Sei sulla pagina 1di 106

Andrea Farioli

CHE TIPO SEI?

APPUNTI E STRUMENTI PER LORIENTAMENTO E LEVOLUZIONE PERSONALE

Che_tipo_sei.indd 1

15/09/11 12:40

Stampato su carta riciclata Settembre 2011

Che_tipo_sei.indd 2

15/09/11 12:40

Dedicatamente

Dedicato a tutti quelli che. da quando avevano cinque anni che sanno cosa fare da grandi si sono dovuti laureare in economia e commercio per scoprire che amano occuparsi di formazione e psicologia sono adulti da un pezzo, fanno un lavoro come unaltro ma non hanno smesso di cercare cosa vogliono davvero fare da grandi

Che_tipo_sei.indd 3

15/09/11 12:40

Immagine di copertina e sua descrizione in appendice: Arianna Rufnengo Consulenza ed elaborazione graca: Enrico Carosio

Che_tipo_sei.indd 4

15/09/11 12:40

INDICE

Introduzione................................................................7 Prima parte - GLI APPUNTI. .......................................9 A spasso tra le tipologie umane.................................11 Tipi umani e orientamento personale.........................17 Tipi umani e relazioni positive....................................19 Tipi umani ed evoluzione personale..........................23 Seconda parte - GLI STRUMENTI OPERATIVI.........31 Otto tipi in cerca di autore.........................................34 Quali colori hai dentro?. .............................................43 ....................47 Questionario di orientamento personale. Tipologie e contesti. ...................................................52 Quattro racconti per intuire ...................................61 Terza parte - LABC DELLAPPENDICE.....................67 Appendice A Appunti sulla teoria delle preferenze cerebrali e sulle sue implicazioni didattiche.................................68 Appendice B Esiti-proli del questionario di orientamento personale.....83 Appendice C .................................................101 A proposito di .

Che_tipo_sei.indd 5

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 6

15/09/11 12:40

INTRODUZIONE
Ho scritto questo libro per tutte le persone interessate a BB diventare ci che sono attraverso la consapevolezza delle loro inclinazioni e lutilizzo dei propri talenti BB praticare la mentalit dellanti-arroganza, ovvero scegliere modalit relazionali che riconoscano come un diritto il bisogno di ognuno di sentirsi a proprio agio. Per allenarsi in tutto questo fondamentale innanzitutto riconoscere e valorizzare le differenze che caratterizzano gli esseri umani. Come sappiamo questo non facile: le persone sono diverse nel loro modo di percepire il mondo e, nella relazione con laltro, la difcolt sempre dietro langolo a causa di convinzioni, valori, prospettive o stili che mal si accordano con i nostri. Se poi un problema permane, spesso siamo tentati di attribuirne la colpa allaltra persona, a un suo difetto di carattere: chiusura, difdenza, presunzione, indolenza, ecc. ecc. Ma questa lettura di tipo moralistico non fa che peggiorare la situazione. Ma quale la via duscita? Nella maggior parte dei casi si tratta di

comprendere le strutture mentali di base, sia le nostre che quelle altrui, e trattarle come risorse anzich come impedimenti.
Ma quali strutture di una personalit sono davvero fondamentali? Quali fanno davvero la differenza? La risposta la possiamo trovare nello studio dei tipi umani e pu essere una risposta interessante sia per migliorare le nostre competenze relazionali sia per poterci orientare al meglio, ovvero scoprire le nostre preferenze e inclinazioni naturali. Questa teoria negli ultimi cinquantanni ha raccolto una serie contributi molto importanti per levoluzione personale e professionale. Tra le varie classicazioni, la pi attendibile e maggiormente utilizzata anche in ambito lavorativo quella che risale a Carl Gustav Jung, nella versione moderna di Myers-Briggs.

Che_tipo_sei.indd 7

15/09/11 12:40

NellAssociazione Aleph pnl umanistica da tempo studiamo e lavoriamo su questo modello come strumento al servizio dellevoluzione personale e della leadership umanistica. Io negli ultimi anni mi sono divertito ad approfondirlo e a metterlo in relazione con la teoria delle preferenze cerebrali, il concetto di livelli evolutivi della psicosintesi e le pi recenti scoperte in campo neurocardiologico1. In queste pagine troverai il risultato di tutto questo2, esposto con modalit volutamente variegate. Scegli tu lordine che preferisci seguire: BB Nella prima parte troverai appunti, domande provocatorie e tabelle riguardanti gli aspetti teorici dei tipi umani3. BB Nella seconda parte potrai allenarti con una serie di strumenti operativi che negli ultimi 10 anni ho messo a punto e sperimentato nei laboratori formativi che conduco (con ragazzi delle scuole medie e superiori, insegnanti, operatori dazienda e organizzazioni non prot). BB Nella terza parte, incontrerai tre variegate appendici: un ABC cui arrivare o da cui ripartire

Buona lettura e buon allenamento!

1 Cfr il modello HeartMath e le ricerche di Anne Marquier (Usare il cervello del cuore) secondo cui le informazioni vengono elaborate dal cervello limbico, dalla corteccia e inne dal cervello del cuore: un vero e proprio cervello che ha effettivamente sede nellorgano cardiaco, dotato di circa 40.000 neuroni e di uno straordinario campo magnetico. 2 liberamente e in gran parte tratte da registrazioni audio, video e scritti inediti di Mauro Scardovelli e del gruppo di ricerca Aleph pnl umanistica. 3 Questi appunti teorici non hanno la pretesa di sistematicit n costituiscono uno studio scientico completo. Con esso desidero solo contribuire a divulgare la tematica dei tipi umani e fornire al lettore alcuni spunti di riessione utili per la sua evoluzione personale e professionale. Per un approfondimento sistematico si rinvia ai testi richiamati in bibliograa

Che_tipo_sei.indd 8

15/09/11 12:40

PRIMA PARTE

GLI APPUNTI

Che_tipo_sei.indd 9

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 10

15/09/11 12:40

A SPASSO TRA LE tipologie umane


Dobbiamo imparare a perdonare le persone per non essere quello che vorremmo che fossero. E lasciarle nalmente libere di essere ci che sono Louise L. Hay

Secondo la teoria dei tipi umani in ogni persona esistono quattro coppie di preferenze alternative4: BB INTROVERT (I) EXTROVERT (E) BB SENSOR (S) INTUITOR (N) BB THINKER (T) FEELER (F) BB JUDGER (J) PERCEIVER (P) Tali preferenze dipendono da predisposizioni genetiche e da fattori ambientali. Per ciascuna polarit ognuno di noi gravita in modo pi o meno marcato intorno a una piuttosto che allaltra. La nostra preferenza tipologica il risultato di queste combinazioni ed la struttura su cui costruiamo il nostro carattere. E per cos dire paragonabile alle fondamenta di una casa: nel corso degli anni come sappiamo si possono cambiare molte cose, per esempio larredamento, la disposizione delle stanze ecc. ma non le fondamenta! Credo che conoscere questo impianto teorico sia particolarmente utile non in quanto denisca chi siamo veramente, bens perch delinea in che modo abbiamo imparato a partecipare alla vita.

4 Ho deciso di mantenere la classicazione in lingua originale. Nelle pagine seguenti troverai la traduzione in italiano delle otto preferenze, una loro breve descrizione e, utilizzando gli strumenti operativi, potrai sperimentare cosa signicano per te.

11

Che_tipo_sei.indd 11

15/09/11 12:40

La tua tipologia come la tua lingua madre: essa racconta in che modo hai imparato a comprendere il mondo che ti circonda e a esserne compreso5.
E fondamentale chiarire n da subito che

non esiste una tipologia giusta o sbagliata


Ogni tipologia presenta infatti caratteristiche e punti di forza che possono essere utilizzati in modo utile e costruttivo se messi in relazione con i nostri bisogni. A proposito di bisogni .

lo sai che, come essere umano, hai bisogno sia di prevedibilita sia di novita, di sicurezza ma anche di indipendenza?
Le tensioni tra questi opposti creano limpulso evolutivo. Il tipo psicologico, che un meccanismo di adattamento, rientra ampiamente in questa economia naturale. Ciascuna delle quattro categorie infatti il risultato di scelte conittuali e la scelta di un comportamento preclude necessariamente luso simultaneo del comportamento opposto. del resto se scendiamo le scale non possiamo contemporaneamente salirle! Tuttavia nella vita le scale utile saperle salire ma anche scendere. Fuor di metafora .

molto importante che ti alleni a usare le non preferenze se vuoi diventare una persona pi completa ed evoluta.
A proposito di queste preferenze, nelle pagine seguenti troverai una loro breve descrizione sui cui potrai riettere.
5 Come sappiamo ogni essere umano nasce con una vasta gamma di possibilit di adattamento: per esempio tutti da neonati balbettiamo esattamente allo stesso modo, usando tutti i suoni presenti in ogni lingua parlata sulla faccia delle terra. Solo quando cominciamo a imitare i suoni che udiamo intorno a noi certe combinazioni linguistiche subiscono un rinforzo mentre altre vengono abbandonate. Se poi pi tardi impariamo a parlare unaltra lingua, in genere recupereremo parte del potenziale sacricato, anche se sar molto difcile perdere laccento che ci viene dalla lingua materna. Lo stesso vale per le funzioni tipologiche: sebbene nasciamo con la capacit di creare molte combinazioni diverse, ci conformiamo allambiante sviluppandone solo alcune, in genere quelle che ci risultano pi facili, che vengono poi modicate dalle circostanze e dalle aspettative sociali. Ed ecco che, cos come avviene quando impariamo a parlare correntemente una lingua, una volta che abbiamo sviluppato un particolare modo di interagire con il mondo, tendiamo a usare le funzioni meno sviluppate con quello che potremmo chiamare un accento comportamentale. (Cfr Lenore Thomson, il libro dei tipi psicologici, Casa Editrice Astrolabio Ubaldini Editore, Roma 1999)

12

Che_tipo_sei.indd 12

15/09/11 12:40

Extrovert / Introvert (Estroverso / Introverso)


Questa distinzione descrive la sorgente e la direzione della nostra energia vitale, ovvero come ci ricarichiamo. La mancata comprensione di questa differenza pu portare a seri problemi relazionali. Lestroverso energizzato e rivitalizzato dal mondo esterno. Le attivit che per lui sono pi eccitanti e stimolanti tendono invece ad affaticare e svuotare lintroverso. E vale linverso: la riessione, lintrospezione e la solitudine che produce energia allintroverso, tende a scaricare lestroverso. A scuola, a casa, nel lavoro importante che entrambi i tipi possano accedere alle loro rispettive fonti di energia. La societ attuale tendenzialmente premia gli estroversi. La scuola, infatti, d spesso molta importanza alla partecipazione e agli interventi (alzare la mano, parlare in classe ecc.). Questo avvantaggia gli estroversi e penalizza gli introversi. Anche lattivit di gruppo svolta in forma orale facilmente premia gli estroversi e penalizza gli introversi. SPUNTI DI RIFLESSIONE Per gli estroversi Il rischio per lestroverso di non capire il proprio mondo interno e di iperadattarsi alle richieste esterne; lestroverso tende a evitare o non riconoscere il conitto interno. Suo compito imparare a convivervi e a vedere nel conitto una preziosa fonte di nuove prospettive. Di fronte a eventi della vita che mettono in crisi il loro sistema di adattamento, hanno bisogno di incrementare la loro parte introversa. Essi tendono a non conoscere i loro bisogni profondi, i loro desideri, le loro emozioni pi autentiche, in quanto il loro sforzo stato tutto nella direzione di modellarsi sulle esigenze del mondo esterno, che per loro lunica realt che conta. Tendono a dipendere dai riconoscimenti esterni. La meditazione una pratica di introversione, molto utile per riequilibrare gli estroversi. Per gli introversi Per loro importante conoscersi, star bene nella propria pelle, realizzare le proprie potenzialit, avere spazio e privacy sufcienti, essere liberi di seguire la propria strada. Sono convinti che i veri valori vengano da dentro, quindi tendono a difendere il loro territorio. Ne deriva che spesso, di fronte a proposte esterne, essi dicano di no, come per tutelarsi dallinvasione. Sentono fortemente il bisogno di rimanere fedeli a se stessi e soffrono di quelle situazioni esterne che chiedono loro troppo adattamento. Se infatti devono adattarsi a situazioni che non possono essere integrate con il loro mondo interno, hanno la sensazione di tradirsi e di esser falsi. Mentre lestroverso tende ad adattarsi alla realt esterna, lintroverso fa il contrario: cerca di adattare la realt esterna a s. Se si trovano in contesti che sono in sintonia con il loro mondo interno, allora possono sembrare dei perfetti estroversi. Hanno bisogno di meno riconoscimenti esterni rispetto agli estroversi. Anzi, gli introversi hanno spesso un atteggiamento di difdenza nei confronti di riconoscimenti troppo espliciti o frequenti. Lintroverso pu giungere a una decisione solo riettendo al suo interno, senza comunicare una parola agli altri e alla ne magari credere di aver messo gli altri a conoscenza di ci che ha pensato .. In effetti lo ha fatto, ma tutto al suo interno!. La loro sda evolutiva quindi imparare a usare lestroversione anche in situazioni non congeniali al loro mondo interno.

13

Che_tipo_sei.indd 13

15/09/11 12:40

Sensor/iNtuitor (Sensoriale / iNtuitivo)


Questa distinzione riguarda la modalit con cui tendiamo a elaborare le informazioni che riceviamo dal mondo esterno. Il tipo sensoriale interessato a ci che si vede, si tocca e si sente: fa quindi afdamento sui sensi come mezzo fondamentale per raccogliere ed elaborare informazioni Il tipo sensoriale pratico, realistico e ha i piedi per terra. E interessato allesperienza concreta, alle cose tangibili (no alle teorie, alle spiegazioni, ai concetti generali); le domande giuste per interessare un Sensor sono: chi lo fa? cosa? come? (non perch? e se? Se fosse?). Tende a focalizzarsi sui fatti e sui dettagli e non sulle interpretazioni. Ama i lavori che producono risultati tangibili e non fa molto afdamento su fantasia, immaginazione e intuito. Lintuitivo tende invece a raccogliere e tradurre le informazioni sensoriali in intuizioni, possibilit, signicati e a creare relazioni tra esse. Lintuizione e la visione globale infatti il suo modo di raccogliere e dare senso alle informazioni e tende a cogliere il senso generale e la visione complessiva degli argomenti che tratta. Trascura invece i dettagli e anzi ne infastidito. Prova piacere nel sapere come funzionano le cose e ricerca le correlazioni tra esse. Ama fare progetti e guardare al futuro.

Thinker / Feeler (Riessivo/Emotivo)


Questa distinzione riguarda il modo in cui tendiamo a prendere le decisioni. Il tipo Thinker razionale, distaccato, poco coinvolto e analitico. Guarda ai principi generali pi che alle circostanze particolari e cerca di far rientrare il particolare nel generale. In una disputa si basa su ci che vero o falso piuttosto che su ci che pu creare armonia. Per la persona Thinker infatti pi importante sentirsi nel giusto piuttosto che essere amato. La sua forza lacutezza della visione generale e dei principi; il suo punto debole la mancanza di empatia e grounding relazionale: quindi pu rischiare di produrre teorie astratte che non tengono conto delle persone. Il tipo Feeler invece pi partecipe e coinvolto. Prende gli avvenimenti in maniera personale ed ferito dalle critiche. Ha facilit a mettersi nei panni degli altri e nel decidere tiene conto dei sentimenti delle persone, pi che dei principi astratti e di ci che bene o vero in assoluto. Preferisce infatti larmonia e il benessere delle persone alla chiarezza. Ha qualche difcolt a chiedere per s ed subito pronta a ritirare qualsiasi cosa abbia offeso qualcuno; imbarazzato dai conitti e cerca di evitarli o di smorzarli. La sua forza lempatia e il radicamento relazionale mentre la sua debolezza non vedere la prospettiva pi generale.

14

Che_tipo_sei.indd 14

15/09/11 12:40

Judger / Perciever (Giudice / Percettore)


Questa distinzione riguarda il come ci orientiamo nella vita, ovvero il nostro atteggiamento generale nel relazionarci con gli altri ed la pi importante sorgente di tensioni relazionali. La persona che ha la preferenza tipologica Judger ama programmare e pianicare: crea intorno a s un ambiente strutturato, ordinato e controllato. E risoluta e ha facilit a prendere decisioni: segue le regole precostituite e i piani gi formati. Non ama le sorprese e gli imprevisti. Crea liste di cose da fare e ha piacere di cancellare ci che ha scritto sulla lista una volta che ha eseguito il compito. Ama infatti portare a termine i lavori mentre detesta lasciare le cose in sospeso e non denite. Chi ha una preferenza Perciever invece un improvvisatore che tende a creare intorno a s un ambiente che gli permette di essere essibile, spontaneo e capace di reagire alla variet di situazioni che si possono presentare. Prendere decisioni fonte di stress e preferisce quindi tenersi le porte aperte. Il Perciever si distrae facilmente e passa da una cosa allaltra: ama esplorare, non pianicare. Lordine non molto importante, ci che conta la creativit, la spontaneit e labilit a rispondere agli altri. Ama trasformare il lavoro e lo studio in gioco. Come abbiamo detto la distinzione judger/perceiver quella che d maggiori problemi relazionali: i Perceiver tendono a vedere i Judger come mentalmente rigidi, chiusi e ssati; i Judger vedono invece i Perceiver come poco direzionati, indecisi e non afdabili.

15

Che_tipo_sei.indd 15

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 16

15/09/11 12:40

TIPI UMANI E ORIENTAMENTO PERSONALE


La felicit pi grande risiede nel praticare un talento che fa parte della nostra natura J.W. Goethe

Credo che il miglior augurio che possiamo fare a una persona sia di diventare ci che attraverso la consapevolezza delle proprie inclinazioni e lo sviluppo dei suoi talenti. Ma in che modo pu avvenire questo? Che possibilit abbiamo di essere quello che sentiamo pi coerente con la nostra essenza?

Come puoi realizzare la tua unicit?


Come detto in precedenza anche per cercare di rispondere a queste domande che ho scritto questo libro. Nel farlo ho tenuto come stella polare una frase di Umberto Galimberti che mi rimasta impressa e che ben sintetizza un percorso che, se gi non lo hai fatto, ti invito a intraprendere:

conosci te stesso, individua la tua virt e falla esplodere!.


La persona che riesce a fare questo promuove e diffonde in s e negli altri benessere e creativit. Dal momento che, come ci insegna la saggezza popolare, dalle rape ben difcile spremere sangue, molto utile capire quindi quali sono le caratteristiche personali che ci contraddistinguono, ovvero che tipo siamo. Dentro ognuno di noi esiste infatti un potenziale circolo virtuoso tra inclinazioni e talenti

le tue inclinazioni sono collegate ai talenti che possiedi che, per esprimersi, non possono fare a meno delle tue inclinazioni naturali.

17

Che_tipo_sei.indd 17

15/09/11 12:40

Avere consapevolezza delle caratteristiche fondamentali che costituiscono la struttura delle personalit credo sia un buon sistema per comprendere, scoprire e discriminare elementi molto importanti per lorientamento personale e professionale: BB comprendere come funzioniamo, ovvero quali sono le nostre inclinazioni e i nostri atteggiamenti relazionali per poi riettere su cosa ci risulta pi naturale e dove possiamo allenarci per migliorare. BB scoprire dove risiedono i nostri talenti in relazione alle sde personali e professionali che desideriamo affrontare BB discriminare se ci che stiamo facendo (nello studio e/o nel lavoro) coerente o in contrasto con le nostre preferenze tipologiche e con le caratteristiche che esprimiamo naturalmente.

Del resto, come disse Steve Jobs nella celebre lezione magistrale ai laureati di Stanford...

Lunico modo di fare un grand elavoro amare quello che fai. Se non lhai aoncora trovato, continua a cercare, e non accontentarti

18

Che_tipo_sei.indd 18

15/09/11 12:40

TIPI UMANI E RELAZIONI POSITIVE


Pi conosci, meno giudichi Mauro Scardovelli

E nota la tendenza dellessere umano a etichettare e catalogare le persone. Tale atteggiamento crea distanza relazionale e pu dar luogo a fraintendimenti e stereotipi. Non a caso Gregory Bateson, straordinario pioniere degli studi sulla comunicazione, era solito domandare ai suoi allievi:

sai che la modalit comunicativa che utilizzi maggiormente il fraintendimento?


Ma se etichettare e fraintendere sono attivit che facciamo ogni giorno senza accorgercene, possibile imparare da questo per diventare pi consapevoli e abili nelle relazioni? Credo di s, del resto il modo stesso con cui descriviamo le persone e ci che ci circonda un importante punto di partenza, in quanto indirettamente racconta come siamo fatti e come vediamo il mondo.

Accettazione o Criticismo? E come rispondi a questa domanda ci che fa davvero la differenza nelle relazioni che hai con le persone (te compresa!)
La prima opzione la premessa per avere relazioni positive e ci rende morbidi e leggeri, la seconda invece ci rende duri, pesanti, talvolta crudeli. E quindi fondamentale lasciare andare il giudizio (sia per s che per gli altri) per poter conoscere e conoscersi. La strada maestra per fare tutto questo vivere la nostra tipologia in modo evoluto e di questo parleremo nel paragrafo successivo.

19

Che_tipo_sei.indd 19

15/09/11 12:40

Se utilizzata in unottica umanistica, la conoscenza delle tipologie umane pu aiutarti a passare dal criticismo-giudizio allaccoglienza-valorizzazione delle differenze, favorendo cos lincontro delle risorse che ogni persona pu portare.
A proposito di accoglienza e valorizzazione pensa a come ti poni solitamente nei confronti dellaltro e rietti su questa domanda:

La tua attenzione focalizzata sul comprendere i bisogni e le risorse della persona che hai di fronte?
Se sei rimasto un po spiazzato da questa domanda, credo che la teoria dei tipi umani rappresenti un ottimo strumento per allenarti nel Type Watching (*) (*) IL TYPE WATCHING, ovvero larte di celebrare le differenze
A differenza dei nostri schemi che ci portano a etichettare gli altri, il type-watching insiste sugli aspetti positivi al ne di celebrare le differenze piuttosto che stigmatizzarle. Diventare un type-watcher richiede pratica e molta pazienza. Alcune indicazioni sul Type Watching (T.W.): - Il T.W. pi lo si fa e pi lo si vuol fare! (si pu partire per comprendere come mai con certe persone andiamo pi daccordo per arrivare ad applicare questo modello per capire le diverse culture presenti in un paese). - Spesso chi prova fastidio nellessere etichettato, etichetta gli altri; ci ci deve insegnare che nellattivit di T.W. dobbiamo sempre essere attenti e rispettare i diritti degli altri. - Quando determiniamo il tipo di qualcuno non dobbiamo dimenticare che facciamo questa valutazione partendo dalla nostra tipologia; esiste quindi una contaminazione di questultima e pi in generale della nostra esperienza su ci che stiamo osservando. - In generale meglio iniziare con quelle caratteristiche che sono anche atteggiamenti relazionali e quindi pi facilmente visibili (per esempio introverso/estroverso o judger/perciever). - Allinizio pi difcile classicare chi si conosce bene poich le molte informazioni disponibili in dettaglio rendono pi difcile identicare la struttura e le linee generali. Da questo punto di vista una persona estranea rappresenta una interessante tabula rasa dalla quale poter cogliere poco per volta le diverse informazioni.

20

Che_tipo_sei.indd 20

15/09/11 12:40

Il modello dei tipi umani pu quindi essere molto utile nelle relazioni in quanto serve non solo a comprendere come funzioniamo, ma pu aiutarci a capire cosa importante per laltro, ovvero quali sono gli aspetti di cui importantissimo tener conto afnch la relaziona possa essere positiva e costruttiva. I diversi tipi umani sottendono infatti convinzioni e valori che vanno non solo compresi e rispettati ma che possono diventare delle potenti leve per motivare e costruire ponti relazionali. A tal proposito ricorda che

accordare il tuo strumento mentale con quello dellaltro favorisce una trama relazionale ove comunicazione e creativit possono liberamente fluire verso la realizzazione di obiettivi condivisi.

21

Che_tipo_sei.indd 21

15/09/11 12:40

esercizio
Per saperne di pi a proposito dei valori chiave di ogni tipologia, ti invito a guardare con attenzione questa tabella. Annota i valori che senti pi tuoi e chiedi poi alle persone con cui studi o lavori di fare lo stesso su di s
Estroverso: Rassicurazione Relazione Espressione di s Gruppo Sensor Qui ed ora Presente Dettaglio Sequenzialit Utilit / Praticit Thinker Chiarezza Principi Verit Giustizia Judger: Pianicazione Regole / Ordine Senso di responsabilit Piacere nel programmare Prevedibilit Sicurezza Introverso: Privacy Poter pensare senza troppe chiacchiere attorno. Ascolto Tempi e spazi per s Intuitor Futuro Immaginazione Sognare Visione Conoscenza Feeler Armonia Accordo Calore nella relazione Gioia degli altri Perciver: Improvvisazione Novit Nuove opportunit Piacere nel fare le cose seguendo londa Possibilit Sognare ad occhi aperti

22

Che_tipo_sei.indd 22

15/09/11 12:40

TIPI UMANI ED EVOLUZIONE PERSONALE


Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo Mahatma Gandhi

Uno degli aspetti a mio avviso pi interessanti della teoria dei tipi umani che essa pu esser considerata non solo uno strumento di conoscenza di s e degli altri ma anche unoccasione di sviluppo ed evoluzione personale.

Per addentrarci in queste riessioni innanzitutto importante chiarire il concetto di livello evolutivo. A tal ne pu essere utile prendere le mosse da un immagine molto familiare nella ricerca Aleph6: lovoide di Assaggioli, un simbolo utilizzato appunto per indicare i differenti livelli della personalit, ovvero stati di coscienza caratterizzati da intenzioni, atteggiamenti e ltri percettivi molto diversi tra loro.
6 Cfr Mauro Scardovelli, Conoscenza e liber, Edizioni Liberodiscrivere, Genova 2008

23

Che_tipo_sei.indd 23

15/09/11 12:40

E fondamentale infatti avere ben presente che

il mondo che ti circonda molto diverso a seconda del livello evolutivo su cui sei sintonizzato.
Le tipologie umane possono quindi lavorare a differenti livelli evolutivi e presentano caratteristiche molto differenti a seconda del livello che abitano.

Nel livello pi basso il mondo appare come un campo di battaglia


Qui domina la legge della giungla, ovvero o si attacca o si scappa: mors tua vita mea! Potremmo chiamare questo livello di consapevolezza la scorciatoia primitiva. Del resto molto tempo fa alluomo primitivo serviva un sistema di reazione rapido per garantirsi la sopravvivenza: una differenza di qualche millesimo di secondo nel reagire a un segnale proveniente dallambiente poteva signicare la vita o la morte dellindividuo. Pertanto, per far fronte a tali condizioni e in assenza di una corteccia cerebrale sviluppata, la natura ha previsto appunto una scorciatoia primitiva che tutti gli esseri umani hanno ancora in s. Seguendo questo circuito, linformazione raggiunge istantaneamente il sistema limbico del cervello e pi specicamente un punto chiamato amigdala dove verr analizzata. Questa parte del cervello tratta linformazione secondo tre principi, il cui scopo essenzialmente quello di assicurare la sopravvivenza sica e che, in uno stadio evolutivo primitivo, avevano la loro piena ragion dessere: 1) la paura (garantire la sicurezza) 2) listinto riproduttivo (assicurare la continuazione della specie) 3) la difesa del territorio (garantire uno spazio di sopravvivenza)7 E a questo livello che la nostra tipologia mostra i suoi tratti pi reattivi, estremi e, quindi, meno utili a favorire il benessere nostro e di chi ci sta accanto. A questo livello solitamente si pu correre uno dei seguenti rischi:

Cfr Annie Marquier, Usare il cervello del cuore, Edizioni Amrita, Torino 2009

24

Che_tipo_sei.indd 24

15/09/11 12:40

1) utilizziamo la nostra tipologia in modo estremo (ma questo spesso aumenta la distanza relazionale ed emotiva tra le persone) 2) reagiamo con la tipologia opposta (ma come meccanismo di difesa e non come scelta consapevole e adulta).

La tua tipologia presenta potenzialit e aspetti critici ma i conflitti distruttivi si hanno quando ti trovi nel livello di consapevolezza pi basso
Con lintento di integrare e ibridare in maniera feconda le scoperte nel campo della neurobiologia con la teoria psicologica del tipi umani, lipotesi che qui si avanza che questa scorciatoia primitiva abbia da un lato caratteristiche di base comuni a tutti gli esseri umani e dallaltro declinazioni speciche che dipendono appunto dalla nostra tipologia. Quando per esempio una persona perciever guarda il mondo da un basso livello evolutivo, la sua parte emozionale entrer spesso in stato di allarme, a causa magari delle troppe parentesi aperte ed ecco, a questo livello, due sono le ipotesi di (tentata) soluzione: 1) il tratto Perciver si estremizza ancora di pi, nendo per aprire ancora pi parentesi senza poi riuscire a chiuderle e nir nello sconforto e nella rassegnazione; 2) la persona utilizza la tipologia opposta - il Judger in questo esempio - per reazione e per difesa. Tale tipologia agir molto probabilmente in modo rigido e giudicante, nendo cos per creare contraccolpi emozionali negativi.

Nel livello intermedio abita lio adulto (lio governo)


Qui c la legge del do ut des, ovvero la logica del commercio e dello scambio. Ognuno guarda al proprio interesse particolare e cerca di massimizzarlo, senza necessariamente nuocere allaltro ma

25

Che_tipo_sei.indd 25

15/09/11 12:40

senza neppure curarsene pi di tanto. A questo livello possiamo dire che tolleriamo la tipologia altrui e i tratti tipologici secondari che abitano in noi. Potremmo dire, per esempio, che se la mia tipologia Judger posso sopportare ch in me e negli altri esistano dei tratti Perciever ma non ne riconosco a fondo lutilit e la bellezza.

Solo nel terzo livello la visione si trasforma in modo radicale


Si scopre infatti che non siamo solo in relazione, ma siamo interconnessi con le altre persone a un livello molto profondo. Qui c la legge dellUbuntu (tutto uno) e il conitto si scioglie alla radice. Quando raggiungiamo questo stato infatti del tutto innaturale farsi prendere dalla fretta o dalla paura, diventare violenti e giudicare qualcuno, innaturale come darsi apposta una martellata su un piede. Per usare le parole di Mauro Scardovelli8: se ci accorgiamo che il serpente di cui avevamo paura era solo una corda, la nostra paura cessa naturalmente ma non perch abbiamo acquisito pi coraggio, bens perch avere paura non ha pi senso alcuno. Se io non alleno la capacit di distinguere se la mia voce tipologica interna evolutiva o involutiva, rischio di dare ascolto e ducia alle mie istanze meno evolute. In questi casi, lIo, inteso come governo della persona, non evolver e le mie relazioni in quel momento saranno distruttive. E anche cos che si distruggono le relazioni e i gruppi di lavoro! Come dice Annie Marquier nel suo ultimo illuminante testo la nostra percezione della realt non equivale necessariamente alla realt, ma dipende dal circuito cerebrale usato dalla coscienza per percepirla. E noto infatti che tutto ci che percepiamo con i sensi - vista, udito, tatto, odorato, gusto - viene trasmesso a un punto del cervello chiamato talamo. Quello che invece meno noto (e che recenti scoperte scientiche stanno dimostrando) che in base allo stato di coscienza della persona linformazione percepita pu prendere vie diverse, corrispondenti a differenti parti del cervello. Ecco che, in funzione della via seguita dallinformazione, lessere umano avr una certa percezione delle cose, che provocher una serie di reazioni siche, emozionali e mentali pi o meno appropriate, tuttaltro che dipendenti unicamente dalla situazione oggettiva, come alla mente razionale piacerebbe pensare.
8 Psicologo e psicoterapeuta. Trainer pnl e fondatore di Aleph pnl umanistica integrata. Autore di numerosi libri e pubblicazioni. Pi semplicemente una bella persona e un ricercatore entusiasta che ho il piacere di frequentare da pi di dieci anni.

26

Che_tipo_sei.indd 26

15/09/11 12:40

Del resto sappiamo bene che due persone poste nella stessa situazione possono avere reazioni molto diverse! Victor Frankl a tal proposito amava ricordare che .

tra stimolo e risposta c uno spazio. E proprio in questo spazio che si trova il tuo potere di scegliere la risposta ed in questa risposta che si trova la tua crescita e la tua libert.
La chiave quindi avere chiara visione di ci che sta succedendo, fermarsi e tirarsene fuori cos da risalire a un livello alto di coscienza. In pratica ricordarsi quotidianamente delle parole di Einstein:

un problema non pu essere risolto con o stesso tipo di pensiero che lo ha generato.
Facendo esperienza di questo modello, impariamo a riconoscere ci che accade al nostro interno e facciamo quindi il primo passo. Il secondo passo, che il pi difcile, accogliere i conitti tra le spinte tipologiche che abitano in noi senza giudicarle.

E tu? . con che occhio ti guardi?


Se lo sguardo accogliente ed equanime io posso integrare i valori delle parti coinvolte e crescere in consapevolezza. Ecco che il mio io governo una autorit nel senso pi evoluto del termine (dal latino augere, far crescere). Se invece sostengo le ragioni soltanto di una parte, ovvero di un tipo, alcune mie parti non si sentiranno riconosciute e il governo interno perder autorevolezza e credibilit. Facilmente sceglier la strada dellautoritarismo, ovvero del capo, maestro nel giudicare ci che non va cos come dice lui). Ecco perch molto importante praticare un frequente automonitoraggio dei nostri stati interni cos da vericare se stiamo andando verso levoluzione o linvoluzione. La tabella che trovi nella pagina che segue pu essere di un qualche aiuto a riguardo

27

Che_tipo_sei.indd 27

15/09/11 12:40

esercizio
Nella tabella che segue trovate alcuni indicatori di quando viviamo la nostra tipologia a livello non evoluto e altri indicatori di quando invece stiamo nel mondo a livello evoluto. Cerchia gli atteggiamenti in cui ti ritrovi maggiormente . pu essere unutile occasione per riettere e migliorare:
INDICATORI DI UN BASSO LIVELLO DI EVOLUZIONE Non sai bene come stai se non in relazione a ci che ti rimandano gli altri.
ESTROVERSO (E)

TIPOLOGIA

INDICATORI DI UN ALTO LIVELLO DI EVOLUZIONE Ti senti in contatto con gli altri e con il mondo esterno. Trovi piacevole comprendere gli altri e adattarti alle situazioni.

Non ascolti i tuoi bisogni. Se non hai qualcosa da fare ti senti irrequieto. Fai fatica a condividere i tuoi pensieri e interessi.

Ti senti in contatto con te stesso e ti ascolti. Ascolti gli altri con attenzione e discrezione. Esprimi in modo chiaro e sintetico il tuo punto di vista.

INTROVERSO (I)

Percepisci leccesso di stimoli dal mondo esterno come stress.

Dai attenzione ai soli aspetti pratici e materiali.


SENSORIALE (S)

Sai osservare in modo preciso e concentrato. Sei metodico e tendi a iniziare e terminare le cose in modo naturale.

Trovi fastidioso confrontarti su concetti e idee se non hanno applicazione immediata. Non hai visione del futuro e delle sue possibilit Hai poca stabilit di interessi Nel lavoro e nello studio non hai perseveranza. Salti alle conclusioni velocemente. Scambi le possibilit con i fatti.

Hai buona visione delle potenzialit e possibilit di cambiamento. Sei efcace nel mettere in relazione le cose e lo trovi piacevole..

INTUITIVO (N)

28

Che_tipo_sei.indd 28

15/09/11 12:40

Ti irrigidisci sulle tue posizioni. THINKER (T) Pensi che i principi siano pi importanti delle singole persone Fatichi a metterti nei panni degli altri e comprenderne il punto di vista. Ti offendi e sei permaloso Hai paura dei conitti e tendi a sfuggirli Hai difcolt a dire cosa preferisci e a chiedere per te..

Sei chiaro e preciso. Non ti agiti facilmente Sei afdabile

Comprendi laltro e cerchi anche il suo benessere. Favorisci naturalmente larmonia e lo star bene insieme. Valorizzi te e chi hai attorno. Provi gioia nel condividere.

FEELER (F)

Hai un atteggiamento giudicante e sprezzante. JUDGER (J) Sei convinto di avere ragione e di sapere come devono essere fatte le cose. Tendi a rinviare il tempo del divertimento e del rilassamento. Ti carichi di troppi progetti Non ti fermi no a che non sei impegnato no alla punta dei capelli. Pretendi di cavartela sempre improvvisando ma se non ci riesci ti senti frustrato

Sei preciso e meticoloso. Sei afdabile e tendi a nire le cose rispettano i tempi. Sei coerente

Vedi opportunit e alternative (anche nelle difcolt e negli imprevisti). Sei essibile e dinamico. Ami fare tante cose

PERCEIVER (P)

29

Che_tipo_sei.indd 29

15/09/11 12:40

Unultima pro-vocazione per concludere questa prima parte dedicata agli appunti teorici.

La vita ti mette continuamente di fronte a delle opzioni e in ogni istante tu scegli se


BB Adattarti alla situazione (Estoversione) o riferire la situazione esterna a te stesso (Introversione) BB Concentrare lattenzione su quello che hai davanti agli occhi (Sensor) o immaginare possibilit diverse (iNtuitor) BB Analizzare in maniera impersonale (Thinker) o fare valutazione personali (Feeler) BB Vivere gli eventi in maniera diretta, via via che si svolgono (Perciver) o organizzare gli eventi in maniera razionale e prepararti ad affrontarli (Judger)

Scegliere in modo attivo e consapevole come comportarsi o agire in modo reattivo e quindi inconsapevole testimonia giorno per giorno il nostro livello evolutivo!

30

Che_tipo_sei.indd 30

15/09/11 12:40

seconda PARTE

GLI strumenti operativi

Che_tipo_sei.indd 31

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 32

15/09/11 12:40

Per comprendere quali sono le tue preferenze tipologiche con le loro sfaccettature, ti propongo alcuni esercizi e ti suggerisco di farli con seria leggerezza:

BB leggi le presentazioni degli otto tipi in cerca di autore e scegli per ogni coppia quello che ti assomiglia di pi. Di ogni descrizione sottolinea poi le parti in cui ti riconosci e rispondi alle domande a ne pagina. BB fai i giochi proposti nella sezione quali colori hai dentro? e leggi il brevissimo prolo generale che emerge e lappendice sulle preferenze cerebrali. BB compila il questionario di orientamento personale: da qui emerger il tuo prolo tipologico pi completo (che potrai trovare e leggere in appendice). BB esercitati con le schede tipologie e contesti cos da scoprire se e in che modo i tuoi contesti di vita (scuola/lavoro famiglia tempo libero) inuenzano il tuo accento relazionale. BB leggi i 4 racconti per intuire (possibilmente prima di andare a letto). Leggine solo uno per volta senza rietterci sopra. Lascia che nel sonno o al mattino arrivino le intuizioni di cui hai bisogno.

33

Che_tipo_sei.indd 33

15/09/11 12:40

OTTO TIPI IN CERCA DI AUTORE

Da dove ricavi energia?


ESTRO
Ciao a tutti. Come va? Mi fa piacere essere qui e avere al possibilit di presentarmi parlando con voi. Mi chiamo Estro. Per me fondamentale tutto quello che mi capita attorno. Sono un tipo stimolato dalle richieste del mondo esterno e che tende ad adattarsi ad esse: insomma di solito dico s troppo presto e no troppo tardi. Forse perch sono inuenzato dalle aspettative e dallattenzione degli altri? Del resto su questo che misuro il mio valore. Solitamente parlo tanto e senza riettere molto. Dicono che sono una persona cordiale e amichevole. E vero soprattutto nei confronti degli altri, non tanto con me stesso: infatti spesso faccio fatica a riconoscere le mie esigenze e i miei bisogni. Divento irrequieto quando lo stimolo esterno non supera una certa soglia e, quando sono stanco, per ricaricarmi, ho bisogno di uscire di casa o di fare qualcosa insieme ad altri.

INTRO
Ciao. Mi fa piacere parlare di me in forma scritta. A parlarvi di persona sarei stato pi in difcolt. Io sono un tipo che preferisce ascoltare piuttosto che parlare e, dopo essere stato in gruppo, mi ricarico stando un po da solo. Ho bisogno infatti di pace, tranquillit e spazio per me stesso. Detesto per esempio essere interrotto soprattutto quando sono co ncentrato su qualcosa. Quando poi devo prendere una decisione sono solito ritirarmi in solitudine per avere chiarezza. Ho la tendenza a riettere e a voler approfondire le situazioni e so che alcune persone trovano un po pesante questo mio atteggiamento. Io invece sono innervosito da chi parla tanto e da chi lo fa senza prima riettere. Del resto io penso prima di parlare e mi piacerebbe che gli altri facessero la stessa cosa. Mi sento energizzato dal usso di pensieri e idee che produco al mio interno ma di solito non sento il bisogno di condividere con gli altri le mie riessioni; sono anzi affaticato dalle discussioni. Amo tuttavia condarmi con gli amici intimi e quando mi sento particolarmente a mio agio posso persino assomigliare al mio amico Estro.

34

Che_tipo_sei.indd 34

15/09/11 12:40

ASSOMIGLI PIU A ESTRO O A INTRO?

Assomiglio di pi a

Aspetti del personaggio in cui mi ritrovo particolarmente:

Aspetti del personaggio in cui NON mi ritrovo:

35

Che_tipo_sei.indd 35

15/09/11 12:40

OTTO TIPI IN CERCA DI AUTORE

Come accedi alle inFormazioni e alle percezioni?


SEN
Ciao ragazzi. Io sono SEN. Sono un tipo pratico, concreto, uno con i piedi per terra. Sono infatti interessato a ci che si vede, si tocca, si sente: insomma allesperienza concreta e alle cose tangibili. Non mi piace invece ascoltare le teorie, le spiegazioni astratte e i concetti generali. Le domande che mi faccio e che spesso rivolgo alle persone con cui collaboro sono: Che cosa? Come? Chi lo fa? Difcilmente mi sentirete chiedere il perch? o perdere tempo a chiedermi e se fosse? e se invece?. Per me molto meglio focalizzarsi su quello che ho sotto gli occhi, sui fatti e sui dettagli e non sulle interpretazioni o sulle diverse possibilit. Per fare un esempio, quando guardo unaiuola io vedo i singoli ori e non il giardino nel suo complesso. Del resto io adoro concertarmi su ci che faccio al momento, vivo nel presente e il futuro non mi interessa pi di tanto. Infatti non faccio afdamento su immaginazione e intuito e nel lavoro preferisco occuparmi del mio ambito, piuttosto che conoscere lambito pi grande nel quale sono inserito. Quando mi danno istruzioni ho bisogno che siano chiare e dettagliate. In conclusione se avete voglia di pensare al futuro o di impegnarvi nella fantasia, non cercatemi! Io preferisco occuparmi di ci che ho sotto mano, qui ed ora!

INTU
Ehil! Mi chiamano INTU perch mi viene naturale intuire, avere visione complessiva, ovvero tradurre ci che vedo e sento in intuizioni, possibilit e relazioni tra le diverse cose Tendo a cogliere il senso generale, la cornice, la visione complessiva e mi piace porre le cose in uno schema di riferimento teorico. Amo fare progetti, guardare al futuro pi che al presente o al passato. Molto spesso esco dallo schema sequenziale, ovvero fare una cosa, concluderla e poi iniziarne unaltra. Preferisco invece un approccio a salti che mi faciliti il collegare le cose tra loro: per esempio mi piace leggere pi libri per volta, e se non sono romanzi magari inizio a met, per poi magari tornare indietro. I dettagli non mi interessano, li trascuro e anzi ne sono infastidito. Mi piace invece sapere come funzionano le cose, lhumour e i giochi di parole e, come ti ho detto, ricercare le correlazioni tra le cose. I miei amici mi dicono che tendo a dare risposte generali a quesiti specici e che spesso sembro assente e un po con la testa tra le nuvole .forse perch penso pi cose alla volta? Quando mi capita di coordinare un gruppo di persone, tendo a dare istruzioni generali e mi aspetto che vengano correttamente interpretate. Detesto infatti scendere nelle istruzioni particolari e questo vale anche per le istruzioni che mi piace ricevere dagli altri; mi basta avere la visione generale e conoscere la struttura complessiva entro cui il loro lavoro inserito e apprezzo poi il sentirmi libero di muovermi. 36

Che_tipo_sei.indd 36

15/09/11 12:40

ASSOMIGLI PIU A SEN O A INTU?

Assomiglio di pi a

Aspetti del personaggio in cui mi ritrovo particolarmente:

Aspetti del personaggio in cui NON mi ritrovo:

37

Che_tipo_sei.indd 37

15/09/11 12:40

OTTO TIPI IN CERCA DI AUTORE

Come prendi le decisioni?


THINK
Sono una persona che tende a prendere decisioni in modo impersonale, ovvero mi baso sulla logica e sullanalisi della situazione. Per me contano molto regole, leggi e principi. Forse per questo dicono che sono distaccato e poco coinvolto ma per me importante essere calmo e obiettivo anche in situazioni difcili. I miei valori guida sono quelli della giustizia e della coerenza. Guardo alletica e ai principi generali pi che alle circostanze particolari. In pratica per me pi importante fare la cosa giusta che essere approvato e apprezzato dagli altri. Del resto mi baso pi sulla mente che sul cuore e ho una buona capacit di prevedere e pianicare gli ostacoli in maniera realistica. Ho ducia nella libert intellettuale e di coscienza e nei diritti dei singoli.Tendo invece a rinviare quando si tratta di considerare gli aspetti interpersonali; del resto il mio motto sul lavoro prima raggiungiamo lobiettivo poi ci chiediamo se stiamo bene.

FEEL
Ciao a tutti! Come va? Io bene. Innanzitutto desidero dirti che sono contento che tu mi stia ascoltando e spero di non annoiarti. Mi chiamo Feel e sono una persona che nutre molto interesse per i sentimenti delle persone. Quando prendo una decisione mi viene naturale farlo tenendo conto del rapporto con gli altri e dei bisogni delle persone. Pi che dei principi astratti o di ci che vero in assoluto, ci che conta per me sono i valori condivisi e landare daccordo. Infatti preferisco larmonia e il benessere delle persone alla chiarezza Mi faccio coinvolgere dalle situazioni e mi sento ferito dalle critiche. I miei amici dicono che me la prendo a livello personale! Ripongo ducia nel consenso, nella compassione e nella lealt. Sento un senso di responsabilit verso gli altri e ho una certa facilit a mettermi nei panni degli altri: del resto sono molto abile a prevedere le necessit e le reazioni degli altri e ho una buona comprensione del linguaggio del corpo e del come vengono dette le cose. Se penso di avere offeso qualcuno sono subito pronto a ritirarmi e a chiedere scusa; del resto pongo al primo posto il desiderio di essere coinvolto positivamente con le persone. Cerco quindi di evitare tutto ci che mi distoglie da questa priorit e, visto che sono imbarazzato dai conitti, cerco di evitarli o di smorzarli. Del resto il mio motto sul lavoro prima viene lo star bene insieme poi gli obiettivi. Sono infatti preoccupato del benessere degli altri ma spesso ho invece qualche difcolt a chiedere per me, ovvero a dire di cosa ho bisogno e cosa preferisco.

38

Che_tipo_sei.indd 38

15/09/11 12:40

ASSOMIGLI PIU A THINK O A FEEL?

Assomiglio di pi a

Aspetti del personaggio in cui mi ritrovo particolarmente:

Aspetti del personaggio in cui NON mi ritrovo:

39

Che_tipo_sei.indd 39

15/09/11 12:40

oTTO TIPI IN CERCA DI AUTORE

Qual il tuo atteggiamento nella vita?


JUDGE
Buongiorno. Quando poco fa ho saputo che questa mia presentazione sarebbe nita su un testo sono rimasto spiazzato e a ma questa sensazione di spiazzamento non piace nemmeno un po. In caso di vostre future richieste vi chiedo pertanto di darmi pi preavviso. Del resto io sono un tipo che desidera sapere il prima possibile cosa accadr in modo da prepararmi e non sono pronto n amo limprevisto; non per nulla i miei amici mi chiamano il pianicatore! Mi piace infatti creare intorno a me un ambiente ordinato e controllato. Sono una persona risoluta e ho facilit a prendere decisioni anche se non dispongo di tutti gli elementi. Tendo a seguire le regole e, pianicato il lavoro, mi attengo ai piani fatti. Sono convinto che se ognuno facesse ci che deve fare le cose andrebbero meglio! Come avrete capito preferisco le situazioni strutturate e lorganizzare tempo e sforzi per rispettare obiettivi e scadenze mentre non mi piacciono gli imprevisti e sono restio al cambiamento. Amo portare a termine i lavori che ho iniziato mentre detesto lasciare le cose in sospeso, non denite. Ho infatti un grande senso di responsabilit e sono molto fedele alla parola data. Mi piace avere le cose sotto controllo e decidere, dal momento che quasi sempre ho le idee chiare sul che cosa bisogna fare. In genere non mi accorgo invece delle mie esigenze siche no a che non crollo e tendo a rinviare il tempo del divertimento e del relax a quando ho nito tutto ci che devo fare. Insomma prima il dovere e poi il piacere!

PERCIE
Ciao ragazzi. Mi chiamo Percie. Chi mi conosce sa che sono un tipo curioso, adattabile ed entusiasta. Reagisco con essibilit a tutto ci che accade e che attira la mia attenzione. Sono infatti un improvvisatore e tendo quindi a creare intorno a me un ambiente che mi permette di essere essibile, spontaneo, adattabile e capace di reagire alla variet di situazioni. Quando devo decidere, infatti, spesso non mi accontento delle informazioni che ho raccolto in merito e, dopo aver deciso, vado comunque in cerca di nuove opzioni. Del resto, a esser sinceri, prendere decisioni mi causa stress e allora preferisco tenermi le porte aperte. Mi distraggo facilmente e amo passare da una cosa allaltra, esplorare lignoto, giocare al gioco del se fosse. Non mi piace invece pianicare. Forse anche per questo tendo a caricarmi di troppi progetti e non mi fermo no a che non sono impegnato no alla punta dei capelli e mi diventa impossibile portare a termine tutto. Lordine per me non conta molto anche se devo ammettere che a volte vorrei essere pi ordinato. Ci che conta di pi la creativit, la spontaneit e labilit a rispondere agli altri, E per questo che cerco di trasformare il lavoro in gioco e per farlo cambio spesso largomento di discussione seguendo lispirazione del momento anche perch ritengo che la scelta giusta si mostrer strada facendo. Mi sento insomma come un sursta: quel che conta capire il momento in cui londa sta cominciando a formarsi e lasciarsene portare, afdarsi e partecipare cos da creare lesperienza sul momento. Quando sono attratto da qualcosa che mi stimola a volte, lo ammetto, non vedo i problemi in maniera realistica e sono imprudente: non tengo conto dei rischi o dei limiti di tempo e a volte faccio la ne del sursta che viene travolto dallonda!

40

Che_tipo_sei.indd 40

15/09/11 12:40

ASSOMIGLI PIU A JUDGE O A PERCIE?

Assomiglio di pi a

Aspetti del personaggio in cui mi ritrovo particolarmente:

Aspetti del personaggio in cui NON mi ritrovo:

41

Che_tipo_sei.indd 41

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 42

15/09/11 12:40

QUALI COLORI HAI DENTRO?


Esegui in rapida successione i giochi9 che seguono: A) In ogni coppia di parole o frasi sottolinea di getto quella che pi ti descrive: BB quieto / loquace BB osservatore / coinvolto BB intimo / aperto BB riessivo / orientato allazione BB riservato / socievole BB pacato / diretto BB cauto / irruento BB aspetti che gli altri smettano di parlare prima di aprir bocca / interrompi spesso gli altri mentre parlano per contribuire al discorso BB rietti in silenzio prima di dire la tua opinione in una discussione / dici la tua opinione subito e di getto per poi magari perfezionarla Se hai scelto in maggioranza i primi aggettivi o frasi molto probabilmente sei maggiormente Introverso, in caso contrario sei maggiormente estroverso.

9 Liberamente tratto dal modello Insight Discovery a sua volta fortemente basato su quello di Carl Gustav Jung (1875-1961) comunemente noto come Tipologia analitica.

43

Che_tipo_sei.indd 43

15/09/11 12:40

B) Leggi attentamente queste descrizioni e poi scegli quella che descrive come ti pare maggiormente di essere quando prendi decisioni o esprimi giudizi

Tipo Pensiero (Thinker)


Questo tipo di persona preferisce decidere seguendo le regole della precisione e dellanalisi. E essenzialmente riessivo e il suo obiettivo la verit oggettiva, indipendentemente dalla personalit e dai desideri delle persone coinvolte. E pi abile a trattare con cose che necessitano di essere fatte in modo impersonale piuttosto che coinvolgendosi in modo pi diretto.

Tipo Sentimento (Feeler)


Questo tipo di persona organizza e decide sulla base dei valori personali, del mi piace - non mi piace, del sento che pi giusto cos. E quindi una persona essenzialmente soggettiva e punta a prendere le decisioni non sulla base di una soggettivit astratta bens tenendo conto delle personalit delle persone, dei contraccolpi relazionali, delle ricadute sulla propria e altrui immagine che la decisione porta con s. Esprime il meglio di s quando ha a che fare con situazioni di coinvolgimento umano e sociale.

44

Che_tipo_sei.indd 44

15/09/11 12:40

C) Il mio piano cartesiano tipologico Prendi un foglio di carta e traccia due rette tra loro perpendicolari che si incontrano al centro (il punto zero) e dividono il foglio in quattro quadranti. Sullasse orizzontale scrivi a sinistra una I (per Introversione) e a destra una E (per estroversione). Sulla linea verticale invece annota in basso S (per Sentimento) e in alto P (Pensiero).

S
Ora, sapendo che nessuno al 100% Estroverso o Introverso, metti una tacca sullasse orizzontale su dove ti senti voi rispetto a queste tipologie. Fai poi lo stesso per la polarit Pensiero Sentimento. Quando avrai tracciato due righe parallele a quelle del piano cartesiano e a partire dalle due tacche che hai segnato, ecco trovato un incrocio che ti colloca e ti aiuta a descriverti secondo il modello di Jung seppur in maniera approssimativa. Nella pagina seguente trovate riportato10 un breve prolo generale per ogni quadrante, in modo che in ognuno di voi possano sorgere delle intuizioni utili nella vostra ricerca del talento. Tra parentesi ho indicato una etichettatura di energie colorate che si rif alla denominazione utilizzata nel modello di Insight Discovery e richiama la teoria delle preferenze cerebrali che ho brevemente richiamato in appendice.
10 Cfr. Bruno Viano nellinteressante libro si Sebastiano Zanolli Dovresti tornare a giudare il camion, Elvis; Edizioni Franco Angeli, Milano 2011.

45

Che_tipo_sei.indd 45

15/09/11 12:40

Pensiero Introverso (Energia Blu Mare)


Tendi a sentire forte il desiderio di conoscere e comprendere approfonditamente il mondo attorno a te. Ti piace pensare prima di agire e mantenere un punto di vista distaccato e obiettivo. Dai valore allindipendenza di giudizio e di intelletto. Preferisci la comunicazione scritta in modo da mantenere chiarezza. Irradi attorno a te un desiderio di analisi e precisione. Per contro in una giornata no tendi a diventare rigiro, freddo nei rapporti, sospettoso e pignolo, inutilmente perfezionista.

Sentimento Introverso (Energia Verde Natura)


Tendi a focalizzarti sui valori e sulla profondit delle relazioni. Vuoi che gli altri possano fare afdamento su di te. Difendi ci che per te importante con pacica determinazione e persistenza. Preferisci relazioni democratiche, che valorizzino lindividuo e irradi un desiderio di comprensione. Per contro nelle giornate no tendi a diventare chiuso e silenzioso, a pretendere che siano gli altri a capire cosa ti ha ferito senza che tu glielo dica, a diventare indolente e lento.

Sentimento Estroverso (Energia Giallo Sole)


In genere sei molto socievole, raggiante e amichevole. Sei solitamente positivo e coinvolto in buone relazioni umane. Apprezzi la compagnia degli altri e credi che la vita e il lavoro dovrebbero essere essenzialmente divertimento. Ti accosti agli altri in maniera persuasiva e democratica, irradiando un desiderio di socievolezza e trasmettendo entusiasmo e ottimismo a chi ti circonda. Per contro nelle tue giornate negative, ovvero a un basso livello evolutivo, tendi a essere disordinato e avventato, indiscreto ed esagerato nelle tue espressioni, impulsivo e frenetico.

Pensiero Estroverso (Energia Rosso Fuoco)


Hai in genere molta energia e la spendi senza risparmiarti. Sei orientato allazione e sei sempre in movimento. Sei positivo, obiettivo, rivolto alle realt e riesci a farti valere. Trasmetti attorno a te determinazione e sicurezza. In una giornata no tendi a rivolgerti agli altri in maniera autoritaria, irradiando un desiderio di potere e controllo, e potrai risultare aggressivo, intollerante, provocatorio e impaziente.

Nota: in questo modello queste quattro energie di fatto di mixano in ognuno di noi, e ogni individuo diverso dallaltro a seconda del livello di ogni energia che esprime, proprio come ogni sfumatura di colore diversa dalle altre a seconda di che quantit di colori primari (rosso-giallo-verde-blu) ha dentro.

46

Che_tipo_sei.indd 46

15/09/11 12:40

QUESTIONARIO DI ORIENTAMENTO PERSONALE


Istruzioni per luso: BB Leggi le frasi contenute nelle tabelle in senso orizzontale e metti una X alla sinistra della frase in cui ti riconosci maggiormente (una sola X per ogni riga) BB Alla ne di ogni tabella conta le X e cerchia la parola chiave (la tipologia) che corrisponde al tuo risultato (VEDI LE 4 COPPIE TIPOLOGICHE QUI SOTTO ELENCATE) o INTROVERSO (I) ESTROVERSO (E) o SONSORIALE (S) INTUITIVO (N) o THINKER (T) FEELER (F) o JUDGER (J) PERCEIVER (P) BB SCRIVI LE 4 LETTERE DELLA TUA TIPOLOGIA QUI SOTTO: .. BB Vai a vedere quindi il tuo prolo in appendice e sottolinea le parti in cui ti riconosci. Evidenzia anche quelle che non ti piacciono o ti danno fastidio. Nelleventualit in cui le colonne abbiano quasi lo stesso numero di crocette, leggi i due o tre proli risultanti e scegli poi quello in cui ti riconosci maggiormente.

Buon allenamento!

47

Che_tipo_sei.indd 47

15/09/11 12:40

ENERGIA
Porti attenzione a ci che accade attorno a te (eventi esterni) Sei socievole Hai ampiezza di interessi (tanti interessi diversi) Ti carichi spendendo organizzando, facendo, ) energia (uscendo, Porti attenzione alle tue reazioni interne e ai tuoi pensieri Difendi la tua privacy (tempi e spazi per te) Hai profondit di interessi (alcuni interessi che ti piace approfondire) Ti carichi risparmiando energia (riposo, quiete, silenzio, ) Tendi a dire NO e ad essere poco adattabile Non tieni molto conto di quello che gli altri si aspettano da te Sei preciso nel parlare e dici solo ci che essenziale Hai poco bisogno di conferme e non ne dai molte agli altri Tendi a difenderti dalle aspettative, dalle attenzioni e richieste degli altri Pensi e poi parli Rietti e poi agisci Ti tieni dentro ci che stai pensando Per te le interruzioni sono distrazioni

Ti adatti alle situazioni e a dire SI Sei inuenzato dalle aspettative degli altri Parli molto e ripeti le cose Hai bisogno di ripetute conferme dallesterno, Sei stimolato dalle richieste del mondo esterno Parli e poi pensi Agisci e poi rietti Dici ci che stai pensando Per te le interruzioni sono stimoli

..

Se la colonna di sinistra ha totalizzato il punteggio maggiore sei ESTROVERSO (E) Se la colonna di destra ha totalizzato il punteggio maggiore sei INTROVERSO (I)
48

Che_tipo_sei.indd 48

15/09/11 12:40

INFORMAZIONI
Hai buona percezione sensoriale (osservi e ascolti con attenzione ci che ti circonda) Hai i piedi per terra Hai senso pratico Cogli la realt in modo specico, ovvero cogli i fatti e i dettagli (per esempio se guardi un giardino noti i singoli ori, non il giardino nel suo insieme). Ami le cose concrete e sei realista Sei accurato e meticoloso Sei deciso Ami fare le cose in sequenza (una cosa dopo laltra) Ami i fatti Ami lesperienza attuale, il tempo presente Valuti lesperienza presente confrontandola con quella passata. Hai ducia nellesperienza passata per risolvere i problemi (tradizione) Quando apprendi nuove capacit le applichi (ti chiedi: come fare?) Ami la semplicit e la chiarezza Sei incredulo e difdente di fronte a cose non confermate dai fatti Utilizzi il tuo sesto senso e le tue intuizioni pi che ci che percepisci con i sensi Hai la testa tra le nuvole Apprezzi le teorie Cogli la realt in modo globale, ovvero tendi a vedere tutto linsieme e non il dettaglio: (es. se guardi un giardino noti il giardino nel suo insieme, non i singoli ori) Spesso ti senti ispirato ma tendi a non essere concreto Non ti viene naturale approfondire Sei originale Nel fare le cose procedi a salti e passi da una cosa allaltra. Ami le possibilit e hai molta immaginazione Sei attirato dalle potenzialit future Valuti lesperienza presente immaginandone le potenzialit future Hai ducia nel tuo ingegno nel risolvere i problemi (innovazione) Quando apprendi nuove capacit le trasformi (ti chiedi e se ? Ami la complessit Sei affascinato da ci che non coniosci, da ci che nascosto, invisibile

..

Se la colonna di sinistra ha totalizzato il punteggio maggiore sei SENSORIALE (S) Se la colonna di destra ha totalizzato il punteggio maggiore sei INTUITIVO (N)
49

Che_tipo_sei.indd 49

15/09/11 12:40

DECISIONI
Fai attenzione a ci che pensi Non ami mostrare i tuoi sentimenti I sentimenti ti imbarazzano Tendi a esercitare il self-control Cerchi di essere oggettivo nelanalizzare un problema e nelle valutazioni Sei logico e analitico Ami la chiarezza Ricerchi e desideri la verit Segui le leggi e i principi generali Ti piace la fermezza Ti piace notare cosa non corretto Tendi a essere diretto e sincero Sei portato a cogliere le differenze Fai attenzione ai sentimenti (tuoi e degli altri) Ti lasci guidare dal cuore e da ci che senti Manifesti i tuoi sentimenti Ti senti e ti mostri coinvolto nelle situazioni Sei soggettivo nellanalizzare un problema e nelle valutazioni Comprendi a pelle Ami laccordo e larmonia Vivi in modo forte la compassione e tieni in molta considerazione i sentimenti delle persone Tieni conto delle situazioni e circostanze in cui ti trovi Sei propenso a far eccezioni alla regola e a valutare caso per caso Ami dare e ricevere apprezzamenti Fatichi a dire la tua opinione (se pensi che possa creare conitti o dispiaceri) Cogli pi le similitudini e i punti di accordo che le differenze

..

Se la colonna di sinistra ha totalizzato il punteggio maggiore sei THINKER (T) Se la colonna di destra ha totalizzato il punteggio maggiore sei FEELER (F)
50

Che_tipo_sei.indd 50

15/09/11 12:40

ATTEGGIAMENTO
Ti piace programmare Ti regoli in base a programmi generali e procedure Sei uno che tende a criticare e giudicare Sei risoluto e deciso Ti piace prendere decisioni Sei orientato allobiettivo Per te sono importanti le priorit e lordine Tendi a prevedere e controllare le cose (riduci lo stress attraverso la pianicazione) Ami le regole e non sei disposto a cambiarle Sei un pianicatore e tendi a rispettare le scadenze Ti attieni ai progetti e ti piace seguirne pochi e bene Sei afdabile Il lavoro prima di tutto Le scadenze vanno rispettate Sei preciso e ordinato. Soffri se sei in un ambiente disordinato. Ti piace improvvisare Reagisci alle situazioni momento per momento Sei aperto e essibile Ti piace esplorare Ti piace ricercare nuove informazioni prima di decidere (rinvii le decisioni) Sei orientato alla scoperta Ami avere pi obiettivi simultanei Sei adattabile alle situazioni (riduci lo stress lasciandoti aperte le possibilit). Sei aperto alle possibilit e procedi per tentativi e aggiustamenti successivi Rinvii i lavori e ci metti mano solo in presenza di una scadenza. Sei entusiasta e partecipi in modo determinato a tante idee-progetto Sei impetuoso e a volte imprudente Il lavoro deve essere divertente e avere uno scopo Le scadenze sono solo indicative Sei tollerante del disordine

..

Se la colonna di sinistra ha totalizzato il punteggio maggiore sei JUDGER (J) Se la colonna di destra ha totalizzato il punteggio maggiore sei PERCEIVER (P)
51

Che_tipo_sei.indd 51

15/09/11 12:40

TIPOLOGIE E CONTESTI
Metti una x in ogni colonna-contesto in cui ti ritrovi nella frase relativa. Confrontati con qualcuno che frequenti nei vari contesti e senti la sua opinione a riguardo.
EXtrovert (Estroverso)
- per ricaricarmi di energia, cerco il contatto con le persone - ho bisogno del supporto degli altri e sono quindi attento al feed-back che mi giunge dal mondo esterno - tendo a dipendere dal giudizio degli altri e ad adeguarmi alle aspettative sociali - non mi concentro a lungo su qualcosa - tendo a parlare prima di pensare - tendo ad esternare il mio pensiero; - ho bisogno di comunicare per pensare: (infatti mi chiarisco le idee parlando e a volte ragiono a voce alta per comunicare con gli altri) - rischio di invadere lo spazio e il tempo degli altri - preferisco parlare che ascoltare; non sono un buon ascoltatore - amo il coinvolgimento e il contatto con le persone - mi trovo a mio agio in mezzo a tante persone, anche se poco conosciute - amo gli incontri e le feste e le cene con tante persone diverse - quando vedo una persona da sola cercano di tirarla fuori dalla solitudine e di coinvolgerla - mi sento svuotato se sto troppo tempo in solitudine - amo parlare con tante persone e telefonare - mi capita di interrompere le persone, di intervenire molto nelle conversazioni e ho spesso bisogno di dire la mia - non sono infastidito da una telefonata che mi interrompe unattivit - riesco a leggere con la TV accesa e non mi faccio distrarre facilmente
FAMIGLIA LAVORO TEMPO LIBERO

52

Che_tipo_sei.indd 52

15/09/11 12:40

- amo generare idee insieme a un gruppo - fare molte riessioni senza avere la possibilit di condividerle fa calare la mia energia e motivazione - facilmente cerco di essere al centro dellattenzione - tendo a vedere gli introversi come persone problematiche, scarsamente socievoli e adattate - tendo a rinviare il momento della riessione, dellintroversione, dello stare quieti e in silenzio TOTALE .. ..

Introvert (Introverso)
- mi ricarico stando da solo; dopo essere stati in gruppo ho bisogno di un po di solitudine - tendo ad approfondire le situazioni - riesco a concentrarmi a lungo su qualcosa (ma ho bisogno di un luogo tranquillo e di non essere interrotti e disturbati) - penso e rietto prima di parlare e auspico che gli altri facciano la stessa cosa - sono innervosito da chi parla troppo senza prima riettere, da chi interrompe e da chi interviene troppo - mi viene naturale ascoltare - ho bisogno di pace, tranquillit e spazi per me - ho bisogno di ritirarsi in solitudine per avere chiarezza e prendere buone decisioni - non sento il bisogno di condividere i miei pensieri e riessioni - sono energizzato dal usso di pensieri e idee che produco al loro interno, ma le discussioni mi affaticano - preferisco ascoltare piuttosto che parlare

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

53

Che_tipo_sei.indd 53

15/09/11 12:40

- mi concentro su ci che sto facendo, ma mi disturbano le interferenze e le interruzioni (per esempio fatico a concentrarmi se la TV accesa, se squilla il telefono, se altri parlano) - spesso mi deniscono una persona chiusa o timida - sono riservata/o e riessiva/o - amo incontrarmi e condarmi con una o poche persone - non mi piacciono le persone che fanno troppi complimenti - tendo a rinviare i momenti di condivisione in gruppo, o di lavoro in gruppo - in situazioni famigliari e in cui mi sento a mio agio, mi apro e parlo anche tanto TOTALE .. ..

Sensor (Sensoriale)
letterale, pratico, realistico, piedi per terra, concreto sono interessato allesperienza concreta, alle cose tangibili (no alle teorie, alle spiegazioni, ai concetti generali); la domanda che si pone cosa? come? sono interessato a ci che si vede, si tocca, si sente. Faccio afdamento sui sensi come mezzo fondamentale per raccogliere informazioni guardo i fatti e i dettagli, non le idee e le interpretazioni prediligo domande e risposte precise e speciche il futuro non mi interessa molto, vivo nel presente e non sogno il futuro amo i lavori che producono risultati tangibili non capisco perch alcune persone cercano di migliorare qualcosa che funziona ascolto in modo preciso e sequenziale non amo fare afdamento su fantasia, immaginazione e intuito

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

54

Che_tipo_sei.indd 54

15/09/11 12:40

leggo tutto dallinizio alla ne (non a salti o a pezzi) ho bisogno di istruzioni chiare e dettagliate interpreto letteralmente le frasi nel lavoro preferisco occuparmi del proprio ristretto ambito, piuttosto che conoscere lambito pi grande nel quale sono inserito credo solo a ci che vedo e ascolto - tendo a rinviare quando il momento di pensare al futuro o di impegnarmi nella fantasia. Preferisco fare ci che sotto mano, qui ed ora TOTALE .. ..

Intuitor (Intuitivo)
tendo a cogliere la visione complessiva, il senso generale, la cornice lintuizione e la visione globale il mio modo di raccogliere e dare senso alle informazioni (infatti tendo a tradurre le informazioni che mi arrivano dai 5 sensi in intuizioni, possibilit, signicati e relazioni tra le diverse cose) tendo a porre le cose in uno schema di riferimento teorico trascuro i dettagli penso pi cose alla volta (spesso dicono che ho la testa fra le nuvole) amo il futuro pi che il presente o il passato esco dagli schemi sequenziali, e prediligo un approccio casuale (mi piace per esempio leggere pi libri per volta, e in modo non sequenziale, tranne che nei romanzi, mi piace iniziare a met, tornare indietro, saltare delle parti ecc.) - amo lhumour e i giochi di parole ricerco le correlazioni tra le cose piuttosto di accettarle cos come sono tendo a dare risposte generali a quesiti specici

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

55

Che_tipo_sei.indd 55

15/09/11 12:40

descrivo le situazioni in termini generali e di struttura, privi di dettagli quando coordino o guido un gruppo, tendo a dare istruzioni generali, e mi aspetto che vengano correttamente interpretate; voglio avere la visione generale, conoscere la struttura complessiva entro cui il loro lavoro inserito - tendo a rinviare il momento di considerare i dettagli e mi infastidisce dovermene occupare TOTALE .. ..

Thinker (Riflessivo)
mi piace mantenermi distaccato e poco coinvolto emotivamente sono analitico (porto attenzione alle parti e agli elementi che costituiscono linsieme) spesso sono calmo anche in situazioni difcili guardo ai valori obiettivi, ai principi generali pi che alle circostanze particolari (cerco di far rientrare il particolare nel generale) quando c una discussione mi baso su ci che vero o falso piuttosto che su ci che pu rendere felici le persone coinvolte mi baso pi sulla mente che sul cuore sono una persona chiara e diretta. Questo mi piace anche se a volte gli dicono che sono di un p freddo e che non mi prendo cura degli altri non mi agito su cose di poca importanza credo che per lavorare bene pi importante essere nel giusto piuttosto che essere amato, sono logico e scienticoe tendo a produrre ideologie astratte - tendo a rinviare quando si tratta di considerare gli aspetti interpersonali della vita TOTALE

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

..

..

56

Che_tipo_sei.indd 56

15/09/11 12:40

Feeler (Emotivo)
prendo gli avvenimenti in maniera molto personale mi sento ferito dalle critiche mi sento coinvolto nelle situazioni ho facilit a mettermi nei panni degli altri - mi emoziono facilmente nel decidere tengo conto dei sentimenti delle persone, pi che dei principi astratti, di ci che bene o vero in assoluto mi preoccupo del benessere degli altri ho difcolt a chiedere per s (dire ci di cui ho bisogno) se qualcuno si offende per una mia opinione, sono subito pronto a ritirare quanto detto preferisco larmonia (e il benessere delle persone) alla chiarezza sono imbarazzato dai conitti e cerco di evitarli o di smorzarli - pongo al primo posto il loro desiderio di essere coinvolto positivamente con le persone TOTALE

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

..

..

Judger (Giudice)
sono un pianicatore, un compositore creo intorno a me un ambiente strutturato, ordinato, pianicato, e controllato risoluto, ho facilit a prendere decisioni - seguo le regole precostituite e i piani gi decisi pianico il mio lavoro e mi attengono ai piani fatti c sempre un posto per ogni cosa, ho un ordine per tutto

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

57

Che_tipo_sei.indd 57

15/09/11 12:40

penso spesso che se ognuno facesse ci che deve fare le cose andrebbero meglio amo la programmazione e sono restio a cambiare quanto programmato e deciso non mi piacciono le sorprese e gli imprevisti mi piace creare schemi e compilare liste - mi piace di cancellare ci che ho scritto sulla lista delle cose da fare una volta che ho eseguito il compito amo portare a termine i lavori detesto lasciare le cose in sospeso e non denite - tendo a rinviare il tempo del divertimento e del rilassamento (prima il dovere poi il piacere) TOTALE .. ..

Perceiver (Percettore)
mi piace improvvisare tendo a creare intorno a me un ambiente che permette di essere essibili e spontanei - sono adattabile, capace nel reagire a situazioni diverse e nel rispondere agli altri prendere decisioni mi causa stress e tendo quindi a rinviare le decisioni (per mantenere sempre aperte le porte a nuove informazioni e possibilit) mi distraggo facilmente e passo da una cosa allaltra amo esplorare le cose che non conosco non amo pianicare raggiungo i miei obiettivi ma con difcolt nel rispetto del tempi - lordine per me non conta molto anche se a volte vorrei essere pi ordinato.

FAMIGLIA

LAVORO

TEMPO LIBERO

58

Che_tipo_sei.indd 58

15/09/11 12:40

amo trasformare il lavoro in gioco: ci che conta di pi la creativit, la spontaneit cambio spesso argomento di discussione seguendo lispirazione del momento tendo a mantenere le opzioni aperte - tendo a caricarmi di troppi progetti e non si fermo no a che non scoppio (troppa carne al fuoco) - mi lascio inuenzare dallultima persona che incontra, dallultima idea o prospettiva emersa - tendo a ritenere che la scelta giusta si mostrer strada facendo (sono poco organizzatore, poco istituzionale) - di fronte ai problemi penso che comunque me la caver improvvisando ma se non ci riesco, mi sento frustrato.. TOTALE
.. ..

59

Che_tipo_sei.indd 59

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 60

15/09/11 12:40

Quattro racconti per intuire

In aereo
( a proposito di estroverso e introverso)

Mi trovo in aereo. Viaggio da solo. Sto andando in Sardegna a tenere un corso di formazione. Alla mia sinistra una signora inizia a parlarmi e nel giro di pochi minuti mi ha gi raccontato tutta la sua vita anche se io non penso di averla incoraggiata in alcun modo. La sua energia aumenta mentre si sviluppa la conversazione e niamo con il dialogare per pi di mezzora. Alla mia destra noto poi una persona interessante e decido di comunicare con lui, ma alle mie domande, molto gentilmente, sorride e risponde in maniera molto sintetica con dei si e con dei no. Da questa brevi accadimenti potrei dedurre che la signora sia un tipo estroverso e che il signore sia invece un tipo introverso. Ma attenzione ad arrivare a conclusioni repentine. E se luomo sulla destra fosse un tipo estroverso che, cos come capita spesso a me durante i viaggi di lavoro, stanco di parlare e ha voglia di starsene per conto suo a praticare un po di introversione?

61

Che_tipo_sei.indd 61

15/09/11 12:40

Luciana e Ranello
( a proposito di sensor e intuitor)

Cera una volta una valle abitata solo da rane e da uccelli. Le rane abitavano in uno stagno e avevano una visione della realt molto profonda di quello che avevano attorno. Osservavano lo stagno e ci che era nelle immediate vicinanze nei minimi particolari ed erano solite risolvere i problemi uno alla volta e in modo preciso. Questo le rendeva delle attente conoscitrici della vita circostante: conoscevano la loro piccola parte di valle nei dettagli e sapevano distinguere tutti i profumi dei ori e delle piante che crescevano nei pressi dello stagno. Faticavano tuttavia a sognare e immaginare possibilit non ancorate a quello che potevano sentire, vedere e toccare. Cosa c al di la del nostro stagno? E se fuori dal mio ambiente ci fossero tesori nascosti? Queste erano domande che le rane non si ponevano mai. Gli uccelli abitavano invece negli alberi sulla cima di unalta collina. Per loro era naturale spingere lo sguardo no allorizzonte e vedere la valle dallalto e nella sua completezza. Amavano volare ed erano capaci di riunire differenti punti di vista e di intuire possibili soluzioni ai problemi della valle nel suo complesso. Non erano interessati ai dettagli ma allesplorazione e alla visione generale. Sebbene sia sciocco sostenere che gli uccelli siano migliori delle rane perch vedono pi lontano e sono intuitivi oppure che le rane siano migliori degli uccelli perch vedono pi da vicino e sono pi connesse ai loro sensi, i due gruppi di animali si guardavano con sospetto e si criticavano a vicenda. Per le rane infatti gli uccelli erano solo dei sognatori sconclusionati mentre per gli uccelli le rane erano ottuse e pignole. La valle era vasta e profonda al tempo stesso, ma questi aspetti della realt rimanevano separati nelle menti e nelle vite dei suoi abitanti. Ma un giorno tutto cambi grazie allincontro di una Raganella e di un Quetzal. La Raganella un piccolo animaletto della famiglia delle rane, di un bel colore verde brillante e con dei dischi adesivi di colore rosso alle estremit delle dita che le consentono di arrampicarsi agevolmente su
62

Che_tipo_sei.indd 62

15/09/11 12:40

alberi e cespugli. E fu proprio nellesplorare un piccolo albero nelle vicinanze dello stagno che incontr un -Quetzal. Fu molto colpita dal suo coloratissimo piumaggio: il dorso verde con sfumature blu e nere, il suo petto rosso, il sottocoda completamente bianco e sul capo una bella cresta verde. Che tripudio di colori, ma chi sei tu? Non ti ho mai visto prima, disse la raganella mentre guardava il suo becco, di un bel giallo intenso. Io sono un quetzal e non facile vedermi. Infatti vivo tra le chiome pi alte degli alberi e da qui vedo tutta la valle: forse per questo che gli Aztechi e i Maya mi consideravano il Dio del cielo. Il fatto che io sono curioso e oggi mi sono spinto n quaggi, su questo piccolo cespuglio. che buffo, anche io sono molto curiosa disse divertita la raganella e oggi sono arrivata n quass, su questo grande cespuglio. I due provarono immediatamente un grande simpatia e capirono subito che stando insieme la loro vita non sarebbe stata pi la stessa. Da quel giorno iniziarono a frequentarsi assiduamente. Il Quetzal impar dalla Raganella ad afnare e portare attenzione ai sensi, a esplorare la valle da vicino e perno a immergersi nello stagno per vedere cosa c in profondit sotto il livello dellacqua. La Raganella invece impar dal Quetzal ad ampliare la sua visione del mondo, ad arrampicarsi su alberi sempre pi alti e a intuire le connessioni tra fenomeni che accadono nella valle in luoghi lontani tra loro. Ogni sera, tornati a casa, raccontavano ai loro simili le incredibili avventure che stavano vivendo con lamico e grazie a questi racconti appassionati, gli animali della valle incominciarono pian piano a vedersi non pi come estranei da criticare ma come tesori nascosti da conoscere ed esplorare. La leggenda narra che i due si innamorarono e andarono a vivere insieme con il sogno, che appariva impossibile, di avere dei gli. Ma dato che sembra proprio che ogni cosa venga alla luce dopo esser stata covata nei sogni, limpossibile smise di essere tale ed ebbero due gemelli. Fu per onorare questa nuova possibilit di esplorare il mondo in modo pi completo che li chiamarono Luciana e Ranello, i primi di una nuova specie in grado di percepire la realt con la visione complessiva e lintuito degli uccelli unita al dettaglio e alla profondit sensoriale delle rane.

63

Che_tipo_sei.indd 63

15/09/11 12:40

Spock e McCoy, tipi alla Star Trek


( a proposito di tinker e feeler)

Mi trovavo in montagna godendomi il sole di agosto in val Gardena in compagnia di un libro interessante e una fresca radler - un mix tra birra chiara e limonata molto dissetante quando sento una voce che si rivolge a me: Ti piace star Trek?. Apro gli occhi e vedo che chi mi sta facendo questa insolita domanda un Signore dai capelli rossi, barba riccia e bretelle verdi con disegnate delle stelle alpine stilizzate. S rispondo soprattutto la prima serie . Perch me lo chiedi?. B vedo che sei interessato a temi che mi stanno molto a cuore dice indicando il libro che stavo leggendo (intitolato la ragione delle emozioni). E curioso come questo tema sia collegato a Star Trek. Io lo guardo con unaria che un mix tra la curiosit e il pesce lesso. Lui prosegue Vedi, io sto leggendo un libro sui tipi umani e sono arrivato proprio al punto in cui spiega come da un punto di vista tipologico sia la riessivit che lemotivit sono criteri di ragionamento. Entrambe ci permettono di prendere decisioni basate su quel che sappiamo essere prevedibile. E questa distinzione risulta chiarissima in Star Trek, nelleterno conitto tra McCoy, il medico di bordo, e Mr Spok, laddetto scientico, per met uomo e per met vulcaniano. Entrambi sono uomini prevalentemente ragionevoli, tecnicamente efcienti e preparati dal punto di vista scientico. La differenza fondamentale fra di loro sta nei criteri su cui si basa il loro ragionamento. Spock un tipo Tinker: riessivo, ragiona per logica. Creca la soluzione pi opportuna a un problema, senza lasciarsi ostacolare dal bisogno di approvazione n sentirsi obbligato a tener conto delle convinzioni e delle opinioni altrui. Il dottor McCoy invece la quintessenza del tipo Feeler, il tipo emotivo: ragiona per valori umani che, quando si tratta di prendere decisioni per risolvere un problema, impongono di tenere conto dei rapporti e delle relazioni delle persone. Spesso musone in quanto le sue aspettative dominate dallemotivit vengono in genere frustrate dalle motivazioni e dai comportamenti degli altri membri dellequipaggio. In un certo senso il suo ruolo, nel susseguirsi dei vari episodi, quello di fare da coscienza morale del gruppo, proponendo una visione umana alle decisioni pragmatiche che sono gi prese.
64

Che_tipo_sei.indd 64

15/09/11 12:40

Si ferma, sorseggia qualcosa dalla sua borraccia e poi mi domanda: Ti ricordi di quando McCoy, Spok e gli altri si sono schiantati su un pianeta primitivo?. Io rispondo d s anche se non era del tutto vero, ma non per la mia classica compiacenza da Feeler poco evoluto, bens per il piacere di vedere dove vuole andare a parare senza creare intoppi. In quel frangente McCoy inorridisce nello scoprire che Spock vorrebbe lasciare i morti insepolti. Spock ha riettuto che la sopravvivenza del gruppo uno scopo pi logico che non una funzione rituale non necessaria. McCoy ha ragionato da una prospettiva diversa: egli convinto che se Spock non dimostra il giusto rispetto per la vita umana, che si esprime anche nel rito, perder la collaborazione del gruppo, anche se ha agito per garantire la sopravvivenza di tutti. Intervengo, oramai rapito dal usso dei pensieri di questo inaspettato e loquace compagno: quindi non si tratta di una contrapposizione tra ragione ed emotivit. Ora capisco che entrambi affrontano la situazione in maniera razionale ma uno con i criteri impersonali della logica, laltro con quelli personali dei valori ma non come nisce la storia. Nel momento culminante della storia McCoy stringe i denti e rammenta a Spok che ben di rado la vita e la morte sono questione di logica. <<pu darsi>> ammette Spok, <<ma realizzare uno scopo sempre questione di logica>>. E proprio qui che il Tinker e il Feeler divergono ma la cosa bella che grazie a questa loro diversit possono imparare luno dallaltro ed evolvere: Spock, come gran parte dei tipi Thinker, dovr ricordare che il desiderio di approvazione, di riconoscimento e di sostegno pu essere illogico, ma non necessariamente irragionevole e che di questo bene tenere conto, come di qualsiasi altro dato funzionale al suo obiettivo. McCoy, come tutti i tipi Feeler, deve ricordare che prendere una decisione sulla base della logica pu essere un metodo impersonale, ma non necessariamente disumano. Del resto ben difcilmente potrebbe lui stesso praticare la medicina senza far ricorso a leggi e principi impersonali. Apro gli occhi, che avevo chiuso per alcuni secondi: posso offrirti una Radler? Ma di fronte a me non c pi nessuno. Sarebbe stato logico salutarci? E umano esserci rimasto male per non sapere nemmeno quale era il suo nome?
65

Che_tipo_sei.indd 65

15/09/11 12:40

I due seggiolai
( a proposito di Judger e Perciever)

Messico. Poche miglia dal conne con gli Stati Uniti. Un turista americano passeggia per la strada polverosa e deserta di un caratteristico paesino. La sua attenzione viene attratta da due negozi che vendono seggiole, uno esattamente di fronte allaltro, opposti non solo come posizione rispetto alla strada ma anche come stile con cui i seggiolai hanno arredato il locale e si presentano al pubblico, Uno appare estremamente ordinato: ogni cosa al suo posto e le seggiole sono esposte in la e in cadenza di colore. Un chiaro cartello alletta il turista: una seggiola 20 dollari, tre seggiole uguali 50 dollari. Il negozio di fronte incuriosisce per il suo disordine e per bizzarri accostamenti. Le seggiole sono messe un po dappertutto alternate a tappeti, oggetti di paglia e sombreri multicolori. Un cartello con lettere scritte storte spiazza il turista americano: una seggiola personalizzata 15 euro. Due seggiole uguali: 40 Euro. Ma come possibile? Deve esserci un errore! si domanda ed esclama a voce alta. No, signore, non c nessun errore - risponde sorridendo lartigiano uscendo dalla sua bottega se no chi mi paga la noia di fare una seggiola uguale allaltra?.

66

Che_tipo_sei.indd 66

15/09/11 12:40

terza PARTE

LABC dellappendice

Che_tipo_sei.indd 67

15/09/11 12:40

Appendice A Appunti sulla teoria delle preFerenze cerebrali e sulle sue implicazioni didattiche

LE PREFERENZE CEREBRALI
Noi esseri umani possediamo 4 SEGNI DISTINTIVI che ci rendono unici: le impronte digitali, la pianta dei piedi, liride dellocchio e lo sviluppo della corteccia cerebrale. Questo signica che ognuno di noi nato con una impronta digitale anche nel cervello che ci rende unici e irripetibili. Lo sviluppo del cervello non un fattore ereditario e stimola delle aree in modo predominante facendo si che gli individui sviluppino gusti, preferenze, processi mentali e una personalit individuali. Le preferenze cerebrali e le loro caratteristiche sono illustrate nello schema seguente, in cui potrete identicare il vostro colore predominante. E opportuno sottolineare che ogni persona possiede caratteristiche di tutte le aree (colori), ma che si identicher prevalentemente con una soltanto, che sar quella che tendenzialmente dirige le sue azioni, comportamenti e decisioni. Sottolinea per ogni personalit le parole che ti descrivono. Poi leggi il prolo di quella in cui ti sei pi riconosciuto.

68

Che_tipo_sei.indd 68

15/09/11 12:40

AREA

EMISFERO SINISTRO PERSONALITA RAZIONALE (BLU)

EMISFERO DESTRO PERSONALITA SPERIMENTALE (GIALLO) Intuitivo Esploratore Agente di cambiamento Creativo Innovatore Ricercatore Simultaneo Originale Ragiona per associazioni Temerario Leader Ribelle Audace Sognatore Rivolto al futuro

C O R T I C A L E

Analitico Concreto Orientato alla soluzione di problemi Severo Razionale Possessivo

Intellettuale Ironico Competitivo Individualista Selettivo nelle amicizie Gusto per termini precisi Procede per ipotesi

PERSONALITA ACCURATA (VERDE) Organizzato L I M B I C O Attento ai particolari Metodico Disciplinato Formale Corretto Preciso Diligente Sequenziale Rispetta le tradizioni Emotivo - Controllato Fedele Ordinato Verica i fatti Curato Rituale Servizievole Obbediente Espressivo Parlatore

PERSONALITA EMOTIVA (ROSSO) Scherzoso Partecipe Fa domande Ascolta Affettuoso Emotivo - Esplosivo Cooperativo

Gesticola molto Sportivo Flessibile Distratto Spontaneo

69

Che_tipo_sei.indd 69

15/09/11 12:40

LA PERSONA BLU
Parola chiave Caratteristiche generali Cosa ama Sistema rappresentativo preferenziale Abilit principale Fatti Seria e formale. Sorride poco ed difcile che esprima pensieri e sentimenti. Analitica, obiettiva e realistica. Pensa molto e sottopone tutto ad analisi. I numeri e la matematica. Considera tutto in base allequazione costi-beneci. In genere uditiva Soluzione dei problemi, analisi, statistiche, nanza.

LA PERSONA VERDE
Parola chiave Caratteristiche generali Cosa amano Sistema rappresentativo preferenziale Abilit principale Forma Ordinata, metodica e precisa. Molto cauta, rifugge dai rischi e sorprese e ama la sicurezza. E molto conservatrice. Lordine. Visivo Pianicazione operativa, supervisione, amministrazione e organizzazione.

70

Che_tipo_sei.indd 70

15/09/11 12:40

LA PERSONA ROSSA
Parola chiave Caratteristiche generali Sentimenti Emotiva e sensoriale. Alto livello emotivo. Hanno il dono naturale della parola. Mantengono rapporti amichevoli. Sono scherzosi e di grande lealt. Si consegnano completamente al lavoro e alle persone che stimano. La compagnia, le battute e i giochi di parole. Lequipe e il lavoro di gruppo. Cenestesico Facilit di esprimere idee, rapporti interpersonali, lavori redazionali, insegnamento, formazione.

Cosa amano Sistema rappresentativo preferenziale Abilit principale

LA PERSONA GIALLA
Parola chiave Caratteristiche generali Immaginazione Creativa, dotata di senso artistico e abili nella strategia. Entusiasta e innovatore. Ribelle e non conformista. Sognatrice e idealista. E portatore di cambiamento. Immaginativa, sperimentale, impetuosa. Scherzosa e curiosa. Le sorprese. Infrangere le regole e i luoghi comuni. visualizzazione e lintegrazione. Visiva Creare, innovare e introdurre cambiamenti. Le metafore. La

Cosa amano Sistema rappresentativo preferenziale Abilit principale

71

Che_tipo_sei.indd 71

15/09/11 12:40

LE PREFERENZE CEREBRALI Appunti su metodologia e didattica per docenti


LIVELLI DI COMUNICAZIONE E IMPLICAZIONE PER LA DIDATTICA DEL LAVORO DI GRUPPO Vi sar sicuramente capitato di osservare che esistono persone con cui interagite facilmente e senza problemi mentre con altre la comunicazione pi difcile, le relazioni sono tese e nasce un disagio. Lorigine di tutto questo si trova essenzialmente nelle afnit e nelle differenze tra i colori. Prende il nome di area di disagio il fastidio che percepiamo nei confronti di una persona che non condivide i nostri stessi processi e comportamenti. Dal disagio e dallincomprensione nascono i blocchi, lintolleranza e i conitti. La comunicazione tra persone dello stesso colore invece pi uida e lintesa spesso alta, perch lempatia riguardo ai gusti e alla personalit maggiore. La comunicazione tra colori compatibili (vale a dire appartenenti allo stesso emisfero cerebrale) stimolante e rafforzante. Comincia a diventare complicata la comunicazione tra aree opposte: tuttavia se hanno entrambe una collocazione corticale o limbica (blu e giallo o verde e rosso) ci saranno delle differenze, ma con un piccolo sforzo questo tipo di relazione pu trovare una conciliazione. I problemi pi seri si presentano tra quadranti opposti (diverso emisfero e diversa area cerebrale), cio tra azzurro e rosso e tra giallo e verde. Qui la comunicazione rischia di essere accidentata: c difcolt di intesa, competizione ed esaltazione delle differenze. In questi casi fondamentale ricordare che si tratta di differenti personalit e non necessariamente vero che laltro voglia contraddirvi per principio. La conoscenza delle preferenze cerebrali ci serve da strumento per rendere pi efcace la nostra attivit didattica, risolvere i conitti, ampliare il margine di tolleranza e facilitare i contatti e la convivenza con persone di colore diverso dal nostro . Perch non utilizzare tale conoscenza?

72

Che_tipo_sei.indd 72

15/09/11 12:40

TABELLA RIASSUNTIVA DEI LIVELLI DI COMUNICAZIONE TRA I QUADRANTI


INTERAZIONE CARATTERISTICA DELLA COMUNICAZIONE NOTE

Tra persone dello stesso colore Tra persone di quadranti compatibili (verde e azzurro / rosso e giallo) Tra persone di quadranti complementari (azzurro e giallo / verde e rosso) Tra persone di quadranti opposti (azzurro e rosso / giallo e verde)

Fluida, Tribale Buona, soddisfacente

Grande intesa percezioni simili Quasi nessuna differenza percettiva Le diversit di percezione richiedono uno sforzo maggiore per comunicare Conitto dovuto a opposte modalit percettive. Pi che sforzo occorrono tolleranza e accettazione del punto di vista dellaltro

Stimolante, sinergica

Difcoltosa Improntata al confronto

Macro ipotesi operative per la didattica di lavoro a sottogruppi Dividere il gruppo in sotto gruppi di colore uguale pu essere utile: BB Nella fase iniziale di un percorso formativo BB Nella fase dellideazione o di produzione di ipotesi (con lobiettivo di fare emergere la differenziazione dei processi di pensiero tra i diversi gruppi di lavoro) BB Per confrontare modi e stili differenti dei diversi sottogruppi di porsi di fronte a un problema BB Per fare emergere punti di forza e criticit di ogni gruppo BB .
73

Che_tipo_sei.indd 73

15/09/11 12:40

Dividere il gruppo in sotto gruppi di colori compatibili pu essere utile: BB Nella fase intermedia di un percorso formativo BB Nella fase dellideazione o di produzione di ipotesi (con lobiettivo di stimolare la nascita di ipotesi insolite) BB Nella fase in cui ogni sottogruppo deve decidere o scegliere una soluzione / risultato / ipotesi / ecc BB .

Dividere il gruppo in sotto gruppi di colori appartenenti a quadranti opposti pu essere utile: BB Nella fase matura di un percorso formativo BB Nella fase decisionale (se ci si pone lobiettivo di lavorare sul miglioramento dei processi comunicativi, sulla gestione dei conitti e sulla accettazione-integrazione delle differenze di punti di vista) BB Nei role playing o analisi di casi per rendere evidenti le barriere alla buona comunicazione e le manovre difensive

74

Che_tipo_sei.indd 74

15/09/11 12:40

Lo studente blu: Lintellettuale

Descrizione In genere introverso. Ha buona capacit di ragionamento e analisi. E abile nel mettere insieme fatti, discuterli con ordine, considerare le ipotesi contrarie e valutarle con appropriatezza. Fa continue domande su argomenti diversi e cerca precisione e profondit nelle informazioni che riceve. Non particolarmente comunicativo ed difcile entrare in contatto con lui. E serio, pu apparire distaccato e non sorride facilmente. E molto selettivo nelle amicizie e in genere i suoi amici sono pi grandi oppure persone adulte (in quanto negli altri cerca informazioni e conoscenze). E il tipico bambino che no si accontenta di una risposta qualunque alla sue numerose domande, perch vuole capire la ragione delle cose. Per questo stesso motivo studioso, abile con i numeri e nel calcolo. Ha un udito molto buono e considera importante la precisione del linguaggio; ha infatti labitudine di correggere chi usa parole in modo inappropriato o inesatto. Pu fare commenti sarcastici. Ama tanto la musica quanto il silenzio Stile di apprendimento: la teoria Ha difcolt a integrare le conoscenze basandosi sullesperienza casuale. Preferisce conoscere la teoria, capire le regole e il funzionamento della cose prima di passare alla sperimentazione. Una buona spiegazione teorica, astratta, accompagnata da uno schema, sono basi indispensabili per acquisire una conoscenza solida. Attitudini e tendenze professionali Svolge facilmente attivit analitiche, matematiche, mentali e razionali. Alcune sue possibili inclinazioni professionali sono: ragioniere, amministratore, ricercatore, scienziato, sico, matematico, archivista, economista, psichiatra, losofo.

75

Che_tipo_sei.indd 75

15/09/11 12:40

Come comportarsi con un bambino blu? Evita di essere troppo esigente riguardo al contatto umano Rispetta la sua individualit Accetta la sua sicurezza Preparati a ricevere critiche per la tua impropriet di linguaggio Aspettati domande concrete e rispondi in modo dettagliato. Evita di improvvisare. Se ignori la risposta, sii sincero: digli che non lo sai, ma che potete cercare insieme BB Fornisci fonti di informazioni come libri, enciclopedie, internet, riviste, ecc. Portalo a visitare biblioteche, musei e centri culturali. BB Esprimiti senza divagare e vai al sodo. Spiega le cose in modo conciso, preciso e chiaro BB Offri continue opportunit per mostrarsi brillante, facendo domande su qualcosa che conosce bene. BB BB BB BB BB BB

76

Che_tipo_sei.indd 76

15/09/11 12:40

Lo studente verde: Il disciplinato

Descrizione La sua emotivit controllata gli d a volte una aria un po rigida o impacciata. E riservato, timido e non gli piace che qualcuno si immischi nella sua vita privata. E prudente e si nasconde dietro una corazza protettiva, ma quando riesce a liberarsene diventa un bambino affettuoso. E studioso, diligente ed spesso dotato di una capacit di applicazione superiore alla media. E infatti un tipo pratico, meticoloso, ordinato, metodico e organizzato. Evita le situazioni rischiose e cerca la sicurezza. Si prende tutto il tempo che gli serve ed molto efficace allinterno di una struttura che gli trasmette sicurezza. Si adegua alle regole, ama la routine e ha una forte autodisciplina. Non occorre ricordargli le cose perch sa benissimo quali sono i suoi doveri. Gli piace collezionare oggetti. E il classico bambino di cui i genitori vanno orgogliosi, perch un bambino modello. In genere ordinato, pulito, attento, obbediente, studioso, servizievole, educato e disciplinato. Stile di apprendimento: la struttura Ama le cose pianicate e strutturate. Non tollera la disorganizzazione. Gli difcile comprendere testi che non hanno una struttura, un ordine, una sequenza o che non sono chiari e leggibili. Non in grado di prendere appunti se largomento non viene esposto in modo logico e riscrive in bella i suoi appunti nch acquistano un ordine e un aspetto perfetti. Attitudini e tendenze professionali Tende ad attivit di organizzazione e controllo, di documentazione e classicazione. Alcune sue possibili inclinazioni professionali sono: ingegneria, meccanica, biologia, chimica, odontoiatria, amministrazione, contabilit, ambiti militari, controllo qualit.

77

Che_tipo_sei.indd 77

15/09/11 12:40

Come comportarsi con un bambino verde? BB Rispetta lordine, le regole, la gerarchia e la forma BB Accetta i suoi rituali BB Inizialmente niente domande dirette o personali. BB Cerca di non infastidirlo: si irrita raramente, ma se si sente provocato pu avere delle reazioni esplosive. BB Evita di fargli fretta e dagli tempo per riettere: non gli piace sentirsi sotto pressione e ha bisogno di tempo per riettere prima di prendere una decisione BB Preparati, perch ti sottoporr dei problemi pieni di dettagli esasperanti, dato che meticoloso e pignolo e spesso cerca il pelo nelluovo BB Valorizza il suo senso dellorganizzazione e il suo talento organizzativo BB Apprezza le sue capacit di analizzare i problemi in dettaglio prima di passare allazione

78

Che_tipo_sei.indd 78

15/09/11 12:40

Lo studente rosso: Il sentimentale

Descrizione In genere un estroverso. Ha il dono del contatto umano. E sempre sorridente, aperto e dalla conversazione facile.Cerca di stabilire rapporti semplici e intimi. Ha il senso innato della riconciliazione, perch teme il conitto. E generoso, spontaneo, umano, abile nella comunicazione. Sa ascoltare e tenere in considerazione i desideri degli altri. Il suo tallone dAchille che si lascia dominare dalla propria affettivit ( molto emotivo e sensibile). Si appassiona alla difesa dei suoi valori e delle sue idee. Difetta di calma e pazienza. Negli aspetti teorici di un argomento tende a ritrarsi se non si sente competente; sembra spaventato e non osa ammettere di non aver capito. Reagisce male ai rimproveri e alle critiche, perch si pone principalmente sul piano personale. E attivo e scaltro. E portato nelleprimere emozioni e sentimenti. Gli piace toccare ed essere toccato. Quasi sempre si diverte un mondo e se la spassa giocando con gli amici. E un bambino tenerissimo e i genitori ne sono incantati, perch li abbraccia, li bacia e ripete quanto gli vuole bene. Si fa amici ovunque e sa attirarsi la simpatia degli altri. Stile di apprendimento: la condivisione Ha bisogno di condividere quello che ha ascoltato per vericare di avere capito le informazioni che gli sono state trasmesse. Stabilisce un dialogo con le persone che gli sono intorno. In classe fa spesso domande allinsegnante e chiede continuamente ai compagni per rassicurarsi di avere capito la stessa cosa. Ha facilit a studiare e a fare i compiti in gruppo. Attitudini e tendenze professionali Tende a una attivit di relazione e a quelle in cui entrano in gioco le emozioni e la sensibilit. E portato ai lavori che gli permettono di interagire con gli altri. Alcune sue possibili inclinazioni professionali sono: pubbliche relazioni, comunicazione, pedagogia, psicologia, gestione delle risorse umane, sport, medicina, veterinaria.

79

Che_tipo_sei.indd 79

15/09/11 12:40

Come comportarsi con un bambino rosso? BB Sforzati di comprenderlo anche se hai limpressione che sia una perdita di tempo (dato che i problemi potrebbero trovare una soluzione pi rapida se venissero affrontati in modo diretto) BB Sii affettuoso e tenero. Dagli dimostrazioni di affetto. BB Ha bisogno anche di dimostrazioni verbali di vicinanza e affetto BB Avvicinalo sempre con un sorriso e unespressione aperta BB Sii paziente e tollerante BB Lascia che si esprima e ascoltalo, anche se dovrai tornare molte volte sullargomento. BB Valorizza la sua preoccupazione e la sua disponibilit verso gli altri BB Fagli sentire che apprezzato e che molto simpatico BB Esprimigli gradimento per ci che fa, per la sua capacit di animare gli altri e di ascoltarli

80

Che_tipo_sei.indd 80

15/09/11 12:40

Lo studente giallo: Lavventuriero

Descrizione E originale, indipendente, competitivo e non passa inosservato in un gruppo. E innovativo e creativo, ama le sorprese ed sempre pronto a sperimentare qualcosa di nuovo. Quando si presenta un problema, stupisce per la sua capacit di cogliere lessenziale e di proporre molteplici soluzioni. A volte stravagante e poco concreto, ma spesso fa proposte interessanti e innovatrici. Ha uno spirito leggero ma anche pungente. Fa uso di paradossi e metafore; crea attorno a s un ambiente dinamico e sa individuare facilmente le incongruenze. In genere indisciplinato e disattento, a volte approssimativo e disordinato. Si esprime con scarsa precisione e preferisce passare i tempo a fantasticare piuttosto che occuparsi di problemi quotidiani. Il bambino giallo quello che soffre di pi se costretto entro conni rigidi, se obbligato a seguire regole, istruzioni o a riettere in modo ponderato senza lasciar correre a briglia sciolta la sua immaginazione e il suo stato danimo. Fatica ad assumersi le responsabilit: inquieto, ribelle, iperattivo e scaltro. E il classico bambino leader che ama sperimentare. E un eccezionale stratega e questo lo porta a cercare momenti di solitudine per pianicare i suoi obiettivi. Stile di apprendimento: le idee Si anima e acquisisce nozioni scegliendo le idee che emergono dal ritmo delle lezioni. Apprezza soprattutto loriginalit, la novit e i concetti che lo fanno pensare. In particolare ama le impostazioni sperimentali che danno priorit allintuizione e che comportano la ricerca concreta di idee per raggiungere un risultato. E molto competitivo, quindi impara pi in fretta se lapprendimento implica la competizione. Attitudini e tendenze professionali E abile nella attivit innovative in cui si richiede capacit strategica e innovazione. La sua principale caratteristica quella di essere molto competitivo, per cui possiede una elevata capacit (spesso unita a difcolt nel delegare). Alcune sue possibili inclinazioni professionali sono: analista di mercato, informatico (sviluppo di sistemi), pubblicitario, graco, designer, artista, architetto, sport estremi, leader in campo aziendale, sociale o spirituale.
81

Che_tipo_sei.indd 81

15/09/11 12:40

Come comportarsi con un bambino giallo? BB Ascolta i suoi sogni rispetto alle molteplici possibilit che intravede per realizzare ci che desidera BB Ascoltalo con grande attenzione (a volte difcile seguirlo e corri il rischio di venire trascinato in continue divagazioni) BB La sua capacit di fare pi cose contemporaneamente pu risultare destabilizzante e disturbante per gli altri perci devi essere molto paziente BB Mostrati allegro e condividi il suo umorismo BB Chiedigli come risolverebbe lui i problemi BB Lascia vagare il suo pensiero associativo e dagli spazio e tempo per immaginare un mondo diverso BB Aiutalo a oggettivare (concretizzare) i suoi sogni

82

Che_tipo_sei.indd 82

15/09/11 12:40

Appendice b esiti-proFili del questionario di orientamento personale


ISTJ - fai quello che deve essere fatto
Sei una persona guidata dal senso di responsabilit e dalla meta da raggiungere; Abile nella parola e in diverse abilit comportamentali, puoi venir considerata estroversa dagli altri, ma solo in contesti/situazioni piuttosto denite. Il tuo grande senso di responsabilit e il tuo voler raccogliere i dati deriva dalla componente Sensor; Tendi a focalizzarti al tuo interno concentrandoti sui dati obiettivi e pragmatici. La tua attitudine al qui ed ora ti porta a valutare in modo molto concreto e a programmare con cura. Ti aspetti un simile comportamento da chiunque chiedendo molto agli altri in tutte le situazioni. Dallesterno puoi sembrare una persona impaziente e ossessiva; spesso eccelli a scuola e nel lavoro raggiungendo posizioni di prestigio ma questo non ti distanzia dalla tua componente Introversa poich ci che fai non fatto per importi allattenzione degli altri bens perch il tuo lavoro, ovvero fai ci che deve essere fatto! Le donne di questa tipologia riescono molto bene nella attuale societ (responsabilit e leadership), andando per in contrasto alle naturali caratteristiche femminili e ci spesso comporta conitti interni. Luomo invece in sintonia con le caratteristiche di genere delluomo deciso e che sa cosa deve esser fatto. Sei tendenzialmente una persona ordinata e precisa e ti occupi della casa in maniera efciente, rispettando gli orari e dando molta importanza agli avvenimenti familiari (vacanze, feste di compleanno, ecc.). Per te essere genitori una responsabilit che dura tutta la vita e tale funzione presa molto sul serio: imponi regole precise ai gli, e talvolta al partner, e ti aspetti che queste vengano seguite senza discussioni. Apprezzi ruoli ben deniti in cui ognuno ha le sue incombenze e responsabilit; non sopporti invece perdere tempo (anche il rilassarsi una attivit pianicata ed eseguita doverosamente). La tua parola sacra. Le azioni parlano molto di pi delle parole e pertanto pi che dire cento volte ti amo, preferisci dimostrarlo ogni giorno nei fatti. Sei eramente leale e puoi diventare fanatica nel rispetto degli obblighi. Tali caratteristiche riguardano anche il bambino ISTJ: ordinato, preciso, va bene a scuola, mantiene in ordine la camera, ha forte senso del dovere e dei ruoli; entra in crisi nel contatto con altri tipi che non sono cos ordinati e programmati o se una gura di autorit delude le loro aspettative. Con lavanzare dellet certe rigidit tendono a scomparire facendo emergere tratti pi spontanei e immediati. Struttura del lavoro/studio adatto Sei incline a materie di studio e lavori abbastanza individuali, orientati ai risultati, che richiedono obiettivit e tendenzialmente pianicabili. Sei invece meno portata per materie e lavori che richiedono pensiero astratto e spontaneit interpersonale.

83

Che_tipo_sei.indd 83

15/09/11 12:40

ISFJ - un alto senso del dovere


Ti piace essere al centro dellattenzione, sei veloce e tendi a far bene le cose (ovvero in modo pulito e preciso,con un alto senso del dovere e dellobbedienza). La tua fonte di energia interna e la realt per te risiede in quelle cose che si possono vedere, ascoltare e toccar con mano. Ti viene spontaneo metterti al servizio degli altri in modo preciso e ordinato. Prendi infatti gli incarichi in modo molto serio e questo il risultato del tuo senso del dovere, della tua lealt e vocazione a servire lumanit. Sei una persona caparbia ma ti fermi di fronte allautorit (che tendi a rispettare molto). Ti capitato pi di una volta di venir criticata perch sei troppo disponibile cosicch gli altri possono approttarne; Talvolta puoi esser vista un po come lo lo zerbino (del matrimonio, dellufcio, della classe, ecc). Tali caratteristiche sono lo stereotipo del genere femminile: tranquille, stabili, riservate, gentili, accudenti, dipendenti, obbedienti. Dato che per lo stereotipo maschile vale il contrario, come uomo puoi essere pressato dalla societ a sopprimere alcune tue caratteristiche femminili con il rischio di diventare per reazione un super-macho. In genere nelle relazioni il senso del dovere prevale; sei inoltre una persona precisa e attenta nelluso delle parole viste come forme di contratto da rispettare. Appari molto seria ma sei quietamente attratta dalle cose bizzarre ed estreme. Tuttavia ti lasci andare solo in occasioni speciali. Di solito per te viene prima il lavoro poi il gioco. Essere genitori una responsabilit seria: sei diligente, protettiva, paziente. Se tali caratteristiche diventano eccessive, corri il rischio di diventare sottomesso ai gli (che ti considerano una santa). Programmi meticolosamente le attivit del tempo libero e ci pu diventare quasi un dovere. Se per qualsiasi circostanza non puoi esercitare il tuo naturale altruismo, ti arrabbi e facilmente maturi dei sensi di colpa. Il bambino ISFJ rappresenta lo stereotipo del glio ideale: ama giocare da solo, non fa domande, pulito e obbediente e tende a essere uno studente modello. Gli eventi in famiglia per te sono importanti perch consentono lespressione delle tradizioni e rappresentano una preziosa occasione per darsi da fare a benecio di tutti. Da anziani gli ISFJ si consentono delle uscite dalla loro pianicazione ed espressioni pi da estroversi. Struttura del lavoro/studio adatto: Come studente prediligi i corsi ben organizzati e pratici. Ami muoverti in sentieri ben deniti e ti senti soddisfatta se tutto procede secondo la programmazione prevista. Il lavoro divertimento e soddisfazione e rappresenta per te una parte importante della vita.

84

Che_tipo_sei.indd 84

15/09/11 12:40

INFJ - una ispirazione per gli altri


Sei una persona gentile, compassionevole e tendenzialmente accettante. Ci che ti guida la tua intuizione che genera al tuo interno un ume innito di idee che non comunichi molto ma metti spesso al servizio degli altri in maniera molto ordinata e precisa. Spesso sei caparbia e tale caratteristica a volte si accompagna a una certa rigidit, spingendoti a richiedere molto a coloro che ti circondano (soprattutto se devono raggiungere un obiettivo utile agli altri). Sei una sognatrice, creativa, accudente e ordinata e ci ti rende una forza tranquilla, fonte di ispirazione per molti. Hai bisogno di tipi estroversi per meglio sfruttare la tua profonda ricchezza di intuizioni. Chi ti sta loro vicino pu sentirsi frustrato poich si rende conto di percepire solo una piccola parte della tua ricchezza interiore. Sei comunque una riserva di quiete e introspezione immaginativa che pu ispirare crescita negli altri. Spesso possiedi una naturale abilit nella conduzione dei gruppi, ma tale competenza, insieme ad altre, spesso non emerge poich resta chiusa nel tuo interno, dato che ami poco comunicare allesterno. La donna con questa tipologia avvantaggiata: infatti come feeler possiedi le caratteristiche materne associate allidea di femminilit, anche se, a causa dellintroversione, spesso tali caratteristiche non risultano espresse appieno e mostri un comportamento esteriore piuttosto distaccato. Devi lavorare sodo per essere capita e far capire agli altri i tuoi bisogni. Per gli uomini le qualit tipologiche non sono quelle culturalmente attribuite al genere: la fragilit apparente pu essere compensata da un alto grado di caparbiet. La tua predisposizione allinteriorit spesso non espressa fa si che tendi a portare dei fardelli a volte molto pesanti dentro di s, che provocano tensioni e forti sensi di colpa. Come genitore ti assumi in toto la responsabilit della crescita dei gli e cerchi di offrir loro tutte le opportunit disponibili; infatti li stimoli, rinforzi e aiuti con tutti i mezzi. La casa e lo stile di vita sembra pulito e ordinato agli estranei, ma dietro tutto ci ci sono milioni di progetti e di libri. La casa stessa deve essere stimolante e congeniale a tutto ci. Gli eventi familiari sono opportunit per esplorare e apprendere e ti dedichi a essi con motivazione, anche se soffri particolarmente le tensioni che si creano in famiglia poich tendi a personalizzarle, rimproverandoti anche per problemi che non hai creato (in questi casi tendi a fuggire). Negli anni della maturit e della terza et, puoi beneciare dei tuoi sogni e desideri, se riesci ad allentare le tensioni compulsive legate a prendersi cura di tutti e di tutto. Struttura del lavoro/studio adatto Come ragazzi/studenti sei spesso compiacente anche se piuttosto ostinata, affamata di conoscenza. Risulti un eccellente studente e preferisci i corsi teorici e astratti. Come manager hai una mentalit aperta e sei interessato sia alle persone che ai compiti. Ti piace sviluppare azioni rivolte alla crescita dei tuoi collaboratori. La pi grossa sventura che ti pu capitare rappresentata dalle tensioni a livello relazionale.

85

Che_tipo_sei.indd 85

15/09/11 12:40

INTJ - in qualunque cosa c spazio per migliorare


Hai un mondo interno molto ricco e dalle innite possibilit che diventa attenzione costante al miglioramento, su qualunque cosa. Naturalmente propensa allorganizzazione, tendi ad avere una visione generale anche se sei in grado di concentrarti anche sui dettagli; piuttosto perfezionista, risulti una persona afdabile e precisa nelle tue attivit e quindi punto di riferimento per gli altri. Sei molto indipendente e a volte tale caratteristica pu essere percepita come arroganza o freddezza, cosicch le relazioni profonde si sviluppano lentamente; in realt il tuo modo di stimolare e prenderti cura degli altri. Statisticamente ci sono pi maschi di questo tipo che femmine (del resto le caratteristiche tipologiche sono in contrasto con quelle tipicamente femminili). Come genitore la tua attenzione allo sviluppo personale diventa un modello per i gli: incoraggi lautonomia e lautosufcienza e questo pu essere percepito come abbandono o incoscienza da parte di altre persone. Anche nelle relazioni positive c spazio di miglioramento: apprendere e confrontarsi, questo veramente importante per te e se vieni criticata su tali questioni diventi rischi di deprimerti. La casa riette i tuoi interessi concettuali: tanti libri e, nella parte pi privata e autentica, segni di tante idee e progetti partiti a met; sogni e fantasie sono il modo con cui ti rilassi, ma spesso a tale copiosa produzione progettuale non segue la realizzazione pratica, e cos ti autocritichi anche duramente creandoti frustrazione. I bambini di questo tipo rispecchiano le caratteristiche di autonomia e ricerca prima ricordate e le loro camere sono spesso veri e propri laboratori e causano frequenti discussioni per lordine con i genitori. Pi in l con gli anni alcune punte si addolciscono: inizi a preferire la realizzazione immediata e scopri la parte emozionale e soggettiva della vita. Struttura del lavoro/studio adatto A scuola sei uno studente motivato, ma ti annoi per i dettagli delle materie insegnate in classe; ugualmente gli eventi familiari possono essere positivi se ti senti stimolato e, in ogni caso, sarai tu sola a decidere se parteciparvi o meno. Il lavoro il laboratorio in cui i progetti diventano realt; come manager tendi quindi a forzare te stesso e i tuoi collaboratori in tale continua progettualit. Come collaboratore ami avere i tuoi spazi di libert nel lavoro e, se vieni controllata troppo assiduamente, puoi reagire male. Anche il luogo di lavoro perci un sistema migliorabile; quando ci non avviene, tendi allautocritica.

86

Che_tipo_sei.indd 86

15/09/11 12:40

ISTP - pronto a provare tutto almeno una volta


Sei una persona riservata e cauta dal punto di vista delle relazioni interpersonali ma sei pronto a provare e sperimentare tutto almeno una volta. Focalizzata verso linterno, sei guardinga verso ci che ti circonda e attenta nel prendere decisioni; la tua visione del mondo molto concreta. Tendi a lasciarti le porte aperte e puoi essere soggetto a insospettati sbalzi di umore. Hai lattitudine a prenderti carico e a voler aggiustare subito ci che si rompe. Un tuo motto non mi camminate sopra ma questo modo di dire pu avere vari signicati: 1) non statemi addosso perch non so come reagir se lo fate, 2) sono io che voglio fare pressing su di voi, 3) lasciatemi stare perch una perdita di tempo e di energia. Sei molto capace manualmente e preferisci tuffarti nei compiti senza leggere procedure o istruzioni. I tuoi interessi vengono sempre prima dei compiti assegnati, spesso percepiti come noiosi, obbligatori e non pratici; puoi essere cos assorbita dai tuoi interessi che tutto il resto passa in secondo piano e, quando sei in questo stato, lavori bene, con precisione ed entusiasmo. I maschi sono abbastanza aderenti con lo stereotipo di genere (es. occupazioni pratiche/manuali o ad alto rischio); le femmine con questa tipologia spesso sono considerate invece mascoline. In ogni caso i lavori troppo routinari o troppo teoretici non fanno per te. Spontaneit e immediatezza caratterizzano le tue relazioni, ma anche pacato distacco su cose che non sono di tuo interesse, cio immediate; ci crea una certa imprevedibilit di comportamento che pu anche piacere poich conferisce un aria di mistero. Come genitore non credi tanto nella pianicazione e aspetti a vedere cosa ti porta ogni giorno, facendo ci che necessario in quel momento; non ti imponi ai gli ch anzi lasci piuttosto liberi e in autonomia. Nel conitto puoi venir fuori con forza e drammaticit nellimmediato, poi, quando subentra la calma, esponi una serie di alternative per uscire dalla situazione. Credi molto nello spazio e nellautonomia personale e, poich questo realmente uno dei tuoi pi importanti valori, talvolta tendi paradossalmente a imporre tale libert agli altri. Gli eventi familiari ti vedono pi coinvolta nella preparazione che nellevento stesso. Nella maturit ci pu essere una nuova focalizzazione che comporta maggior tempo dedicato alla socialit e alla realizzazione di vecchi sogni nel cassetto. Struttura del lavoro/studio adatto Lapprendimento efcace se passa attraverso la sperimentazione e la pratica. A scuola e nel lavoro ami osservare ci che ti circonda e collezionare dati e informazioni poich tendi a controllare tutto ci che succede; di fronte a unemergenza cogli il cuore del problema e lo risolvi, ma questa tua abilit, apparentemente istintiva, frutto di lunga osservazione e analisi.

87

Che_tipo_sei.indd 87

15/09/11 12:40

ISFP - vedi molto ma condividi poco


Dimostri serenit e apprezzamento per la vita, uniti a una sensibilit verso gli altri. Il tuo desiderio di vedere qualsiasi cosa intorno a te e vivere armoniosamente; non sei invadente con gli altri e anzi non capisci i motivi per cui altre persone impongano limiti e divieti. Talvolta tale caratteristica comporta una scarsa espressione delle tue necessit a favore di quelle degli altri e il rischio di essere facilmente sovrastata e dominata dagli altri (invisibilit). Creativa e pratica, tendi a essere una persona timorosa nelloffrire i tuoi servizi agli altri; sei un tipo non convenzionale nel problem-solving poich riesci a intuire la strada giusta seguendo schemi non prefabbricati. La ricerca di calore nelle relazioni e di essibilit sono caratteristiche pi femminili, mentre lesser riessivo, riservato e pratico sono tratti pi maschili; linsieme di queste caratteristiche comportano la non necessit di guidare e di condurre nonch la tendenza a non voler cambiare, controllare o semplicemente capire il mondo, ma prenderlo e viverlo cos com. Perci tendi a non comparire molto e quando ricevi apprezzamenti, tendi a riutarli o considerare tutto ci casuale. Come genitore ami la relazione con i gli e sei sempre di supporto nei loro confronti, amorevole e con modi pacati e tranquilli. Non tendi a controllarli e ci pu comportare in questi ultimi un senso dimancanza di struttura e di guida forte da parte tua. In amore non parli molto ma tendi a dimostrarlo in molti modi (regali, attenzioni particolari, ecc.). Il tuo stile di vita generalmente rilassato ma attivo (soprattutto attivit manuali, e in genere non tanto rivolte ad un obiettivo, ma spontanee; ti rilassi infatti con attivit libere, per il solo piacere di farle, anche se ci comporta una lunga lista di attivit non concluse). Negli eventi familiari non ami le lunghe pianicazioni o le cose troppo complicate che impediscono lo svolgersi uido e spontaneo degli eventi stessi. In et matura tali tratti restano costanti e, in pensione, riesci a occuparti di pi di quegli interessi che prima avevi trascurato. Struttura del lavoro/studio adatto A scuola sei come un esploratore curioso che sembra non avere fretta, talvolta imprevedibile e con scarsa attenzione ai tempi e alle regole; pur volendo compiacere gli altri, agendo cos raramente ottieni buoni risultati secondo gli altri. Poco interessata alle concettualizzazioni astratte, rispondi meglio alle esperienze pratiche ed immediate. Il lavoro per te deve essere piacevole, graticante e possibilmente utile per gli altri; meno importante il denaro; come manager tendi alla non direttivit e alla creazione di ambienti aperti e attenti alle relazioni che consentono la crescita dei collaboratori.

88

Che_tipo_sei.indd 88

15/09/11 12:40

INFP - realizzare un nobile servizio per aiutare la societ


Idealista: scopri i tuoi ideali attraverso una visione soggettiva del mondo e li usi per aiutare gli altri in molti modi: cos che ti senti realizzata! Molto severa con te stessa relativamente ai tuoi valori, non senti per la necessit di imporli agli altri; se questi violano tali valori, per, puoi diventare aggressiva. Gli uomini di questa tipologia possono essere considerati forti e tradizionalisti ma anche troppo gentili e imbranati. Sei carente nellassumerti iniziative e responsabilit, a meno che qualcuno violi i tuoi valori fondamentali. Agli altri puoi apparire una persona incostante e strana: morbida in un momento, rigida in un altro; sei comunque profonda, melanconica e non facile da capire. Nelle donne la dolce sottomissione unita per alla tua forza interiore e alla determinazione, rappresentano tratti di personalit apprezzati socialmente. Come tutti gli introversi ti sforzi nella ricerca della tua identit, attraverso un lavoro interiore che prevede per innite possibilit e ramicazioni, dal momento che consideri come queste potenzialit possano essere utili a te e agli altri, mantieni sempre aperte le porte per assorbire nuovi dati ed informazioni. La casa e i luoghi di lavoro possono essere pieni di manuali di come si fa per .......... (stirare, piantare ori, aggiustare mobili,ecc.). In generale le tue relazioni sono pi rilassate che rigide e sempre in cambiamento in rapporto a come mutano le esigenze degli altri. Come genitore tendi a focalizzarti su pochi valori coltivati e curati con attenzione e se questi sono rispettati, il tuo compito educativo scorre facilmente; in generale sei positiva e affermativa e ci consente ai tuoi gli di considerarti come un amico e un condente. La criticit pu collegarsi alla preferenza introversa che comporta lentezza nellaprirsi agli altri o difcolt di esprimere apprezzamenti ai gli o alla preferenza Perciever che ti rende faticoso il passaggio ai gli di regole, norme e strutture, cose di cui hanno bisogno. Fatichi ad affrontare argomenti che potenzialmente sono in grado di creare disaccordi e disarmonie. La tua serenit esteriore in contrapposizione con la questa rigidit interiore pu comportare disturbi psicosomatici (gastriti, coliti, ecc.). La tua tendenza alla compiacenza, anche a tuo scapito, ti porta ad essere una persona tenera e disponibile, ma se ci viene non riconosciuto, o peggio, criticato, la tua reazione sar dura. Gli eventi familiari sono per te espressioni di vita essenziali e a loro dedichi molto tempo ed energie. La pensione ti consente di affrontare e dedicarsi alla pila dei manuali del come si fa per......... con un ritmo che non si rallenta negli anni. Struttura del lavoro/studio adatto Buono studente, tendi a compiacere i tuoi insegnanti addirittura iscrivendoti a corsi non utili o piacevoli. Sei una persona che molto critica con se stessa (avrei potuto far meglio!) spendi molte energie nella contrapposizione tra autoapprovazione ed autodenigrazione. Sei attratta da organizzazione non prot e da occupazioni in ambito socio-educativo (talvolta corri il rischio di portare sul lavoro il tuo criticismo e ci impedisce la piena espressione delle tue capacit).

89

Che_tipo_sei.indd 89

15/09/11 12:40

INTP - un amore per il problem-solving


Personicazione del professore distratto. La tua riessivit unita alla tua capacit intuitiva ti porta a esplorare tutte le possibilit mentre la componente Thinker e Perciever richiede lanalisi di tali possibilit con essibilit e mente aperta a qualsiasi nuovo dato. Lo sforzo quindi teso a rendere coerenti e coordinare una serie di informazioni che proliferano senza ne; ci comporta che le soluzioni raggiunte o le tue rappresentazioni, siano sempre suscettibili di cambiamenti anche allultimo minuto in relazione a nuovi elementi introdotti. Tutto ci molto eccitante per chi simile a te, ma pu essere molto frustrante e fonte di conitto per gli altri, specialmente per chi ha una spiccata componente Judger Sei una persona molto critica con te stessa e anche molto orgogliosa; ti senti immersa in un processo di miglioramento continuo. I tuoi valori trainanti sono integrit, intelligenza, competenza, perfezione concettuale e autoguida. Qualsiasi progetto diventa una sda mentale e, una volta analizzato e schedulato, diventa campo per possibili migliorie; tutta questa attenzione alla concettualizzazione pu portare a un calo di attenzione quando poi si tratta di realizzare il progetto stesso, poich ci per te meno interessante. Tali caratteristiche sono attribuite pi tipicamente agli uomini piuttosto che alle donne, le quali disattendono le aspettative sociali su almeno tre punti: 1) il desiderio costante di rendere la vita conforme a un modello teorico, 2) loriginalit concettuale,3) la preferenza Thinker. Anche una relazione pu essere una sda intellettuale affrontata con la consueta disciplina e rigore; la propensione a intellettualizzare pu per essere percepita come freddezza o durezza relazionale. Come genitore sei una persona paziente e attenta alla crescita intellettuale dei gli. Desideri che si sviluppino in autonomia e prediligi la crescita mentale piuttosto che cura degli aspetti sici. Il rischio che la tua non direttivit possa loro creare qualche problema di disorientamento, poich tendi sempre a suggerire nuove possibilit piuttosto che indicare la strada. Il tuo uno stile del topo vivi e lascia vivere. Il tuo amore per la soluzione di problemi pu adombrare tutte le altre tue inclinazioni, ad esempio aggiustare un pezzo di unautomobile sar unavventura nella quale spenderai molte energie, trascurando altre attivit o interessi; una volta risolto tale problema ti sposterai subito a unaltro. Gli eventi familiari sono in genere occasioni divertenti perch consentono di esplorare nuove cose, aspetti, relazioni e pensarci sopra. In et avanzata il sogno e le teorizzazioni, seppur presenti, saranno meno pervasive e si svilupperanno lEstroversione e un approccio pi soggettivo. Struttura del lavoro/studio adatto A scuola puoi essere vista come molto schiva e argomentativa; una persona che segue troppe cose insieme e quindi deve impegnarsi e lavorare di pi per avere successo scolastico. Il lavoro per te deve contenere delle sde soprattutto di tipo intellettuale altrimenti non sar apprezzato.

90

Che_tipo_sei.indd 90

15/09/11 12:40

ESTP - lultimo realista


Sei una persona fortemente orientata allazione, vivi nel momento con grande realismo e non apprezzi le teorie che non hanno un concreto collegamento con il mondo sensibile. La tua attenzione principalmente rivolta alle cose ed alle persone; tendi a concentrare le informazioni su tutto ci che collegato ai cinque sensi e le valuti in modo obiettivo ed analitico. Sei una persona essibile, spontanea e aperta alle nuove possibilit. Impiegare tempo nella pianicazione e nella preparazione per te signica perdere le possibilit dellultimo minuto; ci che conta infatti il contatto con la realt concreta piuttosto che lo studio teorico. Sempre indaffarata e iperattiva, un tuo motto agisci ora, paga pi tardi!; questo procrastinare le responsabilit delle tue azioni ti pu far percepire negativamente dagli altri tipi. Poich richiedi sempre risultati concreti e immediati alle tue azioni, spesso le attivit che non rispondono in tale modo vengono abbandonate per passare ad altre pi graticanti. Ti viene naturale trovarti al centro dellattenzione e sei abile negli scherzi pratici; risulti quindi gradevole e di compagnia e riesci a coinvolgere gli altri; ti butti senza timore nelle cose nuove per provarle almeno una volta e hai un appassionato senso di competizione soprattutto nel problem-solving e nellaffrontare sde eccitanti. Se il lavoro diventa una routine per te perde subito di interesse e preferisci occuparti di altre cose; la tua tendenza a non stabilire norme e procedure ti crea difcolt nei confronti delle gerarchie di lavoro anche perch nei confronti di un lavoro tendi ad affrontarlo direttamente, ignorando leventuale esistenza di procedure gi istituite ad hoc. Le donne ESTP sono distanti dalle attese di ruolo: spesso si danno alla competizione sportiva o altre attivit analoghe e cos si creano la nomea di maschiacci. Come genitore hai attese molto realistiche nei confronti dei gli: non necessario che eccellano o che continuino gli studi, ma fare qualcosa di costruttivo e pratico per la loro vita. Le persone ESTP non si fermano mai e trovano che ci sia sempre molto da fare. Per te il tempo non basta mai! Gli eventi familiari sono ottime occasioni per darsi da fare, ma spesso la tua tendenza a fare in fretta senza completare pi di tanto i compiti, crea disagio, cos come la tua preferenza ad essere al centro dellattenzione. Leggi le istruzioni per luso di qualsiasi cosa solo se strettamente necessario e solo le parti collegate a ci che devono fare; in ogni caso tendi prima a sperimentano da sola. Nella maturit, la tendenza alla sda rimane anche se un poco ridimensionata da una certa riessivit. Struttura del lavoro/studio adatto Gli studenti ESTP sono spesso non compresi: sono iperattivi e lenti nellapprendimento, anche se sono creativi e pieni di risorse. La risposta educativa nei loro confronti spesso punta a farli calmare e conformarli alle regole; ma pu essere pi efcace guidarli anzich controllarli. Adatti alle attivit di riparazione, imprenditoriali e sportive.

91

Che_tipo_sei.indd 91

15/09/11 12:40

ESFP - si vive una volta sola


Vivi principalmente per il momento presente e tendi ad agire prima di pensare, al ne di ottenere un risultato tangibile. Sei insofferente nei confronti delle regole, delle procedure e delle attivit di routine. Tendenzialmente accetti molto gli altri (vivi e lascia vivere) e cerchi di stabilire relazioni armoniose evitando liti e conitti. Sei unaccanita realista, con scarsa condenza con le dinamiche del tuo mondo interiore. Tendi a raggiungere subito conclusioni, senza riettere tanto e analizzare i fatti a disposizione, ma abbandonandoti alla tua fervida immaginazione. La tua naturale predisposizione per lazione si coniuga con la voglia di essere sempre al centro dellattenzione e tutto ci pu essere percepito dagli altri come egoismo, iperattivismo e supercialit. Le persone che hanno contatti con te si sentono eccitate, attive anche se talvolta stanche e senza respiro nel seguire le tue evoluzioni. La tua spontanea immediatezza e concretezza possono essere percepite come supercialit e mancanza di scopo, ma ci non risponde a verit; solo il tuo modo di fare. Tendi infatti a iniziare pi cose di quante ne niscano. Come genitore ami gestire molte attivit in contemporanea e ci ti procura eccitazione, ma anche sensi di colpa per le attivit che non sono state fatte adeguatamente. Tutto ci viene riversato sui gli e pu sembrare che tu sia in competizione con loro, oppure che soffrano di mancanza di attenzione poich sei costantemente impegnata. Unaltro inconveniente pu essere la mancanza di regole, di direzione ed orientamento che pu portare sbandamento nei gli, nonostante il clima di cure amorevoli e di divertimento presente in famiglia. La tua spinta al fare evidente anche nei momenti di rilassamento che, in realt, sono pieni di attivit che servono s a rilassarsi, ma anche a svolgere qualche compito, comunque per te importante fare qualcosa. Gli eventi familiari sono considerati eccitanti come momenti di festa e di gioco. Negli anni della maturit tali caratteristiche non mutano sostanzialmente. Struttura del lavoro/studio adatto I ragazzi/studenti sono visti spesso come iperattivi e costantemente bisognosi di graticazioni; autonomi nello svolgere le loro molteplici attivit che cambiano con forte frequenza. Spesso non proseguono gli studi superiori. Infatti, vista la forte richiesta di astrazione e concettualizzazione degli studi universitari, preferiscono lavorare. Coloro che invece proseguono gli studi considerano la vita universitaria una festa pagata dai genitori e spesso non eccellono negli studi. Le scelte lavorative riguardano professioni legate al servizio, cinema e spettacolo, sport; tutto ci che invece richiede rigida routine non amato.

92

Che_tipo_sei.indd 92

15/09/11 12:40

ENFP - dai alla vita unulteriore spinta


Dinamica, entusiasta, capace nelle relazioni con le persone. Preferisci affrontare la vita in relazione alle sue possibilit, che poi traduci allesterno con una vitale interazione col mondo in un usso continuo di possibilit. Hai una forte necessit di essere affermativa con gli altri e di essere confermata al punto che, per perseguire tale scopo, puoi sembrare molto compiacente ed eccessivamente ottimista, esagerando spesso nel dare e richiedere carezze dagli altri. Tale attenzione costante agli altri ti porta a sviluppare le tue capacit relazionali e lefcacia con le persone, ma talvolta il tuo entusiasmo pu essere sovradimensionato ed essere percepito come minacciante piuttosto che di aiuto, soprattutto se combinato con la capacit di rapida intuizione che ti contraddistingue. Il tuo entusiasmo per la vita ti porta con facilit a coinvolgere persone su tuoi progetti, che sperro sono molti e il portarli a termine non il tuo forte; unulteriore difcolt rappresentata dalla tua intolleranza per regole e procedure. Tali qualit sono pi tradizionalmente attribuite alle donne (socialit, necessit di piacere, intuizione, spontaneit, attenzione per gli altri); i maschi niscono spesso per compensare tali caratteristiche, poco apprezzate in un uomo, con comportamenti forzati e di natura opposta (competizione, argomentazioni eccessive, ecc.). Sia i maschi che le femmine ENFP possono essere molto seducenti. La loro sensibilit alle relazioni fondata anche su una naturale capacit empatica di percepire accuratamente le sensazioni e gli stati danimo degli altri. Fare il genitore di solito unesperienza divertente e la casa un terreno dove fare esplorazioni creative. Tutto questo non favorisce lordine e la pulizia. La casa un posto aperto per gli amici ed i vicini (tale apertura pu essere vista come sconcertante da un bambino non ENFP che pu essere per questo giudicato immaturo dai suoi genitori ENFP); tutto pu essere convertito in gioco e in occasione di crescita. Talvolta il tuo entusiasmo incontenibile ti porta in mille direzioni simultaneamente, creando dispersivit e di ci te ne fai una colpa. Il tuo iperattivismo ti porta a non rilassarti mai e ci, nel tempo, pu essere dannoso a livello non solo psichico ma anche sico. I bambini di questa tipologia sono croce e delizia per i propri genitori. Tutto ci che li circonda pu essere usato per dare corpo alle loro fantasie, e sono sempre attenti a ricercare lapprovazione da parte dei loro genitori. Ipersensibili alle critiche nei loro confronti, tendono spesso a considerarsi vittime e fanno di tutto per essere amati. Gli eventi familiari sono ricercati e consentono loro di esprimere le personali capacit di improvvisazione, anche se frequentemente diventano ipercritici nei loro stessi confronti. Con let possono sviluppando la parte Introversa e raggiungere una maggiore stabilit ed equilibrio. Struttura del lavoro/studio adatto Anche a scuola il tema dominante per te il poterti esprimere e lessere te stessa; a questi valori credi molto e aiuti gli altri a raggiungerli. Il lavoro per te deve essere un gioco e ci si deve divertire, possibilmente accrescendo le tue capacit (ad esempio sperimentando nuovi compiti ed attivit specialmente inerenti al settore dei servizi al prossimo, come insegnamento, psicologia, ecc.). Come manager sei pi leader consiglieri e sostenitori che autoritario e tendi a sostenere i collaboratori nel raggiungimento dei loro obiettivi.

93

Che_tipo_sei.indd 93

15/09/11 12:40

ENTP - una scelta eccitante dopo laltra


Sei una persona fortemente inventiva e tendi a coinvolgerti in molte attivit (sia di lavoro che di svago). Sei aiutata da una forte intuizione che ti fa scorgere innite possibilit che tendi a convertire in idee e schemi. Sei pi carica nellabbracciare nuove idee, piuttosto che seguire idee gi consolidate. Spesso per la tua propensione a inseguire cose eccitanti ti porta a realizzarne solo alcune, producendo frustrazione in te e negli altri. Ami la visione dinsieme e il pensare in quanti modi possibili le cose possono combinarsi tra loro, producendo molte alternative creative. Secondo te qualsiasi sistema pu essere migliorato nella sua efcienza. Le tue vittorie sono sempre eclatanti, come le loro scontte. Le donne di questo tipo vanno controcorrente: estroversione, entusiasmo, competitivit, argomentazione; tutto ci le rende poco attraenti per gli uomini che cercano lo stereotipo tradizionale femminile. Impari attraverso la discussione e le sde e ami provocare gli altri per vedere le reazioni. Tutte queste caratteristiche possono essere viste positive negli uomini. La casa pu essere piena delle ultime novit, che hanno anche la funzione di sdare la creativit dei gli, cosa per te pi importante dellordine e della programmazione. Il messaggio genitoriale che passi ai gli arrangiati e lo fai con la nalit di spingerli a fare da soli e di aiutarli a espandere il proprio s. Gli eventi familiari sono opportunit per scambiare idee e proporre attivit e stimoli. I bambini ENTP sono sempre pieni di amici, progetti, attivit, sde. Con lavanzare dellet tendi a rallentare un poco i ritmi e fare una cernita delle proprie attivit, seguendone di pi solo alcune. Struttura del lavoro/studio adatto Il tuo esser focalizzati sulle sde e sulla continua sperimentazione pu provocare diverse forme di instabilit (sica, emotiva, ecc.). Lo stress sopraggiunge quando ti senti vincolata o sommersa dai dettagli o da una pressante richiesta di programmazione. Lattivit lavorativa sar per te stimolante se conterr elementi di sda e possibilit di innovazione, scarsa regolamentazione e ripetitivit.

94

Che_tipo_sei.indd 94

15/09/11 12:40

ESTJ - lamministratore della vita


Sei una persona portata a imporre i tuoi giudizi e valutazioni sulla vita e sugli altri attraverso schemi e strutture ordinate. Del resto governare e controllare per te una cosa naturale; Hai i piedi per terra, sei organizzata, precisa e abile socialmente. Sai essere appropriata e adeguata ai contesti e sei quindi vista dagli altri come una persona afdabile e pratica. E facile che tu nisca nelle posizioni top nelle organizzazioni. Ami scherzare e intervenire su qualsiasi argomento. Questa tipologia tradizionalmente mascolina, con tendenze macho: senso dellhumor e forte tendenza a prendersi cura e a proteggere. Le donne possono essere combattute tra la tendenza alla forza e determinazione e le attese sociali tradizionali (di cura e morbidezza). Come genitori tendi a prenderti molto carico della famiglia e dei gli: denisci precisamente i ruoli dei vari membri e ti aspetti che vengano rispettati (es. ruoli tradizionali uomo - donna); se ci non avviene gli entri in crisi. Il tuo stile di vita organizzato, controllato e programmato sia per il lavoro sia per il tempo libero. I bambini di questa tipologia sono socialmente attivi e responsabili; tendono a organizzare e dare ordini e si aspettano dai loro genitori fermezza e univocit educativa, oltre a regole precise e ordine. Di fronte a tali comportamenti possono anche protestare ma ci che in realt vogliono; spesso infatti sono strategie per testare tali qualit nei genitori e negli altri (insegnanti, educatori, ecc). Anche let della pensione una cosa da programmare e pianicare. Struttura del lavoro/studio adatto A scuola preferisci i corsi pratici e ben strutturati. Il lavoro per te una serie di obiettivi che devono essere raggiunti seguendo una serie di regole e regolamenti, con responsabilit, rispetto dellautorit e fedelt al sistema.

95

Che_tipo_sei.indd 95

15/09/11 12:40

ESFJ - Anfitrione del mondo


Sei una persona graziosa ed efcace nelle relazioni. Porti armonia e gentilezza nella maggior parte delle situazioni nelle quali sei coinvolta, insieme a fermezza, ordine e struttura. Il temperamento SJ richiede un comportamento piuttosto freddo, mentre la preferenza feeler ti porta ad accudire e alla gentilezza: tutto questo ti comporta spesso conitti interiori. Molto sintonizzata sui bisogni degli altri, sei sensibile alle sfumature che rendono ricca e completa la vita. Sei la personicazione dellarchetipo della femminilit: prendersi cura con gentilezza ed estroversione. La casa il centro del tuo universo e va difesa contro la durezza del mondo esterno; pulita ed ordinata, fervono spesso le attivit. Il relax da te concepito come pausa nei doveri familiari e anche le feste e i divertimenti devono comunque essere programmati. Nella vita di tutti i giorni, ognuno ha il suo compito e deve rispettarlo. Come genitori sei molto accudente, ma anche normativa (devi, non devi!) e comunque tendi ad anteporre il dovere al piacere. Nelle relazioni sei molto leale no al sacricio dei tuoi bisogni in favore di quelli del partner, spinti come sei alla ricerca dellarmonia reciproca. I bambini ESFJ sono graziosi, delicati e puntuali; tendono a essere puliti e facili da educare. Le criticit possono nascere quando le richieste nei loro confronti vanno contro i loro bisogni profondi o se i genitori non sono abbastanza normativi e fermi nel far rispettare le regole. Negli anni della terza et puoi addolcirti di pi, ma sei sempre guidata dagli stessi valori. Puoi anche dedicare pi tempo a te stessa ma gli interessi centrali rimangono la casa e la famiglia. Struttura del lavoro/studio adatto A scuola ami gli insegnanti che tengono lezioni ordinate e pianicate e tendi a completare i compiti. Nel lavoro spesso ti orientano in attivit di servizio per gli altri.

96

Che_tipo_sei.indd 96

15/09/11 12:40

ENFJ - persuasori che parlano in maniera morbida


Sei una persona abile nel motivare e convincere le persone; il tuo focus nelle relazioni infatti verso gli altri e sei molto portata a capire le motivazioni altrui. Hai capacit immaginativa e sei in grado di concretizzare tale creativit in maniera ordinata. Hai grandi capacit di leadership: comprendi intuitivamente le situazioni e intervieni con ordine ed efcacia. Per questo motivo spesso raggiungi alti livelli organizzativi nel lavoro in azienda. Viene infatti apprezzata la tua capacit decisionale unita a quella di saper creare climi collaborativi. Puoi tuttavia venire criticata per leccessiva morbidezza e lutilizzo di un approccio non molto diretto; a tali critiche rispondi con stupore e puoi entrare in crisi. Infatti vedi come tuo compito laiutare gli altri a realizzare i loro obiettivi allinterno di situazioni organizzate ma se le tue idee incontrano resistenze, puoi farti abbattere e diventare triste e vulnerabile. Tendi in questi casi ad affrontare le situazioni conittuali prendendola sul personale, giungendo a provare rancore verso coloro (gruppi o persone) che hanno opposto resistenza. Il conitto per te diventa una questione di vincere o perdere, anche quando laltra persona vuole solo porre unobiezione costruttiva. Animatori nati, possiedi facilit di rapporto e senso dellumorismo, anche se talvolta la tua estroversione ti porta verso comportamenti di scarso ascolto altrui. Lessere genitori per te sia una responsabilit sia un piacere: giovani vite da aiutare, guidandole con fermezza in un clima supportante. Sei poco abile nel comprendere le critiche e le ribellioni dei gli e tendi a reagire autocolpevolizzandosi e instillando cos nei gli sensi di colpa. Il divertimento deve essere bilanciato dal lavoro al ne di raggiungere un clima di felicit e armonia per tutti. Vivi gli eventi familiari piacevolmente e ti dai da fare per arricchirli e renderli armoniosi in modo da essere apprezzato e ricevere complimenti. Con lavanzare dellet puoi sviluppare maggiore capacit di riessione (che ti pu portare a capire che non puoi essere sempre il salvatore del mondo) e prendi maggiormente cura di te. Struttura del lavoro/studio adatto Lapprendimento passa molto attraverso limitazione dei comportamenti (i bambini/ragazzi di questa tipologia sono spesso amati e benvoluti dai genitori e dagli insegnanti); tale tendenza allemulazione pu portare per a carriere lontane dalle loro naturali capacit se intravedoi la possibilit di imitare qualche personaggio per te importante. Nei bambini le capacit verbali si sviluppano presto e spesso da adulti diventano speakers o ricoprono cariche dove il parlare ad un pubblico componente fondamentale. Le scelte di lavoro ti portano verso carriere di servizio agli altri (non verso lavori solitari o potenzialmente conittuali).

97

Che_tipo_sei.indd 97

15/09/11 12:40

ENTJ - i leader naturali


Persona di cuore, argomentativa e robusta: questi sono tre termini che sintetizzano questo tipo. Sei abile nella comunicazione, hai grande abilit di leadership e attitudine al controllo. Le tue energie sono rivolte verso lesterno, verso un mondo di innite possibilit, che tendi a tradurre in attivit concrete in modi molto ordinati. La vita una sda ed per te un sistema di forze che deve essere capito, guidato e indirizzato con costanza. Hai poca attenzione per le persone che non rischiano, ovvero che non accettano le sde e ne restano intimidite; ci aggravato dalla tua naturale propensione allarroganza (spesso non riconosciuta ma ben visibile dagli altri). Parti infatti dallassunto di essere nel giusto no a prova contraria, tuttavia chiunque ti riesca a dimostrare e convincere del contrario merita approvazione e rispetto. Sei impaziente, non sopporti il doverti occupare di aspetti piccoli ma preferisci spostarti su cose pi grandi e belle. Hai un forte ego che ti porta a sopravvalutarti, ad esempio nelle capacit di relazione e di cura dei dettagli. Quando fallisci su tali aspetti, diventi stressata e frustrata e tendi a criticare te stessa e gli altri in maniera sproporzionata ai fatti accaduti. Larroganza, la necessit della sda e del controllo possono mettere in difcolt la donna di questa tipologia nella loro femminilit in relazione agli uomini e innescare forte competizione con donne di altri tipi; tali caratteristiche possono oscurare la tua capacit di essere accudenti e nutritive. Nelluomo questi tratti sono pi socialmente accettabili anche se rischiano, come le donne, di essere lasciati soli, cosa poco piacevole per un estroverso. Gli altri possono criticare la tua aggressivit destando in te sorpresa poich spesso solo un modo con cui comunichi il tuo entusiasmo; chiaro che sentendoti criticati, allora s, puoi arrabbiarsi davvero per difendere, paradossalmente, la tua non aggressivit precedente. La tua casa unarena per qualsiasi sperimentazione, con relazioni ricche e diversicate; per quanto riguarda la tua durezza si pu dire che can che abbaia non morde. I gli sono per te giovani menti da guidare ed incoraggiare; lo stile di vita piuttosto compulsivo poich i membri della famiglia devono conoscere i loro ruoli e responsabilit e attenervisi. Per te ci si pu rilassare ma solo se ci stato programmato. Gli eventi familiari sono piacevoli e rappresentano occasioni per organizzare e agire da protagonisti. La vecchiaia ancora un momento di espansione intellettuale dove per viene mitigata la tua necessit di controllo, anche se resta la voglia di cercare situazioni sdanti. Struttura del lavoro/studio adatto I bambini/ragazzi di questo tipo sono piuttosto diretti con tutti e socievoli. Amano farsi coinvolgere e sono rispettati per le proprie capacit ma talvolta riutati per la continua centratura di potere che creano. Finiscono spesso nel vedere i loro insuccessi piuttosto che i loro successi (tutto pu essere migliorato). La tua leadership naturale e la capacit di pianicare i sistemi pu portarti ai massimi livelli organizzativi, anche se devi sempre fare i conti con la tua aggressivit.

98

Che_tipo_sei.indd 98

15/09/11 12:40

FRASI TIPICHE
(Un ultimo esercizio come controprova: sottolinea le 3 o 4 frasi che pi di assomigliano..Leggi i proli relativi e scopri dove ti ritrovi .. c anche quello relativa al prolo emerso dal questionario?) ISTJ - fai quello che deve essere fatto ISFJ - un alto senso del dovere INFJ - una ispirazione per gli altri INTJ - in qualunque cosa c spazio per migliorare ISTP - pronto a provare tutto almeno una volta ISFP - vedi molto ma condividi poco INFP - realizzare un nobile servizio per aiutare la societ INTP - un amore per il problem-solving ESTP - lultimo realista ESFP - si vive una volta sola ENFP - dai alla vita unulteriore spinta ENTP - una scelta eccitante dopo laltra ESTJ - lamministratore della vita ESFJ - Antrione del mondo ENFJ - persuasori che parlano in maniera morbida ENTJ - i leader naturali

99

Che_tipo_sei.indd 99

15/09/11 12:40

Che_tipo_sei.indd 100

15/09/11 12:41

Appendice c A proposito di

A proposito dellimmagine di copertina


PINGOS: Siamo tutti uniti in una grande danza! Una linea sinuosa che corre su una tela bianca o nera crea un movimento continuo: sono i Pingos, omini di una trib africana uniti in una grande danza. Dal baule dei ricordi ho recuperato le immagine osservate da bambina degli oggetti esotici e tele di stoffa grezza che i nonni avevano portato con s in Italia dopo un periodo trascorso in Nigeria. Questa attenzione allarte africana unita all osservazione di grafti rupestri ha generato i cos detti Pingos, moderni grafti che portano con s un messaggio semplice ma importante risalente al signicato di una antica parola Zulu , Ubuntu. UBUNTU signica che se a un livello superciale ci percepiamo come tutti separati, a un livello pi profondo di coscienza siamo tutti collegati e interconnessi, ununica linea che corre nello spazio. I Pingos mostrano la strada verso la libert di poterci sentire tutti artisti e pittori della vita. Ognuno di noi infatti di-pinge una parte della grande tela che la nostra Realt. Io di-Pingo con il mio muovermi nel mondo la mia vita, e allo stesso tempo anche una parte del quadro globale: anche il mio semplice agire pu contribuire signicativamente a ribaltare completamente il signicato di tutta limmagine, per quanto piccolo mi possa percepire. Noi diveniamo cos tanti Pingos che interagiscono nella danza della vita dove nessuno protagonista solitario e ha un senso slegato dal tutto, ma tutti concorrono alla co-creazione della nostra realt.

Arianna Rufnengo
www.ariannarufnengo.com www.videocomix.it 101

Che_tipo_sei.indd 101

15/09/11 12:41

A proposito dellautore
Ho strutturato questo testo sui tipi umani con lobiettivo di fornire unoccasione di sviluppo e di evoluzione personale. Per me ogni essere umano possiede innumerevoli qualit e poche cose mi entusiasmano come il vedere una persona che scopre e valorizza i propri talenti. Le attivit di formazione che propongo nascono dalla mia personale e diretta esperienza, dalla mia vita, oltre che dallo studio e dalla ricerca permanente. Amo il mio lavoro di formatore e consulente educativo e il vivere quello che apprendo. Quando mi rendo conto che qualcosa che ho studiato funziona nella mia vita, desidero condividerlo con gli altri e trovo quindi piacere e senso nello scrivere strumenti didattici e operativi che possano essere di aiuto ad altre persone. Penso che un mio dono sia la capacit di tradurre quello che incontro nei corsi di formazione o nei libri in esercizio, strategia e gioco. Credo che le cose serie si debbano fare in modo divertente e che latteggiamento che abbiamo nei confronti della vita inuisca profondamente sullatteggiamento che la vita ha nei nostri confronti.

A proposito delle persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo libro
Arianna Rufnengo (immagine di copertina e suo commento) Adoro dipingere e disegnare.Immergermi nei colori, come un tuffo nellacqua fresca di un ume di montagna.La natura mi insegna che siamo tutti compartecipi in questo grande gioco della Vita, ognuno con il suo colore e sfumatura.Il colore una energia, la linea traccia i sentieri che portano ai conni della propria Anima, e forse ancora pi in l. Enrico Carosio (consulenza ed elaborazione graca) Innamorato della formazione e stregato dal cinema e dallinformatica: ambiti nei quali le persone sono protagoniste, con le loro storie di successi ma anche di profonda, umana fatica. Sostenuto da un infantile capacit di stupirmi, il mio essere curioso nei confronti della vita e del mondo che mi offre la possibilit di cogliere gli inesauribili meandri del quotidiano di ognuno di noi.
102

Che_tipo_sei.indd 102

15/09/11 12:41

A proposito di alcuni libri sugli scaffali della mia libreria


Ardy Bassi, G. (2010), Magia in classe, edizioni la meridiana, Molfetta (BA), 2010 Bandler, R., Grinder, J (1975 b), La struttura della magia, Astrolabio, Roma, 1979. Bandler, R. (1985), Usare il cervello per cambiare, Astrolabio, Roma, 1986. Bateson, G. (1972), Verso unecologia della mente, Adelphi, Milano, 1976. Bateson, G. (1979), Mente e natura, Adelphi, Milano, 1984. Csikszentmihalyi M, La corrente della vita, Frassinelli editore, 1988 Berne E., A che gioco giochiamo, Bompiani, 1964 Bowlby, J. (1988), Una base sicura, Raffaello Cortina, Milano, 1989. Dalai Lama con Howard C. Cutler, Larte della felicit sul lavoro, Saggi Mondatori, 2005 Childre D. & Rozman D. (2005), La soluzione HeartMath per trasformare lansia, Amrita, Torino, 2008 Ellis, A. (1990), Autoterapia razionale emotiva, RED ed., Como, 1995. Erickson, M.H., Rossi, E.L., Rossi, S.I. (1976), Tecniche di suggestione ipnotica, Astrolabio, Roma (1979). Erickson, M.H. (1982-84), Opere (a cura di E.L. Rossi), Astrolabio, Roma. Ekman P. (2003), Te lo leggo in faccia, Amrita, Torino, 2008 Law Nolte D., I bambini imparano quello che vivono, Fabbri editori, 2000 Levy R, OHanlon, Bambini che fanno capricci, Edizioni Tea, 2001 Farioli A (2003) DOREducare I, esplorazione e movimento, Paoline Editore, Milano Farioli A. (2003) DOReducare II, ascolto e immaginazione, Paoline Editore, Milano Farioli A (2007), Api, Leoni, Gechi e Leprotti, Paoline Editore, Milano Farioli A. (2008), Cosa tieni nel tuo zaino, Paoline Editore, Milano Ferrucci. P., La bellezza e lanima, Mondadori, Milano, 2009 Fromm, E. (1976), Avere o essere, Mondadori, Milano, 1977. Fromm, E. (1991), Larte di ascoltare, Mondadori, Milano, 1995 Gelb M.J. (1998), Pensare come Leonardo, Il saggiatore, Milano, 2010 Goleman, D. (1995), Intelligenza emotiva, Rizzoli, Milano, 1996. Gordon, T. (1970), Genitori efcaci, La Meridiana, Molfetta (Bari), 1999. Gordon, T. (1974), Insegnanti efcaci, Giunti Lisciani, Firenze, 1991. Hellinger, B. (2002), I due volti dellamore, Ed. Crisalide, Spigno Saturnia. Herrigel E. (1975), Lo zen e larte del tiro con larco, Adelphi Edizioni, Milano, 2011 Krishnamurti, J. (1993), La ricerca della felicit, Rizzoli, Milano Liss, J. (1992), La comunicazione ecologica, Ed. La Meridiana, Molfetta (Bari), 1992. Lowen, A. (1958), Il linguaggio del corpo, Euroclub, Milano, 1979. 103

Che_tipo_sei.indd 103

15/09/11 12:41

Lowen, A. (1975), Bioenergetica, Feltrinelli, Milano, 1996. Marquier A. (2007), Usare il cervello del cuore, Amrita, Torino, 2007 Maslow, A.H. (1962), Verso una psicologia dellessere, Ubaldini, Roma, 1971. May, R. (1969), Psicologia esistenziale, Astrolabio, Roma, 1970. Novara, D. (2000), Ognuno cresce solo se sognato, La Meridiana, Molfetta, 2010 Pierrakos, E. (1990), Il sentiero del risveglio interiore, Crisalide, Roma, 1991. Pierrakos, E. (1993), Lunione creativa, Crisalide, Roma. Rogers, C.R. (1961), La terapia centrata sul cliente, Martinelli, Firenze, 1970. Scardovelli, M. (1998), Feedback e cambiamento, Borla, Roma. Scardovelli, M. (1999), Musica e trasformazione, Borla, Roma. Scardovelli, M. (2005), Conoscenza e libert, Liberodiscrivere, Genova, 2008 Scardovelli, M. (2002), Democrazia, Potere, Narcisismo, Liberodiscrivere, Genova, 2006 Scarpa L., Senza offesa, fai schifo!, Ponte alle grazie, Milano, 2011, Sclavi M., Arte di ascoltare e mondi possibili (come si esce dalle cornici di cui siamo parte), Bruno Mondatori 2003. Seligman E. P. Martinm, La costruzione della felicit, Sperling & Kupfer Editori, Milano 2003 Talbot, M. (1991), Tutto uno, Urra, 1997, Milano. Tart, C.T. (1975a), Stati di coscienza, Astrolabio, Roma, 1977. Thich Nhat Hanh (1993), Lamore e lazione, Ubaldini, Roma, 1995 Thich Nhat Hanh (1995), Il sole il mio cuore, Ubaldini, Roma, 1990. Thomson L. (1998), Il libro dei tipi psicologici, Ubaldini, Roma, 1999 Watzlawick, P. (1983), Istruzioni per rendersi infelici, Feltrinelli, Milano, 1984. Watzlawick, P., Beavin, J.H., Jackson, D.D. (1967), Pragmatica della comunicazione umana, Astrolabio, Roma, 1971. Watzlawick, P., Weakland, J.H., Fish, R. (1973), Change, Astrolabio, Roma, 1974. Zanolli S., Dovresti tornare a guidare il camion, Elvis, FrancoAngeli, Milano, 2011

104

Che_tipo_sei.indd 104

15/09/11 12:41

Che_tipo_sei.indd 105

15/09/11 12:41

A proposito di copyright e copyleft


Questo libro rilasciato sotto licenza Creative Commons (CC BY-NC 3.0) ed disponibile anche in versione digitale scaricabile gratuitamente dai siti www.aleph.ws e www.istitutocreativita.eu Alla versione cartacea viene applicato un prezzo di copertina che non si allontana molto dal costo del libro scaricato, stampato e rilegato in copisteria. Spero che tale mio contributo possa arricchire le conoscenze della comunit opensource che promuove il copyleft e incentivare ulteriori spunti di riessione e approfondimento sugli argomenti trattati nel testo.

Tu sei quindi libero: BB di riprodurre, BB distribuire, BB comunicare al pubblico, BB esporre in pubblico, BB utilizzare in ambito formativo, BB rappresentare, BB eseguire e recitare questopera BB di modicare questopera Alle seguenti condizioni: BB Attribuzione In caso di utilizzo devi attribuire la paternit dellopera allautore BB Non commerciale Non puoi usare questopera per ni commerciali.

Che_tipo_sei.indd 106

15/09/11 12:41