Sei sulla pagina 1di 9

Elezioni Comunali del 25 Maggio 2014

PROGRAMMA ELETTORALE
LISTA FORZA ITALIA
LASTRA A SIGNA
2
Il programma politico di Forza Italia riparte dagli impegni assunti in passato nei confronti
dei cittadini e dallesperienza di venti anni di presenza in Consiglio Comunale a Lastra
a Signa, durante i quali gli uomini e le donne del partito si sono battuti per garantire
una maggiore trasparenza della macchina comunale; la riduzione della spesa pubblica
improduttiva; la valorizzazione dei beni e delle risorse comunali, promuovendo anche
la collaborazione con i soggetti privati in un chiaro quadro di diritti e doveri reciproci; il
contenimento e la riduzione delle tasse locali; la vivibilit del centro e delle frazioni anche
attraverso uno sviluppo coerente delle infrastrutture viarie locali e sovracomunali.
Il progetto politico per il futuro del nostro Comune conferma in generale i suddetti impegni,
e le scelte che saranno adottate si ispireranno ai principi di effcienza economica, di
giustizia e protezione sociale, di sussidiariet, di libert di espressione e di concorrenza
e mireranno a perseguire condizioni di pari opportunit per laccesso ai servizi per tutti
i cittadini regolari, senza distinzione di censo, di genere o di orientamento politico,
prevedendo condizioni di vantaggio basate esclusivamente sul bisogno e sul merito.
Il benessere economico di un territorio e dei suoi cittadini non pu e non deve rappresentare
il solo obiettivo di una classe politica, tuttavia esso costituisce un mezzo fondamentale
per garantire la disponibilit delle risorse necessarie per rispondere alle esigenze della
collettivit, con particolare attenzione alle situazioni di bisogno pi delicate che oggi
stanno coinvolgendo un numero sempre pi elevato di residenti del nostro Comune a
causa della disoccupazione.
Gli uomini e le donne di Forza Italia sono convinti che non possa esistere benessere
economico in mancanza di un contesto sociale e culturale sviluppato. La promozione di
tali obiettivi dovr, dunque, andare di pari passo.
I 9 IMPEGNI DI FORZA ITALIA PER IL FUTURO DI LASTRA A SIGNA
Tutela e valorizzazione dellambiente, del territorio e dellarredo urbano
Scuola e sport
Recupero delle tradizioni e sviluppo della cultura
Sostegno alla persona e alla famiglia
Rilancio delleconomia locale
Miglioramento della mobilit dei cittadini
Sicurezza e controllo del territorio
Trasparenza nella gestione del Comune e riduzione degli sprechi
Sviluppo del fund raising
3
Tutela e valorizzazione dellambiente, del territorio e dellarredo urbano
I centri storici di Lastra a Signa e delle frazioni devono tornare ad essere quelli di un tempo:
luoghi movimentati, di aggregazione. Per questo occorrono scelte urbanistiche coerenti e
una migliore manutenzione delle strutture esistenti.
Forza Italia propone di defnire un piano, da sottoporre alla popolazione in incontri pubblici,
teso ad individuare le priorit degli interventi nel centro e nelle frazioni relativamente alla
manutenzione e alla sostituzione di impianti di illuminazione, di marciapiedi, di parcheggi,
di strade, fognature e giardini.
Al fne di evitare il ripetersi di spiacevoli episodi alluvionali come quelli che hanno interessato
il nostro Comune in questo inverno, Forza Italia intende creare un gruppo di lavoro per
individuarne le cause e i principali interventi necessari, con il coinvolgimento di esponenti
del Consorzio di bonifca, dellAutorit del bacino dellArno, dei tecnici di Publiacqua.
Saranno inoltre incrementate le occasioni di monitoraggio ambientale, soprattutto per le
aree interessate da rilevanti fussi di traffco, al fne di salvaguardare la salute dei cittadini,
e sar predisposto un piano pluriennale degli interventi di risanamento ambientale.
Un ruolo fondamentale nel rapporto dei cittadini con laria aperta e la natura rivestito dal
Parco Fluviale. Questo dovr diventare sempre pi un luogo di aggregazione ma anche
un volano di sviluppo economico per il territorio. La destinazione di una parte del parco ad
area sportiva attrezzata da affdarsi (sia per la realizzazione che per la gestione) a soggetti
privati (proft o non proft) insieme alla gestione del bar potr rappresentare unopportunit
sia per il Comune sia per i soggetti affdatari.
Forza Italia intende garantire una corretta e continuativa manutenzione delle aree verdi,
soprattutto quelle destinate ai giochi per i pi piccoli, anche attraverso laffdamento della
gestione di determinate aree a singoli cittadini o a gruppi organizzati, sulla scorta di quanto
gi avviene per le rotonde o per la gestione delle colonie feline.
Si intende inoltre istituire un regolamento comunale a tutela del decoro urbano, con
sanzioni pecuniarie per chi sporca strade e marciapiedi, chi imbratta i muri, chi inquina il
territorio e chi danneggia il patrimonio dellAmministrazione Pubblica.
Scuola e sport
Il ruolo della scuola e dello studio sono fondamentali ai fni dello sviluppo del livello
culturale e sociale della popolazione; la cultura e la formazione rappresentano elementi
fondamentali di libert per la vita della persona e della collettivit.
Nelle scuole si costruiscono i cittadini di domani. Per questo motivo compito del Comune
dovr essere quello di investire il pi possibile sia sulla qualit delle infrastrutture sia sulla
qualit e quantit dei percorsi didattici e dei servizi accessori e di supporto a questi ultimi.
Dal punto di vista delledilizia scolastica, leccessiva frammentazione che caratterizza le
strutture del nostro territorio determina sprechi di denaro e un peggioramento del servizio
reso. Per questo diventa necessaria una razionalizzazione del numero dei plessi da ottenersi
salvaguardando le sedi poste nelle frazioni pi lontane dal centro.
Particolare attenzione verr riposta nella ristrutturazione e nelladeguamento alle normative
vigenti dei plessi scolastici in uso.
Al fne di favorire il proseguimento degli studi da parte dei giovani, sia a livello di scuola
media superiore, sia a livello universitario Forza Italia intende individuare una serie di incentivi,
principalmente ma non esclusivamente rivolti alle famiglie pi in diffcolt, quali: contributi
4
per lacquisto di abbonamenti per i trasporti pubblici, sviluppo della dotazione libraria della
biblioteca comunale attraverso lacquisto di libri di testo dei principali insegnamenti impartiti
dallUniversit di Firenze, sviluppo del prestito interbibliotecario con lUniversit di Firenze,
incremento degli spazi di studio sfruttando il recupero dello Spedale di SantAntonio.
Forza Italia riconosce allo sport una grande funzione educativa, sociale e di benessere a
tutte le et, soprattutto per i bambini e gli adolescenti; a tale proposito sar fondamentale
intensifcare la collaborazione con e tra le scuole e le associazioni sportive, sostenendo
queste ultime, soprattutto quando intendono investire capitali propri per migliorare gli spazi
e le strutture sportive (campi da calcio, da calcetto, da tennis, ecc.).
Particolare attenzione sar rivolta alla creazione di tutte le condizioni necessarie a garantire
linserimento in tali contesti dei portatori di handicap o dei soggetti portatori di disagio
sociale.
Irrimandabile, nonostante lAmministrazione uscente labbia resa ormai quasi impossibile a
causa delle scelte urbanistiche effettuate in questo quinquennio, rimane la copertura della
piscina comunale, da realizzarsi anche attraverso il suo affdamento a soggetti privati.
Recupero delle tradizioni e sviluppo della cultura
Obiettivo prioritario sar quello di ricreare il senso di identit e delle tradizioni locali,
con iniziative, patrocini, organizzazione di spettacoli, manifestazioni, fere artigianali e
commerciali, che devono diventare appuntamenti fssi e che devono essere adeguatamente
promossi. In questottica supporteremo, sia in termini di semplifcazione delle procedure
di autorizzazione, sia, laddove possibile, in termini di sgravi fscali o contributi, lo sviluppo
di progetti legati al territorio promossi da cittadini e da associazioni culturali, sportive, di
solidariet, darma, ecc. operanti nel nostro territorio.
Il recupero, la valorizzazione e la pubblicizzazione dei siti storici, artistici e culturali del nostro
Comune rappresenta un dovere nei confronti della sua storia e di quella dei suoi cittadini. A
tale riguardo particolare attenzione sar dedicata al recupero dello Spedale di SantAntonio
che lAmministrazione uscente ha lasciato colpevolmente nel degrado in questi anni. Come
prima iniziativa verr ripristinato il piano superiore delledifcio, strutturalmente pronto ma
attualmente frequentato esclusivamente da piccioni e altri volatili che lhanno reso negli
anni una preziosa raccolta di escrementi. Tale spazio dovr essere reso vivibile e vivo
mettendolo a disposizione di associazioni operanti sul territorio, preferibilmente giovanili, in
modo da farlo diventare un vero e proprio centro di produzione e diffusione culturale per
la collettivit ed elemento di rilancio del centro storico.
Dal punto di vista delle attivit museali, proponiamo una revisione critica delle scelte
effettuate riguardo al polo museale di Villa Caruso. Se il Museo di Enrico Caruso merita di
essere mantenuto, magari prevedendo un suo affdamento a soggetti esterni al Comune
(e non come oggi avviene allAssociazione Villa Caruso sulla quale torneremo in unaltra
sezione del presente programma), il Museo della Fattoria (posto nellala della Villa opposta
al Museo di Caruso), inutile dal punto di vista culturale e poco caratterizzante rispetto
alle strutture esistenti nei comuni limitrof, andr smantellato il prima possibile e i suoi spazi
andranno destinati ad altre fnalit.
Nellottica dello sviluppo culturale della cittadinanza, Forza Italia intende sviluppare la
vocazione teatrale della struttura del Cinema Teatro Moderno. A tale riguardo si intende
continuare il rapporto con la Fondazione Toscana Spettacolo che ha consentito la
programmazione di una stagione teatrale professionale di alto livello. Allo stesso tempo, al
fne di promuovere lattivit teatrale dilettantesca saranno effettuati bandi per laffdamento
5
della struttura nei giorni rimasti liberi ad associazioni, preferibilmente giovanili, impegnate
nellambito del teatro e dello spettacolo pi in generale.
La diffusione delle pay tv e delle piattaforme web di videonoleggio stanno rendendo il
cinema allaperto un prodotto superato. Per questo dovr essere valutata anche
lopportunit di destinare ad altre fnalit lo spazio dellArena estiva posta dietro allo
Spedale di SantAntonio. Tale spazio, a nostro avviso, dovr essere il principale strumento
per la rivitalizzazione del centro storico attraverso il suo sfruttamento per attivit culturali e
di intrattenimento.
Sostegno alla persona e alla famiglia
Le politiche sociali saranno rivolte alle situazioni di bisogno e ai problemi, sia individuali
che collettivi, per favorire il benessere delle persone pi indifese della societ.
Gli interventi di sostegno saranno erogati a chi avr una reale necessit, privilegiando i
residenti regolari e, tra questi, coloro che risiedano nel Comune da almeno 5 anni; a tal
fne saranno svolti adeguati controlli miranti a valutare le reali condizioni dei benefciari.
I principali ambiti di intervento riguarderanno: lindividuazione di soluzioni volte a
risolvere il fabbisogno abitativo delle giovani coppie; lincremento dei servizi per
i genitori impegnati in attivit lavorative (asili nido, dopo scuola, accoglienza dei
bambini nei periodi di chiusura delle scuole, ecc.) da conseguirsi attraverso la
collaborazione di imprese o associazioni non proft; il sostegno alle famiglie per
una effettiva libert di scelta educativa tra scuola pubblica e scuola privata.
Lattenzione sar rivolta, inoltre, allabbattimento delle barriere architettoniche che
spesso rendono ulteriormente diffcile la vita delle persone con diffcolt di movimento.
Particolare attenzione sar rivolta al problema del lavoro che sta affiggendo un
numero sempre maggiore di lastrigiani. Al riguardo sar offerto un maggiore supporto al
reinserimento lavorativo attraverso lo sviluppo dello sportello lavoro presso il Comune, la
messa a disposizione di spazi comunali per iniziative di formazione e didattica pubbliche
e/o private e la concessione di borse di studio rivolte agli inoccupati o ai disoccupati pi
meritevoli per frequentare percorsi formativi fuori dal territorio comunale (es. contributo su
abbonamento mezzi pubblici).
Rilancio delleconomia locale
Lattivit economica fondamentale a garantire il benessere del territorio
e dei cittadini residenti in quanto capace di creare occupazione e servizi.
In questottica si dedicher particolare attenzione e sostegno a qualunque iniziativa
rivolta ad avviare o sviluppare attivit artigianali, commerciali e imprenditoriali in genere,
partendo dallo snellimento delle procedure burocratiche, dalla possibilit di installare
strutture esterne di qualit a supporto dellattivit (dehors) e dalla riduzione, ai minimi
consentiti dalla legge, degli standard urbanistici necessari per lapertura di nuovi esercizi
commerciali o ricettivi, con particolare riguardo ai centri storici e alle aree limitrofe.
Lavvio di nuove iniziative nei suddetti ambiti dovr essere favorito attraverso la creazione
di maggiori fussi di traffco pedonale nelle aree commerciali del centro e delle frazioni e
6
allinterno delle mura cittadine. Tale obiettivo sar perseguito anche mediante la messa a
disposizione delle aree del centro storico a soggetti pubblici e/o privati proft o non proft
per lorganizzazione di attivit di spettacolo, di vendita e in generale di intrattenimento.
La sopravvivenza degli esercizi commerciali di vicinato, oltre ad essere importante per lo
sviluppo economico locale, costituisce un elemento fondamentale per garantire la vivibilit
del paese; a tale riguardo Forza Italia intende affdare al Comune il compito di avviare un
confronto tra gestori commerciali e proprietari dei fondi teso a salvaguardare la permanenza
delle attivit economiche in essere ed a promuovere la nascita di nuove iniziative.
Il rilancio del commercio dovr inoltre passare attraverso un piano di sviluppo
dei parcheggi che riguarder la realizzazione di nuove strutture, la messa a
disposizione di aree attualmente indisponibili o anche solo il miglioramento
dei collegamenti pedonali tra le aree di sosta e quelle commerciali.
Lo sviluppo del turismo dovr passare per il recupero delle tradizioni
produttive e la valorizzazione dei siti storici, culturali e ambientali del
territorio lastrigiano, nonch attraverso il mantenimento delle strutture
alberghiere esistenti e la loro crescita in termini quantitativi e qualitativi.
Al fne di garantire una semplifcazione nella gestione delle strutture ricettive
locali Forza Italia propone lazzeramento della tassa di soggiorno per le
sistemazioni di minore pregio e la possibilit di fssare un corrispettivo forfettario
basato sulle presenze dellanno precedente per quelle di maggiore qualit.
Tale tassa, oltre a costituire un disincentivo per i turisti a soggiornare a Lastra a Signa,
rappresenta un appesantimento burocratico per il Comune ma anche per gli operatori
(che sono chiamati a gestire nuove carte). Per questi ultimi, inoltre, limpossibilit di
scaricare sulla clientela tale tassa, a causa dellimportanza della variabile prezzo del
posto letto per il cliente, lha trasformata in un ulteriore balzello nei loro confronti.
Miglioramento della mobilit dei cittadini e dei turisti
Il quinquennio di amministrazione Nannetti che si appena concluso ha lasciato il nostro
territorio con alcune luci, poche, e alcune ombre, molte, sulla mobilit dei cittadini lastrigiani.
Riguardo ai collegamenti pendolari con Firenze, se da una parte deve essere riconosciuta
lutilit del servizio di trasporto ferroviario, dallaltra, lintermodalit bus-tramvia (con cambio
presso la Federiga) e la forte riduzione del numero di autobus in transito da e per Firenze,
ha reso estremamente pi diffcile raggiungere il capoluogo toscano sia per lavoro che per
turismo. In particolare, la rarefazione delle corse ha determinato un sovraffollamento dei
mezzi che determina una sostanziale impossibilit di fruizione del servizio di trasporto.
Inoltre, lindisponibilit di corse serali e tantomeno notturne, determina limpossibilit per i
turisti che decidono di soggiornare a Lastra di muoversi verso Firenze senza luso di mezzi
propri. Tale situazione oltre che a disincentivare turismo nel nostro Comune, determina
anche un aumento del traffco veicolare.
Per ovviare a questa problematica Forza Italia propone laggiunta di almeno due nuove
corse giornaliere nelle ore di punta da e per Firenze e listituzione per un periodo di prova di
una corsa serale e una notturna nei giorni di venerd e sabato per favorire lo spostamento
verso e di ritorno da Firenze destinato soprattutto ai giovani e meno giovani che vogliono
vivere la notte senza rischiare incidenti o ritiri di patente.
Tra le ombre della mobilit cittadina e intercomunale merita un ruolo di primo piano
7
labbandono da parte della Regione del progetto di realizzazione della Bretella Stagno-
Prato. Tale decisione era gi nellaria da tempo e per questo da diversi anni Forza Italia
(e il Popolo della Libert) ha chiesto che venisse presa coscienza della situazione e che
venisse aperto un confronto con la Regione e con i comuni limitrof per ottenere in cambio
almeno la realizzazione di una nuova infrastruttura di collegamento tra Lastra e Signa
che prevedesse anche un nuovo attraversamento del fume Arno. Lamministrazione
Nannetti si dimostrata sorda rispetto alle nostre richieste ed ha perso degli anni nellattesa
di farsi dire dalla Regione ci che tutti gi sapevano. Oggi la Regione offre una discreta
quantit di denaro da destinare al miglioramento della viabilit esistente che non risolver
nulla dal punto di vista del traffco sulla via Livornese e comporter una rilevante spesa e
un peggioramento della vita dei cittadini residenti nellaree di passaggio della nuova
strada. Forza Italia resta ferma sulle indicazioni iniziali e intende spingere la Regione e il
Comune di Signa a individuare una soluzione condivisa che consenta uneffcace utilizzo
di circa 15 milioni di soldi pubblici, realizzando una vera circonvallazione dei centri abitati
di Lastra e di Signa.
Sicurezza e controllo del territorio
La sicurezza dei cittadini e del territorio una delle esigenze pi sentite dalle persone. Per
garantire una maggiore sicurezza necessario ottimizzare e potenziare lattivit svolta dalla
Polizia Municipale. Tale obiettivo sar perseguito da una parte attraverso laffdamento di
alcuni servizi (es. presidio ingresso/uscita dalle scuole) a singoli cittadini (es. lavoratori in
mobilit) o associazioni attive sul territorio (es. Associazione Nazionale Carabinieri, ecc.) e,
dallaltra, attraverso lassunzione per brevi periodi di tempo di ausiliari del traffco dediti a
controllare il rispetto dei tempi e delle modalit di parcheggio e a garantire lespletamento
dei servizi pubblici a domanda collettiva (es. spazzamento delle strade).
La Polizia Municipale dovr essere dunque messa nelle condizioni di dedicare le proprie
forze ad altre attivit fondamentali di controllo del territorio, quali il controllo dei cantieri di
costruzione, la verifca delle richieste di residenza nonch in generale il rispetto delle norme
e delle regole di convivenza civile.
I sistemi di videosorveglianza attualmente a disposizione del Comune si sono mostrati
ineffcaci ai fni della prevenzione e della repressione sia di reati ambientali (abbandono
dei rifuti) sia di reati contro le persone e il loro patrimonio (es. furti al parcheggio del parco
fuviale, controllo dellarea della stazione, ecc.). Per tale motivo sar necessario sostituire
tali impianti con sistemi hardware/software di maggiore qualit, magari acquistandoli
sul mercato libero anzich ricorrere ancora una volta allaffdamento senza gara della
fornitura ad una societ partecipata di Consiag.
Sempre ai fni della sicurezza e della vivibilit della citt assume particolare importanza il
potenziamento dellilluminazione pubblica. Gli impianti di illuminazione presenti nel nostro
territorio sono ormai obsoleti ed estremamente ineffcienti dal punto di vista energetico. Ci
signifca che spendiamo molto per tenerli accesi e, di conseguenza, alla fne vengono tenuti
spenti almeno per met per risparmiare. Sar necessario defnire un piano complessivo
per la sostituzione graduale di tali impianti, sfruttando anche lopportunit di accedere a
contributi pubblici.
8
Trasparenza nella gestione del Comune e riduzione degli sprechi
Ancora oggi una parte dei bilanci delle societ o delle associazioni cui il Comune partecipa
non sono disponibili sul sito internet istituzionale (es. Associazione Villa Caruso) e questo non
pi accettabile. Al riguardo Forza Italia si impegna a garantire la massima trasparenza
e agevolazione allaccesso agli atti amministrativi per i consiglieri comunali e per i singoli
cittadini.
Il costo che i lastrigiani pagano per ottenere i servizi pubblici elevato ma la qualit spesso
non corrisponde alle loro aspettative. La qualit di tali servizi dipende oggi in gran parte dalla
capacit (o dalla volont) di controllo da parte dellente locale nei confronti dei soggetti
affdatari (es. Publiambiente, Publiacqua, Estra, ecc.). Fino ad oggi lamministrazione
di centro sinistra si dimostrata incapace di operare un serio controllo nei confronti di
questi operatori anche perch spesso lente locale si trova in una condizione di confitto di
interesse in quanto tali societ sono spesso partecipate dallo stesso Comune (che diventa
allo stesso tempo controllore e controllato).
Se a questo si aggiungono alcune sviste, alcuni mancati controlli, che sono costati al
bilancio comunale circa 500.000 euro (es. il mancato introito dei corrispettivi incassati dal
gestore delle pubbliche affssioni per conto del Comune) si comprendono le dimensioni del
fallimento della gestione dei servizi pubblici da parte dellamministrazione uscente.
Al fne di ovviare a tale problema e per dare ai cittadini risposte pi effcaci, Forza Italia
propone la costituzione di un uffcio interno al Comune specializzato nel controllo sulla
gestione dei servizi pubblici.
Necessaria, inoltre, appare la defnizione di un piano annuale degli interventi di sistemazione
del territorio, volto a garantire un adeguato sfalsamento temporale e spaziale dellapertura
dei cantieri, per evitare di paralizzare il traffco cittadino, ed un uso pi effciente del
cantiere (usare lo stesso cantiere per diversi bisogni) attraverso il coinvolgimento anche di
altri operatori interessati quali ad esempio Publiacqua S.p.A. e le associazioni delle attivit
produttive del territorio.
In termini di risparmio di spesa per il funzionamento della macchina comunale, Forza Italia si
impegna fn da ora a rinunciare alla fgura del Direttore generale del Comune, per la quale
le amministrazioni di sinistra hanno speso circa 100.000 euro lanno, e a ridurre gli orari di
lavoro delluffcio stampa del Comune, che negli anni costato circa 35.000 euro lanno.
Verr inoltre posta in liquidazione lAssociazione Villa Caruso, fonte di sprechi enormi fn
dalla sua istituzione (nel 2012 aveva accumulato perdite pregresse per circa 350.000 euro)
e verranno chiesti i danni a coloro che lhanno presieduta in passato (ex sindaci Moscardini
e Nannetti).
Al fne inoltre di ottenere un ritorno adeguato agli investimenti effettuati a Villa Caruso,
mantenendo la vocazione pubblica della sua fruizione, Forza Italia intende individuare
soggetti privati capaci di assumere la gestione di quelle aree non interessate dal museo
Caruso.
La lista Forza Italia considera inoltre fondamentale prendere tutti gli accorgimenti tesi a
garantire un rapporto maggiormente collaborativo nei confronti dei cittadini da parte
degli uffci comunali, alla luce del fatto che questi ultimi vengono spesso percepiti come
meri impositori di burocrazia piuttosto che come soggetti impegnati nella risoluzione dei
problemi della collettivit.
9
Sviluppo del fund raising
La realizzazione dei suddetti impegni richieder un salto di qualit nella capacit del Comune
di accedere a risorse straordinarie, diverse da quelle tributarie, quali ad esempio bandi
promossi dalla Unione Europea e da Fondazioni bancarie quali lEnte Cassa di Risparmio
di Firenze e la Fondazione Monte dei Paschi di Siena. A tal fne si prevede listituzione di
un gruppo di lavoro nellambito degli uffci comunali con il supporto di esperti esterni
principalmente impegnato nella individuazione delle potenziali fonti di fnanziamento e
nella predisposizione dei programmi e delle domande.