Sei sulla pagina 1di 2

REGIONE ABRUZZO

i
GIUNTA REGIONALE
Via Leonardo da Vinci, 6 - 67100 L'Aquila tei. 0862/3631 - fax 0862/363486

REGIONE ABRUZZO Direzione Affari Della Presidenza, Politiche Legislative e Comunitarie. Programmazione. Parchi, Territorio, Valutazioni Ambientali, Energia
Protocollo n.
:J

L'Aquila,

-7 GI-

2011

Al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per la Protezione della Natura e del Mare Divisione II - Tutela della Biodiversit c.a. Dirigente Dott. Alessandro La Posta via Cristoforo Colombo, 44 00147 Roma E p.c.

Associazione civica Porta Nuova - Vasto Via Osidia, 2 66054 Vasto (CH)

Direzione Trasporti Infrastrutture Mobilita' E Logistica Servizio Infrastrutture Viarie Intermodalita' E Logistica c.a. Responsabile Ing. Luciano Di Blas viale Bovio, 425 65100Pescara(PE)

Al Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo Vasto Sezione Tecnica Amministrativa c.a. Il Comandante T. V. (CP) Daniele Di Ponzo Via Pennaluce n. 27 66054 Vasto (CH)

Al Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale del Vastese c.a. Commissario Regionale Avv. Mario Battaglia Via Ciccarone, 98E 66054 Vasto (CH)
>.

GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Osservazioni relative alla Proposta di Piano Regolatore Portuale del bacino di Punta Penna di Vasto e la proposta di Rapporto Ambientale e Sintesi non Tecnica (VAS) (BURA ord. 18.02.2011).

In riferimento alla nota della Divisione II - Tutela della Biodiversit del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 04/05/2011. prot. n. 9559, si rappresenta quanto segue. La Proposta del Rapporto -Ambientale del Piano Regolatore Portuale del Porto di Punta Penna di Vasto, spedito alla Divisione Ministeriale- Sistemi di Valutazioni Ambientali con nota del 13/01/2011, prot. n. 283, contiene gli elementi di cui all'allegato G del DPR n. 357 del 1997, in ottemperanza a quanto previsto dall'art 10, comma 3, del D.lgs 152/06 e s.m.i.. Al momento, per, la normativa attuale non consente di integrare la procedura della Valutazione di Incidenza del Piano nella procedura di Valutazione Ambientale Strategica VAS dello stesso, in quanto, ai sensi del comma 4 dell'ari. 5 del DPR 357 del 1997, la VINCA deve essere ricompresa nella procedura di VIA qualora prescritta. Poich il Piano Regolatore Portuale in questione, conformemente a quanto previsto dall'art. 5 della L.84/94, deve essere sottoposto a procedura di VIA di competenza statale, rientrando lo stesso nell'ambito dell'Allegato II, n. 11, del D.lgs 152/06 e s.m.i, dopo l'adozione da parte dell'Autorit marittima e prima dell'approvazione da parte della Regione, se ne deduce che anche la VINCA debba essere di competenza statale mentre la VAS rimane di competenza regionale. Ad ogni buon conto si allega la nota della Direzione Ministeriale Generale per la Salvaguardia Ambientale, che evidenzia, a normativa vigente, l'impossibilit di integrare le procedure di VIA e VAS. e quindi, di VINCA e VAS. Alla luce ci si sottolinea che le tematiche afferenti la Valutazione di Incidenza VINCA del Piano in oggetto non rientrano nelle competenze di questa Direzione e nel caso specifico afferiscono alla competente Struttura Ministeriale. Distinti saluti.

Il Responsabile del Servizio Tutela Valorizzazione del Paesaggio e Valutazni Ambientali


Pis

II Responsabile d'Ufficio Conservazione e della Natura DotLssa Annabella Pace