Sei sulla pagina 1di 1

IL RESTO DEL CARLINO - LA NAZIONE - IL GIORNO SABATO 24 GENNAIO 2009 CRONACHE 17

INPILLOLE

di LARA OTTAVIANI
URBINO
I
L DELITTO perfetto ha i
giorni contati: grazie a una ri-
cerca della Facolt di Scienze
motorie dellUniversit di Urbi-
no, anche i criminali pi attenti a
non lasciare tracce potranno esse-
re scoperti. Spesso le difficolt de-
gli investigatori nellindividuare i
colpevoli derivano dal fatto che
sulla scena del delitto si trovano
indizi organici, contenenti il Dna
dei criminali, troppo ridotti per
essere analizzati: nel 2007 la Fa-
colt, nei laboratori dellIstituto
di ricerca sullattivit motoria,
aveva sviluppato una tecnica inno-
vativa e per nulla invasiva per va-
lutare lespressione dei geni allin-
terno del tessuto muscolare sche-
letrico.Proseguendo anche questi
studi, unquipe di ricercatori di-
retta dal preside Vilberto Stocchi
ha scoperto un nuovo metodo per
quantificare in maniera preci-
sa il numero di molecole
presenti in un campio-
ne biologico anche
quando le quantit di
partenza sono ridot-
tissime e non pos-
sibile ottenere un
campione puro.
Questopuvo-
ler dire che a
breve questo metodo potrebbe es-
sere fondamentale in indagini di
polizia: quando le tracce biologi-
che sono di ridotte dimensioni, i
metodi tradizionali possono por-
tare a errori nella quantificazione
del Dna anche del 100 per cento,
e intaluni casi non permettono di
riconoscere i marcatori genetici,
mentre il metodo sviluppato a Ur-
bino riduce lerrore fino al 20 per
cento e porta allindividuazione
del colpevole.
SONO PASSATI ventanni da
quando la tecnica di amplificazio-
ne del Dna, la reazione a catena
della Polimerasi Pcr, stata pro-
posta come metodo di laboratorio
per lanalisi del Dna spiega il
professor Vilberto Stocchi .
Questa tecnica permette di ampli-
ficare minime quantit di Dna fi-
no a ottenere milio-
ni di copie identi-
che che possono es-
sere successivamen-
te utilizzate per ul-
teriori indagini di
sequenziamento e
quantificazione.
La Pcr permette di quantifica-
re le molecole di Dna in ma-
niera semplice e precisa, poi-
ch ha unampio range di-
namicoedelevata sensibi-
lit, e, inoltre, soddisfa
le necessit di analisi in
medicina molecolare,
biotecnologie, micro-
biologa e diagnosti-
ca. I campi di appli-
cazione sono dunque
molteplici, ma quello
forense di sicuro di
grande interesse: i
metodi di analisi del
Dna standard richie-
dono uguale efficien-
za tra i campioni di ri-
ferimento e i campioni sco-
nosciuti, assunto violato fre-
quentemente per il caso dei cam-
pioni biologici umani in ambito
forense, presenti in tracce che
non possono essere purificate.
INUNRECENTE studio pub-
blicato dalla rivista internaziona-
le Bmc Bioinformatics dal titolo A
new real-time Pcr
method to overco-
me significant
quantitative inaccu-
racy due to slight
amplification inhi-
bition, eseguito
dai ricercatori Gue-
scini, Sisti, Rocchi, Stocchi, da
me diretti, questo problema sta-
to risoltoutilizzando la nuova pro-
cedura spiega il preside di
Scienze motorie . Il nuovo me-
todo ha gi riscosso notevole inte-
resse da parte degli scienziati
mondiali: in meno di tre mesi, il
nostro articolo stato uno dei pi
letti e ci sono stati oltre 2.310 ri-
cercatori che ne hanno scaricato
il pdf dal sito, un risultato pi che
sorprendente. Abbiamo anche
avuto un contatto con la Roche
perch lazienda vuole ottenere
un software da inserire nelle stru-
mentazioni che eseguono la Pcr
per rendere lanalisi degli acidi
nucleici pipuntuale, proprio gra-
zie allo studio dellAteneo urbina-
te.
GLI STUDI
Isolato per la prima volta
nel 1869 da Miescher,
il Dna stato oggetto
di numerosi studi
La prima immagine esatta
della sua struttura a elica
fu mostrata nel 1953
LA RICERCA
LUniversit di Urbino
ha scoperto un nuovo
metodo per ricavare il Dna
anche da tracce organiche
infinitesimali: lo studio
ha avuto molto successo
nella comunit scientifica
CHE COSA E
Dna lacronimo
che indica lacido
desossiribonucleico,
un acido nucleico
che contiene tutte
le informazioni
genetiche di ogni persona
STATISTICA
Su reperti biologici
di piccole dimensioni
le soglie di errore
sono ridotte al 20%
LEGGENDA
Lattore Basil
Rathbone, forse
il pi celebre
Sherlock
Holmes
cinematografi-
co di tutti i
tempi, nelle
vesti classiche
del grande
investigatore
CAMICI BIANCHI
I carabinieri del Ris
di Parma al lavoro:
sono incaricati dei
rilievi scientifici in
tutti i casi pi
delicati di cronaca
nera. Adestra,
Vilberto Stocchi,
preside della facolt
di Scienze motorie
dellateneo di
Urbino, fra gli
strumenti del suo
laboratorio
L A S C O P E R T A A L L U N I V E R S I T A D I U R B I N O
Mai pidelitti perfetti
Orasi potr ricavare il Dna anche da tracce organiche infinitesimali