Sei sulla pagina 1di 3

La visione del genere femminile nei romanzi moderni.

L'incontro con l'alterit il punto cardine di romanzi come La luna e i fal di Cesare Pavese, Due di due di Andrea de Carlo, Teorema di Pier Paolo Pasolini e La iornata di uno scrutatore di !talo Calvino" L'alterit pu essere anc#e il enere femminile$ si cerc#er di se uito di approfondire i punti cardine del pensiero dei diversi autori, analizzando i romanzi sopra elencati" !l pensiero di Cesare Pavese nei confronti del mondo femminile decisamente pessimista" Le cause di %uesta visione sono sicuramente le ate ai suoi rapporti interpersonali nella vita$ Pavese raccolse una serie di fallimenti amorosi, c#e si ricolle arono direttamente ai suoi scritti e c#e se narono fortemente il suo modo di essere" &onostante sia opinione comune considerare causa principale del suicidio di Pavese la sua paura di non riuscire a scrivere come sempre, si pensa c#e tra i motivi del suo esto possa annoverarsi anc#e il suo rapporto con l'altro sesso" Dal diario c#e lasci accanto a se alla morte emerse il suo pensiero ri uardo all'amore come desiderio nostal ico, mai appa ato e conflittuale" Tutto ci #a sicuramente condizionato la visione c#e Pavese #a del mondo femminile, c#e viene spesso associato alla morte" L'incontro con la donna non pu %uindi c#e essere tra ico, anc#e per i prota onisti dei suoi romanzi" !n La luna e i fal l'incontro con le tre ra azze ma iormente influenti del romanzo, ossia !rene, 'ilvia e 'antina, viene presentato accanto l'imma ine di un iardino di fiori c#e sancisce un forte le ame con la morte dato c#e i fiori, per loro stessa natura, appassiscono, e rappresentano %uindi anc#e uno svilirsi dei sentimenti" &el prota onista An uilla possiamo riscontrare dei tratti distintivi c#e in realt sono propri dell'autore Pavese( infatti anc#e %uesto persona io non riesce a superare il suo )locco con le donne, il rapporto con esse conflittuale" Le donne #anno un destino tra ico, Pavese tratta %uasi con )rutalit il enere femminile nei suoi scritti" !l finale del romanzo si le a infatti alla morte di 'antina$ essa, cercando di intraprendere un diverso stile di vita rispetto alle proprie sorelle, viene iustiziata perc#* creduta spia delle camicie nere" Le altre donne del romanzo #anno parimenti un nero destino$ !rene vive un matrimonio infelice e 'ilvia muore a causa di un a)orto" +uesto dimostra %uanto le donne pavesiane non a))iano possi)ilit di salvarsi, %ualsiasi sia la strada scelta" La visione del femminile diventa duplice se si prende in considerazione lo scritto di Andrea De Carlo Due di Due" Le donne sono esperienze parallele dei persona i principali, infatti una )ase fondamentale dell'amicizia tra ,ario e -uido sar il fascino c#e il secondo riesce ad esercitare nel enere femminile$ anc#e razie a %uesto i due prota onisti si le #eranno, dato c#e in un primo momento il prota onista ,ario cerc#er di imitare i comportamenti di -uido in relazione alle donne" .' evidente nel romanzo la contrapposizione tra la donna portatrice di valori, come ,artina, e la donna come mera con%uista e specc#io delle aspettative della societ moderna" ,artina, c#e diventa la compa na di vita di ,ario %uando e li si trasferisce in campa na, un persona io di svolta e crescita e aiuta %uest'ultimo a superare la propria impermea)ilizzazione dei

sentimenti, facendo li riscoprire dei nuovi valori sentimentali" +uando incontra ,artina, infatti, ,ario scopre anc#e un nuovo rapporto con sua madre, tramite lo dis re azione dei valori fittizi di cui ella era rivestita, ossia un punto di vista )or #ese e tipico di una persona a)ituata a stare sopra un piedistallo" !l rapporto con la ra azza non caratterizzato solo dalla fisicit c#e era il punto cardine dei rapporti passati, ma da una condivisione di ideolo ie comuni, da una vera affinit intellettuale" .ssi insieme vivono un le ame naturale in una realt di campa na, e ci non rappresenta pi/ un rifu io" Al contrario le donne di -uido, il secondo prota onista, possono essere definite ritratti indicativi di tipi umani della nostra realt$ sono meri prodotti della societ, passano senza lasciare traccia, non incidono la personalit e non concorrono ad una crescita interiore per il persona io, c#e rimane infatti vittima del proprio passato e di uno s)a liato stile di vita" &on trovando punti di riferimento sta)ili, le esperienze di -uido concorrono al suo suicidio" L'esempio lampante delle relazioni con donne pro)lematic#e dato da Laurie, la ra azza australiana di cui -uido si innamora$ una ra azza viziata, vittima di dro #e e vizi, c#e non man ia e vive la sua vita in costante dise%uili)rio nonostante sia )enestante" .' uno specc#io del pe io c#e la societ pu c#iedere ad una persona e anc#e per %uesto -uido si le #er a lei come a nessun'altra, impantanandosi in una relazione c#e distru er entram)i" A caratterizzare la visione di De Carlo non sono tanto le esperienze di vita %uanto l'epoca in cui vive e la societ c#e lo circonda" 0n'altra visione c#e scaturisce dalla societ %uella di Pier Paolo Pasolini" Lo scrittore tende a mostrare con realismo i propri persona i, privandoli delle masc#ere proprie del loro reta io di classe" Le imma ini fornite sono %uelle del mondo in cui lo scrittore stesso viveva, dipinti di una realt ancora o i attuale" !n Teorema vi sono due macro fi ure femminili$ la donna )or #ese, rappresentata da Lucia e 1detta, e la proletaria, rappresentata da .milia" Per capire %uale sia il pensiero dell'autore ri uardo %ueste due diverse estrazioni sociali si pu esaminare %uale sia il destino delle donne$ all'arrivo dell'ospite, il %uale porter nuovi valori sacrali nella fami lia )or #ese, le due donne )or #esi a contatto con l'autenticit perderanno loro stesse e non riusciranno ad affrontare lo scandalo dato dell'esser lisi concesse" L'unica c#e riuscir a riscattarsi sar infatti solo .milia, em)lema di valori popolari e unica speranza per la societ contemporanea, in %uanto nei proletari si localizza la reli iosit sacrale persa dalla )or #esia" .lla riuscir addirittura ad ascendere al cielo, sottolineando la completezza dei valori della donna" La visione dello scrittore dun%ue duale perc#* la fi ura femminile assume diversi si nificati in )ase alla propria posizione sociale( la fi ura proletaria vista come detentrice di valori e #a un destino di redenzione, mentre alla donna )or #ese spetta un destino di perdita" L'opinione c#e #a l'autore nei confronti della classe sociale pi/ elevata si #a anc#e dal modo di presentare e descrivere la donna stessa nel corso del li)ro, mentre nei confronti della serve traspare un senso di ammirazione( ci dimostra come le donne aventi dei principi saldi possano riuscire nella vita" Le donne non sono solo specc#io del pensiero dell'autore, ma anc#e e soprattutto un ritratto di ci c#e e li poteva notare nella

vita e nella %uotidianit" Per %uanto ri uarda !talo Calvino, in La iornata di uno scrutatore possiamo trovare diverse fi ure femminili, ma anc#e %ui calzante la duplicit di %ueste" Le donne del Cottolen o sono in contrapposizione con la fi ura di Lia, la compa na del prota onista Ameri o, c#e si trova al di fuori della costruzione" 'i possono notare diversi tipi di fi ura femminile anc#e tra le donne del Cottolen o stesso$ nei primi capitoli ci viene presentata una donna storpia, c#e riesce a muoversi nel se io elettorale con l'ausilio di uno s a)ello mentre ne li ultimi capitoli, invece, viene data l'imma ine di un ruppo di nane intente a spin ere un carretto in iardino, c#e appaiono alle re e spensierate" Le donne destano sentimenti contrastanti$ la fi ura del se io suscita un senso di incompletezza, mentre le nane in iardino trasmettono un'idea positiva e di iocosit" &onostante ci le imma ini #anno un denominatore comune ossia dimostrano come anc#e nel Cottolen o si possa riuscire a superare le mancanze di natura, e restituiscono un %uadro della forza interiore posseduta dalle donne a)itanti nell'edificio" Lia associata ad un valore di )ellezza assoluto, ed anc#e razie a %uesta fi ura c#e Ameri o pu continuare la sua riflessione sul Cottolen o" A Lia, e alle fi ure femminile in enerale, viene colle ata una capacit di attraversamento c#e le consente di non lasciarsi )loccare dalla realt ed essere padrona di una consapevolezza profonda" Tuttavia fa %uesto senza un ra ionamento lo ico, e ci differenzia profondamente uomo e donna$ Ameri o #a )iso no di pensare a %uali siano i pro)lemi per arrivare alla iusta conclusione, mentre Lia si affida all'istinto" !l punto di vista femminile comun%ue positivo per l'uomo, dato c#e li consente di ampliare la sua visione" +uella presentata in La iornata di uno scrutatore sem)ra %uindi un'opinione prevalentemente positiva della donna, anc#e se nettamente in contrasto con l'imma ine masc#ile" .' da considerare per c#e la fi ura femminile per Calvino non sem)ra appieno positiva" Dal persona io di Lia, nonostante oda di un'evidente stima da parte del prota onista, traspare una le erezza %uasi irritante" La donna si dimentica presto dei suoi )atti)ecc#i con Ameri o, li eventi di cui e li le parla sem)rano scivolare via come niente fosse" 0na visione del enere sem)ra scaturire, anc#e in %uesto caso, dall'epoca in cui Calvino stesso #a vissuto" Da %ueste opere traspare una dimensione dell'incontro con la donna c#e non solo ne ativa ma sa essere positiva se la fi ura in %uestione posseditrice di valori saldi" L'incontro con la donna non sempre delusione 2come pu trasparire dal romanzo di Cesare Pavese3 ma pu lasciare la strada aperta a dei cam)iamenti positivi" +uesti romanzi portano un'imma ine completa di %ual' la visione del femminile nella letteratura italiana contemporanea" 4artoccioni C#iara, matricola 567889