Sei sulla pagina 1di 9

Intitolata una via al bracciante Angelo Sigona

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CASSIBILE

Sbarco alla Fanusa Patteggiano tre scafisti egiziani


i A pagina sei e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Manca la Geriatria
Valutata la bozza di rimodulazione
POLITICA

marted 15 marzo aprile 2012 2014 Anno N. 64 86 DIREZIONE DIREZIONE Amministrazione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 51 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 0,50 sabato 17 Anno XXVII XXV N. Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11 -- FAX FAX 0931 0931//60.006 60.006--PUbbLICIT: PUbbLICIT:Poligrafica PoligraficaS.r.l. S.r.l.via viaMosco Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - Fax 093160.006 / 60.006 0,50

QUotiDiaNo DELLA pRoViNcia Di DI SiRacUsa SIRACUSA

Economia

I rilievi mossi dal commissario straordinario dellAsp 8

Commissario a Rosolini? Polemiche

La

Appena la Regione siciliana

rimuover il sindaco di Rosolini in carica, nominando un commissario straordinario, denuncer alla Procura della Repubblica di Palermo chi firmer il decreto. Lo afferma lex deputato dellMpa Pds, Pippo Gennuso, che di Rosolini, dopo la sentenza del Tar di Catania che ordina nuove elezioni amministrative nelle sezioni 2 e 16 per presunte irregolarit. E arrivato il momento di dire basta alle furberie della Presidenza della Regione. La Sicilia non la Repubblica di Gela, ma fa parte dello Stato italiano. Il governatore continua ad adottare due pesi e due misure. Sono davvero indignato perch davanti alla stessa legge elettorale.
A pagina quattro

mancata previsione del reparto di Geriatria del presidio ospedaliero Umberto I di Siracusa nella bozza di Rimodulazione della rete ospedaliera predisposta dallAssessorato regionale della Salute non trova spiegazioni se non in una semplice dimenticanza alla quale lAssessorato sono certo potr porre rimedio. Lo sostiene il commissario straordinario dellAsp di Siracusa Mario Zappia a seguito dei vari interventi che si stanno susseguendo in questi giorni on i quali vengono manifestate preoccupazioni.
A pagina quattro

CITTA

Lassessore Ezechia Reale Agricoltura il presente


A pagina cinque

Il limone di Siracusa sbanca anche Vienna

Wo die Citronen blhn, la manifestazione promozionale te-

nutasi lo scorso mercoled nei saloni di Palais Sternberg, sede dellIstituto Italiano di Cultura di Vienna, ha riscosso un consenso unanime. Levento stato partecipato da circa un centinaio di ospiti tra i quali lAmbasciatore dItalia Giorgio Marrapodi, parte del corpo diplomatico italiano e dei rappresentanti dellEnit, questi ultimi presenti proprio in virt dellappeal turistico del territorio
a pagina tre

15 APRILE 2014, MARTED

di Arturo Messina Ieri, 14 aprile, stato lultimo giorno utile per la presentazione delle poesie ad entrambi i concorsi poetici: quello bandito dal Centro Italiano Femminile quello bandito dal Centro Studi Turiddhu Bella. Il concorso del CIF si articola in due sezioni: poesia a tema libero e poesia al tema nazionale del 2014: Rigenerare la vita, coltivare la speranza. Il concorso del Centro Studi Turiddhu Bella riguarda la poesia popolare. Il CIF c in ogni citt; il Centro Studi Turiddhu Bella solo a Siracusa, che era un poeta catanese che scriveva poesie per cantastorie, ma stato fondato dalla figlia, che da molti anni risiede nella citt aretusea. Ci, ovviamente, non vuol dire che a Siracusa non ci sono stati poeti altrettanto validi, ad uno dei quali intitolare un simile sodalizio : a Letterio Cafeo, per esempio, la cui vedova ne tiene degnamente desta la memoria con il recitarne una meravigliosa lirica tratta da alcune sue pubblicazioni ogni volta che Arcadia 88 le offre loccasionePer non dire di Nicola Vitale che non solo fu un ottimo e ben noto poeta vernacolista, autore duna pregevole raccolta di sue liriche pubblicata negli anni 30 e i cui versi spesso pubblicava la rivista palermitana ora vu cuntu, ma fu anche un ottimo solista di bombardino nella banda di Siracusa fino agli anni Cinquanta. Quale scopo si prefigge un concorso poetico in lingua siciliana se non quello di mantenere la validit e il prestigio di quella fi il dolce stil primiero? Gi. dolce stil primiero, come intese sottolineare lo stesso Dante Alighieri nel De vulgari eloquentia, quando defin dolce stil nuovo quella che (come risultato della questione della lingua nella prima met dell800) non fu definita nemmeno la parlata fiorentina bens quella dei migliori scrittori italiani.

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

15 APRILE 2014 maRTED

Il limone di Siracusa sbanca anche Vienna


Wo
die Citronen blhn, la manifestazione promozionale tenutasi lo scorso mercoled nei saloni di Palais Sternberg, sede dellIstituto Italiano di Cultura di Vienna, ha riscosso un consenso unanime. Levento stato partecipato da circa un centinaio di ospiti tra i quali lAmbasciatore dItalia Giorgio Marrapodi, parte del corpo diplomatico italiano e dei rappresentanti dellEnit, questi ultimi presenti proprio in virt dellappeal turistico del territorio di Siracusa. La prima a complimentarsi per il livello organizzativo offerto dallo staff consortile coordinato da Gianluca Agati stata Clara Bencivenga Trillmich, direttrice dellIstituto e madrina dellevento, mentre lintervento introduttivo di Fabio Moschella, presidente del Consorzio, ha traghettato il pubblico verso il cuore della prima parte della manifestazione: lo spettacolo di cucina con degustazione di Corrado Assenza, maestro pasticcere del Caff Sicilia di Noto e chef a tutto pasto di Wo die Citronen blhn con un menu di nove portate. Nove proposte attentissime alle materie prime: dalla mandorla romana di Noto allo zafferano dellAquila, dal pomodoro di Pachino candito nel miele di zagara al te verde Matcha, Corrado Assenza ha spaziato dallantipasto al dolce esaltando ora

Gran successo allestero per il prodotto Igp della terra siracusana

Levento stato partecipato da circa un centinaio di ospiti tra i quali lAmbasciatore dItalia Giorgio Marrapodi

I concorsi di poesia siciliana hanno il doveroso scopo di servire a mantenere la validit e il prestigio della lingua che fu del dolce stil primiero
E, vedi, caso, i migliori scrittori italiani non furono Luigi Capuana, Giovanni Verga, Luigi Pirandello, che fu Premio Nobel per la letteratura, mentre non ve n stato uno di Firenze? Proprio l11 scorso si tenuto a Lentini un incontro con il giovane ricercatore dr. Giuseppe Mascherpa, che ha trovato per puro caso, tra un coacervo di cartacce abbandonate in una soffitta di Bergamo la prova lampante che la lingua italiana pass dalla Sicilia alla Lombardia senza pagnare pedaggio alla Toscana, dei documenti della massima importanza per sapere effettivamente come scrivevano I poeti italiani della corte di Federico II, come l ha definiti giustamente il compianto chiarissimo prof. Bruno Panvin, che fu mio docente di Filologia Romanza allUniversit di Catania, nel suo pregevole libro esito nel 1989, un anno prima del suo decesso! Tra queste copie, che risalgono addirittura al 1270/1290, quindi a molti anni prima della toscanizzazione quella del notato Giacomo da Lentini che per titolo ha, come usavano i poeti di allora, il primo verso: Donna, eo languisco e non so qua-speranza. Da ci scaturisce necessariamente la considerazione che non si trattava affatto di poesia popolare, come invece viene definita e richiesta da tale concorso e simili! Non si trattava affatto di poesia popolare, del popolino, di cantastorie che sapevano cantare, anche e soprattutto improvvisando, ma non sapevano scrivere, almeno correttamente, bens di poesia dautore, non di pop poesy ma di clear poesy di persone colte. Ora, importante rendersi conto di come le persone colte, i poeti autorevoli, scrivessero allora per dedurne la necessit di continuare a mantenerne, attraverso i concorsi, la stessa validit, lo stesso prestigio. La domanda che sorge da ci quella che riguarda la qualit delle poesie in concorso, cio quali sono i suoi criteri di valutazione. Si sa, infatti, che per qualsiasi forma di comunicazione partono dal contenuto e dalla forma ed da tutti ritenuta pi importante la forma, il cui elemento fondamentale la correttezza morfosintattica, quindi lo stile, la propriet linguistica, la ricercatezza del vocabolo, dellaggettivazione, delle metafore Tutti elementi, questi, non richiesti, non compresi nella poesia popolare, che spontaneit e improvvisazione non scritta E questo il significato, lo scopo, della poesia detta popolare? La facolt di esprimersi a spron battuto, senza gli orpelli della morfosintassi? Dellortografia soprattutto? Occorrer scrivere come si parla, oppure aver perfetta conoscenza delle norme richieste per il passaggio dal fonema al grafema, prima ancora di applicare il proprio stile a ci che viene detto e scritto? Ecco il delicato problema che si pone (che si deve imporre!) chiunque intende valutare senza i prescritti criteri di valutazione. E un esaminatore, anche se ammette che sia essenziale la loro applicazione, possiede le dovute conoscenze per unapplicazione doverosa, oltre alla necessaria asetticit, del giudizio? Di simili concorsi quali sono le finalit? Forse di esortare ad essere popolari, ossia- stando al significato pi specifico della parola- a scrivere da analfabeti? Mi ha fatto tanta invidia, soprattutto da quando mi sono accinto a studiarla, la parlata sarda, che certamente non ha la gloriosa storia del dolce stil primiero e tuttavia viene studiata in tutte le scuole della Sardegna, dalle elementari alluniversit, e viene considerata lingua, mentre in Sicilia- per quellatavico, greco individualismo- non si riesce a raggiungere la coin ortografica, premessa essenziale per ogni lingua, su come rendere, ad esempio, il suono cacuminale della doppa <d> , per distinguerlo da quello che ha in italiano: se con il puntino sotto ognuna delle due <d>, come erroneamente ha fatto il pur cos importante e imponente vocabolario in 5 volumi, che con nessun DC si ottiene, oppure, aggiungendovi lh come si fa in inglese e come ha fatto persino la ben nota casa musicale Cetra: vedi nel disco di Otello Profazio Li beddhi pira!

I basilari criteri di valutazione

In foto, Giovanna Negri, Corrado-Assenza e Corrado-Lucci.

la buccia, ora il succo del Limone di Siracusa IGP. Nove

idee accattivanti gi nelle definizioni, come Nuvola Fred-

da in Cielo Rosso, plicit, fedelmente Leggiadria di Terra riportate da Ilse Krao Naturale Com- tochvil, interprete di

Corrado Assenza per il pubblico austriaco. Nove minuterie che hanno accompagnato i palati dei partecipanti da Vienna al centro del Mediterraneo, e da qui fino alle origini stesse del limone di Siracusa: lestremo Oriente. Pi che un pasticcere, lAssenza della scena viennese un poeta del gusto: il pubblico ha potuto ascoltare le sue preparazioni, sentire i profumi che hanno avvolto le sale di Palais Sternberg, osservarne i dettagli attraverso uno schermo gigante fisso sul suo piano di lavoro, e al contempo apprezzarne il gusto, grazie anche allaiuto del suo storico collaboratore, il netino Corrado Lucci. Pi che uno show-cooking, quello di Assenza un messaggio seducente che rapisce il cuore ancor prima della gola: in unora di tempo e nove mosse, il fantasista del Caff Sicilia ha dato scacco matto ed uscito di scena fra gli applausi.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

15 APRILE 2014 maRTED

15 APRILE 2014 maRTED

Manca il reparto di Geriatria nella nuova rete ospedaliera


to di Geriatria del presidio ospedaliero Umberto I di Siracusa nella bozza di Rimodulazione della rete ospedaliera predisposta dallAssessorato regionale della Salute non trova spiegazioni se non in una semplice dimenticanza alla quale lAssessorato sono certo potr porre rimedio. Lo sostiene il commissario straordinario dellAsp di Siracusa Mario Zappia a seguito dei vari interventi che si stanno susseguendo in questi giorni sulla stampa con i quali vengono manifestate da pi parti preoccupazioni poich il reparto di Geriatria dellospedale Umberto I non contemplato nella bozza di rimodulazione ospedaliera. La necessit del mantenimento del reparto di Geriatria allUmberto I stata anche manifestata in una nota con la quale il commissario Mario Zappia, unitamente al direttore amministrativo Vincenzo Magnano e al direttore sanitario Anselmo Madeddu, ha riscontrato allAssessorato la richiesta di parere sulla bozza di rimodulazione della rete ospedaliera dellAsp di Siracusa. Nella lettera, indirizzata al Dirigente generale del Dipartimento regionale per la Pianificazione strategica e al responsabile del Servizio Programmazione ospedaliera, la bozza di rimodulazione viene condivisa sostanzialmente ed integrata con alcune osservazioni. Riguardo alle Unit operative proposte dallAssessorato per la provincia di Siracusa, la Direzione aziendale condivide lindividuazione in Unit operative complesse di Terapia intensiva dellospedale aretuseo, in quanto ospedale di riferimento provinciale per lemergenza, di Radioterapia in quanto funzionale alla realizzazione del Polo oncologico di riferimento provinciale e di Ortopedia del presidio ospedaliero di Avola-Noto poich riferimento ortopedico di un bacino di circa 100 mila abitanti. Nella nota, inoltre, si ritiene di dover confermare come Unit operative complesse la divisione di Medicina riabilitativa del PO Rizza di Siracusa, che nella bozza non viene individuata come Unit operativa complessa, in quanto

LUmberto primo manca di un servizio importante per la popolazione anziana

Prima conferenza stampa da assessore alle Risorse agricole da parte di Ezechia Reale

Nel parere espresso allAssessorato, ancora, si propone il mantenimento della Unit operativa semplice con 12 posti letto gi esistente
La mancata previsione del repardi Noto, la Direzione aziendale propone di mantenere lo stesso numero di posti letto gi individuati nella precedente bozza al fine di realizzarvi il polo per la post acuzie, cos come anche per il presidio ospedaliero di Lentini propone di mantenere lo stesso numero di posti letto presenti nella precedente bozza per garantire un importante riferimento per i post-acuti anche nel Distretto ospedaliero nord. Nellarea dei post acuti, pertanto, si propone di mantenere complessivamente 56 posti di riabilitazione in luogo di 48 e 32 di Lungodegenza in luogo di 16 nel presidio di Noto e 24 di Lungodegenza al posto di 16 nel presidio di Lentini. In tal modo il numero complessivo dei posti letto pubblici dellAsp rimarr invariato rispetto alla precedente bozza, attestati in 868 al posto degli 836 previsti nellultima bozza. Complessivamente saranno mantenuti gli standard di una Unit operativa complessa ogni 17,5 posti letto medi per lintera Azienda ai quali vanno aggiunti i posti tecnici di Osservazione Breve intensiva attivati 6 ad Avola e 6 a Lentini ed i posti tecnici di Emodialisi, 8 a Siracusa, 4 ad Avola-Noto e 5 a Lentini. Resta inteso sottolinea Zappia che la riorganizzazione dei presidi riuniti di Noto-Avola passa comunque attraverso lintegrazione tra pubblico e privato presso il presidio netino e merita rilevare, altres, che lUnit operativa complessa di Chirurgia di Augusta nel piano di programmazione aziendale avr un indirizzo oncologico al fine di realizzarvi un polo di riferimento provinciale grazie alla concomitante presenza delle altre due Unit operative complesse previste di Oncologia medica e Onco-Ematologia. In conclusione mi sento di esprimere apprezzamento per il riconoscimento dellofferta sanitaria degli altri ospedali di Lentini e di Avola, rispettivamente per le zone nord e sud del territorio siracusano, e per il successo ottenuto dalla nostra provincia avendo finalmente la formalizzazione amministrativa della rilevanza oncologica dellospedale di Augusta come Polo oncologico provinciale.

Il neo assessore regoonale al tavolo con a fianco dei consiglieri comunali Salvo Sorbello, Massimo Milazzo e Fabio Rodante
Sono stati i tre consiglieri di Progetto Siracusa, Massimo Milazzo, Fabio Rodante e Salvo Sorbello a dare il saluto ufficiale al nuovo assessore allAgricoltura e alla Pesca, Ezechia Paolo Reale. Prima preferisco studiare le cose con estrema attenzione e poi proporre un programma per lassessorato regionale a cui sono stato chiamato ha esordito E. Paolo Reale -. In una regione come la Sicilia le risorse naturali diventeranno sempre pi importanti. Le riserve, le terre e anche tutta lattivit legata alla pesca possono diventare lEldorado per questa regione se si intercettano i flussi economici e le risorse comunitarie, cose che gi lattivit del mio predecessore ha fatto e tutta la politica del Presidente Crocetta incoraggia. Il mio lavoro ha ruolo centrale ha aggiunto Reale in questi due settori per la nostra economia e il nostro futuro. Articolo 4, indicando il mio nome, ha fatto una scelta fuori dai partiti per garantire possibili soluzioni di lavoro, perch come Movimento crede che il futuro della Sicilia sia proprio legato alla pesca e alle risorse agricole. Sostituire una persona come Cartabellotta, assessore capace, per me sar pi facile piuttosto che rivoluzionare il lavoro di chi mi ha preceduto. Le vecchie logiche di potere fatte di equilibri, di poltrone da occupare e di contrapposizioni ha concluso Reale non corrispondono alle logiche del presidente Crocetta che ha chiesto un patto per la Sicilia. Sono convinto che avere pi assessori in questa provincia sia un rafforzamento per questo territorio. Salvo Sorbello: Noi di Articolo 4 guardiamo ai fatti ha sostenuto Sorbello a chi gli ha chiesto come in Consiglio Comunale da oggi si comporteranno i tre esponenti di Progetto Siracusa Articolo 4 abbiamo un progetto per la citt, per la provincia e per la regione. Tutte le scelte che collimano con le nostre noi le sosterremo non abbiamo bisogno di trattative, non abbiamo nulla da abiurare, siamo coerenti con il nostro percorso. Massimo Milazzo: Unoccasione storica in questo momento per Siracusa e provincia ha commentato Massimo Milazzo

Studio ad un programma sulle risorse naturali

In foto, lospedale Umberto primo di Siracusa.

In foto, Sorbello, Milazzo, Reale e Rodante.

gi esistente da sempre e funzionale allassetto organizzativo complessivo dellAzienda e di individuare come Unit operative semplici le Terapie intensive di Lentini, al pari di quella di Avola, entrambe con 6 posti letto ciascuno, e la Urologia di Lentini con 8 posti letto. Le prime, infatti, si legge nella nota possono essere aggregate alle rispettive Unit operative complesse di Anestesia, mentre lUnit operativa semplice di Urologia di Lentini pu essere aggregata allUnit operativa complessa di Chirurgia di Lentini considerato, peraltro,

Il governatore continua ad adottare due pesi e due misure. Sono

Commissario a Rosolini? Polemiche

che esiste gi una Unit operativa complessa di Urologia nel capoluogo. Nel parere espresso allAssessorato, ancora, si propone il mantenimento della Unit operativa semplice di Geriatria con 12 posti letto gi esistente nel presidio ospedaliero di Siracusa, ricavando 8 posti dalla Medicina e 4 da Neurologia/Stroke. In tal modo il numero complessivo dei posti letto pubblici del presidio ospedaliero Umberto I rimarr invariato. Riguardo, alle Unit operative di Riabilitazione e Lungodegenza

la scelta di E.Paolo Reale allAssessorato Regionale un incoraggiamento a quanti intendono guardare alla nostra realt con distacco, preferendo province a loro confinanti. LAssessorato alla Agricoltura la chiave di lettura giusta per interloquire con i territori che minacciano di abbandonarci e spingerli a conservare la propria identit territoriale. Dobbiamo necessariamente fare da collante ha concluso Milaz-

zo con le idee di nuovo sviluppo economico e sociale con aziende di produzione agricola, forestali, comuni montani. Dalla agricoltura e dalla pesca dipende il futuro delle nostre generazioni. Fabio Rodante: Il ruolo che si gioca in questa provincia determinante soprattutto per la crisi congiunturale che stiamo vivendo. La provincia di Siracusa stata spesso bistrattata, poche risorse e pochi risultati. La nostra comu-

nit da oggi si apre molto di pi rispetto ad altre ed E. Paolo Reale sar un interlocutore privilegiato. Si parla di indotto, rete e sinergia tra le realt imprenditoriali ma anche di giovani che spesso sono stati abbandonanti nella ricerca di risorse comunitarie. A Siracusa ha concluso Rodante serviva un interlocutore competente per reinvestire e collocare tante persone che cercano unoccupazione.

davvero indignato perch davanti alla stessa legge elettorale (vale per lArs, cos come le amministrative) c un commissario pronto ad insediarsi, mentre per una sentenza inappellabile come quella del Cga di Palermo per le Regionali del 2012, che ordina il ritorno alle urne in 9 sezioni, non solo non viene applicato il verdetto dei giudici amministrativi, ma i deputati della Circoscrizione di Siracusa, continuano a restare abusivamente al loro posto. Se linvio del Commissario da parte dellAssessorato regionale alle Autonomie locali vale per Rosolini, inspiegabile il motivo, perch non pu valere anche per i parlamentari allArs. Vorrei ricordare al presidente Crocetta aggiunge Gennuso che la legge non si pu applicare soltanto a senso unico. Qui ci troviamo di fronte ad una continua omissione di atti dufficio ed anche di abuso. Fino a quando non verr stabilit la legalit nella vicenda delle Regionali del 2012, continuer la mia battaglia affich trionfi la Giustizia e la democrazia che, sia lufficio di presidenza dellArs, che quello della Regione continuano a calpestare.

Commissario straordinario, Mario Ortello (nella foto a fianco), si insediato questa mattina negli uffici di via Roma. La nuova guida dellEnte ha voluto incontrare i dirigenti e i responsabili degli uffici della Provincia regionale oggi Libero Consorzio comunale. Il dott. Ortello, in particolare, si soffermato a parlare con il Segretario generale, avv. Antonello Fortuna, con la dott. ssa Clelia Corsico, con lavv. Giovanni Mazzone, con il dott. Gianni Vinci, con la dott.ssa. Gabriella Emmanuele e

S insediato il neo commissario straordinario della Provincia

POLITICA

con il comandante della Polizia provinciale, Giuseppe Caruso. Conto molto sulla vostra leale e preziosa collaborazione ha detto il dott. Ortello rivolgendosi ai dirigenti per portare avanti il lavoro che ci attende. E mia intenzione tutelare gli interessi del personale. In questi giorni cercher di comprendere le problematiche che vanno affrontate. Colgo loccasione ha aggiunto il dott. Ortello per ringraziare il presidente della Regione, on. Rosario Crocetta, per il prestigioso incarico che mi ha affidato.

In un barcone di legno approdarono 110 migranti siriani tra cui 30 bambini

15 APRILE 2014 maRTED

15 APRILE 2014 maRTED

Sbarco alla Fanusa: patteggiano 2 anni tre scafisti egiziani


I tre sono stati condannati anche al pagamento di una maxi multa pari a 600 mila euro ma godono della sospensione della pena
Hanno
patteggiato la pena tre presunti scafisti egiziani, arrestati lestate scorsa perch accusati di essere gli organizzatori di uno dei tanti viaggi della speranza a bordo di una carretta del mare, finita lungo la scogliera della Fanusa. E stato il Gup del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli ad applicare la condanna a 2 anni di reclusione oltre al pagamento di una maxi multa pari a 600 mila euro a carico di tre cittadini egiziani, rispettivamente di 31, 24 e 23 anni, tutti assistiti dallavvocato Gianluca Caruso. I tre si trovavano in carcere dal 28 agosto scorso, quando, a seguito delle indaghini, eseguite dal gruppo interforze per il contrasto allimmigrazione clandestina, insediato presso la Procura della Repubblica di Siracusa, sono stati individuati da parecchi dei migranti stipati in un barcone di legno, approdato lungo le rive di Punta Milocca. Lo sbarco era avvenuto ntorno alle ore 15.30 del giorno prima lungo la spiaggia di Punta Milocca tra le localit balneari di Fanusa ed Arenella. Sotto lo sguardo incuriosito ed anche in parte preoccupato di numerosi bagnanti, un barcone, autentica carretta del mare, approdata sulla spiaggia, stracarica di migranti. Lattenzione dei presenti, per, stata attirata dalla presenza di numerosi bambini, dei quali alcuni ancora in fasce. Lallarme stato lanciato da uno dei bagnanti presenti sulla battigia al momento dello sbarco dei 110 migranti, tra i quali 30 bambini e 10 neonati in braccio alle loro mamme. Scattata la macchina della solidariet e dei soccorsi, sul posto, malgrado le condizioni meteo marine avverse, giunta una motovedetta della Capitaneria di plrto di Siracusa per assicurare che tutto fosse andato per il meglio. Gli immigrati sono stati rifocillati e visitati, poi trasportati alla Capitanrria di porto per essere identificati. Subito dopo, il trasferimento presso i centri di accoglienza. La presenza di numerosi bambini e addirittura neonati, ha fatto scattare lemergenza anche per le strutture sociali e sanitarie presenti sul territorio. I tre egiziani vennero quasi subito individuati come scafisti.

Quattro presunti scafisti assicurati alla Giustizia


Quattro
presunti scafisti sono posti in stato di fermo perch accusati di avere organizzato ed effettuato la traversata dalle coste libiche a quelle italiane. Difficoltosa stata lattivit investigativa da parte del gruppo interforze contrasto immigrazione clandestina della Procura della Repubblica di Siracusa. Il Commissario della Polizia di Stato Carlo Parini con il coordinamento del procuratore Francesco Paolo Giordano e del Pm Claudia DAlitto, hanno dovuto, infatti, sentire buona parte dei numerosi immigrati, giunti nelle scorse ore ad Augusta, dal racconto dei quali stato possibile ricostruire altri viaggi della speranza. Polizia di Stato dellUfficio di Frontiera Marittima di Siracusa, della Compagnia della Guardia di Finanza di Siracusa e della Compagnia dei Carabinieri di Augusta, della Guardia Costiera di Augusta e della Marina Militare, stanno operando in maniera costante per affrontare il fenomeno degli sbarchi. Nelle giornate venerd e sabato scorsi, nellambito dellOperazione Mare Nostrum, ben 1657 migranti sono stati soccorsi ed accompagnati presso il Porto commerciale di Augusta. Il primo evento iniziato nel

Sono ritenuti responsabili dello sbarco di oltre 1500 immigrati extracomunitari

Domani compariranno al cospetto del Gip del tribunale di Siracusa per essere sottoposti ad udienza di convalida e allinterrogatorio di garanzia

In foto, migranti su una nave militare italiana. pomeriggio di venerd ed ha riguardato il soccorso di 522 migranti ad opera della nave mercantile Dobroda iscritta nei registri dello stato di S. Vincent and Granadines. La nave mercantile, ha soccorso 5 gommoni con lingente numero di migranti a bordo. Un pattugliatore ha proseguito lattivit volta a soccorrere altri 201 migranti su natanti con seri problemi di galleggiabilit. Nel contempo Nave S. Giorgio e Nave Espero della Marina Militare, hanno intercettato a circa 200 miglia a sud delle coste dellIsola di Lampedusa, altri 5 natanti di vario tipo, gommoni e piccole barche in legno recuperando

In foto, il barcone che approd a Torre MIlocca lo scorso anno.

Coltivava 40 piantine di marijuana Catanese patteggia la condanna

CRONACA

altres 937 migranti. Anche qui, i natanti erano carichi di donne, bambini e uomini di varie nazionalit e grazie allabilit del personale operante i migranti venivano tratti in salvo. In totale i migranti recuperati dalle navi della marina, dal Pattugliatore della Guardia Costiera e dalla nave mercantile sono stati 1657. Unemegenza che continua a tutto spiano soprattutto nella citt di Augusta, travolta dal fenomeno immigrazione. I quattro indagati compariranno domattina dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, per essere sottoposti alludienza di convalida e al conseguente interrogatorio di garanzia.

ricorso al rito alternativo del patteggiamento un anziano catanese, che era stato scoperto in possesso di diverse piante di cannabis, mentre unaltra parte era in soffitta per essere essiccata e quindi trasformata in marijuana, pronta per essere immessa nel mercato locale degli assuntori. Protagonista della vicenda giudiziaria Giuseppe Gurgone, catanese di 68 anni, assistito dallavvocato Giulia Genovese. Il Gup del tribunale, Alessandra Gigli, davanti al quale limputato comparso ieri mattina, ha applicato a suo carico la condanna a 1 anno e 2 mesi di reclusione oltre al pagamento di una multa pari a 2 mila euro, con la sospensione condizionale della pena. Il blitz dei carabinieri della Compagnia di Augusta scattato l11 ottobre scorso, quando, una pattuglia si recata al domicilio dellanziano, sita in contrsada San Calogero, nel territorio megarese, per eseguire una perquisizoone. I militari dellArma riuscirono a scoprire e a sequestrare quaranta piantine di cannabis indica da cui si ricava la marijuana. R.L.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 30/04/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

LAsp 8 di Siracusa ha ritenuto dovere allargare lofferta agli utenti della provincia

15 APRILE 2014 maRTED

Ambulatori di reumatologia nei quattro distretti sanitari


Al Cup provinciale gi stata attivata lagenda prenotazione e gli ambulatori sono aperti dalle ore 8 alle ore 14
E stato esteso su tutto il territorio provinciale lofferta sanitaria a favore dei pazienti affetti da patologie reumatiche con lavvio di attivit ambulatoriali specialistiche di reumatologia a Siracusa, Lentini, Noto ed Augusta, potenziando lofferta gi presente nel Distretto di Siracusa e allospedale Umberto primo in unottica di integrazione fra struttura ospedaliera e territorio Lapertura degli ambulatori di reumatologia sottolinea il commissario straordinario dellAzienda sanitaria provinciale di Siracusa Mario Zappia rientra nel programma della rete reumatologica istituita in provincia di Siracusa alla fine del 2013 in attuazione del progetto obiettivo previsto dal Piano sanitario nazionale. Si tratta di un importante progetto che ci ha permesso di potenziare lofferta assegnando nei quattro Distretti sanitari un numero aggiuntivo di ore di specialistica dedicata alla reumatologia. Ci consente ai nostri pazienti di trovare una pi adeguata assistenza sul territorio provinciale evitando di recarsi fuori provincia. Nel processo di rete un ruolo fondamentale rivestito dai medici di medicina generale. E nostro obiettivo garantire in tempi brevi la presa in cura dei pazienti considerato che il precoce invio allo specialista reumatologo consente di instaurare nella prima fase della malattia la terapia pi appropriata migliorando la prognosi a lungo termine. Al Cup provinciale gi attiva lagenda prenotazione e gli ambulatori sono aperti dalle ore 8 alle ore 14: a Siracusa nel reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione dellospedale A. Rizza di viale Epipoli il luned, a Lentini nel Poliambulatorio di piazza A. Moro il marted, allospedale Trigona di Noto il mercoled e al Poliambulatorio di via F. de Roberto ad Augusta il gioved. Per il coinvolgimento dei medici di famiglia, nei Distretti sanitari di Siracusa, Noto, Augusta e Lentini sono in corso incontri sulle procedure da attuare promossi dal direttore della Medicina Fisica e riabilitativa dellospedale Rizza Salvatore Denaro.

vita di Quartiere

15 aPRILE 2014, maRTED

Anche a Siracusa ha appena preso le mosse il progetto promosso da Unicredit foundation a beneficio delle realt impegnate nel 3 settore

Nella foto, lAsp 8 di via Brenta.

Il sindaco, Giancarlo Garozzo, ha presiedu-

Intitolata una via a Cassibile in memoria del bracciante Sigona

EVENTI

to ieri mattina alla cerimonia di intitolazione ad Angelo Sigona, bracciante agricolo morto nei moti di Avola del 2 dicembre 1968, dello slargo confinante con via Zaccarello, a Cassibile. Erano presenti, tra gli altri, il presidente della circoscrizione, Paolo Romano, il consigliere comunale Giuseppe Casella ed familiari. Angelo Sigona e Giuseppe Scibilia, laltro morto di quella drammatica giornata, furono le vittime di una stagione fatta di accese contrapposizioni sociali dettate, essenzialmente, dalla richiesta di condizioni di vita pi dignitose da parte dei ceti popolari e dalle resistenze al cambiamento da parte dei gruppi di potere dominanti. Lo ha detto in apertura il sindaco, Garozzo, aggiungendo: La lapide che oggi scopriamo serve a far uscire dalloblio il nome di un giovane di appena 25 anni che ha pagato con la vita la sua sete di giustizia sociale, ma allo stesso tempo ci deve tenere legati, in tempi di pesante crisi come quelli che stiamo vivendo, al valore della dignit della persone, che non pu mai essere calpestata, neppure quando il confronto di fa pi duro. I braccianti siracusani del 1968 chiedevano paghe pi dignitose e nuove regole sul lavoro e sugli ingaggi. Trasferiamo queste richieste ad oggi, pensiamo ai lavoratori e ai pensionati che chiedono redditi pi alti dopo anni di sacrifici, ai giovani e ai di-

soccupati che chiedono di entrare nel mondo del lavoro con prospettive pi certe rispetto al precariato senza futuro. Pensiamo a Sigona e Scibilia e chiediamoci se il loro sacrificio, certamente ingiusto, non sia ancora attuale.

a preso il via "Scegliamo Insieme!, il programma di UniCredit Foundation che permette di votare i 7 progetti vincitori del Bando UniCredit Carta E Strategie di coesione sociale a favore della Terza et per lassegnazione di un contributo aggiuntivo. Sono in palio 80 mila euro che verranno ripartiti tra i sette progetti in misura proporzionale ai risultati del voto. Tra le iniziative che possibile votare c Sweet Home, portata avanti dalla Cooperativa Sociale Corallo, Siracusa, Lentini, Carlentini e Francofonte. Il progetto prevede un intervento domiciliare destinato a 32 persone affette dalla Sindrome di Alzheimer e a 64 loro familiari. possibile votare fino a venerd 9 maggio 2014. Per farlo sufficiente

Citt: Scegliamo tutti insieme per una vera coesione nel sociale
collegarsi al sito www. unicreditfoundation. org/vota, leggere le descrizioni dei singoli progetti e scegliere quello preferito. Questi gli altri progetti in lizza: Vedogiovane Coop. Soc., per il progetto Badante di condominio Novara e Borgomanero. Fondazione Martinelli, progetto "L'ospizio diffuso: l'altra Baggina": nuove forme di abitare ed una rete di sostegno a favore degli anziani e dell'intera comunit Milano. Associazione Neuropsiche, progetto Noi da voi: supporto specialistico a domicilio alla gestione della persona con demenza e alla modifica della casa per una sua migliore autonomia Vicenza. Auser Firenze, progetto Abitare Solidale - Cascina, San Miniato, Castelfranco di Sotto, Santa Croce sullArno, Monsummano Terme. Soccorso Clown Coop. Soc., progetto Azione Anziani Roma. Anteas Cosenza, progetto Orti solidali - Cosenza, Rende e Castrolibero. Liniziativa prevede che non ci sia un solo vincitore, ma tutti i progetti - dedicati questanno allassistenza agli anziani e alla promozione di un invecchiamento attivo - riceveranno un premio aggiuntivo: il voto infatti permetter di distribuire 80 mila euro in quota proporzionale alle preferenze ricevute. Come per le edizioni precedenti, loperazione resa possibile grazie al fondo di UniCreditCard Classic E, la carta di credito che, senza alcun costo aggiuntivo per il titolare, raccoglie il 2 per mille di ogni spesa effettuata alimentando un fondo destinato a iniziative e progetti di solidariet. In sociologia coesione sociale indica l'insieme dei comportamenti e dei legami di affinit e solidariet tra individui o comunit, tesi ad attenuare in senso costruttivo disparit legate a situazioni sociali, economiche, culturali, etniche. Storicamente il primo fattore di coesione sociale stato e resta tuttora la religione, specialmente nelle societ nontecnologiche. Come ha dimostrato chiaramente l'antropologo e sociologo francese mile Durkheim in Les formes lmentaires de la vie religieuse, pubblicato nel 1912, non esiste societ primitiva che non trovi nei miti religiosi il suo fondamento. Il termine stato usato per la prima volta nel 1893 da Durkheim nel suo primo importante lavoro intitolato "De la division du travail social". Per Durkheim la religione e la divisione del lavoro sono il principale fondamento della coesione sociale. Il concetto di coesione nasce dalla visione originale della societ dal punto di vista scientifico di Durkheim secondo cui l'esperienza collettiva non corrisponde alla somma delle esperienze individuali ma alla loro sintesi e come tale risulta intrinsecamente diversa. Nella Divisione del lavoro spiega in che modo un gruppo pu costituirsi in societ e conservarne le caratteristiche. Durkheim, per meglio spiegare che l'azione sociale non equivale alle singole azioni dei componenti della societ, ricorre all'esempio della durezza del bronzo.

niCredit Spa (fino al maggio 2008 Unicredito Italiano Spa) tra i primi gruppi di credito italiani ed europei, ha sede sociale a Roma e direzione generale a Milano. La banca conta oltre 40 milioni di clienti e opera in 22 paesi. I mercati principali nei quali opera sono Italia, Austria, Germania meridionale, Svizzera e Centro ed Est Europa. La societ quotata presso la Borsa valori di Milano e fa parte del paniere dell'indice Ftse Mib. Nel 1998, dalla fusione dei gruppi: Credito Italiano (formato da Credito Italiano e Rolo Banca 1473 (nata nel 1996 dalla fusione tra il Credito Romagnolo, la Cassa di Risparmio di Modena e la Banca del Monte di Bologna e Ravenna; e che in quell'anno incorpor la Banca Popolare del Molise, allora la principale banca della regione)) e Unicredito (formato da Cassa di Risparmio di Verona, Vicenza, Belluno e Ancona (Cariverona), Cassa di Risparmio di Torino e Cassamarca) nasce Unicredito Italiano, lodierno Unicredit. Nel 1999 entrano nel gruppo Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto (Caritro) e Cassa di Risparmio di Trieste. Tra il luglio e il settembre 2002 le sette banche di prima vengono fuse, secondo la prima fase del "progetto S3", in Unicredito Italiano, e le attivit bancarie vengono scorporate in Credito Italiano. Il 1 gennaio 2003 Unicredito Italiano al termine del "progetto S3" vengono create tre nuove banche divise per la categoria.

Citt: guarda al welfare uno dei maggiori istituti di credito

10

15 aPRILE 2014, maRTED

a Fabrizio Ardita, portavoce del movimento politico Rinascita Aretusea riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Questo Movimento Politico interviene facendo appello al Sindaco di Siracusa, al Signor Questore di Siracusa e a sua ecc.za Prefetto di Siracusa, personalit in cui confidiamo, per la grave situazione di emergenza che sta attraversando la nostra citt. Pur essendo rispettosi e solidali , con chi viene da territori dove ci sono guerre in atto, non possiamo piu condividere la situazione che ormai da mesi siamo costretti a subire nella nostra citt. In tutta la citt persone extracomunitarie camminano a gruppi ( cosa che dovrebbe essere vietata dalla Legge Italiana) , creando in alcuni casi panico tra la gente che passeggia serenamente

Citt: Servono ronde della legalit


do di sbagliarci, che non si tratta dei soliti ladri del territorio, visto che , come nellultimo caso , una persona viene uccisa con un metodo da veri criminali e non da semplici ladruncoli territoriali. Nella zona della Pizzuta , la sera alcuni immigrati, bevono e buttano le bottiglie di vetro ovunque, ed in alcuni casi urinano e lasciano anche escrementi in giro, senza manco curarsi della presenza in zona di gente e ragazzi che di certo non sono abituati ad assistere a tali atti. Vogliamo che ci sia piu sicurezza nelle strade, che la gente stia serena a casa senza il rischio di essere aggredita ed in alcuni casi uccisa, che i nostri figli escano senza il rischio di imbattersi in gruppi di immigrati che possano impaurirli. Vogliamo andare in supermercato senza essere disturbati da chi,

Intervento sul tema del portavoce di Rinascita aretusea Fabrizio Ardita

tra le nostre vie principali. In ogni semaforo, lautomobilista viene tartassato da presenza costante ed in qualsiasi ora, da extracomunitari che bussano ai finestrini, esibendosi anche a balletti, chiedendo soldi e quindi mendicando. Ultimamente una Guardia Giurata stata aggredita da due africani, che volevano rubargli la pistola di certo non per chiedere elemosina e carit. Le aggressioni e i furti in appartamento sono aumentati e nutriamo forti dubbi , speran-

extracomunitario, staziona regolarmente sul posto e cerca soldi. Non vogliamo essere definiti inospitali, razzisti o senza solidariet verso chi viene da altre nazionalit, siamo semplicemente stanchi di assistere a quello che accade giorno dopo giorno nella nostra citt. Non ce ne frega di chi si sta arricchendo con i Centri immigrati sparsi nel territorio, gli affari li facciano sudandosi i soldi e non attraverso gli sbarchi. Al Comandate della Polizia Municipale di Siracusa rivolgiamo un appello; Abbiamo visto come la Polizia Municipale interviene e multare molti cittadini Siracusani e non, che parcheggiano in modo, magari senza occupare carreggiate, fuori dagli spazi consentiti, e per pochi minuti entrando in supermercati ( esempio Via Brenta) o per consumare un caff. Mentre, contrariamente, non vediamo interventi, per chi mendica soldi, nei semafori e negli incroci, dove fanno zig-zag tra le autovetture e nessuna autorit nessuno li invita a spostarsi dal posto. Vogliamo aggiungere altres, molti che si improvvisano parcheggiatori abusivi, come nellarea della riva della poste, il Sabato sera, al camposcuola Pippo Di Natale, e nei pressi dellospedale ecc. Essendo noi ossequiosi della Legge e del rispetto della legalit, non vorremmo essere costretti a far nascere delle ronde civili di legalit, per difendere e tutelare la nostra sicurezza, pertanto chiediamo un intervento urgente. Cos si esprime Fabrizio Ardita, portavoce del movimento Rinascita Aretusea.

Al via la nuova edizione del corso di formazio-

Citt: Nellinformatica una chiave per il successo

Lettera in redazione: Sempre pi difficile per gli automobilisti reperire spazi utili per parcheggiare il proprio autoveicolo allinterno del centro storico.

15 aPRILE 2014, maRTED

11

ne al volontariato in Protezione Civile di Nuova Acropoli che si articoler in lezioni, ciascuna a cadenza settimanale, che verteranno sui seguenti argomenti: primo soccorso, antincendio, search and rescue, radiocomunicazioni, soccorso costiero, organizzazione e gestione di grandi emergenze, rischi ambientali e industriali, elementi di orientamento e topografia. Alle lezioni di natura teorica saranno alternate prove e simulazioni di tipo pratico in cui i partecipanti potranno sperimentare e verificare le nozioni acquisite mettendo in pratica le procedure standard in ambiente esterno e con attrezzature specifiche per ogni emergenza. La pratica del Volontariato in Italia ormai una colonna portante della struttura nazionale di Protezione Civile (si pensi a tutte le attivit necessarie allassistenza alle popolazione profughe giunte nella provincia di Siracusa negli ultimi mesi) per ci che riguarda le situazioni emergenziali ma anche per innumerevoli attivit ordinarie e quotidiane in cui bisogna garantire la sicurezza e lincolumit pubblica. La cultura del Volontariato inoltre altamente formativa al fine di costruire nelluomo una giusta etica volta alla crescita individuale delle proprie capacit intellettuali, tecniche e professionali al servizio di se stessi, in primo luogo, e della collettivit per lassistenza a persone disagiate e colpite da eventi tragici e di difficile gestione. L'informatica (termine che deriva dalla lingua francese informatique, contrazione di informazione automatica) la scienza che ha per oggetto lo studio dei fondamenti teorici dell'informazione, della sua computazione a livello logico e delle tecniche pratiche per la sua implementazione e applicazione in sistemi elettronici automatizzati detti quindi sistemi informatici. Oggi il termine di informatica divenuto di uso comune ma dai contorni ben poco definiti. Come scienza si accompagna, si integra, o di supporto a tutte le discipline scientifiche e non; come tecnologia pervade pressoch qualunque "mezzo" o "strumento" di utilizzo comune e quotidiano, tanto che (quasi) tutti siamo in qualche modo utenti di servizi informatici. La valenza dell'informatica in termini socio-economici ha scalato in pochi anni la piramide di Anthony, passando da operativa (in sostituzione o a supporto di compiti semplici e ripetitivi), a tattica (a supporto della pianificazione o gestione di breve termine), a strategica. A questo proposito importante ricordare che l'informatica diventata talmente strategica nello sviluppo economico e sociale delle popolazioni che il non poterla utilizzare, uno status battezzato con il termine digital divide, un problema di interesse planetario. In altri termini frequentemente descritta come lo studio sistematico dei processi algoritmici che descrivono e trasformano l'informazione ed quindi punto di incontro di almeno due discipline autonome: il progetto, la realizzazione e lo sviluppo di macchine rappresentatrici ed elaboratrici di numeri (dunque l'elettronica) e i metodi di risoluzione algoritmica di problemi dati (algoritmica), che sfruttino a pieno le capacit di processamento offerte dalle macchine elaboratrici stesse per l'ottenimento di determinati risultati in output a partire da determinati dati in input.

Ortigia: Allimprovviso sono spuntati i divieti di sosta


a Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia, che spiegano di pronunciarsi a nome dell Associazione politico-sociale Italiani in Movimento, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Ancora una volta ci ritroviamo a parlare di piazza San Giuseppe... All'improvviso sono spuntati i divieti di sosta 0/24 e con tanto di zona rimozione ben in vista! L'auspicio che sia un errore di chi li ha fissati, che quei cartelli dovevano essere quelli dei posti riservati ai residenti... La realt che, dopo il "Luned nero" in cui decine di autovetture sono state multate, si pensato di risolvere cos la questione naturalmente a danno dei residenti e di tutti quei cittadini che utilizzavano quei posti vista la presenza di una scuola e di uffici comunali in zona! A detta dellAssessore Gambuzza si deciso di regolamentare, con la segnaletica, quelle che erano condizioni comunque dettate dal codice della strada ma non sembra, leggendo il codice della strada che questo vieti la sosta lungo il peri-

metro di un edificio religioso! Infatti la sosta vietata, come ricorda lart. 158 []nei centri abitati, sulla corrispondenza delle aree di intersezione e in prossimit delle stesse a meno di 5 m dal prolungamento del bordo pi vicino della carreggiata trasversale, salvo diversa segnalazione; davanti ai cassonetti dei rifiuti urbani o contenitori analoghi[] . Si dice che Piazza San Giuseppe debba diventare come Piazza San Rocco o piazzetta dei Mergulensi: teoricamente senza auto! A noi sembra assurdo ci anche se pu essere condivisibile il divieto di sosta davanti il sagrato e sul lato carabinieri. Ci sembra meno accettabile il divieto di sosta sul tratto compreso fra via Larga e via Del Teatro visto che l, si consentita la sosta anche in occasioni particolari come il passaggio di Santa Lucia. Forse il sindaco, alla luce dellimprovvisa ed inaspettata decisione di sottrarre circa 25 posti auto ai residenti, ha tenuto nascosta qualche altra valida alternativa in fatto di nuove infrastrutture o di innovativi servizi per il cittadino re-

sidente? Magari l'alternativa quella del posteggio Talete, a 1,5 km di distanza e con tutti i suoi problemi di sicurezza ed invivibilit? Forse, il sindaco avr riservato per i residenti e non, una quota di posti auto all'interno del cortile di palazzo Vermexio, dove prima sorgeva una rigogliosa vegetazione che stata brutalmente eliminata? Se divieto deve essere, che si trovi una soluzione pi adeguata alle esigenze dei residenti che vengono sempre penalizzati. Si potrebbe limitare alle sole ore diurne perch non si capisce il motivo di lasciare in bella vista la chiesa nelle ore serali e notturne. Che c'era un posteggio selvaggio evidente ma si poteva risolvere, a nostro avviso, con un'adeguata e chiara segnaletica orizzontale e verticale (da noi pi volte sollecitata) e con delle piante davanti i gradini della chiesa dando cos decoro alla zona, che risulta dimenticata da tutti... Noi Italiani in Movimento diciamo no a questo modo di agire dellamministrazione comunale che sembra aver messo questi divieti solo

per far cassa a danno dei cittadini Se la Giunta vuole occuparsi di una delle pi belle piazze di Siracusa che lo faccia seriamente, magari accertandosi dello stato dei luoghi, eliminando ad esempio i cassonetti per il conferimento dei rifiuti addossati alla parete della chiesa che sono un bruttissimo segnale di incivilt. Auspichiamo che la Giunta si adoperi saggiamente per la piazza, magari reperendo le somme necessarie al restauro della chiesa di San Giuseppe chiusa da anni e che rischia il crollo da un momento allaltro. Cos si esprimono Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia, che spiegano di pronunciarsi a nome dell Associazione politico-sociale Italiani in Movimento sul caso in esame. Larticolo 158 del nuovo Codice della Strada entrato in vigore nel 1992, tuttora vigente stabilisce il divieto di fermata e di sosta dei veicoli in alcuni dei seguenti casiche elenchiamo di seguito: in corrispondenza o in prossimit dei passaggi a livello e sui binari di linee ferroviarie o tranviarie o cos vicino ad essi da intralciarne la marcia; nelle gallerie, nei sottovia, sotto i sovrapassaggi, sotto i fornici e i portici, salvo diversa segnalazione; sui dossi e nelle curve e, fuori dei centri abitati e sulle strade urbane di scorrimento, anche in loro prossimit; in prossimit e in corrispondenza di segnali stradali verticali e semaforici in modo da occultarne la vista, nonch in corrispondenza dei segnali orizzontali di preselezione e lungo le corsie di canalizzazione; fuori dei centri abitati, sulla corrispondenza e in prossimit delle aree di intersezione; nei centri abitati, sulla corrispondenza delle aree di intersezione e in prossimit delle stesse a meno di cinque metri dal prolungamento del bordo pi vicino della carreggiata trasversale, salvo diversa segnalazione; sui passaggi e attraversamenti pedonali e sui passaggi per ciclisti, nonch sulle piste ciclabili e agli sbocchi delle medesime; sui marciapiedi, salvo diversa segnalazione. La sosta di un veicolo inoltre vietata: allo sbocco dei passi carrabili; dovunque venga impedito di accedere ad un altro veicolo regolarmente in sosta, oppure lo spostamento di veicoli in sosta .

Morta dopo laborto farmacologico Usa, orrore tra le mura uccide i suoi Attesa per il risultato dellautopsia domestiche: Il giallo della morte della maestra dasilo sette neonati e li nasconde
La Procura ha aperto una inchiesta
I carabinieri del Nas di Torino stanno effettuando un sopralluogo allospedale Martini, dove mercoled scorso una donna di 37 anni morta dopo uninterruzione di gravidanza volontaria con la pillola RU486. Sullepisodio la Procura ha aperto una inchiesta. Prevista lautopsia sul corpo della donna. Dallesame, affidato dal pm Gianfranco Colace al medico legale Roberto Testi, si spera di dare un perch al dramma. Lipotesi che a uccidere la maestra dasilo sia stata unembolia polmonare, ma che cosa labbia scatenata non chiaro. Tra lassunzione della pillola che procura laborto farmacologico (il mifepristone) e quella che porta allespulsione della membrana e dellembrione (prostaglandina) alla donna sono stati somministrati un antidolorifico (principio attivo Ketorolac) e il Methergin, medicinale molto utilizzato in ginecologia contro le perdite di sangue, anche quelle conseguenti allaborto. E sullutilizzo di questo farmaco il ginecologo del SantAnna Silvio Viale, paladino della RU486, ha acceso ieri una polemica a distanza con i colleghi del Martini: Un antiemorragico che al SantAnna abbiamo abolito a causa dei dolori che pu provocare. La polemica a distanza Quel farmaco - ribatte il primario di Ginecologia del Martini, il dottor Franco Carnino, e resta

12

15 APRILE 2014, MARTED

quello indicato in questi casi. Farmaco che nei ventanni in cui ho lavorato al SantAnna stato utilizzato a tonnellate, e che ancora in uso. Lalternativa di cui parla Viale un medicinale off-label, cio efficace ma non indicato espressamente per questi casi. E non oso pensare che cosa si sarebbe detto e che cosa avrebbe potuto accadere se la signora fosse morta dopo la somministrazione proprio di un farmaco off-label. Ci che al Martini rifiutano non che uno dei farmaci somministrati - dalla RU486 alla prostaglandina - possa aver causato il decesso di Anna, ma che vi sia stato un errore o anche solo una leggerezza nella somministrazione. La signora era in perfette condizioni di salute, nessuno degli esami fatti preventivamente poteva far supporre un epilogo simile, ripete anche il direttore sanitario dellAsl

Ucraina, braccio di ferro allOnu tra il governo di Mosca e lOccidente


immagini satellitari mostrano la presenza di 35.000-40.000 soldati russi alla frontiera con lUcraina. scaduto lultimatum presentato dal presidente ad interim ucraino, Oleksander Turcinov, ai separatisti filorussi perch depongano le armi e abbandonino gli edifici pubblici assediati da giorni; e adesso alta tensione nelle citt e nei villaggi dellest dellUcraina che si preparano ad unazione militare anti-terrorista del governo di Kiev. Lultimatum scaduto alle 9 ora locale, ma non ci sono segnali che indichino che gli attivisti siano disposti a lasciare gli uffici amministrativi che occupano in diverse citt

To1, Paolo Simone, ribadendo piena fiducia nelloperato dei nostri ginecologi, oltre che dei rianimatori che hanno pi volte cercato di salvare la paziente dopo la crisi respiratoria. Il test tossicologico Saranno i test tossicologici a poter dare una spiegazione alla tragedia di Anna. Cio gli esami che vengono eseguiti nei casi di morte improvvisa come la sua. Dopo aver preso la pillola RU486 che ferma la gravidanza provocando il distacco dellembrione dallutero, la donna aveva chiesto e ottenuto di poter tornare a casa. Due giorni dopo - secondo protocollo - si era ripresentata in ospedale per la fase dellespulsione. Stava bene, nessuna complicazione, ricorda il ginecologo Alessandro Lauricella che ha somministrato la prostaglandina.

Li aveva nascosti in scatole separate sparse nella stessa casa in cui viveva con altre tre figlie. In dieci anni aveva partorito 7 volte, ma subito dopo la nascita aveva ucciso i suoi stessi figli. A fare la macabra scoperta stato lex marito della donna, che ha rinvenuto uno dei corpicini nel garage dellabitazione nella quale ha vissuto insieme con la moglie fino a tre anni fa. La casa degli orrori si trova nello Utah, stato occidentale degli Stati Uniti, e la donna, 39 anni, stata arrestata con laccusa di omicidio. La polizia stata allertata sabato dallex marito, che casualmente ha trovato nel garage della casa dove avevano abitato insieme, e lui ancora vive, un contenitore con dentro il corpicino di un neonato. Sono cos state avviate immediatamente delle ricerche pi approfondite, e in altri ambienti della casa, a Pleasant Grove, ad una cinquantina di chilometri da Salt Lake City, sono stati ritrovati i corpi di altri sei neonati. Secondo quanto riferiscono fonti di stampa, la donna - di nome Megan Huntsman -, li avrebbe partoriti tra il 1996 e il 2006. Parlando con i giornalisti, i suoi vicini si sono detti scioccati, poich, hanno affermato, non hanno mai notato che negli anni in questione fosse in gravidanza, neanche una volta. Poi, tre anni fa se ne era andata, lasciando lex marito e tre figlie, una teenager e due pi grandi.

Clonavano carte di credito ai turisti nel centro di Roma


Truffati centinaia di turisti nel centro di Roma. Tratte in arresto 7 persone, responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla clonazione di carte di credito e intercettazione abusiva di dati informatici e telematici. Il giro daffari gestito dal gruppo criminale ammontava a circa 100mila euro al giorno. Nel fine settimana, in Italia e Bulgaria, i Carabinieri del Comando Antifalsificazione Monetaria e della Compagnia di Roma Centro hanno dato esecuzione, in collaborazione con Europol e con Sans - Servizio di Sicurezza Nazionale della Bulgaria - a sette ordinanze di custodia cautelare in carcere e mandati di arresto europei emessi dal Gip del Tribunale di Roma nei confronti dei responsabili di una associazione per

Il giro daffari appurato dagli investigatori era di 100mila euro al giorno

Nuovo scandalo per Erdogan Fondi Ue allong della figlia


Ancora brutte notizie per la famiglia del premier turco Recep Tayyip Erdogan. Questa volta finire sulle prime pagine dei giornali toccato alla figlia del primo ministro, Surreyya, a capo della ong Kadem, che si occupa di diritti e tutela delle donne. Secondo il quotidiano di opposizione Sozcu, Kadem nel 2014 avrebbe ricevuto la bellezza di quasi due milioni di fondi europei. In particolare, 135mila euro sarebbero andati per progetti fra Turchia ed Europa non meglio specificati, 400mila euro per progetti che favoriscano il ruolo delle donne in politica e nel mondo del lavoro. Quasi un milione di dollari per progetti che aiutino le donne in carcere e altri 150mila dollari per progetti non meglio determinati che si occupino di problemi delle donne. La reazione della ong stata furiosa e tramite il quotidiano filogo-

15 APRILE 2014, MARTED

13

Ennesimo durissimo braccio di ferro tra Russia e Occidente sulla situazione in Ucraina. Nel corso della riunione di emergenza svoltasi in serata al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, a New York, il vice segretario generale Onu per gli affari politici, Oscar Fernandez Taranco, ha affermato che la situazione nel Paese pi esplosiva che mai, sottolineando che la Russia fronteggia il rischio di un allargamento della crisi nellex repubblica sovietica. Mentre a Sloviansk, nella zona orientale dello Stato, le truppe di Kiev fronteggiano i filorussi, lambasciatore britannico, Mark Lyall Grant, ha spiegato che

La riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza. A Est truppe fronteggiano i filorussi

a una maggioranza russofona. Con un messaggio alla nazione, Turchinov ha avvertito che il governo di Kiev non permetter che si ripeta lo scenario della Crimea nelle regioni orientali dellUcraina ed ha annunciato che impiegher lesercito per restaurare lordine. Turcninov non esclude la possibilit di tenere un referendum nazionale sullordinamento statale del Paese - federale o meno - nello stesso giorno delle presidenziali, fissate per il 25 maggio. Il governatore di Donetsk, Serghei Taruta, ha annunciato lintroduzione del regime antiterroristico nella regione, dopo la scadenza del secondo ultimatum.

Nel dossier del Sandro Pertini c una data, 4 dicembre e due orari: otto e trenta e dieci e trenta. In queste due ore, secondo le ipotesi del centro di fisiopatologia delle riproduzione dellospedale romano, si sarebbe verificato lo scambio di provette degli embrioni tra le coppie (4) che si sono sottoposte alla fecondazione assistita. Ma questa una delle ipotesi (ottimistica), seppur analogamente drammatica, perch lerrore resterebbe circoscritto a due coppie su quattro. Fino a quando non

Embrioni, possibili scambi anche per altre coppie


si avranno riscontri scientifici certi il timore che lerrore possa riguardare anche altre coppie, oltre le quattro che quella mattina si sono sottoposte al trattamento sanitario. Il dubbio maggiore, infatti, che lo scambio di embrioni non sia avvenuto quella mattina ma al momento dei prelievi fatti alle coppie. Da tale momento, infatti, passano tecnicamente due, tre giorni prima di arrivare al trattamento vero e proprio, un lasso di tempo nel quale i prelievi finiscono in un incubatore. Gi,

delinquere transnazionale finalizzata alla clonazione di carte di credito e intercettazione abusiva di dati informatici e telematici. Quindici i soggetti denunciati in stato di libert per gli stessi reati, che si vanno ad aggiungere alle 21 persone arrestate in flagranza di reato durante lo sviluppo dellattivit investigativa. Lo riferisce una nota dei Carabinieri Antifalsificazione Monetaria. Loperazione Dolly Card deriva da arresti di flagranza di reato effettuati,

alla fine del 2012, dai Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina e dal successivo approfondimento investigativo sviluppato dai Reparti del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria. Le investigazioni hanno consentito di accertare lesistenza di unassociazione per delinquere, con basi operative a Roma ed in Bulgaria, composta prevalentemente da soggetti di etnia bulgara specializzati nella clonazione di carte di credito mediante la manomissione di

sportelli bancari Atm (Automatic Teller Machine). Il sodalizio criminale installava sugli sportelli automatici di erogazione del denaro - scelti in relazione allaffluenza di turisti - apparecchiature skimmer dotate sia di un lettore in grado di carpire i dati riservati delle carte di credito utilizzate per il prelievo del denaro, che di una microtelecamera per rilevarne i relativi Pin segreti. I dispositivi, dopo alcune ore, venivano recuperati da alcuni complici. Una volta acquisiti, i dati delle carte di credito venivano inviati via internet in altri paesi (Stati Uniti dAmerica, Kenya, Isola di Bali in Indonesia) e poi clonati sui supporti plastici (cd. white plastics) utilizzati per effettuare gli illeciti prelievi di denaro contante, in danno dei titolari.

vernativo Sabah, ha fatto sapere che tutte le cifre pubblicate dal quotidiano Sozcu sono false. La polemica per rimane. Sono passati solo pochi mesi da quando il fratello maggiore, di Surreyya, Bilal, primogenito di Erdogan era finito nellocchio del ciclone perch la sua ong, che si occupa di servizi agli studenti, aveva ricevuto donazioni per 100 milioni di dollari. Denaro che secondo molti sarebbe finito nelle tasche della famiglia Erdogan. Uno scandalo enorme, ribattezzato subito la Tangentopoli turca, che ha fatto traballare lesecutivo di Ankara. Nelle indagini infatti sono rimasti coinvolti molti dirigenti dellAkp, il Partito islamico-moderato per la Giustizia e lo Sviluppo e il premier Erdogan stato costretto a operare un poderoso rimpasto di governo, cambiando ben 10 ministri.

ma in quellincubatore, in quei giorni e in quella settimana (che va dal 1 all8 dicembre dello scorso anno) - ed questo un altro interrogativo sul quale dovr esprimersi la commissione di indagine insediata dalla Regione Lazio - sono stati allocati, probabilmente, i prelievi non solo delle quattro coppie che quella mattina del 4 dicembre si sono sottoposte alla fecondazione assistita ma anche quelli di coloro immediatamente prima e immediatamente dopo nellarco temporale di 72 ore al 4

dicembre. Se cos fosse lo scambio di provette non andrebbe rintracciato allinterno delle ormai sfortunate quattro coppie del 4 dicembre ma nellambito di un perimetro assai pi vasto, che riguarderebbe tutte le donne e gli uomini che in quella prima settimana di dicembre si sono sottoposti agli esami di prelievo. Insomma, un errore clamoroso con potenziali effetti devastanti a catena. A cominciare dalla mamma che in queste ore sa di avere nel grembo (o almeno cos ha comunicato alla Asl dopo aver svolto e ripetuto autonomamente unanalisi genetica al SantAnna di

Roma) un embrione dai profili genetici diversi dai suoi e da quelli del marito. Da qui la denuncia del fatto, e che come primo effetto immediato ha determinato dallo scorso 1 aprile la chiusura delle attivit nel reparto di riproduzione e sterilit del Pertini di Roma. E il ministero ha gi inviato gli ispettori per verificare che le rigide procedure previste nei casi di fecondazione assistita, assimilabili a quelle del Centro Nazionale di Trapianti, siano state rispettate. Da ieri laltro, la Asl - per iniziativa del direttore generale Vitaliano De Salazar - ha iniziato a contattare le coppie.

Ma baster questo per lenirne le sofferenze? E basteranno le assistenze degli psicologi gi messi ha disposizione, le attenzioni del presidente Zingaretti o il conforto delle istituzioni per rimediare a danno (per ora presunto) cos grave? Sar difficile giustificare lerrore, e ancora pi complicato argomentarlo con rigorosi riscontri scientifici. Che, forse, arriveranno pure tempestivamente ma per ora ancora non ci sono o comunque sono insufficienti per stabilire a chi apparterrebbero i profili genetici dei gemelli che una madre porta nel grembo.

14

Sar Massimo Gozzo a guidare il coordinamento regionale dellistituto di bioarchitettura secondo il responso scaturito nella seduta tenuta del direttivo Area sud dellorganismo.

15 aPRILE 2014, maRTED

Scenari: c un Siracusano in barra del timone allINBAR


S ar Massimo Gozzo a guidare il coordinamento
regionale Inbar. La seduta si tenuta alla presenza della responsabile area sud del direttivo nazionale arch. Anna Carulli; in lizza: Agrigento, Catania, Messina, Siracusa e Trapani. Ringraziando per la fiducia accordatagli, Massimo Gozzo ha dichiarato la sua volont e la disponibilit a mettersi subito al lavoro sui temi discussi: la presenza ai tavoli tecnici della Regione siciliana, il recepimento del protocollo Inbar per gli edifici pubblici, stesura di linee guida alla valorizzazione dei beni culturali e ambientali, che sono parte del programma. La partecipazione ai tavoli di concertazione per leggi e norme a tutela, valorizzazione e incentivazione del settore dei beni culturali e ambientali e delle costruzioni sar fondamentale per raggiungere gli obiettivi preposti ed in questo lInbar Sicilia concetrer le sue prossime azioni. La bioarchitettura, secondo la definizione dellIstituto Nazionale di Bioarchitettura (Inbar), l'insieme delle discipline che presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell'ecosistema. In una visione caratterizzata dalla pi ampia interdisciplinarit e da un utilizzo parsimonioso delle risorse, la bioarchitettura tende a integrare le attivit dell'uomo alle preesistenze ambientali ed ai fenomeni naturali, al fine di realizzare un miglioramento della qualit della vita attuale e futura. Le teorie della bioarchitettura si diffondono nella met degli anni 1970, grazie allimpegno di alcuni studiosi contro limpiego di materiali e sostanze nocive artificiali nelle costruzioni. Dalla fine degli anni 80 la bioarchitettura ha tentato di riunificare diverse discipline: studi su impostazioni filosofiche e approcci progettuali preesistenti come quelli dellarchitettura organica. La bioarchitettura analizza le condizioni del

benessere delle persone in rapporto alle abitazioni e ai luoghi su cui queste sono edificate. La bioarchitettura, per prevedere una cooperazione tra varie discipline, cerca di: 1 dare una risposta sullorigine di alcuni mali che insidiano luomo e lambiente; 2 trae delle unioni tra edilizia moderna ed edilizia della tradizione; 3 una corretta pratica costruttiva in cui tutti i materiali componenti abbiano requisiti di bioecologicit. La bioarchitettura, pratica architettonica rispettosa dei principi della sostenibilit, ha l'obiettivo di instaurare un rapporto equilibrato tra l'ambiente ed il costruito, soddisfacendo i bisogni delle attuali generazioni senza compromettere, con il consumo indiscriminato delle risorse, quello delle generazioni future. Con il diffondersi della coscienza ambientale, una certa par-

te di progettisti interessati alle relazioni tra consistenza formale e funzionamento del sistema costruito ha cominciato a sperimentare un nuovo linguaggio per l'architettura in grado di esprimere i caratteri del rispetto ecologico e del miglioramento delle condizioni di vivibilit senza dover per questo accettare il prezzo di una riduzione dei valori qualitativi ed estetici. Un grande passo avanti nelle sperimentazioni stata la valorizzazione di una serie di principi fondamentali come l'ombreggiamento, la ventilazione, l'isolamento termico, il raffrescamento, la deumidificazione, la protezione dalle precipitazioni, la riduzione delle dispersioni termiche, l'illuminamento naturale, la captazione solare, recuperando anche soluzioni architettoniche millenarie nate dall'adattamento ambientale delle pi diverse etnie. I problemi che si pongono gli architetti, sempre pi attenti a ogni aspetto formale, tecnico e metodologico della bioarchitettura, sono quelli di progettare edifici in cui non siano pi distinguibili i sistemi solari attivi da quelli passivi ma in cui l'intero sistema edificato rappresenti la soluzione insieme formale e tecnica al problema climatico locale; impiegare alcune risorse naturali come l'acqua, la luce, il suono, la vegetazione; e infine realizzare architetture reattive, capaci cio di adeguarsi nel tempo alle condizioni esterne. Nelle opere di nuova generazione ricorrente la sperimentazione di materiali scelti tra quelli con rendimento pi elevato, costo minore e impatto ambientale pi limitato come il legno, la pietra, la calce, il gesso. Ci vuol dire conoscere i processi di produzione del materiale stesso cio i costi energetici, di trasporto, di ricaduta di eventuali emissioni nell'atmosfera e sostituire colle, pitture, smalti e vernici di origine chimica con prodotti che utilizzino pigmenti naturali, cera d'api ecc. Particolare cura posta nell'indagine geologica del sito scelto per la costruzione nell'individuare gli elementi visibili (cavi di alta tensione, corsi d'acqua, faglie del terreno) e gli elementi perturbativi (radioattivit globale, gas radon, inquinamento elettromagnetico).

SPORT Siracusa
Non sappiamo quanto sia utile per una squadra che deve partecipare alla lotteria degli spareggi tutto questo tempo che sta intercorrendo fra la fine del campionato e linizio dei play-off, Sappiamo solo che il logorio dellattesa pu alterare lo stato di forma e far scaturire sorprese non sempre gradite, tanto da indurre le societ a sostituire lattivit agonistica con una serie di incontri amichevoli per non far perdere il ritmo-partita, importante per affrontare al meglio delle proprie possibilit questa appendice dellattivit agonistica. Difficile per, se non proprio impossibile, simulare le asperit di un incontro vero, come quelli che attendono gli azzurri da qui a qualche

15 aPRILE 2014, MARTED

15

Per il lungo lasso di tempo fra la fine del campionato e la disputa dei play-off
Scontato lavversario del primo turno e se fosse il Taormina quello del secondo?

Azzurri, occhio al logorio dellattesa!

settimana. Paradossalmente in questa delicata fase, secondo una casistica mai smentita, sono i giovani a risentire di pi del logorio dellattesa che non quelli pi avanti negli anni e gi protagonisti di tante analoghe battaglie. E il caso di Matinella, Calabrese, Visone e Carbo-

naro, i tre senatori del gruppo, che in questa fase non stanno lesinando consigli ai pi giovani per evitare pericolosi cali di tensione, Su tutti aleggia per la figura di Pippo Strano che da allenatore,nonostante lancora giovane et, ne ha viste di cotte e di crude, unesperienza non

da poco che lo mette in condizione di distribuire consigli e suggerimenti per mantenere la concentrazione al punto giusto, cio senza esagerare ma senza neanche minimizzare. Quello che colpisce gli osservatori per latmosfera che si respira nel gruppo, unatmosfera di imper-

tinente goliardia capace di sovvertire qualsiasi pronostico come quello dello scenario che per gli azzurri si potrebbe aprire superando il primo turno. Perch nel gioco delle probabilit sono nel frattempo cresciute le quotazioni del Taormina e diminuite, seppur di poco, quelle del Misterbianco, che nel caso in cui questi cedesse ai taorminesi, potrebbe portare la squadra di De Cento a misurarsi nel secondo turno proprio col Siracusa, ma in questo caso al De Simone per via del miglior piazzamento in campionato del Siracusa. Un particolare non da poco, del tutto ignorato in sede di pronostico e per questo pi intrigante e stuzzicante. Armando Galea

La Rari Nantes Salerno sbanca Siracusa e batte lOrtigia per 12 a 9. Vittoria meritata per i salernitani che solo nel finale hanno rischiato di essere ripresi dai siciliani. Prima del match ricordato Federico De Vita, atleta dellOrtigia scomparso a Londra e che fino alla fine ha portato con se il legame per i biancoverdi. Nel suo nome stato premiato il giovane Martino Abela. Lavvio dei padroni di casa illude un po troppo. I biancoverdi vincono il parziale davvio per 4 a 1 e sembrano contenere le ripartenze degli ospiti. Diversa la storia del secondo tempo con il Salerno capace di gettare in acqua maggiore concentrazione e velocit. Ne viene fuori un devastante parziale di 5 a 0 per i campani che mettono

Pallanuoto A2/M. L'Ortigia soffre e soccombe alle controfughe salernitane Calcio a 5 A1/F. Le Formiche chiudono la regula season al PalaLoBello con una sconfitta
in bambola i padroni di casa. Il sette di Iuliano padrone del campo, i biancoverdi appaiono incapaci di reagire e quando arrivano al tiro lo fanno con troppa fretta e imprecisione. Anche il terzo parziale si consuma con lo stesso canovaccio del precedente. Imprecisione degli uomini in biancoverde, controfughe e reti per gli ospiti. Nellultimo tempo, iniziato in svantaggio di 5 reti, lOrtigia tenta la rimonta impossibile. Quattro reti di seguito illudono, per, i siracusani. La palla del pareggio sulle mani di Bezic si infrange sulla traversa di Ferrigno. Il Salerno riparte e con Vuolo trova il gol dellallungo definitivo. Commento Luigi Leone (all. IGM Ortigia): Oggi non siamo stati squaIl Salandra passa al Palalobello per 3 a 2, ma festa a conclusione di una stagione positiva per le Formiche. Sul campo, al termine di una partita emozionante, lultimo match della massima serie del calcio a cinque femminile per le Formiche termine con il punteggio di 3 a 2 a favore dellEvvai.com Ita Salandra, terza forza del girone C e squadra che parteciper ai prossimi play-off. Partenza bruciante delle lucane con un uno-due che mette sotto le padrone di casa, prive di alcuni pezzi importanti in questo finale di stagione, ma le Formiche recuperano gi una parte dello svantaggio prima del rientro negli spogliatoi grazie da una magia di Laura Malato quasi dalla linea del calcio dangolo. Ad inizio ripresa, Martina Steno, su azione straordinaria di Anita Zagarella, finalizza alle spalle del

portiere Di Biase il gol del pareggio, ma il match non concluso e il Salandra ancra in grado di trovare la terza rete, quella vincente. Le formiche chiudono cos a 36 punti e in ottava posisizone nel girone C e salutano il proprio pubblico con una cerimonia conclusiva appassionante e coincidente con il festeggiamento del trentesimo compleanno del capitano, Simona Guardo. scienti di tutti i limiti. Sicuramente non avremmo meritato il pareggio. Nessuno deve dimenticare da dove arriviamo, mai dimenticare di essere umili.

dra. Il nostro organico non prescinde dal fatto che dobbiamo giocare insieme. Oggi troppi solisti e questo il risultato. Abbiamo parlato di loro per tutta la settimana e, nonostante

avessimo detto pi volte quali sono le loro caratteristiche, abbiamo subito troppe controfughe. Siamo stati troppo presuntuosi fino alla fine nonostante fossimo co-

16

15 APRILE 2014 MARTED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.

Interessi correlati