Sei sulla pagina 1di 1

sabato 31 ottobre 2009

NAPOLI METROPOLI 9

CASORIA BLITZ A CONTRADA SALICE, SORPRESO UN GRUPPO DI RUMENI CHE AVEVA DATO ALLE FIAMME PNEUMATICI E AMIANTO: TUTTI IN CELLA

Bruciavano rifiuti pericolosi, 16 arresti


di Roberta Cuccurese MELITO GUAI PER L’EX SINDACO
CASORIA. Pneumatici ed amianto generano roghi tossici, maxi blitz
dei carabinieri, in manette sedici romeni. Fumo nero proveniente da
roghi di pneumatici incendiati per eliminare le tracce di rifiuti che do-
vrebbero essere smaltiti in altro modo. Per i pneumatici sarebbe ne-
cessario seguire la procedura di smaltimento attraverso una ditta ap-
Patto con i clan,
posita e la rimozione dell'amianto richiederebbe l'intervento dell'Ar-
pac. Procedure costose a cui chi si trova di fronte a questi ingombro non
vuole sottostare e che vanno ad assommarsi a rifiuti di ogni genere. In
manette sono finiti 16 stranieri accusati di sversamento ed incendio di
sei anni a Cicala
rifiuti pericolosi. MELITO. Il voto per le elezioni comunali nel 2003 subì una fortissima
Le campagne ai confini tra Casoria ed Afragola sono purtroppo segna- influenza della camorra. Il pm Marco Del Gaudio della Direzione
te dallo sversamento sconsiderato di rifiuti di ogni genere ai quali vie- Distrettuale Antimafia ha visto confermare la tesi accusatoria nella
ne dato sistematicamente fuoco per ottenere uno smaltimento rapido sentenza di primo grado della terza sezione penale del Tribunale. Sei
ed economico, in spregio a qualsiasi normativa a tutela dell’ambiente anni di carcere e due di libertà vigilata per Alfredo Cicala ex sindaco
e della salute dei cittadini. Ieri sera i militari dell’arma della Compa- di Melito considerato come il riferimento politico della malavita a
gnia di Casoria agli ordini del maggiore Paolo Cambieri hanno notato nord di Napoli. È tutt'oggi agli arresti domiciliari. Venne arrestato il 7
Uno dei roghi che hanno devastato il territorio negli ultimi tempi
che in queste campagne, nei pressi di un campo nomadi, si sollevava- dicembre del 2004 data importante nella cronaca partenopea: in una
no dense colonne di fumo che avevano creato una cortina acre e pun- notte convulsa agli inizi della faida di Scampia, scattò il primo maxi
gente. stache Ilie, 31enne. blitz all'ombra delle vele. L'impianto accusatorio tratteggia uno
I militari sono subito intervenuti scoprendo che ai grandi quantitativi Tutti sono incensurati e residenti nel campo nomadi di Contrada Sali- scenario inquietante: Cicala gridava in campagna elettorale “no alla
di rifiuti di ogni genere, tra i quali molti pneumatici, era stato appiccato ce ad Afragola. camorra” ma poi scendeva a patto con i clan per falsare il voto delle
il fuoco. Dopo veloci accertamenti i carabinieri della stazione di Caso- L’indagine dei carabinieri ha consentito di accertare che in 2 siti a po- amministrative. Già primo cittadino dal 1990 al 1993 nelle fila della
ria insieme a colleghi del battaglione Campania hanno tratto in arresto ca distanza dalle baracche del campo e nei quali erano stati ammassati democrazia cristiana, Alfredo Cicala era presidente del circolo locale
per l’incendio e lo sversamento dei rifiuti pericolosi, 16 cittadini rome- i rifiuti dati poi alle fiamme erano presenti circa 30 persone che alla vi- della Margherita. Alle comunali del 2003 si scontrava con il candidato
ni, alcuni dei quali sorpresi dall’intervento dei militari dell’arma pro- sta dei militari hanno tentato di darsi alla fuga ma sono stati ugual- sindaco progressista Bernardino Tuccillo, sostenuto da Ds e
prio mentre appiccavano il fuoco. In manette sono finiti Lucian Zaplan, mente bloccati. Rifondazione anche lui già primo cittadino di Melito dal 1995 al 1999.
25enne; Zamfire Adir, 51enne; Zaplan Costel, 31enne; Mihalache Flo- Sul posto è stato effettuato un sopralluogo ad opera di tecnici dell’Ar- Tuccillo venne intimidito più volte per il suo impegno anticamorra,
rin, 25enne; Tanase Petrica, 28enne; Duza Florin, 22enne; Chiriac Li- pac e dell’Asl che hanno accertato la presenza di rifiuti pericolosi di tanto che gli inquirenti gli consigliarono di lasciare la periferia di
toras, 24enne; Alexandru Petre, 42enne; Gheorghe Ionut Costel, 23en- ogni genere tra i quali anche un grosso quantitativo di pneumatici e di Napoli. Le elezioni le perse per uno scarto di 300 voti, che stando a
ne; Curte Costel, 26enne; Rupa Daniel, 41enne; Curt Marian, 34enne; amianto. L’area è stata sottoposta a sequestro e gli arrestati sono sta- quanto sentenziato, furono dirottati dalla camorra a favore di Alfredo
Costache Costel, 30enne; Curti Luci, 34enne; Zaplan Petre, 50enne; Co- ti portati nel carcere di Poggioreale. Cicala, condannato mercoledì insieme ad altri malavitosi di Scampia.

SOMMA VESUVIANA RIVOLTA IN VIA SPIRITO SANTO SANT’ANASTASIA AVEVA RUBATO IN UNA CASA CON DUE COMPLICI, È STATO TRAVOLTO DA UN’AUTO
L’acqua in città manca ancora,
allarme influenza e proteste
SOMMA VESUVIANA. La clamorosa protesta di giovedì, per
Investito dopo furto, grave 22enne
l’assenza d’ acqua in via Spirito Santo, ha prodotto i suoi effetti. Il SANT’ANASTASIA. Scappa con due complici dopo aver commesso le campagne. L’investito, iden-
sit-in capeggiato da una quarantina di donne incollerite per un furto in un’abitazione, viene investito da un’auto in transito e fini- tificato per un 22enne origi-
l’annunciata e mai effettuata installazione delle cosiddette sce in ospedale. nario della ex Jugoslavia e do-
“fontanine” mobili, dalle quali rifornirsi di acqua nelle giornate Questa la conclusione di un’azione criminosa commessa ieri sera da miciliato a Casoria nel campo
d’emergenza, ha provocato due conseguenze. La prima: in via due persone a Sant’Anastasia, nel vesuviano. I carabinieri della com- nomadi in località “San Salva-
Spirito Santo, ed in particolar modo nelle case delle donne scese pagnia di Castello di Cisterna, insieme a quelli della locale stazione, tore”, è stato trasportato a
in strada a sversare i rifiuti e a bloccare il transito delle sono intervenuti presso l’abitazione di un 46enne di via Dante Ali- mezzo di ambulanza del 118
automobili in una delle arterie più trafficate della cittadina ghieri perché tre persone si erano introdotte nella casa ed avevano ru- all’ospedale Loreto Mare di
sommese, nel tardo pomeriggio di ieri è arrivata l’acqua. A bato denaro per 300 euro, oggetti preziosi ed un orologio. Napoli dove è stato ricoverato
renderlo noto sono state le stesse dimostranti. «Questa cosa è I malfattori sono stati sorpresi dal cognato del padrone di casa, un ed è tutt’ora in prognosi riser-
incredibile» hanno spiegato. «Dovevamo scendere in piazza e 58enne del luogo, che con il proprio fucile da caccia, regolarmente de- vata. Nel corso del successivo
bloccare il traffico per diverse ore per ottenere dei risultati?» si tenuto, ha sparato due colpi in aria mettendo in fuga i ladri. I tre si so- sopralluogo, i militari dell’ar-
sono chieste. Tutto è bene ciò che finisce bene? Assolutamente no. no allontanati a piedi, scalando la scarpata della sovrastante strada ma hanno rinvenuto e seque-
A denunciare i disagi sono tanti residenti in diversi quartieri della statale 162. strato due cartucce per fucile
cittadina sommese i quali sono a secco da mercoledì scorso. E Ma nel tentativo di attraversare velocemente la carreggiata uno dei da caccia. E mentre continuano le indagini per identificare i due ladr
questo fatto sta facendo montare la paura di un espansione ladri è stato investito da una seat ibiza, guidata da una 28enne del fuggitivi, il 22enne investito è stato denunciato in stato di libertà per
vertiginosa dell’influenza. Perché, se è vero che gli esperti luogo, che percorreva la statale. Gli altri due ladri si sono dileguati per furto aggravato in concorso.
raccomandano una grossa dose d’igiene per evitare la diffusione
del contagio, sia dell’influenza A che di quella classica (che
FRATTAMINORE ATTIVA FINO A LUNEDÌ DALLE 8 ALLE 18
quest’anno è stata annunciata come virulenta), dall’altro è difficile
ottemperare alla raccomandazione con questa serie d’interruzioni IN BREVE
del servizio idrico. “Siamo stremati” hanno dichiarato alcuni
residenti di via Don Minzoni. «E siamo anche preoccupati da Navetta gratis per il cimitero CASALNUOVO
questa improvvisa ondata d’influenza che sta colpendo la nostra
comunità». Per constatare ciò che i residenti hanno dichiarato è FRATTAMINORE. In occasione della Commemorazione dei defunti, Coniugi sorpresi con 6 grammi di coca: in cella
stato contattato un medico di base. «Si è vero - ha affermato uno dopo la positiva esperienza del 2008, l’ amministrazione comunale di
di loro, che ha richiesto l’anonimato - la situazione dal punto di Frattaminore, su proposta del Sindaco Vincenzo Caso, metterà a CASALNUOVO. I carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto
vista influenzale potrebbe diventare critica se si prolungasse lo disposizione dei cittadini un bus navetta che effettuerà un servizio in flagranza di reato Antonio Barone, 40enne del luogo ed Elia Cirillo, 38en-
stato di emergenza idrica, perché calerebbe il normale gratuito di trasporto tra il centro abitato e il Cimitero. Il mezzo di ne, entrambi del luogo e già noti alle forze dell’ordine. I militari dell’arma,
atteggiamento verso l’igiene personale». Ritornando alle trasporto opererà oggi, domani e lunedì e circolerà per l’intero che giò indagavano sui due coniugi, li hanno bloccati a bordo di una au-
conseguenze della clamorosa protesta di ieri. La seconda è territorio ogni 20 minuti a ciclo continuo nella fascia oraria 8,00-18,00. tovettura di proprietà di Antonio Barone e nel corso di perquisizione han-
sicuramente un innalzamento dell’impegno da parte delle Questo il percorso previsto: Provinciale Aversa- Caivano, via Turati, no rinvenuto e sequestrato 11 dosi di cocaina (6 grammi). Gli arrestati so-
Istituzioni nel fronteggiare l’emergenza. Dopo la nota inviata via Roma, Piazza Crispi, via S.Angelo, via Di Vittorio, Piazza Atella, no stati portati e divisi tra il carcere di Poggioreale e quello femminile di
nella serata di giovedì dal Comune a Prefettura e Protezione via De Gasperi, via Cav. di Vittorio Veneto, Piazza S. Maurizio, via Don Pozzuoli.
civile, sono giunti sul territorio sommese diverse autobotti dei Sturzo, Cimitero (fermata). Un piano predisposto dall’ smministrazione
Vigili del Fuoco le quali, in varie zone di Somma Vesuviana, comunale in considerazione del maggiore afflusso al cimitero previsto
hanno distribuito acqua ai residenti. A questo si è aggiunto il per quei giorni, al fine di favorire il raggiungimento del cimitero a AFRAGOLA
servizio di distribuzione dell’acqua potabile istituito, e gestito tutti, con particolare riguardo a coloro i quali sono sprovvisti di mezzi
dalla locale Protezione civile e vigili urbani, presso piazza Vittorio di trasporto, e al contempo garantire l’accesso al cimitero nelle Corone d’alloro per i caduti di tutte le guerre
Emanuele III. E la Gori? Niente. Silenzio e riserbo più assoluto. Sul migliori condizioni di accoglienza e rispetto. Anche quest’anno,
sito ufficiale non è neanche riportato la giornata nel quale il inoltre, ci sarà la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa Madre AFRAGOLA. Lunedì, in occasione della giornata della commemorazione
servizio dovrebbe essere ripristinato. Si presume che già oggi si del Cimitero in suffragio dei defunti a cui sono invitati i cittadini e le dei defunti, il sindaco Vincenzo Nespoli, accompagnato dal suo vice, An-
dovrebbe tornare alla normalità anche se, a questo punto, sembra autorità. Monsignor Mario Milano, Arcivescovo – Vescovo di Aversa, tonio Pannone, dall'assessore ai Servizi Cimiteriali Aniello Baia, dal Pre-
sia più una speranza che non una certezza. Gaetano Di Matteo presiederà la celebrazione che si terrà lunedì 2 novembre alle 9,30. sidente del consiglio comunale Biagio Castaldo, dai componenti della
giunta e del consiglio comunale, deporrà le corone d'alloro ai monumen-
ti ai caduti nel cimitero. Alle 10.00, prima della cerimonia di deposizione
SANT’ANTIMO OK ALLA REGOLAMENTAZIONE: I LOCALI VERRANNO COMUNQUE SGOMBERATI delle corone, il Sindaco parteciperà alla Santa Messa in suffragio dei de-
funti e dei caduti di tutte le guerre che sarà concelebrata da Monsignor

Fitto di case inagibili a immigrati, pene severe per i proprietari Pasquale Mocerino e da don Raffaele Tuccillo, cappellano del cimitero.

SANT’ANTIMO. Un manifesto in 5 lingue per informare i cittadini stra- di un manifesto informativo in più lingue (italiano, inglese, francese, CERCOLA
nieri delle diverse etnie sul nuovo comma, il 5 bis, dell’articolo 12 del pachistano ed urdu) per spiegare a cittadini stranieri ed a quelli di San-
test unico sugli immigrati, vale a dire le pene previste per i proprieta- t’Antimo le regole, il cui scopo è quello di educare tutti i cittadini al ri- Edilfutura, Halloween per anziani e minori
ri di immobili che cedono i fitto locali, inagibili, ad immigrati, peraltro spetto delle norme previste dalla normativa vigele da rispettare per con-
privi di permesso di soggiorno: è questo il risultato dell’incontro tenu- cedere o ottenere in fitto alloggi che siano tali di nome e di fatto. «Ab- CERCOLA. Sinergia tra il Comune di Cercola ed il centro sociale Edilfu-
tosi al comune tra il sindaco Francesco Piemonte ed una delegazione biamo chiarito che se durante i controlli, si trovano abitazioni non ido- tura, a cui è stato affidato lo stabile di viale Caravaggio e la possibilità di
di cittadini stranieri (il presidente dell’associazione Daada Ghezo, Ad- nee dal punto di vista igienico e/o strutturale oppure occupate da un autogestirsi per promuovere iniziative di carattere civile e di intratteni-
jicoude Roger Sylvestre, Islam Amin, Bara Mamadou, Imam Dari Alim, numero di persone superiore al previsto si procederà alla loro chiusu- mento accogliendo anziani, minori a rischio ma anche semplici cittadini
Ouedraogo Issaka, Nombre Francio, Zonga Issaka). L’incontro è l’ulti- ra, successivo sequestro ed all’allontanamento degli occupanti anche che intendono trascorrere qualche ora in compagnia. Tra le attività del
ma tappa di un cammino avviato une ventina di giorni fa a seguito del se con valido contratto di locazione e regolare permesso di soggiorno complesso guidato da Elena Del Gaudio ci sono infatti diverse iniziative
blitz dei carabinieri in via Sambuci, dove vivano in condizioni di estre- in Italia. Ed è in quest’ottica di convivenza e di solidarietà – chiarisce di carattere sociale. Edilfutura sarà presente anche per Halloween quan-
mo degrado igienico sanitario una settantina di immigrati. Lo stabile il sindaco Piemonte - che cercheremo di proseguire il cammino con do stasera ci sarà una serata in cui a divertire il pubblico ci sarà lo show-
venne posto sotto sequestro mentre i cittadini stranieri scesero in piaz- tutte le varie etnie extracomunitarie presenti sul nostro territorio. Tut- man Ernesto Arnone, già protagonista a Carnevale del San Gennaro che
za qualche giorno dopo per rivendicare un tetto sicuro sotto cui dor- to ciò affinché il loro processo di integrazione con la nostra società pro- distribuiva tapiri.
mire. Domenica mattina il nuovo incontro che ha visto partorire l’idea segua serenamente». Benny Maiello