Sei sulla pagina 1di 7

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 1/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

PREMESSA - QUANDO UN INTERVENTO SI CLASSIFICA IN QUESTA CATEGORIA In presenza di incidente di aeromobile con sviluppo di incendio non originatosi allinterno della fusoliera DISPOSIZIONI DI RIFERIMENTO Piano aeroportuale per lemergenza Legge 930 23.12.80 int. L.384 del 2 12.91 Annesso 14 I.C.A.O. 7.12.1944 (e aggiornamenti) Ordinanze Ministero dei Trasporti (Civilavia)

GESTIONE DELLA SALA OPERATIVA AEROPORTUALE

Al lancio dellemergenza della torre di controllo ottenere (se possibile) i seguenti dati: 1. tipo di emergenza in corso 2. posizione dellaeromobile incidentato (se nel sedime aeroportuale o nelle sue vicinanze, con riferimento alla quadrettatura aeroportuale o identificando larea attraverso la nomenclatura abituale) 3. tipo dellaeromobile oggetto dellincidente 4. pista in uso 5. totale delle persone a bordo 6. eventuali carichi pericolosi a bordo.

Enti da allertare: Comando Prov. VV.F. Altri Enti

Acquisito lo stato dincidente le squadre vanno inviate immediatamente sul luogo indicato: Mantenere silenzio radio Proseguire nellacquisizione dati

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 2/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

MEZZI IDONEI PER LINTERVENTO

Mezzi V.F.

AIS 1 Capo Squadra 2 Vigili CA 1 CapoReparto

AISP 1 Capo Squadra 2 Vigili AL Inviata dalla sede centrale RI-GE

ARI 1 Capo Squadra 2 Vigili Aps Inviata dalla sede centrale

ASA 1 Capo Squadra 2 Vigili Polisoccorso Inviato dalla sede centrale

Altre risorse V.F.

Divaricatori Cesoie Autorespiratori

PROCEDURA GENERALE DI INTERVENTO Durante il percorso: Usare cautela per evitare di investire vittime e passeggeri in fuga dallaeromobile Nel caso di scarsa visibilit prevedere la possibilit di formare un convoglio che pu essere guidato dalle indicazioni della Torre di Controllo o di altro Ente Arrivo in posto: Posizionare i mezzi al fine di ottenere il massimo controllo dellincendio Posizionare i mezzi sopravento rispetto allaeromobile Evitare di posizionare i mezzi in aree di spandimento carburante Prestare attenzione ad eventuali motori di spinta dellaeromobile rimasti accesi Considerare la necessit di un rapido allontanamento dalla scena Svolgimento intervento: Attacco incendio e controllo area critica Evacuazione passeggeri Organizzare i settori dintervento Chiusura dellincidente

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 3/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

TECNICHE DI INTERVENTO Attacco Attacco allincendio incendio e messa sotto controllo dellarea critica

ARI: Interviene direttamente sulla fonte dellincendio utilizzando tutto il proprio potenziale per lo spegnimento.

AIS - (AISP) 1: attacca lincendio esterno; crea e mantiene la protezione dellarea critica; raffredda la fusoliera; protegge le vie di fuga ed altre strutture esposte allincendio. AIS - (AISP) 2: attacca lincendio esterno; raffredda la fusoliera; protegge le vie di fuga, ed altre strutture esposte allincendio; subentra allIDS 1 nel mantenimento dellarea critica quando questi ha esaurito la scorta di estinguente ; protegge le uscite dei passeggeri e gli scivoli ASA: CA: Si reca sul luogo dellincidente ed istituisce il posto di comando Attiva impianto dilluminazione (se necessario); Prepara salvatori equipaggiati e pronti allintervento per la protezione di zone esposte e lestrazione degli occupanti che necessitano di aiuto; Prepara naspo per linea interna; Prepara impianto di aerazione forzata;

I RESTANTI MEZZI: Devono essere presenti in posto pronti a fornire ulteriore supporto in caso di necessit su richiesta del responsabile delle operazioni di soccorso.

Evacuazione aeromobile
C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 4/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

Il personale non impegnato direttamente nella gestione dellautomezzo ed il personale proveniente dalla sede centrale fornisce assistenza allequipaggio di bordo per: Mantenere in posizione scivoli ed attrezzature varie; Se necessario posizionare scale alle ali o ad altri punti accessibili per favorire levacuazione passeggeri; Raccogliere ed accompagnare le vittime dellincidente nella zona di raccolta e di primo soccorso; Creare aperture nellaeromobile, se necessario, utilizzando nellordine: a) Uscite demergenza (finestrini, ecc.); b) Varchi nelle zone previste della fusoliera con laiuto di divaricatori, cesoie, asce, ecc. I salvatori penetrano allinterno dellaeromobile per: Effettuare ventilazione in sovrappressione della fusoliera; Effettuare ricerca primaria e secondaria delle vittime rimaste allinterno dellaeromobile; Stendere una linea antincendio interna (naspo);

Settori dintervento:

Area di raduno superstiti e loro smistamento (triage) Interno aeromobile (fronte, retro); Esterno aeromobile (N.E.S.O.); Scia di impatto (fascia di terreno sufficientemente larga solcata dallaeromobile a terra che va dal
primo punto di impatto fino al punto di arresto dellaeromobile); Sostanze pericolose (eventualmente presenti); Area dattesa squadre (punto dattesa b del piano); Posto di comando (presso il posto di comando stazionano anche i mezzi e le apparecchiature di supporto operativo: cesoie, divaricatori ecc.);

Risorse idriche; Illuminazione; Accesso scena (coordinare con la Polizia il controllo e la limitazione dellaccesso alla scena e
allarea di trattamento delle vittime);

Chiusura incidente: Rimozione delle salme (annotare n fila e sedile, allegare effetti personali, ecc.); Rimozione del relitto (non toccare i comandi e preservare gli indizi)

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 5/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

SICUREZZA

Sicurezza generale

Creazione di unarea di raccolta superstiti e di soccorso ai feriti Mantenere sgombra larea dellincidente Possibilit di scoppi Possibilit di inquinamento dellambiente (fumi, liquidi, solidi)

Sicurezza per gli operatori

Impiegare indumenti protettivi completi decontaminazione da prodotti chimici /compositi /carburanti

Impiegare indumenti termoriflettenti

Impiego di autorespiratori

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 6/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

AL TERMINE DELLINTERVENTO
Collaborare con lesercente dellaeromobile e con lente di gestione per leventuale rimozione del relitto Compiti di P.G. - Ottemperare alle disposizioni impartite dalla Direzione Circoscrizionale col Piano per lEmergenza Aeroportuale

COMUNICAZIONI, ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI E DI P.G.


Stesura del rapporto di intervento Segnalazioni di situazioni anomale

MANUTENZIONE MEZZI, ATTREZZATURE


Provvedere, alla fine di tutte le operazioni, a comunicare allU.C.T. lavvenuto ripristino del servizio antincendio, dando conferma del rientro ai propri posti del personale e degli automezzi.

IGIENE E SALUTE DEL PERSONALE OPERATIVO


Il tipo di intervento ed il possibile contatto di alcune sostanze tossiche con la pelle, pu richiedere il lavaggio della stessa con acqua e sapone Verificare se il personale stato sottoposto a particolari situazioni di stress fisico ed emotivo. Provvedere ad adeguato trattamento

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Vigili del Fuoco

PROCEDURA DI INTERVENTO

N. 04/09 Pagina 7/7

INCIDENTE AEROMOBILE ALLINTERNO AL SEDIME AEROPORTUALE


Aeroporto 3^ classe

BENEVENTO

Approvato: il Comandante Provinciale

Data 11.02.2009

REVISIONE CRITICA DELLINTERVENTO Punti chiave per leventuale revisione critica dellintervento Preparazione allintervento Fase di risposta Valutazione ed analisi della situazione in loco Controllo del pericoli presenti Operazioni di supporto Conclusione dellintervento

NOTE SULLADDESTRAMENTO

Approfondire periodicamente lo studio del Piano Aeroportuale per lEmergenza Programmare prove a fuoco diurne notturne Mantenere in perfetta efficienza gli automezzi mediante unaccurata manutenzione ordinaria Acquisire dimestichezza con le specifiche tecniche aeroportuali tramite addestramenti su specifici scenari

C:\Documents and Settings\Gianpiero\Desktop\pos ministero doc\Incidente aeromobile all'interno al sedime aeroportuale 4.9.doc 24/03/09 -18.11

Interessi correlati