Isra3l! c'e vuol dire+ Dio il Dio d#Israele B5enesi 66+7:C. Durante
l#uscita dall#E)itto! avvenimento storico fondatore del popolo d#Israele! l#Eterno si
rivelF a Mos2 sul monte Sinai! mentre il popolo era in cammino verso la terra
promessa. Il popolo d#Israele rivenne u)ualmente da Ba$ilonia dove era in
cattivit! affinc'2 possa nascere il Messia.
;)ualmente sulla terra d#Israele! sul monte de)li ;livi in faccia a 5erusalemme!
c'e 5es@ poser i suoi piedi durante il suo )lorioso ritorno. Ed infine affinc'2 il
suo santo nome sia riconosciuto! l#Eterno ricondurr il popolo d#Israele sulla
stessa terra BEzec'iele 6>+77&6:C.
7 Samuele K+7>+ %L#Eterno de)li eserciti il Dio d#Israele%
Il Dio )eloso & El&Ianna
%Non ti prostrerai ad altro dio! poic'2 l#Eterno! il cui nome %il 5eloso%! un Dio
)eloso% BEsodo 6E+=EC
8ome un marito si attende di avere la priorit nell#affezione e l#attenzione di sua
mo)lie! anc'e Dio spera di noi una fedelt totale! perc'2 lui c'e ci 'a creati e
c'iamati a Lui.
In e$raico! la parola %)eloso%! Ianna! le)ato ad una parola c'e si)nifica essere
zelante. Lo zelo definito come una passione seria o ardente per qualcosa o per
qualcuno. E# questo zelo divorante c'e spinse 5es@ a cacciare i mercanti fuori dal
tempio di suo -adre! un tempio in cui avevano fatto un luo)o di mercato. *uesto
tipo di )elosia appare quando un amore o una preoccupazione reale per qualcuno
messo in )ioco. Sapendo c'e i motivi di Dio non sono e)ocentrici! possiamo
essere sicuri c'e lui desidera per noi il me)lio quando ci comanda di non servire o
adorare un essere o un o))etto qualunque c'e noi consideriamo come un dio.
A)ire cosA avr solo de)li effetti ne)ativi! disastrosi per la nostra vita. Solo l#Eterno
puF mantenere tutte le promesse e lui solo de)no di ricevere tutto il nostro
amore.
L#Eterno ci dice+ %... perc'2 io sono Dio e non c# alcun altroN sono Dio e nessuno
simile a me.% BIsaia E>+DC
La )elosia puF arrivare quando l#in)a))iamento in una relazione rotto.
Do$$iamo capire c'e il )rande amore del Si)nore per noi! il suo amore )eloso!
$asato sulla nostra relazione personale con lui! relazione nella quale ci promette
di restare sempre fedele con noi.
Il Dio vivente & El&0A(
8os# la vitaL -ro$a$ilmente pi@ facile di spie)are le manifestazioni della vita
Bes. respirareC c'e di dare un si)nificato alla vita in s2. In 5enesi 7+K le))iamo c'e
Dio soffiF la vita nelle creature c'e aveva formato e queste sono diventate de)li
essere viventi.
La vita un dono di Dio! una trasmissione della sua propria esistenza. Lui il Dio
vivente! El&0a(. Non do$$iamo pensare a un Dio statico ed immo$ile! ma di una
persona piena di vita! c'e parla! ride! ascolta! ama e si mette in collera.
Non possiamo pro)rammare Dio! n2 manipolarlo per farlo a)ire in nostro favore.
-rende da s2 le proprie decisioni ed interviene nelle circostanze come lui
desidera! sempre fedele alla sua )iustizia. E# vero c'e Dio molto attivo! ma a
volte vuole semplicemente essere in comunione con noi! per comunicarci la vita
con la sua presenza tan)i$ile.
;n altro aspetto della vita c'e possiamo prendere in considerazione e quello della
riproduzione. La vita d la vita. L#espressione la pi@ straordinaria della vita data
all#uomo un $am$ino appena nato. O)ni $am$ino unico e pertanto riflette
l#imma)ine dei suoi )enitori.
Dio vuole riprodurre la sua vita in noi e a traverso di noi. Le nostra capacit
naturali e le nostre occupazioni quotidiane devono essere delle dimostrazioni
della vita di Dio.
8OME IL -AD.E 1I1EN<E MI 0A MANDA<O
ED IO 1I1O A MO<I1O DEL -AD.E!
8OSO 80I SI 8IBA DI ME 1I1.H AN80#E5LI A MO<I1O DI ME. B5iovanni >+9KC
Il Dio eterno & El&olam
E# difficile per noi di pensare a qualcuno c'e sempre presente! c'e lo sempre
stato e c'e lo sar sempre. Ad esempio un )rande calciatore non lo potr essere
per sempre! arriver il momento c'e non avr pi@ le forze o la capacit attuale.
Niente di quello c'e umanamente creato o compiuto potr durare in eterno.
Dio! per contro! non stato creato. In Isaia E6+=7&=6 troviamo scritto+ %.... io sono
Dio. -rima dell#inizio del tempo io sono sempre lo stesso...%. Lui !
semplicemente" ;no dei nomi di Dio! El&Olam! si)nifica+ eterno! o c'e dura per
sempre. La parola %olam% vicina alla radice del ver$o %n2elam% c'e vuol dire
scomparire! e per noi evoca un o))etto c'e scompare nel vuoto. <utto questo non
possiamo concepirlo veramente! siamo superati da questa concezione di eternit.
*uando un qualcosa si allontana! arriva un momento dove questo scompare
completamente. Esiste sempre solo c'e a noi nascosta.
La presenza di Dio attraverso la sua creazione stata! ! e sar sempre. Anc'e
se tutto questo puF essere astratto e superare la nostra intelli)enza umana!
a$$iamo la promessa c'e un )iorno lo conosceremo pienamente B= 8or. =6+=7C.
La lezione c'e possiamo trarne da tutto questo c'e do$$iamo essere certi c'e
8olui c'e ci ama sar sempre con noi! anc'e nei momenti difficili e di sofferenza"
La promessa di Dio c'e non ci lascer e non ci a$$andoner mai BE$rei =6+9C.
Solo 8olui c'e eterno puF fare delle tali promesse a o)ni )enerazione
dell#umanit.
Si)nore e maestro & Adona(
La parola Si)nore 2 forse una delle pi@ utilizzate nel nostro lin)ua))io cristiano!
perF tutto ciF porta a non capirne pi@ il si)nificato iniziale.
Se vo)liamo c'e la nostra vita cam$i radicalmente do$$iamo lasciare c'e 5es@
diventi il nostro Si)nore ed il nostro Maestro! a$$andonarci completamente alla
Sua volont e lasciare c'e sia lui a diri)ere le nostre vite.
-ossiamo difficilmente avvicinarci al Si)nore dell#universo senza riconoscere la
sua )randezza! la sua potenza ed il suo amore.
Se 5es@ 8risto realmente il Si)nore! la testa della sua 8'iesta! conosceremo
una crescita e una maturit c'e lui solo puF dare ai differenti mem$ri del suo
8orpo.
-erc'2 Adona( 'a innalzato 5es@ e l#'a fatto sedere alla destra di lui dando)li
tutta l#autorit! noi proclamiamo 5es@ 8risto Si)nor" BAp. E+==C
8'iediamo al nostro Maestro una nuova rivelazione di tutto questo! affinc'2 c'e i
nostri cuori e la nostra intelli)enza siano trasformati.
Dio padre & A$$a
Noi a$$iamo un -adre nei cieli" Lui eterno! celeste! santo! )iusto. Il nostro padre
cosA perfetto ci 'a desiderato e sta )ioendo della nostra esistenza"
<roppo spesso crediamo di conoscere Dio come un -adre solo perc'2 ci 'a
$enedetti! perc'2 a$$iamo letto la Sua -arolaN ma in definitiva noi conosciamo
cosA poco il suo cuore e la sua natura. L#imma)ine c'e a$$iamo di Dio riflette
molto spesso dalla relazione c'e a$$imo avuto con i nostri )enitori! e tutto ciF ci
porta ad avere una falsa imma)ine di Dio nostro -adre.
A volte la nostra conoscenza del -adre solamente teorica! ma tutto ciF puF
durare solo fino a quando il suo amore ci circonda" E# 5es@ c'e vuole farci
conoscere il -adre per avere una relazione pi@ intima con Lui.
Attraverso della -arola! 5es@ rivela la natura della relazione con il Suo -adre.
Nella sua umanit! 5es@ e$$e il $iso)no di vedere il -adre! di ascoltarlo! di
parlar)li! di essere circondato dal suo amore. Il -adre era costantemente con lui
B5v. P+=>!7DC. 5es@ 'a potuto dire %non sono solo% B5v. =>+67C. Se 5es@ ne 'a
avuto $iso)no! a forte ra)ione noi do$$iamo desiderare una relazione pi@
profonda con il nostro -adre 8eleste.
E# la c'iave della vera adorazione! in quanto il -adre stesso c'e cerca )li
adoratori. Si aspetta da noi una profonda relazione in spirito e verit con o)nuno
dei suoi fi)liuoli. Se noi non lo conosciamo! non ci sar neppure una vera
adorazione! in quanto possiamo adorare solo ciF c'e conosciamo B5v. E+77&7EC
Ma la )rande notizia per te o))i questa+ il ?i)lio venuto per farlo conoscere"
B5v. =K+7>C
Il nome & /010
/010 BLui C il nome e$raico il pi@ utilizzato nell#Antico <estamento per Dio! ed
2 considerato come il nome di Dio il pi@ sacro di tutti. In italiano! nella ma))ior
parte delle Bi$$ie! la traduzione di /010 Eterno! Si)nore o /a'v2.
Secondo la storia del popolo )iudeo! questo nome era talmente sacro c'e le
persone non osavano neanc'e dirlo ad alta voce. *ueste quattro lettere si
c'iamato tetra)ramma ed alcuni lo esprimono come Q2'ova' o /a'v2.
Nonostante ciF il popolo )iudeo non pronunciano pi@ questo nome da almeno
7#::: anni! ma lo le))ono+ %ADONAR%.
8ome vedremo le volte successive troveremo il nome ADONAR sotto forma di
nome composto BADONAR /ire'! ADONAR <sidIenou!...C i quali si riferiscono
sempre al nome /010.
Io sono & E0/E0
%Io sono% la risposta c'e Dio diede a Mos2 quando quest#ultimo resistette
all#appello c'e )li era stato confidato+ li$erare i fi)li d#Israele sc'iavi in E)itto.
Mos2 du$itava delle proprie capacit e domandF a Dio in virt@ di quale autorit
doveva a)ire. Dio )li rispose rivelando l#autorit del suo Essere+ %... Io sono colui
c'e sono. E a))iunse+ in questo modo c'e tu risponderai a)li Israeliti+ 8olui c'e
si c'iama %IO SONO% mi 'a mandato verso di voi BEsodo 6+=EC. AssicurF Mos2
c'e non era importante quello c'e lui era oppure no! ma l#essenziale era c'e
l#eterno IO SONO era con lui. Non cesser mai di essere 8olui c'e .
E',e'! Io Sono! la prima persona del ver$o %'a,a% c'e vuole dire+ essere. Il
tetra)ramma /010 riprende la terza persona di questo stesso ver$o. %0a,a%
assomi)lia a %c'a,a'% c'e vuol dire+ vivere. -erc'2 lui ! Dio 'a la vita in lui
stesso. Dio esiste in maniera totalmente autonomaN la sua vita dipende da niente
n2 da nessuno. E# un essere indipendente! intero nella sua perfezione.
Il nome /010 BADONARC appare per la prima volta in 5enesi 7! quando Dio entra
in relazione con Adamo ed Eva! fino a questo punto era c'iamato con il nome di
Elo'im! il Dio della creazione. Ma dopo aver modellato l#essere umano dotato di
ra)ione nel comprendere ed apprezzare qui lui ! il nome IO SONO BE',e'C o L;I
E# B/010C utilizzato. <utto ciF accentua il fatto c'e Dio vuole rivelarsi
personalmente alla sua creazione.
8i vorranno dei secoli per capire tutto il si)nificato di questo nome. Esodo >+7&6 ci
mostra c'e A$ra'amo! Isacco e 5iaco$$e stessi! i discendenti d#Israele!
conoscevano Dio solo come El&S'adda(! il Dio onnipotente e dell#a$$ondanza.
Non si era ancora rivelato come il )rande IO SONO. Ma con Mos2! Dio comincia
a svelarsi come un essere personale c'e desidera la relazione.
E# molto importante di sapere c'e se vo)liamo trovare la nostra vera identit
do$$iamo capire c'e la nostra esistenza non $asata sul fare! ma sull#ESSE.E.
Dio ci ama cosA come siamo! a)li occ'i di Dio siamo preziosi senza di essere
o$$li)ati a fare cose eccezionali.
L#Eterno! IO SONO! in questo momento ti invita ad avere una relazione sincera
con luiN quello c'e ti c'iede di mettere l#IO SONO al centro della tua vita.
L#Eterno uno & /010 E'ad
;na c'iave per la pre)'iera efficace l#;NI<A#. E# ciF c'e le))iamo in Matteo
=P+=D %In verit in verit vi dico c'e se due di voi si accordano sulla terra per
domandare qualunque cosa! questa sar loro concessa dal -adre mi c'e nei
cieli.%
Mentre inau)uravano il tempio! la casa fu riempita da una nuvola nel momento
preciso in cui quelli c'e suonavano la trom$a e quelli c'e cantavano si univano in
un solo accordo per lodare e cele$rare l#Eterno B7 8ronac'e 9+==&=EC. E#
esattamente quello c'e succede nel )iorno della -entecoste! frutto di un comune
in)a))iamento nella pre)'iera perseverante BAtti =+=EC.
La pre)'iera di 5es@ riprende le stesse parole+ %...affinc'2 siano tutti uno! come
tu! o -adre! sei in me e io in teN siano anc'#essi uno in noi! ...% B5iovanni =K+7=C.
Durante questa pre)'iera 5es@ impie)a uno dei nomi portati per il -adre! il ?i)lio
e lo Spirito Santo+ ADONAR E'ad.
*uesto nome annunciato )i da Mos2 est contenuto nella confessione quotidiana
dei nostri fratelli )iudei+
%Ascolta! Israele+ l#Eterno! il nostro Dio! l#Eterno uno%BDeut. >+EC
Gaccaria B=E+DC profetizzer c'e il )iorno arriver dove questa caratteristica sar
ancora pi@ fra)rante+ %in quel )iorno ci sar soltanto l#Eterno BE'adC e soltanto il
suo nome unico BE'adC%
E# incora))iante notare c'e lo stesso appello di ADONAR E'ad deve essere
anc'e manifestato nelle coppie! quando un uomo ed una donna s#in)a))iano a
diventare una sola carne. 5i dall#inizio del nostro matrimonio! ci siamo su$ito
accorti! c'e se vo)liamo vivere come coppia! dovevamo essere ;NO+ non due
persone c'e vivono a fianco a fianco! ma diventando uno nella complementariet
voluta da Dio. L#unit in una coppia non viene tutta sola! ma la si costruisce.
Nel momento in cui ci raduniamo insieme per pre)are! accordiamoci su quello c'e
vo)liamo domandare al -adre e in se)uito avremo la certezza c'e 5es@
risponder"
Dio mio rifu)io & /010 mis)av
%Ma io cele$rerF la tua potenza e al mattino loderF ad alta voce la tua $eni)nit!
perc'2 tu sei stato per me una fortezza e un rifu)io nel )iorno dell#avversit.%
Salmo 9D+=>
-enso c'e ciascuno a$$ia esperimentato dei momenti dove non sapevamo pi@ a
c'i rivol)erci o ci sentivamo insicuriN e a quel punto ma)ari correvamo a destra e
a sinistra in cerca di un rifu)io! di una protezione. In questo salmo il .e Davide ci
ricorda c'e 8olui verso c'i correremo ci procurer una pi@ )rande sicurezza. E
Davide era uno c'e aveva esperimentato il rifu)io di Dio! in quanto 'a dovuto far
fronte a violenza! tristezza e oppressione.
In diverse parti della Bi$$ia! Dio c'iamato rifu)io o fortezza. In e$raico questi
termini sono definiti con le parole %sco)liera! o luo)o elevato e inaccessi$ileN
difesa! mura)lia% e anc'e per %ritiro! li$erazione! mezzo d#evasione! fu)a%.
Nei momenti difficili della nostra vita possiamo correre nella $raccia di nostro
-adre 8eleste in tutta li$ert! dove troviamo un luo)o di protezione e di ristoro
dove pi@ niente puF accaderci. In Lui troviamo sicurezza! pace e riconforto.
%perc'2 tu sei stato una fortezza per il povero! una fortezza per il misero nella sua
avversit! un rifu)io contro la tempesta! un#om$ra contro il caldo! poic'2 il soffio
dei tiranni come una tempesta contro il muro.% Isaia 79+EC
Lasciamo c'e sia il Si)nore la nostra fortezza. -enso c'e sia $uono in questi
momenti di lodare e rin)raziare Dio per tutte le volte c'e ci 'a protetto e ci 'a
accolto a $raccia aperte. Il vostro .ifu)io si trova in voi e tutt#intorno a voi"
L#amen & amen
*uante volte siamo stati esortati a fissare )li occ'i su 5es@ ed a credere c'e Lui
risponde alle promesse fatte" Lodare! in un certo modo! di mettere in azione la
nostra fede e rin)raziare per ciF c'e non ancora visi$ile! ma c'e ci stato
promesso. Ad esempio A$ramo+ credette nell#Eterno c'e lo mise in conto di
)iustizia B5enesi =9+>C.
La radice e$raica del ver$o credere! in questo passa))io! %AMAN% c'e si)nifica
essere saldi! essere solidi. 8redere in tutta la -arola! dunque essere certi su
quello c'e l#Eterno 'a detto e non semplicemente di credere nella sua semplice
esistenza.
E# u)ualmente con questa radice c'e noi a$$iamo ereditato il nostro AMEN! cosA
spesso utilizzato nei nostri canti e alla fine delle pre)'iere! per in)a))iarci ad
essere convinti della pre)'iera.
%Aman%! anc'e la radice di ?EDEL<A# attri$uita all#Eterno! e di 1E.I<A#
attri$uita alla sua -arola e dunque rivelata pienamente dal suo ;nto. E# ancora
uno dei nomi dell#Eterno! il Dio Amen c'e sar invocato nei tempi futuri.
Apocalisse 6+=E %queste cose dice l#Amen! il <estimone fedele e verace!%
L#auspicio c'e la nostra attesa del suo ritorno sia ferma! salda! solida nei nostri
cuori come lo proclama la Scrittura+
... Amen" 1ieni Si)nore 5es@" Apocalisse 77+7: