Sei sulla pagina 1di 10

una soluzione dellequazione

Esempio:
ificano la disequazione). angoli ) che sostituiti nellespressione data restituiscono unidentit ( ver
nare gli angoli ( gli intervalli di Risolvere unequazione (disequazione) goniometrica significa determi
compare come argomento della funzione goniometrica.
equazione) in cui lincognita Per equazione (disequazione) goniometrica si intende unequazione (dis
Definizione
omogenee di 2 grado).
elementari, riducibili ad elementari, Saper risolvere disequazioni goniometriche dei tipi pi ricorrenti (
elementari, lineari, omogenee ).
ementari, riducibili ad equazioni Saper risolvere equazioni goniometriche dei tipi pi ricorrenti (el
Obiettivi
zione) . Conoscere le formule goniometriche (addizione e sottrazione, duplicazione , bise
Conoscere le relazioni fondamentali della goniometria.
oli associati. Conoscere i valori delle funzioni goniometriche per gli angoli notevoli e gli ang
Conoscere le definizioni delle funzioni goniometriche.
Saper risolvere le equazioni algebriche.
Prerequisiti
EQUAZIONI E DISEQUAZIONI GONIOMETRICHE










2
sar sen 2 (
1
) = x = perch 15 x
2
sen sen 2 ( 15 30
1
) = = .

Esercizio
Verificare le soluzioni assegnate :


sen 1
4
= |

\
|
+

x
4

( )
perch.. = x
2
cos 30
1
= + x = perch.. 30 x
( ) tg 3 2 = x = perch.. 30 x











EQUAZIONI ELEMENTARI.


1) p senx = con 1 1
(N.B. sono
e 180 - individuano due angoli aventi il seno dato ( segmento indicato in rosso ) :
lela allasse x (di equazione y = p). Si Si traccia la circonferenza goniometrica e la retta paral
p


angoli supplementari)

Osservazione

al
: gli angoli sopra indicati si trovano per ogni giro completo , quindi:
primo e 180- giro si avranno k=0
al secondo + giro si avranno 1*360 e 180-+1*360 k=1
al terzo + giro si avranno 2*360 e 180-+2*360 k=2
in generale per tutti i giri le soluzioni saranno ecc

+k*360 e 180-+k*360

Z k , k>0 giri in senso antiorario e k<0 in senso orario.

Osservazione
si ricorre allindicazione langolo
45, 60) per indicare : se il valore di p non tra quelli di seni di angoli notevoli ( 30,
arcsen che sulle calcolatrici viene solitamente indicata con
per
: sen
1
4
si avr senx
1
=
4
e arcsen
1
x = =
4
Ecco un
arcsen 180 180
1
x = =

riepilogo
se
delle possibilit che si possono incontrare:

1 1 > <
se
non ci sono soluzioni p p
1 = una sola soluzione per giro p k x 2
2
se
3
+ =
1 = una sola soluzione per giro p

k x 2
2
se
+ =
1 1 < < due soluzioni per giro come sopra indicato p

+k*360 +k*360 e 180-



Esercizio
Risolvere le seguenti equazioni facendo il grafico come sopra :

2
; senx
2
= 1 2 = ; sen x
2
; senx
1
= 3 2 = ; sen x
3
; senx
2
=
2
Passo successivo
senx
3
=

sen sen 45 ( per risolvere lequazione
:

) 3 x x + =
C lidentit se gli
si ripetono le considerazioni gi fatte.

angoli sono uguali + + = oppure 45 ( 360 ) 3 k x x supplementari
+ + =180 45 ( 360 ) 3 k x x .

Esercizio
Risolvere le seguenti equazioni:
sen sen |

\
|
= x x
3
2

sen sen x x 2
4
= |

\
|




2) q x = cos con 1 1
(N.B. sono
e - individuano due angoli aventi il coseno dato ( segmento indicato in rosso ) :
ela allasse y di equazione x = q. Si Si tracciano la circonferenza goniometrica e la retta parall
q .


angoli opposti)
Le

osservazioni fatte precedentemente si ripetono con la precisazione che la funzione inversa arccos,
Ecco un
cos sulla calcolatrice

1
.

riepilogo
se
delle possibilit che si possono incontrare:

1 1 > <
se
non ci sono soluzioni q q
1 = una sola soluzione per giro q 2 ( ) 1 2 + = + =
se
k k x
1 = una sola soluzione per giro q k x 2 =
se

1 1 < < +k*360 +k*360 e - due soluzioni per giro come sopra indicato q



Esercizio

cos
Risolvere le seguenti equazioni:
1 2 = cos ; x 2 = ; x
7
; cos
1
= x
2
; cos
3
= x
2
Passo successivo
cos
1
2 = x

cos cos( 45 per risolvere lequazione
:

) 3 =
C lidentit se gli
si ripetono le considerazioni gi fatte. x x
angoli sono uguali + + = oppure se sono 45 ( 360 ) 3 k x x opposti
+ + = 45 ( 360 ) 3 k x x .

Esercizio

Risolvere le seguenti equazioni:
( ) cos 180 cos x x 3 = +
Passo successivo
cos cos |

\
|
= |

\
|
x x
2 3



esempio
oseno, per : nel caso compaiano entrambe le funzioni seno e c
( )
Quindi si avr
suo complementare (90- angolo).
sostituendo allangolo il cos , si pu trasformare seno in coseno o viceversa 180 senx x = + 3
( ) oppure cos 180 cos(90 ) 3 x x = + ( ) 90 3 ( 180 sen senx x = + )
Esercizio

Risolvere lequazione
3)
. sen cos |

\
|
=
6
3

x x

r tgx = con
(N.B.
180+
e la tangente data ( segmento indicato in rosso ): equazione x = 1 . Si individuano due angoli aventi
ta parallela allasse y passante per A(1,0) di Si tracciano la circonferenza goniometrica e la ret
. r

un angolo ogni mezzo giro)


Le


osservazioni ione che la funzione inversa fatte precedentemente si ripetono con la precisaz arctg,
, e che le soluzioni si ripetono ( periodiche) ogni tg sulla calcolatrice

1
mezzo giro cio ogni k*180.

Esercizio
Risolvere le seguenti equazioni:
1 = ; tgx 2 = ; tgx ; tgx 3 =
Passo successivo
tgx
3
1
=

: per risolvere lequazione
C lidentit se gli
si ripetono le considerazioni gi fatte. tg tg |

\
|
= x x 2
3
3

angoli sono uguali 180 + = ) 2
3
( 3 k x x

.

Esercizio

Risolvere le seguenti equazioni:
( ) ( ) 30 60 tg tg x x 2 3 =

complesse che si prenderanno in considerazione .
rvengono tutte le equazioni goniometriche pi Le equazioni elementari sono il passo finale cui pe
tg tg |

\
|
= |

\
|
x x
6 3






EQUAZIONI RICONDUCIBILI AD EQUAZIONI ELEMENTARI.
. Ponendo sen senx

0 2
2
= + x t senx = equazione diventer 0 2
2
= +t t algebrica
Sostituendo in
da risolvere.
senx t = ri. si ottengono due equazioni goniometriche elementa
Esercizio

cos cos Risolvere lequazione:


0 2 3
2
= + x x

Passo successivo
e sostituendo, si ritrova il caso precedente. cos sen
da cui sen cos niometria Ricordando la prima relazione fondamentale della go
. senx cos


0 1 2
2
= + x
1
2 2
= + x x
x x
2 2
1 =
Esercizio



Risolvere le equazioni: senx 19 cos tg tgx 0 3
2
= x 0 5 6
2
= x

EQUAZIONI OMOGENEE.


il termine noto 0.
o) ed tesso grado (ci limiteremo ai casi di 1 e 2 grad Sono equazioni in cui i termini sono tutti dello s


cos
Esempio
Equazione omogenea di 1grado



0 =
Si divide per
. senx x
x cos amentale della goniometria, e si ottiene, applicando la seconda relazione fond
0 1= , equazione del tipo gi preso in considerazione. tgx
Esercizio


cos
Risolvere le seguenti equazioni:
0 = + senx x
Lequazione diventa
. cos sen mine noto pu trasformarsi Utilizzando la prima relazione fondamentale il ter
cos sen senx
Esempio
entare 0. In queste equazioni il termine noto pu sempre div
Equazione omogenea di 2grado
senx cos 0 3 = x




x x 4 1 2
2
= +
x x
2 2
1 + =
( )
amentale della goniometria, e si ottiene, applicando la seconda relazione fond cos si divide per
, cos cos sen sen senx x x x x 4 2
2 2 2
= + +
x
2
( ) , equazione del tipo gi preso in considerazione tg tg tgx x x 4 1 2
2 2
= + +

Esercizio
Risolvere le seguenti equazioni:

(N.B. termine noto gi nullo) sen senx cos cos 0 2 3 5
2 2
= x x x
x) ) x+sen (N.B. 2=2*1=2*(cos sen xsenx cos cos 2 3 2
2 2
= + + x x
2 2


EQUAZIONI LINEARI.

cos
Esempio
nullo. Sono equazioni di primo grado con termine noto non

2 = +
temente, si pone Poich non praticabile il metodo esposto preceden
senx x

X x = senx e cos Y =
sostituisce nellequazione e si ottiene
.Si
2 = +Y X
a si ottiene Dalla prima relazione fondamentale della goniometri


1
2 2
= +Y X
ngoli soluzioni dellequazione. le soluzioni individueranno in modo univoco gli a
e si ricava il sistema

= +
= +
1
2
2 2
Y X
Y X
Esercizio


Risolvere le equazioni: cos senx cos 2 = + x 0 1= + senx x
E. EQUAZIONI RISOLUBILI CON LUSO DELLE FORMULE GONIOMETRICH

( ) ( ) 1)
2
r ottenerlo applicare della funzione coseno sia solo x ed il solo modo pe
dei casi gi esposti necessario che largomento N.B. gli angoli sono diversi. Per ricondurci ad uno
cos 30 cos 30
3
= + + x x
della sottrazione
la formula delladdizione e
.

ERRORE FREQUENTE ( ) cos 30 cos30 cos x x + = +

NO!!!!!!!!!!!!
( ) cos 30 cos30 cos x x = NO!!!!!!!!!!!!

altro. Occorrer applicare la N.B. gli angoli sono diversi, uno il doppio dell
sen cos 2) 0 2
2
= + x x

duplicazione
formula della

argomento x. dopodich tutte le funzioni goniometriche avranno
ERRORE FREQUENTE ( ) cos cos x x 2 2 = NO!!!!!!!!!!!!
3)

cos 1
2
tro. Occorrer applicare la N.B. gli angoli sono diversi, uno la met dellal
cos 2
2
= + x
x
formula della bisezione
funzioni goniometriche avranno come argomento x .
drato come in questo caso ) dopodich tutte le comunque consigliabile applicarla quando c un qua
(


Esercizio

Risolvere le seguenti equazioni:
4
cos
5
2
2
cos sen
2
= + x
x
0 2 2 = sen x x ( ) ( ) sen sen 45 45 2 2 2 = + + x x
( ) ( ) cos senx tg tg 30 60 2 = + + x x x 5 3 2 =
2 2
sen tg 4
2 2
x x
=


















DISEQUAZIONI ELEMENTARI.


p senx > con 1 1 < < sar verificata per p ,180- larco della circonferenza ( ), mentre
p senx < con 1 1 < < sar verificata per p ) , 360+ larco (180-
Es.

2

larco soluzione sar (30,180-30=150) senx
1
>
2
(150,360) oppure se ci riferiamo al primo giro (0,30)
larco soluzione sar (150,360+30) senx
1
<
U

Osservazione : ni estremo sar indicato con se il risultato si deve riferire a tutti i giri og +k*360


q x > cos con 1 1 < < sar verificata per q larco della circonferenza (-,), mentre
q x < cos con 1 1 < < sar verificata per q , 360- larco ( )
Es.

2

(315,360] ) oppure se ci riferiamo al primo giro (0,45
larco soluzione sar (-45,45) cos
2
> x
U
2

larco soluzione sar (45,315) cos
2
< x
Osservazione : gni estremo sar indicato con se il risultato si deve riferire a tutti i giri, o +k*360


r tgx > sar verificata per ,90) larco della circonferenza ( , mentre
r tgx < con sar verificata (90,180) per larco (0, +)U

Es.



3

larco soluzione sar (30,90) tgx
3
>
3

(90,180) oppure (90,210) larco soluzione sar (0,30) tgx
3
< U

Osservazione: : gni estremo sar indicato con se il risultato si deve riferire a tutti i giri, o +k*180.
Esercizio:

cos
Risolvere le disequazioni:
1 2 < x
2
senx
2
< 1 tgx
2
cos
2
x tgx 3 <



DISEQUAZIONI NON ELEMENTARI.
la cui soluzione sar gebrica Sostituendo senx = t si otterr una disequazione al
sen senx
Esempio.
ed alle equazioni goniometriche viste sopra :
zioni o, alle disequazioni fratte , ai sistemi di disequa disequazioni algebriche , alle disequazioni prodott
r riferimento alle conoscenze gi acquisite sulle Per risolvere disequazioni pi complesse si deve fa



0 1 3 2
2
< + + x
0 1 3 2
2
< + + t t
2
si avr
e ripristinando la funzione goniometrica
1
1 < < t
2
modo completo sar
uindi la soluzione scritta in che corrisponde allarco di cerchio (210, 330) q senx
1
1 < <
+ < < + 210 360 330 360 k x k

Esercizi
2)
da svolgere come lesempio sopra riportato sen senx 1)

0 2
2
< x

( )( ) una disequazione prodotto senx cos 0 1 2 3 2 > x
il primo fattore ( ) deve essere posto senx 3 2 >0
entare elem
e d luogo ad una disequazione

il secondo fattore ( ) cos 1 2 x deve ugualmente essere posto >0
3)
secondo la regola solita dei segni .
essere riportati sulla circonferenza e combinati gli archi soluzione delle due disequazioni dovranno
quazione elementare dise
e d luogo ad una


una disequazione fratta
tgx
senx
0
3 2
1 3


il numeratore deve essere posto tgx 1 3 0
are element
e d luogo ad una disequazione

il denominatore deve essere posto senx 3 2 >0
e combinate con la regola dei segni
o essere riportate sulla circonferenza gli archi soluzione delle due disequazioni dovrann
are element
e d luogo ad una disequazione


Esercizio

; sen senx cos cos
Risolvere le disequazioni:
1 2
2 2
+ x x x ( ) ; senx cos 0 2 1 > + x
cos
0
1 2
<

senx
x
.