Sei sulla pagina 1di 8

PERIODICO SPORTIVO - ANNO III - NUMERO 16 - Domenica 27 Aprile 2014 - DISTRIBUZIONE GRATUITA

sostiene:

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

Vi offre:

- CESSIONI DEL QUINTO


A PENSIONATI INPS E INPDAP;

ONORATELA

- CESSIONE DEL QUINTO


A DIPENDENTI STATALI E SOCIETA PRIVATE

- DELEGHE. ANCHE NO TFR; - FIDEJUSSIONI; - PRESTITI PERSONALI; - LEASING; - MUTUI IN TUTTA ITALIA; - CONSOLIDAMENTO PRESTITI;
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Mont. Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 www.maglianogroup.it e-mail:maglianogroup01@gmail.com

Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Montecorvino Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 e-mail:maglianogroup01@gmail.com

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

OGGI ALLARECHI

2
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

FOCUS SU...

15

ULTIMO TURNO CASALINGO CONTRO AL CAPOLISTA PERUGIA


il diciassettesimo confronto a Salerno tra le due squadre. Le precedenti sfide vedono un bilancio nettamente favorevole per i granata: otto, infatti, sono i successi seguiti da sette pareggi. Una sola affermazione per gli umbri. Per due volte i due team si sono affrontati in Coppa Italia e c anche uno scontro in Serie A. Le altre sfide si sono disputate equamente tra Serie B e Serie C. VITTORIE GRANATA Come detto in precedenza, sono otto le vittorie granata. La prima partita ufficiale svoltasi a Salerno risale alla stagione 1940-1941, siamo in Serie C, ed una rete di De Sio alla penultima giornata consolida la terza posizione dei padroni di casa, il Perugia chiuder nono. Per il bis la Salernitana deve aspettare ben 48 anni, Incarbona regala due punti che si rivelano importanti nel prosieguo della stagione. Infatti, i granata si salvano per un punto dallincubo della retrocessione in Serie C2. Un altro successo di misura, lanno successivo, siglato Ferrara, spiana la strada per la promozione in Serie B dopo 33 anni. Perugia che nel corso degli anni si rivela ostico da battere e dopo un paio di tentativi i granata vincono, per la terza volta consecutiva con il risultato di 1 a 0, nella stagione 1994-1995 (conclusasi con lamaro quinto posto, fatale sconfitta a Bergamo e il pareggio in casa con la Lucchese alla penultima) grazie ad un goal del re del taglio Ricchetti. Promozione che tre anni dopo viene centrata nella bellissima cavalcata del 1997-1998: la doppietta di Di Vaio stende gli umbri nel giro di dieci

di Mario Ruggiero

SE NON CE SOFFERENZA NON CE SALERNITANA


hi tifa Salernitana sa di dover soffrire. Chi tifa Salernitana ogni domenica rischia di perdere il cuore. Non sono delle frasi fatte. E una verit assoluta. La sofferenza appartiene per antonomasia al popolo granata. Lo dice la storia: 33 anni di serie C consecutivi con salvezze riuscite allultima giornata, lo spareggio con il Cosenza, il tragico 24 maggio 1999, i due fallimenti societari negli ultimi dieci anni. La controprova c stata anche mercoled, giusto per non smentirsi. La Salernitana aveva a disposizione due risultati su tre. Affrontava una squadra di categoria minore, con ottime individualit ma globalmente inferiore. Qualunque squadra avrebbe chiuso la pratica con un goal per tempo. Ed invece no. Mentre De Cenco siglava il vantaggio del Monza, ogni tifoso granata sudava freddo quasi impossibile per chi era allo stadio viste le condizioni climatiche. Un freddo ed un vento gelido che ricordavano sinistramente la Siberia in Inverno e non una mite citt quale Salerno in primavera - e soffriva. In quei minuti riapparivano come scheletri dallarmadio gli incubi della finale del 1980/1981, persa nonostante un ampio vantaggio e per lappunto con due risultati su tre a favore.

di Mario Ruggiero

minuti.Entrambe le squadre vengono promosse e si sfidano lanno successivo in quella che rimane lunica sfida in Serie A: come la stagione precedente ancora Di Vaio-show con unaltra doppietta che regala tre punti che non serviranno, purtroppo, per confermare la categoria. Unico successo in Coppa, datato nel 2000-2001: Chianese sigla un goal che si rileva fondamentale per leconomia dei 180 minuti. La Salernitana passa alla fase successiva dove viene travolta dalla Fiorentina. Infine, ultimo successo in ordine di tempo, quello della stagione 20062007: basta un rigore di Ferraro dopo appena quattro minuti a regalare i tre punti. Stagione fallimentare per i granata che non solo non centrano i play-off ma si stazionano in una posizione di media classifica non consona al blasone. SEGNI X Il primo pareggio risale alla stagione della prima storica promozione in Serie A della Salernitana (1946-1947), al vantaggio granata di Morisco risponde Lazzarini.Dopo un paio di anni in cui le due squadre non si affrontano assistiamo a ben quattro pareggi consecutivi tra campionato e Coppa. In campionato tre 0a0 consecutivi, lultimo dei quali nella stagione 1993-1994 dove entrambe le compagini riescono a salire di categoria: gli umbri direttamente grazie al primo posto, la Salernitana tramite i play-off (celebre finale al San Paolo di Napoli contro la Juve Stabia). Sempre nello stesso anno Salernitana e Perugia sono protagoniste della Semifinale di Coppa

Italia di Serie C (quella che i granata hanno vinto lo scorso 16 aprile). In quel caso il pareggio con goal (2-2) condanna i padroni di casa che al ritorno pareggiano a reti bianche e vengono eliminati a causa dei goal subiti allArechi. Le reti di Breda e Pisano sono inutili. Per uno straordinario segno del destino, gli umbri perderanno in finale dalla Triestina proprio a causa dei goal subiti in trasferta. Nel campionato 1995-1996 i granata agguantano il pareggio con un calcio di rigore di Ferrante mentre lultimo segno X risale alla stagione 2007-2008. Turienzo e Cardinale afferrano per i capelli una partita che non si era messa bene. Un punto agrodolce per i granata che da l a poco e per la precisione il 27 aprile del 2008 conquistano la promozione con uno stadio quasi gremito in ogni ordine di posto contro il Pescara. UNA SOLA SCONFITTA Lunica affermazione umbra risale alla stagione 2004-2005 con le reti di Ravanelli e Ferreira Pinto. Una sconfitta che costa cara ad Aldo Ammazzalorso che viene esonerato da patron Aliberti. Una Salernitana che trover in Gregucci lallenatore giusto per salvarsi sul campo. Salvezza che venne dal fallimento giunto in estate.

LA TERNA ARBITRALE
ar Riccardo Ros di Pordenone a dirigere Salernitana - Perugia. Il fischietto friulano sar coadiuvato dagli assistenti Enrico Caliari (sez. Legnago) e Francesco Di Salvo (sez. Barletta). Una designazione importante per il 28 direttore di gara, chiamato ad arbitrare una gara decisiva per le sorti di entrambe le squadre.

Riapparivano dubbi esistenziali sul perch essere l, in quello stadio a beccarsi quel ventaccio e a tifare una squadra che ,a volte, ti fa venire il mal di Foto vivere. Poi ricordi il perch. Ricordi che Armando Fortunato tifi Salernitana perch che ne sanno loro, i tifosi degli squadroni, di sofferenza? La bellezza della sofferenza lassaporare il forte gusto della vittoria,

insipido per chi ottiene sempre tutto con cadenza quasi annuale. Poi mentre distrattamente lanci urla sulloperato arbitrale eccolo il lampo di luce, il miracolo sportivo: Alessandro Volpe con il suo dolce sinistro toglie le castagne dal fuoco. Eccolo il caldo. Fuori fa anche freddo ma in quel momento dentro ti senti come un vulcano. A far da cornice al tutto, la pioggia. La pioggia al momento della premiazione, giusto per aggiungere un po di epicit in pi a quei 90 minuti. Pioggia che nasconde le lacrime che sgorgano a fiotti quando capitan Montervino alza il Trofeo. Sar anche una Coppa minore ma la Coppa di Tutti. La Coppa di chi non c pi su questa Terra, diventato polvere ma ha tramandato il proprio amore per questa maglia, questi colori alle generazioni future. La Coppa degli infermi, coloro i quali hanno battaglie pi importanti da affrontare. Avranno certamente sorriso appena hanno saputo. La Coppa dei Tifosi, quelli veri, che non la lasceranno mai sola. La Coppa di questa Societ che sta mantenendo le promesse e regala gioie vere a questa piazza da tre anni. La Coppa dei calciatori che con impegno e dedizione hanno scritto il loro nome nella Storia di questa squadra. E non finita qui, ci sono altri capitoli da scrivere, quello della Promozione in B, ad esempio. Ovviamente non certo e che passa per i Play-off. Perch che Salernitana sarebbe, senza sofferenza?

ELEZIONI AMMINISTRATIVE - 25 MAGGIO 2014


AL COMUNE DI BELLIZZI

VOTA

LA FAMIGLIA, LA SALERNITANA E BELLIZZI LE MIE PASSIONI


e scrivi

OTATE PER OI

CALENDA
Cand. Portavoce Sindaco Antonio Granato

Rocco

Via Roma,294 - BELLIZZI (SA) Tel. 0828.53267

LEDITORIALE
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

14
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

I NUMERI DEL CAMPIONATO


Pt. Gi. V N P GF GS DR

CLASSIFICA - PROSSIMI TURNI CANNONIERI

GRAZIE A TUTTI I TIFOSI PER LAFFETTO CHE CI AVETE DIMOSTRATO


nche il terzo anno di Salerno Granata volato via in un soffio, sar per la brevit del campionato, o per la voglia di migliorarsi sempre, ma questi dieci mesi con voi sono letteralmente volati. Questo infatti, lultimo numero, per questanno del giornale, e come tutti gli anni mi corre loggligo di fare i dovuti ringrazimenti. Innanzitutto, comincio dalla societ US. Salernitana1919, per essere sempre stata cortese e gentile nei nostri confronti, forse noi tutti ci aspettavamo la vittoria diretta dopo i due campionati vinti di seguito, ma va bene anche cos, ci giocheremo laccesso alla serie B tramite i playoff, sperando poi di raccontare le gesta dei nostri beniamini in un campionato che ci compete assolutamente e non nellinferno della serie C, come amo ancora e nostalgicamente chiamarla. Ringrazio poi tutta la redazione giornalistica, dal direttore Mirko Cantarella ai giornalisti Vincenzo Buoninfante, Armando Iannece e Mario Ruggiero, senza i quali tutto questo non potrebbe esistere, ma un ringraziamento particolare lo rivolgo a mio figlio Antonio, instancabile webmaster, a lui affidato lomonimo sito, dove tutti voi giornalmente potete informarvi su cosa accade in casa granata, attento e puntuale negli aggiornamenti e sui temi. Ancora un grandissimo grazie va a tutti gli sponsor, senza i quali noi non potremo esistere, grazie ancora per averci affidato la vostra azienda, e

di Rocco Calenda

TRENTATREESIMO TURNO DI CAMPIONATO

di Rocco Calenda

LA TRASFERTA
l Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, ricorda a tutti i tifosi granata che in occasione dellincontro di calcio Paganese - Salernitana, in programma Domenica 04 Maggio 2014 alle ore 15,00 organizza la trasferta. Tutti gli interessati, per prenotazioni ed informazioni, su costi e modalit di partecipazione possono rivolgersi al delegato alle trasferte; Sig. Giancarlo Centanni Cell. 347 6868049 oppure a: Riccardo Santoro Cell. 338 9708031, Mario Santaniello Cell. 328 7203967, Rocco Calenda Cell. 347 7219365.

CLASSIFICA 1 DIVISIONE - GIR. B


SQUADRA

CLASSIFICA MARCATORI
16 reti Ciofani D. (Frosinone; 3 rigori) 15 reti Arma (Pisa; 6 rigori) 14 reti Arrighini (Pontedera; 1 rigore) Grassi (Pontedera; 9 rigori) 13 reti Evacuo F. (Benevento; 2 rigori) Miccoli (Lecce; 2 rigori) Eusepi (Perugia; 5 rigori) 12 reti Mazzeo (Perugia; 1 rigore) 11 reti Tripoli (Ascoli; 1 rigore) Fioretti (Catanzaro; 2 rigori) Curiale (Frosinone; 1 rigore) 10 reti De Sousa (L'Aquila; 3 rigori) 8 reti Zigoni (Lecce) 7 reti Lanini (Prato) Guazzo (Salernitana; 1 rigore) Mendicino (Salernitana; 1 rigore) 6 reti Mancosu (Benevento) Mengoni (Benevento) Del Pinto (L'Aquila) Bogliacino (Lecce; 3 rigori) Gustavo (Salernitana) 5 reti Ilari (Barletta) Bombagi (Grosseto) Ferretti (Grosseto; 1 rigore) Marotta (Grosseto; 1 rigore) Lepore (Nocerina; 2 rigori) De Sena (Paganese; 1 rigore) Fabinho (Perugia)

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

stiamo lavorando per dare sempre di pi un servizio impeccabile ed accurato per tutti. Lultimo ringraziamento, ma non per questo meno importante, va al Centro di Coordinamento Salernitana Clubs, lunico veramente in grado di poter essere sempre vicino ai tifosi ed alle loro esigenze, basti ricordare la raccolta delle adesioni dei carnet per gli abbonamenti di questa stagione e la bellissima iniziativa di tutti uniti allAreci, dove anche oggi abbiamo un bel colpo docchio, tanto per non andare troppo indietro nel tempo. Allanno prossimo dunque, seguiteci sempre e con passione noi, come voi, amiamo la Salernitana e tutto quello che ruota intorno al suo mondo, nei siamo i primi tifosi e voi sosteneteci sempre, affinch possiamo tutti insieme remare in un unica direzione che sia il bene esclusivo della nostra squadra. Il campionato non finisce qui, ci sono i play-offda disputare e la salernitana potr ancora dire la sua. Concludo come sempre dicendo: FORZA SALERNITANA!!!

PAGANESE vs SALERNITANA

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

PERUGIA LECCE FROSINONE LAQUILA CATANZARO BENEVENTO PISA PONTEDERA SALERNITANA GROSSETO PRATO GUBBIO VIAREGGIO ASCOLI (-4)* BARLETTA PAGANESE NOCERINA (-2)**

62 61 59 52 51 47 46 46 45 41 39 37 28 21 21 17 12

30 31 30 30 30 30 30 31 30 30 30 30 30 30 30 30 30

18 19 17 15 12 12 12 12 12 11 9 9 6 7 4 4 3

8 4 8 7 15 11 10 10 9 8 12 10 10 7 9 5 5

4 8 5 8 3 7 8 9 9 11 9 11 14 16 17 21 22

49 51 50 43 31 52 38 50 42 32 32 34 25 29 18 25 18

26 29 25 25 17 31 26 45 30 32 36 41 42 44 50 50 70

23 22 25 18 14 21 18 5 -8 0 -4 -7 -17 -15 -32 -25 -52

SERIE B P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off P.-Off

*Penalizzazione per irregolarit amministrative - **Nocerina radiata dal campionato

Ultima Giornata
Stadio Comunale Marcello Torre ore 15.00
12 Dic 2013

Giornata Odierna
19 Dic 2013

Prossima Giornata
06 Gen 2014

32 GIORNATA
ASCOLI - BENEVENTO BARLETTA - CATANZARO LECCE - FROSINONE LAQUILA - NOCERINA PAGANESE - GUBBIO PERUGIA - PONTEDERA PRATO - SALERNITANA
VIAREGGIO - GROSSETO

13 Apr 2014

33 GIORNATA
BENEVENTO - VIAREGGIO CATANZARO - PAGANESE FROSINONE - LAQUILA GROSSETO - PRATO GUBBIO - ASCOLI NOCERINA - BARLETTA PISA - LECCE SALERNITANA - PERUGIA

27 Apr 2014

34 GIORNATA
ASCOLI - NOCERINA BARLETTA - GROSSETO LAQUILA - CATANZARO PAGANESE - SALERNITANA PERUGIA - FROSINONE PONTEDERA - GUBBIO PRATO - BENEVENTO
VIAREGGIO - PISA

04 Mag 2014

02 11 13 01 02 10 20 12

03 03 20 3 0* 22 10 32 00

12 31 10 20 00 00 02 01

22 00 20 11 11 22 03 10

Riposa: PISA

Riposa: PONTEDERA

Riposa: LECCE

* a Tavolino

www.caseemutuiagency.it

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

COPPA ITALIA LEGA PRO


di attacco. Il primo tempo, terminato con il risultato ad occhiali, la degna conclusione di una prima frazione di gara deludente da parte di Ginestra e soci. Nel secondo tempo la Salernitana non conferma i primi quindici minuti del primo, subendo liniziativa della squadra brianzola con lex trequartista del Palermo in gran spolvero. Proprio da una iniziativa sulla fascia sinistra di Gasbarroni al 55 minuto nasce loccasione pi pericolosa del Monza con un preciso cross di Franchino non raccolto in area Sinigaglia, lasciato inspiegabilmente solo da Tuia. La frittata si compie qualche minuto pi tardi, dove proprio lex laziale non si accorge di un passaggio corto di Gori lasciandosi anticipare da Sinigaglia in area lesto a mettere il pallone in mezzo per laccorrente De Cenco che tutto solo fredda il portiere granata. La Salernitana accusa il colpo e fatica ad abbozzare una reazione degna di nota. E ancora il Monza a sfiorare il clamoroso raddoppio con uno splendido taglio in area di De Cenco, spina nel fianco della difesa granata, su cui Gori compie unautentica prodezza. Sembra lennesima serata storta, quando all 87 ancora Volpe, autentico cecchino in questultimo scorcio di stagione, con un splendido tiro al volo dai venti metri fulmina Castelli, riportando il risultato in parit e facendo scoppiare di giubilo gli oltre seimila spettatori presenti allArechi. I cinque minuti di recupero fischiati dallarbitro Abisso, e la successiva occasione sprecata Fisher che, tutto solo dinanzi a Gori, cicca incredibilmente il pallone, ha rappresentato lultima emozione di una partita che segna il primo trionfo della Salernitana nella manifestazione tricolore, raggiunto per con troppo

4
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

FOTO GALLERY

13

LA SALERNITANA CONQUISTA IL SECONDO TROFEO DELLA STORIA


iscattare la pessima prestazione offerta contro il Prato per entrare nella storia alzando il trofeo della coppa Italia, unimpresa soltanto sfiorata 34 anni fa, questo lobbiettivo della squadra granata desiderosa di riconciliarsi con il pubblico dopo una tre giorni di critiche e polemiche. Nelloccasione Gregucci preferisce affidarsi alla vecchia guardia adottando un turn-over piuttosto limitato con Luciani al posto di Scalise sulla destra con Piva sul versante opposto. A centrocampo Montervino rileva lo squalificato Perpetuini mentre Volpe viene arretrato sulla mediana a discapito di Mancini, al rientro dopo oltre un mese, ai suoi lati Gustavo e Fofan, con Ginestra punta centrale al posto di uno stanco Mendicino. Nel Monza mister Asta conferma la migliore formazione possibile con Grauso a centrocampo, frangiflutti dinanzi alla difesa, con Gasbarroni alle spalle del duo De CencoSinigaglia, libero di inventare. Linizio di partita tutto di marca salernitana con un colpo di testa di Fofan che al 15 sibila il palo alla destra di Castelli su preciso cross dalla destra di Luciani e, una manciata di minuti pi tardi, con una splendida percussione in area di Gustavo ben lanciato da Mancini su cui Anghileri rinviene in extremis in angolo. Tuttavia solo un fuoco di paglia, la squadra granata fatica a creare gioco per vie centrali complice un Mancini decisamente appannato che stenta a trovare la posizione e con Ginestra costretto a ripiegare verso la trequarti per evitare di rimanere troppo isolato in avanti. Il Monza dal canto suo non sembra voler accelerare limitandosi a ripartire in contropiede grazie alla classe di Gasbarroni capace di svariare su tutto il fronte

di Armando Iannece

AMICI DI SALERNO GRANATA - LE FOTO ALLO STADIO E NON

di Rocco Calenda

affanno. alernitana Monza 1 1 Reti: 12 st De Cenco (M), 42 st Volpe (S). Salernitana: Gori, Luciani, Piva, Montervino, Tuia, S e m b r o n i , Va g e n i n ( 3 2 s t Mendicino), Volpe, Ginestra (44 st Scalise), Mancini, Fofana (22 pt Mounard). All.: A. Gregucci. A disposizione: Iannarilli, Ampuero, Capua, Ricci. Monza: Castelli, Franchino, Anghileri, Polenghi, Grauso (45 st Terrani), Briganti, Vita, Valagussa, Sinigaglia (44 st Finotto), Gasbarroni, De Cenco (28 st Fisher). All.: A. Asta. A disposizione: Chimini, Zullo, Candido, Bianchi. Arbitro: Rosario Abisso di Palermo Assistenti: Alfonso DApice (sez. Parma) Lorenzo Gori (sez. Arezzo) Ammoniti: Ginestra, Montervino (S), Gasbarroni, De Cenco, Briganti (M). Angoli: 6 3 Recupero: 1 pt, 5 st. Spettatori: 6289

FORZA SALERNITANA

MAIN SPONSOR: PLAY SOCCER SALERNO AFFLIATA F.C. EMPOLI

ARTEGUSTO
R I S T O R A N T E

Re Lions
via Torrione 29/31 Salerno Tel. 089405016 - Broker Antonio Di Domenico

S P E C I A L I TA D I M A R E
Via Roma, 376/378 - Bellizzi (SA) tel. 0828. 354629 - Chiuso il Marted
www.artegustoepizza.it

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

MARKETING GRANATA

12
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LA CURIOSITA

APERTO LO STORE ONLINE DELLA SALERNITANA


fficialmente aperto il nuovo store on line della Salernitana. Come annunciato nei giorni scorsi, alle 11:00 di martedi scorso, caduto il velo dalla nuova sezione del sito ufficiale del club. Un via libera che i tifosi granata attendevano con ansia, per scoprire liniziativa preannunciata anche dal co-patron Marco Mezzaroma al termine della gara di Coppa Italia col Monza. Ed ecco allora il nuovo store granata, dove sar possibile acquistare materiale ufficiale della societ presieduta da Lotito e Mezzaroma. Presente naturalmente il materiale da gara, col completino in vendita al prezzo di 59,90. Per acquistare la sola maglietta il prezzo pari ad 49,90, mentre per il pantaloncino da gara sono sufficienti 14,90. Al momento sono questi gli unici prodotti in vendita relativamente alla sezione Gara, che sar sicuramente ampliata successivamente: divisa da portiere, guantoni, calzettoni e quantaltro saranno inseriti gradualmente allinterno dello store. Ai tanti tifosi che si sono precipitati a visitare il negozio on-line saltata subito allocchio lassenza della maglia celebrativa in onore di Agostino Di Bartolomei. Come preventivato, infatti, la casacca indossata nella gara di ritorno della finale contro il Monza non presente, almeno nel day one, tra gli

di Vincenzo Buoninfante

NEL SEGNO DI AGO: QUEL GOL A BRINDISI CON IL NUMERO 8 SULLE SPALLE
ero il giorno in cui Ago accarezzava quel pallone, con la parte esterna di un destro portatore sano di eleganza e poesia. Cero quando Brindisi divenne il luogo della rinascita granata e stazione darrivo per la carriera di quel simbolo di candore e classe cristallina. Cero nel senso che ero nato, ero al mondo. Troppo piccolo per per capire limportanza di un pallone che rotolava in rete e regalava un sogno ad una citt che aveva trascorso gli ultimi 25 anni a desiderare nientaltro che una giornata come quella. E poi cero col Monza. Ventiquattro anni dopo. Ma questa volta cero davvero, a tutti gli effetti: osservatore attento, tifoso accanito, testimone di un successo a suo modo storico. Cero e posso raccontarlo. Cero perch il destino voleva concedermi loccasione di rifarmi, di vedere quel gol segnato 24 anni prima da Ago. Da un numero otto ad un altro numero otto. Dal Vestuti allArechi. Dalla storica promozione in Serie B al primo successo assoluto nella Coppa Italia di Lega Pro. Dal 1990 al 2014. Nel giorno del ricordo di Agostino Di Bartolomei, la sorte si diverte nel portare indietro lorologio del tempo. Di illuminare gli occhi dei tifosi granata pi maturi con un gol che tanto ricorda quello di Brindisi. Quel gol, lultimo della carriera dellindimenticato campione. Lultimo di quel campionato conclusosi con lo 0-0 col Taranto e la festa per uno storico ritorno in cadetteria. In quella partita Ago indossava proprio il numero 8, cos come Alessandro Volpe. Nellallora Campo sportivo del Littorio di Brindisi, il capitano granata offriva a tutti

di Vincenzo Buoninfante

oggetti acquistabili. Unassenza questa preventivabile, dovuta alla produzione ancora limitata delle maglie da gioco commemorative. E certo per che, ben presto, anche la divisa dedicata a Di Bartolomei sar inserita nel catalogo on-line. Ma non solo divise da gioco. Nel nuovo store sono presenti anche tanti altri prodotti, legati alla vita quotidiana. A partire dalla tazza col logo dellippocampo (12,20), la sacca granata (16,90), il portachiavi disponibile in varie misure, un collarino portabadge (6,00) e tanti tipi di tappetini per il mouse (9,90). Presente, naturalmente,

anche una sezione dedicata allabbigliamento: cappellino (17,00), una meravigliosa giacca in modello baseball (39,90) e tanti tipi di costume sia per uomo che per donna con prezzi che variano dai 30,90 (modello per bambini) ai 50,90. Su tutti i prodotti sar necessario applicare una maggiorazione pari a 8,90 dovuta alle spese di spedizione in Italia (11,90 per le spedizioni allestero). Per poter procedere allacquisto, infine, sar necessario registrarsi al sito ufficiale. Questo il link per accedere allo store: http://store.ussalernitana1919.it/

Company Treatment Floors

Un mondo di servizi intorno al trattamento delle superfici, alla pulizia e alla sanificazione dei vostri ambienti...

Specializzati nellopera del trattamento di pavimenti, in particolari materiali quali il cotto, il marmo nelle sue variet e tutti i tipi di pietra naturale. Una rete di servizi dalla pulizia ordinaria, sanificazione e disinfezione degli ambienti a interventi pi specifici come il trattamento delle superfici.
I nostri servizi di trattamento e pulizia possono essere effettuati per ogni tipo di struttura: UFFICI PUBBLICI E PRIVATI - SCUOLE - CONDOMINI - PALESTRE ED IMPIANTI SPORTIVI APPARTAMENTI - NEGOZI - OSPEDALI E CASE DI CURA - INDUSTRIE

lultimo acuto di una carriera strepitosa. La posizione pi o meno la stessa, al limite dellarea di rigore. Dinamica e piede diversi. Ago di destro, con lesterno, a piazzarla nellangolino basso alla destra dellestremo difensore brindisino. Volpe, invece, con un sinistro al volo, senza lasciare che il pallone toccasse terra, spedendolo anche stavolta l, nellangolino destro. Dove il portiere non pu arrivare. Negli occhi, nella mente, nel cuore di chi cera allora e c ancora, stato come un flashback velocissimo e profondissimo. Un viaggio a ritroso lungo quasi un quarto di secolo. Un pensiero a quel capitano, a quelluomo tanto forte eppure tanto fragile. Un pensiero immediato a quanto la sorte riesca ad essere dolce e romantica quando decide di mettersi dimpegno. Un brivido ha attraversato tutti quelli
di Villari Alessandro

che vivono nel mito di Di Bartolomei, sia quelli che lhanno ammirato dal vivo e sia i pi giovani, che hanno imparato ad amarlo soltanto quando era gi troppo tardi. Il prossimo 30 maggio saranno venti anni esatti da quando quel colpo di pistola si port via Ago. Questo gol, quel gol di un numero otto, con una maglia forse troppo granata ma con quelle righine bianche perfette. Quellangolino destro basso, dove il portiere non pu arrivare. Una coincidenza. O forse uno scherzo di Ago che, da lass, ha voluto ringraziare a suo modo un popolo ed una citt che non lha mai dimenticato. E ancora oggi, pi che mai, la sensazione la stessa: Ago ci guida ancora.

Foto Armando Fortunato

Il nostro personale, altamente specializzato a tale lavoro, dispone di attrezzature e prodotti specifici per il trattamento delle superfici.
www.avaglianocleaning.com e-mail:info@avaglianocleaning.com

BUFFET PER FESTE PRIVATE


Via Roma, 215 - Bellizzi (SA) - Cell. 349.0590200

Via S. Felice in Pastorano, 13 - Salerno - Tel. 334 6738214

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

ROBERTO BREDA: NEI PLAY-OFF CONTA POCO IL PIAZZAMENTO


er tutti rimane il capitano, il condottiero di mille battaglie, il simbolo del periodo pi bello della storia recente della Salernitana. Anche quando tornato come mister a Salerno, nel cuore di tutti s ravvivato quel fuoco per anni alimentato dalla sua classe dentro e fuori dal campo. Da sempre e per sempre, Roberto Breda e sar uno di quelli pi amati da Salerno e dai salernitani. Autore di una stagione strepitosa alla guida del Latina, secondo in classifica dopo la recente vittoria sul campo del Bari, lex numero 4 granata non pu fare a meno di continuare a seguire le sorti di una squadra che l rimasta nel cuore. Per il tecnico trevigiano, la parola dordine per questo finale di stagione ottimismo: Al di l della sconfitta di Prato, credo che la Salernitana stia facendo qualcosa di molto importante. La squadra viva, capace di fare bene sia in casa che fuori al di l di qualche piccolo passo falso che ci pu stare. Per questo motivo io sono ottimista in vista delle ultime due partite della stagione. Da qui alla fine, 180 per designare la griglia di partenza della postseason. Una corsa al piazzamento migliore che, per Breda, non rappresenta lelemento fondamentale: Credo che, giunti a questo punto della stagione, la classifica conti veramente poco. I play off sono un vero e proprio terno al lotto, in cui contano tantissimo gli episodi. Un episodio, che sia a favore o contro, pu determinare lesito di una sfida. Penso che laspetto fondamentale per riuscire nellimpresa di conquistare la Serie B, sia rappresentato dalla forte identit e dalla consapevolezza nei propri mezzi. Sono convinto che la Salernitana abbia queste caratteristiche e disponga di calciatori importanti. A Salerno c un gruppo di grande personalit e qualit e questi sono gli elementi pi importanti.

LANGOLO DELLEX

6
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LEGA PRO
rete nel mezzo di Mancosu. La sconfitta del Pontedera e il turno di sosta che ha interessato il Pisa, ha consentito agli stregoni di inserirsi in sesta posizione. Brutta sconfitta per la Salernitana a Prato, contro la locale formazione ormai fuori dalla lotta play-off ma vogliosi di chiudere degnamente un campionato tutto sommato positivo, i granata non riescono ad entrare in partita, subendo la pressione della squadra toscana per tutta la prima frazione del primo tempo e gran parte del secondo. Le reti messe a segno nel finale da Ginestra e Volpe, che hanno parzialmente replicato al tris toscano realizzato da Corvesi, Lanini e Roman, hanno attenuato ma non eliminato la delusione per una sconfitta imprevista e per questo decisamente bruciante. Fortuna per i granata che il Grosseto non vada oltre il pareggio a Viareggio. In un derby piuttosto infuocato, gli uomini allenati da Acori non sono riusciti a sfondare il muro difensivo della squadra viareggina, rischiando di subire una clamorosa sconfitta nei minuti finali della gara a causa dellespulsione di Burzigotti difensore maremmano. Pareggio a

11

di Vincenzo Buoninfante

Che la classifica conti relativamente, Breda lo sa molto bene, lo ha provato sullaFortunato propria pelle: Il Foto: Armando fattore campo non conta pi di tanto. Per vincere i play off devi essere in grado di far bene sia in casa che in trasferta. Ricordo che, nellanno in cui sfiorammo la B, andammo a vincere ad Alessandria dopo il pareggio interno nella gara dandata. E non dimentichiamo che, alla fine, quei play off furono vinti dal Verona che aveva chiuso il campionato al quinto posto. A proposito di Verona: ci pensa ancora Breda? Ci penso, certo che ci penso. Basti pensare che buona parte di quella squadra che affrontammo noi, oggi gioca ad alti livelli in Serie A. Questo lascia capire la forza di quella squadra e il miracolo che sfiorammo insieme ai nostri ragazzi. Poteva andare diversamente ma il calcio fatto di episodi che dobbiamo accettare. Non resta che leccarci ancora le ferite per quella delusione. To r n a n d o a l p r e s e n t e , c o n linattesa battuta darresto in quel di Prato la squadra di Gregucci s preclusa la possibilit di raggiungere il tanto ambito quinto posto. Una sconfitta che costringer Ginestra e soci a giocarsi fuori casa il quarto di finale in gara unica. Chi allora lavversario pi scomodo? Per Breda il Lecce: Lincertezza che regna nei piani alti della classifica, testimonia il grande equilibrio che c l in testa. Tra le tre che si giocano il primo posto, credo che il Lecce possa essere il peggior avversario da ritrovarsi nel primo turno. Probabilmente, per la Salernitana lavversario migliore pu essere proprio il Frosinone anche in virt della grande prestazione fornita al Matusa poche settimane fa. In questa fase della stagione per impossibile fare tabelle, bisogna solo dare il massimo. Una mano ai granata pu arrivare dallentusiasmo per la conquista della Coppa Italia di Lega Pro: E sicuramente un successo che d

IL PUNTO SULLA 32 GIORNATA


on una rete del salernitano Mazzeo al 17 del primo tempo, il Perugia stende un ostico Pontedera compiendo un passo decisivo verso la promozione diretta in serie B. La partita di Salerno, ma soprattutto il big match interno sette giorni dopo contro il Frosinone, rappresenter lultimo ostacolo di un campionato condotto sempre ad altissimi livelli. Tiene il passo il Lecce, la squadra pi in forma dal girone di ritorno che, con una rete per tempo di Beretta al 23 e Bogliacino all 80, non da scampo ad un Frosinone in debito dossigeno. Per la squadra frusinate, dopo il pareggio interno contro la Salernitana e la sosta nella giornata successiva, si tratta di uno stop probabilmente decisivo nella corsa per la promozione diretta retrocedendo addirittura al terzo posto in classifica. LAquila, approfittando della vittoria a tavolino contro la Nocerina, consolida la quarta posizione in classifica, tallonata, tuttavia, dal Catanzaro attualmente quinto in classifica, che sbanca a domicilio il Barletta con il sonoro punteggio di 30. Vittoria esterna anche per il Benevento, nei confronti dellAscoli, in virt della doppietta di Melara e
Periodico SALERNO GRANATA
Reg. Trib. di SA n1028 del 30/07/2012

di Armando Iannece

morale in vista di questo finale di stagione. Coppa Italia che stata anche loccasione per omaggiare Agostino di Bartolomei. Un segnale importante per Breda: La scelta di dedicare un pensiero a Di Bartolomei testimonia la bont di una societ formata da persone di valore, che guardano non solo al lato sportivo ma anche a tanti altri aspetti che, talvolta, risultano molto pi importanti. Io non conoscevo personalmente Agostino, per ricordo il dramma che si visse quando arriv la tragica notizia. Era la settimana che precedeva la gara con la Lodigiani e tutto lambiente fu scosso da quella notizia incredibile. Sono cose di cui si fa anche fatica a parlare. Chi fa parte del mondo del calcio, si pone delle domande quando accadono cose del genere. Ci si chiede, magari, se si poteva far qualcosa per evitarle. Laspetto positivo rappresentato dal fatto che ancora oggi, a ventanni di distanza, la memoria di Di Bartolomei sia viva in tutti. Questo testimonia il forte legame tra luomo e la citt di Salerno. Un ultimo pensiero, spontaneo, sincero, Breda vuol dedicarlo a Paolo Donatantonio, scomparso pochi giorni fa: Paolo stata una figura importante per me. Una persona sempre leale, un vero e proprio amico. Mi ha dato tanto, in termini di rapporti umani. Un uomo con me sempre vero e generoso nei sentimenti e nelle emozioni. A lui va il mio pensiero. Alla famiglia la mia pi sentita vicinanza

suon di gol, infine, tra Paganese e Gubbio. Non sono bastate le reti messe a segno da De Sena e Grillo da parte degli azzurrostellati per avere la meglio sugli ostici eugubini che hanno raggiunto il risultato di parit con due stranieri: Addae e Boisfer.

Editore

Rocco Calenda
Direttore Responsabile

Mirko Cantarella
Collaboratori

Antonio Calenda Vincenzo Buoninfante Gaetano Ferraiuolo Armando Iannece Mario Ruggiero
Progetto Grafico e impaginazione

Rocco Calenda
Stampa

PRINTLINK
La collaborazione al periodico a titolo gratuito.

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

FOCUS SU...

10
SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

LINTERVISTA
GIOVANNI PISANO: SALERNITANA CREDICI, QUEL RINVIO DI CHIMENTI CHE ...
stato lattaccante pi prolifico nella storia recente della Salernitana. Con i suoi gol ha fatto sognare unintera tifoseria raggiungendo la serie B e sfiorando addirittura la serie A in due campionati. Stiamo parlando di Giovanni Pisano, indimenticato bomber granata degli anni 90, attualmente allenatore della Salernitana Allievi che, intervistato dai colleghi del quotidiano Metropolis, rivive alcuni di quei momenti magici vissuti con la casacca con il cavalluccio sul petto, a partire dalle storiche sfide contro il Perugia, prossimo avversario allo stadio Arechi: la squadra umbra un avversario storico nella mia lunga avventura in granata. In serie C come in B. Mi portava bene. Mi pare gli feci gol tre volte. Il ricordo pi dolce la nostra vittoria, in trasferta per 2-1, nella stagione 1995/1996. Il Curi era strapieno, ci giocavamo la promozione in A. Liberai la gioia di migliaia di tifosi presenti nel settore ospiti. Prosegue: lazione di svolse in questo modo: rinvio di Chimenti, velocissimo a rimettere in gioco il pallone. Lancio lungo per il mio inserimento con la difesa del Perugia scoperta. Salto il portiere e la butto dentro. E chi se lo scorda. A fine gara Gaucci li mand tutti in convento. Dal passato dolce, al ritorno al presente, con la Greguccis band che sar chiamata domenica ad affrontare proprio gli umbri in una sfida che si presenter estremamente delicata per le due squadre: partita tosta. Il Perugia si gioca il primo posto, ma i granata hanno dimostrato di poter battere chiunque. E poi giochiamo in casa: a Salerno durissima per

CCSC E MENTORING
nche questanno il C.C.S.C. (Centro Coordinamento Salernitana Clubs) ha deciso di sostenere Mentoring USA - Italia Onlus con un semplice gesto: una firma per il 5X1000. Il Centro si anche impegnato alla promozione presso colleghi, amici e parenti di una semplicissima scelta che non costa nulla ma che pu dare molto. Il 5 per mille una quota di imposte a cui lo Stato rinuncia per destinarla alle organizzazioni no-profit per supportare le loro attivit. Non costa nulla perch una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi per il contribuente, non una tassa in pi. Tra laltro, non sostituisce lotto per mille destinato alle confessioni religiose perch si tratta di due possibilit differenti che possono essere utilizzate per destinare una parte delle proprie imposte a finalit differenti. Le donazioni in favore di Associazioni Onlus ai sensi del D.Lgs n. 460/97, come Mentoring USA/Italia Onlus, sono soggette a particolari agevolazioni fiscali. Il modello (Cud, 730, Unico) contiene lo spazio: Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilit sociale, in esso si dovr apporre la firma ed il codice fiscale 96377810583 di Mentoring Usa/Italia Onlus. Scegliere di destinare il 5xmille a Mentoring significa contribuire a realizzare Programmi educativi a beneficio di ragazzi che vivono in condizioni di disagio prendendosi cura del singolo Caso attraverso il coinvolgimento della Scuola, della Famiglia, dei Volontari e degli Esperti. Anni di solidariet e di amicizia quelli tra il centro di coordinamento e lassociazione, vissuti con il comune intento di far conoscere la mission di Mentoring interessando la comunit alle varie forme di disagio giovanile e al benessere del bambino. Mettere accanto ad ogni ragazzo a rischio di dispersione scolastica un mentore,

di Mirko Cantarella

di Armando Iannece

formato da esperti, che lo aiuti a comprendere limportanza della scuola e a non abbandonarla. La dispersione scolastica un problema che tocca 3 studenti italiani su 10 e che spesso causa di bullismo, abuso di droga ed alcol, microcriminalit e violenza negli stadi. Il coinvolgimento e il sostegno di persone, che sono tifosi ma anche genitori d una valenza maggiore e significativa alle attivit dellassociazione. Crediamo nel valore di una rete di solidariet, sostiene Riccardo Santoro,

presidente CCSC, perch siamo convinti che certe situazioni, se affrontate in maniera sinergica e in una cornice di responsabilit collettiva, possono aiutare, ridare speranza e soprattutto restituire valore nelle comunit. I clubs Salernitani ancora una volta, quindi, vicini a Mentoring con una iniziativa che consente di continuare lazione di mentorato nelle scuole, aiutando tanti ragazzi a rischio attraverso il metodo one to one di Matilda Raffa Cuomo.

tutti. Ad ogni modo seppur i granata dovessero giocare la gara secca dei quarti di finale in trasferta, sono in grado di ribaltare i valori in classifica. La post season un altro campionato. Ho vinto i play-off con Salernitana e Vittoria, li ho persi invece con lo Spezia. Quella volta fummo eliminati dalla Triestina, che aveva chiuso 18 punti dietro noi e che avevamo battuto 31 a Trieste e 4-1 al Picco. Gli spareggi fanno storia a s, dipende come ci si arriva mentalmente e fisicamente. In questo la conquista della coppa Italia, per i granata, pu rappresentare unulteriore spinta. Per la prima volta nella sua storia la Salernitana inserisce la coppa Italia nella sua bacheca, un successo avvenuto sotto gli occhi dellex bomber granata: ero allo stadio mercoled e mi sono emozionato tantissimo per il ricordo di Agostino di Bartolomei. Pochi giorni dopo la sua morte, nel 1994, giocammo la semifinale play-off contro la Lodigiani nel suo Olimpico. Fu un abbraccio commovente. Sensazioni indescrivibili. Lui era una persona

speciale, oltre che un grande campione in campo. Dal campo alla panchina, con un campionato estremamente positivo alla guida della squadra Allievi della Salernitana: ci stiamo togliendo belle soddisfazioni. Abbiamo raggiunto i play-off con ampio anticipo, ora ce landremo a giocare con Perugia o Benevento. Non un problema lavversario. Sono orgoglioso di questi ragazzi. Chi viene a vederci sa di trovare una squadra che gioca al calcio. I risultati sono straordinari: allinizio facevamo fatica anche nei movimenti. Siamo arrivati ad ottenere risultati importanti, ad avere un capitano, Cappiello, che dopo aver realizzato 18 reti va in Berretti e fa doppietta in amichevole alla prima squadra. Cito lui ma la crescita stata di tutto il gruppo e il merito dellintero staff che lavora con me: dal preparatore atletico Giannella a quello dei portieri Ronca, passando per i dirigenti Naiorino e Malandrino. Obbiettivo Chianciano, le finali scudetto..

Via Salvator Rosa, 68/70 (difronte stadio pastena) Tel. 0828/370275 cell. 3334354041 Battipaglia - Salerno

Dal 1972 Servizi Funebri

Cav. ANTONIO GUARIGLIA


(Presidente Club Vittorio Tosto)

NUOVA SEDE CAVA DE TIRRENI

Cava de Tirreni (SA) - C.so Mazzini, 256 (di fronte stadio S. Lamberti) 2605547 SALERNO - Via S. Leonardo, 134 FRANCESCO: 347 Tel. 089.9780781 (di fronte Ospedale S. Leonardo)

SALERNO - Via S. Mobilio,45/47 Tel. 089.790719

SALERN GRANATA
www.salernogranata.it

TUTTI UNITI ALLARECHI

La tua pausa con Gusto!


GIOIELLI PANDORA

Tel./Fax. 089 981840 Via ponte Mileo,124 Montecorvino Rovella (SA) tigelsurgelati@gmail.com

www.gioielleriamanzo.it

gioielleriamanzo@libero.it