Sei sulla pagina 1di 6

INTEGRALI

1) INTEGRALE INDEFINITO
Data una funzione f(x) si dice che la funzione G(x) una !i"iti#a di f(x) se si #e!ifica che
G$(x) % f(x)& 'e! ese"io !esa la funzione f(x) % cosx la funzione G(x) % senx una sua !i"iti#a
e!ch( Dsenx % cosx& )a anche le funzioni del tio senx*c (con c costante) sono !i"iti#e di cosx
in +uanto D,senx*c- % cosx&
.uindi se una funzione a""ette una !i"iti#a ne a""ette infinite/ si u0 di"ost!a!e che
due +ualsiasi !i"iti#e diffe!iscono di una costante e! cui la fa"i1lia delle !i"iti#e si ottiene
a11iun1endo una costante ad una +ualsiasi delle !i"iti#e&
2i definisce inte1!ale indefinito di una funzione f(x) l$insie"e delle sue !i"iti#e3

Dia"o o!a l$elenco de1li inte1!ali fonda"entali&
4o"e alicazione di +uesta !e1ola calcolia"o ad ese"io3
2e l$esonente u1uale a 51 !isulta3
Infine si ten1a !esente anco!a3

'e! +uanto !i1ua!da 1li inte1!ali non esistono !e1ole che e!"ettano di calcola!e l$inte1!ale
di una +ualsiasi funzione& 6i sono infatti funzioni ele"enta!i7 anche se"lici7 che non hanno co"e
!i"iti#e funzioni ele"enta!i& Esistono dei "etodi di inte1!azione7 che o!a #ed!e"o7 che
consentono di calcola!e l$inte1!ale di alcune funzioni&
2i ten1ano !esenti le se1uenti due !o!iet8 de1li inte1!ali indefiniti3
9) )ETODO DI INTEGRA:IONE 'ER 2O2TIT;:IONE
4onside!ia"o il se1uente ese"io3
1<

+ f(x) (x) G$ essendo ) ( ) ( c x G dx x f


( )



+
+

,
_

+
+
+

+ +
+ +
+ +

x x
x
c
x
dx x
c e dx e e a a
a
a
a
a
dx a
c x xdx
x x x
x x
x
1
1
1
1
D essendo 51 se
1
se e a!ticola! caso
ln
D essendo c
ln
senx D(5cosx) essendo c 5cosx senxdx x cos Dsenx essendo sen cos
1 1

+ + +
+
+ +
+

+
+
c x dx c x c
x
dx x dx x c
x
c
x
dx x
=
1
9
1
9
1
> 1 ?
?
=
9
1
9
1
> 1 ?
c x dx
x
dx x +


ln
1
1
9 9
1
1
Da!ct1x essendo a!ct1
1
1
x
c x dx
x +
+
+

[ ]
( )


+ + + +
t t
c e x
x
dx e xdx dx x dx e x x
dx x g dx x f dx x g x f dx x f k dx x kf
x x x
9 ) cos ( >
=
= 9 sen > = 9 sen > =
) ( ) ( ) ( ) ( / ) ( ) (
=
9 9
si ossono se1ui!e due "etodi3
Ese"io n&93
.uest$ulti"o inte1!ale si ote#a !isol#e!e in #ia i""ediata tenendo !esente le se1uenti
fo!"ule3

=) )ETODO DI INTEGRA:IONE 'ER 'ARTI
Dalla !e1ola di de!i#azione di un !odotto7 inte1!ando "e"@!o a "e"@!o7 si ottiene la
se1uente fo!"ula di inte1!azione e! a!ti3

f(x) chia"ato fatto!e finito e si de#e de!i#a!e "ent!e 1$(x) si chia"a fatto!e diffe!enziale e si de#e
inte1!a!e e! t!o#a!ne una !i"iti#a& Il "etodo funziona se l$inte1!ale al secondo "e"@!o iA
se"lice dell$inte1!ale al !i"o "e"@!o&
Ese"io 13
Ese"io 93
Ese"io = in cui il "etodo #iene alicato due #olte3

1B

t x dx x x
9 9
ne sostituzio la effettui si ) cos( 9
&&&& cos
9
1
) (cos 9 cui da
9
1
) ( ) 9
) sen( sen cos cui da 9 ) ( ) 1
9 9

+ +

tdt dt
t
t t dt
t
dx t d dx t x
c x c t tdt dt xdx dt x d

+ +

c
x
c
t
dt
dt dx dx x
x
<
) (ln
<
t
3 ha si o sostituend e
x
1
dt d(lnx) !isulta t lnx osto ) (ln
1
< <
>
>
[ ]
[ ]
( )
c x dx
x
x
dx
x
x
c x f dx
x f
x f
c
x
xdx c
x f
dx x f x f
+ +
+

+
+
+ +
+



+
9
9 9
?
=
1
1 ln
1
9
9
1
1
) ( ln
) (
) ( $
?
) (sen
cos senx 51 se
1
) (
) ( $ ) (


dx x g x f x g x f dx x g x f ) ( ) ( $ ) ( ) ( ) ( $ ) (
c x x x xdx x x xdx x
xdx x
+ +

cos sen sen 1 sen cos


ottiene si senx 1(x) cosx (x) 1$ e 1 (x) $ f x f(x) scelto cos

+

c x x x xdx
x
x x xdx
xdx
ln
1
ln ln
3 ottiene si x 1(x) 1 (x) 1$ e
x
1
(x) $ f lnx f(x) scelto ln
[ ] c e xe e x dx e xe e x dx e
x dx e x
dx e x
x x x x x x x
x
x
+ +



9 9 9 x
3 ha si e 1(x) e (x) 1$ e 1 (x) $ f x f(x) scelto dx e x 9 5 e
3 ottiene si e 1(x) e (x) 1$ e 9x (x) $ f x f(x) scelto
9 9 9
x x x x 9 9
x x 9 9
?) INTEGRA:IONE DELLE F;N:IONI RA:IONALI FRATTE
'e! inte1!a!e le funzione !azionali f!atte (!ao!to t!a due olino"i) e! !i"a cosa7 se il
nu"e!ato!e di 1!ado "a11io!e od u1uale al deno"inato!e7 @iso1na effettua!e la di#isione&

2ia"o a!!i#ati ad una f!azione in cui il nu"e!ato!e di 1!ado infe!io!e al deno"inato!e&
Ciso1na o!a sco"o!!e tale f!azione nella so""a di f!azioni ele"enta!i (il cui deno"inato!e non
u0 esse!e sco"osto in fatto!i)& A tale scoo t!o#ia"o le !adici del deno"inato!e e
sco"onia"olo in fatto!i& Risulta3
La f!azione da inte1!a!e u0 esse!e sc!itta co"e so""a di due f!azioni ele"enta!i che hanno
co"e deno"inato!e i due fatto!i e co"e nu"e!ato!e delle costanti che #anno dete!"inate con il
!ocedi"ento che andia"o ad illust!a!e&
.uindi il nost!o inte1!ale iniziale di#enta3
L$ese"io !ecedente !i1ua!da le f!azioni il cui deno"inato!e ha !adici !eali e distinte&
4onside!ia"o anco!a il caso di !adici "ultile con +uesto alt!o ese"io (non conside!e!e"o il caso
di !adici non !eali)&
2e si one x%D si ha C%51/ se x%1 si ha 4%1 se x%51 1%9A59C*4 A%51& 2i ha3

>) INTEGRALE DEFINITO
2ia f una funzione ositi#a definita in un inte!#allo chiuso e li"itato ,a7@- ed i#i li"itata& 2i
#o1lia t!o#a!e l$a!ea !acchiusa dal dia1!a""a della funzione7 dalle due o!dinate f(a) ed f(@) e dal
se1"ento sull$asse delle x che #a da a sino a @& 'e! !isol#e!e il !o@le"a si suddi#ide il se1"ento
,a7@- in n a!ti non necessa!ia"ente u1uali inse!endo t!a a e @ n51 unti a%x
D
Ex
1
Ex
9
EF Ex
n51
E@%x
n
ottenendo n inte!#allini che !ico!ono inte!a"ente l$inte!#allo ,a7@- e non hanno unti in co"une
escluso e#entual"ente 1li est!e"i& In o1nuno di +uesti inte!#allini si sce1lie un #alo!e della
funzione& Facendo il !odotto dell$a"iezza di o1ni inte!#allino e! il #alo!e della funzione scelto si
otten1ono le so""e inte1!ali che7 1eo"et!ica"ente7 !a!esentano un lu!i!ettan1olo che
a!ossi"a l$a!ea ce!cata&
1G

+
+
+
,
_

+
+
+
+
+
dx
x x
x
x dx
x x
x
dx
x x
x x
I
9 =
=
9 =
=
1
9 =
> 9
9 9 9
9
) 9 )( 1 ( 9 =
9
+ x x x x
5? A 5A ? ha si 1 x one si se C > ha si 9 x one si se
) 1 ( ) 9 ( =
9 1 ) 9 )( 1 (
=

+ +


+
x B x A x
x
B
x
A
x x
x
!e deno"inato del de!i#ata la nu"e!ato!e il oich ln
x
1
+uanto in
9 ln > 1 ln ?
9
1
>
1
1
?
9
>
1
?
c x dx
c x x x dx
x
dx
x
x dx
x x
x I
+ t
t
+ +

,
_

9
9 9
9
) 1 ( ) 1 ( 1
1
) 1 (
1
cosH sco"osto #a 1!ado te!zo di essendo "a D doia !adice la ha !e deno"inato il
) 1 (
1
Cx x B x Ax
x
C
x
B
x
A
x x
dx
x x
+ +

+ +

c x
x
x dx
x
dx
x
dx
x
dx
x
x
x
dx
x x
+ + +

+
,
_


1 ln
1
ln
1
1 1 1
1
1 1 1
) 1 (
1
9 9 9
x
D
x
1
x
9F
x
n51
x
n

In "anie!a non del tutto !i1o!osa si u0 di!e che se7 facendo tende!e a ze!o l$a"iezza di
tutti 1li inte!#allini7 esiste il li"ite delle so""e inte1!ali7 la funzione f inte1!a@ile e il nu"e!o che
si ottiene si chia"a inte1!ale definito t!a a e @ della funzione e si indica con3
2i ten1a @en !esente la diffe!enza t!a inte1!ale indefinito (che una classe di funzioni) e
l$inte1!ale definito (che un nu"e!o7 ositi#o se f ositi#a7 che !a!esenta un$a!ea)& L$inte1!ale
definito7 scelta la funzione f7 diende solo da1li est!e"i di inte1!azione a e @ e non dalla #a!ia@ile x
(che una #a!ia@ile "uta co"e l$indice delle so""ato!ie) e +uindi in#ece di f(x)dx si u0 sc!i#e!e
ad ese"io f(t)dt&
2e la funzione f nell$inte!#allo ,a7@- ne1ati#a l$inte1!ale definito !isulta ne1ati#o e d8 una
"isu!a dell$a!ea conside!ata e!0 ne1ati#a e!ch( la cu!#a sta al di sotto dell$asse delle x&
2e la funzione f nell$inte!#allo ,a7@- ca"@ia di se1no l$inte1!ale definito calcola ositi#e le
a!ee in cui la f ositi#a e ne1ati#e le a!ee in cui la f ne1ati#a facendo la so""a al1e@!ica di tali
#alo!i& Da +uesto discende che se una funzione disa!i l$inte1!ale t!a 5a ed a #ale D "ent!e se una
funzione a!i l$inte1!ale t!a 5a ed a u1uale a due #olte l$inte1!ale t!a D ed a&
La !e1ola !atica e! il calcolo dell$inte1!ale definito7 se la funzione f continua
nell$inte!#allo ,a7@-7 dice di !ocu!a!si una !i"iti#a G(x) di f(x)7 calcola!e il #alo!e di G(x) ne1li
est!e"i @ ed a e fa!ne la diffe!enza&
2e si usano il "etodo di inte1!azione e! sostituzione o e! a!ti7 si u0 !i"a calcola!e
l$inte1!ale indefinito7 sce1lie!e una !i"iti#a e usa!e la !e1ola !ecedente& )a si u0 calcola!e
di!etta"ente l$inte1!ale definito (senza assa!e all$indefinito) oe!ando co"e ne1li ese"i se1uenti&

Nel "etodo di inte1!azione e! a!ti si oe!a nel "odo se1uente3
1I
ne& inte1!azio di est!e"i @ e a 7 inte1!anda funzione f con ) (

b
a
dx x f
[ ] [ ] B 1 G = ) ( ) ( ) ( ) (
9
1
=
9
1
9


x dx x a G b G x G dx x f
b
a
b
a
[ ] 9 9 9 9
9 ? t ? x se / D D t D x se 3 ne inte1!azio di est!e"i 1li ca"@ia!e @iso1na che attenzione

x 9
1
x x osto
9
9
D
9
D
?
D
?
D



e e dt e dx
x
e
dt dx dt d t dx
x
e
t t
x
x

<) 'RO'RIETA$ DELL$INTEGRALE DEFINITO
A@@ia"o lo1ica"ente suosto la funzione inte1!a@ile ne1li inte!#alli conside!ati&
I6) Teo!e"a della "edia3 se una funzione inte1!a@ile in un inte!#allo ,a7@- allo!a #ale la se1uente
!elazione3
Geo"et!ica"ente l$a!ea !a!esentata dall$inte1!ale definito u1uale all$a!ea di un !ettan1olo
che ha co"e @ase l$a"iezza dell$inte!#allo ,a7@- e co"e altezza un con#eniente #alo!e #& 2e la
funzione f continua allo!a esiste al"eno un unto c,a7@- in cui la funzione assu"e il #alo!e #&
B) LA F;N:IONE INTEGRALE
2e f inte1!a@ile nell$inte!#allo ,a7@- si u0 conside!a!e la funzione F(x)7 detta funzione
inte1!ale7 cosH definita3
2i u0 di"ost!a!e che la funzione inte1!ale se"!e continua e7 se f(x) continua7 allo!a
F(x) anche de!i#a@ile e #ale la !elazione F$(x)%f(x)& .uindi F(x) una !i"iti#a di f(x) e e!ci0
tutte le funzioni continue a""ettono una !i"iti#a&
G) INTEGRALI I)'RO'RI O GENERALI::ATI
A) Inte!#allo di inte1!azione non li"itato3
se tale li"ite finito allo!a si dice che la funzione f inte1!a@ile in senso 1ene!alizzato
nell$inte!#allo ,a7*) se in#ece il li"ite ou!e non esiste si dice che f non inte1!a@ile&
9D
)
?
1
1 ( 9 ln 9
?
9 ln 9
9
1
ln
9
ln
9
x
1(x) x (x) 1$ e
x
1
(x) $ f lnx f(x) scelto ln
9
1
9
9
1
9
9
1
9
9
1
9
9
1

1
1
]
1


1
1
]
1

x
dx
x
x
x
x
xdx x
xdx x
[ ] @ a7 ad este!no che inte!no c se sia #ale !o!iet8 la ) ( ) ( ) ( )
D ) ( II) ) ( ) ( )
a
a


+

b
c
c
a
b
a
a
b
b
a
dx x f dx x f dx x f III
dx x f dx x f dx x f I
v a b dx x f
b
a

) ( ) (
t) da non e x da solo diende a7 ed f(x) fissati F(x)7 funzione (la ) ( ) (

x
a
dt t f x F
z
f(x)dx li" calcola si oi e f(x)dx !i"a calcola si ) (
z
a
z
a
+

+
a
dx x f
In "odo del tutto analo1o si !ocede se l$inte!#allo di inte1!azione (57a-& 2e infine
l$inte!#allo di inte1!azione (57*) si de#e !i"a sezza!e l$inte1!ale in due ne1li inte!#alli (57a-
e ,a7* ) e #ede!e se esistono i due inte1!ali i"!o!i&
C) Funzione non li"itata in un unto

se tale li"ite finito allo!a si dice che la funzione f inte1!a@ile in senso 1ene!alizzato
nell$inte!#allo ,a7*- se in#ece il li"ite ou!e non esiste si dice che f non inte1!a@ile&
Analo1a"ente si !ocede se f non li"itata in a7 "ent!e se f non li"itata in un unto
inte!"edio c dell$inte!#allo @iso1na !i"a sezza!e in due l$inte1!ale&
91
+

,
_

+ +
1
]
1



+ +
z
1
1
1 1
1
li" 1
1 1 1 1
1
9
1
1
9
1
9
dx
x
z z x
dx
x
dx
x
z z

5
z
a
z
a
@ z
f(x)dx li" calcola si oi e f(x)dx !i"a calcola si
@ a x tende se a tende che f(x) con ) (


b
a
dx x f
[ ]
+



D z
1
9
1
1 ) 1 li"( 1
9
1
9
1
1
D
1
1 1
D
dx
x
z z x dx
x
dx
x
z
z