Sei sulla pagina 1di 7

Un Pentagramma Magico - figura

tratta da un manoscritto anonimo


del XVI secolo
Come la fiamma di una torcia tende sempre ad
elevarsi in qualunque modo la si volga, cos l'uomo il
cui cuore infiammato dalla virt, qualunque evento
gli giunga si diriger sempre verso lo scopo che la
Saggezza gli indica.
Proverbi di Brahme Barthrihari

Select Language
Magia
La Fumigazione (I P.)
Il Malocchio
I Pentacoli Planetari
Amuleti dellAmore
Candele e Magia
Raccogliere le Erbe
Riti e Incantesimi
Il Colpo di Ritorno
Amuleti e Talismani
I Sigilli Magici
I Pentacoli
Definizione di Magia
Astrologia
Alchimia
Divinazione
Corso Tarocchi
Radiestesia &
Radionica
Orgone
Tradizioni
Feste & Ricorrenze
Inni & Preghiere
Diario di Viaggio
Miti e Leggende
Almanacco
Lunario
Le Ore Planetarie
Gli Incanti di Igea
Bioritmo
I Ching
I Tarocchi della
Zingara
Le Rune delle Norne
Il Lotto di Rutilio
Eventi Esoterici
Pagan Moots
Reports
Libro dei Pellegrini
Forum
Terapia Radionica
Trattamenti Radionici
La soluzione che cercavi.
more info
Ordini Telefonici
Da oggi possibile
effettuare gli ordini
anche per telefono, dal
Luned al Venerd dalle
9:00 alle 21:00
Visita le-Shop
Negozio Esoterico | Chi Siamo | Contattaci | Newsletter | Links
1
I Pentacoli
Con la parola Pentacolo (o Pantacolo) in Magia si indica un frammento di
metallo, di carta (tradizionalmente viene utilizzata della pergamena vergine) o di
altro materiale recante simboli magici pi o meno complessi racchiusi talvolta (ma
non sempre) in una stella con cinque punte.
Tuttavia pare che lunico vero Pentacolo sia il Pentagramma ovvero la classica
stella a cinque punte chiamata in greco pentalpha poich questa stella composta
da cinque lettere A equidistanti da un punto centrale.
In effetti, il termine mostra una naturale assonanza con il vocabolo greco penta
(cinque) questo a porre laccento sulluso frequente del pentagramma (o stella
a cinque punte) nelle simbologie annesse.
Inoltre il termine in oggetto richiama altri due vocaboli greci dai quali sembrerebbe
composto ossia: panta (tutto) e kleos (fama, fortuna ma anche chiamo).
Volendo riassumere sindica essenzialmente
un oggetto recante dei simboli esoterici
articolati in grado di portare fama e buona
sorte con lausilio del Tutto ossia delle
forze della Natura.
Comunque sia vi da rilevare che quasi
tutti i maghi concordano sul fatto che il
pentacolo un indispensabile strumento
di difesa atto a proteggere loperatore da
eventuali attacchi degli spiriti durante le
evocazioni.
Inoltre con il pentacolo possibile
richiamare e poi imprigionare i demoni per
costringerli a esaudire ogni desiderio del
mago.
E interessante notare che questa figura
anticamente fu impiegata per designare la
classe dei medici al posto dellattuale
simbolo del Caduceo di Hermes costituito da una verga centrica e due serpenti
avvinghiati.
Che vi sia una certa assonanza di significato tra le due simbologie?
In effetti da una parte avremmo il cos detti Quinto Elemento (che stabilisce un
patto tra gli altri quattro), dallaltra il Mercurio, mediatore alato tra il Cielo e la
Terra.
Inoltre pare che il pentagramma fosse adoperato dai cristiani greci al posto della
croce quale simbolo e augurio di buona fortuna. Di questa usanza ne abbiamo oggi
un pallido riflesso nella stella a cinque punte posta sul presepe e sullalbero di Natale
indicante la nascita del Salvatore.
Esistono sostanzialmente due modi per tracciare e interpretare detta figura magica.
Secondo la simbologia occulta, se il pentacolo tracciato con una sola punta verso
l'alto, rappresenta il potere di Dio. Se invece disegnato al rovescio (in modo da
avere due punte nella parte superiore) indica le forze demoniache infere e di loro
poteri. Nel primo caso il pentacolo servir per le evocazioni angeliche, nel secondo
per richiamare gli spiriti infernali.
Piace a 43 persone. Iscriviti per vedere cosa piace ai tuoi amici. Mi piace Mi piace
converted by Web2PDFConvert.com
Sullarchitrave di un tempio egizio
si notano dei pentagrammi, ossia
dei simboli cristiani che furono
incisi
nel VI sec d.C. quando il tempio fu
consacrato come chiesa (Museo
Egizio di Torino)
Nel suo uso magico la figura potr essere tracciata sul metallo governato da un
particolare pianeta, in alternativa si potr disegnare con dellinchiostro esorcizzato
su pelle vergine (cio mai utilizzata) dagnello, in particolare la pelle dovr essere
acquistata quando il Segno Zodiacale del Leone si trova sullAscendente
astronomico. In seguito lemblema arcano dovr essere consacrato come vedremo
nel paragrafo successivo.
Le istruzioni di Salomone sui Pentacoli
Tradizionalmente chiunque voglia praticare la magia deve conoscere larte di
fabbricare i pentacoli.
Secondo la famosa Clavicola di Salomone i pentacoli devono essere realizzati
nel giorno e nellOra del pianeta Mercurio con la Luna Crescente e posta in un
Segno Zodiacale dAria (Gemelli , Bilancia , Acquario ) o di Terra (Toro
, Vergine , Capricorno ) - a tal proposido si veda La Luna nei Segni.
Dipoi necessario ritirarsi un luogo adatto, pulito e purificato con Olibano e
fragranze incantate. Inoltre il mago deve essere anchegli puro, mondo e astinente,
come del resto in tutti i rituali magici.
Loperazione occulta deve essere obbligatoriamente compiuta con il cielo sereno,
sgombro da nuvole e il clima temperato.
Per il rituale occorrono una pergamena
vergine dagnello e i seguenti colori: oro,
cinabro, celeste.
Servir anche la penna magica dellArte con
la quale si tracceranno i segni. Naturalmente
questi elementi vanno prima esorcizzati.
E importante che i pentacoli siano realizzati
interamente nellOra di Mercurio ; nel
caso in cui il tempo non sia sufficiente per
terminare il rituale occorrer attendere la
successiva ora mercuriale.
Una volta disegnato il pentagramma si
prende un vaso di terracotta con dentro dei
carboncini accesi... vi si getter dentro una
miscela di Olibano, Mastice e legno di
Aloe anchessi esorcizzati.
Questultima miscela costituisce una buona
fumigazione per qualsiasi cerimonia di
benedizione, da compiersi per consacrare
tutti gli strumenti magici.
In seguito loperatore traccer intorno a se
i l cerchio magico con il coltello dellArte,
per poi, volgendosi verso Oriente, esporre
il pentacolo ai vapori della fumigazione ripetendo i Salmi VIII, XXI, XXVII, XXIX,
XXXII, LI, LXXII e CXXXIV.
Infine il mago reciter la seguente orazione:
O Adonai, Onnipotente. El, che puoi tutto, Agla, Santissimo, On, Giustissimo,
Aleph e Tau, Inizio e Fine! O Tu che, con la Tua conoscenza, hai dato origine a
ogni cosa! Tu che hai eletto Abramo Tuo servitore, e gli ha ripromesso che tutte le
nazioni sarebbero state benedette dalla sua progenie; Tu che ti sei manifestato al
Tuo schiavo Mos come una fiamma nel Rovereto ardente; Tu che gli hai
consentito di camminare attraverso il Mar Morto senza essere toccato dalle onde;
Tu che gli hai dato le leggi sul monte Sinai; Tu che hai dato al Tuo servo Salomone
questi pentacoli affinch, in virt della tua ineguagliabile misericordia, le anime e i
corpi ne siano salvati! Noi con umilt preghiamo e imploriamo Te, Massimo e
Santissimo, di far s che sia consacrato questo pentacolo, per il Tuo potere; e che
sia difesa contro tutti gli spiriti; per te Adonai, Santissimo, per sempre nelleternit
.
Non appena la preghiera completata, per avvolgere il pentacolo, si utilizzer un
panno bianco in pura seta o lino (il cos detto panno dellArte).
Adesso lo strumento magico pronto, in attesa del suo successivo utilizzo durante
i rituali di evocazione.
converted by Web2PDFConvert.com
LUroboros - Miniatura araba del
XVIII secolo
Scomposizione di un Pentacolo
Il procedimento utilizzato per tracciare un Pentacolo quello denominato sintetico
in base al quale si possono riportare in un unico grafico, le leggi, i fenomeni e i
principi corrispondenti all'idea che si vuole trasmettere.
Con idea qui intendiamo uno dei modelli eterni delle cose, immutabili, immortali
e universali cari alla dottrina filosofica di Platone.
Lazione attraverso le idee, ossia attraverso le forze che muovono il creato, uno
degli obiettivi fondamentali della Magia e degli stessi pentacoli.
A questo punto ci si domander quali siano queste idee sottese nelle simbologie
usate nei nostri oggetti magici.
Per rispondere baster considerare che ogni singolo pentacolo, per quanto
complesso possa sembrare, suscettibile d'essere scomposto in un certo numero
di simboli geometrici.
Nel proseguimento di questo scritto cercheremo dunque di fare chiarezza sugli
elementi grafici che possono costituire un pentacolo.
Questo lavoro di frazionamento potr tornarci utile nel momento in cui ci troveremo
a decifrare un simbolo che non abbiamo mai incontrato prima o nel caso in cui
vorremo creare un nostro pentacolo personalizzato.
Innanzi tutto occorre considerare che la Forza creatrice del Mondo formata
dall'unione degli opposti: Attivo - Passivo, Pieno - Vuoto, Attrazione - Repulsione,
Luce - Tenebre, ecc., ecc.
Questi due estremi non sono mai statici, bens si traducono in un costante
movimento che porta dall'uno all'altro e viceversa.
Siffatte riflessioni ci consentono di esaminare il primo simbolo che sovente
utilizzato nei pentacoli, ossia il Cerchio e in particolare il cos detto Uroboros ovvero
il famoso serpente che si morde la coda.
In effetti, la nostra serpe sar avvolta su se stessa in modo tale che la testa (che
rappresenta l'estremo Vuoto - Attrattivo - Passivo) cercher costantemente di
divorare la sua coda (simboleggiante il Pieno - Repulsivo - Attivo) la quale fuggir in
un infinito movimento.
Da questo moto si producono la Vita e
ogni generazione che ricade sotto i nostri
sensi in un equilibrio costante.
Abbiamo dunque visto che il cerchio (e
l'Uroboros) traduce graficamente l'idea del
costante equilibrio tra gli opposti nel
rispetto di un mutamento continuo.
Perci dall'unit (il numero 1) si giunge alla
molteplicit degli opposti (il numero 2) e
viceversa. L'unione dell'1 e del 2 ci conduce
al numero 12 e (ovviamente) al cerchio
Macrocosmico Zodiacale. In definitiva il
cerchio esprime uno dei simboli pi generali
che esistono restituendo unimmagine della
totalit.
Procediamo. Lopposizione tra forze che
abbiamo prima esaminato pu essere
rappresentata anche da un altro simbolo
importante, quello della Croce.
In effetti, in questo emblema abbiamo una linea verticale attiva che sinterseca
con una linea orizzontale passiva.
Questa rappresentazione ci conduce verso il Quaternario ovvero verso i quattro
elementi (Fuoco , Terra , Aria , Acqua ), e verso le quattro qualit
elementari (Caldo, Freddo, Secco e Umido) anch'essi opposti l'uno all'altro.
Tale opposizione di forze 2 a 2 causa di una quinta forza (il Quinto Elemento
) risultante dall'unione delle quattro singole parti.
Riguardo alla rappresentazione del Quaternario riportiamo un interessante estratto
converted by Web2PDFConvert.com
dal Traite Elementaire de science occulte (pubblicato nel 1898) del rosacrociano
Papus:
Letteralmente il quaternario rappresentato dalle quattro lettere ebraiche: iod ,
h, vau , h .
La prima (iod ) rappresenta l'attivo.
La seconda (h ) l'immagine del passivo.
La terza (vau ) rappresenta il legame che unisce ambedue.
Infine la quarta (h ) la seconda ripetuta e indica la perpetuit delle produzioni
di Osiride - Iside.
Per scrivere queste lettere alla maniera degli iniziati, occorre disporle in croce
come qui:
In questo caso, la direzione (delle singole linee - ndr) indica il significato degli
elementi, poich i costituenti attivi (iod e vau ) sono sulla stessa linea verticale.
Gli elementi passivi sulla stessa linea orizzontale.
Si pu ugualmente designare questo quaternario con forme differenti:
Il Bastone immagine attiva rappresenta lo iod .
La Coppa, cava, immagine del passivo, rappresenta la prima h .
La Spada o immagine dell'alleanza dell'attivo e del passivo.
La Croce rappresenta la vau .
Il Disco rappresenta due coppe sovrapposte e di conseguenza 2 volte 2 indicando
la ripetizione di h .
Bastone o Fiori, Coppa o Cuori, Spada o Picche, Disco o Quadri, tali sono gli
elementi, immagini dell'assoluto che costituiscono le carte da gioco.
Questi elementi sono colorati in due modi opposti (rosso e nero) per mostrare che
il quaternario formato dall'opposizione due a due di due forze primordiali, una
attiva: rosso, l'altra passiva: nero. Ecco il riassunto geometrico di questo modo
di considerare il quaternario:
Naturalmente la Croce pu essere rappresentata sia al diritto sia al rovescio; nel
primo caso significher che lo Spirito domina sula Materia, la Volont domina sulle
Passioni terrene, il Bene domina il Male, la Luce domina le Tenebre, e cos via.
Nel secondo caso, invece, si ha proprio l'opposto ossia la Materia domina lo Spirito,
il Male domina il Bene, le Tenebre dominano la Luce, ecc, ecc.
In questo modo possibile rendere una stessa figura armonica o disarmonica a
seconda che si voglia operare per il Bene o per il Male.
Il simbolo della Croce, in cui il Soffio Vitale (asse verticale) agisce sul mondo
sensibile (asse orizzontale), del tutto simile alla figura del Quadrato nel quale le
forze sono anch'esse in equilibrio. Il quadrato quindi propriamente la risultante
dell'azione dello Spirito sulla Materia poich tradizionalmente rappresenta la Forma
converted by Web2PDFConvert.com
Sigillo di Salomone - Il Magus -
Francis Barrett
L'Uomo all'interno del Pentagramma
- Enrico Cornelio Agrippa - De
Occulta Philosophia
(o Corpo) che contiene (come un Vaso) il principio immateriale.
Riguardo invece al Triangolo, possiamo
dire che esso formato da due linee che
esprimono il concetto di antagonismo e
opposizione e una terza che le riunisce
alla base per condurre il tutto a una
posizione equilibrata.
Questa figura, come il simbolo della croce,
esprime idee diverse a seconda che sia
rappresentata con il vertice verso lalto o
verso il basso.
In particolare il triangolo con il vertice
verso lalto indica lelemento pi spirituale
dei quattro ossia il Fuoco . La fiamma
tende sempre verso lalto, verso il Cielo divino, indi il significato della nostra figura
non potr che essere in tutto trascendente e positivo.
Per contro il triangolo con il vertice verso il basso sar l'elemento Acqua e in
generale tutto ci che dal cielo scende verso la terra.
L'unione di questi due triangoli (ovvero degli elementi opposti Fuoco e Acqua )
forma il famoso Sigillo di Salomone che rappresenta nella sua interezza tutto
l'Universo e in definitiva l'accordo dei due Ternari, l'uno superiore (Padre - Figlio -
Spirito Santo) e l'altro inferiore (Anima - Corpo - Spirito).
Abbiamo qui tutti e sette i pianeti riuniti insieme, questo perch i sei lati dell'esagono
derivato dall'unione dei due triangoli opposti, ruotano e si riuniscono attorno ad un
punto centrale. In tutta evidenza si tratta di un'immagine di grandissima Armonia e
di natura Solare poich i sei pianeti tradizionali ruotano tutti attorno al Luminare
Diurno e da Lui dipendono .
Termineremo il nostro studio con l'analisi
della figura da cui il pentacolo prende il
nome ossia il Pentagramma o Stella a
Cinque Punte.
Come si vede l'immagine formata
dall'unione di cinque triangoli disposti in
varie direzioni formanti un pentagono.
L'idea sottesa al pentagramma
propriamente quella dell'Uomo poich la
punta posta in alto rappresenta la testa,
mentre le altre quattro punte
rappresentano le membra del suo corpo.
Particolarmente possiamo dire che il
Pentagramma disegnato con una punta verso l'alto rappresenta l'uomo che con la
sua Volont (la Testa) guida le passioni (le membra). In questo caso il nostro
pentagramma pu essere scomposto in due parti, una alla base (o Diade) che
rappresenta la Materia, l'altra in alto (Triade) a simboleggiare lo Spirito.
converted by Web2PDFConvert.com
Naturalmente sar possibile rappresentare il tutto al rovescio. In quest'ultimo caso il
pentagramma rappresenter (dividendo la figura in due porzioni, una superiore e
l'altra inferiore) l'uomo la cui Volont dominata dalle Passioni e dalla Materia,
questo perch la diade delle passioni terrene (essendo posta in alto) dominer la
triade della volont.
Indicherebbe anche la materializzazione dello Spirito poich qualcosa d'immateriale e
trascendente si sottomette alle vicissitudini del corpo, dello spazio e del tempo.
Il Pentagramma dunque rappresenta il Bene o il Male secondo com rappresentato.
In effetti, essendo limmagine dellUomo, esso non pu che essere disposto in parte
allAmore e in parte allOdio secondo i casi.
Oltre alla scomposizione in singoli elementi grafici nello spiegare i pentacoli pu
essere utile il metodo delle opposizioni in base al quale (nellambito di un
pentacolo) due simboli messi in punti opposti hanno anche significato opposto. Ecco
ci che il nostro Papus descrive a tal proposito:
Questo metodo consiste nell'applicare all'intelligenza di un elemento rimasto
oscuro il significato opposto dell'elemento collocato in opposizione a quello. Sia
l'esempio seguente:
Ecco le tre lettere formanti l'emblema di Cagliostro. Sono giunto, supponiamo, a
ritrovare il senso della prima e a ravvisare che essa significa: Libert; ho visto la
mia supposizione confermata dal triangolo con il vertice verso l'alto rappresentato
dai tre punti posti di seguito, io cerco il significato dell'altra lettera, D.
Dopo il metodo delle opposizioni, io so che questa lettera, opposta alla prima, avr
un senso reciproco al primo senso, Libert; questo senso deve essere racchiuso
nell'idea di Necessit. Ma il triangolo con il vertice verso il basso m'indica presto
che questa necessit passiva nella sua manifestazione e l'ideale del Dovere viene
a occupare il posto della lettera D, la reazione della L sulla D d il Potere.
bene sottolineare che il criterio dell'opposizione naturalmente estendibile anche
a i Colori utilizzati, infatti vi sono delle tinte che richiamanano il significato di
antagonismo come ad esempio il Rosso ed il Nero oppure (che la medesima cosa)
il Rosso ed il Blu.
Per intendere, dunque, il significato complessivo di un pentacolo ci serviremo di
queste due regole, ossia dellanalisi dei simboli semplici che costituiscono la figura
nella sua interezza e della loro posizione.
Certamente da questo nostro piccolo scritto non sar possibile sviscerare tutti i
segreti dell'immensa variet di grafici esistenti nel mondo ma di sicuro si avr un
quadro pi chiaro sulla faccenda.
Come si sar ormai compreso un pentacolo sostanzialmente unimmagine
dell'Assoluto, un riflesso dell'infinito che si riverbera in un simbolo grafico.
Un puntino nello spazio illimitato eppure lo spazio illimitato in un singolo punto.
L'Universo incluso nel palmo di una mano tuttavia una mano inclusa nell'Universo. In
questo gioco di specchi nessuna parte isolata ma si ritrova in equilibrio armonico
con il Tutto.
Cronache Esoteriche
converted by Web2PDFConvert.com
| | |
Copyright 2010-2014, Cronache Esoteriche - Via A. Catalani, n. 36 - Giussano (MB) | P.IVA 07493210962 | Ultima Modifica effettuata il 2/5/2014
converted by Web2PDFConvert.com