Sei sulla pagina 1di 62

P.

ngel Pea

Gabriele, Raffaele, Michele Arcangeli potenti per noi

Traduzione e commenti didascalici di Rita Maria Scolari

Nihil Obstat P. Ignacio Reinares Vicario Provincial del Per Agostiniano Recoletto

Imprimatur Mons. Jos Carmelo Mart nez Vescovo di Ca!amarca "Per#

INDICE

INTRO !"ION#..................................................................$ I %ORI #G&I ANG#&I..........................................................' G&I AR%ANG#&I..................................................................( )AN GA*RI#&#.................................................................+, %ITA&I' A SA& (A)RI'%'...............................................................*+ )AN RA--A#&#.................................................................+ %ITA&I' A SA& RA,,A'%'...............................................................$* )AN MI%/#&#...................................................................01 APPARI-I.&I /I SA& MIC0'%'.......................................................$1 SA&T2ARI /I SA& MIC0'%'...........................................................33 &.V'&A A SA& MIC0'%'...............................................................4* %ITA&I' A SA& MIC0'%'................................................................44 C.&SACRA-I.&' A SA& MIC0'%' ARCA&('%.............................45 %ON)I #RA"IONI.............................................................$2 %ON%&!)ION#.................................................................', *I*&IOGRA-IA..................................................................'.

INTRO !"ION#

6uesto li7ro desidero 8resentare i tre 9amosi arcangeli "Mic:ele; (a7riele e Ra99aele# 8erc: 8ossiamo conoscerli di 8i e cos< amarli 8i 8ro9ondamente. Conoscere alcune delle loro a88arizioni e certi loro miracoli; tra i 8i im8ortanti; 8u= aiutarci a 8rendere coscienza dell>azione c:e essi :anno realizzato tra noi. In 6uesto modo 8ossiamo invocarli con 8i amore e devozione 8er ottenere molte 7enedizioni da /io 8er mezzo di loro. )an Michele ? 8otente; s8ecialmente nella lotta contro il Maligno. )an Gabriele ? lo s8ecialista nel cam8o delle comunicazioni e san Raffaele ?; in modo s8eciale; il 8rotettore dei viaggiatori; con 8oteri straordinari 8er guarire gli in9ermi. S8ero c:e 6uesto li7ro 8ossa s8ingere ad invocarli 8i 9re6uentemente; 8erc: il loro aiuto; nelle diverse circostanze della vita; sar@ molto im8ortante e non 8ossiamo non ricevere tante 7enedizioni c:e /io vuole darci 8er mezzo di loro. Auguro a tutti una vita 8iena d>amore e di gioia in com8agnia degli angeli; e concretamente dei tre arcangeli; c:e sono sem8re 8ronti ad entrare in azione; nella misura in cui lo c:iediamo loro con 9ede.

In

I %ORI

#G&I ANG#&I

gli angeli vi sono diversi cori. Se ne sono sem8re considerati noveA angeli; arcangeli; virt; 8rinci8ati; 8otest@; troni; dominazioni; c:eru7ini e sera9ini. %>ordine cam7ia a seconda degli autori; ma l>im8ortante ? c:e non tutti sono esattamente uguali; come ogni uomo ? di99erente. Ma a c:e cosa ? dovuta la diversit@ tra i cori dei sera9ini e 6uelli dei c:eru7ini o tra gli angeli e gli arcangeliB &on c>? nulla di de9inito dalla C:iesa e in 6uesto cam8o 8ossiamo solo es8rimere delle o8inioni. Secondo alcuni autori; la di99erenza sare77e dovuta al grado di santit@ e di amore di ogni coro; ma secondo altri; alle diverse missioni loro assegnate. Anc:e tra gli uomini vi sono di99erenti missioni e 8otremmo dire cos< c:e in cielo ci sono cori di sacerdoti; di martiri; di vergini consacrate; di a8ostoli o di missionari; eccetera. Tra gli angeli 8otre77e esserci 6ualcosa di simile. (li angeli; sem8licemente c:iamati cos<; sare77ero gli incaricati di 8ortare i messaggi da 8arte di /io; vale a dire i suoi messaggeri. 'ssi 8ossono anc:e custodire le 8ersone; i luog:i o le cose sacre. (li arcangeli sare77ero angeli di ordine su8eriore; i messaggeri 8i eccelsi 8er missioni straordinariamente im8ortanti come 6uella dell>arcangelo san (a7riele; c:e annunci= a Maria il mistero dell>Incarnazione. I sera9ini avre77ero la missione di stare in adorazione davanti al trono di /io. I c:eru7ini custodire77ero luog:i sacri im8ortanti; come 8ure 8ersone consacrate im8ortanti; 6uali il Pa8a; i vescovi... Tuttavia 7isogna c:iarire c:e; secondo 6uesta o8inione; non si vuol dire c:e tutti i sera9ini sono 8i santi dei sem8lici angeli o degli arcangeliC sono missioni; non gradi di santit@; ci= c:e li di99erenzia. Allo stesso modo c:e tra gli 5

Tra

uomini; uno del coro dei martiri o delle vergini o88ure dei sacerdoti; o anc:e di tutti e tre i cori insieme; 8otre77e essere in9eriore in santit@ ad un a8ostolo laico. &on 8er essere stato sacerdote uno ? 8i santo di un sem8lice laicoC e cos< 8ossiamo dire degli altri cori. Perci= si su88one c:e san Mic:ele sia il 8rinci8e degli angeli; il 8i eccelso ed elevato di tutti gli angeli e; tuttavia; lo si c:iama arcangelo; anc:e se sta al di so8ra di tutti i sera9ini 8er santit@... 2n altro as8etto da c:iarire ? c:e non tutti gli angeli custodi sono del coro degli angeli; 8oic: 8ossono essere sera9ini o c:eru7ini o troni a seconda delle 8ersone e del loro grado di santit@. Inoltre; /io 8u= dare ad alcune 8ersone 8i di un angelo di cori diversi 8er aiutarle maggiormente nel loro cammino verso la santit@. %>im8ortante ? sa8ere c:e tutti gli angeli sono nostri amici e 9ratelli e vogliono aiutarci ad amare /io. Amiamo gli angeli e siamo loro amici.

G&I AR%ANG#&I

Sono gli angeli inviati da /io 8er missioni di 8articolare


im8ortanza. &ella )i77ia se ne nominano soltanto treA Mic:ele; (a7riele e Ra99aele. Duanti s8iriti celesti a88artengono a 6uesto coroB Potre77ero essere milioni come negli altri coriB &on sa88iamo. Alcuni dicono c:e sono soltanto sette. Cos< dice lo stesso arcangelo san Ra99aeleA Io sono Raffaele, uno dei sette santi angeli, che presentano le preghiere dei giusti e possono stare dinanzi alla maest del Signore "To7 *2; *4#. Alcuni autori li vedono anc:e nell>A8ocalisse; dove si diceA Grazia a voi e pace da Colui che , che era e che viene, dai sette spiriti che stanno davanti al suo trono "A8 *; 3#. Vidi che ai sette angeli ritti davanti a Dio furono date sette trombe "A8 1; 2#. &el *45* Pa8a Pio IV consacr= la c:iesa; costruita nel locale del salone delle terme dell>im8eratore /iocleziano; a santa Maria e ai sette arcangeli. Si tratta della c:iesa di Santa Maria degli Angeli. Ma 6uali sono i nomi dei 6uattro arcangeli sconosciutiB Ci sono diverse versioni. %a 7eata Anna Caterina 'mmericE 8arla dei 6uattro angeli alati c:e distri7uiscono le grazie divine e c:e sare77ero arcangeli e li c:iamaA Ra9iel; 'to9iel; Salatiel e 'mmanuel"*#. Ma i nomi sono il meno; ci= c:e conta di 8i ? sa8ere c:e ci sono angeli s8eciali del coro degli arcangeli c:e stanno sem8re dinnanzi al trono di /io; 8resentando le nostre 8reg:iere a lui; e ai 6uali /io a99ida missioni s8eciali. %a mistica austriaca Maria Simma ci diceA ella Sacra Scrittura si parla di sette arcangeli dei !uali i pi" conosciuti sono #ichele, Gabriele e Raffaele$ 1

San Gabriele vestito da sacerdote e aiuta specialmente chi invoca molto lo Spirito Santo$ % l&angelo della verit e nessun sacerdote dovrebbe lasciar passare nemmeno un solo giorno senza chiedergli aiuto$ Raffaele l&angelo della guarigione$ 'iuta specialmente i sacerdoti che confessano molto ed anche gli stessi penitenti$ In particolar modo le persone sposate dovrebbero ricordarsi di san Raffaele"2#. (&arcangelo san Michele l&angelo pi" forte contro ogni tipo di male$ Dobbiamo chiedergli spesso che protegga non solo noi, ma anche tutti i membri vivi e defunti della nostra famiglia"$#. San Mic:ele va 9re6uentemente in 8urgatorio a consolare le anime 7enedette e vi accom8agna Maria; s8ecialmente nelle 9este 8i im8ortanti della Vergine. Alcuni autori 8ensano c:e gli arcangeli siano gli angeli della 8i alta gerarc:ia; di un ordine su8eriore. A 6uesto 8ro8osito; il grande mistico 9rancese pa3re &am4 "*14$F *G$*#; c:e vedeva gli angeli ed in 8articolare il suo 8rotettore l>arcangelo san (a7riele; a99erma c:e %uci9ero 9u un arcangelo caduto. 'gli diceA on possiamo immaginare l&immenso potere di un arcangelo$ (a natura di !uesti spiriti, anche !uando sono condannati, notevolissima$$$ )n giorno insultai Satana, dicendogli* sporca bestia$ #a san Gabriele mi disse* non dimenticare che l&arcangelo caduto$ % come un figlio di una famiglia molto nobile decaduto per i suoi vizi$ +gli non rispettabile in se stesso ma bisogna rispettare la sua famiglia in lui$ Se si risponde ai suoi insulti con altri insulti come una guerra tra gente bassa$ ,isogna attaccarlo con la preghiera"3#. Secondo 8adre %amH; %uci9ero o Satana ? un arcangelo caduto; ma di una categoria e di un 8otere su8eriore agli altri angeli. Vediamo ora alcune caratteristic:e di ognuno dei tre arcangeli conosciuti. G

)an Gabriele
suo nome signi9ica for5a 3i io. %o si ra88resenta con una verga di giglio 8ro9umato; c:e osse6ui= a Maria nel momento dell>Annunciazione e c:e ra88resenta la 8urezza immacolata della Vergine Santa. %a sua 9esta ? il 24 marzo; ricorrenza dell>Annunciazione. I il messaggero di /io 8er eccellenza e colui c:e comunica agli uomini le grandi notizie da 8arte del Signore. (i@ nell>Antico Testamento 8arla al 8ro9eta /aniele degli avvenimenti im8ortanti c:e avranno luogo 8er il 8o8olo di Israele. Vediamo i testiA #entre io, Daniele, consideravo la visione e cercavo di comprenderla, ecco davanti a me uno in piedi, dall&aspetto d&uomo, in mezzo all&)lai, che gridava e diceva* (a7riele; s8iega a lui la visione. +gli venne dove io ero e !uando giunse, io ebbi paura e caddi con la faccia a terra$ +gli mi disse* ,iglio dell>uomo; com8rendi 7ene; 6uesta visione riguarda il tem8o della 9ine. #entre egli parlava con me, caddi svenuto con la faccia a terra- ma egli mi tocc. e mi fece alzare$ +gli disse* 'cco io ti rivelo ci= c:e avverr@ al termine dell>ira; 8erc: la visione riguarda il tem8o della 9ine "/n 1; *4F*G#. #entre io stavo ancora parlando pregavo e confessavo il mio peccato e !uello del mio popolo Israele e presentavo la supplica al Signore Dio mio per il monte santo del mio Dio, mentre dun!ue parlavo e pregavo, Gabriele, che io avevo visto prima in visione, vol. veloce verso di me* era l&ora dell&offerta della sera$ +gli mi rivolse !uesto discorso* /aniele; sono venuto 8er istruirti e 9arti com8rendere. ,in dall>inizio delle tue su88lic:e ? uscita una 8arola e io sono venuto 8er annunziartela; 8oic: tu sei un uomo 8rediletto. .ra sta attento alla 8arola e com8rendi la visioneA Settanta *J

Il

settimane sono 9issate 8er il tuo 8o8olo e 8er la tua santa citt@ 8er mettere 9ine all>em8iet@; mettere i sigilli ai 8eccati; es8iare l>ini6uit@; 8ortare una giustizia eterna; suggellare visione e 8ro9ezia e ungere il Santo dei santi "/n G; 2JF24#. (a7riele lascia anc:e intravedere un tem8o di immense 7enedizioni s8irituali con la venuta del MessiaA Guardando ancora nelle visioni notturne, ecco apparire, sulle nubi del cielo, uno, simile ad un figlio di un uomo- giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui, che gli diede potere, gloria e regno- tutti i popoli, nazioni e lingue lo serviranno- il suo potere un potere eterno, che non tramonta mai, e il suo regno tale che non sar mai distrutto "/n +; *$F*3#. Dui si 8arla c:iaramente del Messia 8romesso al 8o8olo d>Israele. Per 6uesto (a7riele ? c:iaramente; gi@ dall>Antico Testamento; l>am7asciatore di /io 8er i grandi avvenimenti del 8o8olo di /io. ' ci= si mani9esta con totale c:iarezza nel &uovo Testamento 6uando viene annunciata la nascita di (iovanni il )attista e di (es. /ice (a7riele a -accariaA Io sono Gabriele che sto al cospetto di Dio e sono stato mandato a parlarti e a portarti !uesto lieto annunzio$ +d ecco, sarai muto e non potrai parlare fino al giorno in cui !ueste cose avverranno, perch/ non hai creduto alle mie parole, le !uali si adempiranno a loro tempo "%c *; *GF2J#. Ma so8rattutto egli annuncia a Maria la grande notizia della nascita del SalvatoreA el sesto mese, l&angelo Gabriele fu mandato da Dio in una citt della Galilea, chiamata azaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe$ (a vergine si chiamava #aria$ +ntrando da lei, disse* 0i saluto, o piena di grazia, il Signore con te "%c *; 25F21#. Maria si s8aventa alla vista dell>angelo; c:e le :a c:iarito 9in dal 8rinci8io c:e veniva da 8arte di /io. ' /io; 8er mezzo di (a7riele; le dice le 7elle 8arole dell>A6e MariaA 0i saluto, o piena di grazia, il Signore con te. Parole divine ed evangelic:e; la cui **

ri8etizione nell>'ve #aria non 8u= essere se non 9onte di immense 7enedizioni 8er i credenti. 'd egli continua dicendoA on temere, #aria, perch/ hai trovato grazia presso Dio$ +cco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Ges"$ Sar grande e chiamato figlio dell&'ltissimo- il Signore Iddio gli dar il trono di Davide suo padre e regner per sempre nella casa di Giacobbe e il suo regno non avr fine "%c *; $JF$$#. Poi l>angelo le s8iega il conce8imento miracoloso di (esA (o Spirito Santo scender su di te, su te stender la sua ombra la potenza dell&'ltissimo$ Colui che nascer sar dun!ue santo e chiamato figlio di Dio$ Vedi* 'nche +lisabetta tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un figlio e !uesto il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile* nulla impossibile a Dio$ 'llora #aria disse* eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me !uello che hai detto$ + l&angelo part1 da lei "%c *; $4F$1#. C>? un 8articolare signi9icativo; c:e ? 7ene annotare su san (a7riele; l>am7asciatore di /io. (a7riele saluta Maria con il Dio ti salvi; in greco rallegrati; c:e era il saluto normale tra i greci. Ma il saluto di /io va al di l@ del mero saluto umano; 8erc: il saluto divino rimane im8resso nella sua anima; c:e ? immacolata e le dice piena 3i gra5ia. Duesto ? il maggiore elogio c:e un essere umano a77ia mai ricevuto da /io e a nessuno; al di 9uori di lei; ? stato rivolto. 2iena di grazia; vale a dire; 8iena di /io; totalmente colma; senza la minima traccia di 8eccato. Per 6uesto anc:e noi le diciamo 8er lodarlaA )antissima, purissima, immacolata. Maria; nella sua umilt@; non com8rende come /io l>a77ia scelta e non 8u= ca8ire come 6uesto 8rogetto 8otr@ realizzarsi; dal momento c:e :a 9atto voto di verginit@; ma l>angelo le c:iarisce c:e il 9iglio c:e nascer@ sar@ conce8ito 8er o8era dello S8irito Santo. In 6uesta am7asciata; (a7riele si 8resenta dinanzi *2

all>umanit@ come il grande comunicatore; il grande messaggero; come se 9osse il corriere di /io. Perci= 8a8a Paolo VI lo nomin= 8atrono delle 8oste; dei 8ostini; degli im8iegati delle 8oste e dei 9ilatelici; attraverso la lettera a8ostolica 3uondo!uidem del G dicem7re *G+2. Pa8a Pio KII lo 8roclam= 8atrono delle telecomunicazioni e dei comunicatori col 7reve a8ostolico del *2 gennaio *G4*; in cui si diceA Dinanzi alla sollecitudine di molti personaggi che lavorano nel mondo delle telecomunicazioni e che hanno chiesto che venga concesso loro san Gabriele arcangelo come celeste patrono, abbiamo deciso di accogliere favorevolmente !uesta richiesta che risponde anche ai nostri desideri$ 2erci., con il nostro potere apostolico, costituiamo per sempre e dichiariamo san Gabriele arcangelo patrono celeste davanti a Dio delle telecomunicazioni, dei loro specialisti e di tutti gli impiegati, concedendo a san Gabriele tutti gli onori e privilegi che corrispondono normalmente ai patroni principali$ Poic: san (a7riele ? am7asciatore di /io; ? anc:e 8atrono degli am7asciatori e dei di8lomaticiC cos< 8ure l>:anno 8er 8atrono gli annunciatori radio9onici e tutti gli im8iegati; i lavoratori e gli o8eratori della radio e della televisione; nonc: gli o8eratori tele9onici e i messaggeri. Attualmente molti lo considerano 8atrono dei ci7ernauti e di Internet. In una 8arola tutto ci= c:e 9accia ri9erimento alla comunicazione di notizie attraverso i mezzi conosciuti e 6uelli c:e si inventeranno in 9uturo; ? sotto la sua 8rotezione. Santa Matilde raccontaA )n giorno, vidi l&arcangelo Gabriele andare davanti alla Vergine #aria con un cetro d&oro che portava scritto in lettere d&oro le parole* Dio ti salvi, piena di grazia, il Signore con te"4#. %a 7eata Rosa Gattorno 3i Ges7 su san Gabriele *$

scriveA Il 45 gennaio 6778 di notte, stanca per aver lavorato molto al tavolo, faccio uno sforzo per raccogliere le idee e trovare il punto di meditazione$ #i dispiacevo, perch/ non trovavo !uell&unione che desideravo nella preghiera$ + mi apparve un bellissimo angelo che pregava vicino a me$ )na voce interiore mi disse* Prega 8er te$ 'gli 9a ci= c:e tu non 8uoi 9areC ti su88lisce. %>angelo (a7riele 9a le tue veci. Rimasi molto contenta dentro di me come se avessi gustato ci. che nell&unione potevo sperimentare"5#. Alla stigmatizzata italiana Teresa Musco "*G3$F*G+5#; il *$ gennaio *G44; mentre si trovava ricoverata in os8edale do8o un>o8erazione c:irurgica; si 8resent= una 7am7ina 7ella e 7ionda con ali d>oro; c:e con voce soave le disseA 9ffri tutto per i peccatori senza lamentarti$ Io sono l&arcangelo Gabriele e sono sempre al tuo fianco$ on preoccuparti per nulla"+#. Al mistico pa3re &am4; /io aveva donato la grazia di vedere il suo angelo custode e; come 8rotettore s8eciale; l>arcangelo (a7riele. Il *1 maggio del *G*2 stava 9acendo le 8ulizie in c:iesa 6uando gli si 8resent= san (a7riele e gli disseA 'ttento, stai per pregare davanti alla Vergine #aria. ' gli a88arve Maria circondata da una sessantina di angeli 8erlomeno"1#. %o stesso 8adre ci raccontaA Il 6: marzo 6867 vidi che le piastrelle della Chiesa erano molto sporche e mi misi a pulirle, ma sent1 parlare il santo arcangelo Gabriele e il mio angelo che mi dicevano ; inutile<$ ' volte !uando vogliono dirmi !ualcosa, parlano tra di loro e mi lasciano sentire !uello che dicono$ 2oche ore dopo avvenne l&esplosione nella cappella$ 3uel giorno, per ispirazione degli angeli, non mi ero fermato a pregare come facevo normalmente$$$ nell&aria si erano diffusi dei gas tossici che fecero peggiorare il mio occhio destro$ #a all&interno della disgrazia avvenne un miracolo eucaristico sorprendente$ (a pisside con le ostie *3

consacrate rest. sul corporale fuori dal tabernacolo, nell&aria, sopra il corporale che pure era sospeso per aria$ Il canonico di Rochetaillade =arciprete di Saint>Denis?, dopo aver constatato il miracolo, port. la pisside al tabernacolo maggiore$ Io vidi il corporale con la pisside nell&aria"G#. Il mio angelo custode ha la testa rotonda ed bellissimo con i suoi capelli neri e ondulati$ (&arcangelo Gabriele ha i capelli corti e ondulati$ +gli ha la testa pi" grande di !uella degli altri angeli$ 2er !uesto io riconosco un angelo di categoria superiore$$$ durante la guerra, visitavo i feriti alla stazione e vedevo il santo arcangelo e il mio angelo che li benedicevano"*J#. ' volte alla stazione dei treni c&erano seicento o settecento feriti$ Il santo arcangelo e il mio angelo erano con me$ 3uando c&era l&arcangelo io vedevo chiaramente, vedevo le coscienze$ Davo l&assoluzione con la convinzione di avere il 88@ di sicurezza che veniva ricevuta con successo$$$ (a Santa Vergine aveva detto all&arcangelo Gabriele* Prenditi cura di lui. )n giorno era uscito dalla cappella di ostra Signora del ,osco, al tramonto$ Camminavo piegato in avanti per non ricevere negli occhi gli ultimi raggi di sole$ on vedevo !uasi niente, perch/ sono mezzo cieco$ 'll&improvviso compare un ciclista davanti a me$ #i avrebbe sicuramente investito, ma l&arcangelo Gabriele prese la sua bicicletta per le due ruote e sollevandola la spost. delicatamente da una parte$ (&arcangelo aveva sollevato la bicicletta con l&uomo sopra e l&aveva sistemata sull&erba, di fianco alla strada$ (&uomo rimase a bocca aperta vedendo me e l&angelo$ ' me scappava tanto da ridere per lo stupore di !uel giovane, ma mi trattenni per non offenderlo$ + mi allontanai da lui e dall&altra persona che arrivava da dietro e che aveva visto tutto$ Il primo ciclista grid. al secondo* sono due; sono dueL Io credo che si riferisse all&arcangelo e a me$ (&altro non *4

capiva$ (a Vergine mi aveva affidato all&arcangelo ed egli mi aveva protetto$ Di !uesto fatto si parl. poi molto nei locali e tra gli abitanti della zona ma io facevo finta di niente$ Inoltre gli angeli mi protessero dalle api nell&estate del 684A$ Siccome ci vedo molto male, essi mi difesero$ Io entrai nella cappella, dopo aver passeggiato nel bosco che ospita diversi sciami$ 'vevo raccolto alcuni fiori vicini ad uno sciame senza rendermi conto che nei fiori c&erano le api$ 3uando entrai nella cappella, mi segu1 un gran numero di esse e in !uel momento udii !ueste parole* &on 8ungetelo; non 8ungetelo. %a nostra Regina non sare77e contenta. I 7ene c:e egli ritorni a casa sul suo asinoC se tornasse da solo; dovremmo accom8agnarlo in 9orma umana. +ra la voce dell&arcangelo Gabriele che ormai conosco bene$ 0utte le api si ritirarono senza farmi male ed io ringraziai i tre arcangeli"**#. Il conte Paul *i6er; grande amico con9idente del 8adre %amH; ci racconta il seguente e8isodioA Il 68 novembre 6845, mercoled1, alle 6B meno cin!ue di sera, il padre (amC era molto affaticato$ (o accompagnai con due lampade alla sua stanza$ +gli mi augur. buona notte ed io gli diedi una lampada accesa$ 'lle 6B,6: mi coricai e spensi la luce$ Dopo due o tre minuti, attraverso le due porte, sento una conversazione animata nella sua stanza$ Vi prendono parte tre uomini, con voci differenti, che si distinguono molto bene nel silenzio della notte$ #i siedo sul mio letto$ Il padre parla di tanto in tanto con un interlocutore, la cui voce molto maschile e gradevole$ Sento alcune sillabe, ma non capisco !uello che dicono$ 2er discrezione non vado fino alla porta per ascoltare$ Il terzo interlocutore ha la voce un po& meno gradevole ma perfettamente normale$ Io percepisco chiaramente la voce dei tre interlocutori, che parlano in francese$ Il giorno dopo di buon mattino mi ritrovo con il padre *5

(amC$ 'ndando verso la chiesa, gli chiedo* Ieri sera lei 8arlava con 6ualcuno. 'rano angeliB +gli mi sorrise e mi disse* Pu= darsi di s<; sono la consolazione della sera. 2oi, durante il giorno, mi risponde chiaramente che le voci che avevo sentito erano di san Gabriele e del suo angelo custode"*2#. ' ci racconta lo stesso 8adre %amHA (&arcangelo viene spesso ad accompagnarmi$ Venne il 48 giugno D684:E$ +ro da solo* stavo pregando col breviario e mi parl. di cose celesti$ 3uando viene gli do dei messaggi per la Santissima Vergine$ (ui non mi risponde, per. mi sorride"*$#. Se voi vedeste il rispetto degli angeli verso Dio e verso la #adonnaF (i rispettereste un po& di pi"$ Con !uanto rispetto parla l&arcangelo Gabriele alla Santissima VergineF (a chiama R+GI ' e si inchina$ + lei gli risponde con un tono materno"*3#. Il 8adre mor< il *M dicem7re del *G$* di in9arto; do8o aver a99idato la sua anima alla Santissima Vergine e a san (a7riele arcangelo; i suoi celesti 8rotettori"*4#. &ITANI# A )AN GA*RI#&# San (a7riele arcangelo; noi$ San (a7riele; c:e :ai mani9estato le visioni divine al 8ro9eta /aniele noi$ San (a7riele; c:e sei a88arso a -accaria 8er annunciargli la nascita e il ministero glorioso di suo 9iglio (iovanni il )attista noi$ San (a7riele; c:e sei stato mandato da /io *+ prega per prega per prega per

alla Vergine Santissima 8er annunciarle la nascita del Salvatore noi$ San (a7riele; c:e :ai 8ortato sulla terra il nome di (es noi$ San (a7riele; c:e o99ri le nostre 8reg:iere all>Altissimo San (a7riele; 8rotettore s8eciale delle anime caste San (a7riele; guardiano 8otente della 7eata vergine Maria noi$ San (a7riele; 8ieno di 9orza di /io prega per noi$ San (a7riele; messaggero di /io prega per noi$ San (a7riele; di9ensore della 9ede cristiana prega per noi$ San (a7riele; adoratore 8er9etto del Ver7o divino noi$ San (a7riele; 8rotettore del 7am7ino e di sua madre noi$ San (a7riele; angelo della verginit@ consacrata noi$ San (a7riele; 8rotettore delle comunicazioni e dell>unit@ dei credenti *1 prega per prega per prega per prega per prega per prega per noi$ prega per noi$ prega per prega per

noi$ San (a7riele; angelo dell>umilt@ noi$ San (a7riele; Adesso e nell>ora della nostra morte. 'men$ Preghiamo8 . /io; c:e :ai scelto tra tutti gli angeli l>arcangelo (a7riele 8er annunciare il mistero dell>Incarnazione di tuo 9iglio (es; concedici; ti c:iediamo; di 8oter godere 6ui sulla terra della sua 8otente intercessione. Per (es Cristo &ostro Signore. Amen. prega per prega per noi$

Note al primo capitolo


*# Sc:moeger; Vida H visiones de la venera7le Ana Catalina 'mmericE; Santander; *G+G; 8. 253. 2# Maria Simma; ,ateci uscire da 6ui; 'd. Segno; 2dine; *GG+; 8. +*. $# I7. +J. 3# )iver Paul; %e P?re %amH; 'd. Serviteurs de Jsus et de Marie; *G55; 88. *$3F*$4. 4# Santa Matilde; %i7ro de la gracia es8ecial; ca8. *2. 5# (attorno Rosa; Memorias; Roma; *GG5; 8. 1G$. +# Stanzione Marcello; (li angeli dei mistici; 'd Segno; 2JJ+; 8. *$. 1# )iver Paul; %e P?re %amH; o.c.; 8. 11. G# I7. 88. *J$F*J4. *J# I7. 88. *21F*$J. **# I7. 88. *$JF*$2. *2# I7. *2+.

*G

*$# I7. *3$. *3# I7. 8. *5$. *4# I7. 8. *45.

2J

)AN RA--A#&#

signi9ica medicina di /io e di solito si ra88resenta 6uesto arcangelo insieme a To7ia; mentre lo accom8agna o lo li7era dal 8ericolo del 8esce. Il suo nome com8are soltanto nel li7ro di To7ia; dove egli viene 8resentato come modello di angelo custode; 8erc: 8rotegge To7ia da tutti 8ericoliA dal 8esce c:e voleva divorarlo "5; 2# e dal demonio c:e l>avre77e ucciso con 6uegli altri sette 8retendenti di Sara "1; $#. (uarisce la cecit@ del 8adre "**; **# e cos< mani9esta il suo carisma s8eciale di essere me3icina 3i io e 8atrono di coloro c:e curano i malati. Sistema la 9accenda dei soldi 8restati a (a7aele "G; 4# e consiglia a To7ia di s8osarsi con Sara. 2manamente; To7ia non si sare77e mai s8osato con Sara; 8erc: aveva 8aura di morire come i 8recedenti mariti di lei "+; **#; ma Ra99aele guarisce Sara dalle sue 8aure e tran6uillizza To7ia a99inc: si s8osi; 8erc: 6uel matrimonio ? voluto da /io da tutta l>eternit@ "5; *+#. %o stesso Ra99aele ? colui c:e 8resenta le 8reg:iere di To7ia e della sua 9amiglia davanti a /ioA 3uando pregavate, io presentavo le vostre orazioni davanti al Santo- !uando tu seppellivi i morti, anch&io ti assistevo- !uando senza pigrizia ti alzavi e non mangiavi per andare a seppellirli, io ero con te "*2; *2F*$#. Ra99aele viene considerato il 8atrono dei 9idanzati e dei giovani s8osi; 8erc: sistem= tutto ci= c:e riguardava il matrimonio 9ra To7ia e Sara e risolse tutti i 8ro7lemi c:e ne im8edivano la realizzazione. Per 6uesto tutti i 9idanzati devono raccomandarsi a san Ra99aele e; 8er mezzo di lui; alla Madonna c:e; come Madre 8er9etta; si 8reoccu8a della loro 9elicit@. Cos< %ei 9ece in9atti alle nozze di Cana; durante 2*

Ra99aele

le 6uali ottenne da (es il 8rimo miracolo 8er 9ar 9elici i neo s8osi. Inoltre san Ra99aele ? un 7uon consigliere 9amiliare. Invita la 9amiglia di To7ia a lodare /ioA on temete- la pace sia con voi$ ,enedite Dio per tutti i secoli$ 3uando ero con voi, io non stavo con voi per mia iniziativa, ma per la volont di Dio- lui dovete benedire sempre, a lui cantate inni. N...O 9ra benedite il Signore sulla terra e rendete grazie a Dio$ Io ritorno a colui che mi ha mandato$ Scrivete tutte !ueste cose che vi sono accadute "*2; *+F 2J#. ' consiglia a To7ia e a Sara di 8regareA 2rima di unirti a lei, alzatevi tutti e due a pregare$ Supplicate il Signore del cielo perch/ venga su di voi la sua grazia e la sua salvezza$ on temere* +ssa ti stata destinata fin dall&eternit$ Sarai tu a salvarla$ 0i seguir e penso che da lei avrai figli che saranno per te come fratelli$ on stare in pensiero "5; *1#. + !uando si trovarono da soli nella stanza da letto, 0obia disse a Sara* Sorella; alzatiL Preg:iamo e domandiamo al Signore c:e ci dia grazia e salvezza. N...O ,enedetto sei tu, Dio dei nostri padri, e benedetto per tutte le generazioni il tuo nomeF 0i benedicano i cieli e tutte le creature per tutti i secoliF 0u hai creato 'damo e hai creato +va sua moglie, perch/ gli fosse di aiuto e di sostegno$ Da loro due nac!ue tutto il genere umano$ 0u hai detto* &on ? cosa 7uona c:e l>uomo resti soloC 9acciamogli un aiuto simile a lui. 9ra non per lussuria io prendo !uesta mia parente, ma con rettitudine di intenzione$ Degnati di avere misericordia di me e di lei e di farci giungere insieme alla vecchiaia$ + dissero insieme* 'men, amenF "1; 3F1#. I im8ortante 8regare in 9amigliaL %a 9amiglia c:e 8rega unita; rimane unita. Inoltre; san Ra99aele ? 8atrono s8eciale dei marinai; di tutti coloro c:e viaggiano 8er ac6ua e di coloro c:e vivono e lavorano vicino all>ac6ua; 8oic:; siccome li7er= To7ia dal 8ericolo del 8esce nel 9iume; 8u= 22

li7erare anc:e noi dai 8ericoli delle ac6ue. Per 6uesto ? 8atrono s8eciale della citt@ di Venezia. Per di 8i ? 8atrono dei viandanti e dei viaggiatori; c:e lo invocano 8rima di intra8rendere un viaggio; 8erc: egli li 8rotegga come 8rotesse To7ia nel suo viaggio. 'd ancora ? 8atrono dei sacerdoti c:e con9essano e amministrano l>unzione degli in9ermi; 8oic: la con9essione e l>unzione degli in9ermi sono sacramenti di guarigione 9isica e s8irituale. Per 6uesto i sacerdoti dovre77ero c:iedere il suo aiuto s8ecialmente 6uando con9essano ed amministrano l>estrema unzione. I 8atrono dei non vedenti; 8erc: 8u= guarirli dalla cecit@ come 9ece al 8adre di To7ia. 'd in modo molto s8eciale ? 8atrono di coloro c:e curano o 7adano agli in9ermi; concretamente; dei medici; degli in9ermieri e delle 7adanti. %a medicina non deve essere un atto sem8licemente tera8eutico senza com8assione o amore. 2na medicina disumanizzata; c:e vede soltanto i mezzi scienti9ici e tecnici; non 8u= essere totalmente e99icace. Per 6uesto ? im8rescindi7ile nell>esercizio della medicina e della cura agli in9ermi; c:e il 8aziente e c:i lo assiste; siano in grazia di /io e invoc:ino san Ra99aele con 9ede; come inviato da /io 8er guarire. /io 8u= 9are miracoli o 8u= guarire 8er via ordinaria attraverso i medici e le medicine. Ma sem8re la salute ? un dono di /io. Peraltro ? molto signi9icativo ed utile 9ar 7enedire i medicinali nel nome di /io 8rima di assumerli. I im8ortante c:e siano 7enedetti da un sacerdoteC 8er=; se non c>? tem8o o 8ossi7ilit@ di 9arlo; noi stessi o un 9amiliare 8u= 8ronunciare 6uesta 8reg:iera o una simileA O Dio, che meravigliosamente hai creato luomo ed ancor pi meravigliosamente lo hai redento, degnati di soccorrere con il tuo aiuto tutti i malati. Ti chiedo specialmente per... saudisci le nostre suppliche e benedici !ueste medicine "e !uesti 2$

strumenti medici# affinch$ colui che le prenda o sia sotto la loro a%ione, possa essere guarito per la tua gra%ia. Te lo chiediamo, &adre, per intercessione di Ges 'risto, tuo (iglio e per lintercessione di Maria, nostra Madre e di san Raffaele arcangelo. )men. %a 7enedizione delle medicine risulta molto e99icace 6uando viene realizzata con 9ede e il malato ? in grazia di /io. Padre /ario )etancourt ri9erisce il caso seguenteA ' 0iGuana, in #essico, Carmelita de Valero doveva prendere una medicina che le causava una sonnolenza permanente e tale da impedirle di compiere i suoi doveri di sposa e di madre$ Suo marito, Hos/ Valero, lei ed io pregammo per le medicine$ Il giorno dopo la donna non aveva sonno ed era felice, si prendeva cura di noi con molto amore e sollecitudine"*5#. %o stesso 8adre /ario; durante un suo viaggio in Per; raccont= c:e negli Stati 2niti c>era un>associazione di medici cristiani c:e si riunivano a 8regare 8er i loro 8azienti e succedevano cose straordinarie. 2no dei 9atti 8i sor8rendenti era c:e; 6uando 8regavano 8er la c:emiotera8ia c:e somministravano ai 8azienti ammalati di cancro; 6uelli c:e la ricevevano 7enedetta non 8erdevano i ca8elli. In 6uesto modo com8rovavano concretamente la 8otenza di /io attraverso la 8reg:iera. Vediamo ora alcune es8erienze relazione con san Ra99aele. e a88arizioni in

)anta -rancesca 3elle %in9ue Piaghe; nota stigmatizzata di &a8oli; canonizzata da Pio IK nel *15+; aveva l>arcangelo Ra99aele 8er suo migliore amico. 'gli la consolava 6uando aveva dei dis8iaceri e la curava 6uand>era malata. 2n giorno; il suo direttore ,rancesco Saverio )ianc:i; 7eati9icato da %eone KIII; mentre si trovava con lei; sent< un 8ro9umo di 8aradiso. C:iese alla santa una s8iegazione e lei gli disseA on si meravigli, perch/ !ui in mezzo a noi c& l&arcangelo Raffaele"*+#. 23

&el *+15 la stessa santa si ammal= gravemente ed era inca8ace di 9are il 8i 8iccolo movimento. /on (iovanni Pessiri volle aiutarla e le 8ort= una tazza di cioccolata e la de8ose sul comodino; dicendole di 8renderla; mentre lui andava a s7rigare alcune incom7enze del suo ministero sacerdotale. %a 8overa malata non sa8eva come o77edire 8erc: non riusciva a muoversi; e c:iese aiuto al suo grande 8rotettore san Ra99aele. All>istante una mano invisi7ile le avvicin= la tazza e; do8o averle 9atto 7ere la cioccolata; la raccolse e l>a88oggi= al suo 8osto. Maria ,rancesca; consolata e grata; rese grazie a /io e al suo celeste arcangelo "*1#. 2n>altra volta le si 8resent= l>arcangelo Ra99aele come un giovane di straordinaria 7ellezza e vestito di 7ianco. %>arcangelo le disseA Io sono san Raffaele$ (&'ltissimo mi ha inviato a guarirti la piaga del tuo costato che sta per andare in cancrena$ Rinnova la tua fede in Dio e (ui ti benedir$ Il giorno dopo la piaga del petto era guarita$ Il gentile arcangelo le 9aceva da in9ermiere e l>aiutava tagliandole il 8ane e le diceva con un dolce sorriso c:e lei non era in grado di 9are da sola. %a santa godette di una grande 9amiliarit@ con l>arcangelo; c:e era il suo s8eciale 8rotettore e guardiano"*G#. &ella citt@ di Pozzuoli in Italia si venera in modo s8eciale l>arcangelo Ra99aele. 2no dei suoi a7itanti era molto malato e 8ens= di andare a &a8oli 8er 9arsi curare; raccomandando il suo viaggio a san Ra99aele. %a notte 8rima del viaggio si aggrav= e non 8ot viaggiare. Alcuni giorni do8o volle con9essarsi e c:iese a 8adre Celso; un domenicano del convento di (es e Maria; di venirlo a con9essare. (li disse c:e sua madre; nel vederlo cos< in9ermo; lo aveva raccomandato all>arcangelo Ra99aele. (li raccont= anc:e c:e 6uel giorno; nel dormiveglia; gli era sem7rato di morire e di essere 8ortato alla 8resenza di /io. ' il giudice divino gli mostr= con severit@ c:e meritava la condanna eterna 24

8er i 8eccati mal con9essati. A 6uel 8unto vide al suo 9ianco l>arcangelo c:e gli disseA Io sono Raffaele e voglio aiutarti$ Chiamerai il padre e farai una buona confessione e Dio ti ritirer la condanna. Cos< avvenne. Il mori7ondo si con9ess= e ricevette l>assoluzione; lasciando 6uesta vita tra c:iari segnali di salvezza"2J#. )an Gio6anni 3i io "*3G4F*44J# era molto devoto a san Ra99aele. 2na notte manc= l>ac6ua nella 9ontana 8er i servizi e and= di 7uon mattino alla 8iazza di Vivarram7la con due an9ore e tard= a tornare 8erc: il luogo era a77astanza lontano. Duando arriv= all>os8edale trov= in cucina i 8iatti lavati; il 8ane e tutto 8re8arato; i letti ri9atti; le sale s8azzate e tutto in ordine. C:iese; meravigliato; ai malati c:i aveva 9atto in sua assenza i lavori e tutti gli ris8osero c:e era stato 8ro8rio lui. F on posso essere stato io !uand&ero lontano da !ui. Insistettero c:e era stato lui 8erc: l>avevano visto; come tutti i giorni; svolgere i diversi servizi. Allora egli; 8ieno di gioia; esclam=A Veramente, fratelli, Dio ama molto i suoi poveri, infatti manda angeli a servirli. ' 8ens= c:e l>arcangelo Ra99aele; 8rendendo le sue sem7ianze; aveva 9atto i suoi lavori"2*#. 2na notte molto 9redda e 8iovosa il servo di /io; uscendo dalla via -acatin; incontr= un 8overo intirizzito c:e c:iedeva aiuto. (iovanni gli disseA Vieni con me, fratello, al nostro ospedale, e trascorrerai la notte al riparo. Il 8overo gli disse c:e era invalido e gli mancavano le 9orze 8er sostenersi in 8iedi. ' (iovanni se lo caric= su una s8alla mentre sull>altra 8ortava la s8orta con i tegami dei ci7i raccolti. Si mise a camminare in 9retta; s8into dalle 9orze dello s8irito 8i c:e da 6uelle del cor8o; de7ilitato com>era da digiuni e s9orzi. Il 8eso era su8eriore alle sue 9orze umane e (iovanni cadde con le sue elemosine e il suo 8overo all>inizio di Calle de los (omerez... Mentre cercava 25

di sistemare di nuovo sulla sua s8alla l>uomo; un giovane molto 7ello lo aiut= e; 8rendendolo 8er la mano; dis8onendosi ad accom8agnarlo; gli disseA Iratello Giovanni, Dio mi manda ad aiutarti nel tuo ministero e a farti sapere !uanto !uesto gli gradito- sappi che tutto ci. che fai per il Signore io ho l&incarico di scriverlo in un libro. (iovanni gli c:iese c:i 9osse e il giovane ris8oseA Sono l&arcangelo Raffaele, destinato da Dio ad essere tuo compagno, custode tuo e di tutti i tuoi fratelli "22#. 2n 8omeriggio nel suo os8edale di (ranada; all>ora di cena; san (iovanni di /io si rese conto c:e il 8ane non sare77e stato su99iciente. Preg= /io e in 8oc:i minuti un giovane si 8resent= alla 8orta dell>in9ermeria. Il nostro santo ricono77e il suo amico e 8rotettore san Ra99aele e disse ai malatiA Coraggio, fratelli, gli angeli di Dio vengono a servirvi. %>arcangelo si avvicin= a (iovanni e con grande 9amiliarit@ disseA Iratello mio, noi formiamo un solo 9rdine, perch/ ci sono uomini che sotto una povera veste sono uguali agli angeli$ 2rendete il pane che il cielo vi invia$ ' scom8arve lasciando (iovanni e i suoi 8overi 8ieni di consolazione e di gioia s8irituale "2$#. 2n altro giorno; arrivava l>ora del 8ranzo e non aveva nemmeno un 8ezzetto di 8ane da dare ai suoi 8overi. Tuttavia 8rese la cesta e usc< molto 9iducioso di trovare il necessario. &ell>attraversare una strada; vide venire verso di lui un uomo a cavallo; c:e gli o99r< una 6uantit@ di 8ane maggiore ris8etto a 6uella di cui aveva 7isogno; scom8arendo su7ito do8o. (iovanni di /io 9ece ritorno all>os8edale 7enedicendo il Signore; e; sia lui c:e i testimoni del 9atto; giudicarono c:e 6uesta generosit@ 8roveniva da un angelo a88arso in 9orma umana "23#. 2+

Alla vigilia di un &atale il santo venne in9ormato c:e non c>era 8i com7usti7ile 8er la cucina. Insieme a due 9ratelli and= nel 7osco e incominci= a tagliare legna. Anc:e se si s9orzavano molto; il lavoro era molto lungo e si 9aceva 7uio. Allora si 8resentarono due uomini vigorosi c:e; in meno di un>ora; a77atterono al7eri e ne tagliarono a 8ezzi i rami; 9ormando 9ascine in 6uantit@ tale da riem8ire diverse carrette. I due religiosi dissero a (iovanniA Se ci fosse !ui un carro, potremmo portare via legna per molto tempo$ Il santo non ris8ose; ma sorrideva misteriosamente. F Iiglioli, non preoccupatevi, noi che l&abbiamo tagliata la porteremo; ris8osero i legnaioli celesti. Si 9ece molto 7uio e a99inc: non si 8erdessero n 9inissero in 6ualc:e 8reci8izio; due torce luminose; 8ortate da mani invisi7ili; illuminarono il cammino a (iovanni e ai suoi con9ratelli. Ma la loro ammirazione arriv= al colmo 6uando; entrando nel cortile dell>os8edale; vi trovarono 7en sistemata tutta la legna c:e avevano visto tagliata sul monte "24#. Mentre si trovava gravemente malato in 9in di vita; il santo ricevette una notte la visita dell>arcangelo Ra99aele; c:e lo incoraggi= e gli rivel= il giorno della sua morte "25#. Poco 8rima di morire disse a 6uelli c:e lo circondavanoA (a notte scorsa l&arcangelo Raffaele mi venuto a trovare e mi ha dato la certezza che il Signore mi user la misericordia di chiamarmi al suo fianco$ Dopo avermi dato la comunione, la Santissima Vergine, san Raffaele e san Giovanni +vangelista, mi hanno favorito con la loro presenza, promettendomi che sarebbero stati i protettori dell&9pera che io ho iniziato "2+#. In S8agna; nella citt@ di Cordova; c>era una 8este terri7ile. I morti erano molti e rimanevano 8ersino a terra 8er le strade senza c:e nessuno avesse il coraggio di raccoglierli. Ma la cosa triste era c:e molti morivano senza sacramenti; 8erc: c>erano 8oc:i con9essori so8ravvissuti. 21

)imone 3e )ousa; religioso c:e 8er tutta la sua vita era stato un grande devoto dell> arcangelo Ra99aele; si 9aceva in 6uattro 8er accudire i malati e 8ortare le elemosine ai 7isognosi. Ma vedendo c:e il suo lavoro era insu99iciente; c:iese alla Vergine di mandargli san Ra99aele 8er soccorrere gli in9ermi. %>angelo gli a88arve sotto le sem7ianze di un giovane di una 7ellezza straordinaria e gli disseA io sono Raffaele e vengo ad aiutarti$ (e tue preghiere, le tue elemosine e, soprattutto, la tua umilt e carit hanno un grande valore agli occhi di Dio- Dio aiuter !uesta citt con le dolcezze della sua clemenza$ Vai dal vescovo e digli di mettere una mia immagine sotto il campanile della cattedrale e di esortare tutti a ricorrere a me$ Immediatamente gli ammalati verranno guariti, a condizione che si raccomandino alla Regina degli 'ngeli$ 0utti coloro che ricorreranno alla mia intercessione e porteranno la mia immagine, verranno liberati dalla peste e dal demonio impuro 'smodeo, che fa perdere gli uomini e li allontana da Dio. Simone corse a dare il messaggio al vescovo. %a citt@ o77ed< all>invito di Ra99aele e 8romise di cele7rare ogni anno una 9esta s8eciale 8er ricordare la celeste a88arizione. Su7ito la 8este scom8arve e la citt@ di Cordova venne consacrata a san Ra99aele arcangelo. In una delle sue 8iazze 8u77lic:e venne collocata nel *113 una statua monumentale del santo arcangelo come 8atrono e li7eratore della citt@ "21#. Pa3re Richa, gesuita; in un 8iccolo li7ro 8u77licato nel *+4*; dice c:e c>era a ,irenze un monastero di religiose 7enedettine molto devote a san Ra99aele. Il con9essore del convento; il carmelitano 8adre Alvizzo; aveva anc:>egli molta 9iducia nell>arcangelo. Dueste 7uone religiose dovettero su7ire una grande 8rova relativa nientemeno c:e alla loro re8utazione. %a 6uestione 9u 8ortata 9ino alla Santa 2G

Sede e le religiose erano molto amareggiate. 2n giorno; verso le cin6ue del 8omeriggio; sentirono 7ussare molto 9orte alla 8orta del convento. And= ad a8rire la suora 8ortinaia e vide un giovane 8ellegrino c:e c:iedeva l>elemosina; dicendoA Vado a Roma e l vi aiuter. e al mio ritorno vi porter. buone notizie$ (a comunit preghi per nove giorni i salmi ;i cieli narrano la gloria di Dio< "sal *2G# e ;dal profondo a te grido, Signore< "sal *$J#$ + accenda nove ceri di cera bianca in onore dei nove cori angelici. Il con9essore era stato consolato da una visione di san Ra99aele e tutte le suore o77edirono con sollecitudine. 2n giorno; do8o 6ualc:e tem8o; di domenica *P otto7re; verso le sei di sera; la madre 7adessa si trovava con alcune religiose 6uando un giovane le raggiunse in 9retta e disse loroA buone noti5ie. I se ne and=. In e99etti; il 8ro7lema era stato risolto e le suore si trovarono li7ere da ogni 8reoccu8azione. Come 8rova di riconoscenza la 7adessa; Marg:erita Macci; 9ece ra88resentare in un 6uadro san Ra99aele vestito da 8ellegrino come era loro a88arso. %e religiose sta7ilirono di recitare tutte le sere; do8o com8ieta; i salmi raccomandati dall>arcangelo. Inoltre 8er nove giorni consecutivi 8rima della 9esta dei santi arcangeli; il 2G settem7re; accendono nove ceri di cera 7ianca in onore dei nove cori degli angeli "2G#.

$J

&ITANI# A )AN RA--A#&# San Ra99aele arcangelo; noi$ San Ra99aele; c:e :ai li7erato il giovane To7ia da tutti 8ericoli noi$ San Ra99aele; c:e :ai li7erato Sara dal 8otere del demonio noi$ San Ra99aele; c:e :ai aiutato To7ia e Sara nel loro matrimonio noi$ San Ra99aele; c:e :ai li7erato To7ia dal 8ericolo del 8esce noi$ San Ra99aele; c:e :ai reso 9elice l>intera 9amiglia di To7ia noi$ San Ra99aele; medicina di /io noi$ San Ra99aele; 8rotettore dei viaggiatori e dei viandanti noi$ San Ra99aele; medico celeste noi$ prega per prega per prega per prega per prega per prega per prega per prega per prega per

San Ra99aele; c:e o99re le nostre 8reg:iere a /io prega per noi$ San Ra99aele; aiuto e 8rotezione $*

dei marinai e dei medici noi$ San Ra99aele; amico inse8ara7ile e com8agno di viaggio noi$ e si riconciliano con /io noi$ San Ra99aele;

prega per

prega per

San Ra99aele; aiuto 8er coloro c:e si con9essano prega per prega per noi$

Adesso e nell>ora della nostra morte. 'men$ Preg:iamoA . /io; c:e :ai scelto tra tutti gli angeli del cielo san Ra99aele 8er accom8agnare i viaggiatori e 8roteggerli da tutti 8ericoli di 6uesta vita e 8ortarli sani e salvi alla 8atria celeste; c:iediamo di aiutarci con la sua intercessione durante il nostro 8ellegrinaggio terreno e di li7erarci da ogni male. Per (es Cristo nostro Signore. Amen.

Note al secondo capitolo 16) Betancourt Daro, Vengo a sanar, Ed. Kerigma, Mxico, 1985, p. 92. 17) Lorient Marc, Saint Raphael, Ed. Bndictines, 1996- 2007, p. 210. 18) Ib. p. 84. 19) Ib. p. 92. 20) Ib. p. 282. 21) Alarcn Capilla Antonio, La Granada de oro, san Juan de Dios, Imprenta Pablo Lpez, Madrid, 1950, pp. 134-135. 22) Ib. pp. 140-141.

$2

23) Lorient Marc, o.c., p. 128. 24) Alarcn Antonio, o.c., p. 203. 25) Ib. p. 203. 26) Ib. p. 218. 27) Ib. p. 232. 28) Ib. pp. 151-152. 29) Pfeifer Cornelio, Devocionario a los santos ngeles. Ed Salesiana, Bogot, 2007, pp. 313ss.

$$

)AN MI%/#&#

Mic:ele "MiFE:aFel# vuol dire c:i come /io. Alcuni :anno


visto san Mic:ele nell>a88arizione a (iosu; 8oic: si 8resenta con una s8ada sguainata in mano; esattamente come viene ra88resentato san Mic:ele. 'gli disse a (iosuA Sono un principe dell&esercito di Jahv/$$$ togliti i calzari, perch/ il luogo che calpesti santo "(s 4; *$F*4#. Duando il 8ro9eta /aniele e77e una visione e rimase come morto; disseA 2er. #ichele, uno dei primi principi, mi venuto in aiuto e io l&ho lasciato l presso il principe del re di 2ersia "/n *J; *$#. Io ti dichiarer. ci. che scritto nel libro della verit$ essuno mi aiuta in !uesto se non #ichele, il vostro principe "/n *J; 2*#. In !uel tempo sorger #ichele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo$ Vi sar un tempo di angoscia, che non c&era mai stato dal sorgere delle nazioni fino a !uel tempo "/n *2; *#. &el &uovo Testamento; nella lettera di san (iuda Taddeo; sta scrittoA (&arcangelo #ichele !uando, in contesa con il diavolo, disputava per il corpo di #os/, non os. accusarlo con parole offensive, ma disseA Ti condanni il SignoreL "(d G#. Ma ? so8rattutto nel ca8itolo dodicesimo dell>'pocalisse c:e a88are c:iaramente la sua missione di ca8o degli eserciti angelici nella lotta contro il diavolo e i suoi demoniA Scoppi. !uindi una guerra nel cielo* #ichele e i suoi angeli combattevano contro il drago$ Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, ma non prevalsero e non ci fu pi" $3

posto per essi in cielo$ Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli$ 'llora udii una gran voce nel cielo che diceva* .ra si ? com8iuta la salvezza; la 9orza e il regno del nostro /io 8oic: ? stato 8reci8itato l>accusatore dei nostri 9ratelli; colui c:e li accusava davanti al nostro /io giorno e notte. Ma essi lo :anno vinto 8er mezzo del Sangue dell>Agnello e grazie alla testimonianza del loro martirio; 8oic: :anno dis8rezzato la vita 9ino a morire "A8 *2; +F**#. San Mic:ele arcangelo ? considerato il 8atrono s8eciale del 8o8olo di Israele; come sta scritto in /aniele al ca8itolo *2; versetto *. Inoltre ? stato nominato 8atrono s8eciale della C:iesa cattolica; il nuovo 8o8olo di /io del &uovo Testamento. Viene acclamato anc:e come 8atrono dei giudici e di coloro c:e esercitano la giustizia; in9atti lo si ra88resenta con la 7ilancia in mano. ' 8oic: ? il ca8o degli eserciti celesti nella lotta contro il male e contro il diavolo; viene considerato 8atrono dei soldati e dei 8oliziotti. Poi ? stato scelto come 8atrono dei 8aracadutisti e dei radiologi e di tutti coloro c:e curano 8er mezzo del radio. Ma ? s8ecialmente 8otente contro Satana. Per 6uesto gli esorcisti lo invocano come un di9ensore 9ortissimo. Vediamo un caso storico c:e is8ir= il 9ilm (&esorcista e c:e accadde a Qas:ington; nell>os8edale di San Ale!o; nel *G3G; secondo le ricerc:e svolte dalla rete televisiva nordamericana A7c. Il 7am7ino; non 7am7ina come nel 9ilm; di circa *J anni; era 9iglio di una 9amiglia luterana; c:e ricorse alla C:iesa cattolica 8er c:iedere aiuto. Il 8adre gesuita James 0ug:es e un altro sacerdote c:e lo aiutava; 9ecero l>esorcismo diverse volte 9inc: cacciarono il diavolo. Il 7am7ino venne li7erato e visse molti anni come una 8ersona normale; si s8os= e 9orm= una 9amiglia. I sacerdoti esorcisti vissero anc:>essi molti anni $4

ancora e il diavolo non si vendic= di loro; 8erc: /io non glielo 8ermise. In realt@ non ci 9urono tutti 6uei 9enomeni s8ettacolari e tragici c:e il 9ilm mostra. Poc:i sanno ci= c:e veramente accadde. Il demonio; 8er mezzo della voce del 7im7o; disseA on me ne andr. finch/ non venga pronunciata una certa parola, ma il bambino non la dir mai. %>esorcismo continu= e all>im8rovviso il 7am7ino 8arl= con una voce c:iaramente autoritaria e dignitosa. /isseA Sono san #ichele e ti ordino, Satana, di abbandonare il corpo nel nome di Dominus "Signore; in latino#, in !uesto stesso momento. Allora si ud< un suono simile a una grande detonazione; c:e venne sentita da molte 8ersone nell>os8edale di San Ale!o; dove si tenevano gli esorcismi. ' il 7am7ino 8osseduto venne li7erato 8er sem8re. Il 8iccolo non ricord= 8i nulla tranne una visione di san Mic:ele c:e lottava contro Satana. Cos< si concluse 9elicemente 6uella 7attaglia nel cor8o del 8osseduto; con la vittoria di /io 8er mezzo dell>arcangelo. In caso di 8ossessione dia7olica 7isogna ricorrere a Maria; 8regando il rosario; usando l>ac6ua 7enedetta; il croci9isso e altri oggetti 7enedetti; ma sem8re invocando san Mic:ele. Il Rituale degli +sorcismi recitaA Gloriosissimo &rincipe delle celesti mili%ie, arcangelo san Michele, difendici nella battaglia contro le poten%e delle tenebre e la loro spirituale mali%ia. *ieni in aiuto di noi, che fummo creati da Dio e riscattati con il Sangue di 'risto Ges, suo figlio, dalla tirannia del demonio. Tu sei venerato dalla 'hiesa !uale suo custode e patrono e a te il signore ha affidato le anime che un giorno occuperanno le sedi celesti. &rega, dun!ue, il Dio della pace a tenere schiacciato Satana sotto i nostri piedi, affinch$ esso non valga n$ a fare schiavi di s$ gli uomini n$ a recare danni alla 'hiesa. &resenta $5

all)ltissimo con le tue le nostre preghiere perch$ discendano su di noi le sue divine misericordie. +ncatena Satana e ricaccialo negli abissi donde non possa pi sedurre le anime. )men"$J#. )scolta, Signore, la supplica di san Michele arcangelo e di tutti gli angeli che ti servono. Dio onnipotente, scaccia le for%e del maligno, Dio di verit- e di perdono, allontana le sue fallaci sedu%ioni, Dio di libert- e di gra%ia, sciogli le catene del male "$*#. I noto c:e 8rima del Concilio Vaticano II si recitava; alla 9ine di ogni messa; la 8reg:iera San #ichele arcangelo. Duest>orazione e77e origine da una visione di 8a8a %eone KIII nel *113. Il Pa8a vide il demonio c:e s9idava /io; dicendogli c:e 8oteva distruggere la C:iesa e 8ortare il mondo all>in9erno; se gli si concedevano cent>anni 8er 9arlo. Il sommo 8onte9ice com8rese c:e; se il demonio non 9osse riuscito nel suo 8ro8osito; avre77e 8atito una scon9itta umiliante. Vide l>arcangelo San Mic:ele c:e si 8resentava in unione agli angeli 7uoni 8er lottare contro Satana e i suoi. /o8o 6uesta visione; %eone KIII si c:iuse nella sua stanza e scrisse la 8reg:iera San #ichele; dis8onendo 8oi c:e si recitasse in ogni messa come muro di contenimento contro il male. Purtro88o 6uesta 8reg:iera venne so88ressa con le ri9orme liturgic:e. Ma sare77e cosa 7uona c:e ogni cristiano la recitasse; almeno in 8rivato; 8er c:iedere la 8rotezione del santo arcangelo nei momenti di99icili della vita. %>orazione ? 6uestaA San Michele arcangelo, difendici nella battaglia, sii tu nostro sostegno contro la perfidia e le insidie del diavolo, che Dio eserciti il suo dominio su di lui, te ne preghiamo supplichevoli, e tu, o &rincipe della mili%ia celeste, con la poten%a divina, ricaccia nellinferno Satana e gli spiriti maligni, i !uali errano $+

nel mondo per perdere le anime. Qilliam Qagner a99ermaA Conosco una psicologa che lavora nell&apostolato tra i drogati e le prostitute nelle vie di Vancouver, Columbia britannica, in Canada$ 0ra !uei giovani molto diffuso il satanismo e molti portano nomi o immagini sataniche sulle loro magliette$ In genere lo fanno perch/ credono che il diavolo sia un essere potente$ 3uesta dottoressa dice loro che molto pi" potente di lui san #ichele arcangelo che lo ha cacciato dal Cielo$ + offre loro una medaglia di san #ichele$ +ssi la ricevono con gratitudine e incominciano a invocarlo e a ricevere la sua protezione "$2#. APPARI"IONI I )AN MI%/#&#

,in dai tem8i di (es; gli e7rei credevano c:e san Mic:ele era l>angelo incaricato da /io 8er custodire le sorgenti d>ac6ua c:e :anno e99etti curativi. &ella tradizione; lo si considera l>angelo c:e guid= il 8o8olo d>Israele nel deserto e gli 9ece attraversare il mar Rosso o anc:e colui c:e 9ece scaturire l>ac6ua dalla roccia c:e Mos? tocc= col suo 7astone 8er calmare la sete della gente"$$#. &el Vangelo di (iovanni; al ca8itolo 4; si 8arla dell>angelo c:e muoveva le ac6ue della 8iscina di )etsaida ed alcuni credono c:e 6uesti sia 8ro8rio san Mic:ele. &el 342 Attila con il suo esercito si 8resent= alle 8orte di Roma 8ronto a con6uistarla con 9uoco e s8argimento di sangue. Pa8a %eone I consacr= Roma a san Mic:ele arcangelo e 8oi usc< incontro ad Attila. ' accadde il miracolo. Attila si allontan= da Roma. Immediatamente costruirono una c:iesa all>arcangelo san Mic:ele; c:e gli 9u consacrata il 2G settem7re; e da allora 6uesto ? il giorno della 9esta di san Mic:ele. /o8o il Concilio Vaticano II vennero aggiunte anc:e le 9este degli arcangeli (a7riele "24 marzo# e Ra99aele "23 otto7re# "$3#. $1

Il culto a san Mic:ele era molto di99uso in 'gitto. Si sa c:e nel secolo IV vi era un tem8io consacrato a lui. %a c:iesa di Alessandria 8ose sotto la sua 8rotezione il 9iume &ilo; dal 6uale di8endeva la ricc:ezza del 8aese. %a 9esta veniva cele7rata il *2 giugno; 8eriodo in cui il 9iume cominciava a crescere "$4#. A Costantino8oli c>era una c:iesa dedicata a san Mic:ele; edi9icata dall>im8eratore Costantino. Si c:iamava #ichaelion e si credeva c:e l>arcangelo 9osse a88arso l@ e c:e vi o8erasse miracoli. Su 6uesto argomento scrive di99usamente lo storiogra9o Sozomeno; nato in Palestina nel secolo 6uinto e vissuto a Costantino8oli lavorando come avvocato e scrivendo diversi li7ri di storia della C:iesa. 'gli diceA 0utti coloro che avevano grandi dispiaceri o malattie incurabili si avvicinavano al tempio a pregare e in poco tempo si liberavano dalle loro pene "$5#. (li im8eratori 7izantini; come ri9erisce lo storiogra9o RaHmond Jenin; edi9icarono diversi tem8li a san Mic:ele; considerandolo il 8rotettore dell>Im8ero. A Costantino8oli e nei dintorni vi erano circa *5 santuari dedicati all>arcangelo "$+#. Il cronista 7izantino Jo:annes Malalas "3G*F454#; autore del li7ro Cronografia; in cui annotava i 9atti 8i salienti del suo tem8o; 9a molti ri9erimenti a san Mic:ele in relazione agli im8eratori 7izantini. I noto il 9atto c:e racconta sant>'use7io nella sua Kistoria ecclesiastica "IK; G#; c:e Costantino e77e una visione in (allia. Vide una croce con la 9raseA In hoc signo vinces "con 6uesto segno vincerai#. A motivo di 6uesta visione 9ece 8re8arare uno stendardo con la croce e san Mic:ele lo 8ort= alla vittoria. Pare c:e 6uesta visione sia certa; 8oic: sem7ra del tutto inverosimile c:e l>im8eratore 8ossa avere immaginato 6ualcosa di cos< im8o8olare 8er un esercito a maggioranza 8agana a 6uei tem8i. &el $*$ Costantino decret= il riconoscimento u99iciale del cristianesimo in tutto $G

l>Im8ero. /urante il 8onti9icato di san Gregorio Magno; nel 4GJ; una terri7ile 8este stava s8argendo un>orri7ile mortalit@ tra la 8o 8olazione di Roma. Il Pa8a ordin= c:e si 9acesse una 8rocessione 8enitenziale da Santa Maria Maggiore. %o stesso 8onte9ice 8ortava una statua della Vergine durante la 8rocessione. Duando arrivarono al 8onte sul Tevere; udirono canti di angeli e; all>im8rovviso; sul castello di Adriano; c:e oggi si c:iama Castel Sant>Angelo; a88arve l>arcangelo san Mic:ele. In mano teneva una s8ada e in 6uel momento la 8este cess= "$1#. A santa Gio6anna 3:Arco "*3*2F*3$*# si mani9est= l>arcangelo in diverse occasioni; c:iedendole di 8rendere le armi 8er di9endere il suo 8aese. A *$ anni; cominci= ad udire le voci dell>arcangelo. Al 8rocesso c:e le 9ecero a99erm= c:e la sua 8rima a88arizione era stata di san Mic:ele. /isseA (o vidi con gli occhi$ on era da solo, era in compagnia di angeli del cielo$ %a voce dell>arcangelo le insegnava a com8ortarsi 7ene e a 9re6uentare la c:iesa. )en 8resto si unirono a san Mic:ele santa Caterina e santa Marg:erita. Con il loro aiuto (iovanna riusc< a convincere il del9ino ad accom8agnarla a Reims 8er 9arsi incoronare re. 'ssi le 8redissero anc:e c:e sare77e stata 9atta 8rigioniera. %a giovane venne 7ruciata viva a *G anni. Il 8rocesso di ria7ilitazione e77e luogo nel *344 8er desiderio di re Carlo VIII e di Pa8a Callisto III. )an -rancesco 3i Paola "*345F*4J1# aveva molta devozione a san Mic:ele; il 6uale gli era a88arso in visione e gli aveva is8irato il motto del suo .rdine dei Minimi; c:e egli aveva 9ondato. Il motto era Charitas "amore#. )ant:Alfonso Maria 3e: &iguori; 9ondatore dei Redentoristi; era cos< devoto a san Mic:ele c:e; in ogni stanza della curia e8isco8ale aveva a88eso un 6uadro dell>arcangelo e volle c:e i suoi religiosi rinnovassero ogni 3J

anno i loro voti nella 9esta di san Mic:ele. &el *+$$; 6uando san Gerar3o Maiella aveva sette anni; un giorno; mentre assisteva alla messa; si avvicin= all>altare 8er ricevere la comunione; ma il sacerdote gliela neg= 8erc: era ancora tro88o 8iccolo e a 6uell>e8oca si 9aceva la 8rima comunione a *2 anni. Il 7am7ino rimase molto triste. Ma di notte gli a88arve l>arcangelo Mic:ele e gli diede la comunione "$G#. )an Paolo 3ella %roce "*5G3F*++4#; 9ondatore dei Passionisti; era un grande devoto dell>arcangelo e lo scelse tra i 8rinci8ali 8atroni della sua congregazione. &a beata Rosa Gattorno "*1$*F*GJJ#; grande mistica italiana; 8arla di san Mic:ele come del suo angelo 8rotettore. /iceA #entre pregavo vidi il mio arcangelo san #ichele con la spada sguainata nell&atto di difendermi$$$ +gli mi confort. e scomparve$ Restai piena di forza e di vigore$ 'vrei affrontato mille eserciti "3J#. )n giorno mi stavo raccomandando al mio angelo custode e inoltre a !uello che mi ha dato Ges", san #ichele arcangelo$ Vidi un gruppo di demoni infiammati che si precipitavano gli uni sugli altri$ (&angelo #ichele li trafiggeva con la sua spada, ma l&azione di !uesta uccisione era figurata, poich/ in realt non li toccava$$$ Dopo la mezzanotte incendiarono la porta della casa$ Saltai gi" dal letto andando verso la finestra e mentre mi mettevo il velo, sentivo che mi veniva suggerito come dovevo fare#ichele mi dicevaA Io sono con te; stai tran6uilla"3*#. )n altro giorno andai a far la comunione e stavo molto male, nel mese di marzo del 67L:$ +ro molto turbata, ma appena ricevuta l&+ucaristia lo vidi al mio fianco$ (&angelo #ichele, insieme a me, faceva il ringraziamento e con le mani giunte adorava Dio "32#. 3uanto soffrii nel mio viaggio a RomaF on so come spiegarlo$ +ra talmente tanta la rabbia degli spiriti infernali che solo il mio angelo san #ichele li poteva trattenere$$$ Il 3*

mio 'ngelo #ichele li cacciava con la spada sguainata$ Se ne andarono lontano e non li vidi n/ li sentii pi" "3$#. )an Pio 3a Pietrelcina "*114F*G51# era molto devoto a san Mic:ele. Per 6uesto molti autori credono c:e 9u lui ad a88arirgli il 4 agosto del *G*1. Il santo raccontaA #i vidi davanti un misterioso personaggio con una lunghissima lancia ben affilata, dalla !uale in punta sembrava uscire del fuoco. &el terzo segreto di ,atima; &ucia a99ermaA 'bbiamo visto a sinistra di nostra Signora, un po& pi" in alto, un angelo con la spada di fuoco nella mano sinistra. Molti lo identi9icano col nostro arcangelo. Scrive la beata Anna %aterina #mmeric; "*++*F *123# nelle sue RivelazioniA Ko visto la Chiesa di San 2ietro =Roma?$ Su di essa risplendeva l&arcangelo san #ichele vestito di rosso, tenendo una grande bandiera da combattimento tra le mani$ (a terra era un immenso campo di battaglia$ I verdi e gli azzurri lottavano contro i bianchi* !uesti ultimi, sui !uali pendeva una spada di fuoco, sembrava che stessero per soccombere. (&arcangelo scese e si avvicin. ai bianchi$ (o vidi davanti a tutti$ +ssi ricevettero un grande coraggio, senza sapere da dove venisse$ (&angelo sconfisse i nemici, i !uali fuggirono in tutte le direzioni$ (a spada di fuoco che era sui bianchi scomparve$ In mezzo al combattimento aumentavano le fila dei bianchi* gruppi di avversari passavano dalla loro parte e, una volta, passarono in gran numero$ Sopra il campo di battaglia vi erano, nello spazio, legioni di santi che facevano segni con le mani, diversi gli uni dagli altri, ma animati dallo stesso spirito"33#. Ci dice santa -austina <o=als;a "*GJ4F*G$1# nel suo DiarioA Il giorno di san #ichele vidi !uesta grande guida vicino a me mentre mi diceva !ueste parole* Il Signore mi :a raccomandato di avere una cura s8eciale 8er te. /evi 32

sa8ere c:e sei odiata dal male; ma non temere. C:i come /ioL + poi scomparve$ onostante ci. sento la sua presenza ed il suo aiuto"34#. /urante la 8rima guerra mondiale avvenne un 9atto 7en documentato. A Mons in )elgio a88arvero ai soldati sul cam8o di 7attaglia molti angeli. (li alleati erano sul 8unto di su7ire una terri7ile scon9itta e invece vinsero la 7attaglia. I soldati 7ritannici a99ermavano di aver visto san (iorgio e lo descrivevano con ca8elli 7iondi e armatura dorata; su un cavallo 7ianco. ,inita la guerra; i tedesc:i es8ressero la loro versione della storia. I soldati della cavalleria a99ermarono c:e i loro animali si ri9iutarono all>im8rovviso di 8erseguire il nemico. ' dissero c:e le 8osizioni alleate; c:e loro attaccavano; si trovavano di9ese da migliaia di uomini; 6uando in realt@ vi erano soltanto due reggimenti"35#. Alcune suore mi :anno scrittoA ella nostra comunit si professa una grande devozione agli angeli e in modo speciale a san #ichele arcangelo, al !uale viene attribuita l&assistenza miracolosa durante l&invasione francese nel 6M57$ 0utte le chiese, i conventi e le case private della citt furono saccheggiate e svuotate, ad eccezione del nostro convento$ Diverse volte cercarono di entrarvi- ma mentre ci provavano, appariva un uomo di bell&aspetto, alto, che con una spada in mano difendeva la nostra porta d&entrata$ (e religiose pensarono che si trattasse di !ualche ufficiale francese, ma !uando vollero cercarlo per ringraziarlo, non trovarono nessuno che avesse tali sembianze n/ che conoscesse !uel capitano$ 2er !uesto si credette che fosse stato l&arcangelo san #ichele, patrono della comunit, dal !uale abbiamo ricevuto molti insigni benefici$ 9ggi abbiamo la sua immagine in diversi punti della casa$ Inoltre siamo devoti dei nostri angeli custodi e al santo 'ngelo della citt$ /urante la guerra di Corea accadde un 9atto straordinario. 2n soldato americano; di nome Mic:ele; 3$

s8eriment= tangi7ilmente l>aiuto del suo 8atrono; al 6uale era molto devoto. 2n giorno d>inverno 9ece un 8ercorso con la sua 8attuglia. Ad un certo momento si allontan= dai suoi com8agni e vide un soldato nuovo; al 6uale disseA on ti conosco e pensavo di conoscere tutti !uelli della mia compagnia$ F Sono nuovo, appena arruolato, mi chiamo #ichele. F Anc:>io mi c:iamo Mic:ele. Stava nevicando e salirono su una collina. All>im8rovviso a88arvero sette soldati comunisti. 'rano a circa 3J metri. F ' terraF (li grid= il nuovo Mic:ele. Ma Mic:ele era stato raggiunto al 8etto. /i ci= c:e avvenne do8o; l>unica cosa c:e ricordava era di essere stato 8ortato da 7raccia ro7uste. Duando 9u al sicuro; vide il nuovo Mic:ele raggiante di gloria; col viso luminoso come il sole; con una s8ada in mano; c:e 7rillava con migliaia di luci. Poi svenne. I com8agni lo raggiunsero; lo aiutarono e gli curarono la 9erita. Pi avanti egli c:ieseA F Dov& #icheleN Ma non c>era un altro Mic:ele e nessuno lo aveva visto. Tuttavia; 6uei soldati comunisti erano rimasti a terra morti senza c:e egli avesse s8arato su di loro "3+#.

)ANT!ARI

I )AN MI%/#&#

SA&T2ARI. /I M.&T (AR(A&. A met@ dell>VIII secolo; viveva nella citt@ di Si8onto; in Italia; un uomo ricco; di nome (argano; 8ro8rietario di un 33

gran numero di 8ecore e di 7estiame. 2n giorno; mentre gli animali 8ascolavano alle 8endici di un monte; un toro si allontan= dal 7ranco e non ritorn= a sera con gli altri. %>uomo c:iam= diversi mandriani e li mand= tutti alla ricerca dell>animale. 'sso venne trovato sulla cima della montagna; immo7ile; davanti all>a8ertura di una grotta. Pieno di ra77ia nel vedere il toro c:e era sca88ato; 8rese l>arco e gli lanci= una 9reccia avvelenata. Ma la 9reccia; invertendo la sua traiettoria; come ri9iutata dal vento; torn= indietro e si con9icc= in un 8iede di (argano. (li a7itanti del luogo rimasero tur7ati da 6uel 9atto cos< insolito e si recarono dal vescovo 8er sa8ere c:e cosa 8otevano 9are. Il vescovo li invit= a digiunare 8er tre giorni c:iedendo un>illuminazione divina. /o8o tre giorni; gli a88arve l>arcangelo Mic:ele e gli disseA Devi sapere che il fatto della freccia ritornata a colpire l&uomo che l&aveva lanciata, avvenuto per mia volont$ Io sono l&arcangelo san #ichele e sto sempre alla presenza del Signore$ Ko deciso di custodire !uesto luogo e i suoi abitanti, dei !uali sono patrono e guardiano$ /o8o 6uesta visione gli a7itanti sono sem8re andati sul monte a 8regare /io e il santo arcangelo. 2na seconda a88arizione avvenne durante la guerra dei na8oletani contro gli a7itanti di )enevento e Si8onto "dove si trova il monte (argano#. Duesti ultimi c:iesero una tregua di tre giorni 8er 8regare; digiunare e c:iedere l>aiuto di san Mic:ele. %a notte 8rima della 7attaglia; san Mic:ele a88arve al vescovo e gli disse c:e le 8reg:iere erano state ascoltate; 8erci= li avre77e aiutati nel com7attimento. ' cos< avvenneC vinsero la 7attaglia; andando 8oi nella ca88ella di san Mic:ele 8er ringraziarlo. %@ trovarono le orme di uomo im8resse 9ortemente nella 8ietra vicino ad una 8iccola 8orta. Com8resero cos< c:e san Mic:ele aveva voluto lasciare un segno della sua 8resenza. Il terzo e8isodio accadde 6uando gli a7itanti di Si8onto 34

vollero consacrare la c:iesetta del monte (argano. ,ecero tre giorni di digiuno e di 8reg:iera. %>ultima notte a88arve san Mic:ele al vescovo di Si8onto e gli disseA on sta a voi consacrare !uesta chiesa che io ho edificato e consacrato$ Voi dovete entrare e fre!uentare !uesto luogo per pregare$ Domani, durante la celebrazione della messa, il popolo far la comunione come d&abitudine e io mostrer. come ho consacrato !uesto luogo. Il giorno do8o videro nella C:iesa; costruita in una grotta naturale; una grande a8ertura con una lunga galleria c:e 8ortava 9ino alla 8orta settentrionale; dove c>erano le orme umane im8resse nella 8ietra. Ai loro occ:i si 8resent= una c:iesa 8i grande. Per entrare in essa 7isognava salire dei 8iccoli gradini; ma al suo interno vi era una ca8ienza di 4JJ 8ersone. Duesta c:iesa era irregolare; le 8areti erano dissimili e l>altezza 8ure. C>era un>altare e da una roccia cadeva nel tem8io dell>ac6ua; goccia a goccia; dolce e cristallina; c:e attualmente viene raccolta in un vaso di cristallo e serve 8er la guarigione delle malattie. Molti ammalati sono guariti con 6uest>ac6ua miracolosa; so8rattutto nel giorno della 9esta di san Mic:ele; 6uando arriva molta gente dalle 8rovince e regioni vicine. %a tradizione colloca 6ueste tre a88arizioni negli anni 3GJ; 3G2 e 3G$. Alcuni autori indicano date 8i distanti nel tem8o l>una dall>altra. %a 8rima verso il 3GJ; la seconda intorno al 4+J e la terza 6uando il santuario era gi@ un centro riconosciuto di 8ellegrinaggio; diversi anni 8i tardi. ' c>? una 6uarta a88arizione nel *545; durante la dominazione degli s8agnoli; 6uando si di99use una terri7ile e8idemia di 8este. Il vescovo di Man9redonia; l>antica Si8onto; indisse tre giorni di digiuno e invit= tutti a 8regare san Mic:ele. Il 22 settem7re dello stesso anno; Mic:ele a88arve al vescovo e gli disse c:e dove vi 9osse stato un sasso del santuario con una croce e il nome di san Mic:ele; 35

le 8ersone si sare77ero li7erate dalla 8este. Il vescovo incominci= a distri7uire sassi 7enedetti e tutti coloro c:e li ricevettero rimasero li7eri dal contagio. Attualmente; nella 8iazza della cittadina di Monte Sant>Angelo c>? una statua con l>iscrizione in latino c:e tradotta signi9icaA 'l principe degli angeli, vincitore della peste. )isogna ricordare c:e nell>anno *J22; l>im8eratore tedesco 'nrico II; 8roclamato santo do8o la sua morte; trascorse tutta una notte nella ca88ella di San #ichele del Gargano in 8reg:iera ed e77e la visione di moltissimi angeli c:e accom8agnavano san Mic:ele a cele7rare l>u99icio divino. %>arcangelo 9ece 7aciare a tutti il li7ro del Santo Vangelo. Per 6uesto una tradizione dice c:e la ca88ella di san Mic:ele ? durante il giorno 8er gli uomini e durante la notte 8er gli angeli. &el santuario c>? una grande statua in marmo di san Mic:ele del *4J+; o8era dell>artista Andrea Cantucci. Duesto santuario del (argano ? il 8i 9amoso tra tutti 6uelli dedicati a san Mic:ele. Ai tem8i delle crociate; 8rima di 8artire 8er la Terra Santa; molti soldati ed autorit@ vi andavano a c:iedere la 8rotezione di san Mic:ele. Molti re; 8a8i e santi; visitarono 6uesta 7asilica c:iamata celeste 8er essere stata consacrata dallo stesso san Mic:ele e 8erc: di notte gli angeli vi cele7ravano il loro culto di adorazione a /io. Tra i re 9igurano 'nrico II; .ttone I e .ttone II di (ermaniaC ,ederico di Svevia e Carlo d>Angi=C Al9onso di Aragona e ,ernando il Cattolico di S8agnaC Sigismondo di PoloniaC ,erdinando I; ,erdinando II; Vittorio 'manuele III; 2m7erto di Savoia ed altri ca8i di governo e ministri dello stato italiano. Tra i 8a8i incontriamo (elasio I; %eone IK; 2r7ano II; Celestino V; Alessandro III; (regorio K; (iovanni KKIII; 6uando era cardinale e (iovanni Paolo II. Tra i santi troviamo san )ernardo di C:iaravalle; santa Matilde; santa 3+

)rigida; san ,rancesco d>Assisi; sant>Al9onso Maria de> %iguori e san Padre Pio da Pietrelcina. '; naturalmente; migliaia e migliaia di 8ellegrini c:e tutti gli anni visitano la 7asilica celeste. %>attuale c:iesa gotica venne iniziata nell>anno *2+3. SA&T2ARI. /I M.&T SAI&T MIC0'% Il secondo santuario 8er im8ortanza dedicato a san Mic:ele ? 6uello di #ont Saint #ichel; o Monte San Mic:ele; situato su un>isola della &ormandia in ,rancia. Racconta la tradizione c:e il G otto7re del +J1 a88arve san Mic:ele a sant>Au7erto; vescovo di Avranc:es; in &ormandia; c:iedendogli di erigere un santuario in suo onore su un>isola non molto lontana dalla costa. Il santuario venne inaugurato il *5 otto7re del +JG. Duasi immediatamente; molti ammalati incominciarono a guarire e il luogo divent= molto 9amoso. Per tutto il medioevo 9u; insieme a Santiago de Com8ostela e a Roma; una delle mete di 8ellegrinaggio 8i visitate dell>.ccidente. %a c:iesa originale venne allargata ed ingrandita lungo i secoli. I 9rancesi 9ino a Carlo Magno dedicarono il loro regno a san Mic:ele. /urante la rivoluzione 9rancese 9u tras9ormato in 8rigione; ma attualmente ? un centro di 8ellegrinaggio. .gni anno lo visitano circa $ milioni di 8ersone. &el *G*2 i vescovi 9rancesi rinnovarono la consacrazione della nazione a san Mic:ele.

SAI&T MIC0A'%>S M.2&T In Ing:ilterra; vicino alle coste della Cornovaglia; esiste il 9amoso santuario Saint #ichael&s #ount; c:e 8are a77ia avuto origine da una a88arizione dell>arcangelo. 31

Duando sale la marea; rimane come un>isola; esattamente uguale al suo omonimo in &ormandia. Secondo una tradizione; nel 3G4 a88arve l>arcangelo ad alcuni 8escatori. &el **$4 vi si sta7il< una comunit@ religiosa dedicata al culto dell>arcangelo. Alla 9ine del *323 8er decreto del 8arlamento inglese; 6uesto santuario cess= la sua lunga di8endenza da 6uello della &ormandia. &el *4$4; do8o c:e 'nrico VIII ri9iut= la C:iesa cattolica; lo Stato con9isc= l>a77azia; c:e nel *54G venne ac6uistata dal colonnello Jo:n St. Au7Hn e tras9ormata in casa 8rivata. &el *G43 la 9amiglia Au7Hn decise di donare l>edi9icio al ational 0rust for places of historical or natural beautC e ricominci= la devozione a san Mic:ele. SA& MIC0'%' /'%%A C0I2SA Il santuario di San #ichele della Chiusa in Italia si trova esattamente a met@ strada in linea retta tra il santuario del monte (argano e 6uello di San Mic:ele in &ormandia. /i 6uesto santuario si 8arla in un documento del IK secolo intitolato Chronica monasterii sancti #ichaelis Clusini. Anc:e 6ui a88arve l>arcangelo e c:iese c:e gli venisse costruito un tem8io "31#. &ei 8rimi secoli 9u una a77azia 7enedettina molto conosciuta; 9ino al *522; 6uando venne 6uasi a77andonata. Ma nel *1$J re Carlo Al7erto si interess= al tem8io e vi sta7il< 8ermanentemente la comunit@ dei 8adri rosminiani c:e lo :anno custodito 9ino ad oggi "3G#. SA&T2ARI. /I &AVA%A(AM'%%A &el *344 a &avalagamella; 8resso Madrid; il 8astore Miguel SRnc:ez 8ascolava il suo gregge di 8ecore 6uando gli a88arve san Mic:ele e gli disseA on temere, io sono uno dei sette spiriti che fanno assistenza alla presenza di Dio, dal !uale sono inviato per dirti che sua volont che in !uesto luogo si costruisca un eremo in onore a san 3G

#ichele e ai suoi angeli. Il 8astore c:iese c:e il messaggio venisse a99idato a 6ualcun altro; 8erc: lui; essendo cos< 8oco im8ortante; non sare77e stato creduto. Ma san Mic:ele gli disseA Racconta tutto al tuo padrone e io far. in modo che ti credano. Tuttavia; 8er 8aura; l>uomo non volle 8arlare e un giorno; svegliandosi; si trov= inca8ace di camminare. Allora ca8< c:e doveva 8arlare ed and= dal suo 8adrone; don Pedro (arcia de AHuso. Duesti gli credette e 9ece cele7rare una messa in onore di san Mic:ele e il 8astore guar<. Cos< sorse il tem8io di San #iguel de avalagamella. SA&T2ARI. /I SA& MIC0'%' /'% MIRAC.%. Il 24 a8rile del *5$*; a TlaScala in Messico; un indio c:iamato /iego %Rzaro; tra i 8rimi convertiti; 8arteci8ava ad una 8rocessione il giorno di san Marco; 6uando e77e una visione di san Mic:ele c:e gli disseA Io sono san #ichele arcangelo e sono venuto a dirti che volont di Dio e mia che tu dica agli abitanti di !uesta citt e dei suoi dintorni che nell&avvallamento formato da due montagne e di fronte a !uesto luogo, troveranno una fonte miracolosa d&ac!ua che guarir tutte le malattie$ on dubitare di !uello che ti ho detto e non dimenticare di fare come ti ho spiegato$ /iego %Rzaro e77e 8aura c:e la gente non gli credesse e non disse nulla. /o8o tre giorni si ammal= gravemente. (li a88arve di nuovo l>arcangelo 8er rim8roverarlo della sua codardia ed insistette a99inc: egli o77edisse; do8o averlo guarito. %>indio comunic= a tutti il messaggio ricevuto; ma non gli credettero. Solo la sua 9amiglia lo ascolt=. And= con alcuni 9amiliari a scavare una 9onte nel luogo indicato; ma non riuscirono a smuovere le rocce. All>im8rovviso un giovane; con una 9orza 9uori dal comune; si 8resent= davanti a loro e s8ost= i massi; 9acendo sgorgare la sorgente di ac6ua miracolosa. Cos< incominci= ad essere 4J

costruito il santuario di San #iguel del #ilagro; nel comune di &ativitas a TlaScala. In 6uesto santuario si notano diversi 6uadri im8ortanti. 2no di essi ra88resenta due 7am7ine indigene in9erme; c:e non 8otevano essere tras8ortate al tem8io. I loro 9amiliari raccolsero l>ac6ua della 9onte e con essa as8ersero i loro toraci. %e 7am7ine rimasero com8letamente guarite. TTTTTTTTTTTTT A Mosca venne costruita tra il *4J4 e il *4J1 la cattedrale di san Mic:ele dal 8rinci8e Ivan III Vassilievic. I 8rinci8i si recavano a 8regare in 6uesta C:iesa 8rima di andare in 7attaglia. San Mic:ele era considerato il 8rotettore dei 8rinci8i russi. Attualmente la cattedrale di san Mic:ele custodisce le tom7e degli zar ed ? 8arte integrante di Mosca e dello stato russo. NO>#NA A )AN MI%/#&# PRIMA (RA-IA Ti domandiamo; o arcangelo san Mic:ele; insieme coi 8rinci8e del 8rimo Coro dei Sera9ini; c:e tu voglia accendere il nostro cuore con le 9iamme del santo amore e c:e 8er mezzo tuo; 8ossiamo allontanare le lusing:e ingannatrici dei 8iaceri del mondo. * Padre nostro F $ Ave Maria San Mic:ele arcangelo; di9endici nella lotta; sii il nostro aiuto contro la malvagit@ e le insidie del maligno. Salvaci dalla 8erdizione eterna. )#%ON A GRA"IA Ti c:iediamo umilmente; o 8rinci8e della celeste (eruF salemme; insieme col ca8o dei C:eru7ini; di ricordarti di noi; s8ecialmente 6uando saremo assaliti dalle suggestioni 4*

del nemico in9ernale. Col tuo aiuto siamo in9atti divenuti vincitori di Satana e o99riamo noi stessi a /io nostro Signore; come intero olocausto. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. T#R"A GRA"IA /evotamente ti su88lic:iamo; o invinci7ile di9ensore del Paradiso; a99inc: insieme col 8rinci8e del terzo Coro; cio? dei Troni; tu non 8ermetta c:e s8iriti in9ernali o in9ermit@ ci o88rimano. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. A!ARTA GRA"IA 2milmente 8rostrati a terra; ti 8reg:iamo; o nostro 8rimo ministro della Corte dell>'m8ireo; insieme col 8rinci8e del 6uarto Coro; cio? delle /ominazioni; di di9endere il Cristianesimo; in ogni sua necessit@; ed in 8articolare il Sommo Ponte9ice; accrescendolo di 9elicit@ e grazia in 6uesta vita e gloria nell>altra. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. A!INTA GRA"IA Ti 8reg:iamo; o santo arcangelo; c:e insieme col 8rinci8e del 6uinto Coro; cio? delle Virt; tu voglia li7erare noi; tuoi servi; dalle mani dei nostri nemici; tanto occulti come 8alesiC li7eraci dai 9alsi testimoni; li7era dalle discordie 6uesta &azione ed in 8articolare 6uesta citt@; da 42

9ame; odio e guerra; li7eraci anc:e da 9olgori; tuoni; terremoti e tem8este; c:e il drago dell>in9erno ? solito 8rovocare a nostro danno. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. )#)TA GRA"IA Ti scongiuriamo; o conduttore delle angelic:e s6uadre; insieme col 8rinci8e; c:e tiene il 8rimo luogo 9ra le Potest@; le 6uali costituiscono il sesto Coro; di voler 8rovvedere alle necessit@ di noi tuoi servi; di 6uesta &azione; ed in 8articolare di 6uesta citt@; con il dare alla terra la 9econdit@ desiderata e la 8ace e la concordia 9ra i governanti cristiani. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. )#TTIMA GRA"IA Ti c:iediamo; o 8rinci8e degli angeli Mic:ele; c:e insieme col ca8o dei Princi8ati del settimo Coro; tu voglia li7erare noi; tuoi servi; tutta 6uesta &azione ed in 8articolare 6uesta citt@ dalle in9ermit@ 9isic:e e; molto 8i da 6uelle s8irituali. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. OTTA>A GRA"IA Ti su88lic:iamo; o santo arcangelo; c:e insieme col 8rinci8e degli arcangeli dell>ottavo Coro e con tutti i nove Cori; tu a77ia cura di noi in 6uesta vita 8resente e nell>ora della nostra morte. Assisti la nostra agonia a99inc:; 6uando 4$

staremo 8er esalare l>anima; rimanendo sotto la tua 8rotezione; vincitori di Satana; giungiamo a godere la divina 7ont@ con te; nel santo Paradiso. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. NONA GRA"IA Ti 8reg:iamo 9inalmente; o glorioso 8rinci8e e di9ensore della C:iesa militante e trion9ante; c:e tu voglia; in com8agnia del ca8o degli angeli del nono Coro; custodire e sostenere i tuoi devoti. Assisti noi; i nostri 9amiliari e tutti 6uelli c:e si sono raccomandati alle nostre 8reg:iere; a99inc: con la tua 8rotezione; vivendo in modo santo; 8ossiamo godere /io insieme con te 8er tutti i secoli dei secoli. Amen. + Pa3re nostro ? 0 A6e Maria )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella lotta, sii il nostro aiuto contro la mal6agit@ e le insi3ie 3el maligno. )al6aci 3alla per3i5ione eterna. + Pa3re nostro a san Michele + Pa3re nostro a san Gabriele + Pa3re nostro a san Raffaele + Pa3re nostro all:Angelo %usto3e Prega 8er noi; arcangelo san Mic:ele; (es Cristo &ostro Signore; e saremo degni delle sue 8romesse. PR#G/IAMO .nni8otente ed 'terno /io; c:e nella tua somma 7ont@ assegnasti in modo mira7ile l>arcangelo Mic:ele come gloriosissimo 8rinci8e della C:iesa 8er la salvezza degli uomini; concedi c:e; con il suo salvi9ico aiuto; meritiamo di essere e99icacemente di9esi di 9ronte a tutti i nemici; in modo c:e; al momento della nostra morte; 8ossiamo essere 43

li7erati dal 8eccato e 8resentarci alla tua eccelsa e 7eatissima Maest@. Per Cristo nostro Signore. Amen. &ITANI# A )AN MI%/#&# San Mic:ele arcangelo; San Mic:ele; ca8o di tutti gli angeli noi$ San Mic:ele; 8ieno di sa8ienza di /io prega per noi$ San Mic:ele; 9orte in 7attaglia noi$ San Mic:ele; terrore dei demoni prega per noi$ San Mic:ele; vincitore di satana prega per noi$ San Mic:ele; nostro aiuto nella lotta contro il male noi$ San Mic:ele; 8rinci8e della milizia celeste prega per noi$ San Mic:ele; 9edele servitore di /io noi$ San Mic:ele; messaggero di /io noi$ San Mic:ele; angelo della 8ace noi$ San Mic:ele; guardiano del 8aradiso noi$ San Mic:ele; sostegno del 8o8olo di /io noi$ 44 prega per prega per prega per prega per prega per prega per prega per prega per noi$ prega per

San Mic:ele; guardiano e 8atrono della C:iesa noi$ San Mic:ele; 7ene9attore dei 8o8oli noi$ San Mic:ele; consolatore delle anime del 8urgatorio noi$ San Mic:ele; luce e 9iducia dei mori7ondi noi$ San Mic:ele; Adesso e nell>ora della nostra morte. 'men$ Preg:iamoA . /io onni8otente ed eterno; c:e :ai 8osto san Mic:ele come guardiano della C:iesa e del Paradiso; concedici c:e 8er sua intercessione 8ossiamo vivere con te nella tua (razia in 6uesta vita e 8oi nell>eternit@. Per Cristo nostro Signore. Amen. %ON)A%RA"ION# A )AN MI%/#&# AR%ANG#&O . grande Princi8e del cielo; di9ensore 9edelissimo della C:iesa; san Mic:ele arcangelo; io; 6uantun6ue indegno di a88arire dinanzi a te; con9idando tuttavia nella tua s8eciale 7ont@; mi 8resento a te; accom8agnato dal mio Angelo Custode e; in 8resenza di tutti gli Angeli del cielo c:e 8rendo a testimoni della mia devozione verso di te; ti scelgo oggi come mio 8rotettore e 8articolare avvocato e mi 8ro8ongo 9ermamente di onorarti 6uanto 8i 8otr=. Assistimi durante tutta la mia vita; a99inc: mai io o99enda /io; n in o8ere; n in 8arole; n in 8ensieri. /i9endimi contro tutte le tentazioni del demonio; s8ecialmente riguardo la 9ede e la 8urezza; e nell>ora della morte in9ondi la 8ace alla mia anima e introducila nella Patria eterna. 45 prega per prega per prega per noi$ prega per prega per

Amen. )an Michele arcangelo, 3ifen3ici nella affinchB non periamo nell:estremo giu3i5io. lotta

Note al ter5o capitolo $J# Ritual de eSorcismo; Coeditores litUrgicos; 2JJ4; 8. G$. $*# I7. 8. 4J. $2# Stanzione Marcello; San #ichele; o.c.; 'd. Segno; 2JJ+; 8. *45. $$# 0ielen 'lias ,reeman; )n angelo accanto a noi; S8erling and Vu89er 'ditori; Milano; *GG4; 8. +*. $3# AliS de Saint Andr; Vita intima degli angeli; 'd. Piemme; *GGG; 88. *+$F*+3. $4# (iovetti Paola; (e vie dell&arcangelo, 'd Mediterranee; 2JJ4; 8. $$. $5# Sozomeno; Kistoria eclesiastica; II; $. $+# Janin RaHmond; (es sanctuaries ,Czantines de Saint #ichel; Wc:os d>.rient; $$; *G$3. $1# 'Simenis ,rancesc; Il libro degli angeli; 'd. (ri7audi; Milano; 2JJ5; 8. 2$3. $G# XXX.sangrardo.it 3J# (attorno Rosa; #emorias; 'd. 0i!as de santa Ana; Roma; *GG5; 8. 2$2. 3*# I7. 8. $+$. 32# I7. 8. 3$1. 3$# I7. 8. 341. 33# I7. 8. Ana Catalina 'mmericE; Vida C visiones; 'd. (uadalu8e; MeSico; *G33; 8. 5J+. 34# /iario &M +J5. 35# Morse Melvin; Oltimas visiones; 'd. 'da9; Madrid; *GG5; 8. **1. 3+# Padre Q. MuldH; ca88ellano militare; accert= la veridicit@ di 6uesta storia; 8arlando con il soldato; con sua madre e col suo comandanteC Stanzione Marcello; San #ichele; 'd Segno; 2JJ+; 88.

4+

*3+F*31. 31# Arioli %uigi; Vita della sacra di san #ichele della Chiusa; 'd. Rosminiane; Stresa; *GG1; 8. 4J ss. 3G# Valle Al9eo; 'ntonio Rosmini e la rinascita di san #ichele della Chiusa; %ongo; 'd; *G15; 8. *2.

41

%ON)I #RA"IONI

Prima di concludere le nostre ri9lessioni; vorrei c:e considerassimo l>im8ortanza della devozione a 6uesti tre grandi arcangeli; c:e /io 8one a nostra dis8osizione nella misura in cui noi li invoc:iamo. San Mic:ele; 8otente contro il 8otere del demonioC san (a7riele; il messaggero 8er eccellenza da 8arte di /ioC e Ra99aele; l>angelo 8rotettore dei viaggiatori e un medico celeste 8er le nostre in9ermit@ del cor8o e dell>anima. Duindi; se li invoc:eremo 9re6uentemente otterremo da /io molte 7enedizioni c:e altrimenti non 8otremmo ricevere. Amarli non signi9ica dimenticarci dell>amore a (es 'ucaristia; a Maria nostra Madre e al nostro angelo custode. Sulla strada verso /io 6ualsiasi aiuto s8irituale sar@ necessario e non 8ossiamo 8erdere le 7enedizioni c:e /io ci 8u= dare attraverso la devozione ai santi e agli angeli ed in 8articolar modo ai tre arcangeli. Perci= vi invito ad amare in modo s8eciale i santi arcangeli Mic:ele; (a7riele e Ra99aele; nella certezza c:e saranno di grande aiuto nel vostro cammino s8irituale.

4G

%ON%&!)ION#
Concludendo 6uesto li7retto sui santi arcangeli Mic:ele; (a7riele e Ra99aele; non mi rimane altro c:e ringraziare /io 8er l>aiuto c:e tante volte mi :a donato attraverso di loro; come 8er mezzo del mio angelo custode e di molti altri angeli c:e mi circondano. Sono devoto agli angeli 9in dall>in9anzia e :o 8otuto s8erimentare nella mia vita la realt@ della loro 8reziosa e 8otente intercessione. Per 6uesto desidero raccomandare a tutti coloro c:e leggeranno 6uesto li7ro di avere molto a99etto e 9iducia verso l>angelo custode e in generale verso tutti gli angeli. &on dimentic:iamo c:e tutte le 8ersone con le 6uali entriamo in relazione :anno il loro angelo custode; c:e noi 8ossiamo salutare e invocareC s8ecialmente gli angeli dei nostri 9amiliari; c:e a7itano 8ro8rio in casa con noi. Ma 9ra tutti gli angeli; non trascuriamo il 9atto c:e l>intercessione di Mic:ele; (a7riele e Ra99aele ? 8articolarmente 8otente. Duando do77iamo 9are un viaggio o anc:e solo attraversare la nostra citt@; invoc:iamo Ra99aeleC e 9acciamo altrettanto 6uando siamo malati o assistiamo un ammalato. Duando do77iamo usare i mezzi di comunicazione; so8rattutto internet; c:iediamo l>aiuto di (a7riele. ' in ogni momento ricorriamo a Mic:ele; c:e ? 8otentissimo nel li7erarci dalle 8ersone cattive e dal maligno. Auguro a tutti un 7uon viaggio nel cammino della vita; 8rotetti dall>intercessione di Maria e dei santi; accom8agnati dagli angeli; s8ecialmente dal nostro angelo custode e dai tre arcangeliA (a7riele; Mic:ele e Ra99aele. Saluti dal mio angelo. Tuo 9ratello e amico del Per; Padre Angel PeYa )enito .. A. R. Parrocc:ia %a Caridad Pue7lo %i7re 5J

%IMA F P'RZ

5*

*ibliografia

Alarc[n Ca8illa Antonio; (a Granada de oro; san Juan de /ios; Madrid; *G4J. An[nimo; Saint #ichel; 'd. )ndictines; 2JJ4. )etancourt /ar o; Vengo a sanar; 'd. Verigma; MSico; *G14. )iver Paul; (e 2re (amC; 'd. Amis des Serviteurs de Jsus et de Marie; *G55. (attorno Rosa; #emorias; 'd. 0i!as de santa Ana; Roma; *GG5. Jenin RaHmond; (es sanctuaires bCzantines de saint #ichel; Wc:os d>or d>.rient; $$; *G$3. %orient Marc; Saint RaphaPl; 'd. )ndictines; *GG5F2JJ+. P9ei9er Cornelio; Devocionario a los santos Qngeles; 'd. Salesiana; )ogotR; 2JJ+. Simma Maria; Iateci uscire da !ui; 'd. Segno; 2dine; *GG+. Stanzione Marcello; San #ichele; 'd. Segno; 2JJ+. Stanzione Marcello; San 2io da 2ietrelcina e lRarcangelo san #ichele, 'd. (ri7audi; Milano; 2JJ+.

Tutti i li7ri dell>autore 8ossono essere letti sul sitoA ===.libroscatolicos.org

52