Sei sulla pagina 1di 14

1

UNITA PASTORALE DI CAPEZZANO PIANORE



E MONTEGGIORI - _ SANTA LUCIA



M A G G I O 2 0 1 4
-----------------------------------------















Un mese con Maria


2

LE PREGHIERE PIU BELLE A MARIA

-1-

LAve Maria stata approvata a pi riprese dalla Chiesa ed inserita in una infinit di devozioni.
E stata la preghiera preferita da molti santi, che raccomandava di recitarla assiduamente.
Uno dei suoi pi fervidi sostenitori fu san Luigi M. Grignion di Montfort, il quale scriveva: Il saluto
dellangelo un sunto estremamente conciso di tutto ci che la teologia cattolica insegna a proposito
della Vergine Maria. E diviso in due parti, la lode e la supplica. La prima indica tutto ci che
costituisce la grandezza di Maria, mentre la seconda ci insegna tutto ci che dobbiamo chiederle e tutto
ci che possiamo aspettarci per la sua bont .
Citava inoltre le bellissime parole del beato Alan de la Roche sul potere di questa preghiera: Ogni
qual volta dico Ave Maria, la corte celeste gioisce e la terra presa da meraviglia; disprezzo il
mondo e il mio cuore ricolmo dellamore di Dio. Tutti i miei timori si attenuano e scompaiono e le
mie passioni sono domate se dico Ave Maria; la devozione cresce dentro di me e si risveglia il
dolore per il peccato quando dico Ave Maria. La speranza si rafforza nel mio petto e la rugiada della
consolazione scende sempre pi abbondante sulla mia anima perch dico Ave Maria. Il mio spirito
esulta, il dolore svanisce quando dico Ave Maria.
Non potremmo fare cosa migliore che concludere con le parole dello stesso santo, che esalta il potere
di questa preghiera meravigliosa: LAve Maria la preghiera pi bella. E la lode che lAltissimo ha
rivolto a Maria attraverso il suo Arcangelo per conquistarne il cuore... Se reciti bene lAve Maria,
questo lode ti guadagner infallibilmente la benevolenza della Madonna.
Quando lAve Maria recitata bene, cio con attenzione, devozione e umilt, , a detta dei santi, la
nemica che mette in fuga Satana; ... fonte di santit per lanima, una gioia per gli angeli e una dolce
melodia per il devoto. E il cantico del Nuovo Testamento, delizia per Maria e gloria per la santissima
Trinit .

-2-

MARIA, NOSTRA SPERANZA
I n questa preghiera, santEfrem di Edessa (373) chiama Maria speranza di tutti gli esseri umani
disperati e peccatori e la supplica di intercedere per noi presso Dio nelle sue preghiere.

Beata Vergine, immacolata e pura, tu sei la Madre senza macchia di tuo Figlio, che il potente Signore
delluniverso. Tu sei santa e inviolata, sei la speranza dei disperati e dei peccatori. Noi eleviamo a te
un canto di lode. Ti lodiamo perch sei piena di ogni grazia e hai generato il Dio-Uomo. Tutti noi ti
veneriamo; ti invochiamo e imploriamo il tuo aiuto.
Vergine santa e immacolata, liberaci da tutto ci che ci opprime e da tutte le tentazioni del demonio.
Sii nostra mediatrice e avvocata nellora della morte e del giudizio. Salvaci dal fuoco che non si
estingue e dalle tenebre che ci circondano.
Rendici degni della gloria del tuo Figlio, Vergine Madre diletta e piena di grazia. Tu sei la nostra sola
speranza certa, perch sei santa agli occhi di Dio, al quale vanno lonore e la gloria, la maest e la
potenza nei secoli.





-3-

MARIA, MADRE DI MISERICORDIA
3

In questa preghiera, santAgostino anticipa implicitamente il titolo di Maria Madre di misericordia
sottolineandone la capacit di ottenerci il perdono dei peccati.

Beata Vergine Maria, chi pu degnamente ricompensarti con lodi e ringraziamenti per aver salvato col
tuo generoso assenso un mondo decaduto? Quali canti di lode pu offrire in tuo onore la nostra debole
natura umana, che solo grazie a te ha ritrovato la via della salvezza?
Accetta dunque i miseri ringraziamenti che sappiamo offrirti, per quanto inadeguati ai tuoi meriti.
Ricevi la nostra gratitudine e ottienici con le tue preghiere il perdono dei peccati. Porta le nostre
suppliche nel santuario del cielo e aiutaci a riconciliarci con Dio.
Fa che per la tua intercessione ci siano perdonati i peccati che, pentiti, riconosciamo di fronte a Dio
onnipotente. Fa che ci che chiediamo fiduciosi ci sia concesso per tuo tramite. Accetta le nostre
offerte ed esaudisci le nostre suppliche; ottienici il perdono per ci che temiamo, perch tu sei lunica
speranza dei peccatori. Per mezzo tuo speriamo di ottenere il perdono dei peccati.
Santa Maria, aiuta chi infelice, rafforza chi scoraggiato, conforta chi addolorato, prega per il tuo
popolo, implora per il clero, intercedi per tutte le donne consacrate a Dio. Possa, chi ti venera,
conoscere il tuo aiuto e la tua protezione.
Vieni in nostro soccorso quando preghiamo e portaci la risposta alle nostre preghiere. Abbi sempre a
cuore di pregare per il popolo di Dio, perch sei stata benedetta da Dio e resa degna di portare nel
grembo il Redentore del mondo, che vive e regna nei secoli dei secoli.

-4-

MARIA MADRE DI DIO
I n questa bella preghiera, un Padre del Concilio di Efeso (431) rende omaggio a Maria, Madre di
Dio, durante i Concilio stesso.

Ave Maria, Madre di Dio, tesoro venerabile delluniverso. Tu sei la lampada che mai si spegne, la
corona della verginit, la regola dellortodossia, il tempio incorruttibile che contiene colui che nulla
pu contenere, la Madre e la Vergine attraverso la quale colui che viene nel nome del Signore riceve
nel Vangelo lappellativo di Beato.
Ti salutiamo, tu che hai portato limmensit di Dio nel tuo grembo verginale. Grazie a te, la Trinit
santificata. Grazie a te, la Croce venerata nel mondo intero. Grazie a te, il cielo colmo di gioia.
Grazie a te, si rallegrano gli angeli e gli arcangeli.
Grazie a te, i demoni sono messi in fuga. Grazie a te, il diavolo tentatore scacciato dal cielo. Grazie a
te, la creatura caduta elevata in cielo.
Grazie a te, luniverso intero, posseduto dallidolatria, ha conosciuto la verit. Grazie a te, coloro che
credono ricevono il santo Battesimo. Grazie a te, riceviamo lolio della felicit. Grazie a te, le chiese
sorgono in tutto il mondo. Grazie a te, le genti si convertono.
E grazie a te, il Figlio unigenito di Dio ha diffuso la sua luce su coloro che erano nelle tenebre e
nellombra della morte.
Grazie a te, i profeti hanno annunciato il loro messaggio e gli apostoli hanno proclamato la salvezza
alle nazioni.
Grazie a te, i morti risorgono e i re esercitano la loro maest, per la potenza della santissima Trinit.



-5-

MARIA BENEDETTA SOPRA OGNI COSA
I n questa preghiera, Giacomo di Sarug (521) canta con toni lirici le lodi di Maria, con parole
semplici e toccanti.

4

Benedetta sei tu, o Maria, e benedetta la tua anima santa; la tua beatitudine supera quella di tutti i
beati.
Benedetta sei tu che hai partorito, abbracciato e accarezzato da bambino colui che sorregge i tempi con
la sua arcana parola.
Benedetta sei tu, dalla quale il Salvatore apparso in questo esilio terreno, a sottomettere il seduttore e
a portare la pace nel mondo.
Benedetta sei tu, la cui bocca pura tocc le labbra di colui che i serafini non osano guardare nel suo
splendore.
Benedetta sei tu, che hai nutrito con il tuo latte puro la fonte di ogni vita e la luce dei viventi.
Benedetta sei tu, perch luniverso intero risuona del tuo ricordo, e le creature celesti e terrene
celebrano la tua festa...
Figlia dei poveri, sei divenuta Madre del Re dei re.
Hai dato a questo povero mondo le ricchezze che gli permettono di vivere.
Tu sei la barca carica della bont e dei tesori del Padre, che ha mandato ancora una volta le sue
ricchezze nelle nostre case vuote.

-6-

MARIA, PI SANTA DEI SANTI
I n questa vivace preghiera, san Germano (576), esalta la santit di Maria, che pi nobile di ogni
creatura Celeste.

Ave, Maria, piena di grazia, pi santa dei santi, pi elevata dei cieli, pi gloriosa degli angeli e pi
venerabile di ogni creatura.
Ave, paradiso celeste, giglio dalla dolcissima fragranza, rosa profumata che sboccia per il bene dei
mortali.
Ave, tempio sacro immacolato di Dio, orna mento della magnificenza divina, aperto a tutti, oasi di
mistiche delizie.
Ave, montagna ombrosa, pascolo dellAgnello che prende su di s le miserie e i peccati del mondo.
Ave, trono sacro di Dio, dimora benedetta, ornamento sublime, gioiello prezioso, magnifico cielo.
Ave, urna doro purissimo, che contenne la manna Cristo, dolcezza delle nostre anime.
Ave, Vergine Madre purissima, degna di lode e venerazione, fonte dacqua zampillante, tesoro di
innocenza e splendore di santit.
Maria, guidaci al porto della pace e della salvezza, alla gloria di Cristo che vive in eterno con il Padre e
lo Spirito santo.






-7-

MARIA, FONTE DELLA NOSTRA GIOIA
In questa preghiera, santAndrea di Creta (740), la loda come nostra massima mediatrice, che con
le sue preghiere ci ha liberati dalla sentenza di condanna e ci ha portati alla salvezza.

Ave, Maria, piena di grazia, il Signore con te. Ti saluto, fonte della nostra gioia, grazie a cui la nostra
sentenza di condanna stata revocata e mutata in benedizione.
Ave, tempio della gloria di Dio, dimora sacra del re celeste! Tu sei la riconciliazione di Dio con il
genere umano. Ave, madre della nostra gioia e felicit! Tu sei davvero benedetta, perch tu sola fra
tutte le donne sei stata ritenuta degna di essere la Madre del tuo Creatore. Tutte le generazioni ti
chiamano beata.
5

Maria, se ripongo in te la mia fiducia, sar salvato; se sono sotto la tua protezione, non ho nulla da
temere. Perch essere tuo servo significa possedere la salvezza.
Madre di misericordia, placa il tuo Figlio diletto. Quando eri sulla terra, ne occupavi solo una piccola
parte. Ma ora che sei stata elevata nel pi alto dei cieli, il mondo intero guarda a te come a colei che
intercede per tutte le nazioni.
Perci ti imploriamo, o santa Vergine, di concederci laiuto delle tue preghiere presso Dio, preghiere
per noi pi preziose di tutti i tesori della terra. Esse infatti ci propiziano Dio quando siamo immersi nei
nostri peccati e ci ottengono una grande abbondanza di grazie, compresa quella di ricevere il perdono
dei nostri peccati e la grazia di praticare la virt. Le tue preghiere fermano i nostri nemici, confondono
i loro piani e trionfano sui loro sforzi.

-8-

UN RITRATTO DI MARIA
In questa Preghiera di lode, san Giovanni Damasceno (754), ultimo Padre della Chiesa dOriente,
presenta un bel ritratto della Madonna, pieno di allusioni bibliche.

Oggi, la radice di Iesse ha prodotto il suo germoglio: essa dar al mondo un fiore divino... Oggi, il
Creatore di tutte le cose, il Verbo di Dio, compone un nuovo libro: un libro ispirato dal cuore del Padre
e scritto dallo Spirito santo.
Figlia del re Davide e Madre di Dio, Re delluniverso; o divino e vivo oggetto , la cui bellezza ha
affascinato Dio Creatore; tutta la tua anima aperta allazione di Dio e attenta a lui solo.
Tutti i tuoi desideri si concentrano solamente su ci che merita di essere cercato ed degno di amore.
Tu nutri sdegno solo per il peccato e per il suo autore. Avrai una vita superiore alla natura... ma non
per te stessa. Infatti, non sei stata creata per te stessa, bens interamente consacrata a Dio, che ti ha
introdotta nel mondo per contribuire al compimento del suo piano di salvezza: lincarnazione di suo
Figlio e la divinizzazione del genere umano.
Il tuo cuore trover nutrimento nelle parole di Dio come lalbero piantato presso le acque divine dello
Spirito, come lalbero della vita che dava i suoi frutti al momento giusto: il Dio incarnato che la vita
di tutte le cose.
Le tue orecchie saranno sempre attente alle parole divine e al suono dellarpa dello Spirito, attraverso
cui il Verbo si incarnato... Le tue narici inaleranno la fragranza dello sposo, fragranza divina di cui
ha impregnato la sua umanit.
Le tue labbra assaporeranno le parole di Dio e gioiranno della loro divina dolcezza. Il tuo cuore
purissimo e immacolato vedr il Dio della purezza e conoscer lardente desiderio di lui.
Il tuo grembo sar la dimora di colui che nessun luogo pu contenere. Il tuo latte sar il nutrimento di
Dio nel bambino Ges... Le tue mani sosterranno Dio e le tue ginocchia gli faranno da trono, un trono
pi nobile di quello dei cherubini...
I tuoi piedi, guidati dalla luce della Legge divina, lo seguiranno senza deviazioni e ti condurranno al
possesso dellAmato.
Tu sei il tempio dello Spirito santo, la citt del Dio vivente, resa gioiosa da unabbondante fioritura,
dai fiori sacri della grazia divina. Tu sei tutta bella e vicinissima a Dio, al di sopra dei cherubini e pi
in alto dei serafini, accanto a Dio stesso!

-9-

MARIA, A CUI DIO DEBITORE
I n questa preghiera, san Metodio (847) esalta la Madonna come colei a cui Dio debitore. Lei al
di sopra di tutti i santi e pu intercedere per noi presso il Figlio.

Il tuo nome, o Madre di Dio, pieno di ogni grazia e benedizione divina. Tu hai contenuto colui che
non si pu contenere e hai nutrito colui che nutre tutte le creature. Colui che riempie il cielo e la terra
ed Signore di tutto, si compiaciuto di avere bisogno dite, perch sei stata tu a rivestirlo di quella
6

carne che prima non aveva. Rallegrati, dunque, o madre e ancella di Dio! Rallegrati, perch hai reso
debitore colui che d la vita a ogni creatura. Noi tutti siamo debitori a Dio, ma egli debitore verso di
te. Ecco perch, o santissima Madre di Dio, la tua bont e la tua carit sono maggiori di quelle di tutti
gli altri santi e tu puoi accedere a Dio a preferenza di tutti loro, perch sei sua madre. Ora ti
supplichiamo: ricordati di noi nelle nostre miserie, perch possiamo celebrare le tue glorie e conoscere
la tua grande bont.

-10-

MARIA, AVVOCATA NOSTRA
I n questa preghiera, san Gregorio di Narek (1010), il grande Dottore del la Chiesa armena, chiama
Maria nostra Avvocata e le chiede di ottenere il miracolo del perdono e della misericordia per quanti
la invocano.

Sorreggimi con le ali delle tue preghiere, tu che sei chiamata la madre dei viventi, affinch lasciando
questa valle di lacrime io possa passare senza tormenti alla dimora della vita che stata preparata per
noi, cos da alleviare lepilogo di una vita oppressa dalle mie iniquit.
Guaritrice dei dolori di Eva, trasforma la mia ora di angoscia in una festa di letizia. Sii mia avvocata,
chiedi e supplica. Perch come credo nella tua indicibile purezza, cos credo nella buona accoglienza
accordata alle tue parole. Tu, benedetta fra le donne, aiutami con le tue lacrime, perch mi trovo in
pericolo. Piega il ginocchio per ottenere per me la riconciliazione. O Madre, sii sollecita verso di me
miserabile, o Tabernacolo dellAltissimo porgimi la mano quando cado. Glorifica in te tuo Figlio
perch possa compiacersi di operare divinamente in me il miracolo del perdono e della misericordia.
Ancella e Madre di Dio, fa che io possa esaltare il tuo onore e che la mia salvezza si manifesti per la
tua intercessione.

-11-

MARIA, NOSTRA ONNIPOTENTE ALLEATA IN CIELO
In questa Preghiera attribuita per molto tempo a san Pier Damiani (1072), lautore definisce Maria
onnipotente in cielo e in terra ma solo perch l onnipotenza deriva dal suo Figlio divino e
la supplica di ottenere il perdono per tutti i suoi figli che sono sulla terra.

Santa Vergine, Madre di Dio, soccorri coloro che invoca il tuo aiuto. Volgi a noi i tuoi occhi. Ti sei
forse dimenticata di noi perch sei stata innalzata presso Dio? No di certo.
Sai bene in quale pericolo ci hai lasciati. Conosci la misera condizione dei tuoi servi. Non gioverebbe a
una misericordia grande come la tua dimenticare la nostra grande miseria.
Rivolgiti a noi, dunque, con tutta la tua potenza, perch colui che potente ti ha reso onnipotente in
cielo e in terra. Per te nulla impossibile. Puoi ridare speranza nella salvezza anche a chi nella
disperazione e quanto pi sei potente, tanto maggiore deve essere la tua misericordia.
Rivolgi a noi lo sguardo con amore. Tu sai, o Maria, che sei fatta di bont e che ci ami con un amore
che nessun altro amore pu superare. Tutti i tesori della misericordia divina sono nelle tue mani. Tu
non cesserai mai di favorirci, lo so, perch non cerchi altro che loccasione di salvare tutti i peccatori e
di riversare su di loro le tue grazie. La tua gloria aumenta quando, grazie a te, i penitenti sono
perdonati e raggiungono il cielo.
Rivolgi dunque a noi lo sguardo, sicch anche noi possiamo venire a vederti in cielo. Perch la nostra
massima gloria sar, dopo aver visto Dio, vedere te, amare te e restare sotto la tua protezione. Perci
compiaciti di esaudire le nostre preghiere; perch il tuo amato Figlio desidera onorarti non rifiutandoti
nulla di ci che chiedi.

-12-

LA MADRE DI DIO NOSTRA MADRE
7

I n questa preghiera di lode in onore della Madonna, santAnselmo di Canterbury (1086) ci ricorda
che Maria la Madre della giustificazione, della riconciliazione e della salvezza. E, cosa ancora pi
importante, grazie a Maria, Cristo nostro fratello.

Signora benedetta, tu sei la Madre della giustificazione e di quanti sono giustificati; la Madre della
riconciliazione e di quanti sono riconciliati; la Madre della salvezza e di quanti sono salvati. Quale
beata fiducia e quale sicuro rifugio! La Madre di Dio nostra madre. La Madre di colui nel quale solo
speriamo e che solo temiamo nostra madre!
Colui che partecip della nostra natura e, restituendoci la vita, ci rese figli di sua madre ci invita con
ci a proclamare che siamo suoi fratelli e sorelle. Perci il nostro Giudice anche nostro fratello.
Il Salvatore del mondo nostro fratello. Il nostro Dio divenuto, tramite Maria, nostro fratello.


-13-

MARIA, NOSTRA MEDIATRICE
I n questa preghiera, uno dei pi insigni Dottori mariani san Bernardo di Chiaravalle (1153), I nvoca
la Madonna come nostra mediatrice e avvocata e le chiede di intercedere per noi presso il Figlio,
che venuto a condividere la nostra debolezza, cos che possiamo condividere la sua gloria

Signora benedetta, tu trovasti la grazia, partoristi la Vita e divenisti la Madre della salvezza. Ottienici
la grazia di andare al Figlio tuo. Con la tua mediazione aiutaci a essere accolti da colui che si diede a
noi per tuo tramite.
Maria, la tua integrit compensa presso di lui le colpe della nostra depravazione; possa la tua umilt,
che tanto piace a Dio, implorare il perdono per la nostra vanit. Possa la tua grande carit coprire la
moltitudine dei nostri peccati; possa, in fine, la tua gloriosa fecondit conferire a noi una fecondit di
meriti.
Amabile Signora, Mediatrice e Avvocata nostra, riconciliaci col Figlio tuo, raccomandaci a lui e
guidaci a lui. Per la grazia che hai trovato, per il privilegio che hai meritato, per la Misericordia che hai
partorito, ottienici questi favori, o beata Signora.
Possa colui che, grazie a te, sceso a condividere la nostra infermit e miseria, farci condividere,
sempre grazie a te, la sua gloria e beatitudine: Ges Cristo, tuo Figlio e nostro Signore che vive e regna
nei secoli dei secoli!
-14-

MARIA, SALUTE DEGLI INFERMI
I n questa preghiera, Pietro il Venerabile (1156) enumera alcuni antichi appellativi di Maria e le
chiede di soccorrere i suoi devoti sofferenti e soprattutto di prestare sempre ascolto alle loro
preghiere.

Ave, Stella del mattino, Salute degli infermi, Signora e Regina del mondo. Unica degna
dellappellativo di vergine, tu resisti ai colpi del nemico e innalzi il potere della fede come uno scudo
di salvezza.
Ave, o radice di Iesse, in cui Dio ha iniziato a esistere. Ave, o ramo fiorito di Aronne, che toglie lo
scandalo del mondo. Ave, aria intrisa di pioggia, totalmente impregnata della rugiada del cielo, mentre
il vello rimane asciutto.
Tu che hai piet di noi come fossimo prigionieri, vieni in nostro soccorso. Tu sei la sposa prescelta da
Dio, piena di grazia divina. Sii per noi la diritta via che conduce alle gioie senza fine. Rivolgi a noi un
orecchio attento, o dolce Maria, e ascoltaci sempre.

-15-

MARIA NOSTRA REGINA
8

In questa preghiera, santAntonio di Padova (1231) esalta Maria come nostra Regina e Madre e la
implora di aiutarci a vivere in modo da meritare la gloria e la beatitudine del cielo

Ti preghiamo dunque, nostra Signora, Madre eccelsa di Dio, esaltata sopra i cori degli angeli, perch tu
riempia lanfora del nostro cuore di grazie celesti, lo faccia splendere con loro della sapienza, lo
fortifichi con la forza della sua potenza, lo adorni con la pietra preziosa delle virt. Effondi sopra di
noi, tu, olivo benedetto, lolio della tua misericordia, per mezzo del quale si possa ricoprire la
moltitudine dei nostri peccati, e meritare di essere sollevati allaltezza della gloria celeste, ed essere
beati con i santi. Per grazia di Ges, tuo Figlio, che oggi ti ha esaltata sopra i cori degli angeli, ti ha
incoronata con il diadema del regno e ti ha collocata sul trono della luce eterna.
-16-

MARIA, RIFUGIO DEI PECCATORI
I n questa preghiera, Guglielmo di Auvergne ( 1249), vescovo di Parigi invoca la misericordia di
Maria. Lei, infatti, nota come Madre di misericordia, colei che ha partorito la sorgente della
misericordia, nostro Signore Ges Cristo.

Madre di Dio, a te mi rivolgo e ti prego di non respingermi, giacch tutti i fedeli ti chiamano Madre di
misericordia. Tu sei colei le cui preghiere sono sempre esaudite, perch sei tanto gradita a Dio.
Mai hai rifiutato la tua misericordia ad alcuno. La tua bont e affabilit non hanno mai respinto un
peccatore che si sia raccomandato a te, quali che fossero le sue colpe. Sbaglia forse la Chiesa a
definirti Avvocata e Mediatrice di pace?
Fa che i miei peccati non ti impediscano mai di adempiere alla tua funzione misericordiosa. Tu sei
lAvvocata e la Mediatrice di pace, unica speranza e solo rifugio dei miseri. Fa che non si possa mai
dire che la Madre di Dio, che per il bene del mondo intero ha dato alla luce la sorgente della
misericordia, abbia rifiutato la misericordia a un peccatore che si era rivolto a lei.

-17-

NOSTRA SIGNORA DI OGNI VIRT
I n questa preghiera, santa Giovanna di Valois (1505) loda le virt di Maria, soprattutto la fedelt, la
pazienza e la carit. Chiede poi alla Madonna di aiutarci nel bisogno.

Vergine fedelissima, suolo da cui germogli la Verit, concedici la grazia di mantenere in tutte le
circostanze la sincerit del cuore, della parola e delle azioni.
Vergine pazientissima, concedici la pazienza nelle molte prove e angustie di questo mondo. In tal
modo, dopo la tempesta delle avversit, delle afflizioni e dellangoscia che ci assale da ogni parte,
potremo raggiungere gioiosamente la terra dei viventi, il paradiso della beatitudine eterna, e l godere
del riposo senza fine preparato per gli eletti.
Vergine piena di carit, riempi il nostro cuore di carit, di amore e della grazia di Dio. Madre di
misericordia, abbi piet di noi oppressi dal fardello dei nostri peccati e delle nostre pene.
Volgi a noi il tuo sguardo materno e compassionevole, cos che la tua misericordia possa indurti ad
assisterci nel bisogno.

-18-

OFFERTA DI S A MARIA
In questa preghiera, san Francesco di Sales (1622) si arruola anchegli tra i servi di Maria,
promettendo di impegnare tutto se stesso come servitore di Maria, sua regina, avvocata e madre.

Santissima Maria, Vergine Madre di Dio, per quanto indegno di essere tuo servo, ma spinto dal tuo
affetto materno per me e desideroso di servirti, ti eleggo in questo giorno mia regina, mia avvocata e
9

madre mia. Mi riprometto fermamente di essere sempre devoto a te e di fare il possibile per
incoraggiare altri a esserlo.
Madre amorevole, per il preziosissimo Sangue del tuo Figlio versato per me, ti supplico di accettarmi
come tuo servo per sempre. Aiutami nelle mie azioni e implora per me la grazia di non dispiacere mai
a te o al tuo santissimo Figlio con pensieri, parole e opere. Ricordati di me, Madre amatissima, e non
mi abbandonare nellora della morte.

-19-

PREGHIERA DI UNO SCHIAVO DI MARIA
I n questa preghiera, il frate agostiniano Bartolomeo de los Rios (1652) anticipa la spiritualit dello
schiavo di Maria, resa popolare in seguito da un altro devoto, san Luigi Grignion di Montfort.

Vergine delle vergini, oggi ti eleggo mia sovrana, mia regina, mia imperatrice, e mi dichiaro tuo servo
e tuo schiavo, quale realmente sono. Invoco il tuo nome regale di Maria, cio di signora e sovrana, e ti
supplico con tutto il cuore di ammettermi nella cerchia ristretta della tua famiglia come uno dei tuoi
servi, per fare la tua volont come un umile schiavo e un figlio amorevole.
In segno di accettazione, fa che il fuoco del tuo amore imprima nel mio cuore le parole del langelo:
Ave Maria. Fino a che avr respiro, possa il tuo amore ardente garantire che io porti queste parole
nel mio cuore e nella mia mente, e che fino allultimo respiro io sia sempre infiammato dal grande
desiderio di servirti, mia sovrana e mia regina, gloriosa nella tua maest.
Sebbene io sia totalmente indegno di un simile titolo onorevole, propongo sinceramente di essere tuo
schiavo, di servirti con tutto il cuore, di difendere con tutte le mie forze il tuo nome e quello di tuo
Figlio da ogni insulto, e di non permettere mai a nessuno a me affidato di offendere tuo Figlio in
qualsiasi modo. Per il tenero amore che nutri per tuo Figlio e per le glorie che hai ricevuto dalla
santissima Trinit, non rifiutare i miei servigi, ma, come mia sovrana e regina, presiedi a tutte le mie
azioni, comanda tutto ci che vuoi, dirigi ogni mio operato e supplisci ai miei limiti.
Per tutta la mia vita, governami come tuo servo e schiavo. Nellora della morte, in armonia con la mia
speranza, per la mia amorevole schiavit e come uno dei membri privilegiati della tua famiglia, ricevi
la mia anima e accompagnala al cospetto di Dio.

-20-

UNA LITANIA DI LODE A MARIA
I n questa preghiera, simile a una litania, san Giovanni Eudes (1640) intesse un elenco dei titoli pi
fulgidi di Maria e li compone in un insieme organico, che si presenta come un canto di lode alla
Madonna.

Ave, Maria, figlia di Dio Padre.
Ave, Maria, madre di Dio Figlio.
Ave, Maria, sposa di Dio Spirito santo.
Ave, Maria, tempio della santissima Trinit.
Ave, Maria, giglio puro della fulgida Trinit.
Ave, Maria, rosa celestiale dellamore ineffabile di Dio.
Ave, Maria, vergine pura e umile, dalla quale il Re del cielo volle nascere ed essere nutrito con il suo
latte.
Ave, Maria, Vergine delle vergini.
Ave, Maria, Regina dei martiri, la cui anima fu trafitta da una spada.
Ave, Maria, signora benedetta, alla quale dato ogni potere in cielo e in terra.
Ave, Maria, regina e madre mia, mia vita, mia dolcezza e mia speranza.
Ave, Maria, Madre degna damore.
Ave, Maria, madre ammirabile.
Ave, Maria, Madre del divino Amore.
10

Ave, Maria Immacolata, concepita senza peccato.
Ave, Maria, piena di grazia, il Signore con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto il frutto
del tuo seno, Ges.
Benedetto sia il tuo sposo, san Giuseppe.
Benedetto sia tuo padre, san Gioachino.
Benedetta sia tua madre, santAnna.
Benedetto il tuo custode, san Giovanni.
Benedetto il tuo angelo, san Gabriele.
Sia gloria a Dio Padre che ti scelse.
Sia gloria a Dio Figlio che ti am.
Sia gloria a Dio Spirito santo che ti spos.
Gloriosa Vergine Maria, possano tutti i popoli amarti e lodarti.
Maria, Madre di Dio, prega per noi e donaci la tua benedizione, adesso e nellora della nostra
morte, nel nome di Ges, tuo divin Figlio.





-21-

LO SPIRITO DI MARIA
I n questa preghiera, San Luigi Grignion di Montfort (t 1716) chiede alla Madonna di infondergli il
suo spirito. Cos facendo introduce la famosa frase Totus tuus , Tutto tuo, che stato il motto
di Giovanni Paolo I I .

Io ti saluto, o Maria, figlia diletta delleterno Padre; io ti saluto, o Maria, madre ammirabile del divin
Figlio; io ti saluto, o Maria, sposa fedelissima dello Spirito santo: io ti saluto, o Maria, mia cara madre,
mia amabile padrona e potente sovrana; io ti saluto, mia gioia, mia gloria, cuor mio e anima mia! Tu
sei tutta mia per misericordia e io sono tutto tuo per giustizia, per non lo sono ancora abbastanza. A
te, dunque, di nuovo interamente mi dono, come eterno schiavo, senza riserva alcuna, n per me, n
per gli altri.
Se scorgi in me qualche cosa che non sia ancora tua, prenditela, te ne supplico, in questo momento, e
sii tu la padrona assoluta di tutto ci che posseggo; distruggi in me, sradica, annienta tutto ci che
dispiace a Dio e in me pianta, innalza, opera tutto ci che a te piace.
La luce della tua fede diradi le tenebre del mio spirito; la tua profonda umilt si sostituisca al mio
orgoglio; la tua sublime contemplazione ponga un freno alle distrazioni della mia mente vagabonda; la
tua visione ininterrotta di Dio riempia la mente mia della sua presenza; lincendio della carit del tuo
cuore dilati e infiammi il mio, cos tiepido e freddo; le tue virt prendano il posto dei miei peccati; i
tuoi meriti siano mio ornamento e suppliscano per me presso Dio.
Finalmente, o mia carissima e diletta madre, fa, se possibile, che io non abbia altro spirito che il tuo
per conoscere Ges Cristo e i suoi divini voleri; che io non abbia altra anima che la tua per lodare e
glorificare il Signore; che io non abbia altro cuore che il tuo per amare Dio con puro e ardente amore
come te.

-22-

MARIA, LA PI MITE DELLE CREATURE DI DIO
In questa preghiera, Alessandro di Rouville, un sacerdote che dovette rimanere nellanonimato al
tempo della soppressione dei Gesuiti; loda la mitezza della Madonna e le chiede di aiutarlo a essere
buono con gli altri.

Vergine, tu che sei la pi mite delle creature di Dio, mostrami come ti comportasti con i molti ingrati
ai quali Ges stato maestro e per i quali ha operato grandi miracoli. Cos imparer ad accettare le
11

colpe del mio prossimo. Quante volte hai dovuto assistere allingratitudine e al tradimento che Ges ha
ricevuto in cambio del bene fatto! Eppure i tuoi sentimenti verso i suoi nemici erano come i suoi, solo
sentimenti di pace.
Tu detestavi il peccato, ma amavi i peccatori. Soltanto loffesa a Dio ti turbava profondamente; ma non
hai espresso il tuo biasimo per questi stolti, anzi ne hai perorato la causa presso Ges.
Agisti nei loro confronti come agisci ora, dopo cos tanti anni, nei miei. Io sono il pi infedele e
ingrato dei tuoi servi, eppure mi tratti con benevolenza e mi ottieni sempre nuovi favori da Dio.
Madre del Dio della pace, ottienimi la grazia di non ferire pi nessuno con parole scortesi. Gi il tuo
nome e la tua immagine mi inducono a miti pensieri. Ottienimi la virt della mitezza e lo spirito della
pace, perch possa meritare il titolo glorioso di figlio di Dio .



-23-

MARIA, SPERANZA DI SALVEZZA
In questa preghiera, santAlfonso M. de Liguori (1787), eminente Dottore mariano, ripone
completamente nelle mani della Madonna le proprie speranze di salvezza e la implora di condurlo
sano e salvo alla dimora celeste

Vergine santissima e immacolata, madre mia, tu sei la madre del mio Signore, la regina del mondo,
lavvocata, la speranza e il rifugio dei peccatori. Io, il pi miserabile di loro, vengo a te in questo
giorno.
Ti venero, grande regina, e ti ringrazio per le molte grazie che hai profuso su di me e in particolare per
avermi salvato gi tante volte dalla meritata punizione divina.
Ti amo, Signora degna di devozione. Per lamore che ho per te, prometto di servirti sempre e di farti
amare dagli altri per quanto in mio potere.
Ripongo in te ogni speranza, mia sola salvezza. Accettami come tuo servo, madre di misericordia, e
coprimi col manto della tua protezione. Poich sei cos potente presso Dio, liberami da ogni tentazione
o, almeno, ottienimi la grazia di resistere fino alla morte.
Ti chiedo un amore sincero per Ges Cristo. Grazie a te spero di fare una buona morte. Madre mia, per
lamore che hai per Dio, ti supplico di aiutarmi sempre e soprattutto negli ultimi istanti della mia vita.
Non mi lasciare finch non sar salvo in cielo. Spero di poterti ringraziare e lodare per sempre lass.

-24-
CONSACRAZIONE DI UNA NAZIONE A MARIA
Con questa preghiera, J ohn Carroll (1815), primo arcivescovo degli Stati Uniti consacrava il suo
Paese a Maria e implorava Dio di proteggere la nazione mettendola sotto la tutela della Madonna.
Preghiamo Maria per LItalia e per la pace di tutto il mondo.

Santissima Trinit, Padre nostro celeste, che hai scelto Maria come la pi bella delle tue figlie; Spirito
santo, che hai scelto Maria come tua sposa; Dio Figlio, che hai scelto Maria come tua madre; assieme a
lei adoriamo la tua maest, riconosciamo il tuo dominio e la tua autorit come supremi ed eterni.
Santissima Trinit, noi mettiamo il nostro Paese nelle mani di Maria Immacolata perch possa offrirlo
a te. Per suo tramite, desideriamo ringraziarti per le grandi risorse di questa nazione e per la libert che
ne il retaggio. Per intercessione di Maria, abbi piet della Chiesa cattolica in questo Paese. Concedici
la pace. Abbi piet di tutti coloro che ci governano. Concedici uneconomia prospera, frutto della
giustizia e del lavoro. Proteggi la vita familiare della nazione. Tutela il dono prezioso di molte
vocazioni religiose. Per lintercessione di Maria nostra madre, abbi piet degli infermi, di chi in
tentazione o nel peccato..., di tutti gli afflitti.
Maria, Vergine Immacolata, madre nostra, patrona del nostro Paese, noi ti lodiamo, ti onoriamo e
offriamo noi stessi a te. Proteggici da ogni male. Prega per noi, affinch agendo sempre secondo la tua
volont e la volont del tuo divin Figlio possiamo vivere e morire compiacendo Dio.
12






-25-
MARIA, NOSTRA REGINA NELLALTO DEI CIELI
I n questa preghiera, santa Caterina Labour (1876) loda Maria come nostra regina, incoronata in
cielo, che tanto Madre di Dio quanto madre nostra. Chiede poi alla Madonna di accordare il
benessere a noi e al mondo intero.

Regina piena di bont, dal trono sublime su cui siedi presso Ges Cristo, ricevi le suppliche di coloro
che invocano il tuo aiuto.
Madre di Dio, tu hai il potere di commuovere tuo Figlio. Tu sei anche sua madre e ami noi come tuoi
figli. Possa tu che hai accesso alla sorgente stessa di ogni grazia riversarla su di noi in abbondanza.
Presenta a Dio le nostre invocazioni e le nostre preghiere. Difficilmente rifiuter qualcosa alla madre
che tanto ama!
Maria, il tuo nome la nostra difesa; proteggici.
O Maria, tu sei il rifugio dei peccatori e nostra madre...
Maria, guarda il pericolo nel quale ci troviamo e abbi piet di noi. Non esitare a prestare orecchio alle
nostre suppliche. Se solo ti degni di implorare tuo Figlio, lui ti esaudir. Se sei disposta a salvarci, la
salvezza non ci verr meno...
Maria, dicci cosa dobbiamo chiederti per il nostro bene, e perch i tuoi doni possano riversarsi sul
mondo intero.
-26-

MARIA, NOSTRO MODELLO NELLA SOFFERENZA
In questa preghiera, santa Bernadette (1879), la giovane veggente che vide limmacolata
Concezione e inizi la costruzione del santuario di Lourdes, implora la Madonna che le insegni a
sopportare la sofferenza come fece in vita lei stessa, la Madre di Dio, cos da meritare un cuore
ardente damore per Ges.

Maria, tu divenisti mia madre al culmine della sofferenza e della prova. Perci la mia fiducia in te deve
essere grande e completa. Ogni volta che subisco prove per mano di altre creature e sperimento la
tentazione e la desolazione dellanima, consentimi di rifugiarmi nel tuo cuore, mia buona madre, e di
invocare il tuo aiuto.
Non lasciare che io soccomba, ma concedimi la grazia di essere paziente e fiduciosa nelle prove,
secondo il tuo esempio. Fa che sappia soffrire con amore. Fa che io rimanga, come te, ai piedi della
Croce, se questa la volont del tuo amato figlio.
Chi un figlio devoto di Maria non perir. O buona madre, abbi piet di me. Mi dono totalmente a te,
affinch tu possa offrirmi al tuo amato Figlio, che desidero amare con tutto il mio cuore. Donami, o
buona Madre, un cuore ardente damore per Ges.

-27-
UNA SILENZIOSA CONTEMPLAZIONE DI MARIA
I n questa preghiera Pani Claudel (1955), poeta e drammaturgo di fama internazionale, innalza alla
Madonna un canto toccante che sgorga dal suo cuore traboccante damore per lei. Il poeta non
chiede altro che di starsene in silenzio davanti a lei che ha dato al mondo il divino Salvatore.
mezzogiorno. Vedo la chiesa aperta, devo entrare. Madre di Ges Cristo, non vengo per pregare.
Non ho nulla da offrire e nulla da chiedere. Vengo soltanto per guardarti, o Madre. Per guardarti, per
piangere di gioia, consapevole che io sono tuo figlio e che tu sei l.
Sono venuto solo per un momento, mentre tutto fermo, a mezzogiorno!
13

Stai con me, o Maria, in questo posto dove tu sei. Non per parlare, ma per contemplare il tuo viso,
lasciando che il cuore canti nella sua lingua; non per parlare, ma solo per cantare, perch il mio cuore
trabocca damore. Perch tu sei bella, sei immacolata, sei la donna ristabilita nella grazia, la creatura
resa allonore di un tempo e riabilitata alla fioritura finale, comera uscita dalle mani di Dio nel
mattino del suo originario splendore. Tu sei ineffabilmente intatta perch sei la Madre di Ges Cristo,
che la Verit tra le tue braccia, lunica speranza e il solo bene.

-28-
MARIA, NOSTRA FORZA
I n questa preghiera, Pio XI I (1958), il papa che dichiar solennemente il dogma dellAssunzione,
presenta la Madonna come la forza dei cristiani e implora il suo aiuto nel nostro pellegrinaggio
terreno.

Vergine, pi bella della luna, delizia degli angeli e dei santi in cielo, fa che possiamo divenire come te
e che le nostre anime possano ricevere un raggio della tua belt, che non declina con gli anni ma
splende in eterno. Maria, sole del cielo, riporta la vita dove sono le tenebre. Volgi lo sguardo ai tuoi
figli e fa risplendere su di noi la tua luce e il tuo fervore. Maria, potente come un esercito, concedi la
vittoria alle nostre file. Noi siamo deboli e il nemico, orgoglioso, infuria. Ma sotto il tuo vessillo siamo
certi della vittoria...
Salvaci, o Maria, bella come la luna, splendente come il sole, imponente come un esercito schierato
per la battaglia, ma sorretto non dallodio bens dalla fiamma dellamore.

-29-
IL RICORSO A MARIA
I n questa preghiera, Giovanni XXI I I (1963), il papa che convoc il concilio Vaticano I I , professa i
proprio amore per la Madonna e le chiede di assisterlo nella sua missione terrena.

Maria, il tuo nome sempre sulle mie labbra e nel mio cuore. Fin da bambino ho imparato ad amarti
come mia madre, a invocarti nel pericolo e a confidare nella tua intercessione. Tu conosci il mio
desiderio di cercare la verit e fare il bene... Maria, sostienimi nel proposito di vivere come un fedele
discepolo di Ges, cos da formare una societ cristiana e rallegrare la santa Chiesa cattolica. Cara
madre, ti saluto mattina e sera; ti invoco lungo il cammino; da te mi aspetto lispirazione e la
consolazione per coronare i sacrosanti doveri della mia vocazione terrena, rendere gloria a Dio e
ottenere la salvezza eterna. Maria, imitando te a Betlemme e sul Calvario, anchio desidero rimanere
sempre vicino a Ges, re immortale dei secoli e dei popoli.

-30-
MARIA, MADRE DI TUTTI
I n questa preghiera Giovanni Paolo II , un papa devoto alla Madonna, tanto che il suo motto
Tutto tuo e la cui grande devozione alla Madre di Dio ha favorito una ripresa del culto mariano,
prega Maria per lintera famiglia umana agli inizi del Terzo Millennio.

Madre del Redentore..., con grande gioia ti chiamiamo beata.
Per compiere il suo provvidenziale piano salvifico, Dio Padre ti ha scelta prima della creazione del
mondo. Tu credesti nel suo amore e obbedisti alla sua parola. Il Figlio di Dio ti desider come madre
quando divenne uomo per salvare lumanit. Tu lo ricevesti con pronta obbedienza e cuore indiviso.
Lo Spirito santo ti am come sua sposa mistica e ti colm di doni singolari. Tu ti lasciasti condurre
dalla sua azione misteriosa e potente.
Alla vigilia del terzo millennio cristiano, ti affidiamo la Chiesa, che ti riconosce e ti invoca come
madre. Sulla terra precedesti la Chiesa nel pellegrinaggio di fede: confortala nelle difficolt e nelle
prove e rendila sempre segno e strumento di intima unione con Dio e dellunit di tutto il genere
umano... A te, madre della famiglia umana e delle nazioni, affidiamo fiduciosi lumanit intera con le
sue speranze e i suoi timori. Fa che non le manchi la luce della vera saggezza. Guida i suoi passi sulla
14

via della pace. Concedi a tutti di incontrare Cristo, Via, Verit e Vita. Sostienici, o Vergine Maria, nel
nostro cammino di fede e ottienici la grazia della salvezza eterna. O clemente, o pia, o dolce Madre di
Dio e madre nostra, Maria!

-31-

PREGHIERA DI CONSACRAZIONE A MARIA
REGINA DELLA PACE E DELLAMORE

Santissima Vergine Maria, Madre di Dio, io, per quanto totalmente indegno di essere tuo servo, ma
toccato dalla tua straordinaria misericordia e dal desiderio di servirti, consacro me stesso al tuo Cuore
Immacolato e ti eleggo oggi, in presenza del mio Angelo custode e dellintera corte celeste, mia
speciale madre, signora e avvocata, con il titolo di Regina della Pace e dell Amore.
Propongo fermamente di amarti e servirti. Ti prego, Madre di Dio e mia dolcissima e amatissima
madre, accoglimi nella tua famiglia e tienimi come tuo figlio diletto per sempre. Assistimi in tutti i
pensieri, le parole e le opere in ogni momento della mia vita, affinch ogni passo e respiro possa essere
diretto a maggior gloria di Dio; con la tua potente intercessione ottienimi di non offendere mai pi il
mio Signore Ges e di glorificarlo in questa vita. Fa che possa amarti ed essere con te, in compagnia
della santissima Trinit, in paradiso per leternit. Per vivere questa consacrazione mi impegno a
rinnovarla di frequente, mi sforzer di condurre una vita di preghiera e sacrificio, di espiazione e di
fedelt al rosario e al tuo Cuore Immacolato.
-------------------------------------------------------------------

ATTO DI CONSACRAZIONE A MARIA

O Cuore Immacolato di Maria, Regina del cielo e della terra, rifugio dei
peccatori e madre nostra amorosissima, io ti offro e consacro per sempre,
tutto me stesso, per corrispondere al tuo materno amore.
Ti consacro la mia mente con tutti i suoi pensieri: accresci la mia fede e la
forza di difenderla sempre.
Ti consacro il mio cuore con tutti i suoi affetti: concedimi il dono della
purezza e un grande amore a te, Madre dolcissima e a Ges.
Ti consacro la mia vita con tutte le sue azioni: non permettere che io
offenda mai il Signore.
O Padre, Ti supplico, per i Cuori Santissimi di Ges e di Maria, abbi piet
di me, abbi piet di tutti gli uomini, donaci presto la tua pace. Amen.