Sei sulla pagina 1di 4

NOTIZIARIO DEL GRUPPO OPERAZIONE MUSEKE O.N.L.U.S.

– Via Brescia, 10 – 25014 CASTENEDOLO (Brescia) ITALY


Tel. 349.8832835 – Fax 030.2130044 NUMERO DICIOTTO - NATALE 2002
impianti: nadir - ciliverghe (bs) / stampa: euroteam - nuvolera (bs)

Natale
I messaggi del Papa in varie
occasioni, ed in particolare in
occasione della Giornata Mon-
diale della Pace, dicono: diamo ai
bambini un futuro di pace.
forza e disponibilità agli orfani, alle
vedove, agli ammalati ed indigenti
di ogni razza e religione.
Quest’anno sta partendo il proget-
to di costruzione di una Casa di
Questo appello è rivolto al mondo, accoglienza per orfani in Burundi.
ma soprattutto a tutti gli uomini e Sarà una struttura molto impor-
le donne di buona volontà. tante, non “mega”, ma a misura
Il Papa non manca inoltre di mani- di bambino, che darà la possibilità
festare viva preoccupazione per i agli ultimi di essere accolti, amati,
fanciulli vittime di conflitti bellici seguiti, con la possibilità di fre-
e di altre forme di violenza, ri- quentare la scuola materna. Dopo
chiamando su tali gravi situazioni i primi tre anni di vita potranno
l’attenzione dell’opinione pubblica essere inseriti in famiglia.
mondiale. Siamo soddisfatti delle adozioni a
Il Suo grande desiderio è che tutti i distanza: sono 200;160 bambini,dei
bambini possano godere le loro le- quali 15 sieropositivi, sono inseriti
gittime attese di amore, serenità in famiglia e questa disponibilità è
e pace. ancora più grande pensando alle
E’ molto evidente che nella Sua loro povertà.
mente Egli ha sempre presente le L’emergenza profughi e orfani è
schiere numerose di bambini ucci- sempre forte. Il 3 Novembre al cen-
si o resi invalidi ed in condizioni di di quelle più povere, vittime della tro di Museke sono arrivati 1500
povertà estrema. La guerra produ- guerra che produce violenza e po- profughi. Questi arrivi in massa
ce tante povertà: pensiamo ai bam- vertà di ogni tipo; dobbiamo riusci- ti mettono sempre in ginocchio:
bini militari che, lusingati dalla pro- re a far riconoscere e a far rispettare arrivano affamati, ammalati, infred-
messa di cibo e di istruzione scola- la dignità della donna e di tutte le doliti. I nostri collaboratori diretti
stica, vengono invece confinati in persone, far scoprire al mondo sono a mani vuote, ci chiedono
accampamenti, isolati, maltrattati, l’Amore di Dio che si è fatto uomo di non lasciarli soli in queste gravi
soffrono la fame e la solitudine e e che, morendo, ha lasciato al mon- situazioni, si sentono sfiduciati,
sono obbligati ad uccidere perfino do il dono della Sua pace. contano tanto su di noi. In queste
amici, parenti, vicini. Museke, conoscendo tutte queste emergenze diamo loro speranza,
Non manca il grave problema del- realtà da decenni, ha sempre tenu- affetto, fiducia e solidarietà. “Il po-
lo sfruttamento delle bambine e to al primo posto i poveri, dando vero non può aspettare”.
delle giovani donne, specialmente spazio e dialogo con tutta la sua Cesarina

per un futuro di pace


Aiuti e microrealizzazioni 2002
1 Tanzania MISSIONE DI MTWANGO
Carissimi Enrica e don Roberto,
5.000 €
ecco due delle nove casette costruite nel “Villaggio Speranza” che sono state arredate ed occupate dai legittimi
proprietari: ovvero una quindicina di bimbi con due “mamme”. Come potete notare sono ritratte pure le quattro
suore africane che dovranno, a progetto ultimato, portare avanti il tutto. Grazie del vostro contributo.
DON TARCISIO MORESCHI E FAUSTA PINA

2 Argentina DIOCESI DI CHASCOMÙS 11.000 €


Dopo la tragica bancarotta dell’Argentina, abbiamo accolto l’invito dell’amico mons. Carlos Hugo Malfa, vesco-
vo di Chascomùs, ampia diocesi a sud di Buenos Aires, di sostenere un orfanotrofio della diocesi con un centinaio di
bambini, che diversamente doveva essere chiuso, per mancanza di un minimo necessario per il sostentamento.

3 Guatemala MISSIONE DI MATAQUESCUINTLA 8.000 €


Sollecitati dall’amicizia e dalle necessità di padre Gabriel Peñate Rodriguez che è parroco in questa mis-
sione india della diocesi di Jalapa, abbiamo offerto questo contributo per la gestione di un centro ginecologico.
Inoltre ci siamo impegnati a sostenere con un pranzo giornaliero 18 studenti dei villaggi vicini.

4 Burundi DIOCESI DI GITEGA 15.000 €


A causa dei molti rientri dei profughi e delle continue sommosse, siamo stati vicini alla diocesi del
centro del Burundi, dando aiuti solo per le situazioni di emergenza che in tutto l’anno si sono presentate e
che sono stati distribuiti attraverso le mani di suor Cecile delle Bene-Maryia.

MUSEKE - 2
Casa di Nazareth (Gitega)
IL PROGETTO DELLA CASA DI ACCOGLIENZA DI MUTWENZI A 6 KM DA GITEGA

La nuova casa di accoglienza che Museke si disporrà inoltre di un ufficio e di una cam-
accinge a realizzare, sorgerà in un’area oggi era per eventuali ospiti.
adibita alla coltivazione di patate avente Nel fabbricato da realizzare lungo il ver-
una superficie di circa 2.700 m², adiacente sante Nord Est sono previsti 2 spaziosi
al vecchio edificio ormai fatiscente che locali adibiti a bagni e servizi per la pu-
viene attualmente utilizzato per ospitare i lizia e l’igiene dei bambini ed i dormitori,
bambini. composti da 4 camerate per i bambini e da
La struttura, progettata per ospitare me- 2 camere utilizzate dagli adulti addetti alla
diamente 50 bambini, sarà realizzata su un sorveglianza.
unico piano ed in pianta avrà una forma a Il terzo fabbricato, posizionato lungo il ver-
ferro di cavallo. sante Sud Est, ospiterà il refettorio ed una
Il complesso sarà composto da tre fabbricati grande cucina dotata di un ampio portico
aventi funzioni distinte e da una piccola per la preparazione dei cibi per i quali è
cappella. necessario utilizzare il fuoco.
Il fabbricato posizionato a Nord Ovest, che Complessivamente la superficie abitabile
si affianca alla cappella, verrà utilizzato du- sarà di circa 1.000 m², e disporrà di circa 400
rante il giorno per le attività scolastiche e m² di portici, in grado di garantire il neces-
per il gioco, disponendo di 2 grandi aule e sario riparo dalla pioggia.
di una sala polivalente con i relativi servizi; GIOVANNI PIOTTI

La congregazione delle suore di Mutwenzi, fondata da P.


Michel Kayoya, trucidato negli avvenimenti del 1971, si ispira
alla spiritualità di Nazareth.
È stata da poco riconosciuta dal Vescovo di Gitega come
associazione diocesana.
Attualmente è formata da 4 suore e 8 novizie che frequentano
le superiori e nello stesso tempo lavorano nell’attuale centro di
Mutwenzi.

MUSEKE - 3
Lettere dal Burundi
N el maggio 2002 Cesarina ed altre volontarie
hanno visitato le prigioni di Muyinga e il di-
rettore ha fatto pervenire loro questa lettera di
ringraziamento, che è tradotta dal francese:
C esarina, durante le sue visite in ospedale dove
era ricoverata suor Cecilia, ha fatto conoscenza
con un bimbo che assisteva il padre morente.
Tornato a casa, dopo la morte del padre, il piccolo si è
ricordato della donna “bianca” ed ha scritto una accora-
ta letterina a suor Cecilia che, dopo averla tradotta, l’ha
e) di inviata a Cesarina.
trici, et (prigion io
Car e visita della Maison d’arr a m
a nome e sp o n sabilità e Eccola:
la r ntar-
u y in g a di cui ho rande gioia di pr ese
M g
nale ho la .
nome perso ivi ringraziamenti vor e Sono Ndu
ie i p iù v o m p iu to oggi a fa wamungu
Réverien,
vi i m e voi a v e te c assistevo il
Il gesto ch bile. m
r e st erà indele a in- Quello è m io p apà all’osp
e ll a n o st ra Ma is o n
io d i so stenerci si i come con
orto marte eda
dì alle or e le Roi Kar ed.
d o deside r ancherò d tinuerò i 22 e io no
Che quest a parte io non m ga alla m mie n so
. D’altr ia parrocc i studi. Vieni a G
coraggiato b uon ritor n gga.
o. Nyankiye
Jea
hia e chie
di della fa
ihan-
augur a r v i u n
rote adottar mi. n Marie, per pr en mig
n Dio vi p der mi con lia
Che il Buo A MAISO
N
Se hai qu te e
a z io . ORE DELL
g r pr erò vestit alche soldo manda
T T
Vi rin IL D IR E
D’ARRET
DI MU Y IN G A
i, grazie. melo, così
ayiga a y com-
A C Sind Però non
ta r
per me. d a r e di venir e,
sarà di a
Salutami iuto
aiutava a quella bia
ll’ospedale n ca (muzu
e se possib ngu) ch
mia lettera
. Grazie. ile falle leg e mi
ger e la

Mentre il Silenzio Réverien


Ci vedr em
o, grazie
Mentre il silenzio fasciava la terra
e la notte era a metà del suo corso,
tu sei disceso, o Verbo di Dio,
in solitudine e più alto silenzio.
Fin dal principio, da sempre tu sei,
Verbo che crea e contieni ogni cosa,
Verbo, sostanza di tutto il creato,
Verbo, segreto di ogni parola.
La creazione ti grida in silenzio,
la profezia da sempre ti annuncia;
ma il mistero ha ora una voce,
al tuo vagito il silenzio è più fondo.
E pure noi facciamo silenzio,
più che parole il silenzio lo canti,
il cuore ascolti quest’unico Verbo,
che ora parla con voce di uomo.
A te, Gesù, meraviglia del mondo,
Dio che vivi nel cuore dell’uomo,
Dio nascosto in carne mortale,
a te l’amore che canta in silenzio.
DAVID MARIA TUROLDO

GRUPPO OPERAZIONE MUSEKE O.N.L.U.S. - Via Brescia, 10 - 25014 CASTENEDOLO (BS) - ITALY
Tel. 349.8832835 - Fax 030.2130044 • c/c postale 15681257 • c/c bancario: 27499 - Banco di Brescia - ABI 03500 - CAB 11200

MUSEKE - 4

Potrebbero piacerti anche