Sei sulla pagina 1di 87

13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 2

13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 3


Il cervello
umano
deriva da
tre strutture
cerebrali
Nel corso dellevoluzione le strutture
nervose pi recenti hanno inglobato le
pi remote come nel gioco delle
scatole cinesi
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 4
! Archipallio (cervello rettiliano)
! Paleopallio (cervello mammaliano
antico)
! Neocortex (cervello neomammaliano)
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 5
Le tre strutture lavorano in modo integrato pur
conservando una relativa indipendenza
funzionale
interessante analizzare il fatto che
dallintegrazione delle attivit di ciascuna
struttura cerebrale deriva gran parte dei
nostri comportamenti e della nostra
personalit
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 6
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 7
ll cervello remllano e ln grado dl esegulre !"#$%
'(%#%")*+(% ,- ."$*"#(+$%/(" '(+0-1-(%
2%/%).+$%/(%
Lsempl:
! presa dl possesso
e la proLezlone
del proprlo LerrlLorlo
! ll cacclare
! l rlu dl accopplamenLo
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 8
l programml comporLamenLall presLablllu dal
cervello remllano sono presenu anche nell'
uomo.
Lo svlluppo delle alLre due sLruuure auenua ll
rlgldo vlncolo geneuco che carauerlzza gll
organlsml doLau del solo archlpalllo.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 9
Alcune Lendenze dl comporLamenLo negll
umanl sono dovuLe all'eredlLa dl ordlnl regolau
dalla sLessa prlmarla zona cerebrale
Lsempl: reazlonl vlolenLe , preferenza per la
rouune o per azlonl rlLuall.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 10
ll cervello remllano e lmporLanLe per funzlonl
vlLall alla base della slologla del slsLema
nervoso neurovegeLauvo.
Le sLruuure lmpllcaLe ln quesLe funzlonl sono
presenu soprauuuo a llvello del Lronco
encefallco
es.:formazione
reticolare
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 11
3+1%"*+11-"
8lsulLa essere logeneucamenLe plu recenLe rlspeuo
all'Archlpalllo . Comprende dlverse sLruuure anaLomlche che
oggl ldenuchlamo con le sLruuure del slsLema llmblco:
! lppocampo
! lornlce
! Corpl Mammlllarl clrculLo dl apez
! nucleo 1alamlco AnLerlore
! Clrconvoluzlone del clngolo
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 12
AlLre sLruuure colnvolLe nel slsLema llmblco
sono :
! Amlgdala
! Seuo ellucldo
! CorLeccla
refronLale
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 13
ll slsLema llmblco lnolLre pu essere dlvlso ln Lre aree
La prlma area vlene ad essere ldenucaLa a llvello
dell'amlgdala. Lssa rlsulLa essere lmporLanLe nelle
sensazlone emouve e nel comporLamenu nallzzau
all'auLoconservazlone:
! AuLoproLezlone
! Loua
! AllmenLazlone
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 14
La seconda area rlsulLa essere locallzzablle a
llvello del seuo ed e colnvolLa nella:
Soclevolezza
Conservazlone
della specle
rocreazlone
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 15
La Lerza area locallzzablle a llvello della parLe
superlore dell'anello llmblco comprende :
! Corpl Mammlllarl
! 1alamo anLerlore e medlo-dorsale
! CorLeccla clngolaLa
! CorLeccla prefronLale ( presenLe solo con la
formazlone del neocorLex )
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 16
nel corso dell'evoluzlone sono sLau favorlu gll
organlsml con sLruuure paleopalllall. Cuesu,
grazle all'esperlenza, poLevano modlcare ll loro
comporLamenLo svlncolandolo da quel rlgldo
vlncolo geneuco uplco del remll.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 17
ll paleopalllo lnfam e capace dl aurlbulre una
valenza posluva o negauva agll sumoll o evenu
e dl memorlzzare Lale esperlenza e ll valore ad
essa assoclaLo ln modo da uullzzarla per
guldare l comporLamenu fuLurl
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 18
un alLro modo dl conceplre ll slsLema llmblco
e vederlo come regolaLore lnlblLorlo del
cervello remllano.
La sumolazlone del slsLema llmblco spesso
sopprlme comporLamenu lsunuvl, menLre
leslonl ln esso prodoue spesso rlsulLano
llberare lsunu lnconLrollablll
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 19
4%"."#(%5
Compare ln una fase plu Lardlva dell'evoluzlone
e rlsulLa essere la sLruuura *-6 ."$*1%''+.
L prevalenLemenLe formaLa dagll %$-'!%#-
.%#%0#+1- e va a carauerlzzare ll cervello del
mammlferl superlorl.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 20
nel prlmau e nell'uomo la corLeccla non rlsulLa
essere llscla ma presenLa clrconvoluzlonl
fondamenLall, sLruuuralmenLe parlando , per
quella che e la masslmlzzazlone del LessuLo
nervoso dlsponlblle
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 21
ll neocorLex e la sede dl funzlonl superlorl
come ll llnguagglo ed, ln generale , e la sede dl
quel comporLamenu che permeuono dl
aronLare slLuazlonl nuove e lnaspeuaLe e dl
prevedere nella mlsura raglonevole ll fuLuro
poLendo qulndl planlcare le azlonl plu ldonee
da complere
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 22
ll neocorLex e
l'arLece del
penslero cosclenLe
rlsulLa essere la
sede
dell'auLocosclenza
e delle concezlonl
dello spazlo e del
Lempo.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 23
resenLa capaclLa lndumva: osservando l casl
parucolarl ln cul apprende che alcunl
fenomenl sono eem dl preclsl cause, esso e
porLaLo a sLablllre collegamenu razlonall Lra l
fenomenl.
CuesLa facolLa ha
permesso
l'evoluzlone
successlva del
neocorLex nella
logenesl
anLropologlca.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 24
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 25
Un cervello per correre?
1986, K. Fialkowski:
il clima arido della
savana ha esercitato una
forte pressione selettiva
sui nostri antenati a
favore di quegli individui
in grado di correre il pi
a lungo possibile durante
lattivit di caccia.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 26
La condizione di stress termico, causato dalla
predazione sotto il sole, ha provocato un
aumento di cellule e reti neurali per il
mantenimento funzionale del cervello grazie
allaumento dei possibili circuiti neurali deputati
allanalisi degli eventi esterni.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 27
1990, Radiator theory, D.
Falk:
una maggiore esposizione
della testa al sole, dovuta
all'andatura bipede, e la forza
di gravit hanno prodotto un
accrescimento dei vasi
sanguigni che irradiano il
cervello raffreddandolo
(termoregolazione) cos da
consentire la crescita di
volume dell'encefalo.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 28
5 milioni di anni fa nellAfrica orientale avvengono
cambiamenti geoclimatici che inducono lo
sviluppo cerebrale degli ominidi :
la foresta si riduce in favore della savana.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 29
Sopravvivono gli individui in grado di mappare un
pi vasto territorio possibile per:
-trovare un maggior numero di fonti alimentari;
-percorrere le vie pi sicure in caso di fuga da un
predatore.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 30
1980, Clutton-Brock e Havery: effettuano
delle ricerche sullestensione dellhome
range in primati con una dieta a base di
foglie o di frutta e insetti.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 31
Il territorio occupato dai foglivori minore di
quello abitato da chi si nutre di frutta:
in natura le foglie si trovano in maggior
abbondanza rispetto ai frutti, perci i
fruttivori hanno bisogno di una buona
capacit di memorizzare le caratteristiche
del territorio.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 32
Confrontando le dimensioni del cervello in
rapporto al peso corporeo, emerso che i
mangiatori di frutta hanno un cervello pi
grande di quello dei foglivori.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 33
1981 R. Martin:
enfatizza il ruolo dellalimentazione nello
sviluppo cerebrale negli ominidi.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 34
Quando gli ominidi hanno arricchito la loro
alimentazione assumendo una maggior
quantit di calorie, queste sono state
impiegate dal loro organismo per l'aumento
della massa encefalica.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 35
L' aumento delle dimensioni cerebrali ha
richiesto:
! un apporto energetico pi cospicuo
! progressi nella locomozione
! progressi nel comportamento alimentare
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 36
I primati foglivori presentano dimensioni cerebrali
minori rispetto ai fruttivori perch la digestione di
foglie pi dispendiosa e rende un minor apporto
calorico (i foglivori hanno tassi metabolici basali
inferiori).
Disponendo di minor energia, i foglivori mostrano
anche unattivit di locomozione ridotta e
difendono territori pi ristretti.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 37
1995, Aiello e Wheeler:
le forti richieste energetiche del SNC
hanno determinato una minor
disposizione di risorse nel resto del
corpo, dando vita a un costante
processo di gracilizzazione del genere
Homo.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 38
1989, Camperio:
la crescita del cervello ha determinato un grosso
cambiamento nei rapporti morfofunzionali tra il cranio e
la faccia tali da provocare la discesa della laringe nella
gola che lascia spazio alla lingua nella cavit orale.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 39
Queste sono state le premesse per lo
sviluppo del linguaggio, che a sua volta
ha determinato l'espansione di
specifiche aree cerebrali:
! l'area di Broca
! l'area di Wernicke
! l'area motoria
supplementare.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 40
Lacquisizione della stazione eretta consente
alle mani di acquisire funzioni nuove:
es. costruire oggetti per raggiungere uno scopo
specifico.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 41
Si sviluppa lampia rappresentazione
corticale della mano a livello sensoriale
e motorio, permettendo la presa di
precisione (gli antropologi parlano di
mano come prolungamento del
cervello).
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 42
Sono incrementate le abilit
immaginative e di concentrazione
grazie alla capacit di trasportare un
utensile per distanze sempre maggiori.
Aumentano le dimensione del lobo
frontale, importante in compiti che
richiedono attenzione e pianificazione di
un movimento.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 43
La paleontologia ci ha fornito prove
riguardo l'associazione tra dimensioni
cerebrali e produttivit intellettuale.
In Sudafrica stato rinvenuto un giaciglio
risalente a 77000 anni fa la cui peculiarit
l'essere costituito da foglie insetto-repellenti.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 44
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 45
! Come pu essere definita l'intelligenza?
! Quali propriet cerebrali ne sono alla base?
! Quali particolarit dell'essere umano gli hanno
permesso di sviluppare una cos elevata
capacit intellettiva?
Punti fondamentali:
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 46
! Come pu essere definita l'intelligenza?
"L'intelligenza pu essere definita come la velocit e la
capacit di successo degli animali nella risoluzione di
problemi legati alla sopravvivenza nel loro ambiente
naturale e sociale (G. Roth, U. Dicke, in Evolution of the
brain and intelligence)
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 47
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 48
flessibilit mentale e comportamentale
buona misura dellintelligenza
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 49
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 50
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 51
Lintelligenza sembra essersi
evoluta indipendentemente in
differenti classi di vertebrati,
cos come in differenti famiglie
dello stesso ordine
Questa teoria in contrasto
con la visione ontogenetica
dellintelligenza
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 52
! Quali propriet cerebrali ne sono alla base?
Propriet generali: se assumiamo che lintelligenza sia
basata su un aumento delle capacit di processamento
delle informazioni
! Dimensione assoluta
! Dimensione relativa
! Quoziente di encefalizzazione EQ
! Dimensioni assolute e relative della corteccia cerebrale e la Pfc
Propriet specifiche:
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 53
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 54
Dimensioni relative:
Con laumento delle dimensioni corporee, le dimensioni del cervello
crescono secondo allometria negativa, seguendo una funzione
esponenziale tra 0,6 e 0,8 questo significa che con laumento delle
dimensioni corporee i cervelli diventano pi grandi in modo assoluto,
ma pi piccoli relativamente ad altri animali
Uomo 2% massa corporea
Toporagno 10 % massa corporea
La relazione tra dimensioni relative del cervello e
intelligenza inconcludente
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 55
Quoziente Encefalizzazione EQ:
EQ= Ea/Ee
Indica di quanto le dimensioni del cervello di una specie Ea si discosta dalle
dimensioni attese Ee sulla base di una specie standart sullo stesso taxon.
Con il gatto come standard dei mammiferi EQ=1, gli esseri umani hanno
EQ=7,5.
Questo significa che il cervello umano ha 7,5 volte il cervello
pi grande rispetto alle dimensioni attese!!!
Nonostante questo alcune scimmie cappuccino hanno EQ maggiori rispetto
agli scimpanz e ai gorilla nonostante la loro minore intelligenza
Anche il quoziente di encefalizzazione sembra non essere un
misuratore efficace
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 56
Nonostante questo alcune scimmie cappuccino hanno EQ maggiori
rispetto agli scimpanz e ai gorilla nonostante la loro minore
intelligenza
Anche il quoziente di encefalizzazione sembra non
essere un misuratore efficace
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 57
Dimensioni assolute e relative della corteccia cerebrale:
La corteccia cerebrale considerato il substrato per abilit
cognitive maggiori
Il volume corticale aumenta pi velocemente del volume del
cervello seguendo unesponenziale con esponente 1,13 (allometria
positiva). Il volume corticale umano superato in maniera
considerevole da quello degli elefanti e dei grandi cetacei
In particolare la corteccia frontale e prefrontale risultano
eccezionalmente grandi nelluomo ma non in modo cos
sproporzionato rispetto ad altri primati
Anche le dimensioni della corteccia cerebrale non sono un
preciso indicatore di intelligenza
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 58
Ma allora perch siamo pi intelligenti???
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 59
Il segreto risiede
nel numero e nella grandezza dei neuroni!
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 60
1) G.Roth e U.Dicke (neurobiologi alluniversit di Brema)
trovarono una correlazione tra il numero dei neuroni
della corteccia con la velocit dellattivit neurale
2) nel 2007 Jon H. kaas(neuroscienziato alla Vanderbilt
University) ha confrontato la morfologia delle cellule
cerebrali di diverse specie e ha scoperto che
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 61
Per tutti gli animali al crescere delle dimensioni
cerebrali aumenta anche la dimensione delle
singole cellule cerebrali che si dispongono quindi in
modo meno denso e richiedono tempi lunghi di
trasmissione
I piccoli neuroni dei primati e delluomo
portano cos ad un duplice vantaggio:
1) Sono pi numerosi
2) Maggiore velocit di comunicazione
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 62
Per avere lo stesso numero di neuroni umani il topo
dovrebbe sviluppare un cervello di
45 KG!!!
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 63
Nel 2009 Martin P. Van der Heuvel (University of Medisch
Centrum Utrecht) ed Edward Bullmore (University of
Cambridge) hanno scoperto che:
3) La presenza di connessioni dirette tra le varie
aree del cervello contribuiscano in maniera diretta
allintelligenza
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 64
Grado di mielinizzazione:
3) La mielina riveste
lassone con delle piccole
interruzioni chiamati Nodi
di Ranvier che consentono
una conduzione saltatoria
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 65
Riassumendo, ecco perch siamo cos intelligenti:
1. La corteccia frontale e prefrontale sembrano essere relativamente
pi grandi
2. I neuroni sono molto piccoli e non crescono con il cervello
3. I neuroni sono molto numerosi
4. Connessioni dirette tra le aree del cervello
5. Assoni mielinizzati
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 66
Ma la nostra intelligenza giunta a un limite?
Simon Laughlin (neuroscienziato allUniversit di Cambridge) propone la
legge dei ritorni decrescenti
13-12-2013
I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE
Pagina 67
!"#$%&'()*%#+, &.'%&+ +/
+#+&0*( 1%#% 2+0(3 *# '%/%
*#+14&*5(6*2+7
7-$"/ 8+92:1-/;
neurosclenzlaLo dell'unlverslLa dl Cambrldge
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 68
L posslblle per che nel corso dell'evoluzlone ll
nosLro cervello abbla ragglunLo un llmlLe alla
capaclLa dl elaborare l'lnformazlone?
L posslblle che cl slano llmlu dl naLura slca
all'evoluzlone dl un'lnLelllgenza basaLa sul
neuronl, non solo per gll esserl umanl ma per
ognl forma dl vlLa?
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 69
AumenLo delle dlmenslonl cerebrall
AumenLo delle connesslonl
AumenLo della veloclLa del segnall
Supare plu neuronl nello sLesso spazlo
(dlmlnuzlone dlmenslonl cellularl)
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 70
1ra le specle aumenLa ll
numero dl aree dlsunLe e
speclallzzaLe ln cul sl dlvlde
un cervello
Aree equlvalenu degll
emlsferl desLro e slnlsLro
assumono funzlonl dlverse
(per esemplo raglonamenLo
spazlale conLro
raglonamenLo verbale).
ll cervello rlsolve ll problema
connando l neuronl che
svolgono funzlonl slmlll ln Lanu
modull alLamenLe connessl al loro
lnLerno, e con un numero assal
plu plccolo dl connesslonl a lunga
dlsLanza fra quesu.
La dlvlslone delle funzlonl Lra
emlsfero desLro ed emlsfero
slnlsLro rlduce la quanuLa dl
lnformazlone che deve passare
Lra gll emlsferl, mlnlmlzzando ll
numero dl lunghl assonl
lnLeremlsferlcl necessarl.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 71
!8.+14+ 5(&(9+&*135:+ (;;(&+#4+'+#4+
5%';2+11+ /+* 5+&<+22* ;*= 0&(#/* 1%#% 1%2%
5%#4%&1*%#* #+5+11(&*+ ( &*1%2<+&+ *2 ;&%62+'(
/+22+ 5%##+11*%#*7
!>%# 5* /*5%#% 5:+ *2
5+&<+22% ? ;*= *#4+22*0+#4+7
<:+/2-=-; neuroblologo del 2Al Labs dl 8olse, uSA
!" 5+&<+22* /+<%#% %@'*))(&+
1*'.24(#+('+#4+ .#( 1+&*+ /*
;(&('+4&*, A.*#/* ? *#+<*4(6*2+ 5:+
5* 1*(#% 5%';&%'+11*7
!B+ 1* <.%2+ '*02*%&(&+ .#( 5%1(,
1+ #+ &%<*#( .#C(24&(7
>+/ ?+#0"@'A-, neurosclenzlaLo dell'accademla polacca a varsavla
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 73
espandesslmo ll corpo calloso abbasLanza ln freua
da manLenere cosLanLe la connemvlLa duranLe
l'espanslone?
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 74
ll corpo calloso sl espanderebbe e
allonLanerebbe gll emlsferl, neuLrallzzando l
mlglloramenu sperau.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 75
AumenLo delle dlmenslonl medle delle cellule
nervose e speclallzzazlone
AumenLo del numero dl neuronl
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 76
vanLaggl
Magglore posslblllLa dl
connesslonl
SvanLaggl
un numero magglore dl cellule
consuma plu energla
Cellule plu grandl sono supaLe
nella corLeccla cerebrale ln
modo meno denso
AumenLa la dlsLanza Lra le
cellule e la lunghezza degll
assonl che le collega
un assone plu lungo ha
blsogno dl plu Lempo per
lnvlare l segnall da una cellula
all'alLra
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 77
vanLaggl
AumenLo del usso dl
lnformazlonl
lu comunlcazlonl Lra
neuronl lonLanl
SvanLaggl
l collegamenu ln
eccesso consumano plu
energla
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 78
AumenLo spessore degll assonl
AumenLo del numero dl assonl mlellnlzzau
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 79
vanLaggl
AumenLo della veloclLa
del segnall
AumenLo del usso dl
lnformazlonl
SvanLaggl
Assonl plu spessl
consumano plu energla
e occupano plu spazlo
L'aumenLo della
sosLanza blanca e
magglore dl quello della
sosLanza grlgla
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 80
8addopplando lo spessore dl un assone sl raddoppla
anche ll
consumo energeuco, menLre la veloclLa degll lmpulsl
aumenLa solo del 40 per cenLo
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 81
vanLaggl
8lsparmlo dl spazlo
8lsparmlo dl energla
SvanLaggl
ulmlnuzlone del numero
dl canall lonlcl
l canall lonlcl sl avvlclnano
e poLrebbero provocare
poLenzlall d'azlone senza
alcun lmpulso
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 82
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 83
Cla ora, negll assonl cerebrall
plu plccoll probabllmenLe parLono sel lmpulsl
accldenLall al secondo. Se gll assonl dlvenLassero
solo un po' plu plccoll, e probablle che sl
arrlverebbe
a 100 lmpulsl accldenLall al secondo.
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 84
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 85
lnolLre la convergenza evoluuva fa pensare che
una cerLa soluzlone anaLomlca
o slologlca ha ragglunLo la maLurlLa, e qulndl
poLrebbe
essercl poco spazlo per ulLerlorl mlglloramenu.
lorse la vlLa e arrlvaLa a un progeuo neurale
ommale
13-12-2013 I LIMITI DELL'EVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 86
13-12-2013 I LIMITI DELLEVOLUZIONE CEREBRALE Pagina 87
Bibliografia
Fox D., I limiti dell'intelligenza, in "Le Scienze", n. 517 (Settembre
2011), pp. 38-43.
Roth G., Dicke U., Evolution of the brain and intelligence, in
"Trends in Cognitive Sciences", Vol. 9, n. 5 (Maggio 2005), pp.
250-257.
Pringle H., L'origine della creativit, in Le Scienze, n. 537
(Maggio 2013), pp.35-41.
Agrillo C., L'evoluzione cerebrale degli ominidi: quando
antropologia, paleontologia e psicologia convergono su una
domanda, in Antrocom, vol. 4 n. 1 (2008), pp. 51-58.
Penzo A., P. D. Mac Lean: evoluzione del cervello e
comportamento umano, www.psichepedia.it