Sei sulla pagina 1di 6

StoriadellaMusicaElettronicaCap.

1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/
Esperimenti di registrazione sonora risalgono al 1898, quando il danese Valdemar Poulsen
brevettaunregistratoremagnetico(Telegraphone),utilizzandofilidiacciaio.Ilnastromagneticofa
la sua comparsa nei tardi anni 20 nel 1935 la societ AEG in Germania brevetta il primo
registratore a nastro magnetico (Magnetofono), utilizzando nastri di plastica con ossido di ferro
magnetico,unprodottodellaIIguerramondiale,diffusosulmercatoallafinedelconflitto.

Luso di suoni ambientali gi in uso nei primi dl 900, nel 17 Jean Cocteau utilizza musica di
Satieconsuonidisirene,macchineavapore.GeorgeAnthailnel1926rappresentailsuoBallet
Mecaniqueportandosulpalcoilmotorediunaereo.
PerformancediAnthail
EdgarVarse(18831965)traiprimigrandicompositorichecomprendelanecessitdiampliare
le modalit di produzione musicale, gi negli anni 30, si dovr per arrestare di fronte alla
mancanzadiadeguatistrumenti.SuoPoemeElectroniquedel1958,ottenutoconregistrazioni
distrumentitradizionali,voci,suonielettroniciediversealtrefontisonore.
StoriadellaMusicaElettronicaCap.1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/
ChicontribuisceinmisuramaggioreadintegraresuonierumoreinambitomusicaleJohnCage
(19121992), riprendendo intuizioni gi espresse da Varse e Ferruccio Busoni. Nel 1939, con
ImaginaryLandscape#1,Cageutilizzafonograficonvariatoridivelocitperlesuecomposizioni.
Neglianni40e50ricorrerpoispessoallintegrazionedisonoritinusualinellesueperformance.
ConlavventodeiregistratorisvilupperilsuoprogettoProjectformusicformagnetictape.
Come migliore esempio della stretta connessione tra evoluzione tecnologica e trasformazioni in
ambito sonoro, nel 1948, lingegnere francese Pierre Schaeffer intuisce che si deve dar voce ai
rumoriquotidiani,sidirMusicaConcreta,oppostaallaMusicaAstrattarelativaallepartiture,un
insieme di suoni catturati dal mondo reale ed utilizzati con finalit musicali grazie alluso di
microfoni e la registrazione su diversi dischi, poi miscelati in riproduzione. Il suo Etude aux
CheminsdeFerfuilprimoesempiodiquestasuaintuizione.LaseriedicomposizioniConcerts
deBruits(Concertodirumori),del48,ebbeunbuonsuccessoradiofonico.Schaefferottennela
possibilitdidirigereunostudioconilsuoassistentePierreHenrycrenel50Symphoniepurun
Homme soul. Nel 51 arrivarono allo studio i primi registratori a nastro, gli permetteranno di
intraprenderenuovecomposizionilostudiodivenneunriferimentopermusicistideltempo:Pierre
Boulez,OlivierMessianen,KarlheinzStockhausen(allievodiSchaeffer)eIannisXenakis.
PierreSchaeffer
StoriadellaMusicaElettronicaCap.1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/
Nel 1953 a New York si tiene il primo concerto di Tape Music negli USA, ad opera di Vladimir
UssacevskyeOttoLuening.Laloroprofessionalitecollaborazionenel1955portaallacreazione
di uno dei tanti studi dellepoca, alla Columbia University, per lavori di Tape Music. Diverr nel
1958lElectronicMusicCentre,conlarrivodiMiltonBabbitedilsintetizzatoreMarkIIElectronic
MusicSynthetizer.
AlconcertodiNewYorkpresenziancheLucianoBerio,talmenteimpressionatochealcunimesi
pitardi,collaborandoconBrunoMarderna,darvitaalloStudiodiFonologiadellaRAIdiMilano.
Stockhausen fece tesoro delle esperienze parigine, ritornato a Colonia dove Eimert, Beyer e
MeyerEpplerlavoravanogialloStudioperlaMusicaElettronica,sondandolepossibilitofferte
dalla sintesi musicale dei primi oscillatori\sintetizzatori. Egli permise alla musica elettronica
unelevazione al pari della tradizionale musica colta, conservando un profondo contenuto
avanguardisticoesoprattuttogiungendoadunaperfettasintesitrastrumentitradizionali,usodella
voce, tecniche di nastro e sintesielettronica,cosfuGesangderJunglingedel1956,tralepi
significativecomposizioni,ancheimportanteesempiodiTapeMusic.
LacreazionedegliStudidiFonologiaapartiredaglianni50unatappadecisivaunlavoroormai
diffusoconsenteaquestiprecursoridiportarelamusicaelettronicadefinitivamentefuoridalcampo
dellapurasperimentazione,conlasuascopertadapartediunpubblicopiampioelapossibilit
diusciredalleaccademieavverrpoiconiKraftwerk,allievidiStockhausen,esoprattuttointempi
recenti, quando lelettronica di etichette quali Rephlex, Warp e altre rompe le barriere pi
sperimentali ed entra prima in ambito dance poi definitivamente nei territori del pop.
Altro esempio, tra i diversi, lo Studio di Fonologia di Firenze (S 2F M), l ancheilprimocorsodi
Musica Elettronica in un conservatorio italiano, dove Pietro Grossi (19172002) realizza i suoi
Battimenti, composizioni di semplici suoni sinusoidali, combinati secondo regole matematiche.
Vedeva la musica elettronica come la possibilit di un continuo lavoro di rielaborazione, di
collaborazionesenzavantaggioindividuale,soloconladiffusionedeicampionatoriallafinedegli
anni80talemodalitdiriappropriazionedivienecomune.
StoriadellaMusicaElettronicaCap.1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/
Gli anni 60 sono da considerarsi anni di sviluppo, laffermazione del registratore e della sintesi
elettronica spinge a ulteriori miglioramenti tecnologici, sono gli anni dellavvento dei primi
sintetizzatoridestinatiadunmercatopidiffuso,larrivodeiprimiecomplessicalcolatorielettronici
eiprimisoftwaremusicali,ilMusicI,cichepermiselaprimaproduzionedisuonigeneratidaun
computer,nel1957,neilaboratoridellaBellThelephone.
LosviluppodiquestisoftwareportaallarealizzazionedelMusicV,nel1968,unprogrammache
permettevadisimularedispositivielettroniciinstrutturamodulare,oscillatori,mixers,amplificatorie
altridispositivi.
Nel1963,ilcreatorediMusic,MaxMathews,pubblicasuSciencelarticoloTheDigitalComputer
asaMusicalInstrument,dinotevoleinfluenzapercolorointeressatiallargomentounodiquesti,
John Chowning, della Stanford University, svilupper successivamente una nuova modalit di
sintesiaudio,FM(FrequencyModulation),commercializzatadaYamahadallasecondametdegli
anni70.
Larrivo sul mercato dei primi sintetizzatori hardware permette invece la produzione musicale
anchesenzacapacitdiprogrammazione.RobertMoogaNewYork,PaulKetoffaRomaeDonald
Buchla a San Francisco intraprendono strade diverse per portare questemacchinesulmercato.
Moog introduce nel 1964 prototipi di oscillatori a controllo di voltaggio. Nel 1968 integrer un
sequenceranalogico.Eilsintetizzatorecheebbepifortuna,WendyCarlosnel1968loutilizza
perlasuafortunatacomposizioneSwitchedOnBach.
StoriadellaMusicaElettronicaCap.1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/

Nel1965Ketoff,uningegneredellaRCAItalia,siconsultaconespertiecompositoritracuiOtto
LueningerealizzailSinkett,unpiccolosynth,leggeroetrasportabile.
BuchlacollaboraconMortonSubotnickerealizzanel1966lElectronicMusicSystem(EMS)conla
Serie 100. Silver Apples of the Moon di Subotnick, nel1967,laprimaproduzioneelettronica
commissionatadallindustriadiscografica,unlavoroinusualeancheperlemodalitdiproduzione,
utilizzandoampiamenteilsequencer.
StoriadellaMusicaElettronicaCap.1parte2
Il nastro magnetico e la sintesi musicale: dai pionieridegliesperimentielettronicialluso
commerciale(19401960)
http://www.drexkode.net/
Buchla
MortonSubotnick
Con la conclusione degli anni 60 suoni elettronici possono ormai essere ascoltati sempre pi
anche in ambito rock, Zappa, United States of America, Greatful Dead, Lothar and the Hand
People,alcuniesempi,alliniziodeglianni70lusodeisintetizzatoriinauguraunanuovastagione
musicale,loggettodelprossimocapitolo.
ValdemarPoulsen:http://www.geocities.com/neveyaakov/electr...ce/poulsen.html
Balletmecanique:http://www.antheil.org/mainframe.html
EdgarVarese:http://en.wikipedia.org/wiki/Edgard_Var%C3%A8se
JohnCage:http://home.grandecom.net/~jronsen/cagelinks.html
PierreSchaeffer:http://masteromc.asnm.com/~michelangelo.roberti/musica.php
KarlheinzStockhausen:http://w3.rzberlin.mpg.de/cmp/stockhausen.html
PietroGrossi:http://www.pietrogrossi.org/index.htm
MaxMathews:http://www.csounds.com/mathews/
RobertMoog:http://www.synthmuseum.com/moog/
DonaldBuchla:http://www.keyboardmuseum.org/pre60/1960/buchla.html
Paulketoff:http://www.pyracantha.com/music/buchla2.html
MortonSubotnik:http://www.newalbion.com/artists/subotnickm/