Sei sulla pagina 1di 2

COMUNE DI NAVELLI (AQ)

Gruppo Consiliare SVOLTA DEMOCRATICA



Al Sig. Segretario del Comune di Navelli
Dott. Giampaolo Paolucci

p.c. Al Sig. Sindaco del Comune di Navelli
Ing. Paola Di Iorio

p.c. A S.E. Prefetto di LAquila
Dott. Francesco Alecci


Oggetto: Istanza di accesso agli atti prot. n. 678 del 25.03.2014. Diniego DIFFIDA
PREMESSO CHE

in data 25.03.2014 lo scrivente ha presentato unistanza di accesso agli atti, acquisita al prot. n. 678
dellEnte, con la quale si richiedeva la nota del Sindaco al Prefetto di LAquila riguardo il Consiglio
comunale del 19.04.2013;

con nota Prot. n. 1192 del 24.04.2014 il Segretario comunale ha negato laccesso al suddetto
documento motivando il diniego con il fatto che i relativi contenuti non attengono solamente alla
tematica oggetto della specifica richiesta di chiarimenti, ma anche ad altre problematiche;

CONSIDERATO CHE

lart. 43 comma 2 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, altres noto come "Testo Unico delle
leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali", concernente i diritti dei consiglieri, recita che I consiglieri
comunali e provinciali hanno diritto di ottenere dagli uffici, rispettivamente, del comune e della
provincia, nonch dalle loro aziende ed enti dipendenti, tutte le notizie e le informazioni in loro
possesso, utili all'espletamento del proprio mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificamente
determinati dalla legge;

lart. 43 comma 3 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 recita Il sindaco o il presidente della
provincia o gli assessori da essi delegati rispondono, entro trenta giorni, alle interrogazioni e ad ogni
altra istanza di sindacato ispettivo presentata dai consiglieri. Le modalit della presentazione di tali atti
e delle relative risposte sono disciplinate dallo statuto e dal regolamento consiliare;

lart. 39 dello Statuto Comunale dispone che I consiglieri comunali hanno diritto di ottenere dagli uffici
del Comune, dalle aziende ed enti dallo stesso dipendenti, tutte le notizie ed informazioni in loro
possesso, utili allespletamento del mandato. Essi sono tenuti al segreto nei casi specificatamente
stabiliti dalla legge. Laccesso comprende la possibilit, per ciascun Consigliere, attraverso la visione
degli atti e dei provvedimenti adottati e lacquisizione di notizie ed informazioni, di effettuare una
compiuta valutazione delloperato dellamministrazione, per lesercizio consapevole delle funzioni di
indirizzo e controllo politico-amministrativo attribuite al Consiglio dalla legge;

RITENUTO CHE

i consiglieri comunali hanno diritto diniziativa e di controllo su ogni argomento di interesse della
comunit locale ed esercitano tale diritto mediante la presentazione di interrogazioni e di richiesta di
atti;

la mancata consegna degli atti richiesti viola tale diritto fondamentale evidenziando un chiaro tentativo
di ritardare e di delegittimare l'azione dei consiglieri compromettendone di fatto la funzione e il ruolo;
P.Q.M
in ossequio al generale principio di correttezza e di trasparenza dell'azione amministrativa, il sottoscritto
Gaetano Cantalini, in qualit di Capogruppo di Svolta Democratica,

DIFFIDA

il Segretario comunale a mantenere questo comportamento lesivo del diritto dinformazione dei Consiglieri,
nonch in palese contrasto con la sopracitata vigente normativa, e pertanto

RICHIEDE

al Segretario comunale di fornire il documento richiesto, fissando un termine di giorni 30 (trenta) dal
ricevimento della presente, caso contrario sar costretto a rivolgersi alle autorit competenti.

Navelli, l 12 Maggio 2014
Il Capogruppo
Gaetano Cantalini