Sei sulla pagina 1di 2

DEFINIZIONE

L'inquinamento tutto ci che nocivo per la vita o altera in maniera significativa le caratteristiche fisico-chimiche dell'acqua, del suolo o dell'aria, tale da cambiare la salute, la struttura e l'abbondanza delle
associazioni dei viventi e/o dei flussi di energia, soprattutto in merito a ci che non viene compensato da una reazione naturale o antropica adeguata che ne annulli gli effetti negativi totali. una forma di
contaminazione dell'aria, delle acque e del suolo con sostanze e materiali dannosi per l'ambiente e per la salute degli esseri umani, capaci di interferire con i naturali meccanismi di funzionamento degli ecosistemi o di
compromettere la qualit della vita.
Bench possano esistere cause naturali che possono provocare alterazioni ambientali sfavorevoli alla vita, ad esempio i fumi di un incendio di origine naturale, o esalazioni sulfuree di origine geologica, il termine
"inquinamento" si riferisce in genere alle attivit antropiche.

TIPOLOGIE IN BASE ALLAMBIENTE
Esistono molti tipi di inquinamento, suddivisi a seconda dell'elemento inquinante o dell'area inquinata, con frequenti commistioni dovute alla contiguit o alla stretta correlazione degli stessi (l'inquinamento
dell'atmosfera si propaga agli spazi confinati, che contribuiscono in proprio; l'inquinamento del terreno percola fino alle falde acquifere).
ATMOSFERICO
Causato dalla presenza nell'atmosfera terrestre, che si propaga all'atmosfera degli ambienti confinati, di tutti gli agenti fisici, chimici e biologici modificanti le caratteristiche naturali atmosferiche potendo causare un
effetto dannoso su esseri viventi e ambiente; questi agenti di solito non sono presenti nella normale composizione dell'aria, oppure lo sono ad un livello di concentrazione inferiore. Esempio di inquinanti per ognuna
delle tre classi di agenti sono: particolato carbonioso, idrocarburi, spore di antrace.
IDRICO
Consiste nella contaminazione dell'acqua, dei fiumi, dei laghi e dei mari derivante da liquami o rifiuti domestici, urbani, chimico industriali o nucleari scaricati nell'ambiente.
DEL SUOLO
un fenomeno di alterazione della composizione chimica naturale del terreno causato dall'attivit umana.
Questo tipo di inquinamento porta all'alterazione dell'equilibrio chimico-fisico e biologico del suolo, lo predispone all'erosione e agli smottamenti e pu comportare l'ingresso di sostanze dannose nella catena
alimentare fino all'uomo.
---- SOTTOCATEGORIE
DOMESTICO
URBANO

TIPOLOGIE IN BASE ALLAGENTE
CHIMICO
Da sostanze e/o miscele chimiche presenti nell'ambiente, spesso per effetto delle attivit umane, in particolare industriali ed agricole, potenziale pericolo per la salute dell'uomo e dell'ambiente (es. metalli pesanti).
ACUSTICO
L' inquinamento acustico l'insieme degli effetti negativi prodotti dai rumori presenti negli ambienti acustici. Il rumore provoca sull'uomo effetti disturbanti non solo per il fisico ma anche per la psiche, condizionando lo
studio, il lavoro, lo svago ed il sonno, pu provocare lesioni all'orecchio e la perdita parziale o totale dell'udito. Di solito crea senso di stanchezza, nausea, ipertensione, nervosismo, disturbi gastrici, mal di testa,
difficolt a concentrarsi e a dormire, vertigini.
LUMINOSO
Inquinamento da onde luminose, tale da perturbare la percezione dell'ambiente o i fisiologici processi naturali correlati con la luce
TERMICO
Inquinamento da aumento della temperatura ambientale; pu essere causato sia direttamente dall'uomo (rilasciando calore nell'ambiente) che indirettamente (rilasciando gas clima-alteranti).
RADIOATTIVO/NUCELARE
Inquinamento da sostanze radioattive, radionuclidi o direttamente radiazioni ionizzanti.
AGRICOLO
L'inquinamento agricolo causato da un uso scorretto ed eccessivo di fertilizzanti e pesticidi. Questi essendo idrosolubili raggiungono le falde acquifere, provocando l'inquinamento del rifornimento idrico di molte citt;
inoltre non essendo completamente biodegradabili si depositano nei corsi d'acqua favorendo il processo dieutrofizzazione, che porta alla distruzione delle forme di vita presenti.
SOSTANZE INQUINANTI
In tutti i casi di inquinamento possiamo individuare delle sorgenti, i produttori, e dei recettori. Gli effetti sui recettori sono differenti per diverse concentrazioni e a seconda dei tempi di esposizione che possono essere:
brevi (secondi-minuti)
medi (ore-giorni)
lunghi (mesi-anni).

Per quanto riguarda la tossicit acuta, uno dei parametri pi utilizzati la cosiddetta DL50, ovvero la dose che uccide il 50% di individui sottoposti a tale dose, generalmente testata su piccoli animali da esperimento
(ratti, topi, conigli), citati nella definizione, come pure citata la via di somministrazione. Le unit di misura dei DL50 sono milligrammi di sostanza perchilogrammo di peso dell'individuo: si tratta di una misura della
tossicit acuta.
In base a questo parametro le sostanze si dividono in:
scarsamente tossiche (ad esempio l'alcool etilico): DL50 (ratto, orale)= 9500 mg/kg;
moderatamente tossiche (ad esempio il sale da cucina): DL50 (ratto, orale)= 3000 mg/kg;
molto tossiche (ad esempio il DDT): DL50 = 113 (ratto, orale) mg/kg;
super tossiche (ad esempio alcune tossine del botulino): DL50 = 0,0001 mg/kg.

Tra gli elementi ed i composti chimici semplici, i pi tossici, per ingestione, ci sono:
bario: dose letale media 250 mg/kg;
arsenico: dose letale media 45 mg/kg;
mercurio: dose letale media 23 mg/kg;
cianuro: dose letale media 10 mg/kg;
selenio: dose letale media 5 mg/kg;

ALCUNE CONSEGUENZE DELLINQUINAMENTO:
- SMOG
Lo smog l'inquinamento atmosferico che si manifesta con forme simili alla nebbia, alla foschia o alla caligine negli strati bassi dell'atmosfera, normalmente in condizioni di calma di vento e di inversioni termiche alle
basse quote.
- BUCO DELLOZONO
La stratosfera terrestre contiene una concentrazione relativamente alta di ozono, un gas costituito da tre atomi di ossigeno (O3) e che rappresenta un vero e proprio schermo nei confronti delle pericolose radiazioni
ultraviolette (raggi UV) provenienti dal sole. Ogni anno, durante la primavera dellemisfero australe, la concentrazione dellozono stratosferico nellarea situata in prossimit del Polo Sud diminuisce a causa di variazioni
naturali. Purtroppo, a causa degli inquinanti rilasciati in atmosfera, sin dalla met degli anni settanta questa periodica diminuzione diventata sempre pi grande, tanto da indurre a parlare del fenomeno come del
buco dellozono. Recentemente si comunque individuato un assottigliamento della fascia di ozono anche in una piccola zona al polo Nord, sopra il Mare Artico, fatto che potrebbe preludere alla formazione di un
altro buco dalla parte opposta.
In effetti il fenomeno non rappresenta nientaltro che laspetto pi evidente della generale e graduale diminuzione dellozono nella stratosfera. Il problema estremamente importante in quanto una riduzione delleffetto
schermante dellozono comporta un conseguente aumento dei raggi UV che giungono sulla superficie della Terra.
- PIOGGE ACIDE
La deposizione acida umida, meglio nota come pioggia acida, in meteorologia consiste nella ricaduta dall'atmosfera sul suolo di particelle acide, molecole acidediffuse nell'atmosfera che vengono catturate e deposte
al suolo da precipitazioni quali: piogge, neve, grandine, nebbie, rugiade, ecc.
- ACIDIFICAZIONE DEGLI OCEANI
la decrescita del valore del pH oceanico, causato dalla assunzione di anidride carbonica di origine antropica dall'atmosfera. Il processo di continua acidificazione delle acque oceaniche ha indubbiamente un effetto
sulla catena alimentare collegata a queste acque, oltre a portare allo scioglimento dei gusci calcarei delle conchiglie dei molluschi e del plancton calcareo, costituite da carbonato di calcio
http://www.repubblica.it/esteri/2014/01/17/foto/cina_troppo_smog_il_tramonto_virtuale-76165826/1/?ref=search#1
http://www.repubblica.it/esteri/2014/02/25/foto/l_uomo_che_sfida_il_governo_cinese_fa_causa_per_l_inquinamento-79568024/1/?ref=search#1
http://www.repubblica.it/esteri/2013/10/21/foto/la_citt_chiusa_per_smog-69076659/1/?ref=search#1
http://www.greenstyle.it/smog-a-londra-cittadini-invitati-a-rimanere-in-casa-81378.html

POSSIBILI SOLUZIONI
- ENERGIE RINNOVABILI
Con il termine energie rinnovabili si intendono le forme di energia prodotte da fonti di energia derivanti da particolari risorse naturali che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano almeno alla stessa velocit con
cui vengono consumateo non sono "esauribili" nella scala dei tempi di "ere geologiche" e, per estensione, il cui utilizzo non pregiudica le stesse risorse naturali per le generazioni future. Sono dunque forme di energia
alternative alle tradizionali fonti fossili (che sono invece parte delle energie non rinnovabili) e molte di esse hanno la peculiarit di essere anche energie pulite ovvero di non immettere in atmosfera sostanze nocive
e/o climalteranti quali ad esempio la CO2. Esse sono dunque alla base della cosiddetta economia verde.
ENERGIA IDROELETTRICA
L'energia idroelettrica una fonte di energia pulita e rinnovabile ricavata dalla forza delle acque. Il flusso d'acqua di un lago, un fiume o un bacino artificiale, opportunamente convogliato attraverso apposite
condutture, pu trasformare la sua forza in energia di pressione e cinetica. Questa energia, in seguito, alimenta un generatore che la converte in elettricit.
stata la prima fonte rinnovabile ad essere utilizzata su larga scala, basti pensare che la prima diga della storia fu costruita dagli antichi egizi 6.000 anni fa per convogliare le acque del Nilo, e poi dopo fu sfruttata
con i mulini ad acqua. Il suo contributo alla produzione mondiale di energia elettrica , attualmente, del 18%.
ENERGIA GEOTERMICA
L'energia geotermica l'energia generata per mezzo di fonti geologiche di calore e pu essere considerata una forma di energia rinnovabile, se valutata in tempi brevi. Si basa sulla produzione di calore naturale
della Terra (geotermia), alimentata dall'energia termica pubblicata in processi di decadimento nucleare di elementi radioattivi quali l'uranio, il torio e il potassio, contenuti naturalmente all'interno della Terra. L'energia
geotermica costituisce oggi meno dell'1% della produzione mondiale di energia. Quella geotermica una fonte energetica a erogazione continua e indipendente da condizionamenti climatici, ma essendo il calore
difficilmente trasportabile, utilizzata per usi prevalentemente locali.
ENERGIA FOTOVOLTAICA
Lenergia fotovoltaica una forma di energia che deriva dalla trasformazione dellenergia che proviene dalle radiazioni solari (energia solare, in parole povere: la luce) in energia elettrica. Lenergia fotovoltaica ,
cos come lenergia eolica, lenergia marina, lenergia da biomasse ecc., una forma di energia che fa parte della categoria delle cosiddette energie rinnovabili.
ENERGIA EOLICA
L'energia eolica il prodotto della trasformazione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia (elettrica o meccanica). Viene per lo pi convertita in energia elettrica tramite centrali eoliche. Per sfruttare
l'energia del vento vengono utilizzati gli aerogeneratori. Il principio lo stesso dei vecchi mulini a vento ossia il ventoche spinge le pale; in questo caso, il movimento di rotazione delle pale viene trasmesso ad un
generatore che produce elettricit.
ENERGIA DA BIOMASSE
Da materiali di scarto di origine organica, di natura vegetale e animale, possibile ottenere una fonte di energia pulita immediatamente utilizzabile. Ai sensi della legislazione comunitaria sulla promozione dell'uso
dell'energia da fonti rinnovabili, con il termine " biomassa" deve intendersi "la frazione biodegradabile dei prodotti, rifiuti e residui di origine biologica provenienti dall'agricoltura, dalla silvicoltura e dalle industrie
connesse, comprese la pesca e l'acquacoltura, nonch la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani".
Lutilizzo delle biomasse per fini energetici non contribuisce ad aggravare il fenomeno delleffetto serra, poich la quantit dellanidride carbonica pubblicata inatmosfera durante la decomposizione, sia che essa
avvenga naturalmente sia che avvenga a seguito di processi di conversione energetica (anche se attraverso lacombustione), equivalente a quella assorbita durante la crescita della biomassa stessa.
ENERGIA MARINA
Con energia marina s'intende l'energia racchiusa in varie forme nei mari e negli oceani. Pu essere estratta con diverse tecnologie e, ad oggi, sono stati sperimentati molti sistemi ed alcuni sono gi in uno stadio
precommerciale. Tramite particolari tecniche, si sfruttano le svariate potenzialit offerte dal mare quali i moti ondosi, il movimento dell'aria al di sopra delle onde, le maree o la differenza di temperatura tra il fondo e la
superficie. L'impiego di questa fonte, comunque, ancora abbastanza complicato e al momento piuttosto costoso.
- RACCOLTA DIFFERENZIATA
La raccolta differenziata, nell'ambito della suddivisione dei rifiuti, indica un sistema di raccolta dei rifiuti solidi urbani che prevede, per ogni tipologia di rifiuto, una prima selezione o differenziazione in base al tipo da
parte dei cittadini diversificandola dunque dalla raccolta totalmente indifferenziata, prevalente sino a pochi anni fa.
Il fine ultimo dunque la separazione dei rifiuti in modo tale da reindirizzare ciascuna tipologia di rifiuto differenziato verso il rispettivo pi adatto trattamento di smaltimento o recupero che va
dallo stoccaggio in discaricao all'incenerimento/termovalorizzazione per il residuo indifferenziato, al compostaggio per l'organico e al riciclo per il differenziato propriamente detto (carta, vetro, plastica, metallo ecc...).
- RICICLAGGIO RIFIUTI
Per riciclaggio dei rifiuti, nell'ambito della gestione dei rifiuti, si intende l'insieme di strategie e metodologie volte a recuperare materialiutili dai rifiuti al fine di riutilizzarli anzich smaltirli direttamente
in discarica e inceneritori.
Il riciclaggio previene dunque lo spreco di materiali potenzialmente utili garantendo maggiore sostenibilit al ciclo di produzione/utilizzazione dei materiali, riduce il consumo di materie prime, l'utilizzo di energia e
l'emissione di gas serra associati.

INVENZIONI UTILI
http://www.ecoseven.net/eco-invenzioni/ecoinvenzioni-un-urna-per-diventare-alberi-dopo-la-morte
http://www.lastampa.it/2014/05/05/scienza/ambiente/ambiente-e-invenzioni-brevettato-un-cemento-mangiasmog-U2WgR6GQgnLZXA0ktE91QJ/pagina.html
http://www.ecoseven.net/energia/fotovoltaico/fotovoltaico-integrato-arriva-il-cellulare-ad-energia-solare
http://www.komixjam.it/eco-invenzioni-piogge-artificiali/
http://www.ecquologia.com/cms/index.php?option=com_content&view=article&id=624:eco-invenzioni-eco-wiz-trasforma-gli-avanzi-di-cibo-in-acqua-&catid=23:news
http://design.fanpage.it/the-orbsys-shower-la-doccia-che-non-spreca-acqua/
http://www.ecoseven.net/eco-invenzioni/eco-invenzioni-riscaldare-la-casa-con-una-foglia-ora-si-puo
http://blog.viaggiverdi.it/2014/02/10-invenzioni-ecologiche-incredibili/