Sei sulla pagina 1di 13

Le Ossature Le ossature sono formate da numerosissime verghe profilate, talvolta associate a lamiere che ne accrescono la resistenza, variamente disposte

e di forma e dimensioni diverse a seconda della funzione che svolgono. Le parti che formano l'ossatura della nave sono le cosidette ossature del fondo, dei fianchi, dei ponti, della prua e della poppama, avendo presente la loro funzione e disposizione, potremo anche indicarle come ossature longitudinali, ossature trasversali, ossature verticali, rinforzi locali. Struttura longitudinale E' un tipo di struttura adottato sulla maggior parte delle navi moderne al di sopra dei 120/1 0 mt di lunghezza. Esso prevede una distri!uzione pressocch" uniforme di rinforzi longitudinali del fasciame esterno associati a telai rinforzati disposti ogni # o intervalli ordinari di ossatura $1 intervallo di ossatura si ha ogni %/%. mt&. 'li elementi principali restano( il paramezzale centrale, il paramezzale laterale, i correnti longitudinali ordinari di murata e le anguille dei ponti. Sulle grandi navi !ul) carriers e sulle navi cisterna esistono paratie longitudinali di compartimentazione rinforzati dai correnti longitudinali e ci* conferisce allo scafo una maggior ro!ustezza agli sforzi flessionali. +ttualmente esistono scafi a doppio fasciame lamiera paramezzale lungo tutta la sezione trasversale. Lo scopo " ,uello di ottenere una struttura molto ro!usta e priva di elementi di discontinuit-. .ra le navi a struttura longitudinale fanno eccezione le navi portacontainers le ,uali presentano caratteristiche di grandi aperture sul ponte per permettere l'im!arco dei contenitori. .ali aperture inde!oliscono lo scafo soprattutto nei confronti della sollecitazione agli sforzi di torsione. /al punto di vista strutturale tali navi presentano due paratie $casse laterali& tra il fasciame esterno e la paratia longitudinale principale, irro!ustite da correnti longitudinali. La ro!ustezza trasversale " assicurata da telai trasversali sistemati a distanza di alcuni metri. Struttura trasversale La struttura trasversale dello scafo " caratterizzata da elementi strutturali trasversali disposti in corrispondenza di ogni intervallo di ossatura, ci* per com!attere sforzi dovuti alla pressione idrostatica sulle murate e sul fondo, al !attente dinamico dovuto alle onde, ai pesi concentrati sul fondo o sulla coperta. 0 telai che compongono la struttura trasversale sono( madiere, costola e !aglio. 1er poter sopportare le sollecitazioni di flessione, le navi a struttura trasversale sono completate con il paramezzale centrale $corrente tra i madieri& e le anguille a sostegno dei ponti. La rigidezza trasversale " garantita oltre che dall'esistenza dei telai ordinari rinforzati, anche dalle paratie stagne trasversali di compartimentazione dello scafo. La struttura di tipo trasversale " adottata su navi non lunghe data l'esiguit- degli sforzi di flessione. Struttura mista La struttura mista associa le caratteristiche della struttura longitudinale e trasversale( i ponti ed il fondo sono a struttura longitudinale $paramezzale centrale, paramezzale laterale, correnti di murata, anguille&, mentre le murate sono rinforzate da strutture trasversali $costate ordinarie rinforzate&. La sollecitazione longitudinale prevalente cui " sottoposto lo scafo " la flessione per cui dovremo costruire rinforzi longitudinali in ,uanto le strutture pi2 sollecitate da ,uesto sforzo $fondo e ponte& sono lontane dall'asse neutro, viceversa le strutture poste nella zona dell'asse neutro de!!ono sopperire alle

forti compressioni sulla murata " ,uindi preferi!ile che esse sino disposte in senso trasversale. La struttura mista " caratteristica delle navi portarinfuse secche, dotate di casse alte $struttura longitudinale& e con il doppiofondo ed i fianchi a struttura trasversale $costate ordinarie rinforzate&. .ipi di 3higlia

a 4 chiglia massiccia ! 4 chiglia paramezzale c 4 chiglia piatta d 4 chiglia galleria Scafo a fondo senmplice a chiglia massiccia

1 4 chiglia massiccia 2 4 paramezzale % 4 madiere # 4 torello Scafo a fondo semplice a chiglia piatta

1 4 paramezzale centrale continuo 2 4 paramezzale laterale intercostale % 4 chiglia piatta # 4 madiere 4 fasciame del fondo, torello e controtorello Scafo con doppio fondo $ strurrura trasversale &

1 4 paramezzale centrale 2 4 paramezzale laterale % 4 marginale # 4 madiere 4 chiglia 5 4 fasciame esterno del doppio fondo 6 4 fasciame interno del doppio fondo 7 4 fasciame del ginocchio 8 4 costola Ossature della parte prodiera del doppio fondo $ struttura trasversale &

1 4 paramezzale centrale 2 4 paramezzale laterale % 4 marginale # 4 mezzo paramezzale 4 madiere 5 4 costola 6 4 s,uadra di rinforzo e collegamento 9ondo a struttura longitudinale

1 4 paramezzale centrale 2 4 paramezzale laterale % 4 marginale # 4 corrente del fondo 4 corrente del cielo del doppio fondo 5 4 madiere 6 4 rinforzo del paramezzale centrale 7 4 angolare verticale per migliorare il collegamento tra i correnti del fondo e del cielo 8 4 rinforzo della lamiera marginale 10 4 costola 11 4 s,uadra per il collegamento della costola con la lamiera marginale 12 4 fasciame del fondo 1% 4 fasciame del cielo del doppio fondo 1# 4 chiglia piatta Ossature del fianco $ scafo a struttura mista &

1 4 costola comune 2 4 costola rinforzata % 4 corrente del fianco # 4 corrente del fondo 4 madiere Ossature del fianco $ scafo a struttura longitudinale &

1 4 costola rinforzata 2 4 corrente del fianco % 4 paramezzale laterale # 4 corrente del fondo 4 madiere

Ossature del ponte $ scafo a struttura trasversale &

1 4 !aglio 2 4 costola % 4 s,uadra di collegamento tra !aglio e costola # 4 angolare di trincarino 4 trincarino Ossature del ponte $ scafo a struttura mista &

1 4 !aglio rinforzato 2 4 corrente di sottoponte % 4 angolare di trincarino # 4 costola rinforzata 4 costola

5 4 paratia trsversale 6 4 montante