Sei sulla pagina 1di 25

Scuola di Musica e Nuove Tecnologie <Links> Home Esame di ammissione Programmi di studio Programmi desame Laula della Scuola

Produzione: per ora solo note di presentazione, in futuro, spero, estratti audio Attivit I docenti Link utili

Esame di ammissione
Titoli per lammissione Possesso del Diploma di Maturit. Esame di ammissione La preparazione del candidato sar valutata attraverso prove scritte e orali. Prova scritta Questionario di 100 domande a risposta multipla sui seguenti argomenti (a livello elementare): Storia della musica elettroacustica Acustica e psicoacustica Elettroacustica Matematica, informatica e telematica Audio digitale Prova orale Colloquio di carattere musicale (teoria), linguistisco (Lingua inglese: livello richiesto scuola media superiore. Lingua italiana per studenti stranieri), generale e motivazionale. Bibliografia consigliata John Pierce, La scienza del suono, Zanichelli, 1988 (I ed.) D.M. Huber, R.E. Runstein, Manuale della registrazione sonora, Hoepli, 1999 Armando Gentilucci, Introduzione alla musica elettronica, Feltrinelli, 1972 (I ed.) Teoria musicale: qualsiasi testo su intervalli e scale. Nota Gli aspiranti il cui precedente percorso formativo non sia certificato da un Conservatorio, sosterranno una verifica delle conoscenze musicali di base al fine dellattribuzione di eventuali debiti formativi da soddisfare, qualora ammessi, nel primo anno di corso.

Programmi di studio

Storia ed estetica della musica elettroacustica Prof. Roberto Doati o Caratteristiche generali della musica del '900 o La musica elettrica, le ricerche tecnologiche e le esperienze artistiche della prima met del XX secolo o Le Musiche Elettroniche: Musique concrte, Musica elettronica pura, Tape Music, Musica elettroacustica, Musica acusmatica o Gli studi di musica elettronica degli anni '50, le tecniche compositive, i sistemi di notazione, le prassi esecutive o Lo Studio di Fonologia Musicale della Rai di Milano o Interazione fra strumenti acustici e suoni elettronici; la musica elettronica mista o La tecnica voltage control, i sistemi di controllo automatico, i sintetizzatori o La musica come processo o Le prime esperienze di musica elettronica dal vivo o Computer Music o Sistemi di sintesi in tempo differito; lo studio digitale o Programmi di aiuto alla composizione o Sistemi in tempo reale e workstation o Lo standard MIDI e i sistemi commerciali o Interfacce gestuali Riferimenti bibliografici o Agostino Di Scipio (a cura di), Teoria e prassi della musica nellera dellinformatica, Bari, Giuseppe Laterza, 1995 o Roberto Doati e Alvise Vidolin (a cura di), Nuova Atlantide - Il continente della musica elettronica, La Biennale di Venezia, 1986 (con 2 audiocassette) (fuori catalogo) o Armando Gentilucci, Introduzione alla musica elettronica, Milano, Feltrinelli, 1972 o Gottfried Michael Koenig, Genesi e forma. Nascita e sviluppo dellestetica musicale elettronica, Semar, 1995 o Henri Pousseur, La musica elettronica, Milano, Feltrinelli, 1976 (fuori catalogo) o Fred Prieberg, Musica ex machina, Torino, Einaudi, 1963 o Nicola Scaldaferri, Musica nel laboratorio elettroacustico. Lo Studio di Fonologia di Milano e la ricerca musicale negli anni Cinquanta, Milano, Quaderni di M/R 41-LIM, 1997 o Veniero Rizzardi e Angela Ida De Benedictis (a cura di), Nuova Musica alla radio. Esperienze allo Studio di Fonologia della RAI di Milano 1954-1959, Rai-Eri, 2000 (con CD audio) Riferimenti discografici o http://www.cdemusic.org/ Riferimenti multimediali o 120 Years of Electronics Music, http://www.obsolete.com/120_years/ o Electronic Music Foundation Institute, http://emfinstitute.emf.org/ o Theremin Virtuale per PC e Mac: http://www.bbc.co.uk/science/playground/theremin1.shtml o Museo del sintetizzatore: http://www.keyboardmuseum.org

Acustica e psicoacustica musicale I Prof. Roberto Doati o Suoni periodici, il teorema di Fourier o Ampiezza, intensit e decibel o Periodo, frequenza e fase o Linfluenza dei fattori temporali o Modulazione di ampiezza o Modulazione di frequenza o Rumori e filtri o Rappresentazioni bi- e tridimensionali o Modi di produzione: tubi, corde, percussioni, voce o Propagazione delle onde sonore nell'aria: diffrazione, riflessione, interferenza, effetto Doppler o Misurazione di variabili psicologiche o Cenni storici sulla scienza psicoacustica o Fisiologia e neurofisiologia del sistema uditivo o Percezione dellintensit: soglie, discriminazione, curve isofoniche, misura del volume in dB, Phon, Sone, integrazione temporale, mascheramento sincrono e asincrono o Banda critica o Sovrapposizione di suoni sinusoidali: battimenti del I ordine, suoni di combinazione, battimenti del II ordine o Percezione dello spazio: caratteristiche dellambiente (riverbero, effetto Doppler, localizzazione), ascolto binaurale, effetto precedenza, fusione temporale o Percezione dell'altezza: soglie e discriminazione, intervalli, scale musicali, scala in Mel, teorie posizionale e di periodicit, fondamentale mancante, altezza tonale e altezza spettrale, paradossi uditivi Riferimenti bibliografici o Andrea Frova, Fisica nella musica, Bologna, Zanichelli, 1999

Acustica e psicoacustica musicale II Prof. Roberto Doati o Il timbro nella concezione classica, il timbro nella teoria formantica o Indagine sul timbro attraverso la sintesi: caratteristiche particolari, la tromba, la campana o Interpolazioni timbriche o Dalla psicoacustica alla psicologia cognitivista o Organizzazione simultanea: l'influenza dei diversi parametri (armonicit, modulazione coordinata delle componenti frequenziali, struttura di risonanza fissa) o Percezione versus modellizzazione o Organizzazione percettiva di strutture temporali: l'approccio gestaltico o Organizzazione sequenziale: l'influenza dei diversi parametri (tempo, frequenza, timbro, effetto occlusione) o Conflitto fra organizzazione sequenziale e organizzazione simultanea Riferimenti bibliografici o Carlo Boschi (a cura di), Musica e scienza. Il margine sottile, ISMEZ, 1991 o Albert Bregman, Auditory Scene Analysis: the Perceptual Organization of Sound, MIT Press, 1990 o Stephen McAdams, Spectral Fusion and the Creation of Auditory Images, in: Music, Mind and Brain, a cura di Manfred Clynes, Plenum Press, 1982 (traduzione: Fusione spettrale e creazione di immagini uditive, Bollettino LIMB, 2, La Biennale di Venezia, 1982)

Analisi della musica elettroacustica I Prof. Roberto Doati o Ascolto, redazione di partiture grafiche e analisi di alcune fra le seguenti opere: Pierre Schaeffer Cinq tudes de bruits (1948) Karlheinz Stockhausen Studie I (1953) Karlheinz Stockhausen Studie II (1954) Karlheinz Stockhausen Gesang der Jnglinge (1955-56) Franco Evangelisti Incontri di fasce sonore (1956-57) Henri Pousseur Scambi (1957) Gyrgy Ligeti Artikulation (1958) John Cage Fontana Mix (1958) Iannis Xenakis Concret PH (1958) Luciano Berio Thema (Omaggio a Joyce) (1958) Luigi Nono Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz (1965) Bruno Maderna Musica su due dimensioni (1958)

Riferimenti bibliografici o Dispense fornite dal docente

Analisi della musica elettroacustica II Prof. Roberto Doati o Ascolto, redazione di partiture grafiche, analisi e ricostruzione di estratti dalle seguenti opere: Bruno Maderna Continuo (1958) Karlheinz Stockhausen Kontakte (1958-60) Mauricio Kagel Transicin II (1958-60) Karlheinz Stockhausen Mikrophonie I (1964) Luigi Nono La fabbrica illuminata (1964) Steve Reich Come out (1966) Gottfried Michael Koenig Funktion Blau (1969) Karlheinz Stockhausen Mantra (1970) James Tenney Analog #1 (Noise Study) (1961) John Chowning Turenas (1972) Charles Dodge In Celebration (1975) John Chowning Stria (1976) Jean Claude Risset Inharmonique (1977)

Riferimenti bibliografici o Dispense fornite dal docente

Analisi della musica elettroacustica III Prof. Roberto Doati o Ascolto, redazione di partiture grafiche, analisi e ricostruzione di estratti dalle seguenti opere: Barry Truax Arras (1980) James Dashow Conditional Assemblies (1980) Jonathan Harvey Mortuos Plango, Vivos Voco (1980) John Chowning Phon (1981) Denis Smalley Vortex (1982) Marco Stroppa Traiettoria...deviata (1982) Barry Truax Solar Ellipse (1984-85) Jean-Claude Risset Sud (1985) Luigi Nono A Pierre. Dellazzurro silenzio, inquietum (1985) Trevor Wishart Vox-5 (1986) Luigi Nono Post-Prae-Ludium per Donau (1987)

Riferimenti bibliografici o Dispense fornite dal docente

Composizione musicale elettroacustica I Prof. Roberto Doati o o Svolgimento di esercizi di composizione su tema dato Realizzazione di almeno due opere musicali

Riferimenti bibliografici o Charles Dodge e Thomas Jerse, Computer Music: synthesis, composition and performance, Schirmer Books, 1985 (II ed. 1997) o Gottfried Michael Koenig, Genesi e forma. Origine e sviluppo dellestetica musicale elettronica, Semar, Roma, 1995

Composizione musicale elettroacustica II Prof. Roberto Doati o o o o o o Ambienti esecutivi e compositivi Elementi di programmazione: algoritmo, strutture di dati, strutture di controllo Composizione algoritmica: strategie e modelli Composizione con lelaborazione interattiva del segnale Interazione computer esecutore Realizzazione di almeno due opere musicali

Riferimenti bibliografici o Curtis Roads, Microsounds, MIT Press, 2002 o Todd Winkler, Composing Interactive Music. Techniques and Ideas Using Max, MIT Press, 1998 (con CD-Rom) o Trevor Wishart, Audible Design, Orpheus the Pantomime, 1994 (con CD audio)

Elettroacustica I e Laboratorio di Elettroacustica I Introduzione o Le caratteristiche acustiche degli studi di registrazione e post-produzione o Fondamenti dellaudio digitale o Presentazione, connessione e funzionalit delle apparecchiature presenti nello studio: microfoni, mixer, amplificatori, altoparlanti, processori di segnale, workstation digitali e schede audio, registratori digitali

o o o

Il mixer Definizione, mixer analogici e digitali Descrizione delle parti e funzioni di un mixer generico Apprendimento teorico e pratico del mixer digitale Yamaha DM1000, con particolare attenzione alla creazione di ambienti di lavoro orientati alla registrazione, post-produzione e performance dal vivo Microfonia e registrazione Registrazione digitale: tecnologie e supporti Classificazione e descrizione dei vari di tipi di microfono Nozioni di acustica degli ambienti Teoria delle tecniche di registrazione stereo e multitraccia Esercitazioni di registrazione Sistemi di editing e trattamento del suono Nozioni di base sui sistemi di Hard-Disk Recording Tecniche di editing e montaggio digitale con il software Nuendo Plug-in: tipologie e aree applicative Esercitazioni su oggetti sonori creati dagli studenti Midi Sequencer, interfacce e controller Messaggi di canale e di sistema Funzionalit MIDI di base allinterno del software Nuendo

o o o o o

o o o o
o o o

Riferimenti bibliografici o David M. Huber, Robert E. Runstein, Manuale della registrazione sonora, Milano, Hoepli, 1999 o F. Alton Everest, Manuale di acustica, Milano, Hoepli, 1996 o Umberto Nicolao, Applicazioni professionali dei microfoni a condensatore G. Neumann, Milano, Il Rostro, 1999) o Bruce Bartlett, Tecniche stereofoniche di microfonaggio, Milano, Hoepli, 1998 o Umberto Nicolao e Guido Noselli, Audio Dizionario, Milano, Il Rostro, 1998 o Giovanni Perotti, MIDI - Computer, immagine e suono, Milano, Jackson Libri, 1998 o DM1000 Digital Production Console V2 (Manuale utente), www.yamaha.co.jp/manual/pdf/pa/english/ mixers o Nuendo Operation Manual, Steinberg Media Technologies AG., 2004

Elettroacustica II e Laboratorio di Elettroacustica II Fase preliminare Individuazione di elenchi di suoni strumentali appartenenti al linguaggio musicale contemporaneo attraverso lascolto e la lettura di partiture realizzate dal 1950 ai nostri giorni da autori quali Karlheinz Stockhausen, John Cage, Luciano Berio, Salvatore Sciarrino, Helmut Lachenmann, Luigi Nono e altri.
o

Microfonia e registrazione Registrazione attraverso vari tecniche monotraccia e multitraccia di parte degli elenchi di suoni individuati nella fase preliminare.
o

Tecniche di trattamento del suono in tempo reale in ambiente Max/MSP Approfondito esame dei moduli audio e MIDI. Implementazione delle principali tecniche di trasformazione dei suoni acustici relative a tempo, altezza, dinamica, timbro e spazio, con particolare attenzione alla simulazione di situazioni di elaborazione live. (Verranno utilizzati gli stessi suoni registrati in precedenza). o Verifica degli algoritmi preparati con strumentisti o con basi registrate.
o o o o

Sistemi di editing e post-produzione Tecniche di elaborazione spettrale e temporale. Tecniche di post-produzione tramite il sistema Waves. MIDI Creazione di sequenze di eventi e di segnali di controllo.

Riferimenti bibliografici o Curtis Roads, The Computer Music Tutorial, MIT Press, 1996 o Charles Dodge e Thomas Jerse, Computer Music: synthesis, composition and performance, Schirmer Books, 1985 (II ed. 1997) o David Zicarelli e altri, MSP Getting Started, Tutorial and Topics and Reference Manuals, Cycling 74, 2000-2003 o AA.VV., MAX - Getting Started and Reference Manuals, , Cycling 74/IRCAM, 1990-2003 o Waves LTD, Waves Systems Users Guide, Waves Ltd, Knoxville USA) o AA.VV., Nuendo Getting Started and Operation Manual, Steinberg Media Technologies, 2004 e successive) Riferimenti bibliografici e discografici riguardanti le partiture e le prassi strumentali prese in esame verranno forniti durante le lezioni. Per quanto riguarda la parte di registrazione e microfonia si rimanda ai riferimenti bibliografici forniti nel primo corso.

Elettroacustica III e Laboratorio di Elettroacustica III I corsi hanno come obiettivo lo studio completo di tutte le problematiche estetiche e tecniche relative alla realizzazione e al controllo di ambienti esecutivi per musiche elettroacustiche con nastro, nastro e strumenti, strumenti e live electronics. Verranno prescelti, allinterno di un gruppo di opere quali Dialogue de lOmbre Double di Pierre Boulez, Radio Music e Variations VI di John Cage, Post-Prae-Ludium per Donau, A Pierre dellazzurro silenzio inquietum, sofferte onde serene di Luigi Nono, Petals di Kaija Saarihao, Transici!n II di Mauricio Kagel, una serie di lavori dei quali verr in primo luogo effettuata unanalisi puramente musicale. La fasi successive prevedono: per i lavori con strumenti (tradizionali e non) esame delle problematiche esecutive strumentali, dove possibile assieme agli esecutori; per i lavori con nastro e con nastro e strumenti esame delle problematiche esecutive elettroacustiche, i. e. eventuali interventi di leggero restauro sonoro sui nastri analogici (in tempo differito o in tempo reale), eventuale segmentazione del nastro o altra strategia di controllo del coordinamento tra parte elettroacustica e parte strumentale, configurazione dei diffusori ed eventuale spazializzazione sia del nastro che della parte strumentale, eventuali sistemi intelligenti per il controllo del bilanciamento tra strumenti e nastro, etc.; per i lavori per strumenti e live electronics, oltre a quanto esposto in precedenza, ricreazione degli algoritmi di trattamento del segnale in tempo reale in ambiente Max/MSP. Durante la fase laboratoriale verranno provate delle vere e proprie esecuzioni dei lavori prescelti. A questo scopo sar necessario individuare tra gli allievi del Conservatorio degli esecutori interessati a studiare e suonare i lavori per strumenti e nastro e per strumenti e live electronics. Riferimenti bibliografici Oltre ai riferimenti bibliografici forniti nel I e II corso, si metteranno a disposizione le partiture dei lavori che verranno studiati.

Elaborazione digitale del suono I e Laboratorio di elaborazione digitale del suono I Prof. Roberto Doati o Segnali digitali e segnali analogici. Conversioni A/D e D/A. Il teorema del campionamento. Il fenomeno dell'aliasing. o L'ampiezza del suono. L'inviluppo d'ampiezza. I transienti. Estrazione dell'inviluppo d'ampiezza. Estrazione dei transienti. Finestramento del segnale. Tecniche di overlap-add. o Rappresentazione del suono nel dominio della frequenza: la trasformata di Fourier, la trasformata di Fourier tempo-discreta (DFT) e la Fast Fourier Transform (FFT). o Analisi tempo-frequenza: il principio di indeterminazione. La Short-Time Fourier Transform (STFT). o Relazione dampiezza delle parziali in funzione dell'inviluppo spettrale.Tecniche di sintesi a forma donda fissa: sintesi additiva, modelli sinusoidali, wavetables. Spettri armonici, compressi, traslati, espansi. o Introduzione alla teoria della probabilit. I segnali acustici come processi casuali. Il rumore. L'autocorrelazione e lo spettro di un suono. o Il filtraggio. La convoluzione. La risposta in frequenza di un filtro. Filtri FIR e filtri IIR. Filtri statici, filtri dinamici. Filtri passabasso, passalto e passabanda. Sintesi sottrattiva. Laboratori ed esercitazioni con il programma CSound I II III IV V VI VII sessione di laboratorio: il campionamento sessione di laboratorio: l'ampiezza del suono e i transienti sessione di laboratorio: il suono nel dominio della frequenza sessione di laboratorio: rappresentazioni tempo-frequenza del suono sessione di laboratorio: sintesi additiva e per modelli sinusoidali sessione di laboratorio: processi casuali sessione di laboratorio: il filtraggio e la sintesi sottrattiva

Riferimenti bibliografici o Curtis Roads, The Computer Music Tutorial, Cambridge, MIT press, 1996 o Riccardo Bianchini e Alessandro Cipriani, Il suono virtuale, Roma, Contempo, 2002 (II Ed.). o Richard Boulanger, The Csound Book, Cambridge, MIT press, 2000

Elaborazione digitale del suono II e Laboratorio di elaborazione digitale del suono II Prof. Roberto Doati o Il campionamento dell'ampiezza: quantizzazione, dithering, noise shaping, modulazione sigma-delta. Controlli dell'ampiezza: limiters, companders, noise gates. o Controlli dinamici: modulazione lenta di ampiezza e modulazione lenta di frequenza (LFO). Portamento, vibrato, tremolo, glissando. o Tecniche di sintesi non lineari: per modulazione (FM, AM, RM), per distorsione non-lineare (DNL). o Tecniche di sintesi dallanalisi: filtro a eterodina, vocoder di fase. o Formanti e modificazione dei formanti. Linear Predictive Coding (LPC). o La sintesi granulare. o Lo spazio timbrico. Sintesi incrociata. o Tecniche di sintesi per modelli fisici e guide d'onda digitali: corda, piastra percossa, tubo. o Unit di ritardo. La trasformata z. Rappresentazione polare dei filtri. Filtri risonanti, filtri parametrici, banchi di filtri, filtri a pettine e filtri passatutto. L'equalizzazione. Trasformazioni timbriche mediante filtraggio. o Digital audio effects: riverbero, room simulation, phasing, flanging, time e frequency warping. o Time stretching e modificazione del pitch: tecniche nel dominio tempo-frequenza. o Il controllo. Controlli MIDI. Elaborazione del segnale in tempo reale. o Modelli psicoacustici e compressione dei dati audio: compressione lossless e compressione lossy, bande critiche e mascheramento. La codifica audio MPEG. Laboratori ed esercitazioni I II III IV V VI VII VIII sessione di laboratorio: Quantizzazione dei segnali audio. sessione di laboratorio: Controlli dinamici. Tecniche di sintesi non lineari. sessione di laboratorio: Tecniche di analisi e resintesi. Sintesi incrociata. sessione di laboratorio: Tecniche di sintesi per modelli fisici. sessione di laboratorio: Filtraggio II. Differenti rappresentazioni dei filtri. sessione di laboratorio: Effetti digitali per l'elaborazione audio. sessione di laboratorio: Il controllo. Elaborazione dei suoni in tempo reale. sessione di laboratorio: Modelli psicoacustici e compressione dei dati audio.

Riferimenti bibliografici o Curtis Roads, The computer music tutorial, MIT Press, 1996. o Riccardo Bianchini e Alessandro Cipriani, Il Suono Virtuale, Contempo, 2002 (II Ed.). o Richard Boulanger, The Csound book, MIT Press, 2000.

Laboratorio di matematica e di informatica generale Matematica o Dai numeri Naturali ai numeri Reali, relazioni, operazioni e propriet. o La retta reale: sistema dei numeri Reali, propriet algebriche, propriet dordine, propriet di completezza, Intervalli, richiami alla simbologia pi utilizzata o Equazioni e disequazioni: equazioni di I grado, equazioni di II grado, disequazioni, propriet delle disequazioni, risoluzione di disequazioni di I e II grado, disequazioni fratte e con valori assoluti, sistemi di equazioni lineari a 2 incognite, sistemi lineari a n incognite metodo della riduzione. o Matrici: definizioni, operazioni e proprieta' sulle matrici,determinanti, risoluzione di sistemi di equazioni con il metodo delle matrici Rappresentazione del suono nel dominio della frequenza: la trasformata di Fourier, la trasformata di Fourier tempo-discreta (DFT) e la Fast Fourier Transform (FFT).

Informatica generale o Concetti generali: sistemi di numerazione binario, matematica in binario, codifica complemento a 1 e complemento a 2. Rappresentazione in virgola fissa e mobile. o Algoritmi: definizione, propriet e rappresentazione grafica di un algoritmo ed esempi, pseudocodice: strutture di controllo, sequenza, selezione, iterazione, diagramma di flusso. o Le Strutture Dati: strutture dati fisiche: in particolare il vettore e la matrice strutture dati logiche: pila, coda, grafo, albero. o La rete di reti : INTERNET, apparati di base per la connessione di computer e reti. tempo-frequenza: il principio di indeterminazione. La Short-Time Fourier Transform (STFT).

Riferimenti bibliografici o Appunti del corso o Zwirner - Itinerari nella matematica per i licei vol. 1 e 2 - qualsiasi edizione o Dodero-Baroncini - Corso di geometria analica - Corso di analisi - per licei - qualsiasi edizione o W. Stalling Architettura ed organizzazione dei calcolatori Ed. Prentice Hall International

Programmi desame

Programma desame per il I anno


Insegnamenti dellarea specifica Storia ed estetica della musica elettroacustica Prova orale: sviluppo di un tema dato a partire dallascolto e dal riconoscimento di estratti di opere di musica elettroacustica. Acustica e psicoacustica musicale I Prova scritta: risposte a un questionario a risposta multipla. Durata della prova: 2 ore. Analisi della musica elettroacustica I Prova scritta: analisi di unopera elettroacustica assegnata. Lanalisi deve essere completa di partitura dascolto, grafici ed esempi sonori. Durata della prova: 7 giorni. Elaborazione digitale del suono I Prova pratica: realizzazione di un esercizio di sintesi. Durata della prova: 2 ore. Elettroacustica I Prova pratica: collegamento e verifica di funzionamento delle apparecchiature audio e MIDI della Scuola di Musica e nuove Tecnologie. Uso degli ambienti di editing e multitraccia studiati. Insegnamenti dellarea comune Teoria dellarmonia e analisi I Lingua straniera Insegnamenti per studenti stranieri Lingua italiana per stranieri I

Programma desame per il II anno


Insegnamenti dellarea specifica Acustica e psicoacustica musicale II Prova pratica: realizzazione di un ambiente per esperimenti interattivi di psicoacustica su temi assegnati. Durata della prova: 3 ore. Analisi della musica elettroacustica II Prova scritta: analisi di unopera elettroacustica assegnata. Lanalisi deve essere presentata in forma multimediale: testo, partitura dascolto, grafici ed esempi sonori. Durata della prova: 15 giorni. Composizione musicale elettroacustica I Prova pratica: realizzazione di una composizione della durata di 10 minuti su tema assegnato. La composizione potr prevedere l'utilizzo di materiali concreti e/o elettronici, sia prodotti dal vivo che registrati. Durata della prova: 30 giorni. Elaborazione digitale del suono II Prova pratica: realizzazione di un estratto di almeno 30 da unopera elettroacustica assegnata. Durata della prova: 7 giorni. Elettroacustica II Prova pratica: realizzazione di un ambiente esecutivo per il trattamento in tempo reale di una sorgente sonora acustica dal vivo. Durata della prova: 15 giorni. Insegnamenti dellarea comune Teoria dellarmonia e analisi II Lingua straniera comunitaria a indirizzo specialistico Insegnamenti per studenti stranieri Lingua italiana per stranieri II

Programma desame per il III anno


Insegnamenti dellarea specifica Analisi della musica elettroacustica III Prova scritta: analisi di unopera elettroacustica assegnata. Durata della prova: 8 ore (clausura). Composizione musicale elettroacustica II Prova pratica: realizzazione di una composizione della durata di 10 minuti su tema a scelta fra 3 assegnati. La composizione potr prevedere l'utilizzo di materiali concreti e/o elettronici, sia prodotti dal vivo che registrati. La prova suddivisa in due parti, la prima della durata di 8 ore (clausura) consistente nella realizzazione della partitura in notazione libera, la seconda della durata di 30 giorni, consistente nella realizzazione sonora della stessa. Prova orale: discussione su argomenti compresi negli orientamenti didattici e sugli aspetti stilistici, storico critici della composizione realizzata dal candidato nel corso della prova pratica. Elettroacustica III Prova pratica: esecuzione in concerto di unopera estratta dal repertorio storico per strumento/i e nastro e/o live electronics. Il candidato deve seguire tutte le fasi di preparazione: dal montaggio dellimpianto alle prove musicali. Durata della prova: 30 giorni. Insegnamenti opzionali Insegnamento opzionale (tra quelli attivati)

Programma desame per il Diploma di I livello


In considerazione dei diversi indirizzi cui il Triennio porta, si prevedono tre tipologie di prove di Diploma: Interpretativo-compositiva: esecuzione di un programma da concerto di circa 20 minuti, costituito da opere originali realizzate dallallievo e/o altre tratte dal repertorio elettroacustico per strumenti e/o elettronica. Il candidato dovr occuparsi di ogni aspetto riguardante il concerto, dallinstallazione dellimpianto alle prove con gli eventuali strumentisti. Tecnico-scientifica: realizzazione e discussione di una tesi di carattere scientifico su uno o pi argomenti a scelta trattati durante il triennio, ovvero realizzazione di un software originale di informatica musicale. Musicologica: realizzazione di un cd-rom multimediale riguardante lanalisi di unopera del repertorio elettroacustico ovvero uno o pi aspetti analitici generali sulla musica elettroacustica. Gli elaborati del tipo tecnico-scientifico e musicologico dovranno essere presentati in segreteria in 4 copie dal candidato 15 giorni prima della data prevista per lesame.

Laula della Scuola


Computer e periferiche (collegate in rete locale e rete esterna per laccesso a Internet) Personal Computer DELL Precision 670 (Processore Intel Single Xeon 3.0GHz), lettore e masterizzatore DVD Monitor: 2 monitor LCD Dell 17' Stampante: Hp - Business inkjet 1200d Scanner: HP ScanJet 4890 Photo Scanner Computer portatile Toshiba Satellite P30-130 17" Wide con DVD Double Layer e HD 160 GB USB2/ Firewire Lacie Sistema audio Hardware: RME FireFace 800, RME FireFace OctaMic Software: Csound, Nuendo, Adobe Audition, Waves (Diamond Bundle e IR-1), GRM-Tools (Classic e ST), Max/MSP, Pluggo, Jitter, Finale, Sony Vegas e DVD-Architect MIDI Masterkeyboard MIDI 88 tasti CME UF8 MIDI controller Behringer BCF2000 Interfaccia MIDI M-Audio MidiSport 2X2 Interfaccia MIDI M-Audio MidiSport 8X8/S Convertitore MIDI-RS422 EES LDM 4 N. 5 pedali MIDI Yamaha FC7 Impianto audio Mixer digitale Yamaha DM1000 con Meter Bridge N. 6 monitor bi-amplificati Genelec 8040A N. 1 subwoofer Genelec 7060A N. 1 distributore di potenza Samson PowerBrite PB11 Registratori DAT Tascam DAP-1 portatile Riproduttori Lettore CD audio Yamaha CDX-396 Lettore dvd Jepssen - Jx 3 pro Microfonia N. 2 microfoni Neumann TLM103 N. 2 microfoni Neumann KMS 105 N. 4 microfoni Shure 58A N. 2 microfono Neumann KM184 N. 2 microfoni AKG C4000B N. 2 microfoni AKG C414 B-XL II N. 5 Shark Feedback Destroyer Behringer N. 4 ULTRA-DI DI100 Behringer Cuffie N. 2 cuffie AKG K 271 Studio

Attivit
20, 21 e 22 novembre 2006, Casa Paganini Master-Class di Annette Vande Gorne, Professore di composizione elettroacustica al Conservatorio Reale di Mons e ultima erede degli insegnamenti diretti di Pierre Schaeffer. Il 22 novembre, concerto conclusivo di musica acusmatica. Dal 26 ottobre al 7 novembre 2006, Casa Paganini La Scuola di Musica e Nuove Tecnologie presenta, nellambito del Festival della Scienza e in collaborazione con Casa Paganini - InfoMus Lab (Centro Internazionale di Eccellenza - Universit degli Studi di Genova), Trio al rovescio. Un ambiente di composizione per diletto, una installazione multimediale interattiva che vuole essere un omaggio alla componente ludica nella produzione di Mozart. Si parte infatti dal famoso gioco di composizione con lancio di dadi attribuito al grande compositore, utilizzando gruppi di due battute ciascuno tratti dal Trio di diversi Quintetti per archi. Attraverso luso di sensori e videoproiezioni, il pubblico pu dare vita a un numero idealmente infinito di composizioni, suscettibili di trasformazioni sonore legate al movimento. 24 e 25 Ottobre 2006, Casa Paganini Collaborazione allorganizzazione del XVI Colloquio di Informatica Musicale, voluto e ospitato da InfoMus Lab. La manifestazione promuove il dibattito fra la componente scientifico/tecnologica e quella musicale/ artistica che da sempre caratterizzano questa disciplina. Dal 15 al 18 maggio, DAMS di Imperia e Casa Paganini In collaborazione con Casa Paganini - InfoMus Lab (Centro Internazionale di Eccellenza - Universit degli Studi di Genova), Giovine Orchestra Genovese, Accademia Ligustica di Belle Arti, DAMS (Facolta' di Lettere e Filosofia - Polo Universitario Imperiese - Universit degli Studi di Genova) e il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, si presentano due programmi di concerto centrati sul tema della relazione fra immagine e suono. Sinfonia diagonale, 12 film muti dellAvanguardia tedesca degli Anni Venti musicati dai principali autori di musica elettroacustica italiani e Metamorfosi dellocchio, videomusicali prodotti dagli allievi del Conservatorio di Trieste. Ogni concerto preceduto da una conferenza sulle problematiche affrontate dagli autori.

Produzione
Opere musicali Emilio Pozzolini Vertige (2006) per suoni di violino e voce elaborati
du vetement de l'hasard moqueur et trasformiste / elle remballe l'cheveau avec un mouvement hypnotique de sa main / ce moment / le temps avec son chapeau de jongleur, un sourire malin sur le visage / derrir les epaules de la femme / doucement il defait se tresse / pas loin / un carillon cass / sur le sol / enchant sans rept / sonne la mme litanie. silence de couleur pourpre / dans les yeux / un apne incolore / dans sa poitrine vertige elle rept sans souffle ,tout bas / reveille moi. elle criait an plain gourge / reveille moi.

Il brano Vertige prende vita da questo testo di Emanuela Bava, cercando di dare ad ogni suono un ruolo ben preciso nella narrazione e nellaccompagnamento delle parole. Le uniche fonti sonore utilizzate sono violino e voce elaborate elettronicamente. Alcune note pizzicate di violino sono state messe in delay ripetitivi ed estenuanti per scandire il costante trascorrere del tempo; ogni nota stata divisa in tre bande di frequenze diverse spazializzate nellimmagine stereofonica e ad ogni banda stato dato un tempo di ripetizione diverso. Una lenta e lunga nota fissa stata elaborata automatizzando una rizonanza su diverse frequenze tentando di creare lillusione di diramazioni melodiche inesistenti. La voce stata trattata con automazioni su variazioni di equalizzazione legate ad automazioni di spazializzazione.

Opere videomusicali Orchestra artigianale (2005) Nicola Nastos : montaggio video e musiche Alberto Nikakis : riprese video e titoli animati Andrea Bosio : fotografia Cesare Bignotti : acquisizione suoni e riprese video Secondo premio al concorso di cortometraggi "Premio Provincia di Genova - Obiettivo Lanterna" 2006.

I docenti
Roberto Doati (Genova, 1953) ha studiato musica elettronica e informatica con Albert Mayr, Pietro Grossi e Alvise Vidolin con cui si diplomato. Nel 1979 iniziata la sua attivit di compositore e ricercatore presso il Centro di Sonologia Computazionale dell'Universit di Padova dove ha tenuto diversi seminari. Dal 1983 al 1993 collabora con il Laboratorio di Informatica Musicale della Biennale di Venezia (L.I.M.B.) per la cura di pubblicazioni e lorganizzazione di diverse iniziative fra cui lesposizione Nuova Atlantide. Il continente della musica elettronica con Alvise Vidolin. Dal 1988 al 1993 ha insegnato Informatica Musicale presso la Scuola di Musicologia e Pedagogia Musicale dellUniversit di Macerata in Fermo. Tiene periodicamente corsi e concerti in Argentina per conto degli Istituti Italiani di Cultura di Buenos Aires e Cordoba. Ha fatto parte del comitato scientifico del Gruppo di Analisi e Teoria Musicale (GATM) dalla fondazione fino al 2000. Analisi di opere sue e di autori storici sono state pubblicate dalle riviste Perspectives of New Music, Sonus, Quaderni di M/R e dagli editori Laterza, ERI-La Biennale di Venezia. Da sempre attento ai rapporti fra linguaggio strumentale e la creazione di nuovi linguaggi elettroacustici, ha recentemente esteso il suo interesse alle tecnologie interattive che consentono il controllo gestuale dellinterprete sullelettronica. Le sue opere gli hanno valso riconoscimenti internazionali, a partire dalla selezione Opera Prima (Teatro La Fenice, 1981) con Gioco di velocit per suoni sintetici (incisa da Edipan). Nel 1992 realizza Donna che si copre le orecchie per proteggersi dal rumore del tuono, un lavoro per flauto e suoni sintetici (inciso da Roberto Fabbriciani per Edipan e premiato da Ars Electronica, Linz) su richiesta del Festival Spaziomusica. In occasione del 46.o Festival Internazionale di Musica Contemporanea (1995) La Biennale di Venezia gli commissiona unopera per voce ed elettronica, Lolio con cui si condiscono le parole eseguita da Marianne Pousseur. Nel 1997 viene invitato presso il Centre de Recherches et de Formation Musicales de Wallonie di Liegi per comporre la serie Felix Regula (I-V) per violino/viola, flauto, clarinetto, nastro e live electronics, eseguita al Festival Ars Musica di Bruxelles (la IV incisa da Cybele-DEGEM). bastone armonico per violino, bastoni da pioggia e sistema interattivo, realizzato durante una residenza presso la Fondazione Bogliasco, viene presentato nel 1999 al Teatro Carlo Felice di Genova da Marco Rogliano e Alvise Vidolin. Nel 2001 ottiene una borsa dalla Rockefeller Foundation per comporre Lapparizione di tre rughe per chitarre, elettronica e sistema interattivo EyesWeb, incisa da Elena Casoli per Stradivarius. Nel 2002 il Teatro La Fenice presenta presso il Teatro Malibran Per voce preparata, messa in scena di opere per voce sola (Anna Clementi) o con video ed elettronica fra cui la sua Allegoria dellopinione verbale per attrice (Francesca Faiella), elettronica e sistema interattivo EyesWeb su testi di Gianni Revello. Con i colleghi Paolo Pachini ed Emanuele Pappalardo cura nel 2003 la realizzazione del ciclo elettroacustico Sopra i monti degli aromi su testi tratti dal Cantico dei cantici per l Ensemble Vocale Oktoechos. La fondazione americana MacDowell Colony gli assegna una borsa di residenza per la composizione di Un avatar del diavolo, opera di teatro musicale commissionata da La Biennale di Venezia per il Festival di Musica Contemporanea 2005.

Link utili
AIMI, Associazione di Informatica Musicale Italiana, con una esauriente bibliografia www.aimi-musica.org Importanti istituti di ricerca e produzione: IRCAM http://www.ircam.fr CCRMA http://ccrma-www.stanford.edu/ Centro di Sonologia Computazionale http://www.dei.unipd.it/ricerca/csc/index.html INA-GRM http://www.ina.fr/grm Instituto Universitario del Audiovisual http://www.iua.upf.es/iua_a.htm InfoMus Lab DIST Universit di Genova http://www.infomus.dist.unige.it/ La storica rivista Computer Music Journal http://mitpress.mit.edu/e-journals/Computer-Music-Journal/ Journal of New Music Research, altra importante rivista del settore http://www.tandf.co.uk/journals/titles/09298215.asp Il pi importante festival di musica elettroacustica http://www.imeb.asso.fr/ La storia della strumenti musicali elettronici http://www.obsolete.com/120_years/ La prima pagina per Csound con numerosi link http://www.csounds.com/ The Amsterdam Catalogue of Composition Algorithms http://www.music.buffalo.edu/hiller/accci/ WinXound, ambiente di editing, calcolo e lancio Csound per Windows http://www.ibiart.it/winxound CsoundAV, versione in tempo reale di Csound per Windows http://www.csounds.com/maldonado/ Cmask, generatore di partiture Csound per Windows, Mac, SGI IRIX http://www.kgw.tu-berlin.de/~abart/CMaskMan/CMask-Download.htm GranuLab, generatore di grani sonori in tempo reale per Windows http://hem.passagen.se/rasmuse/Granny.htm SoundHack, free software di elaborazione del suono per Mac http://www.soundhack.com/freeware.php Spectrogram, software di analisi fisica per Windows www.visualizationsoftware.com/gram Database di oggetti per MAX/Msp

http://www.maxobjects.com/ Il sito di pd, analogo freeware di MAX/Msp http://crca.ucsd.edu/~msp/software.html Supercollider, ambiente di programmazione real-time per Mac http://www.audiosynth.com/ Free Software di editing spettrale per Mac http://www.cerlsoundgroup.org/Lemur/ Sito per campioni sonori di qualit e gratuiti http://freesound.iua.upf.edu/

Virtualdub, free software di cattura ed elaborazione video per Windows http://www.virtualdub.org/ Per navigare allinterno del sistema uditivo http://www.iurc.montp.inserm.fr/cric/audition/english/start.htm Sito dedicato alla fisica del suono http://hyperphysics.phy-astr.gsu.edu/hbase/sound/soucon.html#soucon Guida per ingegneri allelaborazione digitale del suono http://www.dspguide.com/ Sound to Sense, Sense to Sound, lo stato dellarte della ricerca sul suono http://www.s2s2.org/