Sei sulla pagina 1di 64

UNIONE EUROPEA

Fondo europeo per lintegrazione di cittadini di paesi terzi

SECONDA EDIZIONE

AZIONI INTEGRATE SUL TERRITORIO LOMBARDO PER UN SISTEMA DI FORMAZIONE PER L'ITALIANO L2 E L'EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA DEGLI ADULTI STRANIERI

IL PROGETTO

Vivere in Italia. Litaliano per il lavoro e la cittadinanza. Seconda edizione un progetto finanziato dal Ministero dellInterno con fondi FEI (Fondo Europeo per lIntegrazione dei Cittadini di Paesi Terzi) che si inserisce allinterno delle attivit che da pi di dieci anni Regione Lombardia realizza per lintegrazione socio-culturale degli adulti immigrati e delle loro famiglie Ente capofila del progetto la Regione Lombardia - D.G. Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale / D.G. Occupazione, Politiche del lavoro, Istruzione, Formazione e Cultura; i partner sono: Fondazione ISMU, Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Caritas Ambrosiana / Farsi Prossimo, Enaip Lombardia, Galdus Societ Cooperativa, Mestieri Consorzio di Cooperative Sociali, Consorzio Sociale Light e Cooperativa Progetto Integrazione. Hanno aderito al progetto le Prefetture, gli Osservatori Provinciali per limmigrazione, i CTP e Anci Lombardia. Il progetto si configura come azione di sistema per la produzione di servizi informativi e formativi diretti ai cittadini stranieri da realizzare nel periodo settembre 2012- giugno 2013.

1.1 StrUttUrA orgANiZZAtiVA


Vivere in Italia. Litaliano per il lavoro e la cittadinanza. Seconda edizione si fonda su una serie significativa di intese tra soggetti scientifici e di ricerca, enti e associazioni del territorio, scuola, formazione professionale e associazioni del privato sociale. Ha una struttura organizzativa a rete, che consente di sperimentare nuove forme di integrazione, per migliorare lerogazione dei servizi informativi e formativi allutenza straniera. Tutte le azioni sono mirate a delineare modelli di intervento innovativi, ad agevolare la circolazione di buone pratiche formative, a promuovere sul territorio lombardo un circuito integrato di educazione e istruzione degli adulti stranieri, in modo da facilitare lingresso in formazione e favorire lorientamento e ri-orientamento da un percorso allaltro. In particolare, le azioni formative si fondano su criteri di programmazione didattica condivisi tra tutti i partner, che tengono conto del livello linguistico dentrata dei destinatari dei corsi, la scolarit nel paese dorigine, la condizione sociale e lavorativa in Italia. Il progetto gestito a livello regionale attraverso un comitato direttore di cui fanno parte Regione, USR, Prefetture, Anci , OPI e da una cabina di regia, composta dai rappresentanti dei diversi partners: D.G. Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale e DG. Occupazione, Politiche del lavoro, Istruzio-

ne, Formazione e Cultura; Fondazione ISMU, Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, Enaip Lombardia, Galdus Societ Cooperativa, Caritas Ambrosiana / Farsi Prossimo, Consorzio di Cooperative Sociali Mestieri, Consorzio Sociale Light e Cooperativa Progetto Integrazione. La realizzazione delle azioni previste coordinata a livello provinciale da 12 equipe territoriali, una per ogni provincia, a cui partecipano oltre ai rappresentanti locali dei diversi partner anche i referenti degli Uffici di Prefettura, in considerazione del ruolo assegnato a questi ultimi dalla nuova normativa sullaccoglienza dei migranti e lorganizzazione dei test di lingua italiana. Questo progetto si ricollega strettamente ad un altro programma regionale Certifica il tuo italiano. La lingua per linclusione sociale, il lavoro e la cittadinanza, che fin dal 2006 la Lombardia realizza in collaborazione con lUfficio Scolastico Regionale e con i quattro enti certificatori nazionali, Universit per Stranieri di Siena, Universit di Perugia, Universit Roma 3, Societ Dante Alighieri.

1.2 CAPOFILA E PArtNer


1.2.1 Regione Lombardia - Direzione Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale e DG Occupazione, Politiche del lavoro, Istruzione, Formazione e Cultura
Regione Lombardia, capofila del progetto, collabora alla realizzazione delle attivit attraverso due sue direzioni generali la Direzione Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale e la D.G. Occupazione, Politiche del lavoro, Istruzione, Formazione e Cultura; I tre grandi ambiti di intervento della Direzione Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet sociale, che si occupa di prevenire e ridurre le condizioni di bisogno dei cittadini sono le famiglie, le fasce deboli della popolazione lombarda e la programmazione e attuazione delle politiche di conciliazione. Nel vastissimo campo della solidariet sociale, il modello di welfare lombardo punta a dare pi servizi ai cittadini, e in particolare alle persone in difficolt, attraverso una rete di assistenza che pu essere fornita sia dalle strutture pubbliche che dal privato sociale. Lobiettivo di prevenire e ridurre le condizioni di bisogno dei cittadini, e delle famiglie e delle fasce deboli della popolazione lombarda. Realizza inoltre specifici programmi sociali e sociosanitari per linfanzia, per i minori, per gli anziani e per i disabili, per gli stranieri e nelle aree delle dipendenze e dellesclusione sociale. Sul fronte del disagio pi profondo, la Direzione Generale Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet Sociale sostiene politiche per la lotta alle povert, per laccoglienza e reinserimento delle persone senza fissa dimora, coordina e programma gli interventi su tossicodipendenze e alcoolismo, si occupa di carcere e reinserimento dei detenuti, e sviluppa programmi rivolti ai nuovi immigrati, per esempio per facilitare lalfabetizzazione, laccesso ai servizi e lac-

coglienza abitativa. La D.G. Occupazione, Politiche del Lavoro, Istruzione, Formazione e Cultura interviene in diversi ambiti di intervento di questo progetto, nello specifico tratta quelli della formazione professionale, del sostegno alloccupazione e della tuTela del lavoro. Il tema della mobilit internazionale del lavoro , ad oggi, un fenomeno di portata mondiale. I metodi per affrontare le problematiche legate allimmigrazione sono diventati una priorit fondamentale per tutte le amministrazioni pubbliche. Tutto ci rappresenta anche per la Direzione Occupazione, Politiche del Lavoro, Istruzione, Formazione e Cultura, sia unopportunit che una sfida. Una delle sfide principali consiste nel comprendere come preparare i migranti a integrarsi nel nuovo Paese, facendo si che il capitale umano che essi portano dai Paesi di origine diventi parte integrante e produttiva delle comunit che li ospitano. Linclusione lavorativa dei migranti non si traduce solo un buon auspicio ma il conseguimento di questo obiettivo rappresenta un vantaggio delle economie e delle societ in cui essi vivono. Lambito della valorizzazione delle risorse umane riguarda infatti anche i cittadini stranieri che costituiscono una parte importante della forza lavoro lombarda; migliorare le loro competenze in primis quella linguistica strumento non solo di integrazione sociale ma anche un forte contributo alla coesione sociale nei luoghi in cui vivono e presupposto fondamentale per una completa inclusione lavorativa e produttiva.

1.2.2 Fondazione ISMU


La Fondazione ISMU, gi Fondazione Cariplo-ISMU dal 1991, un ente scientifico indipendente che promuove e realizza studi, ricerche e iniziative sulla societ multietnica e multiculturale, con particolare riguardo al fenomeno delle migrazioni internazionali. LISMU si presenta come una struttura di servizio, aperta alla collaborazione con le istituzioni di governo a livello nazionale ed europeo, le amministrazioni locali e periferiche, le agenzie socio-sanitarie, il mondo del volontariato e dellassociazionismo, le organizzazioni non profit, gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, i centri di ricerca scientifica e di documentazione italiani e stranieri, le biblioteche, le agenzie internazionali, le rappresentanza diplomatiche e consolari. Per la realizzazione delle proprie finalit statutarie Ismu si avvale di uno staff di ricercatori e collaboratori interni, di unequipe di esperti e consulenti provenienti dal mondo accademico, di una rete di corrispondenti esteri. La Fondazione organizzata in diversi settori: Economia e lavoro, Educazione, Famiglia e minori, Statistica, Legislazione, Sanit e Welfare, Religioni; tutti i settori svolgono attivit di ricerca, formazione, promozione di convegni e iniziative pubbliche, nonch di documentazione. Con un patrimonio di circa 10.000 titoli liberamente consultabili dai visitatori il CeDoc, Centro di documentazione, rappresenta il principale centro risorse in Italia sui temi delle migrazioni e della convivenza interetnica e interculturale.

1.2.3 Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia


LUfficio Scolastico Regionale per la Lombardia (da ora USRLo) rappresenta il sistema scolastico della Lombardia. Raccoglie 7957 scuole, di cui 5379 scuole statali e 2578 scuole paritarie. Le scuole a partire dalla scuola dellinfanzia alla secondaria di II grado svolgono la loro azione educativa e formativa per 1.160.414 alunni ed il personale docente e non docente coinvolto nella sola scuola statale di 120.603 professionalit. LUSRLo articolato in 12 uffici territoriali distribuiti nelle 12 province lombarde. Molti sono gli alunni con cittadinanza non italiana che frequentano la scuola lombarda e la Lombardia si conferma, anche per lanno scolastico 2012/13, la prima regione per maggior numero di alunni con cittadinanza non italiana: 178.256 allievi, pari al 25,2% delle presenze sul territorio nazionale. Il sistema scolastico lombardo presenta inoltre 66 Centri Territoriali Permanenti (da ora CTP). I CTP Istituiti dal Ministero della P. I. insieme ai Comitati Provinciali, tramite gli Uffici Scolastici Regionali (Ordinanza ministeriale n. 455 del 29 luglio 1997), si configurano come luoghi di lettura dei bisogni, progettazione di certificazione, di attivazione e di governo delle iniziative di istruzione e formazione in et adulta, nonch di raccolta e diffusione della documentazione. Finora, lofferta formativa dei CTP ha riguardato principalmente due tipi di interventi: i corsi di istruzione, per il conseguimento di un titolo di studio e percorsi di alfabetizzazione funzionale per materie quali linformatica, la lingua straniera e litaliano per gli stranieri. Unindagine condotta sulle agenzie formative che in Lombardia organizzano corsi di italiano per stranieri ha confermato che i CTP risultano essere tra le sedi accreditate per la certificazione linguistica quelle pi capillarmente diffuse sul territorio e con un numero di utenti elevatissimo. A seguito del DM 4 giugno 2010 lUSRLo ha siglato protocolli con tutte le Prefetture lombarde per listituzione di sedi desame per la certificazione linguistica livello A2 per i richiedenti il permesso di soggiorno Ce di lungo periodo non in possesso di altro certificato valido: i CTP sono riconosciuti soggetti accreditati, al pari dei 4 enti certificatori. Da marzo 2012 in applicazione del DPR 14 settembre 2011, n.179 sono stati siglati protocolli con le Prefetture per lo svolgimento delle sessioni di formazione civica. LUSR Lombardia ha affidato la gestione amministrativa del progetto Vivere in Italia allistituto superiore A. Lunardi di Brescia scuola tradizionalmente attenta ai processi dinclusione e alla valorizzazione degli scambi interculturali che pratica da pi di 25 anni.

1.2.4 Caritas Ambrosiana - Cooperativa Farsi Prossimo


La Caritas Ambrosiana un organismo dellArcidiocesi di Milano. Tra i suoi compiti c la promozione della riflessione culturale, la formazione e la sensibilizzazione sul tema della migrazione, nei confronti della comunit cristiana, degli enti pubblici e privati, con un approccio teso a superare la logica della mera emergenza e volto a favorire laccoglienza e lintegrazione in Italia. La Caritas Ambrosiana inoltre fornisce un servizio di ascolto, orientamento

e accompagnamento in ambito sociale, abitativo, orientamento lavorativo e tuTela legale. La Cooperativa Farsi Prossimo stata fondata nel novembre del 1993 su iniziativa della stessa Caritas per dare una risposta operativa alle varie situazioni di emergenza e povert che si presentavano nella diocesi. Le attuali aree di intervento di Farsi Prossimo hanno come principali destinatari stranieri e richiedenti asilo, donne vittime della tratta, minori e loro famiglie, situazioni di grave emarginazione, educazione ed integrazione interculturale. Lazione di Farsi Prossimo si sviluppa prevalentemente sul territorio di Milano e provincia, attraverso la gestione di servizi e interventi specializzati quali: comunit residenziali e semi-residenziali, strutture di semi-autonomia, servizi di integrazione e aggregazione sociale, servizi di counselling, servizi di orientamento territoriale, servizi socio-educativi per minori italiani e stranieri. Svolge inoltre attivit di consulenza, progettazione e formazione in convenzione con Enti Pubblici e Privati. Il Centro COME un servizio della cooperativa Farsi Prossimo, nato nel 1994 da una convenzione tra Provincia di Milano, Caritas Ambrosiana e cooperativa Farsi Prossimo per promuovere lintegrazione sociale e culturale e il benessere individuale dei bambini e dei ragazzi stranieri immigrati in Italia. Realizza progetti e interventi per favorire lincontro e il confronto tra culture, creare le condizioni nei servizi e nelle istituzioni per laccoglienza e lintegrazione dei minori stranieri e delle loro famiglie. Promuove la formazione di operatori, insegnanti, educatori e volontari attraverso la gestione di progetti ed interventi di orientamento, consulenza, formazione, ricerca, elaborazione di strumenti e materiali innovativi.

1.2.5 Enaip
Enaip opera in regione Lombardia da oltre 50 anni, oggi riconosciuta come agenzia formativa che si caratterizza per la qualit dellofferta, lampiezza e la diversificazione dei servizi formativi e al lavoro erogati, la dinamicit nelladeguare le modalit organizzative ai cambiamenti degli scenari ed infine per la capacit di sostenere le persone e le imprese sia in tempi di crisi che di crescita, avendo a cuore lo sviluppo e la valorizzazione delle risorse umane e del capitale sociale. Enaip Lombardia opera in una logica di integrazione dei servizi, per dare risposte plurime ai bisogni dei giovani, dei lavoratori e dei cittadini allinterno di reti territoriali di partnership e di collaborazioni. La dimensione regionale, le connessioni nazionali ed internazionali e la capillare presenza sul territorio regionale mettono Enaip Lombardia in condizione di mantenere da un lato uno sguardo generale e dallaltro di intervenire attivamente nei territori locali per rispondere ai bisogni professionali delle persone ed alle domande di formazione espresse dai mercati del lavoro locale; per supportare la crescita delleconomia territoriale e degli operatori economici locali; per sviluppare i principi dellinclusione sociale, della responsabilit e della solidariet, soprattutto verso chi maggiormente esposto ai rischi di emarginazione e di marginalit sociale; per favorire e

partecipare allo sviluppo del terzo settore, sostenendo il ruolo dellimprenditorialit sociale, della cooperazione e dellassociazionismo.

1.2.6 Galdus Societ Cooperativa


La Cooperativa nasce a Milano nel 1990 e, ad oggi, attiva sul territorio lombardo con quattro sedi operative: due a Milano, una a Cremona e una a Zelo Buon Persico (LO). costituita da un gruppo di professionisti della formazione che elabora e realizza progetti di formazione professionale, orientamento e inserimento occupazionale. Galdus offre molteplici attivit e servizi, tra cui: 1. Formazione per aziende e privati: formazione e aggiornamento per il personale attraverso corsi brevi e modulari. In particolare svolge formazione per soggetti in condizione di disagio e/o difficolt, quali carcerati, stranieri, disoccupati. La formazione si svolge secondo le modalit e gli approcci pi disparati: in aula, a distanza, sul campo. Galdus eroga infatti corsi in modalit e-learning appoggiandosi ad una piattaforma interattiva tecnologicamente avanzata e specifica per la formazione a distanza che consente la fruizione dei contenuti didattici secondo modalit differenti. 2. Centro per il Lavoro (centro EASY) : un punto di incontro tra persone e aziende, in grado di offrire informazioni, orientamento e sostegno alle persone in cerca di lavoro e formazione, nonch supporto alle aziende fornendo servizi di preselezione, finalizzati ad offrire i pi svariati profili per le pi diverse esigenze aziendali. Centro di Formazione Professionale accreditato presso Regione Lombardia, rivolto a giovani in diritto dovere, che intendono apprendere un mestiere, formarsi competenze e abilit professionali, ma anche conoscenze culturali nei settori della ristorazione, edilizio, elettrico, elettronico, orafo e nei servizi di impresa. Le attivit di ricerca e le pubblicazioni completano il quadro delle attivit istituzionali. I progetti di rete a carattere innovativo - sia nazionali che internazionali- sono finalizzati allintegrazione ed allo sviluppo di nuove culture sociali e consentono di cogliere ed accogliere la flessibilit e i mutamenti del contesto attuale per trasformali in opportunit di cambiamento.

1.2.7-8 Consorzio Mestieri e Consorzio Sociale Light


Il Consorzio Mestieri unAgenzia per il Lavoro non profit autorizzata dal Ministero del Lavoro per lo svolgimento di servizi di intermediazione, ricerca e selezione e supporto alla ricollocazione. Mestieri eroga servizi tipici dellagenzia per il lavoro (orientamento, reclutamento, matching, selezione, outplacement, ecc.) con una declinazione orientata agli aspetti pi sociali del funzionamento del mercato del lavoro: in questa prospettiva promuove le proprie iniziative sia nellambito di processi di inclusione di lavoratori anche portatori di

specifiche debolezze, sia a favore dello sviluppo sostenibile delle aziende e cooperative nei territori in cui opera. Il Consorzio Sociale Light nasce nel maggio del 1998 dalliniziativa di un gruppo di Cooperative sociali della Lombardia, per lesigenza primaria di non operare isolatamente ma come parte di un sistema organizzato. Il Consorzio si pone pertanto come struttura di rete attraverso la quale realizzare iniziative di comunicazione, progettazione e gestione dei servizi. In proprio o mediante le sue associate gestisce servizi socio-assistenziali, socio-sanitari educativi, riabilitativi e di inserimento lavorativo. Oggi il consorzio conta 22 cooperative allinterno delle quali sono occupati pi di 3.000 impiegati tra i quali operatori sociali, educatori, mediatori culturali e figure amministrative per la gestione giornaliera delle attivit. Il Consorzio ha dunque competenze specifiche sia in materia di inclusione sociale (integrazione degli stranieri), sia n materia di attuazione e gestione di progetti e finanziamenti regionali, nazionali ed europei.

1.2.9 La cooperativa PROGETTO INTEGRAZIONE


La cooperativa nasce nel 1991, riunendo un gruppo di operatori e ricercatori da anni impegnati sulle problematiche dellimmigrazione straniera. Da allora, conduce unattivit a vasto raggio, tesa a sperimentare metodologie di intervento innovative per favorire lintegrazione sociale e culturale degli immigrati e rifugiati e realizza servizi in grado di rispondere ai cambiamenti sociali e culturali legati allimmigrazione. Lo staff di Progetto Integrazione formato da un gruppo multiculturale e multidisciplinare di autoctoni e immigrati: mediatori linguistico culturali, educatori, facilitatori linguistici, esperti nel campo delle problematiche migratorie. Con sede a Milano, opera nel territorio della Regione Lombardia, in convenzione con questa istituzione e con gli enti locali, nellorganizzazione e nella conduzione di interventi e servizi in ambito scolastico e della formazione nonch nella gestione di sporTelli informativi e di orientamento per immigrati.

AZIONI FORMATIVE E SERVIZI DI SUPPORTO

2.1 Corsi di itAliANo L2 e cittAdiNANZA


Lattivazione di 170 corsi e 272 moduli di italiano L2 e cittadinanza e le 480 sessioni di formazione civica in collaborazione con le Prefetture di tutta la Lombardia costituiscono il nucleo centrale del progetto. I corsi compongono unofferta formativa di lingua e cittadinanza varia, in quanto sono di diversa durata, si rivolgono ad utenze specifiche, si realizzano in ambiti territoriali meno serviti e si basano sulla collaborazione tra scuola, formazione professionale e terzo settore. Nel cap. 3 di questa guida possibile trovare tutte le sedi dei corsi attivati in Lombardia. AllUfficio Scolastico Regionale per la Lombardia affidata la realizzazione di 480 sessioni di formazione civica, 63 corsi di italiano L2 livello A1, della durata di 100 ore, 63 corsi di italiano L2 livello A2, della durata di 80 ore, 130 moduli di 20 ore per attivit di orientamento e/o potenziamento linguistico. I corsi si svolgono presso i Centri Territoriali Permanenti di istruzione degli adulti (CTP). Obiettivo principale quello di potenziare lofferta formativa dei centri indirizzata ai cittadini stranieri di pi recente immigrazione con competenze linguistiche iniziali e comunque non ancora riconducibili al livello A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCERL). Bisogna ricordare che il livello A2 quello indicato per il superamento del test di italiano da parte dei richiedenti il permesso Ce di lungo periodo ed il livello previsto per i nuovi ingressi dal recente accordo dintegrazione, presentato pi diffusamente nel paragrafo 4.2. Nellambito di questa offerta formativa prevista la sperimentazione di moduli di italiano L2 funzionali allacquisizione delle conoscenze di base delle norme che regolano la vita del cittadino e la convivenza civile nel nostro paese. Le conoscenze essenziali, cos come indicato dallo stesso accordo di integrazione, riguardano lorganizzazione dello stato, i diritti e doveri di cittadinanza, la casa, il lavoro, la scuola, la salute e lassistenza sociale. Pertanto i moduli di italiano L2 e cittadinanza costituiscono una prima risposta alle esigenze di informazione e conoscenza pi urgenti di persone che da sole o con le loro famiglie si trovano a vivere e lavorare in un paese straniero e hanno bisogno di sapere che cosa fare per iscrivere i figli a scuola o per scegliere il medico di base oppure che cosa serve per prendere in affitto una casa. Le 480 sessioni di formazione civica da 5 ore previste in ottemperanza allAccordo di integrazione

vengono realizzate in tutte le 12 Provincie Lombarde in collaborazione con le Prefetture. Gli interventi prevedono la presenza di un docente e di un mediatore linguistico e lutilizzo di materiali specifici per laccoglienza oltre al video fornito dal ministero. In aggiunta ai corsi indicati, lUSR Lombardia promuove attraverso il coinvolgimento dei docenti dei CTP la supervisione dei corsi di italiano L2 livello A2 promossi da ENAIP, partner del progetto. Alla Caritas Ambrosiana, attraverso le Caritas diocesane e le cooperative del suo circuito, affidata la realizzazione di 29 percorsi modulari di formazione linguistica propedeutici al livello A1 del QCER della durata di 100 ore, rivolti a immigrati/e con nessuna o bassa scolarit, analfabeti/e o con alfabetizzazione in lingue non neolatine. Visti i bisogni specifici dellutenza coinvolta, allinterno dei corsi prevista la figura del mediatore linguistico-culturale a supporto dellapprendimento e della comunicazione. Tra i corsi in programma, prevista la messa a punto di 15 percorsi rivolti a donne con bambini, con lindividuazione di supporti di accessibilit, quali spazi di cura dei piccoli e servizio di babysitting svolto da educatrici, in modo da garantire la frequenza delle madri. Alla Fondazione Enaip affidata lattivazione dei seguenti percorsi distribuiti sul territorio regionale presso le sedi accreditate: 1. Italiano L2 ed educazione civica di livello A1 per costruire la cittadinanza attraverso i fondamenti della lingua italiana (100 ore) favorendo la comprensione del lessico degli aspetti di vita quotidiana, del lavoro e della cittadinanza attiva (5 edizioni) 2. Italiano L2 ed educazione civica di livello A2: per costruire la cittadinanza attraverso lapprendimento della lingua italiana di base (80 ore) favorendo la comprensione del lessico degli aspetti di vita quotidiana, del lavoro e della cittadinanza attiva (10 edizioni) 3. Modulo propedeutico, orientamento, valutazione competenze - (20 ore): il modulo prevede il seguente percorso:Servizi informativi e informazione orientativa - somministrazione test di ingresso valutazione e restituzione del test di ingresso preliminare ammissione al percorso o informazioni di orientamento sul territorio (25 edizioni) 4. Moduli di Italiano L2 ed educazione civica di livello A1 e A2 (20 ore cumulabili): i percorsi attivabili prevedono una struttura flessibile e diversificata sulla base dei diversi bisogni evidenziati dai gruppi costituiti, favorendo lerogazione di corsi sequenziali di approfondimento e/o di recupero. Si configurano come mattoncini integrati o integrabili che esplorano i diversi aspetti dellapprendimento della lingua italiana favorendo la comprensione del lessico degli aspetti di vita quotidiana, del lavoro e della cittadinanza attiva. (75 edizioni)

5. Modulo di orientamento al lavoro (15 ore): il modulo prevede il seguente percorso: analisi delle esperienze formative, professionali e sociali, per individuare le competenze e gli elementi valorizzabili, definizione di un piano di sviluppo professionale, acquisizione di competenze e capacit utili a promuoversi attivamente nel mondo del lavoro, elaborazione/aggiornamento del CV in formato europeo (26 edizioni ). Alla Galdus Societ Cooperativa stata affidata la realizzazione di 42 moduli di diversa tipologia : 1. Percorsi propedeutici per stranieri di Paesi Terzi, quali momenti importanti di accoglienza e verifica della competenze/conoscenze linguistiche in ingresso ed in uscita dai percorsi formativi, nonch fondamentali per il trasferimento di specifiche informazioni legate alla normativa vigente e ai servizi del territorio. 2. Corsi di lingua per stranieri di Paesi Terzi rivolti ad occupati e, nelle sedi di Milano e Cremona, anche per disoccupati (corsi modulari da 40 o 60 ore).Per facilitare lapprendimento linguistico pi funzionale possibile alla quotidianit lavorativa, i corsi di italiano sono centrati sui glossari specifici del settore dimpiego e la sicurezza sul luogo di lavoro, ma sono anche arricchiti da elementi conoscitivi sulla cittadinanza 3. Corsi di sicurezza sul lavoro (8 ore) nei comuni di Milano, Cremona, Monza e Brianza. 4. Moduli di lingua italiana per stranieri di Paesi Terzi nei carceri dei comuni di Milano, Monza e Brianza ( 40 / 60 ore). 5. Attivit di supporto allinserimento lavorativo presso il Centro EASY (sede di Milano Viale Toscana,21): ricerca attiva al lavoro (attivit di gruppo e/o individuale) e scouting, orientamento formativo/lavorativo.

2.2 SerViZi di fAcilitAZioNe Ai corsi


I Consorzi Light e Mestieri forniranno , allinterno del progetto, due servizi di facilitazione ai corsi.

Servizio di babysitteraggio
Questo si rivolger soprattutto alle donne straniere e si strutturer come uno spazio parallelo ai corsi di formazione programmati allinterno del quale i figli delle donne ad essi partecipanti, potranno godere di momenti ludico/educativi con la costante presenza di educatori in grado di valorizzare le diversit ed i punti di forza di ciascuno e di facilitare le relazioni. Il

10

servizio di babysitteraggio sar offerto esclusivamente nelle sedi dove si render necessario per la presenza di genitori con bambini piccoli.

Servizio di mediazione culturale e linguistica


Questo servizio si rivolger ai partecipanti ai corsi di educazione civica e mirer sia a promuovere leffettiva fruizione dei corsi (con particolare attenzione a coloro che presenteranno difficolt specifiche) sia a risolvere eventuali altre necessit di facilitazione linguistica, accesso informativo, primo orientamento a servizi di base che dovessero emergere nel corso della relazione con i partecipanti. Il servizio prevede la presenza in loco di mediatori linguistico/culturali, in grado di interagire con persone di diversa provenienza. Il servizio di mediazione sar attivato nelle sedi dove si svolgeranno i corsi brevi di formazione civica in collaborazione con le Prefetture e, su richiesta, in alcune sedi dei corsi di lingua A1 e A2.

2.3 SporTello INformAtiVo TelefoNico


La Cooperativa Progetto Integrazione attiver durante tutto il periodo di realizzazione delle attivit progettuali uno SporTello Informativo Telefonico , gratuito, operante da luned a venerd. Chiamando il numero verde 800.513.340 risponde un mediatore culturale madrelingua che fornisce informazioni su: accordo dintegrazione e corsi brevi di formazione civica test di lingua A2 per il permesso di lungo soggiorno corsi di lingua italiana, ed.civica e orientamento al lavoro offerti dai partner del Progetto Vivere in Italia corsi finalizzati alla certificazione CILS, valida anche per il permesso di lungo soggiorno (Progetto Certifica il tuo italiano) procedure di riconoscimento dei titoli di studio conseguiti allestero altre indicazioni utili a chi soggiorna sul territorio italiano.

11

La distribuzione delle lingue nellarco della settimana: luned 14.00-17.00 italiano inglese tagalog (per i cittadini provenienti dalle Filippine) 14.00-17.00 italiano, urdu (per i cittadini provenienti dal Pakistan) 10.00-13.00 italiano, arabo e francese 14.00-17.00 italiano, cinese 14.00-17.00 italiano, rumeno (per i cittadini provenienti dalla Moldavia) 14.00-17.00 italiano, spagnolo

marted mercoled gioved venerd

Il servizio pu essere contattato anche: via email: info@Telefonomondo.it fax: 02.67574334 in modo da facilitare le consulenze fuori degli orari stabiliti e offrire la possibilit di integrare le informazioni fornite con modulistica e altro materiale utile.

2.4 FormAZioNe e AggiorNAmeNto doceNti


Il piano di aggiornamento e formazione curato dal Settore Educazione della Fondazione Ismu ed indirizzato a docenti e volontari impegnati a livello didattico nei corsi di Italiano L2. Ove i numeri lo consentano, le attivit di formazione sono aperte anche alla partecipazione di insegnanti e operatori esterni al progetto ma impegnati nelleducazione degli adulti sempre nellottica di favorire limplementazione a livello territoriale del patrimonio di competenze professionali specifiche. Il piano si articola in percorsi diversificati per finalit, contenuti e durata in considerazione del fatto che si rivolge a docenti, formatori e volontari, che operano in contesti educativi diversi e con unutenza di riferimento a sua volta diversificata per motivazione allo studio, nazionalit, lingua, livello di scolarizzazione pregressa, anzianit di arrivo e condizione socio-lavorativa in Italia. In considerazione di questa complessit e dei diversi gradi di competenza professionale in gioco, il piano di formazione si articola nelle proposte di seguito elencate.

12

2.4.1 Piano di formazione specialistica


Insegnare Italiano L2 in gruppi plurilingue richiede una solida professionalit, fatta di conoscenze in campo glottodidattico, capacit di dialogo e confronto culturale. Tale specializzazione costituisce requisito indispensabile per un buon insegnamento della lingua a stranieri adulti che hanno bisogno di acquisire in modo efficace e duraturo le competenze linguistiche necessarie per partecipare alla vita sociale e lavorativa del paese. A questo scopo in questa edizione del progetto sono previsti 12 corsi di glottodidattica della durata di 30 ore ciascuno, riconosciuti dallUniversit per Stranieri di Siena come preparazione allesame di certificazione Ditals (Didattica dellitaliano lingua straniera) in tutte le province Lombarde. I corsi saranno organizzati in collaborazione con l Universit di Siena, il CIS di Bergamo, Promoitals della Statale di Milano, il Centro linguistico dellUniversit Cattolica di Milano e Brescia, lIISS Frisi di Milano. Per il sistema di istruzione e formazione cos come per i docenti interessati i corsi rappresentano una sorta dinvestimento per il futuro, perch garantiscono lo sviluppo di una professionalit docente specializzata nellinsegnamento dellitaliano a stranieri.

2.4.2 Accompagnamento pedagogico


4 incontri per provincia indirizzati ai docenti/volontari dei corsi A1/A2 per lavvio, il monitoraggio e il sostegno in itinere alla programmazione didattica (tot 48) 6 incontri a Milano specificatamente rivolti ai docenti dei 29 corsi Caritas per analfabeti

2.4.3 Laboratori specifici sulla prima alfabetizzazione (10 incontri in totale). 2.4.4 Seminario regionale sullapprendimento reciproco in ambito familiare
Evento a cura del Centro Come in collaborazione con la Fondazione Ismu.

2.4.5 Seminario regionale sulluso della multimedialit nellinsegnamento dellitaliano


Evento a cura del Centro Come in collaborazione con la Fondazione Ismu.

2.4.6 Laboratori di approfondimento


Sono previsti 4 incontri in totale sui temi trattati nei seminari.

2.4.7 SporTello di consulenza pedagogica per via Telematica


Lo sporTello gestito dagli esperti del Settore Educazione della Fondazione ISMU.

13

2.5 ProdUZIONE dI MATERIALI


Costituisce parte integrante del progetto lofferta di materiali da mettere a disposizione sia dei docenti che degli utenti, in modo che gli insegnanti possano avvalersi di strumenti appositamente studiati per le attivit in programma e i corsisti, singolarmente o in gruppo, possano esercitare e verificare le proprie conoscenze. In questa edizione prevista la ristampa dei materiali prodotti nella prima edizione e la produzione di nuovi materiali.

2.5.1 n 1000 copie ESERCIZI DI ITALIANO A2. I consigli e le prove per superare il test (ristampa)
Oltre alle informazioni sul test ditaliano, la pubblicazione presenta un eserciziario, utile sia per mettere alla prova la conoscenza della lingua italiana che per preparare lesame. Le proposte di lavoro si basano sulle indicazioni ministeriali riguardanti i test e si compone di due elementi: un volume cartaceo di 20 schede tipo, utilizzabile per la simulazione della prova di esame, corredato da strumenti autocorrettivi; un CD con le prove di ascolto relative a ciascuna scheda.

2.5.2 n 100 copie Kit CITTADINI IN GIOCO (ristampa). In collaborazione con


la casa editrice Carthusia stato realizzato il kit didattico Cittadini in gioco per fissare, sviluppare e/o verificare in maniera ludica le conoscenze di base relative alla partecipazione alla vita sociale, culturale e lavorativa in Italia. Il kit si compone di una scatola/plancia di gioco, 60 carte da gioco, segnalini, volumetti di educazione alla cittadinanza per gli utenti e una guida per linsegnante. In questa edizione oltre alle copie complete del Kit verranno stampati 20.000 volumetti di educazione alla cittadinanza da utilizzarsi anche separatamente in particolare nei 480 corsi di formazione civica.

2.5.3 n 1000 quaderni Percorsi tematici per leducazione alla cittadinanza a cura della Fondazione Ismu (nuova produzione). 2.5.4 n 700 guide didattiche per gli insegnanti impegnati nella prima alfabetizzazione a cura del centro Come (nuova produzione). 2.5.5 Potenziamento della sezione test on line per lautovalutazione delle
competenze di italiano A2 ed educazione alla cittadinanza della piattaforma e-learning Parliamoci Chiaro disponibile sul sito http://www.ismu.org/parliamocichiaro

14

INFORMAZIONI

3.1 iNformAZioNe e pUBBliciZZAZioNe


La presente brochure viene realizzata per essere diffusa capillarmente sul territorio attraverso lestesa struttura della rete, che coinvolge gli enti locali e molti altri attori del territorio, impegnati a sostenere la circolazione delle informazioni relative alle azioni di progetto. La sua diffusione capillare assicurata dalla collaborazione degli enti partner, delle equipe territoriali, degli Osservatori Provinciali, delle Prefetture e di ANCI Lombardia, cui stato affidato il compito prioritario di trasmettere le informazioni a tutti i Comuni lombardi. Il progetto si avvale, inoltre, di un sito web www.vivereinitalia.eu, su cui vengono pubblicate tutte le informazioni utili per accedere ai corsi, ma anche gli strumenti organizzativi di sistema e i materiali didattici per i docenti, liberamente scaricabili.

3.1.1 Elenco Sedi Corsi Italiano L2 Sedi Caritas


Bergamo (BG) Associazione Ruah Via Gavazzeni Tel. 035/4598139 scuolaitaliano@cooperativaruah.it Brescia (BS) Parrocchia S. Giovanni Evangelista In Contrada San Giovanni,12 Tel. 333/7314599 michele@scalabrini.net Brescia (BS) Parrocchia S.Alessandro Via Moretto,75 Tel. 333/7314599 michele@ scalabrini.net Como (CO) Parrocchia S. Orsola Viale Lecco, 125 toscano.lucia@hotmail.it Monza (MB) Scuola Primaria Via Luca Della Robbia Tel. 335/8787008 famiglieinsieme@novomillennio.it Monza (MB) Scuola Primaria Via Zara Tel. 335/8787008 famiglieinsieme@novomillennio.it Monza (MB) Padri Barnabiti Vicolo Carrobiolo,6 famiglieinsieme@novomillennio.it Milano (MI) Cooperativa Farsi Prossimo La Casa Di Tutti I Colori Via Mancinelli, 10 Tel. 02/26117146 r.siboni@farsiprossimo.it Milano (MI) Cooperativa Farsi Prossimo San Martino Via Fusinato,7 gaiarouge@libero.it angelo.barone78@libero.it Milano (MI)Centro Poliedro, Pzza Villapizzone 12 gaiarouge@libero.it

15

Seggiano di Pioltello (MI), Via del Santuario,4 Tel. 334/1124548 d.comito@farsiprossimo.it Rho (MI) Via Madonna,67 Tel. 02/93180880 senzafrontiere@coopintrecci.it Mantova (MN) Parrocchia S. Pio X Via Don Sturzo Tel. 339/2221488 saccanisandro@hotmail.com Pavia (PV) Via XX Settembre, 38/B robycigo@hotmail.it Vigevano (PV) Casa della Diakonia C.so Torino, 36B/B Tel. 0381/325000 segreteria@caritasvigevano.it

Sedi Enaip
Bergamo (BG) Via S. Bernardino, 139/V Tel. 035/323284 bergamo@enaip.lombardia.it Romano Di Lombardia (BG) Vicolo San Giorgio, 12 Tel. 0363/910547 (corsi anche a Antegnate) romano@enaip.lombardia.it Dalmine (BG) Via FraTelli Chiesa, 3 Tel. 035/378511 dalmine@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche a Cologno al Serio) Lovere (BG) Via G.Oprandi, 1 Tel. 035/962688 lovere@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche nel comune di Albino) Botticino (BS) Via Panoramica, 42 Tel. 030/2191122 botticino@enaip.lombardia.it (corsi previsti nei comuni di Pisogne Chiari Calvisano Verolanuova) Cant (CO) Via Xi Febbraio, 8 Tel. 031/716128 cantu@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche a Cermenate) Como (CO) Via Dante, 127 Tel. 031/302075 como@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche nei comuni di Olgiate Comasco e Albese con Cassano) Cremona (CR) Via Piazzale Luzzara, 1 Tel. 0372/37848 cremona@enaip.lombardia. it (corsi previsti anche a Crema e Gavardo) Lecco (LC) Via Caduti Lecchesi A Fossoli, 29 Tel. 0341/361526 lecco@enaip.lombardia.it Vimercate (MB) Via Dozio, 5/7 Tel. 039/669294 vimercate@enaip.lombardia.it Milano (MI) Via Dei Giacinti, 31 Tel. 02/41290053 migiacinti@enaip.lombardia.it Pioltello (MI) Via Alla Stazione, 22 Tel. 02/92166617 92165634 pioltello@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche a Cesano Boscone) Melzo (MI) Via San Rocco, 3 Tel. 02/95711812 9573986 melzo@enaip.lombardia.it Mantova (MN) Via Bellonci, 1 Tel. 0376/323914 mantova@enaip.lombardia.it (corsi previsti anche a Suzzara) Pavia (PV) Viale Cesare Battisti 104 Tel. 0382/26044 pavia@enaip.lombardia.it Vigevano (PV) Corso Milano, 4 Tel. 0381/70707 vigevano@enaip.lombardia.it

16

Morbegno (SO) Via Credaro, 24 Tel. 0342/615692 morbegno@enaip.lombardia.it Varese (VA) Via Uberti, 44 Tel.0332/802811 varese@enaip.lombardia.it Busto Arsizio (VA) Viale STelvio, 143 Tel. 0331/372111 681778 busto@enaip.lombardia.it

Sedi Galdus
Milano (MI) via Pompeo Leoni, 2 20141 Tel. 02/49516000 fax 02/49516279 Cremona (CR) via Bergamo, 11 26100 Tel. 0372/027201 fax 0372/027200

Sedi USR
Bergamo (BG) Via Ozanam, 27 Tel. 035/319416 info@istitutopesenti.it Bergamo (BG) Via Tasso, 14 Tel. 035/232589 info@istitutodonadoni.it Albano (BG) Via Dante 5 Tel. 035/4521767 segreteriaeda@icalbano.it Costa Volpino (BG) Via Aldo Moro, 2 Tel. 035/970457 scuolecostavolpino@libero.it Ponte San Pietro (BG) Via Piave Tel. 035/611196 Treviglio (BG)via Senator Colleoni 2 Tel. 036349713 Villongo (BG) Via Volta Tel. 035/927200 segreteria.icv@alice.it Brescia (BS) Via G. Galilei, 46 Tel. 030/304954 centro.territoriale@scuolafoscolo.brescia.it Brescia (BS) Traversa XII, 21 Vill. Sereno Tel. 030/3540153 bsic815003@istruzione.it Bagnolo M. (BS) V.Le Europa, 15 Tel. 030/821272 info@bagnoloscuole.it Calcinato (BS) V. Arnaldo, 64 Tel .030/963134 ctpcalcinato@provincia.brescia.it Chiari (BS) V. Roccafranca 7/B Tel. 030/711217 segreteria.ictoscanini@scuolechiari.it Gavardo (BS) V. Dossolo, 41 Tel. 0365/31166 bsic87400v@istruzione.it Lumezzane (BS) V. Montini, 100 Tel. 030/827300 icbachelet@provincia.brescia.it Sale Marasino (BS) V. G. Mazzini, 28 Tel. 030/986414 smsale@globalnet.it Como (CO) Via Gramsci,6 Tel. 031/267504 comocentro@tiscali.it Cant (CO) Via Pitagora, 12 Tel. 031/730850 infoctpcantu@ambito5.eu Olgiate Comasco (CO) P.Zza Volta 4 Tel. 031/944033 coic80700a@istruzione.it Menaggio (CO) Via Lusardi, 7 Tel. 344/32327 coic85000l@istruzione.it Cremona (CR) Via Gioconda, 1 Tel. 0372/21458 edacremona@libero.it Casalmaggiore (CR) Via Roma, 27 Tel. 0375/42554 Crema (CR) Via Rampazzini Tel. 0373/202898 centroeda@gmail.com Lecco (LC) Via Grandi, 35 Tel. 0341/420154 eda@stoppanirisorse.org Lodi (LO) Via Salvemini 1 Tel. 0371/30657 info@scuoladonmilani.it

17

Codogno (LO) Via Cavour, 24 Tel. 0377/32216 segreteria@scuolaognissanti.eu SantAngelo (LO) Via Bracchi, 1 Tel. 0371/90591 lomm01600n@istruzione.it Monza (MB) Via San Martino 4 Tel. 039/2315708 ctpedamonza@tiscali.it Arcore (MB) Via Edison, 17 Tel. 039/617172 039/617172 Desio (MB) P.zza Nenni Tel. 0362/392316 segreteria@icpratidesio.it Limbiate (MB) Via L. Da Vinci 73 Tel. 02/99055908 ctplimbiate@rcm.inet.it Milano (MI) Via Maffucci,60 20158 Tel. 02/88447160 mimm0ad00a@istruzione.it dsmaffucci@tin.it Milano (MI) Via Russo, 27 20127 Tel. 02/2847034 miic8dt009@istruzione.it ddmirusso@rcm.inet.it Milano (MI) Viale Mugello, 5 Tel. 02/7384935 miic8dx00l@istruzione.it Milano (MI) Via Heine, 2 20141 Tel. 02/8463147 miic80900t@istruzione.it Milano (MI) Via Console Marcello, 9 20156 Tel. 02/39256945 miic8d200d@istruzione.it Milano (MI) Via Polesine,12 20139 Tel.02/5395326 miic823004@istruzione.it Milano (MI) IC Cavalieri Via Anco Marzio, 9 Milano Tel. 02/48517129 fax 02/48515330 ctpcavalieri@yahoo.it Corsico (MI) Via Don Tornaghi, 4 Succursale Tel. 02/4402256 Cinisello Balsamo (MI) P.zza Costa,23 20092 Tel. 02/6121691 miic8ap009@istruzione.it Legnano (MI) Via Santa Teresa, 30 20025 Tel. 0331/427611 miic852004@istruzione.it Magenta (MI) Via F.lli Caprotti, 4 Tel.: 02/ 97 29 34 36 MIMM65200A@pec.istruzione.it Pioltello (MI) Via Bizet 3 Tel. 02/ 92592042ctp58limito@yahoo.it Rho (MI) Via Pom 25, Tel 02932094222 ctp.rho@libero.it Rozzano (MI) V.Le Liguria 20089 Tel.02/57501074 mimm661005@istruzione.it San Giuliano Milanese (MI) Via Giovanni XXIII,18 20089 Tel. 02/9846156 miic89300a@istruzione.it Sesto San Giovanni (MI) Via F. Cavallotti, 88 Tel. 02/365831 miic8a5005@istruzione.it Trezzano (MI) Via Concordia 2/4 Tel. 02/48402046 02/4456800 segreteria@iscfranceschi.191.it Mantova (MN) Via Conciliazione,75 Tel. 0376/368829 bertazzolo@comune.mantova.it Castelgoffredo (MN) Via Montegrappa Tel. 0376/770130 elecaste@mynet.it Viadana (MN) Via Sanfelice, 8 Tel. 0375/781792 mniS00700v@istruzione.it Quistello (MN) Via Salvador Allende,7 Tel. 0376/618926 mnic821001@istruzione.it

18

Pavia (PV) Via Abbiategrasso, 38 Tel. 0382/22619 viavolta@tin.it Voghera (PV) Via Dante 3 Tel. 0383/366627 pvmm10100v@istruzione.it Mortara (PV) Viale Dante 1 Tel. 0384/98158 pvmm10400a@istruzione.it Vigevano (PV) Via Valletta Fogliano N. 59 Tel. 0381/75513 fivalvo@tin.it Sondrio (SO) Via Diego Gianoli 16 Tel. 0342/510868 somm02000l@istruzione.it Delebio (SO) Via S. Giovanni Bosco, 5 Tel. 0342/685262 dididel@tiscalinet.it Varese (VA) Via Zucchi, 3 Tel. 0332/312065 vais01700v@istruzione.it Busto Arsizio (VA) Via STelvio, 173 Tel. 0331/372011 itctosi@itctosi.va.it Cassano Magnago (VA) Via Galvani 10 Tel. 0331/201464 vaic86700q@istruzione.it Gavirate (VA) Via Dei Gelsomini Tel. 0332/745525 vais01200q@istruzione.it Gallarate (VA) Via Matteotti 3 Tel. 0331/774605 vais023006@istruzione.it Saronno (VA) Via Carso 10 Tel. 02/96703088 vatf020006@istruzione.it Tradate (VA) Via Gramsci 1 Tel. 0331/842371 vais02600n@istruzione.it

19

NORMATIVA

4.1 DM 4 GiUgNo 2010: PERMESSO dI SOGGIORNO CE di LUNGO PERIODO


Il permesso di soggiorno Ce di lungo periodo sostituisce fin dal 2007 la carta di soggiorno per cittadini stranieri; si tratta di un permesso a tempo indeterminato e quindi non scade. valido come documento di identificazione personale per 5 anni (successivamente il titolare pu chiederne il rinnovo fornendo soltanto nuove fotografie). Pu essere richiesto solo da chi ha un permesso di soggiorno da almeno 5 anni. La domanda va presentata presso gli uffici postali, compilando gli appositi moduli. Per avere altri chiarimenti e assistenza possibile rivolgersi ai Comuni e ai Patronati. Pu chiedere il permesso di soggiorno Ce di lungo periodo la persona che: 1. ha un permesso di soggiorno e vive regolarmente in Italia da almeno 5 anni; 2. ha un reddito non inferiore a 5.577, 0 per lanno 2012; 3. abita in una casa idonea ( idoneit alloggiativa rilasciata dal comune o igienico sanitaria rilasciata dallAsl); 4. pu dimostrare una conoscenza della lingua italiana di livello A2.

ATTENZIONE

Il cittadino straniero pu chiedere questo permesso anche per i suoi familiari, seguendo le stesse regole del ricongiungimento familiare. In questo caso, per, deve avere un reddito pi alto, infatti il reddito minimo aumenta di 2.712,450 per ogni familiare e l idoneit alloggiativa (casa) rilasciata dal Comune o dalla ASL deve considerare il numero dei familiari. NON valgono i permessi di breve durata e i permessi per motivi di studio, formazione professionale, motivi umanitari, protezione temporanea o asilo. NON si deve essere stati allestero per pi di 6 mesi consecutivi o per pi di 10 mesi durante i cinque anni di stabilit in Italia richiesti. Fanno eccezione gli obblighi militari o gravi e documentati problemi di salute o di famiglia. Il permesso NON viene rilasciato allo straniero considerato un pericolo per lordine pubblico e per la sicurezza pubblica (requisito negativo).

4.1.1 Come dimostrare la conoscenza della lingua italiana

20

In base al decreto del 4 giugno 2010 Il cittadino straniero che deve sostenere il test di lingua italiana (livello A2) deve seguire questo iter: a) presentare la sua domanda on line; b) aspettare la risposta scritta della prefettura, che deve rispondere entro 60 giorni; c) ricevere la lettera della prefettura con la data e la sede del test di lingua italiana .

ATTENZIONE

Nella domanda indicare con precisione nome e cognome, indirizzo civico completo di codice postale. Se si sbaglia c il rischio di non ricevere la lettera di convocazione e di perdere perdere lesame. I test si svolgono presso i CTP (Centro Territoriale Permanente per listruzione degli adulti). Per altre informazioni chiedere al CTP pi vicino (elenco sedi cap. 3).

Non devono fare il test


I minori di anni 14 anni; l e persone con gravi patologie o handicap, attestati da certificato rilasciato dallASL (Azienda Sanitaria locale); l e persone in possesso di un titolo non inferiore al livello A2 del Quadro Comune Europeo. I titoli per essere validi devono essere rilasciati da uno degli enti certificatori riconosciuti a livello nazionale (Universit per Stranieri di Siena, Universit di Perugia, Universit di Roma 3, Societ Dante Alighieri) o dai Centri Territoriali Permanenti per listruzione degli adulti (CTP); l e persone in possesso di un diploma di scuola secondaria di primo o secondo grado ottenuto presso un istituto scolastico o un CTP appartenente al sistema italiano di istruzione; g li studenti iscritti ad una Universit italiana, statale, non statale o legalmente riconosciuta; i laureati che fanno un dottorato o un master universitario in Italia; i professori universitari, i giornalisti, i traduttori e gli interpreti.

21

4.2 DPR 28 LUGLIO 2011: ACCORDO DI INTEGRAZIONE TRA LO STRANIERO E LO STATO


Il 28 luglio 2011 stato approvato in via definitiva il regolamento (DPR) che disciplina lAccordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato che entrato definitivamente in vigore il 10 marzo 2012. In base a questa disposizione, tutti i cittadini stranieri di et superiore a 16 anni che si presentano allo Sportello Unico per la domanda di permesso di soggiorno devono stipulare un Accordo di integrazione con lo stato. Laccordo articolato per crediti, e impegna lo straniero a frequentare un corso di formazione civica (attualmente 5 ore) entro tre mesi dal suo arrivo e ad acquisire la conoscenza base della lingua italiana (livello A2 parlato) entro due anni. Inoltre lo straniero deve garantire ladempimento dellobbligo di istruzione per i figli minori e deve aderire alla Carta dei valori della cittadinanza e dellintegrazione, impegnandosi a rispettarne i principi . Allinizio a tutti vengono assegnati 16 crediti, ma necessario arrivare fino a 30 entro 2 anni per essere in regola con laccordo. I crediti aumentano attraverso lacquisizione di determinate conoscenze (es: la conoscenza della lingua italiana, della cultura civica e della vita civile in Italia) e lo svolgimento di determinate attivit (es.: percorsi di istruzione e formazione professionale, conseguimento di titoli di studio, iscrizione al servizio sanitario nazionale, ecc). Laccordo dura due anni, ma pu essere prorogato. Sono esonerate dallaccordo le persone con malattie gravi o handicap gravi, sono esonerate anche le vittime della tratta, le vittime di violenza o grave sfruttamento, per loro laccordo sostituito dal completamento del percorso di protezione sociale.

ATTENZIONE

L o straniero che entro 3 mesi dal suo arrivo non frequenta i corsi gratuiti di formazione civica pu perdere 15 crediti (la prefettura provvede ad inviare ai cittadini stranieri che hanno firmato laccordo una comunicazione su dove e quando devono frequentare il corso di 5 ore ) T utti i crediti assegnati o tagliati sono gestiti da unanagrafe nazionale, alla quale potranno accedere le persone interessate per controllare la propria posizione.

22

5
AL - albanese AR - arabo EN - inglese ES - spagnolo FR - francese HI - hindi

APPENDICE PLURILINGUE

Questa appendice contiene una breve introduzione al progetto e la normativa di riferimento in nove lingue:

PT - portoghese RU - russo ZH - cinese

23

AL

SHTOJC SHUMGJUHSHE

HYRJE N PROJEKT
T jetosh n Itali. Italishtja pr punn dhe nnshtetsin sht nj projekt i finan cuar nga Ministria e Brendshme me fonde t FEI (Fondi Evropian pr Integrimin e Shtetasve t Vendeve t Treta) q inserohet n planin e aktiviteteve q realizon Rajoni i Lombardis n favor t integrimit social dhe kulturor t emigrantve dhe familjeve t tyre. Rajoni i Lombardis realizon kt projekt nprmjet - Drejto ris s Prgjithshme Familja, Pajtimi, Integrimi dhe Solidariteti Social dhe Drejtoria e Prgjithshme e Punsimti dhe politiks s Puns n bashkpunim me Fondacionin ISMU, Zyrn Arsimore pr Lombardin, Caritas Ambrosiana/ Farsi Prossimo, Enaip Lombardia, Galdus Societ Cooperativa, cooperativa Progetto Integrazione, konsorciumet e kooperativave Mestieri dhe Light. Aktivitetet e parashikuara do t zhvillohen n periudhn shtator 2012 - qershor 2013 dhe ka si objektiv zgjerimin dhe permirsimin e informacioneve lidhur me formimin gjuhsor dhe shoqror t qytetarve t huaj. Aktiviteti m i rndsishm sht organizimi n t gjith teritorin e Lombradis t kurseve t gjuhs prej 80/100 orsh me objektiv arritjen e nivelit A1 dhe A2 dhe t elementve esencial t edukimit qytetar dhe orientimitdrejt puns. Gjithashtu do t organizohen kurse prej 20 orsh pr tju pergjigjur egzigjencs formuese t qytetarve emigrant. Mund t ndjekin kurset edhe nnat me fmij, sepse n shkoll, gjat orareve t kurseve parashikohet prezenca e nje shrbimi me kujdestare pr t vegjlit. Gjithashtu do t organizohen 480 kurse t shkurtr prej 5 orsh t edukimit qytetar ashtu si parashikohet nga Akordi i Integrimit me t cilin qytetart e huaj impenjohen t arrijn nj nivet t mjaftueshm t gjuhs italishte dhe t parimeve fondamentali t Kushtetuts dhe t jets shoqrore n Itali. N faqen e internetit: www.vivereini talia.eu mund t gjeni t gjitha informacionet e disponueshme pr kurset, adresat e nevojshme dhe materiale didaktike e per mesim n menyr autodidakte.

24

RREGULLORJA SHUMGJUHSHE
Dekreti i Ministris i dats 4 Qershor 2010: LEJEQENDRIMI AFATGJAT E QENDRIMI NE K.E.
Leja afatgjat e qndrimit n KE zvendson q nga viti 2007 kartn e lejes s qndrimit pr shtetasit e huaj; bhet fjal pr nj leje qndrimi me afat t pakufizuar q nuk rinovohet. Vlen si dokument identifikimi personal per 5 vjet (pas kesaj periudhe titullari mund te kerkoje azhornimin me fotografite e reja). Mund t krkohet vetm nga personat q kan leje qndrimi prej t paktn 5 vjetsh. Krkesa bhet pran zyrave postare, duke plotsuar formulart prkats. Pr sqarime dhe ndihm t mtejshme mund t drejtoheni pran komu nave dhe patronateve. Leje afatgjat qndrimi n KE mund t krkoj personi q: ka leje qndrimi dhe jeton me rregulla n Itali prej t paktn 5 vjetsh; ka t ardhura jo m pak se 5.577 pr vitin 2012 ; jeton n nj shtpi t prshtatshme ( me certifikat t lshuar nga komuna ose nga ASL pr kushtet higjienike t prshtatshme); vrteton se njeh gjuhn italiane n nivelin A2.

KUJDES

Shtetasi i huaj mund t krkoj kt leje edhe pr familjart e tij, duke ndjekur t njjtat rregulla si bashkimi familjar. Por, n kt rast, duhet t ket t ardhura m t larta, n fakt t ardhurat minimale rriten me 2.788,5 pr do familjar dhe certifikata pr kushtet e baness e lshuar nga Komuna ose ASL duhet t marr n konsiderat numrin e familjarve. NUK vlejn lejet afatshkurtra t qndrimit dhe lejeqendrimi pr motiv studimi, formim profesional, qllime humanitare, mbrojtje t prkohshme ose azil. Personi NUK duhet t ket ndenjur jasht vendit pr m shum se 6 muaj radhazi ose m shum se 10 muaj gjithsej gjat periudhs pesvjeare t krkuar t qndrimit n Itali. Bjn prjashtim rastet e shrbimit ushtarak ose t probleme ve t rnda t dokumentuara t shndetit ose t familjes. Leja NUK i lshohet shtetasit q konsiderohet rrezik pr rendin publik dhe pr sigurin publike (krkes negative).

25

Si t vrtetohet njohja e gjuhs italiane


N baz t dekretit t 4 qershorit 2010, shtetasi i huaj q duhet t kryej provn e gjuhs italiane (niveli A2) duhet t ndjek kto hapa: a) t paraqes krkesn e tij nprmjet internetit; b) t pres prgjigjen me shkrim nga prefektura, e cila duhet t prgjigjet brenda 60 ditve; c) t marr letrn nga prefektura me datn dhe vendin e zhvillimit t testit t gjuhs italiane.

KUJDES

N krkes duhet t shkruani saktsisht emrin dhe mbiemrin, adresn e plot me kodin postar. Nse gaboni rrezikohet q t mos merrni fletn e njoftimit dhe mund t humbisni provimin. Testet zhvillohen pran CTP-ve (Qendrat Territoriale t Prhershme pr arsimi min e t rriturve). Pr m shum informacion drejtojuni CTP-s m t afrt (lista e CTP-ve n kapitullin 3).

Nuk duhet ta kryejn testin


T miturit nn 14 vje; personat me smundje t rnda ose me aftsi t kufizuara, t pajisur me vrte tim nga ASL (Agjencia Shndetsore Lokale); personat q zotrojn nj titull jo m t ult se niveli A2 t Kuadrit Komunitar Europian. Pr t qen t vlefshm, titujt duhet t jen lshuar nga nj prej enteve q certifikojn njohjen n nivel kombtar (Universiteti pr t Huajt n Siena, Universiteti i Perugia, Uni versiteti i Roms 3, Shoqria Dante Alighieri) ose nga Qendrat Territoriale t Prhershme pr arsimimin e t rriturve (CTP); personat q zotrojn nj diplom t shkolls tetvjeare ose t mesme t marr pran nj instituti shkollor ose nj CTP-je q i prket sistemit arsimor italian; studentt e regjistruar n nj universitet italian, shtetror, joshtetror ose t njohur ligjrisht; t diplomuarit q bjn nj doktoratur ose master universitar n Itali; profesort universitar, gazetart, prkthyesit dhe interpretuesit.

26

DEKRETI I PRESIDENTIT TE REPUBLIKES I DATES 28 KORRIK 2011: AKORDI I INTEGRIMITNDERMJET QYTATRIT TE HUAJ DHE SHTETIT
M 28 korrik 2011 u miratua n form t prer rregullorja (Dekreti i Presidentit t Republiks) q rregullon Akordin e integrimit mes shtetasit t huaj dhe Shtetit q hyn prfundimisht n fuqi m dat 10 mars 2012. N baz t ksaj di spozite, t gjith shtetasit e huaj t moshs mbi 16 vje q paraqiten n Sportelin e Prgjithshm (Sportello Unico) pr t br krkesn pr lejen e qndrimit duhet t nnshkruajn Marrveshjen e integrimit me shtetin. Marrveshja sht e ndar me kredite, parashikon zhvillimin e nj periudhe formi mi falas gjat s cils shtetasi i huaj fiton njohurit baz t gjuhs italiane (niveli A2 gjuha e folur) dhe nj njohje t mjaftueshme t kulturs qytetare dhe t jets qytetare n Itali, duke iu referuar n veanti sektorve t shndetsis, arsimit, shrbimeve sociale, puns dhe detyrimeve fiskale. N veanti, shtetasi i huaj duhet t garantoj prmbushjen e arsimit t detyruar pr fmijt e mitur, duhet t zbatoj Kartn e vlerave t nnshtetsis dhe integrimit, duke u prkushtuar t respektoj parimet (shih bashkngjitur). N fillim, t gjithve u caktohen 16 kredite, por pr t arritur marrveshjen duhet t arrihet n 30 kredite. Kreditet shtohen prmes fitimit t njohurive t caktuara (p.sh.: njohja e gjuhs italiane, e kulturs qytetare dhe jets civile n Itali) dhe zhvillimi i aktiviteteve t caktuara (p.sh.: periudhat e arsimimit dhe formimit profesional, ndjekjen e titujve t studimit, regjistrimin pran shrbimit kombtar shndetsor, etj). Marrveshja zgjat dy vjet, por afati mund t shtyhet. Nuk i nnshtrohen ksaj marrveshjeje personat me smundje t rnda ose me aftsi t kufizuara, vikti mat e trafikut, viktimat e dhuns ose shfrytzimit t rnd; pr ta marrveshja zvendsohet me prmbushjen e periudhs s mbrojtjes sociale.

KUJDES

Shtetasi i huaj q brenda 3 muajsh nga mbrritja e tij nuk frekuenton kurset falas t formimit qytetar, mund t humbas 15 kredite. (prefktura do t drgoi qytetarve t huaj nj komunikim me adresn e kursit prej 5 orsh q duhet t frekuentojn. T gjitha kreditet e caktuara ose t hequra administrohen nga nj zyr kombta re regjistrimi, pran s cils personat e interesuar mund t kontrollojn kreditet e tyre.

27

AR


. ( FEI ) . / . ISMU Enaip ,Caritas Ambrosiana/Farsi prossimo Galdus Progetto integrazione e Light .Consorzi Mestieri 2012 2013 . 80/100 A1 A2 . 20 . . 480 5 . .www.vivereinitalia.eu

28

Pds di lungo Periodo Ce 2007 5 5 , , (.)patronati Ce : 5 . 5577,0. ( lsA ). .A2

40 :0102 Ce

!
. 5,887.2 () LSA . . 6 01 . . ( ).

29

4 2010 ( )A2 :) ) 60 ) .

!
. . ( CTP ) ( CTP )3 14 ( ASL ) A2 .QCER ( 3 ) ( CTP ) CTP .

30

28 :2011
28 2011 ( ) 10 .2012 16 . ( 5) 3 ( A2) . 16 30 . ( : ) ( : ). . .

!
3 15 ( 5). .

31

EN

MULTILINGUAL APPENDIX

Project iNtrodUctioN
Living in Italy. Italian for Work and Citizenship is a project funded by the Ministry of the Interior with FEI funds (European Fund for the Integration of Citizens from Third World Countries), and is part of the activities carried out by the Lombardy Regional Authority over the last decade, promotes socio-cultural integration of adult immigrants and their families. The region carries out the project through DG. Family, Conciliation, Integration and Social Solidarity / DG. Education, Training and Employment in cooperation with ISMU Foundation, Lombardy Regional Schools Office, Caritas Ambrosiana/Farsi Prossimo, ENAIP Lombardy, GALDUS Cooperative Society, Progetto Integrazione Cooperative, Consorzi Mestieri and Light. The activity will be conducted from September 2012 up to June 2013, the project aims to intervene in a useful way to improve both the information and training offered to foreign citizens. The most important action involves the realization all over Lombardy Italian courses of 80/100 hours for Levels A1 and A2 with essential elements of civic education and job orientation together with 20-hour modules based on the formative needs of the customer. Women with children can also participate in these courses since the school provides baby sitting assistance during the lecture hours. Furthermore, there will be 480 short courses of 5 hours for civic education, required in the Integration Agreement law within which newly arrived foreigners are required to acquire an adequate knowledge level of italian language, fundamental principles of the Constitution and of civic life in Italy. On the projects website www.vivereinitalia.eu you can find not only information regarding courses but also useful addresses and didactic materials even for self study.

32

MULTILINGUAL REGULATION
DM 4th June 2010: long-term EU residency permit
Permesso di soggiorno Ce di lungo periodo substitutes the carta di soggiorno for foreigners since 2007; this is an indefinite permit which means it does not expire. It is valid as a personal identification document for 5 years (the holder can request successively for renewal by submitting only new photos). The request should be presented at the post offices on completion of the relevant forms. Clarification and assistance can be requested from the local council and welfare agencies. A long-term EU residency permit can be requested by those who: are in possession of a residency permit and have lived in Italy legally for at least 5 years; have an income above 5,577 for the year 2012; live in a suitable accommodation (with suitable sanitary and hygiene standards as set by the Local Health Authority); can demonstrate an A2 level knowledge of the Italian language.

PLEASE NOTE

Foreign citizens can also request this permit for family members, following the rules of family reunification. In this case, however, a higher income is required. The minimum income increases by 2,788,50 for each family member, and the suitable accommodation (housing) standard set by the Municipality of Local Health Authority must take the number of family members into consideration. The following types of permits are NOT valid: short-term permits, permits for study, professional training, humanitarian issues, temporary protection or asylum. You must NOT have been abroad for more than 6 consecutive months, or for more than 10 months during the required five years of permanency in Italy. Exceptions are made for military obligations or those of a serious nature, and documented health or family problems. Permits are NOT issued to foreigners considered a danger to public order or to public safety (negative requirement).

33

How to demonstrate knowledge of the Italian language


According to the decree of 4th of June 2010, foreign citizens needing to take the Italian language test (A2 level) must follow this procedure: a) apply online; b) await a written response from the Prefettura within 60 days; c) receive a letter from the Prefettura stating the date and location of the Italian language test.

PLEASE NOTE

In the request please indicate accurately your name, surname and full address including postcode. If you make a mistake you may not receive your invitation letter and you may miss your exam. Tests will take place at the CTP (Permanent Regional Centre for Adult Education). Please ask your nearest CTP for further information (list of sites chap. 3).

The following are not required to take the test


children below 14 years old; the seriously ill or disabled, with a certificate issued by the Local Health Authority; those in possession of a qualification above QCERL level A2. Valid qualifications must be issued by one of the recognised national certificating authorities (Universit per Stranieri in Siena, Universit di Perugia, Universit di Roma 3, Societ Dante Alighieri) or by the Permanent Regional Centres for Adult Education (CTP); those in possession of a first or second level secondary school diploma obtained at an educational institution or CTP belonging to the Italian education system; students enrolled at an Italian, state or non-state, legally recognised university; graduates carrying out a doctorate or university masters in Italy; university professors, journalists, translators and interpreters.

34

DPR 28th of July 2011: Integration Agreement between a foreigner and the State
On the 28th of July 2011 the regulation (DPR) was finally approved governing the Integration agreement between a foreigner and the State, which will come into force once and for all on the 10th of March 2012. According to this provision, all foreign citizens over 16 years of age visiting the General Immigration Office and requesting a residency permit must enter into an Integration Agreement with the State. The agreement takes the form of credits, and requires the carrying out of a free training course during which the foreign citizen is required to acquire a basic knowledge of the Italian language, (A2 level spoken) and a sufficient knowledge of the civic culture and civic life in Italy, with particular reference to the fields of health, education, social services, employment and fiscal obligations. In particular, foreigners must guarantee to abide by compulsory education for minors, and will need to comply with the Charter of Values of Citizenship and Integration, and pledge to respect its principles (see attached). Everyone will initially be assigned 16 credits, but 30 credits must be achieved in order to be in compliance with the agreement. Credits will increase through the acquisition of specific knowledge (e.g. knowledge of the Italian language, civic culture and civic life in Italy), and through carrying out of specific activities (e.g. education and professional training courses, study qualifications, enrollment in the National Health Service etc.) The agreement will last for two years, but may be extended. The following are exempted from the agreement: the seriously ill or seriously disabled, victims of trafficking, victims of violence or serious exploitation for whom the agreement is replaced by the completion of the course of social protection..

PLEASE NOTE

Foreigners within 3 months of their arrival not attending the free civic training courses may lose 15 credits. (the Prefettura will inform the foreigners who signed the agreement as to where and when they will attend the 5-hour course). All credits assigned and removed are managed by a national register, accessible to the interested parties in order to check their status.

35

ES

APNDICE PLURILINGE

INtrodUcciN Al proyecto
Vivir en Italia. El italiano para el trabajo y la ciudadana es un proyecto financiado por el Ministerio del Interior con fondos FEI (Fondo Europeo para la Integracin de Nacionales de Terceros Pases) que forma parte de las actividades que, desde hace diez aos, la Regin de Lombarda realiza a favor de la integracin lingstica, social y cultural de los inmigrantes. La Regin de Lombarda Direccin General es la lder del proyecto. Familia, Conciliacin, Integracin y Solidaridad Social / Direccin General. Instruccin, Formacin y Trabajo. Participan en el proyecto la fundacin ISMU, Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, ANCI Lombardia, Caritas Am brosiana/Farsi Prossimo, Enaip Lombardia y la Galdus Cooperativa Sociale. Durante el perodo de septiembre 2011 junio 2012 el proyecto se propone re alizar intervenciones tiles para mejorar tanto la informacin como la formacin dirigida a los ciudadanos extranjeros. La accin ms importante se refiere a la activacin en todo el territorio lombardo de 154 cursos de italiano para extranjeros con elementos de educacin para la ciudadana y orientacin laboral. Aprender la lengua italiana es fundamental no solo porque el dominio de la lengua permite mayores oportunidades de integracin y trabajo, sino tambin porque lo requieren las nuevas normas sobre permisos de residencia, que establecen el nivel mnimo de conocimiento de la lengua (nivel A2 hablado) y marcan la necesidad de poseer un conocimiento suficiente de la cultura cvica. Para promover la participacin activa de los extranjeros se ha previsto una serie de encuentros con las asociaciones de inmigrantes en todas las provincias; un experto, con la ayuda de un mediador lingstico-cultural, presentar la nueva nor mativa y proporcionar consejos tiles para adquirir las competencias lingsticas y la cultura cvica. Encontrar toda la informacin en la pgina www.vivereinitalia.eu.

36

NormAtiVA plUriliNge
Decreto Ministerial de 4 de junio de 2010: permiso de residencia de larga duracin UE
El permiso de residencia de larga duracin UE sustituye desde finales de 2007 la tarjeta de residencia para ciudadanos extranjeros; se trata de un permiso por tiem po indefinido que no se vence. Es valido come documento de identificacin personal por 5 aos (sucesivamente el titular del mismo puede pedir la renovacin entregando solo nuevas fotografias) La solicitud debe presentarse en cualquier oficina postal, rellenando los correspondientes formularios. Para otras aclaraciones y asesoramiento se puede dirigir a los ayuntamientos y patronatos. Puede solicitar el permiso de residencia de larga duracin UE la persona que: tenga un permiso de residencia y viva regularmente en Italia desde hace al menos 5 aos; tenga una renta no inferior a 5.424,9 en el ao 2011; viva en una vivienda apta (es decir con idoneit alloggiativa habitabilidad ex pedida por el rea de salud ASL); pueda demostrar un conocimiento de la lengua italiana de nivel A2.

ATENCIN

El ciudadano extranjero tambin puede solicitar este permiso para sus familia res, siguiendo las mismas reglas que en la reagrupacin familiar. Pero en ese caso deber tener una renta ms elevada; en efecto, la renta mnima aumenta en 2.712,450 por cada familiar y la idoneit alloggiativa (habitabilidad de la vivienda), expedida por el municipio o el rea de salud ASL, debe indicar el nmero de familiares. NO sirven los permisos de corta duracin ni los permisos por motivos de estu dios, formacin profesional, motivos humanitarios, proteccin temporal o asilo. NO debe haber permanecido en el extranjero ms de 6 meses consecutivos o ms de 10 meses durante los cinco aos de estabilidad necesarios en Italia. Constituyen una excepcin las obligaciones militares o graves y problemas de salud o de familia documentados. El permiso NO se expide al extranjero considerado un peligro para el orden pblico y la seguridad pblica (requisito negativo).

37

Cmo demostrar el conocimiento de la lengua italiana


Basndose en el decreto de 4 de junio de 2010, el ciudadano extranjero que desee superar la prueba de lengua italiana (nivel A2) debe efectuar el siguiente recorrido: a) presentar su solicitud en lnea; b) esperar la respuesta por escrito de la prefectura que debe responder antes de 60 das; c) recibir la carta de la prefectura con la fecha y la sede de realizacin de la prueba de lengua italiana.

ATENCIN

En la solicitud debe indicarse con precisin nombre y apellidos, direccin postal con cdigo postal. Si existe algn error, se corre el riesgo de no recibir la carta de la convocatoria y perder el examen. Las pruebas se desarrollan en los Centros Territoriales Permanentes para la instruccin de adultos (CTP). Para ms informacin, dirigirse al Centro Territorial Permanente para la instruc cin de adultos (CTP) ms prximo (lista de sedes en el captulo 3).

No deben efectuar la prueba


los menores de 14 aos; las personas con patologas o discapacidades graves, acreditados por certifica dos expedidos por el rea de salud; las personas que estn en posesin de un ttulo no inferior al nivel A2 del QCERL. Para ser vlidos los ttulos debern haber sido expedidos por uno de los orga nismos certificadores reconocidos a escala nacional (Universit per Stranieri di Siena, Universit di Perugia, Universit di Roma 3, Societ Dante Alighieri) o por los Centros Territoriales Permanentes para la instruccin de adultos (CTP); las personas que estn en posesin de un diploma de secundaria de primer o segundo nivel obtenido en un centro escolar o en un Centro Territorial Perma nente para la instruccin de adultos (CTP) perteneciente al sistema italiano de enseanza; los estudiantes inscritos en una universidad italiana, pblica, privada o legal mente reconocida; los diplomados que realicen un doctorado o un mster uni versitario en Italia; los profesores universitarios, periodistas, traductores e intrpretes.

38

Decreto del Presidente de la Repblica de 28 de julio de 2011: acuerdo de integracin entre el extranjero y el Estado
El 28 de julio de 2011 se aprob con carcter definitivo el reglamento (DPR) que regula el Acuerdo de Integracin en el extranjero y el Estado que entrar en vigor definitivamente el 10 de marzo de 2012. Basndose en esta disposicin, todos los ciudadanos extranjeros mayores de 16 aos que se presenten en la Ventanilla nica para la solicitud del permiso de residencia debern firmar un Acuerdo de Integracin con el Estado. El acuerdo se articula por crditos, prev el desarrollo de un recorrido formativo gratuito durante el cual el ciudadano extranjero se compromete a adquirir los conocimientos bsicos de lengua italiana (nivel A2 hablado) y un conocimiento suficiente de la cultura cvica y de la vida civil en Italia, con especial referencia a los sectores de sanidad, escuela, servicios sociales, trabajo y obligaciones fiscales. En particular, el extranjero deber garantizar el cumplimiento de la obligacin de escolarizacin de los hijos menores, deber adherirse a la Carta de valores de ciudadana e inte gracin, comprometindose a respetar sus principios (ver anexo). Al principio se asignan 16 crditos a todas las personas, pero es necesario llegar hasta 30 para estar en regla con el acuerdo. Los crditos aumentan mediante la adquisicin de determinados conocimientos (por ejemplo: el conocimiento de la lengua italiana, de la cultura cvica y de la vida civil en Italia) y el desarrollo de determinadas actividades (por ejemplo: recorridos de enseanza y formacin profesional, consecucin de ttulos de estudio, inscripcin en el servicio sanitario nacional, etc.). El acuerdo dura dos aos, pero se puede prorrogar. Quedan exentas del acuerdo las personas con enfermedades graves o discapacidades graves, las vctimas de trata, las vctimas de violencia o de explotacin grave, para quienes el acuerdo ha sido sustituido por el cumplimiento del recorrido de proteccin social.

ATENCIN

El extranjero que, a los 3 meses de su llegada, no haya asistido a los cursos gratuitos de formacin cvica puede perder 15 crditos. Todos los crditos asignados o recortados son gestionados por un organismo nacional, al que pueden acceder las personas interesadas para comprobar su posicin.

39

FR

APPENDIX MULTILINGUAL

INtrodUctioN AU projet
Vivre en Italie. Litalien pour le travail et la citoyennet la 2 edition est un projet financ par le Ministre de lIntrieur avec les fonds de FEI (Fonds Europen pour lintgration des Citoyens de Pays Tiers) qui sinsre dans le cadre des activits que la Rgion Lombardie ralise depuis dix ans pour linclusion linguistique, socio-culturelle en faveur des immigrs et de leur famille la Rgion ralise le projet a travers les directions Famille, Conciliation, Intgration et Solidarit Sociale et occupation et politique de travail en collaborazione avec: Fondation ISMU, lOffice Scolaire Rgionale pour la Lombardie, la Caritas Ambrosiana/Farsi Prossimo, lEnaip Lom bardie, societ Cooperative Galdus, societ Cooperative Progetto Integrazione,consorsium Mestieri e Light Les activits prvus se drouleront pendant la priode septembre 2012-juin 2013 dont lobjectif daugmenter et amliorer linformation li la formation lingustique et sociale des citoyens trangers. Laction la plus importante concerne la mise en place sur len semble du territoire Lombarde soit des cours de 80/100 pour rejoindre le niveau A1 A2 avec des lments essenciel dducation civique et lorientation au travail,soit, des modules de 20 heures organiss a base des besoins formatif des usagers.Peuvent participer aux cours les femmes avec enfants car durant les cours est prvu un service dassistance aux enfants Outre, seront activs 480 bref cours de 5 heures de formation civique selon e tel que prvu par laccord dintegration auquelle les trangers de nouvelle immigration sengagent acqurir un niveau suffisant de connaissance de la langue italienne, les principes fondamentaux de la Constitution et de la vie civique en Italie. autres informations sur les cours, adresses utils ainsi que le matriel dapprentissage et dauto- apprentissage peuvent tre consultes sur le site www.vivereinitalia.eu.

40

RglemeNtAtioN plUriliNgUe
DM 04 juin 2010: permis de sjour de longue priode CE
Le permis de sjour de longue dure CE remplace depuis 2007 la carte de sjour pour les citoyens trangers; il sagit dun permis temps indtermin qui nexpire pas et ne peut tre demand que par ceux qui dispose dun permis de sjour depuis au moins 5 ans. Il est valable comme document didentification personnel pour 5 ans (ensuite le titulaire peut demander le renouvellement en ne fournissant que de nouvelles photos). . Pour dautres claircissements et assistance, il est possible de sadresser aux Mairies et aux Comits de patronage (Patronati). Les personnes qui peuvent demander le permis de sjour de longue dure CE sont les personnes qui: ont un permis de sjour et vivent rgulirement en Italie depuis au moins 5 ans; peroivent un revenu non infrieur 5577,0 pour lanne 2012; habitent un logement conforme ( savoir avec une conformit aux rglementa tions hyginiques et sanitaires dlivre par lAsl, Organisme local du systme sanitaire italien o par la mairie); peuvent dmontrer une connaissance de la langue italienne de niveau A2.

ATTENTION

Le citoyen tranger peut aussi demander ce permis pour les menbres de sa famille, en suivant les mmes rgles du regroupement familial. En revanche, dans ce cas, il doit percevoir un revenu plus lev, en effet le revenu minimal augmente de 2788,50 pour chaque membre de la famille et la conformit de lhabitation (logement) dlivre par la Mairie ou par lASL doit prendre en compte le nombre de membres au sein de la famille. Les permis de courte dure et les permis pour raison dtude, formation professionnelle, raisons humanitaires, protection temporaire ou asile ne sont pas valables. Le citoyen ne doit pas avoir sjourn ltranger pendant plus de 6 mois conscutifs ou pendant plus de 10 mois pendant les cinq annes dtablisse ment en Italie demandes.,exception les obligations militaires ou problmes de sant ou familiaux graves et documents font exception. Le permis nest pas dlivr ltranger considr danger pour lordre public et pour la scurit publique (condition ngative).

41

Comment dmontrer sa connaissance de la langue italienne


Conformment au dcret du 4 juin 2010, le citoyen tranger qui doit passer le test de langue italienne (niveau A2) doit suivre cette procdure: a) prsenter sa demande en ligne; b) attendre la rponse crite de la prfecture, qui doit rpondre dans les 60 jours; c) recevoir la lettre de la prfecture avec la date et le lieu du test de langue italienne.

ATTENTION

Dans la demande, indiquer avec prcision le prnom , nom et ladresse civique incluant le code postal. Si vous faites une erreur, vous risquez de ne pas recevoir la lettre de convocation et de rater lexamen. Les tests ont lieu auprs des CTP (Centre Territorial Permanent pour la forma tion des adultes). Pour de plus amples informations, sadresser au CTP le plus proche (liste des lieux chapitre 3).

Ne doivent pas passer le test


Les mineurs de 14 ans; Les personnes prsentant des pathologies ou handicaps, attests par un certifi cat dlivr par lASL (Organisme local du systme sanitaire italien); Les personnes en possession dun titre non infrieur au niveau A2 du CECRL. Pour que les titres soient valides, ils doivent tre dlivrs par lun des orga nismes certificateurs reconnus au niveau national (Universit per Stranieri di Siena, Universit di Perugia, Universit di Roma 3, Societ Dante Alighieri) ou par les Centres Territoriaux Permanents pour la formation des adultes (CTP); Les personnes en possession du brevet des collges ou du baccalaurat obtenu auprs dun institut scolaire ou dun CTP appartenant au systme italien din struction; Les tudiants inscrits une Universit italienne, publique, non publique ou lga lement reconnue; les personnes diplmes qui font un doctorat ou un master universitaire en Italie; Les personnes universitaires, les journalistes, les traducteurs et les interprtes.

42

DPR 28 juillet 2011: accord dintgration entre ltranger et ltat


Le 28 juillet 2011, le rglement (DPR) qui rglemente lAccord dintgration entre ltranger et ltat (qui entrera en vigueur dfinitivement le 10 mars 2012) a t approuv de faon dfinitive. Conformment cette disposition, tous les citoyens trangers de plus de 16 ans qui se prsenteront au Guichet unique pour la demande de permis de sjour devront passer un Accord dintgration avec ltat. Laccord se prsente sous forme de crdits, engage le citoyen tranger frequenter un cour de formation civique(actuellement 5 heures) dans un dlai de 3 mois aprs son arrive durant lequel il est tenu acqurir la connaissance de base de la langue italienne (niveau A2 parl) dans un dlai de 2 ans et devra notamment garantir laccomplissement de lobligation de formation pour ses enfants mineurs, doit adhrer la Charte des valeurs de la citoyennet et de lintgration, sengageant respecter ses principes. Au dbut, tous reoivent 16 crdits, mais il est ncessaire den possder 30 pour tre en rgle avec laccord. Les crdits augmentent grce lacquisition de con naissances dtermines (ex: la connaissance de la langue italienne, de la culture civique et de la vie civile en Italie) et le droulement dactivits dtermines (ex: parcours dinstruction et formation professionnelle, obtention de titres dtudes, inscription au service sanitaire national, etc.). Laccord dure deux ans et peut tre prolong. les personnes gravement malades ou handicapes sont di spenses de laccord, les vic times de la traite. Pour les victimes de violence ou dexploitation grave , laccord est remplac par lachvement du parcours de protection sociale.

ATTENTION

Ltranger qui dans les 3 mois suivant de son arrive ne frquente pas les cours gratuits de formation civique peut perdre 15 crdits(la prefecture enverra une communication ceux qui ont sign laccord indiquant o et quand ils doivent suivre le cours de 5 heures) Tous les crdits attribus ou retirs sont grs par un bureau de ltat civil na tional, accessible aux personnes intresses pour contrler leur position.

43

HI

44

45

46

47

PT

APNDICE MULTILNGUE

INtrodUo Ao projeto
Viver na Itlia. O italiano para o trabalho e a cidadania, 2 edio, um projeto financiado pelo Ministrio dos Assuntos Internos com fundos do FEI (Fundo Europeu para a Integrao de Cidados de Pases Terceiros) que faz parte do plano de atividades que a Regio da Lombardia, h mais de dez anos, promove em favor da integrao scio-cultural dos adultos imigrantes e das respectivas famlias. A Regio Lombardia realiza o projeto atravs das Diretorias da Famlia, Conciliao, Integrao e Solidariedade Social e do Emprego e Polticas do Trabalho, em colaborao com a Fundao ISMU, a Secretaria da Educao da Lombardia, a Caritas Ambrosiana/Farsi Prossimo, Enaip Lombardia, Galdus Societ Cooperativa, Cooperativa Progetto Integrazione e os Consrcios Mestieri e Light. As atividades previstas se desenvolvero no perodo de setembro 2012-junho 2013, com o objetivo de ampliar e melhorar as informaes relacionadas formao lingustica e social dos cidados estrangeiros. A ao mais importante corresponde realizao, em todo o territrio lombardo, tanto de cursos de 80/100 horas para o conseguimento dos nveis A1 e A2, com elementos fundamentais de educao cvica e de orientao ao trabalho, quanto de mdulos de 20 horas organizados em base s necessidades de formao dos usurios. Podero tambm frequentar os cursos mulheres com filhos pequenos, pois na escola, durante as lies, previsto um servio de assistncia s crianas. Alm disso, sero ativados 480 cursos breves de 5 horas de educao cvica, conforme o quanto previsto no Acrdo de Integrao, com o qual os cidados estrangeiros de recente imigrao se empenham em conseguir um nvel adequado de conhecimento da lngua italiana, dos princpios fundamentais da Constituio e da vida civil na Itlia. No site do projeto www.vivereinitalia.eu possvel encontrar, alm das informaes sobre os cursos, os enderos teis e materiais didticos para autodidatas.

48

LEGISLAO
Decreto Ministerial de 04 de junho 2010: visto de permanncia CE de longa durada
O visto de permanncia Ce de longa durada substitui desde 2007 a carta de permanncia para os cidados estrangeiros; trata-se de um visto por tempo indeterminato e portanto no precisa ser renovado. E vlido como documento de identificao pessoal por 5 anos (depois desse perodo o titular poder renov-lo forncendo somente novas fotografias). Para obter mais esclarecimentos e ajuda, possvel dirigir-se s Prefeituras e aos Patronatos. Pode solicitar o visto de permanncia CE de longa durada a pessoa que: tenha um visto de permanncia e viva regularmente na Itlia h pelo menos 5 anos; tenha um rendimento no inferior a 5.577, no ano de 2012; more numa casa idnea (isto , com certificado de idoneidade higinico- sanitria expedido pela ASL); possa demonstrar o conhecimento da lngua italiana de nvel A2.

ATENO

O cidado estrangeiro pode solicitar este visto tambm para seus familiares, seguindo as mesmas regras de reagrupamento familiar. Neste caso, porm, dever ter uma renda mais elevada, de fato, o rendimento mnimo aumenta de 2.712,450 para cada membro da famlia e o certificado de idoneidade habitacional, emitido pela Prefeitura ou pela ASL, deve considerar o nmero dos familiares. NO so vlidos os vistos de breve durao e os vistos por razo de estudo, for mao profissional, motivos humanitrios, proteo tempor-ria ou asilo. NO possvel permanecer no exterior por mais de 6 meses consecutivos ou por mais de 10 meses, durante os cinco anos exigidos de vida estvel na Itlia. So excees o servio militar ou graves problemas de sade ou familia res, documentados. O visto NO emitido para o estrangeiro considerado um perigo para a ordem pblica e para a segurana pblica (requisito negativo).

49

Como demonstrar o conhecimento da lngua italiana


Em base ao decreto de 4 Junho 2010, o cidado estrangeiro que deve fazer um exame de lngua italiana (nvel A2) deve cumprir as seguintes etapas: a) apresentar a prpria solicitao on line; b) aguardar a resposta escrita do orgo competente, (Prefettura), o qual dever responder em 60 dias; c) receber uma comunicao do orgo competente, (Prefettura), com a indicao da data e o local do exame de lngua italiana.

ATENO

Na solicitao dever ser indicado com exatido o prprio nome e o sobrenome, o endereo completo com o cdigo de endereamento postal. Caso as informaes no forem corretas, o requerente visto, corre o risco de no receber o documento de convocao e perder o exame. O local para a realizao dos exames so as sedes dos CTP (Centro Territorial Permanente para a instruo de adultos). Para demais informaes dirigir-se ao CTP mais prximo (elenco das sedes no cap.3).

No devem fazer o teste


Os menores de 14 anos; As pessoas com doenas graves ou deficincia fsica ou mental, confirmados por certificados emitidos pela ASL (Azienda Sanitaria Local); As pessoas que possuem um diploma no inferior ao nvel A2 do Quadro Comum Europeu. Os diplomas para serem vlidos devem ser emiti dos por uma das entidades certificadoras reconhecidas em nvel nacional (Universidade para Estrangeiros de Siena, Universidade de Perugia, Universidade de Roma 3, Sociedade Dante Alighieri) ou pelos Centros Territoriais Permanentes para a educao de adultos (CTP); As pessoas que possuem um diploma de escola secundria do primeiro ou do segundo grau obtido num instituto de ensino ou num CTP integrado ao sistema italiano de instruo; Os estudantes inscritos em Universidade italiana, pblica, particular ou legal mente reconhecida; os j diplomados numa faculdade que fazem doutorado ou mestrado univer sitrio na Itlia; Os professores universitrios, os jornalistas, os tradutores e os intrpretes.

50

Decreto do Presidente da Repblica 28 de julho de 2011: Acrdo de Integrao entre o Estrangeiro e o Estado
Em 28 de julho de 2011, foi aprovado definitivamente o regulamento (DPR) que disciplina o Acrdo de Integrao entre o Estrangeiro e o Estado, que entrar definitivamente em vigor a partir de 10 de maro de 2012.Conforme esse regulamento, todos os cidados estrangeiros, com idade superior a 16 anos, que se apresentarem ao escritrio chamado Sportello Unico para solicitar o visto de residncia, devero estipular um Acrdo de Integrao com o Estado. O Acrdo baseado na obteno de crditos e obriga o estrangeiro frequentar um curso de educao cvica, (atualmente de 5 horas), no perodo de tres meses, a partir da sua chegada, e adquirir o conhe cimento bsico da lngua italiana, (nvel A2 falado), num prazo de dois anos. Alm disso, o estrangeiro deve garantir a instruo obrigatria dos prprios filhos menores de idade e deve aderir a Carta de Valores da Cidadania e de Integrao, empenhando-se em respeitar os seus princpios. Inicialmente, a todos sero atribudos 16 crditos, mas ser necessrio acumular 30 crdi tos em 2 anos para ser conforme s regras do Acrdo. Os crditos aumentaro medida que for comprovada a aquisio de determinados conhecimentos (por exemplo: conhecimento da lngua italiana, da cultura cvica e da vida civil na Itlia) e a atuao de determi nadas atividades (por exemplo: cursos de educao e de formao profissional, a obteno de ttulos de estudo, a inscrio no servio sanitrio nacional, etc.). O Acrdo dura dois anos, mas pode ser prorrogado. So desoneradas do Acrdo as pessoas com doenas ou deficincias graves, e ainda, so eximidas as vtimas de trfico de pessoas, as vtimas de violncia ou de explorao grave, para estas, o Acrdo substitudo pela incluso no percurso de proteo social.

ATENO

O estrangeiro que dentro de 3 meses da sua chegada no frequentar os cursos gratuitos de formao cvica, poder perder 15 crditos ( o orgo competente (Prefettura) se encarrega de enviar aos cidados estrangeiros que assinaram o Acrdo, uma comunicao indicando onde e quando devem frequentar o curso de 5 horas). Todos os crditos, atribudos ou cancelados, sero administrados por um registro nacional, ao qual as pessoas interessadas podero ter acesso para verificar a prpria situao.

51

RU


. - , FEI ( ) , , . , , / , . : ISMU, , ANCI/, / ( ), Enaip/ , . 2012 . 2013 . , . , , , , 80/100 ( 1-2 ) . . 480 5 , . ; , , . www.vivereinitalia.eu.

52

M,,
04 2010 .:
2007 , . . 5 .( , . , . . , : 5 ; 2012 5.577,00 ; ( - , Asl); A2.

, . : 2.788,50 , , Asl, . , , , . 6 10 , . , . , ( ).

53

4 2010 . , ( A2), : a) on-line; ) , 60 ; ) .

, . , , . CTP ( ). CTP (. 3).

14 ; , , ASL ( ); , A2 QCERL. , , ( , , 3, ), (CTP); , , , ; , , ; , ; , .

54

28 2011 .:
28 2011 . ( ), , 10 2012 . 16 , . , (), , ( A2) , , , , . , , (. ). 16 , 30 . (, , ) (, , , ..). , . , , , .

, 3 , 15 . ( 5 ) , , .

55

ZH

FEI(Fondo Europeo per lIntegrazione dei Cittadini di Paesi Terzi ) Direzioni Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidariet sociale e Occupazione e politiche del lavoro ISMUAmbrosiana Caritas Ambrosiana/ Farsi Prossimo EnaipGaldus Progetto IntegrazioneConsorzi Mestieri Light 2012920136 80/100 A1 A2 20 5 www.vivereinitalia.eu

56


2010642007Ce( )(la carta di soggiorno)
5 20125,577 (ASL) A2

!
2,712.45 ASL() 6 10 ()

57


201064(A2) a) b)Prefettura, 60 c)

!
, CTP(Centro Territoriale Permanente per listruzione degli adulti ) ,CTP(3)

14 ,(Azienda Sanitaria locale) A2 (Universit per Stranieri di Siena - Universit di Perugia - Universit di Roma 3 - Societ Dante Alighieri - )(CTP) CTP

58

2011728
2011728() 2012310 16Sportello Unico() 5 (A2) 1630 ( )

!
3 15 5

59

60

GALDUS