Sei sulla pagina 1di 12

PRESSURIZZAZIONE

CIVILE ED
INDUSTRIALE
1
CONSIDERAZIONI
I gruppi di pressurizzazione trovano il loro
impiego in quelle situazioni in cui il servizio di
approvvigionamento pubblico sia insistente o
insufficiente a soddisfare le utenze.
Lutilizzo di stazioni di pompaggio permette di
garantire la pressione in una rete idrica come
impianti pubblici, residenziali, di irrigazione, di
distribuzione e condominiali.
Il loro funzionamento molto semplice ed
avviene sempre in modo automatico: a pompe
ferme, con impianto gi in pressione, alla
richiesta dacqua la pressione dellimpianto cala
fino ad una soglia predefinita. A quel punto
interviene un pressostato (impianto
elettromeccanico) o un trasduttore di pressione
(impianto elettronico con inverter) che avvia la
prima pompa per ristabilire e mantenere la
pressione nellimpianto. Qualora la prima
pompa non sia pi sufficiente lintervento in
scalata della seconda poi della terza pompa,
comunque a seconda di quante pompe sono
installate, supplisce alla richiesta. Un
dispositivo elettronico, poi, permette lo scambio
delle pompe nella successione degli avviamenti
in modo da permettere lidentica usura delle
pompe e ridurre il numero di interventi orari
delle stesse.
Non basta, per, installare un gruppo di
pressurizzazione per ovviare alla poca
pressione esistente necessario che per la sua
scelta vengano presi in considerazione alcuni
criteri e che linstallazione rispetti certe regole
fondamentali per il suo buon funzionamento.
In un condominio bisogna considerare il
numero degli appartamenti, dei servizi e
principalmente dei piani; in residence il numero
delle camere e la percentuale di
contemporaneit che si pu verificare in certi
orari della giornata.
Q
.
m

/
h
N. Appartamenti
18
16
14
12
10
8
6
4
2
0 10 15 20 25 30 35 40 45 50 5
apparatamenti
con flussometri
appartamenti
con cassette
Diagrammi per il calcolo della portata
I gruppi di pressurizzazione trovano il loro
impiego in quelle situazioni in cui il servizio di
approvvigionamento pubblico sia insistente o
insufficiente a soddisfare le utenze.
Lutilizzo di stazioni di pompaggio permette di
garantire la pressione in una rete idrica come
impianti pubblici, residenziali, di irrigazione, di
distribuzione e condominiali.
Il loro funzionamento molto semplice ed
avviene sempre in modo automatico: a pompe
ferme, con impianto gi in pressione, alla
richiesta dacqua la pressione dellimpianto cala
fino ad una soglia predefinita. A quel punto
interviene un pressostato (impianto
elettromeccanico) o un trasduttore di pressione
(impianto elettronico con inverter) che avvia la
prima pompa per ristabilire e mantenere la
pressione nellimpianto. Qualora la prima
pompa non sia pi sufficiente lintervento in
scalata della seconda poi della terza pompa,
comunque a seconda di quante pompe sono
installate, supplisce alla richiesta. Un
dispositivo elettronico, poi, permette lo scambio
delle pompe nella successione degli avviamenti
in modo da permettere lidentica usura delle
pompe e ridurre il numero di interventi orari
delle stesse.
Non basta, per, installare un gruppo di
pressurizzazione per ovviare alla poca
pressione esistente necessario che per la sua
scelta vengano presi in considerazione alcuni
criteri e che linstallazione rispetti certe regole
fondamentali per il suo buon funzionamento.
In un condominio bisogna considerare il
numero degli appartamenti, dei servizi e
principalmente dei piani; in residence il numero
delle camere e la percentuale di
contemporaneit che si pu verificare in certi
orari della giornata.
100
90
80
70
60
50
40
30
20
10
0 100 200 300 400 500 600 700 800 900 1000
Hotel
Ospedali
Q
.
m

/
h
Posti letto
Sia il traduttore di
pressione che il
pressostato inviano
limpulso che avvia
la pompa
Max consumo utenze l/m
WC con passo rapido 90
WC con cassetta 7
Doccia 12
Lavabo 10
Lavandino 18
Vasca da bagno/idromassagio 18
Bidet 6
Lavello da cucina 12
Lavatrice 12
Lavastoviglie 8
3
Dopo aver calcolato la quantit dacqua necessaria alle utenze occorre calcolare la pressione dellimpianto o
prevalenza.
Affinch tutti gli elettrodomestici presenti in un appartamento funzionino correttamente, nellimpianto
necessario che la pressione non sia inferiore a 1,5 bar e non superiore a 4/5 bar.
Impianto sottobattente
Impianto soprabattente
Calcolo della pressione
Pt=Ha+He+Pm+Dp
Pt = Pressione totale
Ha= Altezza aspirazione
He= Altezza edificio
Pm= Pressione minima residua
allutenza pi alta
Dp= Differenza di pressione tra
lavvio e larresto delle pompe
Calcolo della pressione
Pt=(He+Pm+Dp)-Pb
Pt = Pressione totale
Pb= Battente
He= Altezza edificio
Pm= Pressione minima residua
allutenza pi alta
Dp= Differenza di pressione tra
lavvio e larresto delle pompe
Per evitare che le pompe entrino in funzione ad ogni richiesta dacqua necessario dotare i gruppi
di pressurizzazione di un serbatoio autoclave, dove viene accumulata una certa quantit dacqua
in pressione. I serbatoi possono essere a membrana o a cuscino daria. Nel primo caso lacqua
viene raccolta in una membrana di gomma alimentare, tra la membrana e la lamiera del serbatoio
laria viene immessa manualmente ed soggetta ad essere controllata periodicamente. Mentre nei
serbatoi a cuscino daria un alimentatore automatico o un compressore comandato da sonde
immettono automaticamente laria.
4
INSTALLAZIONE CORRETTA DEI GRUPPI
INSTALLAZIONE SOPRABATTENTE
Importante:
Ogni elettropompa deve avere la sua
colonna aspirante corredata di valvola
di fondo
INSTALLAZIONE SOTTOBATTENTE
NO
INSTALLAZIONE ERRATA DEI GRUPPI
5
WATERVARIANT
Gruppi di pressurizzazione con due e pi pompe
ad asse verticale ed orizzontale
a velocit variabile
6
GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE
SERIE
WATERVARIANT
Nel continuo ampliamento della propria gamma
di prodotti per la pressurizzazione, la Water Line
presenta i gruppi WATERVARIANT e
WATERVARIANT/C a velocit variabile,
raggiungendo lo scopo di ottimizzare
linstallazione e diminuire i costi di gestione
dellimpianto.
I Gruppi Watervariant offrono una tecnologia in
grado di adattarsi ad ogni esigenza di impianto.
Utilizzando un variatore di giri, questi gruppi,
oltre al vantaggio di erogare la sola quantit di
acqua richiesta ad una pressione costante,
permettono stazioni di pompaggio con ingombri
contenuti perch eliminano limpiego di grossi
serbatoi autoclave.
I gruppi con variatore di giri, oltre a
semplificare gli impianti, permettono un
consistente risparmio energetico.
I gruppi WATERVARIANT utilizzano una logica
VACON o ABB installata a bordo quadro che
pu controllare un numero massimo di quattro
elettropompe senza limiti di potenza.
I gruppo WATERVARIANT/C, invece
gestiscono un numero illimitato di elettropompe
ma con potenza max Kw.5,5.
FUNZIONAMENTO
Alla richiesta dacqua il variatore di giri (inverter)
a bordo quadro elettrico, traduce il segnale
ricevuto da un trasduttore di pressione (4-20mA)
ed avvia la prima pompa regolandone la
frequenza in modo tale da garantire la pressione
costante nellimpianto, precedentemente
impostata. Aumentando la richiesta dacqua,
linverter aumenta il numero di giri della pompa
fino al suo massimo (50 Hz). Raggiunto tale
valore, lelettronica d il consenso alla seconda
elettropompa che si avvia a pieno regime e cos
via dicendo alle altre se il gruppo costituito da
pi di due elettropompe.
Al diminuire della richiesta dacqua le pompe si
fermeranno a ritroso, la pompa gestita
dallinverter si arrester al raggiungimento del
set-point minimo impostato.
Dopo un numero di ore impostate, la pompa
modulata dallinverter sar la successiva a
quella precedentemente gestita.
Larresto a ritroso delle pompe ed il ritardo con
cui la pompa sotto inverter si arresta,
salvaguardano limpianto da eventuali colpi
dariete.
Qualora lelettronica rilevi delle anomalie o
guasti tipo trasduttore in avaria, inverter
sovraeccetitato, motori in basso isolamento,
etc., abbiamo la possibilit di commutare
manualmente limpianto in pressostatico. Tali
difetti vangano segnalati sul panello posto fronte
quadro.
Tramite una porta RS 485, limpianto pu
riportare gli allarmi a distanza su pannello o
essere supervisionato da Personal Computer.
Le logiche che controllano le pompe
Nel continuo ampliamento della propria gamma
di prodotti per la pressurizzazione, la Water Line
presenta i gruppi WATERVARIANT e
WATERVARIANT/C a velocit variabile,
raggiungendo lo scopo di ottimizzare
linstallazione e diminuire i costi di gestione
dellimpianto.
I Gruppi Watervariant offrono una tecnologia in
grado di adattarsi ad ogni esigenza di impianto.
Utilizzando un variatore di giri, questi gruppi,
oltre al vantaggio di erogare la sola quantit di
acqua richiesta ad una pressione costante,
permettono stazioni di pompaggio con ingombri
contenuti perch eliminano limpiego di grossi
serbatoi autoclave.
I gruppi con variatore di giri, oltre a
semplificare gli impianti, permettono un
consistente risparmio energetico.
I gruppi WATERVARIANT utilizzano una logica
VACON o ABB installata a bordo quadro che
pu controllare un numero massimo di quattro
elettropompe senza limiti di potenza.
I gruppo WATERVARIANT/C, invece
gestiscono un numero illimitato di elettropompe
ma con potenza max Kw.5,5.
FUNZIONAMENTO
Alla richiesta dacqua il variatore di giri (inverter)
a bordo quadro elettrico, traduce il segnale
ricevuto da un trasduttore di pressione (4-20mA)
ed avvia la prima pompa regolandone la
frequenza in modo tale da garantire la pressione
costante nellimpianto, precedentemente
impostata. Aumentando la richiesta dacqua,
linverter aumenta il numero di giri della pompa
fino al suo massimo (50 Hz). Raggiunto tale
valore, lelettronica d il consenso alla seconda
elettropompa che si avvia a pieno regime e cos
via dicendo alle altre se il gruppo costituito da
pi di due elettropompe.
Al diminuire della richiesta dacqua le pompe si
fermeranno a ritroso, la pompa gestita
dallinverter si arrester al raggiungimento del
set-point minimo impostato.
Dopo un numero di ore impostate, la pompa
modulata dallinverter sar la successiva a
quella precedentemente gestita.
Larresto a ritroso delle pompe ed il ritardo con
cui la pompa sotto inverter si arresta,
salvaguardano limpianto da eventuali colpi
dariete.
Qualora lelettronica rilevi delle anomalie o
guasti tipo trasduttore in avaria, inverter
sovraeccetitato, motori in basso isolamento,
etc., abbiamo la possibilit di commutare
manualmente limpianto in pressostatico. Tali
difetti vangano segnalati sul panello posto fronte
quadro.
Tramite una porta RS 485, limpianto pu
riportare gli allarmi a distanza su pannello o
essere supervisionato da Personal Computer.
Tastierino per la
Programmazione
dellinverter
7
LIMITI DI FUNZIONAMENTO E
NORME
Temperatura massima
dellacqua 60C
Temperatura massima
dellambiente 40C
Variazione di tensione 5 %
Umidit relativa massima 78 %
Livello altimetrico massimo 1000 mt
Norme quadro elettrico CEI 17-13
COMPONENTI
Tutti i gruppi WATERVARIANT sono montati su
un unico basamento in acciaio zincato e cos
composti:
Due o pi elettropompe ad asse orizzontale o
verticale
-POMPE AD ASSE ORIZZONTALE
-N 2, 3 o 4 elettropompe centrifughe bigiranti a
giranti contrapposte e pompe monoblocco
normalizzate con giranti in ottone stampato o
ghisa meccanica ad alta resistenza, alberi in
acciaio inox
-POMPE AD ASSE VERTICALE
-N 2, 3 o 4 elettropompe ad asse verticale
multistadio con giranti in noryl e/o in acciaio inox
AISI 304 camicia in acciaio inox
-Un basamento in acciaio zincato a caldo
-Un collettore premente comune a tutte le
pompe, corredato di valvole di intercettazione ,
realizzato in acciaio zincato a caldo o con
zincatura elettrolitica , filettato fino a 4, oltre
flangiato , corredato di controflange.
-Un pressostato di sicurezza per ogni pompa
-Un manometro
-Un collettore aspirante, in caso di installazione
comune a tutte le pompe, realizzato in acciaio
zincato a caldo o con zincatura elettrolitica,
corredato di valvole di intercettazione e valvole
di ritegno, fino a 4 filettato ed oltre i 4 flangiato .
Questo solo in caso di aspirazioni sottobattente
altrimenti dovr essere eseguita una colonna
aspirante per ogni pompa con valvola di fondo
(non fornita).
-Trasduttore di pressione (4-20mA)
-Pressurizzatore a membrana intercambiabile
LIMITI DI FUNZIONAMENTO E
NORME
Temperatura massima
dellacqua 60C
Temperatura massima
dellambiente 40C
Variazione di tensione 5 %
Umidit relativa massima 78 %
Livello altimetrico massimo 1000 mt
Norme quadro elettrico CEI 17-13
COMPONENTI
Tutti i gruppi WATERVARIANT sono montati su
un unico basamento in acciaio zincato e cos
composti:
Due o pi elettropompe ad asse orizzontale o
verticale
-POMPE AD ASSE ORIZZONTALE
-N 2, 3 o 4 elettropompe centrifughe bigiranti a
giranti contrapposte e pompe monoblocco
normalizzate con giranti in ottone stampato o
ghisa meccanica ad alta resistenza, alberi in
acciaio inox
-POMPE AD ASSE VERTICALE
-N 2, 3 o 4 elettropompe ad asse verticale
multistadio con giranti in noryl e/o in acciaio inox
AISI 304 camicia in acciaio inox
-Un basamento in acciaio zincato a caldo
-Un collettore premente comune a tutte le
pompe, corredato di valvole di intercettazione ,
realizzato in acciaio zincato a caldo o con
zincatura elettrolitica , filettato fino a 4, oltre
flangiato , corredato di controflange.
-Un pressostato di sicurezza per ogni pompa
-Un manometro
-Un collettore aspirante, in caso di installazione
comune a tutte le pompe, realizzato in acciaio
zincato a caldo o con zincatura elettrolitica,
corredato di valvole di intercettazione e valvole
di ritegno, fino a 4 filettato ed oltre i 4 flangiato .
Questo solo in caso di aspirazioni sottobattente
altrimenti dovr essere eseguita una colonna
aspirante per ogni pompa con valvola di fondo
(non fornita).
-Trasduttore di pressione (4-20mA)
-Pressurizzatore a membrana intercambiabile
-Quadro elettrico in cassetta metallica, IP55,
conforme alle normative - CEI 17-13 e
comprendente:
- un sezionatore generale blocco-porta;
- una serie di fusibili ;
- un teleruttore per ogni elettropompa;
- una protezione magnetotermica per ogni
motore;
- un trasformatore per lalimentazione dei
circuiti ausiliari;
- un morsettiera generale ;
- un selettore a tre posizioni AUT-0-MAN per
ciascuna elettropompa ;
- spia luminosa presenza tensione ;
- spia luminosa pompe in marcia ;
- spia luminosa avaria ;
- contatti minimo livello in cisterna
-Logica inverter
- Selettore Man AUT per selezionare il
funzionamento con inverter o con
pressostati.
8
15
I gruppi di pressurizzazione serie Watervariant/C utilizzano sempre il sistema ad inverter in modo pi semplice
ed economico. Non necessitano di quadro elettrico, di galleggianti contro la marcia a secco, il trasduttore
allinterno della logica . Impegnano poco spazio e la loro programmazione avviene attraverso il tastierino a bordo
logica inverter.
Il sistema Watervariant/c un regolatore di velocit a frequenza variabile (inverter) per gruppi di sollevamento a
pressione costante che, in funzione delle richieste, provvede alla regolazione automatica del numero dei giri
dellelettropompa per mantenere costante la pressione nellimpianto. Purtroppo la sua economicit e semplicit
crea dei limiti tecnici al loro impiego: la potenza massima delle pompe impiegate non pu superare i 5.5Kw.
Questo sistema disponibile in due versioni :
GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE
SERIE
WATERVARIANT/C
La sigla ADV sta a indicare inverter parallelabili tra la pompa
principale (master) e fino ad un massimo di due pompe secondarie
(slave1 e slave2) . Lo scambio dei dati tra la master e gli slave
avviene mediante un cavo seriale RS 485. Le pompe devono
essere uguali tra di loro.
Il sistema pu essere anche utilizzato con pompe sommerse
occorre, per, abbinargli un filtro per ovviare alla lunghezza del
cavo impiegato.
La versione standard invece pu impiegare un numero illimitato di
pompe che per non possono dialogare tra di loro.
VERSIONE XP VERSIONE STANDARD ALIMENTAZIONE
WATERVARIANT/C MM-ADV WATERVARIANT/C MM Monofase per pompa monofase
WATERVARIANT/C MT-ADV WATERVARIANT/C MT Monofase per pompa trifase
WATERVARIANT/C TT-ADV WATERVARIANT/C TT Trifase per pompa trifase
La sigla ADV sta a indicare inverter parallelabili tra la pompa
principale (master) e fino ad un massimo di due pompe secondarie
(slave1 e slave2) . Lo scambio dei dati tra la master e gli slave
avviene mediante un cavo seriale RS 485. Le pompe devono
essere uguali tra di loro.
Il sistema pu essere anche utilizzato con pompe sommerse
occorre, per, abbinargli un filtro per ovviare alla lunghezza del
cavo impiegato.
La versione standard invece pu impiegare un numero illimitato di
pompe che per non possono dialogare tra di loro.
CARATTERISTICHE TECNICHE
Pressione impostabile 1,0-7,5 bar
Sovrapressione max 12 bar
Display LCD 2 righe per 16 caratteri
Ta funzionamento ambientale 0 - +40
Frequenza uscita 5 60 Hz
Tempo accellerazione/decellerazione 0,5- 5 sec.
Sicurezza elettrica EN 60730
Compatibilit elettromagnetica EN61000-6-3
EN61000-6-4
PROTEZIONI
Sovra/sottoalimentazione Pressione insufficiente
Corto circuito tra fase e terra Marcia a secco
Corto circuito tra fase e fase Anomalia sensore di pressione
Massima corrente assorbita (per 1 minuto ) programmabile Perdite nellimpianto
Sovra temperatura 70-75 Colpo dariete
16
WATERSTATION
Gruppi di pressurizzazione con due e pi pompe
ad asse verticale ed orizzontale
22
I gruppi WATERSTATION sono da considerarsi gli
apparecchi pi versatili nel settore della
pressurizzazione in quanto consentono le pi disparate
possibilit di impiego data la loro compattezza,
semplicit di funzionamento e possibilit di essere
collegati a tutti i tipi di serbatoio autoclave esistenti in
commercio.
Come tutti i nostri prodotti anche i gruppi
WATERSTATION sono coperti da assicurazione
RC POSTUMA
TIPOLOGIA DEL GRUPPO
Questi impianti sono costituiti essenzialmente da due
elettropompe montate su di un basamento e collegate
in parallelo ad un collettore premente tramite le
rispettive valvole di intercettazione.
Il comando delle due elettropompe viene dato da due
pressostati ( uno per ciascuna elettropompa) che
tramite un dispositivo (rel di scambio) allinterno del
quadro elettrico ne consente il funzionamento
alternato in modo da avere una minor usura delle
medesime e un risparmio di energia in caso di
contenuta richiesta di utilizzo.
-Il gruppo WATERSTATION, per un suo corretto
funzionamento, deve essere completato con un
vaso di espansione, sia esso a membrana che non.
Il sistema con autoclave a membrana certamente
il tipo di gruppo pi semplice ma per impianti ad
uso civile consigliabile installare serbatoi di
maggiore capacit che, essendo sprovvisti di
membrana, devono essere equipaggiati di
alimentatore a depressione o compressore.
Alimentatore a depressione-
Lalimentatore a depressione da ottimi risultati in
molteplici applicazioni, infatti consigliato
ovunque ci sia un utilizzo frequente ma non
costante dacqua ad esempio condomini, ristoranti
etc..(per questa applicazione devono essere
previsti i raccordi di collegamento al gruppo ),
mentre non consigliabile quando la pressione del
gruppo supera gli 8 bar e quando il serbatoio di
accumulo risulti posizionato ad una altezza
superiore di 15 mt. rispetto al battente della
pompa.
-Alimentazione ad aria compressa-
Lalimentazione ad aria compressa consigliabile
quando la pressione dellimpianto supera gli 8 bar
di pressione e quando ci sono dei tempi di utilizzo e
di pausa delle elettropompe molto lunghi.
Sar in fine previsto nel quadro un contatto al quale
dovr essere allacciato un galleggiante di minimo
livello in cisterna in modo da far bloccare le pompe
nel momento in cui il pelo dellacqua raggiunga i
20-30 cm dal collettore di aspirazione.
LIMITI DI FUNZIONAMENTO E NORME
Temperatura massima
dellacqua 60C
Temperatura assima
dellambiente 40C
Variazione di tensione 5 %
Umidit relativa massima 78 %
Livello altimetrico
massimo 1000 mt
Norme quadro elettrico CEI 17-13
GRUPPI DI PRESSURIZZAZIONE
SERIE
WATERSTATION
I gruppi WATERSTATION sono da considerarsi gli
apparecchi pi versatili nel settore della
pressurizzazione in quanto consentono le pi disparate
possibilit di impiego data la loro compattezza,
semplicit di funzionamento e possibilit di essere
collegati a tutti i tipi di serbatoio autoclave esistenti in
commercio.
Come tutti i nostri prodotti anche i gruppi
WATERSTATION sono coperti da assicurazione
RC POSTUMA
TIPOLOGIA DEL GRUPPO
Questi impianti sono costituiti essenzialmente da due
elettropompe montate su di un basamento e collegate
in parallelo ad un collettore premente tramite le
rispettive valvole di intercettazione.
Il comando delle due elettropompe viene dato da due
pressostati ( uno per ciascuna elettropompa) che
tramite un dispositivo (rel di scambio) allinterno del
quadro elettrico ne consente il funzionamento
alternato in modo da avere una minor usura delle
medesime e un risparmio di energia in caso di
contenuta richiesta di utilizzo.
-Il gruppo WATERSTATION, per un suo corretto
funzionamento, deve essere completato con un
vaso di espansione, sia esso a membrana che non.
Il sistema con autoclave a membrana certamente
il tipo di gruppo pi semplice ma per impianti ad
uso civile consigliabile installare serbatoi di
maggiore capacit che, essendo sprovvisti di
membrana, devono essere equipaggiati di
alimentatore a depressione o compressore.
Alimentatore a depressione-
Lalimentatore a depressione da ottimi risultati in
molteplici applicazioni, infatti consigliato
ovunque ci sia un utilizzo frequente ma non
costante dacqua ad esempio condomini, ristoranti
etc..(per questa applicazione devono essere
previsti i raccordi di collegamento al gruppo ),
mentre non consigliabile quando la pressione del
gruppo supera gli 8 bar e quando il serbatoio di
accumulo risulti posizionato ad una altezza
superiore di 15 mt. rispetto al battente della
pompa.
-Alimentazione ad aria compressa-
Lalimentazione ad aria compressa consigliabile
quando la pressione dellimpianto supera gli 8 bar
di pressione e quando ci sono dei tempi di utilizzo e
di pausa delle elettropompe molto lunghi.
Sar in fine previsto nel quadro un contatto al quale
dovr essere allacciato un galleggiante di minimo
livello in cisterna in modo da far bloccare le pompe
nel momento in cui il pelo dellacqua raggiunga i
20-30 cm dal collettore di aspirazione.
LIMITI DI FUNZIONAMENTO E NORME
Temperatura massima
dellacqua 60C
Temperatura assima
dellambiente 40C
Variazione di tensione 5 %
Umidit relativa massima 78 %
Livello altimetrico
massimo 1000 mt
Norme quadro elettrico CEI 17-13
IMPIEGO
Il gruppo di
pressurizzazione
WATERSTATION
pu trovare
impiego sia in reti
idriche civili che
industriali, infatti
supplisce a tutte le
carenze di
pressione e di
portata sia esse
date dalla rete
idrica cittadina sia
da ogni altra fonte
a disposizione
dellutente.
INSTALLAZIONE
E consigliabile installare il sistema di pompaggio
WATERSTATION a valle di un serbatoio di accumulo di
capacit idonea al tipo di servizio richiesto.
23
COMPONENTI
Tutti i gruppi WATERSTATION sono montati su un
unico basamento in acciaio zincato e cos composti:
Due o pi elettropompe ad asse verticale od
orizzontale
Un basamento in acciaio zincato a caldo
Un collettore premente , corredato di valvole di
intercettazione , realizzato in acciaio zincato a caldo o
con zincatura elettrolitica , fino a 3 filettato ed oltre i
3 flangiato , corredato di controflangie, comune a
tutte le pompe
Un pressostato per ogni pompa
Un manometro
-Un collettore aspirante, comune a tutte le pompe,
realizzato in acciaio zincato a caldo o con zincatura
elettrolitica, corredato di valvole di intercettazione e
valvole di ritegno, fino a 3 filettato ed oltre i 3
flangiato ( nel caso in cui laspirazione sia negativa
dovranno essere installate delle valvole di fondo )
-Un quadro elettrico in cassetta termoplastica, IP55,
conforme alle normative
-CEI 17-13 e comprendente:
- un sezionatore generale blocco-porta;
- protezione elettronica per sovraccarico utenze;
- uscita allarme 5A 250V;
- fusibili di protezione utenze e ausiliari;
- selettore interno per esclusione alternanza utenze;
- circuito alternanza con ritardo di 4 tra le 2 utenze ;
- pulsante automatico AUT-0-MAN ;
- spia luminosa verde presenza rete ;
- spie luminose verde pompe in marcia ;
- spia luminosa rossa allarme livello ;
- spie luminose rossa utenze in sovraccarico.
COMPONENTI
Tutti i gruppi WATERSTATION sono montati su un
unico basamento in acciaio zincato e cos composti:
Due o pi elettropompe ad asse verticale od
orizzontale
Un basamento in acciaio zincato a caldo
Un collettore premente , corredato di valvole di
intercettazione , realizzato in acciaio zincato a caldo o
con zincatura elettrolitica , fino a 3 filettato ed oltre i
3 flangiato , corredato di controflangie, comune a
tutte le pompe
Un pressostato per ogni pompa
Un manometro
-Un collettore aspirante, comune a tutte le pompe,
realizzato in acciaio zincato a caldo o con zincatura
elettrolitica, corredato di valvole di intercettazione e
valvole di ritegno, fino a 3 filettato ed oltre i 3
flangiato ( nel caso in cui laspirazione sia negativa
dovranno essere installate delle valvole di fondo )
-Un quadro elettrico in cassetta termoplastica, IP55,
conforme alle normative
-CEI 17-13 e comprendente:
- un sezionatore generale blocco-porta;
- protezione elettronica per sovraccarico utenze;
- uscita allarme 5A 250V;
- fusibili di protezione utenze e ausiliari;
- selettore interno per esclusione alternanza utenze;
- circuito alternanza con ritardo di 4 tra le 2 utenze ;
- pulsante automatico AUT-0-MAN ;
- spia luminosa verde presenza rete ;
- spie luminose verde pompe in marcia ;
- spia luminosa rossa allarme livello ;
- spie luminose rossa utenze in sovraccarico.
OPTIONALS
I gruppi possono essere forniti con seguenti
accessori :
uno o pi autoclavi a membrana
un serbatoio autoclave in acciaio zincato a caldo
corredato dei seguenti accessori :
gruppo livello visivo completo
rubinetto porta manometro
kit alimentatore a depressione
kit elettrovalvola per alimentazione da rete aria
compressa composto da:
elettrovalvola solenoide NC, valvola di ritegno e
rubinetto di intercettazione, elettrodi per il
controllo del livello dellaria con rel posto
allinterno del quadro o regolatore di livello con
relativa tubazione e saracinesche
kit compressore in mancanza di rete di aria
compressa
I gruppi WATERSTATION possono essere corredati
di Kit pompa pilota per supplire alle piccole
richiesta dacqua e per pressurizzare limpianto.
I gruppi WATERSTATION possono essere quotati,
su richiesta, anche con pompe sommerse.
24