Sei sulla pagina 1di 1

10 NAPOLI METROPOLI martedì 3 novembre 2009

CAPRI LA PROPOSTA DI “PRO NATURA” NON VEDE D’ACCORDO “LEGAMBIENTE”: È NECESSARIA UNA POLITICA INTEGRATA DI TUTELA E SALVAGUARDIA

Richiesta di gestione di aree marine, è scontro tra ambientalisti


CAPRI. Richiesta di gestione, in con- razione sulle politiche di salvaguardia e valorizzazione dell'isola di Capri» continua Legambiente - si aggiunge il problema dell’inquinamento, non so-
cessione demaniale, di due aree ma- scrive Legambiente. «Non crediamo insomma - aggiunge - che la tutela di due lo ecologico ma anche dell’impatto ambientale conseguente, dovuto al-
rine della costa caprese: è “scontro” specchi d’acqua, affidati ad una associazione ambientalista, sia lo strumen- l’enorme flusso di imbarcazioni da diporto che nei mesi più caldi dell’estate
tra le associazioni ambientaliste. Nei to idoneo per fare politica di tutela ambientale di Capri. L’isola ha bisogno di affollano le coste dell’isola. Questa situazione è determinata da politiche che
giorni scorsi era stata Pro Natura, at- ben altro. Il problema va affrontato nella sua globalità. Mai come quest’anno in questi ultimi anni hanno portato Capri ad essere “vittima” di scelte altrui.
traverso il presidente della sezione di Capri è stata al centro dell’attenzione sui problemi ambientali dovuti all’in- Il turismo da diporto - fortemente rilanciato da politiche promosse dalla Re-
Capri Luigi Farella, ad avanzare la pro- quinamento. Un problema che viene da lontano, lo abbiamo sempre detto, at- gione Campania, anche se non tutte portate a buon fine - e l’istituzione dei
posta di assegnazione in concessio- traverso gli annuali appuntamenti di Goletta Verde, che hanno trovato pun- Parchi Marini di Punta Campanella e di Ischia, il regno di Nettuno, hanno ul-
ne di due lembi di costa e la costitu- tuale conferma quest'anno con l'esplosione dello scandalo degli sversamen- teriormente amplificato il problema dei flussi e della concentrazione delle im-
zione di una sorta di “oasi blu”, primo passo verso la realizzazione di una ri- ti a mare, degli impianti di depurazione mal funzionanti, degli scarichi abu- barcazioni da diporto intorno alle nostre coste, creando fenomeni di inqui-
serva marina. L’iniziativa di Pro Natura, però, non vede d’accordo un’altra sivi e in difformità dalle norme vigenti. Un problema che troppo spesso ab- namento: a ciò si sommano gli enormi flussi turistici che certamente contri-
associazione, Legambiente, il cui direttivo dell’isola di Capri ha diramato un biamo attribuito a fenomeni esterni (il fiume Sarno, l'impianto di Cuma, la buiscono a mettere in sofferenza la rete depurativa dell'isola. Capri allora ha
documento. «Non possiamo certamente astenerci da alcune valutazioni nel depurazione non eccellente in tutto il litorale della penisola sorrentina ed bisogno di una politica integrata di tutela e salvaguardia delle sue coste e
merito, che non devono essere lette come contrapposizione ad una associa- amalfitana) senza guardare invece che il problema sarebbe potuto proveni- del suo mare che trovi la sua attuazione attraverso concrete azioni di ge-
zione che persegue le nostre stesse finalità, ma come una diversa conside- re proprio dall’isola, da una carente gestione del ciclo dell'acqua». «A ciò - stione del processo di fruizione della risorsa mare». Giuseppe Catuogno

SORRENTO CONTROLLI IN RISTORANTI, BAR E ALBERGHI DI TUTTA LA PENISOLA. SEQUESTRATI 3 QUINTALI DI ALIMENTI. MULTE PER 12MILA EURO

Cibo avariato, denunciati in 15


di Vincenzo Maresca ISCHIA L’INIZIATIVA DI DOMENICO DE SIANO (PDL)
SORRENTO. Trasporti alimentari, ristoranti, bar ed alberghi nel mirino dei
militari dell’Arma che in una operazione a tappeto effettuata con il perso-
nale sanitario dell’Asl Na3 sud hanno denunciato alla Procura della Re-
Incendi, bonifica delle aree
pubblica di Torre Annunziata ben 15 persone, sequestrando cibi avariati
per circa 3 quintali ed elevando sanzioni amministrative per 12mila euro.
Sul taccuino degli investigatori sono finiti un bar, una trattoria ed un ri-
Task-force per riforestazione
storante di Sorrento, un albergo di Piano di Sorrento, una pasticceria, un ISCHIA. Incendi sull’isola d’Ischia. Domenico De Siano (nella foto),
caseificio ed un ristorante di Massa Lubrense, due industrie di produzio- capogruppo Pdl alla Provincia, chiede una task-force che coinvolga
ne casearia di Vico Equense. Le operazioni sono state condotte dalla sta- Regione, Provincia e Comuni per le bonifiche e la riforestazione delle
zione dei carabinieri di Massa Lubrense diretta dal maresciallo Giacomo aree colpite. La scorsa estate ha registrato sull’isola di Ischia una serie
Sammartano e dal nucleo operativo radiomobile diretto dal luogotenente di gravissimi incendi che hanno colpito aree verdi di particolare pregio
Camillo Bernardo, tutti coordinati dal capitano Massimo De Bari della com- e di grande valenza paesaggistica a partire da quella vasta zona di pini
pagnia dell’Arma di Sorrento. Nel contesto dei sopralluoghi effettuati pres- e boschi che va dal Montagnone di Ischia a Fiaiano e al Bosco della
so le aziende i carabinieri hanno denunciato due 57enni di Sorrento, una Maddalena. La gravità degli incendi che hanno riguardato a più riprese
73enne di Meta di Sorrento, un 44enne di Sant’Agnello, un 51enne, una tali aree e altri incendi nel comune di Forio e di Barano rappresentano
46enne ed un 33enne di Massa Lubrense, tutti titolari o responsabili del- un grave danno ambientale con forte impatto sull'economia e sul
le attività ristoratrici oggetto delle verifiche sanitarie. Riscontrata l’assen- turismo per la intera isola. «Occorre creare immediatamente - propone
Sorrento. Trasporti alimentari, ristoranti e bar nel mirino dellʼArma: 15 i denunciati
za nelle cucine dei ristoranti dei dispositivi previsti a tutela dell’igiene e De Siano, capogruppo Pdl alla Provincia - una task-force tra Regione,
l’irregolare tenuta dei contenitori destinati alla raccolta dei rifiuti di natu- Provincia e Comuni per individuare un rapido programma di interventi
ra differenziata. In un noto albergo di Piano di Sorrento, invece, i carabi- di bonifiche e di riforestazioni. Lo strumento può essere quello di un
nieri hanno accertato in occasione della festa di Halloween l’organizza- CAPRI accordo di programma che scandisca competenze, fasi e risorse da
zione di servizi di catering, feste danzanti e somministrazione di bevan- destinare a recupero delle aree incendiate e alle modalità di nuove
de superalcoliche in assenza delle previste autorizzazioni rilasciate dagli
enti di competenza. Carenze strutturali sono state riscontrate negli stessi
immobili adibiti ad attività commerciali presso un bar-pasticceria ed una
L’acqua sa di marcio, la denuncia piantumazioni o di recupero del patrimonio verde a rischio ulteriore».
«La notizia - spiega De Siano - che la finanziaria regionale contempla
risorse per 111 milioni di euro per bonifica montana e riforestazione ci
azienda di prodotti caseari e latticini di Massa Lubrense. In un ristorante- CAPRI. «Molti cittadini hanno segnalato che l’acqua potabile che sgorga deve spingere a un concerto di volontà coinvolgendo i comuni
pizzeria sempre di Massa Lubrense i carabinieri hanno sospeso l’utilizzo dai rubinetti di alcune abitazioni e dalle fontanine pubbliche di Capri e in interessati e in primis Casamicciola Terme, Forio e Barano per
di una cella frigorifero che in assenza delle autorizzazioni sanitarie era de- particolare della zona di Marina Grande ha uno strano odore, urgono inter- elaborare progetti e proposte in grado di concorrere ai finanziamenti».
stinata a custodire mozzarelle, salumi ed altro. Intercettati invece dal nu- venti urgenti per verificare l’origine del fenomeno»: è quanto denuncia Co- «Occorre che unitariamente quindi, l’isola d’Ischia si muova in una
cleo radiomobile tra la statale 145 sorrentina e le strade della costiera una stanzo Simeoli, dirigente locale de “La Destra”. In un esposto presentato al direzione condivisa - continua il capogruppo - per accelerare sulle
serie di furgoni adibiti al trasporto di prodotti alimentari, latticini, pane, sindaco di Capri Ciro Lembo e inviato alla Procura di Napoli e alla Procura di bonifiche e sulla riforestazione fornendo
provenienti da Vico Equense, Sant’Antonio Abate, Massa Lubrense, Ca- Torre Annunziata, l’esponente politico chiede accertamenti a tutela della sa- risposte chiare anche sulle varietà da
soria, Sorrento, con il conseguente sequestro di mezzo quintale di pane lute dei cittadini. «Chiediamo in primis - dice Simeoli - di verificare se sia collocare in sito laddove occorra alternare
destinato alla vendita e trasportato non imbustato ed in cattivo stato di vero il problema segnalato dai cittadini e in tal caso prendere ove necessa- la vegetazione rispetto a quella incenerita.
conservazione, oltre a circa due quintali di prodotti caseari, latticini, moz- rio i dovuti provvedimenti». Del caso è stata immediatamente informata la Go- Resto a disposizione dei comuni anche per
zarelle, formaggi vari, ricotte di fresca produzione sprovvisti di etichetta- ri, la società che gestisce il servizio di erogazione idrica, che ha provveduto un dialogo con la Provincia di Napoli per
tura ed altre indicazioni utili ai fini della rintracciabilità. Denunciati nel- ad inviare alcuni operai nelle zone “incriminate”. «Dal rubinetto della mia abi- le competenze di cui all'art.19 del testo
l’occasione un 29enne, un 45enne, un 28enne di Vico Equense, un 37en- tazione - spiega un residente di via Truglio - l’acqua che fuoriesce da alme- Unico Enti Locali ma credo che una parte
ne di Sant’Antonio Abate, un 43enne di Castellammare di Stabia, un 37en- no dieci giorni ha un sapore anomalo, a tratti sembra ruggine, a tratti mar- fondamentale della problematica riguardi
ne di Massa Lubrense, un 39enne di Casoria, un 70enne di Sorrento. cio. Ieri mattina ho chiamato la Gori che ha mandato due incaricati». gc la sfera ambientale e quindi la Regione».

TORRE DEL GRECO COMITATI: INCONTRO CON IL SINDACO PIANO DI SORRENTO NESSUNA TRACCIA DI ANTONINO COPPOLA. ERA ATTESO A ROMA PER ANALISI

Strisce blu, il nuovo piano Scompare 49enne, la sua moto sul dirupo
Verso il vertice in Comune PIANO DI SORRENTO. Scomparso
nel nulla. Nessuna traccia di Anto-
TORRE DEL GRECO. Sul piede di guerra i comitati di quartiere nino Coppola, 49enne di Piano di
cittadini che si sono riuniti per discutere di una serie di Sorrento, di cui dall’alba di ieri mat-
problematiche che a breve potrebbero scatenare una nuova ondata tina non si hanno più notizie. Soffri-
di proteste in città. Dopo l’aumento dell’83% della Tarsu, la tassa va di un calcinoma alla gola ed era
sui rifiuti per cui l’Ascom cittadino ha protestato ieri con un in chemioterapia, proprio ieri si sa-
manifesto pubblico, una nuova spesa pare profilarsi all'orizzonte rebbe dovuto recare a Roma per sot-
per i cittadini. In realtà si tratta di una “vecchia conoscenza” che toporsi ad un esame clinico. Invece
mesi fa aveva scatenato il malcontento dei torresi, l'aumento delle svanisce nel nulla. Intorno alle 5,30
strisce blu. del mattino, la luce era ancora ac-
L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Ciro Borriello, cesa nella sua stanza, dopo avere
infatti, in vista della scadenza dell'attuale appalto per la gestione mostrato segni di sconforto è uscito di casa lasciando sul tavolo il telefo-
della sosta a pagamento, sta preparando un nuovo piano per no cellulare, è montato sulla sua Yamaha e si è allontanato senza dare più
Piano di Sorrento. Da sinistra: la moto abbandonata sulla strada; un momento delle ricerche
l’ampliamento dei parcheggi a pagamento. Un provvedimento già notizie. La moto è stata ritrovata sulla statale 163 in direzione Positano,
previsto a febbraio, ma poi accantonato dopo le intense proteste nel territorio di Vico Equense, esattamente al chilometro 9+500, par-
dei residenti delle zone interessate che manifestarono il loro cheggiata con cura a ridosso di un piccolo rialzo ma priva del casco. Nes- corso alpino che hanno setacciato l’intero costone che si protende per al-
dissenso con un corteo per le vie della città. I rappresentanti dei suna macchia di sangue, alcuna traccia che potesse essere un indizio. meno un chilometro dal luogo dove è stata rinvenuta la moto dello scom-
comitati, dunque, hanno stilato un documento da presentare al Al di là della carreggiata il suggestivo ma terribile dirupo che attraverso parso. Sul posto anche i familiari di Antonino Coppola ai quali è improv-
sindaco in cui ribadiscono le loro posizioni. Nei prossimi giorni gole scoscese si affaccia sul mare. Si teme il peggio, gli inquirenti so- visamente giunto intorno alle 14 e 30 un sms da parte del vescovo di Tea-
sarà fatta richiesta di un incontro urgente con il primo cittadino spettano l’estremo gesto del suicidio ma rimangono no, Arturo Aiello, già parroco della basilica di San Mi-
per cercare di scongiurare questa nuova possibile spesa per i abbottonati fino a quando non ci sarà la certezza del ri- DURANTE LE RICERCHE, INTERROTTE chele Arcangelo di Piano di Sorrento, dal testo: “Tra il
torresi. I rappresentanti dei comitati chiederanno di predisporre trovamento del corpo del 49enne che potrebbe anche IERI NEL TARDO POMERIGGIO PER muretto ed il vuoto lo ha raccolto la misericordia”. Pa-
un serio piano parcheggi e dunque la costruzione di nuove aree di essersi allontanato in un momento di confusione tra i RIPRENDERE ALL’ALBA, ERANO dre di tre figli, meccanico, molto conosciuto a Piano di
posteggio pubbliche, vista come unica, possibile soluzione per ripidi ed impervi pendii del costone roccioso. La prima PRESENTI ANCHE I FAMILIARI, AI Sorrento per essere il fratello di “Peppe 105”, titolare del
ovviare al problema. Intanto la delibera che prevede segnalazione risale alle 8 e 30 di ieri mattina alla sta- QUALI È GIUNTO UN MESSAGGIO DEL famoso studio fotografico “Foto 105” di via Bagnulo. La
l'ampliamento delle strisce blu, arriverà presto in consiglio zione dei carabinieri di Piano di Sorrento, sul posto so- VESCOVO DI TEANO, ARTURO AIELLO: sua misteriosa scomparsa ha allarmato decine di ami-
comunale. no successivamente intervenuti i militari dell’Arma di “TRA IL MURETTO ED IL VUOTO LO ci che si sono diretti sul luogo delle operazioni nel va-
Il nuovo provvedimento, prevede di estendere gli stalli a Vico Equense diretti dal maresciallo Antonio Lezzi e HA RACCOLTO LA MISERICORDIA” no tentativo di potere essere utili alle manovre di ricer-
pagamento in tutta la città, anche nelle aree a ridosso del centro coordinati dal capitano Massimo De Bari della compa- ca che si sono interrotte intorno alle 18 per il soprag-
storico e nelle zone periferiche dove attualmente si può gnia dei carabinieri di Sorrento. Immediatamente predisposte le opera- giungere del buio. Per ore i mezzi navali di carabinieri, guardia costiera
parcheggiare l’auto gratuitamente. La Litoranea rientra in questo zioni di ricerca a cui hanno partecipato i mezzi navali di carabinieri, guar- e vigili del fuoco hanno dragato i fondali della costa in zone anche molto
progetto: sul lungomare torrese, dunque, si dovrà pagare il dia costiera, vigili del fuoco, squadre di sommozzatori ed unità cinofile. profonde, senza però ottenere alcun risultato. Le operazioni di ricerca ri-
grattino anche durante i mesi invernali. Elisa Scarfogliero Ore di ricerca non hanno però dato alcun risultato con le squadre del soc- prenderanno già dall’alba di questa mattina. vinmar

Interessi correlati