Sei sulla pagina 1di 9

Luoghi di interesse

L'aspetto in gran parte monumentale dell'abitato di Ripatransone non sorprende se si considera l'importanza storica della citt. Il corso Vittorio Emanuele, che taglia longitudinalmente il paese, si sviluppa lungo 1,1 km, ed !uindi di poco in"eriore all'asse maggiore del centro storico di #scoli $iceno. %aturalmente la con"ormazione impervia del &uprae 'ons non ha consentito uno sviluppo ulteriore. Lungo il corso si incontrano vari alti palazzi signorili. La costruzione pi( elevata il campanile del )uomo, costruito intorno ai primi del %ovecento. L'impianto del paese medievale e numerosi sono i torrioni, le porte e i resti della cortina. *uella di Ripatransone una delle cinte murarie pi( ricche e articolate delle 'arche. %ell'+ttocento si stim, che la lunghezza del perimetro raggiungesse i -..1/ metri. Belvedere

Vista su Belvedere e Monte Antico dalla torre del Duomo Il colle 0elvedere cos1 chiamato per l'ampia veduta panoramica che o""re. +spita l'e2 chiesa di 3anta 'aria 'agna, detta popolarmente di 3an 4rancesco perch5 posseduta un tempo dai "rati minori. L'edi"icio molto antico 67III secolo8, e vi era annesso un convento poi tras"ormato in ospedale civile nel 1/19. La chiesa conservava due lapidi commemorative, una delle !uali, a ricordo del teologo :iovanni da Ripa, "in1 "rammentata; ricomposta nel 1<<=, si trova attualmente nel museo archeologico. Il campanile alto >9 m, ed stato ristrutturato !uando l'area occupata dalla chiesa in rovina stata tras"ormata in or"anotro"io dal commendator )ino &ardarelli 61<>/8.?@A

Monte Antico &on la porta di 'onte #ntico, situata all'inizio del paese lungo la 3$ &uprense, ha inizio l'omonimo !uartiere del centro storico, che comprende il &olle 3an %icol,, il 0elvedere e l'area ai loro piedi. *ui la &uprense si converte in &irconvallazione panoramica di Ripatransone. Il &olle 3an %icol, costituisce il vertice del &uprae 'ons ed occupato da una vasta pineta. &onserva due torrioni e un lungo segmento murario. La pineta ha ricordato notevoli cambiamenti negli ultimi anni, con la rimozione di un dancing che la divideva in due segmenti e l'installazione di un chiosco in "unzione di bar. La rigida invernata del -99. ha per, provocato il crollo di vari pini a causa della neve. +ltre che attrazione turistica per la vista a >@9B sul paese, sulle montagne e sul mare, il &olle ritrovo estivo 6soprattutto giovanile8 con animazione musicale. %el punto pi( alto sorge l'antica pieve sconsacrata di 3an %icol,. 'edievale, sembra risalire almeno in parte al I7 secolo 6!uesta essendo la possibile datazione dell'abside8; secondo le testimonianze era a due navate. 4u abbandonata nel 1@C< con il tras"erimento della parrocchia in 3anta 'aria della Valle,?19A ma solo nel 7I7 secolo "u sconsacrata e resa padronale. Capodimonte

Complesso dei Grifoni

Episcopio

Il nome di &apodimonte non deve ingannare. Il DcolleD su cui sorge il !uartiere piuttosto, in massima parte, un avvallamento. La circostanza spiegata dal Vicione, il !uale assume che la denominazione &aput 'ontis altro non sia che la corruzione di &uprae 'ons. &apodimonte il !uartiere centrale; !ui corso Vittorio Emanuele si slarga nelle contigue piazze 'atteotti e &ondivi. $ochi metri pi( in basso, nella parallela via :aribaldi, la "acciata di una casa reca ancora un'artistica terracotta decorata del *uattrocento, il &omplesso dei :ri"oni. In via Roma si trova un museo privato, la 0ottega del vasaio Innocenzo $eci, con oltre ottocento manu"atti in terracotta "ra cui i tipici "ischietti denominati cuchi. $iazza &ondivi il Dcuore religiosoD della cittE vi si a""acciano in"atti la &attedrale basilica e l'Episcopio. )al lato opposto alla cattedrale conservata la casa natale di #scanio &ondivi, con loggetta a due archi. %ell'adiacente piazza 'atteotti si trova un loggiato che termina in un'abitazione dal portico !uattrocentesco con trabeazioni in legno. 3ubito dopo c' &asa Feodori, pure !uattrocentesca, con portico ogivale e terrecotte. 3ulla destra, guardando da piazza &ondivi, si trova il $alazzo 'assiG'auri con balcone e artistica ringhiera in "erro battuto. L'Episcopio non "u costruito, come si progettava, al "ianco della nuova &attedrale 6dopo il suo spostamento da 3an 0enigno8. 3i procedette invece alla conversione in palazzo vescovile di un e2 convento agostiniano 61/>98. La struttura adiacente alla chiesa sconsacrata di 3anta &aterina d'#lessandria 6detta di 3ant'#gostino8, adibita nel %ovecento a cinema e nel )uemila a museo vescovile di arte sacra. *uest'ultimo custodisce opere provenienti da varie chiese del territorio. $resso l'entrata una pavimentazione in vetro permette di scoprire le antiche "ondamenta dell'edi"icio, "orse di epoca premedievale.?senza "onteA Il museo vescovile di #rte 3acra oltre a custodire importanti opere d'arte provenienti dalle varie chiese del comune, ospita talvolta delle mostre, come !uella di Hacopo della *uercia allestita nell'estate del -99/. Il )uomo, dedicato ai santi :regorio 'agno e 'argherita, "u iniziato nel 1C<= su progetto del modenese :aspare :uerra, e prese il posto di una preesistente chiesa parrocchiale.

Roflano %el !uartiere di Ro"lano si trova la chiesa romanica di 3an 'ichele #rcangelo 6detta di 3ant'#ngelo8, a una sola navata. &onserva opere pittoriche del *uattroG&in!uecento e un "onte battesimale in "orma di calice che il pi( antico di Ripatransone.

Palazzo del Podest

Palazzo comunale $iazza 77 settembre il Dcuore politicoD del paese, sede dei palazzi principali. I attraversata dal .>B parallelo di latitudine nord. L'antico e maestoso $alazzo del $odest "u compiuto nell'anno 1>9.. Ja un ampio porticato a sette archi G rialzati rispetto al piano di posa originario G sormontati da una teoria di bi"ore, e, al!uanto pi( in alto, dai "inestrini del piano attico aggiunto in epoca successiva; l'insieme completato dalla torre civica e da due ali ottocentesche, armonizzate ai caratteri della "ronte vetusta, recanti lapidi e busti scolpiti in memoria di Luigi 'ercantini ed Emidio &onsorti. +spita al primo piano il Featro Luigi 'ercantini, con variopinto uditorio su pianta ad K allungata, risalente al primo +ttocento.

Il prospiciente $alazzo comunale "u costruito nel 7III secolo, ampliato e restaurato a pi( riprese "ra &in!uecento ed +ttocento. $resenta sulla "acciata meridionale d'ingresso, di vaga impostazione sangallesca, un'articolata scalinata a rampe contrapposte d'epoca tarda, un portale bugnato cin!ueGseicentesco di pietra sormontato dallo stemma comunale, altri due stemmi con memorie epigra"iche e una meridiana. &ustodisce i resti della !uattrocentesca Loggia degli #nziani G leggibile nel paramento murario esterno G con a""resco di :iacomo da &ampli ra""igurante la 'adonna del Latte e la 'addalena. +spita tre archivi 6archivio storico comunale, archivio notarile mandamentale, archivio pretorile8. #l pianterreno si trovano il museo archeologico e la biblioteca comunale; il primo conserva numerosi reperti preistorici piceni e romani provenienti dal territorio comunale e dell'antico #ger &uprensis. Agello

Piazza Donna Bianca con il monumento ai caduti e il cannone austro! ungarico In piazza )onna 0ianca de Fharolis, adiacente a piazza 77 settembre, si trova il monumento ai caduti, una Vittoria alata eretta nel 1<>1 in cima a un'alta stele che reca su ogni lato i nomi dei soldati caduti nelle varie guerre. #i piedi del monumento situato un cannoneE un residuato della prima guerra mondiale strappato al nemico, di "abbricazione cecoslovacca.

Chiesa dell"#mmacolata $di %an &ilippo' In corso Vittorio Emanuele, verso l'estremo nord del paese, si incontra il tardo seicentesco $alazzo 0onomiG:era, sede del museo civico. *uest'ultimo include cin!ue raccolteE la pinacoteca, la :ipsoteca Kno :era, il museo storico etnogra"ico, il 'useo storico risorgimentale Luigi 'ercantini e una galleria d'arte contemporanea. $oco oltre si trova la pregevole architettura tardobarocca della chiesa di 3anta &hiara, consacrata alla met del 3ettecento, con l'annesso e2 seminario vescovile. L'ultima parrocchiale del !uartiere di #gello stata la chiesa dell'Immacolata, detta di 3an 4ilippo perch5 "ondata dagli +ratoriani. La costruzione, intrapresa nel tardo 7VII secolo, ha impianto a corta croce latina. $resenta una navata e cappelle laterali con ornati lignei e pale d'altare risalenti perlopi( al primo 3ettecento. )a segnalare una statua dell'Immacolata di 4edele 0ianchini, allievo del &anova, un altare marmoreo contenente presunte reli!uie di 3an 4ilippo, nell'omonima cappella, e in"ine sculture di Kno :eraE il "onte battesimale 6opera giovanile, compiuta nel 1<>9 in occasione dell'elevazione di 3an 4ilippo a parrocchia, dopo la soppressione di !uella di 3an 0enigno8 e due bassorilievi ra""iguranti la nascita e la morte di :es(. I sotterranei ospitano un 'useo della civilt contadina e artigiana, che documenta la tradizione rurale del paese e le testimonianze della vita nei campi nei secoli andati. Il museo, privato, visitabile su prenotazione.

#l vicolo pi( stretto d"#talia

Il vicolo pi( stretto d'Italia %el dedalo di anguste vie al con"ine di piazza 77 settembre situata una curiosit molto DappetitaD dai turistiE il vicolo pi( stretto d'Italia. 3coperto nel 1<@/,?11A il vicolo ampio .> cm all'imboccatura, ma irregolare, tanto che nel punto mediano risulta largo soli >/ cm. Il vicolo ha strappato il primato alla via 0aciadonne di &itt della $ieve 6C> cm8 e in seguito ha resistito alle pretese di altri comuni, "ra cui la vicina &ivitella del Fronto. %on pu,, del resto, con!uistare il record una via !ualsiasi, ma solo una via con precisi re!uisiti di pavimentazione, percorribilit, usci e "inestre adiacenti. L'u""icio turistico rilascia un attestato che DdimostraD l'attraversamento del vicolo. %iti e)traur*ani #ll'interno di un complesso di mura che proteggeva le risorse idriche del paese nato negli anni %ovanta il teatro all'aperto &orte delle 4onti. Esso sovrasta un antico lavatoio pubblico, le cui "ontane sono ancora in "unzione. Il teatro permette di ospitare un numero di spettatori molto pi( elevato delle altre strutture cittadine. I utilizzato nella stagione estiva per spettacoli di ogni genere, dall'allestimento di opere liriche all'esibizione di artisti e gruppi moderni. Il luogo molto ambito anche dai turisti per l'ottimo stato di conservazione della cinta muraria circostante e per la suggestiva vista dal basso del paese. %ei pressi della citt si trova l'area boschiva di elevato interesse ambientale detta 3elva dei "rati cappuccini. Essa ospita molteplici specie di vegetali e piccoli animali. 4ra le piante secolari, nel -99= stato inoltre istituito un

parco acrobatico denominato *uercus $ark, e articolato in vari percorsi di""erenziati per bambini e adulti, con tunnel, ponti, passerelle, salti, scale. # -,C km dal centro si trova la chiesa di 3anta 'aria della $etrella, con a""reschi di scuola giottesca. )all'interno di !uesto edi"icio proviene un'antica pala d'altare che, restaurata da 3ilvestro &astellani, stata tras"erita dapprima nella cappella del 33. &roci"isso in 3ant'#ngelo, !uindi nel museo vescovile di arte sacra. Aree verdi +ltre al &olle 3an %icol, e alla 3elva dei "rati, vi sono in paese varie aree verdiE il 'onterone, spiazzo circolare ai margini del !uartiere di #gello, oggi circondato di tigli; le due pinete sottostanti, ciascuna delle !uali ospita un torrione medievale; l'e2 :iardino del Vescovo 6oggi parte del &entro di aggregazione giovanile8, in corso Vittorio Emanuele, con pini, abeti e cipressi; un piccolo parco di !uerce intorno a $orta di 'onte #ntico; la cosiddetta &roce, pineta cos1 chiamata appunto per la presenza al suo interno del simbolo religioso eretto su un supporto di pietra; e naturalmente il viale del cimitero costeggiato dai cipressi. La &irconvallazione e l'immediata peri"eria ospitano viali di !uerce, tigli, e acacie che crescono spontanee ai margini della collina. &este

#l Cavallo di fuoco

La "esta ripana per antonomasia l'+ttava di $as!ua, dedicata al culto della 'adonna di 3an :iovanni. La celebrazione ha doppia natura, religiosa e civile. Il culmine della "esta religiosa la solenne processione del simulacro della Vergine per le vie cittadine. 3ul piano civile si svolge lo spettacolo pirotecnico del &avallo di "uoco, sorto in onore della 'adonna il giorno dell'incoronazione della sacra e""igie 619 maggio 1@/-8 e divenuto un'attrazione in grado di convogliare turisti anche da regioni lontane.

L'altra "esta principale il -- luglio.

!uella patronale della 'addalena, che ricorre

%ella stagione estiva opera il Featro &orte delle 4onti. In tempi recenti vi si sono esibiti gli #nimals, 4rancesco )e :regori, la 0andabard,, &aetano Veloso, &aparezza. In luglio 6solitamente l'ultima settimana8, dal 1<<C, Featro Luigi 'ercantini ospita la :iovanile orchestra internazionale di "iati, "ormazione bandistica d'alto livello nell'ambito delle iniziative orchestrali e didattiche internazionali. I stata "ondata da Roberto Vespasiani, in collaborazione con Lorenzo )ella 4onte.